Your SlideShare is downloading. ×
0
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Audizione Commissione Consiliare n.2 del 16 giugno 2008

294

Published on

presentazione metodologia di progetto

presentazione metodologia di progetto

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
294
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Comune di Piacenza Progetto di territorio Piacenza: territorio snodo 16 giugno 2008
  • 2. Infrastrutture e territorio 2001 avvio della legge obiettivo per le grandi opere Il Ministero infrastrutture - DICOTER (direzione coordinamento territoriale) avvia la ricerca operativa in intesa con le Regioni Definito il quadro strategico nazionale (QSN) e i piani operativi nazionali (PON): Anas, RFI, Porti 2003 Comune e Assessorato trasporti regione formulano proposta per riconoscimento di Piacenza a nodo di interesse nazionale Definite le piattaforme territoriali: 6+4 2004 avviate le esperienze PON e SISTEMA (45 città con porti e stazioni) con resoconti 2007 2008 individuati 12 territori snodo, eccellenze nazionali: un nodo è Piacenza 2009 resoconto territori snodo
  • 3. Le reti: i corridoi europei
  • 4. Mediterraneo DPEF 2008-2012
  • 5. La maglia infrastrutturale Porti Stazioni Corridoi
  • 6. La mobilità non motorizzata Sentieri europei Eurovelo
  • 7. Itinerario culturale europeo: la Francigena
  • 8. La nuova lettura del territorio territori identitari T1, territori della competitività T2, territori snodo T3, grandi territori comunitari T4,
  • 9. Territori identitari 1: nuclei urbani 2: aree rurali in declino 3: campagne urbanizzate 4: ambiti di industrializzazione diffusa 5: ambiti della città diffusa 6: ambiti della città diffusa dinamica 7: ambiti delle economie turistiche 8: nodi dinamici 9: nodi dinamici in declino
  • 10. Territori della competitività Sviluppo economico Competitività non Elevata competitività sostenuta Assenza infrastrutture Sviluppo infrastrutture Non competitivi Riconversione Declino economico
  • 11. Piattaforme territoriali Le grandi piattaforme transnazionali verso l’Europa, il mediterraneo e gli “scavallamenti” dell’appennino
  • 12. Le piattaforme
  • 13. Grandi territori comunitari Il progetto ESPON (http://www.espon.eu/ è il sistema permanente di monitoraggio dello spazio europeo) base del nuovo PTR: regione Emilia Romagna area della pianura padana reti di città
  • 14. UE e PIL
  • 15. La megalopoli padana Una nuova geografia 25 milioni abitanti 8,8 ml ab in 4.000 km2 (aree urbane) 10,9 ml ab in 26.000 km2 (aree suburbane) 5,6 ml ab in 86.000 km2 (aree extraurbane) economia 40% pil nazionale
  • 16. Territori snodo Nodi di relazioni intersettoriali e multidimensionali delle reti infrastrutturali e immateriali Commutazione dei flussi esterni in locali e viceversa Poli di intelligenza e innovazione Diversa gerarchia per pesi e funzioni
  • 17. Modello delle relazioni
  • 18. La complessità territoriale
  • 19. Oggi e al futuro: 2008-2013 e Milano Expò 2015
  • 20. Il progetto di sistema
  • 21. Il progetto
  • 22. Sistema e contesto
  • 23. Territori snodo Nodi di relazioni intersettoriali e multidimensionali delle reti infrastrutturali e immateriali Commutazione dei flussi esterni in locali e viceversa Poli di intelligenza e innovazione Diversa gerarchia per pesi e funzioni
  • 24. Progetto di territorio per Piacenza I TEMI STRATEGICI: Mobilità Logistica Produzione Riqualificazione urbana
  • 25. Mobilità Logistica Produzione Riqualificazione urbana LA MOBILITA’ La mobilità intesa come flussi e connettività di elementi materiali e immateriali: Persone Merci Idee Conoscenza Capitali
  • 26. Mobilità Logistica Produzione Riqualificazione urbana LA LOGISTICA Intesa come integrazione delle funzioni logistiche presenti, le infrastrutture e le nuove funzioni: scalo merci ferroviario, gronda sud Milano potenziamento delle relazioni ferroviarie dimensionamento infrastrutturale
  • 27. Mobilità Logistica Produzione Riqualificazione urbana LA PRODUZIONE Intesa come la capacità di produrre ricchezza per il territorio I tecnopoli della regione e la scelta di Piacenza sui temi: centri di ricerca (LEAP, MUSP, CESI) e università in materia di energia e meccanica applicata
  • 28. Mobilità Logistica Produzione Riqualificazione urbana LA RIQUALIFICAZIONE URBANA Intesa come la capacità di riutilizzare le aree urbane a nord della stazione ferroviaria idea di progetto: l’incrocio fra la storia (francigena, emilia e postumia) e la modernità del corridoio V
  • 29. La governance
  • 30. PROGETTO e CRONOPROGRAMMA Le fasi sono definite dal Ministero Estate 2008, bando pubblico di incarico Progettisti con esperienza in economia, finanza, trasporti, logistica, pianificazione Previsti incontri quindicinali fra uffici comunali e progettisti Relazioni con il Ministero infrastrutture Incontri pubblici per gli attori locali Condivisione con gli Enti del progetto di territorio Accedere a risorse FSE 2007/2013 e avviare intese quadro con ANAS e RFI

×