Your SlideShare is downloading. ×
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Piazzasalento n18
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Piazzasalento n18

2,283

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,283
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 25 agosto-7settembre 2011 anno I numero 18 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Sul tavolo del commissario straordinario i conti che non tornano, i beni in vendita e l’“Area vasta” che deve correre per non perdere i fondi europei Aria di dissesto Era tornato da Milano per le vacanze Annegato Casarano sotto gli occhi riprende da qui della famiglia a pag. 18 Fernando GiannuzziL’ex caserma in vendita a pag. 15I netturbini L’altra faccia della città invasa dai turisti, con divertimenti entro ed oltre ogni limite e confineil doveree gli altri di Fernando D’Aprile Ato, Aro, ditte, assessori,controlli... eppure se abbiamopotuto tutto sommato godere in Ma la notte sì che si vive Nonostante i controlli, decibel e vodka a gogò. E il Pronto soccorso s’intasamodo accettabile di questa esta-te, il merito è anche loro che -in molti casi, a Gallipoli come I FATTIa Racale - hanno continuatoa lavorare, con orari pesanti,mezzi semisfasciati, talvoltasenza guanti e, ciliegina sulla Alezio, cantieri vicinitorta, senza neanche stipendio.Manca all’appello degli spazzi- per la zona della Lizzani non solo quello di agosto, maanche i salari di luglio, giugno, parco e via Pertinimaggio... a pag.6 Tra Ambiti territoriali (Ato)e loro filiazioni altrettanto inef-ficienti (Aro) in via di cancella- Lido Conchigliezione; tra Comuni in rosso spa-rato che non pagano le ditte; tra Tavoli, pedane, auto e Rivabella, abita quiditte per questo in difficoltà eche magari pure ci speculano; l’ambulanza si ferma l’accoglienzain un contesto assai poco rac-comandabile, loro, i netturbini, e i soccorsi vanno a piedi a pag. 4 a pag.8forse sono stati gli unici a fareonestamente il proprio lavoro, Il lungomare Galilei con l’assalto dei natanti in un giorno di tramontana a pag. 2 Taviano, la marinatenendo duro anche là dovealtri cedevano, si voltavano La rivoluzione dei SSS, i canti dei pescatori e degli innamorati in gran recuperodall’altra parte, si eclissavano.Più in là di una manifestazio- con i bar di qualitàne sotto il Comune non sonoandati. Perciò hanno ricevuto,tra l’altro, anche la solidarietàdi quel signore che ci ha chie-sto sbigottito: “Ma è vero che i Te la cantu, beddhra Cuccagna e serate a pag. 21netturbini non li pagano?!”. Sì,è vero. In piena estate, che pernoi dovrebbe essere la fabbricadi carta moneta sonante. e puru te la sonu I Sud Sound System pagg. 16-17 Torre Suda ancora tiene banco a pag.23 Gli abbonamenti a SPORT Alliste, senza gamba Nuovi arrivi e con l’altra malata? per il Parabita Pensione ridotta annuale € 65,00 il calcio decolla a pag.25 semestrale € 35,00 versamento su: a pag. 11 Raccomandata express cc postale n. 8168644 intestato a: Mattia va in A Maratona 15 giorni e 2.500 km Indra srl - via Novara 10/B 20013 Magenta (MI) e riporta a casa sulle Dolomiti da Trento a Melissano a pag. 27 indicando nella causale i genitori emigrati Mtb Matino c’è la durata del periodo a pag. 5 a pag. 14 Madonna della Strada Per informazioni Ancora feste, sagre e rassegne musicali nell’arco jonico la festa pensando tel. 0833 1823575 e-mail abbonamenti@piazzasalento.it A pag. 31 gli appuntamenti in questo scorcio di stagione alla cintura d’oro a pag. 29
  • 2. Offriamolattenzionedi 160mila contatti GALLIPOLI 25 agosto - 7 settembre 2011Accanto all’ubriacatura di sole e mare, monta il fascino della notte, rilassata nel centro storico e convulsa sul litorale Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attivitàMovida, l’altra faccia dello svagoSulle riviere catturati dal paesaggio, lungo la costa cercando la grande folla di Ilaria Lia Poliedrica Gallipoli. Riccadi luce, di fascino e di mistero,soprattutto di notte. Al calar delsole, la città bella scopre l’altra suaveste. Si popola di giovani che lavogliono trasgressiva, sregolata,frenetica, ma anche romantica,accogliente. Per tutti, sempre sve-glia. La perla dello Ionio, più chealtre località salentine esercita lasua attrazione per la vita notturnache con la sua ricca offerta riescead adattarsi alla voglia di diverti-mento di chiunque. «Bellissimo perdersi dopocena tra le stradine del centrostorico – afferma Barbara Zanin,veneta, mentre passeggia manonella mano con il ragazzo - coni negozietti ricchi di colore e conqueste luci che danno fascinoai palazzi». Una signora sedutasull’uscio di casa nel centro stori-co si vede passare davanti i turistiche passeggiano alla scoperta della IMMAGINI DELLA NOTTE GALLIPOLINA Tende sugli arenili nei pressi della Baia verde: alla prima alba si co-città o alla ricerca di un ristoran- mincia a dormire; una discoteca colma di gente e, sotto, uno scattotino per assaggiare le specialità di sui resti delle bevute notturne con sfregio finale della naturapesce. «Ogni sera è così – affermain dialetto, quasi rassegnata all’in-vasione – qua siamo abituati». Ab- da, sperando di aver fortuna e la- Tra una bevuta ed un ballo «Scusate, sapete dirci sebandonando il centro storico, con itavolini lungo le riviewre affaccia- sfrenato, forse proprio perchè in vacanza vorrebbero avere La richiesta c’è un servizio taxi?», chiedo- no in giro gruppi di ragazzi e sciare l’auto a pochi passi dalla discoteca o dal lido. I più audaci, invece, provano a percorrere ilti sul mare, sull’Isola di Sant’An-drea e sul Pizzo, corso Roma è untripudio di luci, bancarelle, negozi meno limiti del solito, i gio- vani si stanno convincendo dei giovani: non solo. Lo userebbero vo- lontieri: «Così non abbiamo tragitto fino alla meta a piedi, ben consci delle difficoltà: auto par-aperti, gelaterie e persone e autoche si muovono come formiche. I che è meglio, a questo punto, non avere altri problemi, tutti «Dateci i taxi problemi, ci spostiamo dove ci pare senza pensieri e senza cheggiate, in movimento, il flusso di ragazzi che va contromano, le quelli che ti può dare un’auto doverci rompere la testa perbar lungo la strada sono il punto diritrovo per chi vuole proseguire la e la sua guida, dai parcheggi impossibili ai controlli severi è più sicuro» ricordare dove cavolo abbia- mo parcheggiato». Il servizio ondate di bici e scooter. Tutto illu- minato solo dai fari delle auto. Unaserata in discoteca: qui sciamano i pattuglia delle forze dell’ordine,pierre che forniscono pass, omaggi col rischio di finire appieda- taxi arriverà e forse l’estate allo svincolo per Baia Verde effet-donna e socnti vari. tolo stesso. Allora, tanto vale prossima sarà funzionante e tua controlli. Lontano da tutto e da «Gallipoli è come Barcellona venire a Gallipoli, non rinun- fruibile. Il bando per dieci li- tutti, dalle discoteche pienissimee– dice convinto Leandro Borgia ciare alla sua movida ormai cenze è stato fatto dall’ultima dai lidi frequentatissimi, frotte di– non si stanca mai. Io sono del famosa e desiderata tra gli un- amministrazione comunale. la litoranea - ora buia - è presa ragazzi si preparano la< loro not-Capo di Leuca, vengo spesso qui der 30, ma senza quattro ruote Per ora, c’è stato invece tanto te sotto le stelle, per stare insieme, d’assalto. Per chi viene da fuori,perché so di trovare quello che vo- appresso. da camminare e pedalare dal amoreggiare, ridere e magari bere Solo che arrivati qui ed versante nord e da quello sud raggiungere Gallipoli e parcheg-glio: vita, movimento, bei locali e un poco. «I falò non si possono alloggiati magari in zone pe- verso corso Roma e verso il giare al sicuro l’auto è un’impresa.tanta gente diversa». fare – dice Gregorio di Matino – riferiche, scoprono che non ci centro antico che ha attirato ed «Sono arrivato verso mezzanotte – però mi concedo almeno una volta Di tutt’altro gusto, forte e atratti violento, la frenesia che si sono altri mezzi e nelle ore uti- affascinato anche coloro il cui afferma Giovanni di Corsano – ma all’anno lo spettacolo di guardarerespira sulla litoranea dopo il Lido li per spostarsi, fino al centro grado alcolico erano ancora per entrare in città ho impiegato il cielo da qui, le sensazioni sonoSan Giovanni, dove i lidi, spopo- storico o dall’altra parte de li- del tutto nella norma. circa un’ora. Ho trovato parcheg- indescrivibili: milioni di stelle so-lati al tramonto, ritornano a vive- torale, pr esempio da Lido San Quando si dice il fascino gio proprio all’inizio della litora- pra di noi, il rumore del mare e unare poche ore dopo e fino al buioa Giovanni (foto) a Rivabella. naturale delle cose belle. nea, ora mi sposto a piedi». bella compagnia accanto. E chenotte fonda. Così, come di giorno, C’è chi s’incanala per la stra- vuoi di più?».La gara all’eccesso miete vittime: «In un’ora ho visto dieci ragazzi chiedere aiuto in ospedale» La novitàL’alcol fa boom al Pronto soccorso C’è un altro aspetto della stupefacenti. Ma sono gli alco- un colpo solo hanno comprato stica per mantenere decoro edvita notturna di Gallipoli, più lici che sembrano spopolare tra 15 bottiglie di vodka». Un al- ordine pubblico. A confermareoscuro. Vissuto da giovani che gli under 30. Si inizia a bere già tro racconta: «Il mio bar rimane l’esorbitante vendita di alcolicinon hanno il senso della misura nel pomeriggio, nei lidi happy aperto fino a tardi e sono tanti i sono anche i proprietari deglio che se ce l’hanno è per andarci hour e aperitivi. «Tornando a ragazzi che vengono dopo l’una alimentari. «D’estate il banconeoltre, molto oltre. il Pronto soc- casa, dopo il pomeriggio a mare a chiedermi di comprare delle degli alcolici quasi si svuota nelcorso dell’ospedale in agosto si – racconta Lorena – ho trovato bottiglie intere di alcolici. Quelli giro di poco tempo - afferma unè riempito ogni sera di ragazzi un’auto parcheggiata sul ciglio che vanno per la maggiore sono negoziante - ed è inutile chiede-che hanno alzato il gomito fino della strada e in curva, con en- wodka e wisky, ma vendo anche re l’età».alla crisi etilica. «Sono andata trmabi gli sportelli davanti aper- tantissime birre». La mattina si Chi non vuole imbattersi neial Pronto soccorso per un mio ti: fuori, due ragazzi stavano vedono i resti di ciò che è stato, controlli, si ingegna per eluderli.problema - aracconta una testi- vomitando; poi sono rientrati così come lamentano tutti co- «Mi è capitato di aver bevuto unmone - e nel giro di un’ora sono in auto barcollando». La sera si loro che abitano in quelle zone po’ troppo e di non poter evitarearrivati una decina di ragazzi in continua a bere nei locali, anzi, in cui ritrovi notturni e bevute il controllo dei carabinieri – rac-condizioni pietose per il bere». prima di entrare già si è ubria- extra la fanno da padroni. I bar conta Luigi, da Lecce – e così, Quello che era un parcheggio di una nota discoteca degli anni Le cronache riportano di chi. «I ragazzi comprano le così come gli altri esercizi com- con i miei amici ho deciso di passati è stato riscoperto da legambiente: l’area da 500 posti auto è a ridosso del tesoretto rappresentato dalla chiesa di Sancontrolli effettuati dalle forze bottiglie di alcolici o preparano merciali non dovrebbero ven- andare via dopo la pattuglia. Ci Pietro dei Samari, ora in fase di consilidamento statico. Ticket sudell’ordine: patenti ritirate, san- loro stessi dei miscugli - affer- dere bottiglie di vetro dopo una siamo addormentati sulla spiag- base volontaria ed un pulmino per andare su e giù dalla spiaggiazioni e multe a causa di abusi ma un commerciante - costa di certa ora e dovrebbero servire gia e al risveglio siamo tranquil- del canale dei Samari; in questo modo si è decongestionata lanon solo di alcol ma anche di meno fare così. L’altra sera in da bere solo in bicchieri di pla- lamente ripartiti». bretella che collega la litoranea e la Statale 274 per Leuca.
  • 3. 25 agosto - 7 settembre 2011 Gallipoli NUOVO RICONOSCIMENTO premio assoluto nell’ambito della di Cerchiara, lo scorso 20 agosto, 3 PER GIUSEPPE BARBA nona edizione della manifestazio- davanti ad una giuria composta da L’ex assessore comunale e ingegnere ne letteraria nazionale “Cerchiara docenti, specialisti della comunica- gallipolino, Giuseppe Barba (foto), perla dello Jonio”. La cerimonia zione e giornalisti. I premi ricevuti con il suo elaborato “Il tempo e il di premiazione è avvenuta presso dal poeta gallipolino sono stati una vecchio”, ha ottenuto il secondo la sala convegni del Centro servizi targa e attestato di merito. Sorpresa per 17 regatanti ellenici nello scalo commerciale; poi hanno dovuto provvedere da soli Nessuno sapeva niente op-pure se n’è scordato per cuiquando i regatanti sono arrivatinel porto commerciale di Galli- Prima regata da Cefalonia a Gallipolipoli, l’unico esistente non essen-doci ancora neppure l’ombra delporto turistico, non hanno trova-to nessuno ad attenderli. ma in porto non ci sono rifornimenti rifornire i loro natanti. A costi solitamente ben disposto verso Per loro poco male, proba- no” - Cefalonia-Gallipoli, lungabilmente, se però almeno aves- ben 175 miglia, prima edizione. ovviamente proporzionali, cioè la gente di mare. Molto proba-sero trovato - come in qualsiasi Alcuni di loro erano stati pure alti rispetto al mercato. Davanti bile invece che l’impressionealtro approdo del Mediterrano e raggiunti via terra dai familiari. a questa situazione i 17 “lupi di avuta di Gallipoli e delle suedella Grecia da dove proveniva- Vista la situazione da deser- mare” hanno provveduto diver- strutture sia stata negativa. Es-no - in banchina di che fare i ne- to, dal punto di vista dei servi- samente, pare presso una delle sendo arrivati nell’unico portocessari rifornimenti: carburante zi e l’assenza di una pompa di darsene private del litorale nord disponibile, tra l’altro, non han-ed acqua soprattutto, ma anche benzina, i regatanti hanno chie- gallipolino. no potuto attraccare come in unenergia elettrica e servizi igieni- sto informazioni. Sono venuti a Non si sa come abbiano fatto qualsiasi porto turistico, essendoci adeguati alle bisogna. sapere che la dittà autorizzata a per il resto, anche perchè pure al le banchine del porto commer- Niente di niente, insomma, rifornire di carburante i natanti, vicino “Circolo della vela” non cialre più alte e non adeguate aper i 17 partecipanti alla regata non di Gallipoli, avrebbe potu- c’è stata traccia del loro arrivo barche a vela di quelle dimen-- così hanno spiegato al cronista to inviare un camion cisterna e, nè gli interessati hanno chiesto sioni. E forse la Cefalonia-Gal-della “Gazzetta del Mezzogior- alla presenza di vigili del fuoco, una qualche cortesia al circolo, Le barche a vela greche alla banchina del porto lipoli è stata già cancellata.Patto con il Comune: i volontari dell’associazione si occuperanno della tutela e della pulizia della spiaggetta di Cosimo Perrone Spiaggia della Purità d’e-state. I gallipolini la amano. Iforestieri se ne innamorano. SuFacebook sulla pagina “Giù le Purità, quel gioiello tela e pulizia anche con l’impie- go di una macchina di cui sono pronti a farsi carico dell’onere d’acquisto. I soliti malelingua avevano ipotizzato che la spiag- con tanti cari amici gia correva il rischio di esseremani dalla spiaggia della Puri- lottizzata dai proprietari deglità” si moltiplicano col passare b&b del centro storico, che indei giorni i commenti in favore cambio della pulizia avrebberodella spiaggia. L’Amministra- chiesto la fruibilità solo dei lorozione comunale, prima della clienti.crisi, aveva program- «Ci tengo a sottolineare emato la riqualificazione lo abbiamo anche ribadito condella rampa d’accesso e cartelli affissi nelle vicinanzail recupero degli antichi del luogo - dichiara Franco Car-“fornici” che insistonosulla spiaggia, ed era riero, presidente del sodaliziopronta a trovare per gli - che la spiaggia della Purità èstessi, diverse soluzioni e rimarrà libera, aperta a tutti,di impiego da destinare pubblica e gratuita. Tra l’altro laad iniziative culturali ed nostra associazione non ha scopiespositive. di lucro». Intanto dal mese di Nel direttivo dell’associa-luglio è operante l’as- zione ci sono anche Michelesociazione “Spiagget- De Simone, Cosimo Damianota della Purità” il cui Romano, Luigi Senape De Paceideatore e promotore è e Vincenzo Tattolo. Al gruppol’architetto Franco Car- hanno aderito spontaneamenteriero, gallipolino d’ado- e soprattutto grazie al passapa-zione fin dal 1974. rola, persone che abitano nella Gli assidui frequen- città vecchia, ma hanno aderitotatori della spiaggia tanti turisti e frequentatori abi-però si chiedono, un po’ tuali della spiaggia, che sonoallarmati, fino a quando pronti a mettersi a disposizione,la spiaggia resterà frui- gratuiamente, prima di tutto perbile da tutti. pulirla. «La spiaggia della «Finalmente quest’annoPurità è di tutti - dice a Ferragosto non ci sono stateGiorgio, lombardo di Due immagini della Purità, di notte e di giorno sulla spiaggia né grigliate néadozione, ma gallipoli- residui di angurie» - dice un ba-no di nascita, frequen- gnante soddisfatto di tutto ciò.tatore incallito della Purità -. La Il sodalizio con il Comune“Puritate” è una spiaggia liberae tale deve restare». L’associa- Sul social network Turisti e locali prevede oltre alla pulizia, valo- rizzazione e tutela della spiag-zione non ha chiesto niente alComune ma ha ottenuto l’auto- crescono le adesioni insieme per pulire gia, anche alla ricostruzione di qualche cabina in legno, i co-rizzazione di occuparsi della tu- siddetti “cambarini” che hanno fatto la storia di questa spiaggia. «Quest’anno purtroppo –Porto turistico, i fondi ci sono ancora; depuratore, la sanificazione procede continua Carriero - abbiamo ricevuto le dovute autorizzazio-Festa pd e risposte Lo sversamento in mare del- finale della festa democratica su lungomare Galilei il 16.17 e 18 agosto, da autorevoli esponenti del partiti ed amministratori re- ni amministrative in ritardo e comunque dalle 6,30 alle 12 di ogni giorno, due addetti pulisco- no da cima a fondo l’arenile fa- gionali, l’assessore alle Opere cendo uso tra l’altro di una mac-le acque del depuratore si avvia china pulisci spiaggia». Grazie, pubbliche e Protezione civilea soluzione: la sostituzione di un Amati, il consigliere regionale e questo, soprattutto dell’autotas-tratto di condotta fognaria nella segretario del Pd pugliese, Blasi. sazione dei soci.zona Giudecca (foto), nei pressi Nelle serate precedenti, con «La pulizia – aggiunge Car-del Canneto (con la precedente contorno di stand gastronomici, riero - riguarda però la zona su-gravemente infiltrata di acqua riffa e prodotti locali, si era parla- perficiale. Ci sarebbe bisogno dimarina che faceva impennare i to di lavoro, giovani e precarietà andare in profondità. Sbancarevalori dei cloruri), porterà i reflui con l’autore del romanzo Solsti- ed eliminare tutte le immondiziea stare nei limiti consentiti per zio d’inverno” , Walter Cerfeda, che nel tempo si sono sedimen-poter essere anche utilizzati in il sindacalista Biagio Malorgio tate».agricoltura. Fiodepurazione nel- intervistati dal giornalista Fer- Obiettivi? «Un obiettivole cave invece problematica, per nando D’Aprile; nella seconda ce lo siamo posto ed è moltoi rifiuti lì depositati a suo tempo. deva tanto tempo non era me- i sindaci di Sannicola e Alezio Alezio, ambizioso. Noi vogliamo chePorto turistico: una volta tramon- glio?”). Ufficio Iat per il turismo Nocera e Romano, l’ex sindaco la spiaggia ridiventi e rimangatata la pista di “Italia navigando” a rischio chisura: il rischio non di Gallipoli Venneri, avevano di- una ricchezza della città. Par-per l’intervenuta impossibilità c’è neanche nella nuova organiz- scusso di politiche territoriali e di tendo dalla Purità, miriamo a farper i Comuni di formare società zazione che la Regione sta dan- opportunità. Gallipoli con i paesi sventolare più in alto possibile,miste, i soldi per Gallipoli non si do al settore. Sono queste alcune citati ed altri dieci fa parte anche sulla città di Gallipoli la famosaperderanno (“se però non si per- delle risposte venute nella serata del progetto “Città policentrica”. “Bandiera blu”».
  • 4. Gallipoli 25 agosto - 7 settembre 20114 NARDÒ-GALLIPOLI tentato di accerchiare prendendolo locale commissariato hanno evitato CON SASSAIOLA a sassate il pulman con a bordo i che i tifosi più agitati venissero a Saranno certamente identificati tifiso jonici. Prima ancora gruppi di diretto contatto tra di loro. I filmati i tifosi granata che alla fine della ultrà si erano fronteggiati fuori dello girati nell’occasione ora sono al va- gara amichevole Nardò-Gallipoli stadio Giovanni Paolo II, lanciandosi glio degli inquirenti per identificare i (risultato 0-1 per la cronaca) hanno oggetti contundenti. I poliziotti del facinorosi. Personale del “118” costretto a raggiungere a piedi un paziente del centro storico Tavolini, auto e trafficoLa spiaggia del litorale sud di Gallipoli (foto di Emiliano Picciolo) e i soccorsi si bloccano di Cosimo Perrone strade alternative per arrivare a casa del paziente: col giro delle A Gallipoli come in tutte le mura, sempre a sirene spiegate, località turistiche è tempo di va- è stata raggiunta piazza Duomo.Decibel e presenze eccessivi i problemi soliti canze e di svaghi. Che purtroppo Qui, poi, il mezzo è stato par- qui significa: traffico impazzi- cheggiato ed è partita la spedizio-Chiusure e multe to, ingorghi a non finire. Quindi disagi per tutti. Pericolosi quel- li di chi deve garantire i servizi di pronto intervento: le forze dell’ordine, vigili del fuoco, vigi- ne in direzione della casa, a piedi: medico trafelato, personale para- medico con lettiga, defibrillatore portatile, apparecchiature per la pressione. Col tragitto a ritroso,per discobar e lidi La storia si è ripetuta quasi bar di quella struttura li urbani, medici delle urgenze e personale del servizio 118. Il giorno prima di Ferragosto protagonista di un fatto molto in- crescioso è stato proprio un auti- il paziente ha finalmente potuto raggiungere l’ospedale dopo al- cune ore. Diversi i problemi se l’am- bulanza o altri mezi di soccorsopari pari come l’anno scorso e Altri lidi sono stati control- sta del servizio sanitario. capitano nel bel mezzo del traffi-nello scontro tra decibel e quie- lati nei giorni successivi lungo Al coordinamento del 118, co della litoranea sud che da Gal-te notturna, per colpa di alcuni, il litorale della Baia verde. Esi- a Lecce, è arrivata una richiesta L’ospedale di Gallipoli lipoli conduce ai grandi alberghi.ci sono finiti di mezzo i gestori ti pesanti. multe e richieste di di soccorso, codice rosso. Il più Anche in questa zona si sono vicino mezzo a disposizione era non è riuscita a passare veloce- verificati disagi di questa peri-dei lidi balneari, di discobar e chiusura degli esercizi da parte a Nardò. Subito l’ambulanza è colosità, che mettono a rischio ladi altri esercizi pubblici simili e degli uomini del Commissariato mente per soccorrere l’interessa- sfrecciata verso il centro storico to. Se l’autista non è del luogo, vita dei diretti interessati. Si eratipicamente estivi. Carabinieri, di polizia di Gallipoli, reparto di Gallipoli In città nessuno ha e non sa come muoversi nel la- sperato che con l’istituzione delpoliziotti e finanziari non hanno Prevenzione del crimine. Già saputo indicare all’autista come birinto stradale, la frittata è fatta. divieto di sosta sulla parte sini-lesinato controlli, davanti alla letti, purtroppo, i motivi delle arrivare sul luogo interessato, L’ora in cui il mezzo del 118 stra della carreggiata, il proble-mole di segnalazioni, richieste sanzioni presenti e future: pre- anzi le indicazioni che il mezzo è intervenuta era piena serata, ma fosse risolto, ma l’ordinanzae ricorsi di cittadini espaspe- senza di utenti ben superiore di soccorso ha ricevuto sono state quando i turisti sono seduti al emanata dal comando di Poliziarati per non poter godere pure a quelle consentite, diffusione spesso differenti. Ma la difficoltà tavolo imbandito per gustare le municipale d’accordo con Com-loro delle meritate vacanze. Ed della musica anche molto oltre maggiore è stata nel doversi di- bontà culinarie gallipoline. L’au- missario straordinario ha avutoi controlli, come l’anno scor- gli orari consentiti (ore 3) e di- stricare nel traffico. L’ambulanza tista ha quindi dovuto trovare le la durata di una meteora.so, rischiamno di avere conse- sturbo alla quiete pubblica perguenze pesanti per i gestori di l’alto volume registrato, ancheesercizi pubblici che si ostinano se i poliziotti non hanno effet- Acquistato un nuovo mezzo antincendio. Gli interventi, quest’anno sono stati 28a scolgere attività di intratteni- tuato rilevamenti fonometrici.mento musicale senza però ave-re la necessaria autorizzazionecomunale. Un discobar, in prossimitàdella Punta della suina o Scoju Per tutti gli stabilimenti fuo- ri regola multe da 1.032 euro l’una e segnalazione al Comune dei casi riscontrati per eventuali valòutazioni di ulteriori sanzio- Estate intensa per la protezione civile Nuovo mezzo antincendio e anti rischio giornata di domenica scorsa subito è stato Va detto che grazie al pronto intervento deitundu quindi in pieno parco ni quali la sospensione dell’at- idrogeologico superaccessoriato in dotazione messo alla prova, nello spegnimento dell’in- volontari di Gallipoli è stato sventato un in-naturale, ha subito addirittura tività, come avvenuto nel giu- al Pronto intervento della Protezione civile di cendio, sulla statale 101, in prossimità del cendio che avrebbe potuto mandare in cenerel’interruzione della sua attività gno scorso peraltro a seguito di Gallipoli. curvone uscita Baia Verde. Tant’è che si è l’intera pineta di fronte all’ospedale di Gal-con l’allontanamento dei clien- violazioni riscontrate nell’estate Il mezzo, un 4x4 a trazione anteriore, è resa necessaria la chiusura al traffico con in- lipoli. A dare l’allarme un maresciallo dellati, piutosto sorpresi ed amareg- precedente. dotato di doppia pompa per un serbatoio di gresso al tratto stradale da Gallipoli. Forestale. Immediato l’intervento dei volon-giati dall’arrivo e dalle decisioni Saltata l’ordinanzna dell’ul- 400 litri d’acqua con verricello anteriore e Intensa è stata l’attività fino ad oggi nel tari del Cir, che hanno domato l’incendio cheprese dalla Guuadia di finanza tima amministrazione comunale gancio posteriore per traino. Costo 37 mila periodo estivo. «Rispetto agli anni passa- aveva già distrutto circa mille metri di sotto-quando ha constatato la man- che fissava alle 1,30 la fine delle euro. «L’acquisto in parte è stato finanziato ti - dice il presidente Coppola - ci sono stati bosco. Questa estate il gruppo gallipolino hacanza delle autorizzazioni per attività rumorose, resta dunque – riferisce il presidente della sezione di Gal- meno incendi, anche se abbiamo effettuato 28 operato nella postazione sanitaria di Prontoquel tipo di attività. Era un saba- il problema tutto intero di come lipoli Salvatore Coppola – dal Dipartimento interventi coordinati sempre dalla Sala opera- soccorso di Torre San Giovanni, con perso-to di metà agosto ed il “Furore far convivere, nelle regole, la nazionale della Protezione civile di Roma. La tiva di Bari, in collaborazione con i Vigili del nale sanitario proprio, coordinati dal Centroparty” è saltato, con il sequestro voglia di riposo e quella di di- restante somma è stata a carico del Cir – Pro- fuoco e con il Corpo forestale. Abbiamo par- coordinamento provinciale di Lecce del 118,della pista da ballo, dei privé e vertimento notturno. Senza che tezione civile di Gallipoli, grazie al contributo tecipato al completo di mezzi e di uomini allo ed effettuati 250 interventi. La locale sezio-dell’incasso della serata, circa nessuno rischi di vedere chiusa volontario raccolto per i servizi svolti duran- spegnimento dell’incendio in contrada San- ne dal mese di giugno ha costituito un nucleo12mila euro. Si è salvato solo il la propria attività. te l’anno nelle varie manifestazioni». Nella ta Rita-Rivabella e nella Pineta sulla 274». sommozzatori per il soccorso in mare. CP Almeno quattro i casi di turisti gabbati tramite offerte di privati cittadini di alloggi per le vacanze «Dopo 12 ore d’auto eccoci a casa» ma c’è solo un terreno. Con la truffa L’esca c’è tutta e pure ben ri: rivolgersi ad una agenzia cel visibile, ma senza gli “occhiali” luogo il consiglio dei militi che della prudenza e del buon senso ha posto fine, dopo alcune agi- c’è da cascarci dentro con tutte tatissime ore, allo smarrimento le scarpe, abboccando come un dei truffati. allocco. Anzi, come un buon Episodi analoghi hanno vi- gruppo di allocchi. Se nella set- sto al centro gruppi di turisti di timana più cara di agosto, quella Benevento, Napoli ed una comi- a cavallo del 15, un appartamen- tiva di undici giovani di Roma to di classe tre stelle costa di me- durante il mese di agosto; una dia 1.500 euro, come mai c’è chi volta arrivati qui hanno trovato lo offre - uno uguale, sulla carta ruderi o locali inabitabili. «Tutti o sul video - a 800-900 euro? Marina di Mancaversa si sono poi sistemati - dice un Basterebbe forse porsi que- operatore di una agenzia gal- sta domandina e dedicarci il no di cinque anni, dopo dodici solo un terreno e neanche ben lipolina - ma hanno avuto un tempo necessario ad un appro- ore di viaggio in auto per giun- tenuto, zona Mancaversa di Ta- brutto impatto con questa terra, fondimento per evitare una truf- gere qui da Milano, si trovata di viano. viano Dopo un lungo momento purtroppo». per colpa di chi, fa con conseguente brutto inizio fronte ad una situazione alluci- di scoramento, - perchè a quel sempre via web o e mail forni- delle vacanze. Magari non cam- nante: là dove doveva esserci la punto l’autore della trappola si sce pure ricevuta ma, approfit- bia nulla lo stesso, ma in uno tanto sospirata casa delle vacan- è dileguato da ogni possibile tando della buona fede altrui, dei casi accaduto durante questo ze, così come del resto pattuito mezzo di contatto - i malcapi- si guarda bene dal fornire un mese a Gallipoli e dintorni forse con un privato tramite internet, tati si sono rivolti ai carabinieri regolare contratto con indirizzi, il tranello sarebbe stato evitato. con conseguente versamento per l’ovvia denuncia ma anche recapiti e documenti veri sull’a- Una famigliola, con bambi- di un anticipo, non c’era nulla; per sapere come correre ai ripa- bitazione a disposizione.
