Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
  • Save
Piazzasalento n17
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Piazzasalento n17

  • 3,010 views
Published

 

Published in News & Politics , Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
3,010
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 18-24 agosto 2011 anno I numero 17 settimanale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Nuovo finanziamento per riportare a splendore il centro storico cittadino, tra piazza Garibaldi e palazzo D’Elia. Da Unione europea e Regione i fondi Tre milioni Movimento spontaneo su Facebook Mesciu Ucciu per il “cuore” merita di Casarano una strada a pag. 19 Antonio FilogranaPiazza Garibaldi nel programma di rigenerazione urbana a pag. 15Grazie grazie Da Gallipoli a Torre Suda, da Mancaversa a Posto Rosso una marea di ospiti, che vede e giudicagrazie.Pure a Dario di Fernando D’Aprile Grazie grazie grazie. AdAntonio che si è abbonato daGinevra, insieme all’associa- «Che incanti! Li meritate?» Movida, bagni, relax in una cornice invidiabile. Se i servizi fossero all’altezza...zione di salentini che vivonolì. Grazie ad un altro Antonio,molto più vicino, che da dietro I FATTIil bancone del suo bar, ha ser-vito caffè e giornale in un unicosorriso. Grazie al portaletteredi San Simone che mi mostra il Principessa in vacanzapollice all’insù durante un for-tuito incontro. tra lido Pizzo e palestra Grazie a tutti coloro che,con i piedi a mollo, hanno svuo- pensando a New Yorktato i contenitori dei giornali in a pag. 22pochi minuti, costringendo idistributori a rifare il giro. Sidirà: bella forza, è gratis! Già, Il Comune vendema non è l’unico ad esserlo. Enon è una spigola... Vergassola: «Salentini servono 5 milioni Grazie a quanti sono venutida noi per affidarci i loro mes- siete avanti di 10 anni per salvare Racalesaggi pubblicitari, per arriva-re in tutte le case e perchè “ci ma voi non lo sapete» a pag. 26 a pag. 24piace”. Più di cinquantamila gra- Il fascino della costa jonica resiste, ma i turisti restano esigenti e lo dicono (foto di Emiliano Picciolo) a pag. 3 Alliste, marina Pilellazie ai più di cinquantamila chedal 6 giugno al 6 agosto hanno Indovinelli maliziosi, filastrocche, proverbi sulle fimmane solo per bici e pedoniletto le nostre pagine sul sito.Uguale gratitudine a tutti co- con i fondi europeiloro che in questo spazio nonci sono ma che sono pure loroentrati in “Piazza” facendocisentire importanti. Grazie da tutti noi. La lingua te lu tata? Sagra da imitare: a pag. 25 Post scriptum. Un graziepersonale a Dario Vergassolache mi ha fatto ricordare la pri-ma volta... quel fetente! Non è di serie B Mino De Santis pagg. 16-17 a Sannicola i controllori fanno i complimenti a pag. 8 Gli abbonamenti a SPORT Da Parabita il modo Taviano volley per fare un concerto pure un 47enne con la forza del sole annuale € 65,00 a pag. 11 semestrale € 35,00 darà una mano versamento su: a pag. 21 Scontro fra rioni cc postale n. 8168644 intestato a: Ora Mirko Piscopiello i primi preparativi Indra srl - via Novara 10/B 20013 Magenta (MI) Carretta si riposa in corso a Matino a pag. 13 indicando nella causale vuole risalire a Melissano Taurisano, chiesa la durata del periodo a pag. 5 a pag. 28 Per informazioni Per tutto agosto il giornale nuova senza soldi tel. 0833 1823575 e-mail abbonamenti@piazzasalento.it vi incontrerà ogni sette giorni e il campanile non c’è a pag. 30
  • 2. Offriamolattenzionedi 160mila contatti GALLIPOLI 18 - 24 agosto 2011Gruppi di ragazzi da tutta Italia s’incrociano, si conoscono e si divertono insieme sotto e intorno agli ombrelloni Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attività«Il mare, la movida... e i servizi?»Marta, Francesca e Anna, prima ragazze ora donne, ma sempre al Lido di Ilaria Lia Nel giro di pochi giorni, nelprimo fine settimana di agosto,Gallipoli è stata letteralmenteinvasa dai turisti, arrivati per laprima volta o di ritorno, dopoaver lasciato il cuore le estati pre-cedenti. «Sono ormai decenni cheveniamo al Lido San Giovanni -raccontano le sorelle Marta, Fran-cesca e Anna, da Bari - prima daragazze con la famiglia, poi, unavolta sposate abbiamo portato an-che i nostri mariti e con loro amicie tutti i parenti» Stessa spiaggia stesso mare,come canta la canzone. «E’ unlido che offre tutto quello checerco - dice Giuseppe, originariodi Tuglie ma residente ormai inToscana - vengo da sempre qui, lotrovo comodo, specialmente dopoaver avuto i bambini». I più piccoli giocano a nascon-tino tra le cabine ed il collonnatodel lido, mentre i più grandi silasciano baciare dal sole, stesi sui SCATTI D’ESTATE. Sopra Francesco e Massimo Cafaro, galatinesi alettini. Ad un tavolo del bar, alcu- Bologna, ospiti fissi del “Lido San Giovanni”. A sinistra, foto di grup-ni signori giocano a carte, men- po di giovani provenienti da Milano. Sotto, un altro personaggio delletre altri gustano gelati e bevande spiagge gallipoline: Tony il “gelataio matto”, come si autodefiniscefresche. “Noi abbiamo il mare e iposti stupendi, loro hanno più or- gelataio matto”, come si legge sulganizzazione”, è il refrain più co- Il Lido San Giovanni è il colonnine lavapiedi. Un tem-mune. Nel gioco, sempre in voga,delle contrapposizioni “loro” sono lido storico di Gallipoli, con le cabine di anno in anno ricon- Buona musica po era il ritrovo per tutti gli artisti. Ora non organizziamo suo furgoncino che annuncia il suo arrivo con musica a tutto volume. «Vendo gelati da sei anni; ogni po-quelli del Nord, che sopperisconoalla mancanza del bel mare allet- fermate dai clienti. «L’80 per cento dei nostri clienti è fisso aperitivi più serate musicali come un tempo - conclude il gestore - meriggio parto dal centro storico per arrivare alla seconda entrattatando e coccolando i turisti contutti i servizi possibili. «Il mare qui è fantastico, si sa da anni - dice Marco Ortis, gestore - e anche quest’anno e il sorriso anche se la domenica sera c’è l’aperitivo, con musica scelta di Baia Verde - dice - so bene qua- li sono i punti critici: parcheggi troppo cari. Fossi sindaco farei un sta andando tutto benissimo: da un dj. Ma si è tenuto ancheche il Salento è la movida d’Italia:divertimento, sagre, feste, buon dal 6 fino al 21 agosto siamo al completo. L’unico problema di Serena il concorso Miss Lido». Un po’ più avanti c’è il grande parcheggio fuori Gallipoli e metterei delle navette».cibo ogni sera - afferma Francesco Vacanze all’insegna del ri-Cafaro, di Galatina ma che vive che abbiamo riscontrato è sta- lido “La spiaggia club”, con to l’erosione della costa, che ci i suoi obrelloni rossi. Seduti sparmio per chi sceglie la spiaggiain Emilia Romagna - peccato che libera come per un gruppo di ra-il turismo non venga potenziato, ha costretti ad indietreggiare ai tavolini tanti ragazzi che si gazzi sta giocando da ore a carte.sulle coste romagnole ci sono più un po’ le file degli ombrello- rifocillano con un panino o «Siamo in tutto 15 e veniamo daservizi, parcheggi, le strutture fan- ni». che smorzano la sete con una bellezza dei luoghi sia rovinata dal Milano - afferma una di loro - ar-no rete». Il “San Giovanni” è scelto bevanda fresca. «Happy hour, turismo di massa». Con lei, seduti rivati con treno e aereo. E’ la se- L’Italia intera si ritrova al prevalentemente dalle fami- musica e aperitivi, oltre che di- al tavolo ed intenti a divorare un conda volta che veniamo qui, lamare. Gruppi di ragazzi si incon- glie. «Qui si sentono come a vertimento e bella gente. Ab- panino corroborante, i suoi amici prima è stata quattro anni fa, citrano e si conoscono qui, dando casa propria, tra i punti di for- biamo il tutto esaurito fino alla piace molto. Cosa abbiamo vistoinizio ad amicizie ed amori di una di Napoli, Ivan e Stella, e Nino di za che ci vengono riconosciuti fine del mese»: ecco le carte Bari. «Il mare è stupendo, ma fac- che non va? I tassisti abusivi chestagione, con la pretesa, magari, di si sottolineano la cordialità e vincenti del lido, raccontate da aspettano i probabili clienti allafarli rimanere vivi una vita. «Sono cio una critica al Comune - afferma la gentilezza - continua Ortis -. Serena Dell’Accantera (foto), Ivan - dovrebbe fare un’area per il stazione di benzina nei pressi delqui da un giorno, non ho ancorauna percezione precisa dell’am- Ai clienti diamo alcuni servizi che, tra una risposta e l’altra, parcheggio e mettere a disposizio- Lido San Giovanni». Del resto,biente - afferma Francesca da Mi- compresi nel prezzo d’ingres- da dietro il bancone non ha ne delle navette gratuite, di giorno un servizio taxi è stato deliberatolano - a primo avviso credo che la so: la doccia, i parcheggi, le smesso mai di servire i clienti. e di notte». Chi conosce bene la dall’ultima amministrazione ma litoranea è sicuramente Tony, “il ancora non c’è.Mare agitato per 80 partecipanti alla 13esima edizione; per gli over 71 ha vinto Eros BruttiTutti a nuoto dal Canneto alla Purità Gli organizzatori dell’Ads partecipazione: gli iscritti erano condizioni del mare è stata un Mattia Longo, Pierpaolo Dice-podistica Gallipoli non si aspet- tanti da tutto il Salento, dall’Ita- po’ brusca - ha continuato Spada ci, Federico Masciullo. Per latavano un’affluenza così co- lia e addirittura uno proveniva - ma durante la gara non si sono categoria master dai 31 ai 40spicua per la 13esima edizione da Londra». Il vento era di sci- avuti problemi». anni: Alberto Penzo, Augustodella “Traversata a nuoto” dal rocco, il mare era un po’ agitato, Otto le categorie, ecco i Schirosi (di Gallipoli), Lean-Canneto alla Purità, svolta il 14 il percorso però è stato rispetta- premiati: per quella dai 14 ai dro Lazzari, Davide Allegri;agosto. E questo ha creato un per i master 41/50 anni: Enricopo’ di disguidi, ma per il resto, to. «La partenza, per via delle 30 anni, Gabriele D’Ospina, Carluccio, Corrado Centrone,la gara si è disputata nel miglio- Gianpiero Bentivoglio, Edoardore dei modi. Gambuzzi. Per la 51/60 France- «Abbiamo avuto ottanta par- sco D’Elia (di Gallipoli), Oscartecipanti - ha affermato Gligliel- Pallotta, Piergiovanni Gravilli,mo Spada, l’organizzatore - il Emanuele Solidoro (di Gallipo-doppio dell’anno scorso e que- li); per la categoria 61/70 Guidosto ci ha dato un po’ di problemi Faenza (di Gallipoli) arrivatoda risolvere. Molti gallipolini si primo; Aldo Pesimena , Albertosono iscritti proprio all’ultimo Sansonetti, Antonio Greco. Laminuto; abbiamo rallentato tutte categoria master dai 71 anni inle attività, la gara è iniziata con poi è stata vinta da Eros Bruttiritardo, ma siamo contenti della L’organizzatore tra alcuni partecipanti alla traversata (di Gallipoli). La spiaggetta della Purità nel centro storico
  • 3. 18 - 24 agosto 2011 Gallipoli ALCOL E GUIDA I fermati sono per la maggior parte militari hanno sottoposto centinaia CONTROLLI E SANZIONI 3 turisti. Questo il risultato dei con- automobilisti ai controlli per riscon- Otto patenti ritirate per stato trolli effettuati dai carabinieri della trare la presenza di alcol nel sangue. d’ebbrezza, dieci punti sottratti Compagnia di Gallipoli, effettuati lo Due le fasi dei controlli: prima con i e contravvenzioni da 200 a 800 scorso fine settimana, lungo le strade precursori e se positivi passano al test euro, anche a cinque neopatentati. più frequentate dai nottambuli. I con l’etilometro.Ospedale, la riorganizzazione in vista L’odissea di un turista con famiglia arrivato all’aeroporto con volo low cost «Da Brindisi di sera? Impossibile» non avevamo scelta».Medicina cresce “Non arrivare al Papola Casale di sera”: sembra ormai essere questa la paola d’ordi- - racconta Tommasantonio Lascaro, mo- glie di Gallipoli e tre figli - e lì ho trovato il deserto, una desolazione». Non è questo In effetti il progressivo avvicinamento alla meta Gallipoli - senza questa decisione - avrebbe presentato un altro ostacolo. «E sì - conclude il turista bolognese - perchèOstetricia rimane ne dei viaggiatori - turisti in questo perio- l’ultimo treno delle Ferrovie del Sud Est per do - che scelgono i collegamenti aerei per evidentemente il miglior modo per iniziare la vacanza tanto attesa, il ritrovarsi con i fa- Gallipoli parte intorno alle 21,15...». Con lo scalo di Brindisi. Arrivare di sera è “una miliari, gli amici ecc. ecc. questa situazione il turismo di Gallipoli e tragedia”, soprattutto se si ha con sè l’intera Continua il signor Lascaro: «A quelle le dintorni rischia di perdere una buona occa- famiglia più bagagli ovviamente. sione rappresentata dai voli a basso costo,almeno per ora navette con i pullman per Lecce non ci sono «Sono giunto all’aeroporto di Brindisi più, perchè l’ultima è alle 19,30. Abbiamo usati da comitive e da famiglie sempre più alle 20,30 con un volo Ryan air da Bologna dovuto prendere una macchina a noleggio, frequentemente. Il Reparto di Ginecologia e Elevata a 400 mg a litro (era 250) la soglia per la concentrazione dei cloruri Acque depurate: vicinoostetricia dell’ospedale di Galli-poli rimarrà un fiore all’occhiel-lo del nosocomio gallipolino.Rischio di chiusura scongiurato.O forse sarebbe meglio dire,stando a quanto viene riferitonell’ambito sanitario, che non l’utilizzo nelle campagnec’è mai stato questo rischio. Fi-nora. Non solo: quanto prima ilreparto di Medicina interna, di-retto dal dottor Vincenzo Mus-sardo raddoppierà i posti letto.Al reparto di Gallipoli verràaccorpato quello di Gagliano Ad agosto arriva lo stop agli UN PASSO recupero delle acque di depura-del Capo, che perderà anche il scarichi in mare. E il contestuale CHIARO zione che ha visto ben felice ilreparto di Psichiatria collocato via libera all’attivazione dell’im- Per unanime consigliere regionale gallipolino L’ospedale di Gallipoli giudizio daal “Ferrari” di Casarano, trasfe- pianto di affinamento per il riu- parte dei del Pdl, Antonio Barba, che inrimento non ancora realizzato. amministratori di Gallipoli, pri- tilizzo in agricoltura delle acque politici di questi giorni ha valutato come Il tutto nello spirito interpre- ma della crisi, era di soli numeri. reflue provenienti dall’impianto sinistra e di “importante il fatto che la Giun-tativo del piano di riordino che Reparti con nascite inferiori alle di depurazione consortile a servi- destra (tra cui ta regionale abbia fatto proprieprevedeva gli accorpamenti dei 500 unità venivano considerati zio dei comuni di Gallipoli, Ale- il gallipolino le proposte del Pdl”. Sottolinea zio, Sannicola e Tuglie Lo ha Tuglie. Antonio Barba il nuovo clima di collaborazio-reparti “doppione” e la riduzio- deficitari, di scarso rendimento del Pdl), lane dei ricoveri inappropriati. e quindi erano destinati ad un decretato la scorsa settimana, con decisione ne istituzionale che si è venutoQuesta è la strada giusta per far ridimensionamento. Addirittura un provvedimento già esecutivo, della giunta a instaurare tra il ministro Fit-diventare il Presidio ospedaliero si era parlato di una chiusura a la Giunta regionale che ha altre- del