• Save
Piazzasalento nº4
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Piazzasalento nº4

on

  • 2,205 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,205
Slideshare-icon Views on SlideShare
2,200
Embed Views
5

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 5

http://www.piazzasalento.it 5

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Piazzasalento nº4 Piazzasalento nº4 Document Transcript

    • 0833 In primo 1823575 piano e-mail: it to. i vostri ale n s z za annunci @ pia c ita b bli 10 marzo 2011 anno I - numero 4 quindicinale - esce il giovedì tiratura 32.000 copie € 0,90 pu«A 50 anni Negli ultimi 18 giorni rubati caffè, infissi, scarpe e pellami. Gli imprenditori chiedono aiutosenza lavoroquanto posso Assalto alle fabbriche, c’è pauraresistere?» «Zona industriale insicura. Mai più da solo in azienda di sera» Caro Direttore, Quattro furti in 18 giorni. Stesse modalità e, forse, stessi uomini all’opera. Gente esperta e si- le trasmetto una lettera cura, che conosce bene luoghi, orari e movimen-inviata all’assessore regio- ti. E ben organizzata se in grado di portar vianale al Welfare dott.ssa Ele- 6.000 paia di scarpe, così come 3.500 kg di caffè (equivalenti a 10 pedane di magazzino) con de-na Gentile. strezza e velocità. Emerge così la preoccupazio- Nella missiva è esposto ne e la rabbia tra coloro che operano nella zonaun problema che sta assu- industriale della città. Il crescendo delle ultimemendo, giorno dopo giorno, settimane ha scatenato la protesta tra impren-toni sempre più drammatici. ditore ed operasi. E si cercano rimedi perMi riferisco ai tanti cinquan- mettere sotto controllo una situazione chetenni che hanno perso il po- rischia di creare seri danni economici. Unsto di lavoro a causa della imprenditore confessa: «Ormai ho paura acrisi e che non riescono a restare da lo in azienda di sera». Diverse lericollocarsi. ipoteri in ballo. Visto in un’ottica più A pag. 17complessa, il disagio degliultracinquantenni, apparesecondario e, oserei dire,quasi marginale. E’ certa-mente più consono porre Socialmente utilil’accento sul disagio giova-nile, sulla disoccupazionedelle donne, sulla precarietà da sempre precaridiffusa che deprime le fascesociali più deboli e avviliscel’economia di mercato. Le vite sospese a pag. 20 Tuttavia, se si analizza La zona industriale di Casaranocon attenzione ciò che è ac-caduto a tante famiglie mo-noreddito che, dall’oggi al Oltre mille i figuranti organizzati da parrocchie e scuole PARABITAdomani, si sono trovate senzarisorse e senza prospettivedi un futuro certo, causa ilrepentino licenziamento delloro capofamiglia, ci si ac- Carnevale, un botto Amici di stradacorge di un enorme e dila- cosa succederàniante dramma nel dramma. Questa è una questionemolto seria, sottaciuta daimedia per distrazione o per-ché sottovalutata. colorato e agrodolce La scarpa traditrice... a pag. 16 nei tre paesi a pag. 22 Un giovane deve costru-irsi una vita e la società hail dovere di metterlo nelle Negli 8 centri spicca Gallipoli, a distanza segue Casarano MATINOcondizioni ideali di inserirsinel mondo del lavoro. Finoa quando non raggiungerà isuoi obiettivi, nella maggior In un anno 16 milioni Lecci juniorparte dei casi, potrà confida-re nell’appoggio dei genitori, a capo dell’Ancedei nonni, della famiglia tut-ta. Un cinquantenne con fa-miglia a carico, impegni eco- per grattare la fortuna L’ippodromo a pag. 18-19 giovani costruttorinomici assunti, nel momento a pag. 26in cui perde il posto di lavo-ro, su chi potrà contare? SPORT Ce lo avete chiesto MATINO Deve essere lui a rassi-curare la sua famiglia, a in- per essere sicuri di averlofondere sicurezza e ottimismonei figli, a garantire i credi-tori. C’è da chiedersi solo ed abbiamo provveduto Caso di don Lucacome e per quanto tempo riu-scirà a sostenere un peso cosìgravoso? Per abbonarsi mandato via Si potrebbero fare moltealtre considerazioni ma la-scio a lei, direttore, questo Lo United Taurisano Gigi Carrozza a e riceverlo per posta pure il vescovo a pag. 25eventuale compito. Le ho scritto perché sen-tivo il dovere di dare vocealle tante famiglie che come Anche qui Il Baseball il costo è di 35 euro per sei mesi 65 euro per dodici TAURISANOla mia vive quest’angosciaquotidiana. Ora decida lei se uno United Matino c’è «Bugiarda, freddadare spazio sul suo giornalea questo tema attuale più che che asfalta mancanomai. La saluto cordialmente Lettera firmata chiunque gli avversari Per informazioni telefonare allo 0833 1823575 o scrivere a info@piazzasalento.it non assassina» a pag. 29 Gallipoli a pag. 30 a pag. 27
    • 0833 In primo 1823575 piano e-mail: it to. i vostri ale n s z za annunci @ pia c ita b bli 10 marzo 2011 anno I - numero 4 quindicinale - esce il giovedì tiratura 32.000 copie € 0,90 pu«A 50 anni Sei carri e 13 gruppi mascherati in scena sul corso, anche se non nei giorni programmatisenza lavoroquanto posso Carnevale sbaraglia il maltemporesistere?» Festa pure nel centro storico. E “Lu Titoru” trova due sorelle... Caro Direttore, Spostato a sabato e domenica a causa di pioggia e forte vento, il Carnevale storico ha le trasmetto una lettera comunque inondato corso Roma con carriinviata all’assessore regio- allegorici e gruppi mascherati provenientinale al Welfare dott.ssa Ele- anche dai centri vicini. Inoltre il ritorno nelna Gentile. centro storico della manifestazione carna- Nella missiva è esposto scialesca ha visto piazza della Repubblicaun problema che sta assu- gremita di mascherine, con una allegra sor-mendo, giorno dopo giorno, presa: due ragazzini si sono fatti annunciaretoni sempre più drammatici. dallo speaker come “le sorelle te lu Titoru”,Mi riferisco ai tanti cinquan- la tipica maschera della tradizione gallipo-tenni che hanno perso il po- lina che ha ispirato due gruppi in concorso.sto di lavoro a causa della Finito il Carnevale 2011, già si pensa al suocrisi e che non riescono a naturale seguito: la Caremma. Le sue raffi-ricollocarsi. gurazioni resteranno esposte fino a Pasqua. Visto in un’ottica più Alle pagg. 2-3complessa, il disagio degliultracinquantenni, apparesecondario e, oserei dire,quasi marginale. E’ certa-mente più consono porre Rifiuti e città pulital’accento sul disagio giova-nile, sulla disoccupazionedelle donne, sulla precarietà Il Comune dettadiffusa che deprime le fascesociali più deboli e avviliscel’economia di mercato. le nuove regole a pag. 4 Tuttavia, se si analizza Piazza della Repubblica piena di mascherine. Aspettando la grande sfilatacon attenzione ciò che è ac-caduto a tante famiglie mo-noreddito che, dall’oggi al In Consiglio il 19 marzo il Piano per lo sviluppo urbano ALEZIOdomani, si sono trovate senzarisorse e senza prospettivedi un futuro certo, causa ilrepentino licenziamento delloro capofamiglia, ci si ac- Porti, un convegno Dopo 5 annicorge di un enorme e dila- torna ai giovaniniante dramma nel dramma. Questa è una questionemolto seria, sottaciuta daimedia per distrazione o per-ché sottovalutata. e poi la decisione Porto San Giorgio a pag. 5 la sala prove a pag. 9 Un giovane deve costru-irsi una vita e la società hail dovere di metterlo nelle A Gallipoli giocata quasi la metà del totale degli 8 centri ALEZIOcondizioni ideali di inserirsinel mondo del lavoro. Finoa quando non raggiungerà isuoi obiettivi, nella maggior In un anno 16 milioni Sei agriturismiparte dei casi, potrà confida-re nell’appoggio dei genitori, un’unica offertadei nonni, della famiglia tut-ta. Un cinquantenne con fa-miglia a carico, impegni eco- per grattare la fortuna La ricevitoria Bono a pag. 18-19 da 120 posti lettonomici assunti, nel momento a pag. 8in cui perde il posto di lavo-ro, su chi potrà contare? SPORT Ce lo avete chiesto SANNICOLA Deve essere lui a rassi-curare la sua famiglia, a in- per essere sicuri di averlofondere sicurezza e ottimismonei figli, a garantire i credi-tori. C’è da chiedersi solo ed abbiamo provveduto Rapina in bancacome e per quanto tempo riu-scirà a sostenere un peso cosìgravoso? Per abbonarsi Il direttore: «Sette Si potrebbero fare moltealtre considerazioni ma la-scio a lei, direttore, questo Un momento di Milan-Gallipoli Fernando Cataldi a e riceverlo per posta minuti terribili» a pag. 12eventuale compito. Le ho scritto perché sen-tivo il dovere di dare voce Al Torneo A Tuglie il costo è di 35 euro per sei mesi 65 euro per dodici TUGLIEalle tante famiglie che comela mia vive quest’angosciaquotidiana. Ora decida lei se internazionale la Podistica Per la “Nunziata”dare spazio sul suo giornalea questo tema attuale più che buona prova ora si dàmai. La saluto cordialmente Lettera firmata dei baby jonici al giavellotto Per informazioni telefonare allo 0833 1823575 o scrivere a info@piazzasalento.it è tutto pronto a pag. 14 Gallipoli a pag. 2 a pag. 13
    • Nonraccogliamopubblicità... LE CREAZIONI SOTTO GLI OCCHI DI SPETTATORI E GIURIA Nell’ordine di apparizione su corso Roma, secondo quanto appreso dagli organizzatori, ecco i cinque GALLIPOLI 10 - 23 marzo 2011 Pag. 2 …offriamo 120.000 punti di contatto carri allegorici del Carnevale storico di Gallipoli che ha dovuto subire gli oltraggi del tempo (non è la prima volta ma le intemperie non l’hanno mai spuntata). Il primo qui accanto - di Gino Passaseo, Gabriele Mercuri, Massimiliano Negro e Giuseppe Greco - si chiama “Per quest’anno non cambiare” e sembra voler esorcizzare eventuali contraccolpi turistici causa crisi. A destra, la “Maledizione dei governi italici” del trio Pacciolla-Frisenna-Carrozza. Sotto da sinistra, “Made in China”, omaggio alla seconda potenza mondiale di Franco Monterosso; LA FESTA al centro la creazione di Cosimo Perrone intitolata “Giocolieri, pagliacci, illusionisti, domatori di bestie feroci”. A destra, il carro “70 anni di gloria” dei fratelli Coppola, Stefano e SalvatoreSei carri, 13 gruppi e “lu Titoru” IL TORNEO INTERNAZIONALE Coppa Carnevale, Opokuè l’invasione colorata delle maschere cannoniere e Inter prima di Cosimo Perrone tripudio di movimenti. Carri fan- tasmagorici, ricchi di allegoria e sola Italia” della Scuola materna suore discepole del Sacro Cuore Il Gallipoli Corso Roma domenica 6 mar-zo è rimasto vuoto. Tutta colpa diGiove pluvio: la pioggia non ha satira oltre ad una manifattura che di anno in anno migliora a vista di Lecce. Per la categoria adulti, 8 gruppi: “Sognando l’Italia” dei dei baby d’occhio.consentito lo svolgimento dellaprima sfilata della 70^ edizione Per la categoria gruppi ma- scherati bambini, 5 gli iscritti: Ragazzi di via Malinconico; la parrocchia di S. Gabriele parte- secondodel Carnevale gallipolino. La gen-te comunque, sotto gli ombrelli efino a domenica sera, si è recata “Lasciamo i lupi nelle favole” dell’oratorio San Lazzaro; “La cipa con “L’Allegra compagnia”; “La vita? Un can can” di Mister Fit; “Magie & Sogni” dell’Ac- nel suo girone Un’azione di Gallipoli-Milan magia del Carnevale” dellapresso i capannoni per ammirare Star Dance di Alezio il gruppo Alezio; cademia danza Betty Boop; “Ili capolavori realizzati dai cartape- “Noi nel mondo… dei baloc- fantastico mondo dei burattini” Medaglia d’oro all’Inter, argento al Milan La manifestazione è stata organizzata graziestai gallipolini. La sfilata è stata chi” dell’associazione Noi nel e bronzo allo Zenit. Dignitosa, soprattutto per all’impegno del direttore generale di Caroli Ho-rimandata a martedì 8 marzo, ma del gruppo Libellula di Alezio il Alezio, mondo Onlus; “In the jungle” di gruppo “Africa” dell’associazio- l’impegno, la prova del Gallipoli che non chie- tel (e presidente del Gallipoli), Attilio Caputo,nonostante il sole non si è potuta Disc’n’Roll; “Tante maschere unasvolgere a causa del vento gelido. ne Rione Caulata di Melissano; il deva altro che di fare esperienza. Così si conclu- impegnato da sempre nel processo di crescita eTutto nuovamente rimandato a gruppo “I disabili non sono fanta- de l’ottava edizione del Torneo internazionale sviluppo turistico del Basso Salento e si è svoltasabato 12 e a domenica 13, gior- smi” dell’Opera nazionale nutilati di calcio (categoria Esordienti) trofeo Coppa sui campi di Gallipoli e Santa Maria di Leuca.no della Pentolaccia, per la sfilataconclusiva (ore 10.30) e le pre-miazioni. Dite la vostra e invalidi civili; il gruppo “I Tiro- lesi” della Dance for Passion. Carnevale “Città di Gallipoli”. Capocannoniere è stato incoronato Opoku dell’Inter, con all’atti- vo ben 9 goal. Vi hanno preso parte le rappresentative giova- nili delll’Ac Milan (detentrice del trofeo), del Gallipoli Football 1909, dell’Us Lecce, della Fc Quale carro allegorico è La giuria giudicherà anche la Cinque i carri iscritti a con- il più bello per voi? Dite Indipendntemente dalle classifiche ufficiali Internazionale, della Fc Juventus, dell’As Prato.corso: “Settant’anni di gloria”, migliore rappresentazione della – il Gallipoli si è classificato secondo nel girone E poi il Calcio Como, il Tottenham Hotspur, il“Giocolieri, pagliacci, illusionisti, la vostra collegandovi al maschera locale de “lu Titoru”. nostro profilo: di cui faceva parte insieme con Milan, Lucerna Pomezia Calcio, l’As. Bari, i Los Aromos Ar-contorsionisti e domatori di bestie Due gli iscritti: Cosimo Perrone e Sud Tirol – è stato un torneo di grandi emozio- gentina, la Fc Zenith San Pietroburgo, l’Ucrainferoci”, “La maledizione dei go- (Co Malampu), e Stefano Nazaro. ni, non solo calcistiche. Alcuni dei giovani cal- Soccer, l’Atletico Roma, la Fc Sudtirol e la Fzverni italici”, “Made in China”, La commissione Pari opportunità“Per quest’anno non cambiare”, ciatori provenienti dal Nord Europa, ad esem- Luzern.più “Tris d’amore” dell’associa- del Comune assegnerà una targa pio, hanno visto il mare da vicino per la prima L’albo d’oro: nel 2002 la vittoria è andatazione Carnevale. Carri splenden- al gruppo mascherato che meglio volta nella loro vita e, se le giornate fossero state al Bari, nel 2003 e nel 2004 alla Juventus, nelti, colori vivi che si fondono in ha saputo rappresentare l’univer- belle, qualche ragazzino russo avrebbe voluto 2005 all’Inter, nel 2006 al Milan, nel 2007 all’un cromatismo perfetto e in un so femminile. persino approfittare per farsi una nuotata. Inter e nel 2009 di nuovo al Milan.
    • 10 - 23 marzo 2011 Gallipoli CHIUSO IL CARNEVALE crocevia del centro storico - la classica cadrà il 24 aprile. Passata la festa, la TOCCA ALLA CAREMMA Finito Carnevale e riposti nell’armadio maschere e costumi, ecco che com- pare - agli angoli delle strade e sui caremma, che i gallipolini identifica- no come la mamma “te lu Titoru”. I fantocci resteranno appesi fino alla domenica di Pasqua, che quest’anno caremma viene data alle fiamme in segno di purificazione. Anticamente era bruciata il Sabato santo, oggi la domenica a mezzogiorno 3Due le rappresentazioni del personaggio gallipolino IL SALUTOSchiamazzi e grida Cari amici di Piazzasalento, la vostra nuova av- ventura editoriale, inarriva “lu Titoru” tempi in cui ogni tipo di informazione e co- noscenza corre il ri- schio di essere stritola- ta e assoggettata dalla Due “Titori” in concorsoin questa 70^ edizione del Car- logica del mercato e danevale gallipolino. Una volta, una concorrenza sem-l’ultimo giorno di Carnevale, pre più caratterizzatagli schiamazzi, le grida delle da pochissimi gruppiprefiche in gramaglie, degli im- editoriali, è una bellaprovvisati parenti, fintamenteaddolorati riempivano le strade, notizia.i vicoli e le corti del centro sto-rico di Gallipoli. Angosciati per Perché vince unala morte de lu Titoru. Si improv- scommessa impor-visava e si teatralizzava il fune- tante: fare un’infor-rale. Senza però offendere la mazione locale che cimorale e senza avere atteggia-menti irriguardosi nei confronti permetta di diventaredi nessuno. cittadini protagonisti La tradizione tramanda la attivi dei processi distoria di Teodoro, questo il suo cambiamento in attovero nome, che era un giovane nella storia del costu-soldato, lontano da Gallipolida tanto tempo. La mamma lo me, dell’informazionevorrebbe riabbracciare. Il figlio, e della società nellaperò, arriverà quando ormai i nostra regione.clamori della festa si saranno Buon lavoro.spenti. Eppure lui non vedel’ora di arrivare a Gallipoli per Bari, 8 marzo 2011partecipare alle gozzoviglie delcarnevale con i suoi amici e pa-renti. Nichi Vendola La mamma Caremma alloraottiene, sicuramente per ope- Presidentera “de macaria” il favore di far della Regioneprolungare il carnevale di altridue giorni, detti “li to’ giurni de Pugliala vecchia”. E così accade. Ladonna prepara allora per il figlio LE SORELLEuna grossa quantità di polpet- “TU TITORU”te e salsiccia che Titoru potrà Il funerale di Titoru,mangiare a sazietà. Ma, ahimè, maschera natal’ultima polpetta gli è fatale: gli dalla tradizioneva di traverso e lu Titoru muore. popolare gallipoli- Da qui nasce la teatralizza- na; nella foto sopra i due ragazzini chezione della morte del Carneva- nella festa in piazzale, incentrata nella persona di della RepubblicaTeodoro. I gallipolini da gene- nel centro storico sirazioni celebrano questa ricor- sono fatti annuncia-renza inscenando un funerale re come “le sorelle te lu Titoru”.tragicomico per le vie della cit-tà, con il seguito di prefiche ingramaglie, di amanti travestiti NEL CENTROe compari ubriachi, ironici e STORICObeffardi, mentre la mamma lo Ai lati immagini della festa in ma-piange al suono della “pizzica- schera nel centropizzica”. storico, dove il Ma la storia e la rappresen- Carnevale è tornatotazione de “lu Titoru” hanno quest’anno. Unaanche la loro morale: attraver- bellissima damigel- la e la folla pronta aso l’ironia si vuole mettere in festeggiare come siguardia dalla sregolatezza e si deve Re Carnevalerichiama alla consapevolezza (foto di Emilianodella fugacità dei piaceri della Picciolo)vita di fronte alla visione dellamorte. CP
    • Gallipoli 10 - 23 marzo 2011 DANNI ALLA SEDE DELL’UDC avrebbe lanciato le pietre contro quisto di un immobile di proprietà MISTERO SVELATO4 Vetri infranti con le pietre, ma non dalla criminalità e nemmeno per motivi politici. Ha confessato tutto alla Polizia A.G, 33 anni, di Gallipoli: la sede della locale sezione dell’Udc (via Buccarella) sull’onda di un risentimento personale verso il consi- gliere provinciale Sandro Quintana, il quale si sarebbe interessato all’ac- di A.G, ma poi ci avrebbe ripensato. Tanto è bastato per scatenare l’ira dell’uomo, che è stato individuato grazie ad alcune immagini riprese da una telecamera. In drammatico aumento le truffe agli anziani. L’ultima in pieno centro «Mi manda tuo nipote, pa-gami il computer che ha com-prato». Si è presentato conqueste parole a un pensionato «Paga il pc di tuo nipote» Anche frasi come «siamo della compagnia telefonica» devono mettere in allarme. Ma si viene avvicinati anche per strada condi Gallipoli un “furbastro” che,stando alle segnalazioni raccoltedalle forze dell’ordine, avrebbetruffato almeno altre due perso- E gli porta via 4.900 euro capo del telefono c’era un com- no i casi di truffe e raggiri agli un qualsiasi pretesto: «Sono del- la banca qui vicino, la accompa- gno a casa». O ancora: «Buon- giorno sono una sensitiva, possone nelle ultime settimane. L’età, con la sua assistenza, ha presen- aiutarla io», o «Siamo tecnicila solitudine, un reddito medio- tato querela. plice del truffatore - si è fatto anziani, presi di mira dai gente dell’acqua, della luce, del gas»,basso, spesso rappresentano ele- La truffa è stata ben conge- convincere a consegnare 4.900 senza scrupoli che non esita ad quando suonano al campanello.menti che rendono gli anziani gnata e fa pensare che, ad agire, euro appena prelevati dalla ban- approfittare di loro. E gli ultimi Sono decine le modalità e glipiù vulnerabili ai raggiri. E per ci siano almeno un paio di per- ca. casi segnalati alle forze dell’or- Tanti gli anziani vittime di truffa espedienti con cui queste perso-di più, spesso non denunciano sone. Una si è presentata fisica- Un raggiro ben architettato, dine sia a Gallipoli che nell’hin- ne si presentano alle ignare vitti-perché si vergognano dell’in- mente all’anziano, chiedendogli una vera e propria truffa. Que- terland devono necessariamente assume sempre di più la forma me predestinate. E, dal momen-genuità che li ha resi preda così di saldare il debito del nipote, di sta è l’ipotesi di reato sulla quale far innalzare il livello di guardia di un allarme sociale. Ma tutto to che già alcuni casi sono statifacile. cui conosceva nome e cognome. stanno indagando gli agenti del di ogni cittadino. Sono migliaia ciò non è dovuto alla riduzione segnalati in zona, il consiglio è Non è stato così nell’ultimo Poi, per risultare più credibile, Commissariato di polizia di Gal- e migliaia, in Italia, le truffe agli della presenza sul territorio del- semplice: non fidarsi mai deglicaso, avvenuto proprio in una ha finto di telefonare al nipote in lipoli, retto da Emilio Pellerano, anziani nelle grandi città come le polizie, anzi. Finti finanzieri, sconosciuti senza paura di faredelle strade centrali della città: questione, passando la chiamata sulla base della querela. Un nelle piccole comunità e nei pa- dipendenti fasulli di ex muni- una brutta figura e, se possibile,l’anziano truffato si è rivolto al pensionato che, credendo di campanello d’allarme da non esi. Un problema che, a sentire cipalizzate, finti carabinieri o chiedere l’intervento di un pa-all’avvocato Vincenzo Capoti e, parlare con lui - mentre all’altro sottovalutare: sono in aumenta- gli addetti alle forze dell’ordine, dipendenti comunali travestiti. rente. VCNaufragato il tentativo di rescindere consensualmente il contratto, il Comune fa la voce grossa con la ditta Seta di Vittorio Calosso Pugno duro e giro di viteper una città più “bella” e menosporca. Il Comune ha deciso di Rifiuti, via alle procedure d’appalto dovuto alla Seta Eu per il nuovo anno, che secondo le prime stime ammonta a circa 4.258mila euro, l’amministra- zione ha dato mandato di redige- per un servizio adeguatoaccelerare: dopo le direttive e le re un nuovo capitolato di appaltosanzioni comminate anche alla che tenga conto del fabbisognoditta appaltatrice, si pianificano e delle peculiarità del serviziole scelte future. E per la socie- rifiuti per il territorio gallipoli-tà mista Seta Eu che gestisce il no. Servizio che, a regime (e conservizio di igiene ambientale si una stima di costi presunta di 3parla di mesi contati. milioni e 800mila euro più Iva, L’amministrazione senza contare la quota comuna-ha dato un segnale ine- le da versare all’Ato e i costi diquivocabile: è tempo Giro di vite: sono coinvolte anche le scuole trasporto e smaltimento in disca-di cambiare. Ma anche rica) necessita di un’adeguatacittadini e turisti devonocollaborare. Il Comu-ne ha dato impulso alla Umido, carta e plastica raccolta rifiuti urbani, compren- siva del lavaggio dei cassonetti e contenitori, lo spazzamentoprocedura per assem-blare quanto prima unnuovo capitolato e unservizio degno del bla- Il “Q.Ennio” fa differenza manuale, la pulizia dei mercati, disinfezione, disinfestazione, e soprattutto implementazione della raccolta differenziata. Susone turistico della città. La differenziata approda paga una ditta di pulizie che quest’ultimo punto, il ComuneE questo potrà avvenire anche nelle scuole di Gallipo- ogni pomeriggio riordina le prevede già il potenziamentoo a scadenza naturale li. Il Comune, nell’ambito di varie classi; il problema sorge tramite l’estensione della raccol-dell’attuale contratto un’attività di potenziamento quando gli addetti alle pulizie ta porta a porta a tutto il territoriocon la Seta-Cogei, pre- del servizio, ha proposto al svuotano i cestini e raccol- comunale. Si procede, intanto, avista per il 31 gennaio Liceo “Quinto Ennio” l’attua- gono tutti i rifiuti in un unico lavorare sul nuovo appalto con2012, o anche in tempi zione della raccolta differen- bidone. Ne deriva un ulteriore la pubblicazione di un bando,più celeri, viste le “la- ziata nelle classi. aggravio di spese per il Co- scaduto il 2 marzo scorso, percune” lamentate nell’e- Si corre ai ripari per evitare di assistere di nuovo a scene come questa Già dai mesi scorsi, i cit- mune, costretto a pagare altri la selezione di un professionistaspletamento del sevizio tadini e gli esercizi pubblici per lo smistamento della stes- incaricato di redigere il nuovoe la questione sempre calda dei del centro storico, del borgo sa spazzatura. Questo accade capitolato. Del resto, la Giuntapagamenti in ritardo degli opera- nuovo e della zona Peep 3 non solo nel Liceo “Quinto ha di recente deliberato l’avviotori ecologici. La ditta appaltatrice Contestati i disservizi hanno iniziato a conferire i ri- Ennio” - che comprende il dell’iter che tra l’altro prevede la È naufragato il tentativo con- fiuti differenziandoli tra umi- Classico, il Linguistico e lo “rinuncia” (seguendo anche l’e-ciliatorio del sindaco Giuseppe ha l’incarico e i mancati pagamenti do, plastica e carta. A partire Scientifico su corso Roma e il sempio di Nardò e la necessità diVenneri in un recente incontro, fino a gennaio 2012 agli operatori ecologici dalle prossime settimane an- Pedagogico di via Torino - ma far ricorso a un appalto autono-non ufficializzato, con i respon- che la scuola darà una mano. in tutte le scuole di Gallipoli. mo e specifico per affrontare lesabili locali della ditta, invitati a La preside Loredana Di La preside ha quindi accettato peculiarità territoriali e le criti-“rescindere” consensualmente il Cuonzo ha infatti accettato la la richiesta e a breve fornirà a cità del periodo estivo) all’affi-contratto di appalto, viste le dif- da imputare al “sottodimesiona- cosiddetti servizi minimi. proposta del sindaco, invitan- tutta la scuola tre contenitori damento del servizio al Gestoreficoltà contestate ai gestori del mento del capitolato in vigore” Il tema rifiuti resta caldo. E do ragazzi e docenti a orga- dove i ragazzi potranno diffe- unico dell’Aro5 di cui il Comu-servizio. Ma la Seta ha deciso rispetto al fabbisogno del territo- mentre nelle scorse settimane nizzarsi al meglio per partire renziare l’umido, la carta e la ne di Gallipoli fa parte e per ildi andare avanti obiettando che rio e al mancato “riconoscimen- il Comune ha già provveduto con la rifferenziata. La scuola plastica. FC quale non è ancora stata indettale lacune del servizio sono anche to degli oneri economici” per i all’adeguamento del canone la gara d’appalto.Palazzo Balsamo punta sul perfezionamento del servizio “porta a porta”. C’è anche il decalogoRiciclare, si spinge dopo la flessione Differenziare è meglio. Tra da adottare. Anche la campagna ta trisettimanale del rifiuto umi- che - negozi, bar, ristoranti - in-gli obiettivi di palazzo Balsamo promozionale e pubblicitaria è do-indifferenziato (nonostante vece, è prevista una maggiorec’è il perfezionamento del servi- stata intensificata con la messa molti residenti preferirebbero la frequenza di raccolta per i ma-zio della raccolta differenziata. in onda di appositi spot televisi- raccolta dell’umido ogni gior- teriali recuperabili e una rac- Dopo una partenza lanciata, vi e campagne promozionali. Un no). I rifiuti umidi indifferen- colta pressoché quotidiana pernegli ultimi mesi c’è stata una nuovo decalogo affisso anche ziati (resti di cibo, carta sporca, il rifiuto umido-indifferenziato.flessione, non tanto sul discorso sulle plance cittadine richiama pannolini, piatti e bicchieri di Per lo smaltimento dei rifiutinumerico o di quantità del mate- le sanzioni per i trasgressori (da plastica) vanno inseriti nei sac- ingombranti (elettrodomestici,riale raccolto, quanto sul rispetto 25 a 258 euro), ma soprattutto ri- chetti in polietilene ben chiusi e mobili, materassi), rimane ladelle modalità di conferimento badisce le norme e le modalità di posizionati all’esterno delle abi- disposizione di contattare la dit-dei rifiuti da parte dei cittadi- conferimento dei rifiuti seguen- tazioni tra le 22 e le 8 del giorno ta Seta tramite il numero verdeni. Il comune è corso ai ripari, do le linee guida del progetto di raccolta. Vetro, carta, plastica, 800.030135 per concordare mo-“rinfrescando” la memoria ai della differenziata (raccolta con alluminio vanno inseriti senza dalità e giorni di ritiro gratuito.residenti del centro storico, del bidoncini da 40 litri e carrellati sacchetti nei bidoncini, da posi- Il tutto, in attesa della realizza-borgo nuovo e della zona Peep da 240 litri) che continuano a zionare all’esterno delle abita- zione del primo “Ecocentro”3, in cui il servizio della raccolta prevedere per le utenze dome- zioni tra le 22 e le 8 del giorno di previsto in via Pasolini, nel Peepdifferenziata “spinta” si è con- stiche, la raccolta settimanale, a raccolta di ciascuna tipologia di 3, dove i cittadini potranno con-centrato. Dall’inizio del nuovo giorni alterni, dei rifiuti recupe- rifiuto. Il contenitore va ritirato ferire direttamente rifiuti ingom-anno è in vigore una nuova or- rabili quali carta-cartone, vetro, entro le 11. branti e differenziati.dinanza che ribadisce le regole plastica ed alluminio e la raccol- Per le utenze non-domesti- VC
    • 10 - 23 marzo 2011 Gallipoli VIA FIRENZE, SUL PARCO hanno confermato la preceden- Comune per l’orto botanico di via DECIDE IL CONSIGLIO DI STATO Con una sentenza depositata alla fine di febbraio, il Consiglio di Stato ha posto fine all’annosa questione del parco di via Firenze. I giudici te decisione del Tar, respingendo l’appello della società Green System, l’ex concessionaria dell’area verde della zona di via Firenze, contro la risoluzione contrattuale decisa dal Firenze. A questo punto non ci sono più ostacoli per avviare l’intervento di completamento del polmone verde della città, per cui esiste già un progetto da 800mila euro. 5Consiglieri riuniti il 19 marzo ma si parlerà solo di sviluppo urbanisticoPorti, maxiconvegnoprima di decidere Il Consiglio comunale diGallipoli si riunirà il prossimo19 marzo, salvo imprevisti, manon si occuperà nè di porti nèdi portualità, argomento tor-nato di attualità (come accadeciclicamente, per la verità) conla presentazione formale di unaproposta di deliberazione de-positata in Municipio a firmadel consigliere di maggioranzaGiuseppe Coppola. Gli eletti a Palazzo Balsa-mo si occuperanno nella pros- PROTAGONISTIsima riunione di Programma SULL’ACQUApluriennale di attuazione che, Negli scatti di Emiliano Picciolo, il porto commer-fuori dal linguaggio tecnico- ciale e il porticciolo diburocratico, indica lo strumen- San Giorgio. Da sinistra,to con cui il Comune individua Giuseppe Venneri,le aree in cui, entro un determi- Giuseppe Coppolanato periodo, sarà avviata l’at- e Giovanni De Marinituazione del piano urbanisticogenerale. Con il Ppa si valutano piano regolatore portuale lo ha presente a tutti i protagonisti l’argomento ai primi posti. Se ille spese necessarie per gli inter- auspicato, proprio in risposta del vivace confronto in corso Comune sarà in grado di sfor-venti previsti, e la ripartizione alla mossa di Coppola, un al- acuito da una crisi superata con nare un piano suo, sarà pure infra operatori pubblici e privati. tro consigliere, Giovanni De un rimpasto trasversale, è che Si tratta di un momento grado di rispondere alle varie Marini (Puglia prima di tutto, nel vuoto di programmazione, richieste arrivate o in arrivoimportante quindi per la città, dall’opposizione, con l’appog- siano i privati - a colpi di sen-dal sapore di crescita e svi- al riguardo, semmai la voglia di ovviamente adeguato alla posta senza temere più contenziosiluppo. Lo stesso che in tanti studiare a fondo l’argomento, in gioco, con larga e pubblica gio del Pdl tramite l’on. Barba), tenze della giustizia ammini- per il quale sia il versante nord strativa - a decidere sulla ubi- e scelte di altre autorità inveceintravedono sulla questione stabilendo che si punta ad un discussione per poi passare la delle proprie. Un “incrementodella portualità che verrà. Dal piano della portualità che pre- parola al Consiglio comunale. che quello a sud possono e de- cazioni di darsene e approdi.sindaco Giuseppe Venneri e veda bacini per turismo, pesca Che ci sia bisogno di un vono essere considerati per le La stessa coalizione costituitasi vertiginoso del contenzioso”dalla sua amministrazione non e commercio. Si starebbe in- confronto “aperto”, quindi future scelte. di recente attorno a Venneri ha era e resta uno dei pricoli in-trapelano intenzioni già chiare fatti pensando ad un convegno senza esiti già scontati, e di un Il rischio pendente, ben inserito nel proprio programma combenti. L’“Accademia” gallipolina regge il confronto nelle varie kermesse CLICK Karate, giovani ma carichi di medaglie AGIMI, UN AIUTO PER VALONA L’appuntamento con la solidarietà a favore dei bambini di Valona è arrivato alla Piccoli campioni crescono, a colpi di Basti pensare al ricco palmares di meda- XXII edizione. La sezione di Gallipoli e Sannicola dell’asso- karate. E al di là dei trionfi sportivi (l’ul- glie conquistate dai giovani atleti nelle ciazione “Agimi, Centro Albanese di terra d’Otranto”, ha or- timo ai campionati interregionali: terzo 7 competizioni a cui hanno partecipato. ganizzato per sabato 12 marzo una cena presso l’ecoresort posto), degna di nota è la crescita morale Spulciando i trofei personali e in bacheca, “Le Sirené” a favore di 80 bambini diversamente abili della e culturale dei giovani atleti. Si è conclusa sono ben 54 le medaglie d’oro, 37 quelle scuola speciale di Valona. Il progetto, che partirà ad aprile, un’altra importate annata ricca di successi d’argento e 39 quelle di bronzo conquista- prevede la realizzazione di laboratori di attività manuali (ar- per il team dell’Accademia Karate Galli- te nell’annualità pregressa, alle quali biso- gilla, mosaico, traforo, pittura, cucito). L’associazione Agimi poli, già proiettato verso i nuovi appun- gna aggiungere il terzo posto per società nacque 20 anni fa sull’onda delle emozioni provocate dai tamenti agonistici. Un anno da ricordare ai Campionati nazionali ed il primo posto primi sbarchi di albanesi in Puglia, opera sia in Italia sia in quello appena trascorso per i ragazzi alle- conquistato dalla squadra gallipolina nella Albania con numerose sezioni locali. Il presidente di quellaFoto di gruppo degli atleti dell’“Accademia Karate” nati dal maestro Alessandro Finisguerra. competizione internazionale di Gallarate. di Gallipoli è Antonio Pacciolla. SERVIZI CIMITERIALI, LA GESTIONE AD AURORA SRL Con un ribasso pari al 27% rispetto ai prezzi di listino, la ditta Aurora srl di Gallipoli, di Massimo Natali, si è aggiu- dicato l’affidamento della gestione dei servizi cimiteriali fino al 2013. Superato il fraintendimento per cui la ditta ha rischiato la revoca dell’affidamento del servizio: dai primi controlli, risultava infatti che la società continuasse a svolgere servizio di onoranze funebri, incompatibile con la gestione del servizio pubblico cimiteriale. Grazie all’interven- to dell’avvocato della ditta, Fabio Vincenti, si è appurato che i servizi di onoranze funebri sono affidati ad Aurora società cooperativa, che è un diverso soggetto giuridico con diversa partita Iva, diversa sede legale e parzialmente diverso asset- to societario. Tanto è bastato per l’aggiudicazione definitiva alla impresa di Natali. FUCILI E BAIONETTE, PARTE IL RESTAURO Il Comune lucida le armi, anche se si tratta solo di quelle custodite e poste in bella mostra nel Museo civico. Con apposita deter- mina, palazzo Balsamo impegna la somma di circa 5.700 euro, affidando alla ditta Kaleidos di Lecce il restauro della collezione “oplologica” del museo, costituita da 11 fucili, 4 baionette e 3 bastoni animati, per un totale di 18 “pezzi” che saranno trasferiti nei laboratori leccesi per tutta la dura- ta dei lavori di restauro. Per lo spostamento della collezione è stata chiesta l’autorizzazione al locale Commissariato di polizia. Tutte le operazioni necessarie al restauro dovranno essere terminate nell’arco di 90 giorni dal momento della firma della lettera di accettazione, quindi la collezione do- vrebbe rientrare a Gallipoli prima dell’estate, in tempo per poter essere ammirata dai turisti in arrivo.