  • 5. 25 agosto - 7 settembre 2011 Gallipoli 5 CHE BELLI no poi pubblicati e condivisi, con to). L’invio delle foto dovrà avvenire I TRAMONTI A GALLIPOLI! indicazione del titolo e dell’autore, collegandosi alla pagina “Occhio al Dal 6 al 31 agosto 2011, i cittadini ed i attraverso le gallerie fotografiche del tramonto”. Le dieci fotografie con turisti a Gallipoli hanno la possibilità profilo Facebook ufficiale e succes- indice di gradimento più alto saran- di immortalare la città durante il sivamente del sito istituzionale del no inserite, per un anno, in un’appo- tramonto. Gli scatti inviati saran- Comune (qui si trova il regolamen- sita galleria. Un gelato? Ci pensa Luana di Pasquale Marzotta Il gioco del calcio è fatto di LA FAMIGLIA MAGGIO Emigrati in Ger- vi raggiunge pure in acqua mania per cercare L’idea è di Franky, Luana ed Emanuele e sembra un in-imprese ed è sempre pronto a lavoro, ora sonoscrivere storie uniche. Favole di di ritorno grazie telligente modo di coniugare vacanze al mare, anzi in acquaemigranti che lasciano l’Italia per all’ingaggio che il addirittura, e lavoro per pagarsele. Volete un gelato mentremotivi di lavoro e poi ci ritorne- figlio, Mattia, ha siete a mollo o sulla vostra barca? Nessun problema: bastaranno per stare vicino al figlio, avuto dal Novara che avvistiate il loro pedalò e il vostro desiderio sarà esau-che vive la storia di emigrante al calcio in A. dito. Loro - i tre - arrivano subito (pedalando si mantengonocontrario. La storia davvero bella Il sogno: tornare definitivamente anche in forma), forniti di ghiacciaia da pcinic e la fornituraè quella della famiglia Maggio, è fatta. Li hanno visti all’opera, sorridenti e divertiti, nellaemigranti gallipolini. Roberto ed zona di Baia verde ed anche più giù, davanti comunque aiIvana nel 1994 danno alla vitaa Nurtingen, in terra tedesca, Mattia Maggio lidi più frequentati. Uno dei giorni clou per i tre giovani è stato quando, causaMattia, che negli anni cresceràe diventerà un attaccante delloStoccarda. Nel 2007 la famiglia emigrato in vento di tramontana, molti natanti hanno gettato le ancore a pochi metri dal longomare Galilei (foto): erano tanti davveroMaggio porta a Gallipoli suofiglio, presentandolo agli amici Germania ora e loro ne hanno regolarmente approfittato per i loro affari. Vacanze pagate, di sicuro. per i tre giovani che l’hanno pen-da promettente attaccante dello sata giusta.Stoccarda nel torneo under 13 deltorneo internazionale “Carnevale gioca in Italiadi Gallipoli”. E’ lui uno dei prota-gonisti della manifestazione. Addirittura dopo qualcheanno viene convocato nella na-zionale tedesca sino al 2009 (3presenze, 1 gol) e poi l’annodopo sceglie la maglia azzurra(4 presenze, 2 gol), esordendo e Tornano a casa grazie al figliosegnando il gol proprio controla sua ex Germania. La scel-ta dell’azzurro non è piaciuta aqualcuno dello Stoccarda. Messoin panchina nell’under 17, il ta-lento azzurro è stato convocatonell’under 19 del club tedesco ed il suo valore. Nel club piemon- è risultato che Mattia svilupperà sua famiglia in Italia. «Ora miaha brindato anche con il gol. tese è giunto grazie all’offerta un’altezza sino a 193 centime- moglie Ivana starà vicina a Mat- «E’ arrivata l’ora per Mattiadell’approdo nel calcio italiano formulata dal direttore sportivo tri». E la baby punta, amante del tia nella sua prima avventura– racconta papà Roberto -. Dopo Pederzoli, che nello scorso anno, piatto salentino della pasta con le calcistica italiana – aggiunge ilaver dimostrato il suo valore, da scouting del Milan, ha cono- cozze, ha sempre detto: «Il mio padre -. La società ha destinatoMattia ha lasciato Stoccarda ed sciuto sul campo mio figlio nelle obiettivo è arrivare tra i grandi alla nostra famiglia un apparta-il calcio tedesco per vivere final- sfide con la nazionale azzurra». del calcio. Il mio idolo è Ibrahi- mento. Io sarò a Stoccarda a la-mente il calcio italiano. Ha accet- Mattia Maggio è un attaccan- movic. Tifo Inter. Il mio sogno? vorare come operaio ed appenatato la proposta del Novara, dove te dal fisico possente e papà Ro- E’ quello di giocare e vincere un posso li raggiungerò a Novara.partirà dalla Primavera. Ha tanta berto rivela: «Dallo studio fatto mondiale con l’Italia». Ma è chiaro che ormai l’obiettivovoglia di crescere e dimostrare dai medici sulla sua crescita ci Così Maggio ha riportato la è ritornare in Italia».I momenti suggestivirivivono nel suo video di Cosimo Perrone “Settimana di Passione” è iltitolo del filmato che LorenzoMilano, fotografo per “Dna”,ha realizzato approfondendoil suo sentimento per i riti pa-squali gallipolini, ricchi di fa-scino che ogni anno attraggono Lorenzo Milanocentinaia di devoti e semplicivisitatori. Il dvd, presentato al pubbli-co nei giorni scorsi nella chie- fotografo multimedialesa del Crocefisso, è’ un vero eproprio documento in immagi-ni. Una carrellata dei momenti sedotto dai riti pasqualidella settimana di passione più lipoli – dice Lorenzo - come «La mia passione viene dasuggestivi, dove ci si sofferma tutti i gallipolini è maturata fin lontano e si è tramandata da pa-sui preparativi e sull’entusia- da ragazzo e si è rafforzata nel dre in figlio. Oltretutto – con-smo e la devozione di tutti co- corso degli anni. Pur vivendo clude Lorenzo Milano - sonoloro che partecipano alla prepa- ad Alezio da tantissimi anni molto contento che anche irazione dell’evento. non ho perso i contatti del- miei figli senza che io mi sfor- «Un’opera completa - dice le tradizioni gallipoline». Tra zassi ad inculcare loro le mieAgnese Milano nella introdu- queste, i riti pasquali sono i più tradizioni si sono avvicinatizione - che racchiude tradizio- suggestivi. spontaneamente e naturalmen-ne, religione, folklore, storia e te».natura in una cornice paesaggi- OCCHIO Passione che certamentestica originale, scandita da un PARTICO- ha vissuto in famiglia. Insieme LARE all’arte della fotografia eredita-montaggio ritmato e vivace. FiglioOpera matura di un autore che d’arte ta dal padre.si cimenta costantemente con Lorenzo Ben tre generazioni di fo-questo argomento analizzando- Milano tografi: il padre Antonio, conlo da punti di vista differenti e vive da la costituzione dello studio diverso fotografico “La fotoserena”, iriuscendo a fissare e raccontare tempo admomenti sacri e fascinanti». Alezio; figli Lorenzo e Mario, autenti- Lorenzo Milano, ormai è anche ci maghi dell’arte fotografica,da trent’anni che vive ad Ale- suo figlio Antonio e Nicola, rispettiva-zio, ma non ha dimenticato né Antonio mente figli di Lorenzo e Mario fa il foto-si è affievolita la passione per grafo che sono prossimi a superare inle tradizioni gallipoline. bravura i loro genitori. Il primo «La mia passione per i riti ha già curato alcune mostre condella Settimana Santa a Gal- sue opere.
  • 6. NUMERI UTILI ALEZIO Carabinieri 0833 e- mail: resputc.comune. 281010 – 282560 alezio@pec.rupar.puglia.it Centro Prelievi: vener- Museo messapico e dì ore 7.45-10 Biblioteca comunale: Guardia medica 0833 0833 282402; e-mail.: 281691: numero verde: bibliotmuseo@alice.it 800456361 Polizia municipale: Municipio: 0833 0833 281121 281020- 282074; fax: Protezione civile: 0833 282340; 0833 281293 Sito ufficiale: www. Ufficio postale: comune.alezio.le.it; 0833 281024 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 6 Ufficiali i 9 milioni per realizzare l’opera che “avvicina” Gallipoli e Otranto. In territorio aletino attraversa zone delicate dal punto di vista idrogeologico E’ entrato nella fase esecuti- va il progetto per la tangenziale di Alezio, una strada larga dieci metri che dal caseificio Barone, Tangenziale, esecutivo il progetto Lo ha annunciato la Provin- alcune voci perplesse si sono cupazione è quella che il paese resti tagliato fuori dal grande flusso tra Gallipoli e Otranto. Altri invece hanno rimarca- sulla provinciale Gallipoli-Ale- cia che aveva inserito il colle- alzate sia nel socialnetwork to il taglio netto in due del feu- zio, virando a destra sul ver- gamento dei due mari, Gallipoli “facebook”, sia in paese dove do di Alezio, particolarmente sante meridionale del territorio, sullo Ionio e Otranto sull’A- si segnala però solo l’iniziativa sensibile in quella zona, sia per intersecherà il territorio aleti- driatico, nel piano di recente dell’associazione dei commer- le rivenienze archeologiche, sia no dapprima con la strada per approvato in via definitiva dal cianti che con il loro presiden- per le particolarità idrogeologi- Taviano, oltre a varie viuzze Cipe, il comitato interministe- te Gianfranco De Lumè, ha che. L’asse viario consentirà, vicinali, poi con l’area archeo- riale per la programmazione voluto saperne di più, dopo la ad esempio, il deflusso delle logica (anche se dopo le con- economica, che ha assegnato pubblicazione della notizia con acque piovane verso sud, come ferenze dei servizi l’asse viario alla Puglia 200 milioni di euro. la prima ipotesi di tracciato da accade ora? Oppure si creeran- è stato spostato un poco più a Di questi, 9 sono destinati parte di questo giornale. I com- no parti intercluse e allagamen- sud), per poi ricongiungersi appunto alla circonvallazio- mercianti si sono documentati ti, come nei casi verificatesi con la provinciale Alezio-Pa- ne di Alezio che, per la veri- ed hanno avuto un incontro dopo la costruzione da parte rabita, sbucando poco dopo la tà, “evita” il paese ben prima anche con gli amministratori della Provincia di via Scalel- stazione di servizio carburanti. della sua periferia, tanto che locali. La loro principale preoc- Il tragitto tangenziale da via Gallipoli a via per Parabita le? Non sarà male controllare. Affidati i lavori alla Edilbat per riqualificare parte dell’area del Santuario Da settembre Stanno per aprire due im-portanti cantieri in paese. Agliinizi del mese sono state infattiespletate tutte le formalità peraggiudicare i lavori per la riqua- Lizza e 167, cantieri al via il direttivo della Ppdtlificazione dell’area dell’edili-zia eoconomica e popolare finoal parco “don Tonino Via Pertini e parco, se ne occuperà la ScavisudBello” di via Mariana ha vinto la gara (base dell’astaAlbina e della zona del 362.980 euro) sopravanzandoSantuario della Ma- altre 57 concorrenti, di cui die-donna della Lizza. ci escluse in fase preliminare. Nel primo caso per Il ribasso vittorioso è stato deli lavori di urbanizza- 25,959%: si pensi che la sogliazione e risistemazione massima oltre la quale l’offertaerano a disposizione sarebbe stata dichiarata anomala800mila euro; dello era in questo caso del 25,960%stesso finanziamento A settembre prime e si capirà quanta fame di aggiu- iniziative per la sezioneconcesso dalla Regio- dicarsi i lavori hanno le impre-ne e dall’Unione euro- aletina de “La Puglia pri- se. La seconda classificata (ditta ma di tutto”. Rocco Depea, fa parte anche un De Blasi di Lecce), peraltro, hamilione 200mila euro, Santis (foto), nominato perso la corsa pur offrendo un coordinatore cittadino delriservato però com- ribasso del 25,957%.pletamente alla ristrut- movimento facente capo Ad ogni modo con questi al ministro Raffaele Fitto,turazione delle case soldi a disposizione (comples-popolari dell’Iacp che durante il primo congresso sivamente il finanziamento è tenutosi il 19 maggio neldalla loro costruzione,una trentina di anni fa, di mezzo milione) per la “rige- parco don Tonino Bello,non hanno quasi mai nerazione territoriale” si inter- aveva dichiarato infatti:conosciuto cure e ma- verrà su di una parte della villa «Siamo entrati nella fasenutenzioni. “l’Assunta” (dopo le polemiche organizzativa sia dal pun- Degli 800mila euro sui progetti vecchi e nuovi, sono to di vista strutturale cheprevisti, a base dell’a- state accolte alcune modifiche), programmatico del partito,sta pubblica ne sono L’ingresso del parco “don Tonino bello” e, a destra, il progetto della nuova villa comunale “L’Assunta” liberando dalla vegetazione con un già cliccatissimostati messi 585.176. la fascia che costeggia via del profilo su internet; entroAlla gara per aggiudicarsi i la- concorrenti operando un ribasso rimento al programma integrato mo Ingrosso a questo giornale santuario e creando nel con- la fine di settembre inau-vori hanno partecipato ben 50 del 31,877%, per cui la realizza- di riqualificazione delle perife- - una piazzetta, con marciapiedi, tempo una rotonda per concerti gureremo la sede ed uffi-imprese abilitate a questo tipo zione del progetto prestabilito rie che in Consiglio comunale alberi, altre opere ed illumina- all’aperto, seguendo quanto de- cializzeremo i componentidi interventi. Aperti ed esami- costerà 398.640 euro. Il resto aveva ricevuto il voto unanime zione adeguata, così come sarà ciso nel solco del programma del direttivo. Costruiremonati i plichi, è risultata alla fine della somma andrà in oneri per dei consiglieri. Nella zona tra le migliorata l’illuminazione del regionale “Bollenti spiriti” per un movimento presente edvincitrice la ditta Scavisud di la sicurezza e nei fondi a dispo- vie Pertini, Sergi e Mariana Al- parco “don Tonino Bello”. l’aggregazione giovanile. L’ab- attento alle esigenze deiCannole srl (Lecce), che l’ha sizione dell’amministrazione bina sorgerà - come ha spiegato Nel secondo cantiere opere- bandonato campo di bocce di- cittadini».spuntata sul nutrito gruppo di comunale, ma sempre con rife- in precedenza l’assessore Cosi- rà la ditta Edilbat di Trani, che venterà parco per i piccoli. La compagnia teatrale aletina “Comu quiddri bboni” Tutto è partito davanti ad unatazzina di caffè. Così il sogno dipoter recitare è diventato realtà. In scena l’allegria di Daniela & CoIl gruppo composto da OrlandoCarroccia, Roberta Leone, Da-niela Sansò, Assunta Sansò, De-bora Stefanelli, Luciana Freddo,Manuele Bresciani, Lucia De aiutato a comprare l’occorrente, andati in beneficenza ed ancoraLuca e Luigi Martinano, tutti di tra di noi mai un litigio, ci siamo un’altra recita a luglio. «Abbia-Alezio, si chiama “Comu quiddribboni”, si è costituito circa due solo divertiti. La mattina lavora- mo coinvolto anche i nostri figlianni fa e inaspettatamente ha rag- Il gruppo musicale “I turbolenti” vamo e la sera ci trovavamo per – continua – che hanno creato ilgiunto il successo, ma soprattutto le prove e i preparativi». gruppo “I turbolenti”, formato per metter su il gruppo». L’emozione più grande: la da Matteo alla batteria, Gerardograndi gratificazioni a livello per- Daniela e Roberta hannosonale. sera della prima. al tamburello e Desideria alla coinvolto mariti ed amici. «Non credevamo venissero voce,accompagnati da Michele «Sono contenta di quello chesiamo riusciti a fare – afferma «Una volta letto il testo ci più dei nostri parenti a veder- Costantini che ha curato la loroDaniela Sansò, la fondatrice del siamo divisi i ruoli - continua ci – ride Daniela – da dietro il preparazione». Per questo sognogruppo – da sempre ho avuto la – abbiamo iniziato a lavorare a sipario non credevamo ai nostri realizzato il gruppo ringrazia vi-passione di scrivere sceneggia- marzo e la prima rappresentazio- occhi, le sedie erano tutte occu- vamente Matiz sport, la lavande-ture, che poi tenevo nel cassetto. ne l’abbiamo tenuta a luglio, a pate». Dopo quell’esperienza il ria “Mille bolle” di Luana Capu-Un giorno, al caffè con la mia Casa Betania». Dai costumi alla gruppo, assieme al comitato della to di Sannicola, Fernando del baramica Roberta, le ho raccontato scenografia, hanno pensato a tut- Lizza, ha organizzato la tombo- “Villa Picciotti”, la ferramentail mio sogno e mi ha dato l’input to da soli. «Gli sponsor ci hanno lata animata, i cui proventi sono Ionica di Alezio. IL La compagnia teatrale “Comu quiddri bboni”
  • 7. 25 agosto - 7 settembre 2011 Alezio 7 CACCIA AL TESORO naci; “Pupa’s friends” con Giuseppe Toscano, Giovanna Manta, Selenia I VINCITORI Farina, Rocco Luchina, Giulio Sunna, Greco, Elena Merenda; “Coccule Ecco le prime cinque squadre clas- Flavio Mega; “Mudoni dimettiti” con team” con Serena Margarito, Valeria sificate: “Le selle e i cavalieri” con Federico Mudoni, Rocco Merenda, Manta, Francesca Manta, Federica Federico Fedele, Rosana Perrone, Dafne Merenda, Enea Martignano; Fiamma. Per tutti comunque è stato Conuselo De Matteis, Daniele Anto- “Le ragazze di Ofiuko” con Erika dato un attestato di partecipazione.Da settembre davanti alle scuole aiuteranno i bambini SEGNALI E PETTORINE Approda anchePronti i nonni ad Alezio il pro- getto dei nonni vigili, dopo essere stato sperimentato con successo in altre cittàcon la paletta Continuano a riscuotere grande dinanza alla cultura del volontariato, della provincia e d’Italia. Ac- canto: Antonio Casalino, dell’Ausersuccesso e partecipazione le iniziative cercando in questa occasione anche la Alighieri per l’istituto scolastico “Die-organizzate dall’associazione Auser di partecipazione di nuovi volontari, che go Pagliano” della Media.Alezio, presieduta da Antonio Casali- andrebbero a ingrossare le fila di Auser, «Invito chiunque volesse prendereno. Lo scorso sabato 22 agosto più di che già conta 50 iscritti, a pochi mesi parte al progetto dei nonni vigili – lan-trecento persone hanno partecipato alla dalla sua costituzione. cia l’appello il presidente Antonio Ca-prima edizione della “Festa del Volon- Il sodalizio si impegna tra l’altro salino – a non esitare e fare richiestatariato” - finanziato dall’associazione a garantire e promuovere l’invecchia- presso la sede dell’associazione Auser“Con il Sud” - durante la quale si è mento attivo, cercando di creare un dale. torno tra i banchi di scuola. di via Franza ad Alezio. Tuteliamo in-esibito anche il gruppo folkloristico ponte tra i più piccoli e gli anziani, Questi incontri di formazione, pa- E’ previsto un numero di almeno sieme il futuro dei nostri figli».aletino “Settima Taranta” ( Francesco amalgamandoli e facendoli collabora- trocinati dal Comune di Alezio, avran- quattro “nonni vigili” (ma se sono di Inoltre l’associazione Auser ha inQuarta, Massimiliano Lagetto, Michele re insieme. Proprio sulla scia di questa no la durata di una settimana e al loro più è meglio...) uno per ogni sito sco- cantiere per quest’inverno diversi pro-Costantini, Gianluigi e Francesco Mag- indicazione, durante gli inizi di settem- termine faranno “scendere in strada” i lastico: via Immacolata e via Salvatore getti, tra cui occorre sicuramente ricor-gio ). bre partiranno i corsi di istruzione dei nonni volontari nei panni di veri e pro- Anaclerio nei pressi delle due scuole dare “Presi nella rete” di cui la prima L’obiettivo primario della festa è “Nonni Vigili” che saranno diretti da pri vigili, pronti a tutelare la sicurezza elementari; via San Pancrazio dove si tappa è stata proprio la “Festa del Vo-stato quello di sensibilizzare la citta- esperti in materia di codice della stra- degli scolari aletini, vicini ormai al ri- trova la scuola materna, e via Dante lontariato”. NP A SPASSO PER LE TENUTE A chiudere calcetto, per ricordare Alessio De Santis Il corteo è partito dal parco don Tonino Bello e si è incamminato ver- so le campagne. Successivamente si è avuta una Un’estate piena visita alle cantine e poi si è stato il momento delle degustazioni. Grandi e piccoli tra i partecipan- di eventi e incontri ti. Attrazione: i Tra immagini di 35 anni di carretti trainati prezioso volontariato (gli anni dai cavalli e dai dell’ininterrotta attività dei do- pony, compagni di natori di sangue della Fidas), con lavoro nei campi immagini esposte nel vecchio Municipio, e sfilate di carri, car- retti, vespe e lambrette, con laPomeriggio per conoscere come chicca del Corteo e pranzo del re Gioacchino Murat, l’Estate ale-si fa il vino: dalla raccolta dell’uva tina ha tenuto viva l’attenzione da metà luglio (serata di teatro in vernacolo a cura del gruppofino all’imbottigliamento “Comu quiddhri boni”) a fine agosto e oltre, col torno di calcet- to in ricordo di Alessio di Maria Cristina Talà Una sognante passeggiatatra i vitigni doc di Alezio in una In marcia tra i vitigni De Santis organizza- to dalla Polisportiva “Don Bosco” per il 28. Teatro, appunto, in dialetto e classico con la “Calandra” di Tuglie (a cura del Comuune),assolata giornata di agosto, pervedere, toccare, assaporare, farsirapire dagli odori e dai sapori: Ospiti rapiti dagli odori e dai sapori particolari gara della cuccagna di San Rocco (a cura dell’associazionequesta è stata la marcia del vino lavorazioni sono il fiore all’oc- in viticoltura ed enologia – fi- e come il cambio generazionaleche, partendo da parco don Toni- omonima), torneo di chiello della produzione vinicola nanzia sia lo svilimento, cioè nelle aziende agricole favori- burraco e caccia al te-no Bello è giunta sino a masseria di Alezio «il vino si fa per passio- l’espianto, dei vigneti che dopo sca tradizione e innovazione.Minerva - Lo Spano. «Ogni anno soro (Pro loco), festa ne – commenta Paola Minerva, alcuni anni divengono meno pro- Quest’annata sarà caratterizzata d’estate (Fidas), e tanta I fratelli Stefanelli e Giampiero Della Torresi rinnova questa manifestazione proprietaria della tenuta – e de- duttivi, sia il reimpianto, ma non da un calo quantitativo, dovuto– commenta il sindaco Vincenzo musica: Note sotto le sideriamo che si rivaluti la terra in maniera contestuale, per cui al clima, ma da buona qualità del stelle (ass. San Rocco), Live rock “Piccole dolci note”, una delleRomano - portata avanti negli e il lavoro che quotidianamente avviene, purtroppo, che i vigneti prodotto finale». e disco rock 2011 (Pro Loco), più riuscite manifestazioni esti-anni con convinzione. Ci sono compiamo. Noi produciamo uva, vengono espiantati dalle aziende, Il vino è struttura portante quarta serata d’estate in musica ve. Su di un piano d’altro intrat-ospiti che vengono da fuori, ma che vendiamo, e vino cui diamo per esigenze di cassa, ma non più dell’economia e «queste inizia- (Lega contro i tumori), concerto tenimento vanno citati il Premiotutta la nostra comunità si ritrova il nostro marchio, prodotto esclu- reimpiantati perché necessitano tive – conclude l’assessore De dei Cantori di Ippocrate (a pro- Antonio Maglio di giornalismo,attorno ai nostri preziosi vigneti sivamente con uva dei nostri di tre anni per produrre e cinque Santis – non sono solo manife- posito, per un errore degli orga- presentato nel suo paese natale,doc e, grazie a questa iniziativa, vigneti che sono visitabili e cer- per andare a pieno regime. Si stazioni estive volte al turismo, nizzatori, il Comitato festa della ed il Premio Alixias che ha vistoi turisti hanno la possibilità di tificati doc». La rivalutazione dei verifica, così, la desertificazione ma riscoprono la produzione Lizza, Marco Pastore è stato pre- valorizzata la crescita artisticavedere i vigneti e apprezzare la vigneti è obiettivo primario «l’U- delle produzioni. Da quattro anni alimentare, fondamento per la sentato pubblicamente come lau- con cui si stanno facendo valere iqualità della filiera». La qualità nione Europea – spiega Glauco seguo questa iniziativa e fa piace- sopravvivenza stessa della specie reando in Medicina mentre è già Toromeccanica, gruppo pop natodella filiera e la trasparenza nelle Manzo, agronomo specializzato re vedere l’ampia partecipazione umana». medico chirurgo, come fa sapere ad Alezio e i fratelli Stefanelli. l’interessato), The musical show, Ovviamente tanti anche gliDisdetta del contratto mette Anche se in pochi se ne sono accorti, il Comune è stato investito dall’emergenza Poche ore prima, nella serata dell’11, un’altra ditta, la “Geotec” di Casarano, ave- concerto lirico dedicato agli incontri per mangiare un buon emigranti (comitato Lizza; sullo boccone di pietanze locali inin moto un balletto di ditte rifiuti in pieno agosto. Con prospettive che ad oggi non sono ancora del tutto imma- va inviato un fax al Comune offrendo la propria disponibilità, quando cioè il servizio stesso tema la mostra fotografica compagnia di amici, prima du- “Gente che va gente che viene”, rante e dopo la Festa della LizzaRifiuti, rinunce ginabili perchè sottoposte a variabili non dipendenti, alcune, dal Comune stesso. Tutto ha avuto inizio il 10 di agosto con la disdetta da parte del Comune del contratto in era ancora ufficialmente coperto. L’ammini- strazione comunale ha preferito andare per la propria strada e scegliere autonomamente - nonostante il periodo congestionato da pre- associazione Interferenze), Frisa con storica fiera che resta il cen- & friend concerto rock blues e tro di tutte le attività del volonta- l’iundicesimo appuntamento con riato aletino.mosse strane vigore con la ditta “Ricicla”, sede legale a Pe- rugia, uffici a Caserta e con responsabili am- ministrativi quasi tutti cittadini rumeni. Mo- senze e bisogni eccezionali - un’altra ditta, la “Bianco” di Nardò, con contratto per due mesi (scadenza, salvo imprevisti, 12 ottobre).ed emergenze tivo dello scioglimento del rapporto le “gravi inadempienze contrattuali” fin lì accumulate. Si volta pagina e l’11 agosto viene in- dividuata - agendo con una ordinanza del Che ne sarà alla scadenza difficile dire, anche perchè - di mezzo - c’è la Regione che deve ancora stabilire come sarà dopo che gli Ato saranno sciolti il 31 dicembre prossimo.in pieno agosto sindaco Vincenzo Romano basata su motivi d’igiene pubblica - un’altra ditta, la “Salva- tore Monteduro” di Mordiano di Leuca. La L’orientamento di un qualsiasi Comune non può ovviamente prescindere da questa scel- ta in arrivo prevista per la prima quindicina ditta acetta e si mette subito in azione. Ma di settembre. Anche se la regione, su questo la mattina del 12 agosto - attenzione alle piano, non sembra aver brillato molto: ad date rivelatrici - la “Salvatore Monteduro” esempio, l’Aro 5 (una sottozona dell’Ato) fa sapere che si è rotto un automezzo e po- di cui fa parte Alezio non è mai nato ma che ore ora con un fax rinuncia al lavoro. Bari non ha preso alcun provvedimento.
  • 8. NUMERI UTILI Con noi SANNICOLA Guardia medica: 0833 231641; numero nelle case verde:8004565 Mu- nicipio: 0833 231430 di 40mila fax 0833 233713; Sito ufficiale: www.comune. famiglie sannicola.le.it; E-mail: segretariogeneralesanni- Salite cola.le@pec.rupar.puglia. it Polizia municipale: a bordo 0833 231430 Ufficio postale: 0833 232163 e andiamo 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 8Classe, cucinae tradizionigli assi vincenti La fede supera i “confini”dei salentini Processione tra i due versanti di Lido Conchiglie La missione è compiuta: con la sua immagine sem- i fini del vescovo e della promozione del culto mariano: di Maria Cristina Talà plice e delicata e il suo sguardo sognante rivolto verso c’è sempre un posto speciale nel cuore di noi tutti per l’alto, Beata Maria Vergine di lido Conchiglie ha unito la vergine Maria». La processione, caratterizzata da una Un’estate da favola è quella in processione tutti i suoi fedeli senza distinzioni terri- suggestiva fiaccolata e conclusa da magnifici fuochi pi-descritta dai turisti incontrati tra toriali. rotecnici, tenendo col naso all’insù tutti i villeggianti cheLido Conchiglie e Rivabella pas- «La parrocchia – spiega don Aldo Aloisi, parroco affollavano il lungomare, è stata accompagnata con ecce-sando per Ròssana. Grandi sor- dal 1997 – comprende i territori su entrambi i comuni, zionale maestria dal concerto bandistico città di Matinorisi, voglia di divertirsi a tutte le e Taurisano Alla bravura degli artisti e alle loro straor- Gallipoli e Sannicola. La processione è ogni anno più Taurisano.età, voglia di rilassarsi, voglia di partecipata da fedeli che provengono da tutta Italia e nei dinarie capacità, tuttavia, si somma una nota di tristezzarestare o di ritornare. «Sono venuto a cercare la cui sguardi leggo una religiosità che si tocca con mano. «ultimamente – commenta Luca Magagnino, il direttorepace dei sensi – commenta An- Sarebbe facile pensare, che in una località marittima, gli d’orchestra – le bande sono molto penalizzate. Il nostrotonello Mangione di Brindisi svaghi allontanino dal pensiero del divino. Al contrario, mestiere non è riconosciuto. Ciascuno di noi fa un altroincontrato assieme agli amici anche le funzioni domenicali sono partecipate con de- lavoro per vivere, anche più di uno in questi tempacci, eAndrea e Sabrina Lamanna, nati vozione». molti di noi, che escono dal conservatorio o che hannoe cresciuti a Milano, ma originari La chiesa era un tempo dedicata a San Pasquale Bay- un talento naturale, non riescono a dedicare alla musicadi Taranto – e sono sulla buona lon, poi, secondo il progetto del vescovo monsignor Vit- il tempo necessario. Non siamo, ne vogliamo essere trat-strada per trovarla. Mi piace la torio Fusco di dedicare le parrocchie della costa al culto tati come delle rockstar, ma la continua corsa a ribasso cigente di qui: i salentini sono raf- mariano, fu dedicata a Beata Maria Vergine. «Accolsi indebolisce tutti in maniera eccezionale al punto che lefinati, signori». con piacere, sin dal primo anno - prosegue il parroco - bande, di qui a poco, potrebbero sparire. Sarebbe auspi- Apprezzata non solo la classe la sollecitazione di monsignor Fusco e mi feci io stesso cabile la creazione di un consorzio o un coordinamentodei leccesi, ma anche la cucina e Don Aldo e la statua portata in processione promotore di questo cambiamento condividendo a pieno tra tutte le bande della provincia». MCTle usanze «Vivo da sempre a Milano –interviene Andrea Lamanna – ma «Da voi è come stare a casa»sono orgoglioso delle mie origi-ni meridionali, della natura, delmare, del cibo: le colazioni qui aMesciu Peppe sono memorabili».Sul tavolino, infatti, fanno bellamostra spremuta fresca, cappuc-cini e pasticceria. «Ciò che sen-za dubbio più si nota – aggiungeSabrina – è la disponibilità dellepersone, che ti fanno sentire gra-dito». Anche Luciana Marsanovive a Milano, ma è di originesalentina, è con la piccola Asiasul lungomare: «Rispetto aglianni scorsi – commenta – LidoConchiglie si sta attrezzando peri bambini con i giochi». Nessunneo? Uno, storico: le pulizie. «Laspiaggia libera - continua Lu-ciana - andrebbe maggiormentecurata, per la sicurezza di tutti».Proseguendo verso Rivabella sipassa per contrada Ròssana, conspiagge amplie e magnifiche escarsità di parcheggi liberi oltreche popolata da giovani uomini edonne dal bellissimo sorriso A sinistra: Christian Dolce e Mattia «Siamo qui per la spiaggia, Mastria con un amico. Sopra: Antonellol’abbronzatura, il mare – com- Mangione, Andrea e Sabrina Lamannamenta scherzoso Christian Dolcedi Seclì incontrato presso il lido il pensiero di Mattia – peccato un’assenza delle istituzioni: la – interviene Michele Doria – ciMarysol – e soprattutto le bel- che le ferie siano troppo brevi». nettezza urbana e la vigilanza autotassiamo per pulire la spiag-lissime ragazze». Dopodicchè Qualche difficoltà in più si incon- sono approssimativi. I vigili in- gia libera e curare le aiuole, masi impegna con l’amico Mattia tra a Rivabella. tervengono solo occasionalmen- paghiamo anche Ici e Tarsu».Mastria in una serissima conver- Il presidente dell’associazione,sazione su quali fanciulle siano «Passo da anni le vacanze nel te per fare multe a raffica, mapreferibili, se le turiste o le lo- Salento – spiega Cataldo Mon- non sono presenti per la preven- Bruno Toma, è dello stesso avvi-cali. Ci sono i pro e i contro in gelli – tanto da aver acquistato zione». L’assenza del pubblico so «esistiamo da quattro anni e citutti e due i casi, ma vanno sen- una casa incantato dalla bellez- viene in qualche modo suppli- sono state quattro diverse ammi-za dubbio preferite le signorine: za del luogo e dal buon caffè di ta dai privati «abbiamo aderito nistrazioni: è veramente difficile«che “non se la tirano troppo” – è Uccio del bar Avana, ma si nota all’associazione Pro Rivabella anche capire a chi rivolgersi»Dopo diversi restauri torna a splendere e la statua della Madonna delle Grazie. I fondi raccolti sono destinati alle adozioni a distanza in Uganda Tre giorni di festa e per fare del bene Il culto della Madonna delle Grazie è profondamente la figura della Madonna, che sarà realizzato nella navata radicato. Per anni il comitato festa ha raccolto fondi, at- destra della chiesa madre nei giorni della festa». Gran- traverso la sagra annuale e altre iniziative, per il restauro de evento musicale il 9 settembre dalle 21,30 in piazza della statua che domenica 28 agosto tornerà nella chiesa della Repubblica, il concerto di Raf. I fuochi pirotecnici, madre. «Dal 1814 – commenta Mariangela Marra, laure- realizzati dalle ditte Maggio di Sannicola e Padovano di ata in conservazione e restauro – anno in cui l’opera fu Genzano (Pz) sono offerti per devozione dalle aziende realizzata, si sono succeduti numerosi restauri, che però della zona Pip, dai carrettieri e dal signor Giovanni Cauzo soprapponevano strati di colore a quello originario. Con «il signor Cauzo – racconta Tiziano Piccione – da anni questo restauro si porta la statua alla sua origine e se ne offre i fuochi in devozione, poiché, durante la II guerra restituisce il significato storico e simbolico». Grandi sa- mondiale, mentre era disperso in Libia, sua madre offriva ranno i festeggiamenti nella giornate di 7, 8 e 9 settembre fiduciosa voti e preghiere alla Madonna. Un anno dopo la «Ai quelli religiosi – commenta Tiziano Piccione, presi- fine della guerra, venne ritrovato dalla croce rossa e poté dente del comitato festa – si affiancheranno tre concerti tornare salvo a casa». I fondi raccolti finanzieranno due bandistici, Sogliano, Conversano e Squinzano, la sfilata adozioni a distanza in Uganda attraverso la fondazione dei carrettieri che avrà luogo l’8 partendo dal parcheggio Avsi. Amareggiato il presidente Piccione per le critiche a cimitero alle 10 e, sfilando per le vie del paese, si conclu- volte rivolte alle spese considerate da alcuni eccessive e derà nei pressi di villa Excelsa, il tradizionale “fischietto superflue «talvolta si crede che organizzare un evento sia e tamburo” all’alba e al tramonto. Novità di quest’anno facile, la festa patronale non è uno speco di denaro, maProcessione della Madonna delle Grazie è l’infiorata, un tappeto di fiori naturali, rappresentante un’occasione di crescita collettiva. MCT La celebrazione della messa
  • 9. 25 agosto - 7 settembre 2011 Sannicola 9 UN CHIOSCO di far decorare il chiosco all’artista noi vogliano trasmettere. Il colore PER L’ARTISTA Stefania Ciccarelli – spiega Graziella rappresenta la contentezza che deve Un’opera d’arte sulla spiaggia. Per- Di Cristo, moglie del proprietario del accompagnare i giorni di vacanza ché no? Non in mostra per qualche lido Marysol – perché il colore fa star che ciascuno si concede e, in fondo, giorno, ma disponibile sempre. Sotto bene le persone, l’arte dà un senso rappresenta anche noi, che siamo gli occhi di tutti. «Abbiamo pensato di gioia e relax, che è quello che colorati nell’anima». VACANZEPrima in bici e poi a rifocillarsi con la ‘mpilla, una sera tra sport e gola AL SICURO Nella foto un oscor-Pane, sole e fantasia cio di Padula Bian- ca, la marina sorta “spontaneamente” e senza i requisiti minimi urbanistici di viabilità e sicurezza nella circolazione di Maria Cristina Talà LA SAGRA stradale TE LA ‘MPILLA Un soleggiato pomeriggio Un pomeriggiopassato in bici tra le bellezze na- passato ad ammirare leturali dell’entroterra sannicolese, bellezze delin visita alla magnifica villa Ro- territoriodogallo, al frantoio ipogeo, poi aSan Mauro, infine al parco Nisi passeggiando in bicicletta con Stanziati dall’Ueper un assaggio della mpilla.«Abbiamo organizzato questa l’associazione Salento bici tour. i primi 1,5 milioni La sera tuttigiornata assieme all’ammini-strazione comunale – commenta a mangiare la per l’avvio dei lavori tradizionaleCarlo Cascione del Salento bicitour – in modo da far conosce- ‘mpilla, ovvero di riqualificazione il pane conre il territorio ai turisti in modo le verdureetico, che è il fine della nostraorganizzazione ciclistica. Infattila bici è uno stile di vita. Sonofelice che si uniscano a noi anche Il progetto mette radici:persone del posto, a dimostrazio-ne del piacere che genera in noitutti una tranquilla passeggiata Padula bianca cambieràin bicicletta lontano dallo stress L’idea di “città policentri- decongestionare il caotico traffi-e dallo smog. Noi organizziamo ca”, ideata e decisamente voluta co estivo, che sorgerà nella par-quattro escursioni a settimana da dal sindaco di Sannicola, Giu- te già provvista di rete fognariaGallipoli, Otranto, Leuca e Lecce seppe Nocera, sembra finalmen- e di una rotatoria, anch’essa die abbiamo sempre un bel riscon- te decollare e diventare realtà importanza strategica da crearsitro di partecipanti a testimonian- con l’arrivo dei primi 1,5 milio- all’altezza dell’ex Colonia Ma-za di quanto dico. Con le ammi- ni di euro stanziati dall’Unione rina L. Stajano».nistrazioni locali, collaboriamo del settore gastronomico con tut- europea per il primo di una serie La definizione pratica delcon l’individuazione dei percorsi tori del settore gastronomico ecicloturistici del Sistema ambien- te le attrezzature e le accortezze dei propri organizzatori di eventi. di progetti che vede beneficiari progetto deve essere davvero necessarie». «Esprimo tutta la mia viva i Comuni e il territorio costiero a buon punto visto che Noce-tale culturale (Sac)». La passeggiata si è conclusa Quattro escursioni I controlli, quindi, non han- soddisfazione – conclude il pre- di Sannicola e Gallipoli. ra si sbilancia anche sui tempial parco Sergente Nisi con la de-gustazione per i cicloturisti della a settimana no risparmiato nulla, né sagre, né feste paesane a garanzia della sidente - per la buona riuscita dell’evento e ringrazio vivamen- L’annuncio, dopo una lunga fase di concertazione tra 12 enti di attuazione. «A settembre la Regione Puglia avvierà la fasempilla, prodotto agroalimentare per far conoscere qualità dei prodotti offerti. An- cora una volta, Sannicola, si è te tutti i volontari dell’associa- zione che dedicano il loro tempo locali della zona e l’individua- zione delle priorità strategiche negoziale con la verifica dei requisiti e dei progetti – chiosatipico, che in serata è stata festeg-giata. All’arrivo, però, un piccolo il territorio mostrata capitale del gusto e ha alla promozione della mpilla e valide per tutti, è di quelli im- il sindaco - ma ci sono buoneritardo nella degustazione, dovu- dato garanzia della serietà e della all’organizzazione di questo im- portanti e viene dato direttamen- ragioni per affermare che entroto a un controllo della Asl. professionalità dei propri opera- portante evento». te dal sindaco Nocera. la fine dell’anno, ricorsi permet- I medici hanno controllato «Il primo stralcio ha otte- tendo, si potrà procedere all’af-tutto prima dell’inizio. nuto – conferma il sindaco – un fidamento dei lavori». «Abbiamo organizzato una finanziamento per 1,5 milioni di Dare una sistemazione urba-festa – commenta il presiden- euro che saranno gestiti per la na, la prima da quando è sortate dell’associazione Festa della rigenerazione territoriale delle spontaneamente (e quindi abusi-mpilla, Pierluigi Perrone – con zone Padula Bianca e Rossina». vamente per molta parte) questalo scopo di valorizzare un pro- Per il primo cittadino san- località vacanziera è un vecchiodotto, la mpilla, e con esso il suo nicolese il territorio, ubicato al assillo per gli amministratori deiterritorio, questa non è una sagra. confine tra Gallipoli e Sannico- due Comuni.Certo non manca la musica, in- la, potrà essere, grazie all’uti- Nocera non nasconde pro-fatti quest’anno abbiamo SettimaTaranta e Repubblica Mode, due lizzo di questi fondi comunitari, positi ambiziosi e di lungo respi-gruppi emergenti, ma bravissimi, finalmente riqualificato con la ro: «Il progetto “Città policentri-capaci di tenere viva la serata, creazione di alcune infrastruttu- ca” – conclude - è nato con unanon manca l’allegria e il diverti- re di importanza primaria e la idea di fondo che è quella chemento. Infatti, abbiamo sempre messa in sicurezza di residenti e vuole “una città” per 12 auto-un gran riscontro di pubblico. turisti. nomie, concetto cementato dalOvviamente si mangia: piatto re- Nocera conferma che “il presupposto che deve conside-gina è la mpilla, motivo della no- progetto di rigenerazione terri- rare Gallipoli come volano delstra esistenza come associazione, toriale riguarderà, per Sannico- territorio e attrattore naturale dima ci sono anche altri piatti tutti, la, la costruzione di una nuova una seria offerta turistico - cultu-però, preparati da professionisti strada destinata evidentemente a rale». LSPasquale Stamerra, uno dei pocho coltivatori rimasti, tesse le lodi di questo legume molto delicato Corsa e nuovo campo«Pisello riccio, molto lavoro e sapore» di Angela Greco dei pochissimi contadini sanni- settembre sa di sport colesi che ha sempre continuato Inizio di settembre a tutto sport con la gara podistica pro- Il pisello riccio di Sannicola a rifare ogni anno le sementi di vinciale dal titolo “Sulle strade del centenario” e l’inaugura-è una delle varietà di piselli ita- questa pianta - richiede davvero zione del campo di calcio di via Sferracavalli. La gara podi-liani, rientra nell’elenco dei pro- molto lavoro, ma lo si può es- stica, il cui percorso si snoda per dieci chilometri sul territoriodotti tipici pugliesi. Ha un gusto di Sannicola, passando attraverso S. Simone e Chiesanuova,dolce e più intenso dei piselli siccare e conservare per molti mesi, per questa sua caratteristi- è autorizzata dalla Fidal (Federazione italiana atletica legge-maggiormente diffusi oggi. Il ra) e realizzata grazie alla collaborazione tra le associazioni“pisello riccio” deve il suo nome ca ha permesso il sostentamento di numerose famiglie». sportive Asd podistica di Tuglie e Centro arte sport cultura dialla caratteristica grinzosità che Sannicola con il patrocinio dell’amministrazione comunale eacquisisce una volta essiccato. Attenzione però, questo par- ticolare varietà di leguminosa ri- avrà luogo domenica 4 settembre.È di dimensioni più piccole e, «La gara è ogni anno molto partecipata – commenta An-soprattutto, di produttività mi- chiede particolari cure anche per selmo De Filippo, fratello di Fernando, presidente del Centronore rispetto alle altre tipologie, l’essiccazione, perché non deve arte sport cultura – e ha sempre un buon successo di pubbli-cresce meglio in terreni sassosi rimanere troppo tempo sotto il co. Partecipano atleti di rilievo e speriamo nella presenza didove riesce a maturare prima sole. «Con gli anni ’80 – conti- Ottavio Andriani, di origini brindisine, che ha partecipato alledelle altre varietà. Chi lo man- nua Stamerra – chi lavorava in olimpiadi in Cina. Possiamo realizzare questa manifestazionegia, generalmente, lo preferisce campagna ha cominciato a col- grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale everde, perché si apprezza me- tivare le selezioni genetiche che con i commercianti che ci sponsorizzano cui va il nostro rin-glio il suo sapore unico. Purtrop- producevano di più, perché per graziamento». Il pisello riccio di Sannicolapo però non è un prodotto che si vendere bisognava accettare dei Si parte alle ore 18 da piazza della Repubblica. Il nuovotrova facilmente in commercio ca si trovavano i contadini e i riccio era coltivato dai piccoli prezzi sempre più bassi, e allora campo sportivo, al seguito dei lavori di ristrutturazione con iperché coltivarlo richiede molto l’unica soluzione era aumentare quali è stato spostato verso est il campo di gioco per permette- commercianti, che vendevano contadini o dai braccianti, in re la presenza del pubblico da ambo i lati e realizzando nuovilavoro e pazienza. la produzione. Così si riusciva e compravano i piselli appena quei pezzi di terra che avevano a spogliatoi e una nuova recinzione, sarà inaugurato sabato 3 set- Fino ai primi anni ’80 a San- a mettere assieme lo stretto ne-nicola attorno a questa pianta raccolti e che venivano subito disposizione, in particolare nella cessario per vivere. Per questo tembre. Ancora in fase di definizione i particolari della cerimo-esisteva un importante mercato, distribuiti come primizie nel re- zona di San Mauro c’erano tan- le piante del pisello riccio sono nia. Si attende la risposta della squadra del Lecce, che è stataconosciuto in tutta Italia. Duran- sto d’Italia, soprattutto a Roma tissime piantagioni. Non era af- state sostituite con quelle che invitata a presenziare alla cerimonia e ci sarà una partita di-te la stagione della raccolta,la e a Napoli. fatto un prodotto da ricchi - rac- producono più quantità e che mostrativa tra le vecchie glorie del calcio sannicolese. MCTsera in piazza della Repubbli- «Tradizionalmente il pisello conta Pasquale Stamerra, uno hanno i baccelli più lunghi».