presidente to e il governatore Vendola, ilgallipolino una struttura sanita- vantaggio dei reparti degli ospe- sì disposto l’autorizzazione alla Vendola consigliere Barba, che a quantoria d’eccellenza. deroga sulla concentrazione dei spinge verso pare, a suo dire, sta producen- dali di Casarano o, meno proba- una soluzione L’allarme per quanto riguar- bilmente, di Copertino. cloruri nell’acqua recuperata per do un autentico effetto domino. praticabile edda il reparto di Ostetricia e Gine- A Gallipoli nel 2009 sono consentirne il riutilizzo a fini ir- utile la «Esprimo un vivo apprez-cologia sembrava di quelli seri: nati 472 bambini e nel 2010 rigui in agricoltura per il periodo destinazione zamento all’assessore Amatic’era il rischio che venisse ridi- 479. Quindi sarebbe stato dif- estivo, in attesa della soluzione delle acque - dice il consigliere gallipolinomensionato dal Piano regionale ficile immaginare che per ven- definitiva della problematica. In reflue del - che ha saputo e voluto recepi-del riordino ospedaliero, o me- tale direzione la Regione ha otte- depuratore di re le istanze che da mesi il Pdl ti bambini in meno si potesse via Scalelleglio del Piano della Salute. Tan- chiudere il reparto. nuto anche il nulla osta preven- ha portato alla sua attenzione».to che aveva provocato le “ire” Oltretutto il reparto di Oste- tivo del ministero dell’Ambiente Per Antonio Barba “non v’èdei politici provinciali, regionali tricia e Ginecologia di Gallipoli e della tutela del territorio e del potere utilizzare le acque reflue rogata di 400 mg/l (ed il limite ombra di dubbio che la delibe-e nazionali del Pdl e Udc contro ha una organizzazione molto mare, che ha reso il suo parere fa- del depuratore consortile di via di picco pari a 500 mg/l), per il ra della Giunta regionale vadaquesto proposito. ben collaudata, da tutti apprez- vorevole alla richiesta di deroga Scalelle che una volta affinate periodo pari alla durata dell’au- nella direzione auspicata da più Molte le voci negative che zata e si avvale di un primario del parametro cloruri nei limiti nell’impianto attiguo vengono torizzazione già concessa dalla parti e che tale condivisione siasi erano levate in coro, rivelatesi considerato pienamente all’al- richiesti dalla Regione Puglia, riutilizzate per alimentare in par- Provincia il 21 aprile dello scorso foriera di sviluppi positivi per lealmeno finora prive di fonda- tezza. Senza tralasciare il fatto osservando alcune prescrizioni te il comprensorio di circa mille anno. Un alchimia sui valori che scelte future definitive e a lungomento, considerato che i para- che l’ospedale di Gallipoli ha tra cui le periodiche indagini di ettari che il Consorzio di Bonifica non pone più intoppi burocratici raggio. A tal proposito mi prememetri fissati per il mantenimento una struttura moderna e non controllo su entrambe le falde per Ugento Li Foggi gestisce nel di- all’attivazione dell’impianto di precisare che sia il sottoscrittodi un reparto di questo tipo re- completamente utilizzata. monitorare i possibili effetti del- stretto irriguo denominato Brille affinamento e per il quale an- che il Popolo della Libertà galli-stano al di sotto dei limiti mini- Ma in questa situazione le lo sversamento o l’applicazione Trappeto–Raho. Il limite sul va- che il problema dei cloruri do- polino da sempre sono favorevolimi raggiunti sia da Gallipoli che “voci” sono destinate a rincorr- di un programma di monitorag- lore medio della concentrazione vrebbe presto ridimensionarsi alla fitodepurazione delle acque,da Casarano. rersi. oscilando periodicamente gio che consenta di valutare per dei cloruri è passato dai 250mg/l dopo i lavori ormai ultimati del visti anche i buoni risultati che Il problema infatti, stando tra un accorpamento dei due re- tempo il manifestarsi di altera- iniziali previsto nel Piano di Tu- tronco della fogna nella zona con tale sistema sono stati con-all’incontro avvenuto tra i ver- parti ora a Gallipoli, ora a Casa- zioni del sistema suolo-piante. tela delle Acque della Regione di via Genuino e piazza Malta. seguiti in altre zone del Salento”.tici provinciali dell’Asl e gli ex rano. CP La deroga consente così di Puglia, ora alla nuova soglia de- Una soluzione quella del VCRifiuti: va meglioma resta l’inciviltà Mai più un bagno estivo tra della differenziata. Con tutto ciòi rifiuti. Era l’imperativo cate- che consegue alle esposizioni deigorico cadenzato dopo la scorsa rifiuti al solleone.stagione balneare nella Città bel- Situazione confortante inve-la. Un’immagine poco edificante ce lungo la litoranea sud doveagli occhi di turisti e cittadini. insistono i lidi balneari attrez-Quest’anno la situazione pare zati e gli accessi alle porzioni didecisamente migliorata. Almeno spiaggia libera che dopo un avvio I cassonetti a Lido S. Giovanni e Baia verde l’anno scorsosotto il profilo della raccolta e decisamente indecoroso, con bot-dello svuotamento dei cassonetti. tiglie e lattine in riva al mare, ora si trovino spesso e volentieri nonNon ancora ottimale, ma ora, gra- vive una situazione più decente.zie anche al Piano estate partito il Tranne nei pressi dell’ingresso negli appositi contenitori, ma15 luglio scorso per fronteggiare sud dello stadio comunale e del- belli e adagiati su muretti, sco-l’invasione dei rifiuti, qualche ri- la pineta del Lido San Giovanni gliere, scalinate o anche sul pontesultato già si intravede. dove, complice anche il vento, Giovanni Paolo II che porta nella Restano incancrenite le cri- carte e rifiuti di vario genere la città vecchia.ticità localizzate a macchia di fanno ancora da padrone ai bor- Il tutto in bella mostra e aleopardo, ancora una volta: lo di delle strade e nelle zone verdi. due passi dai bagnanti. Una si-spazzamento delle strade che la- Resta poi sempre il problema del tuazione ormai rituale. E decisa-scia a desiderare, fenomeni di ac- volantinaggio selvaggio e dell’e- mente non più tollerabile. Con lecatastamento di rifiuti fuori cas- suberante inciviltà della movida responsabilità ormai equamentesonetto già in alcuni casi ancora notturna che la mattina seguente distribuite. Ma forse (anzi senzaevidenti (lungomare Marconi fa notare il suo “passaggio”. Re- forse) sarebbe anche dovere nonall’altezza dell’area delle Fon- sta il rammarico nel constatare gettare o abbandonare le bottiglietanelle) buste della spazzatura che bottiglie e contenitori di pla- e le lattine su spiagge, nei vicoliadagiate nel centro storico vicino stica e di vetro, lattine, oltre a car- e nelle strade, o sulla passeggiataai cestini per la carta e ai bidoni te, pacchetti di sigarette e simili, del lungomare Galilei. VC
  • 4. Gallipoli 18 - 24 agosto 20114 NUOVO COMANDANTE Tiziano La Grua. ufficiale nel 2002. In seguito si è PER LA GUARDIA DI FINANZA Il capitano ha 30 anni ed è origina- laureato in Scienza della sicurez- Il nuovo comandante della com- rio di Grottaglie, ha frequentato il za economico finanziaria presso pagnia della Guardia di finanza corso “Brazzano III”, presso l’Acca- l’università Tor Vergata di Roma e di Gallipoli è il capitano Francesco demia della Guardia di finanza di in giurisprudenza presso l’università Mazza, che sostituisce il maggiore Bergamo e poi è stato nominato degli studi di Sassari. I residenti di Baia verde e Lido San Giovanni di nuovo sul piede di guerra per i disagi giornalieri Depositi di spazzatura a cieloaperto, decibel senza limiti, maanche spaccio di droga e risse. Rifiuti, rumori e parcheggi selvaggiQuesti sono solo alcuni dei disagiche la popolazione di Gallipoli,in particolar modo della zona diBaia Verde e Lido San Giovanni,continuano a denunciare. «Così si uccidono le nostre bellezze» da discoteche e lidi, in barba alle Ed ancora, i residenti del liche e droghe, come si evince dai I residenti di quest’ultimo comunicati trasmessi dalla Guar- vigenti leggi che ne regolamenta- quartiere Lido S. Giovanni: “E’quartiere in un comunicato, han- dia di Finanza e dagli Organi di no l’emissione, chiasso da stadio cosa triste nelle prime ore delno elencato ciò che non va: “Il Polizia, apparsi sui quotidiani”. che i costituiti e promisqui gruppi mattino, tutta la zona apparecontrollo inesistente della situa- come uno scandaloso campo dizione, relativo al disordine di mi- Stesso tono per le lamentele di giovani spesso di adolescenti, da Baia verde: “Con l’avanzare non si preoccupano di attutire, battaglia, nel degrado assolutogliaia di persone che frequentanoi locali che sussistono nella zona, della stagione turistica, i proble- volantinaggio selvaggio che in- con strade ricolme di spazzatu-provoca gravissime situazioni di mi della Baia Verde e di tutto il sieme all’abbandono quasi me- ra indefinibile, bottiglie vuote edisaggio - si legge - sia nel traf- litorale di Gallipoli, sono riemer- todico e premeditato di bottiglie, rotte, lattine e numerose e peri-fico stradale automobilistico, sia si nella loro crudezza: depositi di contenitori di alcolici, bicchieri, colose siringhe utilizzate cer-nell’assistere ad una affluenza spazzatura diffusi anche se con lattine, fazzoletti e quantaltro tamente per droga”. Si chiededi persone in parte non racco- notevoli miglioramenti rispetto al stanno inquinando e distruggen- l’intervento delle autorità prepo-mandabili e in evidente stato di passato, traffico impazzito quasi do una delle piu’ belle zone d’I- ste: “Questo appello non può ri-ebbrezza, dovuto a sostanze alco- per 24 ore su 24, decibel a gogo’ talia”. Segnaletica divelta appena installata in vis delle Dune a Baia verde manere inascoltato e disatteso”.Emergenza traffico, ordinanza litorale poi revocata, dimissioni minacciate: parla il comandante dei vigili, Parisi di Cosimo Perrone Tempo d’estate a Gallipo-li, con la popolazione che au-menta in modo esponenziale eraggiunge livelli di saturazione Vigili urbani: d’estate «La mia volontà di dimetter- mi era dovuta ad un momento di sconforto e di impotenza che aveva superato i momenti di gra- tificazione che derivano da que- nel ciclone ci sono lorooltre ogni limite di presenze. Ad sto lavoro. Non me la sento piùessere nell’occhio del ciclone di chiedere ai colleghi sacrificisono gli agenti di polizia locale. oltre il limite di sopportazione.Il comandante Giuseppe Parisi, Non posso più spremere questeper mettere ordine al traffico ca- persone».otico di questi giorni ha Che organico ha Gallipoli?fatto un primo tentativo: «Il Comando è sottodimen-d’accordo con il Com- sionato rispetto alle esigenze ef-missario prefettizio De fettive del territorio. D’estate siGirolamo aveva emana- avrebbe bisogno di 100 unità perto l’ordinanza di divieto poter assicurare un servizio effi-di sosta, sulla corsia disinistra a partire dalla ciente. Noi siamo 16 agenti oltreprima entrata della Baia a me. Per la viabilità ne abbiamoVerde, fino al canale dei solo 3. Più 14 vigili provvisori».Samari. Il Centro storico scoppia, la Comandante per- gente non ne può più.ché la revoca? «La gente non ne può più non «Oltre ad aver con- solo nel centro storico. Ci arriva-statato di non riuscire a no in continuazione telefonatetrovare ditte specializza- per segnalarci ingorghi, code chi-te disponibili in questo lometriche, incidenti». Una arri-periodo per la posa dei va durante l’intervista.segnali, abbiamo pon- Da tempo Gallipoli non haderato bene insieme alCommissario che non un piano traffico.avremmo risolto il pro- «Se non si fanno i parcheggi,blema congestionando che sono alla base per l’acco-ancor di più il traffico glienza dei turisti, non si può par-nella Baia Verde». lare di piano traffico, che comun- Lì si è verificato un que sarà compito della prossimainconveniente. Amministrazione». «Su via delle Dune, Sopra, Il comandante dei vigili urbani di Gallipoli, Giuseppe Parisi; Perché il centro storico nonche è la parallela alla e a sinistra, traffico a mezzogiorno sulla provinciale per Alezio può diventare zona pedonale,litoranea ed è a doppio come accade in tutti i centrisenso, avevamo posizio- «Perché credevamo di poter «Respingo in modo catego- trovare le ditte. Ci tengo a dire rico queste illazioni. Ci tengo a storici d’Italia?nato dei segnali di divieto di so- «Chi lo dice che non si può?sta, infissi nel suolo. Notte tempo comunque che il problema va ri- ribadirlo: non c’è stata alcunasono stati divelti e trainati dalle «Quel provvedimento «“Isola” nel centro solto strutturalmente». interferenza esterna in merito Questa è una decisione politica.auto lontani». Comandante, si dice in giro all’ordinanza». L’importante che ci sia la volontà Perché la situazione non è non preparato bene» storico? Si decida» che a farvi revocare l’ordinan- Però, il giorno dopo la re- della prossima Amministrazione.stata studiata prima di emette- za sia stato un intervento ester- voca dell’ordinanza, lei voleva Noi ci attrezzeremo per far ri-re l’ordinanza? no molto influente? dimettersi. Perchè? spettare la decisione».Gruppi di azione costiera: Angelo PetruzzellaC’è il presidente Gruppi di azione costiera per Porto Cesareo, Nardò, Galatone e litica per lo sviluppo dei territori costieri ed il rilancio del settore della pesca che la Provincia di Lecce ha avviato, di concerto con le associazioni di categoriavalorizzare il patrimonio mare- Gallipoli, Agci, Agrital, Federco- della pesca, da tempo e che orapesca-turismo e migliorare la opesca, Federpesca, Legapesca, presentano risultati maturi - havita nelle zone costiere. Dopo Unci, Associazione Sui Generis, commentato con soddisfazionel’esperienza nelle altre province Cooperativa Hydra e Consorzio l’assessore provinciale all’Agri-pugliesi, anche a Lecce si parte Operatori Turistici di Porto Cesa- coltura, turismo e marketing ter-con il progetto, che mette insie- reo e dintorni). ritoriale, risorse del mare, Fran-me le forze degli enti pubblici La carica di presidente del cesco Pacella -. La costituzionecon quelle dei privati per cercare consiglio di amministrazione del dei due Gac Salentini rappresen-di dare un nuovo slancio e svilup- Gac ionico salentino è ricoperta ta il consolidamento degli sforzipo alla vita costiera. da Angelo Petruzzella. e della feconda collaborazione I gruppi salentini formati I partenariati costituiti nasco- attuata fra la Provincia di Lecce,nei primi giorni di agosto, sono no dalla volontà di offrire nuove ente Capofila delle iniziative, ledue: uno che ha competenza opportunità per lo sviluppo delle amministrazioni comunali part-sulla costa adriatica “Adriatico zone di pesca, per partecipare al ner e le associazioni di categoriasalentino scarl” e l’altro che si bando della Misura 4.1 del Fondo della pesca, promotori dei dueinteressa della ionica, il “Gruppo europeo per la Pesca 2007/2013 partenariati». La pesca assiemedi Azione Costiera (Gac) jonico della Regione Puglia. al turismo, settori trainanti dellesalentino scarl” (composto dalla «Sono due iniziative che si zone costiere, potranno ora con-Provincia di Lecce, i Comuni di inseriscono all’interno della po- tare su un supporto in più.
