Your SlideShare is downloading. ×
GEOSPATIAL TOUR 2014
«LE TECNOLOGIE GEOSPAZIALI AL SERVIZIO DELLO PSIM»
Milano 27/05/2014
L’ azienda
- Fondata 20 anni fa, nel 1994, da un team di specialisti provenienti dall’informatica e
dall’automazione indus...
Sia nella Direttiva 114 del 2008 (infrastrutture critiche) emanata dalla Comunità Europea che da Frost &
Sullivan che ne h...
Flessibilità e scalabilità: principi fondamentali per una facile adozione (basso TCO)
ed una costante evoluzione nel tempo...
Adattabilità del sistema alle diverse tipologie di utenti
complessi residenziali
istituto finanziari
catene retail & GDO
s...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
- CEI79/5-6-11
- SIA4 Honeywell
- Osborne Hoffmann
...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
centrali d’intrusione
Interagire con le centrali di...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
software e sistemi per la videosorveglianza e video...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
controllo consumi energia e tecnologici
misuratori ...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
sistemi di controllo malore e «uomo a terra»
Monito...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
sistemi di rilevazione incendio
L’integrazione del ...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
Automated Teller Machine (ATM)
Tramite l’integrazio...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
dispositivi di gestione del numerario
Integrando i ...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
serrature elettro-meccanizzate e dispositivi di ges...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
controllo accessi
Interazione via protocollo con il...
Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto
server to server – per l’interazione con altri sist...
Processo di gestione dell’evento
conforme ai requisiti PSIM
1. Informazione immediata , tramite il
cruscotto generale di g...
Processo di gestione dell’evento in un ottica di georeferenziazione delle
informazioni
Tramite la gestione dinamica delle ...
Integrazione sottosistemi & Intergraph Security Solution
PS&S: Incident Management Lifecycle
The system manages the entire lifecycle of a security threat
Multi-data & multi-sensors fusion
Radio System
Data
Access Control
Telephone, Radio,
Voice Recorder
Controls
Intelligent V...
PSIM Process Management part of a Geospatial LifeCycle
DATA: CAPTURE
SHARE PROCESS
DELIVER
SENSOR DATA
FUSION
DATA
EXPLOIT...
Nils Fazzini
n.fazzini@citel.it
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

GWT 2014: Energy Conference - 06 Le tecnologie geospaziali al servizio dello PSIM

163

Published on

Geospatial World Tour 2014: Energy Conference.
Milano, 27 maggio 2014.

Le tecnologie geospaziali al servizio dello PSIM
Nils Fazzini, CITEL

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
163
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "GWT 2014: Energy Conference - 06 Le tecnologie geospaziali al servizio dello PSIM"