  • 10. NUMERI UTILI TUGLIE Centro Prelievi: merco- Segnalate ledì 7,45-10 Guardia medica: 0833 i vostri 596663 Municipio: 0833 596521 fax 0833 eventi 597124 Sito ufficiale: www.co- A pag. 31 mune.tuglie.le.it; E-mail: comunetuglie@libero.it tutti Polizia municipale: 0833 597644 i recapiti Ufficio postale: utili 0833 596849 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 10 Le domande vanno presentate esclusivamente on-line, oppure basta recarsi presso l’Urp del Comune Cala il sipario sulla manifestazione Anche per l’imminente av- vio del nuovo anno scolastico, il servizio di trasporto degli alunni Scuolabus, via alle iscrizioni blico è a disposizione dei citta- ficio postale) va effettuato sul conto corrente postale numero 14506737 intestato a “Comune Bilancio sulla 19ma di scuola elementare e dell’in- dini che non dispongono di pc. di Tuglie – Servizio di tesore- fanzia sarà garantito dal 15 settembre prossimo, giorno del primo suono della campanella Quota del servizio fissata per quest’anno è pari a 43 euro per ria”. Eventuali domande giunte oltre la data di scadenza fissata per il 7 settembre 2011 saranno edizione periodo indipendentemente per per gli scolari tugliesi. Le iscri- zioni al servizio scuolabus sono ogni alunno che frequenti sia la scuola elementare che la scuo- prese in considerazione seguen- do l’ordine di presentazione al della “Platea” aperte dal 16 agosto scorso, e le la dell’infanzia. Tale importo protocollo limitatamente alla L’estate è sinonimo famiglie interessate dovranno per periodo però va decurtato disponibilità di posti a bordo per Tuglie di teatro, musi- presentare domanda entro le del 25 per cento nel caso in cui degli automezzi ancora dispo- ca, arte e cultura. E’ Pla- ore 24 di mercoledì 7 settem- nella stessa famiglia siano più di nibili oltre quella data. La quota tea d’Estate, l’importante bre, esclusivamente on-line at- uno i bambini ad usufruire del per il primo periodo di 43 euro kermesse che per più di un traverso la compilazione di un servizio. La quota individuale (o di 32,50 per due o più bambi- mese fa diventare la mera- modulo elettronico disponibile risulta abbassata a 32,50 euro ni della stessa famiglia) è valida vigliosa piazza Garibaldi sul sito internet del Comune. per periodo. Il versamento (su dal 12 settembre al 22 dicembre un salotto elegante, colto L´ufficio relazioni con il Pub- La sede del Comune bollettini disponibili presso l’uf- 2011. DG e raffinato. La manifesta- zione è uno straordinario veicolo per la promozione La seconda edizione di “Arte in piazza” ha sedotto centinaia di visitatori della cultura e del territorio. Migliaia di turisti soggior- nano non solo a Tuglie, ma L’estro ha trovato casa anche nei comuni limitrofi. Da ben diciannove anni, di Federica Sabato l’Amministrazione comu- La seconda edizione di “Arte nale riesce ad organizzarein piazza”, mostra dell’arte e una rassegna variegata e didell’artigianato artistico”,voluta alto e profondo valore, ca- pace di soddisfare e appas-dall’Amministrazione comunalenell’ambito della rassegna “Pla-tea d’Estate 2011”, si è svolta il18 agosto scorso nel centro stori- Vini, dolci e piatti tipici: la tradizione vince sempre sionare interessi culturali differenti. E passeggiare in piazza Garibaldi, subitoco di Tuglie con enorme successo dopo la fine di uno dei tantidi pubblico. E’ stato un tripudio spettacoli, ci si rende contodi colori, sapori, suoni e odori: che la scelta degli stessi èpiazza Garibaldi e non solo si è graditissima dal pubblico.trasformata in una accattivante Soddisfazione, apprezza-vetrina delle peculiarità tugliesi e menti e complimenti dadi alcune risorse del territorio che tantissime persone. Lo sii tanti visitatori, molti dei quali avverte soprattutto dallaturisti, hanno potuto apprezzare. voglia di “non abbando- Centrato in pieno l’obiettivo: nare” la piazza e di con-promuovere il territorio renden- tinuare la serata fra la de-do protagoniste la passione, la gustazione di prelibatezzecreatività, la professionalità degli dolciarie e le passeggiateartisti, degli artigiani e degli im- nel centro storico tra ilprenditori salentini e in particolar museo della radio, il mu-modo tugliesi. Presenti anche seo della civiltà contadinamaestri della gastronomia, da e la biblioteca comunale.sempre fiore all’occhiello della Tre elementi imprescindi-tradizione locale: Provenzano M. bili dal lungo percorso diRosaria e Vini del Salento, due programmazione culturaleesempi di aziende presenti alla del Comune. Qualità ben Uno stand in piazza Sopra: Dimostrazione dei prodotti tipici. In basso: un antico telaio sottolineate anche dai nu-manifestazione e da anni, ben ra-dicate nel territorio; e poi ancora merosi artisti convenuti: da preso letteralmente d’assalto dai quori, gli stand sono stati allestiti serata: Maria Rita Bozzetti, Giu- Pamela Villoresi a Deborasalumi, formaggi, dolci e altre turisti che hanno visitato le am- per tutto il centro storico e nulla seppe Cristaldi, Daniela Liviello,prelibatezze. A farla da padrone Caprioglio, da Benedicta pie sale che custodiscono gelo- è stato lasciato al caso. Anche il Sandra Mastore, Pier Luigi Mele, Boccoli a Maurizio Miche-sono stati soprattutto gli artigiani, samente oggetti della tradizione Centro anziani dell’Unione servi- Antonio Pagliara ed Elio Ria. li, e tanti altri ancora.con le loro esposizioni: dai lavo-ratori del marmo, della terracot- più antica. Nel museo non solo zi volontari ha aperto le porte al Accontentati anche i più pic- Unico momento dita, ad esperti del settore tessile. rivive la vita contadina della Tu- pubblico e alcune massaie esper- coli: alcuni giocolieri e anima- tensione durante “Arte inAlcuni pittori hanno dato sfogo glie di una volta, ma è conservata te hanno preparato “in diretta” la tori li hanno divertiti con le loro piazza” quando l’esplosio-alla loro creatività “in diretta” con cura e rispetto dalla famiglia pasta e le invitanti “pittule” (frit- magie e i loro racconti. Anche ne di un faro su un balco-all’interno del proprio stand; altri Bernardi, anche l’origine della telle di pasta di pane lievitata). La quest’anno “Arte in Piazza” si è ne ha colpito gravementehanno presentato le loro creazio- cultura salentina. biblioteca poi ha ospitato un rea- confermata una vetrina efficace nell’occhio sinistro, un an-ni per strada. Dalla pasticceria, alla viticol- ding di poeti e letterati salentini per far conoscere il paese e per ziano, Rosario Cataldo, di Aperto al pubblico anche il tura, alla rosticceria, ai prodotti che hanno fatto conoscere i pro- attrarre i flussi turistici anche nei Tuglie. GPMuseo della civiltà contadina, lattiero caseari, alla pasta, ai li- pri scritti al pubblico. Ospiti della centri rurali e nell’entroterra. I NOSTRI SOLDI Quanti denari girano intorno ai Comuni dell’Arco jonico Sempre più magro in tempo di crisi ma 546.197,48 Parabita abitanti 9.388, 14.612.717,18 Parabita: Tuglie abitanti 5.317, €.10.536.130,00 Tuglie: comunque termometro dei movimenti economici Alliste abitanti 6.693, €. 16.558.036,51 Alliste: (spese correnti €. 5.424.844,54 investimenti €. (spese correnti €. 3.323.570,00 investimenti €. del Comune, Il bilancio è uno degli atti più (spese correnti €. 3.699.340,04, investimenti 6.700.191,05 rimborso prestiti €. 1.556.296,59) 6.564.500,00 rimborso prestiti €. 105.060,00) di importanti della vita amministrativa di un Ente €.9.663.203,91, rimborso prestiti €. 1.210.492,56) di cui per partite di giro €. 931.385.00 cui per partite di giro €. 543.000,00 locale. Ecco un confronto tra i dati dei bilanci di di cui per partite di giro €. 1.985.000,00 Racale abitanti 10.869, bilancio non Racale: La somma indicata è pari al totale di tutte previsione 2011 dei Comuni del comprensorio di Casarano abitanti 20.631, €. 37.903.312,01 Casarano: approvato di entrate che si prevedono di incassare in una Casarano-Gallipoli-Taviano. (spese correnti €. 14.709.069,87, investimenti €. Sannicola abitanti 5.975, €. 27.914.472,37 Sannicola: anno (tributi, trasferimenti dello stato e della Sono indicati i totali dei movimenti di entrata 13.867.028,41, rimborso prestiti €. 4.698.284,69) (spese correnti €. 3.936.497,00 investimenti €. regione ecc) e all’uguale volume complessivo e spesa per ciascun Ente con dettaglio della di cui per partite di giro €. 4.628.929,04 22.168.736,00 rimborso prestiti €. 1.130.528,37) di spese programmate ( nel dettaglio del bilancio spesa per titolo (natura e destinazione economica Gallipoli abitanti 21.093, €. 56.927.883,51 Gallipoli: di cui per partite di giro €. 678.711,00 vengono suddivise per tipo). della spesa) dai quali è opportuno, per avere (spese correnti €. 22.618.094,54, rimborso Taurisano abitanti 12.713, €. 16.504.099,00 Taurisano: I bilanci esaminati sono comunque a volte un dato più significativo, scorporare le partite prestiti €. 895.295,11) (spese correnti €. 5.520.166,00 investimenti €. (soprattutto per ciò che riguarda le opere di giro (somme che transitano dal bilancio per Matino: abitanti 11.808, 14.442.067,88 Matino 8.336.281,00 rimborso prestiti €. 947.652,00) di pubbliche) il “libro dei sogni” di sindaci e conto di terzi ): (spese correnti 5.553.218,47, rimborso prestiti cui per partite di giro €. 1.700.000,00 assessori. Al conto del bilancio poi, redatto a Alezio abitanti al settembre 2010, 5.564, €. Alezio: 235.864,23) Taviano abitanti 12.657, €. 24.184.755,13 Taviano: consuntivo, il compito di stabilire se e quanto si 5.863.941,99 (spese correnti €. 2.646.057,50, Melissano abitanti 7.352, 11.322.665,43 Melissano: (spese correnti €. 6.820.901,62 investimenti €. è trasformato in realtà. investimenti €. 2.543.976,66, rimborso prestiti (spese correnti 3.098.468,36, rimborso prestiti 2.355,000,00 rimborso prestiti €. 9.146.353,51) Monica Laterza €. 127.710,35) di cui per partite di giro €. 4.181867,77) di cui per partite di giro €. 5.862.500,00 Responsabile servizi finanziaria Comune
  • 11. PARABITA NUMERI UTILI Carabinieri: Vieni 0833 552727 a dire Guardia medica: 0833 552776 la tua Municipio: 0833 270320 su Polizia municipale: 0833 553316 Protezione civile: 0833 583999 Ufficio postale: 0833 585001 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 11 Due settimane ad Ischia Porto, con giri turistici nel Napoletano, per i 42 pensionati Soggiorni per recuperare benessere Le vacanze degli anziani ha deciso di organizzare il sog- ristiche a Pozzuoli e verso gli di Parabita? Saranno desta- giorno di vacanze e cura per altri caratteristici posti della gionalizzate e “salutari” in un quanti hanno risposto all’ap- zona. centro benessere. Non per tutti, pello-bando lanciato qualche Il costo del viaggio della ovviamente, ma per i 42 pen- mese fa da palazzo di Città. vacanza sarà interamente a sionati della Città delle Veneri I cittadini che presentano i carico delle casse comunali, per i quali dal 28 agosto al 10 requisiti necessari non hanno mentre per ogni pensionato settembre prossimi scatterà il esitato a candidarsi. che ha aderito all’iniziativa soggiorno climatico nella na- Per tredici notti e quat- come sempre programmata poletana Ischia Porto, incan- tordici giorni 42 parabitani si dall’ufficio dei servizi socia- tevole cittadina turistica della trasferiranno quindi nel centro li del Comune su direttive costa Amalfitana. termale per un breve ma in- dell’assessorato al ramo retto E’ lì che l’amministrazione tenso periodo di relax presso da Giuseppe Provenzano, gra- comunale (ovviamente di con- l’Hotel Terme President. Ma verà il costo di soggiorno pari certo con i cittadini interessati) ci saranno anche “puntate” tu- Un’immagine di Ischia a circa 800 euro pro capite.Piazza Regina del Cielo (foto di Antonio Marrocco)Previsti lavori di riqualificazione e valorizzazione delle aree più caratteristiche del paese ParabitaLa “Città policentrica” dà frutti nel progetto “Costa web” C’è anche ParabitaL’assessore Cacciatore: «Il parco e la piazza i fiori al’occhiello» tra i comuni che hanno aderito al programma “Costa Web” realizzato nell’ambito del progetto di Daniele Greco “Citta policentrica ionico Il Servizio assetto del terri- salentina”. “Costa Web”torio della Regione Puglia ha diventerà il portale di co-approvato l’elenco delle can- municazione dell’interodidature per l’ammissione alla progetto, volto non solofase negoziale del programma alla valorizzazione e pro-di “Riqualificazione Urbana”. mozione della riviera e E tra i primi 10 a livello della costa, ma anche deiregionale c’è anche il progetto centri dell’en-intercomunale della “Città po- troterra, tra ilicentrica ionico salentina” che quali, appun-il Comune di Parabita ha sotto-scritto insieme alle municipali- to Parabita.tà limitrofe di Sannicola (ente Si svilupperàcapofila), Gallipoli Melissano Gallipoli, Melissano, attraverso leTaviano, Matino, Racale,Taviano Matino Racale Alli- sezioni “co-ste Alezio e Seclì.ste, noscitiva”, informativa” In ambito locale il program- e “partecipativa” ed avràma prevede la riqualificazione spazio virtuale sui princi-di Piazza Regina del Cielo, ov- pali social network dellavero lo spiazzo sul quale si af- rete internet (facebook,facciano la basilica dedicata alla zione che ridisegneranno con un sull’intera area, migliorandola il nostro territorio agli anti- twitter e ning). L’ade-Madonna della Coltura costruita nuovo restyling una delle zone nella fruibilità pedonale, nell’ar- chi splendori, quando il parco “Aldo Moro” era visto come il sione al progetto costerànel 1912 su disegno dell’archi- più caratteristiche della Città redo urbano e soprattutto nella delle Veneri. pavimentazione. nostro fiore all’occhiello e che alle casse comunali 500tetto parabitano Napoleone Pa- euro, quale è il medesi-gliarulo, ed il parco comunale La parentesi “parabitana” «La riqualificazione del par- molte altre comunità ci invidia- del progetto intercomunale del- co comunale e la realizzazione vano. L’intera area – conclude il mo esborso finanziario a“Aldo Moro”. Nella grande piazza (ma la “Città policentrica” è stato della riqualificazione di piaz- vicesindaco - sarà resa ancora carico delle altre 11 mu-anche all’interno dello stesso redatto dall’ingegnere Rober- za Regina del Cielo – spiega più accogliente e più consona nicipalità che fanno partepolmone verde della cittadina to Calà e dall’architetto Luigi il vicesindaco con delega alla anche nella fruibilità dei citta- Accanto: La basilica della Ma- della “Città Policentrica”dedicato allo statista magliese) Caggiula ed attraverso un finan- comunicazione istituzione Al- dini e dei tanti visitatori nostro donna della Coltura. Sopra: L’in- e che partecipano al co- gresso del parco “Aldo Moro”e ilsono previsti interventi di per- ziamento pari a 600mila euro berto Cacciatore – diventeranno ospiti in occasione di eventi e vice sindaco Alberto Cacciatore finanziamento.meabilizzazione e pedonalizza- apporterà importanti modifiche i giusti ingredienti per riportare manifestazioni pubbliche».Per la prossima stagione calcistica arrivi e conferme importanti per rinforzare la squadra local Corre e suda sulle salite cheportano alla collina di Sant’Eleu-terio la “Gioventù Parabita” cheda un paio di settimane sta prepa- Nuovi ingaggi De Cillis, ex numero uno del- la Virtus Casarano. Rinforzano l’attacco l’ex galatinese An- drea Carachino e Danilo Cesari,rando la nuova annata agonistica.L’organico che la società presie-duta da Piero Gatto ha consegna-to quest’anno al riconfermatomister Totò Preite è sicuramente per il Parabita trale difensivo Mimmo Oliva, lo quest’ultimo esterno alto prove- niente dal Novoli. All’elenco dei nuovi arrivati vanno aggiunti gli atleti con- fermati dalla passata stagionedi prim’ordine, in grado di com- terminata in crescendo con l’ar-petere per le posizioni nobili del scorso anno in forza al Galatina rivo di Totò Preite in panchina ecampionato regionale di Prima di Promozione e che ha trascorsi conclusasi con sei vittorie di fila.Categoria che scatterà il 18 set- con Racale Taurisano e Virtus Racale, Vestiranno ancora il gialloverdetembre prossimo. Casarano tra Eccellenza e serie della Gioventù Parabita, il secon- Tre arrivi e partenze l’orga- C2, e del centrocampista Davide do portiere Marco Leopizzi, ilnico dei giallo-verdi è cambiato Tommasi, l’ultimo anno in Pro- capitano Riccardo Fiorenza, i di-moltissimo e l’ingaggio di nomi mozione con il Botrugno e che fensori Andrea Castriota, Danilodi spicco nel panorama del cal- in passato ha vestito le casacche Bianco, Bruno Gabrieli e Alfredocio salentino ha contribuito ad di Galatina, Taurisano, Fasano, Natale; i centrocampisti Genna-aumentare il tasso tecnico della Manduria, Maglie e Manfredonia ro Riccio, Alessio Rizzo, Fabiosquadra. in Eccellenza. Quarta e Matteo Totaro; e gli Autentici colpi di mercato Cambio di guardia in porta, attaccanti Andrea De Blasi, Da-sono quelli centrati dal sodalizio dove al partente Mattia Falco è nilo Siciliano e Paolo Casciaro. Il presidente Piero Gatto Il campo di calcio a Parabitaparabitano con l’arrivo del cen- subentrato il neo acquisto Diego DG
  • 12. Gallipoli 25 agosto - 7 settembre 201112 FURTO possessava del denaro contenuto nel rumeno mentre sfilava il contenuto MALRIUSCITO portamonete del titolare di un bar del portafoglio, circa 790 euro in Arresto con l’accusa di furto aggra- di Parabita. contanti. L’uomo, pur dandosi alla vato per Marius Craciun, 32enne Ad accorgersi di ciò che stava ac- fuga, è stato raggiunto subito dopo di nazionalità rumena. Il giovane cadendo sono stati alcuni avventori dai carabinieri della locale stazione, è stato colto sul fatto mentre si im- del bar che hanno subito notato il recuperando il bottino.Ufficiali Parco delle Venerile dismissionidecisedal Consiglio di Daniele Greco Nei giorni scorsi è stato defi-nito con una delibera del Consi-glio comunale il piano delle alie-nazioni dei beni pubblici. Terreni, immobili e strutturedi cui l’Amministrazione comu-nale intende disfarsi perché almomento inutilizzabili per scopie fini comunitari e, anche perchè,visti i tempi, si vuole dare respiroalle entrate di un conto economi-co di bilancio che langue e che Parco, Protezione civileattende nuova linfa ed ossigeno. La lista dei beni che potrannoessere acquistati è molto lunga ed Il mercato coperto e sotto la sede del Comune di Parabita e opposizione ai ferri corti Il Comune vendearticolata. E’ composta in tutto La Protezione civile “Fran- ne che con sacrificio e labo-da 27 tra suoli ubicati nella zona co Cataldi”, chiamata in causa riosità mette a disposizione deiartigianale ed ancora invenduti, nei giorni scorsi dall’opposi- cittadini e del territorio il suoterreni e costruzioni che, in alcuni zione di “Bene Comune” sul contributo. I soci della nostracasi, hanno fatto anche la storia caso della gestione del parco associaizone hanno cultura ed“sociale” della cittadina. archeologico delle Veneri non intelligenza e possono rego- Un milione e mezzo il valore euro (prezzo stabilito dalla pre- mette in vendita e che potrebbe ha esitato a replicare e a far larmente essere di supporto acomplessivo di un lotto che, tra cedente Amministrazione comu- essere un’occasione appetibile conoscere la sua posizione. qualsiasi altra associazione ogli altri, comprende soprattutto nale che pure aveva optato per per gli eventuali acquirenti è l’ex La minoranza consiliare ave- istituzione che chiede la nostral’ex mercato coperto di via Bovio l’alienazione del bene) via via si asilo comunale situato nella zona va espresso forti perplessità collaborazione».e l’ex asilo (ma anche ex centro è ridotto fino all’attuale valore di 167, quartiere San Pio. sulle capacità “culturali” degli E continua rispondendo asociale ed ex centro di recupero e stima pari a 525.400 euro, a causa L’immobile si estende su 665 operatori dell’associazione di quanto diffuso da alcuni ser-socializzazione per diversamente delle continue aste di vendita che metri quadrati ed ha un valore volontariato nell’approcciar- vizi gioralistici presentati neiabili) di via Monsignor Gaetano negli anni scorsi sono andate qua- iniziale di 623.750 euro. E’ stato si al compito in caso di visite giorni scorsi nei quali si facevaFagiani. si regolarmente deserte. costruito negli anni Ottanta ma guidate al servizio dei turisti leva sull’incuria e l’abbandono Il primo immobile, oggi de- Per la verità una “promes- più che per aver ospitato alcune all’interno della struttura. del parco archeologico dellestinato a centro commerciale ed sa” d’acquisto negli ultimi tempi sezioni della scuola d’infanzia, è «La nostra convenzione è “Veneri”.affidato al marchio di una grande c’era pure stata da parte di un ac- noto per essere stata la sede di un tecnicamente e professional- «Mentre il vostro serviziocatena di distribuzione alimentare quirente, ma lo stesso ha prefe- centro sociale per giovani disagia- mente idonea - scrive il presi- veniva mandato in onda – pun-nazionale, per anni è stata la sede rito perdere la caparra versata in ti e a rischio di devianza, animato dente della “Franco Cataldo”, tualizza Martino Dongiovannidel “mercato coperto” del paese, occasione dell’ultima asta (circa negli anni Novanta da professio- Martino Dongiovanni, in una - il nostro lavoro di manuten-crocevia di gusti e sapori che dagli 10mila euro il valore della garan- nisti psicologi e musicoterapeuti lettera aperta – e non permet- zione era già iniziato da unaanni Sessanta per circa un venten- zia fidejussoria) piuttosto che ac- che qui hanno fatto “esprimere” ” tiamo dunque strumentalizza- settimana, rendendo una vastanio ha animato tutto il quartiere. quisire la proprietà del bene. l’arte delle sette note a numerosi zione di nessun genere sulle zona del parco fruibile e sicu-Il suo valore iniziale di 800mila Altra struttura che il Comune ragazzi del posto.. capacità di questa associazio- ra». DG CIMITERO Il campo santo di Parabita è diventato il set per il cortome- traggio dal titolo “Il guardiano distratto” del regista taurisane- se Marcello Ciullo.La pellicolaparteciperàa vari concorsiIl custode del cimiterodiventa soggetto di un film I labirinti e le insolite geometrie del cimiteromonumentale di Parabita saranno la scenografianaturale di un film. Si chiamerà “Il guardianodistratto” il cortometraggio firmato dal registaMarcello Ciullo, di Taurisano che ne ha girato le Taurisano,scene proprio nei giorni scorsi. Protagonista della vicenda sarà il custode diun cimitero, costretto ogni giorno ad imbattersi invisitatori alquanto particolari e, soprattutto, nellapresenza di una misteriosa ragazza che sconvol-gerà e movimenterà non poco le sue giornate,rendendo il racconto pieno di suspence ed inter-rogativi. Non capita spesso che un cimitero venga scel-to come location per le riprese di un film. Nel casttanti giovani talenti come Antonio Monsellato mente sulla partecipazione ai numerosi i concorsi(foto), di Presicce. organizzati a livello nazionale, dal “Nonantola «La scelta del camposanto cittadino, - ha fat- film festival” di Modena all’ “Isola del Cinema”to sapere Ciullo –, è dovuta alla particolarità del- di Roma, passando per Bolzano, Bari, Bologna,la sua architettura, sia nella struttura antica che Torino e Trieste, fino al “Festival del cinema euro-moderna, al susseguirsi di curve e pareti che lo peo” che si tiene ogni anno a Lecce.rendono una cornice perfetta per lo svolgersi ed il Nel massimo rispetto della tutela della privacysusseguirsi della storia narrata nel corto». è stato garantito inoltre che nessuna foto o nome Una volta terminate le riprese ed il montaggio, riportati sulle lapidi coinvolte dalle scene sarannopartirà il lavoro di promozione, basato principal- presenti nelle riprese del film. DP
  • 13. MATINO NUMERI UTILI Vendi? Carabinieri: 0833 507790 Guardia medica: Acquisti? 0833 506361 Municipio: 0833 519515 fax 0833- Scambi? 519531; Sito ufficiale: www.comune.matino. Qui le.it; e-mail: info@co- mune.matino.le.it Polizia i tuoi municipale 0833 506557 Protezione civile: 330 annunci 413006 Ufficio postale: 0833 305611 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 13 gratuitiProduzione diminuita negli anni: adesso nelle Cantine del Matino i 475 soci conferiscono dagli 8 ai 10mila quintali di uva Un aiuto Si tratta di una delle più an-tiche cantine del Salento e d’Ita-lia. Nei primi anni di attività lavocazione agricola e in partico- Dal mercato l’idea-qualità anni alla presidenza delle Can- Svizzera, Shangay e fino a poco tempo fa si spingevano oltre oceano, sino a New York. La meritata conquista del per Rosanna e per il suo tine del Matino: «Il mercatolare vitivinicola di Matino e deipaesi limitrofi da cui proveniva ti porta alla conversione, non essendoci più la richiesta di un marchio doc, allora come oggi, è stata determinante per lo svi- piccolol’uva, ha permesso di raggiun- luppo dell’azienda, ma non l’hagere i 100mila quintali annui. tempo, dalla quantità per forza risparmiata dalla crisi recente Si possono tarpare leOggi, invece, nelle migliori an- si è dovuto puntare sulla quali- che ha colpito tutto il settore ali ad un sogno soprattut-nate i 475 soci della cooperativa tà». agricolo. Anche in questo la to quando i protagonistidi Matino conferiscono dagli Con questa politica le Can- politica delle cantine e del pre- sono una giovane mam-8mila ai 10mila quintali. tine del Matino, a differenza di sidente risulta essere semplice, ma di 29 anni e suo figlio Negli anni l’economia e il molte altre nel Salento che oggi ma vincente «L’importante è di nove? È da 7 anni chemercato hanno subito dei cam- non esistono più, sono state in sapere che si parte sempre da un Mirko vede sua madre abiamenti, imponendo alle azien- grado di seguire il mercato e prezzo d’acquisto e di vendita, letto, immobile per unade di questo tipo, di adattare la rimanerci sino ad oggi, impo- conoscendo la differenza, ci si lesione spinale C5-C6 inproduzione. Di questo ne è da nendosi anche all’estero. I loro può regolare facilmente evitan- seguito ad un incidente stradale avvenuto il 5 di-sempre stato consapevole l’in- rapporti commerciali, infatti, si do rischi economici per la stessa cembre del 2004 a Tuglie.gegnere Ettore De Luca, da 12 estendono anche in Germania, Le antiche botti delle Cantine di Matino cooperativa». MAQ In tutti questi anni è stato tentato di tutto senzaConsorzio nel 1899 e poi Cooperativa nel 1940, resistendo anche alla legge di Starace risultati fino alla luce che si è accesa con la terapia laser del prof. LeonardoNelle botti il pieno di storia Longo di Firenze. Rosan- na si è già sottoposta ai primi due cicli, ora deve affrontare il terzo fissato per il 10 ottobre. Si trat- ta di cure costose che né Rosanna, né la madre cheDe Luca: «Ora strumenti innovativi per mantenere i profumi» l’assiste sono in grado di affrontare. Sono necessa- ri, infatti, 4mila euro a ci- clo senza contare le spese di Maria Antonietta Quintana all’arrivo, ma fiero il presidente per la successiva terapia De Luca espone le ultime inno- che è indispensabile. Uno scenario ricco di storia vazioni, volte alla salvaguardia Ora, per fortuna, siche affiora dalle enormi botti, del prodotto: «È cambiato che registrano già i primi ri-ormai solo in esposizione, per la oggi utilizziamo strumenti e sultati positivi. La spe-bellezza degli occhi e il ricordo metodi più all’avanguardia, ad ranza è rinata, Rosannadi alcuni, contrapposte alle più esempio, per non disperdere i e i familiari ce la stannomoderne tecnologie per la lavo- profumi del vino, la fermenta- mettendo tutta, per quellorazione dell’uva. zione avviene al chiuso e a fred- che è nelle loro capacità. È ciò che si vede andando do, così come a freddo avviene Quello che manca sonoa visitare le Cantine del Matino tutta la lavorazione sino al mo- le risorse economiche. Lee scoprendo il loro passato che mento prima dell’imbottiglia- associazioni di Matino ediventa ancor più affascinante mento». dei paesi vicini, e anchese raccontato dalla voce del pre- Per un vino con un baga- privati cittadini, si sonosidente, l’ingegnere Ettore De glio culturale così importante, mossi nei mesi scorsi perLuca. Alle spalle più di un seco- anche l’aspetto della bottiglia è permettere a Rosanna dilo di vita e tanta storia e storie da importante e si carica di signifi- affrontare i primi due cicliraccontare. Era il 1899, quando cato. È lo stesso presidente De di laser terapia. Ora si trat-fu istituito l’allora consorzio tra Luca, amante della sua cantina e ta, per chi può, di allargareproduttori agricoli di Matino, storico per passione, ad associa- il cuore alla solidarietà eche oltre al vino trattava anche re ad ogni nuova bottiglia una di permettere a Rosannatabacco orientale, grano e un parte di storia. di affrontare il terzo ciclopiccolissimo sistema di credito Nascono così i doc Arcovec- a Firenze il 10 ottobre eagrario che nel 1900, fu vitale A sinistra gli esterni delle Cantine; a destra il punto vendita all’interno chio, nella versione rosso e ro- di riprendere in mano laper molte famiglie. Una forte sato e Marchesi del Tufo, dalla sua vita e quella del suocrisi, infatti, colpì gli agricoltori, confluire nell’associazione con- porata e denominata banca agri- Melissano Tuglie e Gallipoli Melissano, Gallipoli, malvasia nera Terre dei Borbo- bimbo.la causa fu un parassita, la filos- sorzi agrari nazionali – raccon- cola di Matino, madre dell’at- ha dato origine ad un vino che, ni, e ancora Poseidon, ottenuto Per le donazioni c/csera, che faceva morire le piante ta il presidente - questa cantina tuale banca popolare pugliese. nel 1971, si è pregiato del mar- dalle uve chardonnay e pinot postale n 79592697 in-colpendone la base. rischiava di essere assorbita, se- Da allora la cooperativa a Ma- chio doc. blanc, bianco ed elegante omag- testato a Scialpi Rosan- Nel 1940 il primo impor- nonché in una notte fu cambiata tino è divenuta un’istituzione e Certo, oggi i metodi di lavo- gio al mare del Salento. na: Iban – IT03 Z07601tante cambiamento: «Achille la ragione sociale e si riuscì a la qualità delle uve Negroama- razione sono in parte cambiati, Circa 20 varietà e se non 16000 000079592697Starace, nativo di Sannicola e salvarla trasformandola in coo- ro, Malvasia nera e Sangiovese, è rimasta in vita la “vecchia” sono doc, hanno comunque la Causale:contributo di so-allora segretario del Fascio, de- perativa». raccolte dai vigneti di Parabita Parabita, pesatrice, le “carolle” esterne garanzia del marchio igt (indi- lidarietà.cise che tutti consorzi dovessero La parte del credito fu scor- Alezio, Taviano, Casarano, Alezio Taviano Casarano nelle quali viene scaricata l’uva cazione geografica protetta).L’associazione Combattenti per la LiberazionePronti a ricordare presidente De Cataldis - come la democrazia e la libertà, la cui conquista è costata alle passatel’8 Settembre Il Tricolore sui balconi e le Italia. Nel 2008 è stata inaugura- generazioni dolore e sacrificio, sino, a volte, quello supremo del- la morte». È importante quindi arrivare ai giovani che, soprattutto in que-tante manifestazioni nazionali e ta la sede di Matino, fortemente sti anni, vivono troppo lontani dallocali organizzate per la celebra- voluta dal suo attuale presidente loro passato. Per questo motivozione dei 150 anni dell’unità d’I- Pasquale De Cataldis che non ha durante l’anno l’associazione hatalia, hanno risvegliato nei più, perso tempo. incontrato gli studenti degli isti-un sopito spirito di appartenenza Sin da subito, infatti, si mes- tuti di Alliste e Taurisano e neinazionale. Spirito sempre vivo, so a lavoro organizzando due Il presidente De Cataldis prossimi mesi altri appuntamentiinvece, in tutte le associazioni importanti convegni a cui hanno saranno organizzati con le scuo-che nascono fondando la loro partecipato le più alte cariche a scorso febbraio in occasione del- le di Ugento e Matino. Oltre alleragion d’essere sugli evnti che livello nazionale, come il presi- le celebrazioni per il 150esimo ricorrenze nazionali del 25 aprilehanno fatto storia. dente, generale senatore Luigi anniversario dell’Unità d’Italia. (festa della Liberazione) e del 2 È il caso dell’associazione Poli e il generale Massimo Col- Non solo eventi di rappre- giugno (festa della Repubblica),nazionale combattenti della guer- trinari, storico di Roma. L’ultimo sentanza: «La nostra associazio- l’Ancfargl celebra annualmentera di liberazione, che dopo il ri- dei due convegni dal titolo “Il ne esiste anche per ricordare ai l’8 settembre (data dell’armisti-conoscimento ufficiale nel 1964,ha iniziato ad espandersi in tutta primo, il secondo Risorgimento e l’unità d’Italia” si è svolto lo giovani quanto sia prezioso il bene di cui godono - ricorda il zio in Puglia) e l’8 dicembre (bat- taglia di Montelungo). MAQ 12 comunità , 42mila famiglie, 160mila contatti