    • Gallipoli 10 - 23 marzo 2011 MERCATO DELLANTIQUARIATO di piazza Carducci e vie limitrofe. Lo differenti) le zone di ubicazione CÈ UNA NUOVA SEDE6 Il mercatino dell’antiquariato della seconda domenica di ogni mese tro- va finalmente la sua casa definitiva - tranne ripensamenti - nella zona ha deciso la Giunta comunale anche per porre fine al continuo girovaga- re degli operatori ed espositori che a seguito anche dei lavori pubblici che hanno interessato (in periodi del mercatino, sono stati più volte sballottati da un sito ad un altro. Interessata dallo svolgimento della fiera dell’antiquariato è anche parte di via Mazzini. Vestita con i colori della bandiera italiana, era al fianco di Garibaldi nellingresso trionfale a Napoli Antonietta, intrepida e rivoluzionaria Nel 150° anniversario dell’Unità dItalia, ria ad Agnone, vi rimane per quasi due anni. non si può non ricordare il personaggio gal- Nel 1858 conosce Beniamino Marciano, pa- lipolino più illustre del Risorgimento: Anto- triota bergamasco, che diventerà l’uomo della nietta de Pace, patriota mazziniana, fervente e sua vita. Nel 1860, quando Garibaldi giunge a intrepida rivoluzionaria. Salerno, i due si stringono la mano e il genera- Antonietta nasce a Gallipoli nel 1818 da lissimo la ringrazia con queste parole: “Sono nobile famiglia. Figlia di Gregorio e Luisa felice di essere venuto a spezzare le catene ad Rocci Cerasoli. La povertà della sua gente, la un popolo generoso, il cui governo non aveva malaria, il tifo e la tubercolosi, unitamente alla rispetto nemmeno delle donne”. Garibaldi nel morte per malaria di un bimbo, traumatizzano suo trionfale ingresso a Napoli, insieme ai suoi l’eroina e le lasciano il segno. Dopo la morte ufficiali, ha al suo fianco solo due donne: una del padre e la rovina finanziaria della famiglia, è Antonietta, vestita con i colori della bandiera Antonietta va a Napoli dalla sorella Rosa e vie- italiana. ne introdotta al circolo patriottico meridionale. L’eroina ritorna per l’ultima volta a Gal- Quando il cognato muore, è lei a reggere le fila lipoli nel 1891 e partecipa alla pesca notturna di tutta la rete dei rivoluzionari che lo stesso nello specchio d’acqua prospiciente il Rivelli- aveva ordito, da oltre un decennio, tra il Salen- no. Nella allegra circostanza il poeta gallipo- to e Napoli. Nei panni di una fantomatica Emi- lino e amico Nicola Patitari, improvvisando, lia Sforza Loredano regge i collegamenti tra i le dedica, accompagnato da una spensierata mazziniani di Puglia con le altre regioni. Co- comitiva di giovani musicisti, al suono di man- 150 In prima linea nella lotta spira contro i Borboni fino al momento del suo arresto nellagosto 1855, in casa della cognata dolini, una gioiosa serenata con i versi “Baccu, tabbaccu e Venere” divenuta in seguito una raccolse fondi per le camicie rosse Caterina. Alla vista dei gendarmi, appallottola i due proclami di Mazzini che si portava in petto bellissima canzone popolare. Nel 1893 spira tra le braccia del marito, nella residenza estiva e dovette subire lesilio e il carcere e li mangia. Rinchiusa nel carcere di Santa Ma- di Portici, vicino Napoli. CP Barba cera quando lItalia sunì di Cosimo Perrone CONTRO assessore delegato alla Pubblica In vetrina e sui balconi I BORBONI istruzione. Nelle scuole serali Il Risorgimento è passato Convinto del Municipio e nelle scuole patriota anche per Gallipoli, nella cui mazziniano, serali festive per adulti, istituite memoria storica sono rimasti Emanuele dal Governo, svolge le funzioni eroine come Antonietta De Pace e insigni personaggi come Ema- nuele Barba, che si distinse nella Barba, figlio di un sarto gallipolino, dedica la di direttore. Come medico nel 1848 simpegna nella lotta al tifo. È nominato direttore dellO- campeggia il Tricolore lotta antiborbonica e per l’idea sua vita alla spedale provvisorio di Gallipoli Bandiere tricolore fuori fissa dell’Unificazione dell’Ita- lotta contro e in cinque mesi, tanto dura la dalle finestre e nelle vetri- lia. Medico, naturalista, lettera- il dominio pandemia, si occupa di circa tre- ne dei negozi. Questo lin- to e patriota, nasce a Gallipoli borbonico. mila infermi. vito che lamministrazione l’11 agosto del 1819, da Ernesto Per questa Nel 1866 arriva il colera. sua fede comunale di Gallipoli ha e Pasqualina Manno e muore patriottica Anche in questa occasione ottie- rivolto a cittadini e commer- all’età di 68 anni il 7 dicembre e per il suo ne splendidi risultati di guarigio- cianti per le celebrazioni del nel 1887. Figlio di sarto, dopo le dichiarato ne e meritandosi encomi solenni 17 marzo, pur lasciando ai scuole primarie si trasferisce a dissenso pa- e una medaglia d’oro. Barba è commercianti la libertà di Napoli presso uno zio della ma- tisce lesilio anche un ottimo conoscitore del- scegliere se rimanere aperti e il carcere dre. Qui si laurea in Medicina le lingue latina, inglese e france- o chiudere battenti. nel 1842 con la tesi: “Sui mezzi se. Come bibliotecario dà vita a Sarà festa grande, con per evitare i falsi ragionamenti un bollettino bio-bibliografico e le scuole chiuse e tante oc- operai e delle loro famiglie. a Barba pregandolo di “ringra- casioni di celebrazione. La in medicina”. fonda un Museo di storia natu- Nel maggio del 1848 parte- ziarne per me i generosi oblato- giornata si apre alle 10 con la Convinto patriota mazzinia- rale e di archeologia, mettendo cipa ai moti insurrezionali. Vie- ri”. Nel VI canto dell’Album di cerimonia dellalzabandiera. no, Barba dedica la sua vita alla le sue raccolte personali. In oc- ne arrestato e condannato dalla dolore sulla tomba di Garibaldi, casione della sua morte, sullo Il tricolore sarà issato sul ca- ne "Santa Cecilia" eseguirà lotta contro i borboni. Per questa sua dichiarata fede patriottica Gran Corte Speciale di Terra Emanuele Barba così conclude: Spartaco dell’11 dicembre 1887 stello Angioino, simbolo per inni patriottici. Alle 11.30 patisce lesilio e il carcere. Qui d’Otranto a due anni di prigionia “Dei tiranni d’Italia il Vincitore si legge “Se, come patriota, me- eccellenza dellUnità dItalia. nella biblioteca comunale scrive e pubblica un Proclama perché spargeva “il malcontento fu la gloria del secolo più pura; dico insigne, disinteressato e Allevento prenderà par- ci sarà un convegno sulla rivolto agli Italiani e riesce a contro il Governo Borbonico”. Fu del popolo novello Redento- caritatevole, uomo di scienze e te un picchetto delle Forze figura della patriota gallipo- farlo introdurre in quasi tutti gli Per Giuseppe Garibaldi ha una re; Fu il genio armato distruttor di lettere, la fama di Emanuele Armate e di Polizia locali. lina in cui intervengono il Istituti carcerari borbonici. Fon- speciale venerazione, tanto che del male amor lo mosse, che lo Barba non varcò gli angusti li- Alle 10.30 ci si sposterà sindaco, Giuseppe Venne- da la prima Società di mutuo si fa promotore della raccolta fè immortale”. miti della Provincia che gli i nel borgo antico, per la col- ri, lassessore alla Cultura, soccorso e istruzione degli ope- di fondi da inviare al Generale, A Gallipoli, Emanuele Bar- natali, due sole le ragioni del locazione della nuova targa Francesco Errico e gli stori- rai di Gallipoli e un periodico ferito ad una gamba sull’Aspro- ba cura i pazienti gratuitamente; fatto: l’eccessiva sua modestia, che indica la casa natale di ci Elio Pindinelli e Vittorio popolare ed educativo-politico, monte e dimorante a Caprera, inoltre per quasi 20 anni insegna e soprattutto l’epoca tristissima Antonietta De Pace. La loca- Zacchino. I festeggiamenti "Il Gallo". La Società si interes- in favore del Comitato per la Scienze e Lettere nel Ginnasio che noi attraversiamo, la quale le sezione di "Marinai dIta- proseguiranno nel mese di liberazione di Roma e Venezia. e nella Scuola tecnica di Galli- non permette che la virtù vera lia" ha preparato una corona maggio con il coinvolgimen- sa, soprattutto, del miglioramen- poli. Ricopre anche l’incarico dalloro, mentre lassociazio- to delle scuole della città. to delle condizioni economiche, Garibaldi, con lettera autografa ed il valore abbiamo stima ade- di assistenza ed istruzione degli del 12 novembre 1863 risponde di Soprintendente scolastico ed guata al merito”.Gare di pesca e corsi di pittura. Così una cinquantina di associati si prodiga per il reinserimento dei disabili psichici Larte e lo sport per favorireil reinserimento in società deidisabili psichici. Da circa treanni è attiva, infatti, “Regalamiuna rosa” unassociazione di fa- Una "rosa" contro i pregiudizi che. Per il momento siamo una Oltre a questa, in cantiere ci sono altre iniziative volte a favorire lintegrazione e delle persone con problemi mentali. A maggio partiranno i progetti cinquantina di soci attivi, mamiglie che conoscono il disagio contiamo di crescere in fretta». previsti dal programma “Terrapsichico da vicino e che si sono Le speranze sono fondate, di mare”, in collaborazione conschierate in difesa della salute anche perché le iniziative non lassociazione Nuove Speranzementale. «La tutela della salute mancano. In questi mesi, i vo- di San Cesareo. Si tratta di unmentale – spiega il presiden- lontari dellassociazione sono corso di navigazione con simu-te dellassociazione, Giuseppe impegnati nella seconda edizio- latori, gare di pesca e la circum-Carroccia – è un diritto inaliena- ne di “Creativa... mente”, finan- navigazione della costa salenti-bile di ogni individuo. Insieme ziato dallassessorato alla Cultu- na. A questi progetti daranno ilcon gli altri membri del gruppo ra del Comune. Nellambito di loro contributo diversi docentidiscutiamo e affrontiamo tutte le questo progetto, i ragazzi e le fa- del Nautico "Amerigo Vespuc-problematiche della salute men- miglie che fanno parte dellasso- ci" di Gallipoli, tra cui i profes-tale. Abbiamo il sostegno degli ciazione realizzano dipinti che sori Antonio Rima e Maurizioenti pubblici, che ci aiutano a saranno esposti e venduti. con Rizzello. Tutte le iniziative sonoinserire le persone con disagio il ricavato si finanzia lassocia- realizzate in collaborazione conpsichico nella società, cercando zione e si promuoveranno altre il Centro servizi per il volonta-di ridurre le distanze psicologi- iniziative. Il presidente Carroccia Una delle iniziative nazionali che prevedono corsi di navigazione riato del Salento. NP
    • 10 - 23 marzo 2011 Gallipoli CANE NEL POZZO cipitato in un pozzo a cielo aperto Dal sopralluogo dei vigili del fuoco LO SALVANO I POMPIERI Tutta la mattinata di domenica intrappolato in un pozzo, finché i vigili del fuoco non sono arrivati per salvarlo. E’ accaduto a un cane, pre- nella zona industriale di Gallipoli. E’ quindi allarme pozzi a cielo aperto nella zona industriale, anche perché quello che è accaduto al cane sareb- be potuto succedere a un bambino. è risultato che i pozzi incustoditi sarebbero almeno tre. E dal Comune è partita l’ordinanza che impone ai proprietari dei terreni con i pozzi di delimitarli e metterli in sicurezza. 7La statua, restaurata da Giorgino, tornerà presto nella chiesa del Rosario Il titolare della “Mr. Fit” agli Europei di Body buildingBentornato, san Domenico Rizzello, un fascio di muscoli Torna all’antico splendore la statua diSan Domenico, posta nel controprospetto A fian- co, la in partenza per la Siberiadella chiesa del Rosario, nel centro storico. statua Pasquale Rizzello, classe serci. Per tre anni non ho ga-Il restauro è stato effettuato da Valerio Gior- prima 1973 e titolare della palestra reggiato e già solo poter ritor-gino di Alezio che ha anche restaurato gli Alezio, del re- Mr Fit, è pronto per volare in nare a concorrere è stata peraffreschi della Purità. stauro. Siberia, agli Europei di body me una vittoria, perché il body A building. Classifi- building è la mia Il simulacro ancora si trova nel laborato- sinistra,rio del maestro, ma presto sarà riportato nel- Giorgi- catosi secondo al passione. Non hola sua nicchia originaria, con una cerimonia no al Ludus Maximus di particolari aspet-di inaugurazione su cui sta già lavorando il lavoro Roma lo scorso di- tative: arrivare se-priore della Confraternita, Amleto Abate. cembre, Pasquale condo in una gara«Abbiamo pensato a una celebrazione in due è entrato di diritto nazionale è già unmomenti. Quello religioso, con l’arrivo a naca con scapolare e un ampio mantello con materia dipinta». Come spesso accade, an- alle qualifiche per bel traguardo».Gallipoli del Padre generale dei Domenicani, cappuccio costituiscono l’abito del santo e la che in questo caso ha pesato l’intervento nel i campionati italia- Come si prepa-Bruno Cadorè e del padre provinciale, Fran- finitura è interamente damascata in oro su un passato di mani inesperte. «La testa e le mani ni del 2011. L’ec- rerà?cesco La Vecchia. Il simulacro sarà portato fondo grigio-avorio per l’abito e nerofumo dell’immagine risultavano ridipinte - aggiun- cellente silouette e «Ho già iniziatoin chiesa in processione. Il secondo momento per il manto. ge il restauratore - e sul manto erano presenti l’allenamento sono a curare l’aspettosarà più culturale, con un convegno sulla ri- La complessità di materiali e finiture ha rimaneggiamenti con interventi di ricostru- stati premiati dal fisico con eserciziscoperta delle nostre radici storico-culturali, reso il restauro non facile. «Già dal primo zione di alcune pieghe con materiale cartaceo presidente della Fe- ad hoc e dieta perin collaborazione con l’Università del Salen- esame ravvicinato - spiega Giorgino - era mimetizzato grossolanamente». derazione Italiana presentarmi al me-to. evidente che la statua fosse in condizioni pre- E a completare i danni «un grave danno di body building glio davanti alla La statua, che risale al XVIII secolo, è carie, a cominciare dall’ancoraggio alla base. nella parte posteriore dell’opera con eviden- (Ifbb), Benedetto commissione».alta circa due metri. Alcuni documenti rinve- La materia cartacea era indebolita, consunta ti pennellate, schizzi e gocciolature di calce Mondello, che ha chiesto per- Come si svolge la gara?nuti dimostrano che sia di scuola napoletana, e gravemente danneggiata a causa di pro- causati in passato da una poco accorta tin- sonalmente a Rizzello di pre- «In due tempi: prima si va-ma fu realizzata a Gallipoli La struttura por- blemi di assorbimento di umidità che hanno teggiatura delle pareti interne della chiesa». pararsi per il gelo della Siberia. luta la posa, poi l’aspetto fisi-tante è composta da un manichino in legno causato sollevamenti, distacchi, problemi di Oggi il maquillage è completo: basta con- Rizzello, quali sono le sue co, cioè muscolosità e simme-(compresi testa, mani e piedi), rivestito da adesione della preparazione in gesso e del frontare le due foto per rendersi conto del la- aspettative per gli Europei? tria. Cercherò di presentarmicartapesta gessata e dipinta. Una lunga to- colore con conseguente caduta e perdita di voro cui è stata sottoposta la statua. CP «Intanto sono felice di es- al meglio». FC Natali suona da quando aveva 16 anni. Ora è “arruolato” nella band della figlia di Al Bano Carrisi «Il lavoro in un’agenzia im-mobiliare? Un hobby, che hoabbandonato quando l’impegnocon la musica è diventato più se-rio». Esordisce così Aldo Natali, Aldo, una chitarra per Cristèl34 anni, chitarrista da quando dianni ne aveva sedici. Una par- «Ho iniziato per gioco. Oggi lavoro su “Nella mia testa”, album da solista»tenza un po’ tardiva che non gliha impedito di ottenere grandi sul palco con Cristèl. Com’è il Tra le canzoni che suona, ce dei Negramaro,soddisfazioni. Ultima in ordine vostro rapporto? n’è una che Cristèl ha dedica- prendo parte addi tempo, la convocazione nella «È una ragazza molto educa- to alla sorella scomparsa. Con alcuni incontriband di Cristèl Carrisi, figlia di ta e riservata anche con gli amici che emozioni la affrontate sul per avvicinare iAl Bano e Romina Power, che da più stretti. È un’americana col palco? ragazzi alla mu-qualche mese ha debuttato con cuore salentino, una figlia «Cristèl non parla di que- sica. Di recen-il suo primo album: “Il tempo, d’arte che però vuole sto argomento, le sue emo- te, insieme conil nulla, l’amore ed io”. Il lavoro fare di testa sua. Infatti zioni preferisce esprimerle Tony Zacchino,comprende nove brani originali non permette neanche con la musica». ho scritto e ar-tra cui “Due giorni prima di di- al padre di influenzare Dopo la parentesi rangiato la co-cembre”, dedicata alla sorella le sue scelte artisti- con Cristèl, su cosa la- lonna sonora delYlenia, scomparsa nel 1994 negli che». vorerà? film di prossimaStati Uniti. Alla collaborazione E Al Bano che «Intanto, do- uscita “Vacan-con Cristèl, Aldo ci è arrivato tra- giudizio dà del- vrebbe esserci ze a Gallipoli”. fare. In passato ho aperto un’a-mite Alessandro Zuccaro, a sua la vostra mu- un tour per Faccio anche parte del gruppo genzia immobiliare ma mi sonovolta collaboratore di Al Bano. sica? promuovere di Valerio “combass” Bruno de- reso conto che per me era un hob- Aldo Natali sul palco con Cristèl.«Una soddisfazione - racconta - A destra, Aldo con (da sinistra) «Lui è il l’album. Poi, gli Après la classe, con tipico uomo by, mentre la musica era il mioma anche un punto di partenza Danilo Tasco dei Negramaro, continuo a cui il 12 legato ai va- marzo mi primo pensiero. Decisi di chiude-per una carriera da solista». Valerio “combass” Bruno degli coltivare al- Après la classe e Antonio Marra lori del Sud, esibirò live re. Oggi la musica assorbe tutta la Aldo, come nasce la sua cuni infatti è mol- a Nardò. In- mia vita, ne sono totalmente cat-passione per la musica? to, a quanto pare. to protettivo fine, c’è la cosa a cui turato. Per fortuna ho tanti amici «È stato un percorso singo-lare. Mentre mia sorella studiava «La svolta è stata nel 2006: con la figlia. tengo di più: il mio progetto da che condividono la mia stessapianoforte, io non mi sono mai superai un provino per la Caro- La incorag- solista». passione e mi capiscono».interessato alla musica prima dei sello records insieme con Simone gia, però non Di che si tratta? E come si immagina tra16 anni. Quando una volta, quasi Perrone e capì che quella era la giudica il suo pro- «È un album strumentale, si dieci anni?per gioco, il mio amico Luca mi mia strada. Da allora mi dedico lavoro. È getti chiama “Nella mia testa”. Sto «Spero di essere più bambinomise in mano la chitarra, fu una solo alla musica, di qualunque una persona paralleli: aspettando l’occasione buona per di oggi. Sarò sempre un sogna-folgorazione: non l’ho lasciata tipo: dal rock al blues al jazz, molto corretta con Dani- farlo uscire». tore e continuerò a vivere per lapiù». purché arrivi al cuore». con i musicisti lo Tasco, Si può vivere di sola musica? musica». Con qualche buon risulta- In questi mesi è impegnato ed è generoso». batterista «È dura se non ci si dà da ADM LA LETTERA «Parchi, parcheggi e wc pubblici: quanto ancora da fare» «Con grande piacere ho ac- resse generale. Si assiste solo a macchine spesso sono parcheg- gerii di attrezzare quello di via che il responsabile è l’avvocato colto il giornale PiazzaSalento, litigi e non a un serio impegno giate in doppia o terza fila, sui Firenze perché fosse fruibile da Biagio Palumbo che conosco e con l’invito ad avanzare propo- a favore della città. Io, essendo marciapiedi e persino davanti ai ragazzi e bimbi con i genitori, sono sicuro che manterrà l’im- ste e lamentele o, come dice il prossimo agli 85 anni, esco po- passaggi pedonali. A Gallipoli, a ma non fu fatto niente. pegno. Se posso permettermi di direttore Fernando D’Aprile, a chissimo, ma quelle poche volte differenza di Alezio Parabita o Alezio, A Gallipoli mancano i ba- dare un suggerimento, inviterei scambiare opinioni e pensieri. che vado fuori di casa vedo il Taviano, non c’è un parco per le gni pubblici, proprio ora che è l’assessore a venire a vedere che Trovo il giornale interes- caos: non ci sono parcheggi, le famiglie: anni fa io stesso sug- meta di migliaia di turisti, men- cosa ho realizzato io con i miei sante per vari motivi: perché tre quando ancora non lo era ne risparmi nel cancello di casa mette insieme alcuni paesi del esistevano almeno 5, sparsi in mia. Ho ricevuto i complimenti territorio, simili per tradizioni, posti diversi della città. Gallipo- anche da un architetto. E, infi- abitudini, usanze; perché trami- li è l’unica città d’Italia che non ne, un’ultima riflessione sulle te il giornale siamo venuti a co- ha pensato, per le celebrazioni colonie marine che esistono da noscenza di alcuni progetti che dei 150 anni dell’Unità d’Italia, sempre sul lungomare Galilei: l’amministrazione comunale di fare un monumento alla sua perché non si riattivano? O dob- intende realizzare. Dopo questa cittadina patriota, Antonietta De biamo aspettare che venga a far- premessa, un piccolo sfogo per Pace. Ho letto ancora sul giorna- lo qualche forestiero? » come Gallipoli è stata bistrattata le PiazzaSalento che devono ri- Antonio “Uccio” Tricarico, a livello comunale, provinciale fare il pavimento di piazza Can- 85 anni di cui 24 passati A sinistra, corso Roma. Sopra, e regionale a causa del disinte- dia e mi ha fatto piacere leggere sui mercantili Uccio Tricarico
    • ALEZIO Contatti In arrivo online il sito: su www. piazza salento.it 10 - 23 marzo 2011 Pag. 8Sei strutture certificate propongono un’offerta unica ma diversificata. E si presentano ai turisti con un depliantAgriturismi, insieme per crescereL’iniziativa presentata al Museo messapico. Nel “pacchetto” pure un’agenzia viaggi La novità Rosa del Golfo debutta con “Ponente” e la falanghina È pronto a debuttare “Po- nente”, nuovo vino bian- co dell’a- zienda vinicola Rosa del Gol-Da sinistra Pacella, Gabellone, Cataldi, Mandurino e Romano Un particolare del depliant degli operatori agrituristici fo di Damia- C’è la mappa con ben visua- Vincenzo Romano nel suo saluto Cataldi ha rimarcato anche come «Questa iniziativa merita di andati alla Bit (la Borsa del turi- no Calòlizzato Alezio (e Gallipoli le Gallipoli), di apertura. Il padrone di casa, nel ‘92 una campagna giornali- essere seguita perché mossa da smo italiana, ndr). Carlo Coppo- (foto).caratteristiche delle mete per va- Antonio Cataldi (Santa Chiara, stica avesse raffigurato la Puglia spunti interessanti», è intervenu- la, della famiglia dei decani del L’ u l t i m ocanze, le produzioni tipiche, tutti nonché presidente provinciale come terra di criminalità e di to Antonio Gabellone, presidente turismo all’aria aperta, è stato nato del-i modi per collegarsi e se sono di Agriturist), ha confessato di sbarchi. «Dopo si appurò che al- della Provincia, il quale ha invita- saluto dall’assessore provinciale la cantinaammessi o meno i cani, natural- aver coronato un sogno: «Unire tri operatori turistici si erano co- to a guardare avanti. «Il territorio Francesco Pacella, che ha mes- rappresentamente e rigorosamente anche in le strutture certificate in un’unica alizzati per portare avanti questa deve fare sistema per reggere la so in risalto come Alezio offra una grossainglese. La chicca è l’indicazione offerta dopo gli input raccolti in operazione»: anche da qui l’in- sfida dei competitori più attrez- anche qualcosa di importante nel novità: è laprecisa persino per il navigatore tante fiere nazionali ed estere». centivo a fare rete, nonostante «la zati. Guardate per esempio l’Al- settore dell’enologia (Calò, Cop- prima fa-satellitare; la novità assoluta, al- Prima c’era il Cilento (bellissi- legge quadro per il turismo è del bania: quanti posti barca stanno pola), elemento di particolare ap- langhinameno da queste parti in cui ognu- ma zona costiera a sud di Napo- 2006 ma la Regione Puglia non nascendo, e anche noi dovremo peal per il turista. Infine Stefania made inno si sente un solista e pure super, li) e il Salento veniva scambiato ha ancora fatto la legge regionale, dare più attenzione al turismo da Mandurino, commissaria dell’A- Salento. «Ab-è il marchio unico, un unico de- zienda di promozione turistica come un errore di quella parola: siamo gli unici in Italia». diporto. Con questo spirito siamo (Apt), ha colto un particolare biamo realizzatopliant, un unico modo di proporsiai più che probabili ospiti. arricchente l’operazione-unità: la – spiega Calò - un bianco Così, da questo momento partecipazione, con i sei agrituri- di fascia alta, un prodotto che nasce dal desiderio di“Aletium Agriturismi Associati”è il nuovo autobus moderno edaccessoriato su cui sono saliti, in Da “caso Alezio” a realtà con 120 posti letto smi, di un’agenzia viaggi di Ale- zio, la Montedelia Tour. «Andate nella direzione dello stare insie- presentare un bianco im- portante per l’alta ristora-ordine di comparizione sull’opu- me, bravi - ha aggiunto - questa zione e per un pubblico di In sei mettono insieme 120 posti letto. E di operatoribanche, amministratori ed esperti si intenditori».scolo illustrativo, Agrimat, Santa nell’offerta ci sono appartamenti, alloggi mo- parlò del “Caso Alezio”, un Comune che ave- è una necessità ineludibile. UnMaria della Lizza, L’Aranceto, territorio che si muove all’uniso- Il nome del nuovo nocamera o bicamera, piazzole con i servizi per va saputo stimolare il patrimonio esistente sul vino, nel perfetto stileSanta Chiara, Capani, Tenuta no raggiunge prima i suoi obiet- l’agricampeggio, in contesti moderni e antichi proprio territorio (23 immobili tra ville, casini tivi. L’altra esigenza è quella di Rosa del Golfo, prendeFrancesca Stajano. La chiavedi avviamento è stata girata una (ville residenziali del ‘700-’800), comunque di campagna, fabbricati rurali di pregio) per una una maggiore manutenzione del spunto dal vento marinaromattina di domenica alla presen- funzionali. Per il divertimento bocce, calcetto, rinascita economica, agendo su leve legislative territorio (il riferimento, nono- che batte su Gallipoli e neza degli operatori diretti interes- pallavolo, equitazione, gite archeologiche, ten- regionali e sullo strumento urbanistico in via di stante l’accurato giro di parola, è rinfresca i vigneti, un ven-sati, degli amministratori provin- nis, cicloturismo, trekking. Per il palato vino approvazione. Allora, insieme ad Aranceto, S. alle immondizie lungo le strade, to che annuncia novità.ciali e locali, della dirigente del doc, marmellate, succhi e creme di frutta, olio Chiara, Agrimat e Capani, erano stati presentati ndr) che è però un problema pri- La presentazione ufficialesettore turistico per il Leccese, in extravergine, prodotti da forno e formaggi, or- altri 7 progetti, alcuni dei quali oggi realizzati, ma di tutto culturale». Riguardo della bottiglia è previstauna cornice che più adeguata non taggi conservati, oltre a propri ed esclusivi punti altri in via di ultimazione (Casino Passaby- all’agriturismo, la Mandurino ha per aprile. Intanto, Rosapoteva essere: il Museo Messapi- di ristorazione. Ognuna di queste strutture ha un Royal, Masseria bianca), altri sembrano aver invitato a non sottovalutare i re- del Golfo è l’unica cantinaco, riaperto nel marzo 2005 nel suo sito sul web. La spinta verso attività ricettive subito un rallentamento (Centro ippico con resi- centi Sistemi turistici di prodotto: pugliese che parteciperà alPalazzo Tafuri rimesso a nuovo in campagna è emersa sul finire degli anni ‘90. dence, Casino Monte D’Elia, Casino Rocci). Se «I sei di Alezio potrebbero inse- Wine Tasting, prestigiosacome la collezione esposta. Ne In un convegno nel salone del parco “Don To- tutti i progetti fossero già andati a buon fine, oggi rirsi nel loro ambito più naturale, sei giorni di degustazioniha rimarcato lo stretto rappor- nino Bello”, primavera del 2002, alla presenza ad Alezio avremmo 300 posti letto. diventando un tassello di una rete che si tiene a Firenze.to con l’agriturismo il sindaco ben più grande».
