0
Il processo di Bologna<br />Pietro Schenone					       30 maggio 2011<br />
L’Europa non è solo quella dell’euro e delle banche…<br />Sorbona 1998 <br />2<br />
Dichiarazione della Sorbona- 1998<br />L’Europanon è solamentequelladell’Euro o dellebanchee dell’economia: deveessereanch...
DichiarazionediBologna - 1999<br />Costruire lo spazioeuropeodell’istruzionesuperioreentroil primo decennio del 2000, cons...
Sistemafondatosu due cicli
Consolidamentodel sistemadeicreditiformativi
Promozionedella mobilità
Cooperazionenellavalutazione della qualità
Dimensioneeuropeadell’istruzionesuperiore</li></li></ul><li>L’Europa delle Università oggi…<br />5<br />
Conseguimento istruzione secondaria superiore (2008)<br />6<br />
Conseguimento istruzione terziaria (2008)<br />7<br />
Spese per l’educazione in relazione al PIL<br />8<br />
L’Università nell’ultima settimana…<br />9<br />Profilo laureati 2010 - AlmaLaurea<br />
4, 29, 32, 40, 45, 46, 47 <br />Il cammino del processo di Bologna: 1998 - 2010<br />10<br />
Il cammino del processo di Bologna<br />11<br />
ComunicatodiPraga - 2001<br />Tre nuovi obiettivi oltre a quelli previsti da Bologna:<br />Formazione continua e ricorrent...
ComunicatodiBerlino- 2003<br />Definizione di trenuoviobiettivi: <br />Dottorato come terzociclo del Processo di Bologna<b...
ComunicatodiBergen - 2005<br />Resocontodeirisultati: <br />Più della metàdeglistudenti è inseriti in un percorsosu due ci...
Londra,  Lovanio, Budapest e Vienna: 2007-2010 <br />Verso lo SpazioEuropeodell’IstruzioneSuperiore (European Higher Educa...
promuovere la mobilità degli studenti e dei docenti<br />valutare l’impatto delle strategie nazionali sulla dimensione soc...
offrire un accesso paritario a un’istruzione di qualità <br />accrescere la partecipazione all’apprendimento permanente<br...
la libertà accademica, l’autonomia e la responsabilità degli istituti d’istruzione superiore sono principi su cui si basa ...
La formazione terziaria in italia<br />19<br />
Art. 33 della Costituzione<br />L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento<br />Le istituzioni di alta c...
La formazioneterziaria in Italia<br />Università<br />Alta formazione artistica e musicale (AFAM)<br />Istruzione e formaz...
Le istituzioni di formazioneuniversitaria in Italia<br />61 Università statali<br />28 Università non statali<br />4 promo...
Le istituzionidell’AFAM<br /><ul><li>57 Conservatori
21 Istitutimusicalipareggiati
20 Accademie di belle arti
24 Accademie di belle artilegalmentericonosciute
4 Istitutisuperiori per le scienzeartistiche (ISIA)
1 Accademia nazionale di danza
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Il processo di Bologna

506

Published on

L'Europa non è soltanto quella dell'euro e delle banche

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
506
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Il processo di Bologna"

