Your SlideShare is downloading. ×
Piazzasalento n°7
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Piazzasalento n°7

2,155
views

Published on

Published in: News & Politics

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,155
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. 0833 In primo 1823575 piano e-mail: it to. i vostri ale n s z za annunci @ pia c ita b bli 21 aprile - 4 maggio 2011 anno I - numero 7 quindicinale - esce il giovedì tiratura 32.000 copie € 0,90 puAbbiate Le dimissioni in massa aprono incognite politiche da decifrare e sollevano anche altri interrogativicoraggio,l’auguriodi un amico Se il Comune guida non c’è più Casarano capofila di Area vasta, Area sistema e Ambito sociale Cari amici, Che accadrà dei grandi programmi inter- come vorrei che il mio au- comunali in cui Casarano è capofila, quindigurio, invece che giungervi ente che organizza, si occupa delle proce-con le formule consumate del dure burocratiche e procede nei progetti?vocabolario di circostanza, Si fermerà tutto, con prevedibili danni, o ilvi arrivasse con una stretta commissario straordinario ora alla guida deldi mano, con uno sguardo Comune, riuscirà a portare avanti i progetti?profondo, con un sorriso sen- Il quesito riguarda l’Area vasta Sud Salentoza parole! (66 Comuni), l’Ambito territoriale sociale Come vorrei togliervi (servizi sociali con altri sei enti locali), l’A-dall’anima, quasi dall’im- rea Sistema Casarano e Comuni associatiboccatura di un sepolcro, il (19 centri) ed altro, i bandi. Intanto, già simacigno che ostruisce la vo- registrano le prime mosse per le elezioni distra libertà, che non dà spi- maggio 2012.ragli alla vostra letizia, che a pag. 17blocca la vostra pace! Posso dirvi però una pa-rola. Sillabandola con lentez-za per farvi capire di quantoamore intendo caricarla:“coraggio”! Le festività in arrivo La Risurrezione di GesùCristo, nostro indistruttibile un’utile parentesiamore, è il paradigma deinostri destini. La Risurrezio-ne. Non la distruzione. Non dopo gli abbandoni a pag. 16la catastrofe. Non l’olocau- Palazzo dei Domenicani, sede del Comune ora commissariatosto planetario. Non la fine.Non il precipitare nel nulla. Coraggio, fratelli che sie- La disavventura del “Vanini”. Alunni eccellenti ai poli 2 e 3 MATINOte avviliti, stanchi, sottomes-si ai potenti che abusano divoi. Coraggio, disoccupati.Coraggio, giovani senza pro- Viaggio con agguato Famiglie numerosespettive, amici che la vita hacostretto ad accorciare sogni pronti i contributia lungo cullati. Coraggio,gente solitaria, turba dolen-te e senza volto. Coraggio,fratelli che il peccato ha in-tristito, che la debolezza ha a cena: i racconti Il liceo “Vanini” alle pagg. 18-19 MATINO a pag. 25infangato, che la povertàmorale ha avvilito. Il Signo-re è Risorto proprio per dirviche, di fronte a chi decide di Primo tour estivo per Verrienti, il cantante lanciato dal web Galoppata in 266 bicicross spettacolo“amare”, non c’è morte chetenga, non c’è tomba chechiuda, non c’è macigno se-polcrale che non rotoli via. Successo in rete a pag. 26 ha segnato NicCo Auguri. La luce e la spe-ranza allarghino le feritoie PARABITAdella vostra prigione. Vostro don Tonino, vescovo NicCo Verrienti a pag. 21 Coltura, il nome SPORT non “tira” più Cari frequentatori di a pag. 22 Ping pong I giovani TAURISANO Scorrano e il salto prima di tutto auguri: che la Pasqua non sia solo una parola beneaugurante ma un intero campione il baseball In bici per 40 km vocabolario di vie d’uscita, rinascite, svolte vitali. Il nostro giornale cresce a vista d’occhio. salentino ci punta tra natura e mare Dal prossimo numero, l’ottavo, si occuperà a pag. 30 anche dei fatti, delle storie, delle aspirazioni La festa del tennistavolo, nella pa- Pronte ai nastri di partenza le due di Taviano, Racale, Alliste e Melissano. lestra della Bluestone di Casarano, ha società sportive di Matino per parte- TAURISANO Al prossimo appuntamento, dunque. incoronato per la prima volta un cam- cipare ad un nuovo campionato di ba- pione provinciale, Gianni Scorrano, seball, nel girone con le calabresi. Il il direttore categoria Juniores, che fa parte della stessa associazione. Ha commentato presidente Fabio Corsano, con i suoi Angels, punta a conservare la serie C Elezioni col botto Fernando D’Aprile il presidente Daniele De Paola: «Una bellissima esperienza per tutti. Anche per noi: su ogni podio almeno un no- ed a valorizzare i giovani. Il suo col- lega Alessandro De Marco della Ma- tino Basebal (ex Junior) punta invece esclusa una lista stro ragazzo». a pag. 21 alla B. a pag. 27 a pag. 28
  • 2. 0833 In primo 1823575 piano e-mail: it to. i vostri ale n s z za annunci @ pia c ita b bli 21 aprile - 4 maggio 2011 anno I - numero 7 quindicinale - esce il giovedì tiratura 32.000 copie € 0,90 puAbbiate Se non è pienone poco ci manca per questo assaggio di stagione turistica. Alberghi okcoraggio,l’augurio I riti, la vacanza: l’offerta attiradi un amico In vista dell’ondata, anticipate misure e controlli da piena estate Cari amici, Sarà la vicinanza tra Pasqua e Primo come vorrei che il mio au- Maggio; sarà la possibilità di coniugare ri-gurio, invece che giungervi chiami religiosi ad alta intensità emoziona-con le formule consumate del le - come i riti della Passione - con un relaxvocabolario di circostanza, di qualche giorno; sarà che forse una ripre-vi arrivasse con una stretta sina, in effetti, si sta cominciando ad intrav-di mano, con uno sguardo vedere rispetto alla crisi, ma i primi indica-profondo, con un sorriso sen- tori turistici per Gallipoli volgono al bello.za parole! Sono gli albergatori a segnalare una svolta, Come vorrei togliervi in alcuni casi consistente. Comune e forzedall’anima, quasi dall’im- dell’ordine hanno anticipato, in base alleboccatura di un sepolcro, il previsioni, controlli e test tipici dell’estate.macigno che ostruisce la vo- La commissaria dell’Apt provinciale è ot-stra libertà, che non dà spi- timista: «Eventi religiosi e folklore apronoragli alla vostra letizia, che nuove fnestre sul turismo nostrano».blocca la vostra pace! a pag. 2 Posso dirvi però una pa-rola. Sillabandola con lentez-za per farvi capire di quantoamore intendo caricarla:“coraggio”! Per la Pasquetta La Risurrezione di GesùCristo, nostro indistruttibile c’è l’imbarazzoamore, è il paradigma deinostri destini. La Risurrezio-ne. Non la distruzione. Non della scelta in zonala catastrofe. Non l’olocau- a pag. 3 Fedeli e turisti nel centro storico durante la Settimana santasto planetario. Non la fine.Non il precipitare nel nulla. Coraggio, fratelli che sie- Mentre s’affannavano giudici e avvocati, l’impresa è fallita ALEZIOte avviliti, stanchi, sottomes-si ai potenti che abusano divoi. Coraggio, disoccupati.Coraggio, giovani senza pro- Causa interminabile Serata di emozionispettive, amici che la vita hacostretto ad accorciare sogni a Lecce per Maglioa lungo cullati. Coraggio,gente solitaria, turba dolen-te e senza volto. Coraggio,fratelli che il peccato ha in- casa persa. E va all’Ue La Corte di Strasburgo a pag. 6 SANNICOLA a pag. 8tristito, che la debolezza hainfangato, che la povertàmorale ha avvilito. Il Signo-re è Risorto proprio per dirviche, di fronte a chi decide di Diventerà un ostello e rioccuperà i vecchi dipendenti in attesa Col farmers’ market vantaggi per tutti“amare”, non c’è morte chetenga, non c’è tomba chechiuda, non c’è macigno se-polcrale che non rotoli via. Dai bimbi agli anziani a pag. 10 Auguri. La luce e la spe-ranza allarghino le feritoiedella vostra prigione. Vostro don Tonino, vescovo l’ex colonia Ceduc L’immobile a pag. 7 SANNICOLA Lido Conchiglie SPORT la Staiano rinasce Cari frequentatori di a pag. 11 Motocross Maratoneta TUGLIE Carrisi prof e ora prima di tutto auguri: che la Pasqua non sia solo una parola beneaugurante ma un intero il grillo pentatleta Vinitaly premia vocabolario di vie d’uscita, rinascite, svolte vitali. Il nostro giornale cresce a vista d’occhio. che vince di lanci “Le Pitre” di Mottura Dal prossimo numero, l’ottavo, si occuperà a pag. 13 anche dei fatti, delle storie, delle aspirazioni A vederlo in giro per Sannicola Dalle cattedre alle pedane ma di di Taviano, Racale, Alliste e Melissano. col suo scooter non si direbbe, per fortuna, che quello è un campione da tutt’altro tipo; dalle soddisfazioni professionali a quelle sportive: la Po- TUGLIE Al prossimo appuntamento, dunque. acrobazie vincenti. Per ora Marcello distica di Tuglie ha sfornato un pen- il direttore Carrisi, 16 anni, detiene il titolo in- terregionale per la categoria Expert tacampione trionfatore nelle recenti competizioni regionali nei lanci. Ora Rifiuti umidi-compost di motocross cilindrata 250 cc, ma Fernando Cataldi Spinola, non si Fernando D’Aprile si scommette che ben altri traguardi sono a portata di mano del baby che vuole fermare più e guarda alle pros- sime gare nazionali dove rappresen- in tre per farcela salta come un grillo. a pag. 12 terà la Puglia. a pag. 14 a pag. 14
  • 3. Offriamolattenzionedi 120mila contatti"Tutto esaurito"in gran parte GALLIPOLI 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 2 La Desolata chiude i riti Unoccasione importante per le vostre attivitàdelle strutture Forse quella del sabato prima della Pasqua è tra le più suggestive processioni che, nella Settimana emozionante, il momento in cui, a conclusione, al largo della Purità, dove vi è la chiesa sede dellaricettive cittadine Santa, attraversano la città. Il motivo è che prende avvio alle 3 del mattino, dopo il rientro nelle pro- Confraternita, Maria Desolata incontra il Figlio morto. prie chiese (Crocefisso e La confraternita, di Valeria Blanco Angeli) della processio- annoverava tra i suoi ne dell “Urnia”. adepti gli scaricato- Sarà la voglia di mare, op- E allora che la Con- ri di porto: i bastagi,pure la fortuita coincidenza fraternita di Maria Ss. che avevano anche ildella Pasqua con le festività del della Purità darà il via compito di portare a25 aprile e, subito dopo, del 1 al corteo processionale spalla la bara del Cri-maggio. E sarà pure, perché no, di Maria Desolata unita- sto.la promozione dei riti pasquali mente al Cristo Morto, Agli inizi del se-fatta nelle fiere in Italia e alle- concludendo in questo colo scorso, c’era lastero: fatto sta che Gallipoli si at- modo le manifestazioni tradizione che chi eratende uninvasione di turisti che sacre e penitenziali della chiamato a portare astanno già iniziando ad arrivare Settimana Santa. spalla la sacra effigiealla spicciolata e che da venerdì La processione, dopo del Cristo, indossas-sera saranno, in massa, pronti a INDICATORI UTILI Sarà la Pasqua "alta" o il ponte col Primo Maggio, fatto sta cge i ca- un lungo peregrinare che se indumenti simili aesplorare la città bella. rabinieri hanno anticipato i controlli sul consumo di alcol, di routine va avanti per tutta la notte, farà rientro nella città quelli degli ebrei, compreso lo zucchetto in testa. Le avvisaglie della prevista destate, vicino a pub e discoteche. Inoltre il Comune ha anticipatoimpennata le aveva già date il vecchia verso le 9.30. E in questo momento che Ciò in espiazione del deicidio, perché erroneamen- la chiusura della litoranea sud consetendo un solo senso di marcia.Comune, predisponendo lanti- Ci si aspetta evidentemente molto in fatto di presenze da questo avviene il rito più emozionante: la benedizione del te si riteneva che gli stessi fossero stati colpevolicipazione del senso unico sulla assaggio di stagione turistica mare dal bastione della Bombarda. Suggestivo ed della morte di Gesù. CPlitoranea della Pellegrini e turisti: funzionaBaia Verde dal17 aprile fino al1 maggio, proprioin coincidenzacon il periodo dimaggiore afflussodi turisti che, cèda scommetterci,prenderanno dassalto le spiag-ge. Le forze dellordine ci hannomesso il carico, intensificandogià da qualche settimana i con- Il più originale pic-nic del 25 apriletrolli e gli alcol test proprio inprossimità della litoranea e delle è a bordo del "Mediterranea"discoteche più in voga, proprio Salento in Barca - escur- re per prenotare la propriacome avviene in piena stagione. sioni guidate della costa a escursione. Il progetto è stato La conferma ufficiale, però, bordo di caratteristiche pa- "adottato da Caroli hotel chearriva dalle reception degli al- ranze - è unesperienza che proporrà speciali pacchettiberghi, dove cè comprensibile cresce e che, questanno, "blu".frenesia. Al completo già da si trasforma in "Barche in Ma si parte subito, già dalqualche giorno i 65 posti lettodellhotel Bellavista, quello ospi- Rete”. giorno di Pasquetta quandotato proprio allinterno del "grat- Un network di natanti a turisti e curiosi sono invitati atacielo". Qui limpennata è stata disposizione dei turisti per salire a bordo del catamaranoda capogiro: «Lanno scorso - scoprire le meravigliose stra- "Mediterranea". Suggestivaspiegano gli addetti - la Pasqua de del mare salentino che la possibilità di osservare at-è stata quasi un flop, con appena uniscono Otranto a Castro, traverso il Vista Vision, unauna decina di camere prenotate. Gallipoli a Torre Vado e San- grande lente di cui è dotataQuestanno lincremento è enor- ta Maria di Leuca. limbarcazione, la vita deime, forse anche perché cè que- Lidea è mettere su pesci sottacqua. Maggiorista coincidenza di più festività un infopoint mobile info sul sito web www.salen-e perché siamo a fine aprile: la (347.5710572) da utilizza- toinbarca.itgente ha bisogno di concedersi I primi turisti a spasso nel centro storico. In basso, la cattedraleun break e un po di sole». Stes-sa impressione allHotel Bianco no conferme e smentite dellulti- sioni di un po di stasi arrivano no, per cui «gli eventi religiosi Giuseppe Venneri e lassociazio-(25 posti letto, anche questi tutti mo minuto per fare un bilancio. invece dal Victoria Palace e dal e folcloristici sono una compo- ne "Gallipoli Nostra" - devonoprenotati da diverse settimane), «Il periodo pasquale è un buon Gallipoli Resort, ma anche qui nente decisiva per aprire nuove far parte di un sistema di offertadove ci si frega le mani per li- momento - spiegano dal Palazzo si attendono le prenotazioni finestre sul mercato delle vacan- turistica moderno che sia capa-naspettato incremento. Anche del Corso, dove però conflui- dellultimo minuto prima di fare ze. Turismo religioso e cultura-al Jolly hotel, dove ancora cè scono anche le prenotazioni del bilanci. le - ha spiegato nel corso di una ce di coniugare gli elementi diqualche posto a disposizione, nel Relais Corte Palmieri e del Mo- Si frega le mani il commis- conferenza stampa indetta per il- identità storica con la tipicità deicomplesso le prenotazioni sono sco Inn - da qui in poi il turismo sario dell Azienda di promozio- lustrare i riti pasquali e alla qua- luoghi e dei suoi prodotti enoga-andate bene, anche se si attendo- va sempre a crescere». Impres- ne turistica, Stefania Manduri- le hanno preso parte il sindaco, stronomici di eccellenza».Il Comune propone visite guidate per tutto il periodo pasquale Per tradizione, non può mancare luovo sodo, simbolo di fecondità e vitaIl calendario degli eventi "Spazzatu, pupi e cuddura": Questo il calendario degli e visita agli Altari della Repo-eventi e visite guidate propo- è Pasqua anche sulla tavola sizione; venerdì 22 dalle 10,ste dal Comune in coincidenza chiese aperte per la visita aglicon i riti pasquali: da sabato Altari della Reposizione e alle16 a martedì 19 aprile, dalle 16 partenza della processione17 alle 22 presso la biblioteca A Pasqua, la resurre- sacrestano nelle fami- vo è riconosciuto il simbolo della feconditàSant’Angelo è aperta la mostra del Venerdì Santo, a cura delle Confraternite con i penitenti e zione di Cristo si festeg- glie della parrocchia. Era e della vita.“I Riti della Settimana Santa di gia anche a tavola. Per il preparato con uova sode, le Statue dei Misteri. Sabato Altra usanza culinaria pasquale è laieri e di oggi”. Domenica 17 pranzo della domenica, un finocchio, un’aranciaalle 19.30 presso la chiesa del 23 alle 3 , processione della Ss. “cuddura”, una sorta di pane con l’uovo a Gallipoli e in tutto il e una pagnotta di pane sodo, sorretto da due bastoncini a forma diRosario, “Musica e Poesia della Madonna Desolata. Salento non può man- a forma di pace. Antica-Settimana Santa IX edizione”, a Domenica 24, giorno di croce, simbolo della fede e della pace. Le care "lu spazzatu”, una mente al posto dell’uovo canne, opportunamente lavorate, servivanocura dell’Associazione Filarmo- Pasqua, in tutte le chiese par- sorta di grande sformato sodo si preparava l’agnel-nica Città di Gallipoli. Lunedì alle massaie gallipoline a confezionare con rocchiali ci sarà la celebrazione preparato con carne di lo, la cicoria al posto del18 alle 21 il teatro Schipa ospita agnello, uova, formaggio finocchio ed il pane era pasta frolla le “pupe” per le bambine e i della Messa Solenne di Pasqua. “cadduzzi” per i maschietti, dolci contenentila rappresentazione teatrale: “La Alle 11.30 nella zona Peep3, sardo, pan grattato e prez- Agnellino e "cuddura" azzimo. Un pezzo dipiù grande storia mai raccontata zemolo. quel pane benedetto ve- un uovo sodo. Il primo morso poteva essere- La passione di Cristo” a cura esibizione di majorettes, e di- In questo giorno, alcuni anni addietro, niva conservato e gettato in mare per placare dato solo il giorno di Pasqua a mezzogiorno,della compagnia “A Cumbric- stribuzione ai bimbi dei dolci dalla tavola non poteva mancare “lu benatit- le tempeste. Luovo sodo, nella simbologia per annunziare il Cristo Risorto. Per dolcecula”. Giovedì 21 aprile alle 18 pasquali. Dopo, il tradizionale tu”: un piatto beneaugurante che il parroco, pasquale racchiude il mistero del mondo non può mancare lagnellino, fatto rigorosa-Santa Messa del Giovedì Santo sparo della Caremma. dopo averlo benedetto, faceva recapitare dal nella sua forma finita, tondeggiante. All’uo- mente di pasta di mandorle. CP
  • 4. 21 aprile - 4 maggio 2011 Gallipoli CONCERTO DELLA PASSIONE li. La settima edizione, promossa chiesa del Sacro Cuore recentemente 3 DEDICATO AD ANDREA CASOLE dall’associazione Nantes in collabo- scomparso a causa di un male che lo La chiesa di San Francesco ha ospi- razione con la confraternita della ha stroncato in pochi mesi. La “Nan- tato nei giorni scorsi il “Concerto di Purità, è stata quest’anni dedicata tes” ha anche assegnato il premio Passione” eseguito dall’orchestra di ad Andrea Casole, il giovane ed “Troccolante d’oro” alla memoria di fiati Santa Cecilia-Città di Gallipo- appassionato maestro del coro della Tommaso De Vittorio. Passeggiate nella città vec- “Gallipoli Nostra” guida i visitatori alla scoperta per la città. Domenica 24 si par-chia con guida esperta, allascoperta dei vicoli del centrostorico, dei monumenti e delle dei tesori della città vecchia e delle processioni PROCESSIONI te alle 10 e alla visita del borgo si coniuga l’allegro scoppi delle Caremme. Ultimo appuntamen-chiese che schiuderanno i loro La confraternita del to è lunedì 25, sempre alle 10,tesori agli occhi dei visitatori.E, per di più, il tutto si svolge L’uomo e il mare, nuovo numero Rosario durante una delle suggestive processioni notturne per la visita del borgo antico. La partenza dei gruppi èin coincidenza con i riti della sempre dalla Fontana GrecaSettimana santa. Come di con- Turismo, pesca, nautica, vinciale, la rivista presenta nel centro storico di piazza Aldo Moro agli ora- ambiente, ricette e recen- uno “speciale” dedicato alla della città. I percorsisueto è l’associazione “Gallipoli guidati prevedono ri indicati. Per informazioni eNostra” - con il patrocinio del sioni: ricca e ben curata è produzione di barche e na- alcune soste per am- prenotazioni si può contattareComune - a farsi promotrice di di nuovo in circolazione la tanti in collegamento col Sa- mirare e conoscere l’associazione “Gallipoli No-una serie di eventi gratuiti volti rivista mensile “L’uomo e il lone nautico di Brindisi. La meglio le processio- stra” ai numeri 349.5743456 e mare”, giunta al suo 26° anno chicca è il racconto con paro- ni della Settimanaa far scoprire a turisti e cittadini Santa a Gallipoli 338.1363063.dei paesi limitrofi i monumenti e di vita grazie alla passione ed le e immagini del restauro di Con l’occasione, quest’annoi segreti del borgo antico e delle alla professionalità del diret- un gozzo sorrentino. l’associazione ha ristampato l’o-tradizioni locali. tore Giuseppe Albahari. Col direttore collabora- proposto in replica venerdì 22 I riti pasquali entrano nel puscolo fotografico “ Gallipoli. Si parte giovedì 21 aprile Con un nuovo progetto no Alfredo Albahari, Lucio aprile alle 10, mentre sempre vivo il giorno della vigilia di Pa- Settimana di Passione” che saràalle 18 con la visita guidata del- grafico, curato da “Maedia- Causo, Mauro Ciardo, Nun- venerdì, ma nel pomeriggio squa: sabato 23 si parte alle 9.30 distribuito gratuitamente duran-la città, con alcune soste previste morfosi”, e con la decisa zio Pacella, Vito Ria, Flavia (partenza ore 16) la visita della per la visita guidata della città e te la Settimana Santa presso ilper dare agli ospiti la possibilità spinta del presidente Carlo Serravezza e Vittorio Calos- città vecchia si intreccerà con la si potrà ammirare anche la pro- Frantoio oleario ipogeo di viadi ammirare gli altari della Re- Taurino di Assonautica pro- so. suggestiva processione del Ve- cessione della Madonna Desola- Antonietta De Pace e pressoposizione. Lo stesso percorso è nerdì Santo. ta, che proprio in quelle ore sfila l’ufficio Iat di Gallipoli.Gli appuntamenti da non perdere per chi vuole divertirsi ballando o per chi invece preferisce dedicarsi all’arteMusica e karaoke per Pasquetta Pasquetta in musica. E’ l’e-vento che, da qualche anno a “Crocefisso te lu monte” sulla provinciale Chiesanuova Chiesanuova-Gal- visitabile dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18 anche neiquesta parte, segna l’apertura lipoli, che risale al tempo dei giorni di Pasqua e Pasquettadel parco Gondar di Gallipoli. monaci basiliani. Una tradizio- (Per informazioni, contattare:e anche quest’anno in arrivo 15 ne antica che si rinnova di anno 349.5743456). Il museo dioce-ore di spettacoli non stop con in anno. Un’occasione per ritro- sano rimarrà aperto da martedì aalcuni dei nomi più apprezzati varsi in compagnia, apprezzare venerdì dalle 9 alle 12.30.del panorama musicale. Ospiti la tranquillità della “macchia” Per informazioni e per pre-di punta saranno i Verdena e i salentina ma anche per prendere notare le visite si possono con-salentini Après la classe, ma ad parte a momenti di divertimen- tattare i numeri 349.5743456 eaffollare il pomeriggio del Gon- to e musica, ristoro, con pic-nic 338.1363063.dar ci saranno anche General autogestito, e con canzoni tra- Per chi ama invece trascor-Levi, Daddy Freddy, Congo- dizionali suonate e cantate dal rere una giornata a spasso trarock, Villa Ada crew, dj Gruff, vivo e il Karaoke “Star of Night i monumenti, nell’ambito diSerpenti, Dj Afghan, Ballarock, by Bruno.” chiese aperte l’amministrazionedj Maik, Paparina sound, Resi- Il comune di Gallipoli - in comunale di Sannicola insiemena sonora, Carlo Chicco, 2 Irons collaborazione con l’associa- con l’Archeoclub apre le portee Tonj. zione Gallipoli nostra - si è at- dell’Abbazia di San Mauro, im- Al parco Gondar anche la trezzato, invece, per offrire visi- portante insediamento bizantinopossibilità di trascorrere la pa- te guidate e gratuite a chiese e di tutto il bacino del Mediterra-squetta immersi nel verde in una monumenti per tutto il periodo neo, ricca di affreschi e recen-location suggestiva. I cancelli festivo. temente anche oggetto di inda-aprono alle 11. Biglietto 13 euro il museo civico sarà aperto gini e consolidamento. Le visitepiù prevendita (15 euro al botte- dalle 10 alle 13 e dalle 17.30 guidate sono previste per il pri-ghino). Info: 327.8215783. alle 20.30 anche nei giorni di mo maggio a cura del servizio Un evento più spirituale è Pasqua e Pasquetta. (Per in- civile di Sannicola e saranno ilquello organizzato - sempre per formazioni, telefonare allo mattino dalle 9.30 alle 12.30 ePasquetta - nella splendida cor- 0833.264224. Aperto alle vi- il pomeriggio dalle 16.30 allenice della chiesetta rupestre del site anche il frantoio ipogeo, 19.30. Pasquetta 2010 al parco Gondar (foto di Max De Giorgi)Concorso anche per l’autonoleggioArrivano 10 taxi Taxi comunali anche a Galli-poli, per far fronte alle esigenzedei turisti che stanno per invade-re la città e per creare opportunitàdi lavoro. Il Comune ha pubbli-cato nei giorni scorsi due bandicon cui istituirà il servizio di taxie di autonoleggio con conducen-te su tutto il territorio comunale. Nel dettaglio, si tratta di dueprocedure concorsuali per solititoli attraverso le quali sarannorilasciate dodici autorizzazioniper il servizio di noleggio autocon conducente e dieci per il ser-vizio taxi. Gli interessati avran- I taxi comunali pronti ad arrivareno tempo sino al 4 maggio perpresentare le relative domande vanno a coprire alcune lacune in(pubblicate sul sito internet del termini di servizi presenti sul no-Comune www.comune.gallipoli. stro territorio, soprattutto durantele.it, nella sezione “Albo Preto-rio”- “Concorsi correnti”) e per il periodo estivo, ma soprattuttopoter consultare le determinazio- perché consentiranno di dare ri-ni con cui il dirigente del settore sposte in termini occupazionali,Commercio, Patrizio Giannone, dando opportunità lavorativeha dato il via all’iter amministra- a ben 22 attività. Risultato nontivo. proprio trascurabile in tempi di «Si tratta di due atti mol- profonda crisi economica».to importanti – ha commentato Sul sito internet comunalel’assessore alle Attività produt- sono disponibili i due bandi intive, Fiorella Rocca – sia perché versione integrale. VC
  • 5. Gallipoli 21 aprile - 4 maggio 20114 GRUPPI DI AZIONE COSTIERA del bando regionale che consente la insieme i fondi europei per la pesca. UN INCONTRO PER USARLI costituzione dei Gac, Gruppi di azio- si parla di cifre che vanno fino ai due Palazzo Balsamo ha recentemente ne costiera. Si tratta di un modo per milioni di euro e che possono essere ospitato un incontro aperto alla riunire i comuni costieri che hanno utilizzati per l’ammodernamento cittadinanza e soprattutto agli ope- una flotta peschereccia e che, facen- della flotta e degli strumenti o la ratori del settore ittico per discutere do fronte comune, possono utilizzare valorizzazione del pescaturismo. Conto alla rovescia per il Rimessa a nuovo e pronta a riaprire ospitalità diffusa”. Le casse co-recupero funzionale della torrecostiera della zona del Lido SanGiovanni, che diventerà un mu-seo naturalistico e un centro di Torre S.Giovanni sarà un centro studi munali garantiranno un cofinan- ziamento di 18mila euro. E così potrà presto prendere forma l’in- tervento di recupero della torre si conserva in discreto stato. Madocumentazione ambientale. che necessita di un maquillage denominata “San Giovanni La Il progetto prevede il recupe- complessivo (un tempo l’ingres- Pedata” a ridosso del noto stabi-ro e la fruizione pubblica dello so era sul lato mare, ma è stato limento balneare della zona Sud.storico manufatto, che cam- chiuso e in seguito è stata aperta Così, la vecchia torre diven-peggia nell’omonimo quartiere una porta al piano terra, sul lato attingere notizie utili e documen- terà un centro museale e didatti-residenziale, negli ultimi anni monte. L’interno è agibile, una tarsi sulle peculiarità di flora, co per la fruizione del patrimonioutilizzato come quartier generale fauna e caratteristiche ambientali naturalistico del parco di Puntadel Centro studi cetacei e per la scala a muro conduce al piano Pizzo. Un museo naturalistico di sopra, e ogni lato ha una fine- dell’area protetta gallipolina.conservazione dei reperti natura- e un centro di documentazionelistici. In passato si sono svolte strella). Parallelamente il Comune, appannaggio del parco naturaleanche mostre di esemplari ma- Per la torre del Lido San Gio- da parte sua, ha già avviato l’iter regionale che si spera possa fi-rini e sono state esposte tavole vanni il biologo marino Giorgio per il progetto di recupero della nalmente decollare con la conte-didattiche su flora e fauna tipica- Cataldini, ha più volte parlato di torre costiera. Un progetto defi- stuale acquisizione al patrimoniomente salentina. Un contenitore riqualificazione e nuova identifi- nitivo per una spesa complessiva comunale anche dell’Isola diculturale e scientifico all’interno cazione in qualità di “Porta” del di 350mila euro in larga parte Sant’Andrea (inserita tra i beni indell’avamposto costiero (eretto parco naturale regionale Isola finanziato da un apposito bando dismissione in virtù del federali-nel XVI secolo), e che è stato di Sant’Andrea-litorale di Pun- regionale destinato al “Recupe- smo demaniale) e con un pianoconsistentemente restaurato più ta Pizzo. Una sorta di centro di ro di manufatti edilizi esistenti di valorizzazione e gestione delvolte nel corso del tempo, quindi La torre oggetto del recupero. Sopra, il biologo Giorgio Cataldini documentazione primaria dove da destinare alla fruizione e alla parco di Punta Pizzo. VCOspiterà collezioni ornitologiche, di molluschi e crostacei. Aprirà in estate e avrà un laboratorio per gli studentiPrende forma il Museo del mare di Vittorio Calosso taldini, «vuole aprire il coperchio della scatola di sorprese rappresentata dal mondo di casa nostra ed echinodermi crostacei. Ma l’attrattiva più af- fascinante è rappresentata dalla collezione “Ce- montati in assetto anatomico, grazie anche alla ricostruzione delle parti cartilaginee deperibili o Un bel tuffo nel “Museo del mare”: una sug- per illustrare alcuni dei sorprendenti adattamenti tologica” (in larga parte delfini) che comprende indisponibili, come i dischi intervertebrali. Pergestiva sezione del museo civico del centro sto- di cetacei, tartarughe, uccelli ed altri più piccoli scheletri completi di Tursiope, Stenella, Zifio (due aumentare la disponibilità dello spazio espositivo,rico che, nel silenzio, sta crescendo e potrebbe animali alla vita marina». esemplari di rilevante importanza scientifica, pre- ma soprattutto per valorizzare la “comunicazione”aprire battenti già la prossima estate. Intanto si E lì, nel costituendo polo museale gallipoli- sente in pochissimi musei italiani) e di due Gram- didattica, gli scheletri di uno Zifio e di una Stenel-arricchisce, giorno dopo giorno, di importanti te- no, ecco la sezione marina in cui sono già ospitati pi, una femmina adulta e un piccolo neonato. la sono stati sospesi alla volta del salone museale.stimonianze e di reperti in molti casi unici. esemplari di tartarughe marine della specie Caretta Merito dell’azione di recupero di Giorgio Ca- «Il Museo diventa - prosegue Cataldini - una Prosegue l’allestimento dei saloni al pian ter- giusta e degna collocazione, dato che i cetaceireno di Palazzo di Città del Museo del mare, giu- caretta, una collezione ornitologica ed una sezione taldini che ne ha curato la minuziosa esposizione rappresentano un eccezionale documento dell’e-ridicamente istituito su input del commissario pre- di Invertebrati marini con collezione di molluschi nell’area museale. Gli scheletri sono stati infatti voluzione biologica, degli adattamenti morfolo-fettizio, Angelo Trovato, nel dicembre del 2007. gici e fisiologici e dei problemi della conserva-E il lavoro certosino portato avanti dal professor zione delle risorse marine. E complessivamenteGiorgio Cataldini (biologo marino e responsabile si pone come opportunità di crescita culturale perdel Centro studi cetacei per la Puglia meridionale, tutta la comunità salentina. In particolare, costi-nonché referente dell’associazione Salento Am- tuisce un’occasione di coinvolgimento delle isti-biente) prende vigorosa forma e costituirà senza tuzioni scolastiche operanti nel nostro territoriodubbio una delle attrattive di rilievo culturale e che avranno la possibilità di utilizzare il Museoscientifico per la prossima stagione turistica. Ma come un vero e proprio laboratorio didattico danon solo, visto che il Museo del mare diventerà cui i giovani possano attingere idee e sviluppareanche un prezioso laboratorio didattico destinato a progettualità e per far sì che essi stessi si sentanoospitare le visite delle scolaresche. protagonisti delle scoperte scientifiche del nostro Chi immagina che il Mediterraneo, un mare tempo».tanto inquinato e vessato dalla invasiva presenza I reperti conservati nel Museo rappresentanodell’uomo, sia ancora ricco di cetacei e tartarughe solo una piccola parte degli interventi effettua-marine? Il “Mare nostrum” invece vanta un in- ti dal Centro Studi Cetacei in tutti questi anni. Ilvidiabile curriculum di diverse specie di cetacei, prossimo sogno da realizzare è, come dice Catal-tartarughe e altri piccoli abitanti. Il Museo del dini, «trasferire o creare una sezione del Museomare, come spiega con trasporto il professor Ca- Un particolare del museo del mare nelle sale del castello Angioino». Accolta dai giudici la richiesta di sospensione della nomina avanzata dall’ex presidente Minutello Il Tar ferma Ferilli: il parco ora a chi? Nuovo intoppo verso il ri- zio amministrativo (il Comune lancio del parco naturale di ha già in animo di ricorre con- Punta Pizzo - Isola di sant’An- tro la sospensiva) crea di fatto drea. Proviene dalla decisione un “vuoto” nella direzione del cautelare del Tribunale ammini- strativo regionale (Tar) di Lec- parco naturale regionale. Da ce che accogliendo il ricorso un lato il neopresidente Ferilli, dell’ex presidente pro tempore “congelato” nelle sue funzioni del parco naturale gallipolino, in attesa del chiarimento sulla Stefano Minutello, ha di fatto interpretazione della carte bol- “congelato” la successiva no- late, dall’altro l’ex presidente mina riguardante il consigliere Minutello, in predicato di torna- comunale Fabrizio Ferilli. In buona sostanza i giudici re in auge dopo l’accoglimento del Tar hanno avallato le conte- del ricorso. stazioni mosse nel ricorso pre- Il fatto ha scatenato reazioni sentato da Minutello, il quale contrapposte a livello politico, riteneva illegittime le procedure Ferilli (secondo da destra) con gli studenti europei in visita nel parco con il Pdl cittadino che senza assunte dall’amministrazione mezze misure ha parlato di “fi- comunale tese a definire la sua sostituzio- facoltà e l’autorità di nomina del presidente guraccia rimediata dal sindaco dinnanzi al ne nella direzione dell’Autorità di gestione pro tempore dell’Autorità di gestione, ma provvisoria. Tribunale amministrativo”. nel contempo non avrebbe altrettanta facol- Il primo cittadino Venneri annuncia Il Tribunale amministrativo ha concesso tà decisionale per la sua revoca. così la sospensiva del provvedimento di re- invece di aver “dato mandato ai legali per Nel caso specifico, Venneri poteva no- voca ritenendo che alla luce dei fatti esposti minare (così come ha fatto ad inizio del analizzare nel dettaglio le motivazioni della e dettagliati, la stessa decisione assunta dal sospensiva e sarà inoltrato il relativo ricorso sindaco Giuseppe Venneri sembrerebbe in mandato) Stefano Minutello in qualità di da parte del Comune”. E aggiunge: «Gli atti realtà “emessa da un organo incompeten- presidente dell’Ente parco, ma non poteva adottati sono tutti supportati da autorevoli te”. In altre parole, secondo la lettura inter- disporne la revoca con la successiva nomi- pretativa fatta dai giudici sulle norme della na di Ferilli. Atto quest’ultimo che sarebbe pareri tecnici e legali. Riusciremo ancora legge regionale che regola l’istituzione e quindi di competenza del presidente della una volta a dimostrare la legittimità del no- la funzionalità dell’Ente Parco, il Comune Regione Puglia. Un bisticcio interpretativo stro operato e a garantire il rilancio del par- e (nello specifico il sindaco) avrebbe sì la che in attesa del secondo grado di giudi- co naturale». VC
