ETERETETERETEETERETE
Come la Rete è in sinergia con l’Etere

Francesco Piero Paolicelli alias @Piersoft per RUPEXTRE 2013
Perché @Piersoft e RUPEXTRE?

Detto ciò facciamo 10 minuti i seri ;)
ETERE come “ARIA NELLA STANZA”?
 Cosa è cambiato nel 2013? La candidatura di Matera2019
ha innescato un insieme di spinte...
Pietro Laureano ma anche Luca Acito
accumunati nella stessa “stanza”…
SI ma..è la “stanza” ad avvicinarli?

Nell’ARIA c’è un desiderio di cambiamento. Come
Michelangelo vedeva nel pezzo di mar...
Ma in quanti eravamo?
Ma quanti siamo?
Si ma cosa ha fatto la rete?
 “I progetti proposti, devono essere seguiti da chi li
propone. Se vuoi il cambiamento non d...
Si ma cosa ha fatto la rete?
 Materacielostellato: Francesco Foschino trova terreno
fertile nella community. Si spengono ...
LE FOTO DEL CONTEST
Si ma…poi?
 Nasce il Portale OpenData

 Nasce il movimento OpenStreetMap Matera
 Nasce il gruppo di innovazione Paolice...
OPEN DATA COSA E’ ??? E COSA
C’ENTRA CON LA RETE E ETERE ??
 Definizione: un contenuto o un dato si definisce aperto se c...
#beniculturaliaperti
 Beni Culturali Aperti vuole modificare il Codice dei Beni Culturali
e del Paesaggio in Italia, intr...
http://www.lastampa.it/2013/12/17/
cultura/
IN ITALIA CHI RILASCIA GLI
OPENDATA…
 Firenze: opendata.comune.fi.it

 Trentino : dati.trentino.it
 Matera: dati.comune...
SI MA….
Dati archeologici del centro storico di Firenze:
Altri esempi?
Progetto Acqualta VENEZIA

Cittadini di unisco e mettono in
“opendata” i valori dell’acqua
Su Paline install...
SI MA ..E’ FIRENZE-VENEZIA.. E
MATERA?
MAPPA DELL’EDIFICATO DI MATERA fonte
dati.comune.matera.it
SI MA.. E’ FIRENZE-VENEZIA.. E
MATERA?
FILE GOOGLE DOCS CONDIVISO…
SI MA ..E’ FIRENZE-VENEZIA.. E
MATERA?
FILE GOOGLE DOCS CONDIVISO…
MAPPATURA DEI BENI
IMMATERALI – LUCA ACITO 1/2
MAPPATURA DEI BENI
IMMATERALI – LUCA ACITO 1/2
Tornano alla Community..
 Il Bio Mapping di Nold è una metodologia unica che prevede la
collaborazione con gruppi di pers...
SI ma….
 ETERE E’ CIELO ARIA ACQUA CHE EVAPORA..

 Nasce il gruppo OpenStreetMap, la Wikipedia della
mappa
 Come per gl...
CASO KIBERA - NAIROBI
Maurizio Napolitano parla del
“caso Matera” in ogni suo
convegno
OpenData aiuta OpenStreet..
Ufficio Sassi e di Piano rilasciano la mappa dell’edificato e
i mappatori italiani la importan...
Tecnologia diventa arte?
Inizia la gara artistica… SBIRIZIO sulla Community…
Cicchetti..da Padova..
Ed anche economia?

Immagini by @NAPO
Ed anche economia?

Immagini by @NAPO
SI MA.. anche economia a Matera?
Progetto di Mauro Acito sulla Community sui ”bicchieri”..

