• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Piazzasalento nº3
 

Piazzasalento nº3

on

  • 1,729 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,729
Views on SlideShare
1,725
Embed Views
4

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 4

http://www.piazzasalento.it 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Piazzasalento nº3 Piazzasalento nº3 Document Transcript

    • 0833 In primo 1823575 piano e-mail: it to. i vostri ale n s z za annunci @ pia c ita b bli 24 febbraio - 9 marzo 2011 anno I - numero 3 quindicinale - esce il giovedì tiratura 32.000 copie € 0,90 pu“Ho letto Con l’estate la chiusura dei lavori al mercato coperto rimesso a nuovo e costati 4 milionicon aviditàe una forte Il Mercato si fa bello e riapreemozione” Per il Castello il Comune accelera: progetto e caccia ai fondi di Fernando D’Aprile La città li aspetta da tempo, perchè parte “Caro direttore, integrante della sua storia e dell’immagina- l’altro giorno mi è capi- rio collettivo ed ora una parte importante,tato in mano il suo giornale. il Mercato coperto, sembra essere quasiNello sfogliarlo, dapprima pronto per ritornare alla vita di ogni giorno,distrattamente, poi sempre più dopo il radicale restyling costato 4 milioni“avidamente”, ho avuto un di euro. Per il Castello angioino, passatosussulto e un salto indietr o di nelle mani del Comune dal giugno 2009, si50 anni. Ho avuto l’impressio- accelera: via al progetto definitivo e cacciane di leggere “18° Meridiano” aperta ai fondi necessari. Si punta a vedereche spero lei ricorderà con lo le opere terminate entro l’estate. Il Mercatostesso affetto come lo ricor do coperto sarà dato in gestione con una garaio. Nel suo giornale tr ovo la pubblica. «A breve - dice il saindaco Ven-stessa passione giornalistica, neri - porremo un altro tassello nel mosaicostessa meticolosa attenzione della valorizzazione del nostro patrimonio».al territorio e soprattutto stes- a pag. 2sa libertà di espressione che èil pane (l’unico pane ) di unastampa davvero indipendente.L’auspicio è che Piazzasalen- Sindaci sotto stressto rinsaldi sempre più il suo le-game col territorio, certo cheavrà lunga vita e sempr e più Ci sono meno soldicrescente successo, magari fraqualche tempo diventando set- e si deve tagliare: cosa?timanale e perché no... anchequotidiano. Oggi più che mai A pag. 3nel nostro meraviglioso Arco Nella panoramica del centro storico in primo piano il Castello angioino.ionico se ne sente sempr e piùil bisogno. Un forte in boccaal lupo” Riordino ospedaliero: reparto chiuso tra polemiche e promesse ALEZIO Abbiamo scelto questa let-tera di Nello Marti, produttoredi eventi televisivi, per chè cisembra dare voce compiuta ai “Sacro Cuore” in salvo Nuove abitazionitanti commenti che, per variestrade, ci sono giunti in que- strade e verde:ste poche settimane di vita. Cialimentano la convinzione chec’era davvero questo bisognodi conoscere le cose che han- ma Rianimazione no Il “Sacro Cuore” a pag. 2 il paese cresceno a che far e con la vita di a pag. 8ognuno. Si dirà: ma come, intempi di salari che non basta-no o non ci sono più, c’è chi La storia di un radiotecnico albanese, con forno a Gallipoli SANNICOLAvuole il giornale? Sì. Saràpure un bene immateriale l’in-formazione, ma fa camminar eil cervello, stimola pensieri, Arben, da profugo I primi 40 anniaumenta l’attenzione, spin-ge l’interesse, magari spiega di una cooperativapure qualcosa. E alla f ne di-venta una compagna f data,disponibile anche ad esser emessa in discussione. a datore di lavoro Arben Mustafa a pag. 18 che punta sull’olio a pag. 11 Ce lo avete chiesto SPORT TUGLIE per essere sicuri di averlo ed abbiamo provveduto Rivincita Minibasket Malasanità della capolista 20 ragazzini Per abbonarsi la Bluestone e Daniele muore si preparano a e riceverlo per posta ko nel derby per il torneo Laura: «Mai più» a pag. 15 il costo è di 35 euro per sei mesi 65 euro per dodici Ha ripagato con la stessa moneta lo “sgar- Ora anche Alezio ha le sue squadre di TUGLIE bo” rimediato nella sfida d’andata il “Città basket e minibasket, nate in seno alla Poli- Bella Gallipoli” che, in trasferta, ha regolato l’Asd Bluestone Casarano. Il derby si è te- nuto nell’ambito del campionato di serie D2 di tennistavolo, sport che raduna, anche nel sportiva don Bosco, che così si allarga ad altri sport. Sono una ventina gli iscritti che si alle- nano nel palazzetto dello sport, sotto la guida di mister Paolo Vernich di Nardò. I gruppi Grandi novità Per informazioni telefonare allo 0833 1823575 o scrivere a info@piazzasalento.it Salento, tanti appassionati. La gara, presso la palestra di via IV Novembre , si è conclusa sul 5-3 per i gallipolini, che restano primi. sono due: i ragazzi nati nel ‘96 si preparano per partecipare ai campionati under 14. I più piccoli, che hanno tra i 6 e i 12 anni, forme- per la “Nunziata” a pag. 13 a pag. 21 ranno il gruppo del minibasket. a pag. 9
    • 0833 In primo 1823575 piano e-mail: it to. i vostri ale n s z za annunci @ pia c ita b bli 24 febbraio - 9 marzo 2011 anno I - numero 3 quindicinale - esce il giovedì tiratura 32.000 copie € 0,90 pu“Ho letto Telefonate, richiesta di notizie, sospetti infondati ma il successo del progetto rivettivo sembra certocon aviditàe una forte Albergo diffuso, l’attesa c’èemozione” Il Gal “Serre Salentine”: spetta alla Regione dare il “via libera” di Fernando D’Aprile C’è grande attesa tra i cittadini per l’al- “Caro direttore, bergo diffuso nel centro storico. Che le l’altro giorno mi è capi- vecchie case del nucleo centrale della città,tato in mano il suo giornale. una volta ristrutturate, possano trasformarsiNello sfogliarlo, dapprima in stanze di un articolato hotel ha suscitatodistrattamente, poi sempre più interesse. Solo che i bandi destinati ai pro-“avidamente”, ho avuto un prietari degli immobili, attesi dall’autunnosussulto e un salto indietr o di scorso, non sono stati ancora pubblicati.50 anni. Ho avuto l’impressio- Una nota del Gal “Serre Salentine”, sottoli-ne di leggere “18° Meridiano” nea che tale prerogativa spetta alla Regioneche spero lei ricorderà con lo Puglia. In ballo c’è una dotazione finanzia-stesso affetto come lo ricor do ria di quasi due miliomi di euro. Il Comuneio. Nel suo giornale tr ovo la mette a disposizione l’antico palazzo Destessa passione giornalistica, Judicibus per farne la reception dell’interastessa meticolosa attenzione struttura ricettiva.al territorio e soprattutto stes- a pag. 16sa libertà di espressione che èil pane (l’unico pane ) di unastampa davvero indipendente.L’auspicio è che Piazzasalen-to rinsaldi sempre più il suo le- Festa della fantasiagame col territorio, certo cheavrà lunga vita e sempr e più con 5 carri allegoricicrescente successo, magari fraqualche tempo diventando set-timanale e perché no... anche e 12 gruppi mascheratiquotidiano. Oggi più che mai a pag. 17nel nostro meraviglioso Arco Palazzo de Judicibus nel centro storico di Casarano: nel progetto diventerà la reception della struttura ricettiva diffusaionico se ne sente sempr e piùil bisogno. Un forte in boccaal lupo” Le vocazioni sacerdotali ai tempi delle veline: Pierluigi Santo PARABITA Abbiamo scelto questa let-tera di Nello Marti, produttoredi eventi televisivi, per chè cisembra dare voce compiuta ai «Una vita normale Pochi iscrittitanti commenti che, per variestrade, ci sono giunti in que- e il Carnevaleste poche settimane di vita. Cialimentano la convinzione chec’era davvero questo bisognodi conoscere le cose che han- non è vita a metà» Pierluigi Santo a pag. 18 getta la spugnano a che far e con la vita di a pag. 24ognuno. Si dirà: ma come, intempi di salari che non basta-no o non ci sono più, c’è chi La storia di un radiotecnico albanese, con forno a Gallipoli PARABITAvuole il giornale? Sì. Saràpure un bene immateriale l’in-formazione, ma fa camminar eil cervello, stimola pensieri, Arben, da profugo Il tempo liberoaumenta l’attenzione, spin-ge l’interesse, magari spiega finisce in bancapure qualcosa. E alla f ne di-venta una compagna f data,disponibile anche ad esser emessa in discussione. a datore di lavoro Arben Mustafa a pag. 18 per dare un aiuto a pag. 22 Ce lo avete chiesto SPORT MATINO per essere sicuri di averlo ed abbiamo provveduto Rivincita Amatori Tra nord e sud Per abbonarsi della capolista che grinta una nuova via la Bluestone ora la prima a e riceverlo per posta ko nel derby ha paura costo 650mila € a pag. 25 il costo è di 35 euro per sei mesi 65 euro per dodici Ha ripagato con la stessa moneta lo “sgar- L’Associazione sportiva Parabita United TAURISANO bo” rimediato nella sfida d’andata il “Città sempre più protagonista nel campionato pro- Bella Gallipoli” che, in trasferta, ha regolato l’Asd Bluestone Casarano. Il derby si è te- nuto nell’ambito del campionato di serie D2 di tennistavolo, sport che raduna, anche nel vinciale di calcio categoria Amatori dell’Aics di Lecce. Quando la stagione ha già manda- to agli archivi la prima parte del girone di ritorno, la squadra del presidente Salvatore Grandi manovre Per informazioni telefonare allo 0833 1823575 o scrivere a info@piazzasalento. Salento, tanti appassionati. La gara, presso la palestra di via IV Novembre , si è conclusa sul 5-3 per i gallipolini, che restano primi. Resta staziona nei primissimi posti del rag- gruppamento “giallo” ed insegue la capo- lista Atletico Scorrano. Sorpasso in vista? per il Comune a pag. 29 a pag. 21 a pag. 24
    • Nonraccogliamopubblicità...Con una garasi sceglierà GALLIPOLI 24 febbraio - 9 marzo 2011 Pag. 2 …offriamo 120.000 punti di contattoil gestoredell’ex mercato di Vittorio Calosso La città li reclama: quandosaranno finalmente fruibili l’exmercato coperto e il castelloAngioino? Si spera a breve, al-meno per l’ex mercato, i cui la-vori di restyling sono già quasicompletati. La speranza è di vedere leopere terminate prima dellaprossima estate, per consentiredi restituire alla città almeno lastruttura annessa all’antico ma-niero. Per la quale (visto l’uti-lizzo di fondi pubblici per il suorecupero strutturale e funziona- Oh, che bel castellole) una volta terminati i lavoridi riqualificazione si procederàalla pubblicazione di un bandodi gara attraverso il quale affi-dare la gestione del nuovo mer-cato coperto. Recentemente sono statidefiniti anche una serie di la-vori complementari al lotto in L’atto concessorio plurien-esecuzione, che prevedono lasistemazione delle aree esternenon ancora riconfigurate, la re- Con l’estate la riapertura nale è infatti propedeutico alla realizzazione degli interventi necessari al recupero e quindi al IL SALUTO Egregio Direttore,alizzazione di arredi per la salapolifunzionale ed un sistema dipannelli mobili per l’allestimen-to di mostre negli spazi comu- Il restyling è costato successivo utilizzo del bene. In tale direzione si passerà in primis dall’attuale progetto è per me un motivo di grandissima felici- tà, indirizzare un sa-ni. Così come si provvederà asistemare le parti dell’intonacoesterno che, seppur già restaura- quattro milioni di euro preliminare di ristrutturazione a quello definitivo e soprattutto e si valuteranno le opportunità per luto ai miei conterra- nei da queste colonne informative della vitate, si sono già deteriorate sulla chiedere gli ulteriori e opportu- sociale, culturale e po-facciata di piazza Imbriani. ni finanziamenti. Il Comune è litica di comunità così Il progetto esecutivo com- già pronto a muoversi ad ogni vicine alle mie radici.plessivo di riqualificazione livello, da quello ministeriale È un motivo maggioredell’ex Mercato coperto e il ad Area Vasta, passando per il di gioia sincera farlorestauro del Castello Angiono circuito provinciale dei Castelli. mentre è nel cuore deldi Gallipoli, rientra nell’ambito un intervento complessivo sul suo sviluppo un miodell’accordo quadro “Beni ed Castello Angioino che, som- «A breve - spiega il sindaco, matosi ai lavori attualmente in Giuseppe Venneri - porremo nuovo percorso politi-attività culturali” stipulato già ai co, carico di responsa-tempi della prima amministra- corso d’opera per la ristruttura- l’ennesimo tassello nel mosaicozione Venneri, dal Comune con zione dell’ex mercato coperto, della valorizzazione del nostro bilità e impegni.la Regione Puglia, ed è appro- garantisca un colpo d’occhio ed patrimonio storico, artistico e Sarebbe lungo indi-vato e finanziato per un importo un risultato complessivo senza culturale. L’elenco, che va dal care in dettaglio tuttepari a quattro milioni di euro. Il eguali. Teatro Garibaldi alla Fontana le iniziative già avviatepiano di intervento è stato sud- Obiettivo oggi meno diffici- Greca, dal museo civico alla dalla Giunta Provin-diviso in due lotti atteso che, in le da perseguire sotto il profilo biblioteca comunale, dalle mura ciale. Farà però piacereavvio della progettazione, non burocratico, dato che dal 1 giu- urbiche al chiostro di San Do- apprendere che è statovi era la possibilità in tempi bre- gno del 2009 l’antico Castello menico, è ricco e variegato e già avviato il nuovovi di ottenere la concessione del Angioino è passato nella titola- Piano triennale delletorrione del castello. rità del Comune di Gallipoli, a testimonia l’attenzione costante nel tempo verso quelle risorse, opere pubbliche, che Si è così partiti dal recupe- seguito del protocollo d’intesa prevede investimentiro dell’ex mercato coperto che stipulato dal sindaco Venneri con particolare riguardo al cen- tro storico, in grado di accresce- per complessivi 300 mi-mostra già la sua nuova veste con l’Agenzia del Demanio di lioni di euro e che inte-strutturale. Ma l’obiettivo finale Lecce e attraverso il quale l’ente re la nostra immagine, diversifi-dichiarato dall’amministrazione ionico ha ottenuto la concessio- cando contestualmente l’offerta resserà, omogeneamen-comunale è quello di realizzare In alto, il rivellino. Sopra e a destra, il mercato coperto restaurato ne del prezioso maniero. turistica». te, tutto il territorio provinciale. Oltre 100 milioni di euro di ope-L’intitolazione a Papa Wojtyla potrebbe slittare dal 2 aprile al 1° maggio, giorno della beatificazione del pontefice in Vaticano re pubbliche sono state già avviate, in modoQuesto diventerà il ponte di Giovanni Paolo II Un segno tangibile per mantenere ta dal Vaticano dopo che papa Benedetto da rimettere in moto le economie di decine di imprese del settore edile. Ai miei amati con-sempre vivo il ricordo di Giovanni Pa- XVI ha firmato il decreto che riconosce il terranei, ai lettori tuttiolo II tra i cittadini. Una vecchia istanza miracolo attribuito a Karol Wojtyla.dell’ex consigliere comunale Gianfranco Questo importante appuntamento con ed alle loro famiglieConte è stata rispolverata nel novembre la beatificazione di Giovanni Paolo II po- rivolgo un augurio discorso, quando il Consiglio comunale ha trebbe portare anche a un cambiamento di buona lettura, ma an-deliberato all’unanimità l’intitolazione programma rispetto alle indicazioni del che di serenità e didel ponte seicentesco alla memoria del Consiglio comunale, che aveva previsto concordia. SperandoPapa scomparso nel 2005. lo svolgimento della cerimonia per il 2 possano seguire sempre Dopo la cerimonia ufficiale, dunque, aprile prossimo. Giorno, cioè, della sesta più da vicino e con at-il ponte che collega il borgo nuovo con la ricorrenza della morte. tenzione l’attività dellacittà vecchia prenderà il nome di “ponte Possibile, a questo punto, che la ceri- Provincia, aiutandociGiovanni Paolo II”. E sarà il modo mi- monia venga posticipata proprio al primo anche a migliorarla edgliore per commemorare la vita e l’attività maggio (ma si dovrà tornare in Consiglio a renderla sempre piùpontificia di Karol Wojtyla nel sesto anno e deliberare la variazione) mantenendodalla morte, in concomitanza con la con- inalterata la procedura: l’inaugurazione e vicina a loro.clusione del processo di canonizzazione la benedizione di una stele commemora- Antonio Gabelloneche porterà alla sua beatificazione in Va- tiva dedicata al Pontefice, che sarà posta Presidente dellaticano, fissata per il primo maggio prossi- nei pressi del ponte. Provincia di Leccemo. Circostanza, quest’ultima, annuncia- VC Il ponte seicentesco
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Gallipoli 3 PDL, NUOVE NOMINE: - in cui erano presenti l’onorevole stata accolta la proposta dei cinque BENVENGA E MURRA Vincenzo Barba, il consigliere regio- consiglieri comunali del Pdl di nomi- Il Pdl cittadino si riorganizza. Lo nale Antonio Barba e i consiglieri nare l’ingegner Enzo Benvega (foto) scorso 18 febbraio, infatti, il coordina- provinciali Salvatore Di Mattina e capogruppo e Luca Murra vicecapo- mento cittadino ha proceduto alle Stefano Minutello, si è proceduto gruppo del Popolo della Libertà in nuove nomine. Durante l’incontro alle nuove nomine. All’unanimità è seno all’Assise Comunale.Fondo per la famiglia dai 100 milioni del 2010 ai 52 per quest’anno; contributi per gli affitti dai 143 ai 33 milioniTagli & cuci, i sindaci-sarti all’operaMinori entrate CONTI PIU’ MAGRI Matino: «Siamoe arrangiarsi “comune virtuso” GALLIPOLI - 461.375 eurodiventa Non si sa piùun obbligo CASARANO - 515.201 euro dove risparmiare» Enti locali con le tasche ALEZIO - 124.000 euro Non si sbilancia ancora ilvuote. Sarà un 2011 durissimo sindaco Giorgio Primiceri inper i Comuni italiani con più di merito ai tagli previsti a seguito5.000 abitanti: il Governo ha ta- SANNICOLA - 149.868 euro delle riduzioni dei trasferimentigliato loro i fondi per un totale statali perdi un miliardo e mezzo di euro, il 2011:“pena” da pagare per il rispetto TUGLIE - 124.196 euro 292.762del Patto di stabilità. Nella pro- euro invincia di Lecce, sono 57 i co- meno permuni che subiranno i tagli. Ma PARABITA - 192.828 euro Matino.la situazione appare ancor più «I taglidrammatica se si considera che MATINO - 292.762 euro - spiega ilai tagli diretti si aggiungeranno sindaco -quelli indiretti, cioè la riduzione verrannodei contributi che lo Stato offre TAURISANO - 347.242 euro fuori momento alper garantire che i cittadini pos-sano usufruire di servizi di vario *La riduzione dei trasferimenti statali per il 2011 della valutazione del bilancio.tipo (mense scolastiche, scuo- Per quanto ci riguarda non vor-labus, assistenza agli anziani) a remmo tagliare nulla, in quanto Palazzo Chigi, sede del governoprezzi accessibili per tutti. siamo un comune virtuoso. Ab- Solo per fare qualche esem- biamo addirittura ricevuto unpio, a livello nazionale il fondodelle Politiche per la famiglia è Casarano: «Meno sprechi Gallipoli: «Spettacoli ridotti premio per il Patto di stabilità mantenuto pari a circa 50mila euro».sceso dai 100 milioni del 2010ai 52 del 2011; quello per lePolitiche sociali è sceso dai senza ridurre i servizi» ma non aumenterò le tasse» Parabita: «Lotta380 milioni del 2010 agli at- Due i punti fermi della Oltre 460mila euro di eurotuali 72 milioni; il fondo per ilsostegno all’accesso abitativo Giunta De Masi di fronte alla necessità di far fronte a un ta- in meno in due anni nelle casse comunali di Gallipoli. Ovvero a “case fantasma”in locazione (contributi per gliaffitti) è sceso dai 143 milionidel 2010 ai 33 dell’anno in cor- glio non indifferente, pari a più di 500mila euro: nessun taglio una fetta dei tagli complessivi (pari all’11,7%) delle risorse per incassare ai servizi sociali e diminuzione trasferite dallo Stato ai Comuniso. A fronte di queste drastichediminuzioni, i Comuni - anche degli sprechi. «Vorrei partire, anche per sopra i cinquemila abitanti. Una circostanza che compli- più Ici e Tarsu»quelli virtuosi - non potranno rassicurare i miei concittadini - ca l’azione amministrativa del Alfredo Cacciapaglia, sin-mantenere bassi i costi dei ser- spiega il sindaco, Ivan De Masi sindaco, Giuseppe Venneri, che daco nonché assessore al Bilan-vizi erogati (finora al cittadino - da ciò che certamente non ta- dopo il rimpasto a Palazzo Bal- cio, ha le idee chiare. «Lo Statoera richiesto un contributo che, glieremo, vale a dire i fondi de- samo detiene anche la delega da una parte ci ha tolto, ma dain molti casi, era pari al minimo stinati al welfare, al diritto allo del Bilancio e alla Programma- un’altra ci ha dato. Oltre alla ce-consentito, cioè al 36% del co- studio, all’integrazione scolasti- zione Finanziaria. dolare sec-sto reale del servizio). ca, alla tutela ambientale e allo «La legge di stabilità, che ca sugli Per quanto riguarda i tagli sviluppo sostenibile. Si tratta all’articolo 14 in nome del pa- affitti,diretti, le città di Casarano e di priorità che non siamo in al- reggio dei conti, prevede forti avremo aGallipoli vedranno i trasferi- cun modo disposti ad immolare per un qualsiasi Comune d’Ita- riduzioni ai trasferimenti statali nistratore. «È chiaro - prosegue disposizio-menti statali ridursi, rispettiva- sull’altare del bilancio. Non è lia, soprattutto nel Mezzogior- verso gli Enti locali nel prossi- Venneri - che potremmo essere ne anchemente, di circa 515mila euro abbassando gli standard quali- no, dove il Pil è rappresentato, mo biennio - spiega il sindaco costretti a ridimensionare qual- i fondi ri-(Casarano) e 461mila euro Gal- tativi dei servizi che si può far per la maggior parte, proprio dai Venneri - ci impone di essere che servizio e le contribuzioni venientilipoli). I tagli ai piccoli Comuni fronte ai tagli sui trasferimenti trasferimenti pubblici. Eviden- più oculati e accorti. Con i tagli dagli ac- per eventi culturali e di spetta- certamentisono pari a circa 124mila euro statali, ancorché pesanti». temente, però, bisognerà fare i dei trasferimenti statali verranno(Alezio e Tuglie); 149mila euro colo e soprattutto per quei servi- delle “case Tutela per le fasce più de- conti con delle risorse sempre a mancare importanti risorse per(Sannicola); 193mila euro (Pa- boli della cittadinanza, dunque, far funzionare al meglio la mac- zi a domanda individuale come fantasma”. più risicate. Cercheremo, quin- mensa scolastica, scuolabus, orabita); 293mila euro Matino e compresi gli studenti. «Tra di, di trovare la quadratura del china amministrativa, ma stiamo A Parabi-347mila euro (Taurisano). l’altro - prosegue il sindaco - i cerchio portando a termine, ad valutando in sede di elaborazio- assistenza domiciliare. Ma la ta ne mancano all’appello circa Abbiamo provato a capire - 515mila euro sono solo la punta esempio, il percorso già intra- ne del Bilancio di amministrare volontà dell’amministrazione è 800 e l’emersione di tale “eva-insieme con i sindaci che hanno dell’iceberg, poiché dal 2008 ad preso relativo alla dismissione le risorse come la saggezza del di tutelare sempre i propri citta- sione” comporterà maggiorivoluto rispondere alle domande oggi i trasferimenti statali hanno dei fitti passivi, al taglio sugli buon padre di famiglia». dini, soprattutto quelli più svan- introiti in Ici e Tarsu. A propo-- su quali voci di bilancio an- registrato una diminuzione pari sprechi energetici, alla raziona- Ma i tagli non lasciano taggiati. Una cosa è certa: non sito di quest’ultima, nel bilanciodranno a pesare i tagli decisi dal al 22 per cento. Un taglio simi- lizzazione della spesa e all’otti- scampo e impongono decisioni, aumenteremo nessuna tassa o 2011 sono persino previste delleGoverno. VB le è una vera e propria mannaia mizzazione delle risorse». anche se difficili per un ammi- tariffa comunale». riduzioni per i cittadini». Tuglie, la via d’uscita: Sannicola: «Assistenza «Poche manifestazioni mense e scuolabus e opere pubbliche» ora saranno più cari» Il Comune di Tuglie “recupererà” i circa «È un 2011 durissimo quello che il Go- 124mila euro che mancano all’appello in bi- verno “regala” agli Enti locali». Si prospet- lancio, dopo i tagli operati dal Governo, at- tano tempi difficili per l’amministrazione traverso un’attenta politica di riduzione dei comunale guidata da Giuseppe Nocera e costi. «Ogni indicazione risulterà più chia- per il su vice, Marco Bramato, che è anche ra quando si affronterà l’argomento conto assessore al Bilancio. «È stato dimezzato ileconomico di previsione – spiega il sindaco, Daniele Ria – ma già fondo delle Politiche per la famiglia, quasi azzerato il fondo nazio-abbiamo individuato alcune linee-guida lungo cui muoverci per com- nale per le Politiche sociali e quello per il sostegno all’accesso abi- tativo in locazione. Fa rabbia che il taglio valga anche per i Comunipensare la riduzione delle risorse statali a nostra disposizione, che per virtuosi come il nostro, ma il problema più grande è che i Comuniil nostro Comune assumono un peso specifico non irrilevante». sono i principali erogatori di servizi e questi tagli diretti e indiretti Tradotto in pratica: netti tagli alle spese per manifestazioni, l’u- faranno in modo che i cittadini che usufruiscono dei servizi saran-tilizzo degli oneri di urbanizzazione nei limiti consentiti dalla legge, no chiamati a coprirne i costi per intero, specie per quei servizi aanche se ciò, inevitabilmente, determinerà con ogni probabilità mino- domanda individuale come mensa scolastica, scuolabus, assistenzari interventi per lo sviluppo di opere pubbliche, e una razionalizzazio- domiciliare agli anziani. Finora, la quota spettante al cittadino è sta-ne del servizi. Da rilevare, comunque, che la rinegoziazione di alcuni ta limitata al 36%, il minimo che prevede la legge, il rischio grossomutui operata negli ultimi tempi determinerà minori costi finanziari, è che, a seguito dei tagli pesanti, i fruitori di questi servizi sianocon fondi che potranno essere reinvestiti per servizi ai cittadino. chiamati a pagarseli da soli e per intero».
