• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
VHR Thematic Maps from Aerospace  for  Regional and Provincial Urban Planning
 

VHR Thematic Maps from Aerospace for Regional and Provincial Urban Planning

on

  • 2,008 views

Planetek Italia s.r.l. has defined off-the-shelf added value products, named Preciso® Land, based on the integration of Very High Resolution (VHR) Earth Observation data (namely WorldView-2) with ...

Planetek Italia s.r.l. has defined off-the-shelf added value products, named Preciso® Land, based on the integration of Very High Resolution (VHR) Earth Observation data (namely WorldView-2) with traditional cartographic data.
The challenge has been to design value-added mapping products and standardized procedure to derive objective environmental indicators, useful for the decision-making process. Preciso® Land is appreciated as the most promising source for the derivation of an important territory indicator: the Soil Loss Index.

Statistics

Views

Total Views
2,008
Views on SlideShare
900
Embed Views
1,108

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

4 Embeds 1,108

http://www.massimozotti.it 1096
http://feeds.feedburner.com 8
url_unknown 3
http://www.google.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Abbiamo sviluppato una forte competenza nella realizzazione di CUS grazie a numerosi progetti svolti a livello europeo. In particolare grazie a progetti GMES Land e Urban Atlas abbiamo definito le specifiche dela CUS al 4° livello nell’urbano e 2° livello per tutto il resto. Queste specifiche sono state utilizzate per produrre la CUS Veneto.
  • Con dati satellitari a media risoluzione (2,5 mtri pancromatico e 10 metri multispettrale spot) abbiamo mappato la CUS della vegione veneto. Successivamente abbiamo aggiornato la CUS del Veneto per 17 Comuni che ricadono lungo la bretella di Mestre utilizzando dati multispettrali worldview2 multispettrali. Abbiamo aggiornato la CUS fornendo un prodotto a specifica Preciso Land e abbiamo avviato le procedure per integrare la terza dimensione del nuovo urbanizzato attraverso il dato lidar acquisito da un altro ente (ATO acqua su tuta la provincia di Venezia)
  • Attarverso una altra esperinza fatta a livello europeo (vedi dopo) abbiamo sviluppato competenze nella predisposizione di layer di suolo impermeabilizzato. Queste competenze sono state utilizzate in preciso land per creare il layer di soil sealing che è utilizzato tal quale dai pianificatori e che noi utilizziamo per produrre l’indicatore di consumo di suolo associando ad ogni poligono della CUS il valore di aree impermeabili. Planetek Italia ha partecipato negli ultimi anni alla realizzazione di un progetto internazionale chiamato LAND, finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea, nell’ambito del programma GMES (ora denominato KOPERNICUS). Il progetto è stato sviluppato nell’ambito del programma GMES Fast Track Service on Land Monitoring  e ha riguardato l’individuazione e la mappatura estesa a tutta Europa dei suoli impermeabilizzati e del loro livello di impermeabilità in una scala da 0 a 100. Le mappe sono state realizzate mediante procedure di elaborazione di dati SPOT e IRS implementate in ERDAS Imagine. I deliverables finali sono stati prodotti per ogni nazione ad una risoluzione di 20 metri e un mosaico di tutta Europa ad un risoluzione di 100 metri.