    • 10 - 23 marzo 2011 Alezio CARTAPESTA, INGLESE E PC Maglione) e l’assessorato per le Pari in cartapesta, che poi confluiranno PARTONO I CORSI GRATUITI Sono una ventina le donne di Alezio che hanno intrapreso con entusiasmo il corso gratuito di cartapesta orga- nizzato dalla Commissione (Ausilia opportunità (Paola De Mitri). Il corso è tenuto dall’insegnante Carmen Rampino di Lecce. In cinque incontri da tre ore ciascuno, le partecipanti impareranno a realizzare manufatti in una mostra. Pronti a partire an- che i corsi gratuiti di computer (un corso base e uno di preparazione per la patente europea) e di Inglese di I e II livello. 9 150 Ad aprire le manifestazioni la Costituzione vista dai ragazzini di V Elementare Già partite in paese le ini- ziative per celebrare i 150 anni dall’Unità d’Italia, che coin- volgeranno gli studenti delle Studenti in Municipio d’Italia - si legge - si è reso necessario provvedere alla nuova realizzazione della tar- ga commemorativa dei caduti scuole di Alezio ma anche am- ministrazione e associazioni del territorio. E si andrà avanti per il resto dell’anno. Nei mesi scorsi, i ragaz- e poi mostre e filmati concluso con la partecipazione cortometraggio. Infine, il mu- in guerra sita in piazza Vittorio Emanuele, oramai erosa dalle intemperie e in parte illegibi- le». I lavori sono stati affidati alla ditta Nuova Edilart di Ale- zini delle quinte elementari dei ragazzi al Consiglio co- seo civico dovrebbe ospitare, zio, che provvederà alla rimo- - guidati dalle maestre Anna munale dello scorso 4 marzo. nei prossimi mesi, una mostra zione della vecchia e alla rea- Camisa, Agata Toma, Luana In quell’occasione, il sindaco, sul Tricolore e sui libri che lizzazione di una nuova targa Tricarico e Carmelo Maggio - Vincenzo Romano, ha donato trattano il tema del risorgimen- in marmo bardiglio con incisi hanno preso parte al progetto a tutti i ragazzi una copia della to nel Salento. i nomi dei caduti, all’installa- “La molteplicità nell’unità”, Costituzione. Infine, con apposita deter- zione di quattro faretti e alla per promuovere le loro cono- Sempre dalla collabora- mina, il Comune ha stabilito ritinteggiatura del muro ogget- scenza storiche, civiche e della zione tra assessorato alle Pari di celebrare l’Unità d’Italia to dell’intervento. I lavori co- Costituzione. Il percorso - che opportunità e scuola nasce un realizzando una nuova targa steranno 6.600 euro. La targa ha visto anche un momento progetto per approfondire la commemorativa dei caduti in dovrebbe essere inaugurata il di approfondimento in classe conoscenza della figura di An- guerra, in piazza Vittorio Ema- 17 marzo, con l’apposizione con l’assessore alle Pari op- tonietta De Pace (in foto), che nuele II. «In vista della com- di una corona d’alloro. portunità, Paola De Mitri - si è I ragazzi delle Elementari in Consiglio comunale dovrebbe concretizzarsi in un memorazione dell’unità VBChiusa dal 2006, poi ristrutturata con i fondi di “Bollenti spiriti”. Inaugurazione con l’assessore regionale FratoianniL’attesa è finita: “Libellula”, il nuovo sodalizio ha debuttato in maschera Nata da appena qualche presentazione di spettacoli Il ricordo Lo scorso febbraio è scomparsa Lucia Mercuri Merenda. PiazzaSalento la ricorda con una delleriapre la sala prove settimana ha già debuttato teatrali, musicali, cinemato- sue ultime poesie dedica- con un gruppo mascherato grafici e di danza. Il debutto ta ai figli. l’associazione “Libellu- è stato proprio con il gruppo la”, sorta dall’iniziativa dei mascherato “Il fantastico Quando io non ci sarò più soci fon- mondo datori: dei bu- Quando io non ci sarò più non piangete ma imitatemiSarà gestita dalla cooperativa “Solidarietà” Roberto Aquila, Giacomo rattini”. «L’idea – spie- Non cercatemi altrove, ma cercatemi e vedetemi tra i ricordi. Due leggii, cinque aste per Coppola, ga Mino Là ci sono io!microfoni, tre tamburelli, un pia- Cosimo Esposito Cercatemi tra i fiori che minoforte digitale, un basso e una Greco, – è nata piacevano tantochitarra elettrica, tre classiche, Anna- dalla vo- perché là ci sono iooltre a computer e altre attrez- maria lontà di sorridete ai fiori,zature tecniche acquistate dal Venneri, riportare quel sorriso è per me!Comune per rendere aggiorna- M i n o alla luce Tra il verde degli alberi fratissimo il nuovo studio di regi- Esposito, la cul- un rosaio profumatostrazione. Queste le ultime spese Salvatore Parata, Lucia So- tura delle maschere della Là ci sono io!prima di rendere operativa la sala lidoro, Luigina Frisenna e commedia dell’arte, oggi Nel silenzio della seraprove comunale, chiusa nel 2006 Adriana Pisanello. quasi dimenticate. In occa- contemplando la naturae poi rimessa a nuovo grazie ai Il sodalizio punta alla sione del 150° anniversario Là ci sono io!fondi arrivati dalla Regione in riscoperta delle risorse dell’Unità d’Italia abbiamo Cercatemi nel cielovirtù della partecipazione a un culturali del territorio e al voluto unito le maschere guardando le stellebando di “Bollenti spiriti”. coinvolgimento dei giovani regionali, da Arlecchino a contemplandole Impiegati circa 20mila euro tramite l’organizzazione e la Pulcinella». NP in una notte d’estate- di cui 14mila per attrezzatu- Là ci sono io!re musicali e altri 6mila per gli Il nuovo volto della sala prove Cercatemi tra voiarredi - per dotare la struttura di quando vi amate,tutte le attrezzature più aggior- quando vi volete benenate. L’elenco degli strumenti da progetto - dedicato al recupero mercato coperto di Matino. dei giovani, con un occhio an- Ora Alezio potrà ricomincia- io sono con voi sempreacquistare è stato deciso nei mesi quando parlate sorridendoscorsi, interpellando associazio- che alle possibilità lavorative nel re a suonare. Negli anni, nella settore dell’arte - sono arrivati sala prove oggi restituita ai ra- con la gioia nel cuoreni, musicisti e gruppi che poi sa- ricordatevi che in quelranno i fruitori del locale rimesso 700mila euro. Sono serviti a re- gazzi, sono nati gruppi e proget- momentoa nuovo. E i “nuovi acquisti” si alizzare un laboratorio politico ti che hanno fatto parlare di sé, sono là tra voiandranno a sommare con le at- e di educazione coreutica nel come i Toromeccanica, i Malgar- Nella gioia e nel doloretrezzature e gli strumenti che, parco di Parabita, un laboratorio bo, i Missili hip hop. Lì hanno ci sono sempre ionegli anni in cui la sala prove è di Scenografia e costumi a Col- composto i loro testi anche Quel-rimasta chiusa, sono stati custo- In chiesa cercatemi lepasso e un cineteatro nell’ex li della frisa. VB con più certezzaditi nei depositi del Comune. La sala prove di Alezio - con perché là ci sono sempre.due locali insonorizzati per ospi- Tra i granelli del Rosariotare singoli e gruppi - ha riaper- sentite me, nel volto di Dioto i battenti dopo quasi cinque cercate me!anni di chiusura. La cerimonia Quando incontrate undi inaugurazione si è svolta il 10 sacerdote riveritelo conmarzo alla presenza delle auto- amorerità locali - sindaco e assessori perché incontrate me!comunali ai Lavori pubblici e Quando per strada,alla Cultura - e dell’assessore dappertutto incontrateregionale alle Politiche giovanili, bambini sorridete loro,Nicola Fratoianni. Dei program- là ci sono iomi per le attività da svolgere ha perché i bambini a meparlato Claudia Nicoletti, pre- piacciono tanto ché sonosidente della cooperativa “Soli- creature innocenti e pure.darietà” di Parabita che gestirà i Tra i miei cari nipotinicorsi e le attività musicali che si tutti là ci sono iosvolgeranno per i prossimi dieci Vogliategli bene e inseritelimesi. Dopo questo periodo di sempre a Cristo“rodaggio”, la gestione passerà a perché lui è la guida, laun’associazione del luogo. dolcezza e la salvezza. La ristrutturazione della sala Vi amo sempre dal cielo,prove rientra nell’ambito di un tutti, come vi ho amatiprogetto più ampio, denominato sulla terra.“Amici di strada”, di cui fannoparte anche i Comuni di Para- Vi benedico dal cielobita (capofila), Matino e Col- Vostra mamma Lucialepasso. Complessivamente, al
    • Alezio 10 - 23 marzo 2011 SEL, ANCHE ALEZIO di inaugurazione della sede e di vinciale di Sel, di Stefano Cristante, HA IL SUO CIRCOLO10 Dallo scorso 10 marzo, anche il circolo cittadino di Sinistra e libertà ha una sua nuova sede (foto), in via Francesco Crispi. La cerimonia presentazione ufficiale del circolo ai cittadini si è svolta alle 19.30, alla presenza dell’assessore regionale alle Politiche giovanili, Nicola Fratoianni, di Anna Cordella, coordinatrice pro- docente di Sociologia delle comu- nicazioni di massa all’Università del Salento e alla “Sapienza” di Roma, e di Walter De Santis, assessore alla Cultura del Comune di Alezio.Decisa l’alienazione di due immobili; incasso ipotizzato 300mila euro Il Tar decide: Bruno Manco è il nuovo comandante Vigili urbani, il giudiceMercati addio: si vendeDestinazione ordina il cambio al vertice Cambio forzato al vertice della Polizia municipale della stazione locale: esce Tommaso Campeggio di Parabita e dal 21 marzo entra l’aletino Bruno Manco. Dopo il Tribunale amministrativo regionale,d’uso mutata: anche il Consiglio di Stato - che del Tar è l’organo di appello - lo scor- so 2 marzo ha deliberato sulla questione del comandante dei vigilipossibili bar urbani di Alezio, che si trascinava dal 2009. La questione risale a quando il Comune emanò un bando di con- corso per reclutare un “coordinatore di area Vigilanza e responsabilenegozi e ristoranti Attività produttive”. A seguito del concorso, risultò primo classificato nella graduatoria di merito Tommaso Campeggio, assunto alla fine di settembre dello stesso anno. Ma la cosa non andò giù a Bruno Manco, di Valeria Blanco secondo classificato nella stessa graduatoria che, per veder rico- Mercato coperto di via nosciute le proprie ragioni, feceGramsci e mercato ortofrutti- ricorso al tribunale amministrati-colo di via Taviano - in stato vo. La sentenza del Tar, arrivatadi abbandono da più di un de- alla fine del 2010, accoglieva ilcennio - addio. Il Comune se ricorso di Manco. Questi i fatti,ne libera, decidendo di vendere secondo quando accertato daiquegli immobili e di consentire giudici amministrativi: il ban-che, al loro posto, su iniziativa do del concorso prevedeva cheprivata, sorgano uffici o esercizi i candidati fossero in possessocommerciali. della patente di tipo A, quella La vendita, per la verità, che abilita alla guida dei moto-era già stata tentata da ammi- cicli. Mentre altri sette candidatinistrazioni precedenti, ma era vennero esclusi dal concorso per-naufragata per l’impossibilità ché non in possesso della patente,degli acquirenti di destinare gli Campeggio - poi risultato vinci-immobili ad attività diverse ri- tore - fu ammesso con riserva, es-spetto a quelle originarie. Le sendo in possesso del solo fogliotrattative, ad esempio, riguarda- rosa al momento dell’iscrizione Il mercato di via Gramsci e, nel riquadro, l’altro su via Taviano al concorso. Il Tar accolse le ra-rono un’azienda che nei localiad angolo - su una strada di pas- gioni del secondo classificato, ne. La stessa legge, prevede che zato da diversi anni. fatti, non è nemmeno richiesta Bruno Manco, il quale sosteneva La sede della Polizia municipalesaggio - avrebbe voluto realiz- l’inserimento degli immobili nel Ai fini dell’alienazione - si alcuna variante urbanistica,zare un’esposizione permanente che i requisiti richiesti dal bando - Piano ne determina la classifica- legge nel Piano - a entrambi gli dato che gli immobili, secon- tra cui la patente A - si dovevano possedere al momento dell’iscrizionedi automobili. Cosa impossibile zione come patrimonio disponi- immobili è assegnata una nuo- do il Piano regolatore generale,secondo la destinazione d’uso al concorso e che il solo foglio rosa non era previsto dal bando, quindi bile e ne dispone espressamente va destinazione d’uso, con la già ricadono in ambito F1, cioè non poteva considerarsi sufficiente per presentare la propria candida-prevista per quell’immobile. la destinazione urbanistica. possibilità di impiantare attività Adesso qualcosa è cambiato. sono aree destinate a servizi di tura. Contro la decisione del Tar, il vincitore del concorso ha proposto Viste le possibilità concesse commerciali o direzionali, ri- interesse generale, che già pre- ricorso al Consiglio di Stato, che sulla questione ha deliberato lo scorsoInnanzi tutto, una legge del 2008 dalla legge, il Comune si è at- storanti, bar e strutture destinate dicembre, respingendolo.prevede per gli enti locali la pos- vedono la destinazione d’uso tivato per una ricognizione dei allo svago, purché annesse alle Lo scorso 2 marzo il Comune, con una determina, ha preso attosibilità di valorizzare o vendere beni non utilizzati, inserendo nel attività commerciali. Cosa che, commerciale pubblica. Il valore di mercato di en- delle decisioni del Consiglio di Stato e, richiamando il contratto col-i beni immobili “ricadenti nel Piano delle alienazioni il merca- data la loro posizione su strade lettivo nazionale, che prevede tra le cause di risoluzione del contrattoterritorio di competenza e non to ortofrutticolo - situato all’an- molto frequentate, li renderà trambi gli immobili è stato sti- stesso “l’annullamento delle procedure di reclutamento che ne costi-strumentali all’esercizio delle golo tra via Taviano e via Duca sicuramente appetibili per ac- mato in 150mila euro ciascuno, tuiscono il presupposto”, ha dichiarato cessato il rapporto di lavoroproprie funzioni istituzionali”, di Genova, attualmente inutiliz- quirenti interessati a impiantare per un totale di 300mila euro in stipulato con Tommaso Campeggio e ha proceduto alla nomina dipredisponendo un Piano delle zato - e il mercato coperto situa- in zona attività commerciali o arrivo nelle casse comunali se Bruno Manco, quale vincitore del concorso. Dal 21 marzo, Manco di-alienazioni e valorizzazioni da to all’angolo tra via Gramsci e esposizioni. l’eventuale vendita dovesse an- venta a pieno diritto il nuovo comandante dei Vigili urbani della sta-allegare al bilancio di previsio- via Taviano, anch’esso inutiliz- Per questa operazione, in- dare a buon fine. zione di Alezio. VB Musicista eclettico, Luca Gorgoni fa parte dell’orchestra degli Oscar Tv Bentornato Sulle corde del violino Carnevale E’ stata spostata a giove- dì 10 marzo la sfilata per le fino al palco di RaiUno di Nicolas Pisanello lavorativi, ma fu anche una strade del paese del Carneva- le aletino, quest’anno tornato in paese grazie all’impegno e agli sforzi organizzativi delle associazioni del territorio. La questione di principio: i mu- pioggia incessante ha reso ne- Occhi puntati su Rai uno sicisti erano sottopagati e io cessario rimandare di una set- il 20 marzo alle 21 in punto. mi rifiutai di accettare un timana l’appuntamento tanto Tra i membri dell’orchestra compenso di circa 50 euro atteso dei bambini, sebbene del “Premio regia televisiva al giorno. In compenso, dal tutto fosse stato organizzato 2011” - che mira a premiare 2006 salgo regolarmente sul nei minimi particolari. le migliori dieci trasmissioni palco del premio Barocco e Sei i gruppi maschera- della stagione televisiva ita- ci sarò anche a giugno pros- ti - compreso uno a bordo di liana del 2011 - potrà capi- simo, al porto di Gallipoli Gallipoli». un piccolo carro - i quali per Qui e sotto sfilate nelle precedenti edizioni del Carnevale aletino tare di scorgere il violinista Si può vivere solo di tempo hanno fatto domanda di aletino Luca Gorgoni. Non musica? iscrizione alla manifestazione, l’associazione motociclistica una novità, dato che Luca vi «È un’ambizione, ma è che in paese mancava ormai Alixias, il comitato di San partecipa ogni anno ormai difficile. Io cerco di diffe- dal 2005. In palio ci sono cop- Rocco, quello della festa del- dal 2006. renziare le mie attività e da pe e targhe che andranno alle la Lizza, il Gruppo famiglie, Luca, com’è nata la qualche anno insegno anche tre maschere più belle del- le circa venti che si sono già la Fidas, la Lilt, la Pro Loco, passione per il violino? Luca Gorgoni alla scuola Harmonium con l’associazione commercianti, «Da bambino volevo im- iscritte e sei premi per i gruppi sedi a Parabita e a Nardò. mascherati. Un premio d’ec- la Volley Alezio, la Polispor- parare a suonare la fisarmo- parte della Filarmonica del Mi entusiasma trasmettere tiva Don Bosco, la neonata nica. Non essendoci in paese Conservatorio di Lecce, ma cezione spetterà di diritto al la passione per la musica ai partecipante più giovane: ed associazione Libellula, Inter- un insegnante di questo stru- anche del gruppo “Quelli miei allievi». ferenze e l’associazione Senza della frisa”». è già scattata tra le mamme la mento, decisi in alternativa, e E le soddisfazioni non corsa al costume più originale Tempo-Officine del futuro. anche un po’ a malincuore, di E lavora anche in tv... mancano. Ha debiti di rico- L’associazione di tiro a segno, «Il maestro Antonio Pa- con cui mascherare bimbi e dedicarmi al violino». noscenza? neonati. presieduta da Claudio Stanca, Che studi ha fatto? lazzo mi scelse nel 2006, at- «Verso i miei genitori Affollatissima la giu- oltre a contribuire all’organiz- «Avevo sette anni quan- tingendo a una lista fornitagli che mi hanno pagato gli studi ria, che sarà composta da un zazione dell’evento ha messo do iniziai e a nove m’iscrissi dal Conservatorio. Nel 2007 e per anni mi hanno accom- membro dell’amministrazione a disposizione tre dei premi al Conservatorio, dove mi sa- ebbi anche l’occasione di far pagnato quasi tutti i giorni comunale, e uno per ognuna che saranno assegnati ai grup- rei diplomato nel ‘92. Mi de- parte dell’orchestra del Festi- da Gallipoli, dove frequenta- delle associazioni che hanno pi mascherati. La premiazione finisco un violinista eclettico: val di Sanremo, ma rifiutai». vo il Nautico, a Lecce per il dato vita, con il loro impegno, avrà nel presidente della Pro dalla musica classica spazio Come mai? conservatorio. A loro dedico alla manifestazione: i Gio- Loco, Giuseppe Abatepaolo, alla leggera. Infatti, faccio «Avevo altri impegni i miei piccoli successi». vanissimi della parrocchia, un presentatore d’eccezione.
    • Con noinelle casedi 32.000 famiglie 150 SANNICOLA 10 - 23 marzo 2011 Pag. 11 Il 17 marzo in piazza con le Brigate di solidarietà attiva. I ragazzi delle medie preparano un incontro-dibattito con un magistrato Salite a bordo e andiamo A Sannicola il 150° an- niversario dell’Unità d’Italia sarà l’occasione per storiciz- zare il Risorgimento e vivi- A scuola Unità fa rima con legalità migranti autogestito “Brac- dalla solidarietà per valutare che, partendo dall’Unità d’I- talia, si propone di toccare la sfera della legalità e del vivere civile. ficarne i valori, fuori dalla cianti del XXI secolo” di la portata contemporanea di «Insieme con i professo- retorica celebrativa. Infatti, Nardò - con la collaborazione concetti quali lo Stato-nazione ri - ha spiegato il dirigente, l’Unità di Italia non fu solo un dell’ Anpi, Associazione na- e la cittadinanza. Daniele Mezzi - i ragazzi si progetto politico, ma anche un zionale partigiani d’Italia. La seconda attività è quel- stanno preparando da settima- disegno civico e solidaristico, L’appuntamento è per la cui daranno vita gli alunni ne per essere in grado di parte- indispensabile ancora oggi. il 17 marzo alle 9 in piazza dell’istituto comprensivo il cipare attivamente al dibattito. Quel sogno progressista, da della Repubblica. Iniziativa 21 marzo alle 10: un incon- Dovremmo avere un ospite: il realizzare attraverso solidarie- pubblica che, da una parte, si tro sulla relazione tra “Uni- sostituto procuratore Gugliel- tà e giustizia, è riproposto da propone di ricordare il ruolo tà d’Italia” e “legalità”a cui mo Cataldi, ma attendiamo due iniziative. della coesione sociale come prenderanno parte i ragazzini ancora la conferma ufficiale». La prima è organizzata elemento fondamentale per la delle medie. Questa attività è A corollario del dibattito dall’associazione cittadina nascita del Paese e, dall’altra, stata pensata come occasione verranno proiettati anche dei “Brigate di solidarietà attiva” vuole riflettere su come sia in- per sensibilizzare gli studenti filmati realizzati dai ragazzi. - già promotrice del campo dispensabile ripartire proprio e invitarli a una discussione La scuola media di viale degli studenti AG Progetto strategico dei centri del Gallipolino che pensano come un unico soggetto Comuni uniti Una città policentrica, plu-rale, come un libro di facce nelSalento dei cento campanili? Masi può? Si può. Ora che i primi2 milioni di euro sono stati as-segnati dalla Regione e dall’U-nione europea a quattro Comuni Dodici scommessa=ununa città Nocera: «È la paesi di gruppo dirigente» in una visione d’insieme Gallipoli come una risorsa, come un traino per una vasta area chedell’associazione, gravita su questa parteche metteranno sembrano locali sono invece a dello Jonio; ma anchedi loro 165mila vantaggio di tutto un territorio». Gallipoli che si libera dieuro, si può am- Così il “progetto bandiera una certa aria di suffi-mettere che l’i- della Città policentrica”, come cienza e comprende chedea lanciata dal definito dai due amministrato- «per decongestionarsi hasindaco di San- ri, ha avuto i consensi dovuti. bisogno dell’entroterra»,nicola Giuseppenicola, Perché qui non si tratta soltanto per dirla col sindaco No-Nocera, Comune di ridare alla natura ciò che è cera di Sannicola.capofila, sta pren- della natura, davvero genero- La Città policentricadendo materia. La sa da queste parti, ma anche di ragguppa 12 paesi: Gal-scommessa era incolumità pubblica. Provate a lipoli, Sannicola (Co-ad alto rischio: penetrare in un agglomerato con mune capofila), Alezio,non ci si è messi migliaia e migliaia di persone in Tuglie, Taviano, Alliste,insieme solo per- estate, magari con una ambu- Racale, Parabita Ma- Parabita,ché così obbliga a SINDACO E PRESIDENTE lanza o un’autocisterna per spe- tino Melissano, Aradeo tino,fare l’Europa, che Sua l’idea di città policentrica: gnere un incendio: «Si rischia la e Seclì. Il progetto gene- il sindaco di Sannicola, Nocera,con l’Asse 7 met- guida ora da presidente il grup- strage - rileva Nocera - non ci rale, un librone piutto-te a disposizione po di comuni intorno a Gallipoli sono vie d’uscita in quella che sto voluminoso ricco difior di soldi per “Padula bianca”: i condoni non hanno sanato le brutture dell’abusivismo selvaggio per attirare finanziamenti Ue era una città fantasma e che poi, analisi, studi e proposte,la rigenerazione condono dopo condono, è emer- è stato elaborato quasi aurbana. La scom- potenzialità in fatto di economia, zione interessa Montegrappa tra soli Comuni, Gallipoli (zona a sa con tutte le sue storture». costo zero dagli Ufficimessa vera, culturale, da salto ambiente, cultura, infrastrutture, le vie Redipuglia, Montello e i sinistra della strada Rossina) e L’idea base del Piano inte- tecnici comunali e condi categoria si chiama “visione risorse intellettuali, se si pensa corsi Vergine e Italia. Sannicola (zona a destra), sono grato di sviluppo territoriale è un solo apporto esterno.d’insieme”. anche ad una Università che pro- Quando però si passati a apparsi troppi e qualcuno ha allora arretrare la litoranea, ri- L’associazione, oltre al «Nonostante la legge regio- duce cervelli ben formati. Devo- dare una sistemazione storica storto il naso nelle riunioni ago- qualificare i servizi esistenti sul presidente che è lo stes-nale 56 dell’80 (che invitava i no cominciare le amministrazio- ad un pezzo di litorale tra i più stane per stabilire l’elenco delle litorale, realizzare strade degne so sindaco del ComuneComuni vicini a produrre pro- ni locali ed i popoli a dare questo martoriati dall’edificazione sel- priorità. «Purtroppo - racconta di questo nome (fino alla “Mon- capofila, non ha altrigetti urbanistici interconnessi, segnale». Facile non è. vaggia, Padula Bianca, tra Riva- Nocera - la cultura del finanzia- tagna spaccata”) e ridare sicu- organismi nè strutturendr) e le altre successive dello I primi 2 milioni sono sta- bella e Lido conchiglie, davvero mento al proprio paese fine a se rezza ad una vacanza che rischia burocratiche aggiuntive.stesso tenore - dice Nocera - tut- ti destinati a progetti di Alezio, un’operazione strategica «per stesso resiste ancora. Ci ha pen- ogni giorno di trasformarsi in Punta ad ottenere l’as-to è rimasta lettera morta. La no- Tuglie Aradeo e Melissano. Nel riprendere in mano il governo Tuglie, sato il collega Venneri a tagliare tragedia. Spostando, ad esempio, segnazione di tutti i 14stra ambizione ora è di riuscire a primo caso l’area interessata è il dei luoghi» come ha dichiarato la testa al toro: vedete che lì a i parcheggi che ora lambiscono milioni di euro previsti.vedere questo territorio compo- cuore antico del paese, la Lizza il sindaco di Gallipoli, Giusep- Padula bianca, ha fatto notare, la spiaggia verso l’interno “dan- Intanto si è chiusa la pri-sto da 12 Comuni in maniera co- con la sottostante Villa “L’As- pe Venneri, sembra siano sorti i non c’è neanche un gallipolino. do respiro a tutto un ambiente”. ma fase negoziale.ordinata, per esaltarne le enormi sunta”; a Tuglie la riqualifica- problemi. Quegli 8 milioni a due Per dire che alcuni interventi che Che è di tutti. Affreschi, campanile e pavimento: chiesti 150mila € L’amministrazione comuna-le ha chiesto un finanziamentoministeriale di 150mila euro Nuove attenzioniper dare un seguito all’operadi recupero dell’abbazia di SanMauro. L’intervento prevedeil restauro del pavimento, delcampanile della chiesetta e degli per san Mauro completo abbandono. Ora cer- terà l’accesso a finanziamentiaffreschi, alcuni dei quali venuti cheremo di dare un seguito agli europei, come pure l’adesionealla luce solo negli ultimi tempi interventi già realizzati, l’ultimo al progetto “Sac - Salento dia seguito di precedenti program- Un affresco scoperto di recente dei quali compiuto nel 2010 con mare e di pietre” di cui il Comu-mi di recupero dell’immobile. un primo intervento di restauro ne di Sannicola è ente capofila.L’iniziativa rientra in un pro- to sull’attrattività ambientale e sugli affreschi dell’abbazia di Si sta poi lavorando per lagetto di più ampia portata, attra- culturale del nostro territorio, San Mauro, indirizzando i no- riqualificazione della zona co-verso il quale l’amministrazione cercando di valorizzare i beni stri sforzi per reperire i fondi stiera limitrofa a San Mauro,comunale, guidata dal sindaco architettonici e storici. E pro- necessari per il totale recupero che sarà avviata attraverso laGiuseppe Nocera, punta alla prio in quest’ottica rientrano dell’immobile». progettazione della Città Poli-riqualificazione dell’intera area le politiche messe in atto per il Adesso si andrà avanti su centrica (Sannicola è sempredelle Rupi di San Mauro. recupero dell’abbazia basiliana, quel percorso di rivalutazione capofila). Da ultimo, nuove op- «Questa amministrazione – immobile che abbiamo acqui- con il progetto dell’area “Rupi portunità di finanziamento per laspiega l’assessore al Turismo e sito tra i beni della proprietà di San Mauro e Montagna spac- rivalutazione dell’antica abbaziaMarketing territoriale, Mimmo pubblica, dopo che per anni la cata” a sito di importanza comu- potrebbero essere offerte dal GalCataldi - stiamo puntando mol- struttura è stata lasciata nel più nitaria, circostanza che permet- delle Serre Salentine. DG
    • Sannicola 10 - 23 marzo 2011 LAVORI ABUSIVI terreno agricolo adibito, invece, a di questo tipo. Così, con apposita ORDINATA LA SOSPENSIONE12 Un muro di cinta realizzato con i tufi anziché in muratura a secco, per di più rifinito con rete metallica e con tanto di passo carrabile. Un deposito per materiale edilizio con l’installazione di una tenda e di un prefabbricato. Il tutto, realizzato in località Rossi ma senza il “permesso di costruire”, necessario per lavori ordinanza firmata dal sindaco, il Comune ha inviato ai proprietari del terreno l’ordine di sospendere imme- diatamente i lavori, riservandosi di prendere provvedimenti più gravi.Rapina in banca, bottino 30mila €. Il racconto di Baffa, direttore della filiale Sfilate e visite a S. Mauro«Sette minuti e tanta paura» “Lu masciu” celebra di Valeria Blanco Sette minuti, non di più. Tan-to è bastato a due rapinatori per l’arrivo della primavera di Daniele Grecoentrare nella filiale della bancaMonte dei Paschi di Siena di Pronta a tornare anche perSannicola, farsi aprire le casse e quest’anno “Lu Masciu”, festapoi svanire nel nulla con un bot- di primavera che rievoca un an-tino da trentamila euro. Il tutto, tico rito medievale e che dall’al-non solo in pieno giorno - erano ba al tramonto, per un giorno dipiù o meno le 11 del 28 febbra- metà maggio, anima il piazzaleio scorso - ma per di più nella antistante l’antica abbazia dipiazza centrale del paese, dovesi affaccia il municipio, qualche San Mauro.associazione, un ristorante e Il programma, impaginatonumerosi bar. A vederlo mentre dagli assessorati al Turismo edbeve il caffè in un locale adia- al marketing territoriale ed allacente la banca, il direttore della Cultura, guidati rispettivamentefiliale, Maurizio Baffa, sembra da Mimmo Cataldi e da Danilotranquillo. «Ma me la sono vista Scorrano, è ancora in fase di de-brutta», racconta, non nascon- La Monte dei Paschi di Siena in piazza della Repubblica finizione, ma nel solco della tra- Ragazze in costumedendo un filo di tensione nella dizione non si discosterà moltovoce «Durante quei minuti ter- possibile per la banca. Ogni però, ha scelto il momento giu- che formino i dipendenti a saper dal canovaccio realizzato negli nia dello scambio delle primizieribili ho mantenuto la calma, ma filiale - spiega il direttore - ha affrontare le emergenze, vedersi ultimi anni, che hanno visto in- di primavera, che vedrà prota- sto: un momento in cui le casse tensificarsi la partecipazione deii miei colleghi dopo mi hanno dei limiti da rispettare riguardo erano piene perché non eravamo puntato un taglierino contro non gonisti giovani coppie in co-detto che sembravo impietrito, alle somme di denaro da tenere è un’emozione che si può impa- giovani sannicolesi all’evento. stume d’epoca, avrà luogo nel in periodo di pagamento delle Proprio grazie all’inizia-bianco in volto come un foglio nelle casse. Chi ci ha rapinato, rare a gestire. «Le rapine - rac- tardo pomeriggio. pensioni». Nonostante le ban- tiva dell’amministrazione co- Stand gastronomici con idi carta. Per fortuna, nessuno si conta Baffa - arrivano sempreè fatto male. I rapinatori erano all’improvviso e, personalmen- munale, “Lu Masciu” è stato prodotti della terra e con le pie-in due - prosegue il direttore - e te non ne subivo una dal 1997. riscoperto e rilanciato ed oggi tanze tipiche della cucina loca-sono entrati col viso travisato, Sono momenti critici, che per a pieno titolo è stato promossoma senza troppi clamori. Unoè venuto dritto nel mio ufficio emi ha fatto alzare, l’altro con un In sella per il Centenario fortuna durano pochi minuti. In questa occasione mi ha stupito anche la reazione composta dei per rientrare tra le “peculiarità identitarie” storico-social-cul- turali del territorio. Quest’anno, le, insieme ai tanti appuntamen- ti ludici all’aperto organizzati dalle associazioni sannicolesi Nuovo appuntamento per celebrare il secolo di autono- poi, l’organizzazione della festa che già hanno garantito colla-salto è passato oltre gli sportelli, clienti, che sono rimasti calmi borazione all’iniziativa, contri-dalla parte in cui sono seduti i mia amministrativa del Comune. Appuntamento il 27 marzo e non si sono fatti prendere dal di primavera assume una valen- pomeriggio per il “Cicloraduno” per riscoprire gli angoli più za più “istituzionale”, in quanto buiranno ad arricchire nel mi-dipendenti, e con un taglierino panico. Forse anche perché i ra- gliore dei modi la festa. Unin mano si è fatto consegnare il suggestivi del territorio. L’evento rientra anche nell’ambito pinatori non hanno urlato e non l’edizione 2011 della manifesta- dei festeggiamenti per la “Giornata Internazionale della Don- zione entrerà a far parte del car- appuntamento che, soprattuttocontenuto delle due casse». hanno minacciato i clienti, chie- Un bottino da trentamila na” e si avvale della collaborazione del Gruppo Ciclistico dendo loro di sdraiarsi a terra tellone ufficiale dei festeggia- negli ultimi tempi, ha richiama-euro, non poco se si considera Salentino, delle associazioni “Ionia”, “Fidas” e “Misericor- come si vede nei film. Nell’arco menti per il primo secolo di vita to intorno alla chiesetta situatache si tratta di una filiale di un dia”, della polisportiva “M. Fedele” e dell’Azione Cattolica. di sei o sette minuti, era finito del Comune di Sannicola come nell’incantevole scenario dellepiccolo paese di provincia che «Sarà una passeggiata - spiega la portavoce del Comitato per tutto». ente amministrativo autonomo. Serre dell’Altolido molti turistinon supera i seimila abitanti. il Centenario, Marilena De Stasio - che toccherà anche le Sull’episodio indagano i La festa avrà inizio in matti- e visitatori dai paesi limitrofi.«Abbiamo delle procedure di Chiesanuova e San Simone e servirà anche a ricordare l’im- carabinieri della compagnia di nata con le visite guidate all’ab- La tarda serata si consume-sicurezza che, se rispettate, ci Gallipoli, guidati dal capitano bazia (le escursioni comunque rà, come sempre, con le “classi- pegno delle donne per l’acquisizione di diritti negati».garantiscono di venir fuori dal- Stefano Tosi, e quelli della sta- dureranno per l’intera giornata), che” note del concerto di musi-le rapine con il minimo danno zione locale. mentre la tradizionale cerimo- ca popolare ed etnica. IN ATTESA S. Simone, nuovo appello DEI LAVORI La chieset- ta di San per recuperare la chiesetta Simone non è mai stata for- malmente Sono partiti da qualche setti- più attivi sul territorio cittadino. sconsacra- mana i lavori di ristrutturazione Dopo un lungo periodo di ta, ma da della chiesetta di San Simone. oblio, la chiesetta di San Simo- anni versa Edificata nel 1600, l’antichissi- ne ritornerà dunque al suo anti- in stato di ma fabbrica fu la prima a San- co splendore e sarà riconsegnata abbandono, tant’è che nicola nella quale si potevano alla fruizione dei fedeli circa qualcuno celebrare i sacramenti, prima di sessanta anni dopo la sua defini- avrebbe vo- allora officiati solo nel borgo an- tiva chiusura. luto persino tico di Gallipoli. «Poiché nessun ente pubbli- demolirla. Sarà invece La sfida del recupero struttu- co contribuirà in alcun modo al restaurataIl “Lo canale” nel suo tratto terminale a Rivabella rale e funzionale della chiesetta, costo totale dell’impresa, stima- grazie al mai sconsacrata con atto forma- to in circa 50mila euro – sottoli- contributo le, ma di fatto ridotta in stato di nea Nello Marti nel suo appello dei cittadi-Bando, tecnici a pari merito abbandono tale da determinare negli anni passati anche la de- ai sannicolesi – si chiede ancora una volta a tutti i cittadini di fare ni. Servi- ranno circa 50mila cisione di una possibile demoli- un piccolo sacrificio e contribui-ma il Comune sbaglia scelta zione, è opera dell’associazione storico-culturale “Rodogallo re, ciascuno per quello che potrà, in modo da vedere al più presto euro L’affidamento di quell’inca- l’ing. Formoso, che ha fatto poi - Marcello Musca”, sodalizio risplendere la nostra antica chie-rico professionale ad un gruppo ricorso, e gli ingegneri associati presieduto da Nello Marti e tra i setta». DGdi tecnici perchè già conosceva- De Filippo, Fuso e Cataldi. En-no la situazione specifica “perpregresse esperienze”, di per sé trambi i gruppi avevano offerto un ribasso del 20% della cifra a Un centinaio di iscritti segue con regolarità gli allenamenti. E ha già un pubblico di affezionatinon è “irragionevole” ma quelcriterio non era contemplato nelbando pubblico con cui indivi-duare i soggetti per la realizza- base della gara per l’affidamen- to dell’incarico di progettazio- ne. Davanti a questo risultato, il responsabile dell’Ufficio tec- Calcio: «Avanti tutta puntando sui più piccoli»zione di sistemi di raccolta dif- nico comunale aveva assegnato Prosegue l’attività dell’Asd Sannicola goal. è svolto a Galatone. E poi ci sono i calcia-ferenziati delle acque piovane e il lavoro ai tre progettisti, tra che, in attesa di poter debuttare nel cam- Stesso entusiasmo per le altre squadre tori più grandi, le giovani promesse a cuidi adeguamento degli scarichi l’altro, motivando la decisione pionato di Terza categoria, punta tutto sui dei ragazzini: ci sono i Pulcini, che hanno si andrà ad attingere nel futuro, sperandofinali. Per questo il Tribuna- con “un’esperienza professio- ragazzi, fin dai ragazzini delle Elementari. tra i 7 e i 9 anni e anche quest’anno hanno di sfornare (e magari anche esportare nel-le amministrativo regionale di nale più attinente con l’oggetto Quattro le squadre impegnate nei tor- partecipato al torneo Pulcino d’oro, che si la massima serie) qualche campione. GliLecce ha condannato il Comune dell’incarico” ed “essendo lo nei primaverili, che sono partiti da qualche esordienti hanno dai 10 ai 12 anni e i Gio-di Sannicola a pagare ai tecnici stesso gruppo già ampiamente settimana. Ci sono i piccoli amici, con ra- vanissimi sono adolescenti di 13 e 14 anni.esclusi, arrivati a pari merito con a conoscenza del territorio inte- gazzini entusiasti che hanno al massimo In totale, sono quasi un centinaio i ra-i vincitori, i danni pari al 15% ressato dalle opere da progettare 6 anni e che provano a tirare i loro primi gazzini che con impegno e passione seguo-dell’importo offerto per svolge- per i precedenti studi eseguiti”. calci nelle partite - in casa e in trasferta - no con regolarità gli allenamenti. Per loro,re l’incarico (col ribasso, 79mila Era scattato il ricorso della organizzate nel regolare campionato della il massimo impegno da parte dello staff tec-euro circa più Iva) ed a pagare le Cooprogetti che aveva dap- Figc. Per loro, così piccoli eppure già così nico e dirigenziale, guidato dal presidentespese processuali (5mila euro). prima chiesto la sospensione agguerriti, non esiste una classifica e le sfi- Tommaso Erroi (in foto, il primo da destra) All’avviso del Comune del dell’affidamento dell’incarico de sono fatte più per divertimento che per e composto da Sergio Tarantino, Cosimogiugno scorso, avevano rispo- in via cautelare; poco tempo fa è spirito di competizione. Sono nel cuore di Cimino, Silvano Maregrande, Salvatoresto due gruppi di tecnici: la so- sopraggiunta la sentenza con la staff tecnico e genitori, che non mancano di Petruzzi e Roberto Chimienti (nella foto acietà cooperativa Cooprogetti e condanna del Comune. seguire le loro partite ed esultare per i loro I Pulcini con lo staff dirigenziale e tecnico partire da destra).