  1. 1. Il processo di Bologna<br />Pietro Schenone 30 maggio 2011<br />
  2. 2. L’Europa non è solo quella dell’euro e delle banche…<br />Sorbona 1998 <br />2<br />
  3. 3. Dichiarazione della Sorbona- 1998<br />L’Europanon è solamentequelladell’Euro o dellebanchee dell’economia: deveessereancheun’Europadellaconoscenza...<br />le universitàdasecolihanno un ruolocentralenellosviluppo della dimensioneculturaleeuropea...<br />dobbiamoainostristudenti e allenostresocietàunospazioeuropeoapertodell’istruzionesuperiorenelqualenel quale a ciascuno siano offerte le migliori opportunità per individuare il proprio campo d'eccellenza.<br />
  4. 4. DichiarazionediBologna - 1999<br />Costruire lo spazioeuropeodell’istruzionesuperioreentroil primo decennio del 2000, conseguendoseiobiettivi:<br /><ul><li>Titolileggibili e comparabili
  5. 5. Sistemafondatosu due cicli
  6. 6. Consolidamentodel sistemadeicreditiformativi
  7. 7. Promozionedella mobilità
  8. 8. Cooperazionenellavalutazione della qualità
  9. 9. Dimensioneeuropeadell’istruzionesuperiore</li></li></ul><li>L’Europa delle Università oggi…<br />5<br />
  10. 10. Conseguimento istruzione secondaria superiore (2008)<br />6<br />
  11. 11. Conseguimento istruzione terziaria (2008)<br />7<br />
  12. 12. Spese per l’educazione in relazione al PIL<br />8<br />
  13. 13. L’Università nell’ultima settimana…<br />9<br />Profilo laureati 2010 - AlmaLaurea<br />
  14. 14. 4, 29, 32, 40, 45, 46, 47 <br />Il cammino del processo di Bologna: 1998 - 2010<br />10<br />
  15. 15. Il cammino del processo di Bologna<br />11<br />
  16. 16. ComunicatodiPraga - 2001<br />Tre nuovi obiettivi oltre a quelli previsti da Bologna:<br />Formazione continua e ricorrente<br />Partecipazione degli studenti<br />Promozione dell’attrattiva del sistema della formazione superiore europea<br />
  17. 17. ComunicatodiBerlino- 2003<br />Definizione di trenuoviobiettivi: <br />Dottorato come terzociclo del Processo di Bologna<br />Potenziamento del ruolo della ricerca<br />Resocontodeirisultaticonseguitisu: processo di assicurazione della qualità, sistema sui due cicli e riconoscimentodeititoli e deiperiodi di studioall’estero<br />
  18. 18. ComunicatodiBergen - 2005<br />Resocontodeirisultati: <br />Più della metàdeglistudenti è inseriti in un percorsosu due cicli<br />Entroil2010: quadro di riferimentonazionaledeititoli, coordinato con quellointernazionale<br />Qualità secondo i principidefinitidell’ENQA<br />36 dei 45 Paesipatecipantihannoratificato la Convenzione di Lisbona<br />
  19. 19. Londra, Lovanio, Budapest e Vienna: 2007-2010 <br />Verso lo SpazioEuropeodell’IstruzioneSuperiore (European Higher Education Area – EHEA)<br />
  20. 20. promuovere la mobilità degli studenti e dei docenti<br />valutare l’impatto delle strategie nazionali sulla dimensione sociale dell’istruzione<br />sviluppare indicatori e dati per misurare i progressi relativamente a mobilità e dimensione sociale<br />esaminare come migliorare l’occupabilità in relazione al sistema di titoli accademici a tre cicli e nel contesto dell’apprendimento permanente<br />migliorare la diffusione delle informazioni sullo Spazio europeo dell’istruzione superiore e il suo riconoscimento nel mondo<br />continuare a fare un bilancio dei progressi verso l’EHEA, sviluppando in tale bilancio l’analisi qualitativa<br />Comunicato di Londra- 2007<br />16<br />
  21. 21. offrire un accesso paritario a un’istruzione di qualità <br />accrescere la partecipazione all’apprendimento permanente<br />promuovere l’occupabilità<br />sviluppare risultati di apprendimento incentrati sugli studenti e missioni di insegnamento<br />integrare fra loro istruzione, ricerca e innovazione<br />aprire gli istituti d’istruzione superiore alle sedi di cooperazione internazionale<br />accrescere le opportunità di mobilità e la qualità della<br />migliorare la raccolta dei dati <br />sviluppare strumenti multidimensionali per la trasparenza <br />garantire i finanziamenti<br />Comunicato di Lovanio- 2009<br />17<br />