  • Abbiamo strutturato la famiglia di prodotti Preciso definendo specifiche e procedure standardizzate sulla base di standard europei, nazionali e regionali (la normativa sulla pianificazione urbanistica in Italia è Regionale e quindi ogni regione fa come vuole (più o meno). La famiglia di prodotti preciso si basa sui migliori dati disponibili sul mercato. La famiglia Preciso parte da P. Italia, ortoimmagine standardizzata che viene fornita tal quale o viene utilizzata per la produzione degli altri prodotti della famiglia. Tutti i prodotti sono dotati di metadati standard e vengono forniti in formato “gisready” e sono da considerarsi “ready2use” in quanto forniti di un tool GIS di visualizzazione 2d/3d aggiornabile con altri dati dell’utente. Preciso Urban è un prodotto per l’aggiornamento speditivo cartografico finalizzato a costruire rapidamente il quadro conoscitivo del territorio. È strutturato in un layer ortoimmagine (preciso italia) e due layer vettoriali poligonali edifici e retetrasporti (viabilità). Preciso Land è una evoluzione di preciso urban in quanto dispone in aggiunta i layer usosuolo, soilsealing, ed opzionalmente anche di indicatori per la VAS come “Consumo di Suolo”.
  • Preciso Land è un prdotto multilivello di cui alcuni prodotti ex novo (livello 0 e 4) altri (1, 2, 3) derivanti dall’aggiornamento della CTRN (carta tecnica regionale numerica) e altri livelli come il DTM presi tal quali dalla CTRN.
  • Preciso Land è un prdotto multilivello di cui alcuni prodotti ex novo (livello 0 e 4) altri (1, 2, 3) derivanti dall’aggiornamento della CTRN (carta tecnica regionale numerica) e altri livelli come il DTM presi tal quali dalla CTRN.
  • Preciso Land è un prdotto multilivello di cui alcuni prodotti ex novo (livello 0 e 4) altri (1, 2, 3) derivanti dall’aggiornamento della CTRN (carta tecnica regionale numerica) e altri livelli come il DTM presi tal quali dalla CTRN.
  • Gli indicatori vengono prodotti dall’analisi multitemporale ed espressi in modo articolato. PrecisoLand è idoneo per poter essere rielaborato al fine di produrre gli indicatori, questa attività è tipicamente uan attività a carico dei progettisti che redigono il PUG e la VAS. Ad esempio il consumo di suolo, prodotto in conformità alla direttiva europea che classifica il consumo di suolo come aree che hanno perso la naturalità e sono andati incontro a una impermeabilizzazione irreversibile. La realizzazione di un indicatore conme ICS (indicatore di consumo di suolo) è possibile realizzarlo solo grazie ad una standardizzazione della procedura per realizzarlo altimenti i dati che produce sono poco rappresentativi ed affidabili.
  • Confronto tra mappe di soil sealing 2006-2010 per evidenziare le aree consumate in questi 5 anni.
  • ICS è corredato da una matrice che ci dice a che classe di uso del suolo appartenevano quei suoli consumati. Si vede subito che le aree urbanizzate erano nel 2006 principalmente seminativi e aree naturali, tendenza che si riscontra su tutto il territorio nazionale.
  • Anaogamente ICS è corredato di una seconda matrice che ci dice che classe di uso del suolo sono diventati ora i suoli consumati, ovviamente tutti appartenenti alla classe 1° livello aree artificiali.