  • 6. 21 aprile - 4 maggio 2011 Gallipoli 5 UN MESE DI SPETTACOLI in collaborazione con Idrusa Visual Teatro Garibaldi (foto). Il palinsesto ARRIVA “SHURHUQ” Lab. Il comune ha deciso di sup- in cui sono inseriti gli spettacoli, pre- Approda a Gallipoli, dal 29 aprile portare l’iniziativa - volta a inserire vede cinque performance musicali al 29 maggio, l’innovativa rassegna produzioni artistiche di qualità nel con artisti come Francesco Del Prete, Shurhuq, promossa dall’associazione circuito degli eventi cittadini - met- Mino De Santis, Irene Scardia Trio e culturale Siroco. Vo.g.liamo a SudEst tendo a disposizione degli artisti un il Mauro Tre Jazz Trio.Assegnati 530mila € per i primi lavori Come New York e Amsterdam, la città avrà il proprio logo. E’ il primo progetto del genere in PugliaCastello, aiutino I love Gallipoli: concorso per il marchio Anche Gallipoli, al pari di altre im- cittadini l’assessore Bray. Il piano, infat- portanti città italiane ed estere avrà il suo ti, prevede la pubblicazione di un bando brand, un marchio. Un primato, dato che per un concorso di idee che vedrà impe-dall’8 per mille il progetto - presentato nella sede del- la Provincia, alla presenza del sindaco, Giuseppe Venneri, dell’assessore al mar- keting territoriale, Alessandra Bray (cu- ratrice del progetto) e al Turismo, Fran- cesco Errico - è il primo progetto di “city gnati studenti e professionisti. Obiettivo: dare a Gallipoli un logo distintivo. Il marchio sarà poi registrato, così come previsto dal codice della pro- prietà industriale che permette anche agli enti pubblici di sfruttare commercial- brand” in tutta la Puglia. mente un proprio brand. Per il sindaco, si tratta di “uno stru- Il progetto ha ricevuto il plauso da mento di notevole impulso per lo svi- parte di Stefania Mandurino, commissa- luppo del territorio perché consente di rio dell’Azienda di promozione turistica veicolare attraverso un unico “marchio” della Provincia e del consigliere provin- tutti gli elementi peculiari della città. ciale e imprenditore cittadino, Sandro Punta tutto sulla partecipazione attiva dei Quintana. La conferenza stampa col sindaco Venneri Senso unico sulla Litoranea fino all’1 maggio, in attesa dell’avvio dei lavoriIl Castello angioino (foto di Emiliano Picciolo) Mentre i lavori per renderedi nuovo fruibile l’ex mercato opere pubbliche, si parla di una spesa per il restauro di 1 milione Prime prove d’estate aspettando i parcheggicoperto procedono a ritmi ser- e 80mila euro.rati, e si attendo il loro comple- Garantita dall’8 per mille ètamento per il bando che poi li dunque solo una parte (quasi laaffiderà in gestione, una bella metà) della copertura economi-novità potrebbe sbloccare la si-tuazione di stallo che riguarda il ca necessaria per gli interventi.castello Angioino. Ma già è un bel passo in avanti. Servizi e piano parcheggi per riunioni. Si tratta di capire cosa è L’obiettivo dell’ammini- Gli uffici comunali sono già al decongestionare il traffico nella- possibile ancora fare».strazione comunale è di realiz- lavoro per dare il via ai primi Baia Verde, che in piena stagione Si parla di opere complessi-zare un intervento complessivo interventi: gli scavi, i rinterri dei balneare diventa “bollente”, ma ve di riqualificazione della Baiaproprio sul castello che, som- vespai, le indagini sui materia- anche nei primi week-end di sole Verde - con un investimento dimatosi ai lavori di ristruttura- li, il ripristino delle murature, è stato intenso. circa 700mila euro - per la crea-zione dell’ex mercato coperto, il restauro delle cortine esterne E’ corsa contro il tempo per zione - oltre alle già citate aree dagarantisca un colpo d’occhio ed interne. Il recupero dell’an- mettere in atto i buoni propositi destinare a parcheggio e all’am-senza eguali. Obiettivo che oggi tico maniero - passato, almeno entro l’estate. Colpa di vincoli pliamento della viabilità di ac-appare meno lontano, grazie al urbanistici, naturalistici e pae- cesso dalla Statale - di interventisupporto economico garantito in parte, nella titolarità del Co- saggistici, (e anche delle porzioni su strade e accessi pedonali e didai fondi statali in arrivo dall’8 mune di Gallipoli a seguito del soluzioni per i rituali allagamenti di terreni privati che intervallanoper mille dell’Irpef e relativi protocollo d’intesa stipulato con le dune sabbiose) che ingolfano nel periodo invernale.alla parte destinata per il recu- l’Agenzia del Demanio di Lec- i programmi del Comune. Ma Progetto che fa il paio,pero dei beni culturali. ce - sembra più vicino. Traffico e parcheggi, i guai della litoranea sud sull’altro versante, con il Piano di qualcosa si appronterà per av- L’ufficio di Presidenza del Al momento si stanno va- viare il programma di rigenera- La creazione dei parcheggi, però, rigenerazione urbana di valoriz- quella della litoranea Sud, dallaConsiglio dei Ministri ha appro- lutando le opportunità per chie- zione urbana della Baia Verde zazione della fascia costiera del Baia Verde verso l’hotel Costa rimane una priorità a cui dovreb-vato la richiesta del Comune di dere gli ulteriori e opportuni e migliorare la qualità della vita litorale nord delle aree ricadentiavere un contributo per coprire i Brada. O anche aree interne alla be seguire l’ampliamento delle tra Gallipoli e Sannicola e quin- finanziamenti. In tale direzione in zona. Tanto meglio se dallacosti di riqualificazione del ca- Regione arriveranno le approva- stessa marina. Il tutto, cercando strade di accesso alla Baia Verde di della zone di Lido Conchi- il Comune è pronto a muoversi di rispettare l’ambiente ed evi- sia dalla Statale 101 che dallastello demaniale. Con più preci- zioni alle richieste di varianti e glie, Padula Bianca e Rivabella.sione, è stata accolta “favorevol- ad ogni livello, da quello mini- tando troppo cemento. Intanto, provinciale per Leuca. Un piano integrato attraverso il autorizzazioni avanzate dal Co-mente per stralcio” la richiesta steriale ai fondi dell’8 per mille mune, necessarie per realizzare proprio per decongestionare il «Non si può più - ha detto quale saranno realizzati una pi-del Comune di Gallipoli, per un del 2011, ad Area Vasta, passan- ampie zone destinate a parcheggi traffico previsto nel periodo pa- l’assessore ai Lavori pubbli- sta ciclabile, interventi sulla via-importo di circa 530mila euro, do per il circuito provinciale dei (utili per snellire il traffico inten- squale, il Comune ha predisposto ci, Biagio Palumbo - eludere le bilità e i parcheggi, gli allacci arispetto al progetto complessivo Castelli. so sulla litoranea). L’area in cui il senso unico di marcia sulla li- richieste che residenti e villeg- luce e fogna e una piazzetta.per il quale, già nel Piano delle VC realizzare i parcheggi sarebbe toranea dal 17 aprile al 1 maggio. gianti hanno avanzato in alcune VC CLICK FIGLI DI CASSINTEGRATI, NIENTE BORSE DI STUDIO Le borse di studio per i figli dei cassintegrati restano al palo. La proposta avanzata in Consiglio comunale dal gruppo delle minoranze (asse Pdl-Puglia Prima di Tutto) è stata tacciata di demagogia e rispedita al mittente dalla maggioranza del sindaco Venneri. Dalla civica del sindaco si è evidenziata “la pretestuosità dell’argomento, visto che uguale attenzione meriterebbero le famiglie degli inoccupati, degli sfrattati, dei malati gravi”. Nulla di fatto. In corso di discussione il consi- gliere comunale Giancarlo Padovano (Gruppo misto) federato con l’Udc, ha enunciato la necessità di estendere le borse di studio anche ad altre categorie in difficoltà. Proposta colta al volo e fatta propria dal Pdl, che con il capogruppo Enzo Ben- venga ha presentato un emendamento ad hoc. Al momento del voto allo stesso emendamento Padovano e Caiffa (Udc) si sono astenuti. La maggioranza lo ha bocciato così come poi ha fatto nella votazione della delibera originaria proposta dalle minoranze. I “GIARDINIERI DI QUARTIERE” RIPULISCONO LA PEEP3 Una bella pulizia di primavera per la zona del Peep 3. Grazie all’intervento del Comune di concerto con l’associazio- ne “Gallipoli Nostra”, sette operai si sono dedicati alla pulizia, al taglio delle erbacce e alla manutenzione del verde. Si tratta di disoccupati che hanno presentato relativa domanda per un bando specifico di servizi di utilità sociale. I sette operai sono inseriti nell’ambito del progetto “Giardinieri di quartiere” por- tato avanti dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune. La pulizia straordinaria ha riguardato il parco Carlo Alberto Dalla Chiesa e quello di via 8 marzo, poi ancora via De Angelis e via Arditi (dove il giorno di Pasqua ci sarà la manifestazione dello sparo della Caremma), le zone verdi tra via Arditi, via De Giorgi e via Vernole. Ultima sarà via Pirandello. 8 comunità , 32mila famiglie 120mila contatti
  • 7. Gallipoli 21 aprile - 4 maggio 20116 CONCESSIONI CIMITERIALI è consultabile anche sul sito ufficiale concessione, da rinnovare eventual- VIA AL RIORDINO oltre che presso lufficio della dotto- mente per atri trenta anni. Nel frat- Una sanatoria per mettere a posto ressa Maria Teresa De Lorenzis). La tempo il cimitero verrà interessato tutte le concessioni riguardanti suoli regolarizzazione - per cui cè tempo da lavori di pavimentazione dei viali e loculi del cimitero è stata avviata fino al prossimo 15 luglio - serve a della zona monumentale e dalla dal Comune nei giorni scorsi (lavviso mettere ordine sulla titolarità della realizzazzione di altri loculi. Scoperta truffa su e-Bay a Mantova; ce pure un 26enne gallipolino Sicuro solo il pagamento Prodotti tecnologici allultimo grido, nastica, tutto rigorosamente di grandi mar- auto anche depoca, motocicli (Vespe in che. particolare), scarpe da footing e di marca: si Una volta adescato - è il caso di dire - il dicevano pronti a venderti questo ed altro a malcapitato di turno che aveva risposto agli prezzi molto convenienti e più di qualcuno annunci pubblicati in rete, si puntava intan- ci ha creduto anticipando somme più o meno to a fargli tirar fuori dei soldi come anticipo importanti prima di accorgersi del raggiro. rimandando il saldo ad una fase successiva. Sullo sfondo della rete telematica e del sito In alcuni casi, come ha accertato la poli- molto noto, le Bay, agiva così un gruppo di zia postale, la somma intera era stata versata persone - tra cui un uomo di 26 anni gallipo- a chi aveva promesso la vendita vantaggio- lino - con base a Mantova prima che la poli- sa. In nessun caso, invece. cera stata la con- zia postale ci mettesse il naso spinta da una segna di quanto acquistato. serie di segnalazioni. Il pagamento avveniva tramite la ricarica Gli aspiranti acquirenti, destinati a resta- da parte degli acquirenti di carte di credito re delusi davanti all"affare" che sembrava lì postepay. a portata di mano per i più pronti ad appro- Per una vecchia automobile erano stati fittarne, secondo gli investigatori lombardi pagati 2.500 euro; poche centinaia di euro sarebbero stati almeno un centinaio, sparsi invece bastavano per cellulari supertecnolo- su tutto il territorio nazionale. gici e computer dellultima generazione.Fa il contratto, paga la caparra ma non Lo shopping telematico era stato con- gegnato proprio per attrarre privati cittadini Stroncato il sistema per prendere in giro approfittando della buona fede altrui, gli au-gli danno labitazione: lui va dal giudice davanti ad offerte che, allapparenza, erano proprio vantaggiose: si andava dalla Fiat 500 tori del marchingegno - tutti a piede libero comrpeso il giovane di Gallipoli - sono statinel 93. Intanto limpresa è fallita... storica, alla Vespa accessoriata, dalliphone ai personal computer, alle calzature da gin- denunciati per truffa ed ora saranno proces- sati per truffa.Causa infinita, casa persa di Vittorio Calosso GIUSTIZIA LUMACA venditore proprio nei due anni precedenti alla conclusione della Via abusiva: assolti Un gallipolino Altro che processo “breve” si rivolge alla lunga causa civile.e riforma della giustizia. Proprio corte di Stra- Se la stessa infatti si fosseper il protrarsi di una causa civile sburgo (nella conclusa nei tempi ragionevoli(le più lunghe) iniziata nel 1993 foto sopra) (contemplati nell’ordinamentoc’è chi ha perso una casa e perriacquistarla ha dovuto sborsa-re oltre 150mila euro. Ma M.P., per chiedere un risarcimento danni relativo a un processo giuridico) di tre o quattro anni, e quindi prima del fallimento del venditore, lacquirente sarebbe in 41. Ora resta il Tarcinquantenne gallipolino, che si civile che si entrato in possesso dell’im- Quella strada esisteva trada Calamate erano finitiritiene danneggiato nell’onore trascina dai mobile. Da qui la richiesta alla almeno da due decenni, sotto processo per aver rea-e nella “tasca” dalle lungaggini primi anni quasi tre: lo ha detto in aula, lizzato una parte della strada Novanta per Corte d’Appello di Potenza perprocessuali, continua a chiedere ottenere l’indennizzo per l’ec- davanti al giudice mono- adiacente alle loro abitazio- lacquisto di ungiustizia col "giusto" risarcimen- immobile di cui cesiva lunghezza del processo cratico Michele Toriello ni senza alcuna autorizza-to dei danni subiti, appellandosi luomo non è e il risarcimento del danno pa- della sezione di Gallipoli zione. Gli interessati hannofinanche alla Corte europea dei mai entrato in trimoniale. I magistrati lucani del Tribunale di Lecce, il dimostrato anche che quelladiritti dell’uomo di Strasburgo. possesso. maresciallo Pizzileo (quella era lunica strada che con- Accanto, accolsero solo la prima istanza Non è questo un caso unico di indennizzo ma limitatamente stradina cera già nel 1983); duveva alle loro case in una il centropurtroppo, semmai esemplare, storico di a due anni di “sforamento” del lo hanno sostenuto i legali di zona laterale a via Scalelle,snodatosi in varie tappe. Per Gallipoli coloro che erano stati accu- delimitata dalla via per Ale-colpa della giustizia “lumaca”, processo. Seguì il ricorso in Cas- sazione con l’accoglimento della sati di lottizzazione abusiva, zio, dopo qualche tempo fal’uomo ha perso la casa che sta- gli avvocati Americo Barba, agiva anche una discoteca.va acquistando nel lontano 1991, tesi dell’avvocato Ravenna e che rimandò ad un nuovo pronuncia- Lucio Calabrese e Luigi Nelle pieghe del processosenza perciò mai entrarne in pos- Suez, fornendo atti notarili e cè stato più di un appuntosesso, nonostante il versamento mento della Corte D’Appello di quisto sfuma- tolo Ravenna di Gallipoli - si è Potenza che ha poi disposto il documenti da cui si evince- alla condotta delle ammini-di una lauta caparra. va tra laltro che dal 2001 il strazioni comunali succedu- to (pari ai vecchi 50 milioni di rivolto presentando, su richiesta raddoppio dell’indennizzo (da 4 Finora luomo, dopo aver Comune si era posto il pro- tesi ("fin dal 1997 il Comu-ottenuto un indennizzo per l’ec- lire); il resto equivale alla mag- del suo assistito, il relativo ricor- a 8mila euro più ovviamente gli giore quota sborsata per acqui- so. I fatti, come detto, risalgano interessi legali e il pagamento blema di risistemare quella ne ha introitato le sommecessiva e penalizzante lunghezza via. Da questo elemento per realizzare quella strada"del processo civile, si batte ora stare lo stesso immobile ai prez- al lontano 1991 quando M.P. delle spese processuali) per la zi di mercato attuali e sulla base versò una caparra di 50 milioni lungaggine processuale. cardine il magistrato ha trat- ha detto un lavvocato).per ottenere il risarcimento per to la sentenza di assoluzione Chiuso il capitolo pena-il danno patrimoniale subìto. del valore stimato dal Tribunale di vecchie lire per l’acquisto di Adesso per il riconoscimen- di Lecce in sede di procedura un immobile che però non gli fu to del consistente danno patri- per i 41 imputati di abusi ur- le, resta aperto il capitolo ci-Un danno che aggiornato alle banistici, accogliendo la ri- vile davanti al Tar di Lecce,quote attuali ammonta a «circa fallimentare. La richiesta per il mai consegnato chiavi in mano. moniale bisognerà attendere il riconoscimento del danno patri- Due anni dopo partì l’azione pronunciamento della Corte di chiesta della stessa pubblica con una diffida del Comune152mila euro, e che in buona accusa, sostenuta dalla pm a demolire lopera non au-sostanza comprende la quota moniale sarà ora la vaglio della legale che si protrasse per ben Strasburgo. Sperando che al- Corte europea dei diritti dell’uo- otto anni e la sentenza favore- Donatina Buffelli. torizzata entro 90 giorni. Adi 25.800 euro, corrispondente meno da quelle parti la giustizia mo di Strasburgo, alla quale il vole all’acquirente fu vanificata I 41 residenti in con- breve la sentenza.al rimborso per la perdita della non solo sia uguale per tutti mavecchia caparra versata per l’ac- legale di M.P. - l’avvocato Bar- dal sopraggiunto fallimento del anche un po più celere.La Protezione civile di Gallipoli ha allattivo 220 interventi lanno. Un impegno che diventa più intenso in estate di Cosimo Perrone Duecentoventi interventi l’an-no in collaborazione con tutte leforze dell’ordine, fanno della Pro- Sono in 50 e fanno miracoli tutti prestano la loro opera a titolo dei casi, la Protezione civile è impegnata in casi di allagamenti o mareggiate. Un altro grosso im- pegno riguarda l’avvistamento e il conseguente spegnimento degli di volontariato e periodicamentetezione Civile di Gallipoli un pun- partecipano ai corsi di aggiorna- incendi boschivi; in questa attivitàto di forza nel campo del pronto mento nelle procedure sanitarie di la sezione di Gallipoli è coordina-intervento e in special modo nel- pronto soccorso». Il nucleo opera- ta dalla Sala operativa della Re-le attività di supporto al Corpo tivo è in grado di effettuare qualsi- gione Puglia, che ha la sua sededi Polizia municipale. Il Centro asi tipo di operazione di carattere a Bari.intervento radio, coordinato dal sanitario: «Siamo in grado infatti Ogni qualvolta, poi, che lapresidente Salvatore Coppola è di allertare in brevissimo tempo, squadra di calcio del Gallipolicoadiuvato da Cosimo Benven- medici, infermieri e soccorritori gioca in casa, la collaborazionega mentre il suo vice è Gabriele per intervenire in qualsiasi tipo di dei volontari del Cir di Salva-Manno, (segretario), Francesco soccorso».D’estate il lavoro au- tore Coppola, diventa preziosa:Monaco (tesoriere), Lucio Ale- menta a dismisura. Dal 15 giugno ogni domenica i volontari sonomanno (consigliere), specializza- al 15 settembre, la Centrale ope- al "Bianco" con unambulanza. Eto nella lotta e prevenzione agli rativa del 118 di Lecce assegna ora che hanno avuto in dono unincendi boschivi. al Cir di Gallipoli una postazio- defibrillatore da Attilio Caputo, «Abbiamo 50 soci - dice Sal- ne in una delle località balneari presidente della società, gli ope-vatore Coppola – di qualsiasi età, della zona. Nella maggior parte Esercitazioni in piazza Tellini Il gruppo (il presidente è al centrio) in Abruzzo, dopo il terremoto ratori sanitari sono più tranquilli.
  • 8. 21 aprile - 4 maggio 2011 Gallipoli 7 MICHELE E I BURATTINI di Gallipoli - ora fa tappa anche il bar Tellini (nell’omonima piazza) FANNO TAPPA A CASARANO a Casarano. A ospitare il progetto di Gallipoli. Meglio fare in fretta per Lo spettacolo di musica e parole di dei cinque musicisti sarà il teatro assicurarsi un posto in prima fila. Michele Cortese e il suo teatro dei Manzoni, il prossimo 20 maggio. Lo spettacolo anticipa l’uscita del burattini - dopo l’avvio scoppiet- Attenzione però: i biglietti sono già nuovo album di Cortese (ex Aram tante e il sold out del Teatro Italia in vendita al costo di 5 euro presso Quartet) con 11 brani inediti.Quasi completa Ai Regionali successi per l’Hiwashitala riqualificazioneGli ex dipendentitornano a sperare Il Ju jitsu incorona di Vittorio Calosso 15 nuovi campioni La palestra Hiwashita di Gal- no dato il massimo e sono stati Nuova vita per l’ormai excentro educativo per minori lipoli ha fatto incetta di medaglie premiati piazzandosi quasi tutti e trofei alle ultime gare valide al primo posto. Il terzo posto diin difficoltà, che diventerà un per il Campionato regionale di società ci soddisfa molto consi-ostello. Ora è davvero conto agonistica e fighting system di Ju derando che la società Bushidoalla rovescia per l’ultimazione Jitsu. La manifestazione (riser- di Fasano, prima classificata, eradei lavori dell’ex Ceduc di lun- vata agli atleti dai 6 ai 17 anni), presente con oltre 40 atleti men-gomare Galilei. Poi sarà il tem- ha visto in gara ben 15 atleti (13 tre la società tarantina Jamashi-po di decidere la destinazione ragazzi e 2 ragazze), guidati dai do-Bio life (seconda) vantavafunzionale della vecchia strut- maestri Luigi e Antonio Rocca- circa 30 atleti».tura educativa che dovrebbe doro e Cosimo Greco, coadiuvati I risultati ottenuti con unadiventare un centro aperto per dall’istruttore Marco Busti. ala evidente inferiorità numericaanziani e una residenza sociale fine, il team è tornato a casa con avvalorano la prestazione deglie turistica anche per i giovani. 12 medaglie d’oro, una d’argento atleti gallipolini. Hanno conqui- L’ex Ceduc, centro educativo per ragazzi in difficoltà, sul lungomare Galilei Ma andiamo con ordine: il e due di bronzo, e nella classifica stato le medaglie d’oro: GiorgioComune ha concesso lo scorso finale per società si è piazzata al Sergi, Emanuele Piro, Filippo L’ex Ceduc diventafebbraio una proroga di altri 65 terzo posto. Oltremarini, Francesco Chetta,giorni alla ditta (la Bianco di «Un bel risultato - dicono i Giuseppe Lo Basso, GabrieleTorre Santa Susanna) esecutri- maestri Roccadoro - per questi Greco, Alessandro Ghiaccio,ce degli interventi del secondo ragazzi che migliorano di gior- Alessia Greco, Manuel Sarcinel-lotto, “sbloccati” lo scorso anno no in giorno e ci danno sempre la, Mattia Greco, Beatrice Perro-dopo la relativa gara d’appalto. gandi soddisfazioni. Questo è ne, Luciano Perrone. La meda-Interventi che consistono nel un gruppo di ragazzi molto seri, glia d’argento è andata a Gabriel ostello per anzianicompletamento dei lavori di compatti anche fuori dalla pale- Craciun, mentre quella di bronzomanutenzione e messa a nor- stra. Insomma, dei veri campio- ad Alessandro Lo Basso e Giu-ma dell’edificio, già realizzati ni che anche questa volta han- seppe Casalino. VCcon il primo lotto e ai quali eraseguito una sorta di “fermo”riconducibile, almeno in par-te, alla necessità di chiarirsi le re come una casa di riposo. L’ex Per l’immobile di lungo- euro, rivenienti dal Bilancioidee, in particolare sul cambio Ceduc diventerà una struttura mare Galilei gli interventri del comunale attraverso un mutuodi destinazione d’uso dei lo- sociale dinamica, in cui gli over primo lotto hanno consentito stipulato con la Cassa depositicali al piano inferiore. Un’im- 65 potranno svolgere diverse la realizzazione, il ripristinato e prestiti e dalle economie rive-passe ormai superata dopo che attività sociali e ricreative. Un e la fruibilità dell’intero primol’Amministrazione comunale nienti dai lavori del primo lotto. modo per far tornare ad essere piano. Il secondo lotto di lavoriha individuato la nuova funzio- la struittura quel punto di rife- servirà a garantire la completa E aspettando il nuovonalità dei locali del pian terreno rimento per le politiche sociali funzionalità del plesso. Il primo maquillage e il nuovo cor-destinati, tra le varie ipotesi, ad del Comune di Gallipoli che intervento è stato finanziato con so dell’ex colonia marinaospitare un nuovo Centro aperto è stato in passato, quando era fondi regionali (775mila euro), anche gli ex operatori dellaper anziani. Una sorta di ostello utilizzata come dimora di mol- mentre per il secondo lotto sono struttura che tornano a spera-della terza età, da non confonde- ti minori e ragazzi in difficoltà. stati investiti circa 390mila re nella loro riqualificazione. Gli atleti della palestra, sempre fra i primi della classe Tra i gallipolini, incoronato campione Giovanni Barbetta, categoria 14-17 anni Musica classica a S. Lazzaro Ma che musica maestro! Nel salone poli- provienti da tutta la Puglia ed oltre, e quella funzionale San Lazzaro di Gallipoli ha avuto d’insieme, che va dal duo all’ottetto, e che ha luogo la quarta edizione del Festival di musica visto la partecipazione di un duo per una so- classica. nata a quattro mani e un duo per pianoforte e Ad organizzarlo l’Oratorio Anspi della flauto. Parrocchia San Lazzaro, con il parroco don La sezione solisti era suddivisa per fasce Santo Tricarico, insieme all’associazione di età: dai 6 ai 9 anni la vittoria è andata al “Amici della Musica” con il presidente Fran- fisarmonicista Tiziano Zanzarella di Molfetta, co Mauro, in collaborazione con l’emittente dai 10 ai 13 anni il vincitore è stato Alessan- televisiva Teleonda di Luciano Sebaste. Que- dro Baldassarre di Cavallino con una esibizio- sto è il primo evento musicale del nutrito pro- ne al violino. Il gallipolino Giovanni Barbetta, gramma 2011. alla chitarra, si è assicurato la vittoria per la «Queste manifestazioni – dicono gli orga- fascia di età dai 14 ai 17 anni. nizzatori – hanno lo scopo di promuovere la La seconda serata ha visto la premiazio- cultura musicale e di mettere in evidenza spa- ne del fisarmonicista Ezio Testa, ventiquat- zi espressivi a quanti operano nel campo della trenne, per la sezione adulti, di Serrazzano in musica ed offrire occasioni di socializzazione provincia di Campobasso. Per la categoria nelle quali far maturare segni di accoglienza e musica d’insieme la vittoria è andata al duo di condivisione». Mariella Casaluce e Paola Negro di Brindisi, Il festival appena concluso aveva due se- per una sonata al pianoforte a quattro mani.Due momenti del Festival (Si ringrazia Teleonda per le foto) zioni: quella per solisti, con 26 partecipanti CPTeatro, pièce di Manni La piazza del Cannetochiuderà la stagione torna ad essere “isola” Ultimo appuntamento della Stagione di prosa La piazza Aldo Moro è stata ufficialmente2010-2011 al teatro Italia di Gallipoli. Il 5 maggio chiusa al traffico da quando - qualche giorno fala compagnia teatrale racalina “Sinonimi e Con- - la ditta “Tundo Segnaletica sas” di Neviano hatrarie” porterà in scena “Salvatore e i suoi fratelli”, provveduto all’istallazione dei dissuasori e dellepièce teatrale scritta da Franco Manni. recinzioni per rendere l’area un isola pedonale a L’opera, il cui titolo ricorda quello del film Una scena di “Sinonimi e contrarie” Il “corridoio” di piazza Moro chiuso al traffico tutti gli effetti.del 1960 “Rocco e i suoi frattelli” di Luchino Vi- Si parla, più precisamente, del corridoio chesconti, narra le vicende della famiglia Scalabrino. cui l’orgoglio dei protagonisti per le loro origini si munale stava valutando due possibilità, aprire to-La madre Chicchi, rimasta vedova di Sebastiano unisce alla loro arguzia e al loro umorismo, ren- da via Della Cala conduce alla banchina del Can- talmente la strada al passaggio dei veicoli oppure,- minatore emigrato in Belgio - passa la sua vita dendoli capaci di salvarsi anche dalle situazioni neto e alla Fontana greca. come è stato deciso, chiuderla definitivamente.in attesa del ritorno dei suoi due figli Salvatore e più disparate. Assieme alla piazza sono state chiuse defi- L’accesso resterà comunque aperto per il pas-Rodolfo. Una commedia brillante che promette di Spettacolo fuori abbonamento. Biglietti in nitivamente anche le discussioni in merito alla saggio dei mezzi di soccorso o di emergenza infar divertire e riflettere allo stesso tempo, opera in prevendita 10 €, posto unico. Sipario ore 21. questione. Da mesi infatti l’amministrazione co- caso di necessità.
  • 9. ALEZIO Contatti In arrivo online il sito: su www. piazza salento.it 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 8La presentazione di “L’Oriente che è in noi” è stata l’occasione per ricordare il giornalista aletino A lezioneQuanta nostalgia per Tonino di Costituzione “Costituzione e Legalità” sono i temi che verranno affrontatiUn libro e una borsa di studio sugli insegnamenti di Maglio nell’incontro organizzato dalla sezione di Sinistra e libertà di Alezio il 26 di Valeria Blanco Da aprile alle 19.30 presso la sinistra, sala del parco don Tonino Se un brutto male non lo i giorna- listi Enzo Bello.avesse portato via quattro anni Iacopino, Un incontro aperto afa, qualche settimana addietro Adelmo tutti, volto a esplorare laavrebbe compiuto 70 anni. E Gaetani, Costituzione stilata nelavrebbe ricevuto chiamate e l’onorevolemessaggi da tutti i colleghi, gli Giacinto 1948 e a valutarne l’attua-amici e i conoscenti che invece Urso, Lino lità. In apertura ci sarà un De Matteis dibattito a cura di alcuniproprio a ridosso del suo com- e Vincenzopleanno, alle Officine Cantelmo Romano, relatori esperti in materiadi Lecce, si sono ritrovati per sindaco di giuridica che affronteran-ricordarlo e per far in modo che Alezio no il tema della “Legali-la memoria di Antonio Maglio, tà”. Il commento e l’in-giornalista aletino e fondatore 1984 scrive- non lo ha conosciuto neppure, terpretazione dei primi tredi “Quotidiano”, uomo e mae- va pagine di ma che nondimeno ha avuto pa- articoli della Costituzionestro eccezionale, non sbiadisca giornalismo role di ammirazione: «Dall’af- sarà a cura della profes-nel tempo. che, se an- fetto che lo circondava, capisco soressa Paola Panarese, In primo piano Guido Maglio con la moglie (foto Claudio Longo) dassero sul L’occasione l’ha offerta la che le redazioni di una volta, docente di Diritto edpubblicazione di “L’Oriente giornale di dove nascevano amicizie vere comitato presieduto dall’onore- un maestro. Un’autorità morale Economia presso il Liceoche è in noi” (Glocal editrice), domani, sa- e si creavano profondi legamiraccolta degli scritti più belli di vole Giacinto Urso. e un profondo intellettuale, qua- rebbero an- umani, non esistono più». classico “Dante Alighieri”Maglio a cura di Adelmo Gaeta- Era «l’uomo con la pipa» lità che difficilmente si concen- cora attuali. Parole di stima e tanta com- di Casarano.ni, Antonio Corcella e Lino De per Pierpaolo Lala, vicepresi- trano in una sola persona» per C’erano tutti a rendere mozione per questo professio- Successivamente alMatteis. Il ricavato della vendi- dente dell’Ordine dei giorna- Alessandro Barbano, che è stato omaggio a Tonino: dalla prima nista eccezionale da sempre dibattito, sarà proiettatota del libro (20 euro), realizzato listi, che lo ha incrociato nella un suo allievo prima di diventa- segretaria di redazione al fratel- impegnato nella lotta contro l’i- il film “Niente Paura” digrazie al contributo di Antonio redazione di “Quotidiano” nel re il vicedirettore del “Messag- lo Guido, passando per il sin- solamento del Sud. Parole che, Luciano Ligabue, che rac-Quarta di Quarta caffè, sarà de- 1996, prima che la lasciasse. gero” e che ha letto una lettera daco di Lecce, Paolo Perrone, se Tonino ha sentito da lassù, conta l’identità nazionalevoluto per iniziative in sua me- Era «il signore distinto con la di Maglio che ha commosso il direttore della Gazzetta del avrà capito quale enorme eredi- italiana tramite spezzonimoria (forse una borsa di studio mazzetta dei giornali sotto il tutti. Ma era anche il giornalista Mezzogiorno, Carlo Bollino. tà e che grande vuoto ha lascia- di vita della gente comu-per studenti di Scienze della braccio» per Vincenzo Roma- che parlava in dialetto per sot- Tutti, fino al presidente nazio- to al suo paese, Alezio, alla sua ne.Comunicazione), che saranno no, sindaco di Alezio. E’ stato tolineare il legame profondo col nale dell’Ordine dei giornali- famiglia, al mondo del giornali- NPdefinite nei prossimi mesi dal «una grande penna, un leader, suo Salento, lo stesso che nel sti, Enzo Iacopino, che Maglio smo e all’Italia intera. Da Alezio nei calici di tutto il mondo. Il titolare Damiano Calò racconta la storia dell’azienda e presenta la novità del 2011: la falanghina“Ponente” “Rosa del Golfo” in trasfer- ta al Vinitaly, il salone interna- zionale del vino e dei distillati che si è tenuto ogni anno a Ve- Rosa del Golfo in trasferta a Vinitaly alle grandi cantine del Nord e mo con successo in Germania, i nostri vini - confessa Calò - il mio preferito è il Vigna Maz- zì, nato dalla volontà di fare utilizzati come vini da taglio - e Olanda, Stati uniti, Belgio, un grande vino rosato. Penso rona. Qui l’azienda, fondata nel che ci siamo riusciti, perché il a imbottigliare il proprio vino. Lussemburgo e Francia. Qui, 1938 da Giuseppe Calò, nonno Oggi l’azienda è portata di recente siamo stati invitati Vigna Mazzì esprime la capar- degli attuali proprietari Lina e avanti da Damiano Calò, che per partecipare alla manifesta- bietà propria del basso Salen- Damiano, ha portato il classico ne ripercorre la storia: «Mino zione “I 100 migliori vini ita- to». In realtà, tra i vini di punta “Rosa del golfo”, e poi “Bo- Calò, mio padre (il figlio del liani”. La nostra azienda punta della cantina c’è anche il Brut lina”, “Quarantale”, il rosato fondatore, ndr), dopo aver con- molto sulla tipicità e sul terri- “Vigna Mazzì”, “Primitivo”, rosè, uno spumante rosato che cluso gli studi di enologia ad torio, per questo assieme al no- negli ultimi anni va di moda “Portulano” e il “Brut rosé”, Alba, riuscì a convincere mio stro enologo, Angelo Solci, la- una delle ultime scommesse. sulle tavole italiane ed estere. nonno dell’importanza di in- voriamo solo vitigni autoctoni Rosa del Golfo è stata una serire sul mercato nazionale il come il verdeca, il negroamaro infine, a Verona “Rosa del Gol- delle prime aziende vitivini- proprio vino in bottiglie. Così e il primitivo». fo” è arrivata con una novità: la cole dell’Italia meridionale a imbottigliò le prime mille di I risultati non deludono, dal falanghina “Ponente” che nelle rompere con la tradizione - che rosato di negroamaro, vino momento che l’azienda oggi prossime settimane sarà pre- voleva i vini pugliesi venduti tuttora di punta che esportia- esporta in tutto il mondo. «Tra Damiano Calò La cantina ad Alezio sentato anche a Lecce.