  • 5. 18 - 24 agosto 2011 Gallipoli 5 PRIMA EDIZIONE del libro "Solstizio dinverno" sul ne, Pippi Nocera, Enzo Romano, DELLA FESTA DEMOCRATICA lavoro e i giovani, sono intervenuti Giuseppe Venneri. Il 18, Giacomo Prima "Festa democratica" del Pd Biagio Malorgio e Teresa Bellanova; Toma, ha presentato il suo "Sangue di Gallipoli. Il 16 Fernando DApri- il 17 dibattito su "Le opportunità e di nemico", con gli interventi Luigi le, direttore di Piazzasalento ha lattività amministrativa su Gallipoli Natali, Antonella Greco, Salvatore intervistato Walter Cerfeda, autore e il territorio" con Loredana Capo- Capone, Sergio Blasi. Il ventenne talento è lanciato, dopo una stagione importante con lAndria: suo il gol della salvezza di Pasquale Marzotta La serie B di calcio è pas-sata da Gallipoli, ma alcuni In B col Gallipoli ma ora Mirko Carretta Varese ci sono miei due amici Alessandro Scialpi ed Alessan- dro Carrozza. Sarebbe un bel derby gallipolino...”. Ed ha giàcalciatori gallipolini provano aconquistare un ruolo da prota-gonisti nella serie cadetta. E ilcaso di Mirko Carretta, 20 anni,esterno biondo e talento della vuole tornarci: ritroverà Carrozza e co. in C1 in coppa Italia a 17 anni Di Meo, che mi fa sentire al scelto il suo idolo: “Sicuramen- te è lolandese Robben – rivela Carretta -. Non lho ancora in- contrato».Città Bella, milita nellAndria grazie a Bonetti e poi Patania centro dellattenzione nel suo Carretta è luomo-mercato(Lega Pro Prima Divisione, lo fa esordire in camponato -. 4-2-3-1 da esterno destro alto. dellAndria, oltre ad essereex C1) ed il suo cartellino è in Ma ora io penso a fare bene Leventuale operazione con il lidolo della tifoseria dopo ilcomproprietà tra il club puglie- nellAndria e comunque par- Grosseto potrebbe concludersi gol-salvezza siglato al 95 (3-2se ed il Chievo Verona. Su di liamo di C1. Se penso che tre negli ultimi giorni del mercato in trasferta contro la Ternana).lui ha piazzato il mirino un club anni fa stavo in serie D a Ma- di agosto. Se dovessi rimanere «Sono diventato lidolo e mi fadi serie B. Si tratta del Grosse- tera (12 gol in D nella vittoria sono pronto a continuare con il piacere, perchè ho firmato unato, che è allenato da Ugolotti. della coppa Italia e nello spa- massimo impegno in mezzo al salvezza storica da film – com- «Uno dei miei primi so- reggio-promozione ndr). E di campo».gni da realizzare è quello di certo non mi posso lamentare... E, proprio lui che ha festeg- menta Carretta, tre gol nellaapprodare nella serie cadetta A se poi dovessi festeggiare giato nel gruppo di Giannini la scorsa stagione -. Segnare un– commenta al telefono dal ri- nel prossimo novembre i 21 storica promozione nella serie gol al 95 che vale la salvez-tiro di Norcia Mirko Carretta, anni da calciatore di B... Sono cadetta, leventuale approdo za diretta in Prima Divisionecresciuto prima nel Montefiore sereno e vivo questa avven- in B potrebbe regalare un der- è stato come regalarsi da soloe poi nel Gallipoli con lesordio Mirko Carretta con la maglia dellAndria tura nellAndria con il tecnico by speciale tra gallipolini: «Al una favola».Cambio della dirigenza al liceo "Quinto Ennio" A Roccadoro Un omaggio«Mi mancheranno la cintura nera Si è svolta, nella palestra Hiwashita Ju-Jitsu Gallipoli, alla presenza del consi- a Vittorio Fioretante cose di qui» gliere nazionale dell’associazione italiana Ju-Jitsu, Raffaele Buovolo, dei maestri e genitori degli allievi, la cerimonia del con- ferimento la cintura nera 6° dan al maestro Luigi Roccadoro (foto), “per meriti spor- tivi e per il suo costante impegno per laI due anni a Gallipoli di Loredana di Cuonzo divulgazione di questa di- sciplina e dell’associazio- ne stessa”. Il consigliere Buovolo, nel consegna- Accanto il Liceo re il riconoscimento ha Quinto Ennio. Sotto: la dirigente scolastica sottolineato ed elogiato Loredana Di Cuonzo. il lavoro svolto dall’Hi- che va a dirigere un washita con capacità e liceo a Lecce professionalità da circa Il chiostro di San Domenico 30 anni, tra le prime so- cietà in campo nazionale: Dal 18 al 21 agosto il chiostro di San di Ilaria Lia Domenico ospita la rassegna in omaggio «considerata la società le- «Per due anni mi sono sen- ader dell’Associazione italiana - ha dichia- a Vittorio Fiore, “Ero nato sui mari deltita gallipolina». Loredana Di rato Buovolo - un riconoscimento frutto tonno”, organizzata da Lupo Editore, Li- dell’impegno, abnegazione e sacrifici da beral’Arte e dalla città di Gallipoli in colla-Cuonzo, dirigente scolastica del parte dei maestri, istruttori e atleti prota- borazione con la Regione Puglia, LibreriaQuinto Ennio verrà trasferita al gonisti immancabili delle numerosi par- Nòstoi, L’altra pagina, e con il sostegnoPalmieri di Lecce. «Gallipoli è una cittadina tecipazioni a gare e competizioni a livello di Castello Monaci e Unipol Assicurazio-vivace, anche caratterialmente, regionale, nazionale e internazionale». ni. Due i momenti delle serate: dalle 20,che può essere un dato positivo Il termine giapponese “dan” (dieci in ingresso gratuito, gli autori locali presen-e nello stesso tempo negativo tutto) significa "livello", e viene utilizzato teranno le proprie opere; dalle 22,30, si- commenta - c’è una certa abi- nelle arti marziali per evidenziare i diversi terranno performance musicali e teatrali ditudine alla libera gestione del sé, gradi di abilità o desperienza, successivo autori locali, ingresso 5 euro, scontate perma credo che sia un prerogativa alla conquista della cintura nera. CP chi ha partecipato alla prima parte.di posti che sono frequentati datante persone. Qui cè la tendenzaad aver della regola fissa e rigidala capacità di interpretarla in ma- mo; abbiamo vinto un riconosci-niera positiva e vivace». Giudiziopositivo anche per la scuola. mento con il giornale della scuo- la. È bello vincere, stimolare una Il mio Gallipoli «Ho trovato una scuola ot-timamente funzionante, il mio sana competizione». In due anni, trascorsi intensa- ecco chi cèpredecessore mi ha lasciato unambiente ben strutturato con unostaff dirigenziale molto prepara- mente, che ricorderà con un po di nostalgia. nel direttivo «Mi mancheranno tante cose,to - afferma la dirigente -. Sono Nellultima assemblea larrivo faticcoso era compensato dellassociazione "Il mioentrata subito in sintonia, non hoavuto bisogno di tempo per stu- dalla vista del mare - continua -, i Gallipoli" è stata presa ladiare dinamiche, territorio e nodi colleghi e amici in primis il pro- decisione su chi avrebbeda affrontare, anche perchè qui fessor De Santis, il vicario stori- fatto parte del nuovo orga-qualche anno fa ho insegnato». co dotato di grande preparazione nigramma del consiglio. Non fa bilanci, lascia che sia- e correttezza, persona preziosa e Dopo le dimissioni dalno gli altri a giudicare, poi elenca sa - spiega - ma deve comunicare con lui tutti gli altri docenti che consiglio direttivo di Attiliocon entusiasmo le attività svolte con il territorio». mi hanno seguito con una pazien- Caputo, Francesco Natali ein due anni. «Sono contenta di aver chie- za estrema a ritmi alti e frequenze Giulio Chianella, questulti- «Ho cercato di portare avan- sto ed ottenuto dal Ministero le ferrate, che hanno accolto tutte le mo riconfermato perchè hati tutti gli adempimenti didattici; Olimpiadi di Storia: mancavano mie sollecitazioni; tutto il grup- ritirato le dimissioni, i nuovidato il via del nuovo ciclo della e le abbiamo istituite, la prima po segreteria e il personale Ata membri che lo compongo-riforma; puntato allinformatizza- edizione è stata un successo, par- e tutti i collaboratori». Va via, no sono: Salvatore Rizzo;zione di molte attività; si è data la tecipata da ragazzi di tutta Italia. Filippo Zichella; Luciano lasciando dei progetti da attuare. Costantini; Giulio Chianel-possibilità di accesso a scuola da Abbiamo partecipato al torneo «Mi auguro possa avere se-parte dei genitori attraverso inter- di schacchi; alle Olimpiadi della la; Antonio Cortese; Giulio guito il progetto di recupero dei Stefanì; Walter Panelli; Josenet, con un servizio che permet- cultura, classificandoci benissi- locali in via Abete - racconta - Buccarella; Vittorio Sanni-te di seguire passo dopo passo che non sono mai passati dal de- no; Franco Petrachi; Sergiolandamento scolastico del figlio.Abbiamo puntato sulla digitaliz- manio alla Provincia. Lì pensavo Mello; Giorgio Della Duca- di fare una biblioteca (abbiamo ta. Il presidente è Davide Dizazione delle comunicazioni, mi-gliorato il sito, ripreso il percorso «Il mare, il vicario libri introvabili) fruibile da tut- Girolamo.formativo del Linguistico, perchèin una città a forte vocazione tu- professor De Santis ti, impiegando a turno i ragazzi nellapertura, in più di realizzare Attilio Caputo è stato eletto allunanimità presi-ristica la conoscenza delle lingue una scuola già un museo della scuola. Linceppo dente onorario dellasso- ciazione.è importante». Perchè la scuola burocratico si dovrebbe risolverenon può essere una scatola chiu- ben funzionante...» con il nuovo anno».
  • 6. NUMERI UTILI ALEZIO Carabinieri 0833 e- mail: resputc.comune. 281010 – 282560 alezio@pec.rupar.puglia.it Centro Prelievi: vener- Museo messapico e dì ore 7.45-10 Biblioteca comunale: Guardia medica 0833 0833 282402; e-mail.: 281691: numero verde: bibliotmuseo@alice.it 800456361 Polizia municipale: Municipio: 0833 0833 281121 281020- 282074; fax: Protezione civile: 0833 282340; 0833 281293 Sito ufficiale: www. Ufficio postale: comune.alezio.le.it; 0833 281024 18 - 24 agosto 2011 Pag. 6La festa per la patrona Madonna dellAssunta e lantica fiera non hanno deluso le aspettativeUna Lizza tra le più belleDon Giorgio: «Un momento che procura ristoro allo spirito» Guardano estasiati la gal-leria multicolore da sopra lascalinata a lato della chiesa ecapisci che gli costa ammetterloma non possono fare altro: «Emagnifica, noi a Santa Cristinace la sogniamo una festa, unavilla così...». Poi i due gallipo-lini aggiungono con una puntadinvidia: «Ma dove li trovanotutti questi soldi?». E uno dei tanti commenticolti al volo sul piazzale dellaLizza il giorno clou, quello del15 agosto. Per caldo fa caldo,ma in giro si vedono solo visisereni e allegri, mentre lanticachiesa vive un viavai incessante rale, forse per qualcuno un podi persone che entrano per pre- ingombrante attirando comègare, ammirare, semplicemnteraccogliersi in una manciata di ovvio le attenzioni e le risorsepensieri privati. Forse pensan- finanziarie maggiori, da asso-do anche a questo scenario don lutamente dovuto e voluto. ConGiorgio Prete ha scritto che "è un contorno di manifestazioniun momento che procura un Luscita della statua della Madonna della Lizza: inizia la processione prima e dopo che animano ilristoro dello spirito, certo non paese e lo preparano alla Festa.meno necessario per noi che La sensazione diffusa è stata nei centri nevralgici del paese Fontane danzanti che hanno raggruppato allingresso di via Alla processione del 14 aspesso siamo incalzati da altre che il comitato organizzatore, ai fuochi dartificio delle dittearsure che ci investono, a mo- Gallipoli una folla inverosimile. sera ha partecipato il presidente Palloni aerostatici prima e dopotivo delle preoccupazioni e dei guidato da Maurizio Dimo, ab- di Benevento, Foggia e Mati- Senza dimenticare i 150 dItalia, della Provincia, Antonio Gabel- limmissione di aria calda nellin-tanti affanni della vita quotidia- bia offerto una delle sue miglio- no particolarmente apprezzati no, di cui il Pronao ha vestito i colo- lone, insieme alle autorità citta- volucro di carta leggera; poi il fascino dellascesa nel buiona". ri prove, dai concerti bandistici questanno, alla novità delle ri. Dietro a tutto uno sforzo co- dine ed a moltissimi fedeli. Caccia al tesoro: torna con successo dopo 15 anni, 19 le squadre in gara Jack Sparrow qui per un giorno Erano 15 anni che non si proponeva più la gnati altri premi offerti da ristoranti e pizzerie, ed caccia al tesoro. Che se ne sentisse la mancanza ancora: magliette firmate, vini offerti dalle can- lo si è visto sabato 13 agosto, quando è stata ri- tinel locali, pasta fresca. Tutti quanti hanno rice- proposta per le strade del paese. vuto, come pegno di partecipazione una piccola Per pubblicizzare levento lorganizzatore ha trozzella, simbolo molto caro alla città, perché anche realizzato un trailer che ha diffuso su in- primo reperto archeologico trovato nel territorio. ternet, linkato sulla pagina Facebook della Pro «La caccia, aperta dal capitano Jack Spar- loco. «Ho pensato che fosse carino promuovere row, personaggio della famosa saga "I pirati dei così la manifestazione - ha dichiarato lorganiz- caraibi", è stata un vero successo - ha affermato zatore, Alessio Russo - lho fatto da me, in circa Russo - così come è testimoniato dai tanti mes- unora di tempo, rifacendomi al tema della caccia saggi lasciati sul profilo Facebook della Pro loco. dei pirati che erano il terrore dei mari». Diego Petruzzi ha scritto che si è divertito molto I premi in palio sono stati: al primo classi- e che si prenoterà anche per lanno prossimo, ad ficato quattro tv lcd Samsung 23 pollici, più esempio, e Barbara Muscetra ci ha fatto i com- la coppa; al secondo classificato un televiso- plimenti». re 32 pollici led Samsung, più una fotocamera Le squadre, in tutto 19 provenienti da Alezio Samsung, più la coppa; al terzo due fotocamere, ma anche da Gallipoli, Tuglie ed un paio forma- due cornici digitali e la coppa; al quarto classi- te da turisti, erano composte da equipaggi con ficato una montain bike, una fotocamera, una un massimo di quattro persone. La caccia non si coppa; al quinto, invece, un vaso del valore di 90 è svolta solo ad Alezio, ma ha coinvolto anche euro di Carlo Pignatelli, più una borsa per luffi- paesi limitrofi. La premiazione verrà effettuataGran pubblico per le Fontane danzanti, novità delledizione 2011 cio e la coppa. Per tutti gli altri sono stati conse- domenica 21 agosto. Linizio della caccia, con Jack SparrowE nato un gruppo di camminatori ecologici e amici; il 13 escursione notturna sotto le stelleEcco Trekking Alezio e sai dove stai «La filosofia che anima trekking Alezio è «La sensibilizzazione delle persone punta so-quella di chi vede nel trekking uno stile di vita e prattutto al accrescere il rispetto della natura, po-un approccio all’incontro e alla conoscenza auten- nendo l’uomo come parte integrante di essa e nontica e al rispetto del territorio e di chi lo abita»: è il come suo dominatore, cercando di riallacciare ilpensiero di Claudio Marzo, promotore con alcuni rapporto con la bellezza del paesaggio che va frui-amici del neonato gruppo Trekking Alezio. to con rispetto. La partecipazione - precisa Marzo «Il programma fondamentale è quello di cre- - è aperta a tutti senza limiti di età ma con le uni-are una comunità di persone che interagendo tra che regole che sono: amare e rispettare la naturaloro attraverso questa pratica - continua Marzo lasciando al nostro passaggio il posto migliore di- costruiscano un futuro migliore per i loro figli. come l’abbiamo trovato; attenzione e rispetto perTale scopo si raggiunge promuovendo il benesse- l’altro, tanta voglia di camminare all’aria aperta,re psico-fisico del camminare sia in città che in spirito comunitario e naturalmente tanto buoncampagna o in montagna». umore». Sabato 13 si è svolta una camminata Puntando a coinvolgere tutti i cittadini Trek- notturna con veglia sotto le stelle; il gruppo si èking Alezio organizza escursioni della durata diun giorno sia nel territorio altino che fuori. riunito per la partenza vicino al Comune. Per info Claudio Marzo 348 9549964. Campagne di Alezio 12 comunità , 42mila famiglie, 160mila contatti
