Distribuzione acqua sulla terra di Cistaro

4,010 views

Published on

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,010
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,205
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Distribuzione acqua sulla terra di Cistaro

  1. 1. LA DISTRIBUZIONE DELL’ ACQUA SULLA TERRA L'ACQUA
  2. 2. <ul><li>Il nostro pianeta visto dallo spazio, appare formato per la maggior parte di acqua, infatti il 71% della sua superficie è occupata da mari e oceani e solo il  29% dalle terre emerse. Tutta l'acqua presente sulla terra costituisce l' IDROSFERA . </li></ul>
  3. 3. Le acque presenti sulla Terra si potrebbero distinguere in “acque dolci” e “acque salate”. In realtà tutte le acque hanno un minimo contenuto di sali minerali che prende il nome di  residuo fisso  e corrisponde alla quantità di sali, espressa in grammi, che si deposita in seguito all’evaporazione di un litro di acqua. L’IDROSFERA:  circa il 97% delle acque sono  salate  e si trovano negli oceani e nei mari; il rimanente 3% è costituito da acque  dolci  e si trova prevalentemente nelle calotte polari e nei ghiacciai, nei corsi d’acqua superficiali, nei laghi e in quantità minore, nel sottosuolo. ACQUE DOLCI E SALATE
  4. 4. Le acque del mare <ul><li>La parte più ingente dell’acqua dell’idrosfera è rappresentata dall’acqua dei mari e degli oceani.  Le acque   marine  hanno una salinità elevata, pari a 35g di sale per litro, una densità più elevata dell’acqua dolce e una temperatura superficiale che varia dai 27°C ai Tropici ai -2°C ai Poli. Sono trasparenti, cioè consentono alla luce solare di penetrare fino a 200 m di profondità. Le acque marine inoltre sono soggette a moti, come il moto ondoso responsabile del modellamento delle coste, e alle correnti che distribuiscono il calore sulla superficie terrestre. </li></ul>
  5. 5. Le acque dolci superficiali <ul><li>Le acque dolci sono rappresentate dai corsi d’acqua e dai laghi. I corsi d’acqua si formano in seguito all’incanalamento in alvei delle acque cadute con le precipitazioni atmosferiche. Le caratteristiche che definiscono un corso d’acqua sono la lunghezza, la larghezza,la pendenza,la portata e il regime idrico. In base al loro regime, i corsi d’acqua si distinguono in  fiumi  e  torrenti . I  laghi  sono masse d’acqua che occupano cavità della crosta terrestre, prive di comunicazione diretta con il mare. </li></ul>
  6. 6. Le acque dolci sotterranee <ul><li>Le acque delle precipitazioni atmosferiche in parte penetrano nel sottosuolo e continuano, per effetto della forza di gravità, nel loro movimento di discesa attraverso strati rocciosi permeabili, finché non incontrano strati rocciosi impermeabili, e qui si depositano formando le  falde acquifere  o  freatiche . Se lo strato superiore della falda è costituito anch’esso da materiali rocciosi impermeabili, la falda prende il nome di  falda artesiana . </li></ul>

×