  • 10. 21 aprile - 4 maggio 2011 Alezio 9 LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO prima di tutto”. A darne notizia in neo-coordinatore che, sono certo, È DE SANTIS IL COORDINATORE una nota il consigliere regionale e saprà portare avanti con determi- È Rocco De Santis il nuovo coor- segretario dell’Ufficio di Presidenza nazione, competenza ed equilibrio dinatore cittadino del movimento del Consiglio regionale pugliese, l’incarico affidatogli anche perché è politico che fa capo al ministro Andrea Caroppo che esprime “la dai giovani che devono arrivare idee salentino Raffaele Fitto, “La Puglia sua soddisfazione per la nomina del e passione”. Alcune modifiche al progetto originario riportano la pace con l’opposizione Approvato il progetto defini-tivo per la riqualificazione dellazona del santuario della Lizza e Area concerti e gradoni vamente più accettabile». Il sindaco, Vincenzo Ro- mano, ha spiegato che il primoper la realizzazione di un’areaconcerti da affiancare (comecompetenza esterna) alla rinatasala prove comunale. Nei giorniscorsi, prima della redazione del così sarà la villa nel 2012 comunale si erano scontrate. In progetto era solo una bozza re- datta i fretta, per ottenere i finan- ziamenti, e su cui poi lavorare con il contributo di opposizione e cittadini con il solo obiettivoprogetto esecutivo e dell’inizio particolare, Cosimo Caroppo, di valorizzare l’intera area. Tradei lavori (previsto per settem- capogruppo del Pdl e autore di le richieste dei cittadini, di cuibre 2011), l’amministrazione ha un analogo progetto datato 2001, l’amministrazione ha promessovoluto discutere del progetto con aveva giudicato «esteticamente di tenere conto, quella di elimi-i cittadini, per valutarne osserva- discutibile» il nuovo progetto. nare sia il campetto ex da tennis,zioni e suggerimenti. A disposi- Oggi l’amministrazione ha scoprendone la vista che, con per dare più spazio al verde, chezione c’è un budget di 500mila accolto qualche rilievo mosso l’attuale disposizione del parco, la centralina del gas.euro, di cui 400mila finanziati dall’opposizione, col risultato rimane parzialmente oscurata. Il progetto è arricchito dadalla Regione e altri 100mila a di ottenere il pubblico apprezza- Altra novità sono le due serie di uno stemma del Comune largocarico del Comune. mento di quest’ultima. La novità gradoni larghi un metro – in gra- circa due metri e posto sul pa- La novità dell’incontro è più grande è il ricorso alla pietra do di ospitare anche file di sedie vimento della spianata. I lavoristata la ritrovata concordia tra locale (di Soleto) per realizzare in caso di spettacoli all’aperto – dovrebbero concludersi primamaggioranza e opposizione, che la grande spianata che parten- che, secondo quanto ha ricono- dell’estate 2012, per lasciare lain passato proprio sul progetto do da via Sotto la Lizza porta sciuto da Caroppo, «hanno reso villa a disposizione di cittadini edi riqualificazione della villa Sopra, il progetto. A destra, il santuario direttamente fino al Santuario, il progetto più funzionale e visi- turisti. VBL’eroina è la protagonista di un filmato realizzato dal Comprensivo: «Abbiamo toccato con mano il suo coraggio»Noi e Antonietta: Pc, due scooter e un’auto nuovi mezzi per i vigili urbanicosì si fa la storia Due nuovi motocicli e un’automobi- le (che costeranno rispettivamente 9mila e 15mila euro); un sistema di videosorveglian- al meglio i propri compiti, costerà in totale 38.870mila euro. Di questi, però, il Comune ne spenderàE c’è anche la mostra sul Risorgimento za interna e nuovi arredi per l’ufficio (rispetti- vamente 5mila e 4mila euro). E poi una nuova fotocopiatrice, un poco meno di 8mila, a titolo di comparteci- pazione, mentre gran parte della spesa dovrebbe essere sovven- computer provvisto di stampan- zionata dalla Regione. Questo, te compatibile, una macchina almeno, se la richiesta inviata fotografica digitale, la connes- nelle scorse settimane dal Co- sione veloce alle rete e materiale mune agli uffici regionali di via di pronto soccorso, per un totale Capruzzi, a Bari, sarà accolta. di altri 4mila euro circa. Così, i vigili urbani - guidati Gli uffici della Polizia mu- dal neocomandante Bruno Man- nicipale si ammodernano grazie co (foto), insediatosi alla fine alla possibilità di chiedere alla di marzo - potranno finalmente Regione un contributo alle spe- rinnovare il parco macchine con se che può arrivare fino all’80 un’auto e due scooter nuovi di per cento del totale. Così, ren- zecca e potenziare le proprie dere gli uffici di via Municipio più eleganti attività anche grazie all’arrivo in ufficio di - nella richiesta avanzata all’unanimità dalla una nuova connessione veloce e di attrezza- giunta comunale figurano anche nuovi arredi ture tecniche, compreso un moderno sistema - e dotati di tutte le attrezzature tecniche ne- di videosorveglianza da installare all’interno cessarie per permettere agli agenti di svolgere dell’ufficio stesso.Da sin. Gianluca Piccolo, Giuliana Quarta, la professoressa Filieri, Veronica Caracciolo e Giada Marotta La presentazione ufficiale, di Lettere, Mariarosaria Filieri, che si può studiare anche attra-ospitata nell’Auditorium, è stataaffollatissima di ragazzi e ge- del dirigente, Aldo Alibrando, e il supporto dei docenti Rita verso un linguaggio diverso da quello scritto. Siamo andati a Le ultimenitori: assistere a un documen- Salvatore e Marianna Rizzo, caccia delle tracce di Antoniet-tario realizzato da studenti chenon hanno nemmeno 14 anni è del personale scolastico e degli assessori alle Pari opportunità, ta De Pace tra Alezio, dov’e- ra la sua casa di villeggiatura, “Dolci note”stato un piccolo evento. Gran-di applausi per “Sulle tracce di Paola De Mitri, e alla Cultura, Walter De Santis. «Ho spiegato ai ragazzi - ha detto la docen- e Gallipoli, la sua residenza, che abbiamo visitato». Gran- de emozione rivedersi in video il 6 agostoAntonietta De Pace”, realizzatodai ragazzi di terza media conil coordinamento della docente te – come la storia nazionale si intrecci con quella locale e per i cinque narratori, Gianluca Piccolo, Giuliana Quarta, Vero- con la Persia nica Caracciolo, Giada Marotta È ufficiale: la manife- e Michela Imbrogno. «Grazie stazione canora dell’estate a questo approfondimento sul aletina animata da bambini Risorgimento - hanno spiegato - e ragazzi dai 5 ai 13 anni abbiamo conosciuto Antonietta si farà il 6 agosto, in una De Pace, una donna coraggiosa sola serata, nella versione che ormai sentiamo vicina come “Il meglio di Piccole dol- un’amica». ci note”, Tutti i ragazzi del Compren- come ac- sivo hanno contribuito alla buo- cadde dopo na riuscita della manifestazione. i primi cin- I più piccoli hanno fstudiato i que anni simboli del Risorgimento, come di vita. La inno e bandiera. I loro lavori - kermes- insieme con documenti originali se godrà messi a disposizione da Antonio ancora una volta delle at- Imbriani e Maria Cristina Filoni tenzioni di Telenorba, che - danno vita alla mostra “Sulle la trasmetterà per intero e tracce del nostro Risorgimen- sarà condotta dalla gior- to”, inaugurata sabato 16 aprile nalista Azzurra De Razza. al museo civico messapico. Al- Gli organizzatori - il coro tri ragazzi delle scuole Medie parrocchiale diretto da Mi- hanno preparato, insieme con la mino Quarta - stanno per docente di Musica, alcuni canti assicurare anche l’ospite risorgimentali che hanno poi d’onore che quest’anno eseguito durante la manifesta- dovrebbe essere Valentina zione. E’ stato un successo: così Persia (foto), show girl tv. si fa storia. VB
  • 11. Con noinelle casedi 32.000 famiglie SANNICOLA 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 10L’azienda in trasferta a Tiggiano per illustrare la propria esperienza di successo. La proposta: un consorzio provinciale che non annulli le singole identità Una lezione magistrale su E l’Olearia dà lezioni di cooperazione Salite a bordo e andiamo le singole identità.come si fa a mandare avanti una «Nel corso degli anni - han-cooperativa per quarant’anni, commercializzazione. Esperien- sociandosi si è più forti e si la- no spiegato a una platea attentasuperando crisi e difficoltà di ze di cooperazione tra agricolto- vora meglio. L’incontro è statoogni genere e riuscendo persino ri”. affollatissimo e, sui temi che più i delegati della cooperativa - èa raggiungere la cifra record di Particolare la situazione di stanno a cuore ai piccoli coltiva- risultato evidente che la botti-mille soci. Tiggiano, dove diversi tentati- tori si è trasformato anche in un glia di olio extra-vergine ha un Speciali relatori di questa vi di creare una cooperativa tra proficuo dibattito. valore che supera quello dellalezione sono stati Ubaldo Scor- produttori di olio sono naufraga- Ecco perché sono state ana- qualità del contenuto, perché èrano e Ivano Gioffreda, rispetti- ti negli ultimi anni. lizzate anche le difficoltà chevamente direttore e socio confe- I rappresentanti dell’Olearia imperversano sui piccoli colti- legato anche al territorio che loritore della Cooperativa olearia sannicolese hanno raccontato la vatori di olive, mentre i delegati ha prodotto».sannicolese, invitata a Tiggia- propria storia e spiegato come della Sannicolese hanno conclu- L’obiettivo del Consorziono dal Centro sociale locale e oggi, la loro, sia una delle po- so il loro intervento avanzando provinciale, secondo la Sannico-dall’associazione “Salento che chissime Cooperative in cresci- una proposta operativa: costitu- lese, dovrebbe essere preservarefare” per partecipare all’incon- ta. ire un consorzio provinciale chetro “L’ olio d’oliva: una risorsa Obiettivo dell’incontro era sappia stabilire criteri condivisi il territorio come patrimonio ol-per il Salento. creare fiducia tra i piccoli col- per la qualità del prodotto e del tre che tutelare i produttori. Tecniche di produzione e tivatori e mostrare loro che as- processo, senza però annullare Il direttore della cooperativa, Ubaldo Scorrano AGIl Comune ha acquisito un’area dismessa di fronte alla stazione per ospitare il mercato dei contadini C’è una gallinaArriva ilprezzi più bassi: un progetto da 800mila euroProdotti genuini e farmers’ market che fa miao e aiuta i cani di Angela Greco di più risparmia. E noi, invece, vendiamo a meno del negozio, Se finora Sannicolanon ha mai avuto un mer- ma guadagniamo di più per-cato coperto, ben presto ché ci mettiamo in tasca l’inte-ne avrà due. O meglio, ro prezzo pagato dal cliente».avrà un’area mercatale Senza contare che la possibilitàpiù classica e anche uno della vendita diretta potrebbespazio all’aperto destina- favorire il recupero di anticheto al “commercio agri- coltivazioni tipiche ormai anda- Originalissima la sto-colo integrato rurale”. In ria, anche perché è una te perse, come la patata di pasta storia vera. Protagonista laaltre parole, diventerà un gialla.farmers’market, un mer- famiglia Fachechi che, ri-cato dei contadini. Un progetto, quello del far- cevuto in dono un pulcino L’idea parte da lon- mers’market, che promette di nel periodo pasquale, lo hatano: già qualche anno attecchire presso i consumatori tenuto in casa, lasciandofa l’amministrazione co- CHILOMETRO ZERO sannicolesi che, secondo l’as- che giocasse col gatto. Lamunale aveva provato a Accanto, la zona dove sorgerà sessore all’Agricoltura e allo giovane scrittrice Federicaottenere un grosso finan- il nuovo mercato coperto e il Leo parte da qui per rac- farmers’market. Sopra, sviluppo rurale, Mimmo Catal-ziamento per questo pro- contare una magnifica fia- vendita diretta dal contadino di, “hanno già una rilevante sen-getto tramite l’Area va- al consumatore finale ba senza tempo su come sibilità rispetto alla stagionalità sia possibile oltrepassaresta. E, dal momento chequel finanziamento non è arriva- e al “chilometro zero”, ossia il i limiti della natura e ogni dall’ultimo censimento dell’a- dini potrebbero vendere diret- prodotti ai commercianti - rac- consumo di prodotti del luogoto, il Comune ha deciso di fare contano Tommasa Napoleoni genere di pregiudizio. Il gricoltura è emerso che a Sanni- tamente al consumatore senza per evitare consumo energetico suo libro, presentato nel-da sé, finanziando con risorse cola ci sono oltre 800 imprendi- passare per l’intermediazione e Vito Sarcinella, già titolari diproprie l’acquisizione di un’area e inquinamento. Ma il farmer- le scorse settimane dalla tori agricoli ma, di questi, solo del negoziante. Il vantaggio sa- un piccolo punto per la vendita giornalista Antonella Mar-dismessa in via per Chiesanuova s’market potrebbe anche diven-(vicino alla stazione ferroviaria) 60 sono attivi. E ancora, di questi rebbe duplice e per tutti: da un diretta - otteniamo appena un garito (foto), si intitola “La 60, la metà sono contadini pro- lato, i clienti spenderebbero di terzo del prezzo a cui poi i no- tare uno strumento per attrarree la realizzazione dell’area mer- a Sannicola il turismo, creando gallina che faceva miao”catale. Un impegno da 800mila prietari di piccoli appezzamen- meno rispetto a quanto spende- stri prodotti vengono rivenduti e ha lo scopo di sostenere ti di terreno, prevalentemente rebbero in un supermercato per al cliente finale. Avendo uno con gli acquirenti una relazione le iniziative dell’associa-euro, che prevede l’uso dell’areaanche come spazio per il “mer- pensionati. Il ragionamento che gli stessi prodotti, mentre i con- spazio e un mercato fisso, la che poi può continuare anche zione Quattro Zampe, im-cato dei contadini” di Sannicola. sta alla base di tutto il processo tadini, paradossalmente, guada- gente sa dove e quando trovarti, durante il resto dell’anno con la pegnata nella cura e prote- Un’esigenza che nasce è che se a Sannicola arrivasse il gnerebbero di più. si organizza e viene a comprare spedizione dei prodotti nei luo- zione degli animali.dall’analisi di dati concreti: farmers’market, questi conta- «Quando vendiamo i nostri perché ti conosce, si fida e per ghi di residenza dei clienti. Parla Mimmo Cataldi, assessore all’Agricoltura Sensibilità verso la genuinitàdei prodotti che si portano in ta-vola e che si danno da mangiare L’as- sessore Mimmo Cataldi «Chilometro zeroai propri ragazzi. I sannicolesihanno dimostrato di fare moltaattenzione a cosa mangiano, perquesto (ma anche per dare unamano ai piccoli coltivatori diretti Taviano e persino Lecce perché e vantaggi per tutti» co-sanitarie che dal punto di vi- spesso sono deboli».in difficoltà) il Comune ha pen- sono fuori dai circuiti commer- sta del marketing: venderebbero In che modo il mercato puòsato di attivarsi per far approdare ciali». a prezzi più bassi rispetto ai su- contribuire allo sviluppo eco-in paese un farmers’market, il Cos’è, nello specifico, un permercati, ma guadagnerebbero nomico e sociale di Sannicola?mercato dei contadini. Idea for- “farmers’market”? di più. E poi il mercato sarebbe «Innanzitutto sarà annessotemente sostenuta dall’assessore «Nei nostri progetti c’è un collocato in una delle zone più al mercato coperto e, entrambi,all’Agricoltura e allo sviluppo mercato riservato al commercio di passaggio del paese con par- hanno ambizione di attirare unarurale, Mimmo Cataldi. integrato rurale, per accorciare la cheggi e altri servizi per facilitare clientela extracittadina. Mi spie- Assessore, da dove nasce filiera commerciale. Gli agrico- l’attività di vendita». go: se una famiglia da Casaranoquesta idea? lori oggi soffrono soprattutto per Avete già sondato gli umori si trova in zona e sa dell’esisten- «Dall’esigenza di dare uno la presenza di intermediari». dei contadini? za di un mercato con prodotti asbocco commerciale ai piccoli Con il mercato, cosa cam- «Stiamo lavorando per sen- chilometro zero, si fermerà vo-produttori agricoli non solo di bierebbe? sibilizzarli sull’argomento e poi lentieri a fare la spesa di prodottiSannicola, ma anche dei paesi «I piccoli contadini avrebbe- creare un consorzio che serva a genuini, raccolti la mattina stes-vicini, che al momento ruotano ro uno spazio adeguato, sia dal renderli più forti. Essendo pro- sa. Può essere un modo ancheattorno ai mercati di Galatina, punto di vista delle norme igieni- duttori di piccole dimensioni, per attrarre i turisti».
  • 12. 21 aprile - 4 maggio 2011 Sannicola 11 DISPENSARIO FARMACEUTICO un dispensario farmaceutico a Lido gno”. Partita quindi la procedura ANCHE NELLE MARINE Conchiglie, in considerazione della per individuare il farmacista a cui Con apposita delibera, la giunta grande affluenza di turisti e “per le affidare la gestione del dispensario comunale di Sannicola ha chiesto oggettive difficoltà incontrate dagli per tre stagioni estive. Naturalmen- anche per la stagione turistica in stessi nel raggiungere altre località te, l’autorizzazione regionale andrà arrivo l’autorizzazione per istituire vicine, quali Santa Maria al Ba- richiesta per ciascuna stagione.Sarà trasformata in centro di accoglienza turistica e promozione del territorio I volontari sono in aumento, così come la raccolta Fidas, 339 donazioniRinasce colonia StaianoIn arrivo per festeggiare i 36 anni650mila euroOspiterà ancheun infopoint di Daniele Greco L’ex colonia marina “Staia-no” sarà recuperata e diventerà I festeggiamenti per i 35 anni dell’associazione nel 2010una struttura polifunzionale perl’accoglienza turistica e per la Da 36 anni continua incessante l’opera meritoria nel serviziopromozione del territorio gra- del volontariato sociale dell’associazione cittadina dei Donatorizie a un progetto di riuso che Volontari di Sangue, sodalizio che anche per il 2010 ha chiuso ilrientra nel programma per la “bilancio” delle donazioni su livelli che superano di gran lunga larivalutazione dell’area Sic (Sito media provinciale. Nell’ultimo anno le unità raccolte sono state 339d’importanza comunitaria) dellaquale fa parte integrante l’intera e in aumento è anche il numero degli iscritti al gruppo di volontaripiana dell’abbazia di San Mau- sannicolese, grazie alle nuove adesioni di 10 donne e 6 uomini.ro e per il quale il Comune di «Da quel fatidico giorno del 1975 in cui un gruppo di pionieriSannicola ha ottenuto un finan- fondò la Fidas di Sannicola – spiega la presidente del sodalizio,ziamento regionale a valere sui Antonella Sorrentino (nella foto è al centro) - molto è cambiato gra-fondi europei pari a 650mila zie ai tanti volontari che negli anni si sono avvicinati alla donazio-euro. ne, offrendo gratuitamente e generosamente un bene così prezioso L’ex colonia “Staiano”, come il sangue. Un bene che ha permesso di aiutare e salvare tanteimmersa nel verde ma anche vite. La nostra associazione – continua la presidente - ha semprea pochi passi dal mare, venne lavorato in modo attento e scrupoloso per informare i cittadini sulla Sopra, la zona dove sorge la colonia. A destra, l’edificio in stato di abbandono donazione di sangue, ma anche sulle nuove tecniche di donazionerealizzata nella seconda metàdel secolo scorso per conto dei come la plasmaferesi, la piastrinoferesi e la multicomponet. La cul- le - caratterizza con “vincolo pianti elettrico, idrico, fognario di questa grande hall sarà allesti- tura della donazione, pertanto, si è diffusa enormemente superandopatronati scolastici, quale luogo idrogeologico” e destinata “a e termico di condizionamento e to anche un bookshop ed un in-per lo svago estivo dei ragaz- pregiudizi, vecchie idee e reticenze e portando il nostro paese alla parco”. saranno completamente abbat- ternet point, in modo da garanti- quasi autosufficienza».zi. Di proprietà della Regione L’intervento di progettazio- tute tutte le barriere architettoni- re una corretta e completa operaPuglia, venne poi assegnata al Negli ultimi 25 anni le donazioni effettuate dai soci volontari ne previsto dal Comune è volto che al momento esistenti (scale, di divulgazione delle valenze della Fidas di Sannicola sono state quasi 5.800, un risultato di asso-Comune di Sannicola propriocon l’intendo di realizzare una sia al recupero fisico dell’immo- gradini, rampe) per consentire paesaggistiche, storico-culturali, luto valore morale e sociale che rende l’esatta dimensione dell’im-struttura adatta all’accoglienza. bile, con il ripristino dello stato l’uso della struttura anche da ma soprattutto naturalistiche pegno e della mission del sodalizio. «Tutto ciò, naturalmente – ag- Attualmente, però, l’im- dei luoghi, sia alla rifunzionaliz- parte dei diversamente abili. proprie del sito e del territorio. giunge Sorrentino - è stato possibile grazie anche alla disponibilitàmobile versa in grave stato di zazione della struttura, al fine di Il centro di accoglienza sarà A supporto di questa attività di molte persone che nell’arco di tutti questi anni, facendo propri idegrado, con evidenti segni di realizzare un centro accoglienza strutturato come un info-point saranno predisposti pannelli in- valori dell’associazione, hanno portato avanti con abnegazione evandalismo riscontrabili sia per finalità sociali e specificata- in grado di offrire ai visitatori formativi e composizioni di mo- dedizione numerose attività e manifestazioni a carattere informa-negli spazi esterni sia in quelli mente per ospitalità diversificate diversi servizi legati alla fruizio- nitor in grado proiettare filmati tivo, culturale e ricreativo, con l’unico scopo di sensibilizzare lainterni. L’immobile è situato a nell’arco dell’anno in favore di ne del Sic, quali le visite guidate divulgativi o rappresentazioni cittadinanza alla donazione. Il “Donare è amare“ per tutti noi non èridosso della Provinciale 108, su giovani ed anziani. oppure il noleggio di bici e altre per raccontare, attraverso uno solo un semplice slogan, o il simbolo della Fidas. Donare è amare èun’area che il Putt - lo strumen- Nello specifico, saranno informazioni turistiche. E, per spettacolo di suoni e di immagi- il simbolo del disinteresse e dell’altruismo».to urbanistico su scala regiona- completamente rifatti gli im- raggiungere lo scopo, all’interno ni, i caratteri identitari del luogo. DG PREPARATIVI è già iniziata ed è promettente: si Due diversi lavora nel week-end, ma anche scorci della marina di Lido nella settimana. Chi rinuncia ai Conchiglie che frutti di mare aperti e mangiati e si prepara ad a fritture e grigliate di pesce sul accogliere i mare, anzi sull’acqua? Leccese turisti o milanese, che cambia?». Punta all’eccellenza, invece,Alberghi e bar l’hotel Miramare, che dalla col- lina domina il paesaggio e sullesi organizzano terrazze, cui si accede dalle stan- ze, fa montare raffinatissime va- sche a idromassaggio. «Rilevatoper accogliere nel 2007, l’albergo che esisteva dall’82, abbiamo lavorato peri turisti in arrivo ottenere una clientela medio alta con servizi di estrema qualità - racconta Francesco Bianco, re- Con rinnovato entusiasmo sponsabile del ricevimento - ma,Lido Conchiglie si prepara adiniziare la stagione turistica con avendo proprietà di pertinenzapiccoli lavori di ristrutturazioni in entrambi i Comuni, Gallipolie grandi pulizie e già si passeg- e Sannicola, abbiamo incontratogia per le vie del paesino e sulla difficoltà burocratiche. Illumi-spiaggia, gustando un gelato. nazione pubblica e asfalti sono «Presto - spiega Biagio De da migliorare, per evitarci diPaolis, responsabile dell’alber-go Stella Maris - giungerannogli ospiti dal centro e dal NordItalia e, da giugno, anche dall’e-stero, soprattutto da Belgio eSvizzera. Cercano relax e tran- Lido Conchiglie, si riparte perdere clienti che temono di cadere o rovinare l’auto». L’esigenza di destagiona- lizzare è comune a tutti, sia a chi passeggiando, vorrebbe bar e negozi aperti e sia a chi, pro-quillità a due passi dal marepoiché sono soprattutto famigliecon bambini che vengono dallecittà. Da 22 anni la nostra attivi-tà, immersa nella pineta e frontemare, soddisfa questa esigenza, Obiettivo: allungare la stagione villaggio turistico Mesciu Peppe trezzata è una delle più antiche prosegue – paghiamo il fatto di concorrenziali». Il settore della prietario di attività, non aspetta altro. Come i proprietari del bar La Carmelina, Marco Paglialon- ga, e del bar Arlecchino, Gior- dano Primaldo: «Con le belle giornate, qui tutto riprende vitasommando a ciò che la natura il quale dall’inizio del ‘900, con del Salento. Dai nostri appar- trovarci nella periferia Nord di ristorazione è il fiore all’occhiel- e noi offriamo ai clienti il pienoci offre, cucina tipica preparata appartamenti vacanze, ristoran- tamenti, tutti al pianterreno, si Gallipoli, meno nota di quella lo di tutta l’economia di Sanni- dei nostri servizi, ma sarebbefamiliarmente e semplici serate te, spiaggia attrezzata e bar, ha apre una porta e si è in spiag- Sud e con alcuni servizi pubbli- cola e conferma ne è che per il utilissimo incontrarci con le isti-organizzate che non si dilunga- fatto la storia del luogo: «Negli gia e, nonostante l’aumento ci in meno, e questo ci penaliz- ristorante La Maruzzella, prote- tuzioni e ragionare insieme suno mai oltre la mezzanotte». Gli anni del boom economico, noi del costo della vita, i prezzi dei za soprattutto in bassa stagione, so sul mare sin dagli anni ‘70, come procedere per far ciascunofa eco Alfredo Monteduro che, organizzavamo le prime serate nostri servizi balneari non ven- ma siamo fiduciosi e soprattutto come dice Roberto Montefusco, la sua parte: il sistema turistico ècon il fratello Vittorio, gestisce il danzanti e la nostra spiaggia at- gono ritoccati da 5 anni. Certo, - siamo forti ed economicamente uno dei proprietari: «La stagione magnifico, ma fragile». MCT
  • 13. Sannicola 21 aprile - 4 maggio 201112 LA POLIZIA MUNICIPALE Ape Piaggio e un veicolo 4x4 da uti- contributi fino all’80% per l’ammo- SI RIFÀ IL LOOK lizzare su terreni accidentati o strade dernamento dei servizi di polizia. Un pc, uno scanner, due palmari per sterrate, ottimo per intensificare il Se la richiesta sarà accolta, dei circa l’elevazione delle multe, un impian- controllo del territorio. La polizia 43mila euro di spesa, il Comune ne to di videosorveglianza un fax, una municipale si rifà il look grazie a sborserà solo il 20%, cioè circa 8mila. fotocopiatrice, ma soprattutto un una legge regionale che concede Il resto a carico della Regione di Nicolas Pisanello A Sannicola va in giro a bor-do di un comunissimo scooter, Raccolta fondi nel Centro sviluppo talentoma a bordo della sua moto vafortissimo, scalza tutti gli avver-sari e spesso finisce sul podio.Marcello Carrisi ha soli 16 annima è già una promessa del mo- Marcello Carrisi poco Da Chiesanuovatocross italiano: detiene il titolodi campione interregionale del2010 nella categoria “Expert” ci-lindrata 250. Marcello coltiva la passione Marcello Carrisi prima e durante una gara di motocross un aiuto per Tokio La raccolta fondi in tutta bambini, sotto forma di gio-per le moto da quando aveva soloquattro anni, da sempre aiutato esostenuto da mamma Lina e papà 16 anni Europa nella scuole di mu- sica che utilizzano il metodo Suzuki per soccorrere le vit- co, sin dai 3 anni. Il metodo nasce poco dopo la II guerra mondiale, quando in Giappo-Paride, titolari di un bar. Infatti, èstato proprio il papà che ha tra- e tante vittorie time del disastro ecologico e nucleare che ha messo in gi- ne la gente aveva perso tutto e Shin’ichi Suzuki, giovanesmesso a Marcello la passionesfrenata per le moto, la velocità ela competizione. Adesso sogna nocchio il Giappone (a cura dell’Esa, European suzuki violinista, utilizzando l’edu- cazione musicale come mez- agency) ha fatto tappa anche Tutto è iniziato in Svizzera,dove la famiglia viveva prima di le gare nazionali a Chie- sanuova, zo per lo sviluppotrasferirsi a Sannicola. Qui Mar- nella scuo- della sen- Sulle due ruotecello, piccolissimo, è stato affida- la Centro sibilità,to al campione svizzero Patrick Sviluppo dell’auto-Peissard, che gli ha insegnato le Talento (i discipli-basi, mentre da qualche anno è il giovanipadre di Marcello, Paride, che lo na e del musicisti carattere,segue negli allenamenti, tre volte nella ina settimana nelle diverse piste di offre ai foto). come Valentinomotocross salentine. Q u i suoi allie- E’ dal 2004 che Marcello l’iniziativa vi e alleha iniziato a provare l’ebbrez- ha preso loro fami-za della vittoria: sempre primo, la forma di glie unadalla categoria “Cadetti” a quella un concer- speranza.“Amatori” fino ad “Expert”. E’ to - con annesso salvadanaio L’orchestra è la società inun bel periodo, tutto di successi. potrebbe partecipare solo a patto «Sia io che mia moglie Elisa scuola». per raccogliere le donazioni miniatura: ciascuno partecipa«Ricordo con emozione – rac- di trovare uno sponsor disposto a – spiega Paride – abbiamo impie- Velocità, certo, ma sempre in - che ha visto protagonisti i con la propria persona, essen-conta Marcello – i tempi della credere in lui e a investire. Finora gato tantissimo tempo e denaro bambini che stanno imparan- sicurezza. Non per niente Paride do parte di un tutto».mia prima moto, una Polini X1 non si è trovato ancora nessuno, per nostro figlio, ci auguriamo do a suonare la chitarra.e della mia prima vittoria. Sono - che anni fa è stato vittima di un L’apprendimento si sno- ma la famiglia è convinta che, che diventi un professionista, brutto incidente che gli ha lascia- «La nostra - racconta il da in dieci livelli, per i qualipassati anni da allora, ma la mia considerando le innumerevoli come anche lui sogna. Noi lo maestro Maurizio Mangiapassione cresce sempre di più. to tanti problemi fisici - è stato il si superano degli esami an- vittorie di Marcello e la sua gio- sosteniamo in tutto e per tutto, testimonial di una campagna per che, assieme con la moglieAd ogni gara do sempre il massi- Giuliana Gnoni dirige la nuali. Dal 21 al 24 aprile lamo, anche perché so che a guar- vane età, prima o poi l’occasione anche se spesso lo rimproveria- la sicurezza stradale nelle scuole scuola sarà a Caserta in un giusta arriverà. mo a scuola non va forte come a della provincia. «Ho indirizzato scuola - è l’unica scuola indarmi ci sono mamma e papà e provincia e una delle tre in meeting con le altre scuoleche ogni vittoria è per loro una mio figlio verso questa passione Puglia, che utilizza il metodo d’Italia.grande soddisfazione. proprio per dimostrare come si giapponese per insegnare ai MCT Prossimo obiettivo: i cam- possa praticare responsabilmentepionati nazionali, dove Marcello uno sport pericoloso». I migranti di Manduria sono meno soliPacchi per i profughidalle Brigate solidali c’è chi pensa anche ai loro capelli Sannicola in prima linea nel assistito a diverse fughe dei mi- tamento e continuava a ripetere: do le richieste dei migranti, Ivanodare una mano alle migliaia di granti al grido di “Liberté”, liber- “pourquoi? Nous ne sommes pas e Simona si sono attrezzati persi-migranti e profughi accolti nella tà. E hanno avuto la possibilità des chiens” (Perché? Non siamo no per tagliare barba e capelli etendopoli di Manduria. L’aiuto di conoscere alcuni profughi e dei cani). Mouhmed ci ha chiesto restituire un volto umano e digni-della gente comune - anche dei di ascoltare direttamente da loro di poter telefonare alla mamma e toso ai migranti. Mouhmed ha ri-paesi vicini - si manifesta attra- volontariato. «Ci è stato impedito una testimonianza della difficile senza pensarci gli ho dato il mio trovato il sorriso. «Ha promesso - MANDU- situazione che stanno vivendo. cellulare. Non ho capito niente prosegue Gioffreda - che appenaverso la donazione di abiti, generi RIA - racconta il coordinatore cittadi- «Le parole di Mouhmed Karray, perché parlavano in arabo, ma si sarà sistemato ci inviterà a casaalimentari, beni di prima necessi- Sopra, no della Brigata, Ivano Gioffreda Ivano un ragazzo tunisino - prosegue mi è venuto da piangere quando sua in Tunisia, per ringraziarcità che sono raccolti e poi portati - di dare qualsiasi forma di aiu- Gioffreda - mi hanno commos- ha baciato il telefono per manda- dell’affetto».a Manduria dai volontari dell’as- Gioffreda to ai profughi. Oltre al materiale taglia i so. Da lui abbiamo saputo che re dei baci alla mamma. Per un Chi volesse donare abiti, pro-sociazione “Brigata di solidarietà capelli umanitario, portavamo anche dei all’interno del campo non c’è minuto, Mouhmed ha ritrovato il dotti per l’igiene o alimenti, laattiva Salento”: Ivano Gioffreda agli volantini in francese, inglese e nessun tipo di informazione, ci sorriso». raccolta si effettua ogni giorno(coordinatore), Cristina Talà Vito immigra- arabo che l’associazione Finis sono pochissime docce e l’acqua La macchina della solidarietà dalle 6 alle 18 presso la Coope-Martignano e Simona Giancane ti. Sotto, Terrae aveva redatto per informa- è fredda. si è messa in moto velocemente; rativa olearia sannicolese, sulladi Parabita Parabita. Simona re i migranti sui loro diritti. L’ac- Manca materiale per l’igie- grazie al web il supporto è arriva- strada per Alezio. La Brigata Gianca- Lo scorso 3 aprile la conse- ne, com- cesso al campo è stato vietato ne, lamette da barba, vestiario, to anche da Roma, Trieste, Tori- continuerà a portare il materiale agna non è stata possibile perché ponente persino ai giornalisti Rai». Nelle scarpe, magliette e pantaloni per no e Firenze. Nei prossimi giorni Manduria quasi tutti i giorni, finol’accesso alla zona era stato vie- delle diverse giornate in cui i volonta- cambiarsi. Mouhmed non si arriveranno i pacchi del materiale alla chiusura della tendopoli.tato anche alle associazioni di “Brigate” ri si sono recati al campo, hanno spiegava il perché di questo trat- raccolto fuori regione. Ascoltan- AGCanti e “cuddhure” nella manifestazione del Comprensivo. Notte in bianco per le strade del paeseStudenti alle prese con i “Lazzareni” Lazzareni, non solo di not- niele Metti, appassionato difen- vestimento nel futuro, inserita a I forni e la ditta produttrice dite. Musica, ma anche “cuddhu- sore del valore educativo della pieno titolo all’interno dell’atti- uova realizzano le “cuddhu-reddhe”, classici biscotti con memoria dei popoli, puntualizza vità didattica, voluta dal corpo reddhe” che i bambini regalanol’uovo sodo al centro (in foto) in il dovere morale della scuola nei docente e dai genitori, arricchi- agli ospiti del Centro anziani. Ilattesa di bruciare - sabato 23 - le confronti del sapere sce l’offerta formati- Comune collabora all’organiz-tante caremme che affollano gli tradizionale, infatti va ed è un momento zazione e promozione. Festosoangoli delle strade. «tutti coloro che, a di socializzazione». inizio dei Canti di Passione che Intanto, però, il sabato prima cuor leggero, soppri- La scuola, grazie alla è stato solo un’anticipazione deidella domenica delle Palme è mono le tradizioni rete di cooperazione canti che poi hanno animato l’in-stato animato dai giovani musi- legate alle radici in creata dai docenti tera nottata del paese tra tambu-cisti dell’istituto Comprensivo nome della moder- con i genitori e il relli, chitarre, fisarmoniche, vociche - accompagnati dalle fami- nità, se ne assumono tessuto economico e squillanti e melodiose e, immn-glie e dai docenti - hanno sfilato la responsabilità». sociale del territorio cabili, pizzica e taranta improv-per le vie del paese al ritmo dei La preparazione dei si avvale di nume- visate agli angoli delle strade ecanti tradizionali. Il preside, Da- Lazzareni è «un in- rose collaborazioni. sui marciapiedi. MCT Affollatissimi i “Lazzareni” dei ragazzi
  • 14. TUGLIE via G.B. Vico Gallipoli Segnalate tel 0833.1823575 le vostre fax iniziative 0833.1823573 info@piazzasalento.it 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 13Fondata nel 1927, Mottura L’invito dell’assessore provincialeoggi punta sulle giovani generazioni «Più sinergiaIn prima linea: Barbara e Marta tra le aziende e le istituzioni» Si rallegra per la grande af- fluenza registrata al vinitaly ne- gli stand delle aziende salentine l’assessore provinciale all’agri- coltura, Francesco Pacella. «Diversi operatori del set- tore - spiega Pacella - hanno visitato gli spazi espositivi, ap- prezzando i prodotti enologici delle cantine made in Salento, con particolare attenzione verso i vini rosati. Numerosi gli ospiti Accanto, le che hanno potuto degustare le cantine Mot- produzioni della provincia di tura. sopra, Lecce, definendole di primissi- l’assessore ma qualità. In particolare, sono provinciale state valutate ancora una volta Francesco Pacella positivamente le qualità orga-PASSAGGIO DI MANO Marta Mottura insieme con il padre Antonio nolettiche del vitigno autoctonoche si occupa di promozione ed acquisti. L’azienda è guidata daPasquale Mottura, presidente e responsabile gestione e sviluppo. “Negroamaro”, riconoscendoloCi lavora anche la cugina di Marta, Barbara (qualità e marketing) un vino meritevole di impor- tanti ribalte enogastronomiche. Quest’anno “Vinitaly”, per la Vinitaly, va a “Le pitre” Provincia di Lecce e per i suoi produttori ha significato una di Angela Greco netta affermazione della quali- tà dei nostri vini. La presenza “Gran Menzione” alla XIX delle nostre aziende, alle qualiedizione del Concorso enologi- va tutto il mio sentito ringra-co internazionale del Vinitaly (la ziamento, attribuisce un valore la Gran menzioneprincipale fiera enoica del mon- aggiunto alle nostre produzionido, che si è svolta dal 7 all’11 e un ruolo da protagonista alaprile) per il Salento primitivo territorio nell’ambito di questaIgt “Le Pitre” dell’azienda Mot- importantissima vetrina, propo-tura di Tuglie. nendo un associato biglietto da Un risultato che fa onore a visita per gli operatori del set-questa azienda, fondata nel 1927 zienda Mottura si trovano a da - sono il frutto delle sinergie, tore e per i nostri territori ricchida Pasquale Mottura. Oggi i pro- Tuglie, mentre le zone produt- non solo di un affiatato gruppo di bellezze archeologiche, pae-prietari sono i fratelli Antonio e tive sono sparse tra Cellino San di tecnici ma anche di tutti quel-Pasquale, nipoti del fondatore, Il concorso enologico Marco, Campi Salentina, Salice Una storia di successi li che hanno creduto in un reale saggistiche, culturali e gastro- nomiche».affiancati dalle giovanissimeMarta e Barbara, di 23 e 24 anni: premia il primitivo Salentino e Squinzano. La can- tina è un esempio di architettura lunga quasi un secolo obbiettivo di crescita”. Questa è la filosofia dell’azienda, che Il successo ha fatto da sti-è in mano alle donne il futuro molo a nuove iniziative. «Per industriale di fine ‘800, dotata di conta molto sulle forze e le idee dare continuità a questa impor-dell’azienda. splendide volte a stella. In que- delle nuove generazioni per rag- «Sono nata tra i vigneti - rac- sti ambienti restaurati si svolge giungere ulteriori traguardi. tante presenza - continua Pacel- sponsabilità. È un lavoro molto poi anche la promozione è un la - abbiamo già pianificato inconta Marta Mottura - e sin da intenso, ma anche pieno di sod- l’affinamento in acciaio, la ma- lavoro impegnativo, certo, ma Tornando alla fiera del Vini-bambina ho sempre sentito par- turazione in botti di rovere, le taly: oltre a Mottura, di Tuglie sinergia con Enit e con le altre disfazioni. La nostra è una real- che Marta Mottura segue con Province una serie di progetti edlare di vini. Sto per laurearmi in tà con una lunga tradizione, ma fasi dell’imbottigliamento e lo un entusiasmo che le traspare c’era l’azienda Calò Michele eEconomia all’Università Cat- stoccaggio dei vini. La cantina figli, che a Verona ha esposto eventi, che vedranno il Salentotolica di Milano e, ovviamente, che sa guardare con intelligenza dagli occhi mentre ne parla. Il capofila di importanti iniziati- è attrezzata con tecnologie d’a- le tre versioni del loro “Mjère”una volta terminati gli studi desi- al futuro. C’è un bel gruppo di premio ricevuto al vinitaly non ve. Il settore vitivinicolo è un vanguardia e ciò rende possibile (rosato, rosso e bianco) e poi ildero occuparmi dell’azienda». Il giovani professionisti, composto il monitoraggio delle tempera- può che essere un incentivo a “Grecantico”, lo “Spano”, il mo- segmento economico al qualepercorso è già stato avviato. «È da me, Barbara e il giovanissimo ture e la conservazione dei vini. fare sempre meglio. Per la linea scato “Stella Tullie” e la grappa teniamo molto come Provinciada circa un anno e mezzo che, enologo Nicola Baldari. Lui si è Anche l’imbottigliamento lavora “Le Pitre”, infatti, vengono sele- “Mjère”. Presente anche Ca- di Lecce e ritengo che, facendocon mia cugina Barbara, affian- laureato da poco e si è trasferito con procedure mirate alla qualità zionate a mano le migliori uve di losm - azienda dei fratelli Calò sistema tra le istituzioni e leco mio padre e mio zio. In par- a Tuglie, dove vive e segue con e alla conservazione degli sforzi vigneti che hanno tra i cinquanta nata nel 1989 - che in fiera ha aziende, le quali già danno vitaticolare mi occupo del controllo particolare attenzione e metico- fatti in vigna ed in cantina. e i sessant’anni. “Gli importanti presentato i propri vini, quelli a prodotti di grande qualità, sidi Gestione, ma con il tempo losità il lavoro nei vigneti». Gestire la produzione, se- obbiettivi conseguiti fino ad ora provenienti dai vigneti di Tenuta possa garantire la crescita e l’e-desidero ricoprire maggiori re- Le cantine storiche dell’a- guire la nascita del prodotto e - si legge sul sito web dell’azien- Stracca, ad Alezio Alezio. conomia del nostro territorio».In biblioteca arriva una nuova sezione dedicata ai ragazzi fino a 14 anniPiù spazio ai baby lettori La biblioteca comunale de- giovane, poiché non c’era an- mento dei genitori e dei formato- RICERCA AGENTIdicata a Fiore Gnoni si arric- cora uno spazio riservato a loro, ri nell’educazione alla lettura deichisce di una nuova sezione. Si come invece richiedeva la gran- giovanissimi.chiama “Biblio Ragazzi” ed è de quantità di libri per bambini «Per noi è un sogno che si per raccolta inserzioni promozionaliinteramente dedicata ai baby let- e ragazzi in dotazione, finora realizza – conclude Paola Sperti e spazi pubblicitari su questa testatatori dai 0 ai 14 anni. sacrificati nella sala principale - perché da tempo pensavamo di L’idea è venuta a Silvia e della biblioteca. La proposta è creare un luogo adatto ai bambi- Zone interessate:Paola Sperti, collaboratrici vo-lontarie della struttura culturale piaciuta al sindaco Danoele Ria, e così è cominciato il trasloco ai ni e ai ragazzi, in cui potessero leggere e stare insieme e magari Gallipoli-Casarano-AlezioSannicolacittadina, una sera d’inverno piani alti dei libri, per l’allesti- organizzare piccoli eventi. Non L’esterno della biblioteca Tuglie-Parabita-Matino-Taurisanocome tante, passate in bibliote-ca. «Durante una riunione – rac- mento degli spazi». La “Biblio Ragazzi” è stata è facile, dal momento che ognu- no di noi è già impegnato nel Taviano-Racale-Alliste-Melissano dicata alle scuole) parte della suaconta Paola Sperti – si discuteva aperta ufficialmente al pubblico proprio lavoro e si dedica all’at- raccolta dedicata alle produzionisulla migliore destinazione da lo scorso 27 marzo e contiene tività in biblioteca solo su base Esclusiva di paese salentine. Da qui l’appello aglidare ai locali del primo piano sezioni bibliografiche diversifi- volontaristica». autori locali a donare una copia E mail: info@piazzasalento.itrecentemente restaurati ma an- cate, per casa editrice, per conte- Intanto, per il mese di mag-cora non utilizzati degnamente. nuto e per fasce di età. Particola- gio la biblioteca è stata invitata delle loro recenti produzioni per Tel. 0833.1823575Io e mia sorella avanzammo la ri attenzioni sono state riservate ad esporre (per una settimana nel impreziosire la collezione della Fax: 0833 1823573proposta di dedicare una delle al progetto nazionale di “Nati castello di Copertino, nell’ambi- biblioteca che, non avendo ri-tre sale proprio al pubblico più per leggere” e ad un coinvolgi- to di un’iniziativa regionale de- sorse, non può acquistarli. DG