  • 7. 18 - 24 agosto 2011 Alezio 7 SERVIZIO IGIENE AMBIENTALE ambientale, raccolta porta a porta affidamento diretto e a decorrenza ALLA DITTA “BIANCO” DI NARDÒ e trasporto Rsu alla ditta Bianco di immediata. L’ordinanza è motivata Con una ordinanza del sindaco Nardò dopo che la ditta Monteduro con “l’urgente necessità di porre è stato affidato per due mesi, di Morciano di Leuca ha rinunciato rimedio ad una situazione di grave (13/08/2011- 12/10/2011) e con decor- al servizio che le era stato affidato il pericolo per la salute, l’igiene pubbli- renza immediata, il servizio di igiene 10 agosto anche in questo caso con ca e il decoro urbano”. Come è cambiato il fenomeno migratorio: ora tocca a giovani qualificati Da Matino si contesta A qualcuno è scappata l’e-mozione dei ricordi di lievitempi lontani, a qualcun altro Quando gli emigranti il grosso dell’emigrazione». Il giornalista ha condotto una ri- cerca sugli attuali andamenti, «Pranzo del re? erano veneti e lombardila commozione davanti a volti andando a “scoprire” con datidi persone che non ci sono più.In un caso e nell’altro sguardi e ufficiali che in questi paesi dal 1989 ad oggi ”il flusso migrato- Il meritocenni di saluto, visibilmente unpo’ più “caldi” del solito, comese si partecipasse ad un pezzo di rato attenzioni sulla storia di una rio è andato crescendo costante- mente”. Tra i 97 Comuni della provincia leccese il dato sulle è tutto mio»vita condivisa ognuno a modo piccola comunità come quella partenze è abbastanza eteroge- Altro che corteo storicosuo, si sono intrecciati giran- aletina, in tema di emigrazione neo: si va dal 2% di emigrati si tratta solo di chiacchie-do in tondo intorno alla mostra uguale a tante altre del Salento di Lizzanello al 40% di Salve e re dette dal presidente del“Chi va, chi viene”. E chi resta, e del Sud Italia o del Veneto, Morciamo di Leuca, passando comitato festa e della Procome aggiunto nella serata di quando era il Veneto a guidare per il 35% di Tuglie Alezio si Tuglie. Loco. In realtà, cari Aletini,presentazione ai primi di ago- la moltitudine di persone in cer- attesta intorno al 18,5%, pari a fui io, Concetta Sandalo,sto da alcuni testimoni diretti di ca della dignità che dà il lavoro, 1154 residenti all’estero. Non la ideatrice del progetto ri-distacchi forzati e di attese con la folla dei clandestini. più valigie di cartone, ma per- guardante la ricostruzionefinale lieto. Lo ha ricordato Giancarlo sonal computer e un troller; non storica per i 200 anni della Nella sala di “Casa Betania” Colella nella citata presentazio- più braccianti e operai ma diplo- festa della Lizza. Due annile fotografie in bianco e nero ed ne: «Tra il 1900 e il 1920 circa mati e soprattutto laureati; desti- fa proposi al presidente dela colori, i documenti ufficiali 20 milioni di europei partirono nazioni la Germania, la Spagna, comitato della festa la miacon tanto di timbri, i registri per gli Stati Uniti... gran par- gli Stati Uniti e l’America latina idea e ne fu entusiasta. Midei rifiuti e degli accoglimenti, te degli emigrati italiani erano (Argentina, Brasile). La Repub- diede il nullaosta ed io con-dal Brasile alla Svizzera, dagli settentrionali. Dal 1950 ripren- blica tedesca ogni anno accoglie tinuai la mia ricerca perStati Uniti alla Germania, al de l’emigrazione e questa volta 23mila giovani qualificati. Ric- realizzare al meglio il tutto.Belgio, alla Francia, hanno atti- La mostra organizzata dal circolo “Interferenze” sono le regioni del Sud a fornire chezza pura. Quando ebbi tutto il materiale, il presidente fu «Lo scorso 18 luglio 2011 si è costituita in Alezio una Tale attività si rende necessaria sia perché l’Under è il natu- così abile che passò il te-Dopo il divorzio nuova società calcistica, nata allo scopo di completare ade- rale serbatoio della prima squadra, sia per ottemperare alle stimone a seconde personedalla Polisportiva guatamente la partecipazione di Alezio a tutte le categorie del calcio dilettantistico, con il fermo intendimento di ripor- regole federali che prevedono gli under in campo nel cam- pionato di categoria». Fino a questa precisazione, infatti, che ora si sono prese meriti e onori. Io ho solo sprecato tare in breve tempo il calcio aletino ai livelli che gli com- sembrava che gli Under 18 fossero rimasti appannaggio della tempo e denaro, rimanendoL’Us Alezio petono, cercando al tempo stesso di dare una seria opportunità ai giovani promettenti calciatori aleti- ni di fare significative esperienze e di mettersi in “Don Bosco”. Si vedrà adesso come le due società opereranno nel concreto in un bacino piuttosto ri- dotto quale quello aletino. con un pugno di mosche in mano. Concetta Sabatopunta su Terza evidenza nel panorama del calcio dilettantistico»: inizia così il manifesto con l’annuncio della nasci- ta dellUs Alezio, dopo il divorzio avvenuto in seno Questi i soci fondatori dell’Us Alezio: Sasà Manta, bandiera del calcio aletino; Rudy Manta, Vincenzo Gargiuolo, Maurizio Dimo, Rocco De sarta - Matino Per quanto ci riguarda prendiamo atto della suacategoria alla polisportiva “Don Bosco” dove era confluita la vecchia Ac Alezio. Oltre a questa, vi è poi un’altra notizia: «Per perseguire tale obiettivo, smentendo quanto affer- Giovanni, Claudio Parata, Mauro Bello, Sandro Dall’Oco, Daniele Antonaci, Gianluca Manta, Roc- co Luchina, Michele Cavuoto e Gian Piero De Be- nedetto (foto), i quali “invitano gli aletini a soste- ricostruzione dei fatti. Sia- mo stati però testimoni che l’iniziativa, promossa dal Comitato festa e dalla Proe Under 18 mato su Piazzasalento del 28 luglio scorso dall’altra società calcistica operante nel paese, l’Usd Alezio affiancherà alla partecipazione al campionato dilettantistico di competenza, nere e collaborare alla crescita della nuova società”. Per quanto riguarda la Polisaportiva, infine, prosegue l’opera di diversificazione delle attività: dopo il basket con loco, si è basata su di una ri- cerca autonoma, abiti storici compresi presi in affitto dal- quella al campionato Under 18 per i giovani nati dal 1991 Marco De Vittorio, la società sportiva punta a creare anche la Sartoria teatrale di Lecce. al 1995 che abbiano comunque compiuto il 16° anno di età. un gruppo podistico. LA MIA IMPRESA pubblicità redazionale Costruiamo la tua casa ecologica e personalizzata «Anche noi abbia- E’ tempo di capire che mo fatto appartamenti a costruire genera impatti vendere, tutti uguali, tutti sull’ambiente non solo omologati a certi stan- all’atto concreto, ma lun- dard, per cui non critico go tutto il processo, dal- nessuno se dico che vo- la scelta delle materie gliamo fare case, voglia- prime, alla produzione mo tornare a fare case, ed al trasporto, fino alla perché chi vuole un tetto dismissione dell’edificio non vuole un tetto qual- ed allo smaltimento delle siasi ma il “suo” tetto, macerie». la casa sua vuole, non Ne discende una se- “una” casa»: è la nuova rie di scelte come con- filosofia della “Provenza- seguenza: edifici di di- no costruzioni” e del suo mensioni contenute, titolare, Antonio Proven- adeguate alle esigenze; zano, figlio d’arte con gli uso di materiali riciclabili occhi aperti al mondo che e rinnovabili; uso di ma- cambia. teriali a basso contenuto Avvolgibili tutti uguali, energetico; impiego di porte tutte uguali, come rezza», sottolinea ancora sistemi che riciclano l’ac- le maniglie e le piastrel- l’imprenditore. qua; bassa manutenzio- le... l’edilizia di massa in- Già, la sicurezza: se ne; riduzione dell’uso di somma. Personalizzare c’è uno standard che la sostanze che hanno ef- invece è adesso la paro- “Provenzano costruzioni” fetti sull’ozono; efficienza la d’ordine della società intende assolutamen- energetica e salvaguar- edilizia, venire incontro te rispettare è questo, dia dell’ambiente. ai desideri, ai gusti, alle al pari della sostenibilità «Ecco la casa in cui scelte individuali di un ambientale: «La sosteni- si sta bene, perché sal- infisso, un colore, un ma- bilità ambientale nel set- vaguarda il futuro proprio teriale. «Case costruite e tore edilizio riguarda due e dei propri figli. E poi ad rifinite a misura di coloro aspetti: quello dei rapporti un passo da Gallipoli ma che ci devono abitare e tra l’edificio e l’ambiente nella quiete di Alezio. Vo- devono starci bene, in e quello dei rapporti tra lete qualcos’altro? Parlia- piena autonomia e sicu- l’edificio e i suoi abitanti. mone. Noi siamo qui».
  • 8. NUMERI UTILI Con noi SANNICOLA Guardia medica: 0833 231641; numero nelle case verde:8004565 Mu- nicipio: 0833 231430 di 40mila fax 0833 233713; Sito ufficiale: www.comune. famiglie sannicola.le.it; E-mail: segretariogeneralesanni- Salite cola.le@pec.rupar.puglia. it Polizia municipale: a bordo 0833 231430 Ufficio postale: 0833 232163 e andiamo 18 - 24 agosto 2011 Pag. 8Tra buoni sapori Confraternitai complimenti Sacramentodei controllorisanitari da 5 a 54 di Maria Cristina Talà Con i complimenti dei me- in 14 annidici che hanno effettuato i con- In principio erano cinque uo-trolli per conto della Asl. Così è mini e una sola donna. Ora sonoiniziata la sagra dei sapori locali in 54. Sono i confratelli e le con-che ha avuto luogo nell’area sorelle della Confraternita delmercatale il 9 agosto. Ss Sacramento e Madonna delle «Sono estremamente sod- Grazie. Il 27 agosto alle 19 pres-disfatto e orgoglioso dei risul- so la chiesa di Santa Maria delletati raggiunti – commenta il Grazie, avrà luogo la vestizionepresidente del Comitato festa di Andrea Errico, Cosimo Gian-Madonna delle Grazie, Tiziano none, Emanuele Ria, GiuseppePiccione - e un caloroso ringra- Bray, Giuseppe Napolitano, Mar-ziamento va senza dubbio a tutti cello Nucida, Giulio Pisanello,i volontari che, con sacrificio e Oronzo Petruzzi, Sergio Manta,dedizione, hanno donato il pro- Lina Ciricugno e Rosaria Leo. Un modello di sagraprio tempo e il proprio lavoro «Non posso sapere cosa avvie-alla eccezionale riuscita della fe- ne nel cuore di ciascuno - com-sta, sia facenti parte del comitato menta Viviana Scorrano, segreta-che cittadini e famiglie che han- ria della confraternita - ma certono in vario modo collaborato. È posso testimoniare la grande cre-stata festa di sapori, di profumi, scita spirituale che è avvenuta indi danza e di musica e che ha ri- me. Ci riuniamo periodicamentechiesto uno sforzo organizzativo per affrontare argomenti spiri-di natura titanica». tuali e argomenti di vita vissuta. Non è cosa da poco, di que-sti tempi, visto le stragi di sagre,a causa di irregolarità igieniche, Tutto verificato e sicuro Ci divertiamo, anche, infatti do- menica 21 agosto abbiamo or- ganizzato un burraco di raccoltache si stanno verificando inmolti paesi del Salento. «I fondi raccolti in questianni sono serviti per pagare il per migliaia di persone fondi per la realizzazione di un collegamento audio – video tra la chiesa madre e la cappella della confraternita in occasione dellerestauro della statua della Ma- celebrazioni con grande parteci-donna, che ritornerà tra di noi il pazione di fedeli».28 di questo mese presentata a Il burraco, avrà luogo alle orecura di Mariangela Marra - con- 19 presso la sala parrocchiale ditinua il presidente - sono inoltre via Sferracavalli. Per iscriversi èstate realizzate le serate “Bimbi necessario prenotarsi al numeroin festa” in cui i bambini gratu- 380/2522335. «Nel 1997 – ag-itamente hanno potuto giocare giunge Rosaria Palumbo – erosulle giostre gonfiabili in piazza NIENTE PAURA Giochi gonfiabili per i più piccoli, poi musica e stand l’unica consorella, assieme anella massima sicurezza e sotto per la sagra chenon ha avuto paura dei controlli del Nas cinque uomini, a partecipare allel’occhio vigile, oltre che dei loro manifestazioni. Da allora siamogenitori, anche dei nostri volon- spetto delle regole. È importante per il successo di pubblico otte- cresciuti tantissimo soprattuttotari». anche puntualizzare i rapporti di nuto, tutto il comitato ha espres- negli ultimi tre anni. La cerimo- Il piccolo comune salentino, reciproco rispetto e collabora- so viva soddisfazione. nia di vestizione sarà molto emo-in realtà, oltre che luogo ricco di zione con i ristoratori di Sanni- «E’ un grande piacere – zionante: alle 19 inizierà la messaspiritualità, di divertimento per cola e gli altri esercizi commer- commenta Antonio Piccione – della sera e, dopo l’omelia, i nuo-tutte le età, si conferma capitale ciali, sia perché il pubblico della vedere che i nostri sforzi hanno vi confratelli, che giungerannodel gusto. «Essere in perfetta re- sagra è diverso dalla clientela avuto successo. I volontari han- in chiesa indossando il camicegola – spiega il presidente - non del ristorante, sia perché nella no lavorato in maniera eccellen- bianco, riceveranno la medagliaè stato facile. Ci siamo recati stessa serata della sagra l’enor- te e un vivo ringraziamento da e la monzetta con i colori dellapersonalmente presso gli uffici me afflusso di gente offre anche parte di tutti noi va al presidente confraternita, blu, profilata didella Asl di Gallipoli per farci Gallipoli, a loro un buon riscontro, sia per- Tiziano Piccione, che ci ha co- rosso, decorata con le immaginidescrivere nel minimo dettaglio ché la promozione del territorio ordinati tutti e ha tenuto conto dei santi dipinte a mano, l’unaogni accortezza da prendere, e dei prodotti locali, che passa di ogni dettaglio per la perfetta rappresentante l’angelo che portaogni regola da seguire. Abbiamo anche attraverso le nostre inizia- riuscita della serata. Auspichia- il sacramento tratto dall’affrescoavuto prova che non c’è alcuna tive, dà vantaggi di immagine a mo che nei prossimi anni la ma- del maestro Sances che si trovavolontà negativa da parte della tutto il segmento della ristora- nifestazione prosegua e diventi nella cappella nella chiesa ma-Asl nei confronti delle sagre, ma zione e della vendita di prodotti punto di riferimento di cultura, dre, l’altra rappresentante la Ma-solo il dovere di salvaguardare tradizionali». tradizione, musica, saperi e sa- donna delle Grazie e S. Nicola dala salute pubblica attraverso il ri- Per l’andamento della sagra, pori». Tolentino». MCTChiesanuova, giro in bici ga lievitazione naturale cui ven- Lido Conchigliee ‘mpille, queste conosciute Niente favorisce di più l’ap- la festa. gono incorporati gli ingredienti un po’ alla volta. Infatti zucchine e cipolle, adeguatamente affettati, vengono prima fatti macerare con il sale, poi incorporati all’impasto. unito da Maria Unire la parte di Lido Conchiglie che è territorio di Sanni-petito che una passeggiata nella Alle 20,30 poi, la mpilla di- Pomodori, capperi e olive nere cola con quella di Gallipoli, i politici non ci riescono, ma unanatura. Questo sarà stato il pen- venterà la regina della serata che vengono aggiunti alla fine. Se si mano divina sì. E se una madonna è quel che serve, una madon-siero degli organizzatori dell’e- nel corso degli anni richiama saltano i passaggi o se la lievita- na c’è: è la Beata Maria Vergine Regina, patrona di Lido Con-scursione in bicicletta “Tra zolle sempre più pubblico. «Si tratta di zione non è perfetta, il risultato è chiglie, ma di Lido Conchiglie tutto, perche “la bontà divina - sie mpille” che si tiene venerdì 19 un particolare tipo di pane – spie- mediocre». sa - ha sì gran braccia, che prende ciò che si rivolge a lei”. La «La signora Cleofe mi rac- festa, di profonda ispirazione religiosa, si tiene il 21 agosto. Laagosto partendo da piazza Imma- ga Alessandro Pagliara – che ho contava - conclude Pagliara - che processione attraverserà la marina senza guardare alle “frontie-colata a Chiesanuova alle ore 17, imparato a realizzare quando ho un tempo si avvolgevano le mpil-dove sarà possibile anche affittare preso il forno in affitto dalla si- re”. «La statua della nostra madonna, decorata di fiori freschi –. le nelle foglie di limone durante la spiega Paolo Fachechi, presidente della Pro loco, che da quattrouna bicicletta. L’evento è inserito gnora Cleofe, panificatrice storica cottura per evitare che si sporcas-nei percorsi d’estate del Comune di Chiesanuova. Lei mi ha spiega- anni collabora con don Aldo per la festa – si recherà dappertut- sero di cenere nei forni a legna, to. La banda musicale e i fuochi d’artificio accompagnerannoed è organizzato in collaborazione to i segreti di questa antica prepa- visto l’impasto particolarmentecon il Salentobicitour. Un percor- razione, che, grazie anche alla fe- la cerimonia religiosa e l’entrata della chiesa sarà decorata con morbido. Oggi con i moderni for- luminarie. È una festa meno sfarzosa di altre, ma graziosissimaso affascinante tra ulivi secolari, sta della mpilla e alla promozione ni non è più necessario preoccu-muretti e secco e furnieddhi con che è stata fatta in questi anni dal e preparata con grande cura. Auspichiamo che si ingrandisca parsi di questo. Se si rispettano le sempre di più»arrivo al parco del sergente Nisi e comune, ha sempre maggior mer- ricette, tuttavia, il risultato è unadegustazione di mpille aspettando cato. Si tratta di un prodotto a lun- La signora Cleofe al forno delizia». MCT