  • 14. Matino 25 agosto - 7 settembre 201114 UNA CACCIA AL TESORO solito gioco con un percorso defi- gli obiettivi ci sarà infatti quello di PER SALUTARE L’ESTATE nito - spiega Luigi De Luca tra gli individuare monumenti di Matino Domenica 25 settembre la Pro- organizzatori - ci sarà una lista di (foto). Ad ogni oggetto ritrovato tezione civile Angels di Matino, oggetti da recuperare e uniremo corrisponde un punteggio che servirà organizzerà la prima edizione della al divertimento dei partecipanti, per conquistare uno dei tre premi in caccia al tesoro. «Non si tratta del anche la scoperta del paese». Tra palio. Iscrizione gratuita. LA SEDERipescaggio nel campionato superiore con inizio fissato al 18 settembre La Pro- tezioneIl Matino parte in Seconda civile Angels ha an- nunciato una serie di servizi per gli di Daniele Greco alun- ni del Ora che la notizia (in paese paesecircolava ormai da tempo) sul ri-pescaggio della squadra di calcionel campionato di Seconda cate-goria è ufficiale, cominciano le L’associazione di Protezione civile per la scuolagrandi manovre del sodalizio perallestire un organico in grado diben figurare nella nuova dimen-sione calcistica pugliese. Il cam- Per i libri e il trasportopionato comincerà il prossimo 18settembre e i “biancoazzurri” nonvogliono farsi trovare imprepara- ci pensa pure l’Angelsti all’evento che sancirà il ritorno Sta per prendere il via uno fania” organizzata dall’Angels edel calcio cittadino in un torneo dei progetti che da tempo gli sperando nel contributo dei ne-di serie regionale. operatori della protezione civi- gozianti che vorranno prendere «Partendo dalla riconferma le Angels avevano in mente di parte all’iniziativa, cercando, perdel mister della promozione Gio- realizzare. Per il prossimo anno quanto possibile, di soddisfarevanni Toma – esordisce il presi- scolastico, infatti, trasporto sco- il maggior numero di richieste.dente del sodalizio matinese An- Sopra lo stadio comunale, accanto il mister Toma lastico e materiale didattico sarà “Attuazione del più alto interessetonio Gravinese – in questi giorni a disposizione di quanti ne faran- di solidarietà sociale per la tutelasiamo impegnati a rinforzare tù Calcio. La sua esperienza sarà no richiesta. Il servizio di traspor- dei diritti civili a favore di tuttel’organico di una squadra che co- fondamentale alla pari di quella to è rivolto a tutti i ragazzi delle le persone” questo si legge nelmunque già offre ampie garan- degli altri “veterani” del gruppo scuole elementari e medie di comunicato diffuso dall’Angels,zie. Il ripescaggio comunque non Fattizzo, capitano De Matteis e Matino, a disposizione, il pulmi- che sino ad ora ha dimostrato incambierà la nostra mission che Brindicci. no di proprietà dell’associazione più occasioni di metterlo in pra-punta esclusivamente alla valo- «Faremo di tutto per non e, in base alle richieste, anche il tica. Tante sono, infatti, le attivitàrizzazione delle nostre giovani retrocedere – conclude Gravine- minibus comunale, che la stessa svolte e documentate negli anni,leve». Non è un caso quindi che se - e come abbiamo fatto nella associazione utilizza, grazie ad come i servizi di assistenza aglidalla formazione degli allievi, precedente stagione ce la gioche- una convenzione che gli permette anziani e per chi ha problemi diquest’anno sono stati promossi remo con umiltà e determinazio- di espletare il servizio di traspor- deambulazione.in prima squadra cinque giovani ne come sappiamo fare. Intanto to anziani. Entrambi i progetti Non solo, sono inclusi anchemolto promettenti, ovvero Guer- corre l’obbligo di ringraziare la hanno una finalità sociale, come interventi di recupero che l’asso-mune Mohamed, Luca Bove, Figc per averci dato l’opportuni- spiega Luigi De Luca, volonta- ciazione ha realizzato, ad esem-Antonio Romano, Riccardo De tà di salire di categoria, il sindaco rio tra i promotori dell’iniziativa: pio ha reso utilizzabile il campoLuca e Matteo Marsano. Quanto Giorgio Primiceri, l’amministra- «È uno sforzo che facciamo per sportivo che ha sede in piazzaal mercato, operazione in entrata zione comunale ed il consiglie- sollevare problemi che abbiamo Salvo d’Acquisto a Matino, in-è quella relativa all’ingaggio di re delegato allo Sport Marcello riscontrato sul territorio». sieme al lavoro dei volontari haGabriele Toma, terzino di fascia Greco che si sono stati sempre Per quanto riguarda l’offer- ristrutturato la sede, adibita a ma-molto duttile che all’occorrenza vicini. Infine desidero fare un in- ta di materiale didattico, sarà la gazzino, sita nella scuola mediapuò giocare a centrocampo, re- vito a tutti coloro che quest’anno stessa associazione a procurare “Alighieri” e ancora, con il con-duce da alcune positive stagioni hanno seguito la squadra di ve- quanto necessario, riutilizzando tributo del comune di Matino hanella vicina Parabita, dove ha ve- nire al campo ad incitare i nostri i fondi raccolti durante la scorsa adattato la pavimentazione dellastito il giallo-verde della Gioven- La squadra di calcio del Matino ragazzi». edizione della “Festa dell’Epi- palestra della stessa scuola. In 18 dell’Mtb group alla Maratona Superbike di 120 km Alla messa Fin sulle Dolomiti di Pompei va il coro per sorprendere Magnifici 100 anche per la simpatia Una domenica spe- ciale quella trascorsa dai Ora che la stagione volge tempo massimo, che per un ci- “100 magnifici ragazzi” al termine con le ultime gare clista non abituato a certe pen- che lo scorso 28 agosto del campionato pugliese, la denze non è sicuramente sem- sono arrivati sino a Pom- Mountain bike grop Matino ri- plice». pei. La trasferta ha avuto marca le tape di un cammino Dopo una festosa parten- come meta il Santuario molto incoraggiante, col picco za con lo speaker che elogiava della Vergine del Rosa- della gara “in casa” perfetta- i matinesi per la simpatia, si è rio, in cui il coro di Ma- mente organizzata, e con una cominciato a fare sul serio. La tino dei Magnifici 100 ha trasferta da incorniciare nel prima salita impegnativa di 10 animato la messa delle mese scorso che “si può sicura- km portava da S. Candido al I° 11. I giovani coristi, che mente definire Dolo…Mitica”, Gpm sul monte Elmo a 2200 hanno dai 5 ai 16 anni, come dice Rocco Giaffreda, pre- mt, poi di nuovo discesa per provengono anche da sidente del gruppo ciclistico. poi risalire al rifugio Baranci a Casarano, Taviano, Pa- La trasferta cui si fa cenno 1500 mt ma con pendenze che rabita ed Ugento e non ha visto impegnati 18 Bikers del costringevano molti a mettere il sono nuovi alle esperien- gruppo ciclistico Mtb Matino piede a terra; dal km 70 al km 90 ze fuori regione. Sempre nella “Dolomiti Super Bike ma- si percorreva un falso piano che accompagnati dalla loro raton” di 120 km che ogni anno portava all’ultima faticosissima DICIOTTO direttrice Daniela Toma, si corre sulle favolose Dolomiti, salita che concludeva al rifugio BIKERS LASSU’ i piccoli artisti hanno da precisamente a Villabassa (Bol- SULLE MONTAGNE tempo iniziato la “ga- di Prato Piazza poi tutta discesa zano), deliziosa località che in Una esperienza vetta” e dal 2003, anno questo periodo diventa la capi- fino all’arrivo. davvero da rac- in cui il gruppo è stato tale della mountain bike. Il presidente Rocco Giaffre- contare e molto da racconta la grande emozione: impegnati e sugge- fondato, sino ad oggi di I 18 Bikers dell’Mtb sono stiva (foto accanto) strada ne hanno già fatta stati la squadra più numerosa «Un’esperienza che lascia il quella vissuta da tanta. Tra gli eventi più di tutto il Sud Italia e tra i circa segno, la gara regina di tutte le un nutrito gruppo importanti l’esibizione 3600 partecipanti della gara più gare sogno di tutti i bikers, noi di iscritti all’asso- a Roma, nell’aprile del eravamo li dietro ai campioni ciazione Mountain importante e più dura del Trenti- bike group di 2006, alla presenza di no, hanno affrontato il faticosis- che durante l’anno seguiamo in Matino, la delega- Papa Benedetto XVI simo percorso, che per ben due tv o sulle riviste e siamo passati zione più folta di e ancora l’animazione volte ha toccato quota 2000 me- sotto lo stesso loro traguardo». tutto il Sud Italia, della messa trasmessa tri con un dislivello complessivo Tutti i matinesi hanno terminato come sottolinea il su Rai 1, in diretta dal- la gara con tempi che vanno dal- presidente Rocco di 3600 metri. Giaffreda. La ma- la Basilica di S. Maria «Scenari mozzafiato, salite le 7 ore e 30 alle 10 ore. ratona ha portato di Leuca. Ovviamente proibitive, discese da brivido «All’arrivo la stanchezza si gli atleti (foto di questa è solo una parte c’era tutto quello che chi ama la mescolava alla gioia e alla sod- gruppo finale in del loro curriculum, con mountain bike può desiderare. disfazione - conclude Giaffreda alto) a superare di- quest’ultima data si con- - tutto contornato da un’orga- slivelli notevoli fino Non c’erano particolari ambi- a toccare i 2.200 clude ufficialmente lo zioni - racconta Giaffreda - ma nizzazione perfetta e un’acco- metri di Monte loro stagione estiva. c’era la determinazione da parte glienza che ha onorato i nostri Elmo. Durata della di tutti di finire la gara entro il sforzi». prova: 7/10 ore
  • 15. CASARANO 25 agosto - 7 settembre 2011Comune in pericolo di dissesto? Sarà il bilancioil più grosso problema della ripresa autunnale Pag. 15 di Mauro Stefano Superato ormai un terzo delsuo mandato (a Casarano si vote-rà in primavera), il commissariostraordinario Giovanni D’Ono-frio si trova ancora molti puntiall’ordine del giorno nella suaagenda. Primo fra tutti la veri-fica della situazione economicache molti considerano grave. Laparola che circola con insisten-te preoccupazione negli ultimitempi è solo una: dissesto. CheD’Onofrio pensi a tale soluzioneè cosa nota visto che lo stessocommissario non fa che giusti-ficare ogni sua decisione con lanecessità di “evitare un dissestoche per il Comune avrebbe con-seguenze gravose”. Da ciò losfratto dell’Adovos (ancora in I NODI DEL COMUNEstand-by), per poter completarela vendita degli immobili, cosìcome il licenziamento dei lavora-tori precari, con conseguenze an-cora da valutare sull’andamentodella macchina amministrativa edi conseguenza sui servizi resi aicittadini, nonché l’azzeramentodi qualsiasi contributo ed enti edassociazioni, cui viene persinochiesto il pagamento della tarif-fa per l’occupazione del suolopubblico per l’organizzazione disagre o eventi. L’immobile dell’ex caserma dei carabinieri non ancora venduto Al di là delle voci sulle pre-sunte “dimissioni” dello stessoD’Onofrio, circolate con insi-stenza in una sera di fine luglioma poi smentite, a Palazzo diCittà c’è chi è pronto a giurare Ma anche “Area vasta”che il dissesto sia dietro l’angolo.A provocarlo conti difficili da farquadrare (nonostante il bilancio deve accelerare subitodi previsione sia stato approvato)ed una cronica carenza di liqui-dità che metterebbe a rischio per-sino gli stipendi dei dipendenti(come già accaduto nel recentepassato). Panacea di tutti i malisembrerebbe essere l’aliena- L’alienazione di alcuni immobili comunali pare essere la soluzione per venire fuori da una situazione dizione degli immobili comunali bilancio difficilissima. Sono stati già venduti l’ex cantina S. Giuseppe e un’area fabbricabile in contradaceduti già dall’amministrazione Pietrabianca (dall’alto in basso). A sinistra contrada Botte: il mercato coperto sarà messo all’astaDe Masi alla società “CasaranoCittà Contemporanea” allo sco- Botte. Quanto si potrà ricavare to il commissario per avere con- pronte a scontrarsi (come già orapo di far cassa. Incassati all’in- dalla loro vendita (prevista già tezza della situazione del bilan- fanno) sulla paternità dell’am-circa 900mila euro dalla vendita per maggio ma poi disattesa) e cio comunale “per la necessità di manco. Le difficoltà del Co-dell’ex cantina San Giuseppe e quanto questa nuova liquidità individuare l’eventuale esistenza mune non possono, inoltre, chedi un’area fabbricabile in con- permetterà alle casse comunali di di misure idonee a scongiurare la ripercuotersi anche sui progettitrada Pietrabianca, resta però poter respirare (e per quanto tem- dichiarazione di dissesto finan- di Area Vasta (con Casarano ca-da capire se e quando verranno po ancora) è poi difficile da dire ziario che, certamente, rimar- pofila tra 66 altri enti): la stessamessi all’asta gli altri immobili, soprattutto senza conoscere con rebbe come macchia indelebile Regione ha di recente sollecitatoossia l’ex caserma dei Carabinie- certezza l’entità dell’esposizione nella storia di Casarano”. Va da a “procedere speditamente nellari, l’ex ufficio sanitario di piaz- debitoria dell’ente. Proprio per sé che tale “macchia” avrebbe cantierizzazione dei progetti” perza San Giovanni, il complesso questo, prima della pausa estiva, conseguenze anche sulle elezio- evitare ulteriori perdite di temposportivo della zona industriale, alcune forze politiche (Pdl ed ni amministrative della prossima (in ballo ci sono progetti per bened il mercato coperto di contrada Idee Insieme) avevano sollecita- primavera, con le forze politiche 3,5 milioni di euro).Posizionati due display in punti strategici della città per dare il benvenuto e qualche informazione Preparativi per la nuova stagione al “Capozza”Un saluto utile per residenti e turisti Erba tutta nuova Due tabelloni elettronici Siamo, però, ancora in una Nuovo manto erboso per lo di Italia e Scozia (alla presenzainformativi fanno bella mostra fase sperimentale ed in futuro stadio comunale “Giuseppe Ca- di Giancarlo Antognoni e Arri-di sé da alcuni giorni in città. gli stessi strumenti potranno pozza”. Per l’avvio della nuova go Sacchi).Si tratta di display collocati in essere utilizzati per fornire altre stagione di serie D, la Virtus po- La nuova curva ha una ca-due punti strategici, ovvero nei e più importanti informazioni trà così disporre di un impianto pienza di 900 posti, tutti a sederepressi dell’ospedale e della villa quali, ad esempio, la chiusura di che appare tra i migliori dell’in- così come negli altri settori dellocomunale, allo scopo di fornire alcune strade ovvero diffondere tero girone H, degno di ben altri stadio,e completa la simmetriainformazioni a quanti transitano comunicati relativi ad eventi e campionati. La seconda parte dell’impianto ora capace di circada quelle parti. La loro collo- manifestazioni. Già in altre cit- della preparazione precampio- 3.000 posti. L’avvio del campio-cazione fa parte di un vecchio tà gli stessi tabelloni vengono nato della Virtus si è svolta, in- nato, dopo l’esordio in Coppaprogetto sulla viabilità e sui usati per pubblicizzare i livelli fatti, nell’impianto di Sogliano Italia di sabato 27 agosto con ilparcheggi che prevedeva anche di inquinamento atmosferico e, Cavour proprio per permettere Nardò, sarà il 4 settembre conl’installazione di alcuni tabel- di conseguenza, il tipo di auto l’intervento di rigenerazione la gara interna contro la Turris.loni elettronici. Al momento le che può circolare in determinati del manto erboso. Insieme alla La società presieduta da Ivaninformazioni fornite sono solo giorni. Potrebbero anche servi- nuova erbetta lo stadio appare De Masi ha lanciato la campa-quelle sul santo del giorno, sul- re per rendere noto il livello di completato con la nuova curva gna abbonamenti per la nuovala temperatura e sulla data alle inquinamento elettromagnetico sud, omologata di recente ma stagione con prezzi da 150 euroquali viene aggiunto in questi per rilevare il quale vennero in- già inaugurata ufficialmente lo (tribuna centrale), 80 euro (tri-giorni il dato relativo alla rac- stallate in città delle centraline scorso 9 marzo in occasione del- buna ovest), 70 euro (tribunacolta differenziata. da tempo disattive. MS Il display che dà, per ora, il benvenuto e qualche breve informazione la sfida tra le nazionali under 17 est) e 60 euro (curve). MS
  • 16. 25 agosto - 7 settembre 201116 LA TARANTA PIZZICA si tiene a Melpignano ed è alla quat- da concerti itineranti nei paesi della A MELPIGNANO tordicesima edizione. Ogni anno vi Grecìa salentina. Anche questanno Agosto è il mese della "Notte della partecipano più di 200mila spettatori lorchestra “La notte della Taranta Taranta", il più grande festival europo provenienti da tutta Italia. Il concer- 2011” è diretta dal maestro concerta- dedicato alla musica tradizionale, che tone finale del 27 agosto è preparato tore Ludovico Einaudi.Simu Salentini/5 SalentiniIl professore Schirosi interviene sulla ngiugira locale«I ciucci veri di Gallipoli» Di bocca “È interessante fare cultura.La stessa, però, soffre se manca labuona politica. La politica è figliadella storia e questa della politica, in boccaentrambe però discendono diret-tamente dalla cultura. A tal fine sistudia la storia e si deve fare storiacon gli strumenti della cultura cheeduchi alla politica”. Un po’ tuttidovrebbero quindi interpretare cor-rettamente i processi storico-politicie persino economici per megliocomprendere fenomeni etno-socio-antropologici. Solo così è possibilecancellare errori, malignità ingiustee inesatte. Anni fa lessi con vago interes-se gli inserti su cui il Quotidianodi Lecce pubblicava i vari sopran-nomi degli abitanti del Salento.Oggi rileggo invece con partico-lare attenzione il medesimo temariproposto da PiazzaSalento. Vaperò puntualizzato che si trattadi offese calunniose tra comunitàvicine, “iniuriae” dettate insiemeda ostilità e da invidia, frutto co-munque di becero campanilismo,di pregiudizi o preconcetti astratti,senza fondamento storico. Parlaredei gallipolini per definirli uttari opescatori o pescivendoli o vastasi, e Lasino comunemente usato per i trasporti dellepoca Quando il popolo di Cosimo Perrone Era il 1934non invece furesi o pòppiti, signifi- e la sezioneca unicamente essere rispettosi delcontesto localistico, ma si esce fuoridall’alveo della storia allorquando Rumasuie de mare Le canzoni popolari, da sem- pre, hanno affascinato i gallipo- lini. In questi canti il popolo si corale del Dopolavoro di Gallipolitali termini vengano volutamente Ostrichi,rizzi, cocciuli e patedde, immedesimava nella realtà della partecipautilizzati come “epiteti”, marchio vita quotidiana e al canto affida- alla II Mostranegativo d’infamia. cuzziddi, carapoti e cannulicchi; va le sue speranze, i suoi miti, le del mare Mi si conceda pertanto una na butiia de vinu e do frisedde sue infinite tribolazioni, la sua nellambitobreve parentesi sull’infelice appel- e mangia ca le tiscete te llicchi. arguzia, la sua amarezza, il suo della V Fieralativo di “ciucci de Caddhipuli”, Quistu, cumpare, criteme, riso scintillante. Il tutto espresso del Levante.riferito ai 21.510 iscritti nell’ana- questè felicità; con il dialetto piegato a tutte le In occasionegrafe gallipolina. Con tale epiteto mangiare bonu e bivere, caruse a quantità. necessità dell’espressione, ricco del Convegnoetnico erano e sono tuttora definiti Nu pirettu de vinu e do tarici, di sfumature, ora tagliente, ma nazionalepurtroppo i Gallipolini, indubbia- do ciciri rustuti e na pagnotta, sempre armonioso. della pescamente per traslato. In verità si tratta nu mazzu te carte e tre amici Ecco allora che, pur im- meccanicadegli animali da soma (somaro) e cu nde facimu nu patrone e sotta . provvisando i versi, bastava una ecco la rac-di fatica (ciuco<giogo), miti e tran- semplice chitarra e una buona colta di canti La luna a mpiernu cu te ceca locchi,quilli (a-sinos), che facevano spola voce per dedicare, magari sotto "tramandatida Casarano a Gallipoli e vicever- na varca senza rime a mienzu mare, la finestra e al chiaro di luna, di gene-sa, impiegati a tirare carri con botti cu na caruse ncoste cu li fiocchi una bella e romantica “serinata”. razione ind’olio convogliato dall’hinterland. cu te la pozzi stringere e vasare Salvo incidenti di percorso, sot- generazione"Bisognava però affrettarsi sino al La pippa, lu tabaccu e do giurnali, to forma di “sicchi t’acqua”, da e cantati daltramonto, perché il traffico non po- cu na frascera de focu mpizzi mpizzi, parte di vicini di casa infastiditi popoloteva conoscere sosta né dare tregua la serva cu te tira li stavali da quel, a volte, lamento.al lavoro incessante dei portuali, e poi cu la ccimenti e ls ncarizzi. Nicola Patitari che è statosoprattutto per ovvie esigenze di Alla notte cu lu barrattinu a trippa tra i massimi poeti gallipolini ri – Poeta dialettale gallipolino dell’avidità di onori e ricchez-mercato. Per necessità doveva esse- Sotta na manta cauta e pilusa, dell’800, si cimenta nella canzo- dell’800” “c’è l’espressione za e confortata solo da un sanore parimenti sollecito l’impegno dei ngucciatu quetu quetu cu la pipps ne e compone una poesia “Bac- della più congeniale e schietta edonismo e da un contenuto ero-contadini del territorio casaranese cu Tabaccu e Venere” da musi- filosofia del Patitari che si con- tismo” e cu nu fiatu a ‘ncoste de carusache scorgendo lontano sulla discesa care. In questa canzone, come figura come serenità di una vita La canzone fu compostadi Matino i carri di ritorno, si appre- scrive Federico Natali nella sua semplice sottratta alle tentazioni e cantata per la prima volta instavano a loro volta al successivo pubblicazione “Nicola Patita- della grandezza e del prestigio, occasione della Festa del marecarico passandosi la voce gridandocon frenesia: “Sta’ rrìvene li ciuccide Caddhipuli!!!”. E li ciucci eranoesclusivamente gli asini-somari-ciuchi, che la stessa letteratura hacelebrato e decantato da sempre... Rime damore e dolore La porti bella, bella sotto l’ale Voci di pescatoriSe poi i gallipolini sono stati pa- Barcarola La maggior parte delle canzoni popolari in Ca nu’ se scassa dhu scrittu d’amore;rimenti degli onesti e laboriosi, la dialetto salentino fa parte della tradizione orale le Quandu ‘rrivi dhai nu’ li la dare,verità storica ne è testimone, non Ci vene te luntanu a stu paese oh! oh! cui caratteristiche sono la ripetitività dei temi e la Se nu’ ti duna prima lu core. te lunda de lu mare nnazzacatu oh! oh!tanto la favola dell’epiteto aspra- fissità degli elementi connotativi al di là delle dif-mente “affettuoso” e velatamente spalalga locchi e resta stralunatu oh! oh! ferenze spazio-temporali. Parlavano damore, ma Si ‘ n’aquila d’argentu e porti l’ale, pe lu trisoru te beddizzi cè.infamante. Fuor di celia, dunque, la anche di dispetto e di dolore. Si tratta di canzoni te rùscene le pinne quando voli; Quistu cielu e quistu marestoria è anche questione di cultura. anonime che hanno accompagnato intere genera-Un affare serio, molto serio! Quantu me piace lu tou camminare, su le cose le chiù rare; zioni in tutti momenti della vita, dalla nascita alla Quandu cammini spandi rose e viole; caruse mai viste, Ringraziamo il prof. Schirosiper lintervento sullagnome degli morte. La loro forza è naturalmente nellimprovvi- l’angili de lu cielu fai calare, chiù bedde de quiste,abitanti di Gallipoli. Con “Simu sazione e nella creatività. Il tema dellamore, dell cu le toi magne’ ngeliche palore. ucca risu e tuttu amore,salentini”, però, non intendevamo innamoramento, del corteggiamento, del contrasto E mo, Ninnella mia, c’imu de fare? occhi niure e rubba core.scomodare la storia con la S maiu- uomo-donna è quello dominante. Pene non ha a patire cchiui stu core. Lu sole dogni dì lu mare ndora oh! oh!scola ma, sorridendo, raccontare Lottava era la forma metrica che più si presta- la luna poi la sera lu nargenta, oh! oh!lorigine (in tutti i casi supposta) va al canto e continuava la tradizione quattrocente- Aprite porta, ci stae sempre chiusa, canta lu malanaru e se lamenta,oh! oh!dei soprannomi collettivi o indivi- sca della poesia cantata a braccio. Aprite porta, lu friscu cu trasa, ca la zita lu spetta e sula staduali. Senza alcuna intenzione di Aprite quantu vidimu ‘sta carusaferire qualcuno. Daltronte il prof. Quiddha ci mena lu spiandore a casa.saprà che quando si tocca la storia O rundineddha ci varchi lu mare Alla sua casa nu’ ci vole lumena,possiamo passare dalla “historia Ferma cu tti dicu doi palore, Ca Lùcianu l’occhi soi cchiù chiara luna;magistra vitae”, maestra di vita, Quantu ti tiru’ na pinna d’ale Alla soa canna nu’ ci vole catena,alla storia “maestra di niente”. ‘Na lettre li fazzu allu mio’ more. De perle li l’ha fatta la furtuna.