    • TUGLIE via G.B. Vico Gallipoli Segnalate tel 0833.1823575 le vostre fax iniziative 0833.1823573 info@piazzasalento.it 10 - 23 marzo 2011 Pag. 13Partenza da Montegrappa per un percorso di 3 chilometri immerso nel verde e nella macchia mediterranea di Daniele Greco Entra nella fase della pro-gettazione esecutiva la rea-lizzazione del percorso ciclo- In pineta sulle due ruote Uno scorcio Via al progetto esecutivopedonale-turistico di località della pinetaMontegrappa, integrato nel pro- e il progettogramma di rigenerazione urbana della pista“Città Policentrica” efinanziato dalla Regio-ne Puglia. per una pista ciclabile La pista ciclabile,individuata dall’am-ministrazione comu-nale e dall’Ufficiotecnico del Municipiocon la collaborazioneesterna dell’architettoRoberto Guarini, sisvilupperà con parten-za dalla pineta di Mon-tegrappa (che sarà ac-quisita al patrimoniopubblico proprio gra-zie al progetto dellaCittà Policentrica) condirezione corso CesareVergine, viale Montel-lo, viale Diaz, vialeSabotino, Corso Italia,via Salvo D’Acquisto,fino ad interessare lazona residenziale della167, l’area del centropolifunzionale (per lacostruzione del qualea breve si provvederead emettere bando),ancora corso CesareVergine per far ritornoalla pineta. Un percor-so lungo circa tre chilometri, disciplinare che ammette de- tà originarie ad aver presentato ne di piazzale Droso e del Parco euro, mentre per coprire la spesa tuazione e gestione degli inter-completamente immerso nel finitivamente a finanziamento progetti definitivi per un impor- Urbano; Melissano la realizza- di 500mila euro prevista in pro- venti. La convenzione ha perverde di Montegrappa e nella l’associazione momentanea di to complessivo contenuto entro zione a parco Santaloja un la- getto, il Comune dovrà provve- oggetto lo svolgimento in modomacchia mediterranea delle Ser-re Salentine. comuni denominata “Città Poli- le disponibilità finanziarie stan- boratorio per attività musicali e dere con risorse proprie. Intan- coordinato tra i quattro comuni Nei giorni scorsi la re- centrica Ionico-salentina” com- ziate (due milioni di euro). teatrali per giovani e Tuglie la ri- to, il Consiglio comunale nella sottoscrittori di tutte le attività,sponsabile dell’ufficio Lavori posta oltre che da Tuglie anche In sintesi, Alezio aveva pro- qualificazione dell’intera area di seduta del 21 febbraio scorso le funzioni, i compiti e le opera-pubblici, l’architetto Fiorella dai comuni di Alezio Aradeo Alezio, posto la riqualificazione della Montegrappa. Dei due milioni ha approvato lo schema di con- zioni necessarie che interessanoPetruzzi, ha firmato presso la e Melissano. Ovvero le uniche zona antistante il santuario della di euro stanziati dalla Regione, venzione con Aradeo, Alezio ogni singolo comune ammessosede della Regione Puglia il quattro delle undici municipali- Lizza; Aradeo la riqualificazio- a Tuglie sono destinati 475mila e Melissano finalizzato all’at- a finanziamento.La Curia ha chiesto i preventivi per mettere in sicurezza Santa Maria Goretti. Problemi anche per il campanile Non solo podistica:«Chiesa chiusa finché c’è pericolo» L’ordinanza emessa dal eccedenti e non previsti nel pro- debutto nel giavellotto STRUTTURAsindaco, Daniele Ria, circa due PERICOLOSA getto esecutivo iniziale. Delle vittorie della Associazione sportiva dilettantisticamesi fa, con la quale è stata La chiesa di Curia e parrocchia, su podistica di Tuglie - ultimo il premio come squadra più nu-chiusa al culto la piccola chiesa Santa Maria quest’ultimo caso stanno stu- merosa, ottenuto per ildedicata a Santa Maria Goretti, Goretti ri- diando il da farsi (anche se a terzo anno consecutivo marrà chiusaresterà in vigore fino a quando finché non quanto pare la decisione defi- alla mezza maratona deila Curia non provvederà a ri- saranno ri- nitiva spetta esclusivamente tre comuni (Seclì, Ara-muovere le situazioni di perico- pristinate le alla diocesi), mentre per quanto deo, Neviano) - quasilo all’interno della fabbrica. In condizioni di riguarda il risanamento della nessuno si stupisce più.sostanza, fino a quando non sa- sicurezza. La chiesetta, degli spazi annessi Fa notizia, invece, il Curia si è già recente debutto dell’as-ranno ripristinate tutte le situa- mossa, chie- alla sagrestia e degli altri localizioni di sicurezza che tutelino dendo alcuni di servizio del complesso par- sociazione in una nuovai fedeli e quanti frequentano il preventivi di rocchiale si sono già mossi i pri- disciplina: il lancio delcomplesso parrocchiale di con- spesa. Altro mi passi, chiedendo ad alcuni giavellotto.trada Aragona. problema tecnici dei preventivi di spesa. Con l’entusiasmo da risolvere di un ragazzino, uno La Diocesi di Nardò-Galli- riguarda il La costruzione della chie-poli e il clero locale dovranno campanile, setta partì nel 1963. Negli anni, dei tesserati dell’asso-però risolvere anche un’altra costruito il culto nei confronti della santa ciazione sportiva, Fer-questione “tecnica”, legata alla in parte si è così radicato in paese che i nando Cataldi Spinola,realizzazione del campanile abusivamen- fedeli hanno eletto la chiesa a ha esordito domenica te, per cui si 13 marzo con la magliaannesso alla chiesa. La torre può chiedere lei dedicata quale seconda par-campanaria fa preoccupare il rocchia, sebbene non si sia an- dell’Asd Tuglie in una il condonovescovo, monsignor Domenico oppure cora giunti all’ufficializzazione gara provinciale di lan-Caliandro, e il parroco dell’An- procedere del titolo. Si capisce come sia ci che si è tenuta pressonunziata, don Emanuele Pasa- all’abbatti- importante fare presto e restitu- l’impianto “Santa Rosa” mento di Lecce. E ha fatto danisi. E non solo per le micro- ire ai cittadini un luogo di cultolesioni presenti nella struttura cui sono molto legati. apripista a quanti in fu- Fernando Cataldi Spinolaposticcia costruita negli anni Pare, però, che dai preven- turo vorranno praticareNovanta, ma soprattutto perché tivi sia emerso che la somma questo sport.la parte finale del campanile, la parte di costruzione abusiva, occorrente per ripristinare lo Prossimo appuntamento con l’associazione è il 26 marzo Ciò significa che la proprie- alle 14 in via Tito Schipa, dove si terrà una corsa riservata aiovvero gli ultimi quattordici tà del complesso parrocchiale chiedendone il “condono”, op- stato dei luoghi sia abbastanza ragazzi in occasione dei festeggiamenti per la patrona. Un ga-metri della struttura, sono stati (per l’appunto Diocesi e parroc- pure si può percorrere un’altra ingente e la maggior parte della zebo con un salvadanaio servirà a raccogliere fondi per l’ac-costruiti in modo abusivo, cioè chia) dovrà provvedere ad una strada, sicuramente più “dolo- spesa finirà per gravare diretta- quisto della “bimbulanza”, ambulanza attrezzata per le cure aisenza le necessarie autorizza- “sanatoria”. C’è la possibilità di rosa” perché farebbe entrare in mente sui parrocchiani di don bambini.zioni e senza le previsioni tec- fare richiesta all’ufficio Tecni- azione le ruspe per l’abbatti- Emanuele Pasanisi.nico-progettuali. co comunale per regolarizzare mento di quei quattordici metri DG
    • Tuglie 10 - 23 marzo 2011 PER LE STRADE profumo invitante. La polpetta è deva una grande tavolata con tutti PROFUMO DI POLPETTE14 La “polpetta fritta” è il piatto per eccellenza del pranzo di domenica. Da mezzogiorno, quando esce la processione, per strada si sente un il piatto tipico perché in tempi di ristrettezze economiche la carne si mangiava solo a Natale, a Pasqua e della Madonna dell’Annunziata. Siccome per quest’ultima si preve- i parenti dei paesi vicini, per far “crescere” la carne (che era molto costosa) si facevano le polpette perché si poteva mischiare la carne (poca) con tanto pan grattato. Il programma Ecco la banda e la festa può iniziare La festa inizia sabato 26 Marzo alle 9.30, quando è previ- sto il ritrovo del Comitato festa; delle autorità religiose, civili e militari; delle associazioni citta- dine; dell’Istituto comprensivo di Tuglie e dei cittadini; delle autorità ed amici di Villaverla (Vi), Comune gemellato con Tuglie, presso la Stazione Ferro- viaria, per attendere l’arrivo del treno storico in occasione dei 100 anni dalla costruzione dellaFolla in preghiera durante la scorsa edizione della festa stazione ferroviaria di Tuglie. Alle 10.15, partenza del cor- di Daniele Greco Via alle celebrazioni teo inaugurale della 261° festa patronale in onore di Maria Ss. Annunziata al quale prendono A pochi giorni dall’avvio con l’alzabandiera parte i concerti bandistici “Città di Aradeo” e “Città di Casara-della 261esima edizione dellafesta patronale “te la Nunziata”, dei Vigili del fuoco Un momento della suggestiva processione no Il corteo percorre piazzale no”. Melica, via Alighieri, via Moro,in paese continua il belletto per via Gorizia, via Firenze, via To- Nunziata, tutto prontocelebrare degnamente l’evento rino, via Mascagni, via P. di Pie-che i tugliesi attendono per un monte, via Bixio, via Crispi, viaintero anno. Piave, via Vittorio Veneto, via E di pari passo con il mon- Plebiscito, piazza Garibaldi. Altaggio delle luminarie - firmate Monumento dell’Annunziata,De Cagna, per l’occasione - che sito in Via Torino, si depone unafaranno da sfondo ad una festa composizione floreale offerta per l’edizione n° 261mai come quella di quest’an- dal Comitato Festa 2011, pre-no ricca ed articolata, continua sieduto da Giuseppe De Santis,l’opera di programmazione del mentre si sparano delle bengala-comitato presieduto da Giusep- te pirotecniche a cura dei devotipe De Santis. E non mancano le del Rione Mazzuchi. In piazzanovità degli ultimi giorni. Garibaldi, sulla cassarmonica, Grazie alle nuove tecnolo- serata di lunedì. il presidente del Comitato festagie e alle opportunità garantite Tra le tante iniziative cul- Giuseppe De Santis, il Parrocoda internet, la festa “te la Nun-ziata” anche per l’edizione 2011potrà essere seguita in tutto il Anche quest’anno turali che faranno da corollario alle celebrazioni ufficiali, si se- A spasso tra le bancarelle don Emanuele Pasanisi, il diri- gente scolastico Marino Campa gli eventi principali gnala l’iniziativa “La Ferrovia e il sindaco Daniele Ria porgo-mondo. Basterà un click sui sitiinternet www.comune.tuglie.le.it; www.tuglie.com e www. in diretta sul web di Tuglie, 1911-2011”, organiz- zata per ricordare i cento anni di presenza in paese delle ferrovie gustando la “banana” no i saluti e gli auguri alla cit- tadinanza. I ragazzi della scuola elementare e media animano laagendasalento.it e i tugliesi e i dello Stato. Per le 10 di sabato Perché il giorno della festa patro- mattinata con poesie e canti.salentini che vivono in ogni an- 26, anticipato sin dal casello di nale si mangia la banana-gelato? Per Al termine i Vigili del Fuo-golo del pianeta potranno, pur se dal corteo del patrocinio delle contrada Molte Terre da un con- rispondere a questa domanda bisogna co issano le bandiere d’Europavirtualmente, essere presenti alla contrade, dal rito della benedi- tinuo fischio per annunciare il leggere “I Piatti delle Feste. Santi, Pit- e d’Italia, mentre le autoritàfesta e magari idealmente sentire zione dei campi di domenica suo arrivo, è atteso in stazione il tule e Cazzateddhre” (Guitar edizio- scoprono l’immagine della Ma-il calore della loro terra. In di- mattina. Il corteo è animato da- treno storico “Salento Express”, ni) di Massimo Vaglio. «La festa te la donna Annunziata posizionataretta streaming saranno seguite gli Scout, dai bambini del cate- convoglio e mostra fotografica Nunziata a Tuglie - scrive - annuncia sulle artistiche luminarie. L’In-l’uscita (con interviste e curio- chismo che vestono i panni di itinerante che racconta l’evolu- l’arrivo del bel tempo che invoglia già a no di Mameli, i fuochi pirotec-sità a corredo) e il rientro della contadinelli, da calessi e carretti zione delle ferrovie del Sud Est. mangiare gelati senza bisogno di aspet- nici della ditta Dario Luigi daprocessione di sabato 26 marzo folcloristici, dagli Sbandieratori Dopo l’inaugurazione delle tare l’estate. Tradizione della Festa te la Matino e il tradizionale pallonee, nella mattinata di domenica del “Rione San Basilio” da Oria esposizioni (che sarà possibile Nunziata sono le cosiddette banane (in aerostatico con la bandiera tri-27, alcuni momenti della festa in (Br) e dai concerti bandistici. La visitare sabato sera dalle 15.30 colore inaugurano la 261° Festa foto) che, partorite dalla fantasia deglicollegamento da piazza Garibal- statua della Madonna è portata alle 18.30 e domenica e lune- patronale in onore di Maria Ss. a spalla dall’Associazione Po- artigiani locali, sono state certamente il primo gelato da passeg-di, l’uscita e il rientro del corteo dì dalle 8 alle 12 e dalle 15.30 Annunziata.religioso di mezzogiorno per la disti di Tuglie. I festeggiamenti gio del mondo, per via dello stecco. Costituite da gelato fior di alle 19.30), autorità e cittadini, Domenica 27 alle 9 partebenedizione dei campi con la proseguono con la gara pirotec- accompagnati dalle note degli latte e cioccolato, all’atto della vendita vengono passate nella dalla chiesa di S. Giuseppe iltradizionale sfilata storica. nica “Le batteria te la Nunziata” inni patriottici, si trasferiranno panna fresca e in una pralina di nocciole e mandorle tostate e corteo del Patrocinio e delle Il programma della festa è del 27 a pomeriggio; i concerti in piazza Garibaldi, dove è pre- tritate. Più economiche dello spumone, hanno il pregio di non Contrade tugliesi a cui prendonocostituito dalle giornate di pre- bandistici; la “Nunziateddha” visto il tradizionale alzabandiera scivolare fuori dal piattino e la gradevolezza delle cose sempli- parte le autorità cittadine, il co-ghiera in parrocchia che si svol- all’alba e il cabaret di Umberto dei Vigili del Fuoco con il quale ci. La loro produzione a Tuglie è tuttora fiorente, portata avanti mitato festa, i concerti bandisticigono dal 21 al 25 marzo; dall’in- Sardella, Antonella Genca, Cici- si apriranno ufficialmente i fe- da tutta una serie di gelaterie artigianali di gloriosa tradizione. e gli sbandieratori del Rione Santorciata del 26 a sera; dalla fiera, ri e Tria e Gabriele Cirilli nella steggiamenti patronali. Basilio di Oria (Br). L’associazione ha debuttato ufficialmente ad Acaya. Cino Tortorella nominato socio onorario Ha debuttato ufficialmentei primi di marzo ad Acaya laConfraternita del pampascione “Il pampascione” fa proseliti di lusso L’EVENTO simo anno, l’evento in piazza. l’associazione affiliata Fice ter- ritorialmente più vicina a quella leccese del pampascione. La ci-salentino, associazione che mira Nella foto, da La Confraternita del pampascio- liegina sulla torta è stato un im-al recupero delle tradizioni e dei sinistra, Fredi ne - con sede ad Alezio e convalori della cucina salentina per Pedaci, Fabri- previsto: alle porte della trattoria zio Contaldo, un priore, Vinicio Malorgio, di ha bussato un volto noto, quellouna sua promozione, valorizza-zione e divulgazione. l’occasio- Renato Pacel- Tuglie - è stata riconosciuta uffi- di Cino Tortorella, il mago Zurlìne è stata la festa della madonna la, il priore Vi- cialmente dalla Fice, Federazio- nicio Malorgio ne italiana circoli gastronomici. della Tv. I confratelli lo hannodell’Addolorata, anche detta e Antonio Ca- subito “adottato” e lui non si è“matonna te li pampasciuni” a pone, titolare Così, per festeggiare l’evento, della trattoria ad Acaya sono arrivati il presi- lasciato pregare, «anche perchécui, in passato, era dedicata an-che una sagra. Nonno Pici. A dente nazionale della Fice, Ma- - ha spiegato al momento della fianco, Lucio rio Santagiuliana, Donata Mat- nomina a socio onorario - non lo La sagra, via via, perse il Pedaci consuo appeal, ma le atmosfere di teo, autrice di una tesi di laurea sanno in molti, ma prima di fare Cino Tortorella,quella straordinaria occasione il mago Zurlì sul pampascione, protagonista televisione io sono un gastrono-di ritrovo si sono rivissute nel- dello Zecchino di un momento culturale di mo». La serata è andata avantila trattoria di nonno Pici, dove d’Oro. presentazione del prodotto e lo a colpi di piatti tipici e vino lo-i confratelli – soci fondatori e storico locale Antonio Fasiello.nuovi iscritti – si sono riuniti All’evento ha preso parte anche cale in cui, manco a dirlo, a fareper un evento piccolo, aperto una delegazione dei “cugini” la parte del protagonista è statoai soli soci, nella speranza di della Confraternita del capocol- proprio il pampascione.poter riportare, magari il pros- lo di Martina Franca (Taranto), VB
    • 10 - 23 marzo 2011 Tuglie DANIELE CAMPO, L’AUTOPSIA fatto la spola tra guardia media e e tossicologici, che arriveranno non NON DÀ ANCORA RISPOSTE Bisognerà aspettare ancora prima di conoscere le cause dell’improvvi- sa scomparsa di Daniele Campo, il 36enne di Tuglie morto dopo aver ospedale di Gallipoli. L’autopsia, ef- fettuata dal medico legale Roberto Vaglio, non ha sciolto i dubbi sulle cause del decesso: bisognerà aspet- tare i risultati degli esami istologici prima della fine di aprile. Rimango- no iscritti nel registro degli indagati sia il medico in servizio presso la guardia medica di Tuglie che quello del pronto soccorso di Gallipoli. 15Il Comune si candida a realizzare un’opera con i programmi del Gal. Si cerca l’edificio da adibire a reception di Daniele Greco Anche Tuglie, dopo altriComuni vicini come Casara-no si candida ufficialmente adno,ospitare uno degli alberghi dif- Il centro storico cambia che dovrà avere l’albergo dif- fuso. Gli incontri sono stati pre- ceduti da un precedente conve- gno, ospitato all’inizio del mese proprio a Palazzo di città. «Negli ultimi anni – ha spie-fusi progettati per rientrare neipossibili interventi del Gal, ilGruppo di azione locale delleSere Salentine. Una candidaturache, negli ultimi tem-pi, sembra essere sup-portata dal crescente e arriva l’albergo diffuso gato l’assessore comunale al Turismo, Salvatore Selce – la nostra cittadina è diventata la località turistica prediletta da coloro che, soprattutto nei pe- riodi estivi, non solo amano la tranquillità e il relax ma ancheinteresse che i cittadininutrono per il progetto, Previsto un incremento di visitatori immergersi nella storia e nella cultura del paese. La realizza-che consiste nella rea-lizzazione di un albergole cui “stanze” si tro-vano in edifici diversi, Due musei e frantoio zione di un albergo diffuso sul nostro territorio – ha continuato l’assessore - sarà determinante per diversificare l’accoglienzatutti nel centro storico. Sono già una quin-dicina i proprietari di che attirano i turisti turistica, tra l’altro già svilup- pata grazie alla diffusione, so- prattutto negli ultimi anni, delimmobili ricadenti nel La realizzazione di un Qui è possibile ammirare servizio di bed & breakfast ecentro storico cittadino albergo diffuso nel centro i vecchi attrezzi di lavoro del dell’agriturismo».- l’area individuata dal storico - oltre ad aumentare contadino e degli artigiani, Ora, in aggiunta, arrivano leComune per la realizza- la capacità ricettiva della cit- come anche gli oggetti di opportunità offerte nell’ambitozione dell’albergo dif- tadina delle Serre Salentine - uso quotidiano ed i giochi dell’attuazione del Piano di svi-fuso - ad essere attratti servirà a fare anche da cassa per bambini di una volta. luppo locale-leader inserito nelda un progetto che al da risonanza alle strutture Interessante e per certi programma di sviluppo rurale.momento si trova, tutta- culturali presenti sul territo- versi unico nel suo gene- «Chiaramente - prosegue Sel-via, in una fase embrio- Uno scorcio della piazza (foto di Loredana Mottura) rio e che da anni fanno da re è il Museo della radio di ce - l’albergo diffuso nasce connale, visto che il Gal catalizzatori dell’offerta tu- via Vittorio Veneto, struttura l’obiettivo di recuperare il cen-deve ancora emettere il bando ristica. che da qualche anno è stata tro storico attraverso la ristruttu-ufficiale. Si continua, però, a Il percorso tra le pagine impreziosita dal recupero razione delle case esistenti, chepensare seriamente a come re- Tra B&b, agriturismi Sono una quindicina della storia e della tradizione dell’annesso frantoio ipo- poi sarebbero adibite a unitàalizzare il progetto nel centro inizia dal Museo della civiltà geo, il cosiddetto frantoio ricettive. L’utilizzo di abitazionistorico di Tuglie. Attraverso i e nuova struttura i proprietari di immobili contadina, che ha trasforma- della Croce, del quale la esistenti porta con sé non soloquindici immobili già indivi- garantiti 200 posti letto interessati al progetto to i diecimila metri quadrati Soprintendenza per i Beni benefici per la salvaguardia delduati, in ogni caso, si dovrebbe costituiti dagli spazi interni ambientali architettoni- patrimonio edilizio, ma ancheriuscire a garantire non meno e dalle aree a verde annesse ci artistici e storici di Bari innegabili vantaggi per la rivita-di 40 posti letto e comunque la a palazzo Ducale, in ideale ha riconosciuto l’interesse lizzazione del borgo antico e perdisponibilità ricettiva dovrebbe di ricognizione degli immobili a gli stessi dirigenti e responsabili luogo per l’esposizione di storico-artistico in quanto lo sviluppo dell’economia loca-rientrare nel “range” previsto disposizione, per individuare un del gruppo di azione locale han- varie testimonianze del cul- splendida testimonianza di le». Facendo un rapido calcolo,tra i 35 e i 50 posti richiesti dal locale adatto per fare da recep- no organizzato riunioni ed as- tura contadina dal XVII se- architettura rupestre risalen- a regime, B&b, agriturismi e al-progetto iniziale stilato dallo tion e front-office dell’albergo semblee pubbliche per illustrare colo fino alla seconda guerra te al secolo XVII-XVIII. bergo diffuso potrebbero garan-stesso Gal. Da parte sua, il Co- diffuso. Nelle ultime settimane, ai privati, i destinatari finali del mondiale. DG tire ai turisti non meno di 200mune è impegnato in un’attività l’amministrazione comunale e programma, le caratteristiche posti letto. 150 “Il viaggio” della Calandra in un concorso nazionale. Si può votare on-line Costituzione, l’art. 9 in 120 secondi Andrea Raho e Piero Schirinzi, rispettivamente regista il viaggio di un treno che attraversa l’Italia illustrando il tecnico e attore-grafico della compagnia teatrale Calandra, percorso e le bellezze del Belpaese con gli occhi di un partecipano con il cortometraggio animato “Il Viaggio”, bambino e la sapienza di un nonno. Per descrivere l’ar- un fermo-immagine) al concorso “Creativi per Costituzio- ticolo 9 della Costituzione abbiano scelto di non inserire ne” indetto dalla web community 242MovieTv. L’inizia- nessuna base musicale in sottofondo, affidandoci solo ai tiva è legata alle celebrazioni per il 150esimo dell’Unità suoni della nostra Italia». d’Italia ed ha per tema la Costituzione. Il bando prevede la Per sostenere il loro bel lavoro si può votare on line rappresentazione in forma di video-fumetto di un articolo il loro cortometraggio collegandosi al sito del concorso, della Carta italiana, ed i due artisti hanno scelto di illu- strare l’articolo 9: “La Repubblica promuove lo sviluppo all’indirizzo www.242movietv.com e seguire le indi- della cultura e la ricerca scientifica e tecnica e tutela il pa- cazioni che portano al link della votazione. Per cliccare esaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”. “Il Viaggio” c’è tempo fino al 15 marzo. Non è la prima Grazie alla magia delle illustrazioni grafiche di Schi- volta che Schirinzi e Raho partecipano da finalisti ad un rinzi ed all’arte di Raho di rendere tali immagini in movi- concorso nazionale per cortometraggi animati. Lo scorso mento, la Calandra ha ottenuto l’accesso nell’elenco dei anno infatti con “Da una vita spezzata rinasce una nuova 47 finalisti selezionati tra gli oltre 120 lavori giunti alla vita (con la collaborazione di Federica De Prezzo) si sono segretaria del bando. «Nel nostro cortometraggio – dice aggiudicati primo premio al concorso indetto dal Mini- Raho – abbiamo cercato di raccontare in 120 i secondi stero della Salute sul tema della donazione degli organi. Una scena del cortometraggio “Il viaggio” di Raho e Schirinzi Si parte con un convegno organizzato dagli ex emigranti Comincia a delinearsi il programma delle manifesta- zioni che anche il Comune di I moti mazziniani piazza Garibaldi ed in altri spazi comunali una mostra itinerante di documenti riferi- Tuglie e le diverse associa- zioni cittadine organizzeran- no nell’arco dell’intero anno in corso per celebrare degna- mente, anche in ambito loca- in un dibattito una manifestazione pubblica ti al periodo del Risorgimento Italiano e custoditi solitamen- te presso l’Archivio di Stato di Lecce. Infine, pare anche che da mo civico” i neomaggioren- le, la ricorrenza dei 150 anni dopo la sua recente costitu- ni tugliesi, ai quali, come di palazzo di città si stia valu- dall’Unità d’Italia. zione. consueto, il sindaco Daniele tando l’idea di realizzare un Per iniziativa della neo- È previsto invece all’ini- Ria consegnerà una copia opuscolo che, con riferimento costituita associazione degli zio dell’estate il clou delle ce- della Costituzione. alla toponomastica delle stra- Scene del risorgimento emigranti, per iniziare, già lebrazioni già programmate L’amministrazione co- de comunali, tracci il profilo domenica 20 marzo presso dal Comune. Quest’anno as- munale ha aderito inoltre ad dei personaggi e degli eroi del che portarono, nella seconda Scorrano ed Enzo Pagliara palazzo Ducale si terrà un sumerà particolare significato un’iniziativa ideata dalla Pro- nostro Risorgimento, spie- incontro-convegno per ri- metà dell’Ottocento, alla na- e l’occasione rappresenterà la Festa dei diciottenni, tradi- gando chi sono e cosa hanno vincia di Lecce e nei giorni di percorre alcuni tra i capitoli scita dello Stato italiano così anche l’ideale cerimonia di zionale appuntamento civico svolgimento dell’ultradecen- fatto quei nomi a cui sono sta- più emozionanti della storia come lo conosciamo oggi. “battesimo” dell’associazio- che nella sala delle riunioni nale rassegna di teatro, spet- te intitolate strade e piazze del nazionale legati al Risorgi- Relatori del dibattito sa- ne degli emigranti che, per del Consiglio comunale, ogni tacoli e cultura denominata comune di Tuglie. mento ed ai moti mazziniani, ranno gli storici locali Luigi la prima volta, organizza 2 giugno, chiama al “battesi- “Platea d’Estate” ospiterà in DG
    • CASARANO Con Far Piazzasalento incontrare si può domande in modo e offerte diretto 10 - 23 marzo 2011 Pag. 16La Festadella Fantasiacon oltre millefiguranti di Mauro Stefano Grande successo a Casa-rano per la 14^ edizione del“Carnevale della Fantasia”.In migliaia, nonostante la tra-montana molto fredda e for-te, hanno assistito alla sfilatadi martedì 8 marzo, la primadopo il rinvio per la pioggiadella domenica precedente. Sono stati oltre mille i fi-guranti che hanno animato lamanifestazione organizzatadall’associazione “Amici delCarnevale” con il patrociniodel Comune e la collaborazio-ne di alcuni sponsor (l’annun- Carnevale & Allegriaciato supporto della Provinciaè poi venuto meno, come scrit-to sul precedente numero delgiornale). Ad entusiasmare i tantispettatori i coloratissimi e fe-stanti gruppi mascherati: sututti quelli allestiti dalle par-rocchie della città. “I calabro-ni” del Cuore Immacolato diMaria (erano in 150), “Pioggiae sole: tempi brutti tempi belli” Garibaldini a cavallodel Sacro Cuore (in 220), “Lescarpe…i migliori anni dellanostra vita” di “San Giuseppe i colori della vitae Pio” (in 200) e “Dipingiamola vita con i valori” della par-rocchia Maria Santissima An-nunziata (in 280). e gli scolari educatori Quattro, invece, i carri: “Lanuova ricetta della massaia sa-lentina” di Antonio Vizzinoda Casarano con 30 figuranti,“Don Chisciotte e Sancio Pan-za” degli Amici te Castieddrhudi Neviano (in 40), Amici delCarnevale di Cursi (100) e“fatti e ..rifatti” di Luigi Nuzzodi Casarano. UNA DELUSIONE CHIAMATA SCARPA Più esplicito di così non poteva Tra gli altri gruppi una essere il riferimento alla cocente crisi del calzaturiero che ha colpitomenzione “patriottica” la me- centinaia di famiglie della zona. A destra, il manipoli di garibaldinirita anche la locale sezionedell’Ippica Sud Salento di gli “Spasulati” con “I colori Lodevole, infine, l’inizia-Tricase presente con “L’Unità della libertà”, la parrocchia tiva dei “Paladini di via Mes-d’Italia” ed una decina di figu- Sant’Anna di Parabita con sina”, ossia gli alunni delleranti “garibaldini” a cavallo. “La favola di Pinocchio” e la classi IV, sezioni A e B, della Presente anche l’associa- comunità riabilitativa “La Sor- scuola primaria Polo 2 che lun-zione “Nova Vita” con il grup- gente” di Racale con “Il Cap- go il percorso hanno sistematopo “Non è una bugia…” (de- pellaio matto”.dicato a Davide e Alessandra), Ad aprire l’allegro ser- dei raccoglitori per la raccoltala scuola di danza “La Perla pentone “Casaranazzu”, la differenziata delle bombolette.Dance” con “Samba dal Bra- maschera ufficiale del carne- Veri protettori della natura esile al Salento”, Luca Cataldo vale di Casarano ed il Gran dell’ambiente, encomiabile eed amici di Matino con “La Sconcerto Folk di San Pietro precoce educazione ecologi-speranza di trovare un lavoro”, Qui e in apertura due altri carri allegorici del Carnevale casaranese in Lama. sta.Si rinnova il gustoso appuntamento con la satira. Tiene banco la polemica su centrale e saluteUn calendario per ridere e non solo Accanto ai carri ed alle sfi- venzione di Paolo De Virgilio, èlate la tradizionale brochure, ormai diventato oggetto di col-comico-satirica, che accompa- lezione e, come sempre, di di-gna l’evento. A tenere banco, scussione. Restano, comunque,anche quest’anno, le vicende lontane le polemiche, anchepolitico-amministrative locali accese, che accompagnaronocon gli esponenti di maggio- passate edizioni con alcuni pro-ranza e quelli di minoranza in tagonisti che mal accettaronoprimo piano. (almeno in un primo momento) Ma per i 150 anni dell’Unità di essere messi alla berlina.d’Italia c’è spazio anche per un Anche quest’anno, comun-francobollo, a suo modo com- que, ogni interpretazione vienememorativo, dedicato al pre- lasciata, come sempre, alla chia-mier dall’allusivo costo di 0,69 ve di lettura che delle vignette sicentesimi. Protagonista assolu- vuol dare.to, com’era inevitabile che fos- A tenere banco è, in ognise, il sindaco Ivan De Masi e la caso, la polemica sulla centra-sua Giunta sino all’ultimo asses- le a biomasse, con protagonistisore nominato, Ciccia Mariano. imprenditori ed amministratori Il pieghevole, frutto dell’in- locali. Sopra: i fratelli De Masi e il dott. Serravezza; a sin: “U Casaranazzu”