  • 9. 18 - 24 agosto 2011 Sannicola 9 RUBATA LA CIOTOLA la giornata dedicata agli amici a metteremo un’altra» - ha assicurato DEL “BAU BAU BAR” quattro zampe “Un giorno da cani” l’assessore Giustizieri. Tutti, ora, si Era stata posizionata proprio da- (foto) alla quale ha partecipato il chiedono chi sia stato l’autore del vanti la sede comunale, la ciotola Buon Fabio di Striscia la Notizia. Già gesto, i motivi che lo hanno animato d’acqua per dissetare i cani per stra- dopo due ore, la ciotola con sopra e, soprattutto, se il prossimo “Bau da. L’idea era stata presa durante il logo del Comune era sparita. «Ne bau bar” avrà vita più lunga.L’ultima iniziativa del Comune, tra leggende e incendi Giò Stajano, protagonista degli anni della Dolce VitaDopo l’alba magica Una vita di ricercheTramonto su S.Mauro tra peccati pubblicicon un imprevisto e pentimenti privati di Maria Cristina Talà di Luigi Scarpa Ormai sembra un triste cli- Il 26 luglio scorso si è spen-ché: si va a San Mauro per do- ta Giò Stajano colei che nacquecumentare una bella manifesta- due volte, come ha scritto nelzione culturale, come la visita suo libro “La mia vita scanda-di una scolaresca alla scoperta losa”.delle meraviglie botaniche o di La prima parte della sua esi-un gruppo di turisti alla scoperta stenza turbolenta si intrecciòdel patrimonio architettonico e con la migliore storia naziona-storico e si finisce per incontrare le: il periodo post bellico, laun incendio. Era già avvenuto a ricostruzione, il boom econo-inizio luglio (“piazzasalento” n. mico, la dolce vita in via Veneto13): l’incendio era divampato il culminata con la sua partecipa-giorno prima e aveva distrutto zione, non solo come comparsa,tutto il costone della montagna, all’omonimo famosissimo filmper cui il naturalista, era stato di Federico Fellini.costretto a parlare ai bambini dei La parabola esistenziale didanni provocati alla natura dagli Maria Gioacchina Stajano Sta-incendi, invece delle meraviglie race, contessa Briganti di Panicoche di solito si possono osserva- in arte Giò Stajano ha dell’incre-re lì. dibile: nipote di Achille Starace, E’ avvenuto di nuovo in oc- già segretario del partito nazio-casione dell’evento “Tramon- nale fascista ed inventore delloto a San Mauro” organizzato SCENARI stile delle camice nere, dopo la ALTRE VITEdall’amministrazione comunale SUGGESTIVI guerra si stabilì a Roma dove fu Una fotografiaassieme al servizio civile. Nu- Alcuni gruppi l’ispiratore ed esponente indi- d’infanzia di Gio- di turisti scusso della dolce vita. acchino, il primomerosi ospiti avevano affollato e villeggian- a sinistra, conla piccola chiesetta per ammirar- Giò Stajano fu il simbolo di ti ripresi quel modo di vivere, “l’esisten- il nonno Achillene, al calar del sole, le bellezze durante la Starace, segreta-architettoniche e gli splendidi manifesta- zialismo” fu un modo di essere rio nazionale delaffreschi, sentirne raccontata zione sulla che si concretizzava nel vestirsi partito fascistala storia e le leggende: il santo collina di con i maglioni neri dal collo Accanto: San Mauro, alto (Giò ne fu l’antesignano) e Giò, diventatache giungeva profugo lungo le dove si trova donna, frequentacoste dell’Italia, l’inseguimento nei modi di dire e di fare sempre la chiesetta politici (qui condei nemici, la sua morte, i com- che rachciu- fuori dalle righe anche grazie Andreotti) e artistipagni che riportavano le spoglie de tesori alla risonanza prestata da una a Roma. Le foto artistici stampa compiacente. sono tratte dalin patria, il naufragio sulle nostre olre ad un Pittore di talento, (Fellini libro “La mia vitacoste, il nuovo inseguimento, la incantevole che di arte se ne intendeva, nel scandalosa” ed.strage, la distruzione anche dei punto di os- 1976 acquisterà una sua tela in- Sperling & Kupfercadaveri. Ma la loro attenzione, servazione titolata “Le parche”), fu ancheben presto, è stata attratta non un quotato giornalista di costu-dal fuoco della leggenda ma dal prossimo alle abitazioni e ad un me. la nascita della seconda vita difumo ben più reale che si levava albergo. Nella strada che costeg- Nel 1959 pubblicò “Roma Giò. Divenne così, anche ana-al di là della collina poco oltre laMontagna Spaccata. Un cana- La travagliata storia gia la Pro loco si erano riversati gli abitanti, silenziosi e preoc- capovolta” nel quale ebbe il coraggio di confessare, primo Scrittrice e pittrice graficamente, donna, una donna corteggiata con la galanteria do-dair faceva la spola tra il mare ela collina mentre camion ed altri del santo messa cupati. «Passeremo la notte in ed unico, non solo la propria frequentava i salotti vuta ad una nobile signora. L’ultima parte della sua vita piedi – commentava una signo- omosessualità ma anche i vizimezzi antincendio si avvicenda-vano sia dalla parte bassa della in ombra dai pompieri ra – come per San Lorenzo: non privati degli ambienti della ipo- con politici e artisti è stata la più tormentata vissuta crita Roma bene, sempre molto tra le ristrettezze economiche ecollina che da quella alta. L’in- possiamo andare a dormire con il la scoperta della fede l’ha por- fuoco così vicino». Dopo alcune attenti alle apparenze.cendio in realtà, probabilmen- Il libro fu sequestrato e ad- tata ad entrare nell’opera “Ami-te doloso come gli altri, aveva mitare i danni. ora l’incendio è stato domato. dirittura bruciato in piazza con Moravia, Pasolini e lo stesso che dell’Opera dell’Amore In-preso vigore nel bosco di Santa A Lido Conchiglie la scena Restano i danni e la preoccupa- una tale furia iconoclasta degna Fellini. finito” grazie all’impegno delMaria, ma il vento lo aveva spin- appariva surreale: tramontato il zione che il costone roccioso, dei migliori anni dell’inquisizio- Il 1982 fu l’anno della svol- parroco di Sannicola e a monsi-to al di qua della collina. Anche sole, il fuoco appariva più evi- ora senza radici di alberi a trat- ne. Ciò non gli impedì comun- ta. A Casablanca il bisturi del gnore Bettazzi vescovo di Ivrea.alcuni volontari si erano uniti ai dente in lingue che scendevano tenerlo, alle prime piogge possa que, di avere scambi culturali professore Bourou decretò la Nella prefazione del suovigili del fuoco nell’intento di li- lungo la collina, pericolosamente crollare. con personalità del calibro di fine del suo corpo maschile e libro del 1992 “La mia vita scandalosa” riferendosi alla propria esitenza ebbe modo diDonare gli organi: il gesto raffigurarla come quella “di una parassitaria e fatua mada- me Pompadour, utile per “benpiù nobile che si possa fare pochi temo anzi per nessuno”. Se non, forse, come esempio. Da seguire, però in mancanza di I dati dell’Aido (associazione italiana donatori di organi), incro- esempi peggiori”. La sua fede inciati con quelli del Sit (sistema informativo trapianti) sono scon- quel Gesù straziato in croce lafortanti. Liste di attesa lunghissime a fronte di pochissimi donatori, rendeva libera di guardare negliin Puglia 47 donatori effettivi nel 2010, 1.187 in Italia (dati SIT) a occhi il mondo, il suo mondo e la sua gente che a differenza difronte di liste di attesa che superano i settemila pazienti per ciascun altri l’aveva sempre accolta eorgano (dati Aido). rispettata. «Subito dopo l’incidente che ci ha portato via nostro figlio – rac- Nel 2007 è stato pubblicatoconta Anselmo De Filippo, padre di Stefano e referente dell’Aido dall’editore Manni un libro in-di Sannicola – ci hanno chiesto il consenso all’espianto, poiché lui tervista con Willy Vaira con un titolo che è tutto un program-aveva la tessera Aido. Sconvolti abbiamo accettato perché era la sua ma: “Pubblici scandali e privatevolontà e da allora con l’associazione donatori di organi lavoro in virtù”, l’esatto contrario dellacampagne di sensibilizzazione. Cinque persone vivono grazie a mio logica odierna tanto attenta all’o-figlio che ha fatto il dono più alto e nobile che si possa fare. Ci fac- stentazione della virtù pubblicaciamo promotori presso le alte cariche, presidenza della Regione e e all’occultamento dei tanti vizidella Repubblica, perché sia promulgata una legge che, con atti sim- privati. Il prossimo 11 dicembre Giòbolici, renda il giusto onore a chi ha donato la possibilità di vivere ad avrebbe compiuto 80 anni, tuttialtri: l’atto eroico più grande che possa essere fatto». pienamente vissuti con onestà e MCT coerenza.
  • 10. NUMERI UTILI TUGLIE Centro Prelievi: merco- Segnalate ledì 7,45-10 Guardia medica: 0833 i vostri 596663 Municipio: 0833 596521 fax 0833 eventi 597124 Sito ufficiale: www.co- A pag. 31 mune.tuglie.le.it; E-mail: comunetuglie@libero.it tutti Polizia municipale: 0833 597644 i recapiti Ufficio postale: utili 0833 596849 18 - 24 agosto 2011 Pag. 10Con le commedie Successo di pubblico per la seconda edizione di “Arte in piazza”s’intrattiene In fila i maestri gastronomi La seconda edizione di “Arte in Piazza, mo- tura, alla rosticceria, ai prodotti lattiero caseari,la Platea estiva stra dell’arte e dell’artigianato artistico”, svolta alla pasta, ai liquori, gli stand sono stati allestiti il 18 agosto scorso, nel cuore del centro storico per tutto il centro storico di Tuglie. Per i parteci- di Tuglie ha avuto successo e grande affluenza panti non vi è stato alcun costo economico: l’u- di visitatori. La manifestazione è stata voluta nico onere a cui hanno dovuto hanno far fronte dall’Amministrazione comunale con l’intento è stata la sistemazione dei propri manufatti e di promuovere il territorio rendendo protagoni- prodotti nello spazio espositivo assegnato. Pro- ste la passione, la creatività, la professionalità mossa anche la cultura locale. La biblioteca co- degli artisti, degli artigiani e degli imprenditori munale “F.Gnoni” e l’associazione “Incontri” salentini e in particolar modo tugliesi. Quest’an- hanno organizzato “5minuti” reading di poesia, no gli organizzatori hanno pensato di rivolgere prosa e versi, con Maria Rita Bozzetti, Giusep- l’invito a partecipare anche agli maestri della pe Cristaldi, Daniela Liviello, Sandra Mastore, gastronomia, da sempre fiore all’occhiello della Pier Luigi Mele, Antonio Pagliara ed Elio Ria. tradizione locale. Dalla pasticceria, alla viticol- FS Riunirsi in uno spazio proprio “per crearsi un mondo affettivo autonomo” , spiega la psicologa Casa cercasi nella vita sociale del paese o che avessimo più opportunità per il tempo libero, sarebbe l’ideale se esistesse e soprattutto funzionasse una struttura che soddisfacesse le per stare insieme nostre esigenze e riunisse, ad esem-Gli attori della Calandra in scena con “Ho vinto l’Oscar” pio la possibilità di ascoltare e fare musica, di usare mezzi tecnologici, Prosegue con successo il die di Georges Feydeau. Altro di cimentarsi in attività artistiche,percorso della rassegna di tea- appuntamento comico la serata culturali, sportive, magari sotto latro, arte e musica “Platea d’E- successiva, con Debora Caprio- guida e la supervisione di qualchestate”, promossa dal settore glio che ha recitato in una ridu- adulto esperto. E pensare che adelle politiche culturali del co- zione di sei delle cento novelle CASE di Federica Sabato IN AFFITTO Tuglie ci sono tanti edifici inutiliz-mune di Tuglie, in scena nella de “Il Decamerone” di G. Boc- I ragazzi zati». Riunirsi in gruppo all’inter-suggestiva piazza Garibaldi. caccio. Affittare una stanza tra ami- lamentano la ci. Sembra essere questo il nuovo no di queste “stanze” è positivo? La diciannovesima edizio- Il 16 c’è stato il bis del- mancanza di Secondo la psicologa Adriana Dene propone anche quest’anno la “Calandra”, con “Ho vinto modo di incontrarsi tra i ragazzi di spazi per loro Tuglie. Attraversando il paese in ed il mancato Giorgi: «La casetta può diventarespettacoli di valore, in grado di l’Oscar”, divertente viaggio di un attore che, animato da mol- lungo e in largo, ci si può accor- coinvolgi- il luogo dove il ragazzo può tran-soddisfare e appassionare inte-ressi culturali diversi, promuo- ti sogni e tanta passione, dal gere di come questo fenomeno si mento nella sitare verso la costruzione di un vita sociale. mondo affettivo autonomo. I nostrivendo le peculiarità del territo- Salento arriva a Hollywood sia diffuso non solo nelle strade del Per questorio. Fino ad ora, le aspettative determinato a raggiungere tra- centro, ma anche in quelle di peri- adolescenti, nati con i media elet- preferiscononon sono state affatto tradite. guardi lusinghieri. Tanta musi- feria. Le casette più vecchiotte, an- trovare da soli tronici, hanno meno strumenti per Il 10 agosto, il Tea- ca napoletana ha risuonato nel che se carenti di alcune comodità, dei luoghi interagire con la complessità, pertro della Busacca, ha messo cuore del paese il 17 grazie al ma di costo mensile inferiore, sono di aggregazio- cui si appiattiscono sul virtuale ein scena “Rinaldo in cam- complesso Napolincanto e al quelle più richieste: ora vengono ne (da tuglie- si ritirano dal mondo, non a caso si online.it) parla di analfabetismo emotivo edpo”, commedia musicale di loro concerto”Napule, ammo- utilizzate come luoghi di incontro,Garinei&Giovannini, con cui re, resate e devuzione”. Nella “base operativa” per organizzare affettivo». «Credo che “le stanze”la compagnia ha voluto rende- serata successiva, nell’ambito delle attività. dei giovani - conclude la psicolo-re omaggio all’Unità d’Italia. dell’iniziativa “Arte in piaz- Ma cosa spinge questi ragaz- sanno che non siamo per stra- ga - siano uno spazio di passaggioA questa serata hanno fatto za”, è stata allestita in piazza zi ad affittare una casa solo per da e possono venire a controllarci sufficientemente “sano”, il proble-seguito