  • 17. 17 UN SITO RACCOGLIE I tini. Sono ben 205 quelli CANTI POPOLARI presenti al momento, di di- Sul sito laterradelrimorso. versa provenienza. Lidea e it cè una ricca raccolta la cura dei canti si devono di canti popolari salen- a Vincenzo Mancini. La rivoluzione, inaspettata, dei Sud Sound System: la spiega il prof. Grimaldi I Sud Sound System sono or- mai i più popolari "ambasciatori" della parlata salentina, intrecciata con la musica popolare giamaica- «Sangue nuovo hanno anche mantenuto, mi pare, un legame profondo con la musica popolare, fondata anch’essa sulla percezione e improvvisazione del- na, laltro capo del globo. Come è stato possibile questo originale rapporto: ne parliamo con Mirko Grimaldi, originario di Taviano Taviano, professore associato di Linguistica per il dialetto la parola parlata. Tuttavia le tema- tiche di una parte della musica po- polare erano spesso caratterizzate da uno spirito di rassegnazione che con i SSS diventa di denuncia generale e Psicologia del linguag- gio allUniversità del Salento e direttore del Centro di ricerca in- terdisciplinare sul Linguaggio fi- nanziato dallUnione europea. malato cronico» e riscatto, non solo generaziona- le ma di una un intero territorio. Questa operazione è stata fatta utilizzando non il codice alto della lingua italiana, ma il codice basso «Si tratta di un rapporto com- del dialetto. In una forma nuova plesso che ancora non è stato in- ritorna la peculiarissima capacità dagato in tutte le sue sfaccettature. di improvvisare e insieme con- Bisogna ricordare che fra la fine servare un testo, di farne oggetto degli anni ‘80 e i primi anni ‘90 tanto di una trasmissione sociale, molti studiosi si avvicendavano impersonale, quanto di una serie al capezzale dei dialetti, discuten- illimitata di esecuzioni individua- do di diagnosi e terapie efficaci li. Con limpiego di un dialetto per una malattia ormai cronica, e che sostanzialmente appare ‘inte- altri si preparavano a celebrarne gro’ vengono introdotte tematiche degnamente i funerali. I SSS (e completamente nuove: politica, altri gruppi del panorama Hip-hop problematiche sociali varie, ri- italiano come i torinesi Mau Mau, vendicazioni giovanili, confronto i napoletani Almanegretta, i vene- generazionale, ecc». ti Pitura Freska, ecc.), inosservati, Quanto i SSS hanno cambia- fanno una operazione importante: to la cultura musicale salentina? innestano il dialetto in uno stile «La questione va affrontata in musicale nuovo, compiendo una modo complessivo. Mentre i SSS piccola rivoluzione. Il fatto è ri- introducevano l’Hip-hop nel Sa- levante perché i SSS fanno parte lento e lo esportavano nel mondo di quella generazione, nata più o (e non è una esagerazione) altricantava cosìnel 1890 in onore di Antonietta Il popolo gallipolino con i meno nella metà degli anni ’60, che doveva rappresentare la tom- ba dei dialetti. Il dialetto era vissu- to come una col- pa da espiare, un Sono tre I Sud Sound System in uno scatto di Flavio&Frank gruppi lavoravano al recupero e al rilancio della musica popolare: “Lu rusciu te lu mare” è senzaltro la canzone più cono- sciuta e cantata e quella che conosce più versioni. Nasce come questi due mondi non erano isolati, ma in continuo contatto. C’è statode Pace. Pare addirittura che lo canti esprime malinconia e an- marchio negativo canto gallipolino e fu “riscoperta” da uno studente di Ugento, a un certo puntostesso poeta la volle cantare ac-compagnato da mandolini e chi- goscia, amore e nostalgia. Ma molto spesso s’intravede l’a- da cancellare: chi voleva farsi strada le versioni Luigi Cardigliano, che studiava nel 1978 a Firenze. Conoscia- mo tre versioni della canzone: loriginale ha un ritmo lento, un intreccio vir- tuoso di stimoli etarre, seduto su una barca con more per il paese natio, come inla luna che faceva scintillare illeggero sciabordio, a ridosso del "Barcarola": “Spalanca l’occhi e resta stralunatu pe lu trisoru de nella vita doveva imparare l’italia- no». del rumore Cardigliano larricchì di accordi musicali e aggiunse una stro- fa. Si cantava a tre o quattro voci senza musica. Negli anni di scambi di espe- rienze che hanno Novanta Bruno Spennato, di Melissano con il gruppo “Alla Melissano, portato a una in-ponte, mentre la stessa eroinapassava da lì. Successivamente baddizzi nc’è”. Temi ricorrenti sono la vastità del mare, il silen- Si può parlare di uno o più dia- del mare bua” ripropose una terza versione dal ritmo ancora più veloce. fluenza reciproca, credo. La musicaalla canzone è stato cambiato il zio argenteo delle notti di luna, il letti salentini? popolare rivisitatitolo diventato così banalmente mormorio della risacca. “Quistu «Il dialetto sa- e reinterpretata“Rumasuje de mare”. Per molto celu e quistu mare, su’ le cose le lentino, o meglio, i dialetti salen- in modo nuovo ha avuto beneficitempo la canzone è stata attribu- cchiù rare” Canzoni che spesso tini, parlati nella parte meridionale dall’operazione dei SSS e vice-ita ad autore anonimo. Ecco per-ché non porta il titolo originale. Nel 1934 la sezione cora- sanno di dichiarazioni d’amore per Gallipoli e per i frutti del suo mare, che solo ad assaggiarli, della provincia di Taranto e nelle provincie di Brindisi e Lecce con- Le radici ca tieni versa: l’Hip-hop dei SSS non si è mai sostanzialmente staccato dalla dividono alcune caratteristiche co- proprie radici. Devo però dire chele del Dopolavoro di Gallipoli, canta il Patitari nella sua canzo- muni derivate dal particolare svi- Se nu te scierri mai delle radici ca tieni in un sistema Salento che fagocitaanimatore Ettore Vernole, par- ne, danno felicità: “Ostrichi, riz- luppo che ha avuto il latino parlato rispetti puru quiddre delli paisi lontani! tutto in quel puerile autocompiaci-tecipa alla II Mostra del Mare zi, cocciuli e patedde; cuzziddi, in queste zone. Si tratta di peculia- Se nu te scierri mai de du ede ca ieni mento che da secoli ci fa stare im-nell’ambito della V Fiera del carapoti e cannulicchi" rità che caratterizzano soprattutto dai chiu valore alla cultura ca tieni! mobili sulla soglia di casa con laLevante. In occasione del Con- Canto di passione e soffe- le vocali accentate (che qui sono 5 Simu salentini dellu munnu cittadini, coppola in testa e lo sguardo fissovegno nazionale della pesca renza “Lu rusciu de lu mare” e non 7 come l’italiano) e in parte radicati alli messapi cu li greci e bizantini, nel vuoto ad aspettare che qualcosameccanica, il coro, nel costume riconducibile alla tradizione le consonanti. Le stesse caratteri- uniti intra stu stile osce cu li giammaicani, accada, l’operazione dei SSS nontradizionale dei pescatori gal- gallipolina, con canto lento e stiche sono condivise dai dialetti dimme mo de du ede ca sta bieni! è stata compresa appieno e non èlipolini, si esibisce nell’esecu- straziante, che meglio si addice calabresi centro-meridionali e dai stata sfruttata adeguatamente, cosìzione, si legge nel frontespizio alla storia. Infatti il canto nar- dialetti siciliani. Certo, ci sono poi Egnu dellu Salentu e quannu mpunnu parlu dialettu come non è stata sfruttata in mododell’opuscolo, di “versi e nenie ra di un amore impossibile tra delle variazioni da zona a zona ma e nu mbede filu no Ca l’italianu nu lu sacciu adeguato l’iniziativa della Notteoriginali ed originari dei secoli la figlia di un re ed un soldato, che, sostanzialmente, non intacca- ca se me mintu cu riflettu parlu lu jamaicanu strittu della Taranta. Si sono diffuse le re-scorsi, tradizionali fra i pesca- nel periodo in cui Gallipoli era no questa unità di fondo». perche l’importante e cu sai nu pocu de tuttu toriche dell’origine e dell’identità,tori di Gallipoli, tramandati di occupata da Turchi e Spagnoli, I loro temi in questi 20 anni. anche se de tuttu a fiate me ne futtu mentre questi fenomeni non sonogenerazione in generazione, ed storici invasori di questa terra. «I SSS, che hanno fatto una ma se na cosa me interessa su capace puru me fissu stati inquadrati in un sistema vir-ancor freschi e vivi, e cantati dal operazione di recupero e rilancio se ete quiddhru ca oiu fazzu me mintu ddhrai e fazzu cè pozzu tuoso che avrebbe dovuto portarepopolo”. del dialetto in modo consapevole, perché addrhu bessere ieu ca decidu te mie stessu a una vera rinascita del Salento». ca la vera cultura è cu sai vivere cu biessi testu ma sempre sensibile puru ca la vita ete dura è meiu sai amare puru quannu te pare ca ete impossibile. Frenesia Teve sta dormi nchinu scusciatata uliu là e ieu sta piscu retu lu Cannitu uliu là pe te sta scurre tuce la nuttata uliu là La schiuppetta, la scancata, lu pilu negli indovinelli pe me scurrene lore cu lu citu. uliu là Proponiamo ancora alcuni ci lu porta sanu chianu a ppertusilli,/e cquan- paru/ se lu tènenu caru caru Umbra te lu Castieddu nnirvacata, indovinelli maliziosi che hanno 4 - Su’ vvenutu de Napu- du iti ca è ffattu lu ffettu/, 12 - Cce bbete dda cosa/ca rasciu te luna chiaru e silenziusu. suscitato interesse e tanto diver- li mposta/cu lli nducu na cosa stusciali,nenna,cu lu fazzulettu. se rricala a lla sposa/e idda se timento tra i lettori. Si sa, infatti tosta:/cu lla face rrimuddare/la 8 - Lassame stare, nu mme la ficca a lla pelosa? Purtateme me scvundu a na ripata che la maliziosità, che è presente signura à de fatiare tuccare;/ però se me spoji te lu 13 - Quantu cchiù ttostu cu zumpu e cu nde mozzucu ddu musu. in tutti, non solo rende lindovi- 5 - Ausete la camisa, cara fazzu pruare lommu lu porta,/tantu la fim- Mamma sarena llumina nello più ermetico, ma gli dà an- amante,/nu tte credire ca te faz- 9 - Ogni ffimmana bbedda mana cchiùi se cunforta. staria te cantilena, che più sapore. zu nienti/te ncummu sulu la pun- fatta/ lu tene cratitu e se lu crat- 1 - La schiuppetta te mesciu ta de nanti/ face lu ffettu sou,/poi ta,/ se lu cratta pel u maritu,/cu (Soluzioni 1 peto; 2 capra; cu la chitarra sonala Tumasi/spara prima a lli carca- num b’è nienti lli sape sapuritu. 3 grembiule; 4 baccalà; 5 inie- e tira la catena, gni/poi a lle punte te li nasi 6 - Nu sempre morbedu, nu 10 - Preu Cristu e lli santi/cu zione; 6 materasso; 7 tabacco da ste pennicedde morbide 2 - Veni, bedda mia/veni ssempre duru,/pe llu chiui se usa mmi la minti te nanti,/preu Cri- fiuto; 8 fico d’India; 9 formag- cconza nu canapè cquai a lli mani mia/te zziccu lu a llu scuru;/lu pilu sou nu ddae stu e ddicu nu Cretu/cu mme la gio; 10 sedia; 11 anello;12 il pet- pilu e te fazzu scancare,/nziddu mbarazzu/e lu nume furnisce cu menti cchiù mmeju te retu tine; 13 il portafogli. e tutti toi cariscende nziddu te fazzu culare. azzu 11 - Sta a mmienzu a ddo’ (da"Indovinelli erotici sa- e ncatinala cu me! 3 - Ci lu porta panu/ci lu 7 - Pigghialu, nenna mia, culonne,/ se lu tènenu caru le lentini " a cura di Nicola G. De porta spanu,/ci lu porta ruttu/ e cu ddo’ ditilli,/mintulu chianu donne./notte e ggiurnu sempre Donno, Congedo editore, 1990).
  • 18. Casarano 25 agosto - 7 settembre 201118 IL DISTRETTO SOCIO SANITARIO di disagio inevitabile per il trasloco, tutti gli Uffici amministrativi, gli CAMBIA SEDE sarà operativo da lunedì 29 agosto. ambulatori specialistici, la direzione Il distretto socio sanitario si trasferi- Dal centro storico, intasato dal traffi- sanitaria e il servizio di pneomologia sce da via Vittorio Emanuele II in via co, si passa in una zona periferica territoriale. Potrebbero trasferirsi Spagna n. 53 in contrada Pietra- ampia e servita da mezzi pubblici. nella medesima sede il servizio di bianca.(foto) Dopo una settimana Nella nuova sede troveranno posto Igiene pubblica e quello veterinario.Muore annegato Fernando Giannuzzi, un casaranese emigrato a Milano, sotto gli occhi di moglie e figlioletto di Gabriele Rosafio Bello. Da togliere il fiato. Mapronto ad uccidere alla prima di-sattenzione. È il mare, teatro ogniestate di decine di tragedie. L’ul- Era tornato per il mare morte. Appeso al respiratore e alle mani dei medici che gli praticano il massaggio cardiaco, prima di trasferirlo in ambulanza verso l’ospedale “Panico” di Tricase. ma non per sempre Non ce l’ha fatta Fernandotima, in ordine di tempo, è quella Giannuzzi, morendo durante ilche ha visto morire un imprendi- trasporto.tore 42enne di Casarano, Fernan- Ad ucciderlo è stato proprio ildo Giannuzzi. mare che lui tanto amava. Il mare L’uomo, sposato e padre di della sua terra d’origine.un bambino di appena Giannuzzi era nato e cresciu-tre anni, lo scorso 17 to a Casarano. Figlio di operai,agosto si trovava insie- aveva deciso di trasferirsi al Nordme alla sua famiglia e La replica del Circolo storico ex minatori per lavoro. Lasciato il Salento eraad un’amica sul gozzo di andato a vivere a Milano, dovesua proprietà, duecentometri a largo della spiag-gia “Le Maldive del Sa- «Tutti i minatori dopo tanti sacrifici era riuscito ad inserirsi nel campo dell’alta moda, arrivando a gestire unolento”, a Pescoluse. Unpomeriggio di mare perrilassarsi insieme ai suoiaffetti più cari e ripararsi hanno pari dignità» showroom. Chi lo conosceva bene lo ri- corda come una persona solare, innamorata della vita e della suadalla calura estiva. Il Circolo storico ex mi- to, vedendolo come “fatto famiglia Amava trascorrere le Fernando Giannuz- natori del Belgio replica grave” e usando il mezzo sue vacanze nel Salento e, appe-zi mangia qualcosa, poi all’intervento di Ilaria Mar- stampa per far eco sull’ina- na gli era possibile, trascorreva lebeve una bibita fredda gapoti, responsabile del sito dempienza presunta, com- sue giornate in barca.per dissetarsi. Fuori fa salentoexplora.it, che, nei piuta dal nostro presidente in “Popio” non c’è più. Così localdo. Decide di tuffarsi giorni scorsi, aveva segna- un contesto pieno di grande chiamavano i suoi amici più cari.in acqua. Una scelta che lato una «grave dimentican- significato storico e di grande Se n’è andato inghiottito dal maredi lì a qualche minuto gli za»: il non aver nominato, in sacrificio umano». di metà agosto, a largo di un trattosi rivelerà fatale. Fernando Giannuzzi ed un momento dei funerali occasione della cerimonia di Insomma, il circolo pre- veramente di paradiso della costa Lo sfortunato 42enne commemorazione della tra- sieduto da Giovanni Paolo salentina.accusa un malore e perde cono- gedia di Marcinelle, Lucio rispedisce le accuse al mit- E, purtroppo, non è stato ilscenza. I suoi polmoni iniziano a Parrotto, ex minatore e fon- tente. primo caso nel Salento perché lerespirare acqua. Nessuno, intanto, Inutile la rianimazione datore del museo del minato- «Il presidente del nostro cronache di questi mesi hanno ri-a bordo del gozzo si accorge della re, scomparso lo scorso apri- circolo - dicono - ha contri- portato numerosi incidenti anchesua assenza. A notare quella sago- “Popio” aveva bevuto le. La risposta del Circolo è buito con poche ma signi- mortali.ma umana galleggiare immobile una bibita fredda chiara e concisa: «tutti i mi- ficative parole alla comme- “Del mare bisogna aver pau-a fior d’acqua sono due ragazzi natori hanno uguale dignità». morazione dell’8 agosto per ra” dicevano un tempo gli an-a bordo di un natante noleggiato. «Il fatto grave – com- ricordare la memoria dei ca- ziani per mettere in guardia i piùLa macchina dei soccorsi scatta mentano i membri del diretti- duti di tutte le nazioni. Nella giovani dalle imprudenze. Oraimmediatamente. Prima il dispe- sulla quale il Giannuzzi era stato vo - non è non aver ricordato cerimonia del prossimo anno, di paura non è il caso di parlare,rato tentativo del bagnino dello recuperato. Poi i tentativi di ria- il singolo minatore, ma che noi ci saremo, ricordando tut- ma di rispetto sì, come per tuttistabilimento “Le Maldive”, che nimazione eseguiti in spiaggia la signora Margapoti abbia ti gli ex minatori, senza, cre- gli elementi della natura che nonsi getta in acqua senza esitazione dai sanitari del 118. Quarantacin- rimarcato tale atteggiamen- diamo, far torto a nessuno». sempre gli uomini riescono a do-per raggiungere l’imbarcazione que minuti di lotta tra la vita e la minare.
  • 19. 25 agosto - 7 settembre 2011 Casarano 19 OPERAZIONE “ESTATE SICURA” re lo spaccio di stupefacenti. I militari za di numerosi vacanzieri e turisti DELLA GUARDIA DI FINANZA delle compagnie di Lecce, Otranto e provenienti da tutta Italia. Nel corso Operazione “Estate sicura” della Gallipoli e delle tenenze di Casarano degli ultimi controlli a tre giovani è guardia di Finanza che dall’inizio e Maglie negli ultimi giorni hanno stata ritirata la patente perché tro- della stagione opera un minuzioso eseguito dei controlli sui principali vati in possesso di droga alla guida controllo sul territorio per contrasta- snodi stradali interessati all’affluen- della macchina.Una "dimenticanza" due anni fa aveva bloccato lopera Periodicamente la zona brucia, non solo per il caldoVa la pavimentazione Agosto sempre di fuocopoi sarà parcheggio ci pensa la Voraa servizio dellospedale a questa ricorrenza di Alberto Nutricati di Mauro Stefano Il parcheggio dell’ospedale È scritto che il ferragosto«Francesco Ferrari» potrebbe in città debba essere di “fuo-essere consegnato alla collettivi- co”. Per le alte temperature,tà entro il prossimo autunno. Da certo, ma anche per il classicoalcuni giorni sono ripresi i lavori incendio che da ormai tre annirelativi al parcheggio del nosoco- divampa all’interno della Vora.mio casaranese, con la speranza Quello delle scorse settimaneche questa sia la volta buona per è stato di certo meno devastan-portare a termine gli interventi te del precedente scoppiato nelnecessari a rendere efficiente e 2010 (sempre nel giovedì pre-funzionale l’intera area. ferragostano) ma ugualmente in A giudicare dalle recenti vi- grado di intossicare, per almenocende che hanno accompagnato una settimana, la città e le zonei lavori di realizzazione del par- limitrofe (Taviano Melissano Taviano, Melissano,cheggio, infatti, sembrava quasi Ugento e Matino A bruciare Matino).che il destino della struttura fos- è la folta vegetazione degli exse quello di comparire ancora bacini di stazionamento delleper un bel po’ nel poco edificante acque reflue del depuratore co-novero delle opere incompiute. munale sulla provinciale che Il parcheggio era stato aperto conduce alla Lecce- Leuca, aalcuni anni fa, quando il fondo poco più di due chilometri dalera ancora ricoperto da ghiaia, centro cittadino. La vecchiaallo scopo di garantire dei par- UNA LUNGA Vora (utilizzata dai primi anni ANCORA FUOCOcheggi gratuiti agli utenti della STORIA ’70) è ormai satura e per questo La Vora brucia,struttura sanitaria. Poi, l’area Non solo lun- il nuovo depuratore (attivato nel ormai periodica- ga, ma anche mente, intorno afu chiusa per consentire i lavo- tormentata 2010) permette (malgrado le po- ferragosto, per ilri di realizzazione dei vialetti la storia del lemiche con la vicina Gallipoli Gallipoli) terzo anno. Menoe dei posti auto. Purtroppo, nel parcheggio l’immissione delle acque depu- devastante lincen-settembre 2009, alla vigilia del del “Ferrari”. rate nel canale dei Samari. Pa- dio di questannocompletamento degli interventi Ora, final- radossalmente questa che pare rispetto a quelloprogrammati, ci si rese conto che mente, i lavo- del 2010, ma per ri sembrano la soluzione di un cronico pro- una settimanaci si era «scordati» di realizzare avviati verso blema ambientale facilita, inve- la città e le zonel’impianto idrico ed antincendio. la definitiva ce, il diffondersi degli incendi limitrofe sonoA quel punto si dovette procede- conclusione. soprattutto con il contributo di state intossicate.re con la rottura del nuovissimo Con il sol- una mano amica (o cretina che Questa ed altremanto stradale per porre rimedio lievo di tutti emergenze ripro- coloro che dir si voglia). «Difficilmente un pongono la neces-all’imprevisto, rinviando a data abitano nei incendio simile è frutto di auto- sità della presenzada destinarsi la riapertura del dintorni combustione» hanno, infatti, af- a Casarano deiparcheggio. fermato quanti sono intervenuti Vigili del fuoco Questo sollevò le proteste per domare le fiamme.dei residenti che, a causa della avvallamenti che, con la caduta Già lo scorso anno furonoindisponibilità di zone in cui po- individuati almeno due punti di della Vora con il ritorno delle ac- della pioggia, si trasformavano que (depurate) nei bacini.steggiare liberamente le auto, de-nunciavano parcheggi selvaggi Appena asfaltato in vaste pozzanghere fangose. A quel punto si è pensato di con- accensione fornendo la certezza del dolo. Il fondo dei bacini, pri- A rischio la viabilità A rischio appare non solodinanzi agli ingressi delle abita-zioni private, in corrispondenza fu smantellato sentire l’accesso al parcheggio, vo delle acque, è ormai divenuto una specie di torbiera, proprio sulla provinciale la salubrità dell’area ma anche la viabilità sulla provinciale per ma solo nelle aree destinate aldei passi carrai e persino tra leaiuole e sui marciapiedi. per fare gli impianti transito veicolare, utilizzate an- per questo il migliore condut- per Taviano Taviano (rimasta chiusa per tore delle fiamme che si diffon- cinque giorni) con la nuova tan- Giungiamo, così, alla scor- che come parcheggio tempora- dono – sottotraccia - malgrado neo. In questi giorni, finalmente, genziale che verrebbe a sorgeresa estate quando il parcheggio tutte i tentativi di spegnimento proprio nei pressi.è stato riaperto, ma a lavori non La rete proteggi prato collocata le aree riservate al posteggio del- condotti, anche quest’anno, venuti con delle idropompe inancora ultimati. Restavano da si- in corrispondenza dei posti auto, le auto sono interessate dai lavori dal basso (con Vigili del fuoco grado di raggiungere il centro Quanto accaduto nelle scor-stemare proprio le aree destinate si è dimostrata ben presto insuf- di messa in posa di una nuova e Protezione civile) e dall’alto dei bacini. se settimane ripropone il pro-al posteggio delle auto, mentre ficiente a garantire la tenuta del pavimentazione drenante com- (con due Fire Boss). Per l’esten- La soluzione al rischio in- blema dell’assenza in città dierano invece stati riasfaltati i terreno. Le costanti sollecitazioni posta da moduli grigliati. sione dell’intera area (oltre un cendi (ormai è una certezza) sta un distaccamento dei Vigili delvialetti e realizzati i sottoservizi. delle auto finivano con il creare Che sia la volta buona? km quadrato) si è anche inter- nel completamento del Parco fuoco.Le iniziative dell osservatorio astronomico "San Lorenzo" Rassegna "Semi destate" a cura dellUniversità popolareLe meraviglie del cielo Cineforum, book-crossingper salutare questa estate e tango argentino in arrivo Il mese di agosto è, senza ombra di dubbio, il miglior mese Entra nel vivo la rassegna artistico-culturale «Semi d’estate»,dell’anno per ammirare le meraviglie del cielo, soprattutto nelle cal- organizzata dal Comune in collaborazione con l’Università popola-de serate estive. Dopo le notti delle stelle cadenti che ha riscosso re e della terza età allo scopo di «seminare buone pratiche e diffon-molto successo, l’Osservatorio astronomico “San Lorenzo” di Ca- dere cultura».sarano, gestito dall’associazione “Asla”, propone altre due “astro Tra le iniziative dellAsla anche il ricchissimo Museo del Cosmonauta Dopo la serata d’esordio dedicata all’osservazione astronomica,iniziative”. lo spettacolo di tango nel chiostro comunale ed il bici tour tra chiese, La prima, intitolata “Le meraviglie del cielo d’estate”, si è tenuta in programma il 30 e 31 agosto, sempre presso l’osservatorio di via palazzi e ulivi secolari, a cura di Salento Bici Tour, i prossimi ap-il 26, 27 e 28 agosto, un’occasione unica per guardare uno dei più Agnesi (ore 20:45). puntamenti saranno le tre lezioni del mini-corso di tango argentino,belli ed affascinanti cieli dell’anno, capace di regalare autentiche Negli ultimi due giorni del mese, due serate speciali per salutare in programma per il 26 agosto, il 2 ed il 16 settembre nei giardiniemozioni. del Centro anziani di Vico Araldo a partire dalle 21. Stesso posto e In assenza di luna, durante la tre giorni è stato possibile osser- il mese simbolo delle vacanze estive. Lo spettacolo coinvolgente nel stesso orario anche per i tre appuntamenti del cineforum tematicovare oggetti celesti meno conosciuti, ma non per questo meno attra- modernissimo Planetario digitale 3D, le osservazioni sullOsservato- su «Sud e legalità» fissati per il 4, l’11 e il 18 settembre. Il 12 set-enti, come la stella doppia “Albireo” nella costellazione del Cigno; rio Astronomico e la visita nel ricchissimo e stimatissimo Museo del tembre, invece, spazio alla lettura con il book-crossing, singolarel’M13, ammasso globulare nella costellazione di Ercole; la nebulosa Cosmonauta in attesa di settembre e dellarrivo, a giorni, del gigante scambio di libri tra i presenti, in occasione della festa del libro. Adella Lyra. Questi e altri corpi si sono mostrati in tutta la loro bel- gassoso "Giove" (info e prenotazioni al numero 328 8356836). creare le atmosfere giuste sarà la musica di Donatello Pisanello elezza al potente telescopio dell’associazione, situato in via Agnesi 1 LA.S.L.A. (Associazione Astronomica "San Lorenzo") di Ca- Rachele Andrioli dell’Officina Zoè. L’appuntamento sarà alle 21 neinei pressi della stazione dei carabinieri. Il tutto è stato accompagnato sarano è impegnata dal 1° giugno 2008 nella divulgazione astrono- giardini della fondazione Bastianutti. Tutti gli appuntamenti sonodalla spiegazione dellesperto, grazie anche allutilizzo di laser verdi mica organizzando serate pubbliche osservative e attività didattiche gratuiti (info Ufficio cultura,tel. 0833 514221 o Università Popola- L’altra iniziativa, denominata “Salutiamo il cielo d’Agosto”, è nel Salento. ES re, tel. 340 7369726 – email: unipopcasarano@gmail.com).
  • 20. Casarano 25 agosto - 7 settembre 201120 COME SI VIAGGIA Bergamo a Brindisi, naturalmente coincidenza con il Lecce Gagliano. DA BRINDISI A CASARANO in aereo, aveva impiegato unora Non è il primo caso: questa estate Da Brindisi a Casarano in quattro e mezzo. Ecco il percorso che ha sono molti i turisti che si sono lamen- ore. E il tempo impiegato da una dovuto fare per arrivare a Casara- tati per la difficoltà di spostarsi in famiglia lombarda che aveva deciso no: Brindisi Lecce in treno, a Lecce in treno con i treni delle ferrovie del di fare le vacanze nel Salento. Da pullman fino a Carmiano e da qui Sud Est. Delusione per Giuseppe Carafa, 16 anni, un vero talento sul ring , non convocato in Nazionale di Pasquale Marzotta Ha conquistato i titoli na-zionali, ma per la Federazione Carafa, studente promosso a scuola da opporre a questo ragiona- mento, Stifani conclude «Sono particolarmente rammaricato per atleti del calibro di Giusep-pare non avere ancora i numeriper la convocazione nella squa-dra maggiore quella Nazionalein cimna ai sogni di ogni atleta. È adesso la storia del pugile pugile vincente ma non considerato sconfitte. tolinea Stifani - i quali succes- pe Carafa. E non dico questo perché si tratta di un ragazzo da me allenato. Sono i numeri a confermare questo dato ogget- tivo. Carafa è il miglior atletasalentino di Ugento, Giuseppe La mancata convocazione sivamente dovrebbero essere nei 56 kg».Carafa. 16 anni, talento sul ring di Giuseppe Carafa in azzurro convocati per una preparazione Su quello che è ormai une studente promosso al quarto ha fatto arrabbiare il tecnico specifica e propedeutica per caso, è intervenuto anche conanno dellIstituto Tecnico Com- della "Be Boxe", il copertinese appuntamenti internazionali. una dichiarazione il padre dimerciale “De Viti-De Marco” Francesco Stifani, che ha scrit- Benissimo, ma sono soltanto Giuseppe Carafa, Francesco:di Casarano; promosso perchè to una lettera aperta alla Fede- soldi sprecati: perché? Ma la «Dopo aver vinto il Torneo Az-oltre al pugliato vuole anche razione Pugilato dal titolo “Lo soluzione del quesito è sem- zurrini, la medaglia dargentouna formazione tecnica per sè spreco della Fpi e l’ingiustizia plice: perché sembra che non ai Campionati Italiano 2009 ae per il futuro. di chi non gratifica gli atleti og- ci sia bisogno di tutto questo Santa Maria Capua Vetere e la Il portacolori dellassocia- gettivamente meritevoli". dispendio di denaro e di lavoro Medaglia dOro ai Campionatizione pugilistica "Be Boxe" di «La Fpi continua a spen- organizzativo, per individuare Juoniores 2010 a Catania, pen-Copertino, si è aggiudicato il dere fior di quattrini per orga- gli atleti più meritevoli e inte- so che un po, e dico un po, di“Trofeo Azzurrini”. Il suo ruo- nizzare eventi che hanno come ressanti, da convocare succes- considerazione da parte dellalino è già di tutto rispetto: 48 scopo principale, quello di for- sivamente». Federazione ci dovrebbe purematch: 34 vinti, 7 pareggi e 7 Giuseppe Carafa in azione: latleta studia a Casarano mare ed individuare atleti - sot- In attesa di validi argomenti essere».La Sagra della cazzata si prende una grande rivincita Fabio Mirigliano, primo premioPremiata lattesa al concorso "Città di Castelbuono" Il 32enne casaranese Fabio Marigliano si aggiudica l’ottava edizione del concorso na-e sono applausi zionale di fotografia «Città di Castelbuono», indetto dall’associazione culturale «Enzo La Grua», con il patrocinio di Comune, Provincia di Palermo e Regione Sicilia. Marigliano ha sbaragliato la concorrenza nella sezione colore a tema libero con un sug-Fissata per il 7 agosto era stata annullata gestivo scatto dal sapore tipicamente salentino, che ritraeva un momento del rito di vestizione dei cosiddetti incappucciati, poco prima del- la processione dei misteri del Venerdì santo a La folla invade la Gallipoli; Gallipoli un rito al quale il pubblico non può piazza S. Giovanni. Il successo è andato al prendere parte. di là di ogni ottimisti- La cerimonia di premiazione si è svolta nei ca previsione giorni scorsi in piazza San Francesco, a Ca- stelbuono, in provincia di Palermo. La foto di Mirigliano vincitrice del concorso La giuria che ha decretato la vittoria di Ma- rigliano era composta dal presidente Vincenzo di tecnica fotografica nella Scuola di Fotografia di Alberto Nutricati Photosintesi di Casarano. Cucco, da Lidia Tilotta e Vincenzo Marannano, Grande successo per la set- giornalisti rispettivamente di Rai e Giornale di «Dopo il terzo posto nel 2010 al concorso Sicilia, dal critico Aldo Gerbino e dal fotogior- nazionale “Circuito fotogiro ligure” nel qua-tima edizione della Sagra della nalista de "Il Fotografo" Salvo Veneziano. le una mia foto è stata premiata nella sezionecazzata. bianco/nero tema libero – commenta Mariglia- Nonostante lo slittamento di Fabio Marigliano, nato a Casarano il 5 apri- le 1978, si appassiona sin da piccolo all’imma- no - questa volta ricevo il primo premio ad unadata, che ovviamente ha avuto manifestazione che ha un importante valoredelle ripercussioni sull’organiz- gine, coltivando l’arte della fotografia da diversi anni. Il grandangolo è divenuto per lui una sorta simbolico, perché intitolata a Enzo La Grua,zazione dell’evento a causa del- artista e pittore siciliano. La soddisfazione èla sovrapposizione di due diver- di terzo occhio, in grado di scrutare il mondo per coglierne particolari, colori, suoni e sapori. duplice perché limmagine con la quale ho par-si appuntamenti in programma I suoi scatti riescono a trasmettere all’osserva- tecipato al concorso ritrae momenti di profondoper la stessa serata, piazza San tore serenità ed emozioni. Socio dell’Unione culto, di tradizioni radicate nel nostro territorioGiovanni si è riempita di casara- italiana fotoamatori e della Federazione italiana che accomunano la nostra terra a quella sicilia-nesi e di turisti. associazioni fotografiche, è direttore e docente na». È stato premiato l’impegnodegli organizzatori che, nel girodi due settimane (la sagra si sa-rebbe dovuta svolgere il 7 ago-sto), sono riusciti ad ottempera-re a tutti gli obblighi prescrittidalla stringente normativa igie-nico-sanitaria che regola similimanifestazioni. La sagra è organizzata dal-la parrocchia Maria SantissimaAnnunziata, guidata da donAgostino Bove, al triplice scopodi aiutare la Caritas parrocchia-le a farsi carico di qualche casourgente, contribuire all’allesti-mento di una casa diocesana diprima accoglienza a Casarano,incrementare la socializzazione guito brani di successo a ritmo Boellis e Matteo Piccino allee l’amicizia nel gruppo degli di reggae-ska, rhythm & blues, trombe.operatori. mambo, samba e cha cha cha. La seconda parte della se- Il ricavato, ancora da quanti- La band risulta così compo- rata, sempre molto partecipata,ficare, sarà interamente devolu- sta: Donato Valente alla voce, è stata scaldata dagli incalzantito in beneficenza. Fernando Stefanelli alla tastiera, ritmi della pizzica e dalle calde «I volontari organizzatori – Silvano Bentivoglio alla chi- nenie della musica tradizionalecommenta don Agostino - sono tarra, Luigi Bellisario al basso, salentina riproposti con il con-riusciti con pazienza e tenacia Mario Papaleo alla batteria, Si-a superare difficoltà e divieti. sueto successo dalla Compagnia mone Memmi al sax e Stefano musicante.Congratulazioni a tutti loro. Eraed è troppo bello raggiungere gli Il gruppo è formato da Lele Momenti di festa, di musica Ungherese alla voce e alla chi- e di spettacolo alla settimaobiettivi che ci eravamo prefis- edizione della "Sagra della tarra, Johnny Ferrari alla fisar-sati». Ad accompagnare le preli- Don Agostino: monica, Ursula Matti al violi- cazzata" Si sono esibiti la Freeska band e la Compa-batezze culinarie della cucinasalentina è stata la musica. «Superati divieti no, Gianni Fersini alla chitarra, Alberto Nutricati al mandolino, gnia musicante. La gente, ha applaudito partecipe. Ad animare la prima par- e difficoltà, grazie Massimo Scorrano, Davide (Le foto sono di Giovanni De Micheli)te della serata sono stati i ritmi Ciullo e Marco De Luca ai tam-della FreeSka band, che ha ese- ai volontari» burelli.