Immagine by @SBIRIBIZIO
TWITTER STORM #UNMONASTERY
Immagine by @alberto_cottica
TWITTER STORM
#PORTAMATERANEL2019 #TT1 ITALIA
https://medium.com/p/67d0bb6a5d0c
“Per dare voce alla città dei Sassi è stato scelto un hashtag
#portaMateranel2019. Un ha...
Le frasi che più mi hanno colpito
 “Più c’è divulgazione scientifica su un territorio, maggiore è la cultura di
base e la...
Attenzione però!!
SI MA… MOLTO RIPETUTO
ETERE E’ SINOMINO DI ANESTETICO..
Grazie

• TW: @piersoft
• SL: slideshare.net/pie...
Rupextre 2013 ETERE e RETE: Community MT2019, OpenData, OpenStreetMap
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Rupextre 2013 ETERE e RETE: Community MT2019, OpenData, OpenStreetMap

795 views

Published on

RUPEXTRE 2013, rassegna di residenze artistiche organizata da Arterìa, ha come tema l'ETERE. Le slides affrontano le relazione tra ETERE e RETE partendo dal processo di candidatura di Matera 2019 e sfociando in OpenData e OpenStreetMap nella città dei Sassi.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
795
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
54
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Rupextre 2013 ETERE e RETE: Community MT2019, OpenData, OpenStreetMap