quattro appuntamen- Garibaldi, una mostra d’arte loro? I diretti interessati rispon- quando vogliono». Viene da pensa- ma è che un adolescente nella so-ti all’insegna della risata e del e artigianato, in cui gli artisti dono lamentando una carenza di Anche vecchi e disagevoli re se questo non sia solo un modo cietà post moderna vive un sensosano divertimento: nella serata e gli artigiani locali potranno “punti di ritrovo” per i giovani e gli alloggi, purchè ci si alternativo di isolamento dal resto di disorientamento che modifica lasuccessiva attori di fama nazio- esporre e promuovere i loro un completo disinteressamento da possa ritrovare da soli del paese e dal contesto sociale. percezione di sé e del proprio ruolonale (Maurizio Micheli, Bene- prodotti. Ecco gli appuntamenti parte delle istituzioni locali nei loro «Certo che no - rispondono - anzi, sociale, per questo i ragazzi prefe-dicta Boccoli e Aldo Ralli) sono che “Platea d’Estate” riserverà confronti. «Non ci piace fermarci noi vorremmo essere più coinvolti riscono rimanere tra i loro amici».stati i protagonisti di “Il marito fino al 30 agosto: il 19 l’attri- per pochi minuti in luoghi pubblici,scornato (George Dandin)”, ce e regista Rosaria Ricchiu- dove non saremmo liberi di parla-una commedia di Molière, dalla to inviterà i presenti ad una re di fatti privati, né potremmo, adtrama semplice, godibile e per “degustazione letteraria”, dal esempio suonare uno strumento,certi versi sempre attuale! titolo”Cibo&Eros”. vedere un film, giocare - affermano L’11 la compagnia teatrale Il 30 ultimo spettacolo: la alcuni di loro - preferiamo avere untugliese Calandra è andata in commedia di Eduardo De Fi- posto tutto nostro in cui rifugiarci.scena con “La palla al piede”, lippo “Il Cilindro”, a cura della Inoltre, i nostri genitori sono piùuna delle più divertenti comme- compagnia La Busacca. FS tranquilli,Staff tecnico composto da personaggi storici del calcio tugliesePer la prossima stagione l’As Tugliepunta tutto sulle qualità dei giovani Sarà una stagione da vivere intensamen- vista di un possibile esordio nei tornei fede- far parte del team, dando loro l’opportunitàte, la prossima, per i giovani calciatori tu- rali dei” grandi” che potrebbe avvenire già di confrontarsi con persone qualificate.gliesi. dalla stagione 2012/2013». E non è escluso che della lista possano La storica società bianco-viola dell’As Per centrare l’obiettivo della valorizza- far parte altri personaggi storici del calcioTuglie ha programmato un’annata agoni- zione dei propri ragazzi, l’As Tuglie si affi- tugliese.stica che prevede la presenza di squadre da ad uno staff tecnico di prim’ordine, che «La loro esperienza e l’entusiasmo concomposte dagli atleti in erba del posto in ha un unico comune denominatore: essere il quale hanno sposato la nostra “missione”tutti i campionati delle categorie giovanili composto da allenatori, dirigenti e calcia- – conclude il presidente Stamerrra – sarannoorganizzate dalla Federazione italiana gioco tori del posto che nella cittadina delle Serre l’arma in più per avviare il passo decisivocalcio. Dai “Primi Calci” fino alla Juniores. Salentine hanno costruito la storia di questo della completa rinascita del calcio cittadino. «Abbiamo appena ridefinito l’organico sport regalando momenti esaltanti culminati E non dimentichiamo che a breve il “Valen-della società – spiega il presidente Massimo con la partecipazione al torneo di Eccellen- tini” di Montegrappa sarà interessato da unStamerra (foto) – perché vogliamo rilancia- za nella stagione 1995/96. intervento di ristrutturazione che porterà allare l’attività agonistica del nostro sodalizio. In prima fila quest’anno ci saranno infatti realizzazione di nuovi impianti coperti perQuest’anno ci cimenteremo esclusivamente Antonio Longo, e gli ex calciatori Quintino la pratica di molti altri sport».nei campionati riservati ai vivai, in modo da Gnoni e Maurizio Selce. Un modo per moti- Si prospetta una prossima stagione riccaperfezionare il “rodaggio” dei nostri atleti in vare ancora di più gli atleti che entreranno a di entusiamso e di sfide da superare. DG
  • 11. PARABITA NUMERI UTILI Carabinieri: Vieni 0833 552727 a dire Guardia medica: 0833 552776 la tua Municipio: 0833 270320 su Polizia municipale: 0833 553316 Protezione civile: 0833 583999 Ufficio postale: 0833 585001 18 - 24 agosto 2011 Pag. 11 In piazza Libertini a Lecce, per la seconda edizione del “Green sound festival”, musica, proiezioni e mostre ad “impatto zero” e senza bolletta Enel Si può organizzare un inte- ro Festival senza elettricità, ad emissioni e impatto zero, intera- mente eco sostenibile, con ener- Un concerto con la forza del sole Ad idearlo, realizzarlo e presidente dell’associazione, una vera e propria professione. Lecce, Comune di Lecce e Università del Salento, ospite- rà inoltre un’area ecomusicale, dove saranno esposti strumenti gia pulita? Sì, con l’installazione costruiti con materiali di scar- di grandi pannelli fotovoltaici promuoverlo è l’associazione la parabitana Elena Spinelli, è Tante le iniziative già pro- to, una rassegna ecocinema- orientati a sud sin dal mattino di promozione sociale “Le Mi- basata sulla filosofia delle “4 mosse dal gruppo. Il “Green tografica per la proiezione di per raccogliere e immagazzinare riadi 49”. Un gruppo motivato R”, riduzione, riutilizzo, riciclo sound festival” ne è la punta cortometraggi a tema, un con- tutta l’energia solare che serve ad e preparato di giovani che sin e recupero, e sulla volontà di di diamante. Un laboratorio en corso ecofotografico e diversi alimentare una manifestazione. dai tempi dell’università, a Bo- smuovere coscienze e contagiar- plain air di sensibilizzazione stands dimostrativi tenuti da Si terrà il 19 agosto in piaz- logna, avevano accarezzato il le con un impegno attivo e pro- ambientale in cui nulla è lasciato designers con ecoinstallazioni, za Libertini, a Lecce, la seconda desiderio di coinvolgere il loro duttivo. Con lei, Elisa Monsella- al caso: dal food e beverage bio- per la creazione di oggetti rea- edizione del “Green sound fe- territorio di appartenenza in un to di Casarano Barbara Rizzo Casarano, logico alla mobilità sostenibile lizzati con materiali di scarto. stival”, primo evento in Puglia progetto volto alla promozione e Francesco Sambati di Lecce, con percorsi cicloturistici, fino Ad animare la serata, The ad usufruire di un service inno- di iniziative e proposte cultura- Marcello Massafra di Martina a veri e propri pacchetti vacan- Cut (unica data nel Salento), Joe vativo, alimentato da energia li e di informazione a sostegno Franca, Gloria Rinaldi di Maglia- za approntati con la collabora- Pesci Blues Band, la Banda del esclusivamente derivante da del concetto di tutela ambien- no, Francesco Milone di Ostuni. zione di Legambiente turismo. Tarantino, i Silvered, Ciccio Sa- fonti rinnovabili e in grado di tale e “turismo responsabile”. Prossimo sogno da realiz- Il festival, patrocinato da bini e il dj set di Magia&Flower. contenere le emissioni di CO2. La loro mission, spiega la zare: trasformare il progetto in Elena Spinelli Regione Puglia, Provincia di DP La pericolosità del tratto che fiancheggia il paese di nuovo alla ribalta Ecco il nuovo di Daniele Greco La locale sezione dell’Unio-ne di centro torna ad affrontarela “questione” relativa alla stra- Rischiazzi pure di fatto collaboratore ecclesiasticoda provinciale 361 che collegaMaglie a Gallipoli. Da qualche anno L’Udc: «La Provincia faccia un progetto risolutivo»un tratto di sette chilo- su tutte quelle che riguardano lametri dell’arteria che sicurezza dei cittadini, non re-fiancheggia l’abitato stino un optional. C’è chi, al li-cittadino e le zone re- mite, pensa persino di restituiresidenziali e di villeg- alla Provincia quell’ingombran-giatura dei Rischiazzi, te tratto di arteria, ferme restan-Barbujia, Paro, La Co- do però le esigenze di sicurezzamune e Case sparse, è per gli abitanti del posto che co-diventato di “proprie- munque rimarrebbero.tà” comunale per scelta Come si ricorderà, le sette La comunità parroc-dell’amministrazione famiglie che risiedono stabil- chiale della chiesa ma- trice S. Giovanni Battistacomunale allora guida- mente in contrada Paro (in esta- accoglie il nuovo colla-ta dal sindaco Adriano te sono di più) hanno da tempo boratore ecclesiastico cheMerico. Una decisione segnalato i pericoli che corrono affiancherà don Angeloche l’Udc parabitana quotidianamente quando devo- Corvo nel servizio pasto-non esita a giudicare no percorrere la rampa di acces- rale: don Santino Bovequanto meno “molto so alla Provinciale in un tratto in Balestra (foto), 53 anni,discutibile” sia per gli cui la velocità degli automezzi è 28 di sacerdozio. Origi-effetti economici di piuttosto alta anche per via della nario di Nardò, viene dal-quella decisione (per i pendenza del terreno e nono- la parrocchia Beata Ver-costi di manutenzione stante i limiti imposti dalla varia gine Maria del Rosarioordinaria, ad esempio), cartellonistica. a Copertino. Docente disia per quanto riguarda «Ci aspettiamo dalla Pro- religione, è stato fonda-l’incolumità pubblica. vincia – spiegano dalla locale tore e direttore dell’Uffi- Infatti la contin- sezione dell’Unione di Centro - cio Diocesano per i Benigenza che quel tratto Il tratto “urbano” della strada provinciale 361 una risposta positiva che di fatto Culturali, promotore eddi strada sia comunale confermi i buoni propositi ester- autore della catalogazio-e non provinciale implica neces- Mario Pendinelli ha interrogato lasciano immutata la situazione dal suo insediamento, anche nati da amministratori e tecnici ne di tutti i beni artisticisariamente il mancato intervento il presidente della Provincia An- del tratto della strada provincia- l’amministrazione comuna- della Provincia, pur compren- presenti nelle parrocchiediretto di Palazzo dei Celestini tonio Gabellone per verificare le 361 ricadente sul territorio di le guidata dal sindaco Alfre- dendo il difficile e particolare della diocesi. Primo com-per la messa in sicurezza di quei quale siano “gli intendimenti Parabita”. do Cacciapaglia ha più volte periodo per le casse dell’Ente, pito: commentare i lavorisette “famigerati” chilometri. dell’ente alla luce della diffusa L’interrogazione del consi- cercato di trovare soluzione al che comunque oggi non impe- di restauro delle tre tele E così, su invito dei “cen- progettazione inerente le cir- gliere provinciale Pindinelli non caso, interessando direttamen- discono alla stessa di procedere esposte in questi giorni intristi” parabitani, il capogrup- convallazioni degli abitati di è però un atto isolato, intentato te la Provincia in modo che le ad una progettazione seria e ri- Parrocchia.po Udc alla Provincia di Lecce Alezio e Collepasso, che di fatto per risolvere la questione. Sin problematiche esistenti, prime solutiva». A settembre il raduno delle Ferrari tra Parabita e Gallipoli Manca poco meno di unmese all’evento, e già il pro-gramma del quarto raduno “Bo- I motori rombantilidi Rossi” è stato predispostonei minimi particolari dall’omo-nima associazione parabitanache organizza la manifestazione. Da venerdì 16 a domenica dei bolidi rossi passionante gara sulla pista sa- della Madonna della Coltura di18 lo show con i rombanti moti lentina di Torre San Giovanni di Parabita sarà avviata la raccol-e le luccicanti carrozzerie della Ugento, quindi alle 21 trasferi- ta fondi a favore dei Ragazzicasa del Cavallino Rampante Ferrari da ammirare mento a Parabita, dove pressol’ dell’Api onlus, sezione di Lec-animeranno strade e piazze di Heffort Sport Village è previ- ce dell’associazione italianaParabita, Gallipoli e dintorni, di Casarano (ore 20,30). sta una serata di divertimento persone down. Dopo un giro anella consueta festa che richia- “Bolidi Rossi” entra nel all’insegna del cabaret made in bordo delle Ferrari offerto ai ra-ma moltissimi appassionati del- vivo sabato 17. Alle 9 le Ferrari Salento di Piero Ciakky, attore gazzi dell’associazione, “Bolidile Ferrari. saranno in esposizione a Torre comico salentino conosciuto al Rossi” si congeda con l’aperi- Nella giornata di apertura Vado (marina di Salve) e dalle grande pubblico grazie al labo- tivo delle 11.30 (presso la sededella manifestazione sono pre- 9,30 partirà un’escursione della ratorio televisivo della comicità dello sponsor ufficiale dellavisti solo appuntamenti convi- costa in barca fino a Santa Maria di Zelig. manifestazione, il centro Sudviali: un cocktail di benvenuto di Leuca, con visite alle grotte. Domenica 18, l’ultimo Auto) e con il pranzo di salutoal grand hotel Costa Brada di Alle 16 le Ferrari partecipanti giorno dell’evento sarà anche programmato al Costa Brada diGallipoli (ore 19) ed una cena alla quarta edizione del raduno all’insegna della solidarietà. Gallipoli.“sociale” al ristorante Cadillac saranno impegnate in una ap- Alle 10, nei pressi della basilica DG Il raduno Ferrari in piazza
  • 12. Parabita 18 - 24 agosto 201112 IL COMUNE l’approvazione del bilancio di pre- via Bovio, l’ex asilo d’infanzia di via PRONTO A VENDERE visione per l’anno in corso. Il valore Mons. Fagiani, 21 lotti della zona Sono ventisette, tra immobili e complesso dei beni è di un milione artigianale non ancora assegnati, un terreni, i beni che che il Comune ha e 500mila euro. Nella lista prepa- terreno in contrada Pigno-Lamia e inserito nel Piano delle alienazio- rata dall’ ufficio tecnico comunale alcune sale annesse all’ex municipio ni, documento indispensabile per figurano l’ex mercato coperto di di via fratelli De Jatta.Ancora appuntamenti con gli scrittori in questo fine mese RIFLETTORI PUNTATI“Notti d’estate” La piazza Umberto I luogo dove si sono tenute alcune manifestazioni in programmala platea c’è per “Notti d’estate”. Accanto, l’au- trice salentina Loredana De Vitis Bilancio positivo per la prima edi- animato piazza Umberto I non solo conzione della rassegna di spettacoli, re- le performance ma anche con i sogni e storico per antonomasia della letteratu-ading e cultura “Notti d’Estate 2011” le speranze “di gloria” dei tanti cantanti ra italiana.promossa dall’assessorato alla Cultura, in erba selezionati in tutt’Italia per la Ancora libri per i prossimi appunta-al Turismo ed allo Spettacolo del Co- fase finale dell’evento canoro. menti. Il 20 Pierfrancesco Pacoda pre-mune con la collaborazione del presi- Altrettanto successo ha riscosso lo completo che annovera una trentina fra si sono vissute il giorno successivo, do- senta il suo “Salento amore mio” e Vit-dio del libro “Emergenze Sud”. Tredici spettacolo andato “in onda” sabato 13 musicisti, cantanti e ballerini, ha saputo menica 14, con lo showman Gianni Ip- torio Stagnani “Puglia fuori strada”. Ildate in cartellone per una manifestazio- quando in piazza Salvo d’Acquisto, regalare momenti di grande pathos nel politi che in piazza Umberto I ha fatto 24 si incontreranno i due autori Federicone che ha ottenuto un discreto riscontro nell’area parcheggio adiacente il parco riproporre le note e le coreografie che “rileggere” ai parabitani alcune pagine Pirro con “Uniti per forza” e Alessandroper critica e presenze. comunale Aldo Moro e la basilica del hanno fatto grande il compianto re del de “I promessi sposi” di Alessandro Mari con “Troppo umana speranza”. Tre gli appuntamenti clou tra quelli Pagliarulo dedicata alla Madonna della pop internazionale. Bello ed emozio- Manzoni. Domenica 27 “Notti d’estate” chiu-inseriti in