  • 15. Tuglie 21 aprile - 4 maggio 201114 LUNGA FIACCOLATA Daniele Campo, 35enne tugliese di Daniele sono ancora in attesa PER RICORDARE DANIELE dimesso dall’ospedale di Gallipoli per dei risultati dell’autopsia che deve E’ stata organizzata dal comitato poi morire in casa propria probabil- chiarire quale sia stata la causa della estemporaneo “Noi ci siamo” la fiac- mente per un infarto. La fiaccolata morte del giovane ed eventualmen- colata per le vie del paese, voluta ha percorso i luoghi simbolo della te anche accertare le omissioni e per chiedere risposte sulla morte di tragedia. La famiglia e la fidanzata responsabilità.Sodalizio tra le tre amministrazioni per condividere un impianto che trasformi i rifiuti in concime per l’agricoltura di Daniele Greco Ospitare un impianto dicompostaggio al sevizio di piùComuni. È questa la propostaavanzata dall’amministrazione Compostaggio, si parte odori che allarmano in maniera del tutto ingiustificata i cittadini che non voglio la presenza di questi impianti sul proprio ter- ritorio». con Sannicola e Alezio Da Sannicola, dunque, sicomunale di Sannicola avan- prova a guardare avanti, oltrezato all’assemblea dell’Ambito quel 31 dicembre prossimo cheterritoriale di appartenenza. Pro- rappresenta la data oltre la qua-posta che coinvolge anche i Co- le, per decreto del Presidente delmuni di Tuglie e di Alezio Alezio. Consiglio dei ministri, dovrà de- La candidatura ora terminarsi la soppressione dellepasserà al vaglio di una Ato. Ed in attesa che la Regioneconsultazione popolareper rendere esecutiva Ecco come si riutilizza “l’umido” nei campi decida quali enti saranno desti- natari delle funzioni ora attribu-l’idea, sulla quale ormaida tempo sta lavorandol’assessore e vicesinda-co del Comune di San- Tre sindaci pronti: ite agli ambiti (ed in quale mi- sura), si cerca di mettere ordine alla materia. «L’attuale perimetrazionenicola, Marco Bramato. Il problema mag-giore con cui le ammi-nistrazioni comunali e si punta sul compost dell’Ato Le/2 in tre ambiti di raccolta ottimale – conclude l’assessore Bramato entrando nello specifico della questionegli Ambiti territoriali ot-timali (Ato) hanno quo- - vede il comune di Sannico-tidianamente a che fare, la insieme a quelli di Alezio eriguarda il trattamento Tuglie inseriti nell’Aro 5 dovedel rifiuto raccolto. sono presenti anche Nardò, Gal- «L’impiantistica a lipoli, lipoli Galatone, Aradeo, Seclì,servizio del nostro ter- Neviano e Collepasso. L’as-ritorio - spiega Bramato semblea dell’Ato ha consentito- oramai è completata, L’umido sarà trasformato in compost per l’agricoltura e riutilizzato a Gallipoli, Nardò e Galatone,manca solo la realizza- più grandi per popolazione, lazione della discarica di servizio possibilità di un’autonoma or- Puntano sul compostaggio Vincenzo Romano (sindaco di ganizzazione del servizio didi Corigliano alla quale per il Alezio, primo da sinistra), Giuseppe Nocera (sindaco di San-momento sopperisce quella di Dal 31 dicembre prossimo Gallipoli, Nardò e Galatone nicola, al centro) e Daniele Ria (sindaco di Tuglie, a destra). raccolta. Ora, la stessa propostaUgento. Ed avendo in provin- è stata avanzata dal comune dicia gli impianti ormai a regime, le Ato non esisteranno più hanno già da tempo Il compostaggio è una tecnica attraverso la quale viene con- Sannicola che ha individuatoemerge chiaramente come il “si- E i paesi si attrezzano organizzazione autonoma trollato, accelerato e migliorato il processo di decomposizione con Tuglie ed Alezio un sotto-stema” definito a suo tempo con naturale a cui va incontro qualsiasi sostanza organica per effetto bacino ottimale per la gestioneil piano regionale non funziona della flora microbica naturalmente presente nell’ambiente. Si del servizio. La nostra propostapiù. La composizione dei rifiuti tratta di un “processo di decomposizione biologica della so- è stata accolta favorevolmentecomprende una percentuale rici- sizione naturale. Una gestione zare in agricoltura. Attualmente stanza organica che avviene in condizioni controllate e permet- dall’Ato, consentendo ai tre co-clabile che non supera il 40%. Il corretta dei rifiuti dovrebbe in- in provincia non esiste nessuna te di ottenere un prodotto biologicamente stabile in cui la com- muni di verificare la possibilitàrestante 60% attualmente viene vece prevedere che l’umido dif- struttura del genere e la moderna ponente organica presenta un elevato grado di evoluzione”. La di raggiungere almeno le stessesottoposto ad una fase di bio- ferenziato sia condotto agli im- tecnologia consente altresì che il ricchezza in humus, in flora microbica attiva fa del compost un economie rispetto ad una gestio-stabilizzazione che, eliminando pianti di compostaggio per farne processo di recupero avvenga ottimo prodotto, adatto ai più svariati impieghi in agricoltura. ne con i restanti comuni dell’A-l’acqua, inattiva la decompo- “compost” di qualità da utiliz- in totale assenza di quei cattivi ro 5». SCELTE La cittadina in una vista Cataldi Spinola trionfa alle Regionali di Pentathlon, categoria Master 65 estrapolata da google maps. Impegnativo il compito di redigere un nuovo Regolamento edilizio, soprattutto in considerazione dell’esi- C’è un “pentacampione” tra gli atleti della Podistica stenza di un’ampia zona residenziale panoramica La Podistica di Tuglie può scrivere tra i suoi successi anche il titolo di campione regionaleIl Comune ottenuto nel Pentathlon lanci da uno dei suoi soci, Fernando Cataldi Spinola, originario dia caccia di tecnici Alezio. Alezio Professore in pensione, ilper riscrivere signor Cataldi Spinola si dedica con passione allo sport ormaiil Regolamento da diversi anni. Qualche mese fa - su consiglio degliper l’edilizia amici del gruppo sportivo, fiduciosi nelle sue capaci-AAA, si cercano esperti Il Comune ha deciso di dotarsi di un nuovo Re-golamento edilizio e ha aperto le selezioni ai tecnici comprendano i geometri), ma l’amministrazione si riserva di conferire incarico congiunto a più tecni- tà - ha deciso di partecipare alle competizioni che si sono svolte a metà marzo pres- so il campo spor- Cataldi Spinola in gara e con la medagliache possano riscriverlo. Il compenso previsto, da ci che abbiano presentato singole istanze. Esclusi tivo “Santa Rosa” bia di lancio anche quando insegnava, arrivaricavare da fondi del bilancio comunale, è di 5mila i tecnici che hanno in corso o hanno avuto nei tre di Lecce. Fiducia sono uscito da primo nella sua categoria duran-euro. anni precedenti contenziosi con il Comune e chi nei ben riposta quella quella anterio- te la mezza maratona di Zurrieq, La domanda dev’essere corredata di dati ana- 12 mesi precedenti l’avviso in questione ha ottenu- dei colleghi della podistica: l’at- re, annullando il lancio appena a Malta, nel 2010. Ed è statografici del singolo o del gruppo di professionisti, to un incarico per un importo superiore a 100mila leta, infatti, è arrivato al decimo eseguito». Nonostante l’intop- posto nella classifica generale anche premiato ai campionatil’indicazione del titolo di studio (e di eventuale euro. po, il massimo risultato regiona- provinciali di atletica su pistaindirizzo), la data di conseguimento della Laurea, La scelta sarà guidata da criteri di non discri- (classifica che non tiene conto le di categoria è stato raggiunto delle distinzioni per fasce d’età) dell’ottobre scorso a Lecce.il numero e l’anno di iscrizione all’Albo professio- minazione, di proporzionalità (tra l’importo del ed ora Cataldi rappresenterà Al momento, comunque, ilnale. E poi ancora codice fiscale o Partita Iva, indi- servizio richiesto e gli importi dei lavori svolti in e campione nella sua categoria, la Puglia nelle prossime gare la master 65, con 1302 punti. campione non vuole fare proget-rizzo del domicilio professionale e recapiti. In più, precedenza) e sulla base di formazione ed espe- nazionali che si svolgeranno a ti di lungo periodo. «Preferiscola domanda dev’essere corredata da dichiarazioni rienza professionale maturata nella progettazione Nella gara, che prevede 15 Bari in data ancora da decidere.di accettazione di eventuali incarichi congiunti urbanistica. L’amministrazione specifica che non si lanci – tre per ogni attrezzo uti- Un altro impegno per il maturo non fare il passo più lungo dellacon altri tecnici individuati dall’amministrazione, tratta di un concorso e che, pertanto, non saranno lizzato (giavellotto, disco, peso, atleta che continua ad allenarsi gamba», dice sorridendo. Ma èimpegno a espletare l’incarico nel rispetto delle stilate graduatorie, mentre i nomi dei tecnici scelti martello e martello con mani- per difendere il titolo acquisito e sicuro che continuerà ad allenar-norme vigenti, dichiarazione di insussistenza di saranno pubblicati nell’Albo pretorio del Comune. glia) – il rappresentante della rappresentare degnamente l’Asd si nei lanci, disciplina che ormaiincompatibilità con altri incarichi e dichiarazione Le domande di affidamento dell’incarico de- Podistica ha fatto solo un lancio podistica di Tuglie. l’ha completamente rapito, tan-di insussistenza di provvedimenti di sospensione vono essere presentate in comune tassativamente nullo: «Ho avuto un momento Ma l’ex docente non è nuo- to che ha anche acquistato glidell’iscrizione all’Albo professionale. entro le 12 del 29 aprile. Ulteriori informazioni si di distrazione - spiega - perché vo alle vittorie sportive. Appas- attrezzi sportivi per potersi alle- Possono presentare domanda ingegneri e archi- possono chiedere all’ufficio “Edilizia-Urbanistica” dopo la prova, al posto di uscire sionato di corsa di fondo, che nare senza vincoli di orari.tetti (anche come raggruppamenti temporanei che (martedì e giovedì, orari d’ufficio). dalla parte posteriore della gab- praticava nei ritagli di tempo LI
  • 16. 21 aprile - 4 maggio 2011 Tuglie 15 CIRCONVALLAZIONE A RISCHIO un non meglio specificato “sinistro”, mune ha ritenuto opportuno evitare E IL COMUNE SBORSA 900€ l’auto ha subito dei danni per cui, l’azione giudiziaria a proporre una L’episodio risale al dicembre scorso assistito dall’avvocato Salvatore conciliazione. La vicenda si è risolta quando Lorenzo Aloisi, 20 anni, a Tedesco, Aloisi ha chiesto al Comune in modo bonario, senza necessità di bordo della sua auto, percorreva un risarcimento danni pari a 1583 arrivare davanti al giudice: il Comu- via Circonvallazione. Qui, a causa di euro. Fatte le dovute indagini, il Co- ne verserà ad Aloisi 900 euro.Testimone del terremoto a L’Aquila, don Bruno è autore del libro“Io c’ero” L’esordio ad Aradeo. Regia di Giuseppe Miggiano Calandra di nuovo in scena«Ora si deve andare avanti» È come se il tempo si fosse fermato alle Don con “La palla al piede”3.32 della notte del 6 aprile del 2009, quando Bruno Taranti- Nuova produzione teatrale Il giorno prima delle nozze iluna scossa tellurica di magnitudo pari a 5,9 no. per la compagnia tugliese del- nobile si reca dalla sua amantedella scala Ritcher provocò la morte di 308 A de- la Calandra, che nelle scorse allo scopo di troncare la loropersone, il ferimento di 1600 ed oltre dieci stra, la settimane ha esordito al teatromiliardi di euro di danni stimati. Negli occhi coper- relazione, ma il suo intento si tina del “Domenico Modu- rivelerà più diffi-e nei ricordi dei sopravvissuti rimane il dolo- gno” di Aradeo con libro cile del previstore per la perdita dei propri cari e la voglia di la prima rappresen-ritornare a vivere per ricostruire una città ed tazione della com- anche perché in-una regione in ginocchio. Bruno Tarantino descrive le proprie emozio- media di Georges tanto la donna è Tra loro c’era anche don Bruno Taranti- ni e quelle dei suoi parrocchiani, dopo una Feydeau “La palla al divenuta l’oggettono, 43enne sacerdote tugliese che nell’aprile terribile notte che provocò il crollo della piede” (nella foto la del desiderio didi due anni fa era (come oggi) parroco a L’A- canonica e seri danni alla struttura portante locandina). un generale suda-quila, nella chiesa dei santi Marciano e Ni- della chiesa. Oggi la fabbrica è sistemata alla Nel riadattamen- mericano in esi-castro. Tornato nella sua Tuglie, don Bruno meno peggio e rappresenta il simbolo di una to curato dal regista lio. Insomma, laè stato ospitato in municipio per presentare voglia di rinascita dopo i traumi psicologici Giuseppe Miggiano, classica comme-il suo libro “Terremoto all’Aquila. Io c’e- del volume - è diventata, ormai, carne della e la presa di coraggio per il ritorno alla nor- il nobile spiantato e dia degli equivociro”. «Con questo libro – ha detto don Bru- malità. All’incontro, insieme all’autore del libertino Bois D’En- che si inserisce nel nostra carne ed ha impregnato tutta la nostrano durante la serata – ho provato a dare a un libro, don Bruno Tarantino, al sindaco, Da- ghien intrattiene una solco delle trameevento drammatico come un terremoto uno anima. Non possiamo più separarcene. È una relazione amorosa e niele Ria, al parroco di Tuglie, don Emanuele di Feydeau e chespunto letterario per indagare l’essere umano tragedia che ci interpella ogni momento, sia Pasanisi ed al presidente di Aurora, Rocco clandestina con unae le sue tragedie. Bisogna interrogarci sulla quando ripensiamo al passato sia quando cer- famosa cantante d’o- la Calandra riesce De Santis era presente monsignor Giovannirisposta dell’uomo all’evento piuttosto che chiamo di guardare al futuro. Le riflessioni d’Ercole, autore e conduttore del programma pera. Nel frattempo, a rendere godibileguardare in maniera diretta ed immediata a originali, semplici ma profonde, di don Bru- di Raidue “Sulla Via di Damasco”, incarica- all’insaputa di lei, intraprende con la leggerezza e la comicitàciò che è accaduto». no sono, in fondo, un continuo, struggente, to dal papa Benedetto XVI di gestire la fase un’altra passione con una ricca che contraddistinguono tutta «La tragedia dello scorso aprile – scrive dialogo con questa tragedia». della ricostruzione delle chiese della diocesi ragazza di nobile famiglia, riu- la produzione brillante dellamonsignor Giorgio Molinari nella prefazione In “Terremoto all’Aquila. Io c’ero” don abruzzese. DG scendo a ottenere la sua mano. compagnia. Insegnante in pensione dal 1973, religiosissima, Rita Nocera spegnerà 103 candeline il 28 di Daniele Greco “Religiosissima ma asso-lutamente libera da bigiotteria, Buon compleanno, nonna Ritaha accolto tutti con gioia, parti-colarmente quei ragazzi passatiin giudicato, ottenendo da loro Oggi i suoi alunni più giovani hanno 40 anni. E tutti la ricordano con affettorisultati impossibili a sperarsi”. medaglia d’oro della Fondazio- gustato la gioia di rinnovarmi vi- cescano, siaQuesta frase si legge sull’at- ne Fraternità Magistrale, intito- cino a tanti cuori semplici e buo- quando il be-testazione di fine servizio che lata a Giuseppina Pizzigoni. ni, di vivere della loro giovinez- nessere generalenell’ottobre del 1973 direttore ha consentito di «La vita nella scuola, lunga za. I bambini li ho sentiti semprescolastico e colleghi consegna- rispondere allerono su una targhetta all’allora ed aspra, logora il corpo, ma buoni, promettenti, perfettibili, affina lo spirito – aggiunge non- sia quando le grame condizioni moderne esi-65enne maestra neopensionata genze singole eRita Nocera, oggi la cittadi- na Rita - pertanto, nel soffrire e economiche della popolazione della collettivi-na più anziana di Tuglie che il godere del mio stesso lavoro ho imponevano un regime fran- tà. Ma sempre,prossimo 28 aprile spegnerà 103 e non esagero, icandeline. bambini hanno Intensa l’esistenza vissu- conseguito ri-ta da “nonna Rita”, signorina sultati positivi,per scelta e maestra di scuola e VALANGA DI RICORDI talora sorpren-di vita per vocazione. Prima di Sopra, Rita con le foto di fami- glia. Nella foto al centro, Rita denti. Questo,sette figli, nata ancor prima che (a destra) è con la nipote e la non per mio merito bensì per le Quando nel 1973 si ritirò dalin Italia scoppiasse la Grande sorella; ancora più a destra è loro stesse possibilità». lavoro, nonna Rita saluto i suoiGuerra e nello stesso giorno in con il sindaco, Daniele Ria Religiosissima, nonna Rita alunni dicendo: «La vostra mae-cui a Svitavy veniva al mondo ha collaborato con i parroci che stra comincia un nuovo periodoOskar Schindler, l’eroe che sal- si sono avvicendati nella par- di vacanza di cui ignora la dura-vò 1.200 ebrei dallo sterminio rispolverando l’album dei suoi rocchia di Maria Ss. Annunzia- ricordi - dove ho conseguito il ta; ma mi propongo d’interrom-nazista della Shoah. ta: negli anni Cinquanta è stata perlo ogni qualvolta sentirò la Rita Nocera è un brillante diploma magistrale a 17 anni. presidente dell’Azione Cattoli- Ho lavorato a Palermo, a Tuglie, nostalgia del vostro sorriso. Al-punto di riferimento per la col- ca femminile e per decenni halettività tugliese. Oggi come a San Severino Lucano, ad Oli- rivestito il ruolo di ministra del lora tornerò per riprendere conieri, grazie a una lucidità che le veto Lucano. Poi sono tornata Terz’Ordine francescano di Tu- voi il dialogo da tempo iniziatoconsente di ricordare quasi ogni nella mia Tuglie dove ho inse- glie e di presidente dell’associa- e non ancora esaurito».passo importante della sua vita. gnato fino al pensionamento». zione delle Guardie d’Onore del Quasi mezzo secolo dopo,«Da ragazzina ho frequentato a La sua dedizione e l’amore Cuore di Gesù. Carica, quest’ul- nonna Rita continua ad amareLecce l’Istituto “Margherita di per la didattica verso i giovani le tima, che mantiene ancora oggi i suoi alunni e la lunga vacanzaSavoia” – racconta nonna Rita sono valsi il conferimento della in forma onorifica. che la vita le ha concesso. Acquisti? Vendi? Scambi? INCONTRI Salice Salentino – Vendo terreno agricolo seminativo di prima classe mq 5200 immedia- 33enne carino e sportivo cerca ragazza/ tamente limitrofo al centro abitato ad € 6800. Fallo sapere in giro! donna per vivere una bella storia d’amore 3485336790 TEL. 368/7269358 Per i tuoi annunci* su ***************** 42enne brav’uomo cerca donna sincera o infeli- ce per amicizia! Se merito fiducia 3662804703 ***************** Galatina / Galatone – Vendo terreni agricoli seminativi contrada Latronica. Prezzo affare € 1,20 al mq. TEL. 338/7646865 (Wind) ...questo manda un’e-mail a: info@piazzasalento.it o un fax allo 0833-1823573 TERRENI Guagnano / Salice Salentino /San Pancrazio Salentino - Vendo terreno agricoli (uliveto, se- ***************** Acquisto terreni agricoli in provincia di Lecce a prezzi contenuti. Tel. 338/7646865 (wind) spazio oppure vienici a trovare: Piazzasalento - Via G.B. Vico 73014 Gallipoli (Lecce) *Annunci gratuiti riservati a privati cittadini minativo, vigneto) con accessi da strada asfal- tata. Prezzo € 1,20 al mq. TEL. 347/2836157 Matino / Parabita /Taviano – Vendo buon ter- AUTO Cerco Fiat Multipla a metano 2004-2005- 2006-2007-2008 con comandi radio al volante. è per te Testo max 25 parole reno agricolo seminativo mq 7200 con accesso Provincia di Lecce e Brindisi Sud. TEL. da strada vicinale asfaltata ad € 7900. TEL. 335/8155013 (wind). 348/3012439
  • 17. Far incontrare domande e offerteCroce di 100 chilie 50 figuranti: CASARANO 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 16 Qui si può in modo direttola sofferenzain una processione di Mauro Stefano Nel rispetto di una tradizio-ne secolare, anche Casarano ce-lebra i riti della settimana santacon immutata partecipazionepopolare. Momento centralela processione penitenziale diGesù Morto, organizzata dallaConfraternita dell’Immacolata. La sera del Venerdì San-to, dopo la cosiddetta “Missascerrata”, dalla chiesetta adia-cente i giardini comunali, dettaper l’appunto dell’Immacolata,prende il via, intorno alle ore 21,la Processione dei Misteri. Circa la Passione poi la Vitauna cinquantina sono i figuran-ti in costume, tra cui spiccanoi caratteristici “soldati romani”mentre il Cristo, scortato dagli“incappucciati”, trascina unavera croce, pesante oltre unquintale. Nel buio della notte illungo corteo si snoda, per circaquattro ore, attraverso le prin-cipali strade di Casarano con lestatue di Gesù e della Madon-na trasportate, rigorosamente aspalle, dai fedeli. Quella della Giovedì e Venerdì Santotraslazione delle statue è unaantichissima tradizione che ri-sponde ad un preciso ed immu- si rinnovano gli antichi rititabile rituale. Oltre a prenotarsicon largo anticipo, i portatoridelle sacre raffigurazioni deb-bono, infatti, indossare abito e aspettando la Pasquascollino neri insieme a guanti ecamicia bianchi. Si tratta di unavera e propria testimonianza difede che coinvolge un centinaio La Congrega dell’Immacolatadi giovani della città. Cinque le statue in proces- in lotta contro miseria e usurasione: il Cristo alla colonna, Quella dedicata all’Immacolata è la più antica tra le congre-opera dell’artista salentino Mac- ghe religiose della città. Fondata nel 1619 da Giovan Battistacagnano, risalente alla fine del Filomarino, cugino della feudataria Donna Lucrezia Filomarino,1700, il Cristo alla Bara, scultu- accanto alla devozione alla Vergine ebbe sin da subito tra le sue La statua di Cristo alla colonna Sfila un centurione con la scorta (foto Fernando Stefanelli)ra in cartapesta di autore ignoto finalità l’assistenza ai poveri ed agli ammalati e la lotta all’usura.della fine del 1800 e la Madon- di piazza Indipendenza, fu lo tinaia di fedeli sfilano a piedi per grotta artificiale ricavata sotto ilna Addolorata (la cosiddetta Dallo scorso ottobre è guidata da Fabio Cavallo, 38° priore eletto ad appena 36 anni. Il rinnovo degli organi sociali ha visto Gior- stesso maestro Romano ad acca- le varie chiese per rendere visita monumento giace una splendida“Desolata”), anch’essa di autore sciarsi esanime mentre dirigeva ai cosiddetti “Sibburchi”, ovve- statua di Gesù morto.ignoto e risalente al XIX secolo, gio Mazzeo primo assistente, Clara Sergi secondo assistente, Ve- nere Pino ed Angela Riccione rispettivamente primo e secondo la sua stessa musica. ro gli altari della “Reposizione” Il lutto e la commozione deioltre al “Getsemani” ed al “Cro-cefisso”. Da sfondo al corteo il consigliere. La stessa confraternita, insieme alle altre congreghe Il Giovedì Santo, giorno dov’è custodita la Particola con- tre giorni di passione si stem-consueto coro “Vieni o morte” della città (dedicate a Santa Lucia, San Giovanni Elemosiniere e dell’Eucarestia, al termine della sacrata per l’adorazione. Vi par- perano, poi, allo scoccare dellamesso in musica dal maestro ca- San Giuseppe), all’Ordine Francescano Secolare ed all’associa- Messa “in Coena Domini”, che tecipano tutti, senza differenza mezzanotte del sabato quando,saranese Ernesto Romano su di zione “Cantico delle Creature” ha organizzato nella Domenica per antico privilegio e consuetu- d’età, giovani e anziani nella Chiesa Madre, la statuaun testo anonimo del 1700. delle Palme la prima edizione della “Via Crucis confraternale” dine è celebrata anche nella cap- Malgrado i ripidissimi sca- della Madonna della Campana, La processione del Vener- per le strade del borgo antico con gli iscritti alle varie congreghe pella dell’Immacolata che non è lini e lo stretto pertugio che ne compatrona della città, dall’in-dì Santo fa ritornare alla mente che hanno indossato il sacco bianco. La Via Crucis ha fatto tappa parrocchia, dal primo pomerig- consente l’accesso, i fedeli non gresso centrale corre incontro aldei meno giovani un particola- nelle chiese sedi delle confraternite, con le riflessioni per le 14 gio sino a notte inoltrata, il cen- mancano di rendere visita an- Figlio risorto, tra spari di fuochire drammatico: durante la pro- stazioni tratte dai pensieri di don Tonino Bello. tro cittadino si trasforma in una che al monumentale Calvario e marce bandistiche, dando ini-cessione del 1942, sul selciato grande zona pedonale dove cen- attiguo alla chiesa, dove in una zio al giorno di Pasqua.
  • 18. 21 aprile - 4 maggio 2011 Casarano 17 AL TEATRO MANZONI i “Mauvaise Réputation”. La band si è fatta conoscere. La serata è UN TRIBUTO A DE ANDRE’ salentina nasce nel 2008 proprio nel organizzata dall’associazione “Spazi Portano il nome del primo disco di nome dell’artista genovese e venerdì Musicali” e vede la partecipazione Georges Brassens, il poeta e can- 29 aprile sarà al cineteatro Manzoni di Rachele Andrioli e Donatello tautore francese che ispirò alcune di Casarano per presentare il suo Pisanello di Officina Zoè. In scaletta grandi opere di Fabrizio De Andrè, “Tributo a De Andrè” con il quale brani noti e meno noti di De Andrè. Area vasta, Ambito sociale, Area sistema e Gal Gli undici consiglieri comu-nali che hanno presentato le di-missioni il 5 aprile scorso, man-dando a casa l’Amministrazione Sui grandi temi Discorso diverso per il con- sorzio “Area Sistema di Casarano e Comuni associati”, una società rischi di paralisi consortile a responsabilità limita-del sindaco Ivan De Masi, non ta costituita nel 2000. Attualmentehanno commissariato solo il Co- la società ha capitale esclusiva-mune di Casarano, ma rischiano mente pubblico e ne fanno partedi averne “commissariati” altri 19 comuni del Basso Salento. La66. Per un anno, infatti, il tempo Proprio il sindaco dell’ente vasta si pongono ora, a maggior società è retta da un Consiglio dinecessario per portare Palazzo capofila ha funzioni di coordina- ragione quanti pensano che si amministrazione, il cui presiden-dei Domenicani a nuove elezio- mento, attuazione e gestione del sono già accumulati dei ritardi. Piano strategico ed è quindi una I progetti, con i relativi finanzia- te, dopo la caduta di De Masi, èni, anche gli importanti progettie i relativi finanziamenti del Pia- figura determinante per Area va- menti non possono aspettare i ora il commissario D’Onofrio.no strategico di Area vasta “Sud sta. Ma se l’ente capofila è com- tempi (poco più di un anno) e le Tra i grossi temi che riman-Salento” potrebbero restare in missariato come Casarano, che naturali cautele del commissario. gono in bilico dopo la caduta del I paesi compresi nell’Area vasta di cui Casarano è capofilastandby. Area vasta è una aggre- cosa succede? Un Commissario Allora cosa fare? Ci sono sindaci governo cittadino, da segnalaregazione sovracomunale, con ben straordinario, che deve gestire il che hanno già adombrato l’ipotesi importante funzione. Taurisano. Taurisano L’Ambito territoria- la partecipazione al bando regio-67 enti locali, di cui il Comune di Comune di cui si occupa, se la di cambiare, e in termini rapidi, Stessa situazione per l’Ambi- le sociale di Casarano gestisce la nale sull’albergo diffuso nel cen-Casarano è capofila, quindi unico sentirà di programmare e gestire l’ente capofila. Tecnicamente è to territoriale sociale dove Casara- pianificazione delle necessità so- tro storico, gestito dal “Gal Serresoggetto per l’attuazione del Pia- una istituzione sovracomunale di possibile (basterebbe una delibe- no è ente capofila di un’area com- ciali nei Comuni consorziati attra- Salentine”, per il quale decine dino strategico e unico centro per tale proporzione? Sono doman- ra a maggioranza dei soci) e Ca- prendente Collepasso, Matino, verso il Piano di zona che dispone cittadini avevano già dimostratospendere i relativi finanziamenti. de che molti sindaci-soci di Area sarano potrebbere perdere questa Parabita, Ruffano, Supersano e di oltre 3 milioni di euro. di essere interessati. ESManca più di un anno alle prossime Amministrative. I posti da consigliere e da assessore saranno di meno di Enzo Schiavano E’ già cominciata una cam-pagna elettorale lunga e, si spe-ra, corretta. Sembra assurdo, Aria di strategie e intese siniana” è rimasta fedele a De Masi e che non si possono an- cora comprendere le intenzioni di Casciaro, anche l’Udc ha il suo candidato “naturale” che ma i nodi sono tutti lìo quantomeno prematuro, ma non può che essere Attilio Denonostante alle elezioni manchi Marco.più di un anno, tra i cittadini e Le ultime vicende politichegli addetti ai lavori comincia- hanno avvicinato le posizio-no a girare ipotesi di alleanze e ni di Udc e Pd e non è esclusapossibili candidati alla carica di una possibile coalizione insie-sindaco. me a Verdi e Idv, magari con Preliminarmente De Marco candidato sindacobisogna dire la grande (come si vocifera in questi gior-novità della prossimaConsiliatura (che ov-viamente vale per tutti Madonna della Campana ni), ma non bisogna trascurare il piccolo particolare che vuole il democratico Gabriele Capu-gli enti locali): i com-ponenti del Consigliocomunale non saranno la festa fa pensare altrove to, già vicesindaco della giunta Venuti, oggi consigliere provin- ciale, già pronto per conquista-20, come è stato finora, Da sempre particolarmente ce, questa volta in solenne pro- re Palazzo dei Domenicani.ma solo 16; la Giunta amata dai casaranesi, ritorna, cessione, lunedì 2 maggio dopo Nel 2009, prima dell’entratamunicipale non sarà come tradizione nella domeni- la messa delle 19, attraverso le in campo di De Masi, va ricor-più composta da 7 as- ca dopo Pasqua, la Festa della vie Campana, Ruffano, Brindi- dato che Caputo era il candida-sessori, ma da 4 (os- Madonna della Campana. La si, Piemonte, Vittorio Emanue- to designato per il centrosinistrasia 1/4 del numero dei e si fece da parte “per spirito di due giorni di festeggiamenti per le II, Fratelli Bandiera, Pietromembri del Consiglio partito”. Rinuncerà alla secon- la copatrona ha come epicentro Micca, Corsica, Carlo Magno,comunale). da chance? Allo stato dei fatti, l’antica chiesetta situata sulla Bruno Buozzi, Toti, Matino e La scelta del candidato delnel centrodestra casa- collina che domina Casarano. le piazze Indipendenza e San centrosinistra è importante an-ranese, a parte qualche La speranza di tutti è che vada Giovanni. Caratteristica della che per tentare di ancorare lamovimento-meteora Il Palazzo di città per l’anniversario dell’Unità D’Italia meglio rispetto allo scorso anno festa è la presenza di bambini parte più a sinistra dello schie-che sparisce quasi subi- quando la pioggia costrinse e bambine vestiti da “Anci- ramento, ossia Sel e il Pdci, pre-to, il Pdl la fa da padrone con a due rinvii consecutivi della leddhri” e “Vergineddrhe” che senti ed attivi in città.l’intruso costituito da “Io Sud”, processione del lunedì. Il pro- fanno da contorno alla proces- Quanto a De Masi, a farforza politica rimasta fedele al L’assessore provinciale Pd e il caso Caputo: gramma allestito dal Comitato sione con le statue dei due pa- fede alle sue dichiarazioni, nonsindaco uscente De Masi, e la Stefano in rampa di lancio Feste patronali prevede la tradi- troni che di gran carriera, sulle dovrebbe essere della contesa.possibile nascita di Fli. fece un passo indietro zionale traslazione delle statue spalle dei fedeli, affrontano la La sua associazione e le forze Ci sarebbe anche il Cdc, mo- per il centrodestra per De Masi. E adesso? dei due patroni della città, la strada in salita che conduce ai politiche rimastegli fedeli (Iovimento legato all’ex assessore Madonna della Campana e San 160 metri d’altitudine della col- Sud e Liberacittà) sono per ilprovinciale Claudio Casciaro, Giovanni Elemosiniere, che lina. Nel programma il concerto momento in stand-by.già alleato del Pdl nelle ultime domenica 1 maggio alle 10.30 bandistico “Don Otello De Be- Ma alle elezioni manca an-consultazioni elettorali, ma che co non può che essere “pidielli- Politiche energetiche. muoveranno dalla chiesa Ma- nedictis”- Città di Casarano, i cora un anno. Le schermaglieha sempre ribadito di essere no”. Al momento, il candidato Al centro, oltre al Cdc, si trice per arrivare sulla collina consueti fuochi d’artificio. Do- personali e politiche sono appe-forza di centro più che di destra. “naturale” è Gianni Stefano, colloca l’Udc e il movimen- per la celebrazione della messa. menica alle 21 la musica con “I na agli inizi. E un anno in poli-E’ chiaro che in un’alleanza di commercialista, astro nascente to “Liberacittà”, vicino all’ex Dalla chiesetta della Campana magnifici 100” in concerto sul tica vale come un secolo. E incentro-destra imperniata sul Pdl del centrodestra casaranese, at- vice sindaco Francesca Fersino. faranno, poi, ritorno alla Matri- piazzale della collina. così tanto tempo può succedereil candidato alla carica di sinda- tuale assessore provinciale alle Posto che l’associazione “fer- di tutto. I giorni a cavallo della crisi fanno intravvedere chi ha retto le redini, chi ha subito e chi ora spera 1 aprile 2011 - Sei consigliericomunali dell’ex maggioranza –Remigio Venuti, Sergio Abbruz-zese, Luigi Crudo e Rocco Greco Note, pagelle, dimissioni e sospetti zeramento della giunta. prevedibile epilogo di una storia si hanno visto la città ripiegata su problematiche come il progetto biomasse, la fideiussione per lo stadio o il progetto Pirp. Tutto ciò 3 aprile - L’assessore ai Lavori politica nata e condotta male».(Pd); Massimo Del Genio (Insieme ha evidenziato il palese conflitto pubblici, Marcello Torsello, rasse- 6 aprile - Il Prefetto di Lecce,per Casarano) e Giuseppe Panico di interessi del sindaco”. Il movi-(Io Sud) – si presentano in Tribu- gna le dimissioni. Tafaro, scioglie il Consiglio e no- mento “Liberacittà” indica “alcu-nale e firmano, dinanzi a un uffi- 4 aprile - I cinque consiglieri mina il prefetto D’Onofrio com- ne componenti della maggioran-ciale giudiziario, il documento di comunali di centrodestra – Giam- missario per la gestione del Comu- za” responsabili dell’interruzionedimissioni. I sei delegano Venuti a piero Marrella, Antonio Gatto e ne. Il circolo cittadino di “Io Sud” dell’Amministrazione De Masiprotocollare il documento. Luigi Bartolomeo (Pdl), Claudio prende le distanze dalla scelta “per- “che non hanno digerito il tentativo 2 aprile - Con una nota del Casciaro e Adamo Fracasso (Cdc) sonale” del consigliere dimissio- di rinnovamento dell’azione politi-commissario cittadino, Alberto – firmano dal notaio Ruberto, le nario Giuseppe Panico ed esprime ca e amministrativa”. Ivan De Masi Remigio Venuti Gianni StefanoChiriacò, l’Udc mette fine alla dimissioni dalla carica. solidarietà a De Masi. Il Pd spiega 8 aprile - Cosimo Dei Baronilunga verifica politica, iniziata alla 5 aprile - E’ la giornata cru- che la decisione “è stata sofferta, si dimette dalla carica di segretario ciale. Il segretario provinciale del segnano le dimissioni per aprire la che Marrella, delegato della mino- travagliata e giunta solo dopo averfine di novembre 2010, e annun- politico del Pd. La federazione pro- Pd, Salvatore Capone, piomba strada ad una nuova giunta. Venuti ranza, protocolla il suo documento esperito tutti i tentativi affinché ilcia di passare all’opposizione. Per vinciale nomina Dario De Filippicercare di scongiurare la crisi, si sin dalle prime ore del mattino a ignora gli appelli di Capone e tira con altre 5 dimissioni. La metà più Sindaco avviasse un ripensamento commissario del circolo locale.muove la federazione provinciale Casarano nel tentativo di frena- dritto: come stabilito, si presenta al uno dei componenti del Consiglio profondo dell’azione di governo”. 9 aprile - Il sindaco uscentedel Pd: vertice con i dirigenti loca- re i suoi. I tre assessori ancora in protocollo del Comune e deposita comunale: la Consiliatura si inter- 7 aprile - Il Cdc definisce sceglie di non commentare. Pub-li. Si stabilisce, come condizione carica – Francesca Fersino, Ciccia il documento con le dimissioni dei rompe. Il primo commento è del “fallimentare” l’amministrazione blica solo un manifesto di ringra-preliminare e irrinunciabile, l’az- Mariano e Massimo Toma – rasRe- 6 consiglieri; contestualmente, an- Pdl: «Quanto accaduto è solo il uscente... i circa due anni trascor- ziamento alla città.