  1. 1. ETERETETERETEETERETE Come la Rete è in sinergia con l’Etere Francesco Piero Paolicelli alias @Piersoft per RUPEXTRE 2013
  2. 2. Perché @Piersoft e RUPEXTRE? Detto ciò facciamo 10 minuti i seri ;)
  3. 3. ETERE come “ARIA NELLA STANZA”?  Cosa è cambiato nel 2013? La candidatura di Matera2019 ha innescato un insieme di spinte rivolte al cambiamento e le ha in parte catalizzate  Si crea il gruppo di volontari del WebTeam.  Nasce la Communty di Matera 2019. Luogo dove la RETE fa incontrare diverse sensibilità, progettualità e estrazioni sociali  Con la “scusa” della costruzione del dossier di candidatura, subito di crea una piattaforma di democrazia partecipata
  4. 4. Pietro Laureano ma anche Luca Acito accumunati nella stessa “stanza”…
  5. 5. SI ma..è la “stanza” ad avvicinarli? Nell’ARIA c’è un desiderio di cambiamento. Come Michelangelo vedeva nel pezzo di marmo già l’opera nella sua testa, cosi lo spazio “etereo” di una piattaforma web ha solo convogliato spinte che già c’erano. Ha fatto fare RETE tra le persone non solo tra gli HOSTS. Ognuno ha visto il suo palcoscenico, la sua platea, la sua opera.
  6. 6. Ma in quanti eravamo?
  7. 7. Ma quanti siamo?
  8. 8. Si ma cosa ha fatto la rete?  “I progetti proposti, devono essere seguiti da chi li propone. Se vuoi il cambiamento non devi cercare il carro dove salire, devi farlo”  La massa critica di una community ha unito le forze. Sono nati progetti a lunga scadenza come la piantumazione di 100.000 alberi (Piantiamola2019) proposta da Pio Acito e fatta propria da Comune e rivista AL PARCO. Oggi sono stati piantati insieme ai bambini delle scuole elementari circa 500 alberi. I CUSTODI saranno proprio le scolaresche.
  9. 9. Si ma cosa ha fatto la rete?  Materacielostellato: Francesco Foschino trova terreno fertile nella community. Si spengono i Sassi per 30 minuti. Si accendono 2019 lumini trasformando il Sassi Barisano in un manto di stelle. Il WFF itinerante fa leggere passi di libri a 70 persone e ensable del Conservatorio suonano tra i vicoli  PARTE I(n)stanti per il 2019 - digital photo contest organizzato da Associazione Pensiero Attivo Ferrandina..1800 foto scattate da lucani e non solo grazie a INSTAGRAM con #MT2019CONTEST…
  10. 10. LE FOTO DEL CONTEST
  11. 11. Si ma…poi?  Nasce il Portale OpenData  Nasce il movimento OpenStreetMap Matera  Nasce il gruppo di innovazione Paolicelli – D’Auria – Leone – Pontrandolfi che replicherà le innovazioni a Pignola OPEN CHE????
  12. 12. OPEN DATA COSA E’ ??? E COSA C’ENTRA CON LA RETE E ETERE ??  Definizione: un contenuto o un dato si definisce aperto se chiunque è in grado di utilizzarlo, ri-utilizzarlo e ridistribuirlo, soggetto, al massimo, alla richiesta di attribuzione e condivisione allo stesso modo  I dati appartengono al genere umano. Esempi tipici sono i genomi, i dati sugli organismi per la scienza medica, dati ambientali e meteorologici, ecc.  I dati prodotti dalla pubblica amministrazione, in quanto finanziati da denaro pubblico, devono ritornare ai contribuenti, e alla comunità in generale, sotto forma di dati aperti e universalmente disponibili  Restrizioni sui dati e sul loro riutilizzo limitano lo sviluppo della comunità  I dati sono necessari per agevolare l'esecuzione di comuni attività umane (ad esempio i dati cartografici, le istituzioni pubbliche, ecc.)  In campo scientifico il tasso di scoperta è accelerato da un migliore accesso ai dati.  È essenziale che i dati scientifici siano resi aperti per fare in modo che la scienza sia più efficace e la società ottenga il massimo beneficio dalle ricerche scientifiche.
  13. 13. #beniculturaliaperti  Beni Culturali Aperti vuole modificare il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio in Italia, introducendo il principio di opendata dei Beni Culturali, quindi del rilascio e del riuso aperto dei dati. Gli emendamenti puntano a dare massima diffusione alla componente non deperibile dei Beni, ovvero la versione digitale delle schede descrittive, dei rilievi, delle riproduzioni fotografiche.  Per fare in modo che questo avvenga abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti ed è per questo che pubblichiamo qui gli emendamenti: per poterli sostenere e migliorare tutti assieme.  Riteniamo che non ci siano distinzioni di ruoli tra chi studia, chi amministra e chi ammira il nostro immenso Patrimonio ed è per questo che gli emendamenti non sono una protesta e nemmeno una pretesa, bensì un atto d’amore nei confronti della nostra identità
  14. 14. http://www.lastampa.it/2013/12/17/ cultura/
  15. 15. IN ITALIA CHI RILASCIA GLI OPENDATA…  Firenze: opendata.comune.fi.it  Trentino : dati.trentino.it  Matera: dati.comune.matera.it  ISTAT ect…