  1. 1. GEOSPATIAL TOUR 2014 «LE TECNOLOGIE GEOSPAZIALI AL SERVIZIO DELLO PSIM» Milano 27/05/2014
  2. 2. L’ azienda - Fondata 20 anni fa, nel 1994, da un team di specialisti provenienti dall’informatica e dall’automazione industriale - La filosofia dell’azienda è sempre stata improntata sull’idea che anche nella sicurezza fisica fosse necessario e fondamentale adottare processi di gestione basati sui principi dell’informatica e soprattutto sull’architettura di sistema aperta - Con una struttura interna composta prevalentemente da professionisti nel campo del software, del firmware, dell’hardware e della sistemistica; la società si è dimostrata nel tempo e tuttora in grado di realizzare soluzioni versatili e customizzabili per ogni tipologia di cliente - Le capacità della società e la bontà dei prodotti e soluzioni sono confermate da una costante crescita economica e da referenze importanti nei principali settori di riferimento Azienda certificata sia a livello di sistema che di prodotto
  3. 3. Sia nella Direttiva 114 del 2008 (infrastrutture critiche) emanata dalla Comunità Europea che da Frost & Sullivan che ne ha coniato l’acronimo PSIM e da IMS Research (oggi IHS) che ne ha definito le caratteristiche si traggono quelli che sono i 7 requisiti minimi di un sistema PSIM come Centrax: Connettività e integrazione: ricezione dei dati da un numero qualsiasi di apparati o sistemi; capacità di integrazione si verso gli apparati periferici che all’interno dei sistemi aziendali Gestione Real Time e configurazione controllata: possibilità di configurare e modificare da centro procedure e parametri a bordo dei vari sistemi e dispositivi in ogni livello dell’infrastruttura Correlazioni e verifiche: correlazioni multiple tra diversi apparati per la sicurezza e la safety e verifiche real time per una gestione flessibile delle interazioni correlate Visualizzazione: tramite l’ausilio della videosorveglianza integrata e la grafica ad oggetti dinamica, l’utilizzatore ha un immediata percezione del contesto Processi di gestione eventi basati su procedure guidate: avvio immediato dell’operatore su di un percorso guidato passo-passo, basato su procedure mirate al contenimento della minaccia o alla risoluzione dell’emergenza Affidabilità e Resilienza: caratteristiche di robustezza e ripristino della piattaforma di sistema per ogni modulo ed a tutti i livelli, per assicurare la continuità operativa sia a fronte di un guasto momentaneo che di un evento di disastro totale Reportistica e Riesame post-evento: tracciabilità e verbalizzazione documentata della gestione dell’evento anche ai fini della ricostruzione criminologica dell’accaduto e della sua gestione
  4. 4. Flessibilità e scalabilità: principi fondamentali per una facile adozione (basso TCO) ed una costante evoluzione nel tempo ..da un’architettura work station client + server.. ..virtualizzata.. ..ad una architettura server distribuita.. ..oppure in Cloud as a service.. our technical partner
  5. 5. Adattabilità del sistema alle diverse tipologie di utenti complessi residenziali istituto finanziari catene retail & GDO siti industriali società di security e di servizi servizi logistici organizzazioni multi sito
  6. 6. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto - CEI79/5-6-11 - SIA4 Honeywell - Osborne Hoffmann UTC/GE - Contact-Id - Surgard - SNMP - XML/Web server - SDK / API protocolli di comunicazioni centralizzati - ActiveX - OPC - BACnet - AMA - URMET - Radio AE/Novel - GSM/GPRS - Modbus - API
  7. 7. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto centrali d’intrusione Interagire con le centrali di intrusione significa non solo ricevere i segnali di allarme ma poterne gestire il funzionamento e la programmazione nei limiti delle esigenze abituali
  8. 8. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto software e sistemi per la videosorveglianza e video analisi L’interazione con il sistema di videosorveglianza e video analisi avviene rigorosamente via IP e in maniera bidirezionale al fine di generare dati e informazioni visive le più accurate possibili ma soprattutto utili alla definizione della veridicità del rischio in corso piuttosto che fornirci utili informazioni inerenti i flussi di transito/l’occupazione di aree (hot spot) etc..
  9. 9. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto controllo consumi energia e tecnologici misuratori di energia PLC Generatori ElettriciInteragire con i dispositivi riguardanti il controllo e la rilevazione dell’energia ci permette di determinare quelle aree di spreco alle quali porre rimedio generando quindi dei saving. Monitorare lo stato degli impianti dedicati alla continuità operativa ci evitano costosi fermi di produzione o attività.
  10. 10. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto sistemi di controllo malore e «uomo a terra» Monitorare l’uso dei dispositivi obbligatori secondo la legge 81 ai fini della prevenzione di rischi per la salute dei lavoratori, sia che essi lavorino soli in uffici sia che siano impegnati in operazioni di manutenzione di impianti è importante. Grazie all’integrazione e all’adozione di dispositivi indossabili si è in grado di determinare tali situazioni di rischi o e di visualizzarli e interagire con essi tramite Centrax. Oltre a questo sono state pensate soluzioni anche per l’assistenza e il monitoraggio on-demand quando si ha timore di essere aggrediti in talune circostanze.
