Generalità sull'acqua Marinelli

3,709 views

Published on

Importanza dell'acqua e sue caratteristiche

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,709
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,303
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Generalità sull'acqua Marinelli

  1. 1. Cos’ è l’ ACQUA ?<br />E’ un composto chimico di formula H2O<br />E’ una risorsa rara e preziosa<br />
  2. 2. L’ acqua è presente in tutto l’ Universo ma solo sulla terra è così abbondante in superficie<br />infatti la Terra per circa il 70% è ricoperta da oceani e mari <br />il restante 30% è formato dalle terre emerse<br />
  3. 3. L’ acqua sulla terra si presenta nei suoi tre diversi stati:<br />solido<br />liquido<br />gassoso<br />
  4. 4. tutta l’ acqua della Terra può essere divisa così:<br />
  5. 5. Una risorsa sempre più preziosa<br />Come viene impiegata l’acqua su scala globale?<br />
  6. 6. Proprietà chimico fisiche dell’ acqua<br />Dal punto di vista chimico, l'acqua è uno dei solventi più comuni; favorisce la ionizzazione dei sali e delle molecole in soluzione; reagisce con alcuni sali trasformandoli nelle rispettive forme idrate, con gli ossidi formando acidi e idrossidi, e partecipa come catalizzatore in molte reazioni chimiche. <br />L'acqua pura è un liquido inodore e insapore, che presenta una debole colorazione blu osservabile solo nelle acque profonde. A pressione atmosferica, ha punto di fusione 0 °C e punto di ebollizione 100 °C. <br />Nel Sistema Internazionale il punto triplo dell'acqua viene utilizzato nella definizione dell'unità di misura della temperatura assoluta, il kelvin.<br />
  7. 7. L’ acqua e la vita <br />L'acqua costituisce una frazione compresa tra il 50 e il 90% del peso corporeo degli organismi viventi, potendo raggiungere in alcuni invertebrati marini addirittura il 95% del peso totale. Il protoplasma cellulare è una soluzione colloidale macromolecolare in cui l'acqua rappresenta l'elemento disperdente; grassi, carboidrati, proteine, sali e altre sostanze chimiche vengono disciolte e trasportate in soluzione acquosa, e ciò permette le numerose reazioni chimiche indispensabili per i cicli fisiologici.<br />L'acqua svolge inoltre un ruolo fondamentale nel metabolismo delle cellule, prendendo parte a diverse reazioni di idrolisi.<br />
  8. 8. Il ciclo naturale dell’ acqua<br />L'acqua ha sul nostro pianeta un ciclo costante, che ha inizio con l'evaporazione dai suoli e dalla vegetazione, dalla superficie degli oceani, dei laghi e in generale di tutti i corpi idrici presenti sulla terraferma. L'umidità atmosferica prodotta dall'evaporazione condensa in nubi, che successivamente restituiscono l'acqua alla superficie terrestre sotto forma di precipitazioni: pioggia, neve e grandine. Le precipitazioni ripristinano continuamente l'umidità del suolo e rialimentano le falde acquifere sotterranee, ma soprattutto, attraverso il deflusso superficiale di ruscelli, torrenti e fiumi, restituiscono l'acqua al mare, chiudendo così il ciclo. La disciplina che studia la distribuzione dell'acqua sulla superficie terrestre in tutte le fasi del ciclo è l’idrologia. <br />
