I fondamentali per la scrittura di un report tecnico-scientifico

2,277 views

Published on

Queste slide sono state realizzate nell'ambito di un corso di science writing indirizzato a ricercatori di RSE - Ricerca Sul Sistema Energetico.

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,277
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
20
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Dell’importanza della nebbia per la sopravvivenza delle foreste californiane: una proposta per due pubblici diversi. L’influenza della nebbia sui processi idrogeologici ed ecologici nelle zone costiere ha a lungo intrigato gli scienziati.
  • Dell’importanza della nebbia per la sopravvivenza delle foreste californiane: una proposta per due pubblici diversi. L’influenza della nebbia sui processi idrogeologici ed ecologici nelle zone costiere ha a lungo intrigato gli scienziati.
  • Dell’importanza della nebbia per la sopravvivenza delle foreste californiane: una proposta per due pubblici diversi. L’influenza della nebbia sui processi idrogeologici ed ecologici nelle zone costiere ha a lungo intrigato gli scienziati.
  • Dell’importanza della nebbia per la sopravvivenza delle foreste californiane: una proposta per due pubblici diversi. L’influenza della nebbia sui processi idrogeologici ed ecologici nelle zone costiere ha a lungo intrigato gli scienziati.
  • I fondamentali per la scrittura di un report tecnico-scientifico