programma. Le finali nazio- Coltura, si sono esibiti gli artisti del Mi- nante il momento finale del loro con- Dal primo (il sindaco Alfredo Cac- derà i battenti con l’edizione 2011. Innali di canto (categorie junior e senior) chael Jackson Tribute. Un’ora e mezza certo con decine di bambini chiamati ciapaglia) ad un ex primo cittadino (il piazza Umberto I. Loredana De Vitis eddel talent “Stelle del Mediterraneo” di adrenalina pura che seppur prodotta sul palco per intonare la canzone sim- suo predecessore Adriano Merico), Elisa Albano presenteranno i loro lavo-prodotto da Antonietta Mantovani che da un gruppo giunto a Parabita a ran- bolo di Michael “We Are The World”. dall’impiegato alla mamma di famiglia ri letterari “Storia d’amore inventato” enelle giornate del 5 e 6 agosto scorsi ha ghi ridotti rispetto alla formazione al Emozioni, ma di tutt’altro genere, tutti si sono cimentati con il romanzo “Mai più scema”. DG RISORSA CULTURALE Quarta opera del giovane operaio-scrittore Il parco archeologico delle Veneri sopra la collina di Santo Eleuterio, Vendita di organi scoperto e sistemato negli anni scorsi ed ora con problemi di gestione Cristaldi ci riprova di Daniela Palma impegnata nel sociale. Perché, for- legati anche se, il mistero più inspiegabile della alla Chi lo conosce se lo ricorda vita è l’ingiustizia. L’ingiustizia di carenza di ancora durante le sue pause pran- casa nostra, lo sconosciuto martirio risorse zo da operaio, con un panino in della quotidianità. finanziarie una mano e un libro nell’altra. E In queste settimane è uscito quando da quelle letture prende- l’ultimo lavoro del giovane autore, vano forma i suoi pensieri, lui li “Nefrhotel”, edito dalla bologneseLa lista “Bene annotava su taccuini improvvisa- ti. Quell’operaio, che ancora tale Promomusic. Nuovo libro, nuova denuncia. E questa volta CristaldiComune” chiede ama definirsi, è Giuseppe Cristaldi, giovane scrittore parabitano, giun- to in poco tempo alla sua quarta ci trasporta in una storia, geografi- camente lontana ma vergognosa- mente vicina, sulla compravenditapiù chiarezza pubblicazione. Non riesce a non sorridere quando gli si fa notare di organi, che costringe Kamal, figlio della miseria, a vendersi un che sarà pure ancora un manovale, Veneri, il parco divide rene per riscattare la sua esistenza. ma è forse l’unico che ha un ufficio Il suo è un mondo invisibile, col- stampa e che è sostenuto da artisti pevole di povertà, dilaniato dall’in- di Daniele Greco del calibro di Caparezza, Teresa De terno da medici collusi e burocrati Sio e Oliviero Malaspina, coautore di Fabrizio De André. compiacenti. L’opposizione consiliare Sullo sfondo un Occidente chedella lista “Bene Comune” con- «Sono un proletario che è stato strappato alle pietre da Franco Bat- compra per dissetare la sua doman-tinua ad incalzare l’amministra-zione comunale sul “caso” dellagestione del parco archeologico «Affidato alla Protezione civile, ma perchè?» tiato», dice lui. Lo ha conosciuto durante la presentazione di un suo film a Gallipoli qualche anno fa, Gallipoli, da di salute e un Oriente che vende e disgrega le proprie carni, gesto giustificabile da nulla se non daldelle Veneri, ristrutturato con un operatori dell’associazione di eventuali visitatori». In effetti della struttura” culturale. e in quell’occasione il Maestro fatto che anche la necessità è figliaimportante impiego di denari, Protezione civile “Franco Ca- si tratta di beni culturali molto «L’associazione di Prote- accettò di farsi mandare via mail della vita stessa.aperto per qualche mese al pub- taldi”. antichi dalla storia complessa e zione civile – aggiunge inoltre quello che Giuseppe aveva scritto. Quanto poi ci sia di diversoblico e poi chiuso, com’è attual- «Non mettiamo in dubbio molto particolare, per raccontare Cataldo – non è l’unica realtà Poi nessuna risposta. L’anno suc- tra vendita e affitto, tra smembra-mente. l’impegno e la dedizione con perv brevi cenni la quale occorre in grado di gestire il parco. Per cessivo, in occasione di un nuovo mento e prostituzione e quanto Per decisione della maggio- le quali opereranno i volontari una preparazione specialistica. esempio, nello scorso mese di incontro, quando Giuseppe gli il corpo possa essere consideratoranza consiliare (centrodestra) dell’associazione di Protezione Proprio su questo argomen- dicembre i ragazzi della coope- chiese candidamente “Perché non nostra proprietà, non è quesito al civile – incalza il consigliere co- to il gruppo di minoranza ha rativa “Il cantiere”, con pochis- mi hai risposto?”, lui sorrise e gli quale l’autore può o vuole dar ri-la struttura ubicata al confine sposta. Non entra nel merito dellecon il territorio di Tuglie è stata munale Marco Cataldo - però il presentato nel corso dell’ulti- sime risorse hanno allestito un diede il suo numero di telefono. mo Consiglio comunale un’in- presepe vivente che ha fatto da Nacque così la loro amicizia. Un implicazioni filosofiche. Lui è solointeressata da un primo inter- parco archeologico delle Veneri una corda vocale attraverso cui far terpellanza al sindaco Alfredo polo di attrazione per migliaia di rapporto padre-figlio, che ha inca-vento di manutenzione ordina- va gestito da operatori che dal nalato Giuseppe verso una strada vibrare grida inascoltate. E poichéria (relativo allo sfalcio delle punto di vista tecnico e culturale Cacciapaglia, per chiedere qua- visitatori che così hanno potuto scrivere non è inventare, la sua che Battiato –schivo con tutti, maerbacce che ormai da tempio devono necessariamente essere li siano gli intendimenti della ammirare le bellezze e le testi- ala protettiva ed affettuosa con lui scrittura si sporca di vita vera.avevano invaso camminamenti molto preparati sulla materia maggioranza circa “la strategia monianze storiche di cui quel – ha impreziosito con il suo esem- “Nefhotel” non è solo un libro.e siti archeologici), affidato agli che dovranno poi illustrare ad politica decisa per la gestione parco oggi è testimone». pio. La sua passione iniziale in Sarebbe comodo che lo fosse. “Ne- realtà era l’esoterismo. Non aveva frhotel” è verità scomoda, provo-Ripescaggio per Barbara Nemmeno il tempo di prendere atto del- la retrocessione nella serie D di volley fem- letto “I ragazzi della via Pal”, ma aveva già scoperto René Guénon, cazione che deve lasciarci l’amaro in bocca affinché il nostro palatoGiaffreda e compagne minile, che in casa della Olimpius Parabita ritorna subito il sorriso. La bella notizia che Borges e Paramhansa Yoghenanda. conosca l’acre sapore fatto pagare Da lì è approdato poi alla scrittura agli altri per la nostra serenità. di fatto annulla la debacle sportiva dell’ulti-Volley donne mo torneo è stata recapitata al sodalizio con una e mail della federazione italiana pallavo- lo di Puglia. Oggetto: ripescaggio in serie C.riecco la C La compagine allenata da Giuseppe Giaf- freda ritrova dunque la categoria a stretto giro di posta, è il caso di dire. La circostanza non può che rendere felice tutto l’ambiente dele la gioia torna volley femminile cittadino: «E’ senza dubbio una bella notizia per noi – commenta l’atleta- simbolo dell’Olimpius, Barbara Giaffreda – la Le ragazze dell’Olimpius di un impianto idoneo in cui disputare le gare interne di campionato. L’assessore allo Sport retrocessione patita agli spareggi ci aveva la-sull’Olimpus sciato l’amaro in bocca. Ma ora siamo pronti a ripartire con rinnovato entusiasmo per dimo- strare di meritare il ripescaggio e di militare in Giuseppe Provenzano ha infatti annunciato che i lavori di sistemazione e adeguamento del pallone tensostatico di via Gorizia po- una categoria di prestigio quale è la serie C». trebbero concludersi molto prima del pre- Ma c’è di più, perché un’altra buona no- visto. Saranno infatti anticipati i lavori per tizia per l’Olimpius arriva da Palazzo di città. il condizionamento dell’aria e per gli altri Da quest’anno infatti potrebbe concludersi l’e- impianti, interventi che a breve renderanno silio in altri paesi per la mancanza a Parabita la struttura perfettamente usufruibile. DG
  • 13. MATINO NUMERI UTILI Vendi? Carabinieri: 0833 507790 Guardia medica: Acquisti? 0833 506361 Municipio: 0833 519515 fax 0833- Scambi? 519531; Sito ufficiale: www.comune.matino. Qui le.it; e-mail: info@co- mune.matino.le.it Polizia i tuoi municipale 0833 506557 Protezione civile: 330 annunci 413006 Ufficio postale: 0833 305611 18 - 24 agosto 2011 Pag. 13 gratuitiA settembre le quattro squadre si daranno battaglia tra giochi, gare sportive e di abilità ScuolaSi prepara la sfida tra rioni Cambio di dirigenza all’”Alighieri”I partecipanti avranno dai 6 ai 14 anni, ma tutti saranno coinvolti Si cambia direzione per molti istituti scolastici, anche Matino rientra nel ciclo dei rimpasti, la dot- toressa Giovanna Marchio dopo tre anni da preside presso la scuola seconda- ria di primo grado, “Dan- te Alighieri” di Matino (foto), sostituirà la collega Adele Polo alla dirigenza del Circolo didattico “Raf- faele Gentile” che ha sede sempre a Matino. La sua mobilità è stata definita in concomitanza di contratto in scadenza, l’attuale diri- gente era, infatti in servi- zio dal 2008. La pubblicazione dei provvedimenti per l’anno scolastico 2011/12, è sta- ta ufficializzata lo scorsoLu Riale Il rione Bosco otto agosto, da parte del direttore generale ufficio di Maria Antonietta Quintana San Giorgio, San Pio, Sacro Cuo- giornata premi e medaglie per Teresa di Calcutta: «Lo scopo di to intenso quello che si è svolto a scolastico regionale per la re e Santa Famiglia di associare tutti i partecipanti, per rimanere ogni gioco è soprattutto quello di Madrid in occasione della Gior- Puglia, Lucrezia Stellacci. Azzurro, rosso, giallo e ver- i due eventi e di organizzare la nello spirito dell’iniziativa che creare un momento d’incontro e nata mondiale della gioventù, Tutti i trasferimenti in-de, sono i colori dei quattro rio- a cui ha preso parte, insieme ad clusi quello di Matino par-ni di Matino che si sfideranno il giornata dedicata ai quattro rioni come spiega Antonio Prete, pre- non di scontro». alcuni giovani della parrocchia tiranno ufficialmente dalprossimo 11 settembre, in occa- come evento conclusivo. A fine sidente del circolo Anspi Madre A proposito d’incontro, è sta- Sacro Cuore, anche il loro nuo- primo settembre prossimo.sione dell’evento “Rioni in cam- vo parroco don Robert Tarantino. Ancora nessuna notizia supo” e che appartengono rispetti- Gli ultimi a rientrare lo scorso 21 chi sostituirà la dottores-vamente a “Riale-peppiceddu”, agosto dai campus estivi, sono sa Marchio alla direzione“Boscu”, “Campu vecchiu” e stati i ragazzi dell’Azione catto- della scuola media. Ulte-“Spronu”. lica San Giorgio frequentanti le riori sviluppi saranno sicu- Le quattro squadre saranno scuole superiori; concluso anche ramente comunicati entrocomposte da ragazzi dai 6 ai 14 quello organizzato per i giovani l’inizio del prossimo annoanni che si metteranno alla pro- dalla prima elementare alla ter- scolastico.va in una serie di giochi sportivi za media, che hanno trascorsoe di abilità, una divertente caccia tre giorni sulla costa adriatica aal tesoro, invece, intratterrà i più Frigole. Meta Ugento, invece,grandi. Si preannuncia una gara per i ragazzi dell’azione cattoli-avvincente, dato che i ragazzi ca Santa Famiglia e fine vacanzein occasione dei campus estivi, anche per i 130 che, insieme aglisvolti nei mesi di luglio e ago- educatori del circolo Anspi, han-sto, tra un bagno e l’altro hanno no condiviso due settimane rie-avuto la possibilità di prepararsi vocando un tema ben preciso “Iper l’evento. Quest’anno infatti è ragazzi della via Pal”, romanzostato appositamente predisposto che richiama la scoperta di valorida parte dell’assessore ai Servi- morali e comportamentali comezi sociali del comune di Matino, la lealtà, l’onestà e il senso dellaJohnny Toma e dalle parrocchie, Il rione Campu Vecchiu Via Crispi, località Sprono giustizia.Da Forattini al console generale d’Austria in Italia: le sue sale hanno attratto molti ospiti illustri Una speranza per RosannaIn mille al Museo d’arte contemporanea Da quando è stato inaugurato, e cioè trovare all’interno delle sue sale c’è da ri- Da alimentare e sosteneredal 29 maggio scorso, il Macma, Museo di cordare che vi è esposta anche un’opera di Rosanna Scialpi, la giovane madre che dal 2004, in seguitoarte contemporanea di Matino è stato meta Paola Montalcini, sorella gemella di Rita ad un incidente stradale a Tuglie, è costretta all’immobilità perdi numerosi visitatori, precisamente un mi- Levi Montalcini. una tetraparesi spastica, può farcela. Si era aperta una speranzagliaio. Senza contare i nomi illustri quale Ma chi è il visitatore tipo? «Si tratta - mesi fa quando la ragazza era venuta a conoscenza di una tera-quello avvenuto nei mesi scorsi, di Giorgio precisa l’assessore - di gente proveniente pia adatta al suo caso e praticata dal prof. Leonardo Longo, diForattini. dal centro e dal nord Italia e dalla Francia Firenze, professore di Laser chirurgia e medicina presso l’U- «Ma non solo lui - spiega Antonio Co- e per la maggior parte dai cinquant’anni in niversità di Siena. Si tratta di tre cicli di terapia laser di cinquestantino, assessore ai Beni culturali e al sù. Quest’inverno ci saranno poi le visite giorni. Rosanna si è sottoposta già ai primi due, uno a giugnocentro storico -. Sono venuti a vedere le guidate per le scolaresche». Per conoscere i e l’altro il mese scorso. La bella notizia è che i risultati ufficialiopere di poesia visiva, tra gli altri, la dotto- giorni e gli orari di apertura basta rivolgersi del primo ciclo sono definiti “positivi”. Non c’è dubbio che loressa, Indjein Untersteiner, console generale all’ufficio relazioni con il pubblico. saranno anche quelli del secondo che ancora non sono perve-d’Austria a Milano, il dottor Antonio Ria, nuti. A parte la documentazione cartacea, Rosanna sente che «Un altro successo importante - affermagrande fotografo di Milano, il proprietario la terapia ha dato i suoi frutti, comincia a credere davvero di ancora Costantino - è arrivato dal fatto che farcela. Il prossimo ciclo dovrebbe iniziare il 10 ottobredi un museo di Trento e presto verrà FabioCastelli, un gallerista di Milano». la biblioteca provinciale di Lecce ci ha chie- Il condizionale in questo caso è davvero d’obbligo mentre E’ opportuno precisare che all’interno sto di poter esporre lì le opere per un mese. ci vorrebbe proprio un bell’indicativo; deve essere fatto a otto-del museo, intitolato al pittore matinese E’ davvero una bella soddisfazione». bre. Il problema sono le difficoltà economiche ora come primaLuigi Gabrileli (1904-1992) e ospitato per E conclude: «Sono davvero molto sod- di iniziare la terapia. A permettere la spesa dei viaggi a Firen-il momento nei locali delle scuderie del pa- disfatto del risultato che stiamo ottenendo. ze e della cura (4000 euro a ciclo ciclo, senza contare quellalazzo Marchesale, sono esposte soltanto 130 Da non dimenticare poi che il tutto è anche dell’accompagnamento) è stata la solidarietà di tante associa-opere di poesia visiva. Il console austriaco in visita al museo accompagnato dalla pubblicazione di un li- zioni di Matino e di privati che Rosanna ringrazia. Intanto deve «In tutto - continua Costantino - abbia- bro». Attualmente, fino alla fine del mese di affrontare anche le spese della terapia riabilitativa riconosciutamo 450 opere (100 altri quadri di poesia vi- della poesia visiva tra cui Eugenio Miccini, dicembre le sale del museo è allestita la mo- dalla Asl per due volte la settimana, ma che a pagamento fa ognisiva e 350 di altro genere) provenienti dalle Lamberto Pignotti, Michele Perfetti, Adria- stra “Di-Segni poetici”. E’ consultabile on giorno. Il 10 ottobre Rosanna deve tornare a Firenze per il terzodonazioni, tra gli altri, degli artisti Gabrieli, no Spatola, Mirella Bentivoglio, Lucia line un catalogo che raccoglie dei documen- ciclo. Chi può la sostenga: c/c postale n.79592697 intestato aBalsebre, Miglietta e Bentivoglio. Oltretut- Marcucci, Emilio Isgrò, Franco Vaccari, ti sulla mostra. Per informazioni o prenota- Scialpi Rosanna Iban -IT 03 Z077601 16000 000079592697to, tengo ad evidenziare che è il primo mu- Luciano Caruso, Martino Oberto,William zioni telefonare al numero: 0833/303111. Causale:contributo di solidarietàseo in Puglia ad accogliere importanti autori Xerra». Tra le peculiarità che si possono AC