  • 21. NUMERI UTILI TAVIANO Carabinieri: 0833 912300 Guardia medica: 0833 912306 Siamo Polizia municipale: 0833912305; cresciuti Protezione civile: 0833 911472; in appena Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0833 916223 tre mesi fax 914365; Consultorio: 0833 914187 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 21 “Neroghi- Carluccio” fa il salto La Compagnia, una ventina di persone, apre ai testi d’autore di Rocco Pasca dell’arco jonico salentino che si scontrano ideo- cere” tratta dal repertorio di Dario Fo e soprat- logicamente con i proprietari terrieri al momen- tutto “Napoli prigioniera” dal repertorio dello L’associazione culturale, teatrale e musica- to della costituzione dell’Italia unita». Succes- scrittore contemporaneo, Domenico Panariello, le “Neroghi- T. Carluccio” nasce a Taviano, su sivamente la Compagnia “Neroghi” si dedica al uno spaccato della Campania di oggi tra delin- iniziativa di Flavio Corina, nel 2002 con l’in- teatro d’autore, lavorando intorno al repertorio quenza giovanile e droga che attanaglia molti tenzione di prendere iniziative culturali, teatrali teatrale di Luigi Pirandello. giovani. “Neroghi-T Carluc- e musicali a livello amatoriale. Vengono rappresentate commedie come “Il cio” nasce come «Da quest’anno – conclude Flavio Corina associazione cultu- L’iniziativa piace ad un gruppo di amici berretto a sonagli”, “La Patente”, “Lumie di Si- – siamo tornati al teatro d’autore e stiamo alle- rale con vocazione che, nel 2005, diventa Compagnia stabile “Cit- cilia”, “L’uomo dal fiore in bocca”. stendo per il prossimo autunno “Questi fanta- teatrale tà di Taviano”. Tra soci e attori la Compagnia «Queste commedie hanno avuto gran- nel 2002 e nel annovera una ventina di persone. de successo in provincia – prosegue il regista smi” di Eduardo de Filippo. Stiamo poi colla- 2005 diventa La presidente è Prisca Manco. «Prima di Flavio Corina – soprattutto nei teatri di Veglie, borando con la Swcuola elementare di Taviano Compagnia stabile in iniziative sui 150 anni della nostra unità na- “Città di Taviano”. costituirci come Compagnia stabile – dichiara Leverano e a Santa Maria di Leuca. Anzi in Da allora le rappre- Flavio Corina, l’ispiratore ma anche il regista quest’ultima località ricevemmo il premio re- zionale . Inoltre abbiamo in cantiere iniziative e sentazioni teatrali dell’iniziativa culturale – avevamo allestito gionale di teatro per la migliore attrice prota- attività di cabaret con un nostro giovane attore, non si contano ac- un laboratorio teatrale che si concretizzò con gonista». molto bravo, Andrea Coletta, 30 anni di Raca- compagnate sem- l’allestimento della commedia “Fochi di faloi” In seguito la compagnia ha preferito dare un le che , in chiave ironica, prepara spaccati su le, pre da successo. Fred Buscaglione, cantante swing degli anni Qui Flavio Corina tratta dal libro “Storia di contadini” del taviane- taglio più brillante alle sue opere con le rappre- se Martino Abatelillo. È la storia dei contadini sentazioni “Non tutti i ladri vengono per nuo- Cinquanta »Quest’anno Mancaversa sembra rinata, merito soprattutto dei tanti esercenti che hanno offerto servizi nuovi di Carlo Pasca I segnali di ripresa, seppurtimidi, si sono visti già dalle pri-me serate estive, con un’affluen-za di visitatori e di pubblico su-periore rispetto alla media deglianni precedenti. A Mancaversa è tornato il Estate, fioriscono bar di classe tornato in gestione alla famiglia Perchia. A differenza dei primiturismo, questa è la prima vera due il Barocco ha organizzatonotizia dell’estate 2011. Ma non anche serate con dj e offerto unsolo: anche i tavianesi, adulti intrattenimento diverso, puntan-e giovani, hanno ripreso a fre- do di fatto su una clientela piùquentare la marina. giovane e ottenendo ottimi risul- Il calendario delle manife- tati in termini di presenze.stazioni estive stilato dall’Am- Analogo discorso per il Blueministrazione comunale, e nello Moon Summer, sempre sullaspecifico dal consigliere delega- litoranea Gallipoli – Leuca, ge-to Antonino Manni, ha svolto la stito dai titolari della pasticceriapropria parte, con alcune serate Blue Moon di Taviano. Ancheche hanno registrato il pienone. qui colazioni, cocktails e serate Ma buona parte del merito con musica e dj.della “rinascita” di Mancaversa Due i bar sul lungomare:va riconosciuto ai titolari e ge- “Allisò” che si trova proprio sulla spiaggia Corsaro nero e Allisò, che fun-stori dei bar, che hanno investito gono da chioschi per i bagnanti.tanto e speso preziose energie Mancaversa. Insomma, a Mancaversa si ènel rilancio delle proprie attività. Altra meta da sempre ap- ritornati a vivere l’estate con piùE così questi locali sono tornatiad essere luoghi di ritrovo, d’in- Scelte di qualità la base prezzata e vissuta è il Bar Rialto, situato sulla strada principale, la allegria. Per la gioia dei turisti che, si spera, torneranno anchecontro, di socializzazione, ma comune ed i turisti litoranea Gallipoli – Leuca. Ge- nel 2012.anche luoghi dove trascorrere lo hanno apprezzato stione familiare, con Antoniol’intera serata. Polati e la moglie Anna che da A cominciare dal Coppo- tanti anni fanno della qualità illa Cafè su Piazza delle Rose, proprio segno di riconoscimen-da vent’anni meta di giovani e Martino e Silvana offrono un to. Caffè, gelati, rosticceria e so-famiglie che ne apprezzano la servizio impeccabile: dai caffè prattutto le colazioni: il Rialto èlocation e la gestione familia- alla gelateria, dai cocktails alla apprezzato per questo.re dei Coppola. Alessio con la rosticceria, dalla mattina fino a Proseguendo più avanti inmoglie Amelia e con la prezio- notte fonda. Il tutto nella cornice direzione Punta Pizzo c’è il Ba-sa collaborazione dei genitori di Piazza delle Rose, il cuore di rocco Loungebar, da quest’anno Dall’alto, interno del “Barocco” e gazebo del ”Coppola”; a sin.Blue Moon Un tripudio di fiori e di colori alla serata “Salento flower happening“ con confezioni originalissime Taviano e i fiori. Un binomio importan- lazzo Marchesale, la serata offriva una ras- te nel settore della floricoltura, regionale e nazionale, torna prepotentemente d’attua- lità, con una serata, “Salento Flower hap- Comporre segna di giovani talenti che si alternavano a diversi strumenti musicali, per poi pas- sare nei vicoli del centro storico fino alla pening”, dove i fiori diventano protagonisti rivestendo la serata di magici colori, profu- mi e sensazioni senza tempo. colori e profumi settecentesca chiesa di Santa Lucia, dove si aveva modo di ammirare lo spettacolo dei burattini e l’Arpa suonata da Angela Cosi. A organizzare l’evento ci hanno pen- sato l’Amministrazione comunale e l’as- sessore alla promozione Taviano “Città dei Fiori”, Eliano Olive, in collaborazione ecco l’arte I turisti sono rimasti attratti dalle nu- merose composizioni di arte floreale che molti compositori hanno magistralmente realizzato dal vivo e regalandole, poi, alla con l’associazione “Salentflor”, in sinergia bar Habitus ed Eden, allietato dall’orche- fine della serata. Tra i compositori flore- con il negozio Rosa Tea di Taviano e con stra di fiati Santa Cecilia e dalle composi- ali erano presenti: la Fioreria Pedone di la direzione artistica e musicale di Mauri- zioni floreali di piazza san Martino, il ri- Alessano, Petali di Lecce, Petali e foglie zio Borrega. La magia dell’arte floreale ha storante Vico degli scettici e la musica del di Gallipoli Fioreria Legittimo di Casa- Gallipoli, investito tutto il borgo antico con compo- quartetto “Artango”. Si giungeva, poi, in rano Emozioni fiorite di Taviano, sergio rano, sizioni di fiori create appositamente per la piazza del Popolo dove, tra fiori e compo- De Donatis di Parabita L’Oasi Fiorita di Parabita, serata e il tutto si è sposato con la musica, il sitori che lavoravano con i loro banchetti Taviano, Pompeo Corsano di Taviano, la bere e la gastronomia. lungo i lati, si esibiva il bravissimo Stefano Gardenia di Taviano, Ikebana di Leverano, Il percorso partiva da via Immacolata Mangia e il suo Jazz Quartet. Sempre in L’Angolo del Fiore di Alezio Ikebana di Alezio, Una delle magnifiche composizioni floreali dove i fiori incontravano il buon bere dei piazza del Popolo, ma all’interno del Pa- Ugento e Art Floreal di Cisternino (Br).RP
  • 22. Taviano 25 agosto - 7 settembre 201122 OPERAIO INCENSURATO mero considerevole soprattutto nelle corso della perquisizione personale ARRESTATO PER SPACCIO località costiere. In una nota discote- è stato trovato in possesso di 7 dosi Numerosi gli interventi delle forze ca è stato sorpreso a spacciare ed è di Mdma e della somma contante dell’ordine per contrastare lo spaccio stato quindi arrestato e condotto nel di 520 euro, probabile provento di sostanze stupefacenti che hanno carcere di Lecce, Giorgio Bonaparte dell’attività illecita. Droga e denaro portato a sequestri ed arresti in nu- 23enne, operaio, incensurato. Nel sono stati sequestrati.A colloquio con Mosticchio, dirigente comunale dei Lavori pubblici, conoscitore dei problemi edilizi della città di Carlo Pasca «Un sogno? Vedere Di progetti ne ha visti realiz-zati tanti, anzi possiamo dire cheha partecipato direttamente allacrescita e allo sviluppo sociale einfrastrutturale di Taviano. Dipendente comunale dal1976, dirigente dei Lavori pub- il Marchesaleblici dagli anni ’90, CosimoMosticchio, detto Mimino, geo-metra classe 1950, conosce allaperfezione tutte le tappe del per-corso politico-amministrativodella Città dei Fiori. Lo incontro nel rimesso a nuovo» Da sinistra: Palazzo Mar-suo ufficio, al primo chesale (fotopiano della Casa co- di Franco Man-munale, in una calda tegani). Servegiornata. un milione e Da qualche set- mezzo di eurotimana è stato ap- per terminare i restauri.provato il Piano Mosticchio,triennale delle ope- dipendentere pubbliche, che ne comunale dapensa? trentacinque «I fondi a dispo- anni, dirigen- te dei lavorisizione non sono pubblici, primatanti – esordisce di andare inMosticchio – abbia- pensione vor-mo comunque reso rebbe vedereesecutivi alcuni in- la fine deiterventi come l’am- lavori. In alto a destra la sedepliamento della rete del Comune.idrica e fognaria nel- Accanto illa zona industriale, dirigenteopera finanziata con Mosticchio1 milione e quaran-tamila euro con fondi C’è voglia di Volley a Ta-Fesr e con i restanti 260mila ri- viano dopo l’exploit, nell’ul- D’Ambrosio, gradito ritorno. Per Grimaldi quarta stagione. Obiettivo dicavati dalle casse comunali; altri200mila euro sono destinati nel timo campionato di C, della squadra maschile Virtus Volley. tutti gli atleti: affrontare con grinta il nuovo impegno in campionatotempo al rifacimento del mantostradale del paese che urge di unserio rifacimento». In tanti anni di lavoro C’è grande attesa di rivederla all’opera, in tutta la sua potenza, dopo i nuovi innesti voluti dallo staff tecnico della squadra. Non Virtus Volley: freme la voglia di giocopresso il comune di Tavianoha partecipato a numerosissi-mi lavori, ce ne sarà uno chericorda con maggiore emozio- c’è dubbio, infatti, che la Virtus Volley con il roster titolare for- mato da Nicolazzo, palleggiato- re, Calò opposto, D’Urso libero, Tante attese dei tifosi per la squadrane. una certa età, innamorati della catore – per la passione per lo »a Ruffano in 1^ Divisione. Luceri e Serra centrali, Giorlan- pallavolo. A Punta Pizzo turi- sport. Nella squadra,con l’arrivo Era bravissimo a segnare di «Credo la lottizzazione di do e Nobile di banda sia datazona Gallari, negli anni ’80, sti e non si divertono a giocare di Sirio Nicolazzo, c’è grande testa grazie alla forza di eleva- come favorita del girone B del- zione. Per questo è passato allacon il sindaco Lorenzo Ria. Si la serie C, al salto diretto in B2 sulla sabbia con Toni Legittimo, voglia di fare. Mi rimetto in gio-trattava di una zona espansiva il campione di Volley che a 47 co anche perché ho ancora mol- pallavolo, passione consolida- perché annovera, tra le sue fila, ta durante il servizio militare,soggetta a lottizzazione conven- giocatori del calibro di Giorlan- anni ha deciso di rimettersi in to da imparare, come un pivellozionata (i proprietari dei terreni gioco, tornando al volley ago- alle prime armi. Mi vedo un po’ finendo col giocare, a Firenze, do e Serra che ben figurerebbero in A2, nel campionato militareinteressati dovevano partecipare anche in B1. nistico con la squadra taviane- nei panni di Peter Pan, il ragazzoalla realizzazione dell’area, ma se. Ma perché, Toni, è tornato che non voleva mai crescere». interforze. Ha militato in serie C La voglia di Volley la perce- con il Ruffano, poi con il Veglie Sopra il giocatore Massimonon essendoci accordo tra di pisci non solo tra i giovani ma a giocare? «Mi ritrovo in gioco Toni Legittimo inizia la sua D’Ambrosio.loro si sostituì ad essi il Comu- in B2 e B1, infine con il Taviano anche e soprattutto fra i tifosi di – confessa candidamente il gio- carriera sportiva con il calcio, in B2, toccando l’A2 come gio- In basso Luigi Grimaldine, ndr). Ma anche la realizza-zione di nuovi edifici comunali, catore più anziano.come l’asilo nido. Taviano ne ha Grande successo per il coro “I magnifici cento” a Mancaversa Ma le attese dei tifosi non si Casarano in serie C. Massimo D’Ambrosio è un gradito ritor- fermano a questi nomi in quantouno e siamo in attesa dell’esitoalla richiesta di finanziamentoper la realizzazione del secon-do» Palazzetto dello Sport, Ora trasferta a Pompei Grande entusiasmo a mari- ci sono due giocatori, tavianesi doc, che non mancheranno di far divertire. Stiamo parlando di Luigi Grimaldi e Massimo D’Ambrosio. Il primo è il capi- no, dopo aver vinto 1^ Div. e playoff in serie D. Si è fermato un anno per motivi di lavoro ma ritorna in squadra con una gran-sede di Mercaflor, scuole ma- na di Mancaversa, per il concer- de voglia di fare bene.terne, Parco Ricchiello, certa- tano della squadra, classe 1981. La Virtus Volley è anche set- to dei “Magnifici 100”, il coro Quest’anno affronterà la 4^ sta-mente grandi opere, ma cosa polifonico formato da giovani tore giovanile, affidato a Marcomanca effettivamente a Tavia- gione con la Virtus avendo co- di età compresa tra i cinque e minciato vincendo nelle prime Corina e Luca Inguscio. Per infono? i sedici anni, preparati e diretti e iscrizioni alle squadre giovani- «Essendo una città a voca- due stagioni sia la 1^ Div. sia da Daniela Toma di Taviano. Il i playoff della serie D. In pas- li si possono contattare i numerizione floricola e agricola credo vastissimo repertorio di generisia necessaria una scuola supe- sato ha giocato nelle giovanili 388/9355939 e 348/9243221. musicali è stato molto apprez- della Stilcasa Taviano, poi col RPriore di agraria, che c’era negli zato dal vasto pubblico.anni ’70 ma che fu chiusa per Il coro è al suo 9° anno di at-mancanza di iscritti. I giovani tività, avendo iniziato nel 2003,dovrebbero ritornare a studia- da un’idea dell’allora dirigentere e ad apprezzare il lavoro nei scolastico delle elementari dicampi». Matino, Giuseppe Cassini e di Quando termineranno i Daniela Toma. Successivamen-lavori del Palazzo Marchesa-le? te del coro hanno fatto parte, ol- «Concludere i lavori e ren- tre a ragazzi di Matino anche Matino,derlo totalmente fruibile è il mio ragazzi di Taviano, Parabita Parabita,sogno. Vorrei andare in pensio- Sannicola e Casarano Casarano.ne una volta completata l’opera. Il futuro è pieno di impe-Ma non è facile perché servono gni: «Il prossimo 28 ago- Sono cento, e si vedono, “magnifici” quando si ascoltanocirca 1milione e500mila euro, sto – dice la direttrice Danielauna somma enorme in questi Toma – animeremo una messa fedeli di tutto il mondo. Per il Cento, sacerdote cantautore ita-tempi di cinghia stretta per le che sarà celebrata nella Basili- ca pontificia della Madonna del resto dell’estate proseguiremo liano di musica leggera cristia-casse degli enti pubblici. Ce la la nostra attività: ci esibiremo na famoso avendo realizzatometterò tutta perché questo so- Rosario, a Pompei e questo è ungno si realizzi ». motivo di grande vanto perché a Casarano, il prossimo 25 set- più di 800 brani e oltre 3.000 lo faremo di fronte a migliaia di tembre, insieme con don Giosy concerti» RP
  • 23. NUMERI UTILI RACALE Carabinieri: 0833 In media 593010/595790 Centro Prelievi: venerdì ore 7.45- 40mila 10 Guardia medica: 0833 594389 Munici- copie pio: 0833 593277; Sito ufficiale: www.comune. concentrate parabita.le.it; E-mail: info@comune.parabita. in questa le.it Polizia municipale: 0833 593109 Protezione area ionico civile: 0833 281293 Uffi- cio postale: 0833 595421 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 23 salentinaCuccagna a mare dell’associazione “Giuseppe Sasso”. Vincitore Fabio Manni, terzo Giuseppe Renna di AllisteCuccagna e la marina si blocca Concerti e Frecce tricoloriUna festa popolare per ricordare le vittime di incidenti stradali per finire Torre Suda si è paralizzata L’estate di Torre Sudadomenica 21 agosto per assi- volge al termine, ma ilstere alla classica prova della cartellone degli eventi è“Cuccagna a mare”. Scopo del ancora fitto sino ad alme-gioco: agguantare le bandierine no metà settembre, quan-sfidando la forza di gravità in do si chiuderà la stagioneequilibrio su un palo lungo sei in grande stile con l’esibi-metri, sospeso sul mare e co- zione delle Frecce Trico-sparso di grasso. lori dell’Aeronautica mili- Un successo di pubblico tare che solcheranno i cielistrepitoso per l’evento organiz- della marina di Racale neizato dall’associazione “Giu- giorni 17 e 18.seppe Sasso” di Racale, con Festeggiamenti inl’importante contributo di Croce pompa magna in onorerossa italiana, sedi di Racale e della Madonna dell’As-Melissano Capitaneria di PortoMelissano, sunta, con le luminariedi Gallipoli Centro “Sub Sa- Gallipoli, che hanno calamitato l’at-lento” di Vincenzo Macrì, “Cafè tenzione di locali e turisti.del mar” di Torre Suda, e pa- Bloccato il traffico veico-trocinata dall’Amministrazione lare dalla coda di macchi-comunale. ne, in sosta per osservare Ventuno concorrenti si sono TIFO DA STADIO cane”, gruppo tavianese che si A sinistra gli organizzatori Angelo Stamerra è esibito in piazza Stella Maris. lo spettacolo di fuochisfidati sotto un sole cocente, in- e Gino Sasso, fratello di Giuseppe - scom- artificiali della sera di Fer-citati da una straordinaria corni- parso in un incidente stradale - a cui è Dal prossimo anno, la ker- ragosto.ce di pubblico, che ha trasfor- intitolata l’associazione messe musicale sarà sottotitola- Non sono mancati imato il “Canale della Volpe” in ta “Vite spezzate”, in onore dei party nei locali di Torreun piccolo stadio “Maracanà”. finalità della nostra associazio- non è mai abbastanza. Ringrazio anni grazie all’impulso, tra gli morti della strada, ancora spa- Suda, musica e diverti-Tanti gli spettatori che hanno ne, che è priva di scopi di lucro, veramente tutti, l’anno prossimo altri, di Sebastiano Procida e ventosamente tanti nonostante mento hanno spadroneg-assistito dalle barche, incuriositi è quella di educare i guidatori faremo ancora meglio». Francesco Cimino. I premi sono le severissime normative in vi- giato a mani basse tra ildalla competizione, che è stata al rispetto delle regole. Il buon La tradizionale “Cuccagna” stati consegnati in serata, al ter- gore. Cafè del mar, il Kampurè,animata dal noto speaker radio- senso, soprattutto per strada, è stata ripresa da ormai quattro mine del concerto degli “Hurri- MM il Mahja, il Solatìo e ilfonico Mauro Lupo, coadiuvato Torre Suda Bar. Comme-dalla ficcante ironia di Giuseppe dia d’autore sul palco-Spennato e dall’avvenenza didue splendide “cuccagnine”. L’assessore Mastrobisi: «Un riconoscimento a chi promuove il territorio» scenico di Largo Torre, area eventi. Protagoniste, E per ricordo una torre d’argento Il primo premio è andato a le compagnie teatrali “IFabio Manni di Racale (subito Spasulati” e “Alitzai” diribattezzato “il figlio dell’in- Alliste Apprezzato anche Alliste.grassatore”, ossia di colui che il concerto dei Bee Geesha provveduto ad ungere il palo) Mania, cover band uffi-che ha intascato 400 euro. Me- Se l’estate a Torre Suda non è solo mare sceglie di trascorrere le vacanze in ciale del gruppo fondatodaglia d’argento per Luigi Nata- e abbronzatura ma anche la possibilità questo luogo, ma anche per coloro dai fratelli Gibb.le di Nardò (250 euro), mentre il di partecipare ad una serie di eventi che villeggiano nelle località vicine”. Dopo le cover bandterzo premio è andato ad Alliste Alliste, che hanno animato le serate diverten- Insomma le iniziative estive rappre- dei Litfiba (“Pierrot egrazie a Giuseppe Renna (150 do e appassionando i turisti e residenti, sentano “un’operazione di marketing la luna”, 17 agosto),euro). è merito di tanti imprenditori locali che turistico con interessanti ricadute eco- Coldplay (“Replay”, il Gino Sasso, presidente ne hanno permesso la realizzazione. nomiche sul territorio in termini di 19) e Vasco Rossi (il 23),dell’associazione dedicata alla Lo ha detto l’assessore Vito Ma- maggiori presenze”, quindi è giusto al Kampurè si punta sulmemoria del fratello (morto il strobisi che ha avanzato la proposta che venga dato un riconoscimento a chi rock raffinato di Sting e16 agosto 1973 a Torre Suda di conferire a quanti si sono impe- contribuisce perché questo avvenga. dei Police (il 26 con “Theper un incidente automobilisti- gnati per promuovere il territorio Sarà il sindaco a individuare quanti Criminals”) e sul blues dico) ha rimarcato ironicamente di Torre Suda un riconoscimento hanno dato il loro contributo per il suc- Zucchero Fornaciari (il 2la mancata copertura mediatica anche a ricordo della loro azione. cesso dell’estate a Torre Suda e a pre- settembre in calendariodelle emittenti televisive locali, l’esibizione dei “SugarLa-che hanno trascurato un even- Si tratta di un oggetto simbolico, miarli nel corso di una delle manifesta- una torre in argento su base di legno. zioni in questo ultimo scorcio d’estate. dy Band”).to così sentito e partecipato: «I Dalle 18 in poi, aperi-proventi - ha poi aggiunto Sasso Gli eventi programmati, infatti, se- In tempi di penuria di risorse pub- tivo musicale con la hou-- saranno devoluti in beneficen- condo l’assessore “riescono a proiet- bliche, diventa sempre più de- se selezionata da Kaikko,za alla Croce rossa. Questo è un tare l’immagine della marina di Torre terminante l’apporto dei privati Sandro Litti e Mauricegiorno straordinario da dedicare Suda in circuiti di grande interesse che promuovendo le loro attività, pro- G. Il Cafè del mar, inve-alla memoria di mio fratello e di che fanno della nostra marina un ri- muovono il territorio con indubbio ce, propone il rock durotutte le vittime della strada. La La torre della marina di Racale ferimento estivo non solo per chi già vantaggio di marketing territoriale. e puro di Gianna Nannini, con i “Radio Baccano” che suoneranno venerdì 26. Ogni lunedì e merco- Prima a Torre Suda poi in una località vicina due rapine e tante tracce di quattro melissanesi (uno è 17enne) con pistola ledì, appuntamento con la musica di Dj Morris “Nonostante tutto, proseguiremo le nostre vacanze fino alla data fissata del 31 agosto...” Certo, l’accoglienza ricevuta al loro arrivo nel Salento non è stata delle più Raid con manette 46, a pochi metri dal mare. In due, a volto il fatto che il frastuono avesse richiamato al Solatìo, mentre Paolo Mele sarà protagonista martedì sera. La domeni- ca, serata “Dolce Vita ‘70 e ‘80” al Mahja, che di piacevoli. Una coppia di turisti di Cuneo, scoperto, si sono avvicinati al cancello di l’attenzione di altri residenti ha consigliato giovedì suggerisce le se- entrambi 36 anni, lei impiegata nel ramo accesso; nella veranda, in quel momento, i rapinatori di allontanarsi in fretta. Ma da lezioni musicali di dj Savi assicurativo, lui artigiano, sono stati vittime si trovava l’artigiano piemontese al quale lì si sono trasferiti, a bordo di una Lancia Vincenti. Domenica 28 di una rapina da parte di una banda di quat- i giovani hanno chiesto se sapesse dove si Lybra, a Torre San Giovanni dove, intorno agosto, alle 16.30, anche tro giovani di Melissano tutti finiti in ma- Melissano, trovasse un locale della zona. Poi uno dei alle 2,40, hanno avvistato la loro successiva una prova di immersione nettei: Antonio Mario Pizzi, 25enne, Simo- due ha insistito per entrare e, davanti alle vittima, un giovane 28enne di Ugento che Da sinistra in sen- subacquea nei fondali di ne Barbetta, 20enne, Marco Macrì, 23enne resistenze, ha scavalcato con un balzo il stava rientrando a casa a piedi, dopo aver so orario, Simone Torre Suda, organizzata Barbetta, Antonio e un 17enne, già noti alle forze dell’ordine. muretto adiacente. Con la pistola in pu- concluso il proprio turno lavoro presso un Mario Pizzi e Mar- dal Centro “Sub Salento” I turisti erano arrivati da qualche ora a Torre gno, ha intimato all’uomo di consegnarli il albergo del posto. Lo hanno avvicinato e co Macrì, tutti di e dal Cafè del mar. Suda dove hanno affittato un appartamento. denaro. Quando il villeggiante ha risposto con la pistola lo hanno obbligato a mollare Melissano. Le loro Complice il gran cal- Il tempo di cenare e poi erano rientrati per di non averne addosso, ha esploso un col- il marsupio contenente documenti e dena- imprese notturne do, l’estate a Torre Suda disfare le valigie. po in aria. Richiamata dal botto, è uscita ro. I quattro avevano però lasciato più di finite nella marina non ne vuole sapere di an- di Alliste Ma alle 2,15 circa è cominciato l’inde- la compagna che per evitare altri guai ha una traccia ed i carabinieri li hanno bloccati dare in ferie. siderabile imprevisto, in via Carlo Vitale dato loro 100 euro. Ancora non bastava ma poco dopo nella marina di Alliste Alliste. AP MM
  • 24. Racale 25 agosto - 7 settembre 201124 SOSPESO inizio dei lavori di fognatura bianca da lunedì 22 agosto. I lavori sono resi IL PIANO TRAFFICO che interesseranno gran parte del possibili grazie ad un finanziamen- Oggetto di numerosi commenti su territorio comunale. Annuncia per to regionale di 2 milioni 625mila. Facebook un manifesto del sindaco questo la sospensione del Piano Secondo i commentatori il manifesto Basurto “Piano traffico sperimental- traffico e la ripresa del doppio senso è un esempio di comunicazione poco le” (sic) che avvisa dell’imminente di circolazione su via Gallipoli (foto) chiara.Prima edizione di “Miss Moda Salento 2011” e si pensa già a quella del prossimo annoPremiata la bellezza, certoma pure simpatia ed eleganza di Marco Montagna per l’indiscussa avvenenza, ma anche cabarettista Sammy e dal trio comico per la simpatia e la genuinità. La sera- “Ciciri e tria” (formato dalle martanesi Si è svolta a Torre Suda, lo scorso ta è stata presentata dal noto showman Carla Calò, Annarita Luceri e France-17 agosto, patrocinata dall’Ammini- Ivan Bonetti. Sono intervenuti anche sca Sanna), queste ultime nate artistica-strazione comunale di Racale, la prima Miky Falcicchio, Mister Italia 2010, at- mente sul palco di Zelig e attualmente Da sin: Miky Falcicchio (Mister Italia 2010), Giorgia Villa (Miss Simpatia), Ilaria Toma (Missedizione di “Miss Moda Salento 2011”, tore protagonista del film “Zack il gio- in giro per l’Italia con i loro spettacoli Salento per Tutti), Chiara Arboritanza (Miss Salento Moda 2011), Clarissa De Fusco (Missconcorso di bellezza organizzato dalla straio”, e la giovane scrittrice e blogger che mettono in evidenza gli aspetti più Eleganza), Francesca Rizzello (Miss Portamento) e Michele Casto (organizzatore evento)“Grafic & Art” di Michele Casto, titola- Nikky Pisani, che ha illustrato i temi del buffi dell’animo salentino.re della ditta di organizzazione di eventi suo primo libro di prossima uscita inti- Cinque le ragazze premiate dalla Miss Salento per tutti. nizzatori dell’evento, Michele Casto ee management “Salento per tutti”. tolato “Cento specchi per un’anima”, giuria di esperti. Giorgia Villa eletta La reginetta della serata, Miss Adriano Margarito, tanto che da metà Sul palco di piazza Stella Maris, in una critica spietata ai falsi perbenisti e Miss Simpatia, Clarissa De Fusco con- Moda Salento 2011, è la numero 9, la settembre - comunicano - si cominceràconcomitanza con le celebrazioni per la alle ingiustizie sociali, soprattutto nel quista il premio per Miss Eleganza, a biondina Chiara Arboritanza. a lavorare per l’edizione del 2012 confestività dell’Assunta, hanno sfilato 12 mondo del lavoro. Francesca Rizzello va la fascia di Miss Naturalmente molto soddisfatti per le selezioni in giro per i locali del Sa-ragazze, facendosi apprezzare non solo Animazione e risate assicurate dal Portamento, ad Ilaria Toma il titolo di la buona riuscita della serata gli orga- lento. A sinistra, via Milano e, a destra, via Umberto I. Il 50% delle somme ricava- te dalle multe per violazione del codice della strada dovrà essere impiegato per migliorare la viabilità, rinnovare la segnaletica per garantire la sicurezza delle fasce più deboliStrade più sicure con i soldi incassatidalla riscossione di ammendeper violazione del codice della stradaIo pago le multe, e poi? Gal “Serre salentine” Riaperti i termini dei bandiFissato dalla Giunta l’utilizzo di 4500 euro Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle do- Sono in molti i cittadini, dei proventi introitati dai Comu- questo modo e nelle percentuali il 10% per spese per la sicurezza mande di aiuto della Misura 311 “Diversificazione in attivitàspecialmente quelli che più tra- ni dalle multe per violazione del seguenti: il 10% per spese per il stradale, in particolare a tutela non agricole” azione 1 e 4. Si tratta di bandi su finanziamentisgrediscono e sono sanzionati, a codice della strada a determinate miglioramento della circolazione degli utenti deboli quali bambini, in conto capitale emanati dal Gruppo di Azione locale (Gal)porsi questa domanda: «Va bene, spese che potremmo definire di stradale; il 10% per spese per il anziani, disabili, pedoni e ciclisti. “Serre salentine”. L’azione 1 riguarda investimenti funzionaliio pago, ma che fine fanno i miei pubblica utilità in quanto miranti potenziamento e il miglioramento Come si vede c’è uno sguar- alla fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale persoldi?» Se può essere di consola- a migliorare le condizioni di via- della segnaletica stradale; il 20% do alla sicurezza, un altro alla spingere verso la costituzione di un sistema agricolo di altozione, il fine è buono almeno per bilità e a incentivare l’educazione per spese per la fornitura di mezzi livello, sia per la qualità che per la completezza dei servizi stradale per le nuove generazioni. tecnici necessari per i servizi di prevenzione, e un altro ancorail 50%. D’altronde non è il singo- offerti; l’Azione 4 è relativa agli investimenti funzionali allalo Comune a stabilirne l’utilizza- L’importo presunto delle san- competenza della polizia locale; alla solidarietà. Sempre più dif- produzione e commercializzazione di prodotti artigianali inzione ma una legge dello Stato. zioni amministrative dovrebbe il 50% per spese per assunzioni ficile, infatti, diventa la mobilità ambito aziendale con particolare attenzione ai prodotti tipici Si tratta dell’articolo 208 del essere per Racale di 900mila euro, stagionali a progetto nelle forme di bambini, anziani, mamme con della zona.decreto legislativo 285/92 che im- quindi il Comune ha deciso come di contratti a tempo determinato bambini piccoli anche per la pre- Il nuovo termine è fissato per il 28 settembre 2011pone di destinare almeno il 50% usare la metà, cioè 4.500 euro in e altre forme flessibili di lavoro; senza di barriere architettoniche. Ha 26 anni, è figlio d’arte (suo padre Raimondo ex calciatore), cinque anni nell’Inter di Roberto Mancini, trova forza nella religione Dino Marino, tanti successi, tra il calcio e la Bibbia di Pasquale Marzotta Pro Patria e poi nell’Alto Adige sono dato tanto nel momento in cui mi sono contro con la sua donna considerato in incappato nel brutto infortunio della rotto la gamba – racconta l’ex media- un’ottica provvidenziale. Passare in cinque anni dallo spo- doppia frattura di tibia e perone, che no di Lecce e Inter -. Mi ha fatto ve- È questo, ne è sicuro, è l’incontro gliatoio dell’Inter di Roberto Mancini mi ha tenuto fermo quasi due anni», dere le cose dal lato positivo. Potevo della sua vita: al campionato pugliese di Eccellenza racconta così con serenità l’incidente dire di aver chiuso la carriera, ma for- «È accaduto tre anni fa al mare di con la serenità e la forza di aver Dio che gli ha cambiato la sua carriera. se Dio ha voluto quell’infortunio per Gallipoli. Gallipoli Dio ha voluto farmi incon- nel cuore. «Qui è emersa la mia fede, visto farmi restare vicino alla mia famiglia trare Antonella, che sposerò il 9 luglio È la storia di Dino Marino, 26 che all’Inter ho sempre letto la Bibbia in un momento importante e difficile. del prossimo anno, costruendo una fa- anni, figlio di Raimondo, ex calciatore e poi mi sono ritrovato in prima squa- C’è un motivo perché è successo l’in- miglia con i suoi due figli Niki e Lulù, e da diversi anni tecnico delle giovani- dra con Adriano e Ze Maria, che mi fortunio». gemelli di 5 anni». li del Lecce, cresciuto nel Lecce sino ha portato in una chiesa evangelica – E Marino evidenzia la frase che Anche per il suo futuro Dino Ma- a 16 anni e poi tre anni all’Inter tra racconta Marino, in questa stagione più lo esalta della Bibbia: «Io posso in rino ha le idee molto chiare: «Penso a Primavera e miglior giocatore d’Italia giocherà nel Racale -. Ho seguito un ogni cosa in Cristo Gesù che mi for- far bene a Racale e provare a recitare sino all’approdo in prima squadra con percorso, sino ad entrare nel gruppo tifica». un ruolo da protagonisti. Mi sto tro- 4 presenze e la coppa Italia in neraz- degli atleti di Cristo con Legrottaglie Questo incontro con la religione vando bene. Il mio progetto è quello zurro. e Guzman». diventa per lui vita di ogni giorno vis- di aprire un centro sportivo a casa, vi- «Ho vissuto esperienze calcistiche E Marino sottolinea quanta forza suta alla luce della fede. sto che già dirigo una scuola calcio a Dino Marino in serie B all’Arezzo e poi in C1 con gli ha trasmesso la Bibbia. «Mi ha Basta sentire come racconta l’in- Caprarica»