    1. 1. Scrivere un report tecnico: i fondamentali. La scrittura tecnica RSE – Milano 4 ottobre 2013 Nico Pitrelli Master in Comunicazione della Scienza Sissa Trieste http://www.nicopitrelli.it
    2. 2. 2 Del DNA e del perché Rosalind Franklin non ha vinto il premio Nobel Una storia «scientifica» parte dai dati, ma i dati non sono la storia.
    3. 3. 3 Watson e Crick hanno trasformato dei dati grezzi in una storia sulla natura e sul suo funzionamento..
    4. 4. 4 Un rapporto tecnico- scientifico deve essere concepito come una storia.
    5. 5. 5 #1 Le storie hanno un numero limitato di strutture tipiche. Molto dipende dalla pazienza dei lettori...
    6. 6. 6 OCAR: la struttura fondamentale Opening | qual è il contesto, chi sono i protagonisti, qual è il problema generale Challenge | quale sfida devono risolvere i protagonisti Action | cosa accade per affrontare la sfida Resolution | come sono cambiati i protagonisti e il loro mondo OCAR è la struttura più utilizzata nei paper scientifici perché i lettori vogliono capire bene come si sviluppa la storia.
    7. 7. 7 ABDCE: tuffiamoci nell’azione Action | coinvolgi fin da subito il lettore, introduci la sfide della storia con un’azione Background | descrivi protagonisti e contesto Development | segui l’azione fino ad arrivare al climax Climax | unisci tutti i fili della storia e «risolvili» Ending | cosa accade ai protagonisti dopo il climax ABDCE è la struttura più utilizzata nei proposal.
    8. 8. 8 LD: dritti al punto Lead | l’apertura, la sfida e la risoluzione collassano in un’unica breve sezione, spesso una sola frase Development | sviluppa la storia LD è la struttura degli articoli giornalistici.
    9. 9. 9 #2 Gli scopi di un rapporto tecnico.
    10. 10. 10 Informare Portare a conoscenza i processi, i progressi o i risultati di una ricerca scientifica o lo stato di un problema tecnico. Descrivere Far vedere che tipo di oggetto o di concetto è ciò di cui si parla. Convincere Rimanda a un obiettivo concreto che si vuole ottenere con il documento. Tre funzioni fondamentali È molto utile sintetizzare lo scopo di un rapporto in una sola frase e tenerla a mente durante l’intero processo di scrittura.
    11. 11. 11 #3 Fasi generali della stesura di un rapporto.
    12. 12. 12
    13. 13. 13 Ma la scrittura non è un processo lineare
    14. 14. 14 #4 Com’è fatta una storia che funziona.
    15. 15. 15 SUCCES: quando una storia rimane impressa Simple Unexpected Concrete Credible Emotional Stories
    16. 16. 16 #5 Le storie per essere comprensibili devono stare all’interno di schemi preesistenti. La comunicazione scientifica è caratterizzata da specifici frames o cornici, sia sulla scienza in generale che su tematiche specifiche.
    17. 17. 17 L’energia nucleare nella cornice del progresso sociale e della competitività economica…
    18. 18. …oppure in quella del vaso di Pandora, dell’incertezza e della responsabilità pubblica 18
    19. 19. 19 Le cellule staminali nella cornice del progresso sociale.
    20. 20. 20 Le piante transgeniche nella cornice della competitività economica.
    21. 21. 21 Cornici tipiche dei dibattiti sulle policy legate alla scienza (tabella tratta da Nisbet e Scheufele).
    22. 22. #6 Le strutture delle storie applicate al science writing. 22
    23. 23. OCAR La più lenta di tutte. I lettori si prendono tutto il tempo per entrare gradualmente nella storia. È la struttura tipica del paper scientifico. ABDCE I lettori vogliono sapere subito quali sono le sfide da affrontare e in quale contesto sono inserite. Bisogna partire con un’azione. È la struttura adatta per i proposal. Per convincere i reviewers tutto si gioca nelle prime due pagine al massimo. LD La più veloce di tutte. Gli elementi più rilevanti ed essenziali si trovano all’inizio. È la «piramide invertita» dei giornali. È adatta per articoli rivolta a pubblici di non- esperti. Può anche essere una variante di ABDCE nei proposal. 23
    24. 24. 24 Riassunto 1.I report tecnico-scientifici vanno concepiti come storie. 2.La struttura di una storia dipende dall’attenzione dei lettori. 3.I report tecnico-scientifici devono essere inseriti in cornici specifiche.
    25. 25. Crediti Immagini: 1. Immagine tratta da Scientific Report, OIL, ultimo accesso 10/09/2013. <http://oil.otago.ac.nz/oil/module4.html>. 2a. Photo 51, Wikipedia, ultimo accesso 10/09/2013. <http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/b/b2/Photo_51_x- ray_diffraction_image.jpg> 2b. Wheeler, Richard. DNA Orbit Animated Static Thumb, Wikipedia, ultimo accesso 10/09/2013. <http://en.wikipedia.org/wiki>. File sotto licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported 3. Watson and Crick Model, http://www.thehistoryblog.com, ultimo accesso 10/09/2013. <http://www.thehistoryblog.com/wp- content/uploads/2013/05/Watson-Crick-DNA-model.jpg> 12. Writing Process, https://blogs.montclair.edu/cwe/, ultimo accesso 10/09/2013. <https://blogs.montclair.edu/cwe/files/2013/04/writing_process_2.jpg> 13. Writing Process, https://blogs.montclair.edu/cwe/, ultimo accesso 10/09/2013. <https://blogs.montclair.edu/cwe/files/2013/04/writing_process_2.jpg> 17. Atoms for Peace.,Wikipedia., ultimo accesso 10/09/2013. <http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/51/Atoms_for_Peace_stamp.jpg> 18. Nuclear War, http://endoftheamericandream.com, ultimo accesso 11/09/2013. <http://endoftheamericandream.com/wp- content/uploads/2010/11/Nuclear-War-America.jpg> 19. Stem Cell Stamp, www.biopoliticaltimes.org/, ultimo accesso 11/09/2013. <http://www.biopoliticaltimes.org/img/original/korean_stem_cell_stamp.jpg> 20. Transgenic plants, scienceblogs.com/framing-science/ 25
    26. 26. Riferimenti bibliografici -Corno, D. (2012), Scrivere e comunicare. La scrittura in lingua italiana in teoria e pratica, Bruno Mondadori; -Nisbet, M. C. and Scheufele, D. (2009), What’s next for science communication? Promising directions and lingering distractions, American Journal of Botany 96 (10): 1767-1778; -Schimel, J. (2012) Writing Science, Oxford University Press; 26

    ×