    • 10 - 23 marzo 2011 Casarano LA SUCCURSALE DEL “VANINI” Comune. Lo stabilisce una delibera recedere dal contratto di locazio- RITORNA AL COMUNE L’immobile di via Sesia, dove ha sede una delle succursali del Liceo Scientifico “ Giulio Cesare Vanini”, ritornerà nella piena disponibilità del di Giunta approvata nei giorni scorsi. L’immobile, di proprietà comunale, è gestito da otto anni dalla Pro- vincia di Lecce. Ora il Comune che lamenta carenza di locali, vuole ne con la Provincia e riprendere possesso dello stabile di via Sesia, che estendendosi su un’area di 2.060 metri quadrati, offre innumerevoli opportunità di utilizzo. 17Sicurezza nella zona industriale:riunioni di imprenditori, operaie amministratori pubblici Imprenditori e lavoratori nell’aula consiliare di Casarano durante l’assemblea per il problema sicurezza (foto Fernando Stefanelli)«Troppi furti, però adesso basta» di Mauro Stefano VOLTI ipotesi già avanzate tra le quali PREOCCUPATI la chiusura al transito dei viali In 18 giorni trafugati Qui a sinistra C’è rabbia e preoccupa- uno dei decani la notte ed i giorni festivi conzione a Casarano per i conti- del settore accesso riservato ai soli pos-nui furti nella zona industriale calzaturiero di sessori di badge identificativi.della città. Il crescendo delle Casarano, Mar- Ciò dovrebbe comportare laultime settimane ha scatenatola protesta di quanti lavoranoed operano nell’area. In alcune tino Nicolazzo, calzaturifico “Elata”: l’im- prenditore ha chiusura dell’intera area con delle barriere elettriche e la contemporanea attivazione di scarpe, caffè, infissicentinaia hanno invaso la sede confessato di telecamere a circuito chiuso. Quattro furti in 18 gior- messi a segno ai danni dicomunale il giorno dell’ultimo avere paura la Altra misura necessaria sareb- ni. Stesse modalità e, for- Torsello Infissi e di Marsanocolpo, quello messo a segno ai sera quando be la chiusura delle due stra- se, stessi uomini all’opera. Pellami, sempre nella stessadanni dello storico opificio del- resta da solo dine interpoderali che, oltre ai Gente esperta e sicura, che zona e con modalità grosso in azienda. So-la Filanto, non nuovo a simili pra a sinistra, due viali principali, conducono conosce bene luoghi, orari modo uguali. Più eclatante ilesperienze. riconoscibili all’area. Minoritaria l’ipotesi di e movimenti. E ben orga- furto alla Filanto con 6.000 Quello dello scorso 25 feb- il sindaco De affidarsi a delle ronde notturne. nizzata se in grado di por- paia di scarpe portate viabraio, però, rappresenta l’ulti- Masi, il cava- Coordinando i sistemi di vigi- tar via 6.000 paia di scarpe, per un ammontare di circamo di una serie di quattro colpi liere Antonio lanza si potranno, invece col- così come 3.500 kg di caffè 120 mila euro e forse più.consecutivi messi a segno in Filograna legare i sistemi d’allarme delle e (in piedi) (equivalenti a 10 pedane di Migliaia di scatoloni caricatiappena 18 giorni, con le stesse Antonio aziende, regolarmente sabotati magazzino) con destrezza notte tempo su di un camion,modalità, ai danni di quattro Filograna negli ultimi colpi, ai numeri di e velocità. La banda agisce se non due, prima di prende-aziende diverse. «Ora basta, Sergio pronto intervento di Polizia e di notte o a sera tardi se è re il via verso destinazionivogliamo che il nostro lavoro Carabinieri. vero che, per il colpo del 7 sconosciute, magari il mer-e i nostri investimenti venga- Alla luce di quanto succes- febbraio alla Til Caff, azien- cato estero. Ad agire pare unno tutelati», hanno gridato ad so nelle scorse settimane, fa da di distributori automatici gruppo di almeno sei perso-una sola voce i lavoratori e gli tamente» ha affermato Ivan De fiducia in questa iniziativa sia una certa impressione quanto leader nel Salento, l’allarme, ne, giunte a bordo di diverseimprenditori riuniti in un’as- Masi. dalle istituzioni sia dai semplici affermato da Martino Nico- quello sonoro, era già scat- auto. Per eludere i controllisemblea spontanea guidata dal cittadini. lazzo, 73enne responsabile del tato intorno alle 21. «Dopo avrebbero puntato gli abba-commendator Antonio Filogra- Giusto in tema, lo scorso calzaturifico Elata srl. «Ormai sabato 5 marzo, in Prefettura a Questa sembra anche la una verifica fatta insieme glianti verso le telecamerena, fondatore del Gruppo Filan- ho paura a restare da solo in alla vigilanza abbiamo però e poi manomesso il sistemato, e svoltasi simbolicamente in Lecce, lo stesso primo cittadino strategia sposata dagli stessi azienda fuori dall’orario di la- ha sottoscritto, insieme ai sin- imprenditori di Casarano che pensato al classico falso d’allarme tagliando i fili d’e-Comune. «Come sindaco della voro: si respira un’aria strana allarme», ha poi afferma- lettricità. Una volta entraticittà non posso che chiamare daci di altri 6 comuni salentini, nel corso di un’altra assemblea, anche per certe auto e certi tipi tra i quali anche Gallipoli l’ac- Gallipoli, svoltasi sempre il 5 marzo, to l’amministratore della in fabbrica, da un ingressointorno ad un tavolo tutte le che, nel buio della notte, per- srl Larisio Di Paola. I ladri secondario, hanno agito in-istituzioni coinvolte, dalle for- cordo per il progetto sicurezza hanno sostenuto tutti insieme corrono con sospetto i viali. Unze dell’ordine al Prefetto sino “Mille occhi sulla città” grazie la necessità di coordinare e fi- amico mi ha anche confidato di erano, forse, già all’interno disturbati per due ore. Laai parlamentari salentini per- al quale la collaborazione tra nalizzare la vigilanza privata aver rinunciato alla solita cor- dell’azienda ed hanno poi dinamica è stata ricostruitaché il problema della sicurezza istituti di vigilanza privati e per un pattugliamento costan- setta serale proprio per questi agito indisturbati. Prima del grazie alle riprese del siste-dell’area industriale deve esse- forze dell’ordine sarà più stret- te della zona nelle ore nottur- problemi» ha concluso Nico- colpo alla Filanto altri due ma di videosorveglianza.re affrontato e risolto congiun- to ed efficace. E’ riposta grande ne. Sempre valide, tuttavia, le lazzo.Rinnovati i dirigenti del circolo degli ex emigrati in Belgio. Il nodo: la gestione dei fondi per costruire il Sacrario Il “Circolo ricreativo degliex minatori del Belgio”, conle nuove elezioni, volta paginadopo un periodo di crisi abba- I minatori ritrovano la serenità missioni irrevocabili e al suo uscente, Salvatore Pizzileo, era gratuitamente dal Comune di Casarano. I problemi all’interno dell’associazione erano sortistanza lungo. Giovanni Paolo, posto nell’organismo esecutivo rimasto in carica, ma ha resisti- proprio in conseguenza dellatitolare di un’agenzia investiga- entrerà il primo dei non eletti, to solo alcune settimane finché gestione finanziaria.tiva, è stato eletto nuovo presi- Antonio Coluccia. non si è dimesso, come prevede Il “Circolo ricreativo deglidente dell’associazione, nomi- L’affluenza alle urne per lo Statuto dell’associazione, e ex minatori del Belgio” è unanato il 23 febbraio scorso dai l’elezione del Consiglio Diret- dopo la diffida notificata da al- delle due associazioni che riuni-componenti del Consiglio Di- tivo è stata abbastanza alta: alle cuni soci. scono i numerosi ex minatori delrettivo, a sua volta eletti dall’as- consultazioni elettorali, infatti, La diatriba tra i soci era sor- bacino carbonifero di Charleroi,semblea dei soci convocata per hanno partecipato 50 soci su 86 ta sulla gestione economico-am- con la cui municipalità il Co-le votazioni di circolo la dome- iscritti (58%). ministrativa del progetto per la mune di Casarano è gemellato.nica precedente (20 febbraio). Con il rinnovo degli organi costruzione di un sacrario dedi- L’altro circolo, chiamato “L’E-Vice presidente del circolo è esecutivi, si chiude, quindi, una cato agli ex minatori all’interno migrante”, è presieduto da Lu-stato eletto Bruno De Nuzzo. fase molto agitata dello storico del cimitero comunale, presen- cio Parrotto che ha avuto il me-Gli altri componenti del Con- circolo. La crisi era precipitata tato l’anno scorso. rito di istituire un museo dell’exsiglio Direttivo sono Massimo alla fine dello scorso anno quan- Il sacrario, a cui tutti tengo- minatore, situato al piano terraD’Aquino, Tommaso Cirfiera e do si erano dimessi quattro dei no molto e già in corso di rea- dell’ex caserma dei carabinieriMichele Antonazzo. Quest’ul- cinque componenti del Circo- lizzazione, sorgerà su un’area di in piazza San Giovanni.timo, però, ha presentato le di- lo Direttivo. Solo il presidente circa 780 metri quadrati donati La sede del circolo in vico S.Giuseppe e il presidente Giovanni Paolo ES
    • Casarano 10 - 23 marzo 2011 NUOVE RICEVITORIE del lotto. Tra questi otto comuni, una già esistenti); a Sannicola (ce n’erano18 IN QUATTRO COMUNI Per il 2010 l’ufficio regionale dei Mo- nopoli di Stato di Puglia ha autoriz- zato l’apertura di nuove ricevitorie è stata assegnata a Casarano (foto), le dieci preesistenti avevano incassato nel 2009, 929.853 euro); a Matino (762.965 euro gli incassi delle cinque già due per un incasso sempre nel 2009 di euro 442.592); a Taurisano (nelle tre già attive erano stati giocati 677.204 euro).Gli italiani sono arrivati a sborsare 61 miliardiin un anno. Vincono in sette su dieci, dice la leggeGli incassi? Non c’è crisi... di Mariarosaria De Lumè Gioco Bisogna avere i piedi benpuntati per terra e la testa benfissata sulle spalle per non anne-gare in quel mare magnum che èil gioco in Italia. Ci si smarriscetra le numerose tipologie, le vec-chie e le nuove, tra la tentazionetradizionale di dare un signifi- QUANTO SI GRATTA DA QUESTE PARTI GALLIPOLI 7,0 milioni di € dunque sognocato numerico ai sogni consul-tando la Smorfia per il Lotto equella più recente di munirsi di CASARANO 2,2 milioni di €un venticentesimi e grattare pervincere. Sembrano lontanissimii tempi della schedina Sisal che TAURISANO 1,7 milioni di €a iniziare dal 1946 infiammava icuori e le domeniche di un popo-lo distrutto dalla guerra, pronto MATINO 1,5 milioni di €a scommettere sui pronostici delcalcio e sul proprio futuro. La schedina divenne allora il PARABITA 1,2 milioni di €simbolo del miracolo economicoatteso e poi arrivato negli anni ALEZIO 0,9 milioni di €Sessanta. Furono anni di radio-cronache ascoltate con la matitain mano per segnare i punti rea- SANNICOLA 0,8 milioni di €lizzati: 1,2,X , e in testa un solonumero, il tredici. Ben più antica la storia del TUGLIE 0,8 milioni di €lotto che risulta il gioco d’azzar-do più amato con le attuali treestrazioni settimanali. Gli storicidel settore fanno risalire le sueorigini addirittura al 1400, mafu due secoli dopo a Genova chetroviamo le prime tracce del lot-to attuale. Da qui la diffusione intutta Italia con la frequenza delle TOTALE = * Stime anno 2010 16,1 milioni di € In un anno 16 milioni, Gratta (di sicuro) e vinciestrazioni prima due volte all’an- (forse): è il re dei re di questino, poi quindicinali, settimanalifino alle attuali trisettimanali. inseguito sono arrivati i grattaevin-ci, le cosiddette lotterie istanta- Il 16% degli under 24 anni precari, in tempi di destini personali così incerti, di futuri tanto indecifrabili da sfumarenee messe sul mercato e presed’assalto dai giocatori. Fa una certa impressione una volta a settimana in paura. Risulta essere il Gratta e Vinci il gioco preferito anche dai salentini, né gli abitanti dei paesi di “Piazzasalento” si di-leggere i dati pubblicati sul sito di Il gioco è un’abitudine diffusa per gli italiani, che loGiochi e lotterie solo poco tem- scostano di molto dalle abitudini amano ma, tutto sommato ed esclusi i casi patologici, con ludiche imperanti.po fa. Ogni giorno gli italiani gio- moderazione. E’ quanto emerge dal Rapporto Italia 2011cano 167 milioni, di questi 25 al In base alle stime fornite dell’Eurispes Istituto di studi politici, economici e sociali), da addetti ai lavori (operatorigratta e vinci, 13,6 per scommes- secondo il quale un italiano su quattro (25,7%) gioca al-se sportive, 13,3 al lotto. In coda di Lottomatica e rivenditori),troviamo Totocalcio e totogol meno una volta al mese, uno su dieci (11,2%) almeno una ad Alezio, Casarano, Gallipo-sommati anche a il 9 e Big match volta a settimana, il 6,5% gioca invece più di una volta a li, Matino, Parabita, Sannicola,che non superano i 300.000 euro settimana. Tuglie e Taurisano si sono gio- Sono solo lo 0,7% invece gli italiani che giocano tutti La rivendita Bono su Corso Roma.giornalieri .Anche il bingo è cre- cati nel 2010 oltre 16 milionisciuto del 29%, seguito dall’ip- i giorni, e in potenza, quindi, sono a rischio dipendenza. nei “Gratta e Vinci”, seguitopica in cui si è però registrato un Il 25,8% degli intervistati gioca raramente, circa una volta passaggio e turisti. Gallipoli, con un biglietto, del “Miliar- dal gioco più antico d’Italia, infatti, nel 2010 ha venduto da dario” sono stati vinti 500 milacalo del 13% all’anno, il 29,1% non ha mai giocato negli ultimi 12 mesi. il Lotto, con circa 7 milioni di Si fa presto a fare i conti: gli Il gioco è un’abitudine diffusa nelle fasce d’età più ele- solo quasi la metà dei 16 milio- euro. Il Miliardario, biglietto da euro. Quest’ultimo gioco viene ni e 100mila euro di grattini di-italiani hanno giocato nel 2010 vate: l’8,7% dei 45-64enni e l’8,8% degli over 65 gioca dato da tutti in forte incremento 5 euro, risulta essere il più ven-61 miliardi di euro, quindi mille infatti almeno più volte a settimana, il 14% degli over 65 grazie alla nuova formula, “10 stribuiti nell’intera area presa in duto seguito dai “cugini” Mega-euro a testa, compresi neonati., gioca una volta a settimana. esame. Non a caso anche il pun- miliardario da 10 euro e Maxi-anziani e ultracentenari. I Mo- e Lotto” che permette puntate Ma il gioco è abbastanza diffuso adesso anche nelle fa- addirittura ogni cinque minuti. to vendita dove si gioca di più si miliardario da 20 euro.nopoli di Stato informano pure sce più giovani: il 15,7% degli under 24 gioca almeno una trova a Gallipoli, con un giro di Segue Gallipoli, che fa casoche le vincite sono state di 44 mi- Il centro in cui si “gratta” di volta a settimana; spesso si tratta di scommesse legate alle più è Gallipoli ma non perché Gallipoli, biglietti superiore al milione di a sé, l’altro “capoluogo” dellaliardi. Cifre enormi, che come in partite di calcio, come certifica lo stesso Eurispes, per cui latutte le medie, presentano aspetti i gallipolini abbiano particolari euro all’anno. zona, Casarano con poco più Casarano, vincita al gioco è una delle possibili (e auspicate) soluzioni Infine, anche l’ultima vinci- di 2 milioni, che però detienedi genericità e approssimazione. per risolvere i problemi economici: lo pensa il 35% delle inclinazioni quanto per il fatto,Ma un fatto è certo, se c’è uno ben visibile, che alla clientela ta “importante” si è avuta in riva il primato per le giocate sul- donne, a fronte del 26,2% degli uomini. (fonte Agicos) allo Jonio, presso la tabaccheria le corse dei cavalli; viene poiche non gioca, c’è senz’altro un abituale si aggiunge una mas-altro che gioca il doppio. siccia presenza di persone di e cartolibreria Bono, quando Taurisano (1,7 milioni) e Ma-Rispetto a 2 anni, staccati metà biglietti: le riffe tradizionali fatte fuori dai divertimenti telematici Futuro sicuro per il “10 e lotto” con estrazioniLotteria Italia resta l’unica superstite Emergenti, sbanca I Gratta e vinci e i nuovi gli enti organizzatori”. Non po- L’attesa non è lunga, solo prospettano anche un premiogiochi on line hanno fatto fuo- teva essere altrimenti dopo la re- cinque minuti, per vedere se istantaneo. Non importa se i nu-ri anche le lotterie nazionali lazione presentata al parlamento il numero su cui si è puntato è meri sono stati indovinati: se alche negli anni Novanta erano dai Monopoli di Stato da cui si fortunato o no. È la velocità la momento della giocata, dal ter-addirittura 13, quattro nel 2008 evincono dati non certo esaltanti caratteristica del nuovo “10 e minale della ricevitoria si sentiràtra cui quella per il carnevale di anche dell’ultima edizione della lotto” la cui schedina contiene un segnale sonoro, il giocatoreGallipoli tre nel 2009, due nel-Gallipoli), lotteria Italia che nel passato era la sezione “Quanti numeri vuoi avrà diritto ad una vincita parilo scorso anno. Nel 2011 ci sarà considerata la più importante e il giocare?”; il giocatore manifesta all’importo giocato. Come dire,solo la Lotteria Italia con estra- sogno di tutti gli italiani. l’intenzione su quanti numeri la fortuna può avere gli occhizione finale del 6 gennaio 2012. Quest’anno sono stati ven- scommette (da uno solo fino a bendati ma le orecchie ben tese.Lo ha comunicato a gennaio duti 9,6 milioni di biglietti, un 10) scelti fra l’1 e il 90. Poi, con Ma la novità certamente piùscorso la Gazzetta ufficiale pub- dato in calo del 17,2% rispetto lo sguardo rivolto al monitor interessante e che ha rivoluzio-blicando il decreto del Ministero agli 11,6 milioni di tagliandi presente in ricevitoria, aspetta nato con discutibili risultati ildelle Finanze. staccati nell’edizione prece- l’uscita dei numeri. E subito via mondo dei giochi è l’introdu- La scelta viene motivata con dente, la metà rispetto ai 18,5 con la nuova estrazione, tutti i zione del gioco online. Con l’at-la “consolidata disaffezione dei milioni venduti nell’edizione di giorni dalle 7 fino alle 24, a in- tuazione del decreto Bersani delgiocatori nei confronti del pro- due anni fa in cui si registrò una tervalli regolari di 5 minuti 2006, furono liberalizzati e in-dotto, assenza di utili significati- raccolta al di sopra dei 19 milio- Ma le promesse per invo- trodotti nel nostro ordinamentovi per l’Erario, sostanziale man- ni di euro. Inevitabile, quindi, gliare i giocatori vanno al di là i cosiddetti skill games che si di-canza di ritorno economico per l’agonia delle lotterie nazionali. Nelle lotterie c’era pure il Carnevale di Gallipoli e Viareggio della velocità della giocata e vidono in estrema sintesi in due
    • Casarano CENTRI ILLEGALI nella vasta operazione SCHERMI E BANCHI I nuovi luoghi dei 50 NEL SALENTO Sono 500 i centri di scom- messe clandestine on line in tutta italia, coinvolti della Guardia di Finanza, denominata “Poker 2”. Di questi ben 50 si trovano nel Salento. 19 desideri per i giocatori sempre più All’ippodromo c’è il picco più alto di puntate ma molte sono via computer in aumento di Mauro Stefano Il pareggio di Iquique – Scommesse solo “non desiderare la donna d’altri” e poi la morale è fatta. Ma le premurose racco- al galoppo Nublense paga bene, ovve- mandazioni di chi con una ro 3,25 la posta mentre (per mano intasca e con l’altra rac- quanto decisamente azzarda- comanda sono lette solo dal to) il 2 di Università Catolica cronista ed ignorate da quanti – Wanderers, sempre per il affollano la sala. calcio cileno, addirittura 8,5. L’agenzia di scommesse Ma si può scommettere anche su somma reti, risulta- to esatto, under/over, doppia chance, goal /no goal, under/ over, rigore sì rigore no e su a Casarano rientra ormai a pieno titolo tra quei “luoghi-non-luoghi” che caratterizzano il terzo mille- nio. Uno di quegli spazi ano- nimi dove l’individuo perde la un’infinità di altre combina- propria identità e dà sfogo ai zioni. Esperti di calcio e tris, propri istinti. Messo da parte pronti a seguire con la stessa il troppo romantico “Totocal- disinvoltura le evoluzioni dei cio” che fino a pochi decenni campionati di calcio di (qua- addietro monopolizzava le at- si) tutte le categorie e (prati- tenzioni, e le giocate, ora è la camente tutte) le nazioni del scommessa ad attrarre morbo- globo così come le corse dei samente. cavalli di Albenga, Monte- Poca competenza, mol- giorgio, Castelluccio dei Sau- ta fortuna, ed il gioco è fatto. ri, si danno appuntamento, Dopo un’ora passata a giro- spesso quotidiano, presso le vagare tra schermi e quote si tante agenzie di scommesse entra già in un’altra dimensio- disseminate ormai ovunque. ne: figurarsi dopo una giornata All’interno di una di que- intera. Alla fine si tratta solo di ste, un pomeriggio qualunque fare la conta delle scommesse in un paese del Salento, quasi intascate (poche e spesso di nascosto tra cartacce, fotoco- modesta entità) e dei tanti euro pie e giornali spaginati, c’è an- incassati con quotidiana perio-Gallipoli spicca che il decalogo del gioco con- dicità dall’agenzia. sapevole, “per giocare senza Perché qui si gioca – tutto. Una gara all’ippodromo “Euroitalia” di Casarano esagerare” come recita lo slo- il.giorno.tutti.i.giorni - e dopo gan della cam- una scommessa pagna promossa appena straccia- da Lottomatica. E’ nato nel 2002 un nuovo settore investigativo, la polizia ta c’è subito latino con un 1 milione e mezzo.tino,Parabita si colloca a 1 milione200mila euro e, forse a sorpresa, da 20 euro ciascuno con all’in- terno premi per 510 milioni di euro. Il problema può essere che Si fa fatica a tro- varlo ed ancor Infiltrazioni dei giochi e della scommesse con l’obiettivo di contrastare i tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nell’am- potenziale rivin- cita. Droga allotra i paesi più piccoli ecco Ale-zio dove nelle cinque ricevito-zio, i ticket fortunati possono capi- tare, durante la distribuzione, di di più a leggerlo tra le voci degli criminali: bito dei giochi e delle scommesse. Il nucleo centrale coordina altri 26 nuclei interprovinciali. Sono più di 400 gli agenti in stato puro per lo scommettitorerie sono transitati 900mila euro(in una di queste la media set- più in un territorio anziché in un altro. La percentuale ufficiale fa speaker che si sovrappongono c’è un corpo tutta Italia che appartengono a questo comparto organizzato in maniera capillare proprio per prevenire e contrastare l’infil- abituale, quello ossessivo, chetimanale attualmente è di quasi infatti riferimento a dati nazio-10mila euro). Anche Sannicolasfiora il milione, mentre chiude nali. In questo quadro vanno poi confusamente dai tanti (troppi) specializzato trazione della criminalità organizzata, sempre più attratta dai guadagni legati a questo settore. vive di pane e quote. Ma c’è moderni scher- anche, in nume-la classifica Tuglie tre ricevito- Tuglie, considerati altri giochi di non mi lcd collegati ro ridotto, quel-rie e 800mila euro nel 2010. facile quantificazione, come le con gli ippodro- lo occasionale, Tra quanti ci provano, c’è scommesse sportive o ippicheovviamente anche chi vince.Quanto? Sono molte le vinciteche non vengono riportate dalla dove il giocatore può scommet- tere direttamente col proprio computer, oltre che nei punti mi. Ma poi cosa potrà mai im- portare a chi ha appena sfo- Premi ad ogni compleanno settimanale o al massimo bi- settimanale, secondo i dettami ormai superati del vecchio To-cronaca perché poco clamoro- autorizzati. gato la propria rabbia per una Perché accontentarsi di tori. A Roma c’è stato già il tocalcio.se: da pochi euro fino a qualche Infine in grande espansione tris mancata per un’incollatura una vincita anche cospicua, primo vincitore, annunciato Difficile spiegare a quanti,decina di migliaia sono però risulta il settore delle slot ma- (“perché lo vedeva anche un ma pur sempre effimera, e da un comunicato stampa rabbiosi e smoccolanti, si ac-piuttosto frequenti. In questo chine, un tempo gestite esclu- cieco che Nikita Night era or- non mirare invece ad una di Lottomatica. “Buon com- calcano dietro il bancone dellecomprensorio nel 2010 hanno sivamente dalla malavita e oggi mai scoppiato…” ), se chi in- rendita annua per venti anni? pleanno” sfrutta la presenza giocate, la poesia di una sche-superato i 10 milioni di euro to- sotto il controllo dello Stato che troita milioni di euro al giorno E’ la logica dei gratta e vin- di due giochi nel medesimo dina e di 13 - partite – 13 (oggitali, con una percentuale quindi garantisce una percentuale di dalle scommesse elabori, poi, ci della formula con rendita. tagliando, Non è indifferen- sono addirittura 14!) sognate edi ritorno intorno al 65% rispet- “vincita sicura” anche in questo il decalogo del “buon gioco”. Dopo “Vivere alla grande” e te nemmeno la grafica con immaginate per una lunga set-to alle somme giocate. caso intorno al 70%. Il mercato “Non giocare quando ti “Turista per sempre”, nella quelle candeline sulla torta timana con i risultati ascoltati In effetti il “play out”, cioè in questa zona si stima in cifre senti depresso, solo, annoiato, prima settimana di febbraio che evocano giorni di festa e per radio. Eppure accadevaquello che per decreto i bigliet- quasi pari a quelle del “Gratta teso o ansioso; non assentarti è stato lanciato “Buon com- promesse di felicità. appena pochi anni. In questiti devono restituire in vincite, è e vinci”. Anche in questo caso dal lavoro per andare a gio- pleanno” al costo di 3 euro. Il successo dell’ultimo giorni il brivido arriva ognifissato preventivamente e supe- Gallipoli ha un primato: ha l’ul- care; non giocare per rifarti E’ stato amore a prima vista. nato non fa che confermare cinque - minuti - cinque colra sempre il 70%. Per il primo timo modello delle slot Vlt, che quando perdi; evita di consi- Il sogno di avere subito quello dei precedenti bigliet- lotto new entry: dieci e lotto,lotto di Maximiliardario è addi- quando giunsero per la prima derare il gioco come una solu- 100mila euro, un vitalizio ti a formula con rendita che recita la formula di lancio edrittura fissato all’85%: sono stati volta in Puglia sono state instal- zione per i tuoi problemi e per di 15mila per venti anni nel nel 2010 hanno fatto regi- ogni 300 secondi tutti col nasostampati 30 milioni di biglietti late a Casarano. e tue preoccupazioni”: manca giorno del proprio comple- strare vincite per 448 mi- all’insù, verso lo schermo. anno e infine, quasi a saldo- lioni di euro, trend superatoogni 5’. Il Monopolio travolto dalle richieste consolazione finale, altri nei primi due mesi del 2011 15mila euro, ha esercitato perché ne sono stati vinti giàil poker on line I tempi cambiano ma la vo- un grande fascino sui gioca- 40. nel 1929, 30 e 31 per un ricavo intervenire continuamente per oscurare siti illegali. Negli ulti- mi anni il poker on line è diven- tato lo sport nazionale, gli ope- glia di vincere è rimasta sempre quella! Succedeva anche cir- ca novanta anni fa, nel 1924, Quando con la tombola totale di £1.296.902. Il gioco di fatto era organizzato come una normale giocata a tombola che ratori di poker e di skill games si sono moltiplicati, continuano a pervenire richieste al Mono- quando si giocava anche per beneficenza. Al costo di due lire si acquistava una cartella per la si costruì l’ospedale avviene nelle famiglie nel pe- riodo di Natale. Si vinceva col terno, con la quaterna, la cin- polio di nuovi accreditamenti. “Grande tombola nazionale a quina e facendo tombola. Per Si annuncia per il 2011 una no- beneficio dell’istituto di educa- la costruzione dell’Ospedale di vità con il poker cash on line e i zione in Gallipoli degli orfani Gallipoli il Comune ottenne due giochi da casinò, giochi a quo- di guerra e figli del popolo ab- Tombole Nazionali, la prima nelcategorie: quelli di abilità vera ta fissa sia contro il banco che bandonati”, così come si legge 1925 e la seconda nel 1929 parie propria, come dama, scacchi nel biglietto qui a fianco. L’e- a 442.690 lire. Col ricavato del- multigiocatore. Escluse, per ora,ecc, e l’altra che comprende il le slot machine on line. A pro- strazione avveniva a Roma irre- la tombola si iniziò e completòpoker nelle sue forme di torneo posito di quest’ultime, la Guar- vocabilmente il 10 aprile 1924. una parte della struttura ospeda-sportivo. La regolarizzazione dia di Finanza di Casarano ha Ma non solamente! Per lo stesso liera. La gente in questo modosi era resa necessaria perché il nei giorni scorsi sequestrato tre motivo, a distanza di un anno, giocava, magari vinceva e allomercato dei giochi sulla rete era macchinette perché non collega- era stata organizzata anche una stesso tempo contribuiva alladiventato incontrollabile con i te alla rete controllata dai Mono- grande tombola provinciale. Le realizzazione di opere utili allaMonopoli che erano costretti a poli di Stato. tombole furono effettuate anche Cartella della tombola nazionale del 1924 comunità. CP
    • Casarano 10 - 23 marzo 2011 BORSA DI STUDIO indetto per il quindicesimo anno fondimento da parte dei ragazzi. AL VINCITORE “LO SCRIVO IO”20 La giunta comunale casaranese ha deliberato un contributo di 250 euro per una borsa di studio allo studente vincitore del concorso” Lo scrivo io” dalla “Gazzetta per il Mezzogior- no”. Il contributo viene assegnato soprattutto in considerazione della valenza didattica della competizio- ne che stimola lo studio e l’appro- E’ certa anche per quest’anno la partecipazione degli studenti degli Istituti d’Istruzione Superiore pre- senti in città “A. De Viti De Marco” e “Bottazzi”. Tentativi Stipendi arretrati da due a cinque mesi e l’incertezza sul domani ravvicinati di soluzione «Ora ci sentiamo “inutili” Sono stati tre gli in- contri tenuti negli ultimi giorni per cercare di sbro- gliare la matassa della si- tuazione dei Lsu: presso per le nostre famiglie» Le storie si assomigliano lasciato soli». l’Ufficio scolastico regio- tutte, padri e madri di fami- La medesima paura sul nale, presso il Ministero glia che da 16 anni vivono futuro ha Agata Murciano, dell’Istruzione e la Pro- ogni giorno la precarietà, pa- che per prima, ha telefona- vincia di Lecce. Nel ver- dri e madri che tutti chiama- to in redazione sollevando tice presso il Ministero si no “socialmente utili” mentre il problema e pregandoci di sono avute rassicurazioni loro si sentono inutili alle loro interessarci alla sorte dei Lsu. circa i finanziamenti ne- famiglie perché non riescono Agata ha 55 anni, è madre cessari per il pagamento a garantire sicurezza e soste- di tre figli, addetta alla puli- delle fatture alle aziende gno necessari per i bisogni zie della scuola elementare che hanno gli appalti del- quotidiani. Hanno pudore ad di via Collina a Sannicola: le pulizie fino alla fine apparire sul giornale con il «Da dieci anni teniamo pu- dello scorso anno.Tutti nome e le foto perché, dice lita la scuola e non c’è stata i lavoratori riceveranno C.M. di Matino «La mia sto- sogno di sostegno, ma ci sono mai alcuna lamentela da parte gli arretrati. Il presidente ria è uguale a quella di tutti i colleghi che hanno figli pic- dei genitori che sono molto della Provincia Gabellone 1200 lavoratori della provin- coli e mille necessità. Insom- attenti alla pulizia dell’am- ha rassicurato i lavoratori ma ci hanno fatto passare un sull’intervento presso le cia di Lecce. Anzi noi che biente dove sono i loro figli. dipendiamo dalla ditta Intini Natale da animali». Questa Lavoriamo 35 ore la settima- banche perché sospenda- frase sintetizza brutalmente no i mutui delle famiglie, possiamo dire di essere fortu- na, facciamo bene il nostro nati perché dobbiamo ancora tutto il disagio di questi mesi. dovere, ne siamo sicuri, ma e la pressione presso il E come si vede il futuro? «Lo Ministero perché precisi ricevere lo stipendio degli ul- ci sentiamo soli. Dove sono i i contenuti della direttiva timi due mesi. Altri, invece, vedo nero - risponde l’inte- politici sempre pronti a chie- 103 che lascia alle scuole non sono pagati da 5 mesi. I ressato - c’è poco da essere derci il voto? Qualcuno in la proroga degli appalti miei figli sono già grandi, ma ottimisti. I politici si sono questa storia, cioè i consorzi, fino a giugno 2011. non per questo non hanno bi- mossi lentamente, ci hanno di sicuro hanno guadagnato». In 1.200 puliscono aule e uffici Sit in presso la Provincia a Lecce; sopra, l’incontro ufficiale scolastici, ora rischiano grosso di Mariarosaria De Lumé «Siamo le lavoratrici e i la-voratori che, ormai da più di Lavoratori molto utili Per i sindacati, per i politici, per gli stessi lavoratori la solu- zione è una sola: internalizzare i servizi e dare stabilizzazione.quindici anni ci occupiamo deiservizi di pulizia delle scuolestatali di ogni ordine e grado,siamo quelle donne e quegliuomini, cittadini di un’Italia inaltre faccende affaccendata, che socialmente precari a vita nome dei tanti lavoratori social- no come lavoratori socialmente (quattro a livello nazionale) che scadenza e il 30 giugno è il ter- Sarebbe anche un’operazione di tutto risparmio, come ha sot- tolienato l’on. Lorenzo Ria in un Ordine del giorno presentato alla Camera. Si risparmierebbe- ro 75 milioni di euro estenden-permettiamo ai nostri bambini, mente utili in agitazione da circa utili. Provenivano dalle liste di gestiscono direttamente gli ap- mine ultimo della proroga fissa- do ai lavoratori esterni il 30%anch’essi cittadini, di frequen- un mese, nel disperato tentativo mobilità, disoccupati di lunga palti. Per la provincia di Lecce, ta dal Ministero della Pubblica dei posti Ata che dipendono di-tare scuole pulite, ogni giorno. di far sentire la loro voce a chi durata e percepivano un sussi- le imprese affidatarie del sud- istruzione. I 1200 Lsu, alcuni rettamente dal Ministero oppureMolti non sanno neppure che ha il potere di risolvere i loro dio erogato dall’Inps di 800mila detto servizio sono il Consorzio dei quali senza stipendio anche stabilizzandoli. Intanto il sensoesistiamo, ma noi ci siamo, ogni problemi. lire senza alcuna copertura con- CNS di Bologna, la Meridionale da cinque mesi, si troveranno di precarietà continua ad esaspe-giorno e siamo tanti: 1200 solo La loro storia inizia negli tributiva. In seguito con la leg- Servizi S.p.A. di Bari, la socie- così senza posto di lavoro. C’è rare gli animi, erano a centinaianella nostra provincia». Esor- anni Novanta quando le Am- ge 124/1999 il personale Ata fu tà Euroservizi s.r.l. di Bari, il infatti una direttiva ministeria- a palazzo Adorno, in pieno cen-disce così Domenica Amadeo, ministrazioni comunali e pro- trasferito dagli enti locali allo Gruppo Intini di Bari, la Manu- le, la 103, che lascia agli istituti tro storico di Lecce, ad invoca-lavoratrice socialmente utile, vinciali, che potevano fornire il Stato, i servizi di pulizia nelle tencoop di Bologna, la Sitec di scolastici la possibilità di pro- re l’intervento della Provincia.componente della segreteria personale ausiliario e di segre- scuole furono affidati a terzi, fu- Brindisi. rogare gli appalti per le pulizie Alcuni appalti, infatti, scadonoprovinciale della Filcams, a teria nelle scuole, li utilizzaro- rono creati dei consorzi di ditte Ora tutti gli appalti sono in solo fino a giugno 2011. già a fine aprile.Con Arben c’è anche il fratello Gentian nell’attività di rilancio del forno nel centro a Gallipoli Tom Sport, i 30 anni“Scajozzi” gallipolini in salsa albanese festeggiati con gli scolari C’è un ex profugo albane- E’ stato Igor Cassina l’ospite Augusta Caggiula, Olimpiase che riesce a fare degli otti- d’onore per i festeggiamenti in Cannavacciuolo, Laura Bitonti,mi “scajozzi gallipolini” che onore del trentennale di attività Adriana Marsigliante, Giuliavengono apprezzati dagli stessi dell’Associazione sportiva Tom Tenuzzo, Nuria De Micheli,abitanti della città jonica. Si Sport presieduta da Natascia Paola Stifani, Simona Stifa-tratta di Gentian Mustafa, 36 Toma. L’evento è stato patro- ni, Antonio Troisi, Alessandroanni, fornaio, specializzato nel- cinato dall’Amministrazione D’Argento,la nobile arte della pasticceria. comunale di Casarano, in parti- Jonni Bleve, Cosa sono gli “scajozzi colare dal sindaco Ivan De Masi Matteo Can-gallipolini”? Sono una variante e dall’assessore allo Sport Mar- navacciuo-particolare dei famosi mostac- cello Torsello. Nel corso della lo, Lorenzocioli fatti di glassa bianca e cioc- manifestazione Igor Cassina ha Te n u z z o ,colato che ricoprono un impasto premiato gli studenti vincitori Stefano Ca-formato da mandorle e spezie. del concorso “Ho visto la gin- lorì, SerenaGentian è socio, attraverso la nastica e sono diventato il pro- Licchetta,moglie Tamara Casalino, del tagonista” indetto dalla società Ve r o n i c apanificio-biscottificio “Le de- Gentian Mustafa Il laboratorio di “Le delizie di Nonna Rosa” nelle medie di 1° e 2° grado del Giannuz-lizie di Nonna Rosa”, situato Comune di Casarano. zi, Alessionel centro di Gallipoli in via Gallipoli, difficili in seguito al crollo del sare una ragazza di Gallipoli. integrazione nella realtà ospitan- Sono stati premiati anche Grecuccio,Genova. Insieme al fratello Ar- regime albanese. Grazie anche L’attività dei fratelli Mustafa te, ma anche una dimostrazione gli atleti che si sono distinti Giuseppe Martinese, Francescoben, sposato e residente a Casa- all’appoggio del fratello, trasfe- è caratterizzata da alcune spe- di uno spirito imprenditoriale con i colori sociali dell’A.S.D. Alfarano, Stefano Toma, Lucia-rano, da alcuni anni ha rilevato ritosi in Italia nel 1991 (dopo cialità, come il pane caldo ogni che ha assimilato le specifici- “Tomsport” in campo provin- no Morciano, Martina Grecuc-questa attività, l’ha rilanciata e, essere stato ospite della famiglia ora per l’intera giornata. «E’ il tà delle tradizioni del luogo. ciale, regionale e nazionale in cio, Rosaria Macculi; i dirigenti:particolare non irrilevante, ha di Giorgio Bicchieri a Pulsano), nostro cavallo di battaglia – af- L’esempio dei due fratel- tutti questi anni: Luigi Orsini, Rocco Tenuzzo, Francesco Pari-dato lavoro a una decina di per- pure Gentian verso la metà degli ferma Gentian – come le ciabat- li Mustafa certamente non è Maria Pia De Nuzzo, Patrizia si, Cosimo Giaffreda, Vincenzosone, tutte italiane. Anche Gen- anni Novanta ha deciso di rag- te e le puccette calde che il no- l’unico: sono ben ventimi- Dongiovanni, Antonella Poli- Cannavacciuolo ed il settoretian, come il fratello e tanti suoi giungere l’Italia, integrandosi stro forno prepara ogni sera». la in Italia le aziende gesti- meno, Luca De Paola, Antonio della Stampa che ha supportatoconnazionali, ha vissuto anni senza problemi, tanto da spo- Un bell’esempio non solo di te da ex profughi albanesi. De Nuzzo, Rosaria Di Paola, il lavoro dell’associazione.