  11. 11. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto sistemi di rilevazione incendio L’integrazione del protocollo delle centrali incendio permette non solo di di rilevare la situazione di pericolo ma di determinare anche il punto esatto di origine grazie anche alla grafica ad oggetti di Centrax.
  12. 12. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto Automated Teller Machine (ATM) Tramite l’integrazione dei protocolli «agent» o «DFM – dynamic fraud manager», si possono riconoscere tentativi di frode in corso o anomalie di stato che facciano presagire azioni volte alla preparazione di frodi o attacchi
  13. 13. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto dispositivi di gestione del numerario Integrando i dispositivi di gestione del numerario è possibile determinare situazioni di elevata rischiosità da presenza contante oltre una certa soglia e adottare così misure cautelative preventive.
  14. 14. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto serrature elettro-meccanizzate e dispositivi di gestione filtri di ingresso Interazione via protocollo con i singoli dispositivi al fine di determinare eventuali situazioni di criticità e/o gestire determinate procedure di apertura in maniera controllata via centro.
  15. 15. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto controllo accessi Interazione via protocollo con il sistema di gestione degli accessi e/o direttamente con il controller locale del varco di accesso; le segnalazioni del controller di varco sono correlabili con la sensoristica antintrusione locale e la videosorveglianza. Inoltre è stato realizzato anche un sistema per la generazione di profili di accesso ai fini della gestione delle portinerie semi-automatiche Interactive Multimedia Interface – per i sistemi di portierato semi-automatico e accreditamento
  16. 16. Integrazione di sistemi: principio alla base della genesi del prodotto server to server – per l’interazione con altri sistemi centralizzati Binka: sistema di interazione configuratore centrali allarmi di terzi Explor: sistema di comunicazione su rete satellitare per monitoraggio di sistemi di sicurezza itineranti GUP: interazione col sistema informativo del personale per l’aggiornamento delle anagrafiche Ticketing: interazione col sistema di ticketing proprietario per le manutenzioni Remedy: sistema di gestione completa del ticketing in ambito Asset Management Interazione col software di data mining / data analysis su dati storici e su situazioni in tempo reale Per soluzioni di georeferenziazione delle informazioni, data share, connessione ed integrazione con altri sistemi al fine di alimentare i processi di Global Situation Management.
  17. 17. Processo di gestione dell’evento conforme ai requisiti PSIM 1. Informazione immediata , tramite il cruscotto generale di gestione 2. Pop-up video per una immediata visualizzazione dell’evento 3. Oggetti dinamici posti sulle mappa grafiche georefenziate per una gestione di contesto (*) 4. Cruscotto operativo di gestione dell’impianto dove è possibile interagire con il sito 5. Tramite le procedure guidate di gestione dell’evento si procede a inserire nei data base quelle che sono le informazioni utili per una corretta verifica dell’operato e per fornire ulteriori elementi a sistemi esterni come ad esempio i server Intergraph 6. 7. 8. archiviazione dei dati, tracciamento delle operazioni invio della reportistica agli stakeholders della sicurezza
  18. 18. Processo di gestione dell’evento in un ottica di georeferenziazione delle informazioni Tramite la gestione dinamica delle informazioni all’interno di mappe interattive è possibile per il security e il safety manager trarre i seguenti benefici: ..il tutto calato, nel motore di situation management dello PSIM Un quadro di contesto completo con informazioni aggregate provenienti da diverse fonti (intrusion, video, fire, safety systems, tecnologici, etc.) Le mappe possono variare a seconda di ulteriori elementi che nascono da data base istituzionali esterni come gli indici di criminalità per zona o i rapporti con le questure L’interazione con i sistemi di ticketing o più in generale i pannelli di gestione dei guasti, avere un quadro che indichi le criticità strutturali del sistema di difesa del cliente Il poter condividere informazioni con altri processi aziendali responsabili per zona geografica al fine di incentivare l’efficienza del sistema tramite una «responsabilità partecipata»
  19. 19. Integrazione sottosistemi & Intergraph Security Solution
  20. 20. PS&S: Incident Management Lifecycle The system manages the entire lifecycle of a security threat
  21. 21. Multi-data & multi-sensors fusion Radio System Data Access Control Telephone, Radio, Voice Recorder Controls Intelligent Video Telephone Data Mapping Data Video Surveillance Personnel & Asset Data Sensors Data The Common Operational Picture Includes Incident Detection and Video Surveillance
  22. 22. PSIM Process Management part of a Geospatial LifeCycle DATA: CAPTURE SHARE PROCESS DELIVER SENSOR DATA FUSION DATA EXPLOITATION ANALYTICS MOBILE CLOUD BIGDATA SECURITY
  23. 23. Nils Fazzini n.fazzini@citel.it

×