  • 19. Casarano 21 aprile - 4 maggio 201118 CAPI SENZA ETICHETTE in un esercizio commerciale della come invece impone la legge. I mille E LA FINANZA SEQUESTRA città nei giorni scorsi. L’esercente, un articoli finiti sotto sequestro han- Maglie, camicie, collane, anelli, uomo di origine asiatica, vendeva no un valore commerciale di circa bracciali, orecchini ed altri oggetti: il tutto regolarmente ma ogni capo 25mila euro. L’intervento s’inquadra questa la merce sequestrata dai era sprovvisto di etichette, descri- nelle attività di tutela del commer- finanzieri della Tenenza di Casarano zioni dei materiali e modalità d’uso, cio dei beni e dei servizi. Sono stati alcuni disegni a far Dai disegni dei tre piccoli la spia del male dello zio disegni segnalavano, agli occhiscattare l’allarme ed ora lo zio,che faceva quegli strani giochinisul letto con lui, con l’altro fratel-lino e la sorellina, allora tutti con che in ottobre sarà processato a Lecce: pedofilia degli esperti, tracce evidenti di profondi disagi. Le conferme ai primi timori sono arrivati dai Servizi sociali, che hanno prov- GIUSTIZIAmeno di dieci anni, dovrà subire E SOFFERENZA veduto ad allontanare dalla fa-un processo e forse anche unacondanna. Pedofilia è l’accusa Carne? Direttamente dal cofano Le sofferenze dei tre fratellini ed i problemi miglia e dai famigliari i bambini. Era la primavera del 2008 e laper i parente dei tre piccoli. Arrivano in genere nei gli dell’auto. Naturalmente, dello zio che Procura stava già appurando la L’uomo - un 32enne di Casa- primi giorni della settimana e manco a parlarne di misure di ne avrebbe condotta di questo zio, fratellorano - avrebbe costretto i nipotini spesso li vedono in zone abi- igiene e di tutela alimentare. abusato del padre dei piccoli. Dai loroa subire pratiche sessuali: questo tate ma periferiche; parcheg- Loro - i protagonisti di questo saranno racconti, in particolare da quelloil pesante capo d’accusa che ha giano (una station wagon blu, appurati e della bambina, sarebbero emersi smercio illegale - puntano del dibattuti nelportato il giudice dell’udienza pare una Opel) e cominciano a resto sulla crisi dei bilanci fa- Tribunale di particolari inquietanti, riscontratipreliminare del Tribunale di Lec- suonare alle case. Cosa voglio- Lecce nelle parole dei fratellini, nean- miliari e sull’esigenza di conte-ce, Alcide Maritati, a disporre il no? No, offrono. Carni, di tutti che loro sfuggiti alla morbositàrinvio a giudizio. Sarà processo i tipi, anche macinata, a prezzi nere le spese. A cominciare da del parente. «Se ne parlate in giroper il giovane casaranese; l’u- molto contenuti e direttamente quelle proprie, che sarebbero ora che si è occupata del caso fisici non vi picchio», li avrebbe minacciatidienza di apertura è fissata per a domicilio. La prelevano - poi quelle di un commerciante aveva disposto una consulenza possono incidere sulle facolta quest’ultimo. Invano.il 14 ottobre prossimo davanti dalle segnalazioni giunte anche di carni in regola, compresi i per stabilire se il presunto pedofi- di intendere e di volere dell’im- La sofferenza provocata daai giudici della Prima sezione da Matino Parabita - da va- Matino, controlli. Ma qui di mezzo c’è lo avesse o meno le capacità per putato. Se ne parlerà dunque in quei brutti momenti è affioratapenale nel Palazzo di giustizia di schette e contenitori di plastica prima di tutto la salute pubblica subire un processo, a causa anche aula di una vicenda emersa da un con la prepotenza di una inocen-Lecce. che si trovano nel vano baga- e perciò s’invocano interventi. di alcune menomazioni fisiche. quaderno di uno dei tre piccoli za che reclama a gran voce di es- In precedenza la magistratu, Il perito ha concluso che i deficit e involontari protagonisti. I suoi sere protetta.Vomiti e mal di pancia per 43 dei cento partecipanti alla gita del “Vanini”. Chiusa la cucina di un albergo trentinoViaggio con agguato. A cena Il loro viaggio d’istruzione èdurato un giorno in più e si è con- lman, una trentina di chilometri più avanti, ha fatto tappa presso giorno, il 6 aprile. Le responsabi- lità si chiariranno.cluso con, nello zaino, una espe- l’ospedale “Bufalini” di Cese- Resterà a lungo però il ricor-rienza imprevista e, per come na: 15 studenti e un professore do di quanto vissuto. «I ragazzisono andate le cose, importante. hanno ricevuto le cure del caso hanno cominciato a sentirsi male«L’incognita è inevitabile - dice (ma in un contesto ben diverso, - racconta uno dei docenti ac-serena la professoressa Claudia come hanno annotato i malcapi- compagnatori, il prof. GiuseppeCostantino, vicepreside del liceo tati). Totale dei “caduti sul water” Isernia - quando eravamo vicino“Vanini” di Casarano - anzi l’a- come ha ironizzato qualcuno, una a Reggio Emilia. Ma poco primagenzia di Lecce che ha curato il volta superato spavento, crampi e una telefonata al nostro autista datutto ha garantito un servizio ot- preoccupazioni dei genitori: 43 un suo collega che trasportava latimo. Già alle 16 di quel giorno persone. scolaresca di Galatone incontrataaveva individuato l’albergo a Ri- in albergo ci aveva messo in pre-mini per il pernottamento extra a allarme. Le ore successive sonoloro carico. Si cresce anche così, state molto critiche». Non solocon le esperienze negative. Ma ovviamente per i mal di panciaora, se non altro per il calcolo dei ragazzi ma anche per le primedelle probabilità, spero che non insistenti telefonate dei genitorici capiti più». che cominciavano ad agitarsi: L’“incognita” per quel centi- «Ho scaricato due batterie e cam-naio di liceali di ritorno da Mo- biato tre telefonini per comunica-naco stava molto probabilmente re con loro - scherza il prof - ma èben nascosta tra la pasta al ragù, normale che i genitori si preoccu-lo spezzatino con purè di patate, pino in casi del genere».frutta e gelato. Luogo dell’ag- Commenti e sfottò si sono L’ingresso del liceo “Vanini” durante una manifestazione di studentiguato gastrointestinale Lèvico scatenati su facebook. «Ero unoTerme, in Trentino, sosta prevista di quelli più gravi ricoverati asulla via di ritorno da Monaco di Faenza - racconta Davide MeleBaviera con visitaa Dachau. Loro, i Dall’alto, di Taurisano - ed ero nel pa- nico assieme ad altri miei com- Dal ‘91 al servizio dei bimbi del mondo dimenticatoragazzi (accom- Giuseppe pagni. Ma vi confido che è stata Pediatri senza frontierepagnati da sei do- Isernia, Silvia Dei un’esperienza che mi ha fattocenti), se l’erano Baroni De crescere tantissimo, qualcosa diguadagnata questa Rose, Davi- indimentabile che non augurouscita con un pro- de Mele a nessuno... Voglio sottolinearegetto didattico ben di Enzo Schiavanomotivato tanto da ottenere il “via che noi compagni ci siamo aiuta-libera” dalla scuola. Viaggiava- ti l’un l’altro con un vero spirito di squadra». Commenta Matteo “Operare per” è un’associa-no sistenati in due pullman gli zione di volontariato onlus co-studenti di tre quinte (A, E, H) e Cornacchia: «Una giornata pas- sata in ospedale a Cesena... Ma stituita da chirurghi pediatrici,di una IV A indirizzo linguistico anestesisti ed infermieri che dal(tedesco). «Si tratta di classi cam- devo dire che, nonostante il pes- simo trattamento che ci hanno 1991 si occupa del trattamentopione - precisa la proffessoressa delle malformazioni congenite- che hanno indicato un obiettivo riservato i medici (in questo caso la differenza tra Nord e Sud non sui bambini nei paesi dove l’e-didattico preciso. Noi crediamo strema povertà e le pessime con-nell’utilità di queste esperienze esiste proprio), quanto accadu- to ci è servito tantissimo: siamo dizioni sanitarie non consentonoe, nonostante che sia stata taglia- alla maggior parte della popola-ta la diaria ai docenti accompa- riusciti finalmente ad essere un gruppo, chi comprava medicine, zione di accedere a questo tipo dignatori, le facciamo lo stesso in interventi portando ad un destinonome della dignità della nostra chi aiutava con le flebo, chi rassi- curava gli altri. Un grazie ai prof di sofferenza ed esclusione socia-professione». le. L’associazione si occupa an- Di sicuro, nessuno dei ragaz- Stifani e Bastianutti che ci sono stati vicino nonostante avessero i che di formazione professionalezi avrà pensato loro con risenti- degli operatori locali. Il dott. An- Il pediatra durante una missione (da www.tuttocasarano.it)mento quando gli autobus hanno nostri stessi problemi». «All’ospedale di Faenza sia- tonio Scarpa, pediatra in serviziocominciato - la mattina dopo la presso l’ospedale civile “Francesco Ferrari”, è dott. Scarpa – sono stati realizzati circa 2.000cena fatale - ad aumentare le mo stati trattati benissimo - ha dichiarato la rappresentante della uno dei medici volontari dell’organizzazione. interventi chirurgici, resi possibili non solososte in prossimità dei WC auto- Nei giorni scorsi, presso la cappella del dall’operato dei medici e del personale para-stradali. I tempestivi contatti tra IV A, Silvia Dei Baroni De Rose alla “Gazzetta” - con professio- nosocomio casaranese, ha relazionato sull’at-i due autisti (gli automezzi non nalità e cordialità; ci hanno anche tività che ha svolto nei primi mesi dell’anno in medico, ma anche dal sostegno umanitario eprocedeva insieme) hanno ben un piccolo ospedale del Bangladesh, il “San- generoso di tanta gente, tuttavia mai abbastan-presto confermato che il proble- Nei giorni successivi la cu- offerto da mangiare. A Cesena ta Maria Sick Assistance Center” di Khulna, za, che è dalla parte di milioni di bambini se-ma non era racchiudibile in qual- cina dell’albergo nei pressi di invece le cose non sono andate dove si svolgono la maggior parte delle mis- gnati dalla sofferenza e dalla estrema povertà».che caso isolato. Bilancio finale: Trento è stata chiusa dal Nucleo così: atteggiamenti freddi, quasi sioni chirurgiche. Questa struttura, tra l’altro, Tutti i membri dell’associazione operano40 studenti intossicati, insieme a antisofisticazioni dei carabinieri indifferenti e disorganizzazione». è stata realizzata con i fondi della Croce Rossatre professori; per 25 di loro e per informati dai medici ospedalieri, Considerando l’accaduto, il pre- italiana e con l’impegno quotidiano dei Mis- gratuitamente offrendo la propria professiona-due docenti esami approfonditi visto che anche un’altra scolare- side Sergio Pagliara ha deciso di sionari Saveriani e delle Suore di Maria Bam- lità e competenza, ciascuno in base alla proprianell’efficiente ospedale “degli sca salentina (del Professionale guidare il gruppo più numeroso bina. «Nel corso degli anni – ha spiegato il disponibilità.Infermi” di Faenza; ricovero ur- di Galatone) ci ha lasciato le di studenti diretto a Barcellona;gente per tre ragazzi. L’altro pul- penne per aver cenato lì lo stesso poi toccherà a Torino.
  • 20. 21 aprile - 4 maggio 2011 Casarano 19 SCUDERIA RALLY TEAM posto per la Scuderia Casarano premiata con gli altri vincitori del PREMIATA A MATERA Rally Team con Davide Stefanelli e Campionato Rally velocità per la Ancora premi per la scuderia auto- Davide Micaletto nella classe S1600 stagione trascorsa, quella del 2010. mobilistica di Casarano, già fresca di dopo una entusiasmante gara). Nei Riconoscimenti a Rudy Lucrezio, soddisfazioni dopo il Rally casalin- giorni scorsi a Matera, in Basilicata, Cesare Corvaglia, Donatella Lato e go “Citta di Casarano” (secondo la Scuderia di Casarano è stata Alessio De Santis.Gli alunni del Polo 2 e Polo 3 si qualificano alle Olimpiadi della lingua italiana e dei giochi logico-matematici di Mauro Stefano Gioco da bambini Piccoli studenti di Casaranocrescono (e primeggiano) benoltre il loro ambito cittadino.Due distinte manifestazioni, leOlimpiadi della lingua Italianae le Olimpiadi dei Giochi Lo- la matematica E pure l’italianogico-matematici, hanno vistoaffermarsi gli studenti del Polo3 e del Polo 2 della città. In quest’ultimo caso, lascuola Primaria dell’IstitutoComprensivo di-retto da GiovannaSalento, ha par- BRAVI BRAVISSIMItecipato alla XXI A sinistraOlimpiade dei Gio- e in alto: ichi logico - lingui- ragazzini delstici -matematici, Polo 3 in due momenti dellapromossa da “Gioia gara a Larino;Mathesis”, ente ac- a destra:creditato dal Mini- Federica Iaco-stero della Pubblica neta e Davide Sergi del PoloIstruzione con il Pa- 2 che parteci-trocinio di Univer- peranno allesità e Politecnico di finali delle l’assunzione di assistenti familia- care dal numero degli iscritti.SoloBari. Olimpiadi dei giochi lingui- ri, hanno già inoltrato domanda 17 quelli che accederanno al cor- Federica Iaco- stici logici e alla Regione che ne sta verifican- so di formazione, per altri 15 sineta e Davide Ser- matematici do i requisiti che sono stati di- sta procedendo ad ulteriori verifi-gi, due ragazzi del- il 7 maggio a chiarati attraverso l’Isee. Le aspi- che. «La gente vuole lavorare, èla quinta primaria Bari ranti assistenti familiari hanno poco interessata alla formazione»sezione A, hanno accompagnati ci dice l’impiegato responsabile dai genitori e già fatto domanda presso i Centrisuperato le fasi pre- dal docente territoriali per l’impiego. Se han- del progetto Rosa nel Cpt di Gal-liminari e sono stati Bruno Papaleo no dimostrato di avere i requisiti lipoli. Ma forse c’è stata una ca-ammessi alla finale renza o difficoltà di informazione adeguati sono state già inserite in perché nel settore di assistenzadel prossimo 7 maggio che si R.o.s.a non è un colore o una lista speciale. Per le altre, do- familiare la domanda c’è ma lasvolgerà presso il Politecnicodi Bari. Qui verranno accompa- nome di donna o la regina dei fiori, sta invece per Rete Occu- Un finanziamento di 1 milione e mezzo di euro vrebbero partire a breve i corsi di risposta viene trovata soprattutto formazione che permetteranno dignati, oltreché dai loro genitori, pazione Servizi Assistenziali ed è in aiuto delle famiglie e delle assistenti familiari acquisire competenze specifiche. nel lavoro nero. Sono le immi- grate, in questo periodo romene,anche dall’insegnante Bruno un progetto regionale finanziato negli anni scorsi polacche e alba-Papaleo che li ha preparati nel dal Ministero per le pari opportu-corso dell’anno scolastico. Grande soddisfazione an-che per gli alunni della scuola nità per la somma totale di 1mi- lione e mezzo di euro. Il progetto ha un obiettivo Se il colore rosa si addice alle donne nesi, ad essere utilizzate in questo delicato compito che pretende non solo competenze professio- nali, ma anche umane. Bisogneràprimaria del Polo 3 di PiazzaSan Domenico. La scuola diret-ta da Concetta Amanti ha visto,infatti, un gruppo di alunni rag- molto ben definito e specifico fi- nalizzato da un lato all’emersione del lavoro sommerso nel campo dell’assistenza e cura domicilia- questo è davvero il progetto giusto vedere, come all’atto pratico, i bisogni delle famiglie intercette- ranno il lavoro delle assistenti. I risultati di questo primo esperi- re, dall’altro al sostegno delle mente da chi ha un lavoro e in fa- mondo del lavoro. Dopo una fase Ad oggi, al Centro per l’Impie- mento saranno molto importanti:giungere il secondo posto asso- famiglie che spesso non riescono go di Casarano si sono iscritte miglia un ammalato o un anziano di preparazione e di coordina- daranno ragione o torto alla sceltaluto alle recenti “Olimpiadi del- a sostenere le spese di assistenza da assistere. A questo problema si mento, il progetto Rosa è arriva- duecento aspiranti assistenti, unla lingua Italiana”, riconosciuta della Regione che ha già ripropo- di un familiare in difficoltà. E’ incrocia quello delle competenze to alla fase finale. Le famiglie che terzo delle quali dovrà accedere sto il progetto Rosa per il 2011 equale prova “d’eccellenza” per evidente che gli obiettivi tengono delle assistenti familiari (si tratta intendono usufruire degli incenti- ai corsi di formazione. Meno suc- lo ha inserito nel Piano Regiona-il Ministero dell’Istruzione. conto di due emergenze, una nel quasi esclusivamente di donne) e vi (non possono superare i 2500 cesso ha avuto il progetto Rosa le Straordinario per il Lavoro. Gli alunni Anna Viola De campo delle politiche sociali, in del loro corretto inserimento nel euro per nucleo famigliare) per nel distretto di Gallipoli, a giudi- MDLMatteis, Federica Mollica, Ma- particolare di sostegno alle fami-rika Riso, Simona Seclì e Ga- glie, e l’altra nel campo del lavo-briele Stefano, con gli alunni di ro. Sulla donna, infatti, gravanoriserva Mattia Borgia e Giulia la maggior parte delle responsa-Carangelo, delle classi quinte bilità familiari che non sempredel plesso di Piazza San Do- possono essere affrontate special-menico e di Piazza Paola e Da-niela Bastianutti si sono clas- Piccoli talenti in garasificati al secondo posto fra le11 scuole selezionate a livellonazionale. Alla “Bocconi” La prima prova elimina-toria si è svolta in rete sullapiattaforma net-leaming della per le finaliMolise Dati Spa e la successivadirettamente a Larino. In pro- Matepristemvincia di Campobasso la squa- Tre alunni della scuola secon-dra è partita accompagnata dai daria di primo grado del 2° Pologenitori e dalle docenti Carme- di Casarano hanno superato lala Martinese , Giovanna Sasso fase Semifinale dei Giochi Mate- I tre “bocconiani”: Francesco Bono,Camilla Capraro e Diego D’Annae Rossella Romano. matici Pristem, che si sono tenuti La prova finale è stata, tra il 19 marzo scorso, ad Alessano confronteranno con concorrenti mo in bocca al lupo ai tre piccolil’altro, trasmessa in diretta e si sono classificati per la Fina- provenienti da tutta l’Italia. “Campioni” per la finale di Mila-streaming sul sito delle “Olim- le nazionale, che si svolgerà il 14 Questo percorso testimonia no.piadi della Lingua Italiana”. maggio a Milano, presso la sede l’impegno costante della scuola, I giochi logici e matematiciGli alunni sono stati messi alla dell’Università Bocconi. I tre e in prima persona del dirigente arrivano a noi con una storia diprova nelle diverse aree della alunni: Francesco Bono, Camilla scolastico, dottoressa Giovanna quasi quattromila anni. E’ una tra-grammatica, dalla morfologia Capraro (di classe terza) e Diego Salento, nell’ambito della didat- dizione che ha potuto trasmettersialla sintassi, risolvendo, inoltre, D’Anna (di classe seconda), han- tica innovativa della matematica di generazione in generazione e diquesiti sulla testualità e giochi no seguito per l’intero anno scola- e nella valorizzazione delle eccel- civiltà in civiltà, grazie in primolinguistici. stico il corso organizzato in orario lenze. Infatti, già da alcuni anni il luogo alle grandi menti scientifi- Infine, se si pensa che simili extrascolastico di preparazione ai 2° Polo è anche Istituto Presidio che che per “rilassarsi” non hannoed altre performance (come si Giochi Matematici, coronato con del Piano Nazionale M@t.abel disdegnato di consacrare un po’può notare anche nell’articolo il successo ottenuto nella com- (Matematica – Apprendimenti di del loro tempo al divertimento:accanto) non sono nuove per petizione di marzo, in cui hanno Base con E-Learning) e organizza Albert Einstein, per esempio,le scuole di Casarano, i com- superato centinaia di coetanei. corsi in collaborazione con l’An- Lewis Carroll, Hamilton, Lagran-plimenti agli insegnanti, agli Adesso li attende la sfida a Milano sas di formazione per docenti di ge, Eulero, Cartesio, Pascal, Fer-alunni ed anche ai loro genitori (con spese di viaggio interamente scuola primaria e secondaria. Per mat, Cardano, Fibonacci, Alcui-sono d’obbligo. sostenute dalla scuola), dove si adesso la scuola fa un grossissi- no, Diofanto, Archimede.
  • 21. Casarano 21 aprile - 4 maggio 201120 "NAVIGHIAMO" INSIEME ”Azione di sistema a favore dell’ la cooperativa “Voglia verde” di AI DIVERSAMENTE ABILI associazionismo familiare” Linea III. Parabita.Sono previsti una serie Parabita Il progetto denominato “N@vighi@ Sono partner del progetto l’associa- di laboratori capaci di stimolare amo…Insieme”, della cooperativa zione per diversamente abili “Nova processi di autonomia delle persone sociale “La strada” è stato incluso Vita”, lIpsia e il Bottazzi di Casara- diversamente abili con laiuto delle in graduatoria dellavviso pubblico nom, l’Amministrazione comunale, moderne tecnologie. Via per Ruffano, dubbi dellassociazione Familiari e Vittime della strada Basteranno due rondò? Da un sopralluogo all’altro, non sembrano Le rotatorie previste sono, però, collocate esserci grandi novità per la messa in sicurez- a troppa distanza dalla curva in questione e za della “curva maledetta” della strada pro- difficilmente saranno un deterrente per l’alta vinciale Casarano - Ruffano. A quasi quattro velocità. «Per contrastare l’alta velocità au- mesi dall’ultimo incidente mortale, sembra spichiamo, infatti, l’opportunità di inserire proprio che i cavilli burocratici abbiano pre- la Sp 71 nell’elenco delle strade sulle quali so il sopravvento sulla voglia di fare subito è consentita l’installazione di una postazione qualcosa. Tra chi, malgrado il rimpallo di autovelox senza obbligo di contestazione im- responsabilità tra enti, ostinatamente cre- mediata» afferma ancora Meraglia. «Speria- de ancora che qualcosa si possa e si debba mo che si possa intervenire al più presto e che fare, c’è l’Associazione Italiana Familiari e si riesca a individuare in tempi brevissimi il Vittime della Strada, da subito in prima fila progetto più idoneo a rendere quel tratto il più accanto al Comitato per la sicurezza della sicuro possibile» afferma anche Eva Rugge- strada. «Nell’ultimo sopralluogo della scor- ri, consigliere nazionale e responsabile della sa settimana non è stato possibile trovare un sezione di Maglie dell’Aifvs. «Auspichiamo migliore posizionamento del rondò rispetto a però, che tutte le autorità competenti si attivi- quello previsto dall’attuale progetto in quanto no per migliorare la sicurezza di quella strada: l’avvicinamento alla curva dello stesso rondò da tempo abbiamo chiesto alla Provincia e ai finisce con il provocare inevitabilmente un sindaci dei comuni di Casarano e Ruffano diUn convegno organizzato da Proart avvicinamento anche agli accessi privati che sorgono sulla strada» afferma Abramo Me- predisporre assidui controlli della velocità da parte delle forze dell’ordine». Da ciò la richie-rilancia limportanza della chiesa raglia, referente locale dell’Aifvs. Come già emerso di recente, la Provincia punta dunque sta al Prefetto perché quel tratto di strada ven- ga inserito nell’elenco dei più pericolosi perdi Santa Maria della Croce ad anticipare la realizzazione dei due rondò previsti nel progetto da oltre 6 milioni di euro. poter autorizzare finalmente l’installazione di una postazione di autovelox. Un tratto della strada sotto accusaCasaranello, che gran tesoro di Mauro Stefano PERLE ANTICHE Viene considerata fra le pri-me testimonianze occidentalidel culto della Madonna. I suoimosaici paleocristiani vengono In alto, la facciata di Santa Maria della Croce costruita, Una storia di studifatti risalire al V secolo d.C. masplendidi sono anche gli affre-schi bizantini (XI-XII secolo) e come scrive la professoressa Marina Falla Castelfranchi e di restauri ad artequelli gotici (XIII-XIV secolo). con conci La singolarità dellaÈ la chiesa di Casaranello, inti- tagliati per chiesa di Casaranello fu se-tolata a Santa Maria della Croce, loccasione. gnalata all’Italia ed all’Eu-uno tra i più apprezzati gioielli Accanto: il ropa nel 1905 dal viaggiato- mosaico dellaartistici dell’intero meridione cupola, re tedesco Arthur Haseloff.d’Italia. I non pochi turisti che, oggetto di Alcuni anni dopo ebberosoprattutto d’estate, lasciano ammirazione inizio i primi lavori di re-il mare del Salento per visitare da parte di stauro mentre nel 1976 ful’entroterra non mancano di ren- visitatori di tutto il mondo. un’équipe di studiosi raven-derle visita rimanendo colpiti A destra: la nati a ridare al monumentodalla semplicità del suo impian- Madonna con la dignità che gli spetta.to, a croce latina, e dalle sue va- il Bambino, Forte il collegamento tra ilenze cromatiche e figurali. Lo restaurata nel mosaici di Santa Maria esplendido mosaico della cupola, 2005 dopo un atto vandalico quelli della città romagno-tra l’altro, è ornato da una vite la: una tesi li vuole realiz-con grappoli d’uva, la più anti- diano di Lecce. Tra le tante Dipartimento di Beni Culturali vegno è stato importante per- ratteri architettonici e del gusto zati da maestranze orientali pubblicazioni sulla chiesa sica espressione dell’Albero della dirette proprio a Ravenna.vita che sarà, poi, ripreso nel pa- dell’Università di Lecce. ché ha permesso di ripercorrere di altri edifici di culto nell’area ricorda l’ampio servizio che La Castelfranchi, tra i mas- la storia di questa chiesa nelle mediterranea. Dal VI secolo Più di recente, nel 2005, in nel giugno del 2000 il men-vimento a mosaico della catte- seguito ad un atto vandalicodrale di Otranto nel XII secolo. simi esperti di Archeologia e varie fasi rileggendo mosaici e in poi la chiesa subì una serie sile “Bell Italia” le dedicò storia dellarte paleocristiana e affreschi» afferma Antonio Cas- di interventi: di tipo decorativo che deturpò l’affresco della con dovizia di foto e dettagli«Nel quadro dellarchitettura pa- Madonna con il Bambino,leocristiana del Salento la Chie- bizantina, è intervenuta alla re- siano, direttore del Museo Pro- tra il 1300 e 1400 con le scene storico- informativi. Meta di cente giornata di studi dal tito- vinciale “Castromediano” tra i della Vita di Santa Caterina d’A- (foto) sito su uno dei pilastri studiosi di tutto il mondo èsa emerge per la raffinatezza del- della navata centrale della lo “Casaranello, ipotesi, storia, relatori dell’incontro moderato lessandria e Santa Margherita una delle più importanti te-la costruzione, con conci tagliati chiesa, lo stato di salute dei stimonianze darte ma anchealluopo e non riutilizzati come suggestioni- Dialogo su Santa dal professor Antonio Lupo. d’Antiochia; è sicuramente da- Maria della Croce” organizzata «Già alcuni anni fa la Falla Ca- tabile intorno alla metà del 1400 preziosi mosaici della chie- di fede. Si dice, infatti, chenelle altre costruzioni coeve, e setta venne valutato dagli si chiami così perché fu tro-per lunico mosaico parietale da Proart, progetti d’arte per il stelfranchi aveva ipotizzato la l’affresco di San Bernardino da territorio, Università del Salento fine del VI secolo come data di Siena, considerato il fatto che è esperti restauratori del mu- vato un pezzo della Croce diche si sia conservato», ha avuto seo provinciale Castrome- Cristo.modo di affermare Marina Falla ed Assessorato alla Cultura del costruzione della chiesa, inse- stato accertato che nel 1450 visi-Castelfranchi, professoressa del Comune di Casarano. «Il con- rendola nella diffusione dei ca- tò la diocesi di Nardò».Lassociazione astronomica "San Lorenzo" festeggia il 50° anniversario del primo volo delluomo nello spazio Una cupola di 2,30 metridi diametro con al suo internouno “Schmidt-Cassegrain da280 mm, oltre ad una reflex perastrofotografia ed una webcam Una passeggiata tra le stelle anche questo osservatorio, nato ne, presieduta da Giuseppe De nuovo Planetario digitale. È un particolare sistema ad alta tec- nologia di video-proiezione di- gitale computerizzata, anche in 3D, finalizzata alla simulazione, dalla passione di alcuni astrofi- Filippi, è stato allestito anche uned un computer con softwa- li che, attraverso le cosiddette interessate “Museo del Cosmo- particolarmente realistica, e allare di simulazione stellare. È la “serate osservative”, divulgano nauta”. L’ultima iniziativa pub- riproduzione di effetti ed anima-descrizione dell’Osservatorio tra i cittadini lo straordinario blica organizzata dall’Asla si è zioni "a grande campo" .astronomico “San Lorenzo”, mondo degli astri. Per loro è una svolta tra il 9 e il 12 aprile scorsi Il Planetario digitale si trovagestito dall’Asla (Associazione specie di missione e lo fanno presso il Sedile cinquecentesco all’interno di una cupola gon-astronomica S. Lorenzo), situa- sia in luoghi pubblici sia presso di piazza San Giovanni. L’oc- fiabile (5,5 metri di diametro)to a Casarano in via Agnesi nei lOsservatorio, attraverso attivi- casione è stata il 50° anniver- capace di ospitare fino a 40 vi-pressi della caserma dei carabi- tà didattiche, corsi, astro-viaggi. sario del primo volo dell’uomo sitatori comodamente seduti enieri. Questo osservatorio adibi- Con l’osservatorio astronomico nello spazio. Il 12 aprile 1961 nella piena sicurezza. Con que-to a piccola saletta didattica (con “San Lorenzo” si può osservare l’Unione Sovietica mandò nel- sta tecnologia, nell’anno dei 150capienza di 15 persone), di circa il cielo stellato, la Luna con i lo spazio il cosmonauta Jurij anni dellUnità dItalia, si può6 mq, è un piccolo gioiello, rea- suoi crateri ed i suoi mari, il pia- Gagarin che compì un’intera simulare il cielo di quel famosolizzato completamente in legno, neta Saturno con i suoi anelli, orbita ellittica intorno alla Ter- 17 marzo 1861. La prossima ini-e ospita al suo interno interes- la nebulosa di Orione, ammassi ra, durata 88 minuti. Durante la ziativa pubblica al primo quartosante materiale didattico.Tra le stellari, stelle doppie e altro an- tre giorni per celebrare Gagarin, di luna (per informazioni e pre-attrazioni che la città offre c’è cora. Nella sede dell’associazio- l’associazione ha inaugurato il Lassociazione "S.Lorenzo" ha allestito un Museo dellastronauta notazioni 328 8356836). ES
  • 22. 21 aprile - 4 maggio 2011 Casarano 21 I FRANCESCANI CHIEDONO dare «un pastore semplice e gene- francescana “Cantico delle creature” UN MONUMENTO A DON TONINO roso passato nel cielo della Chiesa e dall’ex difensore civico della città Una stele - monumento in memoria italiana come una cometa, lascian- Francesco Paolo Valentino, è emersa di don Tonino Bello. Lo propone, a do una scia luminosa dietro di sé». nel corso della recente giornata di Casarano, l’associazione francescana La proposta, sostenuta da Claudio riflessione dedicata a don Tonino “Cantico delle creature” per ricor- Casciaro, presidente dell’associazione svoltasi con la presenza del vescovo. IL VALORE DEL LAVORO l Museo del Minatore, nel seminter- rato dell’exProsegue la stagione di prosa al“Filograna” caserma dei carabinieri, Tre sogni realizzati per il presidente di “L’emigrante” uno tre sogniIn scena Ruelf e Goldoni realizzati da Lucio Parrotto (a Scompare Lucio Parrottoin attesa di Paolo Rossi destra) simbolo degli ex-minatori Nuovi appuntamenti per il veneziani” di Carlo Goldoni. Il di Enzo Schiavano La sua vita è stata una te- sociazioni di ex minatori della lo (Pescara) decidono di gemel-teatro a Casarano. La rassegna 30 aprile prende, invece, il via stimonianza della dura condi- città, Parrotto si era messo in larsi in onore dei caduti della“Altro sipario”, organizzata la prevendita per l’ultimo spet- «Purtroppo per star meglio a zione del minatore. Per 35 anni testa di realizzare tre sogni: il tragedia di Marcinelle, avvenutadall’assessorato alla Cultura del- tacolo di “Pensiamo in prosa”, volte si pagano prezzi molto alti. ha vissuto in Belgio («più sotto monumento al minatore; un ge- l8 agosto 1956. Quel giorno, inla locale Ammini- rassegna organiz- Tutti gli emigrati, io credo, han- terra che sopra», amava ripete- mellaggio con città legate ai mi- seguito a un’esplosione nellastrazione comunale, zata dall’Ammini- no pagato qualcosa per ottenere re) facendo uno dei mestieri più natori e l’istituzione miniera del Bois dupropone sabato 30 strazione comunale ciò che non riuscivano ad avere duri del mondo, sopravvivendo di un museo. Il pri- Cazier (distretto diaprile “Hospital su- e dal Consorzio del nella loro terra. Io ho pagato, a quell’ambiente che ha le sem- mo sogno si realizzò Charleroi), moriro-ite” di Roger Ruelf, Teatro Pubblico Pu- sino ad ora, questo prezzo (la si- bianze dell’inferno e, in alcune nel 1996: una statua no 262 minatori diuno dei più promet- gliese, che chiuderà licosi lasciamola da parte). No- occasioni, rendendosi protago- cui 136 italiani (15 nostante tutto, grazie Belgio!». bronzea di un mina-tenti drammaturghi i battenti il 7 maggio nista di salvataggi di compagni salentini). Manop- Queste considerazioni, tristi, di lavoro, e per questo ha rice- tore inginocchiato,americani contem- con “Il mistero buf- pello fu il paese ita- fo di Dario Fo (ps: ammantate di fatalismo, ma pie- vuto attestati che lo riconoscono con in mano un mar-poranei. Il testo, liano che pagò il piùironico, malinconico nell’umile versio- ne di speranza, sono state scritte uno dei migliori soccorritori in tello pneumaticoe divertente, si alli- ne pop”) con Paolo da Lucio Parrotto. Concludono miniera in caso di emergenza. nell’atto di scavare alto numero di vitti-nea nella migliore Rossi (foto) e la par- il racconto della morte della fi- Da quando è ritornato in Italia, nella roccia, viene me quella sciagura.tradizione teatrale tecipazione di Lucia glia Bibiana (10 anni), avvenu- ha cominciato la sua opera di installata in piazza Il terzo sognoamericana e viene Vasini. ta nel 1973 a causa di un inci- “istituzionalizzare” il mestiere Giovanni XXIII, a Parrotto lo realizzòproposto al teatro I tagliandi si dente stradale in Francia. Sono di minatore, trasformandola con pochi metri dall’in- il 26 maggio 2006,Filograna dalla com- possono acquistare parole che fanno capire molto il tempo in una missione: dare gresso dell’ospedale giorno dell’inaugu-pagnia “Teatro della presso il Centro In- del carattere di Parrotto, questo dignità a una categoria di lavo- “Ferrari”. Alla sua inaugurazio- razione del “Museo del Mina-Busacca” di Francesco Piccolo. formaGiovani in piazzetta Naza- straordinario personaggio dece- ratori ed emigranti che ha fatto ne presenziò l’ambasciatore del tore” che si trova nel piano se- L’appuntamento, ad ingres- rio Sauro (telefono 0833514242) duto il 10 aprile scorso all’età di tanti sacrifici e, soprattutto, sal- Belgio in Italia. minterrano dell’ex caserma deiso gratuito, è alle ore 20,30. aperto dalle 10 alle 13 e dalle 76 anni. Lucio Parrotto era una varne la memoria. L’altro sogno si concretizza carabinieri. Sempre animato daVenerdì 6 maggio, la stessa ras- 18.30 alle 21. Botteghino a par- vera istituzione per gli ex mina- Presidente del circolo “L’E- nel 2002. Le città di Casarano, un grande orgoglio che gli deri-segna proporrà “I due gemelli tire dalle 19. tori del Belgio salentini. migrante”, una delle due as- Charleroi (Belgio) e Manoppel- vava da una vita di lavoro. Niccolò Verrienti lavora con il fratello Carlo, autore di testi e musiche Successo a tutto Web di Mauro Stefano direalizzare un tour nei Monda- dori Store oltre a farsi apprezza- Dai pub del Salento al suc- re dal pubblico della rete con icesso sul web ed ora oltre. Nic- portali Yahoo e Libero che glicolò Verrienti, per tutti più sem- dedicano la loro homepage. Nelplicemente NicCo, il giovane settembre 2008 giorno di pub-cantautore capace di vincere nel2005 il concorso Tim SuperStar,tra cinquemila partecipanti, conla canzone “Camilla Chiamami Il 30 aprile su RaiUno; in estate un tour nelle piazze salentine blica “Volevo Solo Dirti”, una ballata romantica che spopola su Youtube con 2 milioni di click.Adesso” (pubblicata poi da So- Oltre 150, inoltre, i concertinyBmg) e di affermarsi tra gli tra il 2006 e il 2008, non solo inartisti più cliccati in rete. Accan- Italia. Nell’autunno del 2007 sito a lui anche il fratello Carlo, esibisce, infatti, al Palacongressiautore di molti suoi testi e delle di Tirana davanti ad oltre 2milamusiche. persone. Tra i premi ricevuti «Credo che la mia musica anche il “Premio Internaziona-possa definirsi in bilico tra ro- le Giuseppe Sciacca”, ritiratomanticismo ed ironia, con un presso la Camera dei Deputatipop d’autore semplice e colo- alla presenza del senatore a vitarato», dice NicCo, che dopo la Giulio Andreotti. Del 2008 ègavetta (obbligatoria) tra i pubdel Salento, suonando in diverse anche il brano “Casarano Sei”,band, a 18 anni si trasferisce a inno ufficiale della Virtus Casa-Roma dove scopre la passione rano, la squadra della sua città.per i cantautori italiani ed ini- Il progetto nasce dall’amiciziazia a coltivare un progetto arti- con Paride e Ivan De Masi, pro-stico da solista. «Nella capitale prietari della squadra, ed è ac-ho modo di confrontarmi con i colto con grande entusiasmo. Ilprimi spazi dedicati alla musica ricavato delle oltre 5.000 copieoriginale proprio dal palco de vendute permetterà si sostenere“Il Locale”, storico club romano la Fondazione Onlus Daniela eche ha visto nascere artisti come Paola. Tra le ultime collabora-Gazzè, Consoli e Britti», rac- zioni anche quella con Annali-conta il cantautore di Casarano, sa Scarrone, tra le protagonisteche con il produttore FrancescoMusacco (accanto a Povia e Cri- dell’ultima edizione di Amici.sticchi), ha realizzato lo scorso Come sempre ricca l’a-anno il suo primo cd “E vissero genda degli appuntamenti difelici e Verrienti”, per la casa di- Niccolò Verrienti, attualmentescografica Notas Music Factory. impegnato nella promozione La vittoria nel concorso Tim del suo primo cd “E visseroSuperStar gli ha poi permesso Dalla copertina “E vissero felici e Verrienti” NicCo e Carlo felici e Verrienti”. La prossima estate lo vedrà protagonista di La Bluestone fa incetta di premi. Gianni Scorrano è il campione Juniores un tour nelle più belle piazze del Salento con informazioni e È stata una vera e propriafesta del tennistavolo la sfida dinumerosi atleti nel Campionato Ping pong, festa per le gare Provinciali l’organizzazione della manife- ragazzi primo e terzo all’Asd date costantemente aggiornate sul sito ufficiale (www.verrien- ti.com). Intanto il prossimo 30 aprile doppio appuntamento te- levisivo con una apparizione alProvinciale Giovanile e Para- FOTOlimpici. RICORDO stazione è stato espresso dal Pre- Utopia Sport di Vernole con programma di Rai 1 “Le amiche Per la prima volta la città Uno scatto sidente del Comitato Provinciale Giacomo Turco e Salvatore De del sabato” per lo speciale sulvanta un campione provinciale. finale Tennistavolo Mario Ingletti «per Carlo e secondo posto per Gia- Centro Giovanile Giovanni Pa- dopo la gara olo II nel corso del quale verràSi tratta di Gianni Scorrano, del- che è stata la considerevole partecipazione como De Filippi dell’Asd Blue-la Asd Bluestone, che nella ca- una vera e del suo settore giovanile». stone; tra gli allievi affermazio- mandata in onda l’intervista rea-tegoria Juniores si è aggiudicato propria festa Per il presidente della Asd ne di Andrea Turco (Asd Utopia lizzata a NicCo prima del recen-il titolo vincendo ciascuna gara per il tennis Bluestone, Daniele De Paola, Sport) secondo posto per Loren- te concerto acustico al “GP2” tavolo.con un secco 3-0. Le gare sono Casarano si è trattato di una «bellissima zo Morgante (Asd Bluestone) e di Roma. Nella stessa giornatastate organizzate nella palestra vanta un esperienza sportiva che ha però terzo per Giancarlo Carbone appuntamento internazionalein via Adda dell’Asd Bluestone campione: visto sul podio di ogni catego- “Asd Table Tennis Club Trica- con l’intervista su tv nazionaleTt Casarano. Diverse le società Gianni ria almeno un atleta della nostra se); per gli Juniores vince, come francese “France 5” per il pro- Scorranopresenti. Un apprezzamento per associazione». Nella categoria detto, Gianni Scorrano. gramma “Echappes belles”.