  • 25. ALLISTE NUMERI UTILI In questa Carabinieri: piazza 0833 552727 Guardia medica: molto 0833 552776 Protezione Civile: frequentata 389 6815612 Comune: puoi fare 0833 902711 Polizia municipale: lincontro 0833 584337 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 25 che cercavi Dopo la consegna della protesiLa sagra vietata vitalizio sceso a 260 euro: «Non bastano neppure per i ticket»è andata in onda E l’altro arto rischia la cancrenaPolpette per tutti APPELLO AL PRESI- DENTE cemente le leggi, siamo degli esecutori»: sembra sentirle que- ste risposte dalla commissione Un appel- lo è stato provinciale di controllo, compo- rivolto a sta da tecnici e medici. Per loro, Napoli- aver fornito una bella protesi alla tano. Il donna sposata con un uomo di marito ha Alliste e nativa di una frazione dovuto ri- nunciare di Castrignano del Capo, prima al lavoro che la sua famiglia emigrasse fisso in Liguria, ha sulla carta risol- to il caso e, sempre sulla carta, portato al meccanismo della La pensione? Ridotta riduzione della pensione. «Che non basta neanche per pagare i ticket che servono a combattere il diabete, l’ipertensione, una disfunzione renale...», dice pa- cato (o forse è solo rassegnato) a donna senza gamba il marito, che ha dovuto rinun- ciare al lavoro fisso di tecnico elettronico per l’impegno che deriva dall’avere la propria mo-La Pro loco di Felline, bloccata la prima volta dai Nas, l’ha spuntata glie sulla sedia a rotelle. E poi la protesi: «Ci ho provato con tutte di Roberta Rahinò una manifestazione del genere Ha dovuto prendere non in qualche modo. Ma la ribel- Sì, perchè vedersi ridurre la le mie forze - racconta la donna . per arrivare ad ottenere, infine, soltanto il coraggio a due mani lione di una parente ha fatto sì percentuale di invalidità da 100 - ma dopo alcune cadute non ce “Tutto è bene quel che fi- il “nullaosta” dell’Asl. ma anche mettere da parte, per che il caso venisse alla luce, a 80% e, di conseguenza, anche l’ho fatta più».nisce bene”. Audacia e teme- «Questa è la dimostrazio- il tempo necessario, lo sbigotti- suscitando clamore, incredulità la pensione, scesa a 260 euro Si campa comunque, certo,rarietà dell’agguerrita Pro loco ne – spiega soddisfatta Antonia mento e la disperazione che in- mensili, quando non si più una in quella casetta con stanza efellinese sono state premiate dal e - si spera - un qualche provve- Ferocino, presidente della Pro calza da molto vicino la serenità gamba, amputata pezzo dopo cucina un po’ fuori dal paese;boom di turisti accorsi, lo scor- sua e di suo marito, per denun- dimento correttivo. pezzo, e mentre lo stesso male loco – che noi il nostro lavoro qualcuno dà una mano come laso 17 agosto, alla “sagra della lo abbiamo sempre svolto bene, ciare dapprima al Capo dello in un corpo di 48 anni mette a Caritas ed una cugina; il Comu-polpetta”. L’evento culinario, da 17 anni a questa parte. I tu- Stato Giorgio Napolitano e poi rischio cancrema anche l’altra, è ne fa quel che può per le puliziegiunto alla sua quattordicesima risti scelgono il Salento per le pubblicamente tramite i media il letteralmente incredibile. Robaedizione, era in programma per loro vacanze soprattutto perché suo stato, i suoi bisogni e l’altrui La commissione da stropiccirasi gli occhi per (due volte a settimana per un’o- ra), ma di questo passo nessunol’8 agosto, ma era stato rinviato,a data da destinarsi, in seguito attirati dalla fama delle nostre sagre». ingiustizia. Per la verità fosse stato per medica: «La legge l’assoluta irrrealtà in cui certi controllori, non altrettanto oc- pensa che riusciranno a soprav- vivere a lungo.alla vicenda dell’annullamentodi varie sagre della provincia Si è complimentato con gli organizzatori anche il primo loro, il macigno (un altro, in una vita piuttosto arcigna) lo ci porta a questo» chiuti con i falsi ciechi, agisco- no da freddi ragionieri. Certo, quando si sposarono era ben altro quello che si imma-di Lecce per riscontrate carenze cittadino, presente all’even- avrebbero sopportato da soli, «Noi applichiamo sempli- ginavano per loro, che riesconoigienico-sanitarie da parte dei to, dall’alto di quel palco che, ad apparire una coppia affiatataNas. di lì a poco, avrebbe ospitato i anche in una situazione simi- Corto circuito vicino ai pini: spento Da allora, l’allarmismo si ritmi “pizzicati” de “Lu rusciu le. Ma proprio quel giorno - ilè diffuso a macchia d’olio e nosciu”: «La sinergia messa in 21 agosto 2008 - arrivarono leha indotto tutte le associazioni atto tra amministrazione, Asl e prime avvisaglie: la sposa si tra-di Alliste e Felline ad annulla- Pro loco ha dato i frutti sperati. scinò, davanti a pochi intimi, are, per una forma di autotutela Quella delle sagre è una tradi- Principio d’incendio subito sprigionarsi da un palo dell’illu- fatica per tutta la cerimonia. Poi“preventiva”, tutte le sagre in zione salentina che da oggi in domato a Posto Rosso, marina di minazione pubblica adiacente il si scoprì il male che portò viaprogramma. avanti sussisterà “in piena rego- Alliste. Ma quel banalissimo corto dapprima alcune dita del piede, Ad eccezione della Pro loco muretto dell’abitazione e molto la”». circuito che pare sia alla base delle poi via via tutta la gamba finofellinese che si è rimboccata le Tali parole correvano per vicine alla chioma degli alberi. fiamme avrebbe potuto avere con- al bacino, in una odissea tra glimaniche e, anche con l’aiuto quell’aria intrisa di profumi e L’uomo ha avvertito subito i vigi- ospedali di Casarano, Gallipo-tecnico di un’équipe di esperti seguenze pesanti sia sull’abitazio- odori inebrianti che si sprigio- li del fuoco che immediatamente li Tricase, Brindisi. li,messa a disposizione dal sinda- navano dagli affollati stand che ne più vicina, circondata da alberi giunti sul posto hanno scongiu- Qualcuno adesso ha presoco Antonio Ermenegildo Renna offrivano ai turisti i piatti tipici di pino, sia in quella presente nella rato qualsiasi rischio, quando già per loro una decisione: una let-e formata proprio dopo il dra- più succulenti: “pittule”, polpet- stessa area. tera di denuncia al presidentestico blocco della “sagra della te, pasta casereccia. E’ accaduto di sera ed è stato il qualche piccola fiamma stava della Repubblica, contando sul-polpetta”, ha fatto in modo di Una sagra, insomma, con un proprietario dell’abitazione che si interessando i rami più vicini al la sua sensibilità e sul suo poteremettere nell’ambito delle rego- “sapore” che alla fine ha convin- affaccia sulla via a notare scintille focolaio. d’intervento su chi fa i conti sen-le tutto quanto ruota intorno ad to tutti. za la realtà.Indignazione e allarme dopo due episodi: a Felline rinvenuti in un sacco incendiato nove felini; in paese pesticida per lumache stermina cinque randagi L’incolpevole Felline è il tea-tro dell’orrore. Protagonisti invo-lontari nove gatti indifesi, maltrat-tati ed uccisi senza alcun senso diumanità. Gatti bruciati e cani avvelenati appiccato con benzina probabil- mente, apparivano ancora integri avvelenati da un pesticida per lu- mache, ancora visibile in scatole di cartone accanto agli animali. Solo un cane si è salvato. Tra le vittime, una cagna che era un po’ È il pomeriggio del 17 agosto, e di color verdastro. la “mascotte” di piazza Orologio.quando i vigili del fuoco interven- Indignata la gente che ha po- Come si può mettere un puntogono a sedare un incendio che non tuto vedere lo “spettacolo” maca- fermo a tutto questo? «Bisognamanda in fumo solo le erbacce di bro e crudele; così come è senza partire dalla scuola – risponde laun campo di fronte all’istituto sco- parole l’ingegnere Luisella Guer- Guerrieri - occorre avvicinare ilastico “G. Deledda” di via Paler- rieri, responsabile Randagismo bambini, e non solo, a tali temati-mo, ma anche un sacco nero pieno e tutela animale del Comune: che ed impartir loro il valore del-di immondizia apparentemente e «L’intolleranza verso gli animali la tolleranza. Noi, come Rifugio,contenente invece “rifiuti specia- è sintomo di mancanza assoluta stiamo organizzando un corso perli”: nove gatti tenuti assieme da di civiltà - attacca - chi non rispet- educatori cinofili incentrato pro-una corda e da uno stesso destino. ta gli animali, non ha rispetto dei prio sul rispetto». Il Rifugio, sortoNon si sa se siano stati avvelena- suoi simili né di se stesso». due anni fa in località Cupa, è unoti prima di essere gettati lì come Purtroppo questo non è l’u- degli strumenti con cui il Comune“spazzatura”, appunto. Di certo nico episodio di barbarie degli di Alliste porta avanti una politicadue di quei felini sono stati imbal- ultimi giorni. Sono stati ritrovati di prevenzione del randagismo,samati o qualcosa del genere se, a ad Alliste, nelle vicinanze della mediante controllo veterinario edistanza di alcuni giorni dal rogo Un’immagine dei resti dei nove gatti bruciati con la benzina Piazza dell’Orologio piazzetta di padre Pio, cinque cani sterilizzazione. RR
  • 26. Alliste 25 agosto - 7 settembre 201126 ARRESTATO 36ENNE il carcere di Lecce, Enrico Sama- tipo, di 2,3 grammi Hashish, di un PER SPACCIO STUPEFACENTI relli 36enne di Alliste, per il reato bilancino precisione e di materiale I carabinieri di Racale durante un Racale, di detenzione di stupefacenti a fini per il confezionamento delle dosi. controllo alla circolazione stradale di spaccio. L’uomo è stato trovato Sequestrati anche 200 euro, somma nella contrada Inferno- Lazzaretto, in possesso di 150gr di marijuana, proveniente dalla presunta attività hanno arrestato e condotto presso di 3,9 grammi di semi dello stesso di spaccio. Celebrata la Madonna senza la prevista sagra Asl e Polizia provinciale indagano sul fenomeno A dispetto del nome, quelladella “Madonna della Luce” èstata una festa in chiaroscuro.Grandi assenti, lo scorso lunedì Con qualche ombra Una schiuma biancastra e maleodorante, non prodotta dal semplice infrangersi delle onde, sta destando un certo allarme Schiuma in marein località Capilungo (marina diAlliste), i “colori” della buonatavola salentina. Era prevista infatti per quel- la festa della luce Tanta amarezza e sconforto stagliavano nel cielo stellato, in questi ultimi giorni, tra i ba- gnanti di località Campore (ma- rina di Alliste). Nessun divieto di balneazione all’orizzonte, viene da pozzi neri? da ipotetici pozzi neri a perdere, ro le opportune verifiche.la sera la “Sagra della pasta almeno per il momento, anzi ilfresca e del pesce fritto”, a cura nelle parole dei volontari Cari- mentre la banda di Taviano e sindaco Antonio Ermenegildo impiantati in qualche abitazione Mentre si attendono buone tas: «Con il ricavato della sagra, il gruppo di musica popolare privata, scenderebbero al mare o cattive “nuove” dall’Azien-del gruppo parrocchiale Caritas, Renna rassicura tutti ed intantoma la decisione di annullarla era pagavamo viaggi della speranza “Harmonya” allietavano i pre- fa sapere che a breve partiranno facilitati dalla presenza di una da sanitaria locale, la Poliziastata presa dagli stessi organiz- ed aiuti economici alle famiglie senti con le loro sonorità. i controlli dei pozzi neri della rientranza, nota a tutti, in cui provinciale e il sindaco Rennazatori in seguito ai controlli “a bisognose. Ora che ci hanno La piazzetta della marina, zona circostante, in collabora- scorrono fiumi di acqua dolce. corrono preventivamente ai ri-tappeto” effettuati dai Nas, fin precluso tutto questo, come fa- dunque, si era addobbata a fe- zione con l’Ufficio tecnico del È stato un cittadino, qualche pari ed avanzano le loro ipotesi.dal mese di luglio, che avevano remo?». sta di tutto punto, ma mancava Comune e con la Polizia provin- giorno fa, a notare la schiuma L’altra possibilità è che, a sca-portato alla chiusura di numero- E la delusione serpeggiava appunto quel “dettaglio” che ciale. “incriminata” e ad allertare la ricare le acque reflue in mare,se sagre della provincia di Lecce anche tra i turisti accorsi alla avrebbe fatto la differenza: i Il sospetto, condiviso dal Polizia municipale. Dopo i ri- possano essere stati alcuni cam-(tra le vittime, anche la “sagra festa, ma rimasti poi “a bocca gustosi e succulenti piatti tipici, primo cittadino e dalle forze scontri forniti dal vigile urbano, per, che solitamente si parcheg-della salsiccia” a Felline) a cau- asciutta”. uno dei segni distintivi della no- dell’ordine, è che ad insidiare giunto sul posto, è stato richiesto giarsi in quella zona che adessosa di riscontrate carenze igieni- Eppure le luminarie erano stra terra. l’aspetto cristallino delle acque subito l’intervento di Asl e Poli- è “nell’occhio del ciclone”.co-sanitarie. accese e i fuochi pirotecnici si RR siano proprio liquami fognari: zia Provinciale, perché facesse- RRCala il sipario sulla quattordicesima edizione del “Canto delle cicale”. Il bilancio è decisamente positivo di Roberta Rahinò Scorrono i titoli di coda, or-mai, su “Il canto delle cicale”.Dopo le ultime due serate felli-nesi del 19 e 20 agosto, è calato Anche quest’anno le cicaleil sipario sulla kermesse cultura-le a cura dell’Amministrazionecomunale e col ocntributo dellaRegione. Ed è tempo di bilanci: «Èandata benissimo – commental’avv. Luca Leone, direttore arti-stico dell’evento – questa 14ma hanno cantato, tanto e beneedizione, anche oltre le attese.Avevamo un po’ di paura nelproporre qualcosa di “diverso”,come il concerto-spettacolo diTosca andato in scena a Felline,ma il pubblico ha apprezzato ecompreso la nostra intenzione diprivilegiare la qualità piuttostoche la quantità». Proprio la vocedella cantante romana è statala protagonista indiscussa dellaprima delle due serate ambien-tate nel cuore antico di quellache viene definita dai turisti “labomboniera del Salento”. Nellacornice di Piazza Caduti, è an- La cantante Tosca durante il concertodata in scena l’“Anima mundi”(questo il titolo dello spettaco- po di musica popolare che halo) che ha parlato “per voce” di calcato il palco nella serata delTosca e degli strumentisti Rug- Il direttore artistico Leone: 20 agosto. La band spongane- se, diretta dal professore Luigi ATTENZIONEgiero Mascellino (compositore, E APPLAUSIfisarmonicista e pianista) e Gio- «È andata benissimo, Mengoli, da oltre quindici anni Una folla entu-vanni Mattaliano (clarinettista e anche oltre le attese» è una delle più rappresentative siasta e parteci- pe ha seguito glisassofonista). L’ensemble ha ri- della musica salentina. Un bastimento carico di per- spettacoli dellacreato atmosfere portoghesi, ru- manifestazionemene, yiddish, russe, sciamani- sonaggi illustri si è “rovesciato” del “Canto delleche, irachene, ma anche romane gua di un paese – ha detto Tosca sul palco fellinese, ma anche cicale”. Qui ac-e partenopee. E ai canti si sono ad apertura del suo spettacolo – su quello allistino in occasione canto il castelloalternate le letture di testi tratti non ha bisogno di essere capita del “Premio Kallistos”, la sera- e la piazza chedalle opere di Borges, Trilussa, perfettamente. Basta un suono ta inaugurale de “Il canto delle non avrebbero potuto offrireBrecht, Brancati e Totò. Per un per farti risconoscere dove sei». cicale” (andata in scena il 6 ago- una location piùviaggio musicale diretto all’“a- Un itinerario strettamente sto) che ha visto “sfilare” una affascinante dinima del mondo”. salentino quello proposto, inve- guest star come Dario Vergasso- questa «La musica è la seconda lin- ce, dai “Menamenamò”, il grup- la, noto comico e cantautore. Rimandata la chiusura dell’isola pedonale a Felline. Mancano solo le schede magnetiche Isola pedonale “rimanda-ta” a settembre. Era stata emanata in tuttafretta, circa un mese fa, la de- Libero accesso ma ancora per poco corrispondenza di Piazza Caduti Il sindaco Antonio Ermene- gildo Renna dà appuntamento ormai a settembre per l’attiva- zione dell’isola pedonale e spie-libera di Giunta che decretava e Largo Piazza, dissuasori posti ga in questo modo il motivo dell’istituzione di alcune aree pedo- all’imbocco di alcune stradine ritardo: «La ditta incaricata nonnali nel cuore antico di Felline. del centro storico. ha ancora fornito le schede ma- Il provvedimento era “spun- Invece quelle barre, atte gnetiche che servono ad aziona-tato” proprio a ridosso del boom ad interdire la circolazione dei re il comando di sollevamentodella stagione turistica, facen- veicoli, sono rimaste sollevate delle sbarre. Inoltre - aggiungedo presagire che fosse rivolto durante le numerose sagre e ma- il primo cittadino - le famigliesoprattutto alla risoluzione del nifestazioni culturali che hanno residenti nelle zone a trafficoproblema del traffico estivo in “affollato” la cittadina. limitato non hanno ancora co-quella che, nell’immaginario E ad evitare che Felline fos- municato il numero esatto di“vacanziero”, è la “bombonie- se congestionata dal traffico, ci schede di cui necessitano». Ciòra” del Salento. hanno pensato delle specifiche serve per garantire l’accesso ai E nel giro di una sola set- ordinanze con cui si è proce- residenti.timana, la piccola frazione duto, volta per volta, alla rego- Nell’attesa delle “password”“pullulava” già di tutto quanto lamentazione provvisoria del di accesso, dunque, Felline con-occorreva per rendere perfetta- traffico veicolare. tinuerà ad essere “l’isola (pedo-mente esecutivo il tutto: barre Tutto ha ugualmente funzio- nale) che non c’è”.di chiusura telecomandate in Una delle sbarre pronta a impedire l’ingresso delle auto nato nel modo giusto. RR
  • 27. MELISSANO NUMERI UTILI Con Carabinieri: 0833 587171 un giornale Comune: 0833 586211 come questo fax 586244 Guardia medica: la tua proposta 0833/581163 Ufficio postale: arriva 0833 971711 Polizia municipale: a destinazione 0833 587982 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 27 e ci rimaneIncredibile ma vero: una raccomandata viaggia per tutta la Puglia, un lungo giro di 15 giorni per 2.500 chilometri, prima di arrivare a destinazione Duemilacinquecento chilo-metri in quindici giorni. Quasi1400 in più del necessario. Alla Quando le raccomandazioni non servono arrivata faticosamente a meta ga - e seguendo il percorso della a Casarano Casarano». Il giorno dopo, finalmente, la raccomandata, ripudiata damedia di 166 chilometri al dì. ben due settimane dopo. Non ci raccomandata sul sito Internet tanti uffici postali, riesce ad es-Non stiamo parlando di distanze sarebbe, purtroppo, tanto da me- delle Poste ho scoperto che ha sere inserita nella giusta buchet-percorse da un ciclista al Giro ravigliarsi se si tiene conto degli compiuto un giro surreale. Par- ta a Melissano, nel tripudio deld’Italia, né del tracciato della attuali ritmi di consegna della tito da Trento il 25 luglio, il pli- malcapitato utente, che ormaistorica Mille Miglia, ma di una corrispondenza di Poste Italia- co, non so perché, è arrivato a disperava sul felice esito dellasemplice lettera raccomandata, ne e della carenza di personale Salve il 27, così come ignoro il consegna: «Quando si dice “unsballottata da un ufficio posta- che si registra durante il periodo motivo per cui da Salve sia stato buon servizio”», commenta sar-le all’altro come una pallina da estivo. subito rispedito al centro smista- casticamente.flipper, prima di arrivare alla Peccato, però, che la racco- mento di Bari». E poi dicono che in Italiagiusta destinazione con la velo- mandata sia rimbalzata per la Ma le sorprese non finisco- senza una raccomandazione noncità di un bradipo. Puglia senza una minima logi- no qui: «Il 3 agosto la lettera era si va da nessuna parte. È quanto accaduto ad un cit- ca e contro tutti i principi della di nuovo a Salve, quindi a Bari, Ma questo non è un caso iso-tadino di Melissano che ha de- logistica, così come testimonia il 5 ritorna a Salve e risale di lato. Chi sa quante raccomanda-nunciato il pazzo percorso com- il destinatario della lettera: «At- nuovo a Bari. te e non vanno in giro per l’Italiapiuto dalla sua missiva, partita tendevo la consegna di impor- Poi, finalmente l’8 agosto si prima di essere recapitate.dalle fresche vallate di Trento ed tanti documenti di lavoro - spie- Probabilmente la raccomadata avrà viaggiato su uno di questi treni avvicina al bersaglio, ma arriva MMFesta del patrono S. Antonio da Padova, per tradizione festeggiato il 3-4-5 settembre C’è ancheIn suo onore si ritorna in paese il Memorial “G. Manco” Non solo celebrazioniIl parroco: «Vivere la festa significa riscoprire la gioia delle cose semplici» religiose per la festa del patrono. Sono numerosi, infatti, gli appuntamenti collaterali. di Marco Montagna Il 4 e il 5, tradiziona- Arriva il mese della ven- le Fiera mercato, che an-demmia e a Melissano, puntual- che quest’anno dovrebbemente, ritorna la festa più attesa essere collocata tra viadell’anno, quella per il Santo Casarano e Stazione e at-Patrono, Antonio da Padova. tirerà moltissimi visitatoriPer via di un’antichissima tradi- anche dai paesi vicini.zione, le celebrazioni sono fissa- Domenica 4, dalle 8,te a cavallo del primo weekend presso il piazzale di viadi settembre (quest’anno 3, 4 e Berlinguer, 14° Memo-5), nonostante la Chiesa lo fe- rial “Giuseppe Manco”,steggi il 13 giugno. A settembre carabiniere di Melissa-- si narra - i contadini avevano no caduto in servizio nelpiù soldi da spendere per aver ‘94. Alla sua memoriaincassato i proventi della ven- è dedicato il tradiziona-dita di grano e cereali, che si le raduno di lambrette,raccolgono proprio nel mese di A sinistra, la chiesa di S. Antonio, ora sede del Centro culturale vespe e motocicli d’epo-giugno. Per godersi la festa pa- “Quintino Scozzi”; sopra la chiesa del Rosario dove saranno celebrati i riti religiosi ca, con mostra scambio,tronale con spirito più sereno, evento atteso da tanti ap-fu deciso, per questo motivo, di ci sarà il via ufficiale alle cele- to: «Vivere la festa - spiega - si- componenti del Comitato Festa La serata è dedicata al rock ita- passionati e non. I fuochispostare i festeggiamenti al rien-tro dalle ferie agostane. brazioni con la messa delle 19 e gnifica riscoprire la gioia delle (presieduto da Antonio Macrì) liano, con i “LigaZone”, cover artificiali che accompa- Il culto per il santo nativo di la processione del santo. Dome- cose più semplici e degli affetti che anche quest’anno hanno gneranno la tregiorni di band di Ligabue. Lunedì sera, ilLisbona ha origini medievali. nica 4, messe alle 7.30, 10.30 e veri. Mi auguro che il Patrono organizzato il tutto nei minimi festa saranno offerti dalla concerto di Fiordaliso chiuderà ditta “Fireworks Salento”Risale alla fine del ‘500 l’anti- 19 in parrocchia e alle 9.30 nella ci renda ancora più solidali e ac- dettagli. Ritorna la pizzica dei il cartellone musicale.ca chiesa a lui dedicata, attual- chiesa di Gesù Redentore. Lu- coglienti». Sulla stessa frequen- “Tamurria” protagonista sul pal- di Vincenzo Martella da nedì, invece, celebrazioni litur- za d’onda, la nota del sindaco Come in tutte le feste patro- Corsano. È grande l’atte-mente sede del centro culturale co di piazza Garibaldi, sabato“Quintino Scozzi”. I riti religio- giche solo in chiesa Madre ore Roberto Falconieri, che invita alle 22. Prima e dopo, concer- nali, che costituiscono una delle sa dei melissanesi, per unsi saranno celebrati nella parroc- 7.30 e 19. a mettere in pratica gli insegna- ti bandistici a cura di Città di più salde e radicate tradizioni appuntamento che, comechia Beata Vergine del Rosario. Il parroco don Antonio Per- menti di Sant’Antonio nella vita Ruffano, mentre domenica si dei paesi salentini, sacro e pro- sempre, sarà da ricordare.Dopo un periodo di preghiera in rone, nel tradizionale messaggio di tutti i giorni. Tanto impegno e esibiranno le orchestre di Città fano si intrecciano per la gioiapreparazione al triduo, sabato 3 ai fedeli, esalta l’umiltà del san- duro lavoro per gli affiatatissimi di Bracigliano e Città di Racale. di tutti.“Progetto Melissano” Torneo di calcetto per sensibilizzare alla donazione di sangue, promosso dalla Fidas gruppo giovaniancora sulla farmacia Erano otto le sezioni Fidas, Federazione italiana associa- zioni donatori di sangue, a sfi- darsi su un campo di calcetto, Insegnare a donare latone, Noha, Corsano, Ruffano, Racale Melissano e Tuglie Racale, Tuglie. La rappresentativa della se- zione di Melissano, intitolata a Fa ancora discutere la decisio-ne della maggioranza melissanesedi vendere il 49% delle quote diproprietà dell’ente della farmaciacomunale per fronteggiare la crisi grande desiderio di Falconieri, si sta per realizzare. Volontà che ha trovato terreno fertile negli attuali consiglieri di maggioranza». “Progetto Melissano” chie- nell’ambito della terza edizione del torneo provinciale, organiz- zato dalla Fidas gruppo giovani. Lo scopo era quello di pro- muovere la donazione volonta- giocando a calcetto “Fernando Rimo”, era compo- sta da Alessandro Greco, Marco Greco, Paolo Fasano, Cristian Scarcella, Andrea Piscopiello, Tonio Macrì, Piero Simonetti,finanziaria. L’interrogativo se lo de, a nome dei cittadini, precise ria di sangue anche tramite le Antonio Nassisi, Quintino Man-pongono i consiglieri comunali risposte ai consiglieri di maggio- attività ludico-ricreative, in tal ni e Davide Negro.di minoranza di “Progetto Melis- ranza che hanno votato a favore caso sportive. Il prossimo appuntamentosano”, Ferruccio Caputo, Michele della vendita: «Basterà la vendita Il torneo si è svolto sabato con la solidarietà è invece fis-Parata, Matilde Surano e Luca a sanare il debito del Comune? 27 agosto, presso il centro spor- sato per domenica 4 settembre,Cortese, che rilevano come il sin- Quando saranno costretti a vende- tivo “Lezzi” di Sternatia. giorno della festività patronaledaco Roberto Falconieri avesse re le restanti quote visto che l’o- Le squadre erano suddivise di Sant’Antonio da Padova.dichiarato in Consiglio Comunale perazione è insufficiente a sanare in due gironi da quattro e le gare Il centro trasfusionale mobi-che la vendita sarebbe stata fissata la situazione economica? Perché hanno avuto la durata di trenta le, allestito dagli addetti dell’o-a 400mila euro e comunque non non si è presa in considerazione la minuti. Naturalmente passione spedale di Gallipoli, raccoglieràmeno di 350mila euro, quando proposta della consigliera Surano per il calcio e solidarietà per sangue dalle 8.30 alle 11.30poi il prezzo a base d’asta indicato sull’opportunità di lanciare sul gli scopi comuni sono andate a presso i locali di Palazzo San-nell’atto deliberativo è di 319mila mercato un’Opa a favore delle braccetto. taloja.euro. E ancora: «vendere la far- famiglie di Melissano?» Al torneo hanno partecipato MMmacia comunale a tutti i costi, il AP le sezioni Fidas di Sternatia, Ga- Il gruppo dei donatori in un momento di festa