    • Gallipoli 24 febbraio - 9 marzo 20114 UNA VITA DA VOLONTARIO? zato dalla sezione locale dell’Avulss direttore amministrativo, Cosimo De ORA C’È ANCHE IL CORSO Onlus, che ha la propria sede presso Rinaldis, vicepresidente nazionale Si è aperto martedì scorso, nella sala la cappella dell’ospedale. Sono inter- Oari, Loredana Benvenga, presi- convegni del presidio ospedaliero di venuti il sindaco Giuseppe Venneri, dente Avulss e don Marcello Spada, Gallipoli, l’XI edizione del corso per il Bruno Falzea, direttore medico del assistente religioso del “Sacro Cuore Volontariato socio-sanitario organiz- presidio ospedaliero, Laura Pizzileo, di Gesù”. A una proposta operativa di Coppola, si oppone De Marini, sostenuto dall’on. Barba Nuovi porti, dove farli? E’ bagarre «Non me ne voglia Giusep- sul litorale di scirocco per vari pe Coppola, ma sono costretto motivi”, anche se “a fronte di ad esprimere il mio dissenso ciò vi è la solita opposizio- sulla sua iniziativa relativa al ne dell’Ente superiore che si sistema portuale di Gallipoli»: esprime attraverso motivazioni in una nota che ha ricevuto su- soggettive e discutibili”. «Gli bito il plauso dell’on. Vincenzo amministratori devono segui- Barba, Giovanni De Marini, re l’interesse della città o soc- capogruppo di “La Puglia pri- combere a stupidi e immotivati ma di tutto, risponde all’inizia- pareri di impatto ambientale?», tiva del consigliere Coppola, il chiede retoricamente il capo- quale nei giorni scorsi ha pre- gruppo. Poi la conclusione: snetato in Comune una bozza «Si dia dunque incarico, nella di delibera con cui s’intende forma che si vuole (spero con fare chiarezza e prendere infine trasparenza) per un’idea pro- delle decisioni sul sistema por- gettuale, ma nella forma più tuale gallipolino, ritenendo la laica possibile, guardando l’in- situazione attuale “disordinata, tero sviluppo costale, avendoSuperati problemi e polemiche foriera di contenziosi” ed inade- guata in particolare rispetto alla zare attracchi diversificati dal seno del Canneto fino alla zona re un piano regolatore portuale, che adegui quello già esistente, a cuore unicamente l’interesse della città, da difendere ancheè partito il conto alla rovescia grande richiesta della nautica da diporto. Per cui il proponente indica delle priorità per realiz- della darsena “Porto Gaio” tra- mite bandi pubblici. «Che sia necessario esegui- è certo», concede De Marini, per il quale però “è interesse della città far nascere un porto nei tribunali amministrativi. Un attento amministratore non può comportarsi diversamente».per le sfilate del 6 e dell’8 marzoStop parole, tutte le luci sul Carnevale di Cosimo Perrone NELLE MANI del Carnevale, Gino Cuppone, DEL insieme alla sua truppa, è impe- Potevano mancare le pole-miche a Gallipoli relative all’or-ganizzazione del Carnevale?Certo che no. Il Pdl gallipolino, PRESIDENTE Gino Cuppone va avanti nella messa a punto del Carnevale gnato, ad organizzare al meglio la 70° edizione del Carnevale. Il presidente Cuppone è molto soddisfatto per come è evoluta In 4 per celebrareche non perde occasione di at-taccare la maggioranza, accu-sa la Giunta di immobilismo e nonostante le polemiche politiche che, come ogni la situazione. «Intanto devo dire - spiega - che l’Amministrazione comu- le bellezze di Gallipolimancanza di progettualità per anno, si sono nale ha fatto salti mortali per Quattro amici uniti dallarilanciare il Carnevale e di in- scatenate risolvere i problemi finanziari passione per la cartapesta.capacità di trovare risorse extra. sull’evento. accollandosi la spesa dei premi. Gabriele Mercuri, Gino «mministratori degni di que- Assicura che, Ci stiamo tutti adoperando alla Passaseo, Massimiliano Ne-sto nome - si legge in una nota nonostante le buona riuscita di questa 70esima gro (nella foto da sinistra ) difficoltà, Galli-del partito di opposizione - do- poli avrà la sua edizione del Carnevale, lavoran- e Giuseppe Greco, anchevrebbero impegnarsi a reperire, bella sfilata di do in sinergia con gli assessori quest’anno, per la terza vol-non dalla “saccoccia” comuna- carri allego- Francesco Errico e Alessandra ta consecutiva, si cimenta-le, le risorse utili all’organizza- rici e gruppi Bray, che sento il dovere di rin- no nella costruzione di unzione di un evento carnevalesco mascherati su graziare pubblicamente. Siamo carro allegorico-grottesco. corso Roma eatteso dai cittadini e dai turisti, e tutta una serie tutti impegnati affinché che tut- Ognuno con una speciali-non dovrebbero versare lacrime di eventi col- to vada nel migliore dei modi. tà: Passaseo è addetto alladi coccodrillo con la presunta laterali nelle Certo, per poter organizzare un carpenteria pesante, Grecoscusa del cosiddetto particola- piazze pure del evento di questa portata, ci vo- a quella leggera. Gli altri mo l’ambizione di miglio-re periodo di crisi». Nella nota, centro storico gliono almeno tre mesi. Noi ce rare per poter gareggiare due danno vita ai pupazzi per la vittoria finale». Sulil Pdl puntualizza che questa la stiamo mettendo tutta, ma vestendoli con colori appa-Giunta «dovrebbe avere la ca- avremmo potuto fare molto di tema, i quattro non si sbilan- esprimono piena soddisfazione nere i consensi delle diverse fa- riscenti. Il gruppo è reduce ciano, si sa solo che sarà unpacità, di raddoppiare e tripli- per aver permesso la realizza- sce di pubblico. Un risultato che più se solo avessimo avuto più da due quinti premi.care gli sforzi per coinvolgere tempo a disposizione». carro alto 10 metri e mezzo, zione dell’evento, pur tra mille raggiungeremo nonostante le «L’importante è par- largo circa 7 metri e lungoil mondo esterno, sicuramente vuote critiche e le strumentaliz- Intanto, potrebbe saltare la tecipare e divertirci – dice difficoltà burocratico-ammini- 10. «Il carro - si fa sfuggirepronto ad affiancare il Comu- serata di musica popolare pre- Massimiliano – per il pia- strative a causa delle nuove nor- zazioni di chi, pur di dimostrare vista nel centro storico per il 3 Passaseo - si ispira alle bel-ne nell’organizzazione e nella cere di scambiarci opinionigestione di eventi che facciano me di carattere finanziario che che tutto va male, spera che le marzo. Il problema sono le pe- lezze di Gallipoli. Vogliamo impediscono ai Comuni di effet- attività di promozione e valo- ed esperienze». Non c’è che invogliare i turisti a venirevolare alto il nome del proprio dane in legno di ristoranti e bar: dire, proprio con lo spirito tuare spese di sponsorizzazioni. rizzazione della nostra città non i ristoratori, che hanno pagato la qui, soprattutto d’inverno,territorio». degubertiano più puro. Ci quando c’è il Carnevale. E Dall’altro lato, l’Ammini- «Anche quest’anno – dichia- ottengano il risultato sperato. tassa di occupazione del suolo rano i due assessori - Gallipoli Spiacenti per loro, ma il nostro fosse in tutte le competi- questo è un evento che, sestrazione comunale fa sentire pubblico al Comune, non vo- zioni sportive. «Non sarà un organizzato per tempo, puòla propria voce con l’assessore sarà in grado di offrire ai tan- Carnevale sarà anche quest’an- gliono rinunciare al loro spazio tissimi turisti che faranno visita no un grande successo». carro di grandi dimensioni, aiutare a destagionalizzare».al Turismo, Francesco Errico, supplementare. così, se non si – chiariscono - però abbia- CPe l’assessore al Marketing ter- alla nostra città per il Carnevale, I preparativi però fervono e troverà un altro posto, la serataritoriale, Alessandra Bray, che uno spettacolo in grado di otte- il presidente dell’Associazione salta. E’ il turno di Cosimo Perrone: dal 1984 a oggi ha collezionato tre vittorie e numerosi altri premi Balli, musica ed eventi il programma nei dettagli «Carrista da 25 anni, per passione» “Educare i giovani” è il motto di Cosimo qualcosa di creativo». Ma da sola, la passione, non È partito il conto alla rovescia: la prima sfilata sarà do- menica 6 marzo dalle 14.30 e la seconda (con premiazione) Perrone, carrista dal 1984, quando insieme con i basta. A lungo andare si possono perdere le moti- martedì 8 marzo, sempre dalle 14.30. Se una delle due gior- ragazzi del Ceduc iniziò a lavorare la cartapesta vazioni. «Il Carnevale gallipolino – spiega Perro- nate dovesse andar male, si rimanderà alla domenica succes- in condizioni di precarietà. Da allora Perrone ha ne – polarizza l’attenzione di un sacco di gente. A siva. fatto strada: ha collezionato tre vittorie con i carri livello di programmazione bisognerebbe fare uno La manifestazione, come ogni anno, si arricchisce di altri Jurassik Park, Arriva Mamma Sirena e Acchiappa sforzo per dare ai carristi maggiore certezza. Nei eventi spettacolari, con balli e canti in piazza. Dopo il suc- farfalle. E numerosi secondi e terzi premi. Con lui primi di febbraio ancora non si sapeva se il Carne- cesso dell’evento di domenica 20 febbraio in piazza Tellini collaborano Antonio Leone, Luigi Barletta, (autore vale si faceva». Anche Perrone auspica che presto alle 18.30, il prossimo appuntamento è il 27 febbraio (piazza di pupi di Capodanno di pregevole fattura), Ales- si arrivi alla costituzione della Fondazione Carne- Tellini, 18.30) esibizione della scuola di danza del maestro sio Scigliuzzo, con diploma di scuola d’arte, esper- vale, con la risoluzione dei problemi organizzativi, Daniele Cataldi. to nella lavorazione della creta e la figlia Ottavia primo tra tutti quello della ripartizione più equa dei Eventi anche a marzo: giovedì 3 lo spettacolo si sposta Perrone laureata in Beni culturali. Ma è Perrone capannoni. A suo dire il suo locale è angusto. «I nel centro storico. In piazza della Repubblica alle 18.30, l’artefice di tutto: dai calchi in gesso alla saldatura carristi - spiega - dovrebbero avere spazi uguali. Io spettacolo di musica popolare a cura del Gruppo folk di Totò e realizzazione della struttura. Fino alla pitturazio- sono costretto a contenere le dimensioni del mio Bentivoglio (Questo evento potrebbe subire variazioni o es- ne. La sua specialità però sono i movimenti. carro perché il mio capannone è più piccolo degli sere, addirittura, cancellato). Lunedì 7 marzo nell’oratorio «Lo faccio per passione – afferma Perrone, altri».Tema del carro? Top secret. Il carrista non San Lazzaro, l’Associazione del Carnevale ha organizzato educatore in pensione – con il solo scopo di far scopre le sue carte, dice solo che sarà alto 15 metri anche un veglioncino per i più piccoli che inizia alle 18.30. riscoprire ai giovani l’interesse per questa attività, per 13 ma per vederlo bisognerà aspettare il 6 e l’8 Cosimo Perrone al lavoro anche per toglierli dalla strada e tenerli impegnati in marzo. CP
    • 24 febbraio 9 marzo 2011 Gallipoli 5 LA CITTÀ BELLA della Regione e degli spazi denomi- Distribuite al pubblico anche alcune ALLA BORSA DEL TURISMO nati “Terre del Salento”, la città si cartoline raffiguranti le bellezze Anche Gallipoli, come di consueto, è presentata con una pubblicità su architettoniche della città. Per la ha partecipato alla Bit di Milano che doppia pagina, inserita nella rivista partecipazione alla Bit dei rappre- si è conclusa lo scorso 20 febbraio. Qui Salento, speciale Bit, distribuita sentanti del Comune, la Giunta ha Quest’anno, all’interno dello stand in 10mila copie (costo 660 euro). impegnato 3.500 euro. Recupero di beni (frantoi ipogei, salone del castello), salvaguardia tenace della tradizione e della storia locali di Cosimo Perrone Gallipoli Nostra È da più di trent’anni chel’associazione “Gallipoli No-stra” opera in città guidata sem-pre da Francesco Fontò e sup-portata dallo storico gallipolinoElio Pindinelli. L’associazionepunta sulla salvaguardia della detto e fattomemoria storica di Gallipoli, lavalorizzazione dei monumenti,della cultura, delle tradizionie della storia gallipolina. Si èdistinta negli annipassati nel recuperodel salone poligona- Da trent’anni CHIESE APERTEle del Castello e per FIORE ALL’OC-quella dei frantoi CHIELLOipogei. Tra questi, L’associazionequello su via An- punta nontonietta de Pace, solo a conser-da vent’anni meta vare le memo- rie gallipoline.di numerosi turisti. GarantisceFin dal 1979 ha cu- anche l’a-rato varie pubblica- pertura dellezioni tra cui quella chiese deldei primi due vo- centro storicolumi della raccolta (del Rosario e del Crocefis- semblee e spesso ci incontriamodello Spartaco, pub- so, a sinistra, in Comune. Agli inizi di febbra-blicato a Gallipoli Sant’Agata a io abbiamo avuto un incontrodal 1887 al 1914. destra) con con il sindaco, con l’assessore Ogni anno il decine di all’Urbanistica Biagio Palumboprogetto “Chiese miagliaia di visitatori. e quello all’Ambiente Cosimoaperte a Gallipoli” A destra Alemanno, ai quali abbiamoriscuote un gros- il presidente chiesto di sistemare la viabilitàso successo: circa Francesco nelle zone di ingresso al quartie-150mila visitatori Fontò re, su via Pasolini e viale Berlin-nel periodo estivo. guer». «L’iniziativa – E in effetti i lavori su viaspiega Fontò – fa parte del ca- Dal 2004 un impegno costante: migliorare Pasolini, che incrocia con lalendario “Città aperte” dell’Aptdi Lecce ed è realizzata con la “Città Nuova” è l’associa- la qualità della vita nella zona Peep 3 provinciale per Taviano, sono già cominciati. Si sta allargandocollaborazione della parrocchia zione nata nel 2004 nel nuovo la carreggiata, per consentire undi sant’Agata e degli oratoriconfraternali di Gallipoli. L’e-vento consente di scoprire, conl’aiuto di guide esperte, l’inti- quartiere di Gallipoli Peep 3, con l’esclusiva finalità di “so- lidarietà sociale mediante la messa in valore delle risorse “Città Nuova” è in prima linea facile accesso e più visibilità. L’incrocio di viale Berlinguer con la Provinciale per Alezio a breve sarà semaforizzato.ma identità storica e culturale diGallipoli e della sua gente». E l’associazione è già allavoro sulla programmazione umane e materiali del quartiere, per renderlo più rispondente alle esigenze dei cittadini.” Così re- sul decoro urbano e la viabilità Massimo Coribello, Antonio ranno le iniziative, tra queste ci va, tradizioni, folklore e cultura. Altro problema da risolvere sono gli alberi su viale Berlin- guer, ad alto fusto, con crescita cita lo statuto del sodalizio. Ed veloce e con radici che distrug-della stagione estiva. Prima è per ciò che vengono promosse «La nostra associazione - gono i marciapiedi e minac-dell’estate, però, c’è il periodo Solida, Giorgio Tricarico, Giu- sono “Balconi in fiore”, la cam- le iniziative volte a migliorare seppe Piro, Vincenzo Mele, An- pagna ecologica con “Differen- spiega il presidente, Nicola Ripa ciano le case. Intanto, propriopasquale, con le visite guidate “il vivere sociale, a favorire ilgratuite alla scoperta dei luo- tonio Greco, Alessandro Dalla ziamoci”, la Caremma, il con- - ha ancora tanto da fare. Perio- sabato 12 febbraio il sindaco eghi e delle tradizioni più sug- progresso morale e civile della dicamente sindaco e assessori l’assessore all’Ambiente, nella comunità.” Motta, Giovanni Solidoro. corso grafico-pittorico “Il Parco sala parrocchiale hanno illustra-gestive della Settimana Santa. Numerose sono state e sa- che vorrei”, il Premio Città nuo- prendono parte alle nostre as-«Siamo - prosegue Fontò - alla L’Associazione non ha colo- to il progetto dell’Ecocentro,terza ristampa dell’opuscoletto re politico. Attualmente il diret- che sta sorgendo in zona, in unache illustra i riti della Settima- tivo è composto dal presidente traversa di via Pasolini.na Santa che sarà distribuitoalla Mostra Internazione delTurismo di Milano». Questo il Nicola Ripa e da Roberto Urso, Il quartiere fa festa CPprogramma: giovedì e venerdìsanto visita guidata alla città eagli altari della Reposizione, Vista dal parroco in onore di San Gabriele La devozione dei residenti della zona Peep 3 si vede chiara- gazzo ha bisogno, a cominciaretradizionalmente chiamati “Se- dal nutrimento della fede, dello mente nella settimana delle celebrazioni per San Gabriele. Mer-polcri”. Il venerdì pomeriggiodalle 16 si potrà assistere alleprocessioni del Venerdì Santo e Don Piero: coledì 23 e giovedì 24 il Centro educativo diocesano incontrerà, alle 19, le famiglie della parrocchia. Giovedì alle 18 si celebra il triduo a S. Gabriele, con l’ammissione dei nuovi membri sport e della cultura». Allo sport ci pensa la scuola calcio costi- tuita da quando è funzionale ildel Cristo Morto. Sabato Santodalle 9.30 visita guidata per lacittà e processione di Maria De- «Investiamo dell’associazione “San Gabriele dell’Addolorata”. Venerdì 25, sempre alle 18, Triduo e celebrazione eucaristica. Sabato 26, alle 8, si dona il sangue presso il salone parrocchiale (Fidas). Alle 17, campo di calcetto. Intanto, l’A- zione cattolica ragazzi, che ha 60 iscritti, avviata in Parrocchiasolata. Domenica di Pasqua lameta diventa Corte Gallo e viaRibera con il tradizionale sparo sui ragazzi» Triduo, celebrazione eucaristica e processione con l’immagine di San Gabriele per le vie del quartiere. Al rientro, spettacolo pirotecnico sul sagrato. Il clou della festa è domenica 27. Si par- proprio dal nuovo parroco, sta allestendo un gruppo maschera- to con circa cento giovani. L’e-della Caremma. Opera nella zona Peep 3 te già con la celebrazione del transito di san Gabriele alle 6 del state scorsa è stato organizzato L’attività estiva va dal pri- la parrocchia San Gabriele mattino. Alle 8, celebrazione eucaristica alla chiesa dei Cappuc- un Campus estivo per ragazzimo luglio al 15 settembre. Le dell’Addolorata. Si tratta di una cini. Alle 10.30 celebrazione e supplica. Messa con il vescovo, monsignor Domenico Caliandro alle 18, con la benedizione con la riproposizione dei giochiChiese e le confraternite del zona bella e assai giovane. Il di ieri.Centro storico saranno aperte e parroco è don Piero Nestola, di delle opere in parrocchia: porta, Fonte battesimale, via Crucis e Acquasantiera. Alle 19 concerto del coro parrocchiale. Alle 20 «È importante – prosegue ilin cinque di esse vi sarà il ser- Copertino, subentrato non più di parroco - recuperare la memoria due anni fa a don Gigi De Rosa, Agape fraterna nel salone parrocchiale. Il 27 febbraio la reliquiavizio gratuito di guida all’inter- del santo sarà esposta per la venerazione. del passato per essere pionie-no. Per i mesi di luglio e agosto che per circa dieci anni aveva amministrato la comunità. La Nicola Ripa e don Piero Nestola ri del futuro». La sensibilità digli orari di visita vanno dalle 10 don Piero emerge anche dallaalle 12 e dalle 16.30 alle 20.30. sua è una parrocchia che conta circa 5.000 abitanti con 2.000 esigenze lavorative particolari. adiacente via Grazia Deledda stata affidata alla Cooperativa sua collaborazione con l’as-«Purtroppo – dice Fontò - l’uni- diocesana Creativ, compostaco contributo economico arriva nuclei familiari e si estende dal- Sono famiglie che hanno con- che insiste su “Santa Vennar- sociazione Città Nuova, e chedall’Apt ed è integrato con fondi la chiesa dei Cappuccini fino tratto dei mutui per l’acquisto dia”. Questo quartiere – aggiun- da esperti di formazione e di si concretizza nell’educazionedell’associazione fino a 10mila al lato destro di corso Italia e della casa e perciò sono costretti ge don Piero – è potenzialmente educazione e che studieranno alla raccolta differenziata. «Ileuro. In questo modo favoriamo all’Ospedale. Don Piero, dal suo a lavorare tutta la giornata. In- inespresso. Io e i miei collabo- il rapporto genitori e figli. Una nostro impegno è di educare all’occupazione giovanile stagio- osservatorio privilegiato, ha le somma, a casa ci stanno poco. ratori abbiamo deciso di inve- psicologa leggerà e decodifi- senso civile». Insomma una par-nale, ma ogni anno il proget- idee chiare sulle problematiche Poi esistono difficoltà struttu- stire sui bambini perché credia- cherà i segni dei ragazzi, il loro rocchia in continua crescita cheto è a rischio». Tante le chiese del quartiere. rali inerenti la costruzione e la mo che così la famiglia si senta comportamento all’interno della presto potrebbe anche costitu-aperte d’estate. Purtroppo per «Essenzialmente - spie- progettazione del quartiere: non più coinvolta. Ed è per ciò che famiglia, mentre un nutrizio- ire un gruppo teatrale. E vistaquest’anno sarà impossibile vi- ga - i prooblemi sono tre. La esistono esercizi commerciali e abbiamo elaborato un Progetto nista spiegherà cosa e quando la determinazione di don Piero,sitare la Purità, dov’è in corso il zona è abitata, per la maggior la zona è tagliata fuori dal resto Famiglia che si svolgerà il 23 mangiare. È importante capire c’è da giurare che si farà presto.restauro della volta. parte, da famiglie giovani con della città. Specialmente la zona e 24 febbraio. La conduzione è di che tipo di nutrimento il ra- CP
    • Gallipoli 24 febbraio - 9 marzo 20116 L’ASSESSORE FIORE PROMETTE: “Striscia la Notizia”, Fabio e Mingo, tere in funzione la Rianimazione «NOVITÀ NEI PROSSIMI 4 MESI» a corredo di un loro ironico servizio dell’Ospedale di Gallipoli nell’arco La novità sul riordino ospedaliero sul reparto mai attivato sono riusciti di quattro mesi circa, ovvero entro e l’annoso problema del reparto di a strappare una promessa all’asses- la prossima estate. Non resta che Rianimazione è arrivata tramite la sore regionale alla Sanità, Tommaso aspettare fiduciosi, contando sul Tv nazionale. Gli inviati pugliesi di Fiore. Che si è impegnato a met- fatto che “Striscia” non dimentica. L’interrogazione Barba spinge per aprire Rianimazione Non si sentono affatto ras- sicurati il consigliere regionale Antonio Barba e l’onorevole Vincenzo Barba dalle parole pronunciate dall’assessore Tom- maso Fiore in Tv. L’onorevole definisce la parole di Fiore “promesse da marinaio” e accusa d’immobi- lismo il sindaco e la sua giunta. Il consigliere, invece, si ram- marica del fatto che Fiore abbiaSegnaletica all’interno del parcheggio chiarito la sua posizione in Tv prima ancora che in consiglio regionale. Era stato proprio An- Cancellati tonio Barba (Pdl) a presentare al presidente della Regione Puglia, di Vittorio Calosso i nove posti Nichi Vendola e all’assesso- re alla Sanità, Tommaso Fiore un’interrogazione urgente per Pochi tagli, la solita poten- di day hospital L’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli conoscere le sorti del reparto di Rianimazione dell’ospedale dizialità inespressa (con primari emedici limitati dal sottodimen- Gallipoli, pronto all’uso ma an- Il Riordino ospedalierosionamento delle apparecchia- cora inattivo.ture e strumentazioni in dotazio- «Malgrado le rassicurazionine), e uno “scandalo” alla luce - si leggeva nell’interrogazionedel sole in chiave di sprechi e ri- - persiste la preoccupazione su-conversioni dei presidi ospeda- gli standard quantitativi e quali-lieri. Si potrebbe dire che, com- tativi dell’offerta sanitaria». Laplessivamente, il “Sacro Cuore preoccupazione del consigliere risparmia il Sacro Cuoredi Gesù” di Gallipoli gode di non è solo quella che tra i citta-“buona salute” rispetto alle pre- dini si diffonda la percezione divisioni del Piano regionale di un servizio sanitario scadente,riordino della rete ospedaliera. ma anche per i cittadini di Gal- Dei 201 posti letto in meno lipoli e del suo hinterland, chenella provincia di Lecce - con rimangono privi di un reparto dila riduzione dagli attuali 2152 ramente funzionale per questo Rianimazione.a 1951 - soltanto quattro sono,per ora quelli previsti in diminu-zione per l’ospedale gallipolino, Ma Terapia intensiva lembo di territorio, sono ormai da tempo completati. Con un ulteriore spreco che rimanda Cardiologia perde tre posti «Per una città come Gallipo- li - prosegue l’interrogazione - e per la sua area territoriale di rife- pronta da 5 annipunto di riferimento di un hin-terland più ampio che compren-de i territori di Alezio Sannico- Alezio, resterà inoperosa all’aggiornamento strumentale e dei software che, per prassi, avviene con cadenza trimestra- però Medicina va a +15 rimento, che decuplicano i loro abitanti nel periodo estivo, è quanto mai necessaria e non piùla, Tuglie,la Tuglie e in parte Galatone, le. Ma nonostante il reparto sia Le previsioni del nuovo “Piano di procrastinabile la riapertura delParabita,Parabita Taviano. Un ridimen- nelle condizioni di poter partire riordino della rete ospedaliera” indicano reparto di Rianimazione, chiusosionamento marginale rispetto a regime, qualcosa ancora non per l’ospedale di Gallipoli la classifica- day hospital. In diminuzione an- zione di presidio sanitario di primo livel- da cinque anni e che potrebbeai 223 posti letto attuali. che i posti di Chirugia, che pas- torna. Non solo: a quanto pare, lo. Nella redistribuzione dei posti letto, fornire ben otto posti letto. In- Nello specifico, l’ospedale con un’ulteriore spesa di poche seranno da 33 a 24. migliaia di euro, Rianimazione si passa dagli attuali 223 a 219, cioè vece, abbiamo un reparto prontodi Gallipoli aumenterà la suacapienza nel reparto di Medici- Ma la situazione più contro- potrebbe non solo essere av- quattro posti in meno. Senza contare la all’uso, i cui software vengonona interna dove si “acquistano” versa rimane quella della Tera- viata, ma addirittura (potendo situazione degli 8 posti di Terapia inten- trimestralmente aggiornati, chealtri 15 posti letto rivenienti pia intensiva, divisione pronta contare anche sulla professio- siva, disponibili ma non operativi, e Ria- rimane fermo e inoperoso. Piùdalla chiusura dell’ospedale di all’uso da almeno cinque anni. nalità medica e paramedica in nimazione. Le principali Unità operative volte, pubblicamente, medici eGagliano del Capo. E così, dai Nel presidio ospedaliero di Gal- dotazione) diventare una strut- e i relativi posti letto che rimangono at- paramedici hanno garantito che lipoli, uno di quelli che nelle tura all’avanguardia in grado, tivi sono quelli di Cardiologia (12 posti con poche decine di migliaia di31 posti a diposizione si passe- letto); Medicina Interna (46); Oncologiarà a complessivi 46, come nelle previsioni può fregiarsi di essere finalmente, di rispondere ai bi- euro questo reparto diventereb- considerato struttura di primo li- (20); Ortopedia e traumatologia (24); Pneumologia (20); Chirur- be una struttura all’avanguar-richieste della Asl e le previsioni sogni dei cittadini di Gallipoli e gia generale (24); Ostetricia e Ginecologia (24); Pediatria (15);del nuovo Piano regionale. Per vello per le emergenze e la salu- dell’hinterland. E in proposito di dia». te pubblica, ecco infatti che il re- Unità Coronarica (8); Lungodegenza (16); Psichiatria (10). In La domanda che pone ill’Unità complessa di Oncologia Rianimazione si parla anche di sintesi, Cardiologia perde 3 posti letto, Medicina ne acquistamedica (ripartita tra Casarano e parto di Rianimazione (costato attrezzature e suppellettili “spo- 15; Pneumologia ne acquista due, Ostetricia uno. Pediatria ne consigliere Barba è «se non siGallipoli) vengono confermati i all’incirca due milioni di euro) state” temporaneamente verso perde 5, Lungodegenza uno, e Chirurgia nove. Arrivano nelle intendano urgentemente adotta-ricoveri (per 20 posti letto rispet- resta mestamente inoperoso. E altre destinazioni: Lecce, Ca- previsioni 10 posti per Psichiatria, mentre Oncologia ne perde 4, re provvedimenti per risolvereto agli attuali 24) che saranno at- dire che i lavori per la messa in sarano e Scorrano. Tanto che il anche se resta da definire il destino del day hospital oncologico questa gravissima situazionetivati solo a Gallipoli, mentre a opera di quel reparto, che conta caso è stato portato all’attenzio- di Casarano oltre ai nove posti di day hospital generale non più sanitaria e, qualora si continui aCasarano dovrebbe “ricucirsi” il otto posti letto su un’estensione ne del Consiglio regionale dal contemplati per Gallipoli. non intervenire, per quali ragio-precedente taglio previsto per il di 1.500 metri quadri, ed è sicu- consigliere Antonio Barba. ni ciò avvenga».
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Gallipoli 7 ADDIO LUNA PARK permesso per occupare l’area fino al decina i giostrai interessati dall’ordi- RITORNA IL PARCHEGGIO 15 gennaio scorso. Scaduto il termine nanza di sgombero, che avrebbero Torna libero il grande parcheggio di della concessione, e dopo qualche voluto rimanere ancora qualche via Francesco Zacà, dove per oltre giorno di tolleranza, Comune e settimana, nel periodo di Carnevale, due mesi era stato ospitato il luna polizia municipale hanno avviato le per rifarsi degli affari andati male a park. I giostrai avevano regolare procedure formali di sgombero. Una causa della pioggia. Andrea Casole Dal Gallipoli un progetto: giocatori e pubblico a più diretto contatto repentina scomparsa Stadio “senza barriere” si muovono i primi passi Uno stadio completamen- un pomeriggio allo stadio te rinnovato, senza barriere insieme con i bimbi. Ma non architettoniche e con steward finisce qui: nelle idee del e hostess per prevenire gli presidente Caputo c’è anche episodi di violenza sugli spal- uno stadio ecocompatibile. ti. Questo l’iter da segui- Così potrebbe diventare re per la realizzazione dei Venerdì 18 febbraio, lo stadio “Antonio Bianco” di progetti: il comune dovrà in una chiesa stracolma la Gallipoli, almeno nelle inten- presentare alla Lega nazio- città ha salutato Andrea zioni del presidente dell’asso- nale dilettanti un progetto Casole, 32 anni, direttore ciazione sportiva dilettantisti- conforme alle linee guida del del Coro polifonico della ca Gallipoli football 1909 e ministero. A quanto è dato parrocchia del Sacro Cuo- di “Il mio Gallipoli”, Attilio Caputo. Un’istanza in questo di sapere, le procedure che re. Andrea, fratello del giornalista Liberato Caso- senso è già stata presentata porteranno a trasformare le, è stato stroncato da una dall’associazione al sindaco, circolare ministeriale, per lo stadio in un campo eco- malattia improvvisa che Giuseppe Venneri, agli as- consentire la trasformazione sostenibile e senza barriere non gli ha lasciato scampo. sessori comunali allo sport, dello stadio “Bianco” in uno sono già partite e tutto lascia Il trapianto di fegato effet- Francesco Errico, e al Lavori stadio “senza barriere” tra sperare che anche i lavori tuato in tempi record non è pubblici, Biagio Palumbo, pubblico e giocatori - pro- potranno iniziare in un futu- bastato a salvargli la vita: oltre che al dirigente dell’uf- prio come alcuni stadi bri- ro non troppo lontano. Pare Andrea è andato in coma e ficio Tecnico, Giuseppe Ca- tannici - senza che ciò vada che, dopo un sopralluogo, i non si è più risvegliato. Ca- taldi. Il progetto dovrebbe a minare la sicurezza degli responsabili dell’Osservato- sole era da qualche mese essere realizzato seguendo le spettatori, comprese le fami- rio sportivo regionale abbia- diventato assistente del linee guida indicate da una glie che decidono di passare no dato parere positivo. prof. Mario Signore, del corso di Filosofia a Lecce. Già partita la manutenzione Corso Roma che costerà 300mila euro Strade, marciapiedi e messa interventi di manutenzione perin sicurezza degli incroci. Le ru-spe sono già al lavoro da alcunigiorni per dare esecuzione alprogetto di manutenzione stra-ordinaria approntato dall’ammi- Asfalto e nuovi marciapiedi risolvere problematiche della quotidianità che fanno il paio con quelli che nei mesi scorsi hanno interessato il completa- mento del marciapiede in corso per il corso e il lungomarenistrazione comunale e relativo Capo di Leuca e l’installazionead alcune zone nevralgiche e dei nuovi pali dell’illuminazio-dissestate della città. ne pubblica nella stessa via e Si tratta di un progetto com- anche nel tratto iniziale di viaplessivo di sistemazione della Kennedy.rete stradale, tra i primi inter- Per il momento, però, i lavo-venti in esecuzione e già previ- nello specifico per rimettere in su Corso Roma si elimineran- za Tellini, proprio di fronte alla ri sono concentrati proprio in viasti dal Piano delle opere pubbli- sesto i marciapiedi e, con l’ar- no i diversi “avvallamenti” che chiesa del Sacro Cuore di Gesù). Pasolini, dove sarà messo defi-che, finanziato interamente con rivo della stagione primaverile caratterizzano la sede stradale E anche il lungomare Galilei, nitivamente in sicurezza ancheapposito mutuo contratto con la si procederà anche a eliminare (come già avvenuto in parte con entro l’estate - quindi ben prima l’incrocio che consente l’acces-Cassa Depositi e Prestiti per un le numerose buche realizzando la sistemazione dei cosiddetti dell’”invasione” dei turisti - do- so dal versante sud nel quartiereimporto totale di 300mila euro. il nuovo asfalto. In particolare, “sanpietrini” all’altezza di piaz- vrebbe avere una nuovo manto del Peep 3. A tale scopo, operaiL’intervento, come rammentato che eliminerà le buche. sul lun- e mezzi delle ditte appaltatricidall’assessore comunale ai La- gomare, il progetto prevede an- hanno provveduto a “smussare”vori pubblici, Biagio Palumbo, che la risistemazione di alcune anche il costone roccioso legatodopo la fase di avvio che sta parti dello spartitraffico centrale alla zona della pineta sovrastan-interessando proprio in queste che al momento risultano, in più te, proprio per rendere più sicu-settimane via Pasolini (nella punti, in cattive condizioni. ra la rete stradale e l’incrocio dizona Peep 3) sarà presto esteso La manutenzione straordi- congiungimento con via France-anche ad altre zone della città. naria riguarderà anche la salita sco Zacà. Negli ultimi gironi èCompreso il centralissimo cor- di via XX Settembre, con parti- Sopra, l’assessore comunale ai stato realizzato il nuovo marcia-so Roma, il lungomare Galilei e colare riferimento ai dissuasori Lavori pubblici, Biagio Palumbo piede e anche nel prolungamen-via XX Settembre, la risalita che di velocità e, anche in questo A fianco, i lavori su via Pasolini, to della stessa via sono già statelambisce la stazione ferroviaria caso, si provvederà alla posa del nella zona Peep 3 predisposte le nuove caditoieper sfociare in via Lecce. nuovo asfalto. per l’acqua piovana e altri cam- In queste strade si interverrà Si tratta, nel complesso, di minamenti per i pedoni. VC CLICK CIBI AVARIATI: NEI GUAI UN RISTORATORE Carabinieri, Nas, polizia municipale e Asl, insieme per control- lare che i locali rispettino le norme sulla conservazione dei prodotti alimentari. Nel mirino un noto ristorante locale, nel cui deposito - in condizioni fatiscenti, pieno di polvere e ragnatele - i militari hanno trovato pesce congelato in cattivo stato di con- servazione. In totale sono stati sequetrati 35 chili di prodotti e il titolare è stato denunciato. DOMESTICA RUBA ORI PER 10MILA EURO Bracciali, collane e anelli, per un totale di diecimila euro. Que- sto il bottino di una domestica che aveva preso di mira la casa di un imprenditore del luogo da cui, approfittando dell’assenza dell’uomo e della moglie, portava via sistematicamente gioielli e altri oggetti di valore. Dopo l’ennesimo furto, i coniugi si sono rivolti alla polizia, che ha “beccato” la donna, 43 anni, con alcuni gioielli ancora addosso. La domestica è stata denun- ciata per furto aggravato: aveva già convertito in denaro, circa 10mila euro, i gioielli rubati in precedenza.
