Presentazione1 2 netbook_in_cartella

740 views
669 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
740
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
56
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione1 2 netbook_in_cartella

  1. 1. Cl@ssi 2.0 Scuola Primaria di ArsièIstituto Comprensivo Fonzaso
  2. 2. Veneto 10 classi Italia 124 classi
  3. 3. Web 2.0 - Cl@sse 2.0Con WEB 2.0 si fa riferimento ad un nuovo stadio nello sviluppo del web dove sono gli utenti a creare e proporre i contenutiIl WEB 2.0 individua una serie di strumenti che promuovono il protagonismo degli utenti e facilitano le loro interazioni (come i Blog e i Wiki) e che utilizzano, e integrano in vari modi, linguaggi diversi (come i podcast, la internet TV, i social software)L’informazione può essere aggregata e filtrata in vari modi, facendo diventare l’utente un soggetto attivo che con l’ausilio delle tecnologie costruisce la sua pagina di informazioni personale.
  4. 4. Idea 2.0• Obiettivo: sperimentare una didattica creativa grazie alla Cl@sse 2.0• «Nella misura in cui riuscite a modernizzare laula, riuscite anche a modernizzare linsegnamento» (Freinet, 1964)
  5. 5. Intento L’intento dell’iniziativa è quello di realizzare ambienti di apprendimento adatti ad un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie nella quotidianità scolastica, al fine di verificare in untriennio, come e quanto l’impatto possa intervenire nei processi formativi inun’epoca di trasformazioni dei linguaggi della comunicazione e della diffusione dei saperi.
  6. 6. Gli obiettivi1) Trasformazione delle pratiche didattiche con l’applicazione della tecnologia;2) Trasformazione dell’apprendimento con l’applicazione della tecnologia.3) Superare l’isolamento fisico con l’impiego della tecnologia4) Avvicinare la tecnologia allo studente e all’adulto5) Agire con la tecnologia, sulla generazione delle conoscenze nello studente,6) Favorire l’integrazione fra gli alunni.7) Determinare la naturalizzazione della tecnologia in classe al punto da renderla invisibile come tecnologia.
  7. 7. Come?
  8. 8. Come?Dalla trasmissione alla costruzione
  9. 9. Come?Dalla tecnologia ospite alla tecnologiaambienteIl modello dellaula dedicata (laula computer, laulaaudiovisivi) traduce unidea di eccezionalità: è un luogo incui non si può andare sempre, con il risultato che ilconsumo di tecnologia in scuola secondo questo modello è"festivo", non feriale. Al contrario, la tecnologia in classe sinaturalizza, diviene invisibile come tecnologia. Da questopunto di vista la Classe 2.0 rappresenta il "quinto livello"dellintegrazione di tecnologia in scuola
  10. 10. Come?Solo tecnologia? E’ una cara utopia fare bella figura solo con l’uso della moderna tecnologia. Salvatore Doddis - Dirigente Scolastico
  11. 11. Come?La centralità del fare e del collaborareLa classe 2.0 è, inoltre, una classe che si organizza attornoa due idee didattiche: lidea del laboratorio e quella dellacomunità di apprendimento. Vengono in primo piano in taleprospettiva:- la centralità degli apprendimenti;- il problem solving;- l’imparare facendo- la metacognizione;- la cooperative-learning;- la scrittura collaborativa.
  12. 12. Le fasi del progetto 1°anno• Presentazione progetto• Approvazione progetto• Acquisizione informazioni sugli acquisti previsti• Affiancamento degli specialisti dell’Università di Padova (coach – tutor)• Inizio acquisizione della strumentazione tecnologica
  13. 13. Le fasi del progetto 2°anno• Utilizzo della strumentazione tecnologica• Acquisizione dei software produttività - didattico• Addestramento del personale e degli studenti all’uso della strumentazione tecnologica• Impiego della tecnologia nella pratica didattica per singola disciplina• Uso dell’ambiente di comunicazione studenti - docenti• Monitoraggio iniziale, in itinere e finale
  14. 14. Le fasi del progetto 3°anno• Utilizzo della strumentazione tecnologica• Uso intensivo dei software produttività - didattico• Affinamento da parte del personale e degli studenti dell’uso della strumentazione tecnologica• Impiego della tecnologia nella pratica didattica per singola disciplina• Uso dell’ambiente di comunicazione studenti - docenti• Monitoraggio iniziale, in itinere e finale• La valutazione finale sarà affidata ad organismo esterno alla scuola
  15. 15. I mezzi e le tecniche
  16. 16. Il nostro progettoNetbook in cartella

×