  • 28. Melissano 25 agosto - 7 settembre 201128 ATTO D’INDIRIZZO Territorio perché, avvalendosi del cooperativa “Casa Nuova”, Edil, la DEL CONSIGLIO COMUNALE legale già nominato dall’Ammini- Coop salentina e l’Istituto autonomo Il Consiglio comunale, presieduto strazione comunale, avvii gli atti case popolari. In seguito sarà lo stes- dal sindaco Roberto Falconieri, ha gestionali di competenza dell’uffi- so Consiglio comunale a prendere deliberato un atto di indirizzo al cio per la risoluzione dei problemi le eventuali decisioni secondo la sua responsabile del settore Assetto del esistenti tra il comune e la società competenza.Lettere anonime contestano la decisione della GiuntaElia Cuna: una viatra le polemiche di Attilio Palma e da maggio 1981 ad aprile Palazzo Santaloja, un segno importante della storia di Melissano. Il paese, secondo i dati Istat, alla fine 1985” (scomparso il 9 febbraio del 2010 contava 7357 abitanti di cui 3541 maschi e 3816 femmine Una strada da intitolare del 1999) - continua il testo cheall’ex-sindaco Elia Cuna. conclude con il provvedimento Lo ha deciso la Giunta co- - l’Amministrazione comuna- Bando per la selezione di 12 rilevatori esterni. Scadenza il 30 agostomunale di Melissano guidata le intende dedicare un tratto didal sindaco Roberto Falconieri.Nell’atto approvato dall’esecu-tivo si premette che nella storiaamministrativa del Comunedi Melissano: “il Sindaco EliaCuna ha assunto un ruolo non strada interno al centro abitato”. Un riconoscimento di meri- to per un uomo che si è speso per la sua città. Anche se non tutti sono d’accordo della deci- sione. Subito dopo aver diffuso Lavorare per l’Istat In data 16 agosto, il Comu- tramite il sito ufficiale dell’I- tazione dei titoli presentati e unmarginale, ma da protagonista la notizia si sono subito saliti i ne di Melissano ha pubblicato stituto nazionale di statistica: apposito colloquio d’idoneità.che ha saputo cogliere e accom- malumori. il bando per la selezione di 12 www.istat.it. La graduatoria finale ver-pagnare il proprio momento L’atto, infatti, sembra non rilevatori esterni (non dipen- L’attività di consegna e rac- rà pubblicata all’Albo pretoriostorico - si legge nel documento aver incontrato il favore di tutti denti comunali) nell’ambito colta dei questionari porta a por- dell’ente e sul proprio sito in-che sostiene l’iniziativa -, pro- i cittadini, tant’è vero che nei delle operazioni relative al 15° ta è affidata ai rilevatori, selezio- ternet www.comune.melissano.muovendo azioni strategiche giorni scorsi è circolato ed è Censimento generale della po- nati dai singoli enti. le.it. Saranno ammessi al corsoimportanti per la nostra Co- stato recapitato a mezzo posta polazione e delle abitazioni, Dopo un periodo di forma- di formazione i primi 12 classi-munità, tra cui la realizzazione nella buca delle lettere di di- commissionato dall’Istat, in zione obbligatoria, a pena di ficati, più due riserve.della “zona 167” e della “zona versi personaggi locali, un fo- collaborazione con gli appositi esclusione (15 - 30 settembre), Alla fine dell’anno 2010 - siindustriale e artigianale”, oltre glio siglato (ma da considerarsi uffici regionali e comunali, che si passerà quindi alla vera e pro- legge sul sito dell’Istat - la popo-alla grande intuizione per la evidentemente anonimo non si terrà a partire dal 9 ottobre pria fase di rilevazione dei dati lazione di Melissano era com-realizzazione del “centro inter- essendoci riscontri oggettivi) prossimo. (1° ottobre - 31 dicembre). Per posta da 7.357 abitanti, dei qualimodale” per il trasporto merci, “Gruppo democrazia cristiana, Il Censimento fu introdotto avanzare la propria candidatu- 3.541 maschi (48%) e 3.816di grande valore strategico ma Partito comunista italiano, Par- in Italia nel 1861, anno dell’U- ra occorre presentare e sotto- femmine (52%), con un saldopurtroppo non supportato dalle LA SEDE DEL COMUNE tito rifondazione comunista”, nità, e viene, di regola, ripetuto scrivere una domanda in carta positivo di 12 unità tra nasciteistituzioni locali per il suo com- Nell’ultima seduta di Giunta è con tanto di simboli sulla testa- con cadenza decennale (salvo semplice, indirizzandola all’Uf- (66) e morti (54).pimento”. stata presa la decisione di inte- ta, che contesta duramente la negli anni 1891 e 1941). ficio censimento del Comune di Il nuovo censimento aggior- Sempre nella motivazione stare una strada ad Elia Cuna, decisione e il cui contenuto, per A partire da metà settembre, Melissano, coordinato da Maura nerà i dati e sarà un punto di rife-presentata nella delibera si ag- ex sindaco. Ma non a tutti la ovvie ragione, non può essere comunica l’Istat, il questionario Caggiula, entro e non oltre le ore rimento per tutte le indagini e gligiunge che in ricordo: “della notizia ha fatto piacere. Subito pubblicato. Si attende di saper del Censimento arriverà via po- 12 di martedì 30 agosto prossi- studi antropologici e sociologicifigura di Cuna, sindaco socia- dopo, infatti, ad alcuni esponenti chi vincerà questo braccio di sta a tutti gli italiani. Da questa mo. che si andranno a fare nei suc-lista per quattordici anni, dal cittadini sono giunte lettere ferro e quali saranno le prossi- tornata, i dati saranno altresì Gli aspiranti rilevatori ver- cessivi dieci anni.gennaio 1971 all’aprile 1981 anonime di contestazione me mosse della Giunta. compilabili in modo telematico, ranno selezionati dopo la valu- MM
  • 29. NUMERI UTILI TAURISANO Biblioteca: 0833 621964 Carabinieri: 0833 Inviaci 622010, 623535 Con- sultorio familiare: 0833 le tue foto 625967 Guardia medica: it 0833 622386 Municipio: a to. 0833 626411; Sito uffi- len ciale: www.comune.tauri- sa sano.le.it; E-mail: info@ za comune.taurisano.le.it iaz Polizia municipale: 0833 e@p 622014 Protezione civile: ion az 0833 623965 Ufficio postale 0833 626311 25 agosto - 7 settembre 2011 Pag. 29 redComincia il rito che condurrà il 7 e 8 settembre alla festa in onore della copatrona nel santuario ecumenicoLa Protettricedadella stradaIn aumento la devozione: passati poco 80 fedeli del Molise Trasporti «Stazione Fse in completo degrado» Al massimo tre anni, e tutta la linea delle Ferrovie del Sud Est per un totale di 279 chilometri sarà rinnova- ta. Grazie al finanziamento di 120 milioni di euro del Fondo finanziamenti euro- pei per lo sviluppo regionale 207-13. Ma intanto come si viaggia sui vecchi vagoni? Si viaggia male, lentamente e al caldo. A queste difficoltà, se ne aggiunge un’altra: alcune stazioni sono di fatto “di- smesse” perché non funzio- na la biglietteria e i collega- menti con i paesi e le località della costa sono insufficienti. È quanto mette in evi- denza in una nota AngeloIl lato sud della chiesa della Madonna della Strada Una strada del centro storico che sarà attraversato dalla processione Minenna, consigliere comu- nale a Ugento denunciando di Mariarosaria De Lumé steriosa o della perdonanza”, lo stato di abbandono in cui che portava poi fino a S. Maria versa la stazione delle fer- La festa è nell’attesa e per Il culto nato da un fatto di “cronaca nera”: l’assalto sventato ad un mercante nel Mille Di Leuca. Lo hanno fatto, ulti- rovie del Sud Est di Ugen-quanto riguarda quelle religio-se anche nella preparazione. Èquesto il senso della novena, deinove giorni di preghiera in pre- Una cintura di cera protegge la città mamamente anche una ottantina di pellegini nel contesto della 31° marcia della pace che dal Molise, attraverso la Puglia, è to-Taurisano, in completo degrado con “ infissi rotti e cumuli di sporcizia nello spazio antistante e retrostan- Intorno all’anno Mille credente, si rivolse alla Ma- e sostituita con una d’argen-parzione della solennità, che in arrivata fino a Leuca. te la stazione”. Inoltre i col- Taurisano non esisteva an- donna chiedendo aiuto. Ap- to che per i medesimi motivi legamenti sono scarsi e sonoquesto caso, la Madonna della cora: c’erano solo boschi e parve una luce abbagliante, fu sostituita da una di cera. Festa di devozione, quin-Strada, è un evento importante di, questa della Madonna della diminuiti i punti vendita deiper la comunità di Taurisano. vegetazione selvaggia che i briganti si spaventarono e Che ancora oggi c’è e cinge biglietti. Per tutto questo Mi- incutevano paura. Ma da lì, il mercante ebbe salvi l’oro il giono della festa la chiesa, Strada, che culminerà, la vigilia, Lo conferma don Napoleo- il 7 settembre, con la celebrazio- nenna chiese alle ferrovie delne Di Seclì: «Negli ultimi anni - chi doveva arrivare in fondo e la vita. In quello splendore simbolo della protezione del- Sud Est di intervenire in ma- ne della messa e con la solennedice - è aumentata la devozione al Capo, doveva per forza di luce aveva visto la Vergine la Madonna. processione che attraverserà le niera adeguata.verso la Madonna, soprattutto passare, pellegrini e mercanti seduta sul trono. Riconoscen- Ognuno è libero di crede- vie della città partendo da San-da quando nel 2004 la chiesa è soprattutto, a rischio e perico- te, il mercante promise che re o no alla nascita del culto tuario, accompagnata dal con-stata restaurata ed è diventata lo della merce che portavano avrebbe costruito proprio lì della Madonna della Strada. certo bandistico “Associazioneun santuario mariano diocesano o della loro vita. Gente di una chiesa e che avrebbe fatto Una cosa è certa: non si può G. Verdi” di Taurisano. La seraa vocazione ecumenica, com’è malaffare, infatti, aveva buon fondere l’oro per fare una ca- resistere al fascino di quella danze, canti e musiche popolariscritto nel decreto del papa e gioco perché trovava facile tena con cui avrebbe cinto il che è la più bella chiesa di con il gruppo “Ariantica”del vescono, in cui si invitano i nascondiglio nei boschi. tempio. Così fece il mercante Taurisano, che conserva an- Il giorno successivo messe,pellegrini a pregare per l’unità Passava di lì un giorno un e così è stato tramandato nei cora uno dei rarissimi esem- sempre al santuario, e poi undei cristiani». Così, come suc- mercante di ori che fu assali- secoli. pi di scultura bizantina, sulla gran concerto bandistico “Cittàcedeva nel passato, molti pelle- to all’improvviso. Ebbe paura Della cintura d’oro non porta il bassorilievo dell’An- di Sogliano Cavour”, maestrogrini passano per Taurisano e si non solo di perdere l’oro, ma c’è traccia perché per finire i nunciazione, in cui la formula direttore concertatore Giovannifermano presso la chiesa che si soprattutto la vita. Essendo lavori della chiesa, fu venduta del saluto è in caratteri greci. Guerrieri, come nelle miglioritrova sulla cosiddetta “via mi- tradizioni delle feste patronali.Settima rassegna d’arte e di cultura organizzata dal comitato Arte in “Terra” il 2 e 3 settembreAmore e morte: poesia, musica e corti Per il settimo anno ritorna il 2 e 3 set- di Piazza Castello, piazza Cesare Battisti etembre la rassegna d’arte e cultura organiz- piazza Risorgimento i cui lavori inizierannozata dal comitato Arte in “Terra” nel centro a breve.storico adiacente alla chiesa della Trasfigu- Alle 22, Francesco Caccetta presenteràrazione e intorno al palazzo dei duchi Lo- il volume”Streghe, macare e guaritori delpez y Royo, ora sede comunale. Salento” di Carlo Codacci Pisanelli (Libel- Lo scopo della manifestazione è la valo- lula edizioni). Alle 23 nell’Anfiteatro saràrizzazione del centro storico, tema che coin- presentato l’ultimo lavoro fotogiornalisticovolge sempre di più e appasssiona quanti “Afghanistan CameraOscura” di Gabrielehanno a cuore la storia e le tradizione del Kash Torsello.paese. Quest’anno si aggiunge ancora una La serata del 3 settembre inizierà all’An-nota: i 150 anni dell’Unità d’Italia da fe- fiteatro con la poesia e musica con Fernandasteggiare anche con iniziative di questo tipo Cataldo, Luigi Marzano,Vito Luceri e Ro-che sottolineano la creatività e le espressioni berto Vantaggiato.artistiche. Seguiranno le premiazioni: premio Arte Il tema che è stato scelto e che sarà in “Terra” 2011 e premio concorso opere aoggetto delle varie espressioni degli artisti tema e la presentazione di cortometraggi apartecipanti è “ἔρως καὶ θάνατος”, Amore cura del comitato promotore con la presenzae Morte), l’eterno contrasto su cui si sono di Attilio Caccetta, curatore della rassegnamisurati poeti e pittori di tutti i tempi. europea del cortometraggio di Specchia. È stata individuata una qualificata giuria Le due serate saranno accompagnate dache valuterà e segnalerà le prime tre opere La locandina della manifestazione musica, poesie, allestimenti artistici e corto-migliori, che saranno premiate a tutti gli metraggi. È prevista, infatti, la presenza diartisti verrà rilasciato un diploma di parte- Si comincia il 2 settembre ore 20 con un centinaio di artisti provenienti da tutto ilcipazione. l’inaugurazione in piazza Castello alla pre- Salento. La manifestazione è sotto il coordina- senza del sindaco, gli assessori e lo sponsor Saranno presenti anche stand del Comi-mento di due direttori artistici: l’architetto ufficiale, Antonio Scarlino. Seguirà da parte tato SOS 275 “La sirena salentina”, Arci G8Sonia Strambaci e il maestro Adalberto dell’archietto Sonia Strambaci la presenta- Taurisano, Amnesy International e il mensi-Protopapa. zione del progetto di rigenerazione urbana le Abc Donna.
  • 30. Taurisano 25 agosto - 7 settembre 201130 AFFIDATA LA REDAZIONE del Piano urbanistico generale visto è di 88.110,00 euro. La durata DEL PUG (Pug) comprensivo della necessaria dell’incarico è di 510 giorni. Prende il È stato affidato al Raggruppamento relazione geologica e della relativa via, quindi, un percorso importante temporanero di professionisti con Valutazioone ambientale strategica per la definizione dello sviluppo ur- capogruppo l’architetto Raffaele (Vas) . Alla gara hanno partecipato banistico della città che tenga conto Guido l’incarico della redazione otto concorrenti. Il compenso pre- delle componenti storico-ambientali. Pdl e gruppo “La città” Centrodestra si riparte dopo la lotta interna Dopo la “sbandata” tutta in- terna delle ultime Amministrati- ve che hanno visto il centrode- stra escluso dalla competizione elettorale, privo, quindi, ora di rappresentanti in Consiglio co- munale; dopo la delusione e lo scoraggiamento, emerge la volontà di ricostituire il partito. Lo afferma l’ex coordinatore locale del Pdl Marco Rizzello (foto) che si era dimesso dopo dopo la bagarre preelettoraleL’animatrice del laboratorio ludico-espressivo, Sonia Primogeri dentro il Pdl: «Dopo agosto ten- teremo di ricostituire il partito perché a Taurisano c’è bisogno Il 10 settembre di opposizione. Lo faremo in modo nuovo - promette - pun- tando sui giovani, noi “anziani E’ giunto al termine il pro-getto del laboratorio ludico- saranno il coro “metteremo a loro disposizione la nostra esperienza. La gente ècreativo organizzato dall’As-sociazione “Piccoli Angeli” di del Festival Un gruppo di piccoli frequentatori del laboratorio sfiduciata, aspetta alla finestra che succeda qualcosa, aspettaSonia Primogeri. un segnale e sarà pronta a dare il Il laboratorio estivo hacoinvolto ventidue bambinidai 3 ai 10 anni, con l’intentodi sottolineare l’importanzadelle attività ludiche e teatralinello sviluppo dell’individuo. Come sostiene Sonia Pri- “Piccoli angeli” pronti suo contributo» Volontà di riprendere, quin- di, dopo una pausa di riflessione che è durata tutta l’estate. «D’altron- de - aggiunge a salire pure sul palcomogeri “il gioco è molto più - questa Am-che un semplice divertimen- ministrazioneto, è anche creatività, fanta- è assente, glisia, apprendimento, cresci- amministra-ta, socializzazione, scoperta tori non sie conoscenza di se stessi e riconosconodell’ambiente in cui si vive. sical “Il mondo che vorrei” nemmeno neiNon deve quindi essere con- con la soddisfazione e la par- partiti che lisiderato un’esperienza futile edispersiva, ma uno strumentoattraverso cui il bambino im- Bilancio dell’attività tecipazione dei genitori. Il musical ha affrontato Fino al 21 settembre hanno eletti». Per iniziare, sono alla ricerca di una nuova sede, sempre in piaz- al laboratorio ludico come tema centrale l’aperturapara a conoscere se stesso e arelazionarsi con i coetanei”. Durante le attività i bambi- di Sonia Primogeri verso gli altri, il dialogo con il diverso, lanciando un messag- gio di pace. ancora “Chiese aperte” za; su quella che avevano prima, chiusa d’imperio dal proprieta- rio-iscritto indignato, “meglioni sono stati accompagnati alla Anche le chiese di Taurisano fan- stendere un velo pietoso”, com-scoperta delle varie discipline L’obiettivo è stato quello no parte del progetto “Chiese aperte” menta Rizzello.pertinenti le arti visive, parten- di favorire l’integrazione nel dell’Apt di Lecce nell’ambito del pro- L’altra componente dell’op- dere il mondo dell’altro attra- gruppo e l’instaurarsi al suodo dal disegno, fino a giungere verso gesti, segni, voci, colori, gramma di accoglienza turistica “Cit- posizione di destra fa capo adall’elaborato pittorico e plasti- interno di modalità di coope- tà aperte 2011”. Il progetto prevede il Antonio Montonato segretarioco. suoni, giochi, teatro. razione e di condivisione non Sottolinea Sonia Primo- prolungamento degli orari di apertura del movimento “La città”, con- Tempere, acquerelli e pa- selettive. Il clima di arominia al pubblico, visite guidate gratuite, fluito nei circoli “Nuova Italia”.stelli a olio si sono alternati geri: «Si è puntato alla va- tra i piuccoli ha dimostrato la escursioni in pullman anche per sco- Questo gruppo, che ora segue ilnell’esplorazione di un vasto lorizzazione e allo sviluppo giustezza dell’obiettivo e la ri- prire le chiesette rurali spesso scono- lavoro riorganizzativo del Pdl,mondo fatto di cromatismi e delle qualità individuali per uscita del progetto sociale. sciute agli stessi residenti. non pare aver subito sbanda-forme secondo le necessità promuovere l’espressione Premiati per il loro impe- Accanto alle chiese di Lecce, Car- menti, anzi, da tutta la vicendaespressive individuali. della persona senza porre gno, i bambini apriranno ora pignano salentino, Casarano, Galatina, che ha interessato la scelta del E’ stato dato ampio spazio traguardi da raggiungere, né il festival “La voce sotto le Gallipoli, Giurdignano, Nardò e Otranto ci sono anche le bel- sindaco del centrodestra e laalle discipline plastiche, facen- giudizi giusto/sbagliato-bello/ stelle”, organizzato da Matteo le chiese di Taurisano che si possono visitare tutti i giorni fino mancata competizione, sembrado modellare ai bambini carta brutto, nessuno giudica, nes- Macagnino, che si svolgerà il al 21 settembre nei seguenti orari: chiesa di Santa Maria della uscire rafforzata e nel dibatti-pesta e pasta di sale, cercando suno dà preferenze estetiche o 10 settembre prossimo presso Strada (XIII sec.) piazza Fontana, dalle ore 6,15-20; chiesa di to politico è sempre presente.di sviluppare e riconoscere le morali nei confronti dei lavori l’anfiteatro di Taurisano, ac- San Nicola di Bari (XVIII sec.), piazza Castello, dalle ore 18 «Stiamo valutando l’opportunitàstimolazioni sensoriali attra- e dell’individuo». compagnando le voci soliste alle 20; chiesa Matrice della Trasfigurazione (XIX sec., foto), di approccio con il Pdl, agli iniziverso il gioco della sperimen- Il 21 agosto, alle ore 20, in gara. (foto) piazza Castello, dalle ore 7/12,30 e 16/20. di settembre» dice Montonatotazione. presso l’oratorio “Don Bosco” Un bel riconoscimento per Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla Pro loco che ha più volte dichiarato che L’intento è stato quello di di Taurisano, i bambini si sono i piccoli artisti (+39) 340 5230478. obiettivo del suo movimento èaccogliere, ascoltare e condivi- esibiti con entusiasmo nel mu- DC quello di compattare la destra. per falegnameria più scorte materiale. Prezzo da con- 3409410559 Acquisti? VENDO Vendo carolla elettrica e torchio idraulico per uva. Per cordare. Tel.0833593543. Cell.3490679363 INCONTRI Vendi? info telefonare 3493585100 Vendemmia 2011-privato vende uve da vino in zona Vendo garage ad Alezio in Via Pertini, indipendente, 25 m2 con un grande soppalco. Per info 3404238859 Bel ragazzo 29enne, dolce, simpatico, sincero, spor- tivo, conoscerebbe bella ragazza 20/35enne, dolce, Scambi? centro/sud Salento. Prezzo €25-50 al quintale. Tel 329/7519021 Affare vendo per inutilizzo carrello tenda Romiti 4posti extra accessoriato usato 6mesi con velario per veranda canadese per carrello mai usata con ruota sensibile, passionale,sincera per bella amicizia ed eventuale storia d’amore. Tel 388/3231085 Fallo sapere! Uva da vino (Negroamaro e Malvasia nera) otti- ma qualità vendo a tuglie a €45-50 al quintale.Tel. 347.1010845 scorta. 346.2464223 Tuglie via Piave vendesi appartamento con garage Uomo 40enne, serio, carino e simpatico, cerca donna pari requisiti per possibile storia d’amore, anche straniera. Max serietà 3471727066 Per i tuoi annunci* su e cantina attualmente adibito a studio dentistico. Vendo a Matino abitazione 50mq. centro storico, pic- Ottimo per investimento. Cell. 339 8771565 Tel. 0833 42enne brav’uomo, riservato cerca donna sincera colo investimento anche scopi turistici, 1°piano au- 266312 o infelice per amicizia!Se merito fiducia tonoma scala, balcone affacciante su strada, impianto 3662804703 elettrico 2011 idrico fognario. 346.2464223 Per amatori vendo come nuova macchina da scrivere elettrica modello elettric 66, solo interessati per even- manda un’e-mail a: info@piazzasalento.it tuale prova no perditempo. 346.2464223 AFFITTI Vendo in Alezio due garage rispettivamente di mq50 e mq60. Per inf. telefonare 3409410559 Gallipoli affitto villetta indipendente 5 posti letto o un fax allo 0833-1823573 CERCO ampio giardino posti auto. tv lavatrice barbecue. 340/ motivo: doppia auto-vendesi Ford Focus Zetec 1800 3534685 oppure in redazione in via G.B. Vico TDCI - 115 CV - 5 porte - dic 2001 - accessoriata: Acquisto terreni agricoli in provincia di Lecce a prez vetri elettrici - clima - autoradio, ecc. colore Grigio zi contenuti. Tel. 338/7646865 (wind). 73014 Gallipoli (Lecce) Metallizzato € 2.500 - tel. 340/8520929 Lecce-studenti trasfertisti singola+doppia nuova co- *Annunci gratuiti riservati a privati cittadini struzione 2wc lavatrice internet termoautonomo climat Cerco Sax Contralto in buone condizioni, possi- posto auto. No condominio viale Grassi 334.1126518 Testo max 25 parole Vendo a Parabita attrezzatura meccanica e manuale bilmente yamaha per informazioni telefonatemi al
  • 31. 25 agosto - 7 settembre 2011 Utilità 31 NUMERI UTILI malaugurate emergenze. Non è sta- una abitazione privata!). Pertanto, E PER LE NECESSITÀ to facile metterle insieme e neppure per rendere quanto più perfetto Ecco le coordinate per chi avesse bi- verificarne l’efficacia nel concreto possibile questo servizio pubblico, vi sogno di contattare enti, uffici, servizi (in un caso di indirizzo di un servizio chiediamo di segnalarci eventuali sanitari e non. Naturalmente ci sono pubblico con tanto di brochure il difficoltà ed errori. Ve ne saremo e anche le indicazioni per eventuali numero stampato corrispondeva ad ve ne saranno grati gli interessati. Emergenze Farmacie Calendario• 112 - Carabinieri• 113 - Polizia Soccorso Pubblico• 114 - Emergenza infanzia Telefono Azzurro• 115 - Vigili del fuoco IMPORTANTE: Per conoscere la farma- cia di turno basta inviare un Sms con la scritta «farmacia di turno» e il nome della località a cui si è interessati al numero gratuito 333 8888 188 e nel giro di 30 Che c’è in giro? eventi dal 25 agosto al 9 settmbre• 116 - Soccorso stradale• 117 - Guardia di Finanza Pronto intervento secondi sul display del cellulare compari- 25 La Busacca in: “Rinaldo in campo”, piazza Aldo Moro, 21,30; 28• 118 - Emergenza sanitaria• 118 - Guardia Medica rà il nome, il numero di telefono e l’indi- rizzo della farmacia aperta più vicina. Gallipoli Spettacolo di marionette, piazza Falcone e Borsellino, ore 21; 30 Ragti- me Bubu Band in Ragtime and swing italiano piazza Aldo Moro, 21,30;• 1530 - Soccorso in mare Guardia Costiera 31 Serata di musica leggera “Gli anni sessanta – settanta” piazza Falcone e Borsellino, ore 21,30; 3• 1515 - Gruppo forestale dello Stato Servizio rano.com; PEC: comune.casarano.le@pec. settembre Il Musicante in: “E…state da inCanto” piazza Aldo Moro, 20,30 Antincendi rupar.puglia.it Polizia municipale: 0833• 1518 - CCISS Viaggiare informati 502211; E-mail: poliziamunicipale@comune-• 1522 - Servizio Antiviolenza Donna dicasarano.com Ospedale Ferrari: centralino Gallipoli 0833 508111 Poste italiane: 0833 334011 Pronto soccorso: 0833 505204 Ufficio Alezio 27 La Lizzicedda – esibizione concerto bandistico; Note in primo piano, esibi- zione del pianista Leonardo Locatelli, Sagrato della Lizza, ore 21; 28 Torneo di postale: 0833 591498 calcetto; 28 agosto Torneo di calcetto Memorial “Alessio De Santis”, parco don Tonino Bello, ore 17 aAcquedotto: 0833 264711 Agenzia cura dell’associazione sportiva Don Bosco; 10 settembre Pane e nutella parco don Tonino Bello a curadelle dogane: 0833 266116 Agenzia delle DISTRETTO SOCIO SANITARIO del Centro comunale anziani “Primavera e vita”Entrate: 0833 262554/266274/266494 PoliambulatoriCapitaneria di Porto: 0833 263924/266862 CUP Centro unificato prenotazioni: 0833Centro per l’impiego: 0833 261766/261145Comando Compagnia Carabinieri: 0833 508521 Poliambulatorio di Casarano: 0833 508529; Campimetria: 0833 508501, Sannicola 25 Liscio e balli di gruppo Lido Conchiglie; 26 Musica anni ’60, ’70, ’80, balli di gruppi, liscio, canzoni napoletane Lido Conchiglie; 28 Serata di267400 Guardia di Finanza, Compagnia: dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e gio- “Pizzica salentina”, Lido Conchiglie; Spettacolo di racconti e gag, piazza Mercato, San Simone, oretel/fax 0833 266112, Sezione operativa na- vedì ore15-18. Cardiologia: 0833 508529, 21; Racconti e gag, tratti da “Ricadute narrative della contingenza esistenziale”, piazza Mercato – Sanvale tel/fax 0833 266281 Guardia medica: dal lunedì al venerdì ore 8-12; martedì e Simone, ore 21; 29 Gara di Karaoke con premi. Serata offerta dal gruppo “Perfect Sound” Lido Con-0833 266250 Municipio: 0833 26 0111(Pa- giovedì ore 15-17. Dermatologia: 0833 chiglie; 30 Festival Decò. Giardini e ville di Sannicola (Visite guidate) raduno in piazza della Repub-lazzo Balsamo) 0833 275601(uffici via 508437, lunedì, martedì, mercoledì ore 8-12. blica, ore 17; 3 settembre Inaugurazione campo sportivo comunale, via Sferracavalli, Sannicola, orePavia) fax 0833 263130; sito ufficiale: www. Neurologia: 0833 508509 dal lunedì al 19; 4 settembre Gara podistica provinciale: “Il centenario” -dieci chilometri piazza della Repubblica,comune.gallipoli.le.it Museo: 0833 264224 venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore15- ore 18; 7 – 9 settembre festa della Madonna delle Grazie; 9 Raf in concerto piazza della RepubblicaOspedale S. Cuore di Gesù: 0833 270111 17. Oculistica: 0833508502, dal lunedì alPolizia municipale: 0833 275545 fax 0833 venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-275546 Polizia: 0833 267711 Prontosoccorso: 0833 273787 Protezione civile: 18. Odontoiatria: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore Tuglie 27 agosto sagra di arrivederci estate; 29 Teatro. La Busacca presenta “Il cilindro”0833 201354 Guardia costiera: 0833 26 15-17. Ortodonzia: 0833 508534 dal lunedì 31 sagra dei tubetti al sapore di mare6862 Ufficio postale Centro: 0833 267511 al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì oreUfficio postale via Genova 0833 261776 15-17. Otorino: 0833508566, dal lunedìVigili del Fuoco: 0833 202222 al venerdì ore 8-12, ore martedì e giovedì 15-17. Pneumologia: 0833 508300 dal Parabita 27 presentazione libri: “Storie d’amore inventato” di Loredana De Vitis; “Mai più scema” di Elisa Albano, piazza Umberto I, ore 20,30DISTRETTO SOCIO SANITARIO lunedì al venerdì ore 8-12 martedì e giovedì 28 Ka.ma sport day – spettacolo di sport e arti marziali, piazza Salvo D’Acquisto, ore 21Poliambulatori ore 15-17. Protesi dentale: 0833 508534 dalCUP Centro unificato prenotazioni: 0833270272/0833 270271, dal lunedì al venerdìore 8.15-12; martedì e giovedì ore15.30- lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-17. Reumatologia: 0833.508437 giovedì ore 15-18, venerdì ore 8-14 Con- Casarano 25 “Piccoli sogni grandi realtà”, piazza D’Elia ore 21; 27 Sagra della bru- schetta, anguria e vino; Spettacolo dei ItaldiTalia, piazza D’Elia ore 21; 2818. Poliambulatorio di Gallipoli 0833 sultorio familiare: tel-fax 0833 508312 Orchestra filarmonica, in concerto, piazza D’Elia, ore 21270270 fax 0833 264053.Cardiologia: Centro di salute mentale : 0833 5084250833 270208, lunedì e mercoledì ore 8.30- / 0833.501314 Fax: 0833 512324 Sert-14. Dermatologia: 0833 270205, lunedìe mercoledì ore 8.30-14. Gastroenterolo- Servizio tossicodipendenze: 0833.508425 / 0833.501314 fax: 0833 512324 Dipartimen- Taviano 25 concerto “Albandolabanda”, piazza delle Rose, ore 21; 26 Tributo ai Bee Gees, piazza delle Rose; 26 Toromeccanica, Cotriero, Mancaversa; 28 Tributogia: 0833 270207, lunedì ore 9.30-13.30. to prevenzione: Servizio Igiene Pubblica ai Nomadi; 26, al Cafè del mar concerto dei Radio Baccano , tribute band a Gianna Nannini; 28 AperitiviEndocrinologia: 0833 270204, dal lunedì 0833.505253 – 0833 502101 Ufficio Veteri- a pranzo e a cena al TorreSuda Bar con animazione per grandi e piccoli alle 18,30; 27 Serata etnica: danzaal venerdì ore 8.30-14; giovedì ore15-18. nario tel.fax 0833 513283 Ufficio conven- del ventre, danze orientali, mercatino orientale, sfilata di abiti, musical d’oltre confini, cucina orientale, ProFisiatria: 0833 270202, lunedì ore 8-13. zioni: 0833 508533 loco, Torre SudaMedicina dello sport: 0833 270203, mar-tedì e giovedì ore 8-14. Neurologia: 0833 Collegamenti270202, mercoledì e venerdì ore 8.30-14.Oculistica: 0833 270207, martedì ore 8-13; Ferrovie del Sud Est Racale 26 “The Criminals” Torre Suda; 28 ore 16,30 prove di immersione subacquea orga- nizzata dal Centro “Sub Salento” e Cafè del mar; 2 settembre , kampurè “SugarLadymercoledì ore 8-14; venerdì ore 8-14. Oto- band”rinolaringoiatria: dal lunedì al venerdì ore Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli-9-13. Ortopedia: 0833 270202, martedì e Taviano-Racale-Melissano-Casarano. Gallipoli-Lecce e viceversa: Gallipoli–Alezio-giovedì ore 8-14/15-18. Pneumologia: 0833270275, martedì ore 8-14/15-18; mercoledì Nardò centrale-Galatina-Soleto-Zollino-Ster- natia-Galugnano, San Donato-San Cesareo- Melissano 3 - 4 settembre “Festa di Sant’Antonio” con i Tammurria in concertoore 8-14; giovedì ore 8-14. Centro Prelievi:0833 270201, martedì, giovedì, venerdì ore Lecce.8-9.30. Consultorio familiare-Assistenza Casarano-Lecce e viceversa: Casarano-Mati- 2-3 settembre “Arte in Terra” rassegna di poeti e artisti 7 - 8 settembre festapsicologica: dal lunedì al venerdì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. no, Parabita-Tuglie-Galatone- Nardò centrale- Galatina-Soleto-Zollino-Sternatia-Galugnano- Taurisano della Madonna della StradaOstetricia: dal lunedì al venerdì, ore 8.30- San Donato-San Cesareo-Lecce.13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. Pullman Sud EstGinecologia: 0833 270813/0833 270814, Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli-martedì ore 8.30-13.30; 15.30-17.30; venerdì Alezio-Sannicola-S.Simone-Tuglie-Neviano-ore 8.30-13,30. Ufficio integrazione socio- Collepasso-Parabita-Matino-Casarano.sanitaria: 0833 270223/0833 270824, dal Gallipoli-Lecce e viceversa : Gallipoli-lunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 15- Alezio-Sannicola- Galatone-Nardò-Collemeto-18; Ufficio mobilità internazionale: 0833 Dragoni-Lequile-Lecce.270821/0833 270822, dal lunedì al venerdì Casarano-Lecce e viceversa : Casarano-Mati-ore 9-12. Ufficio protesi: 0833 270825, no-Parabita-Tuglie-Collepasso-Neviano-Seclì- Se non lo avete ricevuto potete acquistarlo quimartedì ore 9-12; giovedì ore 9-12/16-18. Aradeo-Noha, Cutrofiano-Sogliano-Galatina-Ufficio relazioni con il pubblico: 0833 S. Cesareo-Lecce. Alezio Matino270273, dal lunedì al venerdì ore 8-14; gio- Info: www.fseonline.it; Numero verde: 800-vedì ore 16-18. Ufficio convenzioni: 0833 079090 dal lunedì al sabato dalle 7 alle 17. Medilux, via Raggi 24 edicola Parata, via Roma270280, dal lunedì al venerdì ore 8.30-12; Direzione di Bari: tel 080 5462111/ fax 080 Alliste Melissanomartedì e giovedì ore 16-18. Servizio veteri- 5462376; Sezione di Lecce: tel. 0832 668111/ Giancarlo Piccinonno,nario: 0833 264425. Sert: 0833 264827 fax 0832668211. Edicollection, Piazza S. Quintino Pullman Stp via Racale 24 Casarano Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli- Casarano Alezio-Parabita-Casarano. Edizione Straordinaria, ParabitaAcquedotto: 0833 330915/330916 Gallipoli-Lecce e viceversa: Gallipoli-Alezio- Zona Ospedale Ferrari l’Angolo, via Sant’EleuterioAgenzia delle Entrate 0833 516511/502114 Sannicola-Galatone-Nardò-Copertino-S.Pietro Prima Pagina, RacaleBiblioteca: 0833 514242 Camera di com- in Lama- Lecce. viale della Stazionemercio: 0833 502442/505239 Centro per Casarano-Lecce e viceversa: Casarano-Mati- Gianni Francioso, via Quartal’impiego 0833 502004 (Via S. Domenico) no-Parabita-Tuglie-Collepasso-Noha-Galatina- Yellow Point, via Matino Sannicola0833 330945 (Via S. Giuseppe) Comando Lecce. Gallipoli Tabacchi Fulvio Pisanello, via Roma 6Stazione e Compagnia Carabinieri: 0833 Info: stplecce.it;Numero verde: 800-447472, Smoke Shop516200 Tenenza Guardia di Finanza: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore via L. Ariosto Lido S. Giovanni Taurisano0833 501257 Guardia medica: 0833 14.00, utilizzabile solo da numero fisso e dal edicola Palma,504117 Municipio: 0833 514111 fax distretto telefonico di Lecce. Negli altri casi Gustavo Casole,0833 512103; sito ufficiale: www.comune. utilizzare: 0832-228441. Per segnalazioni e via Garibaldi 10 Corso Umberto Icasarano.le.it; E-mail: info@comunedicasa- reclami: fax: 0832-224423 Direttore responsabile: Editrice: Indra srl Stampa: Martano Editrice srl Fernando D’Aprile sede legale: Corso XXII Marzo, 8 Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari fdaprile@piazzasalento.it 20135 Milano tel. 080 5383820 Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010Redazione: via G.B. Vico, snc - 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it - sito: www.piazzasalento.it

×