    • ALEZIO Contatti In arrivo online il sito: su www. piazza salento.it 24 febbraio - 9 marzo 2011 Pag. 8Tre lottizzazionigià adottate Caspettano l’okdella Regione B A volte le procedure possonoessere lunghe, fin troppo lunghe,tortuose; le volontà degli ammi-nistratori locali contraddittorie, A Einconcludenti, inquinate da so-spetti e interessi; poi ci si metteanche l’instabilità dei partiti edei consiglieri ad aumentare lagià notevole aliquota di preca-rietà, ma alla fine di decisioni Gcontrastatissime e delicate sicominciano a vedere gli effet-ti. Capita così anche ad Alezio,con i primi segnali di una fasedi espansione che, quando saràcompletata, porterà ad un au-mento dei residenti di oltre 1.400persone, secondo gli indici delPiano regolatore generale, il pri- D Fmo e (finora) unico strumentourbanistico adottato dall’ammi-nistrazione D’Aprile nel 1998(appena due anni dopo l’elezio-ne) ed approvato definitivamen- Paese, cresceraite nel 2002. Il Prg è lo studio del territo-rio che stabilisce dove va fattauna piazza o una strada, doveinvece si potranno costruire caseo locali artigianali e commer-ciali, dove infine dovrà esserepreservato o incrementato il ver-de, in che direzione svilupparsi Consiglio comunale; alloggiecc. Alezio aveva tentato di rag-giungere l’obiettivo del Prg, cheavrebbe superato un difettoso Previste 522 case Il numero di abitanti previsti 48; - il comparto E tra via Dante e via S. Lucia, il più esteso (6Programma di fabbricazione,sin dal 1979. Dopo sei anni laRegione Puglia si era pronun-ciata ridimensionando di molto in sette comparti di recente è in lieve calo ettari, una cinquantina di pro- prietari, sette tecnici impegnati), produrrà 186 alloggi ma non èle previsioni che disegnavanoun paese di ben 15mila abitanti.Dall’85 in poi si erano succedutediverse amministrazioni (al rit- per 1.439 residenti Riuscirà questa consisten- te offerta di abitazioni resi- denziali (le prime ad arrivare sul mercato saranno quelle portato Alezio sotto la soglia dei 5mila abitanti? In attesa di risposte, al 31 dicembre scorso gli aletini erano 5.512, stato ancora adottato; - pure il comparto F (via Pa- rabita, rabita lato destro uscendo dal dei comparti C e D pari a 88 25 in meno rispetto a settem- paese) è in vista dell’adozionemo di una ogni due anni) ed il da parte dell’assise consiliare;piano regolatore ne aveva risen- alloggi) a invertire un anda- bre (5.537); il saldo del 2010tito con una serie di stop-and-go mento demografico che - sen- è negativo, ma di poco: -8. Il abitazioni previste 40.impressionante, infarcito di de- za la massiccia migrazione numero di famiglie è attual- A conti fatti, il paese potrànunce e sospetti velenosi. di abitanti da Gallipoli che mente di 2.311 con una media alla fine arricchirsi di 522 nuove Poi l’accelerata di cui si è si verifica da anni - avrebbe di componenti di 2,39. abitazioni che, tradotte in abitan-detto a cavallo del 2000 ed oggi ti secondo i parametri indicati- dopo gli interventi delle ammi- nel piano regolatore generale dinistrazioni Caroppo e Romano con 85 alloggi e una quarantina lelle, Pirelli, Costa) non hanno Alezio, fanno 1.439 cittadini ne-(in corso) - ci sono interessanti di botteghe artigianali o com- ancora registrato movimenti dei oresidenti. Altri dati complessi-novità per chi cerca casa e per merciali ciascuna di 200 metri proprietari; vi: i sette comparti si estendonoil futuro stesso del paese. La quadrati - è stato adottato tra i - il comparto C di via San- per 182.186 metri quadri totali,vicinanza con Gallipoli com’è Gallipoli, primi anche se non ancora pub- nicola, nicola uscendo sulla sinistra, è blicato. Ecco qui nel dettaglio gli stato adottato e prevede 40 al- di cui destinati ad abitazioninoto, rende molto attraenti gliimmobili aletini per via dei costi altri frutti di un così complesso loggi con una superficie media 100.574 metri quadrati; ad areepiù contenuti a parità di qualità. ma necessario ed alla fine pro- di cento metri quadri; verdi e servizi 42.072; a strade Intanto va detto che il com- duttivo cammino: - anche il comparto D lungo e piazze 37.380. La nuova vo-parto G - misto residenziale- - i comparti A (zona vie via Gramsci è presso la Regio- lumetria da realizzare per interoartigianale o commerciale, L’imbocco di via Sannicola: a destra il comparto C Sergi-Nanni) e B (zona vie Sca- ne dopo l’adozione da parte del sarà pari a 201.026 metri cubi.La manifestazione, organizzata da Interferenze e Comune, si è svolta in piazza; in mostra i lavori degli studentiAnche Alezio s’illumina (di meno) Anche Alezio, in seguito alla collabo- nore immissione di Co2 nell’atmosfera.razione tra l’amministrazione comunale Dopo il simbolico spegnimentoe l’associazione Interferenze, venerdì 18 dell’illuminazione della piazza, durantefebbraio ha preso parte dell’iniziativa pro- il quale è rimasto acceso solo un neonmossa da RadioDue per celebrare la Gior- tricolore, in onore del centocinquantesi-nata mondiale del risparmio energetico, mo anniversario dell’Unita d’Italia, gliche coinvolgeva centocinquanta comuni studenti hanno letto il decalogo stilato dad’Italia. L’incontro si è tenuto nelle sale RadioDue, che illustra, in dieci articoli, ledell’ex palazzo comunale, in via Vittorio modalità più elementari di risparmio ener-Emanuele, con la partecipazione di Ric- getico.cardo Botto, presidente dell’associazione «Partendo proprio dalle piccolezze -Interferenze, del sindaco di Alezio, Vin- ha spiegato il presidente, Riccardo Bottocenzo Romano, di alcuni assessori e nu- - si ottengono i risultati più grandi e signi-merosi cittadini. ficativi, e noi di Interferenze stiamo lavo- All’evento hanno partecipato anche rando proprio per questo. Tra le iniziative,gli studenti della scuola media ed elemen- nel novembre scorso abbiamo organizza-tare di Alezio e l’istituto tecnico industria- to un incontro in cui si è presentato unle “Enrico Fermi” di Galatone, che hanno percorso ragionato sull’alimentazione, e apresentato alcuni prototipi e cartelloni per febbraio un dibattito-riflessione sulla Shoillustrare le tecniche e i modi per una mi- ah». NP Un momento della serata nell’ex Municipio
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Alezio 9 APPUNTAMENTO IL 10 MARZO: alle Politiche giovanili, Nicola Fratoi- na comunale. La sala sarà gestita, RIAPRE LA SALA PROVE anni. La riapertura è stata possibile per i primi dieci mesi, dalla coope- È ufficiale: la sala prove di via Enrico grazie alla partecipazione del Co- rativa “Solidarietà” di Parabita, Toti aprirà i battenti il 10 marzo mune a un bando di Bollenti spiriti, poi la gestione potrebbe passare a prossimo con una cerimonia a cui che ha finanziato la ristrutturazione un’associazione del paese o a gruppi prenderà parte l’assessore regionale dei locali posti sotto la scuola mater- autogestiti di giovani musicisti. ALLEGRE SFILATE A sinistra, LA LETTERA un piccolo carro allegorico Caro Direttore, che ha sfilato esprimo apprezzamento e per le vie do il benvenuto al suo giornale del paese nell’e- convinto della necessità, per dizione del Carnevale un territorio come il nostro, aletino del 2002. vivace ma periferico, di avere Sempre uno strumento di comunica- nello stesso anno, zione che saprà essere obietti- come del resto in vo e libero da condizionamen- tutti queli anni, ti. Spero, pertanto, voglia dare alla sfilata spazio ad alcune precisazioni. presero parte L’iniziativa “M’illumino gruppi maschera- di meno” che si terrà il 18 feb- ti, artisti di strada e i gruppi braio, si è già tenuta nel nostro degli studenti Comune nel 2007, organiz- delle scuole zata dall’Amministrazione. del paese All’associazione Interferenze, pertanto, va il mio apprezza- mento. Nel 2006 si fece un gran parlare, condito da aspre pole- miche, quando l’amministra-Associazioni unite per riportare zione avviò la ristrutturazione della sala musicale grazie ai fondi di “Bollenti Spiriti”. Ne-maschere e carri in paese gli spazi della scuola materna, dopo la messa in sicurezza,Novità assoluta: la banda di S. Rocco avrebbero trovato spazio le attività musicali e l’associazio- ne “Tiro a Segno” alla quale BentornatoSantis: «Fatti i salti mortali» Carnevale alcuni locali, appositamente adeguati, vennero assegnati. I ritardi nell’ultimazione dei Dopo qualche anno di as- lavori sono ormai ingiustifica-senza - grazie all’iniziativa e bili, ma l’assegnazione all’as-alla buona volontà di alcune sociazione “Tiro a segno” non può essere messa in discussio-associazioni cittadine, con intesta la Pro Loco - ritorna perle strade del paese il Carneva- Il 5 marzo l’allegra sfilata. De ne. Infine le rotatorie. Ven- nero realizzate nel 2006 inle. La sfilata - con un percorso corrispondenza dei tre accessiper le strade del centro storico abbiamo fatto i salti mortali settimane. Il 20 febbraio alle 17, mento non hanno garantito la aletino volenteroso si sia messo al centro urbano perché il nu-e l’arrivo, come da tradizione, per riportare in paese una ma- nel parco don Tonino Bello, la partecipazione con i gruppi in gran segreto al lavoro per la mero degli incidenti era inso-di fronte al Comune, in via San nifestazione che piace tanto ai Fidas ha organizzato il classico mascherati, ma non si esclude preparazione di qualche carro stenibile. Chi ha realizzato iPancrazio - è prevista per sabato ragazzi. Purtroppo, a causa dei veglioncino dei bambini, a cui che, all’ultimo momento, de- allegorico. Più certa è, invece, la progetti (i tecnici incaricati dal5 marzo. Ma sono tante anche tagli che hanno colpito tutti i sono invitati anche i genitori. cidano di partecipare all’even- partecipazione alla sfilata della Comune) e chi li ha approvatile manifestazioni collaterali che Comuni, è sempre più difficile. Previsto anche uno spettacolo to come hanno sempre fatto banda di ragazzi, nata da poco (la provincia di Lecce) sapevasono state organizzate con il Tuttavia, grazie al supporto del- di magia con il mago Roberti- in passato. La sfilata, in ogni in seno all’associazione “Amici che gli spazi erano limitati e le associazioni, quest’anno an- no. Un altro evento dedicato ai caso, prevede la partecipazione di San Rocco”. A corredo di sfi- che occorreva rendere le ro-supporto delle associazioni del tatorie più sicure. Come? Do-territorio. che Alezio avrà la sua sfilata». bambini lo organizza la sezione di maschere singole e qualche late e veglioni è prevista anche tandole di “idonea” segnaleti- «I dettagli - spiega l’asses- E dal momento che il Car- locale della Lilt. gruppo mascherato, con premi una rappresentazione teatrale, ca nei tratti che le precedono,sore alla Cultura, Walter De nevale è la festa dei più piccini, Per qanto riguarda la sfi- per quelle più belle e più ori- quest’ultima a cura del Gruppo illuminandole bene oppure, seSantis - sono ancora in via di proprio a loro sono dedicati gli lata, già fervono i preparativi. ginali. Non si esclude nemme- famiglie. sono davvero pericolose “ri-definizione. Però quest’anno appuntamenti delle prossime Le scuole del paese per il mo- no che, come al solito, qualche VB muovendole”. Sono trascorsi ormai tre anni e nulla è statoGli allenamenti sono partiti da un mese. Il mister assicura: «L’anno prossimo il campionato» fatto. Un dato è certo, gli in- cidenti non si verificano più. Non è un buon risultato?Saranno campioni (di basket) Da qualche settimana ancheAlezio ha le sue squadre di ba- Il primo gruppo è arrivato gra- zie al passaparola, ma se qual- Riguardo ai suoi piccoli cam- pioni, il mister ha solo parole di ad avvicinarsi a questo sport è rivolto a tutti. Non bisogna avere Cordiali saluti Cosimo Caroppo consigliere comunale Solo un appunto, certo non per amor di polemica, ma semmai perchè siamosket e minibasket, nate in seno cuno vuole iscriversi può elogio: «Migliorano di timori, a maggior ragione perché in grado di comprendere lealla Polisportiva don Bosco, che presentarsi direttamente giorno in giorno anche «vogliamo sfatare il mito che per difficoltà di chi amministra,così inizia ad “allargarsi” ad altri al palazzetto nei giorni perché a quest’età spesso stretto tra il rischio di allenamento alle diventare bravi a fare canestro di perdere finanziamenti persport. apprendono in fret- Per il momento sono una 15.30». ta. Se continuano bisogna per forza essere alti. Il il proprio Ente e la voglia diventina gli iscritti che, due vol- così, già l’anno basket - assicura l’allenatore - fa fare nel migliore dei modi prossimo potremo bene alla salute e fa divertire i (cosa che però richiedreb-te a settimana - il mercoledì e il be più tempo di quel che sisabato - seguono gli allenamenti tentare l’av- ragazzi». ha...). Per le tre rotatorie rea-nel palazzetto dello sport, sotto ventura dei Il basket è approdato ad Ale- lizzate sembra che le cose si-la guida del mister Paolo Vernich campionati. zio grazie all’impegno di Marco ano andate proprio così. Addi Nardò. I gruppi sono due: i La struttu- De Vittorio, che è il referente per ogni modo, che gli incidentiragazzi nati nel ‘96 si preparano ra potrebbe questa attività. « l’entusiasmo “non si verificano più” è unaper partecipare, in un futuro non ospitare le dei ragazzi - racconta De Vitto- affermazione rispettabile matroppo lontano, ai campionati partite, an- senza dati; che quelle rotato- che se ci rio - mi ha colpito: venti iscritti rie siano al centro di sbrec-under 14. I più piccoli, che han-no tra i sei e i dodici anni, forme- mancano in due settimane. Contiamo di ciamenti continui, quandoranno il gruppo del minibasket. ancora i ca- crescere ancora per approdare, non vengano addirittura «Siamo partiti da poco - nestri omo- l’anno prossimo, ai campionati rase al suolo, è un dato di fat-spiega l’allenatore - ma già l’en- logati». con una bella squadra nutrita e to certo e indiscutibile. Pur- troppo, per tutti quanti.tusiasmo dei ragazzi è alle stelle. L’invito preparata». VB EMANUELE PROVENZANO ANTONIO CORTESE GIULIO DE VITTORIO E DYLAN RIFFERT E SIMONE DURANTE E LUIGI LEO Compagni di classe, entrambi di Antonio e Simone hanno undici Luigi Leo ha dieci anni e viene 14 anni, appena hanno avuto la anni e hanno scelto di giocare a da San Simone di Sannicola; Sannicola possibilità di allenarsi ad Alezio basket per divertirsi. «Io - spiega Giulio De Vittorio di anni ne ha hanno abbandonato la squadra Antonio - ho lasciato la pallavolo undici ed è approdato in campo di Parabita che frequentavano Parabita, perché il basket mi piace di più, anche per merito del papà, che da qualche mese. Dylan, da gran- è più “da maschio”. Però finora è tra i promotori dell’iniziativa. de, vuole fare il criminologo, «ma non sapevo dove farlo». Simone Entrambi hanno grandi ambizio- - assicura - continuerò anche a annuisce: «Abbiamo imparato ni: «Ancora - spiega Giulio - non giocare a basket». Il suo amico tutto in un giorno - dice entusia- abbiamo i ruoli, ma quando il mi- Emanuele è di Tuglie è già Tuglie, sta - le regole, il terzo tempo e ster li assegnerà io vorrei essere alto un metro e ottantacinque i diversi modi di fare canestro. il capitano». Luigi sa già che da centimetri e non ha intenzione di Siamo pronti per le partite anche grande farà il militare, e il basket fermarsi. «Ho scelto di giocare se - confessa - non è che la palla lo ha scelto proprio per prepa- a basket - racconta - perché è quando la tiro va sempre nel rarsi alla disciplina. «Così - dice uno sport diverso dagli altri, canestro». Di tempo per perfezio- deciso - quando andrò al militare complesso, pieno di regole. Mi narci ce n’è tanto, la squadra è sarò più preparato». Un attimo sono appassionato giocando a appena nata e ha bisogno di un dopo ci ripensa: «Il basket l’ho un videogioco e poi anche mio periodo di rodaggio. Antonio e scelto perché mi farà crescere zio gioca a basket e io voglio Simone pensano già a indossare più alto e muscoloso, ma anche diventare bravo come lui». la maglia da titolari. per fare colpo sulle ragazze»
    • Alezio 24 febbraio - 9 marzo 201110 ATTO VANDALICO vandalici da parte di sconosciuti. In della falce e martello ed una scritta: NEL MIRINO LA SEDE DEL PDL particolare, le ante del portone d’ac- “1861-2011”, le date che ricordano i Nella notte tra sabato 12 e domeni- cesso sono state sbarrate con un’asse 150 anni dell’Unità d’Italia. Il fatto è ca 13 febbraio, la sede del PdL di via di legno inchiodata sulla porta. Sem- stato denunciato ai carabineri, che Carlo Antonio Coppola, a due passi pre sulla porta, con vernice di colore ora indagano per scoprire chi sia dalla piazza, è stata oggetto di atti rosso è stato disegnato il simbolo l’autore dell’atto vandalico.“L’Oriente che è in noi”, raccolta di scritti di Maglio, giornalista globale Il riconoscimento da parte dei Cavalieri di MaltaUn libro per ricordare Tonino L’Ordine nomina Maglione È in stampa “L’Oriente che è in noi”, unaraccolta di articoli di Antonio Maglio, pub- il 30 marzo del 1941. Frequenta il ginnasio a Portogruaro (Venezia), dove la famiglia si “ambasciatore Baly”blicati sul “Quotidiano” di Lecce, Brindisi e era trasferita per motivi di lavoro del padre. Il gior- Non tutti lo sanno, ma Ale- civile e religioso, aveva otte-Taranto e sul “Corriere Canadese”. Ritornato nel Salento, termina gli studi supe- nalista zio ha un ambasciatore Baly. nuto la nomina di Armiger, ha Antonio Il riconoscimento, attribuito così ottenuto un avanzamento Antonio Maglio, già direttore de La riori a Gallipoli e si iscrive a Giurisprudenza Maglio,Tribuna del Salento, è stato fondatore e per alla “La Sapienza” di Roma, svolgendo atti- prema- dall’Ordine dei Cavalieri di di grado.vent’anni cuore pulsante del “Quotidiano”, vità giornalistica con Il Messaggero. tura- Malta lo scorso ot- Quest’ultimooggi “Nuovo Quotidiano di Puglia”. Mae- Durante il servizio militare si trasferisce mente tobre, è andato a riconoscimento sistro di vita e di giornalismo, nel suo impegno all’Università di Bari e poi si iscrive a quella scom- Fernando Maglione aggiunge all’en-professionale ha saputo coniugare il profon- di Trieste, dove si laurea in Giurisprudenza parso (foto), ex presiden- comio scritto chedo attaccamento alla sua terra con una vi- nel 1971. Negli anni Sessanta, ad Alezio, te della Pro Loco e Maglione, allora in Il 22 marzo 1979 La Tribuna del Salento direttore dell’uffi- servizio alle Postesione europeista dei principali problemi. Ha fonda e dirige il trisettimanale locale “18°coordinato e sviluppato una delle più accu- Meridiano”, collabora con i quotidiani “Sera termina le pubblicazioni. Il 6 giugno 1979 cio postale di Ma- di Matino, ricevetterate ricerche storico-antropologiche sull’in- Sud” di Bari e con il “Corriere del Giorno” vede la luce il primo numero del “Quotidia- tino e Alezio. da parte dell’alloratera area jonico-salentina, ma è stato anche di Taranto. no” di Lecce, Brindisi e Taranto, il progetto L’Ordine dei direttore generaleun attento osservatore dei Paesi dell’Est, e Nel 1966 si sposa con la friulana Luisella a cui Maglio si era dedicato per anni. La di- cavalieri di Malta, delle Poste italiane,dell’Ungheria in particolare, intuendo e rac- Mariotto. Nel 1968 nasce l’unica figlia, Ma- rezione è affidata a Beppe Lopez, giornali- fondato nel 1048 l’ingegnere Vivia-contando con largo anticipo processi ancora nuela. Durante la sua permanenza in Veneto sta barese che lascia l’esperienza romana di con l’obiettivo di ni. In quell’occa-in incubazione. Con la stessa passione ha in- collabora con varie agenzie di stampa e con Repubblica. Antonio Maglio assume la vice- difesa della cristia- sione, Maglione,dagato gli intrecci storici e culturali che da il Messaggero Veneto. L’11 settembre 1973 direzione. Nel novembre 1996 Maglio lascia nità e di promozio- intervenendo nelmillenni legano l’Europa all’Oriente, ricor- Antonio Maglio viene chiamato da Ennio il “Quotidiano” e si trasferisce con la moglie ne di una campagna corso di una rapi-dando sempre la necessità del dialogo tra i Bonea alla direzione del settimanale leccese in Canada dove assume l’incarico di diretto- di assistenza ospedaliera, esi- na, impedì che fossero sottrattipopoli. Il libro, edito dalla Glocal Editrice, “La Tribuna del Salento”. Sotto la sua dire- re vicario del Corriere Canadese. Nel 2003 ste ancora oggi e persegue gli alla posta circa settecento mi-è stato curato da Antonio Corcella, Lino De zione il giornale si ingrandisce. Nell’ottobre rientra in Italia. Colpito da un male incura- stessi obiettivi. lioni di lire. Tra le onorificen-Matteis e Adelmo Gaetani, tre giornalisti che 1975 i giornalisti della Tribuna costituiscono bile si trasferisce in Inghilterra, dove risiede Fernando Maglione, che ze, Maglione vanta la cittadi-a lungo hanno collaborato con Antonio Ma- la prima cooperativa di giornalisti salentini. la figlia. Muore il 13 gennaio 2007 a Newca- già in virtù delle sue qualità nanza romana onoris causa,glio. La crescita del settimanale porta alla sua tra- stle. Il ricavato sarà devoluto per iniziative morali, e per meriti riconosciu- per nobiltà d’animo. Antonio Maglio (foto) nasce ad Alezio sformazione in quotidiano. in memoria di Antonio Maglio. tigli in ambito del volontariato NP Luigi e Andrea Bray, gelatai di successo a Bournemouth, sulla Manica di Valeria Blanco “Authentic italian gelato”. E gli inglesi si leccano i baffiPer mangiarlo bisogna fare unsalto oltre la Manica, più pre-cisamente a Bournemouth, nel «Nostalgia? I pensieri tristi mi passano con una frisa»sud della Gran Bretagna. A ga- GELATAI poi il lavoro. Ho fatto di tutto, che non ero arrivato lì per caso.rantire prodotti freschi e ricetta A sinistra, Luigi e con umiltà: lavapiatti, poi aiuto- Un po’ di soldi da parte ce li ave-artigianale c’è Luigi Bray, un Andrea Bray, sotto chef, barman, pizzaiolo. E, alla vo, quindi decisi di mettermi in mentre servono il fine, arrivarono gli avanzamen- proprio con l’aiuto di mio fratel-concittadino che i più giovani gelato ai clienti. Aricordano perché alla sua tabac- fianco il logo della ti di carriera più gratificanti: lo Andrea. Ci misi un anno: nelcheria si andava a comprare ca- gelateria di Bourne- diventai prima “supervisor” e maggio 2008 “Giggi gelateria”ramelle e figurine dopo la messa mouth e a destra la dopo manager». aprì finalmente i battenti».della domenica. Luigi è partito cartina della Gran Come mai è andato via? È stato difficile insegnareda Alezio nel 1996; ha girato il Bretagna, con l’in- «L’Australia era bella, ma agli inglesi ad apprezzare il dicazione della loca- gelato artigianale?mondo prima di stabilirsi in In- lità in cui si trovano non potevo rimanerci per sem-ghilterra. Oggi è felice nella sua i fratelli Bray pre, soprattutto per questioni «A loro il gelato piace, magelateria e sogna di continuare a burocratiche di visti. Accettai non hanno la nostra cultura delgirare il mondo. l’invito di alcuni amici e mi tra- cibo. Ricordo che una volta una Luigi, come mai ha lascia- sferii in Inghilterra. Ricominciai famiglia comprò un cono picco-to Alezio? da una caffetteria, poi accettai lo e lo leccarono in quattro. Non «Partì nel 1996 perché vo- un lavoro da cameriere. Trovai potevo crederci. Insomma, ci èlevo più di quello che il paese un lavoro in una compagnia che voluto tempo far capire che ilpoteva darmi e con il sogno di detiene 330 ristoranti in tutto il gelato è anche un prodotto salu-girare il mondo. Ricordo che da Paese. Divenni il capo-sala, poi tare, ma ormai abbiamo un’otti-ragazzino, la prima volta che an- responsabile di dieci ristoranti. ma reputazione. Insomma, sia-dai alla stazione di Lecce per ac- cessario per mettere da parte un Con il mio team vinsi anche il mo felici».compagnare un parente che par- po’ di soldi. A Milano ero felice, premio come miglior ristorante Cosa spera per il futuro?tiva, promisi a me stesso che un avevo una qualità di vita medio- della compagnia, una grande «Sono quasi sette anni chegiorno anch’io avrei preso quel alta, ma ancora tanta voglia di soddisfazione». vivo qui. Ho un sogno: avere latreno per andare lontano. In 15 viaggiare. Volevo imparare l’in- Oggi, però, è il proprieta- certezza di un’entrata mensileanni sono stato in 33 paesi del glese e mi sentivo pronto per rio di una gelateria artigiana- fissa per concedermi il lusso dimondo, dall’Africa ai paradisi l’estero. Nel 2000 mi trasferì in le. Come ha fatto il “salto”? continuare a viaggiare».tropicali. E non è ancora finita». Australia. Lì ho passato gli anni «Nel 2007, un amico mi Non ha mai nostalgia di Qual è stata la sua prima più belli della mia vita, anche se portò a Bournemouth. Faceva Alezio?tappa? non sono mancate le difficoltà». caldo, avevo voglia di un gelato «Ogni tanto mi succede, ma «Nel 1996 partì per Milano Quali? artigianale, ma non lo trovai. Mi basta “cu me mangiu na frisa” ee ci rimasi 4 anni: il tempo ne- «Prima di tutto la lingua, si accese una lampadina: pensai mi passa tutto». La squadra è in caduta libera e spera solo nei play out. Ma non tutto è perdutoDon Bosco, si lotta per la salvezza di Alberto Toma campionato è successo di tutto: Giuseppe Canneto, reo di voler gione: in 21 partite giocate, già giocatori che sono andati via, al- proseguire con lo stesso tecnico. incassate 50 reti e solo 21 quelle Dopo l’ennesima sconfitta tri arrivati in corsa, altri che con- E la squadra ne ha risentito: segnate; un attacco sterile, fra-casalinga contro una modesta testano l’allenatore, a loro dire con addosso tutte queste pressio- gilità psicologica dei calciatori,squadra qual è il Marittima, in responsabile dell’annata disastro- ni, è sembrato che i giocatori a molti dei quali debuttanti, forseuna partita che avrebbe dovuto dovuta al salto di categoria. L’an- sa, altri ancora che contestano un certo punto avessero paura.rappresentare la svolta, la pos- no scorso (in foto la squadra),sibilità di riscattare questa disa- con alcuni striscioni il presidente, Questo il bilancio della sta- invece, c’era voglia di correre, distrosa annata e riconciliarsi con sacrificarsi, di non mollare mai.il pubblico è sfumata. L’Alezio Le gare si vincevano con la forzacalcistica (foto) è ormai in cadu- di volontà e con l’orgoglio, tutteta libera e sembra attendere solo cose che ora mancano.la possibilità di andare ai “play «Ora - tuona il presidente -out” per rimanere in seconda dobbiamo pensare solo a salvar-categoria. Eppure, il campionato ci. Bisogna stringersi tutti: attritiera cominciato abbastanza bene: e incomprensioni lasciamoli danonostante fosse una matricola, parte, e una volta raggiunto l’ob-già nelle prime gare l’Alezio ave- biettivo potremo fare altri discor-va realizzato due vittorie e una si che oggi sarebbero prematuri esconfitta. Ma nel prosieguo del privi di fondamento».
    • Con noinelle casedi 32.000 famiglie SANNICOLA 24 febbraio - 9 marzo 2011L’Agricola olearia sannicolese vicina ad un prestigioso compleanno. Innovazione e tradizione i segreti del successo Pag. 11 Salite a bordo e andiamoCoop, 40 anni vissuti sull’olioDai 29 soci fondatori ai mille di oggi. Quest’anno 27mila quintali di oro verde Ventisettemila quintali diolive molite, 250 quintali diolio vergine, 300 quintali diextra-vergine e 3.000 quintalidi lampante. Questi i numeridella campagna 2010-2011 perl’olio di oliva: della Cooperati-va agricola olearia sannicoleseche conta mille soci attivi, dicui circa 700 sono di Sannicola,gli altri 300 vengono da Tuglie Tuglie,Alezio Neviano, Galatina, Nar-Alezio,dò, Gallipoli Seclì, Ugento. Gallipoli,Un risultato soddisfacente peruna realtà che, fondata il 18 set-tembre 1972, quando il mercatodell’olio di oliva era fiorente ela Puglia la prima produttrice diolio nel mondo, si prepara a ce-lebrare il suo 40° anniversario. I 29 soci fondatori della Co- Una fase della lavorazione nei moderni impianti di Sannicolaoperativa, tutti piccoli produtto-ri, decisero di mettersi insiemeper trasformare e vendere il loro cativo della Cooperativa, cheolio senza intermediari. Deter- promuove nelle scuole un’a- limentazione sana ed equili-minante è stata anche la figura brata, organizzando merende edel presidente Antonio Miccoli, ricreazioni a base di bruschette Una degustazione della cooperativa sannicoleseche ha saputo portare la Coope- condite con l’olio extraverginerativa sulla strada dell’eccellen- d’oliva (al posto delle soliteza con bilanci sempre in ottimo merendine industriali), e le visi-stato e con un progetto di rinno- Negli anni ‘80 un furto causò grossi problemi, risolti grazie alla volontà di andare avanti te didattiche ai suoi stabilimentivamento dei macchinari e degliedifici. Miccoli tre anni fa hapassato il testimone a ValerianoVilla. La risalita dopo una brutta batosta e processi di produzione. L’impegno nel sociale su- pera anche i confini regionali con il progetto di solidarietà Sono numerosi i vantaggi e Erano i primi anni ‘80, quando qualcuno ri- grazie alla collaborazione coni servizi offerti dalla cooperati- uscì a rubare l’olio prodotto dalla giovane coo- la cooperativa sociale di diver-va ai soci: innanzi tutto, un litro perativa Sannicolese, che aveva già fatto i primi samente abili “Collaboriamo”di olio extra-vergine viene pa- passi importanti, accendendo un mutuo per co- Lecce sia in Lombardia, Ve- di Leno, in provincia di Bre-gato 4,50 euro invece dei 2,97 struire un nuovo edificio e per comprare macchi- neto, Liguria, Lazio, Emilia, scia, a cui la Sannicolese cedeeuro del mercato all’ingrosso; nari necessari a migliorare la qualità del lavoro. Belgio e Canada. Da oltre cin- il proprio olio ad un prezzo piùil costo della molitura è estre- Fu un momento difficile, soprattutto dal pun- que anni la Cooperativa parte- basso affinché dalla vendita almamente basso; la campagna to di vista economico: rimanere senza olio signi- cipa alla Fiera “Franciacorta dettaglio “Collaboriamo” pos-per l’olio lampante è più lunga; ficava niente vendite. A questo punto, i problemi in Bianco”, a quella del settore sa autofinanziarsi. Infine, re-l’acquisto di concimi in Coope- erano almeno due: come remunerare i soci? E agroalimentare a Modena, e nel centemente la Cooperativa harativa è con pagamento postici- come pagare il mutuo? Uno scenario dramma- 2006 era presente al Vinitaly. ospitato il delegato della Viapato e senza interessi; infine, la tico, la fine di progetti, speranze e tanti sacrifici. Una manifestazione della cooperativa Nel corso degli anni, la Coope- Campesina (movimento LatinoCooperativa gestisce i risparmi Il consiglio, però, fece ricorso ai principi del- rativa ha costruito un rapporto Americano di piccoli contadi-depositati dai soci che ricevono la cooperazione e della solidarietà, convocò tutti più alti rispetto a quelli che avrebbero ottenuto di fiducia con i consumatori, ni), interessato a conoscere iun tasso di interesse attivo su- i soci e presentò un progetto ambizioso: finan- dalle banche. L’operazione di salvataggio, grazie basato non solo sulla qualità or- metodi di produzione coope-periore a quello praticato gene- ziare la Cooperativa con i risparmi dei soci. Se anche alla volontà e all’impegno di tutti, andò ganolettica dell’olio ma anche rativa dell’olio extravergine diralmente dalle banche. i soci avessero avuto fiducia, depositando i loro sull’informazione del proprio oliva e l’impegno sociale della risparmi presso la Cooperativa che li avrebbe evidentemente a buon fine, se ancora oggi la Co- Ciò è possibile anche per- operativa e i suoi soci beneficiano di un proprio progetto sociale. Infatti i soci Sannicolese.ché la Cooperativa vende tutta gestiti, non sarebbe stato necessario indebitarsi sostengono che nel loro olio c’è Così innovazione, coopera- ulteriormente pagando il 18 per cento di interes- sistema autonomo di finanziamento che, mante-la sua produzione di olio vergi- passione per il lavoro della terra tivismo e qualità caratterizzano si alla banca. In cambio, i soci avrebbero rice- nendo molto bassi i costi di gestione, dà maggiorne ed extra-vergine al dettaglio, e sensibilità per il territorio e la questo fiore all’occhiello dell’a-rifornendo privati, ristoranti vuto interessi attivi pari a due punti percentuali valore anche ai loro risparmi. collettività. groalimentare pugliese.e mense sia in provincia di Costante è l’impegno edu- AGQualche luce e molte ombre nelle parole del presidente Valeriano Villa: «La crisi è evidente, ma noi manteniamo i costi più bassi per la molitura»«Qualità e tecnologie per venirne fuori» Da tre anni alla guida della «Aumentare la produzione dati gli attuali prezzi del merca-cooperativa, Valeriano Villa, ha di qualità, avere punti vendita to non possono sostenere i costipreso il posto del precedente strategici al Nord e sensibilizza- dell’intera raccolta».presidente, Antonio Miccoli. re i soci a produrre sempre più Il problema è avvertito an-A lui il compito di mantenere i olio di qualità. Perciò vogliamo che da noi?livelli di eccellenza che, grazie attrezzarci per aiutare i nostri «È una situazione difficileagli sforzi di tutti, la cooperativa soci a raccogliere le olive mec- anche per i soci della nostraha raggiunto nei suoi quasi qua- canicamente dagli alberi». Cooperativa. Noi cerchiamo diranta anni di vita. Cosa pensa delle attuali offrire condizioni più favorevoli, Presidente, qual è oggi il politiche per l’agricoltura? ma non possiamo fare miracoli.punto di forza della coopera- «È un periodo nero. Prima In generale, con quest’annata sitiva? un litro di olio valeva quanto una sarebbe potuto raccogliere una «La serietà e lealtà nei con- giornata di lavoro, adesso vale quantità maggiore di olive però,fronti dei soci. Paghiamo di più meno di una minerale in botti- se non guadagna a sufficienza,il loro olio e teniamo basso il glia. E con gli incentivi non si un coltivatore lascia le olive acosto della molitura. Così la mo- risolve molto: l’Unione europea Villa e mons. Caliandro terra. Non che gli faccia piacere,litura a Sannicola è calmierata, stanzia dei fondi e attualmente in ma non può fare altro».mentre nei comuni limitrofi il Italia le integrazioni sono pari a siano percepite solo da coloro Che rischi si corrono?prezzo è decisamente più alto». 100 euro per quintale d’olio. In che curano e coltivano i terreni. «Temo che le piante di olivo E quali sono gli obiettivi Italia, però, manca un control- Così, tanti piccoli contadini pro- diventeranno piante ornamenta-che vi prefiggete? lo reale affinché le integrazioni ducono solo per l’autoconsumo: li». AG
    • Sannicola 24 febbraio - 9 marzo 201112 LOTTA AI VIDEOPOKER: di Monopoli di Stato di Bari, hanno hanno scoperto che il gestore utiliz- MULTE PER 8MILA EURO sequestrato in diversi bar di Sanni- zava un telecomando per oscurare Sono 14 i videopoker illeciti che i cola e Tuglie In particolare, le slot Tuglie. la schermata “fuori legge” e far carabinieri della stazione di Sanni- machine erano fuori norma perché apparire, all’occorrenza, quella nor- cola, dipendenti dalla compagnia di non collegate alla rete. Ma c’è di più: male. Le multe elevate ammontano, Gallipoli e supportati dal personale in un bar di Sannicola, i carabinieri in totale, a 8mila euro. BELLE SCOPERTE A sinistra, Marco De Iaco insieme ad alcuni componenti dei Toromec- canica di Alezio, Alezio nel backstage di un concerto. A destra, in piccolo, il produttore al lavoro nel suo studio, men- tre nella foto grande Marco si rilassa in- sieme ai suoi due “pupilli”, Simone Per- rone e Davide Mogavero.Nella scuderia del talent scoutDavide Mogavero, 2° a X FactorSimone Perrone e ToromeccanicaQuanti talenti alle “OffiDe IacoUn grande fermento musicale grazie all’impegno di Marco cine” Calcio: «Pronti a partecipare ai campionati» In un piccolo studio di Sanni- Marco, come inizia l’avven- collaborazione con Francesco Mi- studiato musica. Lo esortai a stu- «L’umiltà e la voglia di impa-cola - le Officine musicali - com- tura nel mondo della musica? gliacci, che produce Simone Cri- diare e scrivere brani inediti: era rare, che è sinonimo di predispo-pongono, provano e registrano «Nel ’96, con Alessandro sticchi, si fa sempre più stretta». Davide Mogavero». sizione per fare questo mestiere».alcuni volti noti della musica ita- Zuccaro e Davide Massa, formai Tra gli artisti che segue, ci Come arrivò dalle officine Su chi punterebbe nell’at-liana del momento. Come Davide il gruppo Tgc, il cui progetto mu- sono già alcune star. musicali a X Factor?Mogavero, 18 anni, secondo clas- sicale fu seguito dalla “Dueffel «A “Officine musicali” qual- «Lo presentai a Migliacci e tuale panorama dei giovani mu-sificato all’ultima edizione di X Music”, etichetta della famiglia che anno fa conobbi un ragazzet- lui lo prese nella propria scuderia. sicisti salentini?Factor che, proprio grazie all’esi- Migliacci. Purtroppo, dopo anni to timido di 14 anni che in studio Io l’ho seguito in studio finché, «Su Simone Perrone (prodot-stenza di una realtà come quella di di lavoro, nessuna major volle era arrivato per incidere “It Ain’t dopo tre anni di lavoro, non è sta- to da Davide Massa) e sui Toro-Sannicola, può coltivare il sogno produrci. Ma ormai avevo capito Easy” di Ricky Fante, provino to pronto per affrontare il grande meccanica (Rusty Records). Ildella musica ad alti livelli conti- che la musica era la mia strada. utile per le selezioni di un festival pubblico. Davide oggi è prodottonuando a vivere nel Salento. Tutto Iniziai a scrivere canzoni: una, locale. Non si trattava di un pezzo da Sony e Dueffel». bello di qualsiasi artista è la bella «Siamo pronti»: è ilmerito del fonico, arrangiatore e “Promessa”, arrivò prima a San- facile e mi colpì la vocalità estesa Qual è il segreto del succes- musica, e loro hanno tutte le car- messaggio chiaro e docu-talent scout Marco De Iaco. remo giovani. E nel frattempo la di un ragazzo che non aveva mai so? te in regola». MT mentato che viene dall’As Sannicola calcio 2010, società nata appena sette Festeggia il 15esimo anno di attività la più lon- La società, attiva da 15 anni, si dedica geva società salentina di pallamano. Nata da un’e- mesi fa e che ora si dice, appunto, pronta a godere alla pallamano a livello agonistico sperienza scolastica, oggi l’Antares Sannicola è, in- sieme a Casarano e Sogliano, una delle poche realtà di tutte le opportunità che il campo sportivo rimesso L’Antares Sannicola agonistiche. Con la maglia giallo-blu della società sannicolese hanno militato centinaia di giovanissimi e decine di atleti di tutto il Salento, molti dei qua- li hanno contributo all’exploit che qualche anno fa a nuovo di via Sferraca- valli offre. E se finora non hanno potuto partecipare scommette sui giovani ha portato la Pallamano Italgest Casarano sul tetto d’Italia. Il vento di crisi economica non ha risparmiato ai campionati maggiori, non sono stati certo con le mani in mano. e torna a puntare in alto lo sport ma l’Antares ha saputo resistere, costruen- do la propria rinascita grazie alla valorizzzione delle giovani leve. Il progetto dell’Antares allarga ora gli orizzonti: «Stiamo provando – dice il presidente, In attesa di dare corpo all’idea, l’Antares conti- nua la sua attività grazie all’impegno degli allenato- Dice il presidente Tommaso Erroi (in foto): «L’Asd Sannicola vanta un gruppo di circa cento Giancarlo Negro - a creare una squadra che, unendo ri e ad una stretta collaborazione tecnica con Alina ragazzi (e molti altri di ca- le risorse umane ed economiche delle società rimaste Bidirel, rumena ma salentina d’adozione, più volte tegorie superiori non sono attive nel Salento, riesca a rappresentarlo degnamen- campione nazionale nel proprio Paese, nonché cam- stati tesserati per mancan- te e stabilmente in un campionato che conta l’intera pionessa europea e vicecampionessa mondiale uni- za di un campo per le gare provincia». versitaria e vincitrice della Challenge Cup nel 2002. ufficiali). Sono tutti iscritti alla Figc». Pronto quindi il calcio maggiore a tor- Arrivano gli avvisi relativi nare in paese, dopo una alla Tarsu, la tassa di smalti- mento dei rifiuti, e l’opposizione insorge contro la maggioranza. Tarsu, in arrivo avvisi di pagamento assenza di circa quattro anni, tra scioglimento del- la precedente società, la A scatenare la reazione dei rap- presentanti cittadini del Popolo della Liberà, che in Consiglio comunale siedono tra i banchi per due annualità. Ed è polemica Electa, e l’arrivo a compi- mento dei lavori alla strut- tura sportiva, «ma già ora - precisa il vicepresidente, della minoranza, è la notizia che consiglieri del Pdl, Mino Piccio- delibera di giunta, notificherà annualità a seguito dell’accerta- ne (in foto), Graziano Scorrano, gli avvisi di pagamento relativi mento avviato dal Comune nel Silvano Maregrande, un nel 2011 i cittadini di Sannicola paio di anni di attività an- e delle frazioni di Chiesanuova Pinuccio Monteduro, Marzio al 2011. I cittadini di Sannicola 2001. L’indagine ha comportato Molle e Daniela Talà – è un ob- saranno obbligati a pagare in un la sospensione della riscossione che presso la polisportiva e San Simone riceveranno e pa- Don Bosco di Alezio - ab- gheranno bollette per due diver- bligo inderogabile, nonché un solo anno tasse relative a ben per due anni. I cittadini, in que- dovere civico di ogni cittadino. due annualità». sto periodo, non hanno pagato nei pagamenti» biamo squadre nelle cate- se annualità. La prima è riferita Ma la polemica del Pdl non gorie Primi calci, Pulcini al 2009, con regolarizzazione Ma è necessario che il Comune Il Pdl cittadino, che già in la Tarsu, ma il Comune ha as- scaglionata in quattro mensilità attui responsabilmente condizio- passato si era espresso sulla ne- sicurato ugualmente il servizio finisce qui: «L’amministrazione ed Esordienti». Conferma a partire da questo mese e fino ni di incasso eque». cessità di mettere ordine nel si- con fondi propri. Preme però avrebbe dovuto collaborare con la grande attesa del nuo- al prossimo maggio; la seconda, Dopo il preambolo, dal cen- stema di pagamento della tariffa, ricordare la “solerzia” con cui la minoranza per trovare insieme vo campo il segretario- invece, riguarda l’anno appena trodestra entrano nel merito del- ritiene «totalmente ingiusto pre- l’opposizione ha sollecitato la una soluzione di recupero di più amministratore Alessio trascorso che dovrà essere re- la questione. «Tramite la ditta tendere di attuare tale riordino maggioranza al recupero delle largo respiro». Da ciò, la conte- Tricarico: «In questi mesi golarizzato, sempre in quattro Cerin - proseguono - il Comu- dall’oggi al domani, andando due annualità pregresse, nono- stazione di un metodo giudicato siamo stati costretti a rate mensili, tra il settembre ed ne sta notificando gli avvisi di ad intaccare imprudentemente la stante avessimo chiarito che, se “inadeguato” alla luce anche di pagare due impianti, co- il dicembre del 2011. L’anomalia pagamento dell’imposta sullo già precaria situazione economi- ci fossimo rivolti a Equitalia, i un aumento della Tarsu pari a munali ma in gestione, la tecnico-amministrativa è figlia smaltimento dei rifiuti solidi ur- ca delle famiglie». cittadini avrebbero dovuto paga- circa il 27% rispetto al 2009. Il palestra e il campo per il della sospensione della riscos- bani riferiti al 2009, ma appena La risposta dell’ammi- re sanzioni e interessi. Ecco per- Pdl propone l’abbattimento dei calcetto di Chiesanuova in sione esercitata a suo tempo per i cittadini avranno finito di pa- nistrazione arriva per bocca ché abbiamo scelto Cerin, che ri- costi della Tarsu attraverso l’in- via Sorgente. Fra un po’ due anni per poter normalizzare gare l’ultima delle quattro rate dell’assessore al ramo, Marco scuote la Tarsu senza emissione troduzione del sistema della rac- andrà tutto meglio e potre- il ruolo. dell’annualità pregressa, la ditta Bramato: «La riscossione della di cartelle esattoriali e consente colta differenziata porta a porta. mo offrire un servizio mi- «Pagare le tasse – spiegano i incaricata, in ottemperanza a una Tarsu - spiega - ricomprende due ai cittadini maggiore elasticità DG gliore ai nostri ragazzi».