    • 10 - 23 marzo 2011 Casarano ASSISTENZA FAMILIARE di assistenti familiari iscritti nell’elen- dimostrato di avere i requisiti DOMANDE ENTRO IL 13 Scade il prossimo 13 marzo il termi- ne ultimo per la presentazione, da parte delle famiglie interessate, della domanda di incentivo all’assunzione co provinciale del progetto R.O.S.A. Presso i Centri per l’Impiego, infatti, è stato formato un elenco delle assistenti familiari che garantiranno la qualità del lavoro di cura avendo adeguati, dopo aver superato una selezione o partecipato a corsi di formazione. Il progetto R.O.S.A. in- tende aiutare le famiglie che hanno difficoltà ad assistere i loro cari. 21 SINDACO 150 Da studenti a studenti (più piccoli) il testimone della patria E PARLAMENTARE Luigi Memmi (accanto), deputato e sindaco L’Unità passa di mano di Casarano dal 1976 al 1989, fu il promotore della legge che istituiva l’esposizione della bandiera tricolore su tutti gli uffici pubblici, diramazioni centrali di Enzo Schiavano e periferiche dello Stato italiano. Lo hanno ricordato i suoi tre figli Continua l’insegnamen- to “in adozione” della storia dell’Unità d’Italia fatta dagli stessi studenti. Dopo il primo passaggio di conoscenze dagli studenti degli istituti superiori L’on. Memmi lavorò a quelli delle medie, avvenuto nel mese di gennaio, ora que- perchè gli uffici sti ultimi hanno insegnato ai pubblici esponessero bambini della scuola primaria (3-6 anni). È avvenuto così il vessillo italiano che, quarantasei studenti del- la scuola media del Polo 3 di piazza San Domenico hanno fatto visita all’asilo “San Gio- vanni Elemosiniere” di via Ca- Su tutti i pezzi di Stato vour insegnando a quarantatre bambini, con innovative me- todologie didattiche, i valori I ragazzi delle medie del Polo 3 e i bambini dell’asilo “San Giovanni Elemosiniere” il Tricolore è d’obbligo dell’Unità d’Italia e dei popoli. Il 13 febbraio 2007 morì Senato si espresse favorevol- L’iniziativa è stata accolta dai e i referenti del progetto: Ro- commentato il sindaco – non chiamati a contribuire. Pro- l’on. Luigi Memmi, deputato e mente in commissione. La fine più piccoli con grande entusia- berto Molentino, Maria Rosa- è qualcosa di dato una vol- prio per questo, rivolgere la sindaco di Casarano dal 1976 al anticipata della legislatura im- smo. ria De Rocco, Lina Rossetti e ta per tutte, ma rappresenta nostra attenzione educativa 1989. In occasione del 4° anni- pedì che la proposta diventasse I ragazzi del Polo 3 hanno Maura Russo. un processo delicato alla cui alle giovani generazioni è una versario della sua scomparsa, legge. Successivamente, nel affrontato un percorso di pre- «L’identità nazionale – ha realizzazione tutti noi siamo priorità ed un compito al quale i suoi figli (Giuliana, Mauro e 1994, l’identico testo di 9 anni parazione a cura di Roberto non possiamo in alcun modo Francesco) con una nota han- prima fu ripresentato e divenne Molentino. Durante i labora- rinunciare. I valori sui quali si no anche ricordato un episodio legge dello Stato. In sede di ap- tori hanno creato il materiale legato alle celebrazioni per i provazione, il relatore diede atto idoneo per trasferire ai bam- fonda l’Italia, sanciti dalla Co- stituzione, devono essere que- 150 anni dell’Unità d’Italia e al della “primogenitura” della pro- bini, attraverso la narrazione simbolo del Tricolore. Infatti, posta dell’on. Memmi. di una storia inedita dal titolo gli stessi valori in base ai quali la legge sull’esposizione della «Vorremmo ridare voce a “Il cassetto più bello”, i valori orientare, giorno dopo giorno, bandiera italiana sugli edifici papà – conclude la nota – attra- dell’Unità. il nostro agire da cittadini re- pubblici, che li obbliga a espor- verso l’inizio del suo intervento Tutti gli strumenti didattici sponsabili». re il vessillo “permanentemente per presentare la proposta di leg- creati dai ragazzi hanno come Il 17 marzo prossimo, al come segno distintivo”, nasce ge, parole di attualità che sem- elemento comune i colori della teatro Filograna, è previsto da un’iniziativa dell’on. Mem- brano scritte in questi giorni. bandiera italiana. l’appuntamento conclusivo del mi. L’11 dicembre 1985 egli Un pizzico di orgoglio filiale ci Ad accompagnare i gio- presentò la relativa proposta pervade quando oggi guardiamo vani docenti nella loro impre- progetto con la presentazione di legge che fu approvata, con sventolare la bandiera dagli edi- sa sono stati Lucia Saracino dei risultati finali e la proiezio- modifiche, all’unanimità dalla fici pubblici di tutta Italia». (presidente del “Liceo Docet”, ne del documentario di Must Camera dei Deputati. Fu tra- Il testo dell’intervento è proponente del progetto “Must 150, “Omaggio degli studenti smessa, poi, al Senato per l’ap- disponibile sul sito www.luigi- 150”), il sindaco Ivan De Masi Un piccolo docente spiega ai bambini l’Unità d’Italia (foto Studio Scatti) di Casarano all’Italia unita”. provazione definitiva. Anche il memmi.it. Tre milioni dalla Regione per riqualificare un rione ed i suoi alloggi popolari Quando donna si coniuga Rinascita del “Botte” con l’Unità d’Italia Un itinerario al femminile perché la festa dell’8 marzo vada Lungo la ferrovia adiacente nascerà un parco oltre il rito. Il ricco calendario di “Storie di donne” prevede, infatti, una serie di appuntamenti il cui filoconduttore sarà il 150° Anniver- sario dell’Unità d’Italia. «L’esigenza avvertita è quella di rendere Entro la fine del mese di consentendo a quest’ultimo di significativa di contenuti la festa dell’8 marzo con la valorizzazionemarzo il Comune di Casarano procedere con il loro recupero. del ruolo sociale e culturale della donna»” afferma l’assessore alledovrà cominciare a cantierizza- Si conclude, così, un lungo iter Pari Opportunità del Comune di Casarano Ciccia Mariano. Da ciòre i progetti previsti dal “Pro- iniziato con la precedente Am- il recupero di importanti espressioni artistiche. Si prenderà il via do-gramma Integrato di Riqualifi- ministrazione Venuti, che curò menica 13 marzo (ore 18.30) con “Santi, dame e cavalieri”, concazione delle Periferie” (Pirp), la delicata fase di concertazione l’Ensemble della Schola Gregoriana “Cum Jubilo”, diretta da Pa-uno dei più importanti interventi e quella altrettanto impegnativa trizia Durante nella Chiesa Madonna della Croce. Sabato 19 (oredi trasformazione urbana degli di prima progettazione del Pirp. 10.30) la presentazione del libro “Quell’amara Unità D’Italia” conultimi vent’anni, incentrato sul Di recente, il Consiglio Co- l’autrice Dora Liguori e l’intervento della senatrice Adriana Poliquartiere periferico di contra- munale, su proposta del governo Bortone al Liceo Scientifico Vanini. Venerdì 25 (ore 10.30) Liceoda “Botte”. Per rendersi conto cittadino, ha deciso di stralciare Docet proporrà, invece, “Donne Articolate” presso il Liceo Classi-dell’importanza dell’intervento, la parte del Pirp relativa alla rea- co Dante Alighieri mentre sabato 2 aprile, sempre al Classico (orebasterà rendere nota la relativa lizzazione dell’area mercatale. Il 10.30), spazio a “Risorgimento in Rosa - Due protagoniste dell’Uni-dotazione finanziaria. Il costo motivo è il ritardo dell’Ammini- tà d’Italia: Antonietta De Pace e Jessie White Mario” con il profes-totale del Pirp, infatti, è di oltre strazione comunale nel processo sor Massimo Ciullo dell’Università del Salento e Rossella Bufano8 milioni di euro, di cui 3 mi- di acquisizione delle aree rela- Qui, e in alto a sinistra due immagini del rione “Botte” (giornalista, esperta di pensiero politico femminile).lioni finanziati dalla Regione: tive per il nuovo mercato setti-1.800.000 euro saranno destina- manale. L’esecutivo ha propostoti al recupero degli alloggi Iacp di modificare la relativa conven-e 1.200.000 euro per la realiz- zione con l’impresa privata, la GIOVEDI D’AUTORE AL “FILOGRANA” PROSEGUE SERVIZIO INTERCOMUNALEzazione di un parco pubblico “Glocal Cantieri srl”, che si è Al “MANZONI” LA RASSEGNA TEATRALE ANTIVIOLENZA PER LE DONNElungo la ferrovia. impegnata a realizzare gli allog- Ancora cinema per le serate di marzo Per il teatro c’è attesa in città per il Un servizio antiviolenza per le donne ed Il Comune di Casarano, gi parcheggio e l’area mercatale. a Casarano. I “Giovedì d’Autore” del ritorno di Carlo Giuffrè con “I casi sono i minori vittime di abusi. E’ stato siglatoda parte sua, investirà circa 1 Dopo la modifica del proto- cineteatro Manzoni propongono il 17 due” di Armando Curcio con la regia del- l’accordo per l’attivazione del “Servizio marzo “Quella sera dorata” di James lo stesso grande attore napoletano. La integrato territoriale antiviolenza” con lamilione di euro per sistemare collo d’intesa, il programma do- Ivory con Anthony Hopkins e Charlot- divertente commedia si snoda attorno cooperazione tra Provincia, Asl ed Ambi-le aree verdi dell’area di per- vrebbe cominciare con l’apertu- te Gainsbourg, primo film straniero alle vicende del barone Del Duca, inter- to sociale di Casarano. Il servizio coin-tinenza dell’Iacp e delle co- ra del cantiere per la costruzione della rassegna del cinema d’autore pretato dallo stesso Giuffrè, alla ricerca volge i comuni di Casarano, Collepasso,operative vicine ed acquisire della palazzina con i 20 alloggi che sinora ha parlato solo italiano. Il del suo figlio illegittimo. L’appuntamen- Matino, Parabita, Matino Parabita Ruffano, Supersano el’area mercatale e quella per la dove sistemare provvisoriamen- giovedì successivo, il 24 marzo, sarà to è per sabato 12 marzo nell’ambito Taurisano. Taurisano. Il Servizio integrato antivio-realizzazione del parco. Il cofi- te gli inquilini dell’Iacp nel pe- la volta dell’ultima pellicola di Juan della rassegna teatrale “Pensiamo in lenza, il primo nel suo genere in Puglia,nanziamento pubblico-privato, riodo in cui le loro case saran- Josè Campanella “Il segreto dei suoi prosa” che si concluderà il 7 maggio ha sede all’interno dell’Ufficio di Piano CLICKdi ulteriori 5 milioni e 300 mila no oggetto di ristrutturazione. occhi”, che con sguardo lucido rac- con il recupero dello spettacolo di Paolo dell’Ambito territoriale sociale di Casa-euro, consentirà la realizzazione Quindi cominceranno i lavori conta una storia ambientata nell’Ar- Rossi “Il mistero buffo di Dario Fo - (Ps: rano e si avvarrà del Centro antiviolenzadell’area mercatale, che troverà per la realizzazione del Parco gentina dei colonnelli degli anni ’70. nell’umile versione pop)” in calendario di Ambito di prossima attivazione asistemazione in una zona diver- lungo la ferrovia, un’area verde Unico spettacolo sempre alle ore 21 lo scorso 31 gennaio e poi rinviato. Parabita. «Si tratta di un interventosa da quella attuale, e la costru- attrezzata che si svilupperà in (biglietto a 4 euro). Domenica 27 marzo, infine, la rasse- che segna una svolta decisiva nell’am-zione di 20 alloggi temporanei parallelo con i binari della linea gna di teatro comico-dialettale “Ridi con bito delle politiche sociali di contrasto gusto” propone “Lu fiju mutu a mamma alla violenza di genere, agli abusi e aiche permetteranno il momenta- ferroviaria Gallipoli-Casarano u capisce” a cura della compagnia tea- maltrattamenti su donne e minori»., haneo trasloco delle famiglie che che attraversa la parte meridio- trale “La Cittadella” di Casarano. detto il sindaco De Masi.occupano gli edifici dell’Iacp, nale del quartiere. ES
    • Seiconnesso? Vieni a dire... PARABITA 10 - 23 marzo 2011Cosa prevede il progetto “Amici di strada” che verrà gestito dalla cooperativa “Solidarietà” Pag. 22 ...la tua su La presidenteBollenti e vivaci, ecco a voi di Daniele Greco Studio e pratica nei laboratori per i 16-30enni Buone opportunità per non escludere nessuno «Capacità e intuizioni a frutto» Entra nella fase operativa ilprogetto sociale “Amici di Stra- «L’iniziativa dei Bol-da” che coinvolge Parabita, lenti Spiriti rappresentaAlezio Matino e Collepasso.Alezio, un’importante occasioneA gestire per il primo anno il per realizzare un insiemeprogramma inserito nell’ambito di interventi e di azionidell’iniziativa regionale “Bol- dedicate ai giovani puglie-lenti Spiriti” sarà la cooperativa si, a prescindere dalla loro“Solidarietà” di Parabita, strut- condizione di studenti, ditura attiva ormai sul territorio disoccupati, di soggetti dada quasi un quarto di secolo. proteggere o di categoriaInizialmente costituitasi in so- a rischio». La “filosofia”cietà cooperativa di produzione del progetto regionale at-e lavoro “H86JD87”, dal luglio tualizzato in ambito localedel 2004 la cooperativa ha as- nel programma “Amici disunto la denominazione attua- Strada” è nelle parole dile pur mantenendo coerente il Claudia Nicoletti,(foto)proprio scopo sociale ed i valori presidente della coope-guida del proprio operare. L’ar- rativa sociale “Solida-ticolo 5 dello statuto scandisce rietà”. Un’iniziativa chela mission della cooperativa, La sede del Comune di Parabita che è il capofila del progetto “Amici La presentazione: da destra il sindaco di Matino, Primiceri, la presi- per la prima volta spingeimpegnata a perseguire “l’inte- di strada”, avviato negli ultimi mesi dente della coop, il sindaco di Parabita, Cacciapaglia la Regione a rivolgersi airesse generale della comunità giovanialla promozione umana e all’in- non contegrazione sociale dei cittadiniattraverso la gestione di servizisociosanitari, assistenziali, edu-cativi e formativi”. Sono molti Danza, musica Quattro seminari l’inten- to risolve- di re i loro proble- per fare una coope variegati i campi di interventonei quali opera, spaziando dalsettore socio-assistenziale e sa-nitario all’educativo e formativoper la promozione e la gestione e scenografia Dopo i lavori di ristruttura- terno del parco comunale “Aldo Oltre che con i quattro labo- prattutto dei giovani.. mi, ma di offri- re stru- menti c h edi attività e servizi sociali, sani- zione ed adeguamento funzio- Moro” (da poco ristrutturata ratori che la cooperativa “Soli- I seminari saranno strut-tari, educativi, didattici e ricrea- consen- nale degli immobili che ospite- dopo i danneggiamenti procura- darietà” realizzerà nei singoli turati come incontri tecnici di tano alletivi. ranno la fase attuativa e dopo ti da un allagamento negli anni comuni, “Amici di Strada” si start-up d’impresa, finalizzati a Coerentemente con lo scopo nuove una prima selezione di “artisti Novanta) è destinata ad ospita- concretizza anche con l’attua- trasferire le conoscenze di base generazioni di parteciparesociale, la cooperativa “Solida- in erba” avviata nelle scorse re un laboratorio di educazione zione di un quinto progetto, e tecnico professionali per av-rietà” realizza e gestisce cen- a tutti gli aspetti della vita settimane tra i giovani dai 16 ai coreutica. ospitato dal comune capofila viare un lavoro autonomo. Sono della comunità.tri attrezzati per incrementareservizi offerti ai soggetti svan- 30 anni residenti nei comuni di Il progetto “Amici di Stra- Parabita. previsti anche quattro eventi di «La nostra coopera-taggiati, oltre ad implementare Parabita, Matino, Alezio e Col- da” si completa con l’opzione Si trattta di un progetto tra- animazione che avranno le ca- tiva - aggiunge Nicolet-percorsi formativi rivolti essen- lepasso, per “Amici di Strada” del laboratorio di scenografia e sversale allo svolgimento de- ratteristiche di manifestazioni ti - grazie ad “Amici dizialmente a favore delle fasce arriva il momento dell’avvio costumi che si terrà a Collepas- gli altri previsti nei comuni di culturali in modo da offrire una strada” parte proprio daipiù deboli con particolare atten- delle attività di studio e di ap- so nella sala riunioni della scuo- Matino, Alezio e Collepasso, “vetrina” alle singole attività giovani, dalle loro capaci-zione ai minori ed ai giovani, profondimento laboratoriale. Il la elementare. avrà, quindi, una valenza sovra- svolte nei laboratori comunali. tà, dalle loro intuizioni edal problema della tossicodipen- progetto sarà realizzato attraver- Come viene chiaramente comunale secondo un’ottica Per 10 ore al mese, inoltre, in investendo sul dialogo in-denze, agli anziani, ai disabili, so lo sviluppo delle discipline espresso negli obiettivi del pro- multietnica e multiculturale, “Spazi Aperti”, gruppi informali teristituzionale per raffor-agli immigrati, alla formazione musica, coreutica, teatro e sce- getto, sono proprio i laboratori avrà l’obiettivo di approfondire di giovani o adulti potranno ri- zare il know-how dei gio-ed ai servizi sanitari. nografia. destinati a diventare le officine i problemi e di ricercare le buo- chiedere la fruizione degli spa- vani stessi, si propone di Negli anni ha organizzato Scendendo nei particolari “laddove il sapere e il conoscere ne prassi per l’inclusione sociale zi rientranti nel progetto (con creare occasioni educativenumerose manifestazioni di va- all’interno delle singole realtà svilupperanno le giuste com- nel mondo del lavoro dei sog- affitto a tariffazione oraria) per e formative dirette a farrio genere. Nel suo ultraventen- territoriali, ad Alezio presso i Alezio, petenze tecnico-artistiche che getti svantaggiati. essere destinati ad attività di au- acquisire competenze ne-nale percorso, infatti, figurano locali attrezzati siti al piano se- potranno essere orientate verso Per mezzo di “Amici di togestione per riunioni, incontri, cessarie per rendere menomolte esperienze nei progetti di minterrato della scuola materna processi occupazionali in modo Strada” si realizzeranno quat- convegni, momenti di scambio complesso l’iter dell’inse-iniziativa comunitaria, tra i quali comunale di via San Pancrazio, da favorire e stimolare le dina- tro seminari tematici destinati a ed àmbiti per prove musicali ed rimento socio-lavorativoAdapt Bis-Progetto “Ariana”; si svolgerà un laboratorio di miche di gruppo”. giovani tra i 18 e i 30 anni con artistiche. dei giovani stessi».Equal–Progetto “Aracne”-P.S. educazione musicale e canto. A Saranno, quindi, le attività l’obiettivo di creare tra i desti- Infine, una volta a settimana E partendo da questiGeografica ed Equal- I e II Fase. Matino invece, nella rinnova- Matino, laboratoriali a offrire un aiuto natari del progetto delle coope- sarà organizzato un cineforum. presupposti, la cooperati- È in simili programmi che ta sala polifunzionale ricavata concreto ai ragazzi coinvolti rative autonome. Il risultato sarà Anche per questa azione, come va “Solidarietà” diventala cooperativa “Solidarietà” si è negli spazi dove fino a qualche perché possano riconoscere le duplice: si potranno proporre per “Spazi Aperti”, si prevede soggetto attivo di un dia-adoperata per realizzare percor- decennio fa era attivo il mercato caratteristiche soggettive, po- sul territorio servizi sicuramen- il pagamento simbolico di un logo di rete concreto persi formativi, divenendo di fatto coperto, si realizzerà un labora- tenziare le capacità relazionali e te coerenti alle esigenze reali e biglietto, con l’obiettivo di so- supportare l’impianto pro-il motore di coordinamento di torio di educazione al linguag- comunicative, e sviluppare l’at- nello stesso tempo soddisfare stenere le spese fisse di noleggio gettuale nella rilevazionenumerose e fondamentali attivi- gio teatrale, mentre a Parabita Parabita, titudine al confronto dai diversi l’esigenza diffusa e impellente e i diritti alla proiezione al pub- dei bisogni.tà di progettazione. la sala-convegni ubicata all’in- punti di vista. dei bisogni occupazionali so- blico. 150 L’associazione “Emergenze Sud” e il Comune in azione per le celebrazioni In campo scolaresche, cori e recital patriottici L’associazione “Emergenze Sud” vo scolastico con poesie e canti regionali. dibattito con autori del panorama cultu- organizza col Comune le celebrazioni Nel pomeriggio, presso il teatro co- rale nazionale sul tema “L’unità d’Italia e ufficiali della città di Parabita per i 150 munale della scuola elementare di via i suoi 150 anni : necessità o opportunità?” anni dell’Unità d’Italia. Per la festa del 17 Roma, alle 18, il recital “Ancora la se- presso Palazzo Ferrari. marzo questo il programma: presso il Pa- mina. la Costituzione”-. Alle 20 infine “Emergenze Sud” ha promosso con lazzo comunale di via Luigi Ferrari alle 9 concerto del Coro Poliphonica Nova l’Amministrazione comunale anche una ci sarà l’ Alzabandiera ed il discorso del con canti del Risorgimento. Un’altra ini- iniziativa per le Festa della donna dal sindaco Alfredo Cacciapaglia. Alle 9,30 ziativa, sempre a cura dell’associazione titolo “Il lavoro delle donne”. Interventi l’intervento a cura dell’Istituto d’Arte guidata da Sonia Cataldo ma con data di Giulia Tenuzzo, Pamela Oneri, Maria “Giannelli” con un omaggio alla cittadi- ancora da stabilirsi, prevede un incontro Rosaria Filieri. Durante l’incontro, svol- nanza per la ricorrenza. Seguirà intorno con Raffaello Sestini, autore di “Viag- tosi a Palazzo Ferrari, sono state ricordate alle 10 la presentazione dei lavori prepa- gio a fumetti nella Costituzione” presso le insegnanti Caterina Gatto e Elvira Va- rati dagli studenti dell’Istituto comprensi- l’Istituto comprensivo di Parabita; poi un glio. Ha condotto Sonia Cataldo. Lavori in corso: la vecchia stazione diventerà sede di Emergenze Sud
    • 10 - 23 marzo 2011 Parabita UNO SPETTACOLO (Marcello Zappatore, chitarra; per il fine della serata. Il concerto, PER LA RICERCA Si è tenuto nel teatro “Carducci” lo spettacolo “Flavio Jordan for Telethon”, patrocinato dal Comu- ne. Il cantante con il suo gruppo Fabio Mazzotta, basso e Gianni Macavero,batteria). si è esibito in brani di rock and roll del repertorio di Elvis Presley. Grande il successo, non solo per il repertorio, ma anche infatti, è stato realizzato per aiutare la ricerca; il ricavato dello spettacolo, a offerta libera, è andato a Telethon che da anni, in tutto il mondo, si attiva in questo campo. 23 Federica Vincenti al Filograna con “Shylock” di Valeria Blanco Classe 1983, nata a Parabita, «Quella volta la moglie del bandito. Com’è andata? «Sul set è un po’ “bacchetto-ma andata via presto per inse-guire il sogno della recitazione.Forte di un diploma all’acca-demia “Silvio D’Amico” e delpremio Persefone vinto per lo che Benigni...» La critica ha definito que- ne”, ma lascia tanta libertà agli attori, facendo emergere il talen- to di ciascuno. Siamo stati bene anche sul lavoro». approfittato per passare qualche Di recente ha ricevuto an-spettacolo “Italia mia” (musiche giorno a casa dei suoi genitori sto spettacolo un’opera rock. che i complimenti di Robertodi Nicola Piovani e regia di Vin- insieme al figlio di quattro anni. Ci si ritrova? Benigni.cenzo Cerami), Federica Vin- Federica, con che emozio- «Certo, perché tra gli atto-centi - compagna da otto anni di Federica Vincenti al fianco di Kim Rossi Stuart «È arrivato in camerino ne ha affrontato il palco di ri c’è Shel Shapiro che cantaMichele Placido e mamma del Queen e Pink Floyd. Soprattut- all’improvviso, mi ha abbrac- casa? pretare questa parte, ha influi- «Sul canto nessun consiglio,piccolo Gabriele - è tornata nel «C’erano mamma, papà e to, però, è un’opera di estrema ciato e ha detto: “Dovresti faresuo Salento per portare in scena to il suo talento nel canto? ma mi ha aiutato a preparare il Sanremo”». tanti amici. Purtroppo il palco attualità, anche politica. Il mio“Shylock, il mercante di Venezia era un po’ piccolo e le scene non personaggio, ad esempio, è una «“Sa cantare?”. È stata la monologo da quasi venti minuti Seguirà il suo consiglio?in prova”, in cui veste i panni di erano quelle originali. Lo spet- poco di buono che si concede prima domanda del regista al che recito travestita da giudice, «Ho studiato canto e hoPorzia. Lo spettacolo, con Moni tacolo è andato bene in tutta Ita- pur di avere la parte, insomma, provino». quindi con la voce da uomo». un’impostazione lirica, ma sonoOvadia e regia di Roberto Andò, lia, quindi ero abbastanza sicura la donna di spettacolo che di- Il suo compagno, Miche- Non è la prima volta che troppo legata alle mie radiciha fatto tappa al teatro Filogra- che sarebbe piaciuto, nonostante venta ministro». le Placido, che consigli le ha lavorate insieme. In “Vallan- teatrali e continuerò a cantarena di Casarano Federica ne ha Casarano. duri quasi due ore senza pause». Sulla sua scelta per inter- dato? zasca”, lui era il regista e lei all’interno della prosa».La sede storica della Banca di Parabita passa al Comune per 25 anni e diventa il cuore dell’albergo diffuso di Daniele Greco La sede storica della BancaPopolare di Parabita (oggi Ban-ca Popolare Pugliese) per venti-cinque anni passa in comodato Accoglienza di qualità tanti manifestazioni di carattere culturale. Trascorsi i venticin- que anni del comodato d’uso (ma la convenzione potrà essere rinnovata con il consenso delle parti) il Comune è obbligato ad’uso gratuito al Comune chene farà la reception del nascentealbergo diffuso. Il passaggio del titolo dipossesso dell’immobile ubica-to tra piazzettadegli Uffici, via e il centro rinasce restituire l’immobile alla Banca Popolare Pugliese con tutte le migliorie, riparazioni e modifi- che apportate alla struttura e che il Comune ha programmato di realizzare accedendo alle risor- se finanziarie previste dall’AsseVittorio Ema- IV Leader del piano di svilupponuele e via Padre Rimpasto a poco più di un anno dal voto rurale della Regione Puglia affi-Serafino è sta-to perfezionatonei giorni scorsicon atto notarile Il primo cittadino date al Gal delle Serre Salentine. Il comodato, comunque, po- trebbe sciogliersi in modo anti- cipato per due motivi: se entroe controfirmatodal presidentedel consiglio diamministrazione rimescola le deleghe il 31 dicembre prossimo il Gal non dovesse concedere al Co- mune alcun finanziamento, per la mancata approvazione dadella Banca Po- Il primo anniversario del Provenzano; Tiziano Laterza parte della Banca del progettopolare Pugliese, mandato amministrativo del curerà lo sviluppo economi- relativo agli interventi di ristrut-Carmelo Cafo- sindaco Alfredo Cacciapa- co e le attività produttive, turazione oppure per il mancatorio, e dal diri- glia porta novità in Giunta pubblica istruzione, coope- completamento dei lavori entrogente dell’ufficio non per avvicendamento di rativismo e associazionismo, il termine del 31 dicembre 2013tecnico munici- assessori ma per la ridistribu- Urp, rapporti istituzionali e (salvo eventuali proroghe).pale Sebastiano zione delle deleghe. Il nuovo politiche culturali. Nel corso dell’ultimo Con-Nicoletti in rap- assetto dovrebbe evitare in- Sono stati assegnati al- siglio comunale, il sindaco,presentanza del La sede storica della Banca Popolare di Parabita. terferenze tra i vari settori e cuni incarichi ai consiglieri Alfredo Cacciapaglia, ha pub-Comune di Pa- quindi permettere maggiore di maggioranza: le politiche blicamente ringraziato la Bancarabita. agilità nell’azione ammini- giovanili, turismo e spettaco- Popolare Pugliese per aver con- L’accordo permette dunque strativa. lo a Tommaso Provenzano; cesso al Comune l’uso gratuitoall’Amministrazione comunale La sede dell’ex BPP sarà Ci sarannno anche spazi Risulta riconfermato vi- impianti sportivi, Pro loco, del palazzo di Piazzetta deglidi avviare le procedure operati- cesindaco Alberto Cacciato- rapporti con le comunità ec- Uffici. Ha inoltre sottolineatove per la realizzazione dell’al- ristrutturata e recuperata espositivi per mostre re al quale viene assegnato clesiali, politiche ambientali come c’è un valore dell’immo-bergo diffuso progettato dal a spese del Comune e per manifestazioni l’assessorato alla trasparenza a Massimo Caggiula; Quin- bile che va al di là della pura eGruppo di Azione Locale delle e alla comunicazione oltre la tino Fiorenza si occuperà di semplice quotazione economi-Serre Salentine, ente al quale gestione dei tributi. Assesso- protezione civile, agricoltura ca . Infatti è noto che «in quegliParabita ha aderito insieme ad re all’edilizia e all’urbanisti- e arredo urbano; Francesco uffici – ha detto il sindaco – sulaltri 13 comuni limitrofi. pleto recupero e consolidamen- di accoglienza, informazione e ca, lavori pubblici e polizia Romano di verde pubblico; finire dell’Ottocento illustri pa- A spese del Comune l’im- to del fabbricato. Proprio qui, promozione turistica dell’alber- urbana è Biagio Coi; le po- infine Pierluigi Leopizzi si rabitani fondarono una Bancamobile ora sarà ristrutturato con come nelle previsioni proget- go diffuso. Nelle sale del palaz- litiche sociali, sport e igiene preoccuperà dei rapporti con destinata negli anni a divenire ilinterventi di natura funzionale e tuali dell’Amministrazione co- zo si ricaveranno anche spazi urbana vanno a Giuseppe l’Area vasta. simbolo economico della nostrastatica per raggiungere il com- munale, sorgerà il centro servizi espositivi per mostre e impor- cittadina e dell’intero Salento».L’avventura di un automobilista al quale è arrivata una doppia stangata per un’unica infrazione BENVENUTO!L’autovelox fa il bis: due multe uguali Dopo il Fiat Doblò sorpreso quando l’autovelox ha immorta- aveva controfirmato i due atti. Samuel Pasanisi, figlio di Angelo e Antonellaalla velocità del suono, dopo il lato il suo passaggio su quel trat- E’ evidente che qualcosa non Coppola ècaso dei verbali identici emessi to di strada ad una velocità ec- quadra, tanto che per venire a giunto da pocoper la stessa infrazione da due cedente di 17 km orari il limite capo della situazione il cittadino tra di noi.comuni limitrofi, ora nel cam- massimo di 70. Pronta è scattata parabitano ha presentato subito Precisamentepionario delle stranezze conse- la rilevazione dell’infrazione, ricorso. da quasi cinquegnate alla storia dagli autovelox con annessa sanzione pecuniaria Della vicenda, come detto, mesi: è statospunta il capitolo della doppia di 171,50 euro ed un taglio di tre si sta interessando lo “Sportello battezzato il 13 febbraio scorsomulta per un’unica infrazione punti sulla patente. Sarebbe da dei Diritti” fondato da Giovanni nella parrocchiacomminata allo stesso cittadino. considerare tutto nella norma se D’Agata che è anche compo- di Sant’Anna Il caso è venuto fuori su se- solo però la stessa contravven- nente del dipartimento tematico di Parabita.gnalazione dello Sportello dei zione non fosse stata notificata nazionale “Tutela del Consu- Un dolceDiritti al quale un automobilista al malcapitato autista per due matore” di Italia dei Valori. «La benvenutodi Parabita si è rivolto per far va- volte e con due verbali di accer- “santa” infallibilità tdell’auto- a Samuel da tuttalere le proprie ragioni. tamento distinti. velox – dice Giovani D’Agata - Piazzasalento Il fatto. L’autotrasportatore Identica era l’infrazione ri- viene messa ancora a dura provaparabitano sul finire del 2010 portata, identica l’ora di transito dato che ormai i casi di incredi-transitava con il suo autocarro e l’infrazione commessa, come bili errori di cui la cronaca è pie-sulla statale 16 all’altezza del pure uguale era la firma dell’o- na sono decine e decine e sonocomune rovigiano di Polesella, peratore di polizia locale che segnalate da ogni parte d’Italia». Pure gli autovelox sbagliano
    • Parabita 10 -23 marzo 2011 PROTEZIONE CIVILE straordinaria dei soci. La Protezione prof. Franco Cataldi protagonista in- ELETTO IL PRESIDENTE24 Elezioni nella sezione locale della Protezione civile. Al presidente Fran- co Cataldi succede Martino Dongio- vanni, eletto nel corso dell’assemblea civile fu fondata a Parabita nel 1996 su iniziativa di alcuni cittadini e delle seguenti associazioni: Carabi- nieri, Donatori volontari di sangue, Iride e Italia nostra.È intitolata al dimenticato della vita civile, sociale e culturale del paese, attivissimo nel campo della solidarietà. L’associa- zione è presente in tutte le occasioni in cui è necessaria la sua presenza. Dal “bastone” degli accer- Tarsu, chi ha pagato di più e ingiustamente zione, tra le aziende ed i singolitamenti salatissimi alla “carota”della riduzione del tributo edal rimborso delle sanzioni non riavrà i suoi soldi, lo ha deciso il Comune cittadini, dall’altra ha permesso di “stanare” evasori totali scono- sciuti all’erario comunale.dovute per il 2010. Importanti LA NOVITA’ La differenziata Tutto ciò per il maggiorenovità si registrano sulla Tarsu,la tariffa per lo smaltimento dei Quattro stracci, però valgono comprende pure gli indumenti usati, gettito che sul conto economico alla voce Tarsu sarà possibilerifiuti solidi urbani che nel cor- scarpe, tessuti ecc. registrare per gli esercizi futuriso degli ultimi tre mesi tanto ha Da qualche giorno sono nelle vicinanze del monu- Per questo sono risputanti i cassonetti per la mento a Padre Pio e tra via stati sistemati nuovi e nonostante l’aumento dell’e-fatto discutere nel Palazzo e tra cassonetti gialli in cotassa che il comune dovrài cittadini. raccolta dei rifiuti. Ma non si Giacomo Leopardi e Gene- posizione strategica tratta di un ritorno al passa- rale Dalla Chiesa sono stati pagare per il 2011 a causa di un Su proposta della maggio- in modo da permet-ranza, nell’ultimo Consiglio to, considerato che a Parabita sistemati cinque cassonetti tere facile accessi- drastico calo del dato riferitocomunale, all’unanimità (quindi vige da qualche anno il siste- metallici di colore giallo per bilità ai cittadini alla raccolta differenziata.con il parere favorevole anche ma di raccolta differenziata la raccolta di indumenti usa- Ma c’è di più. E’ intenzionedelle opposizioni di “Parabita porta a porta. Grazie ad una ti, scarpe, filati, ecc. Il nuovo della maggioranza guidata dalDomani” e “Bene Comune”) è convenzione con la coope- servizio ha l’obiettivo di in- settimane in sede di redazione dalla Cen- sindaco Alfredo Cacciapaglia,passata l’ipotesi di operare per il rativa “Noi Vivere”, in via crementare la raccolta diffe- del bilancio di previsione per sum (l’azienda che in appalto di restituire i soldi pagati in più2011 una riduzione del tributo a provinciale Matino, presso renziata, dal momento che è l’esercizio finanziario in corso. conduce il servizio di gestione e dai cittadini per le sanzioni rela-carico dei cittadini. Si parla di un il parcheggio di piazza Regi- previsto di recuperare circa 2 A determinare la riduzione del riscossione delle tasse comuna- tive all’accertamento del tributotaglio del 10% anche se il dato na del Cielo, nel parcheggio kg annui di materiale tessile balzello è stata naturalmente la li). Azione che se da una parte per il 2010, ovviamente nei casidefinitivo e certo sarà reso noto antistante il campo sportivo, per abitante. “ficcante” opera di accertamen- ha provocato molti malcontenti in cui si sia verificata una erratacon atto ufficiale nelle prossime to compiuta sul finire del 2010 e mugugni tra le forze di opposi- imputazione della soprattassa.Quella che era la meta preferita per scampagnate finisce dal giudice: un comitato si oppone al presunto proprietarioPineta contesa tra uno e tutti di Daniele Greco ze. Tutto normale, insomma o, almeno, così si credeva fno a Cacciapaglia. Le due convinzioni si con- tadini sorto a difesa del “Bosco di tutti”. asserisce invece che la Da località preferita e pub- poco tempo fa. trappongono radicalmente. Co- proprietà privata «sarebbe tuttablica per le scampagnate fuori Un paio di anni fa, infatti, mitato di cittadini (circa cento da dimostrare». In una letteraporta per le “pascareddhre” a seguito di una Dichiarazione persone) ed Amministrazione del gennaio del 2009 i rappre-negli anni Sessanta-Settanta a inizio attività (Dia) per i lavori comunale sostengono che non sentanti del sodalizio hannoterritorio ferocemente conteso di recinzione dell’area presen- ci sarebbero le condizioni per scritto al sindaco per richiederea suon di carte bollate. tata regolarmente al Comune rendere legittima quella ces- un intervento dell’amministra- La pineta “t’a Matonna t’u dalla proprietaria, un gruppo di sione (nello specifico il titolo zione comunale, esprimen-Carottu” da un paio di anni è cittadini ha ficcato il naso nella di proprietà privata); colui che do “sentita preoccupazione”diventata oggetto del conten- vicenda, finendo con conclude- si ritiene il legittimo proprieta- nell’informare del tentativo didere in un disputa che da una re e sostenere che la proprietà rio risponde che quella pineta un privato cittadino di “acquisi-parte vede schierato un privato della pineta in questione fosse è in suo possesso sin dal 1990 re gratuitamente e con atto ille-cittadino (che convenzional- pubblica, altro che privata e di- in modo “incontrastato e pa- gittimo il bosco della Madonnamente chiameremo Mario per cendosi pronti a provarlo. cifico”, tanto che dal 1991 ad del Carotto”. Una informativatutelarne la privacy in attesa Da qui è nata una querelle oggi «si è provveduto al paga- suffragata dalla considerazionedegli sviluppi giudiziari) e, che alla fine ha coinvolto anche mento di tutti i tributi in favore che l’atto notarile che giusti-dall’altra, un comitato di citta- la giunta comunale, sia quella del Consorzio di bonifica di ficherebbe tale proprietà “hadini e l’amministrazione comu- guidata dal sindaco Adriano Ugento Li Foggi». Anche in efficacie probatoria se assistitonale di Parabita. Merico che l’attuale presiedu- considerazione del fatto «che il dalla presunzione di risponden- Tutto ha avuto inizio non ta dal primo cittadino Alfredo comune di Parabita, al termine za al vero di quanto constatatoproprio ieri, bensì poco più di di un’istruttoria protrattasi per ed affermato”.venti anni fa, quando il signor oltre tre anni, con delibera 201 Ora la questione è passataMario ha ceduto alla moglie del 2007 ha iscritto la pineta al giudizio dei giudice di un tri-la proprietà di una pineta nella (così come intestata alla moglie bunale. Il 17 marzo si sarebbezona dei Terrisi, di poco più di del signor Mario, ndr) al cata- dovuto dibattere in aula, ma ladue ettari. La cessione del titolo sto comunale delle aree percor- concomitante festa nazionaleè avvenuta di fronte ad un no- se da fuoco istituito ai sensi di per il 150esimo dall’Unità d’I-taio, come si fa regolarmente e una legge del 2000». talia ha fatto saltare la seduta,legalmente in simili circostan- Il comitato spontaneo di cit- rinviata a data da destinarsi. Uno scorcio della pineta, oggetto della contesa. Piero Gatto presidente della Scuola calcio 2000 La Soccer Dream compie due anni ed è già presente in numerosi tornei; la guida Tommaso SabatoDal vivaio GabrieliCaputo e Cristaldi Calciatori in erba? Soltanto per l’età Spegnerà tra poco due can- situato sulla strada provincia- tare sulla grande esperienza del deline sulla torta di compleanno le 361 che collega Casarano presidente onorario PasqualeDa Calcio 2000 fior di atleti e già si segnala tra le più attive società di calcio giovanile nel a Gallipoli, nel tratto urbano di Parabita. Qui ogni giorno il Bruno (roccioso difensore di San Donato di Lecce che in car- panorama salentino. La Soc- gruppo di allenatori, coordinato riera ha giocato in serie A e B Il prossimo anno la Scuola Quotidianamente sul campetto cer Dream muove i primi passi dal direttore sportivo Giuseppe vestendo, tra le altre, le maglieCalcio 2000 compie venti anni in erba sintetica di rione Lovito del suo cammino partecipando Dragone e formato da Antonello del Lecce, Juventus e Torino)di attività al servizio dei giova- si allenano oltre 120 allievi dai da quest’anno a molti tornei Romano, Roberto Coi, Chiara e di Gino Dimitri, ex direttoreni calciatori parabitani. Un tra- 5 ai 16 anni, curati e seguiti da provinciali riservati ai calcia- Boellis, Antonio Boellis e Fran- sportivo delle giovanili del Lec-guardo importante per la società uno staff tecnico formato da tori in erba, tenendo impegnati cesco Rossetto, impartisce l’abc ce e del Gallipoli della storicadel presidente Ezio Pellico e del nove allenatori e guidato dal tra allenamenti settimanali e del calcio a bambini e ragazzi promozione in serie B ed oggisuo vice Salvatore Macrì che ha direttore sportivo Sebastiano gare di campionato gli oltre 70 fino ai 13 anni. responsabile dell’area tecnicasaputo “sfornare” atleti che si Pedaci. La Scuola Calcio 2000 baby-tesserati. Quartiere gene- La Soccer Dream, inol- del Matera di Seconda Divisio-sono ben distinti in squadre di con ben dieci formazioni prende rale della società, presieduta da tre, affida la programmazione ne, e conta sulla collaborazionecalcio professionistiche e dilet- parte a tutti i tornei federali gio- Tommaso Sabato, è il centro dell’attività agonistica ad uno dell’attaccante uruguaiano deltantistiche. Prodotti del vivaio vanili, sia a carattere provincia- sportivo Heffort Sport Village, staff dirigenziale che può con- Lecce Ernesto Chevanton. Gli atleti della Soccer Dreamdella Scuola Calcio 2000 sono, le che regionale; ufficialmentesolo per citare alcuni nomi, Ugo riconosciute dalla FederazioneGabrieli, terzo portiere nel Lec-ce che guadagnò l’ultima pro-mozione in serie A ed oggi nu- Italiana Gioco Calcio, partecipa all’edizione 2010/2011 dell’ini- ziativa di promozione sportiva Gioventù Parabita, la Juniores svetta in provinciamero uno del Barletta in Prima “Sei bravo a scuola”. Squadra di Dalle fatiche e dalle vittorie tornei dilettantistici. A ritirare il alla Gioventù Calcio (oggi sot- sano (portieri); Danilo Bianco,Divisione, Martino Cristaldi, in punta quest’anno è la formazio- sul campo alla premiazione uf- premio è stato il presidente della to la guida tecnica di Gianluigi Francesco Scigliuzzo, Gabrieleforza nel Tricase di Eccellenza, ne che disputa il torneo degli Al- ficiale. La formazione Juniores Gioventù Calcio, Piero Gatto, Grasso) di essere promossa alla Colucccia, Alfredo Natale (di-Mattia Caputo, punto di forza lievi Regionali, mentre nell’al- della Gioventù Calcio Parabita, che non ha mancato di ringra- categoria Juniores Regionale. fensori); Andrea Tundo, Andreanella Virtus Casarano di serie bo d’oro del sodalizio figura la campione provinciale di cate- ziare pubblicamente i “suoi” nella quale militano le forma- Barba, Mattia Totaro, Lucio DeD, e Bruno Gabriele, titolare in partecipazione al quadrangolare goria nella stagione agonistica ragazzi e l’allenatore Emanuele zioni che partecipano ai tornei Simone (centrocampisti); Gio-pianta stabile nelle scorse anna- “Fair Play – Non rompere le 2009/2010, è stata premiata nei Vincenti che nella passata sta- di Eccellenza e Promozione, vanni Camisa, Paolo Casciaro,te nel Casarano e nel Galatina e ossa” organizzato nel 2009 dalla giorni scorsi a Bari nel corso gione ha centrato la storica im- Questa, infine, la rosa dei cam- Alessandro Coroneo, Matteoche quest’anno veste la maglia Figc presso il centro tecnico di dell’assemblea annuale delle presa. La vittoria nella finale sul pioni provinciali Juniores 2010: Greco, Mattia Costante, Salva-della Gioventù Calcio Parabita. Coverciano. società pugliesi impegnate nei neutro di Otranto ha permesso Marco Leopizzi, Marco Mar- tore Mellone (attaccanti).