  • 23. Seiconnesso? Vieni a dire...Dare il nomedella patrona PARABITA 21 aprile - 4 maggio 2011 Che la festa cominci Pag. 22 ...la tua suad un neonato Fissato il programma per il 7 e il 22 maggionon si usa più Si avvicinano i festeggiamenti che i parabi- nel 1949, verrà condotto sul luogo dove oggi di Daniele Greco tani dedicano alla loro protettrice, la Madonna sorge il monumento in pietra leccese dedicato della Coltura. Due eventi tra i più attesi dai fe- alla Madonna della Coltura. Qui sarà celebrata Coltura, Colturo, Tuta e Tutu, deli “te la Cutura” che, come da tradizione, si una Santa Messa di ringraziamento, prima delovvero quando il nome di batte- celebrano in due momenti diversi. rientro in basilica nel tardo pomeriggio.simo è un marchio di fabbrica. La prima in scadenza è fissata per il secon- Quindici giorni più tardi la festa si ripeteràSe in giro per il mondo (Parabita do sabato dopo la Pasqua (il 7 maggio), quan- per le vie e nel centro storico del paese. Ormaiesclusa naturalmente) vi capita di do il calendario liturgico contempla la festività noto il cartellone delle celebrazioni civili e re-incontrare una persona che sulla religiosa della Madonna della Coltura, mentre ligiose. Scandito con gli appuntamenti di fedecarta di identità ha stampigliato il secondo è previsto per la terza domenica di rappresentati dalla processione con la statua inquesto nome allora ci sono buo- maggio, a cavallo della quale (sabato 21, do- cartapesta (sabato 21 maggio sera), e nella pa-nissime possibilità (se non tutte) menica 22 e lunedì 23) in onore della Madonna rentesi di festa della domenica seguente dallache questi abbia a che fare con la raffigurata nel monolito custodito nella basilica corsa dei curraturi e dal corteo religioso (a par-Città delle Veneri. Ed ovviamen- cittadina si tiene una “tre giorni” ricca di appun- tire dalle ore 12).te con la protettrice, la Madonna tamenti ed eventi. Il programma civile prevede invece per i tredella Coltura. Il 7 maggio le celebrazioni inizieranno con giorni di festa le esibizioni dei concerti bandi- Da sempre Parabita è legata la processione che dalla basilica muoverà in stici Città di Lecce e Città di Conversano, glialla “sua” Madonnna, e per que- contrada Paradiso, il luogo dove la leggenda spettacoli di arte pirotecnica della domenica (asto da sempre il legame si per- racconta sia avvenuto il ritrovamento della Sa- mezzogiorno e alle 21.00) e la novità del “Granpetua per far mantenere vivo un cra Effige. Galà della Lirica” fissato per domenica sera allesentimento ed un affetto che va Issato su un carro trainato da cavalli e “scor- 21.30 in piazza Umberto I.oltre la preghiera e la “semplice” tato” da tanti bambini in abiti contadini, il simu- Il gran finale di lunedì sera sarà con il bal-devozione. lacro in legno raffigurante la Vergine del mono- canjazz di Cesare Dell’Anna e del suo “Giro di La Madonna della Coltura lito, realizzato dal pittore barese Mario Prayer Banda” (piazza Umberto I, ore 21) La Madonna della Coltura durante le celebrazioni di maggionon era ancora la “precipua” pro-tettrice del paese (è datato infatti Coltura? Non abita qui11 settembre 1847 il decreto chene assegnava il patronato “scip-pandolo” a San Sebastiano) chegià il 13 aprile 1820 (come scriveOrtensio Seclì in un suo lavorodel 1983) all’anagrafe del comu-ne si registrava la prima neonatacon il nome di Coltura. Da allo-ra si è determinato un continuo“omaggio” devozionale dei pa-rabitani nei confronti della Ma-donna dei Campi. Lode che nelsecolo scorso si è manifestata con Sabati Maggiori finitila nascita di 243 bambine a cui Con l’incontro dedica- di riflessione e di confron-è stato dato come primo nome to agli operatori della scuo- to sui temi di carattere so-quello di Coltura e di 41 bambi- la, della cultura e della vita ciale e sui problemi dellani ai quali è stato invece affida- pubblica cittadina, il 16 comunità.to come nominativo anagrafico aprile scorso si è conclusa All’ultimo incontroquello nella variante maschile la serie dei “Sabati Mag- dei “Sabati della Madon-di Colturo (il primo in assoluto giori della Beata Vergine na” programmato con gliè nato il 17 dicembre del 1903). Maria della Coltura”, rito alunni e gli studenti degli Il picco nei cento anni del come da tradizione “prepa- istituti scolastici cittadini,Novecento si è avuto nel tren- ratorio” in funzione della con le associazioni attivetennio 1921-1950 (143 bambine celebrazione della festività nel campo della cultura ee 31 bambini) che da solo ha vi- “canonica” della protettri- gli amministratori comu-sto nascere più della metà delle ce parabitana, prevista dal nali hanno preso la parolaColture e dei Colturi di tutto il calendario liturgico per il per un breve intervento ilsecolo. Evidentemente è il pe- secondo sabato dopo la Pa- sindaco di Parabita, Alfre- La festa della "Cutura": lultimo neonato maschio chiamato Colturo risale a 27 anni fariodo di maggiore devozione dei squa di Resurrezione. do Cacciapaglia, il presideparabitani per la Madonna con il Per sette sabati la basi- del liceo d’arte “Enrico razione della nuova chiesa (1921) Oggi invece il nome non nel dimenticatoio. Negli ultimiBambino custodita in immagine lica dedicata alla Madonna Giannelli”, Cosimo Prei- e l’avvenimento della celebrazio- affascina più. E non perché nel quaranta anni solo 15 neonatinell’allora santuario, oggi basili- della Coltura è diventata il te, la dirigente dell’istitutoca minore, costruita su progetto ne del Primo Congresso Mariano frattempo è venuta meno la ve- sono stati battezzati con questo centro della fede dei para- comprensivo, Giuseppina Diocesano del 1949. Prima (44 nerazione verso la Tuttasanta. nome, due soli nel Terzo Millen-dell’architetto Napoleone Pa- bitani verso la loro protet- Arigliani ed il presidentegliarulo. In questo lasso di tempo nati) e dopo (68 nati) tale periodo Tutt’altro. Oggi si preferiscono nio (l’ultima nel 2003, tra l’altro trice, e con le preghiere e dell’associazione culturale il dato è “nella norma”, sebbene nomi più esotici e magari anche come secondo nome anagrafico).ricadono infatti gli avvenimen- gli atti devozionali non “Progetto Parabita”, Gio-ti più importanti conducibili al per tutto il secolo scorso si chia- più stravaganti agli occhi dei “fo- Addirittura, tra gli uomini si at- sono mancate le occasioni vanni Mercuri. mavano Coltura o Culturo ben restieri” e Coltura e Colturo fini- tende un nuovo Colturo ormai daculto della “Cutura”, considerataproprio la costruzione e l’inaugu- undici parabitani su cento. scono inevitabilmente per andare 27 anni. Richieste integrazioni progettuali. E si allungano i tempi per la costruzione della nuova chiesa da 500 posti di via Brescia Si allungano i tempi perla costruzione della nuovachiesa parrocchiale nel rioneSant’Antonio di Parabita. Ma Problemi: S. Antonio può attendere La nuova chiesa dedicata a vo e, di conseguenza, la quan- un’ottima visuale da ogni po- stazione. Qui si celebreranno le fun- zioni religiose soltanto nel-si farà, poiché lobiettivo dei Sant’Antonio da Padova, pro- tificazione della spesa totale. le festività, perché l’attualetanti fedeli che hanno sostenu- tettore della terza parrocchia Quello della costruzione e vecchia chiesetta costruitato il progetto sicuramente do- cittadina costituita in ordine di della nuova chiesa nel rione agli inizi degli anni Settantavrà essere raggiunto. tempo dopo quella della Chiesa situato nella parte più a nord (che non sarà quindi demolita) Infatti sembrano mancare Madre-San Giovanni Battista del territorio cittadino è un so- continuerà ad essere utilizzatasolo alcuni dettagli tecnici. Il e di Sant’Anna, sarà realizzata gno che ormai si ripresenta da regolarmente nei giorni feriali.disegno progettuale, realiz- con i fondi della Conferen- molti anni e più che un’esigen- L’edificio sacro, che avràzato dall’ingegnere Giorgio za Episcopale Italiana, con le za rappresenta la necessità di accesso da via Brescia comeDe Marinis e dall’architetto somme messe a disposizione fornire finalmente al quartiere la preesistente chiesa e tramiteGianluigi Russo, su incarico dalla curia vescovile e con le un tempio che possa risponde- un ampio sagrato, sarà caratte-del vescovo della diocesi di offerte degli stessi parrocchia- re alle crescenti esigenze della rizzato da due grandi croci. LaNardò-Gallipoli, monsignor ni parabitani, che hanno contri- comunità parrocchiale. prima, interna, sarà collocataDomenico Caliandro, è attual- buito generosamente. La nuova chiesa - secon- sull’area presbiterale ed evi-mente al vaglio della Commis- Ma per adesso non si cono- do gli schemi progettuali at- denziata da fasci di luce; la se-sione nazionale per l’edilizia sce ancora l’entità precisa della tuali - potrà ospitare più di conda, posizionata all’esterno,di culto. I commissari chiedo- somma occorrente, considerati cinquecento persone e garan- sormonterà l’ingresso princi-no integrazioni progettuali sia che i continui rimandi “tecni- tirà all’assemblea dei credenti pale. Lintera vicenda è ovvia-nella parte architettonica che ci” posticipano la stesura del una partecipazione ideale dal mente seguita con grande at-decorativa della Fabbrica. progetto definitivo ed esecuti- Questo il prospetto della nuova chiesa di S. Antonio momento che offrirà ai fedeli tenzione. DG
  • 24. 21 aprile - 4 maggio 2011 Parabita 23 VECCHIE E NUOVE “GLORIE”: una partita tra “vecchie” e nuove nio, Robertino Rizzo, Fabrizio Lorieri, SFIDA PER SOLIDARIETÀ glorie del Lecce ed una rappresen- Walter Monaco, Mario Zanotti e Una gara di calcetto per spettaco- tativa della compagine padrona di Pasquale Bruno. A vincere è stata la lo e per solidarietà. E’ con questo casa. E’ finita 4-2 per la formazione solidarietà visto che l’incasso è anda- spirito che si è disputata presso gli giallorossa composta, tra gli altri, da to al progetto “Bimbulanza” ideato impianti dell’Heffort Sport Village Pierandrea Semeraro, Gigi De Ca- dal cappellano del “Vito Fazzi”. A BREVECon cappucci, catene e decine di pesanti croci nei riti del Venerdì Santo NUOVA COMMISSIONE Sarà costituita a breve laScalzi e sofferenti per i Misteri commissione comunale per le Pari Opportunità che è ormai presente nella maggior parte dei comuni del Leccese. Sarà formata da undici donne non necessariamente appartenenti ad associazioni. di Daniele Greco Compito della commissione rimuovere gli ostacoli che impe- Il rito si è ripetuto puntuale discono una sostanziale parità dianche quest’anno, come ininter- genere. Nella foto: un particolarerottamente accade da tre secoli. della sede comunaleE’ la via Crucis dei penitenti, laprocessione dei misteri, tra lecerimonie più sentite in paese, Unanime il consensosicuramente dal punto di vistaantropologico tra le più interes- del Consigliosanti. In Piazza Anime sono le per la commissioneventuno in punto di Venerdìsanto. Il corpo del Signore, non delle Pari Opportunitàpiù divino, diventa oggetto discambio ed è posto in vendita.Da poco è terminata la “dispu-ta” fra i devoti (oggi con of- Undici donne per frenareferta in busta chiusa ma fino aqualche decennio fa per mezzodi un’asta pubblica) destinati acondurre in spalla per le vie del La rappresentazione della morte di Cristo Cristo morto seguito dall’Addolorata tutte le discriminazioni centro storico ed i nuovi quar- silenzio, assiepano le strade per no la salvezza delle loro animepaese la statua dell’Addolorata e tieri della cittadina. Si incap- nel momento in cui il corpo di Sollecitato dalla neopresi- o rimuovere comportamenti assistere al loro passaggio. dente della commissione Pari molesti o lesivi delle libertà d’e-l’Urnia con il Cristo morto. Tut- pucciano non per nascondersi, Quegli incappucciati rap- Cristo, umanizzato, è espostoto è pronto quando lo stridulo Opportunità provinciale, Maria spressione o gli atteggiamenti ma per rendersi anonimi, cioè presentano il peccatore comu- al popolo. E’ il segno di una Teresa Maglio, il Consiglio co- che ostacolano lo sviluppo dellasuono della trozzula, uno squillo sofferenza, di una espiazionedi tromba ed il sordo rumore del senza nome, agli occhi dei cit- ne, espiano le loro e le colpe di munale ha dato il via alla co- personalità e l’affermazione dei tadini che, intanto, in religioso un’intera collettività e chiedo- che risponde a tre richieste ben stituzione anche a Parabita del diritti delle donne.rullante mettono in riga decine precise e codificate: camminaredi pesanti croci. gruppo di lavoro istituzionale La commissione comunale Saranno condotte in spalla a pieni nudi, mantenere fede ad interamente composto da don- di Po sarà composta da undiciper tutto il tragitto da altrettanti un ex voto per portare la croce ne. La richiesta di Maria Tere- elementi ed in questi giorni stapenitenti, scalzi ed incappuccia- per un determinato numero di sa Maglio era finalizzata alla per partire il bando per le can-ti, che in via non convenzionale anni secondo la gravità della realizzazione con tutte le realtà didature a far parte dell’organi-prendono la testa della proces- colpa, e portare in spalla i legni territoriali «di un programma smo. Potrà presentare domandasione. Sebbene non “autoriz- più pesanti. condiviso di iniziative e azioni ogni cittadina che sia in posses-zati” dal canone organizzativo La Via Crucis di Parabita an- positive ad efficace contrasto so dei requisiti specifici richiestipreparato da sempre dalla con- che quest’anno ha affascinato i delle discriminazioni di genere» dal bando pur non facendo par-fraternita delle Anime, gli “scaz- tanti turisti e visitatori che appo- ed ora avrà seguito perché l’as- te di associazioni, movimenti,zati “ (a piedi scalzi) prendono sitamente giungono nella Città sise cittadina, per la prima volta gruppi, istituzioni scolastiche,possesso del loro posto e del delle Veneri per uno spettacolo nella storia locale, provvederà organizzazioni scolastiche, pro-loro ruolo. unico che è diventato qualche alla costituzione di una com- fessionali e del volontariato. La Si accompagnano con pe- anno fa anche oggetto di ricerca missione che indirizza le sue at- delibera è stata approvata consanti catene che ritmicamente universitaria. Un lavoro che lo tenzioni non solo per consentire il voto unanime dei consiglierifanno cadere sulle croci pesanti studioso udinese Stefano Perulli alle lavoratrici il conseguimento comunali della maggioranza dianche alcuni quintali ed avviano ha intitolato eloquentemente “I della effettiva parità di genere, “Uniti per Servire” e delle mi-la loro espiazione, attraverso i riti della settimana santa a Pa- ma anche per promuovere ido- noranze di “Bene Comune” echilometri ricavati fra le vie del Uno degli “scazzati” trascina la pesante croce rabita”. nee iniziative volte a prevenire “Parabita Domani”.Il mercato coperto? Non interessa Via alle richiestepiù a nessuno. Si ritenta la vendita per le borse di studio Ci fosse ancora quel toscanaccio di qualche mese fa finì per essere venduto al Un aiuto per le famiglie che hanno figli stu-Gino Bartali direbbe sicuramente «L’è miglior offerente per poco più di 500mila denti e che affrontano ogni giorno spese per con-tutto da rifare». Da rifare, ovviamente, è euro.Ora il “ritiro” del privato rimette in sentire un percorso di istruzione. E’ stato pub-la vendita all’incanto dell’ex mercato co- discussione non solo la conclusione della blicato l’avviso per il conferimento di borse diperto di via Bovio, rimasto invenduto no- procedura (l’ufficio tecnico comunale sta studio per gli alunni delle Scuole Primarie e Se-nostante l’aggiudicazione dell’immobile approntando un nuovo iter per l’alienazio- condarie di 1° e 2° grado che nell’anno scolasticoda parte di un privato che per prendere ne del bene ancora attraverso la vendita ad 2010/2011 abbiano sostenuto spese non inferioriparte all’alienazione aveva versato nelle incanto con base d’asta), ma procura serie a 51,65 euro. Condizione indispensabile è checasse del comune la caparra di diecimila conseguenze anche sui conti economici l’Indicatore della Situazione Economica Equi-euro. Sembrano dunque ripetersi i capitoli del comune. Quei 500mila euro, come da valente (Isee) della famiglia dello studente nondi storia che si leggono sul conto dell’im- delibera della precedente Amministrazio- superi i 10.632 euro. Non contano, quindi, i votimobile che per anni è stata l’agorà com- ne comunale guidata dal sindaco Adria- ottenuti. Le domande, che possono essere ritiratemerciale del paese, costruito negli anni no Merico, dovevano essere destinati a presso le Segreterie delle Scuole, presso l’Uffi-del boom economico e ben presto diven- copertura dei debiti fuori bilancio (la cui cio Istruzione o scaricate dal sito www.comune.tato il riferimento del commercio agrico- entità tra l’altro ancora non si conosce in parabita.le.it, dovranno essere presentate alla se-lo ed alimentare. Più volte, infatti, l’asta modo preciso). Invece la “falla” prodotta greteria della scuola attualmente frequentata dal-per l’aggiudicazione del bene è andata sui conti del dare e dell’avere predisposti lo studente, entro e non oltre il 30 aprile p.v. Perdeserta, comportando nel frattempo una dall’ufficio di ragioneria comporta una re- informazioni rivolgersi a: Ufficio Istruzione, 1°riduzione “naturale” del valore dell’im- pentino cambio di rotta, anche in vista del piano Sede Comunale Tel. 0833/392354 E-mail:mobile che dai preventivati 800mila euro, redigendo bilancio previsionale. ufficiocultura@comune.parabita.le.it Torneo “Giovani promesse” la Soccer dream è seconda Sportiva Tricase. A conclusione del girone all’italiana con gare di sola andata, il titolo è andato alla squadra tricasina che si è aggiudicata tutte e tre le partite disputate (5-0 sul Sannicola, 8-4 sul Parabita e 6-2 sullo Scorrano), mentre la piazza d’onore è La Soccer Dream che si è aggiudicata la piazza d’onore andata alla Soccer Dream allenata da Antonello Romano. Dopo l’esordio vincente in mattinata contro lo Scorrano (8-5 il risultato Una bella domenica di sole ha fatto da cornice il 3 aprile finale a favore dei parabitani), e la sconfitta con il Tricase, la Soc- scorso alla terza edizione del quadrangolare “Giovani Promes- cer Dream ha vinto per 10-4 contro il Sannicola aggiudicandosi i se”, manifestazione sportiva riservata ai calciatori della catego- punti utili per salire sul secondo gradino della classifica. ria Esordienti organizzata presso l’Heffort Sport Village dalla La terza piazza è andata invece allo Scorrano, in virtù del Soccer Dream Parabita. L’impianto, situato in prossimità della successo per 8-2 nello scontro diretto contro il Sannicola Cal- provinciale 361 Maglie-Gallipoli, ha visto protagoniste le forma- cio 2000. Il trofeo è stato consegnato dal presidente della Soccer zioni giovanili dei padroni di casa del Parabita, dell’Asd Gio- Dream Tommaso Sabato, ma premi e regali sono andati a tutti i ventù Scorrano, del Sannicola Calcio 2010 e dell’Associazione ragazzi che hanno dato vita ad una intensa giornata di sport.
  • 25. Parabita 21 aprile - 4 maggio 201124 “FUMO NEGLI OCCHI” teatro della Parrocchia di S. Antonio letta, Marco Cataldo e Lucia Bove. SUCCESSO IN PARROCCHIA a cura dall’Associazione Culturale Gli ultimi due attori sono parabitani. La commedia brillante in due “Ghenira”. Protagonisti il regista La commedia è ambientata negli atti “Fumo negli occhi” di Faele insieme a Chiara Graziano, Alessan- anni Sessanta di cui mette in risalto e Romano, con la regia di Andrea dro Fiorenza, Francesca Cazzolino, la voglia di apparire contrapposta a Schillirò, è stata rappresentata al Roberta M. Radossi, Armando Val- quella di essere.Archivio storico Scuole, onde inquinanti, strade, luoghi per la cultura a pagamento i temi sollevati dalle opposizioni Comune, risposta per le rimericchissimo Chi si attendeva la classica “risposta per le rime” è rimasto deluso. Ma la replica dell’Ammi- nistrazione comunale all’attacco “poetico” delle minoranze su alcune questioni cittadine non è gnetiche (“i dati rilevati sono di molto al di sotto del limite imposto dalla norma tanto che l’Arpa per questo inizio di 2011 ha ritenuto di non effet- tuare altri controlli”); sicurezza istituti scolasticie tanto attuale comunque mancata. Con una pacata e immediata (“a breve partirà un progetto di adeguamento degli risposta utile per ribattere punto su punto a tutte immobili interessati”); strade piene di buche (“è le questioni sollevate a suo tempo da “Parabita fatto obbligo alle ditte di eseguire i lavori a regola Domani” e “Bene Comune”. Il paese ancora una d’arte ripristinando lo stato dei luoghi”). volta è stato interamente tappezzato da manifesti Infine il capitolo attività culturale a paga- color pastello attraverso i quali l’Amministrazio- mento: “Non è giusto - si ribatte - che a pagare Da quasi dodici anni l’Ar- ne comunale ha potuto dire la sua sull’andamento sia sempre il cittadino piuttosto chi effettivamentechivio storico parabitano è ilprincipale punto di riferimento Ultimi incontri della vita politica (e non) cittadina. Per esempio usufruisce degli spazi e strutture comunali per or- Uno dei manifesti di risposta sul problema inquinamento da onde elettroma- ganizzare le proprie manifestazioni”.del “fare cultura” a Parabita.Sorto sul finire del SecondoMillennio per l’idea lungimiran- I brigantite dello storico Aldo D’Antico,per tutte le generazioni che sono chiudono La regista torna sul set con “The Bogey man”. Protagonista è Leonardo Donadeipassate sotto la sua ala protettiva la rassegna Idrusa Scrimierie formativa, semplicemente “ilprofessore”. In tutti questi anni l’“Ar-chivio storico parabitano” è per l’uomo nero, che vive un’e-cresciuto sia dal punto di vista sistenza strutturata su preciseculturale che “fisico”, divenen- regole codificate».do oggi lo spazio-biblioteca più Ma come in tutte le fia- torna con un noirfornito del paese con migliaia e be, l’uomo nero si trasformamigliaia di libri, testi d’epoca, in orco buono, in una creaturae raccolte monotematiche che ingegnosa capace di modella-abbracciano la filosofia come la re sogni e desideri dell’uomodidattica, e soprattutto descrivo- comune. Plasma magnificheno in modo dettagliato e fornito architetture di carta,la storia della cultura popolaresalentina. di Daniele Greco palloni aerostatici Per iniziativa dell’Ar- votivi per le feste di Cinque le diverse sezioni di chivio storico di Aldouna biblioteca attualmente cu- La filmaker salentina Chiara paese, comportan- D’Antico (foto) l’undicesi- Idrusa Scrimieri sceglie ancora dosi come diligentestodita nelle sale del pianterreno ma edizione degli “Incontridi palazzo Ferrari e che conta Parabita per farne il set del suo sensale della devo- d’archivio” è partita il 31 nuovo progetto cinematografi-diverse donazioni, tra le quali marzo scorso con il conve- zione collettiva. co. Dopo “Danze di palloni e gno sulla Costituzione con di coltelli”, ora è la volta della «RaccontiamoFucina culturale il sociologo Gigi Spedicato ed il senatore Lorenzo Ria. favola noir “The Bogey Man”, l’uomo nero. la storia di un umile – conclude Chiarain prima linea Dal 9 al 17 si è tenuta la set- timana della Cultura, men- tre per il 25 aprile è pronta Il soggetto ha già ricevuto una menzione speciale della Idrusa Scrimieri - e la forza della sua giuria al Premio Solinas-Storie esperienza di vitada 12 anni “Il dovere della memoria” a palazzo Ferrari di via Vitto- per il Documentario 2010, con il titolo “Lu pallunaru” ed è an- sta nel rappresen- tare la storia di un rio Emanuele II, mostra di cora in fase di sviluppo. intero territorio.le più importanti sono quelle materiali riferiti alla guerraarrivate dal compianto professor «The Bogey man – spiega Non solo spaccato di Liberazione. Prossimo Idrusa Scrimieri, formazione alEnnio Bonea (al quale poi è in- appuntamento il 25 maggio di un Salento sco-titolata l’intera biblioteca) e da Dams di Bologna - è la storia di a palazzo Ferrari, con pro- un imprevisto e poi sempre più nosciuto, la sua vitaDonato Valli. iezioni, musiche e mostre incarna un’identità La “Settimana della Cultu- desiderato incontro tra padre e Dopo “Danze di palloni e di coltelli” si gira “The Bogey Man” su briganti e brigantesse. figlio, tenuti lontani da scelte intera del sud, unra” appena mandata agli archivi, meticciato di condi-è inserita nel cartellone degli di vita diverse. Ma è anche un regista leccese con origini di seconda più lucida possibilità viaggio a ritroso, verso l’origi- Sannicola per parte di madre - d’interpretazione e lettura della zioni storiche e ambientali che“Incontri d’Archivio”, serie di via Scorrana sono allestiti il ne di quelle scelte, causa di una fanno di un luogo la periferiadi conferenze e reading che in è una favola nera aperta su un realtà. Un figlio che cerca il pa- Museo della civiltà contadina ed non ben spiegata separazione. regno sommerso ed ambiguo, dre, scavalcando il pregiudizio del mondo. É in queste profon-passato ha ospitato scrittori di il Museo del vino. In una stalla Ed il percorso interiore dei pro-fama nazionale (negli anni si in bilico tra il senso del bene e assumendosene il peso in un de stonature che si declinano le del 1400 e nelle stanze di servi- tagonisti scardina, insieme alle e del male, in cui il primo giu- lungo processo di scoperta, è storie umane più degne di notasono registrale le presenze di loro certezze, il senso dell’ap-autori come Alberto Bevilacqua zio di un palazzo immerso nei dizio sulle cose nasconde una una novità inspiegabile anche e meno conformiste». vicoli del centro storico, sono partenenza, della scelta e dell’i-e Giampiero Mughini) e che in- dentità di entrambi».clude anche il premio “Apollo poi esposti vari oggetti che ri- chiamano il lavoro dei campi e Protagonista del film, cosìd’Argento”, riconoscimento cheperiodicamente viene assegnatoalle personalità locali che si di-stinguono nei rispettivi ambiti le usanze nelle famiglie di ini- zio di secolo scorso. In un altro come accadde per “Danze di palloni e di coltelli”, è ancora il parabitano Leonardo Donadei, Il precedente: “Tutte le barche a terra” stabilimento del 1891 è invece componente della famiglia cheprofessionali. “Un mondo semplice e la televisione. Nel suo mondo, un’alta marea che lascia a riva fedelmente ricostruito il ciclo di ha lucrato e conservato questo magico vive nell’isola. La vita il centro storico, le case sono i detriti di un’estranea miseria, L’“Archivio storico para- produzione del vino, con mac- tipo di artigianato. Leonardobitano” non custodisce solo a Gallipoli si sveglia presto aperte e le strade avvicinano. dove ogni cosa è messa al posto chinari ed utensili originali. Donadei ritorna sul grande con la voce degli ambulanti e Nella voce di Anna però abita sbagliato...”: questa la presen-gli scritti di poeti e ricercatori schermo dopo aver preso partelocali e nazionali, ma è anche Anche il Laboratorio, casa col canto delle donne che pre- un senso di sottile erosione, che tazione di un’altra apprezzata editrice, fa capo ad Aldo D’An- al fianco di Claudio Santamaria parano il pranzo. Sopra tutte la non è solo un dolore persona- e pluripremiata opera di Chiarauna struttura museale fornitis- e di Ippolito Chiarello al film-sima capace di raccontare la tico; dal gruppo di giovani del voce di Anna riempie i vicoli e le. L’isola guarda oltre il pon- Idrusa Scrimieri “Tutte le bar- Laboratorio è uscito poco tempo cult “Fine Pena Mai” diretto da i vicini per ascoltarla spengono te il mondo che si trasforma, che a terra”.tradizione popolare e contadina Davide Barletti.del Salento. Nella sede storica fa il giornale “Rari nantes”. «La nostra - prosegue la La Gioventù calcio rimane in Prima categoria. E il presidente Piero Gatto ringrazia il mister Preite e i ragazzi «Che rimonta! Ora ci godiamo ti della vincitrice del campionato San Vito dei Normanni e delle “piazzate” il risultato e pensiamo al domani» Otranto e Monteroni che ora si con- tenderanno l’accesso in Promozione. Resta il rammarico per alcune partite Salvezza vuol dire Gioventù cal- Calogiuri (dieci punti in dodici gior- perse in malo modo, ancor più se si cio. Il sodalizio del presidente Piero nate con il peggior attacco del girone pensa che la soglia play off, alla fine, Gatto e guidato da Totò Preite ha in- ed una posizione da condanna ai play è risultata lontana appena una man- fatti ottenuto il biglietto per un altro out), è seguita la fase della “rimonta”, ciata di punti. «Devo comunque fare campionato di Prima Categoria ed coincisa con l’arrivo, in panchina, di i miei complimenti al mister Preite ed ora guarda avanti per programmare Preite e, in squadra, di alcuni elementi a tutti i ragazzi – commenta il patron un’annata, la prossima, che si spera che hanno fatto lievitare lo spessore Gatto – quando a metà stagione erava- sia meno tribolata rispetto a quella tecnico dell’organico. mo in piena lotta per non retrocedere che sta per concludersi. Stagione dai Il cammino della Gioventù nella ci siamo guardati in faccia e abbiamo due volti quella appena mandata agli seconda parte della stagione è stato reagito. Ora ci godiamo questo risulta- archivi per i gialloverdi. Ad un inizio da formazione di vertice, tanto che i to. Non era facile risalire la china, ma di stagione deficitario sotto la guida gialloverdi con Totò Preite in panchi- il traguardo raggiunto ci ripaga per iLa Gioventù Parabita: grande rimonta e la Prima Categoria è stata salvata tecnica dell’allenatore leccese Gianni na hanno raccolto quasi gli stessi pun- sacrifici che tutti abbiamo compiuto».
  • 26. MATINO Qui i tuoi Vendi? annunci Acquisti? sono Scambi? gratuiti info@piazzasalento.it 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 25Grazia Turco, atleta di handbike della Mtb La Regione mette i soldi per aiutareSulla carrozzella concretamente chi ha almeno quattro figli; arrivano poche domandenel Giro d’Italia quello di Casarano 64.369,52. All’ambito di Gallipoli di Ambito di Casarano cui fanno parte i comuni di Ale- zio, Alliste, Melissano, Racale, diritto al contributo Sannicola, Sannicola Taviano, Tuglie, sono arrivate solo 33 istanze di per 78 richiedenti contributo e di queste solo 26 in Nella zona di Gallipoli regola con la documentazione richiesta. E’ stata già approntata IL CAMBIAMENTO I figli “so’ pezzi ‘e core”, di sicuro. Ma costano sono stati appena 26 la graduatoria, e ogni famiglia, che avrà presentato le fatture anche. Al Sud la natalità si sta progressivamnete allineando al Nord delle spese sostenute (mediche, per libri, per occhiali, Tarsu, ecc) avrà il contributo che si ag- gira a poco più di 2000 euro. di Mariarosaria De Lumè “Uno virgola due” è il ti- Che preziose Per l’ambito di Casarano che comprende i comuni di Collepasso, Matino, Parabita, Ruffano, Supersano, Taurisa- no, sono 84 le famiglie che han- no fatto istanza e precisamenteFoto di gruppo in maglia rosa alla prima tappa del giro d’Italia di Maria A. Quintana Da poche settimane è ini- 2008 ha conquistato il titolo di campionessa italiana di handbi- ke e quest’anno ha deciso di tolo di un documentario della regista Silvia Ferreri sul tasso di natalità in Italia per famiglia. Questo qualche anno fa, ora siamo sull’uno virgola quattro, quindi, quasi un figlio e mezzo le famiglie 16 di Casarano, 5 di Collepasso, 17 di Matino, 5 di Parabita, 13 di Ruffano, 4 di Supersano, 24 di Taurisano. Ma sono davvero così poche le famiglie numerose in questa zona? Se sono esatti numeroseziato il Giro d’Italia di handbi- correre il Giro d’Italia, nella ca-ke (atleti su carrozzella), ma tegoria H3 femminile, conqui- a famiglia. Forse non c’è più chi i dati che ci sono stati fornitinon tutti sanno che quest’anno stando un record dopo l’altro. ricorda i Quintino, i Settimio, gli dai Piani di zona, si smentiscepartecipa anche Matino, grazie Grazia, infatti, partecipa come Ottorino e finanche qualche De- il luogo comune che vuole ila una partecipante che veste la unica rappresentante pugliese e cimo, nomi singolari di bambini profondo Sud cam-maglia dell’Asd Mountain bike per la prima volta in assoluto è che definivano l’or- pione di prolificità.group Matino. Si chiama Anna riuscita a portare nella sua terra dine di arrivo. Nomi Che cosa è successo quasi a due cifre, negli ultimi decenni?Grazia Turco, ha 37 anni, è ori- la maglia rosa, vincendo a Lore- di famiglie ampieginaria di Vernole, convive con to la prima tappa del giro. Non Ne dà una spiegazione ma non “allargate” Beatrice Sanchez, psi-la paraplegia e ha trovato nello solo, ha anche conquistato con nell’accezione deisport la sua ragione di vita. successo la maglia bianca del cologa e dirigente del nostri giorni. consultorio familiare L’amore per lo traguardo volante. Chiaramentesport c’è sempre sta- Ancora emoziona- di Gallipoli: «La fami- queste ultime non glia meno numerosa dito, ma l’handbike è ta ha commentato: risultano all’anagra-arrivato solo quattro «Non mi aspettavo il fe per cui le famiglie oggi trova la sua ragio-anni fa e da tre Grazia grande risultato già numerose continua- ne d’essere nell’eman-è entrata a far parte dalla prima tappa, no ad essere, con i cipazione femminile.del gruppo di Mati- non sappiamo se riu- tempi che corrono e Inoltre si giunge alno: «Sono contenta sciremo a conquistar- con il tasso di nata- matrimonio intornodi far parte di questo ne altre, ma se arriva- lità suddetto, quelle ai trent’anni per cui ilgruppo - dice - sono no saremo felici». Un che hanno da quattro periodo di fertilità nel-molto presenti anche grande riscatto per lei figli in su. Quante la coppia diminuiscese siamo lontani, mi sostengono che tre anni fa ha subito il furto sono nei nostri pa- rispetto a quando cie siamo come una grande fami- della sua handbike e da allora esi? L’occasione di si sposava molto gio-glia. Allo stesso modo i ragazzi corre con un vecchio telaio pe- un censimento viene data dalla vani. Altra ragione è l’aspettodi “Utopia”, che alleno nel ten-nis tavolo, mi danno la forza perandare avanti». Utopia Sport è sante il doppio delle altre leghe. Ora comunque l’attenzione è dedicata alla preparazione della conclusione del Programma locale di interventi per fami- glie numerose promosso dalla Possibili rimborsi di spese economico, un figlio costa an- che perché sono venuti meno i naturali ammortizzatori familia-l’associazione di cui Grazia èpresidente e il tennis tavolo èstato una delle sue prime pas- prossima tappa che si terrà l’8 maggio a Desenzano (Brescia). «L’unico problema è che le Regione Puglia nel contesto del piano di azione “Famiglie al Futuro” con un finanziamento scolastiche e paramediche ri assicurati dalla parentela. Le famiglie numerose nel territo- rio sono diminuite, ma ci sonosioni insieme al lancio del gia- prossime tappe saranno tutte al di 5 milioni e mezzo di euro. sano invece quando il numero bandi pubblici per chi volesse ancora e spesso appartengono avellotto. In entrambi gli sport ha nord – conclude l’atleta - quindi L’obiettivo era quello di aiutare aumenta da quattro in su. Così chiedere dei contributi. fasce sociali con livelli culturalifatto scorta di medaglie di bron- abbiamo bisogno di un sostegno le famiglie ad affrontare le spese i Piani di zona hanno avviato La Regione ha poi stanziato modesti». Da apprezzare allorazo e argento partecipando a di- che ci dia la possibilità di af- che nel caso di uno o due figli un censimento delle famiglie un finanziamento: per l’ambito l’impegno della Regione perversi campionati nazionali. Nel frontare tutte queste trasferte». si possono sopportare, ma pe- numerose e hanno aperto dei di Gallipoli 62.675,65 euro, per queste famiglie “resistenti”.Rimandato a settembre il processo per la morte di Giorgio Romano Adottata dalla Protezione civile Gli abbonamenti aQuando la violenza di uno schiaffo Un’aiuola tuttapuò cambiare la vita a due persone da proteggere annuale € 65,00 semestrale € 35,00 Saranno ascoltati il 29 settembre prossimo i fatti che risultano dai verbali. Non è una novità che spazi pubblici vengano versamento su:testimoni che dovranno riferire su quanto sanno di Ma ci si è posti una domanda: nel momento in concessi dai Comuni ai cittadini aggregati in as- cc postale n. 8168644quella sera del 29 marzo 2009 quando un giovane cui il giovane ha colpito con uno schiaffo violento sociazioni, o a piccole comunità “in adozione”, intestato a:21enne del paese schiaffeggiò Giorgio Romano di l’anziano, in quali condizioni psichiche era? Quali per un limite di tempo determinato e naturalmen-68 anni. Fu uno schiaffo fatale se l’anziano, dopo le sue capacità di intendere e di volere? te per scopi non privati, ma sociali. Avviene così Indra srl - via Novara 10/Bun mese in ospedale, morì. Ha dato la risposta, in questi giorni, il consu- che sempre più spesso piccole aree verdi van- 20013 Magenta (MI) E’ una storia penosa che va anche al di là degli lente nominato dalla Corte di Assise, lo psichiatra gano affidate ad associazioni perché ne tenganoesiti immediati. Giorgio Romano, sotto l’effetto Vito Scardino che si è espresso in proposito. Ha cura e soprattutto perché utilizzino la concessio- indicando nella causaledell’alcol, aveva rivolto degli insulti nei confron- rilevato una diminuzione delle capacità del ragaz- ne per fini educativi. Con una delibera di questi la durata del periodoti del padre del giovane che in quel periodo era zo insieme a un disturbo della personalità a livello giorni la Giunta comunale ha affidato in adozionerinchiuso in carcere. Sarà stato questo particolare, comportamentale. Si attende ancora il parere del l’aiuola di via Sele al Centro di Protezione civileforse, il motivo scatenante dell’atto sconsiderato medico legale sull’influenza dello schiaffo sulla ambientale di via Bolzano che ne aveva fatto ri-di violenza. Sentire gli insulti al padre non presen- morte dell’anziano. Quanto la forza del gesto ha chiesta per metterla a disposizione del numeroso Per informazionite e per di più in una condizione difficile avrà fatto influito sulla caduta e quindi sulle conseguenze? gruppo di bambini (più di cinquanta dicono in via tel. 0833 1823575perdere al giovane il controllo. Che, pare, abbia Tutto, quindi, viene rimandato a settembre, Bolzano) che fanno parte della Protezione civile e-mail abbonamenti@piazzasalento.itripreso subito se, rendendosi conto dell’accaduto, quando saranno acquisiti i pareri e sentiti i testi- baby. Seguirà la firma della convenzione che fis-si è dato da fare per chiamare i soccorsi. Questi i moni. sa tempi e modalità.