  16. 16. SI MA…. Dati archeologici del centro storico di Firenze:
  17. 17. Altri esempi? Progetto Acqualta VENEZIA Cittadini di unisco e mettono in “opendata” i valori dell’acqua Su Paline installate Gratis sulla Loro banchina.. Ora tutti Sanno in anticipo che l’acqua Sta salendo…
  18. 18. SI MA ..E’ FIRENZE-VENEZIA.. E MATERA? MAPPA DELL’EDIFICATO DI MATERA fonte dati.comune.matera.it
  19. 19. SI MA.. E’ FIRENZE-VENEZIA.. E MATERA? FILE GOOGLE DOCS CONDIVISO…
  20. 20. SI MA ..E’ FIRENZE-VENEZIA.. E MATERA? FILE GOOGLE DOCS CONDIVISO…
  21. 21. MAPPATURA DEI BENI IMMATERALI – LUCA ACITO 1/2
  22. 22. MAPPATURA DEI BENI IMMATERALI – LUCA ACITO 1/2
  23. 23. Tornano alla Community..  Il Bio Mapping di Nold è una metodologia unica che prevede la collaborazione con gruppi di persone per interpretare e analizzare i dati, aggiungendo tracce di emozioni. Attraverso questo processo, si riescono ad accumulare grandi quantità di dati sulle emozioni delle persone che permettono di evidenziare i problemi che le persone sentono nei confronti di un territorio (Ilaria D’auria)
  24. 24. SI ma….  ETERE E’ CIELO ARIA ACQUA CHE EVAPORA..  Nasce il gruppo OpenStreetMap, la Wikipedia della mappa  Come per gli opendata, il territorio è bene comune. Non deve essere gestito commercialmente anche per la sua rappresentazione.  E’ usata nelle calamità naturali e nelle zone “trascurate” da Google, Bing ect..
  25. 25. CASO KIBERA - NAIROBI
  26. 26. Maurizio Napolitano parla del “caso Matera” in ogni suo convegno
  27. 27. OpenData aiuta OpenStreet.. Ufficio Sassi e di Piano rilasciano la mappa dell’edificato e i mappatori italiani la importano su OpenStreetMap. Matera è una delle città più mappate d’italia..tutto via web…tutto da remoto..tutto nell’aria..
  28. 28. Tecnologia diventa arte? Inizia la gara artistica… SBIRIZIO sulla Community…
  29. 29. Cicchetti..da Padova..
  30. 30. Ed anche economia? Immagini by @NAPO
  31. 31. Ed anche economia? Immagini by @NAPO
  32. 32. SI MA.. anche economia a Matera? Progetto di Mauro Acito sulla Community sui ”bicchieri”.. Immagine by @SBIRIBIZIO
  33. 33. TWITTER STORM #UNMONASTERY Immagine by @alberto_cottica
  34. 34. TWITTER STORM #PORTAMATERANEL2019 #TT1 ITALIA
  35. 35. https://medium.com/p/67d0bb6a5d0c “Per dare voce alla città dei Sassi è stato scelto un hashtag #portaMateranel2019. Un hashtag è un’etichetta, una parola chiave, da associare al proprio messaggio, per meglio contestualizzarlo; è ormai uno strumento diventato ubiquitario ed è utilizzabile anche su altri social network. Il bello degli hashtag è che non hanno un proprietario, e sono quindi utilizzabili da tutti. Si tratta quindi di qualcosa che di “default” apre ad un utilizzo partecipato e condiviso. Gli hashtag sono molto utili per monitorare e misurare il flusso di ciò che avviene nei canali sociali, e quello scelto dalla città di Matera è stato trending topic nei giorni della selezione delle città, con più di 1800 post su twitter nella giornata del 13 novembre. I numeri non sono la cosa più importante e spesso si devono a bravi mestieranti, ma nei post per Matera oltre al mestiere c’è anche tanta anima. Quest’ultima per fortuna non è misurabile, ma quella mostrata da questa città è qualcosa che la fa stare bene tra le finaliste. “ by @aborruso
  36. 36. Le frasi che più mi hanno colpito  “Più c’è divulgazione scientifica su un territorio, maggiore è la cultura di base e la possbilità di quel territorio di sopravvivere nel tempo” (Rosamaria Strammiello)  La tecnologia non è mai neutrale (Alberto Cottica)  I numeri non sono la cosa più importante e spesso si devono a bravi mestieranti, ma nei post per Matera oltre al mestiere c’è anche tanta anima (Andrea Borruso)  Una città non è le sue strade, i suoi palazzi, la sua infrastruttura fisica. Nemmeno quando l’infrastruttura fisica in questione è considerata dall’UNESCO patrimonio culturale dell’umanità. Una città è tutte queste cose, più il sapere locale che consente di mantenere, adattare, evolvere, migliorare la sua infrastruttura. Di questi due elementi, quello fondante è il sapere locale. Se esso è intatto, una città distrutta da un cataclisma può essere ricostruita e mantenere la propria identità; se il sapere locale scompare, il tempo e l’incuria abbatteranno i palazzi, interromperanno le vie di comunicazione, disperderanno la popolazione. La città – qualunque città – è software. Ed è arrivato il momento di aggiornare il Software di Matera.. (Manifesto Community)
  37. 37. Attenzione però!! SI MA… MOLTO RIPETUTO ETERE E’ SINOMINO DI ANESTETICO.. Grazie • TW: @piersoft • SL: slideshare.net/piersoft • @: piersoft2@gmail.com

×