    • TUGLIE via G.B. Vico Gallipoli Segnalate tel 0833.1823575 le vostre fax iniziative 0833.1823573 info@piazzasalento.it 24 febbraio - 9 marzo 2011 Pag. 13Luminarie firmate da De Cagna Il presidente Giuseppe De Santise un gran varietà con Mudù «Luci e cabaret“Ciciri e Tria” e Gabriele Cirilli Puntiamo tutto sulla qualità» Per Giuseppe De Santis, presidente del giovane comitato festa 2011, «sarà una Nunziata da vivere, da raccontare e da ricordare». Un evento che, nel solco della tradizione, saprà ri- chiamare in paese numerosi tu- risti e visitatori. «La festa non rappresenta solo un atto devozionale e di fede – spiega De Santis – e perAlcune immagini della festa dell’anno scorso questo abbiamo scelto il meglio per l’edizione numero 261. A Due scatti partire dalle luminarie. Piazza sulla pro- Garibaldi diventerà un salotto cessione a cielo aperto ed una bombo- di Daniele Greco La novità del 2011 dello scorso anno. Sopra, niera con un impianto che sarà il presidente totalmente differente rispetto al Manca poco meno di un è la gara pirotecnica Giuseppe De passato». Santis. Sot- Naturalmente, non man-mese alle celebrazioni in onoredella santa patrona, la madonna il 27 marzo alle 13 to Ciciri e cheranno i concerti bandistici e Tria e Cirillidell’Annunziata, ma quest’anno i fuochi d’artificio, essenza dici si è mossi con largo anticipo, ogni festa patronale che si ri-infatti il programma e le inizia- sici, mentre in serata, eseguite spetti. «Sarà una tre giorni mu-tive legate all’evento sono or-mai pronti da tempo. Quella diquest’anno, infatti, sarà l’edizio-ne numero 261 della festa patro-nale dedicata alla Madonna “te “Nunziateddha” dai concerti bandistici, saranno le arie più famose della musi- ca classica italiana ad allietare cittadini, turisti, e qualche emi- grante che riesce a ritagliarsi sicale di qualità – spiega il pre- sidente - con ben cinque gruppi bandistici che si alterneranno sulla cassa armonica. Per quan- to riguarda i fuochi pirotecnici, quest’anno si è organizzata lala ‘Nunziata”, e il comitato cit-tadino che organizza l’evento hafatto davvero le cose in grande. Le celebrazioni religioseprenderanno il via il 21 marzocon la settimana mariana. Pre- e Nunziata, fede qualche giorno per tornare a Sannicola e salutare la patrona. Il lunedì, come da tradizio- ne, è la festa “te li paesani”. La “Nunziateddha” si aprirà alle 7 con l’omonimo mercato dei gara “Le Batterie te la Nunzia- ta” che vede sfidarsi tre ditte famose a livello internazionale. Ed appuntamento imperdibile è anche la serata del lunedì con gli e festa grandissime spettacoli di musica e di cabaretviste le giornate di affidamento casalinghi allestito tra piazza con grandi nomi ospiti».dei fanciulli (21 marzo), degli Garibaldi, via Trieste e via Ple- Nei giorni scorsi, nelle caseammalati e della terza età (22 biscito, mentre dalle 8.30 ravvi- e negozi di Tuglie è stato distri-marzo), dei giovanissimi e dei veranno l’ultima mattinata di fe- buito il calendario 2011, con legiovani (23 marzo) e della fa- sta le note musicali dei concerti immagini della festa. Un bijouxmiglia (24 marzo), mentre ve- certi di musica leggera e tante partirà dalla parrocchiale alle ed il rito della benedizione dei bandistici. altre iniziative sono il giusto 19.30, e quando il simulacro campi (dalle 12, con la statua che è anche un’importante ope-nerdì 25, l’atto di affidamento Il gran finale si consuma in razione di marketing. «Voglia-alla Madonna sarà celebrato in corollario degno della più gran- della Vergine varcherà la soglia della Madonna accompagnata serata. Piazza Garibaldi divente- de e sentita festa organizzata in del portone della chiesa, al suo- mo mantenere viva l’attesa dellaChiesa Madre alle 18 alla pre- dal corteo storico-processionale rà un grande palcoscenico sotto festa patronale per tutti i giornisenza del vescovo, monsignor paese. no di trombe egiziane si accen- di “Almerico Montedragone e le stelle ed ospiterà uno spetta- dell’anno – conclude De SantisDomenico Caliandro. Sabato 26 Sarà il tradizionale “fischiet- deranno le migliaia di lampadi- Riccarda Maramonte”), l’ap- colo da Gran Varietà. Presentati - e a questo scopo abbiamo ripri-sarà il giorno della processione to e tamburo” ad annunciare ne colorate che illumineranno a puntamento clou della mattina dai “padroni di casa”, la giorna- stinato l’antica tradizione dellaper le vie del paese e della con- l’avvio delle manifestazioni, la festa piazza Garibaldi. arriverà alle 13, quando una lista Azzurra De Razza e il caba- “cascetta”, ovvero la raccolta disegna alla Madonna delle chiavi mattina del 26 marzo, vigilia La domenica mattina del fragorosa gara pirotecnica darà rettista Piero Ciakky, sul palco oboli volontari in piazza e vici-della città da parte del sindaco; “te la Nunziata”. E l’evento sarà 27 è dedicata alla fiera-mercato vita al primo trofeo “Le batterie allestito all’ombra del campa- no alle chiese del nostro paese.lunedì 26, giornata del ringra- celebrato con l’arrivo in stazio- dell’Annunziata, con contrada te la Nunziata”. Il programma nile della Chiesa Madre, via Tutto ciò contribuisce a coprireziamento, santa messa e canto ne del treno storico che ricorda Mazzuchi che diventerà un pul- del pomeriggio parte alle 17, via sfileranno la band Negativo, la spesa complessiva che servedel magnificat in parrocchia alle il centesimo anniversario della lulare di gente e commercianti quando in piazza Garibaldi si Michele Cortese e la Fabbrica a dare a Tuglie una festa sempre18. ferrovia a Tuglie. pronti a vendere attrezzi agrico- esibiranno sbandieratori e mu- dei Burattini, gli attori “made in più importante. Infine, bisogna Particolarmente ricco è, L’attesissima intorciata con li e i prodotti merceologici che Mudù” Umberto Sardella e An- lodare i tanti giovani che si sonoquest’anno, il cartellone dei la statua in cartapesta della Ma- profumano di storia e tradizione. tonella Genca, il trio comico sa- avvicinati al comitato, dando unfesteggiamenti civili. Concerti donna Annunziata, preceduta Dopo il corteo del patrocinio lentino tutto “casa-chiesa” delle tocco di innovazione alla mac-bandisti, luminarie, fuchi d’arti- come sempre dai compatroni e delle contrade tugliesi (dalla Ciciri e Tria, ed il cabarettista china organizzativa».ficio, spettacoli di cabaret, con- Sant’Antonio e San Giuseppe, chiesa di San Giuseppe, alle 9) Gabriele Cirilli (foto a sinistra). DG La sede al museo della Civiltà contadina Dispersi ai 4 venti gli ex-emigranti si vogliono ritrovare in un’associazione Partirono da Tuglie alla ri- struire la memoria personale e statuto figura la promozione nerale e di quella tugliese in par-cerca di fortuna in Svizzera, in collettiva della comunità e di di “servizi di interesse gene- ticolare”. «L’associazione – fan-Germania, in Francia, in Belgio tenere ben saldo un legame che, rale e di rilevanza sociale per no sapere dal direttivo – è apertae anche oltreoceano. Oggi gli tra coloro che negli anni ‘60-’70 la realizzazione di prospettive ai contributi dei cittadini. Bastaemigranti si ritrovano in un’as- furono costretti a cercar lavoro di pieno inserimento nella vita contattare l’indirizzo email scri-sociazione nata da poco. lontano dagli italici confini, non della comunità tugliese”. Un vi@tuglie.com. Il sodalizio si chiama uffi- si è mai dissolto. progetto che cerca di “ravvivare Il direttivo del neocostituitocialmente “Associazione Emi- Molteplici gli obiettivi che la memoria storica, raccogliere sodalizio è composto da Anto-granti Tugliesi” e, per il mo- l’associazione intende realiz- la documentazione locale e le nio Barone, Giuseppe Bernardi,mento, ha sede negli spazi del zare tramite attività di socia- testimonianze personali come Giuseppe Fedele, Colturo Fer-museo della civiltà contadina lizzazione, serate evocative e risorsa per la conoscenza del rari, Giuseppe Giorgino, Giulio(nelle foto). Si prefigge di rico- manifestazioni culturali. Nello fenomeno dell’emigrazione ge- Pisanello e Ugo Toma. DG
    • Tuglie 24 febbraio - 9 marzo 201114 LAVORI IN CORSO la circolazione - come stabilito da residenti su via Montesanto potran- IL TRAFFICO SI FERMA un’ordinanza del sindaco - subirà no accedere alla via percorrendo le Partono i lavori di completamento qualche disagio. Sul tratto interes- vie S.Antonio e Oberdan-Battisti, in della fognatura su via Cesare Batti- sato dai lavori è in vigore il divieto deroga al senso vietato. Le altre de- sti - tra via Nazario Sauro e la corte di transito, mentre su via Sauro viazioni del traffico saranno segnala- Nuova (in foto) - fino all’11 marzo potranno circolare solo i residenti. I te dalla ditta che esegue i lavori.Il percorsocicloturisticocosterà310mila euro LAVORI IN CORSO SU VIA NEVIANO La realizzazione della pista costerà 310mila euro e permetterà agli appassionati delle due ruote di godere di ampi spazi all’aria aperta in cui peda- lare in sicurezza. L’opera è finanziata per 130mila euro dalla Provincia di Lecce mentre, per la restante quota di 180mila euro, l’amministrazio- ne comunale ha contratto un mutuo con l’Istituto per il Credito Sportivo. Il percorso interessa circa 25mila metri quadri (Foto di EP)Su due ruote e tra i “furnieddhi” di Daniele Greco Per il tempo libero e peruna salutare full immersion acontatto con la natura tra i “fur-nieddhi”, sul tetto del Salento.Risponde a queste due esigen-ze il progetto della nuova pistaciclabile che si sta realizzandonella località residenziale diMontegrappa, in prossimitàdella provinciale per Neviano,lungo via Della Resistenza, allespalle del campo di calcio co-munale. Costerà 310mila euro e per-metterà agli appassionati delledue ruote di godere di ampi spa-zi all’aria aperta in cui pedalarein sicurezza. L’opera è finanzia-ta per 130mila euro dalla Pro-vincia di Lecce mentre, per larestante quota di 180mila euro,l’amministrazione comunaleha contratto un mutuo con l’I-stituto per il Credito Sportivo.L’area individuata dall’ammi-nistrazione di Tuglie per realiz- Lavori in corso (Foto di EP) Il progetto del percorsozare la pista ciclabile si estendeper circa 25mila metri quadrati pendenze e raggi di curvaturae il percorso disegnato valorizza tali da consentire la pratica ci-un “pittoresco” e tipico angolodel Salento, caratterizzato da clistica in sicurezza». Il percorso è lungo poco più Alla “Gnoni” più di 15mila volumi e una sezione dedicata ai salentinidiverse costruzioni rurali conmuratura a secco e vegetazionedella macchia mediterranea. Progettisti dell’opera sonol’ingegnere leccese Claudio di mille metri, un terzo dei quali ricavato in una parte asfaltata ,mentre il resto è realizzato su stabilizzato naturale. Lungo tutto il tragitto ci saranno anche I tesori della biblioteca comunale Un contenitore in fermento messo a disposizione al professorBarriera e il geometra di Tuglie banchine laterali su ambo i lati, e in continua evoluzione. La bi- Cosimo Sponziello, comprendeVincenzo Stamerra. Su indica- in quanto la struttura è anche blioteca comunale di via Risorgi- volumi di poesie, romanzi e altrozione dell’ufficio Tecnico co- adibita a percorso pedonale. mento intitolata a “Fiore Gnoni” materiale documentario.munale diretto dall’architetto «Questa nuova opera pub- è diventato ormai un patrimonio Tuttavia è il neonato progettoMauro Bolognese e dell’am- cittadino, uno scrigno educativo, confluito nella sezione multime- blica – dice il sindaco, Daniele istruttivo e formativo, che amplifi-ministrazione comunale hanno Ria – e la definizione in itinere diale, interamente dedicata agli“immaginato” una struttura ca l’offerta culturale del paese. autori salentini contemporanei, a del progetto della città policen- Tuglie ha la fortuna di averall’avanguardia e a misura di fa- trica che avrà in questa zona i dare maggiore lustro alla struttura.miglia. «Date le caratteristiche avuto, negli anni, amministratori Sono oltre 5.000 i libri finora cata- principali interventi (un centro attenti ed operatori appassionatidei luoghi, e tenuto conto dei polifunzionale-teatro da 400 logati nelle tredici sottosezioni divincoli imposti dalle norme ur- che alla cultura hanno guarda- letteratura, letteratura per ragazzi, posti, un percorso cicloturistico to con particolare attenzione. Ebanistiche – commenta Claudio che interesserà anche la pineta linguistica, storia, arte, guide, tra-Barriera - l’impianto, secondo il risultato di tanta dedizione, e su corso Cesare Vergine e la ri- dizioni, grecìa salentina, scienzela normativa vigente applicata spesso di sacrifici, è a disposizio- strutturazione del piazzale anti- ne di quanti vogliono cercare nella micro proiezioni multimediali, conta oltre 15.000 sociali, diritto, filosofia, medicina, scienzedal Comitato olimpico naziona- stante la chiesetta, ndr), faranno come nella macro storia le proprie origini e volumi, tra la sezione generale e quella - e religione. E, da ultimo, la biblioteca co-le italiano, è classificato come sempre più di Montegrappa una il vissuto delle vecchie generazioni. Fondata unica nel suo genere - dedicata agli autori munale ha ricevuto una preziosa donazione“impianto di esercizio”. Questo località d’eccellenza. Soprattut- nell’aprile del 1986 dopo i lavori di ristruttu- salentini. che annovera un libro del Seicento (il “Pra-perché l’area a disposizione, per to d’estate, nella parte alta del razione dei due piani dello stabile realizzato Sono tre i fondi che costituiscono il xis Rerum Quotidianarum Ecclesiastici Forila naturale vocazione paesaggi- paese si concentrano cittadini negli anni Venti che alla struttura fa da sede, “tesoro” della biblioteca tugliese. Il primo Ioanne Aloysio Riccio viro patritio neapo-stica, non consente di realizzare e villeggianti. È per questo che la biblioteca comunale di Tuglie (dopo un è stato donato dal senatore Bruno Erroi e litano”), alcuni volumi dell’Ottocento (tra iun ciclodromo con caratteristi- abbiamo deciso di rifare il look periodo di appannamento che aveva deter- conserva libri di politica, economia e storia quali il “Discursus Praedicabiles super Lita-che di finitura superficiale tali a Montegrappa - conclude il minato anche la chiusura momentanea del contemporanea; il secondo apparteneva al nias Lauretana Beatissimae Virgins Mariaeda rendere possibile l’attività sindaco – perché vogliano che servizio) dal 2004, come una fenice, è ri- dottor Dante Mosco ed annovera vari libri P.F. Iustini Miechoviensis”) nonché una raraagonistica. Nonostante ciò, il nostro territorio possa sempre sorta dalle proprie ceneri ed oggi negli spazi di medicina, letteratura, narrativa ed annate raccolta di epistole autografe di Antonio Dela pista è stata progettata con più rispondere alle esigenze ed adibiti a sale lettura, conferenze, audizioni e di giornali e riviste d’epoca. Infine il terzo, Ferraris Galateo. DGlunghezza, sezione trasversale,
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Tuglie 15 FURTO A SCUOLA commesso alla fine di gennaio. L’11 refurtiva. In quel caso il giudice non ARRESTATO UN VENTENNE febbraio scorso è stato condotto nel aveva autorizzato l’arresto, perché Ancora guai per Gianni Barbaro, carcere di Lecce. Barbaro era già avvenuto non in flagranza di reato. ventenne di Tuglie ritenuto respon- stato ammanettato il giorno dopo E’ toccato al Gip emettere un’ordi- sabile di un furto aggravato ai danni il furto, perché in casa i carabinieri nanza di custodia cautelare e richie- dell’istituto comprensivo del paese, gli avevano trovato parte della derne il trasferimento in carcere. La tragica storia di Daniele Campo, 36 anni, che ha sconvolto una comunità e non soltanto «Cosa mi manca di più ades-so? Io non ho ancora realizzatoche Daniele non c’è. Ma da Infarto? Nessuno lo vede e lui muore ti sintomi da non sottovalutare minimamente, proprio perché possono rivelare questa facciadomani la sua assenza sarà ilmio dolore». Daniele è Danie-le Campo, 36 anni, originario La fidanzata Laura: «Lotto perchè non capiti più a nessuno» minacciosa di un muscolo ri- chiamato quasi sempre come sede di dolcezze ed emozionidi Collepasso che a Tuglie vi- le - si erano fissati con questa morto, gli occhi sbarrati, una talmente profonde da apparireveva con la sorella, prima che benedetta cervicale - e che con postura del corpo strana. Ales- indescrivibili.un infarto ignoto se lo portasse una borsa d’acqua calda sarebbe sandra non aveva voluto capir- Allora, cosa non ha funzio-via nelle drammatiche ore tra andata meglio. Nessun appro- lo, credo», ricorda la fidanzata nato nel caso dello sfortunatis-giovedì e venerdì 18 scorsi. A fondimento, nessuna visita più che si era subito precipitata sul simo Daniele? Lo dirà l’inchie-parlare è la sua compagna, Lau- accurata, eppure so che al terzo posto e che poi ricostruirà tutti sta giudiziaria con i due medicira Imperiale, educatrice in una piano, in Cardiologia, c’è una gli istanti della tragedia dai ca- indagati, lo chiarirà forse anchecasa famiglia del luogo, che di équipe molto accreditata. L’uni- rabinieri, lasciando dietro di sé l’autopsia già fatta. Ma gli affet-quelle ultime ore ricorda me- co consiglio che riceviamo è di un verbale lungo tre pagine fitte ti irrimediabilmente orfani cheticolosamente ogni passaggio, A sinistra Daniele far prendere a Daniele un Ma- e la caserma di Sannicola intor- cosa si aspettano? «Io non provo Campo, col fedele loox per proteggere lo stomaco no alle 6 di quell’alba che noncome fosse l’estremo tentativo cagnolino compa- né rabbia né rancora - rispondedi trattenere il più possibile con gno anche della dai farmaci ingeriti». avrebbe mai voluto vivere. Atto- Laura - l’unica cosa che cercosé colui che invece non ci sarà sua fidanzata Le due donne con Daniele nita, come gli altri che conosce- è la verità oggettiva dei fatti.più. Laura Imperiale che sta sempre peggio tornano vano Daniele, che lavorava in Con una grande speranza: che La prima visita presso la a Tuglie. È l’1,20 circa. Laura pizzeria e incontrava gli amici al con una maggiore deontologiaGuardia medica di Tuglie; poi, lascia Daniele e la sorella a casa bar ”Illollò”. professionale non capiti mai piùvista l’insistenza del dolore al Daniele e Alessandra (la sorel- medico c’era e ci ha ricevuti su- loro, in via Nazario Sauro, e rag- Si sa che gli infarti fanno a nessuno tutto ciò. Nient’altro.petto ed al braccio sinistro, la la dell’uomo, ndr), non c’era bito, ha saputo dei tre medicinali giunge la propria. Ma dopo po- parte di quelle malattie subdo- Non mi interessa neppure l’e-corsa al Pronto soccorso del nessuno in attesa, quindi non che Daniele aveva già preso ed chi minuti Alessandra la chiama le in cui il fattore tempo risulta ventuale risarcimento. Vorrei“Sacro Cuore” di Gallipoli. capisco molto le polemiche di ha detto che andava bene così, allarmata: «Daniele non respira essenziale per salvare la vita. E’ che la morte di Daniele - chiude«Quando siamo arrivati noi, 45 questi giorni sulle carenze di che pure per lui si trattava di un più», grida. pure vulgata popolare che i forti con voce ferma Laura - serva aminuti dopo la mezzanotte, io organico... Ad ogni modo, il problema relativo alla cervica- «In realtà Daniele era già dolori al braccio sono ritenu- salvare gli altri, tutti gli altri».Il console italiano scrive al presidente Gabellone: «Collaboriamo per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia»Il museo della radio Questi i piccoli Girardengo che conquisteranno il podioapproda in Albania Un quarto di secolo di storia vissuto in sella a peda- lare in giro per l’Italia: l’Acd Gruppo Sportivo Tugliese, Manco ha dominato la clas- sifica salendo sul gradino più alto del podio nel circuito na- zionale di fondo “Trofeo Par- Un 2011 già ricco di risul- tati, che conferma la qualità degli atleti salentini, i quali già lo scorso anno portaronoCi sarà anche la banda “Città di Casarano” splendida realtà del ciclismo provinciale e regionale, pro- prio quest’anno, festeggia il chi Naturali” disputato tra San Severino Lucano, Marciano e Salto di Fondi. Di rilievo il Gruppo Sportivo Tugliese al primo posto nella speciale classifica riservata alle società suo giubileo di attività. anche il quarto posto della del Circuito Puglia Bike. di Valeria Blanco Ricca, intensa e vincente stessa Manco al campionato Ma nel 2011 non la stagione agonisti- si registrano solo Anche l’Albania festeggia ca 2010/2011 per ili 150 anni dell’Unità d’Italia e vittorie. Il Gs Tu- sodalizio presieduto gliese si è segnalatolo fa in collaborazione con l’I- da Salvatore Tede-stituto di culture mediterranee anche per l’ottima sco e guidato dal organizzazione didella Provincia di Lecce. direttore sportivo Il programma di eventi e gare a carattere inter- Mario Manco che, regionale, l’ultimamanifestazioni culturali da re- tra gare su strada,alizzare in Albania è ancora in appuntamenti di disputata ad Acayafieri, ma il console d’Italia a mountain bike, ciclo ed inserita nel Chal-Valona, Sergio Strozzi, ha re- cross e Mtb inverna- lange Puglia-Basili-centemente inviato una lettera le ha già partecipato cata. «Dietro a que-al presidente della Provincia, a 52 gare. I risul- sti risultati – chiosaAntonio Gabellone - e per co- tati più prestigiosi, l’amministratorenoscenza anche alla presidente tuttavia, il Gruppo Gli atleti delegato della socie-dell’Istituto di culture mediter- Sportivo Tugliese tà, Giovanni Sacco-ranee, Maria Rosaria De Lumè quest’anno li ha raccolti nel nazionale Marathon di Tori- manno - ci sono i sacrifici di- con una proposta di collabo- ciclocross e nella mountain no; il primo posto di Emilio atleti, dirigenti e soprattuttorazione per la realizzazione di La sede del Museo della radio. Sotto, il Consolato a Valona bike cross country. Nocco nell’Elité ai campiona- del direttore sportivo Mariouna serie di eventi. Nella prima specialità, ai ti intersud Marathon; il titolo Manco, che con la sua atten- In particolare, il console ne dello straordinario percorso campionati italiani disputati di squadra ai regionali Mtb di zione ed i suoi consigli rappre-vorrebbe portare in Albania due che l’Italia ha compiuto nei 150 a Roma nel gennaio scorso, Cassano Murge e il titolo re- senta il costante stimolo per iliniziative che potrebbero inte- anni dalla sua unità. Oltre agli Marco De Leo ha ottenuto un gionale conquistato da Sabri- raggiungimento di traguardiressare il pubblico albanese: eventi promossi dal ministe- quarto posto nella categoria na e Jennifer Manco nella Mtb sempre più prestigiosi».uno o più concerti del gruppo ro, tuttavia, sarebbe per me di Elite Sport, mentre Sabrina Marathon di Corato. DGbandistico della città di Ca- grande interesse poter organiz-sarano e la mostra delle radio zare alcune nuove iniziative inospitata all’interno dell’omo- collaborazione con la Provincianimo museo, nel Comune diTuglie. «Desidero ringraziarla - si di Lecce. In particolare, le chie- do la disponibilità per i seguen- ti eventi: uno o più concerti del LA PIZZICA TE LU PEPElegge nella lettera inviata da gruppo bandistico della Città di L’Associazione musicale “La pizzica te lu Pepe” fonda leValona lo scorso 7 febbraio - Casarano, la mostra delle ra-per l’eccellente collaborazione dio del Comune di Tuglie». E sue radici nella cultura popolare di un personaggiosempre offerta a questo con- a questo punto il console passa folkoristico di Taurisano:Luigi Pepe. Gigi,così per gli amici,solato nell’organizzazione di a illustrare i motivi per cui le ha fondato l’Associazione e rappresenta il punto cardineeventi di promozione cultura- iniziative potrebbero riscuotere del gruppo musicale omonimo. La potenza carismaticale tra le due sponde del mare brazioni del 150° anniversario successo presso il pubblico al- della sua voce, è data dall’espressività propria del tipicoAdriatico, realizzati a Valona e dell’Unità d’Italia - prosegue banese. «Si tratta di due inizia- salentino, che dopo una giornata di estenuante lavoroin altre città dell’Albania me- - questo Consolato, d’intesa tive differenti l’una dall’altra,ridionale. Tengo a ricordare ma sono sicuro - aggiunge - che ritrova nella musica la spensieratezza e la serenità. con l’Ambasciata e il mini- La musica salentina, così come da lui interpretata, divienesoprattutto, tra gli altri, lo stra- stero degli Affari esteri, ha in potremmo coinvolgere allieviordinario successo della colla- programma alcuni eventi inter- e docenti delle scuole di que- ancor più travolgente e coinvolgente, con l’obiettivo di farborazione tra le nostre istituzio- disciplinari (cinema, arte, foto- sta circoscrizione consolare. “pizzicare gli animi” anche dei più inflessibili.ni in occasione della “Mostra grafia e musica) tesi a offrire al Pur essendo consapevole delle Da questo mixer esplosivo ne deriva un cd contagiosodelle macchine di Leonardo Da pubblico albanese un’immagi- difficoltà di bilancio che tutte che è facilmente acquistabile presso:Vinci”, realizzate dall’artista le istituzioni italiane stanno af-galatonese Giuseppe Manisco, TECNOEDICOLA via G.Garibaldi Taurisano (LE) frontando, ritengo che la vici-che si è svolta ad Argirocastro nanza tra i due territori (Lecce 0-90 Libreria e Giocattoleria Via Borsiall’inizio dell’estate scorsa». Si auspica un successo e Valona) possa contribuire a Taurisano Lecce - 0833 625949 A questo punto, il console contenere i costi e spero pertan-passa a illustrare i progetti per come per le macchine to che possa accogliere la pre- Marialoreta De Paolal’anno in corso. «Per le cele- di Leonardo Da Vinci sente richiesta».