  22. 22. la libertà accademica, l’autonomia e la responsabilità degli istituti d’istruzione superiore sono principi su cui si basa l’EHEA<br />la comunità accademica ha un ruolo chiave nella realizzazione dell’EHEA<br />l’istruzione superiore è responsabilità pubblica - gli istituti d’istruzione superiore dovrebbero disporre delle risorse necessarie in un quadro stabilito e monitorato dalle autorità pubbliche<br />sono necessari di ulteriori sforzi nell’ambito della dimensione sociale, onde garantire un accesso paritario ad un’istruzione di qualità<br />Dichiarazione di Budapest e Vienna - 2010<br />18<br />
  23. 23. La formazione terziaria in italia<br />19<br />
  24. 24. Art. 33 della Costituzione<br />L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento<br />Le istituzioni di alta cultura, università ed accademie, hanno il diritto di darsi ordinamenti autonomi nei limiti stabiliti dalle leggi dello Stato<br />
  25. 25. La formazioneterziaria in Italia<br />Università<br />Alta formazione artistica e musicale (AFAM)<br />Istruzione e formazione tecnica superiore<br />
  26. 26. Le istituzioni di formazioneuniversitaria in Italia<br />61 Università statali<br />28 Università non statali<br />4 promosse da enti pubblici<br />13 promosse da enti privati<br />11 telematiche<br />30 Scuole Superiori per Mediatori Linguistici<br />334 Istituti di specializzazione in psicoterapia<br />
  27. 27. Le istituzionidell’AFAM<br /><ul><li>57 Conservatori
  28. 28. 21 Istitutimusicalipareggiati
  29. 29. 20 Accademie di belle arti
  30. 30. 24 Accademie di belle artilegalmentericonosciute
  31. 31. 4 Istitutisuperiori per le scienzeartistiche (ISIA)
  32. 32. 1 Accademia nazionale di danza
  33. 33. 1 Accademia nazionale di arte drammatica</li></li></ul><li>Il sistema dei titoli universitari in Italia<br />1° ciclo<br />Laurea <br />3 anni<br />180 CFU<br />Scuola media superiore<br />2° ciclo<br />Laurea Specialistica <br />2 anni<br />120 CFU<br />3° cicle<br />Dottorato <br />di ricerca<br />3 anni<br />180 CFU<br />Master di 1° livello<br />1 anno- 60 CFU<br />Masterdi 2° livello <br />1 year - 60 CFU<br />
  34. 34. Schema deititoliuniversitari in Italia<br />
  35. 35. I crediti formativi<br />26<br />
  36. 36. “la misura del volume di lavoro di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto ad unostudente in possesso di adeguataformazioneiniziale, per l’acquisizione di conoscenzeedabilitànelleattività formative previstedagliordinamentididatticideicorsi di studio”. (DM 509/99, art.1)<br />Credito formativo<br />
  37. 37. Sistema dei crediti<br />I creditiutilizzatinelsistemaitalianocorrispondonoaicreditiutilizzati per la mobilitàinternazionale (ECTS) e a quelliadottatidaisistemi di formazionesuperiore di altriPaesi che hanno sottoscritto la Dichiarazione di Bologna.<br />
  38. 38. Osservazioni<br />I Crediti Formativi sono ripartiti fra tutte le attività didattiche previste in un corso di studi (quali moduli, corsi, tirocini, preparazione della prova finale, ecc.) compreso lo studio individuale.<br />Riflettono in modo proporzionale la quantità di lavoro richiesta da ciascuna attività in relazione alla quantità di lavoro totale prevista per completare il corso di studio.<br />
  39. 39. Valore del credito formativo<br />1 credito = 25 ore di impegno dello studente<br />60 crediti = 1500 ore di impegno<br />1500 ore = 42 settimane lavorative a 36 ore<br />
  40. 40. Scala di valutazione ECTS<br />
  41. 41. Alcuni problemi<br />Associazionedeicreditiall’importanza della disciplina o al prestigio del docente, piuttostoche al tempo necessario al raggiungimentodegliobiettivi di apprendimentostabiliti<br />Riferimentoaicontenutidisciplinaripiuttostoche airisultati di apprendimentodesiderati<br />Riferimento solo alle ore di insegnamento, piuttostoche a tutte le attività di apprendimentopreviste<br />Attribuzionedeicreditisu base casuale, piuttostochestrutturata e coordinata<br />
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×