  • 27. Matino 21 aprile - 4 maggio 201126 IL 25 APRILE APERTI dinanza del sindaco. Godono della diretta dei loro prodotti, i pescatori I NEGOZI ALIMENTARI stessa deroga all’obbligo di chiusura e i cacciatori. Il 25 aprile, quest’anno, Gli esercizi commerciali del settore festiva gli artigiani che effettuano segue la festività della Pasqua e per alimentare potranno restare aperti la vendita di prodotti alimentari questo da più parti era pervenuta la il 25 aprile per metà giornata, fino nei locali di produzione, i produttori richiesta dell’apertura degli alimen- alle 13. E’ quanto stabilisce un’or- agricoli che effettuano la vendita tari per la mattina del 25. SULLA COLLINA E SUL PODIO Alcuni momenti dell’entusia- smante gara. A sinistra: i premiati nella categoria Allie- vi, da sinistra Roberto De Donno, Antonio Bruno e Mauro Piccolo, giunti rispettivamen- te secondo, primo e terzo. A destra: i ciclisti si arrampicano sulla collina di S.Ermete. In basso: Mario Villanova, terzo classificato nella categoria EsordientiL’ottavo trofeo ha attirato 266partecipanti, affascinati da viuzzein centro e tratturi scoscesi di Maria A. Quintana Si è svolta in una giornata disole quasi estiva l’ottava edizione Galoppata sopra Matinodel Trofeo Città di Matino, terzoMemorial Pierluigi Pispico, orga- Organizzazione impeccabile della Mtb. Pasta party in chiusuranizzata da Mtb group, ormai un vicoli del centro storico. Presenta- particolari e con risultati evidenti». nella categoria Allievi, seguito al Matino che ha ottenuto comunqueappuntamento importante nel pa- trice della manifestazione Marina I primi a partire sono stati bi- quarto posto da Giacomo Colona buoni risultati con il decimo postonorama del mountain bike puglie- Marsano di Matino, che dopo otto kers delle categorie giovanili che del gruppo Mtb di Casarano tra Casarano; di Antonio Quintana (Elmt) e il se-se. Tra le novità di quest’anno, una anni, è diventata ormai la speaker dopo i tre giri previsti, hanno la- gli esordienti invece terza posizio- sto posto di Tiziano Romano per ivia di lancio, come si dice in gergo, ufficiale della gara. Presenti anche sciato pista libera al gruppo più ne per Mario Villanova del Gruppo Master, entrambi di Matino.di circa 1 km, che ha sostituito la il sindaco Giorgio Primiceri, gli as- consistente dei professionisti. Subi- sportivo di Tuglie Più combattuta Tuglie. «Spero che si siano divertitisuggestiva, ma problematica piaz- sessori Francesco Barone, Carme- to dopo la gara, sono stati premiati la gara dei professionisti, anche qui tutti e se qualcosa non è piaciuta,za Municipio, punto di partenza lo Butera, Johnny Toma e il consi- i primi tre classificati in ogni cate- l’Errevi di Matino è risultato vin- venga detta ad alta voce per per-delle scorse edizioni. Come sem- gliere delegato allo Sport Marcello goria; una targa speciale è stata de- cente grazie alla prima posizione mettere a tutti noi di migliorarepre, tracciato tanto affascinante Greco che ha ringraziato l’associa- dicata all’amico Pierluigi Pispico. di Claudio Manara nella categoria per i prossimi anni» commenta ilquanto impegnativo, dura prova zione mountain bike Matino e il Eccellenti risultati per molti atleti Elite master sport; a distanza di presidente, dopo aver ringraziatoper i 266 ciclisti che hanno percor- presidente Rocco Giaffreda «che salentini. Primo posto assoluto per quattro posizioni il compagno Vin- l’associazione e il suo vice Antonioso il circuito alternando, ai terreni ogni anno dà vita a questa mani- Antonio Russo di Parabita dell’A- cenzo Rizzo di Parabita. Nessun Pispico. A chiusura dei lavori, l’im-sterrati delle campagne, gli stretti festazione curandola nei minimi sd Errevi Msport che ha gareggiato podio, invece, per la Mtb group mancabile pasta party all’aperto. Come di consueto, data l’anomala situa- marzo scorso. Increduli e poi basiti abbiamo di quest’ultima polemica, ma l’assessore Per un convegno chiamati gruppi esterni ed uno zione di partenza, affiora la polemica intorno assistito - rimarcano gli autori della missi- Inguscio non si sottrae alle questioni poste: locale. Protesta della Protezione civile “Angels” alla Protezione civile di Matino, articolata - qui è l’anomalia - in due gruppi autonomi va - alla presenza della Protezione civile di Aradeo e di Neviano, dislocate in via Roma e «Premetto che nutro rispetto per entrambe le associazioni per il servizio che svolgono «Esclusi dal servizio e piuttosto distanti tra loro, separati da riva- lità e persino aperta e nota ostilità. L’ultima occasione a dare la stura al malessere, in cui via Maria Addolorata, che operavano in sup- porto alla protezione civile di via Bolzano». L’esclusione “discutibile e incomprensi- e che hanno svolto in passato. Per quanto riguarda l’episodio in questione - afferma l’assessore - ho delegato al comandante senza un perché» ci va di mezzo spesso anche il Comune ed i suoi amministratori, è stato il recente conve- gno provinciale sulla Polizia locale, organi- zato appunto dall’Amministrazione munici- bile” dell’associazione scrivente non poteva non dare fastidio. La “Angels” rimarca infatti che il Comune “ha stipulato due diverse con- venzioni con entrambe le Protezioni civili Giuri l’organizzazione del servizio d’or- dine, il quale dopo aver fatto gli accerta- menti del caso, ha presentato una relazione con cui si evidenziavano alcune carenze «Carenze tecniche» pale guidata dal sindaco Giorgio Primiceri. Proprio a lui, all’assessore alla Polizia municipale, Vittorio Inguscio, al comandante dei vigili, Cosimo Giuri, è stata indirizzata e di Matino, erogando un contributo annuo di 12mila euro (rispettivamente 7mila a favore del gruppo di via Bolzano e con annessa sede gratuita) e di 4.500 euro alla Angels con sede tecniche della Protezione civile Angels». Circa la presenza di due distinti grup- pi di Pc, Inguscio avrebbe una soluzione: «Questo è un aspetto che io non ho mai recapitata una lettera di “disapprovazione”. precaria”. L’ultima frecciata riguarda l’altra condiviso. Più volte ho ribadito all’inter- «Manifestiamo con sommo rammarico - scri- compagine: dov’erano - si chiedono gli Angels no della maggioranza ed al sindaco la mia vono il direttivo e gli operatori della “Angels” - le ben 80 unità volontarie di cui si è vantata proposta: fare libere elezioni, organizzare (l’altra associazione si chiama Centro di pro- quella associazione in un articolo su “Piazza- una sola associazione alle dirette dipen- tezione civile di via Bolzano, ndr) - e senza in- salento”? Infine si sottolinea la necessità di denze del sindaco. La competizione non tento polemico il nostro disappunto per quan- “lavorare in sinergia e in assoluta correttezza”. può esserci tra due enti che condividono to accaduto in occasione del convegno del 21 In Comune farebbero volentieri a meno stesse finalità importanti e stessi obiettivi».Da Asmadovos all’affiliazione al gruppo nazionale ed alla cultura della donazione: ogni anno crescono di 30 iscritti. La presidente: «Sforzi premiati» Un percorso lungo 38 anni. Dal registrano circa 30 nuove adesioni an-1973, anno in cui è stata fondata, la Fra-tres non ha mai interrotto la sua attività.Inizialmente nasce come As.ma.do.vo.s Fratres, fratelli veramente di sangue che se, triste ma vero, è molto difficile reperire giovani reclute, che pur par- tecipando alla donazione, sono poco(Associazione matinese donatori vo-lontari di sangue) ad opera di un gruppodi volenterosi che già allora aveva com-preso l’importanza di donare il sangue; da 38 anni di successo in successo l’importanza di diventare donatore. disposte ad impegnarsi nella gestio- ne vera e propria dell’associazione. «Nonostante tutto - dice Carla Filograna, segretaria dell’associa-poi il 2 febbraio 1994 confluisce uffi- Così dal 1973 il gruppo è cresciuto sino zione - i cittadini rispondono posi-cialmente nella consociazione Fratres a raggiungere nel 2010 il picco più alto tivamente a questo tipo di volon-d’Italia. Dal 1973 ad oggi l’associazio- della sua attività con 714 donazioni. tariato che richiede impegno, mane è intitolata alla memoria del dottor allo stesso tempo è gratificante».Carmelo Filograna, sindaco e medico Donatella Crusafio, presidente al se- Numerosissime sono le iniziati-del paese, che si è contraddistinto per la condo mandato, dice: «È stata una sod- ve della Fratres che non si limitanogenerosità e vocazione all’assistenza. disfazione per tutto il gruppo, perché gli solo all’ambito del volontariato e che All’inizio non è stato facile perché sforzi dei volontari e di coloro che ope- mirano a promuovere e consolidare lanegli anni Settanta mancava la cultura rano attivamente per il funzionamento socializzazione e a diffondere i valoridella donazione del sangue. Per fortuna dell’associazione sono stati premiati». della solidarietà. Appuntamenti fissii soci e i volontari che negli anni si sono L’impegno di tutti, infatti, non si sono: la Stramatino, biciclettata orga-susseguiti non si sono fermati al primo limita alla donazione: è importante nizzata nel mese di ottobre; tombolataostacolo ed hanno iniziato un intenso esserci soprattutto durante le emer- e festa di Babbo Natale a dicembre;lavoro di promozione porta a porta, genze segnalate dai vicini ospedali o la festa del donatore a gennaio; le giteper far conoscere ai cittadini l’attività Da sinistra, Antonio Pasanisi, Donatella Crusafio, Erminia Rao, Carla Filograna, durante l’estate quando la richiesta organizzate in tutta Italia e le escur-svolta dall’associazione e soprattutto Quintino Lezzi, Lina Romano, Flavio Sergio di sangue è maggiore. Ogni anno si sioni per conoscere meglio il Salento.
  • 28. 21 aprile - 4 maggio 2011 Matino 27 CHIUSURA TRA GLI APPLAUSI Matino, Taviano, Racale, Melissano, in fase sia preventiva che difensiva. PER LO STAGE DI KRAV MAGA Alliste. A tenere i corsi è stato il m° Alla consegna degli attestati erano E’ stato concluso con successo lo sta- Kabir Pispico. Scopo dello stage: far presenti il dr LeonardoBianchi, il ge formativo organizzato dall’Unio- prendere coscienza ai partecipanti presidente della federazione Ikmi- ne ionico-salentina e dall’Internatio- delle proprie potenzialità di fronte Italia prof. Antonio Monsellato e gli nal krav maga institute dei paesi di ai pericoli di eventuali aggressioni istruttori Ikmi leccesi.Quinto anno di attività per gli Angels nati ad Alezio L’altra compagine, già Junior, mira ancora più in altoObiettivo: conservare Matino baseballla serie C, facendo vuole una stagionespazio ai tanti giovani per ritornare in B di Daniele Greco PROTAGONISTI Cambia nome ma non la Cosimo Giuri “sostanza”. Lo Junior Club Ma- Quinto anno di attività agoni- (a sinistra), tino da quest’anno diventa Asd fa parte del rosterstica per gli Angels, team dell’o- di questa stagione Matino Baseball e come per glimonima associazione sportiva degli Angels anni passati proverà a recitare dache, se pur avviata nel 2006 nella ed è il manager. protagonista nei tornei nazionalivicina Alezio è costituita “fon- Alezio, Sotto, di baseball. Gli Sharks del pre-damentalmente” da appassionati il presidente sidente Alessandro De Marco, Fabio Corsano.dello sport di mazze e guantoni La Fibs ha dopo aver fallito sul filo di lanaoriginari di Matino. affidato nello scorso anno l’opportuni- La compagine del presidente a Corsano tà di guadagnare l’accesso nelFabio Corsano (da qualche mese l’incarico di girone finale di spareggio perper conto della Fibs nel ruolo di fiduciario la promozione in B, ci riprova provincialefiduciario provinciale della fede- per questa quest’anno, avendo allestito unrazione italiana nella provincia specialità roster in grado di ben figurare.di Lecce) si appresta a disputare sportiva Già il passaggio del primol’ennesima stagione in serie C, turno di Coppa Italia di serie Cdove figura ormai in pianta sta- (contro le avversarie del gironebile tra le compagini più quotate regionale eliminatorio Angelsper esperienze e qualità del roster Matino, Tritons Taranto e Piratese nella quale nella passata stagio- Avetrana) dà ampie garanzie perne si è classificata al terzo posto un futuro prossimo che in societàdel girone regionale sfiorando tutti si aspettano possa determi-l’accesso alla fase finale che as- nare il ritorno in serie B. Il Ma-segnava la promozione in serie tino Baseball, infatti, si ritrova IL TEAMB. «Quest’anno l’obiettivo della in C più per scelta che per virtù, Foto grupposocietà – dice il presidente degli avendo un anno fa effettuato una del team del presidenteAngels, Corsano - è di conserva- virata a 360 gradi nei propri pro- Alessandro Dere il posto acquisito in serie C in grammi rinunciando alla catego- Marco, che finotanti anni di sacrificio sia della ria superiore “auto-retroceden- all’anno scorsosocietà che dei tanti ragazzi e at- dosi” in serie C. Un passaggio si chiamavaleti che si sono avvicinati al no- “obbligato” per consentire alle Junior club Matino. Il nomestro sodalizio per praticare uno nuove leve del proprio vivaio di quest’annosport bello ed affascinante. Ap- di crescere e “svezzarsi” prima è Asd Baseballprodare alla salvezza rappresenta di compiere nuovamente, come Matino: la societànon solo il raggiungimento di un sperano nel club, il salto di qua- non nasconde leimportante traguardo sportivo, lità. «La scelta di un anno fa si sue ambizioni. Accanto, Manuelma significa anche poter offrire è dimostrata la migliore via che Guillermoagli atleti del nostro settore gio- il nostro sodalizio in questo mo-vanile, con la prima squadra, un mento storico potesse percorrerepunto di riferimento per la loro – afferma il presidente e patroncrescita sportiva». del Matino Baseball, Alessan- Ed è proprio il vivaio il punto (vicepresidente), Giuseppe Leo- dro De Marco – i nostri giovani Delle Castelle, Ivan Del Fiore,di forza di una società che vuole pizzi (Segretario), Cosimo Giuri, hanno così potuto maturare mag- Alfredo De Cesario (consiglieri).continuare a crescere. «Le con-tinue richieste di partecipazione Il presidente Corsano: Antonio Leopizzi, Gianfranco Quintana, Giorgio Castrì (consi- giore esperienza e già lo scorso anno, in quello che per molti di Il patron De Marco Roster 2011: Gianluca Me- renda (manager), Rodolfo Cal-di nuovi ragazzi alle nostre ini-ziative ed il naturale turnover nel «Promuoveremo glieri). loro ha rappresentato l’esordio assoluto in un torneo federale, è fiducioso: «Giovani zolaro, Michele Cataldo, Federi- Roster 2011: Cosimo Giurisegno della continuità – conclu- lo sport nelle scuole» (manager), Claudio Castrì, Da- abbiamo sfiorato la promozione. adesso più maturi» co Cuppone, Sacha De Cesario,de Fabio Corsano – sono segnali Quest’anno ci riproponiamo con Luca Delle Castelle, Andreache lasciano ben sperare. E pro- rio Corsano, Cosimo De Filippo, lo stesso spirito. Cioè far bene e Alessio De Matteis, Lucio De Si- Felline, Stefano Filograna, Pao-prio per sviluppare maggiormen- poi tirare i conti alla fine, nella lo Falzetti, Francesco Marsano,te il nostro settore giovanile, oltre Lo faremo in orari curriculari per mone, Giacomo Fusaro, Cosimo speranza che il resoconto sia po- ndr) e nostre giovani promesse coinvolgere gli studenti nelle va- Giuri, Antonio Leopizzi, Luigi ormai in trampolino di lancio». Rosario Molle, Andrea Pantaleo,a partecipare al torneo juniores, sitivo e vincente Ed il roster affi-ci stiamo impegnando per cerca- rie attività agonistiche connesse Leopizzi, Alberto Nutricati, Gio- dato al manager Luca Merenda è Società: Alessandro De Mar- Luca Pantaleo, Danilo Perdic-re di avviare in accordo con gli da questo sport». vanni Stefanelli (junior), Gio- un mix tra atleti esperti che han- co (presidente), Massimiliano chia, Giorgio Protopapa, Giorgioistituti scolastici del territorio at- Società: Fabio Corsano vanni Stefanelli (senior), Danilo no militato in categorie superiori Romano (vicepresidente), Bia- Russo, Massimiliano Romano,tività di promozione del baseball. (presidente), Rossano Rossetto Marsano, Gianni Romano. (Falzetti, Calzolaro, Giullermo, gio Costa (segretario), Antonio Manuel Luciano Giullermo. DGI biancoazzurri sono la seconda forza del raggruppamento C della Terza Categoria«Spareggi, è solo il primo passo» L’Asd Matino allenata da mister in modo da giocarsi le proprie chance eGiovanni Toma centra il primo traguar- far valere le qualità di un organico chedo della stagione staccando il biglietto comunque dà ampie garanzie. «E’ statoper partecipare alla fase post-season un anno importante ed esaltante – esor-degli spareggi per la promozione in Se- disce il presidente Antonio Gravinese -conda categoria. Un risultato parziale non era facile per i nostri ragazzi, quasi I volontari, con guanti e tute, liberano dai rifiuti un angolo del centro anticoe “volante” di tutto rispetto se si pensa tutti alla prima esperienza in un torneoche il sodalizio presieduto da Antonio agonistico di prima squadra, affrontareGravinese appena sette mesi fa era im-pegnato in attività agonistiche esclusi-vamente finalizzate alla preparazione Pronti per la promozione in 2°Categoria un campionato così difficile e particola- re come quello di Terza Categoria. Ma quanto abbiamo realizzato finora è solo EcoDay, giornata spesa beneed alla crescita dei calciatori in erba del il primo passo di un percorso che, spe- Aderendo al 1° Salento Eco Day una discarica abusiva, negli anni erasuo fiorente settore giovanile. come seconda forza del raggruppamen- riamo, potrà riservarci ancora un’altra “Tutti per il Salento - Un Salento Pu- diventato motivo di abbruttimento del I “bianco-azzurri” del Matino, to C della Terza Categoria, alle spalle piacevole sorpresa». l presidente non lito per tutti” le associazioni G.A.P. e paesaggio urbano, rappresentando an-dopo una partenza ad handicap dovuta del fuggitivo Taurisano (poi promosso lo dice per scaramanzia, ma nei suoi MatinOk con il supporto della Igeco, che un problema igienico-sanitario.«Ilprincipalmente ad un paio di sconfitte in Seconda con largo anticipo). pensieri ora c’è la speranza di poter dell’ufficio tecnico comunale e dell’as- nostro impegno - spiegano i volontari -di troppo patite al cospetto del pub- Ora per la compagine matinese ar- fare bene in questa coda della stagione sessorato al marketing territoriale han- vuole essere di monito alla cittadinanzablico amico, hanno via via ingranato riva il momento topico della stagione. e mettere sulla torta una ciliegina che sa no “ripulito” da cartacce e rifiuti un an- affinché il centro storico e gli altri sitila marcia giusta, proponendosi spesso È indispensabile partire con il piede di promozione. golo nel cuore del centro storico situato degni di nota possano rivivere i fasti delnelle ultime battute della regular season giusto già dalla prima gara dei play off, DG in via Del Prete. L’immobile, diventato passato e della nostra storia».
  • 29. TAURISANO Condividi Inviaci i momenti le tue foto it a to. importanti len sa della tua za iaz e@p vita ion az 21 aprile - 4 maggio 2011 Pag. 28 redMicidiali colpi bassi tra Fitto e Mantovano: alla fine respinta la lista senza i nomi dei consiglieri e con solo 59 firme (minimo 100)Pdl suicida, gli altri godonoAnnunciati ricorsi da parte degli esclusi ma le irregolarità sembrano davvero insormontabili E proprio vero che non si Luigi De Seclìpuò dare per certo niente primadella presentazione delle liste, La prima donna Saranno spettatorifino alle ultime ore utili, perché da capo dei contipuò succedere di tutto, anche chesi cambi il candidato sindaco, candidata sindaco ma avrebbero volutoavendo magari raccolto firme in a capo del Comunebianco (senza cioè i nomi dellalista né quello del primo cittadi- è una portoghese gareggiare cosìno in corsa). Taurisano stavolta La lista “Uniti per Taurisano” sostiene Lucio Deentra nella speciale casistica e Seclì, 68 anni, dirigente del settore Ragioneria del "Taurisano rinasce", candidato sindaco Filomena "Progetto comune Iulo Galati sindaco" è la listaquasi certamente i contedenti in Comune fino al 1996, impegnato nel volontariato da Maria Campos, è la lista di sinistra nata dopo l uscita di centrodestra che è stata, al momento, esclusa dallacampo a suon di colpi bassi la molti anni e in particolare nel consultorio diocesano di dalla coalizione guidata dal Pd. Nonostante la presen- competizione. Prima ancora si era tirato fuori allultimopagheranno cara. Il centrodestra, Ugento; sposato con uninsegnate, ha due figli. La sua za, infatti, nellultima giunta con delega allAmbiente momento il movimento "La città" che fa riferimento algià orfano del movimento "La candidatura è giunta alla fine anche se il suo nome veni- di Osvaldo Sabato della Sel (non si è ricandidato) non sottosegretario Alfredo Mantovano e, localmente, ad An-città" che fa riferimento allon. va fatto sin dalle prime battute. Avevano dato la loro di- si è riusciti a ricompattare il centrosinistra. tonio Montonato. Era comunque andata così.Mantovano, rischia di sedere tra sponibilità a candidarsi per il ruolo di primo cittadino tre È la prima volta che sulla scena politica di Tau- Candidatio sindaco Iulo Galati, ingegnere, 43 anni,gli spettatori nelle settimane che assessori : Luca Rosafio, Paolo Franza, Antonio Ciurlia risano appare una donna. La Campos è di origine nelle ultime regionali nella lista de I Pugliesi duemilaverranno prima dellapertura del- che poi hanno ceduto il portoghese, laureata, im- voti. Candidatura abba-le urne, lasciando praticamente passo a De Seclì . Gli ulti- piegata presso una ditta stanza movimentata se finocampo libero alle altre due liste mi due hanno scelto poi di del luogo, impegnata a tre giorni prima si davadi centrosinistra e sinistra. non ricandidarsi. nellassociazionismo. Il per certa quella delling. La già difficile opera di unità Nella lista domina la suo impegno avrà avuto Luigi Rizzello che sembra-tra le anime dello schieramento componente del Partito anche uninfluenza sul va aver incontrato il favo-che aspira a ribaltare la coalizio- democratico: cè Luigi numero più alto di don- re di tutto il centrodestra.ne di centrosinistra, al governo Guidano, per le due ul- ne (cinque) nella lista. Nella lista figurano com-da dieci anni, è risultata alla fine time legislature sindaco E una compagine in ponenti del Pdl, Puglia pri-davvero ardua. Pesante la con- del paese; il vicesindaco gran parte di giovani. Ne ma di tutto, I pugliesi, Udc.seguenza (preceduta da scontri Luca Rosafio e alcuni fanno parte il segretario Ci sono gli attuali rappre-non proprio dialettici tra i sepa- uscenti: Giuseppe Maglie, del movimento Taurisa- sentanti dellopposizio-rati in casa): la lista “Progetto Leonardo Riccio, Claudio no domani-La Sinistra, ne: Gianni Liuzzi, Brunocomune”, candidato sindaco Scordella. Cè un rap- Romeo Sabato, quattro Scarlino, Alfredo ApruzziJulo Galati, voluto (gli altri di- presentante dellItalia dei socialisti, il segretario (Udc), e Alfredo Pennetta.cono imposto) dal ministro Fit- Valori, Fabrizio Ponzetta; di Rifondazione comu- Questultimo è stato perto potrebbe essere esclusa dalle uno dellUdc, Romeo Scor- Lucio De Seclì, 68 anni, nista, Salvatore Antonio Filomena Maria Campos qualche tempo assessore Julo Galati, ingegnere,elezioni. Motivo: irregolarità, rano; uno dei Comunisti ex dirigente delluf- Bartolomeo, di origini Rocca, e alcuni compo- portoghesi, laureata, nella seconda amministra- candidato sindaco dellanon di poco conto, nella presen- ficio segreteria del coalizione di centrode- italiani, Antonio Bitonti; comune,sposato, due nenti della società civile. impiegata presso una- zione Guidano, passato poi stra che comprende Pdl,tazione dei documento elettorali. uno di Area socialista, figli, guida la coalizione La maggior parte dei zienda locale, fondatrice allopposizione, fino allul- La Puglia prima di tutto, I William Maruccia. Tre le di centrosinistra candidati sono uomini di "Donne insieme" timo promotore di una sua Pugliesi, parte dellUdc donne. Lista relativamente nuovi in politica. lista. La media delletà si giovane con una media sui 40 anni. Lista n. 2 "Taurisano rinasce" aggira intorno ai 50 anni. È presente una sola donna Laboriosa la formazione Lista n. 1 "Uniti per Taurisano" candidato sindaco Filomena Maria Campos Lista n. 3 "Progetto comune - Galati sindaco" delle due coalizioni candidato sindaco Lucio Di Seclì Aprile Flavia, 33 anni candidato sindaco Julo Galati Bitonti Antonio, 57 anni Botrugno Vito Attilio, 42 Scarlino Bruno, 46 anni e la designazione Calogero Luana, 34 Carangelo Stefano, 40 Liuzzi Giovanni,(Gianni), 51 dei candidati sindaci Ciullo Antonio Giuseppe, 45 Cazzato Luigi, 41 Rizzello Luigi, 55 Damiano Francesco, 37 De Paola Maria Loreta, 35 Orlando Emilio, 31 De Pascalis Giovanni, 38 De Pascalis Antonio, 64 Normanno Gelsomina (Lina), 55 Guidano Luigi, 59 Micaletto Antonio, 36 Manco Fernando, 49 Maglie Giuseppe, 59 Piscopo Nadia, 56 Stifani Aronne, 53Da quel che si è potuto sapere, Maruccia William, 30 Rizzello Emanuele Giuseppe, 22 Piccinno Luca, 51delle firme necessarie perchè la Pizzi Gloriana, 35 Rocca Salvatore Antonio, 46 Apruzzi Alfredo, 59lista fosse valida (da 100 a 200), Ponzetta Fabrizio, 35 Rosafio Valentina, 29 Damiano Rocco (Rocky), 39solo 59 erano quelle autentica- Preite Luigi, 40 Sabato Andrea, 32 Pennetta Alfredo, 52te. In aggiunta, i promotori ne Riccio Leonardo, 39 Sabato Romeo, 31 Galati Igino, 38avevano allegate altre 208 tutte Rosafio Luca, 37 Sarcinella Vito, 27 Stradiotti Gianluca, 37non autenticate. Inoltre nessuno Santoro Sonia, 34 Troisio Albano, 39 Carangelo Santo, 36degli undici fogli che servono a Scordella Claudio, 35 Zecca Maria Antonietta, 35 Preite Fabrizio, 21presentare la lista dei candidati Scorrano Romeo, 52 De Paola Salvatore, 52consiglieri aveva nomi e firme:tutti rigorosamente in bianco. Come è potuto accadere uno Uno sguardo alle Amministrative di cinque anni fa: le liste, le coalizioni, i consiglieri più votati, le ricandidature di oggisvarione simile e, pare, insupe-rabile? La risposta sta nellaspracontesa tra fittiani e mantovania-ni, con la variante di un consi-gliere uscente che - facendo fintadi raccogliere le firme per un Un quinquennio dietro laltro le tracce nel paese Luigi Guidano, insegnante, ha ammini- preferenza alla lista guidata da questultimo Vito Urso (113) Antonio Macagnino (106);certo candidato sindaco - le stava strato il paese per due legislature a capo di ( 3868 voti) che venne così riconfermato per della lista n. 1: Agata Fontò (243) Brunoraccogliendo per se stesso. Fino una maggioranza forte e di una giunta co- il secondo mandato. Scarlino (238), Mario Manco (188), Alfredoa qualche giorno fa era stata dataper certa la candidatura delling. munale, tutto sommato, stabile nel corso dei La lista n. 1 ottenne 2672 voti, la n.2 Apruzzi (176) Giovanni Liuzzi (148) MarcoLuigi Rizzello. Ora ci saranno dieci anni di durata. 1352. Facevano parte della Giunta Luca Ro- Rizzello (138).dei ricorsi ma la situazione appa- Nel secondo mandato, iniziato nel 2006 safio, Paolo Franza, Giuseppe Maglie, Al- Quanto è stato realizzato e le premesse dire fortemente compromessa. con una affermazione netta della lista che lo fredo Pennetta (che circa un anno e mezzo quanto potrà esserlo nel futuro prossimo, sia Che ci fossero difficoltà nel- sosteneva, ha portato a termine la maggior fa passò a destra e fu sostituito da Leonardo per i progetti approvati e iniziati già, sia per ila definizione delle coalizioni parte dei progetti che aveva iniziato nel pri- Riccio), Antono Ciurlia e Osvaldo Sabato. finanziamenti ottenuti e da impiegare, è con-sia a destra che a sinistra è stato mo, dotando la città di infrastrutture indi- Dell esecutivo in scadenza si sono ricandi- tenuto nellopuscolo che illustra il bilanciochiaro sin dalle prime battute. A spensabili. dati Luca Rosafio, Giuseppe Maglie, Leo- sociale dellultimo quinquennio, presentatosinistra si è tentato di fare una Le precedenti Amministrative si tennero nardo Riccio. Alfredo Pennetta, fino alla fine alla cittadinanza.lista unica ma da subito Rifon- il 28-29 maggio del 2006. Furono presen- intenzionato a presentarsi con una sua lista, Nel rendiconto si rimarca lattenzionedazione comunista e il "Mo- tate tre liste: la prima "Impegno demo- si è candidato poi in quella di Julo Galati. a valori quali trasparenza e legalità, anchevimento Taurisano domani-La cratico per Taurisano", candidato sindaco Nel 2006 più suffragati della lista di nellaspetto dell educazione rivolto alle nuo-Sinistra" hanno posto dei paletti Santo Prontera, la seconda, "Vinicio Galati centrosinistra furono: Paolo Franza (497) ve generazioni; si richiamano ovviamenteben definiti, comunque tali da sindaco", candidato sindaco Vinicio Galati; Alfredo Pennetta (313) Antonio Ciullo (305) anche infrastrutture importanti come la re-portare al divorzio. la gara sarà la terza "Unione per Taurisano", candidato Alessandro Troisio (211); della lista n. 2: Le- alizzazione della rete fognaria nera ed altretutta tra loro. Il sindaco uscente, Luigi Guidano sindaco Luigi Guidano. I cittadini diedero la onardo Riccio (148) Emilio Orlando (142) opere di cui Taurisano ora può disporre.