    • CASARANO Con Far Piazzasalento incontrare si può domande in modo e offerte diretto 24 febbraio - 9 marzo 2011 Pag. 16 A sinistraLa direttrice del Gal: «L’ok via Astore, una delle IL SALUTOalla pubblicazione dei bandi strade del centro storico dove Visto di notte, dall’al- to, il Salento appare comespetta alla Regione Puglia» si svilupperà l’albergo diffuso un’unica grande città e poiché non esiste una cit- tà senza una piazza, non posso che accogliere con entusiasmo la creazione di PiazzaSalento. Informare, documenta- re, approfondire sono ca- pisaldi della democrazia. Da tempo, la nostra azione amministrativa si muove in questa direzione. Attraverso il porta- le istituzionale, i social network ed internet, cer- chiamo di documentare inPalazzo De Judicibus modo puntuale e traspa- Il sindaco rente la nostra attività, in Ivan de Masi modo da renderne parteci- Sotto a sini- La dote finanziaria stra un’altra pi tutti i cittadini. strada del Conosco le doti e le qua- di Enzo Schiavano è di un milione centro storico, via lità del direttore responsa- e 900mila euro Pellico bile, al quale va il mio in C’è grande attesa tra i cit- bocca al lupo, e sono certotadini di Casarano per l’alber- che PiazzaSalento sapràgo diffuso nel centro storico.La notizia che le vecchie case sa; i titolari devono impegnarsi coniugare nel migliore deidel nucleo centrale della città,una volta ristrutturate, possa-no trasformarsi in stanze di unarticolato e singolare hotel hasuscitato l’interesse di tanti che L’“Albergo diffuso” a ristrutturare le case per farne stanze di albergo, per un minimo di 30 posti letto; gli stessi pro- prietari devono garantire il 50% della spesa per la ristrutturazio- ne (l’altra metà è finanziabile a modi diritto di informa- zione, pluralismo, aderen- za alla realtà e rispetto dei fatti e delle persone. In un’era dove le noti- diffonde interessesi sono dichiarati pronti a parte-cipare ai relativi bandi. Solo che fondo perduto); infine, devono zie vengono troppo spessoi bandi destinati ai proprietari vincolare l’immobile ristruttura- urlate, prima ancora di es-degli immobili, attesi addirittura to alla nuova destinazione per 10 sere approfondite e verifi-dall’autunno scorso, non sono anni. Inoltre, i Comuni dovrannostati ancora pubblicati. Una nota individuare un immobile da ade- cate, immaginare il Salen-del Gal “Serre Salentine”, direttodall’avv. Alessia Ferreri, sotto-linea che tale prerogativa spettaalla Regione Puglia. L’ok decisi-vo starebbe slittando di 15 giorni e fa crescere l’attesa i cittadini per esporre il “Piano guare a reception dell’albergo diffuso. L’obiettivo dell’Amministra- zione comunale presieduta da Ivan De Masi è quello di finan- ziare la ristrutturazione di Palaz- to come una grande piazza, luogo di confronto e di di- battito per eccellenza, non può che aiutare la crescita della comunità.in 15 giorni. «Stiamo aspettando da un di Sviluppo Locale” e gli ambiti zo De Judicibus, uno dei gioielli Per un ente pubblicogiorno all’altro la pubblicazio- di intervento ad esso collegati al della città. L’ex dimora nobiliare come il Comune di Casa-ne dei bandi – conferma la vice fine di delinearne le opportunità sembra destinata a diventare la e le ricadute positive. «Questo rano, informare corretta-sindaco di Casarano, Francesca reception dell’albergo diffuso per far sì – assicura la dirigente del centro antico di Casarano. E mente significa, inoltre,Fersino, componente del Consi-glio di Amministrazione del Gal del Gal – che questo strumento probabilmente gli amministra- garantire la migliore par-– sappiamo che c’è tanta attesa sia fruito e fruibile da parte di tori locali immaginano già lo tecipazione e comprensio-da parte dei cittadini, ma pur- tutti con trasparenza e imparzia- sfruttamento a livello turistico ne da parte dei cittadinitroppo ai Gal è stato tolto il di- lità». del meraviglioso giardino retro- delle scelte operate per ilritto di pubblicare i bandi. E’ un Il Comune di Casarano è uno stante dello stesso palazzo.ritardo che si trascina dal mese dei 4 comuni del Gal “Serre Sa- Il progetto prevede l’associa- bene e la crescita della col-di settembre – rivela l’assessore lentine” che hanno espresso la zione di più persone proprietarie lettività.Fersino – e non riusciamo a capi- volontà di realizzare l’albergo di alloggi situati nel centro stori- Per questo rivolgo unre per quale motivo gli uffici re- diffuso (gli altri sono Matino, Matino, co, in una zona con un diametro sincero benvenuto con l’au-gionali non siano ancora pronti». Tuglie e Taviano). I requisiti di 400 metri, con intorno una se- gurio di lunga vita a “Piaz-In attesa della pubblicazione, lo base richiesti non sono semplici: rie di servizi e attività coordinatistaff tecnico del Gal “Serre Sa- i Comuni dovranno individuare i dall’Amministrazione comuna- za Salento”.lentine” continuerà le assemblee proprietari di immobili ricadenti le. La dote finanziaria prevista è Ivan De Masicon gli amministratori locali ed in un’area della città ben preci- di 1.900mila euro. Sindaco di Casarano Il Mercato Coperto di via Aumentano gli immobili comunali in gestione a “Casarano città contemporanea”Matino, il convitto via Alpestre e Altri gioielli in vetrinagli appartamenti ex “Eca” di viaAmatore Sciesa sono i nuovi tra-sferimenti di beni dal patrimoniodel Comune di Casarano alla so-cietà “Casarano Città contempo- convitto, case e mercatoranea srl”, società partecipata al100% dal Comune di Casarano,creata ad hoc per operazioni dicartolarizzazione. Il valore tota-le degli ultimi conferimenti am-monta a 2.165mila euro. complessivo di 850mila euro. Il mercato, ossia € 1.840.250mila. De Masi. L’oncologo, ritenendo L’integrazione all’elenco de- fabbricato con le ex case “Eca” è La vera novità è costituita dal questa decisione preliminare allagli immobili da trasferire alla so- un piccolo isolato tra via Sciesa convitto di via Alpestre, attuale sua messa in vendita, dopo avercietà patrimoniale è stata decisa e via Saluzzo formato da decine sede della sezione provinciale ricordato che tra il Comune e ladalla Giunta municipale con la di piccole unità immobiliari (46), della “Lega italiana per la lotta Lilt è stato sottoscritto un con- cerebbe nemmeno a quelli che, prietà del Comune, non annulladelibera numero 13. Il mercato attualmente occupate da diversi contro i tumori” (Lilt, nella foto tratto di comodato d’uso della in nome della malattia provata i contratti in essere per lo stessocoperto e i beni ex “Eca” di via locatari. L’immobile è stato valu- a destra), che entra nel patrimo- durata di 20 anni, ha definito sulla propria pelle e per sua causa immobile. Questo provvedimen-Sciesa erano già stati inseriti tra tato 385mila euro e, a differenza nio della società con un valore di questa decisione uno “sfregio” scomparsi, si sono fatti in quattro to, tra l’altro – aggiunge il sin-i beni della società patrimonia- degli altri due, dovrebbe essere stima di 930mila euro. L’immo- alla Lilt e i suoi volontari. «L’ini- per vederla finita e funzionante la daco – potrebbe dare finalmentele solo che mancava la stima incluso nell’elenco dei beni da bile si trova alle spalle del Liceo ziativa comunale per l’immobile casa Lilt». l’opportunità all’associazione,ufficiale. L’immobile del mer- vendere. Il valore totale dei tre Classico e ha una consistenza di via Alpestre – ha scritto Serra- «È falso e mistificatorio – qualora quest’ultima lo ritenessecato di via Matino si compone immobili è di 2.165mila euro ma di 3.100 metri cubi. Il trasferi- vezza al sindaco – non piace a ha risposto De Masi – quanto opportuno, di acquisire il bene indelle due grandi aree coperte, il prezzo di cessione a “Casarano mento del bene ha innescato una nessuno di quelli che, maniche scrive il presidente della Lilt. Il questione e diventarne esclusivodell’appartamento del custode (5 Città contemporanea srl”, come polemica tra il presidente della rimboccate o mano nella tasca, trasferimento dell’immobile ad proprietario, riconoscendo tuttivani) e di un locale commerciale prevede la convenzione, è pari Lilt, dott. Giuseppe Serravezza, hanno contribuito a dare degna un ente come la società di car- gli sforzi profusi dalla Lilt».adiacente (90 mq.) per un valore all’85% dell’effettivo valore di e il sindaco di Casarano, Ivan casa all’associazione. Non pia- tolarizzazione, per altro di pro- ES
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Casarano 17 FONDI PER RILANCIARE ciale. Il finanziamento totale è di categoria e operatori interessati e BOTTEGHE E NEGOZI 289.400 euro di cui 100mila dalla prevede una serie di “azioni” mag- E’ stato ammesso a finanziamento Regione, 57mila dai privati, il rima- giori e minori: sportelli di coordi- regionale il progetto del Comune di nente dal Comune. Il progetto, che namento, attività di promozione Casarano per la valorizzazione e la segnerà la ripresa commerciale della e marketing, miglioramento della qualificazione della rete commer- città, è condiviso da associazioni di distribuzione su aree pubbliche. Trent’anni di attività Tom Sport: compleanno con Cassina Trent’anni di attività sono un traguardo da festeggiare degna- mente. Per l’occasione l’asso- ciazione sportiva “Tom Sport” di Casarano si è regalata il cam- pione olimpionico alla sbarra di Atene 2004 Igor Cassina, che sarà l’ospite d’onore della giornata di festa in programma domenica 6 marzo, alle 10,30, presso la palestra di via Collodi. Sarà quel grande atleta e ginnasta a premiare i dirigenti ed i tanti campioni di ginnastica sfornati dall’associazione pre- sieduta da Natascia Toma e gui- Il 6 e l’8 marzo data con passione dal professor Tommaso Toma. Igor Cassina avrà anche il di Mauro Stefano pronti a sfilare compito di premiare i vincitori del concorso “Ho visto la ginna- Tutto pronto a Casaranoper il “Carnevale della Fan- 5 carri e 12 gruppi Qui e a sinistra due immagini della passata edizione. Questa è la 14esima stica e sono diventato protagoni- sta”, bandito tra le scuole prima-tasia”. Con i nomi dei carri rie e secondarie di primo grado Festa della fantasiaallegorici ancora segreti, così di Casarano per festeggiare lecome i temi ed i personaggi tre deca-che verranno messi alla berli- di di atti-na, la città si prepara alla tradi- vità.zionale due giorni di allegria il A so-6 e l’8 marzo. Ad organizzare stenere con prologo satiricola 14esima edizione delle sfila- la storicate è l’associazione “Amici del socie-Carnevale” con il patrocinio tà Tomdel Comune e la collaborazio- Sportne di alcuni sponsor. nell’or- Malgrado la consueta ri- ganiz-servatezza che circonda la ma- zazionenifestazione, di certo saranno DA RACALE giungere in piazza Indipen- della E DA GAGLIANO denza dove sarà allestito il pal-almeno cinque i carri che sfi- Il Carnevale manifestazione sono l’Assesso-leranno, realizzati da maestri casaranese co per le premiazioni e la gran- rato allo Sport del Comune in-cartapestai di Neviano e Ca- dedicato alla de festa conclusiva condotta sieme a Coni e Fgi.sarano. La partenza intorno fantasia da Francesco De Vita. Ad ani- “In riconoscimento dellealle 14.30 da viale Ferrari, nei continua a mare la festa ci saranno, poi, benemerenze acquisite dal so- riscuotere un Giampaolo Viva e Sabina Bla-pressi dell’incrocio semafo- notevole dalizio in tanti anni di attività”rico con via Alto Adige. L’o- richiamo; sono si (da “I Mattatori”) insieme la Tom Sport è stata di recentebiettivo, come ogni edizione, annunciati gruppi all’originale banda musicale di insignita dal Coni della “Stellaè divertire, divertirsi e con- provenienti anche San Pietro Vernotico, alle pre- di Bronzo” al merito sportivo.tendersi i premi messi in palio da Racale e da se con la musica sconcertata, e Tra i campioni che hanno Gagliano del Capo. gruppi di musica ritmica bra-dagli organizzatori. Insieme ai I cartapestai avviato la carriera presso la pre-carri tanti gruppi mascherati, sono di Casarano siliana. Stretto riserbo, come stigiosa associazione sportivaalmeno 12, la cui preparazione e di Neviano. La detto, sui temi affrontati dai dilettantistica di Casarano laha coinvolto, da mesi, associa- manifestazione, partecipanti anche se, come stessa Serena Licchetta (in foto),zioni , gruppi e parrocchie del- organizzata sempre, sarà l’attualità a farla 17enne di Corsano, protagonistala città e dei paesi vicini. Tra dall’associazione da padrone con la crisi econo- nei recenti mondiali di ginnasti- “Amici deli gruppi si segnala presenza Carnevale”, mica e le “piccanti” vicende ca in Olanda.del gruppo “Nuova vita” con ha il contributo politiche degli ultimi tempi. Nuove stelle, alcune già af-200 figuranti, dell’associa- del Comune Alcuni giorni prima delle sfi- fermate a livello regionale, sonozione “Comunità Sorgente” e di alcuni late, come sempre, a tenere Alessio Gregucci (15 anni) cam-di Racale (almeno 100) così sponsor banco sarà la brochure satirica pione regionale nella specialità acome della scuola di danza realizzata dalla matita di Paolo cavallo con maniglie e parallele,“La Perla”. Ci sarà anche un denaro: per i gruppi con oltre che per le coppie mascherate, per poi giungere su via Bari De Virgilio con le sue vignette i gemelli Paolo e Riccardo Li-gruppo da Gagliano del Capo 80 persone 2.100 € al primo da 150, 100 e 50 euro, con un dopo aver superato l’ospedale sempre da interpretare. L’opu- guori, Martina Gregucci e Rosyinsieme alle parrocchie cittadi- classificato ed a seguire 1.800, trofeo ed un contributo in da- con direzione verso lo stadio. scolo, in distribuzione gratui- Macculli, Giulia Casarano conne del Sacro Cuore, del Cuore 1.400, 1.200. 1.000 e 500 euro; naro per i primi tre carri e cop- Da qui si risalirà verso il cen- ta, è diventato nel corso degli il senior Johnny Bleve, lo scorsoImmacolato, dei santi Giusep- per gli altri 800 € al primo ed pe per gli altri. tro cittadino lungo via Matino anni oggetto da collezione con anno quinto agli assoluti nazio-pe e Pio e dell’Immacolata. Si a seguire 600, 500, 400, 300 e L’allegro serpentone colo- e corso XX Settembre sino il quale ripercorrere le vicende nali di Mortara.contenderanno sei premi in 200 euro. Premi in danaro an- rato muoverà da viale Ferrari a piazza San Domenico per politico amministrative locali. ESPer i “Giovedì d’autore”in sala Ovadia e Guzzanti Si può tranquillamente dire che Casarano, nel panorama di que-sta parte del Salento, rappresenta un’isola quasi felice in termini dianimazione ed occasioni teatrali e culturali. Grazie all’unico (perora, sempre in attesa del mitico “Araldo”), cinema superstite conti-nuano le rassegne di qualità dei “Giovedì d’Autore”. Al “Manzoni”continuano le serate all’insegna del cinema italiano con un discretoseguito di pubblico e di affezionati. Questi i prossimi appuntamenti:il 3 marzo con “La Passione” di Carlo Mazzacurati con Silvio Or-lando e Corrado Guzzanti; il 10 marzo toccherà a “20 sigarette” ilfilm di Aureliano Amadei che racconta l’attentato di Nassiriya congli occhi dell’unico civile sopravvissuto. Unico spettacolo in pro- UNICO MA VALIDOgramma sempre alle 21 (biglietto 4 euro). SUPERSTITE Sul versante teatrale, ecco la Rassegna del teatro “Filograna”. Il cineteatro “Man-Moni Ovadia e Shel Shapiro sono i protagonisti di “Shylock- Il zoni” prosegue conMercante di Venezia in prosa”, il prossimo spettacolo in program- successo la suama martedì 1 marzo, alle ore 21, nell’ambito della rassegna teatrale attività che in questa stagione interessa“Pensiamo in prosa” che si svolge proprio al Filograna di Casarano. il cinema italiano. E’ Sempre al “Filograna” la rassegna di teatro comico-dialettale l’unica sala in attivitàpropone sabato 5 marzo “Fracasso Apollonio esperto di matrimo- per il momento anio” a cura della compagnia teatrale “Andromeda” di Collepasso. CasaranoBuon divertimento.
    • Casarano 24 febbraio - 9 marzo 201118 VENERDì L’INCONTRO il 19 luglio del 1992 in via D’Amelio a com”. L’agenda rossa , sottratta CON SALVATORE BORSELLINO Palermo, sul tema “La ricerca della dalla macchina del giudice assassi- Venerdì 4 marzo, presso l’auditorium verità e l’impegno civile”. L’iniziati- nato e mai più ritrovata. è diven- del liceo scientifico “Vanini”, alle ore va, promossa dalla scuola, è in col- tata il simbolo del Movimento che 18.30, incontro con Salvatore Borsel- laborazione con il “Movimento delle raccoglie giovani e meno giovani e lino , fratello di Paolo (foto), ucciso Agende Rosse” e il sito “19luglio1992. della ricerca di verità e gustizia.La vocazione ai tempi delle veline: Pierluigi Santo Arrivò a Brindisi nel ‘91, affamato e sfinito dall’Albania«Una vita sobria Arben il radiotecniconon vuol dire con forno a Gallipoliuna vita a metà» di Mauro Stefano e tetto a Casarano di Enzo Schiavano «Una vita più sobria non ha Sono stati decine di migliaiameno senso ma aiuta a cercare i disperati albanesi che all’ini-il significato più profondo della zio degli anni Novanta, quandovita». Sacerdote ancora non lo è, l’allora giovane democrazia al-ma il suo pensiero e la sua prepa- banese aprì le porte verso l’Oc-razione filosofica gli consentono cidente, si riversarono verso ledi respingere al mittente ogni ten- coste della Puglia a rincorrere iltativo di scardinare la sua giova- “sogno italiano” trasmesso nel-ne vocazione. Ha 31 anni Pierlu- le povere case del “Paese delleigi Santo, casaranese d’adozione, Aquile” dalle televisioni com-lo scorso 1 gennaio ammesso agli merciali. Il sogno di tanti non eraordini sacri davanti al vescovo quello di diventare straricchi, ma Gallipoli.della diocesi di Nardò–Gallipoli. semplicemente stabilirsi in Italia, Per il sacerdozio dovrà at- migliorare le proprie condizionitendere almeno altri due anni ma economiche e sociali e aiutare ila stoffa, quella sembra avercela parenti rimasti in Albania. Tragià. Non si scompone, infatti, i profughi che nel 1991 sbarca-quando gli si chiede cosa muo- rono in Italia c’era anche Arbenve, nell’era del bunga-bunga, un Mustafa, un radiotecnico cheragazzo della sua età ai sacrifici scappava, come i suoi coetanei,ed alle privazioni del seminario. dalla fame e dalla miseria.«Ma lì non ci manca nulla, anzi… Arben, che oggi ha 50 anni, è- risponde con sorprendente sem- protagonista di una storia emble-plicità, quasi stupito della do- matica, quella di un albanese per-manda - la vera sfida è mostrare fettamente integrato nel tessutocome una vita più sobria non rap- sociale italiano che non solo si èpresenta un ridursi ma un arric- stabilito nel nostro Paese, ma chechirsi. Credo che i giovani d’oggi ha avviato un’attività commer-siano vittime di una cultura e di ciale con personale italiano. Si,una generazione che non hanno perché Arben Mustafa (“Arben èsaputo trasmettere i veri valori. il nome; Mustafa, senza l’accen-Dal mio punto di vista credo che to finale, è il cognome”, ci tienenulla sia da demonizzare ma oc- a dire), residente a Casarano, ècorre ripensare la società di oggi proprietario di un avviatissimocercando un contatto più sobrio e panificio-biscottificio nel centrovero con la realtà». di Gallipoli: “Le delizie di Non- Nel Pontificio seminario di na Rosa”. Come è arrivato a di-Molfetta, dedicato a Pio XI, ha ventare il datore di lavoro di unagià percorso il biennio di “di- decina di italiani lo scopriremoscernimento”, per comprendere più avanti. Intanto, è interessantele vere ragioni alla base della Pierluigi Santo vuole diventare sacerdote conoscere la sua storia. Arben Mustafa al lavorosua scelta di vita ed ora vive il «Arrivo in Italia, a Brindisi,secondo dei tre anni di cammi- la parrocchia dei Santi Giuseppe nel 1991, insieme a mio cugino – racconta – stiamo sulla nave A Pulsano, i due profughi riman-no formativo verso il diaconato. e Pio, incontra don Tommaso gono ospiti di quella famiglia perIn una società che ha stravolto “Tirana”, stipata all’inverosimi-la condivisione di valori comuni «Non va demonizzato Sabato, “per me una vera guida ed una persona straordinaria” e, le, carica di 5000 connazionali. Sposato con Anna alcune settimane poi, un giorno, Arben legge su un giornale unormai non più condivisi, la scelta Non mangiamo da una settimanadi Pierluigi è semplice e disar- nulla. Facebook? non appena gli studi glielo con- sentono, la vita della parrocchia, e siamo disperati. A Brindisi ci per lui ora lavorano annuncio di lavoro: una società di vigilanza privata di Casarano sistemano in una scuola. I ricordimante: «La fede non ti porta adavere paura ma ad amare il mon- Basta saperlo usare» sempre con occhio al sociale. più nitidi sono quando dormiva- dieci salentini cerca un radiotecnico. Il profugo «La vita in seminario è perfetta: mo sui banchi e quando distribu- albanese si presenta al colloquiodo, a vederlo sotto una luce di- e viene assunto.versa». La sua rimane comunque sveglia alle 6.30, preghiera alle 7, ivano i viveri: ci buttavamo suluna scelta di vita controcorrente, poi in facoltà dalle 9 alle 12.30. Il cibo come cani affamati». Nella Arben si stabilisce a Casara- nibili ed affettuosi”. A non com- pomeriggio studio personale e la scuola Arben e il cugino riman- ti a una organizzazione cattolica. no e non si muove più. Qui tro-per questo forse ancora più vera.La chiamano vocazione, in calo prenderlo sono anche gli amici, sera, per chi vuole, attività spor- gono alcune settimane finché un Visitarono la scuola dei profughi va anche la compagna della suaverticale nel vecchio continente, “con alcuni di loro i rapporti sono tiva o svago. La televisione ed giorno non viene in visita una fa- albanesi e decisero di ospitare a vita, Anna Fracasso, con la qua-ed in Italia in particolare dove si mutati” ed il più grande dei suoi internet? Ma certo che ci sono, miglia di Pulsano (Taranto). casa loro un paio di noi. Scelsero le si sposa nel 1997 (hanno unacontano appena 3.000 seminari- due fratelli, comunque più pic- c’è anche facebook. Sono solo «Vennero questi signori – ri- me e mio cugino. Perché? Non figlia). Prima di sposarsi Arben,sti (comunque secondo paese in coli di lui. A Casarano, presso strumenti, basta saperli usare…». corda Arben – che erano collega- lo so. Forse decisero “a pelle”». che era musulmano, decide diEuropa dopo la Polonia) contro i convertirsi al cattolicesimo. Nel9mila degli anni ’60. frattempo, il protagonista della Pierluigi nasce a Tricase, lì nostra storia cambia lavoro e co-dove c’è l’ospedale, ma fino al2004 vive a Ruffano una vita che Ordinazioni sacerdotali In Italia 20mila imprese mincia a lavorare in una serigra- fia, sempre a Casarano. Passano dieci anni e Arben insieme alin molti chiamerebbero “norma-le”, con gli amici ed anche unafidanzata. Poi coltiva contatti +1,4% dopo decenni di cali tutte gestite da albanesi fratello decide di aprire una se- rigrafia in Albania. Dopo un po’, però, vende l’attività e ritorna insempre più frequenti con la vi-cina Casarano dopo la laurea in L’Annuario statistico del- mantenuto sempre abbastan- L’analisi della distri- iracheni, curdi, armeni e in Italia. Tre anni fa, nel febbraioServizi sociali presso la Facoltà la Chiesa, che sarà presenta- za alto. buzione degli stranieri per questi ultimi giorni anche tu- 2008, investe i soldi ricavati dalladi Scienza della Formazione a to nei prossimi giorni, edito Ora il trend positivo re- etnie, condotta dall’Istituto nisini. vendita della serigrafia e rilevaLecce. «Verso la fine del 2003, a dalla libreria Editrice Vati- gistrato dalla fonte statistica Nazionale di Statistica, rileva Gli Albanesi in Italia or- il panificio-biscottificio di Galli-Casarano, inizio a frequentare il cana, registra un incremento ufficiale del Vaticano appare che le prime dieci posizioni mai si sono del tutto integrati. poli. Il negozio, con annesso la-gruppo di preghiera delle Serve delle ordinazioni sacerdotali rispettato anche nelle diocesi riguardano cittadini prove- Lo sostiene Mirela Gjyshja, boratorio, si trova in via Genovadel Cenacolo e dopo aver avver- dell’1,4 per cento e il 3-4 per locali. A gennaio scorso nel- nienti da Albania (20.891) presidente di “Illiricun”, as- vicino alla chiesa di San Lazzaro.tito la chiamata mi confrontai mille di defezioni. la cattedrale di Gallipoli, Da- seguono Romania, Marocco, sociazione che si prefigge Il panificio è molto frequentato econ la superiora Anna Monfer- Bisogna dire, però, che le rio Donateo di Parabita ha ecc. Nell’ultimo anno nella di promuovere la cultura al- l’attività non sembra avere pau-rato prima di avviare il cammi- statistiche ufficiali più recenti espresso la volontà di con- provincia di Lecce sono arri- banese in Italia. «La nostra se. Il punto di forza del negoziono vocazionale», racconta. Nel si riferiscono a due anni fa e tinuare il percorso iniziato. vati 1500 migranti, cifra che voglia di lavorare ci sta pre- di Arben è il pane fresco prontofrattempo, nel 2003, “per grande sono in relazione ai dati del Nella medesima cerimonia di certo aumenterà tenuto miando», dice ogni mezzora e alcune specialità,senso civico e del dovere verso 1999. Comunque, da un po’ sono stati ordinati Gabriele conto delle vicende politiche Ci sono in Italia ventimi- come le “puccette”. Nell’impresalo Stato, ereditato da mio padre”, di anni non si avevano dati in Cortese di Gallipoli Gio- Gallipoli, che interessano i popoli che la imprese gestite da Alba- lavorano altri dieci dipendenti,presta anche servizio militare a tutti italiani, che vivono dignito-Foggia. I suoi genitori, Antonio, positivo soprattutto perché il vanni De Giorgi di Neviano e si affacciano sul Mediterra- nesi e oltre seimila Italiani, samente insieme alle loro fami-maestro di scuola a Taurisano e Taurisano, numero delle defezioni, che Pierluigi Santo di Casarano. neo. Il flusso migratorio non la più numerosa comunità glie grazie all’intraprendenza diPietrina, dapprima non compren- sono iniziate in modo mas- E’ diventato accolito un ra- riguarda ora soltanto gli Al- di migranti, vive e lavora nel questo ex profugo albanese, chedono appieno la sua scelta, “ma siccio negli anni Settanta, si è gazzo di Alezio Fabio Toma. Alezio, banesi ma afghani, iraniani, paese delle Aquile. si è rivelato grande e onesto la-ora mi sono sempre vicini, dispo- voratore.
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Casarano 19 WORKSHOP FORMATIVO per ppresentare le nuove frontiere parte tecnica, artistica e formativa. CON LE OFFICINE MUSICALI professionali in campo artistico. E’ La partecipazione al Workshop, con L’Amministrazione comunale in stata individuata come location la presenza di artisti come Danilo collaborazione con le “Officine musi- il teatro Fondazione Filograna. “Data” Tasco dei Negroamaro (foto) cali” di Salve ed il Comune di Tricase L’associazione “Officine musicali” e Valerio “Combass” Bruno degli organizza un workshop formativo si farà carico dei costi relativi alla Après la classe sarà gratuita. Sfiorato lo sciopero, ma il Comune sta pagando Ritorna lo stato di preoc-cupazione degli operatori della Stipendi in ritardo giornate di agitazione a ridosso di Natale.ditta Geotec a Casarano e, diconseguenza, anche dei cittadiniche temono di ritrovarsi invasidalle immondizie. L’ormai cro-nico ritardo nel pagamento degli netturbini irritati Il piano allora formalizzato, si ricorda, prevedeva versamen- ti periodici, finora rispettati, con scadenza mensile a decorrere dal 20 dicembre per pagare istipendi ha portato gli addetti a responsione degli stipendi per i alcuni pignoramenti presso terzi 189 mila euro di canone mensileproclamare una giornata di scio- vari passaggi tra Comune, ban- che hanno di fatto rallentato, al- e smaltire, si spera entro il 2011,pero, lo scorso 18 febbraio, poi che, consorzio Ato (la compe- meno fino a dicembre, i recenti l’arretrato maturato.revocata in seguito ad un incon- tente autorità sovra comunale) versamenti operati dal Comune Per l’azienda, infatti, il pro-tro con la ditta ed i sindacati. ed azienda. di Casarano. blema lamentato è quello della Malgrado il Comune di Ca- Per Casarano, al già noto Di certo c’è anche da dire mancanza di liquidità. Ma cam-sarano stia cercando di rispetta- debito con l’Ato per il servizio che i versamenti dei Comuni Scarti nella zona industriale bia poco per gli addetti: «Com-re il piano di rientro garantito, di raccolta, occorre aggiunge- (non solo di Casarano) ad Ato prendiamo le difficoltà di tutti ilo scorso dicembre, dal sindaco re anche la situazione debitoria non riescono a rispettare i tempi stipendio entro il 15 del mese cono pronti a scioperare per far soggetti coinvolti ma vorremmoIvan De Masi, i lavoratori sono (anch’essa risalente a periodi previsti per il successivo versa- successivo. valere i loro diritti. Già lo scorso che ad essere comprese sianosempre più preoccupati. Si ri- precedenti) con la ditta Monteco mento dall’Autorità territoriale «Per questo siamo sempre in dicembre, dopo aver bloccato la anche le nostre difficoltà di pa-tengono, infatti, l’anello debole per lo smaltimento in discarica ottimale alla Geotec e poi da ritardo nel pagamento di rate e raccolta per un giorno, solo l’in- dri di famiglia», affermano glidi una catena che sta portando ed anche i problemi di Geotec questa agli operai, che dovreb- mutui», affermano i lavoratori tervento del sindaco De Masi operai.ad inevitabili ritardi nella cor- con Equitalia in relazione ad bero percepire, da contratto, lo che per il mese di marzo si di- riuscì a scongiurare altre due MSFondi regionali per interventi extra. Durante lo scorso anno i cittadini hanno segnalato 220 rotture dell’asfalto di Enzo Schiavano Undici strade della città sa- Accessi e vie completate vour, il tratto tra piazza San Do- piazza S. Domenico e via Vitali; via Sapri; via Magenta: via Villa sarà guerra alle bucheranno presto oggetto di manu- Glori; via Torricelli; via Gallia-tenzione straordinaria grazie a no; via Monteverdi.un finanziamento della Regione L’assessore ai Lavori Pub-Puglia. blici ha aggiunto che il Comune In un periodo di “vacche di Casarano ha già preparato unmagre” per tutti, Palazzo dei altro progetto di strade da siste-Domenicani è riuscita a trovare mare per il quale si dovrebbele risorse finanziarie per siste- accendere un mutuo per le ri-mare una parte della città. Una sorse necessarie. «Questo è undelibera di indirizzo della giunta Legambiente sollecita Palazzo dei domenicani progetto sganciato da quellomunicipale, votata alla fine del ammesso a finanziamento dalla «Riduzione del Co2mese di gennaio, ha definito regione – precisa Torsello – an-l’elenco delle strade (o tratti di che per questo progetto abbiamoesse) bisognose di essere urgen- adottato gli stessi criteri. Priori-temente messe a nuovo. tà, quindi, agli accessi in città e Il relativo progetto è statoammesso a contributo regiona-le per un importo di 80.000,00euro. Due i criteri di scelta del- sì al Patto dei sindaci» alle strade già “definitivamente urbanizzate”». A questo proposito, Palazzo dei Domenicani ha scritto aglile strade: gli accessi alla città e Impegnarsi per ridurre Patto dei sindaci”, nato dalla enti interessati per chiedere laquelle “definitivamente urbaniz- almeno del 20% le emissioni convinzione che la maggior mappatura dei sottoservizi perzate”. di anidride carbonica nell’at- parte dell’energia prodotta l’intera città. Tra le priorità, da segnalare mosfera e passare al fotovol- in Europa viene consumata «Alcuni enti ci hanno giàil tratto finale di via Ruffano, tra nelle aree urbane, si situa nel risposto, altri non ancora eil circolo tennis e l’inizio della taico sostituendo le coperture dobbiamo sollecitarli – rivelastrada provinciale (S.P. 71), più di Eternit dei tetti attingendo contesto del pacchetto “Cli- l’assessore – prima di iniziare ivolte segnalata dagli automobi- agli incentivi statali. Sono i ma ed energia”. lavori vogliamo avere il quadrolisti per il degrado dell’asfalto; L’asfalto in via Torricelli temi delle due campagne che La seconda campagna di della situazione, il più esattol’amministrazione comunale ha non dovrebbero essere più inte- sta conducendo Legambiente Legambiente riguarda la so- possibile. Questo ci consenti-deciso di sistemare il tratto di ressate a lavori di allaccio. Nella con il suo presidente Mario stituzione delle coperture dei rà di programmare i lavori disua competenza. L’altro accesso stesura del progetto è stata por- D’Aquino. Nella prima di- tetti in Eternit con pannelli manutenzione stradale e ci per-alla città in lista di essere rifatto è Scelte le priorità: tata particolare attenzione anche rezione va la sollecitazione fotovoltaici. L’appello è ri- metterà di sistemare strade che,via IV Novembre, in particolare a questo particolare. E’ inutile fatta al sindaco De Masi volto anche ai privati perché per diversi anni, sapremo nonil tratto di strada tra via Mincio ok alla manutenzione sistemare una strada oggi per perché aderisca al “Patto dei si adoperino per eliminare saranno interessate di lavori pere via Adda, in corrispondenza se ci sono i sottoservizi poi rivederla, tra 6 mesi-1 anno, sindaci” già sottoscritto da l’amianto beneficiando degli allacci». L’intervento massicciodell’ingresso del plesso scolasti- di nuovo spaccata in due a causa alcuni Comuni che fanno ri- incentivi statali oppure usu- servirà, soprattutto, a coprireco del Polo 3. Per il resto sono di lavori». ferimento come “struttura di fruendo della possibilità di le buche vicino a casa, un pro-strade “definitivamente urbaniz- L’elenco delle strade “defi- supporto” alla Provincia di smaltirlo gratuitamente per blema sensibile ai cittadini dizate”. Cosa significa? Lo spiega nitivamente urbanizzate” com- Lecce che nell’ottobre scor- superfici superiori ai 200 me- ogni comune italiano (nel 2010Marcello Torsello, assessore ai livello stradale hanno già i ser- prese nel progetto ammesso a i casaranesi hanno segnalato vizi di urbanizzazione primaria, finanziamento sono: via Solferi- so ha firmato in questo senso tri quadri cedendo la super-Lavori Pubblici. 220 buche stradali). Coprire le «Sono quelle strade – chia- come fogna, acquedotto, gas no, il tratto tra corso XX Settem- un accordo con la Direzione ficie alla società AzzeroCo2 buche o correggere i dislivellirisce Torsello – che sono state metano, telefono, elettricità ec- bre e piazza San Domenico (dal generale dell’Energia della che provvederà a installare i della carreggiata servirà anchegià oggetto di realizzazione dei cetera. In sostanza – aggiunge cinema Araldo in poi); la stessa Commissione europea. “Il pannelli fotovoltaici. a diminuire i contenziosi con isottoservizi. Strade che sotto il l’assessore – quelle strade che piazza San Domenico; via Ca- cittadini che si infortunano. Conclusa una indagine della falda acquifera finanziata da Provincia e Comune; ora tocca all’aria di Mauro Stefano La falda acquifera va bene, Tre anni di studi dicono: acqua pura l’ottobre del 2009 e 10 nel set- tembre del 2010. «È importante constatare come sia migliorataper l’aria sapremo presto. Due SOSPIRO tre anni nel corso dei quali sono l’incidenza sulla falda della pre- anche la qualità delle acque nel-importanti novità riguardano DI SOLLIEVO stati effettuati periodici prelevi senza di insediamenti industria- la zona della Vora lì dove abbia- Il progetto delle acque di falda da pozzi li, in un caso, e del recapito fi-il monitoraggio dell’acqua e “Monit H20” mo attivato il nuovo depuratoredell’aria a Casarano. Se i dati ha alla fine usati prevalentemente per uso nale dell’impianto di fogna nera, comunale ed avviato la fase diappena forniti documentano il sentenziato: irriguo e industriale allo scopo nell’altro. Dai dati, consultabili bonifica dei bacini di lagunag-buon stato di salute delle falde “Dallo studio di verificare il livello di alcuni sul sito webgis.spacedat.com, gio», ha affermato il sindaco Deacquifere, a breve partirà anche è emerso un importanti parametri. «Dallo emergono alti valori di cloruri, Masi. Intanto a breve dovrebbe costante studio è emerso un costante “a causa dell’alto grado di sa-il monitoraggio dell’aria che si miglioramento partire anche il monitoraggiorespira in città. Lo ha annun- della falda che miglioramento della falda che linità tipico di molte zone del della qualità dell’aria, con l’u-ciato lo stesso sindaco Ivan De allo stato attuale allo stato attuale non presenta Salento”, come affermato dalla so di centraline mobili. ContattiMasi nel corso della presenta- non presenta situazioni di criticità», afferma geologa, e l’assenza di batte- sono stati già avviati tra l’ammi-zione del progetto “Monit H2O” situazioni di la geologa Silvia Ciurlia che ha ri coliformi, coliformi fecali e nistrazione comunale, l’Univer-elaborato dalla Spacedat srl di criticità”. Ne illustrato i dati. streptococchi fecali in quasi tutti ha presentato sità del Salento e Arpa Puglia eLecce e dal Laboratorio chimico le rassicuranti I dati ottenuti sono di parti- i campioni prelevati nell’anno lo scorso 19 gennaio lo stessomerceologico della Camera di conclusioni colare importanza perché i 16 2010, migliorando quanto regi- De Masi si è incontrato con ilCommercio di Lecce Multilab la geologa pozzi campionati sono situati strato nei due anni precedenti. direttore dell’Agenzia regionalesrl. Il progetto, cofinanziato da Silvia Ciurlia nei pressi della zona industriale 16 sono stati i pozzi campio- per la Prevenzione e ProtezioneProvincia di Lecce e Comune di (nella foto) e della Vora. Le analisi condot- nati tra il maggio ed il giugno dell’Ambiente per definire i par-Casarano, ha avuto una durata di te avevano lo scopo di valutare del 2008, 15 tra il settembre e ticolari dell’operazione.