  9. 9. Il ciclo idrologico<br />Riserve d’ acqua<br />L'acqua delle precipitazioni viene immagazzinata sulla Terra sia in forma liquida sia in forma solida. Degli 1,4 miliardi di chilometri cubi d'acqua presenti sulla Terra, oltre il 97% è dato dall'acqua salata contenuta negli oceani. L'acqua dolce si trova nei ghiacciai, nelle calotte glaciali, nei laghi e nei fiumi. Si trova anche come acqua di falda nel sottosuolo.<br />Il dilavamento<br />Il dilavamento superficiale è l'azione erosiva esercitata dall'acqua che alimenta torrenti e fiumi. Ogni giorno, circa 100 chilometri cubi d'acqua vengono immessi nel mare dai fiumi di tutto il mondo. Il dilavamento non è costante: diminuisce durante i periodi di siccità, e comunque nelle stagioni secche, e aumenta nelle stagioni piovose, in seguito a tempeste o alla rapida fusione di ghiacci e nevi.<br />Evaporazione e traspirazione<br />L'evaporazione è il processo attraverso il quale le acque dei mari, dei fiumi e dei laghi si trasformano in vapore acqueo ed entrano a far parte dell'atmosfera. L'evaporazione dalle piante è detta traspirazione. Il tasso di evaporazione aumenta con la temperatura, l'intensità di insolazione, la velocità del vento, la copertura vegetale e l'umidità del suolo. Viceversa, diminuisce all'aumentare dell'umidità atmosferica.<br />Condensazione<br />Salendo in quota, il vapore acqueo tende a condensare nelle goccioline d'acqua che formano le nubi. Le precipitazioni scaricano il contenuto delle nubi e l'acqua ritorna alla superficie terrestre, chiudendo il ciclo idrologico. Quasi tutta l'acqua presente sulla Terra è passata attraverso il ciclo idrologico innumerevoli volte. Molto poca è l'acqua che si è formata o perduta nell'ultimo miliardo di anni.<br />Le precipitazioni<br />Le precipitazioni si hanno quando il vapore acqueo contenuto nell'atmosfera condensa in nubi per poi ricadere sulla superficie terrestre. Esse possono assumere una grande varietà di forme, come pioggia, neve e grandine. Ogni giorno cadono sulla superficie terrestre circa 300 chilometri cubi di precipitazioni.<br />
  10. 10. Struttura e dinamica di una falda<br />Infiltrandosi nel sottosuolo, l'acqua incontra diversi strati, caratterizzati da permeabilità diversa. Gli strati permeabili saturi di acqua, che costituiscono la falda vera e propria, (detta anche falda freatica), sono detti acquiferi; in genere sono formati da detriti grossolani o rocce molto porose o intensamente fratturate. Il primo strato che si incontra subito al di sotto della superficie del suolo è generalmente umido, ma insaturo d’acqua e quindi molto aerato; a questo fanno seguito un secondo strato di suolo con pori solo parzialmente occupati dall'acqua e un ultimo strato, detto zona di saturazione, i cui interstizi sono completamente imbevuti d’acqua. Quando la superficie della falda freatica, per le irregolarità topografiche, interseca la superficie del suolo, l’acqua di falda sgorga in superficie e si ha così una sorgente. A livelli più profondi, al di sotto della falda freatica, si possono formare altri depositi di acqua delimitati inferiormente e superiormente da strati di rocce impermeabili; questi depositi prendono il nome di acquiferi confinati, o falde artesiane.<br />
  11. 11. Caratteri microbiologici<br />L’ uomo necessita quotidianamente di acqua per usi civili, industriali, agricoli e soprattutto alimentari. L’ acqua usata per scopi alimentari deve essere potabile e cioè :<br />Un’ acqua è potabile se è trasparente, di odore e sapore gradevoli, biologicamente pura (cioè priva di microrganismi patogeni), chimicamente pura (cioè priva di metalli o altre sostanze inorganiche dannose per la salute) e con una quantità di sali minerali non inferiore a 0.1 grammi per litro (g/l) e non superiore a 0.5 g/l.<br />Tutti questi requisiti, fissati dalla legge per garantire la salute dell’ uomo, sono facilmente riscontrabili nelle acque sotterranee profonde o in quelle sorgive di montagna.<br />
  12. 12. L’acqua, quindi, è costituente fondamentale degli organismi viventi, indispensabile a molti processi chimici nel mondo organico e minerale; ecco perché è necessario, nonostante sia una risorsa quasi inesauribile, farne un uso consapevole e corretto.<br />
  13. 13. Fine<br />

×