VHR Thematic Maps from Aerospace  for  Regional and Provincial Urban Planning VHR Thematic Maps from Aerospace for Regional and Provincial Urban Planning Presentation Transcript

  • VHR Thematic Maps from Aerospace for Regional and Provincial Urban Planning Massimo Zotti pkm026-428-1.0 Munich, June 8th 2011
  • Company profile
    • Name: Planetek Italia S.r.l.
    • Industry sector: Geomatics specialized in Earth Observation and design & development of Spatial Data Infrastructures (SDI)
    • Target Customers: Central and local public administrations, research agencies, private industries
    • Property: SME, four founding associates
    • Group: Planetek Italia S.r.l. controls Geo-K S.r.l. (Italy) and Planetek Hellas E.p.e. (Greece), minority associate of Geophysical Applications Processing S.r.l. (Italy)
    • Economy: triennium 2007-2009 value of the production circa 15 M€
    • Uman resources: 43 employees with medium age of 32 years (85% graduates), mostly involved in R&D activities
    • Reference Customers: ASI, ESA, UE, MATT, ISPRA, ENEA, Regione Sardegna, Calabria, Puglia, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, numerous provinces, townships and other hundreds of administrations, Infoterra, Telespazio, E-geos, Thales Alenia Space
    • Principal collaborations: AIT, AMFM, AIPAS, Consorzio SUD Space, Distretto Aereospazio Puglia, UniBA, PoliBA
    Raw Data Distribution Reselling Elaborated Data Ideation of algorithms Image Elaboration Integrated Solutions SW Develop ment SW Reselling System Integration Professional Services Training Consulting Support VALUE CHAIN
  • Planetek Italia Group
    • Bari
    • Planetek Italia
    • GAP
    • Rome
    • GEO-K
    • Athens
    • Planetek Hellas
  • Experience in GMES Users: Prov. di Treviso, Prov. di Foggia e Comune di Bari GMES Urban Service GSE Land GMES Forest Users: Ministerio de Medio Ambiente (E) Users: Regione Veneto, Patti territoriali Land Use Maps
  •  
  • Soil Sealing Maps Partners: Planetek Italia, Infoterra GmbH , Metria, Geoville, GISAT e Tragsatec
  • Data / Information / Knowledge
    • Knowledge
    • Indicators
    • Information
    • Transport network
    • Buidlings
    • Land use
    • Soil sealing
    • Data
    • Satellite orthoimages
    • Vector maps
    • DTM
  • Multi-level Geospatial Data Informative level Description File format Level 0 Orthoimage. Is the basis for all the updating activities TIFF, ECW Metadata ISO 19115 Level 1 ( Land Use) Land use map with a legend of 43 classes compliant with the European CORINE Land Cover nomenclature system SHP, GDB Metadata ISO 19115 Statistics Report Level 2 ( Transport Infrastructures) Roadway and Railway Layer Level 3 ( Buildings) Buildings Layer classified on the basis of their use Level 4 ( SoilSealing) SoilSealing Layer. Binary raster map of the selaed areas TIFF, ECW Metadata ISO 19115 Auxiliary levels Available ancillary data (i.e. CTR, hystorical LCM, DTM, etc.) SHP/GDB Metadata ISO 19115 Statistics Report
  • Multi-level Geospatial Data Satellite Ortophoto Buildings and transport network Transport network and soil sealing areas Land Use Map
  • Workflow
  • SEA Indicators Indicator Description Soil loss Measures the soil loss incidence due to urban sprawl and transport infrastructure construction Land use Measures the surface size of the principal land use types (artificial, agricultural, forest, etc.) Landscape fragmentation Measures the medium size of natural areas that are not interrupted by transport infrastructures Landscape diversity Measures the diversity of the landscape that is very important from the perceptive point of view others specific indicators can be derived by the intersection with other ancillary information
  • Soil loss index (Apricena) Urban areas percentage with respect to the Municipality area = 4.6 % Soil Sealing map 2006 Urban areas percentage with respect to the Municipality area = 4.7 % Soil Sealing map 2010
  • Soil loss index (Apricena)
    • Urban sprawl with respect to the Municipality area: 0.16% = 29 ha
    • Urban sprawl with respect to the built-up areas 2006 : 3.7 %
  • Soil loss index Which soil type has been lost in the urban sprawl? Land use 2006 Class description % 1.2.1 Industrial or commercial units 0,89 1.3.3 Construction sites 0,41 1.4.1 Green urban areas 0,57 1.4.2 Sportland and leisure facilities 0,41 2.1 Arable land 49,85 2.2 Permanent crops 2,32 2.4 Heterogeneus agricultural area 0,19 3.1 forests 7,92 3.2 Scrubs and/or herbaceus vegetation associations 23,79 other 13,65
  • Soil loss index What the soil lost in 2006 become in 2010 ? Land use 2006 Class description % 1.1.1 Continuos urban fabric 0,25 1.1.2 Discontinuos urban fabric 0,96 1.2.1 Industrial or commercial units 21,97 1.2.2 Road and rail network and associated land 5,77 1.3.1 Mineral extraction sites 21,03 1.3.2 Dump sites 3,64 1.3.3 Construction sites 31,95 1.3.4 Areas waiting for a final destination 0,99 1.4.1 Green urban areas 0,64 1.4.2 Sport and leisure facilities 0,75 other 13,65
  • Geoportal & pinpoints
    • Documents consultation
    • Light Community Tool (GeoNews and Blog)
    • Spatial data Web browsing
    • Feedback and reporting tool
    Publication and dissemination of all documents regarding the planning process, aimed to involve all the citizens during the plan development
  • Conclusions
    • Temporal Optimization for the plan arrangement
    • Landscape understanding improved by the production of objective indicators
    • SEA monitoring
    • Stakeholder involvement guarantees trasparecy of the planning process
    • Operative and diffuse use of EO products for the modern urban planning process
  • Thank you for your attention! Massimo Zotti Planetek Italia s.r.l. www.planetek .it