    • Casarano 24 febbraio - 9 marzo 201120 GIOVANI LIONS di imparare un po la lingua italiana, seguito altrettanti giovani pugliesi IN VISITA di socializzare e di divertirsi. Tutto ricambieranno la visita e avranno Quindici ragazzi stranieri, ospitati questo su iniziativa del Distretto anche loro la possibilità di conoscere dalle famiglie dei lions di Ccasarano, Lions 108 AB che ha promosso, anche altre culture. L accoglienza dei gio- avranno la possibilità di conoscere il per questanno, un programma di vani lions stranieri è stata curata da territorio di questa parte di Salento, scambi giovanili internazionali. In Gino Meuli del club di Casarano. Per i 20 anni di attività calcistica il regalo di un supertifoso Tutta la Virtus in un libro Ripercorre oltre vent’anni di storia cal- che ha caratterizzato la squadra di calcio cistica casaranese il volume “1923-1954 della nostra città, partendo sin dalla meri- - Una leggenda rosso-azzurra” (edizioni Pa- toria opera pioneristica del maestro Salva- nico Galatina) appena dato alle stampe da tore Polito, di Oria, che diffuse il pallone Antonio Scarangella. Si spulcia negli annali nel nostro paese», dice Scarangella da ben del calcio a Casarano con inevitabili scon- 13 anni al lavoro, insieme al prezioso e finamenti sulle vicende sociali dell’epoca. fondamentale amico Francesco Casarano, «Il libro documenta le vicende calcistiche, per ricostruire non solo risultati, classifi- e non solo, dal 20 settembre del 1923, con che e tabellini ma anche i principali acca- lo statuto della prima società, il Duca d’A- dimenti sociali di quegli anni ai più, oggi, osta Casarano, sino al 19 ottobre del 1954, sconosciuti. con l’inaugurazione dello stadio “Giuseppe La ricerca, portata avanti spulciando Capozza”», afferma l’autore del volume, ti- tra archivi privati, biblioteche e redazioni foso doc della locale squadra di calcio, oggi di giornali, ha portato alla pubblicazione Virtus Casarano, e promotore dell’iniziati- del primo elegante volume oggi dato alle va “Casarano Tricolore” che lo ha visto per stampe ma ben presto permetterà una se- anni al seguito della Nazionale di calcio in conda pubblicazione sino al 1978, ossiaUna rotatoria sulla curva giro per il mondo. Alla base del lavoro di ricerca la forte all’avvento del Commendator Antonio Fi- lograna, presidente degli anni d’oro dellacausa di numerosi incidenti passione per il calcio, e per quello casara- nese in particolare. «Credo sia doveroso la- Virtus. Un terzo volume dovrebbe giun- gere sino alla stretta attualità, ovvero alla Lautore del libro, Antonio Scarangella sciare traccia concreta della gloriosa storia presidenza De Masi.prevista nel progetto generaleVia Ruffano, la salvezza in un rondò di Mauro Stefano INTERVENTO Assume le fattezze di un FATTIBILE In attesa di CLICK trovare ingentirondò la speranza che la curva risorse per rea-di contrada Monticelli non con- lizzare quanto "La CASA DEI SOGNI" PRESENTATO AL CLASSICOtinui ad uccidere. Una rotatoria previsto in E stato presentato nellAula magna del Liceo classico il roman-collocata sulla Strada provin- un progetto zo di Leda Schirinzi “La casa dei sogni”. Ne hanno parlato Luigiciale 71 Casarano- Ruffano do- complessivo Marrella, Donato Giannuzzi e Fabio DAstore. Il libro racconta dellimporto di lesperienza di un cenacolo filosofico letterario sorto a Casaranovrebbe, infatti, rallentare la ve- ben 6 milionilocità delle auto in transito e far di euro, la ai primi degli anni Ottanta per iniziativa di un gruppo di neo-sì che queste affrontino la curva Commissione laureati. La casa è quella di via Rosolino Pilo dove si incontra-in questione senza pericoli. della Provin- vano gli intellettuali che in seguito avrebbero lasciato il segno La soluzione, solo fino ad un cia, dopo un nella vita della città. Uno per tutti, William Ingrosso, sindaco per sopralluogo due legislature, a cui è dedicato il lavoro insieme al magistratocerto punto transitoria, è emersa dei giornidopo il sopralluogo effettuato scorsi, si è Angela De Donno e larchitetto Pino De Nuzzo.dalla commissione provinciale orientata verso“Patrimonio e lavori pubblici” questa soluzio-riunitasi proprio sulla strada lo ne per la curvascorso 10 febbraio. di contrada Monticelli sul- SECONDO CERTAME DANTESCO Si tratterebbe di anticipare la Casarano- LIstituto di Istruzione secondaria superiore Liceo classico- Isti-parzialmente quanto previsto Ruffano, cui si tuto magistrale ha indetto il secondo certame dantesco “Dantenel progetto da 6 milioni di euro riferiscono le maggiore, Dante minore” per far conoscere anche le opereda molti ritenuto “irrealizzabile” immagini qui e sopra ingiustamente meno note del grande poeta. Il bando è rivolto aianche per le difficoltà di ordine ragazzi della classe terminale che abbiano ottenuto la votazionetecnico dovute alla previsione di di non meno di 8/10 in italiano nellanno precedente e nel pri-due complanari in una zona ad di anticipare la realizzazione A far ritornare d’attualità la illuminare quel tratto di strada, mo quadrimestre di quello in corso. I partecipanti si misureran-alta densità abitativa. Le rotato- almeno del primo rondò ed in Sp 71 è stata la morte, lo scorso di segnalare la curva con indi- no in max 5 cartelle sul tema: “Attraverso la lettura delle opererie in questione sarebbero, in re- ogni caso, dopo tutti i sopralluo- 6 gennaio, del diciannovenne di cazioni luminose intermittenti, si delinei il pensiero religioso del sommo poeta” I lavori devonoaltà due, ma quella che precede ghi effettuati, iniziare ad ope- Casarano Pasquale Paradisi. In di installare un semaforo per il essere presentati entro il 30 aprile. La cerimonia di premiazionela curva di contrada Monticelli, rare concretamente prima che quel periodo, per l’asfalto reso senso unico alternato insieme a sarà a maggio nel contesto della giornata di Dante.per chi percorre la Sp da Ruf- su quella curva maledetta altri viscido dalla forte umidità, nu- rilevatori fissi di velocità.fano, viene considerata la piùimportante. perdano la vita», fanno sapere merosi sono stati i fuori pista Circa la promessa vigilanza, L’altra, appena fuori Casara- dal Comitato per sicurezza della sempre sullo stesso punto della invece, oltre alla polizia provin- "MILLUMINO DI MENO"no, avrebbe, invece, il compito strada, l’associazione spontanea strada, nei pressi degli accessi ciale, collocata però sporadica- Casarano ha aderito alliniziativa “Millumino di meno” nel con-di rallentare le auto in ingresso che, insieme ai rappresentanti alle contrade Manfio e Monti- mente e ben lontano dal punto in testo della “Giornata del risparmio energetico” promossa dallain città, lì dove, tuttavia, la sede locali dell’Associazione Italiana celli. questione, nei pressi della curva trasmissione “Caterpillar” di Radio2 Rai. Per qualche minutostradale è già abbastanza am- Familiari e vittime della strada, Tra le altre soluzioni avan- opera con una certa costanza è stata spenta lilluminazione di piazza S. Domenico mentre sipia. «Per fare prima e spendere sta seguendo con determinazio- zate, nessuna delle quali al mo- solo una pattuglia dei Vigili ur- proiettavano sulla fontana i tre colori della bandiera nazionale.meno e meglio sarebbe il caso ne la vicenda. mento messa in atto, quella di bani di Casarano.Test di preparazione a Frosinone della "Casarano Rally team" in vista anche del "Salento" e del "Cinque Comuni" In arrivo tempi con grandiimpegni per la Scuderia au-tomobilistica Casarano RallyTeam che da sempre affiancal’organizzazione del Rally Città La Scuderia riscalda i motori Renault Italia. GRANDI IMPEGNI Per l’intero arco della sta- gione De Santis sarà assecon- dato in abitacolo dalla compa- gna Barbara Casciaro ed avrà a disposizione una nuovissimadi Casarano (2-3 aprile) ad una Nello specifico si tratta del vettura dalle indubbie potenzia- Trofeo Twingo R2 Gordini IN ARRIVOintensa attività sportiva. La Scuderia lità, ovvero la Renault Twingo Alessio De Santis, giovane zona D 2011, che prevede sei automobilistica Rs Gordini di classe R2B curatapilota di Cavallino, ritorna alla appuntamenti al seguito dei Casarano Rally dalla Ferrara Motors e gestita dacorte della compagine casarane- Challenge Rallies Nazionali di Team si prepara De.Ca. Group e Essecci Plus.se con un ambizioso programma Settima e Ottava Zona. per affrontare Il programma 2011 di De Per prepararsi al meglio in unaltrache lo chiamerà presto su di una stagione Santis-Casciaro non si limiteràribalta prestigiosa. vista della gara d’apertura in impegnativa, però al solo Trofeo Twingo, il Il veloce driver leccese, programma nel primo week-end puntando duo della Casarano Rally Teamvincitore lo scorso anno della di marzo a Frascati, Alessio De sui suoi punti conta infatti di essere al via an-classe S1600 sia nel Challen- Santis, Casarano Rally Team e di forza come che nelle restanti gare che com- Ferrara Motors hanno previsto il pilota dige Rallies Nazionali di Settima Cavallino, Alessio pongono il Challenge RalliesZona che nel 21° Campionato la partecipazione ad esclusivo di 7^ zona (Città di Casarano, De Santis (nellaInterregionale “Rallies & Ve- titolo di test precampionato al foto con la sua Salento e Cinque Comuni), conlocità”, ha infatti gettato le basi Rally Ronde della Ciociaria, compagna qualche sortita extra trofeo inper la partecipazione ad uno dei competizione di scena sabato e Barbara Casciaro) terra siciliana sempre nellotticatrofei monomarca promossi da domenica prossima a Frosinone. di accumulare anche esperienza.
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Casarano 21 “UNITI PER FORZA” del Libro ed il Comitato Pugliese per che sugli avvenimenti che hanno PRESENTATO AL BOTTAZZI le Celebrazioni del 150° dell’Unità caratterizzato il processo dell’ unità E’ stato presentato nei giorni scorsi, d’Italia, il libro “Uniti per forza” di nazionale, porta in primo piano a cura dell’Istituto professionale “F. Federico Pirro (Progredit Edizio- le condizioni in cui maturarono i Bottazzi” di Casarano, in collabora- ni). L’autore, attraverso una ricca sentimenti alla base della spinta zione con la locale sezione dei Presidi documentazione sia sui personaggi unificatrice.Primiceri, capitano dei casaranesi Cataldi, vicepresidente dei gallipolini«Puntiamo sui giovani «Siamo diventati squadrae vogliamo rimanere in D1» con il lavoro quotidiano» «I veri obiettivi di questo definito minore senza un motivo Continua a mietere succes- cendo i loro effetti e la squadrasecondo anno di vita della Blue- reale», afferma ancora Primice- si il Città Bella Gallipoli, che si sta amalgamando sempre più.stone Tennis Tavolo Casarano ri. al suo primo anno nel torneo A Casarano abbiamo conferma-sono due: la permanenza in D1 Il tennistavolo deve, infatti, ha sorpreso gli addetti ai lavo- to il trend positivo in una garaconquistata agevol- fare troppo spesso i ri raggiungendo, non facile visto chemente l’anno scor- conti con la scarsa dopo undici gare la all’andata i cuginiso e la crescita del considerazione dei vetta con 18 punti. ci avevano battuti invivaio in D2 con mass media. Un primato non più casa. Ultimamentegiovani generazioni «Spesso nei no- solitario per ora per al gruppo si sonodi pongisti» afferma stri ambienti ci si il Città Bella, atteso uniti Luigi Pizzileo,il veterano Massi- domanda come mai giocatore talentuosomo Primiceri (foto), in Cina, in Giappone che nell’ultimo fine ed in Corea il Tennis settimana è stata rin- e sul quale il teamallenatore-giocatoredella squadra. Tavolo è sport na- viata la gara contro ripone grande fidu- Per il futuro le zionale. la Fidelitas (valida cia e Roberto Fede-prospettive sono, Non sappiamo per la terza giorna- le, che sicuramentecomunque rosee. «I dare una risposta ma ta di ritorno e che daranno il loro pre-nostri giovani allie- sappiamo benissimo verrà recuperata il zioso contributo pervi stanno crescendo che tra i primi 20 30 aprile) che ha il proseguimentotecnicamente, gra- pongisti al mondo, consentito, con un del campionato. Dazie agli assidui ed ben 15 appartengo- gara in più, all’U- parte mia va un sen-appassionanti alle- no a queste nazioni topia Sport e al Tri- tito ringraziamentonamenti settimanali, e la nostra e per trovare il primo giocatore case Aul Corsano l’aggancio in agli sponsor che sostengono lasperanza è quella di donare alla italiano occorre guardare alla vetta. «Gli allenamenti costanti nostra passione per questo me-città di Casarano le migliori 114^ posizione. Nessuno vuole – ha dichiarato Roberto Cataldi, raviglioso sport e senza i qualisoddisfazioni sportive tramite investire in questo come in altri vicepresidente e portavoce del tutto questo non sarebbe possi-il Tennis Tavolo, sport spesso sport definiti “minori”». In alto, un momento del derby. Sopra il “Città bella” sodalizio (foto) – stanno produ- bile». VC di Mauro Stefano Ha ripagato con la stessamoneta lo “sgarbo” rimediatonella sfida d’andata il “CittàBella Gallipoli” che, in trasfer-ta, ha regolato l’Asd Bluestone Che derby, ragazzi prestazione di Massimo Primi- ceri che, utilizzando una tecni- ca di gioco abbinata ad una rac- chetta dai materiali abbastanza insidiosi, ha regolato Tuccio. Sempre nello stesso campiona- Ping-pong, la capolista si vendica to si è registrata la grave scon-Casarano. fitta interna per l’altra squadra Accade nel campionato di casaranese, l’Asdtt Casarano,serie D2 di tennistavolo, sport contro l’Utopia Sport Vernole,che raduna, anche nel Salen- diretta concorrente per la pro-to, tanti appassionati. La gara mozione in D1.svoltasi domenica 13 febbraiopresso la palestra della scuoladi via IV Novembre ha visto ilGallipoli andare subito in van-taggio con il giovane talentocasaranese Gianni Scorrano, e la Bluestone finisce al tappeto La sconfitta sembra preclu- dere già da ora alla formazione rossoazzura (ora quarta in clas- sifica) ogni velleità di promo- zione. In D1, invece, malgradoportatosi sul 2-1, che non ha la sconfitta di Galatina, non de-retto sino alla fine contro il sta preoccupazioni la salvezzaforte atleta del “Città Bella”, del Bluestone.Domenico Fedele, che si è ag- Al di la dei risultati, restagiudicato tre sfide su tre. Gli al- comunque da premiare lo sfor-tri due punti per gli ospiti sono zo atletico ed organizzativo distati poi conquistati da Luigi queste associazioni che hannoPizzileo e Davide Tuccio. senza alcun dubbio il grande Se all’andata fu 5 a 2 per merito di coltivare uno sportla Bluestone, questa volta è appassionante e coinvolgentestato 5 a 3 per la capolista. E’ per qualunque età.certamente da sottolineare la La classifica del campio-bella prestazione del giovane nato di D2 vede ora in testa ilcasaranese Alessio Legittimo Città Bella con 18 punti seguitoche, dopo aver battuto per 3-1 da Utopia Sport Vernole e Tri-Davide Tuccio e per 3-2 Luigi case-Corsano con 16 e AsdttPizzileo, è andato vicino al col- Casarano ed Oratorio Madonnapaccio anche con il forte Do- della Pace di Nardò con 14. Piùmenico Fedele. Buona anche la La Bluestone Tennis tavolo Casarano in assetto di partita giù il Bluestone con 6 punti. Euroitalia, attesa la conferma per quattro giornate di galoppo a marzo di Enzo Schiavano È sempre più intenso il ca-lendario delle corse all’ippo- Ippodromo, altre domeniche di corsa Istanbul) assegneranno 4.400 federale, ma “Casarano Euroita- di Varenne, o il giovane fantino Mirko Depuro. L’ippodromo, esteso per circa 15 ettari, è dotato di boxdromo “Euroitalia”. La pista euro ciascuna. Il montepremi lia” dovrebbe ospitare gare per per cavalli, pista di allenamen-del complesso turistico-sportivo complessivo di domenica 27 i quattro week-end di marzo, e to, ampi spazi esterni e servizidella via provinciale per Colle- febbraio sarà quindi di circa precisamente il 5, 12, 19 e 26 accessori, oltre a numerosi tota-passo ospiterà altre sette corse 40.000 euro. marzo. lizzatori per le scommesse e undi galoppo per domenica 27 L’ultima domenica di feb- L’ippodromo di contrada moderno impianto di illumina-febbraio, a cominciare dalle 11, braio, tuttavia, è stata la quarta “Ferraioli” è considerato dall’U- zione per le corse in notturna. Lainserite nel calendario ufficiale intensa giornata di corse che nire tra i più virtuosi e meglio pista, è lunga 1.800 metri, idealedell’Unire, l’Unione italiana in- l’ippodromo ha ospitato dopo gestiti. Inaugurato nel settem- per ospitare corse di trotto e ga-cremento razze equine. una lunga sosta durata alcuni bre del 2005, l’impianto è noto loppo, mentre una pista attigua è La prima corsa (premio mesi. Per il mese di marzo, la pi- nell’ambiente per la morbidez- riservata al salto ad ostacoli.Roma) sarà la più importante e sta dell’Euroitalia dovrebbe es- za della sua pista, realizzata in Si tratta ormai di un puntopiù ricca e avrà un montepremi sere inserita nel calendario uffi- sabbia di fiume, già saggiata da certo di riferimento per il Meri-di 8.800 euro; altre quattro corse ciale dell’Unire per altre quattro fantini e cavalli in diverse occa- dione d’Italia, considerato che,(premi Mosca, Berlino, Parigi e giornate di corse. Mentre scri- sioni. solo per fermarci alla nostra re-Tirana) avranno una dotazione viamo la direzione dell’ippodro- Tra questi anche alcuni nomi gione, gli impianti più vicini sidi 5.500 euro ciascuna; le ulti- mo non aveva ancora ricevuto noti del circuito, come Giampa- trovano solo a Taranto e in pro-me due corse (premi Madrid e la notifica ufficiale dall’organo olo Minnucci, il famoso driver vincia di Foggia.
    • Seiconnesso? Vieni a dire... PARABITA 24 febbraio - 9 marzo 2011Indigenti ed anziani soli e non autosufficienti: la solidarietà sispira ad uno strumento nazionale per intervenire Pag. 22 ...la tua suTempo libero? Mettetelo in bancaLassessore Provenzano: «Una nuova strategia per contrastare la povertà» di Daniele Greco Per solidarietà civile e per Aumentano gli over 65 e i "protesti"sostegno agli indigenti ed agli Secondo gli ultimi Un termometro sulloanziani non autosufficienti. Si dati anagrafici, Parabi- stato di salute economicamuove lungo queste direttrici la ta conta 9.482 abitanti, del paese lo fornisce indi-proposta dell’assessorato ai ser- distribuiti in 3.762 fami- rettamente il dato sul tassovizi sociali, retto da Giuseppe glie che in media contano di natalità-mortalità delleProvenzano, che ha avviato un 2,5 componenti ciascuna. imprese cittadine elaboratoconcreto programma di inter- Un dato considerevole dalla Camera di Commerciovento sociale in un periodo uncui crisi e congiuntura economi- riguarda l’alto numero della di Lecce: nel 2009 risulta-ca mettono sempre più in ginoc- popolazione anziana., dato no registrate 765 impresechio le famiglie meno abbienti. che fa emergere due proble- delle quali però solo 673 L’idea sviluppata con il de- mi a cui il sistema assisten- sono attive; ci sono state 50terminante intervento dell’uf- ziale è chiamato a far fronte. iscrizioni e 70 cessazionificio comunale alle politiche Il primo riguarda l’aumento di aziende con un saldo ne-sociali guidato da Rosaria Bal- dei “grandi anziani”, cioè gativo del 2,5% che diven-dari si inserisce nella scia del di coloro che vivono soli o ta però di ben il 6,4% perprogetto nazionale “La Banca per i quali il sistema assi- le aziende manifatturiere.del Tempo”, iniziativa che pren- stenziale si è indebolito; il Sul fronte “protesti”, nelde piede un po’ in tutta Italia e secondo è legato al progres- solo 2009 a Parabita ci sonoche soprattutto nel Settentrione sivo aumento del numero di stati 287 casi di assegni inrappresenta già un’interessante anziani esposti al rischio di bianco, tratte e cambiali noned insostituibile realtà. perdere la propria autosuf- pagate, per un importo com- “La Banca del Tempo” ficienza fisica e psichica. plessivo di 530.118 euro.coinvolge gruppi di aiuto soli-dale che si muovono ed operano Il comune di Parabitanei rispettivi territori nell’ottica progetti di cura e sostegno perdella vecchia prassi “dell’aiuto anziani e disabili aiuterannodel vicinato”, sistema di col- Maltrattamenti in famiglia: il Tribunale di Gallipoli. In soprattutto le famiglie a bassolaborazione e cooperazione invoga nei tempi in cui il consu- ci casca e ci ricasca. Inizierà il prossimo 30 giugno il pro- Maltrattamenti ballo cera in questo caso il ferimento di Massimiliano reddito. Il progetto così come inteso, fanno sapere dagli ufficimismo era meno invadente ela solidarietà umana quasi una cesso che vede Biagio Toma, 43 anni di Parabita, imputato in famiglia: Puce, titolare di un forno di Sannicola, che era stato rag- alle politiche sociali, una volta superato il “rodaggio” in am- bito comunale potrebbe essereragione di vita. A Parabita il progetto si per maltrattamenti alla mo- glie. Luomo è stato rinviato nuovo processo giunto con un coltello sotto lorecchio sinistro nellago- “esportato” in tutti i comuni del piano di Zona di Casarano (cuichiamerà “Buontempo” e coin- a giudizio nei giorni scorsi sto scorso. Laccusa origina-volgerà non solo la struttura dal giudice per le indagini ria era stata di tentato omi- Parabita fa parte), in modo dacomunale e l’ambito di zona preliminari Giovanni Gallo. creare una sinergia ed una rete cidio, poi il giudice lavevama anche le tantissime associa- Toma non è purtroppo nuovo di collaborazione su più larga ridimensionata in lesioni scala.zioni di volontariato, sportive, a fatti del genere: si era infat- personali. La pena inflittaglireligiose e culturali attive sul ti già difeso dalla medesima «Una efficace strategia di era stata quindi di sei mesi di contrasto alla povertà – spiegaterritorio. accusa qualche anno fa in un reclusione. l’assessore ai Servizi sociali, «Il nostro programma – af- processo che si era concluso con un’assoluzione perché i Toma nel 2009 era rimasto Giuseppe Provenzano – deveferma l’assessore Giuseppe coinvolto anche in un altro Lassessore ProvenzanoProvenzano – è destinato alle maltrattamenti furono rite- necessariamente promuovere episodio ancor più grave, settore pubblico sia dal settore politiche integrate che tenganofamiglie parabitane, ai singoli nuti sporadici e isolati. Ma ora una nuova accusa gli è concluso con larresto da privato, per il recupero di re- conto di tutti i rischi ai qualie ai gruppi che abbiano voglianon solo di accedere alla Ban- stata rivolta dalla moglie parte dei carabinieri - chia- lazioni tra le“scambi” che non sono esposti i nuclei familiarica del Tempo e a forme di aiuto dopo schiaffi e percosse, per mati da una telefonata ano- hanno valore di mercato ma deboli, ovvero l’emarginazionesolidale richiedendone i servizi, cui il rinvio a giudizio da- nima - e laccusa di rapina che rendono meno faticosa la e l’esclusione sociale. Per que-ma anche a coloro che vogliono vanti al giudice monocratico certificazione medica. a mano armata e lesioni vita quotidiana. Nello specifi- sto, attivando un patto di colla-mettere a disposizione degli al- della sezione staccata del Questo nuovo processo personali ai danni di Luigi co saranno offerti interventi di borazione tra comunità ed isti-tri le proprie risorse». tribunale di Gallipoli. Il suo arriva dopo che proprio al- Compagnone, 81enne alle- baby sitting, piccole commis- tuzioni, è possibile concordare L’obiettivo primario di avvocato difensore sostie- cuni giorni fa luomo aveva poca dei fatti, nella cui casa sioni, compagnia domiciliare, una precisa modalità di realiz-“Buontempo” diventa dunque ne invece che le accuse non chiuso unaltra pendenza con si erano introdotti tre uomini doposcuola e scambio di ogget- zazione di interventi coerentiraccordare i diversi interventi sono sostenute da nessuna la giustizia sempre presso per rapinarlo. ti, alimenti e farmaci. Servizi ed immediati rispetto alle realiofferti alla collettività, sia dal questi che oltre a rafforzare i situazioni di bisogno». Niente lezioni il sabato: esperimento gradito in una sezione delle Elementari con 22 bambini Dalle 8 alle 16: questa sì che è scuola A scuola dal lunedì al venerdì, da mat- ore invece di 35) ci sono due docenti, dal tina a pomeriggio inoltrato; il sabato a casa momento che le insegnanti utilizzate, come con mamma e papà. E’ l’esperienza che da da disposizione ministeriale, sono impegna- qualche settimana stanno vivendo 22 bam- te ciascuna per sole 24 ore. bini della prima classe dell’unica sezione Il servizio mensa del tempo pieno è a “tempo pieno” avviata da metà gennaio assicurato dall’Amministrazione comuna- presso l’istituto comprensivo cittadino. le che ha sottoscritto una convenzione con La campanella suona alle 8,15 (come una ditta esterna specializzata in catering per tutte le altre classi elementari) ma suona e produzione di pasti per enti. Quotidiana- per l’uscita alle 16,15, dopo un’intensa gior- mente gli operatori dell’azienda forniscono nata trascorsa sui banchi tra libri, conticini, ai bambini il pasto già preparato esterna- spiegazioni della maestra e qualche momen- mente alla struttura scolastica, non essendo to di svago. L’unico momento di pausa è fis- la stessa attrezzata per lo “scodellamento” stituto scolastico di via Roma, l’Ammini- sato tra le 12.30 e le 13.30 quando in sala ed il “porzionamento”, ovvero i sistemi di strazione comunale ha dovuto attenersi ad refettorio è servito il pranzo. distribuzione in cucina e in loco di pietanze alcune disposizioni emanate dall’Asl in me- A disposizione della scolaresca, per svi- ed alimenti. A carico delle famiglie è invece rito alla sistemazione dei locali adibiti a re- luppare il programma previsto nell’offerta il buono-mensa (al costo di 2,40 euro a gior- fettorio. Come da ordinanza dell’ufficio sa- formativa dell’istituto (in tutto e per tutto no), disponibile presso gli uffici economato nitario, nell’ambiente individuato sono stati uguale a quello delle altre prime classi con di Palazzo di Città. imbiancati i muri interni con pittura lavabile orario classico 8.15-13.15 ma ricoprendo 40 Per poter attuare il tempo pieno nell’i- e sistemati tutti gli infissi. DG
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Parabita 23 «NOTTI DI VENERE? ni dell’amministrazione «avrebbe punta hanno raccolto poco più di E’ STATO UN FLOP» dovuto rappresentare un’occasione una trentina di spettatori. Ovvero I gruppi di opposizione “Bene per fare cultura di qualità e che i pochi “eletti” a conoscenza della Comune” e “Parabita Domani” de- invece ha finito per procurare la bef- manifestazione ,visto che non è nunciano il flop della rassegna “Le fa di un brutto ritorno di immagine stata adeguatamente pubblicizzata Notti di Venere”, che nelle intenzio- per il paese. Solo gli spettacoli di nonostante le somme investite». Verifiche sui muretti non previsti Piccolo “giallo” sui lavori di costruzione del parco. Il motivo del con- tendere riguarda la costru- zione di muretti a secco non prevista in progetto, per un importo di 71mila euro. «Quei lavori – re- cita la delibera di Giunta – non sono mai stati ordi- nati né commissionati» e per questo già nel giugno scorso l’impresa era stata “intimata e diffidata” a ri- muovere le opere eseguite “illegittimamente”. Nelle controdeduzio- ni, la ditta aveva precisato che si era reso “opportu- no” costruire quei muretti considerata «la pericolo- sità di alcune aree prospi- cienti cigli di cava a cielo aperto». Ora l’ufficio tec- nico comunale nomine- rà un collaudatore per la redazione di una verifica tecnico-amministrativa sul lavoro “extra” e non previsto in progetto. Aperto nel marzo 2009 e chiuso In alto, le Veneri. Sopra e a destra due scorci del parco. nel dicembre scorso: niente soldi di Daniele Greco cittadini verso il parco. Non ul- Il parco archeologico di Pa-rabita racconta oltre 20.000 annidi storia. E’ come un libro aper-to sui giorni nostri che fa tornareindietro il tempo per scoprire usi Le Veneri senza più voce timo l’allestimento di un riusci- tissimo presepe vivente che ha richiamato non meno di 15.000 persone. Ma “Il Cantiere” era pron- to a realizzare diverse attivitàdi genti primitive che nelle anti-che Ballatium prima, e Baubotae Bavota poi, abitarono questotratto delle Serre Salentine. Peccato però che l’appunta-mento con la storia non sia per-petrabile ai giorni nostri perché muti 20mila anni di storie Tuglie. E’ chiuso dalla prima settimana di gennaio, da quando anni Sessanta le due famose Ve- neri, le statuine paleolitiche in ciò che rimane di un villaggio dell’età del Bronzo. Insomma il nell’ambito del Por Puglia 2000/2006 siano stati funzionali didattiche e laboratori ad uso e consumo delle scolaresche (e non) di Parabita e della provin- cia. Iniziative che dai seminari ai percorsi monotematici, dagli scavi archeologici simulati ai la-la struttura, inaugurata in pom- cioè è scaduta la convenzione di osso raffiguranti figure femmi- Parco delle Veneri è un gioiello solo per il recupero dell’area e boratori di ceramica preistoricapa magna sul finire del marzo quattro mesi con la quale il Co- nili risalenti ad un periodo tra che oltre dal punto di vista cul- non per il suo riutilizzo e la sua ed altre attività ludiche e ricre-2009, oggi è chiusa al pubblico. mune affidava il parco in gestio- 12.000 e 14.000 anni fa. turale (per le antichità così ben rivalutazione. ative avrebbero fatto di quest’a-Ufficialmente per mancanza di ne temporanea alla cooperativa Al suo interno sono stati re- custodite) potrebbe fare circo- Eppure i giovani della coo- rea un contenitore culturale arisorse economiche. Il triste de- “Il Cantiere”. alizzati camminamenti per circa lare Parabita per il mondo, con perativa “Il Cantiere”, che dal cielo aperto.stino che sconta il parco delle L’insediamento rupestre ri- due chilometri, è possibile “im- notevoli ricadute sotto l’aspetto settembre al dicembre del 2010 Per ora non se ne farà nulla,Veneri è tutto in quel cancelletto corda l’uomo di Neanderthal, battersi” in testimonianze di an- turistico ed economico. hanno gestito la struttura, si era- in attesa che le perennemente indi ferro sbarrato all’ingresso, in e qui dai professori Giuseppe tiche civiltà rupestri, resti fossili Ed invece capita che gli no dotati di tanta buona volontà rosso casse comunali possanoprossimità della strada vicina- Piscopo ed Antonio Greco furo- della fauna preistorica, specie 800mila euro spesi con i fi- e di iniziative interessanti per consentire di riaprire lo scrignole parallela alla provinciale per no ritrovate verso la metà degli rare della flora mediterranea, nanziamenti concessi dal Pis mantenere vivo l’interesse dei della memoria collettiva.Corso di dialetto: “Robba Noscia” del poeta Cataldi potrebbe arrivare sui banchi del Comprensivo Giovani scrittori cresconoIdea: a scuola la lingua di Rocco Il dialetto di Rocco Catal- ma è un esempio di vita per tutti. torna Giuseppe Cristaldi Ancora due mesi d’attesa e il 2 agosto del 1980 nel giornodi come materia di studio nelle Studiare i suoi scritti – conclude Giuseppe Cristaldi (foto) tornerà della strage in stazione; che nelscuole cittadine. Per ora è sol- Tiziano Laterza - diventa un’op- in edicola con il suo ultimo la- docu-dramma “Un rumore ditanto un’idea, ma potrebbe di- portunità per divulgare il forte voro letterario. gabbiani – orazione per i marti-ventare un progetto se la propo- contenuto pedagogico insito nel Si intitola “Nefrhotel – Mi ri dei petrolchimici di Brindisi”sta dell’assessore all’Istruzione suo dialetto». hanno venduto un rene” ed è un (edizioni Besa, 2008) rende giu-Tiziano Laterza dovesse pren- Del resto l’eredità culturale romanzo pubblicato da Corvi- stizia alle operai ed alle famigliedere corpo attraverso un pro- di Rocco Cataldi, costruita con no Meda, produttore teatrale ed vittimegramma di collaborazione tra versi, liriche e vibranti preghiere editore bolognese che tra le sue dell’inqui-l’Amministrazione comunale e in dialetto, appartiene a tutti, e fila annovera autori del calibro namentola dirigenza dell’istituto scola- ai parabitani in particolare. Ed di Corrado Augias, Moni Ova- industrialestico comprensivo. è per questo che va valorizzato. dia, Vincenzo Cerami e Marco del polo, Da Palazzo di città è stato Travaglio. e che in Il vernacolo, considerata la “Nefrhotel” consuma la “Belli didisposto l’acquisto di alcuni vo- sua forza espressiva, non puòlumi di “Robba Noscia”, testo trama sul vergognoso traffico Papillonin vernacolo scritto nel 1949 dal più essere considerato una lin- di reni tra Kathmandu e l’Oc- verso ilcompianto “poeta del sud con- gua di serie B, patrimonio delle cidente, uno sporco commercio sacrificiotadino” Rocco Cataldi e riedito Una scolaresca classe sociali poco acculturate, perpetrato soprattutto a danno (edizioninel dicembre scorso per iniziati- espressione inferiore rispetto dei bambini. Davvero un traffi- Controlu-va del centro di cultura “Il Labo- alla lingua nazionale. co immondo ce, 2010) nomia didattica propria della tutto l’opera ed il messaggio diratorio” diretto da Aldo D’An- Poeti in vernacolo trovano Il romanzo si inserisce nel tratta la tra- scuola – spiega l’assessore all’I- Rocco Cataldi che del vernacolo posto nelle migliori letteraturetico. È proprio questa l’opera solco dei precedenti lavori del gica storia struzione Tiziano Laterza – è è stato e rimane il primo cultore. di lingua italiana. Rocco Catal- giovane scrittore parabitano. di una famiglia indigente alledestinata ai ragazzi delle scuole nostra intenzione avviare con la Cataldi è stato un attento ammi- di è tra questi: ora nella scuola Opere di denuncia sociale che in prese con la crisi economica.cittadine, che potrebbero studia-re il vernacolo quale opzione dirigente un progetto che punti nistratore pubblico, un grande è destinato a diventare un fon- “Storia di un metronomo capo- Considerato il successo deiaggiuntiva tra le tante inserite alla salvaguardia della cultura poeta, ma anche un apprezzato damentale strumento linguistico volto” (edizioni Il Laboratorio, precedenti lavori, è comprensi-nell’offerta formativa dell’isti- identitaria del nostro paese. Per maestro di scuola che ha cre- per far capire ai ragazzi le origi- 2007) raccontano la deriva di bile l’attesa per “Nefrhotel – Mituto scolastico parabitano. diffondere e divulgare non solo sciuto ed istruito generazioni e ni e la cultura del paese. una povera famiglia di Messi- hanno venduto un rene”. «Pur nel rispetto dell’auto- il dialetto parabitano, ma soprat- generazioni di bambini. Insom- DG na emigrata a Bologna proprio DG