    • MATINO Qui i tuoi Vendi? annunci Acquisti? sono Scambi? gratuiti info@piazzasalento.it 10 - 23 marzo 2011 Pag. 25Dopo la tragica fine del giovane diacono “bocciato” per il sacerdozio, il Vaticano rimuove padre Scanavino di Mariarosaria De Lumè Si incomincia a morirequando i sogni svaniscono enon si può averne altri in gradosi sostituire quello che era pro-prio il sogno di una vita. Quello Viafissatovescovo di del suo segretario-autista Aveva il il giorno dell’Ordinazione don Lucae nient’altro. Si sarà sentito dav-vero perso don Luca Seidita, ilgiovane di Matino che il 30 no-vembre scorso ha messo fine aisuoi giorni annientato dall’im-possibilità di vedere realizzatauna sua aspirazione, quella percui non c’è tanta gara tra i gio-vani: diventare prete Veniva fuori da un recentedolore, aveva perso il padre, e sipossono immaginare quanti sen-timenti si sono scontrati nel suoanimo di certo sensibile, di certofragile: il dolore per la scompar-sa del padre che non avrebbe po-tuto assistere all’ordinazione sa-cerdotale del figlio; l’impotenzadi fronte alla malattia; poi la tre-pidazione di fronte ad una sceltadi vita sognata intensamente mapur sempre impegnativa... Dopo Sopra, la facciata del seminario di Molfetta; sotto, la rupe di Orvietotanti sacrifici stava per arrivareil giorno stabilito, il 7 dicembre. Padre Giovanni era rimastoPerché il grande giorno era stato sconvolto dai sogni spezzati difissato davvero dopo un percor-so di studi un po’ accidentato don Luca, aveva cercato in tutti i(ma se uno non rende al mas- modi di consolarlo, ma non c’e-simo negli studi, gli si tolgono ra riuscito. Così aveva deciso disogni e speranze?) che l’aveva L’ex vescovo della diocesi di Orvieto-Todi, mons Giovanni Scanavino, e don Luca Seidita rimettere il suo mandato nellevisto ospite, non proprio a suo mani del papa perché sentivaagio, del seminario di Molfet- che intorno a sé non c’era piùta e di Fermo; per quattro anni Le “dimissioni” del vescovo Scanavino contestate dai fedeli della diocesi Orvieto-Todi l’unità, la coesione, o meglio lanella comunità di S. Venanzo, comunione con parte del clero.faceva il pendolare con Romaper portare a termine gli studi te-ologici presso l’Università Late-ranense. Il vescovo, monsignor Dietro le quinte di una Chiesa divisa Con la sua gente sì, con i fedeli, popolo di Dio, questa unità non è venuta mai meno. Lo hanno E’ stato il sinodo dei vescovi umbri a porre Papa. Il Santo Padre ha deciso che per il bene e dimostrato da ultimo concreta-Giovanni Scanavino, l’aveva la questione delle dimissioni del vescovo Gio- l’unità di questa Chiesa io mi facessi da parte». mente nella cattedrale di Orvie-preso sotto la sua protezione, vanni Scanavino dopo l’episodio del suicidio Al papa, circa due mesi fa, aveva indirizzato to, tutti commossi alla comuni-voleva seguirlo da vicino perciò di don Luca Seidita che egli riteneva maturo una lettera per spiegare la sua concezione del- spirituali nel raggiungimento cazione ferma e serena del lorol’aveva scelto come segretario per l’ordinazione sacerdotale, tesi discordante la missione pastorale anche alla luce di quello dell’obiettivo? Avrebbe potu- pastore che ora forse torneràe autista. un modo per valutare, con quella dei dicasteri romani. Ma non è cer- che era successo a don Luca. Aveva chiarito le to dire pure lui “Obbedisco”e in convento a Cascia. Qualcheforse, anche la profondità della tamente l’unico motivo: insinuazioni, divisioni ragioni che l’avevano spinto a ritenerlo idoneo continuare a fare il segretario e striscione, molta e partecipatascelta di don Luca. Doveva es- e incomprensioni dovevano già essere presenti al sacerdozio e a fissare per il 7 dicembre la data l’autista del suo vescovo che gli emozione, lacrime, ma anche lasersi ben convinto di questo, se nella comunità ecclesiale della diocesi di Or- dell’ordinazione. Era stato spinto dal bisogno di voleva bene e a cui era molto af- fiera consapevolezza di un po-aveva fissato per il 7 dicembre la fare chiarezza. fezionato. Avrebbe potuto dirlo, polo che non sempre si sente odata dell’ordinazione in assen- vieto e Todi. All’indomani delle “dimissioni” ma non l’ha fatto. Il suo nome è in sintonia con chi ha il potereza, chiaramente, di contrarietà del vescovo Scanavino, le agenzie e i giornali Alla notizia delle dimissioni, il suo “popo- si è aggiunto a quelli della lista,del Vaticano. Che però ci sono mettono sullo sfondo l’episodio di don Luca che lo” si è mobilitato, ma è stato lo stesso vescovo lunghissima, di chi ha scelto di di decidere, ma non per questostate perché i dicasteri romani pure avrà avuto una parte importante in tutta la ad esortare ancora una volta all’obbedienza al volare verso il basso dalla rupe si sente meno chiesa. Altrimentihanno bloccato tutto: “non ma- vicenda. D’altronde lo stesso vescovo sottolinea Sommo Pontefice, invitando tutti a mantenere di Orvieto. si dovrebbe dire che il Concilioturo” don Luca, come si dice la mancanza di unità e di comunione con il suo un atteggiamento di comunione, dichiarandosi Perché si riparla oggi di don Vaticano II è passato invano.agli studenti bocciati agli esami clero, si rammarica di non aver potuto fare mol- in totale dissenso rispetto ad “iniziative assunte Luca? Non certo per riaprire fe- Ora chi sa, una volta dimis-di maturità. E il vescovo deve to per sanare la situazione. autonomamente e irresponsabilmente’’ da qual- rite non rimarginate di parenti e sionato, padre Giovanni si saràfermarsi, soprassedere all’ordi- Ma una cosa la dice chiaramente e con for- cuno dei suoi fedeli per impedire la possibile ri- amici, né per emettere sentenze sentito ancora più vicino a quelnazione. za anche in un’intervista rilasciata al “Il Secolo mozione. Niente polemiche nelle parole del ve- accusatorie o assolutorie. Nes- ragazzo che sognava di diventa- Che deve fare del resto un XIX”: «Non mi sono dimesso - afferma - ad un scovo. Comunque, da qualsiasi posto si guardi suno può farlo. Ne parliamo re prete, che lui riteneva idoneovescovo? Obbedisco. Che deve certo punto, vista l’insistenza di alcuni prelati la vicenda, da Orvieto o da Matino, per la chiesa perché il vescovo, padre Gio- e maturo per esserlo. Ma non erafare un povero diacono che ave- ho detto: va bene, mi rifaccio alla decisone del non è una bella pagina. vanni Scanavino, da ieri non è riuscito a fermarlo afferrandolova investito tutte le sue risorse più vescovo. E’ stato dimesso. per le ali.Gli itinerari collettivi in tempi di guerra, di pace magra e di vita tenace nella narrazione al nipotinoNonno, raccontami della tua terra Fresco di stampa arriva nelle edicole e – dice Maria Romano – si intreccia a quel- lasciare la loro terra, per trasferirsi al Nord PER INSERIRE I VOSTRI MESSAGGI PROMOZIONALI E PUBBLICITARInelle librerie “Nonno Raccontami”, volume le di molte altre persone, che con lui hanno o all’estero, senza per questo dimenticare le SU QUESTO GIORNALEdi piccole storie e tradizioni locali scritto condiviso itinerari similari, nei tempi duri loro radici e le loro tradizioni. Situazioni di RIVOLGERSI ESCLUSIVAMENTEda Maria Romano e presentato domenica 6 della guerra e del dopoguerra. Le ricadute di incomprensione, di mancata integrazione emarzo nella chiesa del Rosario. questi eventi prostravano le loro famiglie, in di difficoltà nell’esprimesi in una lingua non AGLI INDIRIZZI DELLA REDAZIONE Nel libro l’autrice dà corpo alle vicende cui bambini, mogli e madri facevano la loro loro,scenari che abbiamo già visto in tanti via G. B. Vico, snc - 73014 Gallipolidi Tonio, coraggioso e tenace protagonista guerra con la miseria e con la fame, mentre film e in tanta letteratura. Proprio davantiche nelle pagine di “Nonno Raccontami” padri, mariti e figli combattevano sui campi alle difficoltà viene fuori la caparbietà e la E-mail: info@piazzasalento.itcomunica al nipotino Nicolino le vicende di battaglia, attratti da ideologie inculcate, tenacia tipiche degli uomini del Sud, testardi pubblicita@piazzasalento.itdel suo passato. da promesse fatte e non mantenute, nella ed ostinati da uscire sempre vincenti nelle Tel. 0833.1823575 Fax: 0833.1823573 Profuma di terra salentina l’opera di speranza di assicurarsi condizioni di vita sfide. «Tonio nella vita reale è un anzianoMaria Romano, un libro dentro al quale si migliori». artigiano di Matino – chiarisce l’autrice - edspecchiano due generazioni. Il racconto di Davanti ad un focolare, nonno Tonio ho pensato di farlo diventare il personaggiotradizioni e di vicende vissute conferma il ricorda al nipotino, per esempio, i tanti pro- protagonista di una storia di vita, facendovalore formativo e didattico della consegna blemi che da adolescente e da giovane ha emergere le sue due anime, seguendo pas-ai giovani di esperienze personali. La vita affrontato negli anni della sua emigrazione so dopo passo i suoi due percorsi, senzava avanti, il testimone retto dagli anziani al Nord Italia e nel resto d’Europa per cer- trascurare peraltro quelli dei suoi compagnipassa ai più giovani, intanto il progresso care lavoro. Balzano in primo piano tutte le di viaggio, i quali, anche generosamente,produce mille cambiamenti, il mondo cam- situazioni che hanno visto protagoniste in- raccontano vissuti per certi aspetti simili e 8 comunità , 32mila famiglie, 120mila contattibia continuamente. «La vita di nonno Tonio tere generazioni di migranti che decisero di comuni». DG
    • Matino 10 - 23 marzo 2011 CAUSA MALTEMPO piccoli. Colpa del tempo inclemente scherati che hanno dimostrato mag- RINVIATO L’11° CARNEVALE26 E’ slittata anche a Matino, come in altri paesi, la sfilata di Carnevale a sabato 12 marzo provocando una grande delusione soprattutto ai più che ha funestato gli ultimi giorni di Carnevale. Per la festa è previsto il corteo mascherato dei bambini delle scuole elementari e medie; previsti anche i premi per i tre gruppi ma- giore originalità. Il Carnevale è stato organizzato dall’Amministrazione comunale di Matino in collaborazio- ne con l’associazione “Gli arcuievi”.Grande interesse per un corso d’altri tempi Per i tagli, ridotti gli operatori per il piano socialeInnestatori di piante arboree Servizio civile, in quattrole iscrizioni a quota 200 per i piccoli con disabilità Sono più di duecento i citta- Si tratta di un rinnovato Ha preso il via il progetto dicap o che ancora non hannodini che hanno risposto al bando amore per la terra? di un ritor- “Costellazioni di amici”, pre- assolto l’obbligo scolastico diper il corso gratuito “Innesti del- no a passioni e a mestieri ormai sentato dal Comune di Matino e cui 19 riconosciuti dalla leggele piante arboree” organizzato dimenticati e patrimonio solo di rientrante nelle attività previste 104 del ‘92 e l’aiuto che vienedal settore agricoltura e turismo qualche anziano contadino del dall’Ufficio nazionale per il Ser- offerto attraverso il Serviziorurale del Comune con la colla- paese? Il successo dell’iniziati- vizio civile che l’ha approvato. civile è finalizzato principal-borazione dell’Unione Generale va darà qualche risposta. Sono quattro i volontari selezio- mente a creare e sostenere unColtivatori della Cisl. Il corso di “Innesti delle nati: Valeria Garzia, Arianna Di percorso d’integrazione sociale Sorprende certamente la piante arboree” si svolgerà nei Dio, Carmine Antonio De Luca, e di supporto per le famiglie. Imassiccia partecipazione di cit- giorni 14, 15, 16 e 17 marzo, Michel Perdicchia, tutti di Mati- volontari selezionati (35 i con-tadini appartenenti ad ogni fa- dalle 17.30 alle 20.00, presso no. Da rilevare che rispetto allo correnti) sono a lavoro già dalscia d’età (tra gli iscritti ci sono l’auditorium del centro poliva- scorso anno, in cui sono state sei primo marzo e per i prossimimoltissimi giovani trentenni) lente “Mirabilia Dei” di via Cu- le unità che hanno preso parte 12 mesi saranno a disposizionee la circostanza gratifica l’im- stoza e si avvarrà della docenza al progetto, il numero dei vo- gratuita delle famiglie che nepegno del consigliere delegato di istruttori esperti nel settore. lontari è diminuito a causa dei faranno richiesta. Nella loro at-al settore, Rocco Romano, che «Con questa nuova iniziati- tagli apportati anche in questo tività iniziale al servizio prestatoper conto dell’Amministrazione va – chiosa il consigliere dele- settore. Non è cambiato però il affiancheranno un percorso dicomunale ha curato l’iniziativa. gato all’Agricoltura, Rocco Ro- tema: ancora una volta il socia- formazione, indispensabile per«Avevamo avuto molte richie- mano – si implementa l’offerta le al centro dell’attenzione. Già acquisire le conoscenze tecnicheste perché potessimo organiz- dei servizi garantiti dal Comune negli scorsi anni, infatti, molti necessarie; per loro sarà possibi-zare questo corso-laboratorio per lo sviluppo del comparto dei progetti attuati hanno avuto le inoltre confrontarsi con co-– dice Rocco Romano – ma la da sempre trainante nell’eco- come obiettivo quello di fornire loro che hanno prestato serviziomassiccia adesione che abbiamo nomia cittadina, visto che qual- assistenza ad anziani e a persone negli anni scorsi. Un esperienzaregistrato subito dopo la pubbli- che mese fa abbiamo avviato lo affette da disabilità. che sicuramente valorizza il ba-cazione del bando va oltre le no- Sportello Agricolo di via Porta A Matino esistono circa 40 gaglio personale ed assicura unastre più rosee aspettative». Carrese». casi di minori portatori di han- crescita umana.La rappresentanza del Gruppo giovani dell’Ance al matinese che ha portato avanti l’azienda del padre Giorgio di Daniele Greco Il matinese Danilo Lec-ci, amministratore della LecciCostruzioni & Co, è il nuovo Lecci jr, il numero uno responsabilità delle committen- ze nei lavori edili privati. Faccio appello a coloro che hanno un’ impresa edile e naturalmente a Il figlio d’arte scala Assindustria: tutti i giovani imprenditori delpresidente del gruppo giovani settore edile salentino, perchédell’Associazione Nazionale noi possiamo fare tanto e Con-Costruttori Edili dell’Assindu- findustria ci può dare una mano.stria di Lecce. Una bella soddi- Sono sicuro che il contributo e presiede le imprese di costruzionisfazione non solo per il paese l’esperienza professionale dima per tutto il Salento. ognuno di noi insieme ad uno Danilo Lecci, che è anche spirito di squadra può aiutarcicomponente del consiglio gene- a superare questo momento dirale della Cassa Edile della Pro- dere il mio mandato che sicura- associazione deve essere quello Danilo Lecci, innegabile e imbarazzante dif-vincia, ha convocato il primo di- mente sarà improntato alla mas- di fungere da stimolo per tutti imprenditore di ficoltà».rettivo per le prossime settimane sima condivisione e al desiderio gli associati. Ed in particolare Matino (è Figlio “d’arte”, Danilo Lec-ed è pronto con entusiasmo ad del ‘fare insieme’ ». rivolgeremo la nostra attenzio- presidente della ci è cresciuto con la passione perintraprendere questa nuova “Lecci costruzioni Con Lecci fanno parte del ne ai problemi della sicurezza, & co”) e figlio l’imprenditoria sin da bambinoesperienza professionale. «Per me rappresentare la nuovo consiglio direttivo del cercando di coinvolgere e creare d’arte, ed oggi porta avanti la filoso- Gruppo giovani dell’Ance Lec- sinergia con enti paritetici, scuo- è stato fia del fondatore dell’azienda,nuova classe dirigente del set- recentementetore delle costruzioni – spiega ce il suo vice Gianmaria Pisanò, le ed Inail in modo da realizzare eletto presidente Giorgio Lecci, che negli annil’imprenditore - è motivo di di Edilgramma srl, Emanuele iniziative che coinvolgano bam- del gruppo Giovani Sessanta avviò un’attività cheorgoglio. So che questo sarà Rizzo, di Icos spa, Emanuele bini e adolescenti». dell’Ance, nel tempo è cresciuta notevol- Montinaro di Monticava Srl, Ma non mancheranno l’associazione mente grazie anche alle compe-un impegno oneroso in un mo- nazionalemento di crisi come quella che Francesco Nicolì della Nicolì srl senz’altro progetti ed incontri tenze acquisite negli anni e ad costruttori ediliin questi anni sta mortificando ed Alessio Tundo, della Tundo di approfondimento sulle tema- che fa parte un lavoro continuo di aggiorna-l’intero settore, producendo seri Michele. tiche fiscali, societarie, finanzia- dell’Assindustria mento ed innovazione.problemi di liquidità, la contra- «Il gruppo si impegnerà rie e di organizzazione azienda- della provincia Il testimone di papà Giorgiozione delle commesse ed un’ec- nell’affermazione e nella diffu- le. « Di certo il nostro impegno di Lecce è stato, quindi, raccolto con suc-cessiva burocratizzazione delle sione della cultura di impresa sarà a 360 gradi – aggiunge Lec- cesso evidente dai figli Adriano,pratiche edili. Con coerenza e edile certamente in un’ottica ci – Cercheremo naturalmente Danilo e Luca, che insieme alcon attenzione massima rivolta generazionale nuova – conti- di sensibilizzare la collettività socio Leonardo Parrotto si oc-alle problematiche del settore nua Danilo Lecci - Il ruolo di sulla cultura del fare impresa e cupano di edilizia civile ed in-edile sono pronto ad intrapren- noi giovani all’interno di un’ sulle problematiche legate alla dustriale. La giornata provinciale di studi organizzata dal tenente Stefano Romano: «È urgente la riforma» La giornata-convegno orga-nizzata per il 21 marzo a Matinodestinata agli operatori di poli-zia municipale della provinciasalentina, rappresenta un’im- I vigili a convegno, per crescere dei Comuni d’Italia e delle di- gio Rosario Costa. Il tema della lentina Romano, Angelo Giulia- no, Luigi Romano e Francesco Terrone. L’incontro, inoltre, proverà a fornire linee di indirizzo per verse rappresentanze delle For- polizia locale, estremamente at-portante occasione produttiva e ze dell’Ordine. Con l’assessore tuale, sono sicuro contribuirà a la riforma della legge quadro informativa a disposizione degli Inguscio, all’organizzazione dare delle risposte sulla sicurez- discussione attualmente in com-addetti del settore, anche per i dell’evento ha collaborato at- za delle comunità locali, in vista missione affari costituzionalicontributi che saranno illustrati tivamente, seguendo passo per anche della invocata riforma del Senato.da qualificati ed esperti relatori. passo l’iter del convegno, il te- sulla legge-quadro della Polizia «Ormai è improcrastinabile L’evento di formazione, nente istruttore direttivo Stefano Municipale, e per la crescita una ridefinizione della normati-aggiornamento, confronto e Romano, del Corpo di polizia professionale, di aggiornamento va, la cui prima proposta è da-riflessioni sul nuovo sistema municipale di Matino. e di confronto tra gli operatori tata luglio 2006 – sottolinea eintegrato di sicurezza urbana «Non nascondo una certa del settore». conclude Stefano Romano – Diè organizzato dall’assessorato soddisfazione – esordisce Ro- Ricco di professionalità il questo progetto si parla infrut-alla Polizia Municipale guidato mano - per l’obiettivo raggiunto “parterre” dei relatori invitati al tuosamente da molto tempo eda Vittorio Inguscio e si avvale nel determinare e realizzare il convegno che si terrà presso la considerate le attuali e mutatedell’alto patronato della presi- programma del convegno in- sala consiliare di palazzo mar- esigenze delle comunità localidenza del Consiglio dei Mini- sieme all’assessore Inguscio, chesale di piazza San Giorgio. sarebbe anche il caso di rivederestri, del sostegno della Regione all’Amministrazione comunale, Tra questi ricordiamo Massi- in materia la legge regionale chePuglia, della Provincia di Lecce, al sindaco Giorgio Primiceri ed miliano Ancillotti, Giuseppe risale all’ormai lontano 1989».dell’Associazione Nazionale Agenti di polizia municipale al lavoro al sostegno del senatore Gior- Carmagnini, Luca Tassoni, Va- DG
    • 10 - 23 marzo 2011 Matino IL MATINO CALCIO Giovanni Toma, ha regolato col difensore ha messo il sigillo alla par- IN ACQUE TRANQUILLE Terza vittoria consecutiva per il Matino calcio, società partecipante al campionato di Terza Catego- ria, girone C. Il team, allenato da punteggio di 2-1 l’Ugento, una delle coinquiline del centro classifica. In gol per il Matino, che giocava in casa, Fattizzo , dopo il pareggio degli ugentini, Romano: di testa il giovane tita. Mentre si accinge ad affrontare la trasferta a Corsano, vicecapolista, per la sedicesima giornata del girone di ritorno, il Matino ha 23 punti e al sicuro rispetto ai play out. 27 di Daniele Greco Il 19 marzo, con la primagiornata della Coppa Italia di se- Tra crisi e tornei esaltanti; coinvolto Alezio UNA STORIArie C, parte la nuova annata delbaseball. Anzi, dovrebbe partire,visto che dalla federazione ita-liana non ci sono buone nuovein merito all’organizzazione non IN FORSE Pronte ai nastri di partenza del cam- pionato di serie C, girone Puglia, lo Sono 30 anni tra guantoni Junior club e glisolo della manifestazione che fa Angels di Matinoda apripista alla stagione agoni-stica 2011 ma anche sul contodell’intero campionato. Nel campionato e mazze Usa Il recente ripescaggio delFoggia in serie B ha infatti pro-curato un “vuoto” nel gironepugliese della serie C, per ora di C iscritte solocomposto solo dalle due com-pagini matinesi, lo Junior Club le due matinesi Mazze e guantoni da ba- seball “circolano” a Matino campione europeo con L’I- talia a Parigi e con esperien-e gli Angels, e dal Taranto, unnumero di team troppo esiguo e il Taranto ormai da più di un trenten- nio, e la realtà salentina è ze americane per aver vesti- to la maglia degli Yankes diper sperare di organizzare una una delle “culle” pugliesi New York. Dopo un periodostagione ed un girone in grado dello sport americano per di crisi, il baseball a Matinodi assicurare un congruo nume- eccellenza. Tutto è nato è risorto circa dieci anni faro di incontri tali da far ammor- Baseball, si parte dalla passione di Raffae- grazie ad Alessandro Detizzare alle società impegnate le le Zappia di Alezio vigile Alezio, Marco ed al suo Junior Clubspese per la partecipazione al urbano a Matino, che dopo (per anni in pianta stabile intorneo e quelle per il manteni- aver militato nelle alte sfere serie B)mento delle squadre. del baseball nazionale, nel e, da ulti- Le tre società pugliesi hanno ‘77 coinvolse un gruppo di mo, conincontrato i vertici della federa- amici per avviare la “grande gli An-zione italiana baseball, per poter E i concorrenti? avventura” in terra salenti- gels delvenire a capo dell’empasse e na. La prima società si chia- presiden-per stabilire il da farsi. Ma non mò Baseball Club Matino, e te Fabioè emerso nulla di nuovo. Sono partendo dalla C2 regionale Corsano,questi dunque i giorni della tre- ha più volte sfiorato l’ap- lo scor-pidante attesa per le due società prodo in serie A soprattutto so annodi Matino, anche quest’anno tra negli anni Novanta. E dove all’esor-le protagoniste attese dell’an- (visto che sono in piedi alcuni stre parti) perché apertamente sintonia sulla necessità di rego- contratti di sponsorizzazione) in contrasto con la politica fe- lamentare la situazione venutasi non è arrivata la società, ce dio in C come formazionenata. Tanto il sodalizio degli l’hanno fatta invece alcuni di Matino dopo l’esperienzaAngels presieduto da Fabio che di immagine per tutto il mo- derale per lo sviluppo del base- a verificare onde assicurare un vimento del baseball matinese. ball nel sud, dopo gli anni delle futuro a questo sport, dopo tanti atleti che qui hanno mosso i vissuta per qualche annoCorsano quanto lo Junior Club primi passi imparando l’abc in una società “satellite” diguidato da Alessandro De Mar- Alessandro De Marco da più di promesse e degli impegni non sacrifici dei pionieri e dagli at- un anno si è dimesso dalla cari- mantenuti; Fabio Corsano inve- tuali protagonisti. Uno spiraglio di questo sport. Su tutti Gigi Alezio. Oltre che per i suc-co sono pronti e schierati per Carrozza (foto) pluricam- cessi sportivi conquistati suldare avvio agli appuntamenti ca di fiduciario regionale della ce è l’attuale numero uno della per salvare la stagione: la socie- Fibs (carica occupata negli anni delegazione provinciale. Ma i pione d’Italia e punto di for- diamante, Matino si è se-agonistici di inizio stagione, ma tà del Foggia potrebbe cedere in za della nazionale alle olim- gnalata anche per l’organiz-la situazione di stallo potrebbe d’oro di questo sport dalle no- due dirigenti sono comunque in prestito alcuni suoi atleti non in- piadi di Barcellona, Atlanta zazione di importanti eventiaprire a diverse soluzioni. Forse seriti nel roster per la B all’Ave- e Sidney; e Andrea Castrì, di riconosciuta portata inter-finanche alla rinuncia a parte- trana, società nuova di zecca nel anche lui più volte azzurro, nazionale.cipare al campionato con grave baseball pugliese. Se ne saprà didanno sia a livello economico più entro fine mese. La Matino-Parabita va proprio fortePositiva sinergiaper fare volley le Under 18 sul terzo gradino di Maria A. Quintana ciale, l’Asd Volley 2000 San to per non rischiare di perdere hanno voluto sostenerci e che Cassiano. quanto costruito in sei anni di ringrazio anche in questa occa- Primo meritato succes- A condurre la squadra in attività, primo fra tutti la man- sione. Confermo quindi ancheso per le ragazze del Volley questo percorso in ascesa gli canza d’infrastrutture che da la collaborazione futura conMatino-Olimpius Parabita che allenatori Marcello Inguscio sempre costringe la Volley a l’Olimpius e con coach Giaf-quest’anno sono impegnate sono giunte alla Final Four, lo di Matino, Giuseppe Giaffreda sostenere gare ed allenamenti freda». UNDER Ea sostenere tutti i campionati MISTER scontro decisivo per la con- di Parabita e Teresa Gabellone presso il palazzetto di Sanni- Negli altri campionatigiovanili Fipav (Federazio- Sopra la quista dei primi quattro posti anche lei di Parabita ma origi- cola, con relative spese. Da in cui è impegnata la Volleyne italiana di pallavolo): Un- squadra in classifica. La gara clou si è naria di Alezio È il caso di dire Alezio. aggiungere poi la mancanza di Matino-Olimpus Parabita, c’èder 14, Under 16, Under 18 e under 18 tenuta presso il Pala “Don To- l’unione fa la forza: il gruppo contributi da parte dell’Ammi- da dire che l’Under 14 ha con-Prima Divisione giovani. Nei femmi- infatti è nato dalla solida col- nistrazione comunale. «Nono- nile. nino Bello” di Alessano e dopo cluso il suo cammino conqui-giorni scorsi la federazione A destra un’estenuante lotta contro la laborazione della Volley Ma- stante le difficoltà - commenta stando i quarti di finale, mentreha premiato la squadra nella il mister Pallavolo Azzurra Alessano, tino con l’Olimpius Parabita Marcello Inguscio - portiamo l’Under 16 ha agguantato il se-categoria Under 18 femminile della il Volley Matino-Olimpius Pa- che insieme militano anche nei avanti il nostro gruppo e siamo condo posto finale. Il torneo diper aver raggiunto il traguardo Volley rabita ha sconfitto al tie-break campionati di serie C femmi- molto soddisfatti dei risultati Prima Divisione giovani (16-delle finali. Matino, nile e Prima Divisione maschi- Marcello le padrone di casa conquistan- raggiunti, consapevoli che tut- 18 anni) è appena iniziato. Al Dopo un eccellente cam- Inguscio do un prestigioso terzo posto, le. Molti sono stati i motivi che to ciò è merito dell’impegno taglio del traguardo del cam-pionato che ha contato 11 dietro l’Ags Caprarica Volley hanno portato la società mati- di noi allenatori, delle nostre pionato dell’Under 14 manca-vittorie su 12 gare, le atlete e vincitrici del titolo provin- nese a cercare un valido allea- ragazze e degli sponsor che no infine sette gare.Interventi sociali in aiuto alle famiglie numerose: entro il 31 marzo vanno presentati i documenti Tentativo di furto fallitoSe quattro figli vi sembran pochi... C’è ancora tempo qualche guardanti le spese sostenute dal Sarà sviluppato un piano so totale e/o parziale delle spe- nella zona industrialesettimana per perfezionare la nucleo familiare fino al 31 di- di azione a sostegno dei nuclei se sostenute fino 31 dicembre Tentato furto nella zona industriale al centro commercia-domanda di accesso al program- cembre 2010, pena l’esclusione familiari destinatari del prov- 2010, destinando in particolare le Brigest, materiale per bricolage. I ladri avevano pensatoma di intervento per le famiglie dal programma che assicura un vedimento attraverso l’eroga- il 75% delle risorse disponibili proprio a tutto: primo, manomettere la videocamera in modonumerose promosso dall’Am- intervento economico per l’ab- zione di interventi economici per la copertura delle spese rela- da operare liberamente, poi sfondare il cristallo dell’ingressobito territoriale di Casarano del battimento dei costi dei servizi. finalizzati al rimborso delle tive ai servizi asilo nido o tariffe d’emergenza. Quello che senz’altro non avevano messo inquale il Comune di Matino fa La Regione Puglia, con spese sostenute per la fruizione Tarsu. Condizioni principali per conto è stato il pronto intervento della vigilanza privata Se-parte insieme ai centri limitro- mandato del 29 aprile del 2010 di servizi goduti nel 2010 quali essere ammessi al bando sono la curpol di Casarano, allertata dall’antifurto che ha funzionatofi di Casarano (ente capofila), aveva messo a disposizione asilo nido comunale o privato, residenza in uno dei comuni ap- in maniera egregia. Il colpo, naturalmente, è andato in fumo,Collepasso, Parabita Ruffano, Parabita, dell’ufficio di piano del com- tariffe Tarsu, mensa scolastica, partenenti all’ambito territoriale ma i ladri l’hanno fatta franca perché quando le pattuglie sonoSupersano e Taurisano Taurisano. prensorio casaranese poco oltre buoni di acquisto per farmaci a di Casarano, un Isee del 2009 arrivate sul posto hanno trovato solo i segni manifesti della Entro il 31 marzo prossimo 64mila euro, somma che ora pagamento, materiale parasani- non superiore a 20mila euro e loro presenza. Non è la prima volta che nella zona si regi-dovranno essere consegnate agli sarà ridistribuita a quanti, aventi tario per la prima infanzia e per una famiglia con numero di figli strano casi simili né si tratta di un problema solo di Matino:sportelli di segretariato sociale diritto, hanno presentato do- l’acquisto di occhiali da vista. conviventi minori pari o supe- a Casarano è persino scattata la protesta degli imprenditorile ricevute fiscali e le fatture ri- manda di ammissione. L’Ambito procederà al rimbor- riore a quattro.
    • TAURISANO Condividi Inviaci i momenti le tue foto it a to. importanti len sa della tua za iaz e@p vita ion az 10 - 23 marzo 2011 Pag. 28 redDopo dieci anni da sindaco, Luigi Guidano lascia il Palazzo: le soddisfazioni, i disagi, le opere, le aspirazioni«Ho lavorato solo per la città» di Mariarosaria De Lumè riuscito a portare a termine e che invece avrebbe voluto IL SALUTO Dieci anni alla guida di unpaese popoloso e non certo fa- «Taurisano ora realizzare? «Non ho grossi rammarichi Ho visto i primi trecile e ora, in prossimità dellascadenza di mandato e delle è cambiata, grazie ma avverto l’impotenza verso numeri di “Piazzasalen- situazioni di disagio sempreamministrative del 15 e 16maggio, anche per Luigi Gui- al commissariato e più diffuse: giovani disoccu- to”, li ho letti con interes- se e attenzione. Apprezzo pati, famiglie che non arrivanodano è tempo di fare il bilan- ai nuovi in politica» alla fine del mese, l’impotenza l’iniziativa perché pensocio di una esperienza politica e che avrà una ricadutaumana. che un amministratore prova di fronte a situazioni che è im- positiva sul territorio e Come si sente ora che si auguro un successo dura-sta chiudendo una parentesi look a piazza Castello». possibilitato a risolvere. Tuttiamministrativa lunga ben 10 Che ostacoli ha incontra- sanno che i trasferimenti stata- turo.anni? to nella sua azione ammini- li per le politiche sociali sono Mentre formulo dav- «È stata un’esperienza po- strativa? ridotti da tempo, si ridurrano vero sinceri auguri, nonsitiva, esaltante, perché ho cer- «Devo dare atto che la sempre di più e che gli enti posso però esimermi dalcato sempre di essere disponi- maggioranza con cui ho am- locali non possono fare molto, dare un suggerimento chebile a risolvere i problemi di ministrato (centrosinistra, ndr) ma il rammarico di non poter ritengo importante. Vor-una comunità nella quale mi non mi ha dato problemi. Devo fare di più resta». rei che “Piazzasalento”sento e sono cittadino». anche aggiungere, però, che Taurisano negli anni continuasse a non segui- Alla fine di questo lungo manca una cultura di governo scorsi, a partire dagli Ottan- re la moda del momen-percorso, c’è una cosa di cui della cosa pubblica che veda ta, non godeva di una buona to, quella di parlare allava particolarmente fiero? anche l’opposizione coinvol- immagine per colpa di una «C’è una cosa di cui vado criminalità piuttosto agguer- pancia dei lettori e vorrei ta positivamente per risolvere che sempre di più accen-fiero non solo io ma tutti i cit- quelli che sono i problemi co- rita. Pensa che la sua ammi-tadini: la realizzazione della nistrazione abbia contribui- tuasse la linea editoria- muni di un paese». le che è già visibile neifognatura nera che era un’esi- C’è qualcosa che non è Luigi Guidano, sindaco per due mandati di Taurisano to a cambiare qualcosa?genza sentita da decenni. Per «Devo dire che la mia primi numeri: mettere inquesto mi sono impegnato amministrazione ha sempre evidenza le problemati-appena eletto nel 2001 comin-ciando dall’impianto di depu-razione che ancora non c’era. Famiglia, scuola, politica e impegni sociali operato con limpidità e traspa- renza nel rispetto delle regole. che del nostro territorio, affronntare i problemiCertamente ci sono altre coseda ricordare. Ho ereditato unaamministrazione che era iso- cominciò con i disoccupati del suo paese A cambiare la situazione hanno contribuito anche altri fattori. la presenza del commisssariato di veri delle nostre popola- zioni, portare all’atten- zione di tutti le cose posi- Insegnante elementare, 58 anni, sposato, tre guidata da Claudio Leuzzi. Nelle Amministrative polizia, il cambio generazionale tive che si realizzano conlata da qualunque contesto alivello istituzionale. L’ho fatta figlie, dal 1986, ha ricoperto ruoli di responsabi- del maggio 2001, a capo della coalizione di centro in politica. Possiamo dire che il contributo generoso diuscire dall’isolamento e tan- lità nella scuola svolgendo anche le funzioni di - sinistra “L’Ulivo e Rifondazione per Taurisano”, oggi siamo in una condizione tanti. Questo non signi-te opere pubbliche sono state collaboratore vicario. E’ stato tra i fondatori del fu eletto sindaco con grande consenso elettorale, normale di maggiore sicurez- fica che bisogna chiudererealizzate già nei primi cinque “Movimento Giovani Disoccupati Taurisanesi”, è stato poi riconfermato nel 2006 alla guida della za». Nel momento in cui si gli occhi di fronte ai fattianni: abbiamo una biblioteca del Centro studi “Giulio Cesare Vanini” e della lista “Unione per Taurisano” Dal 17 ottobre 2007 di cronaca o addiritturaristrutturata e fornitissima; ab- Cooperativa Culturale “Aldo Sabato”, ricoprendo è consigliere provinciale. chiude un periodo importante ruoli di primaria responsabilità. Ha collaborato Si è impegnato per inserire Taurisano in ruoli e impegnativo della sua vita, censurarli. Ma bisognabiamo portato alla luce la casa evitare la spettacolarizza-natale di Vanini e sistemato il con i periodici locali “RLT”, “Presenza taurisa- interistituzionali rilevanti, in ambito provinciale, per che cosa vorrebbe esserepalazzo municipale; con i co- nese” e “Nuova Taurisano”. Fu eletto consigliere regionale e nazionale. Oggi il Comune è rappre- ricordato dai suoi cittadini? zione della cronaca comemuni di Ugento, Acquarica e comunale per la prima volta nelle Amministrative sentato nel Consiglio regionale dell’Anci, nel Co- «Vorrei sicuramente essere sta accadendo da troppoPresicce abbiamo ottenuto due del 1994, nel Partito Popolare in una lista di cen- mitato esecutivo dell’Ato LE/3, nel Comitato di ricordato come il sindaco che ha tempo nei media.milioni di euro per sistemare il tro - sinistra “Unione Democratica”. E’ stato ca- Pilotaggio del Pit 9, in “Area Sistema Casarano e lavorato nell’interesse esclusi- Luigi Guidanocentro storico e noi rifaremo il pogruppo consiliare e poi assessore nella Giunta comuni associati”, nel Pis n. 14. vo della sua città». sindaco di Taurisano Nel centrosinistra si parla di Luca Rosafio, Antonio Ciurlia e Paolo Franza; sull’altro versante pronta una “rosa” segreta Candidati, i nomi ci sono ma le coalizioni no Continuano gli incontri tra i partiti e assessore a Sanità, Istruzione, Politiche maggioranza, segna la rotta tra le forze le posizioni sembrano abbastanza defini- i movimenti politici per arrivare a defi- giovanili; Paolo Franza, assessore ai La- del centrosinistra, ma alcuni paletti ben te e rigide ma si ha l’impressione di una nire coalizioni, programmi, candidature. vori pubblici. precisi sono stati messi da Rifondazione fase ancora interlocutoria e di attesa. E già, come è naturale a poco più di due Con i primi nomi dei possibili can- comunista, Sel, Socialisti e il movimento Anche a destra, naturalmente, si la- mesi dalle elezioni, cominciano a circo- didati a ricoprire il ruolo di primo citta- “Taurisano domani-la sinistra”. In estre- vora nell’ottica di creare una coalizione lare alcuni nomi dei possibili candidati dino incomincia ad entrare nel vivo la ma sintesi queste forze della sinistra non forte e alcune certezze ci sono già: «L’al- sindaci. campagna elettorale. Di pari passo vanno condividono e non sono disposti ad ac- leanza tra Pdl, Puglia prima di tutto e “La All’interno del Pd, partito di mag- anche gli incontri per la definizione dei cettare in nessun caso alleanze con forze città” - dice il consigliere Gianni Liuzzi gioranza in Consiglio comunale, si dan- programmi. Più urgente è da ambedue che vanno al di là del cosiddetto Terzo - è già definita. Ancora interlocutoria, ma no per certe tre disponibilità. Si tratta di le parti, destra e sinistra, la ricerca di polo. Chi in passato si è presentato con le sulla buona strada, quella con “I Puglie- Luca Rosafio, vicesindaco e assessore una coalizione che anche a distanza si liste della destra, non può avere accesso si” e l’assessore Pennetta» Quest’ultimoGianni Liuzzi alle attività produttive; Antonio Ciurlia, dimostri forte e coesa. Il Pd, partito di nella coalizione di centrosinistra. Per ora fino a qualche mese fa faceva parte della maggioranza, ma poi è passato all’op- «Mirella Solidoro per tutti noi è già santa» posizione. Quanto ai nomi dei possibili candidati sindaci, Liuzzi non si sbottona: «C’è già una rosa di nomi - dice - e la «Per i taurisanesi Mirella è già una santa», hanno dimosttrato tutto il loro entusiasmo con sal- comunicheremo al momento giusto».Non ha dubbi mons. Napoleone De Seclì, parro- ti di gioia. Sentono già che Mirella è una santa, un Intanto ricordiamo come andarono leco della parrocchia SS. Martiri Giovanni Battista elezioni del 2006 e le preferenze che ot- modello da seguire. C’è anche un gruppo di pre- tennero i tre candidati sindaci che eranoe Maria Goretti, vicario generale della diocesi di ghiera che si riunisce ogni settimana, il giovedì,Ugento, costituitosi attore nella causa di canoniz- tre: Guidano, risultato vincitore, Santozazione di Mirella Solidoro insieme al consiglio nella cappella dedicata a S. Maria Goretti e prega Antonio Prontera e Vinicio Galati.presbiterale. «Per ora - continua - il processo è al con le preghiere e e i pensieri di Mirella. Guidano, riconfermato per la seconda Il comitato, costituitosi spontaneamente per la volta, ebbe un buon successo ottenendoprimo gradino, Mirella è Serva di Dio, diventerà 3868 voti, cioè il 49% con una lista civicapoi Venerabile, quindi Beata e infine Santa» canonizzazione di Mirella e che segue da vicino “Unione per Taurisano, e quindi 13 seg- Intanto è stata fissata per l’8 aprile la traslazio- tutto l’iter che porterà la giovane scomparsa undici gi in Consiglio comunale; Santo Antonione del corpo di Mirella che dal cimitero sarà porta- anni fa agli onori degli altari, ha presentato al sin- Prontera con la lista “Impegno democra-to nella chiesa parrocchiale e situato nel sarcofago daco una petizione perché sistemi l’area antistante tico”, raggiunse i 2672 voti, il 33,9%che lo scultore Donato Minonni ha già ultimato.La e 5 seggi in Consiglio; Vinicio Galati,comunità ecclesiale è partecipe dell’evento; don la chiesa parrocchiale in previsione dell’afflusso a capo di una lista civica, si attestò suiNapoleone racconta che, quando ha comunicato di pellegrini che verranno anche da fuori provin- 1352 voti, il 17,1% e quindi 2 soli seggiquello che avverrà il prossimo 8 aprile, i bambini cia. Ci vorrà, pensano, un ampio parcheggio per in Consiglio. Questo cinque anni, fra dueche si preparano alla Comunione e alla Cresima contenere auto e pullman. Particolare del sarcofago e lo scultore Donato Minonni mesi vedremo.