  • 30. 21 aprile - 4 maggio 2011 Taurisano 29 BICICLETTATA ECOLOGICA La biciclettata si svolgerà lungo per consumare DI PRIMAVERA alcune strade del centro cittadino la colazione offerta dagli organizza- Si terrà l’8 maggio la diciottesima e della periferia per circa 10 Km. tori. L’arrivo è previsto per le ore 12, edizione della Biciclettata Ecologica con partenza da Piazza Castello. E’ in Piazza A. Moro. Si prevede una di Primavera organizzata dall’A- prevista una breve sosta nello spazio larga partecipazione come è avve- dos, sezione Avis “Luigi Bitonti”. antistante l’Oratorio “Don Bosco”, nuto anche nelle passate edizioni. Il presidente Fracasso «Io testimone di un mistero d’amore» La serva di Dio Mirella So- lidoro è un dono prezioso di Dio per l’umanità. Dopo aver vissuto nella sofferenza, nella preghiera continua, nel nascon- dimento, nell’umiltà, ma soprat- tutto nell’adempimento della vo- lontà divina, è doveroso che la sua vita sia proposta come mo- dello e testimone della fede. La sua testimonianza di vita, umile e silenziosa, l’accettazione della sofferenza e la sua offerta quo-La verifica delle condizioni della bara e l’apposizione dei sigilli tidiana al Signore, riassunta nel suo motto “Vivere per dare-Mo- rire per ricevere”, hanno fatto sì Una folla di credenti che Mirella entrasse subito nel cuore della gente. Per questo di Mariarosaria De Lumé in processione molti la amavano e desiderava- no conoscerla. Lei era un miste- Non ce la fa la chiesa dei fino alla chiesa Un migliaio di persone ha accompagnato il feretro di Mirella dal cimitero in chiesa (foto di Daniele Ciurlia) ro d’amore per noi e per quanti la incontravano.SS Martiri Giovanni Battista e Quante sofferenze fisiche eMaria Goretti, pur così ampia, spirituali la attanagliavano, ma Mirella, la fama di santitàad accogliere quanti hanno ac- mai un lamento le usciva dallacompagnato Mirella Solidoro bocca, nemmeno quando i dolo-in un corteo che partendo dal ri diventavano veramente insop-cimitero ha attraversato le vie portabili. Anzi, quando talvoltadel paese. C’è gente di tutte le le consigliavo un antidolorifico,età: ragazzi giovanissimi con lei lo rifiutava, perché deside-magliette bianche su cui sorride rava offrire al Signore questi si diffonde tra la gentel’immagine di Mirella ragazzina patimenti. Mirella ci chiamava iprima che la malattia la colpisse, suoi cirenei, perché ogni vener-donne con i loro bambini, anzia- di, giorno per lei di particolarini. C’è Taurisano, ma ci sono i sofferenze, andavamo a trovarlapaesi vicini, sei pullman anche per pregare con le lodi mattuti-dalla Lombardia e dal Molise. ne, in quanto era completamen-C’è chi ha conosciuto Mirella deciderà la Chiesa». Più tardi te cieca, a causa di un tumoredirettamente e chi indirettamen- nell’omelia fermandosi sul per- cranico, che le fu diagnosticatote per fama di santità. Ci sono igenitori, i fratelli, le sorelle, il Monsignor Angiuli: corso che il credente deve fare nella Quaresima, parla della via Le tappe di un cammino all’età di 14 anni. Ricordo che, un giorno mia moglie, dispiaciu-presidente del comitato spon- «Testimonianza ta per le sue indicibili sofferenze,taneo, il dott. Ivo Fracasso, diMelissano, i componenti del di fede esemplare» dell’esodo, del deserto e della croce: le tre vie che ha percorso Mirella. verso gli onori dell’altare le disse che avrebbe pre- gato per lei,comitato, le associazioni. La Al mattino c’era stata l’e- Il percorso inizia il 3 maggio del 2008 quando giunge ilcondivisione e la partecipazio- sumazione della salma, alla per la sua nullaosta alla causa di canonizzazione di Mirella Solidoro da guarigione ene si coglie subito, nel silenzio presenza dei componenti il parte della Sacra Congregazione delle cause dei santi. A mar-raccolto con cui viene accolta in verifichino alterazioni di quella tribunale per la causa di cano- per il dono che è una corretta verifica della zo del 2009 Il Vicario Generale della Diocesi di Ugento - S. della vista.chiesa la bara che viene subito nizzazione, il medico legale, Maria di Leuca, mons. Napoleone Di Seclì, con il Consigliodeposta nel bianco sarcofago santità. Per ora c’è la fama del- dott.Eugenio Vilei. «È stato un Restammo la santità di Mirella, nata dalle Presbiterale Diocesano, si costituisce quale Attore nella causa stupiti dalladi marmo, e nel lungo applau- momento delicato – dice il dot- di canonizzazione designando come Postulatore diocesanoso che accompagna l’ingresso testimonianze di una sofferenza tore Vilei - perché bisognava sua reazione Padre Cristoforo Aldo De Donno del convento Santa Ma- di rifiuto. Ledel vescovo mons. Angiuli. Lo sopportata con amore e per amo- controllare l’integrità della bara ria delle Grazie di Squinzano. Successivamente il vescovoscrosciante applauso che ac- re della Chiesa, come sottolinea che per fortuna era intatta. In sue testuali concede il nullaosta alla nomina del postulatore. Il 17 marzo parole furono: «Non farlo, al-compagna il Pastore dalla porta il compianto mons. Vito De Gri- caso contrario avremmo dovuto dello stesso anno, il vescovo notifica la nomina del Postula-fino all’altare dà proprio il senso santis in un video-intervista. Lo verificare lo stato della salma. trimenti cosa potrò offrire al Si- tore disponendo che chiunque sia in possesso di documenti, gnore?» Verso la fine della suadi una comunità ecclesiale grata sottolinea velocemente mons Invece abbiamo sigillato la bara manoscritti, lettere, registrazioni, ecc. provveda a farli avere Angiuli che ho ascoltato prima vita terrena abbiamo compresoe partecipe. La concelebrazione e redatto il verbale”. L’ultimo si- al Postulatore direttamente o attraverso i parroci. Ad agosto un altro segreto; ogni volta cheviene introdotta da un interven- della concelebrazione «Mirel- gillo è stato apposto dal vescovo scorso il presidente della Regione Puglia autorizza la tumula- la ha dato una testimonianza di qualcuno le chiedeva preghiereto del postulatore della causa di in chiesa e una pergamena, in zione privilegiata di Mirella nella chiesa parrocchiale.Quindi di guarigione, sia fisica che spi-canonizzazione, frate Aldo De amore per la chiesa, donando se latino e in traduzione italiana, la traslazione dell’8 aprile scorso. Quali le tappe successive? stessa, sopportando e offrendo rituale, i suoi dolori si intensifi-Donno, che sottolinea come la sintetizza, come sigillo verbale, Mirella sarà Venerabile quando avrà termine la causa e sarà cavano e cosi decidemmo di nontraslazione e la celebrazione del- la sua sofferenza» Non c’è il le tappe del percorso di Mirella. accertata l’eroicità delle virtù. Se ci saranno dei miracoli, chiederle niente e pregavamo inla messa non hanno alcun valore rischio che si arrivi a forme di Alla fine della concelebra- seguirà un puntuale accertamento. C’è da sottolineare che il silenzio.in relazione al culto. È vero, il culto anticipato e che si cada nel zione eucaristica il sindaco Lu- miracolo viene definito come qualcosa che non trova spiega- L’ 8 aprile scorso, giornopercorso sarà lungo e la Chiesa fanatismo? «No - è tranquillo igi Guidano ha inaugurato la zione scientifica e deve avere i caratteri della straordinarietà. della sua traslazione, è statasta molto attenta perché non si mons. Angiuli - non succederà, strada intitolata a Mirella. una giornata stupenda. Rivedere la stessa bara, che dopo 12 anniLa parrocchia Maria Ausiliatrice disporrà di uno spazio aperto concesso dal Comune è rimasta intatta, partecipare a quel lungo corteo funebre, èOra sì che è un vero oratorio La parrocchia Maria SS. Ausiliatrice potrà disporre utilizzare quell’area per fini socio-educativi. Ora la risposta stato per noi fonte di una gran- de e indimenticabile emozione. Ricordando il funerale del 4 ottobre del 1999 abbiamo fat- to questa osservazione: mentredell’area a nord-est della chiesa per farne uno spazio di è arrivata. Naturalmente ci sono delle condizioni e degli allora c’era un clima di doloreverde attrezzato per sport e giochi per ragazzi e bambini. impegni precisi da ambedue le parti, la parrocchia e il Co- e dispiacere, perché la nostraE’ quanto è stato deciso dall’Amministrazione comunale e mune. Mirella ci lasciava, oggi invecedefinito in un comodato d’uso con il parroco don Leonardo L’assessore alle politiche sociali, Antonio Ciurlia sot- i nostri cuori sono pieni di gioiaSalerno. tolinea come quell’area per tanti anni è rimasta inutilizzata e di pace. La cerimonia religiosa Si tratta di un’area di 3809mq che ora vengono cedu- nella speranza che il Comune trovasse le risorse necessa- è stata partecipata con fede dati alla parrocchia gratuitamente per 50 anni. Qualche set- rie per attrezzarla a verde pubblico: «Nelle condizioni in migliaia di persone, accorse siatimana fa don Leonardo lamentava su questo giornale la cui si trovava, quell’area non era un bel biglietto da visita dai paesi limitrofi che da paesi lontani. Ringraziamo i compo-mancanza di spazi per le attività dell’oratorio che, in ve- né per il Comune né per il quartiere. Era quindi necessa- nenti del comitato e quanti sirità, senza un’area da destinare all’attività fisica, al gioco, rio provvedere in qualche modo. Con le difficoltà in cui sono prodigati per la buona ri-allo sport, non ha quasi ragione d’essere: «L’impegno non si dibattono tutti i comuni, non solo Taurisano, si è capi- uscita dell’evento e ci auguria-manca - diceva - ma gli spazi sono di vitale importanza to che sarebbe stato molto difficile realizzare il progetto mo di collaborare insieme conper arricchire le potenzialità, e diciamolo chiaro: lo sport e quindi si è deciso di cedere l’area in comodato gratuito l’intenzione che, quanto prima,senza spazi attrezzati non ha senso che esista». E circa le alla parrocchia a due condizioni fondamentali: le strutture possa nascere un’associazioneprospettive dell’oratorio aggiungeva: « L’obiettivo è quello dovranno essere accessibili a tutti e non solo, quindi, a chi Onlus “Amici di Mirella” perdi coinvolgere le famiglie, fare dell’Oratorio il punto d’in- frequenta l’oratorio; il Comune si riserva un’area di 570mq diffondere la conoscenza dellacontro e di condivisione in maniera globale, con la parteci- per l’eventuale realizzazione di una struttura coperta ad uso serva di Dio e adoperarci per lapazione di tutte le categorie di cittadini». Già qualche anno pubblico». Ora sarà compito della parrocchia realizzare le sua canonizzazione.fa don Leonardo aveva chiesto al Comune la possibilità di strutture sportive La chiesa di Maria Santissima Ausiliatrice Ivo e Marietta Fracasso
  • 31. Taurisano 21 aprile - 4 maggio 201130 NUOVA SEDE ta il polo sociosanitario territoriale in Comune e che nella sede attuale PER LA PRO LOCO viale delle Rimembranze. L’asse- l’associazione per la promozione La Pro loco cambierà sede e troverà gnazione di una sede è stato deciso del territorio paga un affitto esoso posto nei locali dove era sistemata la dalla giunta comunale, che ha preso che grava non poco sul bilancio del Guardia medica, che ha trovato la atto del fatto che la Pro loco è un sodalizio che vive grazie al contribu- “nuova casa” nell’immobile che ospi- partner qualificato e “ufficiale” del to dei soci.Finanziata dal ministero dell’Ambiente quasi per intero per spingere all’utilizzo delle biciclette e tutelare l’ambiente Gli amministratori locali sisono messi in marcia nell’ot-tobre scorso; i loro cittadini edi turisti potranno mettersi inbici tra qualche tempo, proba-bilmente non prima però della Una ciclovia di 40 km tualmente ripristinata lì dove necessario: sarà un servizio che sarà decisamente apprezzato dai fruitori sempre più sensibili a tematiche ambientali e di tutela dal paese al litorale dell’ecosistema.primavera-estate 2012. «Il progetto consentirà la La ciclovia del Sistema am-bientale culturale che unirà i realizzazione di un percorsoterritori e le bellezze naturali e ciclabile per la fruizione ed ilculturali di Acquarica del Capo collegamento delle quattro aree(Comune capofila), Pre- urbane dei quattro centri, dellasicce, Taurisano e Ugen- frazione Gemini e del Parcoto, è stata esaminata e naturale Litorale di Ugento»,finanziata dal Ministero Nuovo presidente per l’Azione cattolica hanno scritto in una nota i sinda-dell’Ambiente. Il grossodei 237mila euro neces-sari - tutto compreso,cioè anche gli onorari Angiuli nomina ci Guidano (Taurisano), Ferraro (Acquarica del Capo), La Puma (Presicce), Ozza (Ugento). I tecnici dello studio preli-dei tecnici esterni per laprogettazione definitivaed esecutiva e la direzio-ne dei lavori - li metterà Enea Scarlino minare hanno valorizzato la co- siddetta “viabilità minuta”, quel reticolo di stradine che rendea fondo perduto, dunque, Il vescovo mons. Vito An- Enea Scarlino rimarrà al ver- tutto il Salento “abitato ed abi-il dicastero ambientale, giuli, nei giorni scorsi, ha no- tice dell’Azione cattolica per il tabile”. I criteri seguiti rispon-pari a 162mila euro. Il minato Enea Scarlino (foto), triennio 2011 – 2014, ed è già dono ovviamente alla continuitàresto verrà suddiviso tra 33 anni di Taurisano, presi- pronto ad entrare nel nuovo dei tronchi viari da inserire neli quattro enti locali, uniti dente dell’Azione cattolica e impegnativo ruolo. «Il mio circuito snodato tra centri urbanitra loro da una conven- della diocesi Ugento – Santa obiettivo rimane quello di e paesaggi rurali; alla capillari-zione che li ha associati Maria di Leuca. E’ una gran coordinare al meglio l’attivi- tà della rete con punti di sosta(poco meno di 20mila Un tratto della ciclovia alla periferia del paese bella soddisfazione per la co- tà di tutto il territorio, senza e di ristoro in tutta sicurezza;euro a testa). munità taurisanese, che vede sottovalutare alcunché e fa- un proprio rappresentante al cendo riferimento continuo alla realizzabilità coniugata con La ciclovia si è sapu- la più ampia fruibilità anche data inserire in un avviso pubblico vertice di una organizzazione alle tantissime persone che che comprende ben 44 co- in ogni paese riescono a fare parte di utenti con handicap e diper “Bike sharing e fonti rin- Con altri tre Comuni Nel percorso recuperati una certa età; alla globalità dellanovabili” dell’aprile 2010, con si può procedere adesso muni e, spesso, promotrice funzionare una macchinascadenza appunto nell’ottobre tratti di strade antiche e al centro di importantissi- complessa e allo stesso tempo pianificazione già in atto in quei territori, mettendola in sinergia.successivo. Scopo dell’inizia- al progetto esecutivo come la Sallentina me iniziative. Enea Scarlino in grado di offrire tante sod-tiva ministeriale “la riduzione faceva parte di una terna di disfazioni». Nei 40 chilometri circa didelle emissioni climalteranti” nomi proposta dal Consiglio L’ Azione cattolica, il più ciclovia sono infine stati inseri-attraverso la realizzazione di diocesano. Il responso finale, antico movimento di laici ti anche tratti di strade storicheprogetti di bike sharing. naturale regionale “Litorale di letica adeguata, tra banchine tuttavia, era una prerogativa impegnati, è presente in tutte cone la Via Sallentina (Ugento), Circolare in bicicletta (pre- Ugento”; pedalare con tranquil- ripulite e margini ben curati; del vescovo, il quale ha de- le parrocchie con cui colla- la Via delle pellegrini (Taurisa-sa a noleggio) nei territori dei lità per stradine a bassa inten- poter ammirare così anche la terminato la scelta definitiva. bora attivamente. no), la strada romana dei centricentri interessati, fino al parco sità di traffico, con una segna- vegetazione autoctona even- (Acquarica, Presicce).Centro studi, eletti i tre delegati del Comune L’operato dell’amministrazione comunale sottoposto al giudizio dei cittadiniPiù cure per Vanini Un opuscolo per presentarecon un concorsoe un monumento Non c’è alcun dubbio che Giulio Cesare Va- il bilancio sociale di Guidano È stato presentato alla cittadinanza il “bilancio quasi un milione e mezzo di euro, la costruzionenini sia il figlio più illustre di Taurisano. Nessu- sociale” degli anni 2006-2011. Nel caso di Tauri- delle opere pluviali, i lavori di adeguamento de-na meraviglia, quindi, se l’Amministrazione che sano si tratta dei risultati di un lavoro in continuità gli scarichi delle acque, la rete di metanizzazione.sta per concludere il suo mandato, ha dedicato con il precedente quinquennio, primo mandato del Tutti progetti finanziati per la maggir parte conuna particolare attenzione ai “segni” dell’illustre Il palazzo di Giulio Cesare Vanini sindaco Luigi Guidano. fondi europei e statali. Da segnalare anche sulfilosofo. A fine dello scorso anno è stata ristrut- Come già evidente nella definizione, si tratta fronte del risparmio energetico l’ esternalizzazio-turata e recuperata la casa di Vanini, grazie ai fi- dro Troiso, il prof. Luigi Montonato di Taurisano. di un bilancio non puramente economico ma di un ne della gestione dell’impianto di pubbica illumi-nanziamenti del progetto integrato territoriale Pis Infine è stato ripreso un vecchio progetto: de- documento di sintesi, che rende conto dell’ ammi- nazione con l’installazione di lampade a risparmio14. Nella relazione tecnico finanziaria del Pis era dicare al filosofo un monumento. Già nel 1997 era nistrazione del comune in una prospettiva sia con- energetico per un importo di quasi quattro milioniprevisto che il bene doveva essere gestito dal Co- stata costituita una commissione, successivamen- suntiva che programmatica attraverso strategie, e mezzo di euro. Altro grosso tema riguarda la cit-mune in collaborazione col Centro studi Vanini. te integrata, con il compito di individuare l’ico- attività realizzate, risultati ottenuti in relazione a tà nel suo aspetto urbanistico e sociale. Fanno par-Rientra in questo contesto la concessione al Cen- nografia a cui fare riferimento e proporre il tipo quelli che sono i cosiddetti “portatori di interessi”, te del primo: l’approvazione del Piano regolatoretro di utilizzo, a titolo gratuito, di una stanza al di monumento da realizzare. Ora, essendo anche in questo caso i cittadini, che in questo modo ven- generale, del piano particolareggiato delle zone Bpianoterra. previsto un finanziamento in bilancio, viene ban- gono fatti partecipi della di espansione già urba- In quella sede troverà posto anche il patrimo- dito un concorso di idee aperto alla partecipazione condizione economica, nizzate, il Piano di lot-nio librario che avrà adeguata classificazione per di artisti nazionali e internazionali. Il monumento sociale e ambientale dell’ tizzazione del compartoessere distinto da quello del Comune. Sono stati sorgerà in Piazzetta del Palazzo Vecchio. In segui- ente. Il bilancio è stato 30 sulla Taurisano-Casa-individuati poi i tre delegati dell’ente locale nel to sarà costituita una commissione per la valuta- stato anche stampato in rano, i progetti finanziaticonsiglio direttivo del Centro studi, così come zione delle proposte. Il concorso di idee prevede un agile opuscolo in cui che vedranno la riquali-prevede lo statuto: eletti il professor Mario Carpa- un premio di 1500 euro per il primo classificato, le parole vengono com- ficazione di Piazza Ca-relli di Ugento, il consigliere comunale Alessan- 500 per il secondo e 300 per il terzo. pletate con le immagini. stello, il recupero della Il primo tema che cappella di S. Donato, viene preso in considera- il completamento degli GRATTA & VINCI DA 50MILA EURO TRE POESIE PER L’ITALIA E’ stato pubbli- zione e che ritorna, ripre- alloggi di edilizia popo- Non si sa chi la dea bendata abbia guardato cato per i tipi di Centrostampa “Squarci di so da varie prospettive, è lare, l’efficientamento con particolare benevolenza, ma un fatto è Risorgimento”, tre poesie di Luigi Di Seclì, le quello ambientale. Si è energetico di due edifici certo: qualcuno ha comprato un Gratta & prime due dedicate a Giuseppe Verdi per i puntato sulla sensibiliz- scolastici, la riqualifica- vinci “Turista per sempre” con la speranza, 110 anni dalla morte e per il 214° anniver- zazione dei più giovani. zione di Piazza Fontana, poi diventata realtà, di aggiudicarsi una con- sario del primo Tricolore in Reggio Emilia; Iniziative come “Pulia- il recupero del palazzo dizione di viaggiatore itinerante non per una la terza è per l’anniversario dei 150 anni mo il mondo”, “Nidi La strada che immette nel Palazzo di città ducale, il restauro della stagione ma per tutta la vita. Così, gratta dell’Unità d’Italia. I primi versi richiamano la artificiali”(cassette nido casa natale del filosofo gratta, sono venuti fuori due simboli uguali, grande poesia patriottica di tutti i tempi: per i volatili nelle scuo- Giulio Cesare Vanini, la l’ombrellone, all’ombra del quale il fortuna- “Forse degno mi rèputo a cantarti?.../ Di to vincitore potrà godersi 50mila euro. La le), Giornata nazionale dell’ albero, (piantumazio- ristrutturazione della biblioteca. All’aspetto socia- certo onorato a commemorarti e lodarti,/ ne di un albero per ogni nato), “Riciclando vinci le si riconducono: il recupero dell’ex asilo d’in- vincita sarebbe rimasta sconosciuta, ma la lieto nell’amarti e coronarti, Italia mia,/terra notizia si è diffusa perché ad essere infor- Ricicletta”, le “Ricicliadi” hanno tutte una funzio- fanzia Lopez Y Royo dove troverà posto il Centro d’incomparabile bellezza/di canto e arte/di ne educante. Fanno parte anche dell’attenzione socio-educativo per minori, la realizzazione del mato che nella sua tabaccheria era entrato Sole e Mare,/ di frastagliate-turchine costie- CLICK un cliente magari solo per comprare le siga- re/ e Cielazzurro!” all’ ambiente la raccolta differenziata porta a porta Centro di cure primarie, il recupero della struttura rette ed era uscito con il biglietto vincente, che ha permesso di passare dal 9% al 25%, la con- tensostatica in contrada Calcavecchi, il recupero è stato il titolare, Luigi Antonio Micaletto. segna gratuita dei composter, il finanziamento di di beni sequestrati alla mala. Altre realizzazioni ri- Nella lettera c’era la fotocopia del Gratta & un milione di euro di fondi comunitari per la boni- guardano le attività produttive e la cultura. Come vinci fortunato. Del possessore, naturalmen- fica dell’ ex discarica, la realizzazione della fogna si vede un bilancio che illustra il già fatto e quello te, nessuna traccia. Avrà cominciato la sua nera per un importo di più di 5 milioni e mezzo di che sarà possibile fare con i finanziamenti dispo- nuova vita da turista. euro, dell’impianto di depurazione per un impor- nibili. Una sfida per l’ Amministrazione che verrà to di 1.749.044 di euro, la costruzione di un collet- e che potrà cambiare o mantenere il modello di tore premente e degli impianti di sollevamento per città che è stato disegnato.
  • 32. 21 aprile - 4 maggio 2011 Utilità 31 NUMERI UTILI malaugurate emergenze. Non è sta- una abitazione privata!). Pertanto, E PER LE NECESSITÀ to facile metterle insieme e neppure per rendere quanto più perfetto Ecco le coordinate per chi avesse bi- verificarne l’efficacia nel concreto possibile questo servizio pubblico, vi sogno di contattare enti, uffici, servizi (in un caso di indirizzo di un servizio chiediamo di segnalarci eventuali sanitari e non. Naturalmente ci sono pubblico con tanto di brochure il difficoltà ed errori. Ve ne saremo e anche le indicazioni per eventuali numero stampato corrispondeva ad ve ne saranno grati gli interessati. Gallipoli casarano.le.it; E-mail: info@comunedicasarano.com; 332025, Via Alpestre, 41; Farmacia Stea Antonio, 0833Acquedotto: 0833 264711 Agenzia delle do- PEC: comune.casarano.le@pec.rupar.puglia.it Polizia municipale: 0833 502211; E-mail: poliziamunici- 502026,Via Solferino, 18. Tuglie: Gabellone Leonar- do, 0833 596006, Via Plebiscito, 15; Guidotti Alberto, Ci scrivonogane: 0833 266116 Agenzia delle Entrate: 0833 pale@comunedicasarano.com Ospedale Ferrari: 0833 596155, Via XXIV Maggio, 165. Taurisano: Dal momento che il giornale262554/266274/266494 Capitaneria di Porto: centralino 0833 508111 Poste italiane: 0833 334011 Eredi dott. Giovanni Verardi, 0833 622229, Corso “Piazzalento” ha avuto questo0833 263924/266862 Centro per l’impiego: 0833 Pronto soccorso: 0833 505204 Ufficio postale: 0833 Vanini, 14; Orlando Ippazio Stefano, 0833 622053, bel successo, lo spazio per tutti261766/261145 Comando Compagnia Carabinieri: 591498 Corso Umberto I, 252; Palese Rosalba, 0833 622796, coloro che intendono interveni-0833 267400 Guardia di Finanza, Compagnia: tel/ Corso Mazzini, 125 Parabita: Giannelli Vincenzo, re per esprimere le loro opinionifax 0833 266112, Sezione operativa navale tel/fax Distretto socio sanitario - Poliambulatori 0833 593073, Via Ferruccio, 5; Petruni Lina, 0833 si è ristretto. Il direttore D’A-0833 266281 Guardia medica: 0833 266250 Munici- CUP Centro unificato prenotazioni: 0833 508521 593480, Via Impero, 49 prile racconta perciò di esserepio: 0833 26 0111(Palazzo Balsamo) 0833 275601(uf- Poliambulatorio di Casarano: 0833 508529; brevi. Solo che i problemi dafici via Pavia) fax 0833 263130; sito ufficiale: www. Campimetria: 0833 508501, dal lunedì al venerdì IMPORTANTE: Per conoscere la farmacia di trattare in una città sono tanti.comune.gallipoli.le.it Museo: 0833 264224 Ospedale ore 8-12, martedì e giovedì ore15-18. Cardiologia: turno basta inviare un Sms con la scritta «farma- Comunque nel mio interventoS. Cuore di Gesù: 0833 270111 Polizia municipale: 0833 508529, dal lunedì al venerdì ore 8-12; martedì cia di turno» e il nome della località a cui si è inte- do la precedenza, da vecchio0833 275545 fax 0833 275546 Polizia: 0833 267711 e giovedì ore 15-17. Dermatologia: 0833 508437, ressati al numero gratuito 333 8888 188 e nel giro marittimo, al disagio che stan-Pronto soccorso: 0833 273787 Protezione civile: lunedì, martedì, mercoledì ore 8-12. Neurologia: di 30 secondi sul display del cellulare comparirà no vivendo ragazzi e professori0833 201354 Guardia costiera: 0833 26 6862 Ufficio 0833 508509 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì il nome, il numero di telefono e l’indirizzo della dell’Istituto Nautico causa l’i-postale Centro: 0833 267511 Ufficio postale via e giovedì ore15-17. Oculistica: 0833508502, dal farmacia aperta più vicina. nagibilità dell’immobile dellaGenova 0833 261776 Vigili del Fuoco: 0833 lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-18. Giudecca. Per questo è interve-202222 Odontoiatria: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore Trasporti Fse Treni nuto il dott. Giuseppe Coppola 8-12, martedì e giovedì ore 15-17. Ortodonzia: 0833 a dichiarare che ristrutturareDistretto socio sanitario - Poliambulatori 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e gio- Casarano-Gallipoli :p.7.16 a. 8.06; p. 7.35 a. un edificio simile comporta unaCUP Centro unificato prenotazioni: 0833 vedì ore 15-17. Otorino: 0833508566, dal lunedì al 8.01; p. 8.17 a. 8.42; p 8.19 a. 9.10; p. 10.10 spesa esorbitante tanto da non270272/0833 270271, dal lunedì al venerdì ore 8.15-12; venerdì ore 8-12, ore martedì e giovedì 15-17. Pneu- a. 10.35; p. 10.41 a. 11.33; p. 11.42 a. 12.07; essere presa in considerazione,martedì e giovedì ore15.30-18. Poliambulatorio di mologia: 0833 508300 dal lunedì al venerdì ore 8-12 p. 12.55 a. 13.20; p. 13.32 a. 13.58; p. 13.17 per cui si trova d’accordo con laGallipoli 0833 270270 fax 0833 264053.Cardiolo- martedì e giovedì ore 15-17. Protesi dentale: 0833 a. 14.09; p.14.20 a 14.45; p. 14.05 a. 14.52; Provincia che lo vuole vendere.gia: 0833 270208, lunedì e mercoledì ore 8.30-14. 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e gio- p.15.41 a. 16.06; p. 16.47 a. 17.12; p. 17.17 a. 17. E qui nascono i problemi. L’I-Dermatologia: 0833 270205, lunedì e mercoledì ore vedì ore 15-17. Reumatologia: 0833.508437 giovedì 56; p.17.07 a. 17.59; p. 18.53 a 19.15; p. 19.16 stituto nautico a Gallipoli è im-8.30-14. Gastroenterologia: 0833 270207, lunedì ore ore 15-18, venerdì ore 8-14 Consultorio familiare: a. 20.05. portante, conosco com’era at-9.30-13.30. Endocrinologia: 0833 270204, dal lunedì tel-fax 0833 508312 Centro di salute mentale : 0833 Gallipoli –Casarano: p. 5.44 a. 6.09; p. 6.43 a. trezzato per la preparazione deial venerdì ore 8.30-14; giovedì ore15-18. Fisiatria: 508425 / 0833.501314 Fax: 0833 512324 Sert-Servi- 7,08; p. 7.36 a. 8.02; p. 9.15 a.9.40; p. 10.45 a. futuri ufficiali che sceglievano0833 270202, lunedì ore 8-13. Medicina dello sport: zio tossicodipendenze: 0833.508425 / 0833.501314 11.10; p. 12.26 a.12.51; p. 13.33 a. 13.59; p. la via del mare. Secondo me, la-0833 270203, martedì e giovedì ore 8-14. Neurolo- fax: 0833 512324 Dipartimento prevenzione: 15.00 a. 15,25; p. 16,19 a.16.44; p.18.05 a.18,30. saciarlo sulla via per Sannicolagia: 0833 270202, mercoledì e venerdì ore 8.30-14. Servizio Igiene Pubblica 0833.505253 – 0833 502101 Gallipoli- Lecce: p. 6.18 a. 7.28; p. 6.44 a. 7.42; è da escludere, è troppo lontanoOculistica: 0833 270207, martedì ore 8-13; mercoledì Ufficio Veterinario tel.fax 0833 513283 Ufficio con- p. 7.24 a. 8.29; p. 8.26 a. 9.31; p. 9.25 a. 10.29; p. e non ci sono mezzi di trasportoore 8-14; venerdì ore 8-14. Otorinolaringoiatria: dal venzioni: 0833 508533 10.56 a.11.52; p. 12.23 a. 13.29; p. 13.28 a.14.30; per i ragazzi. Sarebbe più in-lunedì al venerdì ore 9-13. Ortopedia: 0833 270202, p. 14.14 a. 15.19; p. 15.46 a. 16.48; p.17.17 a. dicato a ridosso della casermamartedì e giovedì ore 8-14/15-18. Pneumologia: 0833 Parabita 18.23. Lecce –Gallipoli: p.6,19 a.7.21; p. 6.56 dei carabinieri in costruzione,270275, martedì ore 8-14/15-18; mercoledì ore 8-14; a. 8.06; p.7.58 a 09.10; p.9.43 a.10.43; p. 10.34 con vista sul mare. Risolto cosìgiovedì ore 8-14. Centro Prelievi: 0833 270201, Carabinieri: 0833 593010/595790 Centro Prelievi: a.11.36; p. 11.56 a.12.46; p. 13.00 a.14.09; p. il problema del Nautico, lo spa-martedì, giovedì, venerdì ore 8-9.30. Consulto- venerdì ore 7.45-10 Guardia medica: 0833 594389 13.41 a.14.52; p. 14.32 a. 15.30; p.16.53 a.17.59; zio della Giudecca sgombro dalrio familiare-Assistenza psicologica: dal lunedì al Municipio: 0833 593277; Sito ufficiale: www.comu- p. 17.56 a.18.51; p.18.57 a.20.05; p.21.04 materiale, dev’essere utilizzatovenerdì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30- ne.parabita.le.it; E-mail: info@comune.parabita.le.it a.22.05. Casarano-Lecce: p.6.10 a.7.28; p.6.10 tutto a parcheggio, per elimina-17.30. Ostetricia: dal lunedì al venerdì, ore 8.30-13.30; Polizia municipale: 0833 593109 Protezione civile: a.7.42; p.7.16 a.8,29; p.8.19 a.9.31; p.9.20 a.10.29; re il caos che esiste tra il teatromartedì e giovedì ore 15.30-17.30. Ginecologia: 0833 281293 Ufficio postale: 0833 595421 Schipa fino al porto. Basta farsi0833 270813/0833 270814, martedì ore 8.30-13.30; p.10.10 a.11.52; p.10.41 a.11.52; p.12.13 a.13.29; Matino p.12.55 a.14.30; p.13.17 a. 14.30; p.14.05 a.15.19; la guerra, come leggo sul gior-15.30-17.30; venerdì ore 8.30-13,30. Ufficio integra- nale, per accaparrarsi il suolozione socio-sanitaria: 0833 270223/0833 270824, dal p.15.39 a. 16.48; p. 16.47 a.18.23; p.17.07 a.18.23;lunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 15-18; Ufficio Carabinieri: 0833 507790 Guardia medica: 0833 p.19.16 a.20.27; p.18.53 a.20.27. Lecce- Casarano: e costruire: vogliamo mettere p.7.58 a.9.17; p.9.43 a.10.56; p.9.43 a.11.10; p.10.34 ordine a questa città e capiremobilità internazionale: 0833 270821/0833 270822, 506361 Municipio: 0833 519515 fax 0833-519531; che il popolo dev’essere tutela-dal lunedì al venerdì ore 9-12. Ufficio protesi: 0833 Sito ufficiale: www.comune.matino.le.it; e-mail: info@ a.11.35; p.13.00 a.14.15; p.14.32 a.15.38; p.16.53 a.18.07; p. 18.57 a.20.12. to da certe manovre? Gallipoli270825, martedì ore 9-12; giovedì ore 9-12/16-18. comune.matino.le.it Polizia municipale: 0833 è dei gallipolini. Ora mi rivolgoUfficio relazioni con il pubblico: 0833 270273, dal 506557 Protezione civile: 330 413006 Ufficio posta- ai responsabili del Comune perlunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 16-18. Ufficio le: 0833 305611 Pullman Fse un altro problema. Li vedete iconvenzioni: 0833 270280, dal lunedì al venerdì ore8.30-12; martedì e giovedì ore 16-18. Servizio veteri- Taurisano Casarano- Gallipoli: p.6.35 a.7.40; p. 655 a.7.50; nostri anziani, non dico i vecchi p.6.55 a.7.55; p.7.25 a.8.05; p.7.25 a. 8.05; p.7.25 come me: la loro vita si svolgenario: 0833 264425. Sert: 0833 264827 con qualsiasi tempo sul ponte Biblioteca: 0833 621964 Carabinieri: 0833 a.8.05; p.13.50 a.14.55 Alezio Gallipoli-Casarano: p.13.30 a. 14.25; p.13.30 a. di Porta Terra: cosa aspettate 622010/ 623535 Consultorio familiare: 0833 a donare loro un locale magari 625967 Guardia medica: 0833 622386 Muni- 14.40; p.13.30 a.14.40; p.14.25 a.15.25; p.14.25 a.15.25; p.14.40 a. 15.40. Gallipoli-Lecce: p.6.20 in quel capolavoro del MercatoCarabinieri 0833 281010 – 282560 Centro Prelievi: cipio: 0833 626411; Sito ufficiale: www.comune. coperto? Un locale senza scopivenerdì ore 7.45-10 Guardia medica 0833 281691: taurisano.le.it; E-mail: info@comune.taurisano.le.it a.7.35 (zona industriale); p. 6.45 a. 7.45 (Largo di lucro, tutto per loro, con unanumero verde:800456361 Municipio: 0833 281020- Polizia municipale: 0833 622014 Protezione civile: vittime del terrorismo); p.6.50 a. 7.55 (Largo vitti- tv, le sedie, dei tavolini ecc. Sa-282074; fax: 0833 282340; Sito ufficiale: www. 0833 623965 Ufficio postale 0833 626311 me del terrorismo) p.7.50 a.9.25 (Largo vittime del rebbe un bel riconoscimentocomune.alezio.le.it; e- mail: resputc.comune.alezio@ terrorismo) p.13.30 a.14.45; p.14,25 a.15.45; p.15.20 a.16.45. Lecce- Gallipoli: p.6.30 a.7.50; p. 12.00 a. da parte vostra per ringraziar-pec.rupar.puglia.it Museo messapico e Biblioteca co- Emergenze li per quanto hanno fatto nellamunale: 0833 282402; e-mail.: bibliotmuseo@alice.it 13.15 p. 13.00 a.14.25 p. 13.10 a. 14.30 p. 14.10 loro vita. Per me sono queste lePolizia municipale: 0833 281121 Protezione civile: • 112 - Carabinieri a. 15.15 p. 17.10 (zona industriale);p.18.25 a. azioni che saranno poi sempre0833 281293 Ufficio postale: 0833 281024 • 113 - Polizia - Soccorso Pubblico 19.00 a. 20.40. Lecce- Casarano: p.6.10 a.8.20; ricordate da tutti. Perciò, affret- • 114 - Emergenza infanzia (Telefono Azzurro) p.12.20 a.13.35; p. 14.10 a.15.40. Casarano- Lec- tatevi. Vi saluto tutti. Sannicola • 115 - Vigili del fuoco ce: p.6.20 a. 7.55; p. 7.50 a. 8.55; p.13.50 a.15.30 Uccio Tricarico • 116 - Soccorso stradale p. 14.20 a. 16.00 GallipoliGuardia medica: 0833 231641; numero ver- • 117 - Guardia di Finanza - Pronto interventode:8004565 Municipio: 0833 231430 fax 0833 • 118 - Emergenza sanitaria Pullman Stp Caro direttore,233713; Sito ufficiale: www.comune.sannicola.le.it E- • 118 - Guardia Medica sento che altrove la sanità fun-mail: segretariogeneralesannicola.le@pec.rupar.puglia. • 1530 - Soccorso in mare - Guardia Costiera Gallipoli- Casarano: Sab. p.7.10 a. 8.10; L/V p.7.10 ziona meglio che da noi, forse èit Polizia municipale: 0833 231430 Ufficio postale: • 1515 - Gruppo forestale dello Stato - Servizio Antincendi a.8.10. Casarano- Gallipoli: L/S p. 13.40 a. 14.40; vero, forse non lo è dappertutto.0833 232163 • 1518 - CCISS Viaggiare informati L/S 12.45 a.13.30; Gallipoli-Lecce: p.4.25 a. 5.40; A me, che ho bisogno di analisi • 1522 - Servizio Antiviolenza Donna p.12.10 a.13.35 (a settimane alterne); L/V p.6.20 e di cure dopo una vita di lavo- Tuglie a.7.25; p.5.55 a. 6.40; L/S p.7.20 a. 8.24 (Fiorini) ro in fabbrica (in Svizzera), mi Farmacie ; L/S p.8 a.9.04 (Fiorini ); L/V p.13.35 a. 14.39. sembra strano che per una ana-Centro Prelievi: mercoledì 7,45-10 Guardia me- Lecce-Gallipoli: L/V p.14.15 a.15.30; L/V p.22.15 lisi devo andare a Tricase, perdica: 0833 596663 Municipio: 0833 596521 fax Gallipoli: De Belvis Armando, 0833 266390, Corso a.23.30; (a settimane alterne);L/V p.16.30 a.17.40; un’ altra al “Fazzi” di Lecce,0833 597124 Sito ufficiale: www.comune.tuglie.le.it; Roma, 43; Merenda Giuseppina, 0833 266441, Piazza L/V p.15.20 a.16.15; L/S Fiorini p.12.25 a. 13.29; per un’altra ancora a Poggiar-E-mail: comunetuglie@libero.it Polizia municipale: Repubblica, 1; Merenda Luigi, 0833 266643, C.so L/S Fiorini p.13.35 a.14.39; L/V Fiorini p. 18.10 a. do... E se non avessi la mac-0833 597644 Ufficio postale: 0833 596849 Roma, 11; Provenzano Agata, 0833 266412, Via A. 19.14. Casarano- Lecce: L/V: p. 6.40 a.8 (Fiorini); china? Ancora peggio vanno De Pace, 59. Alezio: Raheli - Lannocca snc, 0833 S p.6.40 a.8.10; S p.6.20 a. 7.30; L/S p. 6.45 a. 7.55; le liste di attesa: per una visita Casarano 281046, Via Giacomo Matteotti, 19; Matino: Mona- L/V p.7.25 a 8.40( Fiorini) L/S p.7.25 a.8.45; L/S p cardiologica, cioè al cuore, pre- stero Anna, 0833 506366, Via Roma, 317; Tundo (stadio) 7.55 a. 9.15; L/V p.8.40 a.9.50: L/V p.13.30 notata a marzo, devo aspettareAcquedotto: 0833 330915/330916 Agenzia Alessandro, 0833 506093, Via Roma, 148. Sannicola: a.14.40. Lecce- Casarano: L/V p.18.45 a.20.20; S settembre... per un’altra piùdelle Entrate 0833 516511/502114 Bibliote- Caputo Antonio, 0833231022, Via Roma, 1; Farma- p.13.30 a.14.50; L/S p. 12.05 a.13.25; L/V p.12.05 a. specialistica a novembre addi-ca: 0833 514242 Camera di commercio: 0833 cia del Popolo di Lazzari Elda & Conte Artur, 0833 13.20; L/S p. 13.30 a. 14.45; L/S p.14.05 a.15.30: L/V rittura. Eppure sento che per la502442/505239 Centro per l’impiego 0833 502004 231205, Via della Repubblica, 33; Fonto’ Giuseppe, p.20.20 a. 21.30 sanità si spendono quasi tutti i(Via S. Domenico) 0833 330945 (Via S. Giuseppe) 0833 233844, Via Gallipoli, 63. Casarano: Casciaro soldi dei pugliesi. Con questiComando Stazione e Compagnia Carabinieri: 0833 Claudio, 0833 502158, Piazza Diaz, 12; Congedi risultati?516200 Tenenza Guardia di Finanza: 0833 501257 Rosario, 0833 504174, Viale Francesco Ferrari, 43/d; A. R.Guardia medica: 0833 504117 Municipio: 0833 Farmacia Cooperativa di Casarano, 0833 502051,Via Alezio514111 fax 0833 512103; sito ufficiale: www.comune. Dante Alighieri, 2; Petracca Maria Concetta, 0833 Direttore responsabile: Editrice: Indra srl Stampa: Martano Editrice srl Fernando D’Aprile sede legale: Corso XXII Marzo, 8 Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari fdaprile@piazzasalento.it 20135 Milano tel. 080 5383820 Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010Redazione: via G.B. Vico, snc - 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it - sito: www.piazzasalento.it