    • Parabita 24 febbraio - 9 marzo 201124 IN 5 PER UN PROGETTO promosso dalla Provincia di Lecce, le, etnica. Cinque giovani parabitani CONTRO LA DISCRIMINAZIONE con l’obiettivo di promuovere nei parteciperanno così al progetto L’Amministrazione comunale di Pa- giovani una dimensione intercultu- che avrà come prodotto finale la rabita (foto del Comune) ha aderito rale capace di abbattere le barriere realizzazione di un cortometraggio. al progetto “Yead Lecce” (Young create dalla discriminazione di qual- E’ prevista la presenza di delegazioni Energies Against Discrimination), siasi tipo, religiosa, razziale, cultura- provenienti da sei nazioni europee. di Daniele Greco ALTRI TEMPI Nemmeno il tempo di “ri- «Il nostro Car- nevale richia-nascere” che sembra già bello mava migliaia die defunto. Il carnevale parabi- persone dagli altritano quest’anno non si è tenuto paesi», ricordanon per gli inevitabili problemi con nostalgia eeconomici che gravano sull’or- rammarico il pre- sidente della Proganizzazione di simili manife- Loco, Fasanostazioni, quanto piuttosto permancanza di partecipanti. Sembra un paradosso, maè andata proprio così. Anzimai come quest’anno l’Am- Che senso haministrazione comunale avevagarantito all’evento da sempre un Carnevaleorganizzato dalla Pro Loco uncontributo economico (2.000euro in una fase di crisi sta- senza maschere?gnante non sono certamentebruscolini) ma, nonostan- Organizzatori kote questo, gli organizzatoridell’associazione di promo-zione turistico-culturale che facapo al presidente Biagio Fa-sano hanno dovuto ammainarebandiera bianca prima ancoradi salpare. A determinare la debacle èstata la tiepida risposta di as-sociazioni», cittadini, istitutiscolastici pubblici e privati. I Si parte, anzi noquali non fornendo la propriadisponibilità all’evento hannofatto venir meno la componen-te essenziale di un carnevale,ovvero le maschere e la fanta-sia delle creazioni di gruppo.Per la verità qualcuno il suo“presente” l’aveva espresso. Sfilata sfumata sigliere Massimo Caggiula, il presidente dell’associazione altri il compito di organizzare le opportunità di svago e cul- di letargo, la Pro Loco nel 2009 aveva organizzato l’edizioneMa vuoi mettere una sfilata di organizzatrice Biagio Fasano turali. numero 21 della serie, come secarnevale attesa per un anno e le associazioni e parrocchie Tre anni fa la stessa asso- nulla fosse successo prima.con un solo gruppo mascherato chiamate in causa. ciazione Pro Loco aveva cer- L’entusiasmo, in un primoe (forse) un solo carro allego- In tempi non sospetti, Para- cato di ridare un futuro ad una momento, è andato crescendorico? Così, inevitabile è stata bita (da un cittadino del luogo) manifestazione che soprattutto fino a ricolorare e rianimarela decisione di azzerare tutto, è stato etichettato come il pae- negli anni Ottanta si era rita- di allegria le strade del centrocomprese le riunioni prelimi- se del “faciti ca me piace” (fate gliata un ruolo importante fra cittadino. Poi di nuovo tuttonari che in più tempi avevano che mi piace) e mai massima gli appuntamenti carnascia- è sfumato, come se le rugginichiamato intorno allo stesso fu così azzeccata per descri- leschi che si tenevano in pro- accumulate in questi anni di as-tavolo l’Amministrazione co- vere una popolazione sonnac- vincia. E proprio per rinverdire senza avessero vinto le nuove emunale, rappresentata dal con- chiosa, pronta a delegare ad quei fasti, dopo un ventennio positive energie. L’amarezza del presidente della Pro Loco, Biagio Fasano, dopo le mancate risposte di associazioni e gruppi. Partiti tardi? «La lunga assenza ha ucciso la partecipazione» La delusione e l’amarezza di Fasano – Parabita sconta oggi rialzando dopo anni di assoluto quest’anno sarebbe partita con prima. Comunque pazienza. E’ Biagio Fasano, il presidente del- una mentalità diversa, poco oblio. «E’ questo il rammarico notevole ritardo e ciò avrebbe andata così». la Pro Loco che più di ogni altro collaborativa. E probabilmente più grande – sostiene Fasano finito per accorciare i tempi a Ma non tutto e perduto. si è impegnato per la rinascita pagha il fatto che negli ultimi – gli sforzi compiuti negli ulti- disposizione dei gruppi poten- «Cercheremo di salvare il sal- del carnevale parabitano, sono venti anni le nuove generazioni mi due anni non sono riusciti a ziali partecipanti per preparare e vabile – conclude infatti Biagio le più eloquenti risposte di chi non sono cresciute con il cul- ridestare l’entusiasmo dei para- realizzare le loro idee. «E’ vero Fasano – cercando di organizza- combatte contro i mulini a vento to di una grande e partecipata bitani. Tant’è che c’è anche chi che le lettere di invito sono state re per il giorno della Pentolaccia di una collettività ormai lontana manifestazione che richiamava per questo carnevale hanno pre- recapitate a tutte le associazioni una manifestazione che dia la anni luce da quella vivacità cul- in paese migliaia e migliaia di ferito sfilare in manifestazioni di del territorio sotto il periodo na- parvenza di una briosa festa in turale che animava la dinamica persone». paesi vicini piuttosto che impe- talizio – spiega il presidente del- piazza, in modo da permettere Parabita degli anni Settanta, Ot- Il boccone da mandare giù gnarsi per il proprio paese». la Pro Loco – ma è anche vero soprattutto ai bambini ed i ra- tanta e Novanta. è ancor più amaro se si pen- Da qualche parte si mor- che io personalmente avevo gazzi di celebrare il carnevale «Evidentemente questi sono sa che l’evento carnascialesco mora pure che l’organizzazione annunciato le nostre intenzio- anche nel loro paese».Biagio Fasano altri tempi – esordisce amaro della Città delle Veneri si stava per il carnevale parabitano di ni agli interessati molto tempo DGPerformance superlativa della bella squadra allenata da Luigi D’AprileGli Amatori ballano con i primi L’Associazione sportiva di- nei “ufficiali” della federazione citazione speciale merita Sal-lettatistica Parabita United sem- italiana gioco calcio a cui hanno vatore Russo, bomber fino allopre più protagonista nel cam- partecipato, non avendo nessuna scorso anno dell’Ac Parabita dipionato provinciale di calcio intenzione di smettere di tirare Seconda, oggi capocannonierecategoria Amatori organizzato calci ad un pallone e di correre assoluto nei due gironi in cui èdall’Aics (Associazione italiana e sudare sui polverosi campi suddiviso il torneo amatori. Percultura e sport) di Lecce. della provincia, hanno raccolto lui è già pronta una torta per fe- Quando la stagione ha già questa ennesima sfida agonisti- steggiare il trentesimo gol sta-mandato agli archivi la prima ca, ovvero prendere parte con un gionale ormai a portata di mano.parte del girone di ritorno, la notevole ad un torneo amatoria- Nell’elenco, tra gli altri, fi-squadra del presidente Salvato- le che, dal punto di vista qualita- gurano anche Sebastiano Peda-re Resta staziona nei primissimi tivo, non ha nulla da invidiare a ci, centrocampista dai piedi buo-posti del raggruppamento “gial- quelli dilettantistici provinciali e ni che con la Gioventù Calciolo” ed insegue a stretto contatto regionali. Parabita ha giocato per più didi gomito la capolista Atletico La squadra allenata da Luigi un decennio in Prima CategoriaScorrano. Sorpasso in vista? D’Aprile conta su di un grup- prima di chiudere la carriera in Di primissimo piano l’or- po di atleti che oggi non sfigu- seconda con l’AC, Alessandroganico composto da atleti che, rerebbero di certo neppure in Margagliotti, Luca Schirinzi,dopo aver appeso le scarpe al Prima o in Seconda categoria. Colturo Cataldo e Mimino Tur-chiodo per quanto riguarda i tor- Tra gli Amatori “militanti” una lizzi. DG Il gruppo al completo dell’Asd Parabita United, categoria Amatori
    • MATINO Qui i tuoi Vendi? annunci Acquisti? sono Scambi? gratuiti info@piazzasalento.it 24 febbraio - 9 marzo 2011 Pag. 25Conto alla rovescia per l’attesa tangenziale tra viale Panorama e l’area commerciale-artigianale; costo 650mila euroLinea diretta da nord a sud del paeseSi tratta del secondo lotto. Il sindaco: «Sarà un collegamento rapido e comodo» IL SALUTO Illustre dottor Fer- nando D’Aprile, direttore responsabi- le di Piazzasalento, ho letto, con estremo interesse, il periodico politico-amministrativo “Piazzasalento” e deside- ro complimentarmi con lei per l’ottimo lavoro di informazione a favore delle Nostre Comunità . Resto a disposizione, cordiali saluti. Senatore dottor Rosario Giorgio CostaIngresso nord della tangenziale Viale Panorama di Antonella Coppola a via Roma, la principale arteria della città che collega Matino sia con Casarano che con Para- strada vicinale San Salvatore e il tratto iniziale della stessa tan- restante parte è stata reperita nel programma triennale delle opere pubbliche 2010-2012. strada extraurbana secondaria, in quanto il tracciato prescelto Torna l’arte È ormai iniziato il conto alla genziale a cui si ricollega. si sviluppa totalmente all’ester-rovescia per quanto riguarda larealizzazione del secondo lotto bita». Le strade interessate dalla L’importo dei lavori è pari In tutto la tangenziale sarà lunga un chilometro e mezzo e no del centro abitato. «L’obiettivo - spiega il di innestare a 645.571 euro di cui 500miladella tangenziale Est di Matino. Il progetto preliminare, in- costruenda tangenziale sono il prolungamento di via Garibal- finanziati dal ministero dell’E- sarà larga circa dieci metri con due carreggiate. Deve essere sindaco, Giorgio Primiceri - è quello di valorizzare la fun- con un corsofatti, presentato in questi giorni di, la strada vicinale Stallone, la conomia e delle Finanze e la inoltre considerata come una zionalità della rete stradale già Un corso gratuito di innestidal tecnico incaricato, ingegne- esistente consentendo un più delle piante erboree. Lo ha or-re Andrea Romano, è stato ap- rapido e comodo collegamen- ganizzato l’Amministrazioneprovato dalla Giunta comunalee ora, trattandosi di una dero-ga allo strumento urbanistico, Cercansi idee per abbellire piazza Primiceri to della parte Sud dell’abitato di Matino con la zona situata comunale di Matino e in par- ticolare il consigliere delegato Fra non molto piazza Primiceri presenterà getto, solo trenta giorni a partire dall’affida- a Nord ed in particolare con la all’Agricoltura e al turismo ru-dovrà essere sottoposto anche zona artigianale, industriale e rale Rocco Romano.all’attenzione del Consiglio co- un nuovo look. È di questi giorni, infatti, un mento. Per questo i tempi di realizzazione dei bando dell’Amministrazione comunale per lavori non dovrebbero essere molto lunghi. commerciale attualmente anche Il corso, che sembra riferirsimunale. a mestieri d’altri tempi, si svol- La tangenziale in pratica l’affidamento dell’incarico della progettazio- L’apertura delle buste con le offerte avverrà il in fase di ampliamento». ne definitiva ed esecutiva della piazza. 15 marzo alle 16.30 presso l’Ufficio tecnico In tutto, inoltre, saranno gerà dal 14 al 17 marzo, dallecollegherà Viale Panorama 17.30 alle 20 nell’auditoriumcon l’ingresso Nord di Matino. Sono interessati liberi professionisti, singo- comunale. La Commissione procederà, in se- circa una cinquantina i cittadini li o associati nelle forme previste dalla legge, duta pubblica, all’apertura dei plichi contenenti interessati dall’esproprio, poi- della scuola media “Dante Ali-«L’intervento proposto - scrive ghieri”. i soggetti con qualifica di restauratore di beni la domanda di partecipazione, comprovante il ché la tangenziale passerà suiRomano nella sua relazione tec- culturali, società di professionisti, società di in- possesso dei requisiti necessari per la parte- Vi potranno prendere par-nica - riguarda la realizzazione loro terreni. «Si tratta - conclu- te tutti i cittadini interessati ad gegneria, raggruppamenti temporanei d’impre- cipazione alla gara e disporrà l’ammissione o de Primiceri - di una fase chedella direttrice di collegamento sa che dovranno presentare la loro candidatura l’esclusione dei partecipanti. accostarsi ad un mestiere ormaitra il primo tratto della Tangen- comunque è ancora in itinere». dimenticato ma ancora utile e entro le ore 13 del 4 marzo prossimo. L’impor- Il progetto, che sta a cuore a tutti i cittadini, A parte comunque gli altriziale Est e la zona industriale, to presunto della parcella, esclusi gli oneri fi- già qualche anno fa oggetto di un concorso di ricercato. Le domande di iscri-artigianale e commerciale del scali, è stata quantificata in 55mila euro. idee, riguarda non solo la piazza, ma anche gli passaggi istituzionali e buro- zione potranno essere presentatecomune di Matino, con direzio- Chi riuscirà ad assicurarsi l’incarico non accessi e avrà il costo complessivo di 525mila cratici, l’opera pubblica è di entro venerdì 11 marzo, compi-ne Nord-Sud. avrà molto tempo per l’eleborazione del pro- euro. indubbio interesse ed è attesa lando un prestampato, presso la Idealmente la strada in que- da tempo dall’intera collettività sede dello sportello agricolo chestione rappresenta una parallela matinese. si trova in via Porta Carrese.Via al concorso fotografico: due sezioni canoniche e due premi specialiIl volto di Matino in uno scatto di Daniele Greco Nel modulo, solo on-line, ma mancava la dicitura Ritorna “Scatti d’orgoglio”,concorso fotografico rivolto ai Dichiarazioni Igt:giovani che, attraverso un click,sono chiamati a “foto-raccontare” Il pc non “conosce”gli angoli più nascosti del loropaese, le sue risorse naturali e lesue bellezze architettoniche. A Calici di rosato salentino il Rosato Salentopromuovere l’iniziativa (la cui se-rata di premiazione è prevista per Dichiarare quali uve si utilizzano e per fare quale sere espletata esclusivamewnte on-line, cioè tramitela seconda metà di marzo) è l’as- vino: questo il senso della “rivendicazione delle uve computer. Ma grande è stata sorpresa dei vitivini-sessore comunale al Marketing e dei vini Igt”, adempimento che per legge va fatto coltori quando hanno cercato di dichiarare i quan-Carmelo Butera, che quest’anno entro il 15 gennaio di ogni anno. Indicare questi ele- titativi di negroamaro e rosato Salento e non hannosi è avvalso della collaborazione menti relativi alla coltivazione ed alla vendemmia trovato alcuna dicitura relativa a questo vino tipicodell’associazione culturale “Pho- Scatto di Ilaria Sabato, fuori concorso per l’edizione 2011 è alla base di una corretta commercializzazione del di queste terre. Leggendo attentamente sul sito in-tosintesi” di Casarano e della prodotto finale a Indicazione geografica tipica (Igt). formatico indicato dall’ente camerale, si potevanoscuola media di Matino. atività dei ragazzi. E loro esplo- no” e “Tra la gente di Matino”), Le procedure, assicurano i vitivinicoltori, sono già fare le rivendicazioni per il Rosso Salento, il Salen- «L’idea del concorso foto- rando la città, scegliendo sog- quest’anno si aggiungono due laboriose e complesse di per sé; se poi ci si mette to frizzante, ma del Rosato nessuna traccia. Dopografico – spiega Carmelo Butera getti ed inquadrature e vagliando premi speciali. Il primo è dedicato l’impazzimento della burocrazia diventa difficile svariate segnalazioni sempre più preoccupate, i diri-– nasce dalla volontà di inten- ipotesi in gruppo, comunicano il ai “150 anni dell’Unità d’Italia”; venirne fuori. genti della Camera di commercio hanno riunito glisificare il dialogo con i giovani, proprio senso di appartenenza e il secondo ricorda la figura e l’o- È accaduto nel gennaio scorso quel che non interessati giusto il 15 gennaio e li hanno “invitati” adi comprenderne i bisogni e di l’orgoglio di essere parte attiva di pera di Antonio Delle Castelle, deve accadere, quando entro il 15 di quel mese i presentare i documenti per il Rosato Salento su car-migliorare le risposte alle loro questo territorio». cittadino matinese con la passione produttori dovevano fare la “rivendicazione” prima ta. Tutti, dai produttori di rosato di Matino a quelliaspettative. La fotografia è uno Alle due sezioni “canoni- della fotografia, scomparso pre- citata. Per la prima volta, aveva ordinato la Camera di Alezio, hanno infine tirato un sospiro di sollievostrumento che sa scatenare la cre- che” del concorso (“Scopri Mati- maturamente qualche anno fa. di commercio di Lecce, tale procedura doveva es- dopo aver sbattuto la testa per giorni.
    • Matino 24 febbraio - 9 marzo 201126 PARTITO UN CORSO cooperativa “Solidarietà” (in foto il vento finanziario di 200mila euro. Vi DI LINGUAGGIO TEATRALE logo). Le lezioni si terranno tre volte possono partecipare tutti coloro che E’ iniziato il 15 febbraio scorso e si alla settimana nella nuova sala hanno un’età compresa tra i 16 ed i svolgerà per tutto l’anno il corso teatrale che si trova all’interno della 30 anni. Alla fine sarà messa in scena gratuito di linguaggio teatra- struttura dell’ex mercato coperto di una rappresentazione teatrale con le tenuto dai componenti della recenre ristrutturato con un inter- la partecipazione dei nuovi attori. Malati psichici in cerca di una “famiglia” ne trovano due per arrivare ad avere relazioni con gli altri: una bella sfida di Antonella Coppola In un ex asilo Accogliere e formare ai rap-porti le persone diversamente abi-li e più precisamente quelle chepresentano patologie psichicheed intellettive. È questo l’obietti- nasce la “culla” per una nuova vitavo principale che si propongonodi raggiungere i componenti dellacooperativa “Mirabilia Dei Apu-lia” (presidente Lorenzo Crosta)che gestiscono a Matino in viaBolzano (in quelloche doveva essere unasilo poi in abbando-no) la casa-famiglia DAI CIMcon annesso il centro ALLA CASA FAMIGLIAper disabili “Simone Gli ospitiTanturli”. «Il tema affidati alladell’accoglienza - casa famigliaafferma Luigi Ro- di via Bolzanomano, responsabile (a sinistra)della casa-famiglia - sono quelli affidati dalscaturisce originaria- Centro dimente e si sviluppa igienetuttora dal desiderio mentale edi due famiglie di dai Servizivivere in comunio- sociali. Due di loro adesso L’associazione “Amici dine tra loro aprendosi svolgono Nico” è attiva su tutto il terri-agli altri. Per questo attività torio provinciale e ad oggi hamotivo le struttu- lavorativere dell’accoglienza al’esterno. messo in atto una serie di in-sono chiamate co- Qui a destra, terventi ed iniziative a favoremunità familiari pro- due immagini dei soggetti autisti e delle loro della sede e famiglie organizzando conve-prio perchè appunto dell’attivitàgestite da famiglie». gni, seminari, studi ed attività di “AmiciL’inaugurazione con di Nico” ludico-ricreative.la prima pietra è av- Fra queste ultime il proget-venuta il 23 settem- to “Weekend Respiro”, che nelbre del 2005. Successivamente e di Daniele Greco Aiuti ai parenti, spesso molto provati periodo estivo consente alle fa- miglie che vivono la disabilità,precisamente il 19 aprile del 2008la famiglia di Luigi Romano ha Il 10 dicembre del 2007 na- sceva a Matino l’associazione c’è anche un “Weekend respiro” profondamente provate dallainiziato ad abitare lì e poi pian no profit “Amici di Nico”, una continua tensione psicologicapiano è incominciata l’accoglien-za delle persone disabili. In tutto ora nella struttura, struttura che accomuna volonta- ri e cittadini impegnati a realiz- zare soluzioni che consentano a persone con autismo e alle loro Dagli “Amici di Nico” un sostegno creata dalla costante presa in carico di una persona disabile, di “alleggerire” per un po’ la loro dedizione ai propri cari. Inella quale lavorano anche cinquepersone, vi sono sei ospiti, dai 18ai 60 anni, e provenienti da tuttoil Sud Italia e due famiglie che famiglie di vivere una vita mi- gliore sia nel proprio contesto di affetti che nel tessuto sociale. nell’assistenza ai bimbi autistici ragazzi autistici sono ospitati per un paio di giorni in strutture convenzionate, spesso in agri-vivono con loro (quella di Luigi In questi tre anni l’associa- precoce dei soggetti con auti- tivo nelle aree dell’interazione ristiche simili sono disabilità turismo. E qui è stato possibileRomano appunto e un’altra). La zione, presieduta da Maria An- smo, hanno fatto dell’associa- sociale, della comunicazione che durano per tutta la vita, e ad sviluppare momenti ludico-ri-struttura è composta da tre zone tonietta Bove, ha svolto sul ter- zione un punto di riferimento e dell’attività immaginativa) oggi, non è stata ancora trovata creativi di forte carica emotiva.distinte: la comunità familiare ritorio un servizio insostituibile per il sostegno e l’informazione colpiva in media tre bambini una cura. Indispensabile dunque Per il 2011 sono in pro-dotata di 18 posti letto, un Servi- a sostegno dei disabili. La man- di questa particolare patologia. su diecimila, oggi il rapporto è l’apporto della famiglia e del gramma i servizi di centro so-zio formativo alle Autonomie che canza di poli riabilitativi specia- Trenta anni fa la diagnosi di un caso ogni 170. L’autismo tessuto sociale per creare degli cio-educativo diurno e domici-può accogliere fino a 50 persone listici, di un lavoro di rete tra di autismo (il disturbo qualita- e le altre sindromi con caratte- ambiti di sostegno e di aiuto liare e riabilitativo diurno.con aule per la didattica, audito- famiglia, scuola ed istituzioni erium e sala computer e una cucina l’assenza di strutture adeguateprofessionale con sala-ristorante. per la valutazione e la diagnosi Sono numerose le attivitàoccupazionali e creative svolte.Tra queste il laboratorio di de- La convenzionecoupage, la lavorazione dellarafia, realizzazione di manufatti:«Due persone - riprende Roma- Formazioneno - vanno a lavorare fuori: unapresso un commercialista e l’altrocome magazziniere». Ma quale è e un tirociniola giornata tipo all’interno dellacomunità? «La sveglia - raccon-ta ancora Romano - suona alle 7. per 15 disabiliDalle 7.30 alle 8 colazione con È stata una convenzione traascolto di musica classica. Alle 8 l’Ambito sociale di Casarano esi prega e alle 8.15 ognuno inizia Mirabilia Dei Apulia ad aprire lail proprio lavoro: chi nei labora- strada ad un progetto innovativo,tori chi nelle aziende. Alle 13 si per l’inserimento nel mondo delpranza e alle 15, dopo il riposo, lavoro di 15 persone con disabili-si ricomincia nuovamente a la- tà. È la prima volta in campo na-vorare fino alle 18. Dalle 18 alle zionale che la cooperativa sociale20 si svolgono le attività normali associa la propria attività con il Due immagini degli ambienti interni della casa famigliadi una casa: lettura, giochi e così servizio pubblico.via e alle 20 si cena. Dopo cena La convenzione, attivata in prevede un ciclo didattico-lavora- protocollo in cui sia previsto cheognuno è libero di fare ciò che via sperimentale per la durata di un anno, si pone lo scopo di avvia- tivo della durata di dodici mesi, al negli ultimi tre mesi del ciclo for-crede senza però gridare e distur- termine del quale i 15 tirocinanti, mativo lo stage sarà svolto pressobare gli altri. Alle 22.30 si è tutti a re tirocini formativi per soggetti disabili residenti nel territorio tutti con disabilità e selezionati la stessa l’azienda.letto, perché stanchi». dalle liste di collocamento obbli- Sarà proprio Mirabilia Dei E’ opportuno precisare che le dell’Ambito (comuni di Casara- no, no Collepasso, Parabita Mati- Parabita, gatorio, dopo un periodo di forma- (come detto qui accanto) a valu-persone ospiti della struttura sono zione in aula saranno avviati alla tare nella prima fase del progettoquelle affidate dalle famiglie in- no, Supersano, Ruffano e Tauri-sieme al Cim e ai Servizi sociali. sano) sano per favorirne l’inclusione collocazione lavorativa secondo le potenzialità delle persone coin- sociale e fa seguito al protocollo la modalità del “matching”. Tale volte, impegnandole in attività«Si tratta di soggetti - conclude procedura consiste nell’invitare didattiche ed occupazionali e di sottoscritto tra Regione Puglia,Romano - che non possono più Ambito Territoriale Sociale di Ca- l’azienda privata disposta a pren- socializzazione che favoriscanostare in casa con i propri familiari sarano, Comune di Matino, dove dere parte al progetto a dichiarare il mantenimento delle abilità ac-per cui vengono affidati a noi che Mirabilia Dei Apulia ha sede, e la in quale profilo mansionale ha quisite ed il loro rafforzamento,ce ne occupiamo con grande spi- stessa cooperativa. intenzione di occupare la persona impedendo l’aggravamento dellorito di vocazione». Nello specifico, l’accordo svantaggiata ed a sottoscrivere un svantaggio. DG
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Matino 27 CORTOMETRAGGI organizzato nell’ambito del Festival Centro Nazionale del Cortometrag- ARRIVA IL CONCORSO del Cinema Europeo che si svolgerà gio. Per partecipare bisogna iscriversi Sono aperte le iscrizioni al concorso a Lecce dal 12 al 17 aprile prossimi. entro venerdì 11 marzo all’indirizzo “Puglia show”, riservato Il concorso è promosso e organizzato e-mail segreteria@festivaldelcine- esclusivamente a registi pugliesi di dall’Associazione Culturale “Art maeuropeo.it. Su www.festivaldelci- età non superiore ai 35 anni e Promotion”, in collaborazione con il nemaeuropeo.it il bando completo. RITRATTI D’AUTORE A sinistra, l’auto- ritratto di Flavio e Frank. A destra, i Negramaro sulla copertina di XL inserto di Repub- blica, ritratti dai fotografi di Mati- no. A seguire, in senso orario Sud Sound System e Caparezza di Valeria Blanco Da un raggio d’azione regio-nale - come fotografi di Après laclasse, Sud sound system, Ca- I due fotografiparezza - ad uno nazionale. Èl’ultimo “scatto” compiuto da sempre piùFlavio&Frank. Il loro ultimo la-voro, infatti, è stato ritrarre Mali-ka Ayane, cantante della scuderia richiesti. PiaceSugar di Caterina Caselli, propriocome i salentini Negramaro, an- l’iperrealismoche loro tra i “clienti” dello studio L’ultimo “scatto”Imagery31 di Matino. Flavio eFrancesco Sabato, entrambi sullatrentina, sono due fratelli diplo-mati all’Istituto europeo di designdi Roma. Lavorano insieme dal2004 e, in circa sei anni di attivi-tà, hanno collezionato una serie di di Flavio & Franksuccessi: le loro foto campeggia-no sulle copertine degli album dicantanti e gruppi del momento.Pugliesi, ma non solo. Dopo due master in fotografiadi moda e fotoritocco digitale allaJohn Kaverdash school di Milano, stre immagini. Amiamo catturare si, sembra essere un periodo fe- ritratto. Ultimo in ordine di tempoFlavio e Frank hanno sviluppato le sfumature dei volti. Lavorando lice, almeno a giudicare dagli ul- è il molfettese Caparezza, per cuiuno stile personale che punta mol- quasi in simbiosi riusciamo a dare timi lavori. Flavio e Frank firmano le imma-to sulla fotografia commerciale e importanza al rapporto inscindibi- Il passaparola tra artisti hasul ritratto. «L’iperrealismo - spie- le tra scatto e postproduzione». E fatto in modo che siano sempre gini di copertina dell’album ingano - è la caratteristica delle no- questo, per i due fotografi matine- più quelli che li contattano per un uscita il primo marzo prossimo.
    • TAURISANO Inviaci Condividi le tue foto i momenti t a o.i importanti nt ale as della tua zz e@pia vita ion az 24 febbraio - 9 marzo 2011 Pag. 28 redL’ associazione gestirà il Centro informativo e creativo in un immobile di piazza Pietralaia confiscato dallo StatoAldue coop curerà l’emergenza educativa con laboratori e attività comuniCon “Sole” la casa tolta alla mala di Mariarosaria De Lumè Il presente e il futuro dell’as-sociazione “Il Sole” possonoessere racchiusi nel titolo delprogetto iniziato la scorsa esta-te e che durerà due anni: “Sapercrescere” perché può essere rife-rito sia all’oggetto (i ragazzi chene usufruiscono) sia ai program-mi futuri della stessa associazio-ne. Il presente riguarda il soste-gno scolastico ad una trentina diragazzi che vengono seguiti nelpomeriggio da cinque educato-ri e che nei mesi estivi hanno Soggiorni marini ma anche doposcuola e aiuti ai disabilipartecipato a vari laboratori cheavevano un duplice scopo, farconoscere i mestieri di una vol- la conoscenze delle emergenzeta e nel contempo sviluppare la culturali e turistiche e quindi lamanualità. Il presente è anche la loro pubblicizzazione. Si tratteràgestione di un Centro diurno per di formare delle guide turistichediversamente abili e l’assistenza a arrivare anche all’edizionea famiglie in condizione di disa- cartacea di percorsi turistici.Ingio economico. questa attività l’associazione Il futuro è alle porte e impe- pensa di impiegare ex detenuti.gnerà al massimo l’associazio- Alle fasce più deboli è dedicatane. Pensando ai diversamente la creazione di uno sportello diabili ha presentato alla Regione I ragazzi del Centro in partenza per le vacanze: una delle attività dell’associazione consulenza psicologica e legale.Puglia il progetto “Raggio di L’attenzione è rivolta in modosole” in cui la struttura di rife- particolare alle famiglie dei di- versamente abili perché sianorimento in grado di dare ospi-talità al centro diurno sarà un Beni confiscati consapevoli dei loro diritti.casello delle Ferrovie del Sud alla Scu: sono 101 In conclusione, quindi, un progetto che si muove a tuttoEst in agro di Acquarica. Finoral’associazione ha contato esclu- di cui sei in città cenzo Annunziata (la presidente è Anna Saranelli che è sempre tondo nell’area del disagio nel- la fase di prevenzione e di so-sivamente sulla solidarietà dei molto occupata). «Il progetto,soci e su piccoli contributi delle È lungo l’elenco dei beni stegno. Un progetto articolato confiscati ai clan malavitosi: che nasce dalla consapevolez- certamente, ma al di là di ognifamiglie, se il progetto sarà ap- za di una emergenza educativaprovato dalla Regione è chiaro serve renderlo noto anche per valutazione di merito, senza pe- promuovere progetti che li diffusa, ruota intorno alla realiz- raltro togliere nulla all’impegnoche si potrà offrire un servizio zazione di quattro laboratori chemigliore. tolgano dallo stato di abban- dell’associazione che si è aggiu- dono in cui si trovano e li ren- hanno il ruolo, oltre di insegna- dicato il bando, bisogna pure Il futuro senza se, perché or- re i mestieri di una volta ormaimai si lavora su basi certe, è il dano utili per servizi sociali, dire che non c’è stata competi- restituendo in qualche modo quasi scomparsi, anche quello zione. Non hanno sgomitato le“Centro informativo e creativo” di allacciare i fili di comunica-che opererà in un immobile di quello che è stato ingiusta- associazioni locali (che ci sono mente tolto alle comunità. È zione tra le vecchie e le nuove e anche in gran numero, alme-piazza Pietralaia, sottratto ad un generazioni. Saranno, infatti,esponente di spicco della mala- lungo anche l’elenco dei paesi no sulla carta in quanto iscritte interessati (accanto l’elenco gli anziani a trasmettere la loro all’Albo comunale) per parteci-vita salentina negli anni Ottanta,Giuseppe Scarlino. Il finanzia- pubblicato dalla Gazzetta del sapiente manualità ai ragazzi.» pare al bando in un confrontomento c’è e sono fissati anche Mezzogiorno). I beni confisca- Sono previsti laboratori di tom- che sarebbe stato utile a tutti. «È ti in modo definitvo alla mala bolo, telaio, pittura e ricamo su quello che dispiace - concludei termini entro cui i lavori di stoffa che probabilmente saran-ristrutturazione dovranno essere sono complessivamente 101 e Vincenzo Annunziata - perché sono di vario tipo: ci sono 20 no prevalentemente frequentati l’Amministrazione comunale haultimati, cioè nei prossimi dieci dalle ragazze.mesi. Il progetto che ha vinto il aziende, quattro ville, 18 case, invitato tutte le realtà associati- 17 appartamenti, sei locali, 17 C’è un altro laboratorio su ve, ma c’è ancora paura».bando indetto dal Comune è sta- cui si ferma in particolar modoto presentato da “Il Sole” insie- terreni agricoli, sei box, undici Paura e rispetto? Paura e edifici, un terreno edificabile, il vicepresidente, quello che si rispetto. Buon lavoro, vicepresi-me a due cooperative sociali,”Il può chiamare di promozionelavoro” e “Il primo sole”. Ce una stuttura industriale. dente, davvero buon lavoro. del territorio e che presupponene parla il vice presidente, Vin-Un riconoscimento a Palazzo Madama per gli scolari del “G.Carducci” Sabato 12 febbraio, presso solennità si era svolta nel Pa- Green crossBelle leggi quelle dei bimbi la sala convegni del comples- so di Borgo Cardigliano, il Direttore Generale dell’Uffi- cio Scolastico Regionale del- premia i ragazzi lazzo del Quirinale, alla pre- senza del Presidente della Re- pubblica, Giorgio Napolitano, del Ministro dell’Ambiente, Martedì scorso il presidente del Senato, Re-nato Schifani, nell’Aula di Palazzo Madama, ha la Puglia ha consegnato agli alunni del 1^ Circolo Didatti- del 1° Circolo Stefania Prestigiacomo e di Guido Pollice, Presidente di co di Taurisano, vincitore del Green Cross Italia.consegnato i riconoscimenti ai bambini vincitori Concorso Nazionale “La terradella terza edizione del progetto “Vorrei una leg- scenze traducibili in com- Sabato scorso, nella ri- cambia. E noi?”, un attestato portamenti più consapevoli e presa della manifestazione age che....” Tra i premiati ci sono i bambini del 2° con firma autografa di RitaCircolo “G. Carducci” di Taurisano. responsabili, favorendo allo Borgo Cardigliano, in un’at- Levi Montalcini, premio No- stesso tempo la nascita di una mosfera di festa, sono inter- “ Vorrei una legge che...” è un’iniziativa pro- bel per la medicina.mossa dal Senato della Repubblica in collabora- coscienza ecologica. Si tratta, venuti Marinella Chezza, di- Il concorso è stato pro-zione con il ministero dell’Istruzione, dell’Uni- cioè, di diffondere l’interesse rigente 1^ Circolo didattico di mosso e organizzato da Greenversità e della Ricerca, rivolta ai bambini delle Cross Italia, sezione nazionale collettivo nei confronti dei Taurisano, Lucrezia Stellacci,scuole primarie italiane. I bambini, guidati dai dell’omonima associazione temi ambientali e sollecitare direttore Ufficio scolasticoloro insegnanti, hanno avanzato le loro proposte di internazionale fondata da Mi- perché tutti diano un contribu- regionale della Puglia, Mar-legge servendosi di filmati, disegni, poesie, canti e chail Gorbaciov, riconosciuta to per contenere le cause dei cella Rucco, Direttore ufficiocartelloni. Il tutto accompagnato da un “diario del- dal Ministero dell’Ambiente. mutamenti climatici in corso. X di Lecce, Luigino Binanti,le discussioni’ a documentazione anche del con- sultabili dal sito www.senatoperiragazzi.it. Tutti Lo scopo del concorso La cerimonia ufficiale docente Università del Salen-fronto e dell’approfondimento sul tema che era gli elaborati dal 22 al 25 febbraio saranno esposti è quello di sensibilizzare gli della consegna del premio al to, Luigi Guidano, sindaco distato assegnato, cioè l’anniversario dei 150 anni nella Sala Maccari di Palazzo Madama. alunni sulle tematiche am- Primo Circolo Didattico di Taurisano, Rosario Giorgiodell’Unità d’Italia. Il progetto ‘Vorrei una legge che...’’ prosegui- bientali, facendo acquisire Taurisano c’era già stata il 9 Costa, senatore della Repub- Sono stati selezionati quindici lavori, ora rac- rà nei prossimi mesi quando saranno i senatori ad loro competenze e cono- novembre scorso. Con grande blica italiana. RScolti in una pubblicazione curata dal Senato e con- incontrare i giovanissimi nelle loro scuole. MDL