    • 10 - 23 marzo 2011 Taurisano VILLETTA ABUSIVA 110 metri quadrati e del valore di necessarie autorizzazioni. Il pro- SCOPERTA E SEQUESTRATA Continua la lotta contro l’abusivi- smo edilizio in provincia di Lecce. La Guardia di Finanza nei giorni scorsi ha sequestrato una villetta di 80mila euro circa. Le fiamme gialle della Tenenza di Casarano hanno appurato che la costruzione in agro di Taurisano non aveva ottenuto (e neanche chiesto al Comune) le prietario è stato denunciato per violazione delle norme in materia edilizia. Il manufatto illegale era stato costruito su terreno destinato all’agricoltura. 29 FACCIA Dal carcere di Lecce intervista a Lucia Bartolomeo: ergastolo per uxoricidio A FACCIA Lucia «Bugiarda, insensibile... Bartolo- meo e la giornalista Inizia con lei che dalla gabbia di “Storie dai carabinieri. diventando poidegli imputati grida «Corrotti, vi- maledette” il principale teste dell’accusa.gliacchi, tutti pagati!» e termina, si sono Gli sms inviatigli da Lucia nelledopo un serrato interrogatoriodella giornalista Leosini, conun’ammissione di colpa, ma solodi una colpa: «Ho abbandonatoEttore nella sua profonda solitudi- ma non sono una omicida» verità, era già ricomparso in que- molto grave che avrebbe portato il confronta- te per più di un’ora stata invece proprio lei ad iniettare ore precedenti il decesso e subito dopo, messaggi senza un filo di emozione, hanno convinto i giu- dici del disegno omicida perse- guito con lucidità dalla donna.ne, quando aveva più bisogno di sti giorni sui giornali. marito presto alla morte, facendo la droga letale in una delle flebo Comunque vada, resterà il Gli avvocati della donna, Cor- così intendere che una nuova vita con cui il marito cercava di curarsime. Sono affranta per questo. Manon l’ho ucciso». Non sappiamo leto e Caroli, stanno tentando la I drammi del caso insieme era dietro l’angolo, senza a casa, rifiutando ripetutamente di dramma di un uomo stravolto dal- la disillusione e dalla solitudinelo share della trasmissione “Sto-rie maledette” su RaiTre il sabato carta dell’annullamento della sen- tenza in Appello con un ricorso in una intensa ora il rischio di perdere la figlioletta, voluta e infine arrivata. ricoverarsi in ospedale. Se l’istanza venisse accolta, prima ancora che dalla eroina; il dramma di una donna - aveva 13quasi notte (inizio ore 23,35), ma alla Cassazione, la suprema corte. in onda su RaiTre Ma allora, da dove veniva il processo dovrà rifarsi in altra anni quando conobbe il suo Ettoredi certo l’intervista in carcere a «Non vi è nessuna certezza pro- quella grossa dose di eroina (sette sede. E ricomincerà la sfilata di - che contro la routine familiare siLucia Bartolomeo (foto), 36 anni, cessuale “oltre ogni ragionevole volte una normale) che ha ucciso verità, compresa quella dell’a- abbandona alle passioni le più ec-infermiera, condannata all’erga- dubbio” - ha spiegato il primo in Ettore Attanasio? La donna dice mante, un collega della donna, il cessive. Sopra tutti, resta lo smar- tv - anzi nella sentenza vi è una se- per volere la morte del coniuge, di non saperlo; i suoi avvocati ri- quale è stato proprio colui che hastolo in Assise e in Appello per rimento di una bambina, unicaaver ucciso il marito, sei anni più rie di “non è certo che... non è cer- pur fortemente attratta dal suo levano che nell’agendina dell’uo- acceso l’attenzione sul decesso: vera incolpevole, davanti al mon-grande di lei, artigiano, deve aver to che... non è certo che...”, cioè amante, al quale “per leggerez- mo c’erano i nomi di alcuni impli- colpito dalle bugie della donna do dei grandi che sanno amarsi efatto il pieno a Taurisano e dintor- una serie di dubbi». Per i legali la za e per averlo più vicino a me” cati nel traffico di droga. Per gli sullo stato di salute del marito, odiarsi fino a fare cose che lei nonni. Il caso di vite buttate via, per la donna non aveva alcun movente Lucia raccontava di una malattia inquirenti e per i giudici sarebbe si era spaventato ed era andato capirà mai. 150 Premiate in Senato le V del secondo circolo per una gara nazionale sulle migliori proposte per l’Unità Vorrei una legge Giuliana Sgrena, le donne, l’Islam e il velo invisibile Rientra nell’ambito del- servizi segreti italiani in cir- LE FESTE L’8 Marzo e Carnevale per l’armonia le iniziative previste per il costanze drammatiche che 150° anniversario dell’Uni- portarono al suo ferimento e tà d’Italia l’incontro con la giornalista Giuliana Sgrena alla morte di Nicola Calipari. In numerosi articoli e in al- in biblioteca (foto) sul tema “Il velo in- visibile”. Organiz- zato dal Comune, cuni libri si è occupata parti- colarmente della condizione della e in piazza “Ci sia la Giornata di incontro nazionale” è stato coordinato da Elena Pistone del Gruppo Emer- donna nell’Islam, tema sul quale ha scritto un libro.”Il Nello stesso periodo quest’anno ricorrono il LA VEDONO gency Salento. prezzo del velo - la Carnevale e la festa della COSI’ donna dell’8 marzo. Così La fratellanza Durante la serata si guerra dell’Islam in una Italia bella sono esibiti anche contro le donne”, i festeggiamenti si sono e unita Gabriele Di Fran- un viaggio attra- susseguiti e quasi intrec- e la libertà co alla chitarra e verso varie realtà ciati. L’Amministrazione di tenersi in testa Marco Puzzello del mondo arabo. comunale, in collabora- tutti i riccioli alla tromba. A cinque anni zione con alcune associa- che ci sono: nei zioni (Pro loco, Consulta due disegni delle Giuliana Sgre- dal suo rapimento classi quinte na, giornalista del e dalla drammatica giovanile, Biblioteca della scuola Manifesto, fu rapita in Iraq liberazione, Giuliana Sgrena comunale, Arte in Terra, di Taurisano nel febbraio 2005 dall’Or- è ritornata in Iraq per ritro- Charlye Dance, Arci cir- alcuni aneliti ganizzazione della Jihad varsi in quei luoghi che han- colare G8, Gruppo Ama- degli scolari che islamica mentre si trovava no segnato la sua esperienza tori calcio, Studio d’arte si sono segna- lati per la loro a Baghad per realizzare una umana e professionale Ha Scanderbeg, Humanitas originalità in un serie di reportage per il suo raccontato la nuova avventu- et Civitas, Protezione ci- concorso giornale. Fu liberata dai ra in un libro “Il ritorno”. vile, Ass. musicale “La nazionale pizzica te lu Pepe”), ha organizzato “Maschere... di Rocco Schiavano Allegria! ncè permessu pè li masci?”, serata in Il Senato della Repubblica, maschera in Piazza Ca- in collaborazione con il Ministe- stello (slittata poi per il ro dell’Istruzione, ha promosso maltempo). Tutto come la terza edizione del progetto RICERCA COLLABORATORI nei migliori copioni dei “Vorrei una legge che…”, rivol- carnevali più festosi: to all’ultima classe delle scuole agenti per raccolta inserzioni promozionali bambini in maschera, pre- primarie. L’obiettivo dichiarato e spazi pubblicitari su questa testata mi, musica con i gruppi è stato quello di avvicinare i “Boulevard Dreams”,“La più giovani alle istituzioni, in- Zone interessate: Gallipoli-Casarano-Alezio- pizzica te lu Pepe” e “Un centivando il senso civico e la Sannicola-Tuglie-Parabita-Matino giorno da Liga”. Sicuro partecipazione attiva. In questa divertimento per tutti. ultima edizione, è stato chiesto Taurisano-Taviano-Racale-Alliste-Melissano Ma anche la festa del- di prendere in considerazione Esclusiva di paese la donna 2011 è stata ri- l’appuntamento del 150° an- cordata debitamente. Ol- niversario dell’Unità d’Italia. E mail: info@piazzasalento.it tre alla presentazione del Questa la chiave di lettura che Tel. 0833.1823575 - Fax: 0833 1823573 libro di Giuliana Sgrena ha motivato il Secondo Circolo di cui si dà notizia in al- Didattico di Taurisano, che, con tra pagina, la compagnia le classi 5^ delle sez. A, B e C, partecipazione e della fratel- loro si rivolgono”. del teatro “la Busacca” ha ha partecipato all’iniziativa. lanza. Il loro “Vorrei una legge Al concorso “Vorrei una tenuto un recital di poesie La spinta decisiva è soprag- giunta dalla manifestazione “Ottobre piovono i libri. I luoghi che…” ha perciò un significa- to preciso: ogni bambino deve legge che…” hanno partecipato ben 350 scuole di tutto il terri- Acquisti? Vendi? Scambi? e prosa “Per una donna” presso la biblioteca comu- nale “ Corsano”. E’ inutile poter esprimere le proprie idee torio nazionale; i ragazzi del della lettura”: da lì in poi i ra- gazzi, guidati dagli insegnanti, hanno sviluppato la tematica dei nei momenti e nei luoghi in cui viene chiamato ad essere citta- Secondo Circolo di Taurisano hanno vinto il terzo premio; Fallo sapere in giro! dire che le due manifesta- zioni hanno incontrato il “150 anni dell’Unità d’Italia”, dino attivo. Come farlo? Intan- l’attestato è stato consegnato dal Per i vostri annunci* su favore sia dei grandi che giungendo alla originale conclu- to, dicono e scrivono i bambini, Presidente del Senato alle inse- dei piccoli. La festa del sione che occorre formulare una “tutte le scuole di ogni Comune gnanti Angela Di Seclì e Candi- Carnevale fa divertire tut- legge con la quale “istituire una devono favorire l’istituzione di da De Icco. La manifestazione ti, anche gli adulti che per giornata di Festa e di Incontro un Consiglio comunale dei Ra- si è svolta a Palazzo Madama. manda un’e-mail a: info@piazzasalento.it un giorno possono ma- nazionale” in cui tutti i bambi- gazzi per poter scoprire e vivere Il team delle insegnanti com- scherare i loro problemi. ni possano confrontarsi per far il senso della partecipazione e prendeva oltre ad Angela Di o un fax allo 0833-182.3573 Il recital di prose e poesie emergere idee da proporre agli dell’ascolto. I bambini devono Seclì e Candida De Icco, anche è stato un omaggio certa- adulti nella Festa dell’ Armonia. avere la possibilità di confron- Teresina Aventaggiato, Luigi oppure vienici a trovare: PiazzaSalento - Via G.B. Vico - 73014 Gallipoli mente all’altra metà del Ma non finisce qui. Gli tarsi in una Consulta Territoriale Preite, Quintina Rizzello, co- *Annunci gratuiti riservati a privati cittadini cielo, ma anche a quanti scolari sono andati oltre e han- per l’infanzia, un comitato di ordinate dalla dirigente Brigida nei secoli le hanno dedi- Testo max 25 parole cato versi e prose. no voluto una legge in grado esperti che possa vagliare tut- Maria Caporale e dalla vicaria di dettare i tempi giusti della te le attività del territorio che a Antonietta Rizzello.
    • Taurisano 10 - 23 marzo 2011 UN PERCORSO CICLABILE infatti, dal Ministero dell’Ambiente ciclabile con il Parco anche dei co- TAURISANO-PARCO UGENTO30 Un percorso ciclabile collegherà l’area urbana di Taurisano con il Parco naturale regionale “Litorale di Ugento”(foto). E’ stato finanziato, il progetto “ Ciclovie del sistema ambientale e culturale “ relativo al bando “Bike sharing e fonti rinnova- bili”. Il finanziamento è di 237mila euro e permetterà il collegamento muni di Acquarica del Capo, Presic- ce e Ugento che hanno partecipato al progetto. Ai turisti che affollano questi litorali un servizio in più che sicuramente gradiranno.La squadra di mister Orlando guida la classifica del campionato ancora imbattuta CLICKPure qui c’è uno United da urlo di Rocco Schiavano FA FUORI UNA TELECAMERA E RUBA: MA C’ERA L’ALTRA... Giacomo Antonio Cera, 30enne di Tauri- sano, già conosciuto alla forze di polizia, è stato arrestato per furto aggravato. Notte- tempo, aveva manomesso una telecame- ra posta all’interno di un deposito di ma- C’è uno “United” al di qua teriale edile di Acquarica del Capo. Non sidella Manica che va forte e sta era accorto, però, della presenza di unaletteralmente dominando il seconda telecamera che naturalmente hacampionato di calcio di Terza registrato tutto. Scattato l’allarme, sonoCategoria: visto l’andamento arrivati subito i carabinieri di Presicce.forte, l’obiettivo non può che Facile l’individuazione e l’arresto del ladroessere nuovamente puntato nella sua casa di Taurisano, su disposi-sull’Asd United Taurisano, for- zione del sostituto procuratore Valeriamazione da primato assoluto, il Mignone. La successiva perquisizione ha permesso il recupero e la restituzione alcui mentore, mister Piero Or- proprietario del materiale rubato: assi inlando, è ormai uno abituato a legno, paletti e persino una carriola.divertire la gente davvero con ilcalcio spettacolo. Lo United è lanciatissimoverso il salto di categoria, ottopunti di vantaggio sul Corsano,unica squadra ancora in grado TENTATO IL FURTO DEL MOSAICOdi rincorrere i granata, sono un IN ANTICA MASSERIAdivario di una certa consisten- Un bel mosaico nel salone dell’anticaza, sono, soprattutto, il frutto di masseria abbandonata, raffigurantetantissime vittorie (12) e solo un’aquila bicipite, ha attirato le mire didue pareggi, l’imbattibilità con- qualcuno che aveva preparato tutto quan-clamata, il che la dice tutta sulla to per asportarlo (incollandoci sopra unaforza e sulla compattezza di Ga- tela che verosimilmente sarebbe stata poilati e compagni. tolta con tutto il mosaico). Se n’è accorto Una compattezza di squadra Umberto Saba. gusto del primato in classifica Ma com’è, per un portiere, OTTO PUNTI un visitatore casuale che ha avvisato iche sta lasciando nulla alle av- Per difendere la porta del della sua squadra: «Una squadra una partita senza fare parate? DI VANTAGGIO carabinieri della stazione di Taurisano ed i Il team vigili urbani. La struttura di proprietà dellaversarie, un impatto letale quan- Taurisano, il tecnico Orlando ha come la nostra sa farsi rispettare, «Non ci sono queste situazioni amaranto gui-do le incrocia al Comunale, otto sinora utilizzato i due portieri di- in casa e fuori, per noi è la stessa famiglia Castriota Scanderbeg, di origini – risponde Varrazza - perché ciò da la classifica albanesi e risalente al ‘600, è in effettivittorie su otto gare, solo tre reti sponibili in organico, ossia Raf- cosa, se, poi, succede che non che conta è l’attenzione, biso- di Terza Categoria con abbandonata a se stessa ed infatti porta iincassate a fronte delle diciotto faele Varrazza, quello più esper- prendiamo gol, vuol dire che il gna sempre mantenersi a livel- segni di atti vandalici a ripetizione. «Speromesse a segno. to, classe ’90, e il baby Simone sistema di gioco voluto dal no- otto punti di lo dei compagni, se abbiamo la vantaggio che quanto prima si possa procedere al E appunto, quando lo United Stifani, classe ’93, prodotto del stro allenatore funziona bene. sulla seconda. recupero della Masseria Galia - ha dichia-gioca tra le mura amiche, il por- vivaio locale, sul quale, eviden- Ma non ci montiamo la testa, miglior difesa è merito di tutti, Gruppo forte ed rato a “Quotidiano” l’architetto Giovannitiere, di fatto, diventa una sorta temente la società del presidente sappiamo che ci sono ancora di- perché in campo si fa squadra. Il un portiere che Scanderbeg - ma sarebbe comunquedi spettatore aggiunto ma allo Sabato intende puntare molto. verse partite da qui alla fine del nostro valore aggiunto è il grup- spesso fa da urgente proteggere il mosaico pavimen-stesso tempo, però, «della festa Varrazza è un tipo tosto e de- campionato, e dobbiamo rima- po, questa coesione ci consente spettatore tale prima che qualcun altro provi a– egli dice – anch’io son parte» terminato, si gode, giustamente, nere umili e concentrati, senza di fornire in campo la migliore trafugarlo».proprio per dirla come il grande alla pari dei propri compagni, il distrazioni». prestazione possibile»
    • 10 - 23 marzo 2011 Utilità NUMERI UTILI malaugurate emergenze. Non è sta- una abitazione privata!). Pertanto, E PER LE NECESSITÀ Ecco le coordinate per chi avesse bi- sogno di contattare enti, uffici, servizi sanitari e non. Naturalmente ci sono anche le indicazioni per eventuali to facile metterle insieme e neppure verificarne l’efficacia nel concreto (in un caso di indirizzo di un servizio pubblico con tanto di brochure il numero stampato corrispondeva ad per rendere quanto più perfetto possibile questo servizio pubblico, vi chiediamo di segnalarci eventuali difficoltà ed errori. Ve ne saremo e ve ne saranno grati gli interessati. 31 Gallipoli 0833 330945 (Via S. Giuseppe) Matteotti, 19; Comando Stazione e Compagnia Carabinieri: 0833 516200 Matino: Monastero Anna, 0833 506366, Via Roma, 317; TundoAcquedotto: 0833 264711 Tenenza Guardia di Finanza: 0833 501257 Alessandro, 0833 506093, Via Roma, 148.Agenzia delle dogane: 0833 266116 Guardia medica: 0833 504117 Sannicola: Caputo Antonio, 0833231022, Via Roma, 1; FarmaciaAgenzia delle Entrate: 0833 262554/266274/266494 Municipio: 0833 514111 fax 0833 512103; sito ufficiale: www. del Popolo di Lazzari Elda & Conte Artur, 0833 231205, Via dellaCapitaneria di Porto: 0833 263924/266862 comune.casarano.le.it; E-mail: info@comunedicasarano.com; Repubblica, 33; Fonto’ Giuseppe, 0833 233844, Via Gallipoli, 63.Centro per l’impiego: 0833 261766/261145 PEC: comune.casarano.le@pec.rupar.puglia.it Casarano: Casciaro Claudio, 0833 502158, Piazza Diaz, 12;Comando Compagnia Carabinieri: 0833 267400 Polizia municipale: 0833 502211; E-mail: poliziamunicipale@ Congedi Rosario, 0833 504174, Viale Francesco Ferrari, 43/d;Guardia di Finanza, Compagnia: tel/fax 0833 266112, comunedicasarano.com Farmacia Cooperativa di Casarano, 0833 502051,Via DanteSezione operativa navale tel/fax 0833 266281 Ospedale Ferrari: centralino 0833 508111 Alighieri, 2; Petracca Maria Concetta, 0833 332025, Via Alpestre,Guardia medica: 0833 266250 Poste italiane: 0833 334011 41; Farmacia Stea Antonio, 0833 502026,Via Solferino, 18.Municipio: 0833 26 0111 /263130 fax 0833260279; sito ufficia- Pronto soccorso: 0833 505204 Tuglie: Gabellone Leonardo, 0833 596006, Via Plebiscito, 15;le: www.comune.gallipoli.le.it Ufficio postale: 0833 591498 Guidotti Alberto, 0833 596155, Via XXIV Maggio, 165.Museo: 0833 264224 Taurisano: Eredi dott. Giovanni Verardi, 0833 622229, CorsoOspedale S. Cuore di Gesù: 0833 270111 Distretto socio sanitario - Poliambulatori Vanini, 14; Orlando Ippazio Stefano, 0833 622053, Corso Um-Polizia municipale: 0833 275545 fax 0833 275546 CUP Centro unificato prenotazioni: 0833 508521 berto I, 252; Palese Rosalba, 0833 622796, Corso Mazzini, 125Polizia: 0833 267711 Poliambulatorio di Casarano: 0833 508529; Parabita: Giannelli Vincenzo, 0833 593073, Via Ferruccio, 5;Pronto soccorso: 0833 273787 Campimetria: 0833 508501, dal lunedì al venerdì ore 8-12, Petruni Lina, 0833 593480, Via Impero, 49Protezione civile: 0833 201354 martedì e giovedì ore15-18. Cardiologia: 0833 508529, dal lunedìGuardia costiera: 0833 26 6862 al venerdì ore 8-12; martedì e giovedì ore 15-17. Dermatologia:Ufficio postale Centro: 0833 267511 0833 508437, lunedì, martedì, mercoledì ore 8-12. IMPORTANTE: Per conoscere la farmacia di turno bastaUfficio postale via Genova 0833 261776 Neurologia: 0833 508509 dal lunedì al venerdì ore 8-12, mar- inviare un Sms con la scritta «farmacia di turno» e il nomeVigili del Fuoco: 0833 202222 tedì e giovedì ore15-17. Oculistica: 0833508502, dal lunedì al della località a cui si è interessati al numero gratuito venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-18.Odontoiatria: 0833 333 8888 188 e nel giro di 30 secondi sul display del cellulareDistretto socio sanitario - Poliambulatori 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-17. comparirà il nome, il numero di telefono e l’indirizzo dellaCUP Centro unificato prenotazioni: 0833 270272/0833 270271, Ortodonzia: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì farmacia aperta più vicina.dal lunedì al venerdì ore 8.15-12; martedì e giovedì ore15.30-18. e giovedì ore 15-17. Otorino: 0833508566, dal lunedì al vener-Poliambulatorio di Gallipoli 0833 270270 fax 0833 264053. dì ore 8-12, ore martedì e giovedì 15-17. Pneumologia: 0833Cardiologia: 0833 270208, lunedì e mercoledì ore 8.30-14. 508300 dal lunedì al venerdì ore 8-12 martedì e giovedì ore 15-17.Dermatologia: 0833 270205, lunedì e mercoledì ore 8.30-14. Protesi dentale: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, mar- Trasporti Fse TreniGastroenterologia: 0833 270207, lunedì ore 9.30-13.30. Endocri- tedì e giovedì ore 15-17. Reumatologia: 0833.508437 giovedìnologia: 0833 270204, dal lunedì al venerdì ore 8.30-14; giovedì ore 15-18, venerdì ore 8-14 Casarano-Gallipoli :p.7.16 a. 8.06; p. 7.35 a. 8.01; p. 8.17ore15-18. Fisiatria: 0833 270202, lunedì ore 8-13. Medicina Consultorio familiare: tel-fax 0833 508312 a. 8.42; p 8.19 a. 9.10; p. 10.10 a. 10.35; p. 10.41 a.dello sport: 0833 270203, martedì e giovedì ore 8-14. Neurologia: Centro di salute mentale : 0833 508425 / 0833.501314 Fax: 11.33; p. 11.42 a. 12.07; p. 12.55 a. 13.20; p. 13.32 a.0833 270202, mercoledì e venerdì ore 8.30-14. Oculistica: 0833 0833 512324 13.58; p. 13.17 a. 14.09; p.14.20 a 14.45; p. 14.05 a. 14.52;270207, martedì ore 8-13; mercoledì ore 8-14; venerdì ore 8-14. Sert-Servizio tossicodipendenze: 0833.508425 / 0833.501314 p.15.41 a. 16.06; p. 16.47 a. 17.12; p. 17.17 a. 17. 56; p.17.07Otorinolaringoiatria: dal lunedì al venerdì ore 9-13. Ortopedia: fax: 0833 512324 a. 17.59; p. 18.53 a 19.15; p. 19.16 a. 20.05.0833 270202, martedì e giovedì ore 8-14/15-18. Pneumologia: Dipartimento prevenzione: Servizio Igiene Pubblica Gallipoli –Casarano: p. 5.44 a. 6.09; p. 6.43 a. 7,08; p. 7.360833 270275, martedì ore 8-14/15-18; mercoledì ore 8-14; giove- 0833.505253 – 0833 502101 a. 8.02; p. 9.15 a.9.40; p. 10.45 a. 11.10; p. 12.26 a.12.51; p.dì ore 8-14. Ufficio Veterinario tel.fax 0833 513283 13.33 a. 13.59; p. 15.00 a. 15,25; p. 16,19 a.16.44; p.18.05Centro Prelievi: 0833 270201, martedì, giovedì, venerdì ore Ufficio convenzioni: 0833 508533 a.18,308-9.30. Gallipoli- Lecce: p. 6.18 a. 7.28; p. 6.44 a. 7.42; p. 7.24 a.Consultorio familiare-Assistenza psicologica: dal lunedì al vener- Parabita 8.29; p. 8.26 a. 9.31; p. 9.25 a. 10.29; p. 10.56 a.11.52; p.dì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. Ostetricia: 12.23 a. 13.29; p. 13.28 a.14.30; p. 14.14 a. 15.19; p. 15.46 a.dal lunedì al venerdì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30- Carabinieri: 0833 593010/595790 16.48; p.17.17 a. 18.23.17.30. Ginecologia: 0833 270813/0833 270814, martedì ore Centro Prelievi: venerdì ore 7.45-10 Lecce –Gallipoli: p.6,19 a.7.21; p. 6.56 a. 8.06; p.7.58 a 09.10;8.30-13.30; 15.30-17.30; venerdì ore 8.30-13,30. Guardia medica: 0833 594389 p.9.43 a.10.43; p. 10.34 a.11.36; p. 11.56 a.12.46; p. 13.00Ufficio integrazione socio-sanitaria: 0833 270223/0833 270824, Municipio: 0833 593277; Sito ufficiale: www.comune.parabita. a.14.09; p. 13.41 a.14.52; p. 14.32 a. 15.30; p.16.53 a.17.59;dal lunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 15-18; le.it; E-mail: info@comune.parabita.le.it p. 17.56 a.18.51; p.18.57 a.20.05; p.21.04 a.22.05.Ufficio mobilità internazionale: 0833 270821/0833 270822, dal Polizia municipale: 0833 593109 Casarano-Lecce: p.6.10 a.7.28; p.6.10 a.7.42; p.7.16 a.8,29;lunedì al venerdì ore 9-12. Ufficio protesi: 0833 270825, martedì Protezione civile: 0833 281293 p.8.19 a.9.31; p.9.20 a.10.29; p.10.10 a.11.52; p.10.41 a.11.52;ore 9-12; giovedì ore 9-12/16-18. Ufficio postale: 0833 595421 p.12.13 a.13.29; p.12.55 a.14.30; p.13.17 a. 14.30; p.14.05Ufficio relazioni con il pubblico: 0833 270273, dal lunedì al a.15.19; p.15.39 a. 16.48; p. 16.47 a.18.23; p.17.07 a.18.23;venerdì ore 8-14; giovedì ore 16-18. Matino p.19.16 a.20.27; p.18.53 a.20.27Ufficio convenzioni: 0833 270280, dal lunedì al venerdì ore Lecce- Casarano: p.7.58 a.9.17; p.9.43 a.10.56; p.9.43 a.11.10;8.30-12; martedì e giovedì ore 16-18.. Carabinieri: 0833 507790 p.10.34 a.11.35; p.13.00 a.14.15; p.14.32 a.15.38; p.16.53 a.18.07;Servizio veterinario: 0833 264425. Sert: 0833 264827 Guardia medica: 0833 506361 p. 18.57 a.20.12. Municipio: 0833 519515 fax 0833-519531; Sito ufficiale: www. Alezio comune.matino.le.it; e-mail: info@comune.matino.le.it Pullman Fse Polizia municipale: 0833 506557Carabinieri 0833 281010 – 282560 Protezione civile: 330 413006 Casarano- Gallipoli: p.6.35 a.7.40; p. 655 a.7.50; p.6.55 a.7.55;Centro Prelievi: venerdì ore 7.45-10 Ufficio postale: 0833 305611 p.7.25 a.8.05; p.7.25 a. 8.05; p.7.25 a.8.05; p.13.50 a.14.55Guardia medica 0833 281691: numero verde:800456361 Gallipoli-Casarano: p.13.30 a. 14.25; p.13.30 a. 14.40; p.13.30Municipio: 0833 281020- 282074; fax: 0833 282340; Sito uffi- Taurisano a.14.40; p.14.25 a.15.25; p.14.25 a.15.25; p.14.40 a. 15.40ciale: www.comune.alezio.le.it; e- mail: resputc.comune.alezio@ Gallipoli-Lecce: p.6.20 a.7.35 (zona industriale); p. 6.45 a.pec.rupar.puglia.it Biblioteca: 0833 621964 7.45 (Largo vittime del terrorismo); p.6.50 a. 7.55 (Largo vittimeMuseo messapico e Biblioteca comunale: 0833 282402; e- Carabinieri: 0833 622010/ 623535 del terrorismo) p.7.50 a.9.25 (Largo vittime del terrorismo) p.13.30mail.: bibliotmuseo@alice.it Consultorio familiare: 0833 625967 a.14.45; p.14,25 a.15.45; p.15.20 a.16.45Polizia municipale: 0833 281121 Guardia medica: 0833 622386 Lecce- Gallipoli: p.6.30 a.7.50; p. 12.00 a. 13.15 p. 13.00Protezione civile: 0833 281293 Municipio: 0833 626411; Sito ufficiale: www.comu- a.14.25 p. 13.10 a. 14.30 p. 14.10 a. 15.15 p. 17.10 (zonaUfficio postale: 0833 281024 ne.taurisano.le.it; E-mail: info@comune.taurisano.le.it industriale);p.18.25 a. 19.00 a. 20.40 Polizia municipale: 0833 622014 Lecce- Casarano: p.6.10 a.8.20; p.12.20 a.13.35; p. 14.10 Sannicola Protezione civile: 0833 623965 a.15.40 Ufficio postale 0833 626311 Casarano- Lecce: p.6.20 a. 7.55; p. 7.50 a. 8.55; p.13.50Guardia medica: 0833 231641; numero verde:8004565 a.15.30 p. 14.20 a. 16.00Municipio: 0833 231430 fax 0833 233713; Sito ufficiale: www. Emergenzecomune.sannicola.le.it E-mail: segretariogeneralesannicola.le@ Pullman Stppec.rupar.puglia.it • 112 - CarabinieriPolizia municipale: 0833 231430 • 113 - Polizia - Soccorso Pubblico Gallipoli- Casarano: Sab. p.7.10 a. 8.10; L/V p.7.10 a.8.10Ufficio postale: 0833 232163 • 114 - Emergenza infanzia (Telefono Azzurro) Casarano- Gallipoli: L/S p. 13.40 a. 14.40; L/S 12.45 a.13.30; • 115 - Vigili del fuoco Gallipoli-Lecce: p.4.25 a. 5.40; p.12.10 a.13.35 (a settimane Tuglie • 116 - Soccorso stradale alterne); L/V p.6.20 a.7.25; p.5.55 a. 6.40; L/S p.7.20 a. 8.24 • 117 - Guardia di Finanza - Pronto intervento (Fiorini) ; L/S p.8 a.9.04 (Fiorini ); L/V p.13.35 a. 14.39Centro Prelievi: mercoledì 7,45-10 • 118 - Emergenza sanitaria Lecce-Gallipoli: L/V p.14.15 a.15.30; L/V p.22.15 a.23.30; (aGuardia medica: 0833 596663 • 118 - Guardia Medica settimane alterne);L/V p.16.30 a.17.40; L/V p.15.20 a.16.15; L/SMunicipio: 0833 596521 fax 0833 597124 Sito ufficiale: • 1530 - Soccorso in mare - Guardia Costiera Fiorini p.12.25 a. 13.29; L/S Fiorini p.13.35 a.14.39; L/V Fioriniwww.comune.tuglie.le.it; E-mail: comunetuglie@libero.it • 1515 - Gruppo forestale dello Stato - Servizio Antincendi p. 18.10 a. 19.14Polizia municipale: 0833 597644 • 1518 - CCISS Viaggiare informati Casarano- Lecce: L/V: p. 6.40 a.8 (Fiorini); S p.6.40 a.8.10; SUfficio postale: 0833 596849 • 1522 - Servizio Antiviolenza Donna p.6.20 a. 7.30; L/S p. 6.45 a. 7.55; L/V p.7.25 a 8.40( Fiorini) L/S p.7.25 a.8.45; L/S p (stadio) 7.55 a. 9.15; L/V p.8.40 a.9.50: L/V Casarano Farmacie p.13.30 a.14.40 Lecce- Casarano: L/V p.18.45 a.20.20; S p.13.30 a.14.50; L/SAcquedotto: 0833 330915/330916 Gallipoli: De Belvis Armando, 0833 266390, Corso Roma, p. 12.05 a.13.25; L/V p.12.05 a. 13.20; L/S p. 13.30 a. 14.45; L/SAgenzia delle Entrate 0833 516511/502114 43; Merenda Giuseppina, 0833 266441, Piazza Repubblica, 1; p.14.05 a.15.30: L/V p.20.20 a. 21.30Biblioteca: 0833 514242 Merenda Luigi, 0833 266643, C.so Roma, 11; Provenzano Agata,Camera di commercio: 0833 502442/505239 0833 266412, Via A. De Pace, 59.Centro per l’impiego 0833 502004 (Via S. Domenico) Alezio: Raheli - Lannocca snc, 0833 281046, Via Giacomo Direttore responsabile: Editrice: Indra srl Stampa: Martano Editrice srl Fernando D’Aprile sede legale: Corso XXII Marzo, 8 Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari fdaprile@piazzasalento.it 20135 Milano tel. 080 5383820 Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010Redazione: via G.B. Vico, snc - 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it - sito: www.piazzasalento.it