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Taurisano 29 FUOCO NELLA NOTTE ha distrutto la Fiat Uno di proprietà Casarano. Oltre a quelli all’auto, non DISTRUTTA UNA FIAT UNO di un cinquantenne disoccupato del sono stati registrati altri danni alle Mistero su un’auto andata in fiam- luogo. Sul posto, dopo l’allarme dato persone o alle cose. Negli ultimi mesi me la notte tra sabato 12 e domeni- dalla stessa vittima, sono interve- diventano sempre più frequenti gli ca 13 febbraio in via Alfieri. L’incen- nuti una squadra di vigili del fuoco episodi di questo genere in tutta la dio, probabilmente di origine dolosa, e i carabinieri della Compagnia di provincia di Lecce. Documento del Pd, le reazioni; l’appello del Pdl e i primi candidati a sindaco IL DILEMMA di Mariarosaria De Lumè “Tutti vicini vicini” Neppure l’Ici Niente più tassa neanche per la “prima casa” ma ci sono regolamenti piuttosto diversi Il 15 e il 16 maggio Taurisanoandrà alle urne come gli altri 20paesi del Salento che rinnoveran-no le loro amministrazioni locali.Circa tre mesi, quindi, per definirecoalizioni, program-mi, candidati sindaco prove di intesa è uguale per tuttie consiglieri. Ancoranon ci sono candidatiufficiali all’impegnodi primo cittadino(Luigi Guidano, sin- ALLA CONQUISTA DEL COMUNE Ecco qui alcuni dei protagonisti dopo l’abolizione Niente Ici sulla prima casa. scuderie, rimesse, autorimessedaco alla fine della della lotta per conquistare il L’imposta è stata completa- soffitte e cantine, tettoie chiusesua seconda legisla- Comune con le mente abolita nel maggio del o aperte ecc.(categoria catasta-tura, è per legge fuori prossime ele- 2008, ma era stata già cancel- le C2, C6, C) se ubicate nelladalla gara), circola- zioni del 15 e lata per la quasi totalità dei casi stessa unità immobiliare o nelno solo voci anche su 16 maggio. agli inizi di quello stesso anno complesso immobiliare neleventuali coalizioni. Da sinistra: con la legge finanziaria. quale è compresa l’abitazione il consigliere Il Pd, compo- provinciale Ma cosa si intende per pri- principale.nente maggioritaria dell’Italia ma casa? La domanda si pone Gallipoli: le case (non loca-del raggruppamen- dei Valori, perchè proprio sul concetto di te) degli anziani o dei disabilito di centrosinistra Gianfranco “prima casa” si sono verifica- residenti permanentemente inal governo, con un Coppola; il te notevoli differenziazioni tra istituto di ricovero; box, gara-documento ufficiale portavoce del Comuni al momento di ela- ge, cantina, soffitta ecc. (ca- movimento”fatto col gruppo con- “Taurisano , borazione dei regolamenti di tegoria catastale C2, C6, C7)siliare, ha rotto gli domani-la competenza. nei limiti di una pertinenza perindugi, facendo una Sinistra”, Cominciamo col dire che ogni categoria catastale.valutazione dei dieci Romeo Sa- è abitazione principale quella Matino: le abitazioni dateanni di governo della bato; dove il proprietario o il titola- in uso ai figli coniugati che il coordinatorecittà e mettendo in ri- del Pdl, Marco re di altro diritto reale (come l’ le utilizzano come abitazionelievo quelle che saranno le linee Rizzello; usufrutto, il diritto di abitazione principale; le case (non locate)portanti della coalizione che ver- il segretario ecc.) ha la residenza anagrafica. degli anziani o dei disabili resi-rà. La presa di posizione è stata del circolo del Ma la casa non deve avere le denti permanentemente in isti-mandata al gruppo “Taurisano Pd, Claudio caratteristiche di un’abitazione tuto di ricovero; box, garage,domani-la Sinistra”, all’Italia dei Leuzzi di lusso (ville, castelli e palazzi cantina, soffitta ecc. se ubicateValori, a Rifondazione comunista o abitazioni di tipo signorile) nella stessa unità immobiliaree ai Comunisti italiani. Nella pri- stretto un patto con Sel, Socialisti candidato sindaco al pari del con- elettorali provinciali e regionali, La legge contempla anche dell’abitazione principale.ma parte della nota il Pd, guidato e “Taurisano domani-La Sini- sigliere uscente Gianni Liuzzi e “è riuscito nell’intento di dimo- tipologie di immobili diversi Parabita: Le abitazionida Claudio Lezzi, esprime un giu- stra”. Romeo Sabato, esponente dell’ex sindaco Mario Manco, ca- strare che, almeno numericamen- che considera abitazioni prin- concesse in uso gratuito ai pa-dizio positivo sull’attività di que- di quest’ultimo gruppo, parla di duto dopo appena 18 mesi - deve te, il paese è amministrato da una cipali esenti dall’Ici: la ex casa renti fino al secondo grado (trasti dieci anni sia in relazione alla fase interlocutoria e costruttiva. In sedersi intorno ad un tavolo e dia- forza di minoranza e da qui nasce coniugale del marito o della nonni e nipoti e tra fratelli) esituazione passata, sia alla realiz- questi giorni prepareranno la ri- logare per mettere insieme uomi- l’obbligo di aprire un dialogo con moglie “non assegnatari” che affini sempre fino al secon-zazione di servizi primari “che sposta al Pd sulla base di tre punti ni ed idee in grado di prospettare tutte le forze politiche che non si non possiedono nello stesso do grado (fratelli e sorelle delgarantiscono una migliore più ci- fondamentali: ricambio graduale un’alternativa possibile alla cit- riconoscono in questa ammini- Comune un’altra abitazione coniuge); le case (non locate)vile vivibilità alla nostra città”. La e necessario della classe dirigente, tadinanza. La compattezza e, so- strazione”. Rizzello si fa quindi principale e gli immobili ap- degli anziani o dei disabili re-nuova Amministrazione non do- miglioramento di metodi e criteri prattutto, la chiarezza con l’eletto- carico dell’onere di “formare una partenenti alle cooperative edi- sidenti permanentemente invrà più preoccuparsi di fogna nera di amministrazione, rapporto più rato sono le chiavi per il successo lista forte che sia in grado di sba- lizie a proprietà indivisa o gli istituto di ricovero; una solao metanizzazione per cui potrà partecipativo con i cittadini. alle prossime elezioni comunali». ragliare l’attuale giunta, ridare vi- alloggi regolarmente assegnati pertinenza (garage, cantina,dedicarsi “a nuove prospettive di “Le opposizioni hanno l’ob- Secondo Rizzello “l’aspettati- gore alla nostra cittadina e porre dagli istituti autonomi per le soffitta, ecc) per ogni “primacrescita”.Si coglie nel documento bligo di dialogare”: questo l’ap- va per un cambiamento si sen- rimedio all’immobilismo che ha case popolari. casa”.la fiera consapevolezza di aver pello invece lanciato da Marco te nell’aria, i cittadini vogliono caratterizzato l’amministrazione I singoli Comuni hanno poi Sannicola: box, garage,operato bene per cui l’esperienza Rizzello, coordinatore del Pdl. archiviare un decennio fatto di degli ultimi dieci anni. «Per ciò deciso, con i loro regolamenti, cantina, soffitta, magazzini oamministrativa maturata rappre- «Chi non si riconosce nei metodi disegualianze e di privilegi per che riguarda il candidato Sindaco quali altre situazioni “assimi- locali di depositi ecc. (categoriasenta “un valore da preservare”. di questa maggioranza - prose- pochi”. Il Pdl, alla luce dei risul- - conclude - che guiderà la coali- lare” al trattamento agevolato catastale C2, C6, C7) nei limitiPoi viene il concetto di novità, gue Rizzello, che potrebbe essere tati ottenuti nelle recenti tornate zione, il Pdl ha una sua rosa di dell’abitazione principale. di una sola pertinenza; le casesottolineato con forza quando nominativi che metterà a confron- In altre parole, a secondo (non locate) degli anziani o deisi afferma che ogni partito della to con chi condivide il percorso del Comune dove si trovano, disabili residenti permanente-coalizione futura dovrà “in piena comune e quando saranno maturi possono essere liberi dall’im- mente in istituto di ricovero.e responsabile autonomia, senza i tempi proporrà alla cittadinanza posta Ici gli immobili concessi Tuglie: le abitazioni datesubire veti e condizionamenti di lista e candidato Sindaco». in comodato d’uso gratuito ai in uso tra genitori e figli chesorta degli altri partiti partner, in- parenti (che vi risiedono), le le utilizzano come abitazionedicare gli elementi che garantiran- La sperimentazione abitazioni degli anziani resi- principale; magazzini o localino il concetto di novità nelle per- denti in istituti di ricovero e le di deposito, stalle scuderie, ri-sone e nei metodi da utilizzare”. per monitorare pertinenze dell’abitazione prin- messe, autorimesse nei limitiNello scenario difficile per gli i rifiuti continua cipale (es. garage, soffitte, can- di due pertinenze.enti locali, si sottolinea la priorità tine al servizio dell’abitazione). Taurisano: due o più unitàdi comportamenti ispirati a legali-tà e senso civico. In conclusione, Raccolta Esaminiamo allora, Comu- ne per Comune le tipologie di immobiliari iscritte separata- mente in catasto ma unite diil Pd pensa che sia possibile dare immobili per cui non si paga fatto e usate come abitazionevita ad una coalizione più ampiapossibile “con il coinvolgimento differenziata: l’Ici (dati desumibili dai Rego- lamenti comunali). principale (principio valido per tutti gli Enti secondo unadi forze non propriamente collo-cate nel classico centrosinistra, composter Alezio: gli immobili con- cessi, con contratto di como- sentenza della Cassazione dell’anno 2008); gli immobilicome peraltro sta succedendo inpiù realtà”. Come è stato accolto il do- Contenitore per differenziare vetro e lattine a disposizione dato d’uso gratuito, come abi- tazione principale ai parenti in linea retta (che discendono uno utilizzati come unica abitazio- ne principale sul territorio na- zionale dal personale di forzecumento del Pd? Gianfranco dall’altro) e a quelli in linea armate e polizia prescindendoCoppola dell’Italia dei valori, Procede bene, per quanto sostiene l’assessore Regione Puglia che registra mese per mese i dati collaterale (al massimo tra cu- dalla residenza; le abitazioniconsigliere provinciale, dichiara all’Ambiente Osvaldo Sabato, la sperimentazione della raccolta differenziata. Nel report dell’anno gini); garage box o posto auto, concesse in uso tra genitori e fi-che il suo partito è in sintonia con di monitoraggio della raccolta differenziata che appena trascorso la differenziata per Taurisano si cantine e soffitte se ubicate ad gli (utilizzate come abitazionequanto espresso dai democra- interessa circa un centinaio di famiglie e che co- ferma al 21,527%. una distanza non superiore a principale); le case (non locate)tici, quindi sì all’«allargamento stituisce una tappa propedeutica all’informatizza- Interessante è guardare il grafico dell’anda- 100 metri dall’abitazione prin- degli anziani o dei disabili resi-della coalizione a forze esterne zione del conferimento dei rifiuti, come è previsto mento del 2009 e del 2010. Ad agosto di due anni cipale. denti permanentemente in isti-ai partiti, associazioni, società ci- nel contratto con l’Igeco che ha la gestione del fa si registrò davvero un’impennata strepitosa: la Casarano: le abitazioni tuto di ricovero; box, garage,vile eccetto a quanti nelle ultime servizio. Non ci sono ancora dati precisi perché raccolta differenziata raggiunse la percentuale del date in uso ai figli che le utiliz- cantina, soffitta ecc.campagne elettorali hanno mili- 54%. Poi i valori sono cominciati a calare fino al zano come abitazione principa- La situazione decritta pertato nelle liste di centrodestra”. al momento ci sono difficoltà con il software che 21,52 dell’anno appena trascorso. Vale la pena le; due o più unità immobiliari ogni Comune è stata congela-Si riserva la valutazione un altro gestisce l’informatizzazione. Nemmeno dati certi chiedersi quali furono le condizioni tanto favore- iscritte separatamente in catasto ta dalla legge alla data del 29possibile alleato, Salvatore Rocca per quanto riguarda la diffusione dei composter voli da far raggiungere alla differenziata un tra- ma unite di fatto e usate come maggio 2008 e quindi ad oggidi Rifondazione comunista: «Ab- che sono stati distribuiti gratuitamente e che per- guardo così alto e poco comune nel Sud. abitazione principale (principio non si possono né aggiungerebiamo preso atto del documento mettono di differenziare l’umido ricavando ulte- Continuano intanto i mugugni in relazione valido per tutti gli Enti secondo né eliminare esenzioni per ledel Pd ma questo non vuol dire riore vantaggio per l’ambiente. «Ci sono ancora alla Tarsu per gli avvisi di accertamento delle su- una sentenza della Cassazione diverse tipologie abitative.che siamo d’accordo». Di fatto composter disponibili ed è possibile richiederli perfici da tassare, già previsto nella Finanziaria dell’anno 2008); le case (nonnon condividono l’allargamento telefonando semplicemente al numero verde» sol- del 2005. Probabilmente un buona raccolta diffe- locate) degli anziani o dei disa- Monica Laterzadella coalizione, vogliono il rin- lecita l’assessore Sabato. renziata potrebbe avere un ruolo decisivo nell’ab- bili residenti permanentemente dirigente comunalenovamento e dicono di avere già Un dato ufficiale ce lo fornisce il sito della battimento della tassa sui rifiuti. in istituto di ricovero; stalle, settore finanziario
    • Taurisano 24 febbraio - 9 marzo 201130 PER RICEVERE LA POSTA Comune invita i cittadini a dotare le una dichiarazione di disponibilità SENZA PROBLEMI proprie abitazioni di cassette per la a ricevere la corrispondenza nella Nell’attesa che sia conclusa la corrispondenza adeguate a conte- cassetta modulare installata nello procedura della denominazione nere i formati che riceve o potrebbe spazio esterno dell’ ufficio postale di delle strade urbane e vicinali con ricevere. In particolare invita i resi- Corso Vanini. l’assegnazione dei numeri civici, il denti nelle contrade a sottoscrivere Nell’asilo “Lopez y Rojo” Consultorio, prelievi, medici, guardia medica di Mariarosaria De Lumè Pronto il Centro tuttofare in un’unica sede i servizi sociali e quelli sanitari in una visione Non è stata ancora fatta l’i-naugurazione ufficiale, che av-verrà prevedibilmente alla finedi questo mese, ma da qualchegiorno alcuni servizi assisten- altri servizi sono in arrivo sta proprio qui. varie suppellettili e si sta infine organica ed efficiente della sa- lute pubblica che vede al centro dell’attenzione gli utenti e non solo gli operatori, comincia ad affermarsi anche nel nostro ter-ziali dell’Asl si sono trasferiti La Guardia medica garanti- completando l’arredo. ritorio. Infatti altre esperienzepresso il presidio sanitario terri-toriale di Viale Rimembranze di Come s’impara a fare i genitori rà il servizio notturno, prefesti- vo e festivo, il centro Prelievi, Nel vecchio asilo d’infan- zia ”Lopez y Royo”, quindi, similari sono a Casarano Ruffa- no e Supersano. Casarano,Taurisano (foto a destra). L’asilo nido comunale “Fuori di zucca” di Taurisano in come nella vecchia sede, sarà Ma si prospettano nel futuro Sono infatti già di fatto ope- recuperato e ristrutturato con i collaborazione con il Distretto sociosanitario di Casarano or- altre novità destinate a rendererativi il Servizio di Guardia me- operativo tre volte a settimana, fondi del Comune, che ha im- l’offerta di salute più efficiente, ganizza un corso di formazione sul sostegno alla genitoriali- al mattino dei giorni dispari. Il pegnato ben 270mila euro, edica, il Centro prelievi e il Con- tà “Essere genitori oggi”. Il tema risulta essere di attualità e più organica e di più facile ac-sultorio familiare, in attesa che consultorio in questa nuova sede dell’Asl che vi ha contribuito cesso per i cittadini. Sarà data, viene spesso affrontato nel tentativo di rispondere in modo continuerà ad erogare i servizi con altri 100mila euro, dopo ilil Centro si completi con gli altri coordinato dalle varie agenzie formative a quella che viene infatti l’opportunità di accedereservizi previsti; il tutto finalizza- come già ha fatto nel passato. trasferimento dei medici di base nella medesima sede, anche a definita “l’emergenza educativa”. Il corso, che sarà articolato A breve comincerà ad opera- si svolgeranno le operazioni dito, come si ricorderà, ad evitare in tre incontri, si terrà nei giorni 3, 17, e 31 marzo 2011 dalle servizi specialistici.inutili e dispendiose peregrina- re il Gruppo di medici di Medi- un vero e proprio Centro poli- Di tutto ciò si sta continuan- ore 16,00 alle ore 18,00. Sarà possibile usufruire di un servizio cina generale. In questi giorni si funzionale territoriale, in gradozioni degli utenti del Servizio gratuito di baby-sitting. Il relatore sarà il dott. Luciano Pro- do ad interessare il responsabi-sanitario pubblico da un ambu- stanno ultimando poi i lavori di di soddisfare, in un colpo solo, le del distretto socio sanitario venzano, psicologo/psicoterapeuta.latorio all’altro. La novità della adeguamento necessari; si stan- diverse e differenti esigenze. di Casarano, il dottor Luigi Destruttura taurisanese, in fondo, no sistemando i computer e le La possibilità di sistemare Francesco.Allo storico “Don Bosco” si è affiancato il “M. Ausiliatrice” Via Taurisano-MiggianoBen due oratori dossi pericolosi addioper fare comunità La Miggiano-Taurisano, nel tratto di ini- zio del centro abitato di Taurisano fino alla intersezione stradale con la strada di accesso alla zona industriale, sarà oggetto di un inter- vento di sistemazione per 1 milione e 340mila euro. È quanto deliberato dalla Giunta pro-Cinema, teatro, hobby e scuola calcio vinciale nei giorni scorsi. I lavori prevedono la realizzazione di una rotatoria nel punto di accesso della zona industriale, la revisione dell’altimetria, la sistemazione idraulica, l’a- deguamento della sovrastruttura stradale me- diante un tappeto ad elevata macrorugosità superficiale (tipo drenante o “antiskid”). Per aumentare il grado di sicurezza del tratto di strada è prevista, inoltre, la realiz- zazione di una rete di drenaggio costituita da canalizzazioni che convogliano l’acqua in un impianto di trattamento delle acque che prov- vede alla loro grigliatura e disoleatura e suc- cessiva immissione in trincea drenante. Soddisfazione viene espressa dall’asses- sore provinciale all’Edilizia stradale, Massi- mo Como: «È un ulteriore intervento che ha Palazzo dei Celestini, sede della Provincia. come finalità quello di migliorare lo standard di sicurezza sulle arterie provinciali. Abbiamo lotto». Anche il comandante dei vigili urbani destinato oltre un milione di euro per la siste- di Taurisano, Giuseppe Greco, ritiene che l’in- mazione ed il miglioramento di un’arteria fon- tervento deliberato in questi giorni dalla Pro- di Rocco Schiavano damentale del e per i collegamenti con il sud vincia di Lecce sia importante e indifferibile, Salento: si tratta del primo lotto, che interessa considerato il fatto che su quella strada, a cau- L’oratorio è luogo d’incon- principalmente il territorio di Taurisano, ma in sa dei dossi, sono avvenuti in passato nume-tro e di aggregazione per eccel- tempi molto brevi, con risorse già impegnate, rosi incidenti, alcuni dei quali anche mortali.lenza, un concetto consolidatosi approveremo anche il progetto del secondo MDLnel tempo che a Taurisano, neglianni, ha vissuto alti e bassi, tradifficoltà non indifferenti, poi onardo Salerno, che dal 2003superate dalla voglia e dalla de- costituisce un costante riferi- Per Puffetta ‘82terminazione delle persone che, mento e svolge una propositi-di volta in volta, hanno ricoperto va e variegata attività rivolta al Carissimo amore mio,e svolto ruoli chiave nell’ottica mondo giovanile e alle stesse ti scrivo queste righe per farti capiredel funzionamento e dell’orga- famiglie. Rispetto al “Don Bo- quanto sto soffrendonizzazione delle diverse attività. sco”, quest’ultimo è un orato- vedendo come si sta chiudendo Oggi a Taurisano ci sono rio che “soffre” la mancanza di il nostro rapporto.due oratori, facenti riferimento E’ da parecchio che non facciorispettivamente alla Parrocchia spazi esterni, il che non consentedella Trasfigurazione, la cui di svolgere un’adeguata attività qualcosa d’importante per noi.istituzione è risalente agli anni sportiva, come dichiara il par- Purtroppo ero entrato in un immobilismo cronico‘70, e alla Parrocchia Maria Due momenti di socializzazione all’oratorio Don Bosco. roco Don Leonardo Salerno: dovuto anche alla precaria situazione lavorativaSantissima Ausiliatrice, istitu- «L’impegno non manca, ma gli in cui mi trovavo.ito nel 2003. In entrambi i casi saper utilizzare il tempo libero, collaborazione con l’Asd Uni- spazi sono di vitale importanza Nel nostro rapporto abbiamo sbagliato entrambisono realtà che hanno fatto della ma soprattutto tanto sport, con ted Taurisano, che ne coordina per arricchire le potenzialità e chi più, chi meno.concretezza e dell’altruismo una particolare riguardo al calcio, di- l’attività e consente, allo stesso diciamolo chiaro: lo sport senza E’ mancata soprattutto la quotidianità,sorta di sfida alle devianze e ai sciplina che ha dato vita all’Asd tempo, alle diverse compagini spazi attrezzati non ha senso che vivere il rapporto, le feste e tant’altrorischi social, superando le pro- Scuola calcio Don Bosco, che giovanili di partecipare ai rela- esista. Contiamo di recuperare Lo sai che se uno non lavoraprie carenze, strutturali o orga- raccoglie e movimenta un grup- tivi campionati agonistici. Al di l’area adiacente alla parrocchia, si sente una persona diversanizzative, di risorse umane o di po non indifferente di giovani là del calcio, comunque, ciò che ma ci vuole uno sforzo concre- e così subentrano isterismi, depressione e il resto.strategie coinvolgenti, che pure conta è lo spirito ineguagliabilesembrano esserci a parlare con i e giovanissimi taurisanesi. La che anima tanti giovani e tanti to da parte del Comune, che ne Non è una giustif cazione,diretti interessati. gestione della Scuola calcio è af- volontari, che nel fine settimana è proprietario. E’ un’area che si ti chiedo solo di capire il periodo lungo L’oratorio “Don Bosco” fidata, ovviamente, ad istruttori si ritrovano al “Don Bosco” per adatta benissimo a spazio spor- due anni che ho vissuto.della Parrocchia della Trasfigu- competenti, ed è svolta in stretta stare insieme, riflettere e discu- tivo attrezzato, il che ci farebbe Cerchiamo di capirci,razione, da sempre identificato tere su ciò che accade non solo a fare il vero salto di qualità. L’o- un grande amore non può f nirenella memoria collettiva con don Taurisano ma pure nel resto del per incomprensioni, puntigli o cose simili. biettivo è quello di coinvolgereRenato Attanasio, rappresenta L’ultimo arrivato soffre pianeta. Siamo ancora in tempo la famiglia, fare dell’Oratorio iloggi un punto di riferimento im- Sulla stessa lunghez- per riprendere dove ci eravamo fermati,portante per la realtà giovanile di mancanza di spazi za d’onda si pone l’oratorio punto d’incontro e di condivi- un anno e mezzo fa. sione in maniera globale, con lataurisanese. Intorno ad esso ruo- Don Leonardo: «L’impegno della Parrocchia Maria San- Tuo per sempre, GSCtano svariate iniziative: cinema e tissima Ausiliatrice, forte- partecipazione di tutte le catego-teatro come anche la cultura del nostro non può bastare» mente voluto dal parroco, don Le- rie di cittadini».
    • 24 febbraio - 9 marzo 2011 Utilità 31 NUMERI UTILI malaugurate emergenze. Non è sta- una abitazione privata!). Pertanto, E PER LE NECESSITÀ to facile metterle insieme e neppure per rendere quanto più perfetto Ecco le coordinate per chi avesse bi- verificarne l’efficacia nel concreto possibile questo servizio pubblico, vi sogno di contattare enti, uffici, servizi (in un caso di indirizzo di un servizio chiediamo di segnalarci eventuali sanitari e non. Naturalmente ci sono pubblico con tanto di brochure il difficoltà ed errori. Ve ne saremo e anche le indicazioni per eventuali numero stampato corrispondeva ad ve ne saranno grati gli interessati. Gallipoli 0833 330945 (Via S. Giuseppe) Matteotti, 19; Comando Stazione e Compagnia Carabinieri: 0833 516200 Matino: Monastero Anna, 0833 506366, Via Roma, 317; TundoAcquedotto: 0833 264711 Tenenza Guardia di Finanza: 0833 501257 Alessandro, 0833 506093, Via Roma, 148.Agenzia delle dogane: 0833 266116 Guardia medica: 0833 504117 Sannicola: Caputo Antonio, 0833231022, Via Roma, 1; FarmaciaAgenzia delle Entrate: 0833 262554/266274/266494 Municipio: 0833 514111 fax 0833 512103; sito ufficiale: www. del Popolo di Lazzari Elda & Conte Artur, 0833 231205, Via dellaCapitaneria di Porto: 0833 263924/266862 comune.casarano.le.it; E-mail: info@comunedicasarano.com; Repubblica, 33; Fonto’ Giuseppe, 0833 233844, Via Gallipoli, 63.Centro per l’impiego: 0833 261766/261145 PEC: comune.casarano.le@pec.rupar.puglia.it Casarano: Casciaro Claudio, 0833 502158, Piazza Diaz, 12;Comando Compagnia Carabinieri: 0833 267400 Polizia municipale: 0833 502211; E-mail: poliziamunicipale@ Congedi Rosario, 0833 504174, Viale Francesco Ferrari, 43/d;Guardia di Finanza, Compagnia: tel/fax 0833 266112, comunedicasarano.com Farmacia Cooperativa di Casarano, 0833 502051,Via DanteSezione operativa navale tel/fax 0833 266281 Ospedale Ferrari: centralino 0833 508111 Alighieri, 2; Petracca Maria Concetta, 0833 332025, Via Alpestre,Guardia medica: 0833 266250 Poste italiane: 0833 334011 41; Farmacia Stea Antonio, 0833 502026,Via Solferino, 18.Municipio: 0833 26 0111 /263130 fax 0833260279; sito ufficia- Pronto soccorso: 0833 505204 Tuglie: Gabellone Leonardo, 0833 596006, Via Plebiscito, 15;le: www.comune.gallipoli.le.it Ufficio postale: 0833 591498 Guidotti Alberto, 0833 596155, Via XXIV Maggio, 165.Museo: 0833 264224 Taurisano: Eredi dott. Giovanni Verardi, 0833 622229, CorsoOspedale S. Cuore di Gesù: 0833 270111 Distretto socio sanitario - Poliambulatori Vanini, 14; Orlando Ippazio Stefano, 0833 622053, Corso Um-Polizia municipale: 0833 275545 fax 0833 275546 CUP Centro unificato prenotazioni: 0833 508521 berto I, 252; Palese Rosalba, 0833 622796, Corso Mazzini, 125Polizia: 0833 267711 Poliambulatorio di Casarano: 0833 508529; Parabita: Giannelli Vincenzo, 0833 593073, Via Ferruccio, 5;Pronto soccorso: 0833 273787 Campimetria: 0833 508501, dal lunedì al venerdì ore 8-12, Petruni Lina, 0833 593480, Via Impero, 49Protezione civile: 0833 201354 martedì e giovedì ore15-18. Cardiologia: 0833 508529, dal lunedìGuardia costiera: 0833 26 6862 al venerdì ore 8-12; martedì e giovedì ore 15-17. Dermatologia:Ufficio postale Centro: 0833 267511 0833 508437, lunedì, martedì, mercoledì ore 8-12. IMPORTANTE: Per conoscere la farmacia di turno bastaUfficio postale via Genova 0833 261776 Neurologia: 0833 508509 dal lunedì al venerdì ore 8-12, mar- inviare un Sms con la scritta «farmacia di turno» e il nomeVigili del Fuoco: 0833 202222 tedì e giovedì ore15-17. Oculistica: 0833508502, dal lunedì al della località a cui si è interessati al numero gratuito venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-18.Odontoiatria: 0833 333 8888 188 e nel giro di 30 secondi sul display del cellulareDistretto socio sanitario - Poliambulatori 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-17. comparirà il nome, il numero di telefono e l’indirizzo dellaCUP Centro unificato prenotazioni: 0833 270272/0833 270271, Ortodonzia: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì farmacia aperta più vicina.dal lunedì al venerdì ore 8.15-12; martedì e giovedì ore15.30-18. e giovedì ore 15-17. Otorino: 0833508566, dal lunedì al vener-Poliambulatorio di Gallipoli 0833 270270 fax 0833 264053. dì ore 8-12, ore martedì e giovedì 15-17. Pneumologia: 0833Cardiologia: 0833 270208, lunedì e mercoledì ore 8.30-14. 508300 dal lunedì al venerdì ore 8-12 martedì e giovedì ore 15-17.Dermatologia: 0833 270205, lunedì e mercoledì ore 8.30-14. Protesi dentale: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, mar- Trasporti Fse TreniGastroenterologia: 0833 270207, lunedì ore 9.30-13.30. Endocri- tedì e giovedì ore 15-17. Reumatologia: 0833.508437 giovedìnologia: 0833 270204, dal lunedì al venerdì ore 8.30-14; giovedì ore 15-18, venerdì ore 8-14 Casarano-Gallipoli :p.7.16 a. 8.06; p. 7.35 a. 8.01; p. 8.17ore15-18. Fisiatria: 0833 270202, lunedì ore 8-13. Medicina Consultorio familiare: tel-fax 0833 508312 a. 8.42; p 8.19 a. 9.10; p. 10.10 a. 10.35; p. 10.41 a.dello sport: 0833 270203, martedì e giovedì ore 8-14. Neurologia: Centro di salute mentale : 0833 508425 / 0833.501314 Fax: 11.33; p. 11.42 a. 12.07; p. 12.55 a. 13.20; p. 13.32 a.0833 270202, mercoledì e venerdì ore 8.30-14. Oculistica: 0833 0833 512324 13.58; p. 13.17 a. 14.09; p.14.20 a 14.45; p. 14.05 a. 14.52;270207, martedì ore 8-13; mercoledì ore 8-14; venerdì ore 8-14. Sert-Servizio tossicodipendenze: 0833.508425 / 0833.501314 p.15.41 a. 16.06; p. 16.47 a. 17.12; p. 17.17 a. 17. 56; p.17.07Otorinolaringoiatria: dal lunedì al venerdì ore 9-13. Ortopedia: fax: 0833 512324 a. 17.59; p. 18.53 a 19.15; p. 19.16 a. 20.05.0833 270202, martedì e giovedì ore 8-14/15-18. Pneumologia: Dipartimento prevenzione: Servizio Igiene Pubblica Gallipoli –Casarano: p. 5.44 a. 6.09; p. 6.43 a. 7,08; p. 7.360833 270275, martedì ore 8-14/15-18; mercoledì ore 8-14; giove- 0833.505253 – 0833 502101 a. 8.02; p. 9.15 a.9.40; p. 10.45 a. 11.10; p. 12.26 a.12.51; p.dì ore 8-14. Ufficio Veterinario tel.fax 0833 513283 13.33 a. 13.59; p. 15.00 a. 15,25; p. 16,19 a.16.44; p.18.05Centro Prelievi: 0833 270201, martedì, giovedì, venerdì ore Ufficio convenzioni: 0833 508533 a.18,308-9.30. Gallipoli- Lecce: p. 6.18 a. 7.28; p. 6.44 a. 7.42; p. 7.24 a.Consultorio familiare-Assistenza psicologica: dal lunedì al vener- Parabita 8.29; p. 8.26 a. 9.31; p. 9.25 a. 10.29; p. 10.56 a.11.52; p.dì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. Ostetricia: 12.23 a. 13.29; p. 13.28 a.14.30; p. 14.14 a. 15.19; p. 15.46 a.dal lunedì al venerdì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30- Carabinieri: 0833 593010/595790 16.48; p.17.17 a. 18.23.17.30. Ginecologia: 0833 270813/0833 270814, martedì ore Centro Prelievi: venerdì ore 7.45-10 Lecce –Gallipoli: p.6,19 a.7.21; p. 6.56 a. 8.06; p.7.58 a 09.10;8.30-13.30; 15.30-17.30; venerdì ore 8.30-13,30. Guardia medica: 0833 594389 p.9.43 a.10.43; p. 10.34 a.11.36; p. 11.56 a.12.46; p. 13.00Ufficio integrazione socio-sanitaria: 0833 270223/0833 270824, Municipio: 0833 593277; Sito ufficiale: www.comune.parabita. a.14.09; p. 13.41 a.14.52; p. 14.32 a. 15.30; p.16.53 a.17.59;dal lunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 15-18; le.it; E-mail: info@comune.parabita.le.it p. 17.56 a.18.51; p.18.57 a.20.05; p.21.04 a.22.05.Ufficio mobilità internazionale: 0833 270821/0833 270822, dal Polizia municipale: 0833 593109 Casarano-Lecce: p.6.10 a.7.28; p.6.10 a.7.42; p.7.16 a.8,29;lunedì al venerdì ore 9-12. Ufficio protesi: 0833 270825, martedì Protezione civile: 0833 281293 p.8.19 a.9.31; p.9.20 a.10.29; p.10.10 a.11.52; p.10.41 a.11.52;ore 9-12; giovedì ore 9-12/16-18. Ufficio postale: 0833 595421 p.12.13 a.13.29; p.12.55 a.14.30; p.13.17 a. 14.30; p.14.05Ufficio relazioni con il pubblico: 0833 270273, dal lunedì al a.15.19; p.15.39 a. 16.48; p. 16.47 a.18.23; p.17.07 a.18.23;venerdì ore 8-14; giovedì ore 16-18. Matino p.19.16 a.20.27; p.18.53 a.20.27Ufficio convenzioni: 0833 270280, dal lunedì al venerdì ore Lecce- Casarano: p.7.58 a.9.17; p.9.43 a.10.56; p.9.43 a.11.10;8.30-12; martedì e giovedì ore 16-18.. Carabinieri: 0833 507790 p.10.34 a.11.35; p.13.00 a.14.15; p.14.32 a.15.38; p.16.53 a.18.07;Servizio veterinario: 0833 264425. Sert: 0833 264827 Guardia medica: 0833 506361 p. 18.57 a.20.12. Municipio: 0833 519515 fax 0833-519531; Sito ufficiale: www. Alezio comune.matino.le.it; e-mail: info@comune.matino.le.it Pullman Fse Polizia municipale: 0833 506557Carabinieri 0833 281010 – 282560 Protezione civile: 330 413006 Casarano- Gallipoli: p.6.35 a.7.40; p. 655 a.7.50; p.6.55 a.7.55;Centro Prelievi: venerdì ore 7.45-10 Ufficio postale: 0833 305611 p.7.25 a.8.05; p.7.25 a. 8.05; p.7.25 a.8.05; p.13.50 a.14.55Guardia medica 0833 281691: numero verde:800456361 Gallipoli-Casarano: p.13.30 a. 14.25; p.13.30 a. 14.40; p.13.30Municipio: 0833 281020- 282074; fax: 0833 282340; Sito uffi- Taurisano a.14.40; p.14.25 a.15.25; p.14.25 a.15.25; p.14.40 a. 15.40ciale: www.comune.alezio.le.it; e- mail: resputc.comune.alezio@ Gallipoli-Lecce: p.6.20 a.7.35 (zona industriale); p. 6.45 a.pec.rupar.puglia.it Biblioteca: 0833 621964 7.45 (Largo vittime del terrorismo); p.6.50 a. 7.55 (Largo vittimeMuseo messapico e Biblioteca comunale: 0833 282402; e- Carabinieri: 0833 622010/ 623535 del terrorismo) p.7.50 a.9.25 (Largo vittime del terrorismo) p.13.30mail.: bibliotmuseo@alice.it Consultorio familiare: 0833 625967 a.14.45; p.14,25 a.15.45; p.15.20 a.16.45Polizia municipale: 0833 281121 Guardia medica: 0833 622386 Lecce- Gallipoli: p.6.30 a.7.50; p. 12.00 a. 13.15 p. 13.00Protezione civile: 0833 281293 Municipio: 0833 626411; Sito ufficiale: www.comu- a.14.25 p. 13.10 a. 14.30 p. 14.10 a. 15.15 p. 17.10 (zonaUfficio postale: 0833 281024 ne.taurisano.le.it; E-mail: info@comune.taurisano.le.it industriale);p.18.25 a. 19.00 a. 20.40 Polizia municipale: 0833 622014 Lecce- Casarano: p.6.10 a.8.20; p.12.20 a.13.35; p. 14.10 Sannicola Protezione civile: 0833 623965 a.15.40 Ufficio postale 0833 626311 Casarano- Lecce: p.6.20 a. 7.55; p. 7.50 a. 8.55; p.13.50Guardia medica: 0833 231641; numero verde:8004565 a.15.30 p. 14.20 a. 16.00Municipio: 0833 231430 fax 0833 233713; Sito ufficiale: www. Emergenzecomune.sannicola.le.it E-mail: segretariogeneralesannicola.le@ Pullman Stppec.rupar.puglia.it • 112 - CarabinieriPolizia municipale: 0833 231430 • 113 - Polizia - Soccorso Pubblico Gallipoli- Casarano: Sab. p.7.10 a. 8.10; L/V p.7.10 a.8.10Ufficio postale: 0833 232163 • 114 - Emergenza infanzia (Telefono Azzurro) Casarano- Gallipoli: L/S p. 13.40 a. 14.40; L/S 12.45 a.13.30; • 115 - Vigili del fuoco Gallipoli-Lecce: p.4.25 a. 5.40; p.12.10 a.13.35 (a settimane Tuglie • 116 - Soccorso stradale alterne); L/V p.6.20 a.7.25; p.5.55 a. 6.40; L/S p.7.20 a. 8.24 • 117 - Guardia di Finanza - Pronto intervento (Fiorini) ; L/S p.8 a.9.04 (Fiorini ); L/V p.13.35 a. 14.39Centro Prelievi: mercoledì 7,45-10 • 118 - Emergenza sanitaria Lecce-Gallipoli: L/V p.14.15 a.15.30; L/V p.22.15 a.23.30; (aGuardia medica: 0833 596663 • 118 - Guardia Medica settimane alterne);L/V p.16.30 a.17.40; L/V p.15.20 a.16.15; L/SMunicipio: 0833 596521 fax 0833 597124 Sito ufficiale: • 1530 - Soccorso in mare - Guardia Costiera Fiorini p.12.25 a. 13.29; L/S Fiorini p.13.35 a.14.39; L/V Fioriniwww.comune.tuglie.le.it; E-mail: comunetuglie@libero.it • 1515 - Gruppo forestale dello Stato - Servizio Antincendi p. 18.10 a. 19.14Polizia municipale: 0833 597644 • 1518 - CCISS Viaggiare informati Casarano- Lecce: L/V: p. 6.40 a.8 (Fiorini); S p.6.40 a.8.10; SUfficio postale: 0833 596849 • 1522 - Servizio Antiviolenza Donna p.6.20 a. 7.30; L/S p. 6.45 a. 7.55; L/V p.7.25 a 8.40( Fiorini) L/S p.7.25 a.8.45; L/S p (stadio) 7.55 a. 9.15; L/V p.8.40 a.9.50: L/V Casarano Farmacie p.13.30 a.14.40 Lecce- Casarano: L/V p.18.45 a.20.20; S p.13.30 a.14.50; L/SAcquedotto: 0833 330915/330916 Gallipoli: De Belvis Armando, 0833 266390, Corso Roma, p. 12.05 a.13.25; L/V p.12.05 a. 13.20; L/S p. 13.30 a. 14.45; L/SAgenzia delle Entrate 0833 516511/502114 43; Merenda Giuseppina, 0833 266441, Piazza Repubblica, 1; p.14.05 a.15.30: L/V p.20.20 a. 21.30Biblioteca: 0833 514242 Merenda Luigi, 0833 266643, C.so Roma, 11; Provenzano Agata,Camera di commercio: 0833 502442/505239 0833 266412, Via A. De Pace, 59.Centro per l’impiego 0833 502004 (Via S. Domenico) Alezio: Raheli - Lannocca snc, 0833 281046, Via Giacomo Direttore responsabile: Editrice: Indra srl Stampa: Martano Editrice srl Fernando D’Aprile sede legale: Corso XXII Marzo, 8 Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari fdaprile@piazzasalento.it 20135 Milano tel. 080 5383820 Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010Redazione: via G.B. Vico, snc - 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it - sito: www.piazzasalento.it