  • 14. Matino 18 - 24 agosto 201114 RUBATI A TAVIANO ATTREZZI aggiungono ai furti subiti in pre- afferma il presidente della Federat- DELLA SOCIETÀ DI ATLETICA cedenza: 10 ostacoli, due pesi da 15 letica Sergio Perchia - purtroppo La Salento atletica di Matino si tro- chilogrammi e un blocco di partenza oltre all’impegno e alle difficoltà di va nuovamente derubata dei suoi in alluminio. Il furto è avvenuto, nei riuscire ad avere a disposizione un attrezzi: due blocchi di partenza ed giorni scorsi, presso l’impianto sporti- impianto, i nostri ragazzi devono un rastrello per la sabbia. Questi si vo di Taviano (foto). «E’ spiacevole - fare i conti con questi ladruncoli». Da anni ormai vanno in “Gli Arcuevi”, da Matino in tutta Europagiro per le piazze a esportarela tradizione musicale salentinae la passione per il loro paese,Matino, sono “Gli Arcuevi”, l’orgoglio della canzone e dei balli popolarigruppo di balli e canti popola- costruzione. Il nome del gruppo Donatis, il gruppo è cresciuto,ri composto da Francesco De racchiude in qualche modo la sino a diventare oggi uno tra iDonatis, tamburello e voce, An- sua storia come racconta An- più affermati del Salento. Sologela De Donatis, tamburello e gela: «Fin da piccoli io e mio quest’estate sono state già 13 ledanza e ancora Antonio Palma, fratello Francesco, suonavamo e serate in diverse città d’Italia. ESTATE IN TOURchitarra e voce, Enza Magnolo pian piano, con il passare degli Tra gli ultimi appuntamenti Il gruppo “Gli Arcuevi” di Matinoorganetto diatonico, tamburello anni, abbiamo perfezionato que- anche qualche tappa fuori re- attualmente impegnati sta passione fino al punto di far gione, come Anzi e Saracena, in numerose serate in giroe voce, Claudio Miggiano chi- per l’Italiatarra, violino e voce. nascere un gruppo musicale». rispettivamente in Basilicata e Il loro repertorio spazia da Successivamente si è avvalso Calabria sociazione che affianca all’artebrani tradizionali come “San- della presenza di nomi impor- «Esibirci in diverse cit- in ogni sua forma, scopi cultura-tu Paulu” e “Pizzicarella”, tanti nel panorama musicale tà italiane è molto bello – dice folkloristico assumendo sempre Angela - in quanto si conoscono li e benefici come la realizzazio-alle pizziche più famose come“Quant’ave”, a pezzi melodici più popolarità, ma lasciando i culture e costumi diversi. Mol- il meritato successo targato Ma- cellenze per i festival” della Re- ne di un’aula per i bambini dellecome “Kalinifta”. giovani come punto di riferi- to bello è stato anche scambiare tino, anche la partecipazione al gione Puglia e giunto quest’an- scuole elementari a Ruhuha, in Arcuevi, come le stanze più mento. le nostre tradizioni andando in festival made in Corsano “Po- no alla settima edizione. Ruanda dove l’Associazionepiccole delle tipiche costruzio- Grazie al desiderio di tutta la Grecia conoscere gli usi di quel- poli- Global melting pot”, il più A promuoverlo, l’associa- diocesana “Amahoro” di Ruffa-ni salentine, i “caseddhri”, che famiglia, incluso il presidente e la terra, il cibo e la lingua così grande festival culturale del Sud zione Mir Preko Nada (Pace ol- no sta già realizzando un com-servono da sostegno per l’intera padre dei due giovani, Aldo De come in Svizzera». A decretare Salento, selezionato tra le “Ec- tre la speranza) di Corsano, as- plesso scolastico.Niente podio per Marco Cataldo di Parabita e Matteo Macagnino di Taurisano; trionfo per due donne a “Note d’estate”Gran successo e il livello sale Niente podio per MarcoCataldo di Parabita e MatteoMacagnino di Taurisano i due Taurisano,partecipanti che insieme aglialtri sedici si sono affrontati sulpalco di “Note d’Estate”, con-corso canoro svoltosi lo scorso7 agosto. A trionfare sono state duedonne, Clarissa Rustico di Ga-latina per la categoria inediti eConsuelo Anela Federico perla categoria editi, già vincitricedella scorsa edizione. È stato comunque un suc-cesso per entrambi, in gioconon c’era solo il primo postoda conquistare, come premio diconsolazione, si fa per dire, c’e-ra l’opportunità di essere ascol-tati dal produttore discograficoDiego Calvetti che, tra l’altro, «Non ci aspettavamo questo successo», il commento di Antonio Preteha diretto Patty Pravo al festival e Alessandro Stefanelli. Sopra, Marco Cataldo e Matteo Macagninodi Sanremo e di essere trasmessisu radio Skylab di Racale e Te- nuovo, conoscere gente nuova, cipo ogni anno - ha affermato ma anche per gli organizzatori ta. Lui insieme ad Alessandro Macagnino ha già fatto al-lenorba. esibirsi di fronte a tante persone, - perché è organizzato molto «Siamo molto contenti perché Stefanelli sono stati i principali cuni provini durante l’estate, Ottimisti e tranquilli prima ma quello che più conta stasera bene, in più è presente un pro- il livello ogni anno è sempre più artefici di questo successo: «È per Cataldo c’è da continuaredi salire sul palco: «Sono sicuro è la presenza del maestro Cal- duttore molto importante e poi alto, tantissimi sono rimasti fino stata una serata entusiasmante, la stagione teatrale con i duedi me stesso, mi fido di me, so vetti». mi piace farmi vedere dai miei alla fine e questo è segno che lo non ci aspettavamo tutta questa spettacoli tetrali “Pinocchio - ilquello che posso dare - ha detto Personalità avvertita anche amici, dato che tutto l’anno sono spettacolo è piaciuto», questo è gente ed è stato bellissimo». musical” e “Fumo negli occhi”,Matteo poche ore prima dell’e- da Marco, che raramente parte- a Roma». il commento a caldo del presi- Chiusa la parentesi del fe- entrambi della compagnia tea-sibizione. Ovviamente è sempre cipa a questo genere di concorsi Bilancio finale più che posi- dente Antonio Prete del circolo stival, sia Marco che Matteo, si trale “Ghenira” di Parabita Parabita.un’emozione salire su un palco «Questo è l’unico a cui parte- tivo non solo per i partecipanti, Anspi Madre Teresa di Calcut- rimettono a lavoro. MAQ Ha la stessa passione del padre e fin da piccolo il giovane artista si è avvicinato all’arte figurativa I contrasti di Maruccio in mostra Mostra personale di puttura vane artista sembra già es- di Pierluigi Maruccio, giovane sersi impadronito e inserito. artista di Matino che sin da pic- Sfumature e netti contrasti, colo si è avvicinato all’arte e che cubismo e primo futurismo ca- ora, da ragazzo “maturo” inten- ratterizzano la sua produzione, de proseguire su quella strada. i soggetti sono paesaggi, per lo Un’ispirazione artistica in- più salentini di cui ricerca luci, nata e stimolata dalla passione forme e colori con risultati che i del padre, dedito alla pittura e, critici cominciano ad apprezzare. insieme a quella influenza, qel- Il primo incontro dell’ar- la della frequentazione di salotti tista con il pubblico, avviene culturali e artistici del Salento. all’età di 24 anni, il 17 maggio La crescita artistica di Pier- del 2008 in occasione di una luigi Maruccio segue un preci- mostra collettiva a cui erano so percorso che lo porterà nel presenti oltre quaranta artisti. 2007 a maturare “la tecnica del Fino al 20 agosto 15 opere ad divisionismo costruttivo, svi- olio più un bassorilievo in carta- luppato poi nel concetto del pa- pesta sono state esposte presso la esaggio simultaneo per mezzo sala “Gusta & degusta”, uno de- delle distorsioni prospettiche”, gli accoglienti ristoranti di Ma- come afferma lo stesso artista tino, una buona occasione d’in- illustrando le sue opere attual- contro in cui unire al gusto della mente in esposizione a Matino. gola ed all’appetito il piacere vi- In soldoni, nuove tecni- sivo e più intelettuale dell’arte.Un momento delle selezioni di “Note d’estate” a “le Sirené” di Gallipoli che e tendenze di cui il gio- MAQ Il pittore matinese Pierluigi Maruccio
  • 15. Crescono i rapporti tra i pa-esi visini e Casarano, ma pur- CASARANO 18 - 24 agosto 2011Matinese ruba la borsa alla 71enne, fermata con una falsa richiesta d’informazioni, poi scappa. I carabinieri la rintracciano subito Dallo scippo alle manette Pag. 15 normali servizi di prevenzione. I militi, non appena rinvenuta la La sagra della Cazzatatroppo non si tratta di relazionivirtuose. Dopo l’estorsore di Pa- era in procinto di salire nella sua segnalazione, si sono messi in movimento. il 20 agostorabita,rabita il 43enne Biagio Toma, auto. A prima vista, sembravanoto già alle forze dell’ordine, una persona alla ricerca effettiva di informazioni, ma considerati Le ricerche hanno quasi subito portato a rintracciare la la volta buonaprelevato dai carabinieri proprio 27enne, che nel frattempo si eramentre intascava denaro in uno gli sguardi insistiti all’interno però disfatta della borsa con-studio di Casarano, ecco una dell’abitacolo della vettura, l’o- tenente 20 euro, documenti, ilmatinese in azione. biettivo evidentemente doveva telefonino ed altri oggetti per- Nei giorni scorsi una gio- essere altro. Infatti mentre anco- sonali.vane donna, S.N. di 27 anni di ra l’anziana forniva la risposta Poco dopo è stata rinvenutaMatino,Matino ha cercato di fare il richiesta, la donna matinese le anche la borsa e tutto è tornato“colpo” della giornata ai danni ha strappato dalle mani la borsa alla legittima proprietaria.di una pensionata. ed è scappata via. Con l’accusa di “furto con Tutto si è svolto nel primo La fortuna (e la sfortuna per strappo” la donna è stata arre-pomeriggio in pieno centro citta- la ladra) ha voluto che poco di- stata dai carabinieri di Casaranodino. La giovane si è avvicinata state vi fosse una pattuglia dei (stazione e Compagnia) e porta- “Sagra della Cazzata”alla 71enne mentre quest’ultima carabinieri intenta a svolgere i Il carcere di Borgo San Nicola a Lecce ta nel carcere di Lecce. sabato 20 agosto a Casa- rano. Come promesso, gliSecondo finanziamento concesso per far rivivere il centro storico: pagano Regione e Ue organizzatori sono riusci- ti ad adempiere a tutte leTre milioni di € sulla città formalità richieste confer- mando uno degli appunta- menti più attesi dell’esta- te in città previsto in un primo momento per il 7 agosto. A provocare il rinvio la necessità di adempierePalazzo D’Elia e piazza Garibaldi i punti centrali dell’intervento al meglio alle tante pre- scrizioni previste dalla normativa per superare i di Alberto Nutricati mune, costituito dal responsabi- controlli di carattere igie- le unico del procedimento An- nico sanitario. Casarano si rigenera. Dopo drea Carrozzo, dal responsabile La sagra, giunta allache la scorsa estate il Comune dei servizi tecnici ed ambiente settima edizione, vienesi era aggiudicato, nell’ambito Anselmo Antonaci e dai tecni- proposta dalla parrocchiadella cosiddetta rigenerazione ci dell’ufficio tecnico Stefania della Matrice. Accantourbana, un primo finanziamento Giuri, Alessandro Astore e Fran- alla degustazione di pre-da un milione e 250mila euro co Rausa. libate pietanze nella cen-per ridare lustro a palazzo D’E- Come per il primo finanzia- tralissima piazza San Gio-lia e piazza Garibaldi, giunge un mento, anche in questo caso il vanni Elemosiniere,(foto)secondo finanziamento da un Comune ha supportato l’inter- la serata prevede la pos-milione e 600mila euro. vento con un apposito cofinan- sibilità di visitare il centro Il finanziamento, relativo ai ziamento, inserito nel bilancio storico della città e l’esibi-Piani integrati di sviluppo urba- di previsione 2011, approvato zione del gruppo “Com-no di città medio-grandi, darà la con la deliberazione commissa- pagnia Musicante”.possibilità di disporre comples- riale 42 del 29 giugno. Il ricavato della mani-sivamente di poco meno di tre Grazie a questa accortezza festazione permetterà dimilioni; una somma in grado di si è potuto ottenere un maggiore aiutare la Caritas parroc-poter ridare vita al centro stori- punteggio, utile così alla positi- chiale nella costruzione inco. va collocazione ottenuta in gra- città di una casa diocesana Il Comune di Casarano avrà duatoria. di prima accoglienza.a disposizione 1.601.678 euro In virtù del nuovo finanzia- Si tratta di una strut-sui 102 milioni stanziati dal mento si potrà ultimare il recu- tura che, considerate leFondo europeo di sviluppo re- Da sin. piazza Garibaldi e palazzo D’Elia; il nuovo finanziamento permetterà l’ultimazione dei restauri pero di palazzo D’Elia e proce- difficoltà in cui si dibattegionale 2007-2013. dere al rifacimento del basolato chi non può contare su Il progetto presentato dal commenta il commissario stra- Continueremo lungo questo per- ed in innovazione ecosostenibi- di piazza Garibaldi. reddito fisso o su aiuti so-Comune si è classificato, con ordinario Giovanni D’Onofrio corso, convinti come siamo che le». Quest’ultima fungerà da lidali, diventa ogni giorno15,24 punti, al diciottesimo po- - conferma l’impegno intrapreso per migliorare la qualità della Il progetto ammesso al fi- elemento di connessione tra il più necessaria. L’obiettivosto nella graduatoria stilata dalla per favorire la riqualificazione vita degli abitanti e consolidare nanziamento, già munito di palazzo cinquecentesco e la por- è quello di offrire ospita-Regione comprendente 38 co- di parti di città e sistemi urbani le capacità attrattive dimostrate parere favorevole da parte del- zione di centro antico già ogget- lità per periodi brevi e unmuni pugliesi con più di 20mila secondo l’approccio integrato, da città e territori di Puglia negli la Soprintendenza ai Beni Ar- to di recupero, sia da parte del piatto caldo a quanti siabitanti partecipato ed eco-sostenibile ultimi anni sia sempre più im- chitettonici di Lecce, Brindisi Comune, come piazza San Gio- dibattono nelle difficoltà «Il positivo risultato conse- previsto dalla legge regiona- portante investire molto e bene e Taranto, è stato redatto da un vanni, sia da parte dei privati, quotidiane.guito dal Comune di Casarano – le sulla rigenerazione urbana. in riqualificazione, in recupero gruppo di lavoro interno al Co- come Borgo Terra.Riconoscimento della Camera di commercio di LeccePremio Ospitalità nalmente dando ottimi risultati. La linea guida da seguire ormai è questa: ottima materia prima,all’“Oste pazzo” Ennesimo riconoscimento concessione di un marchio rila- trasformazione dei prodotti nel modo più naturale possibile, prodotti a km zero, cordialità e cortesia». Oltre alla qualità, però, èper l’Oste pazzo. Dopo il Pre- sciato dall’Istituto nazionale per fondamentale la programmazio-mio Qualità 2011, ricevuto in le ricerche turistiche (Isnart). Si ne. «Nel periodo clou dell’estateseno al progetto sul consumo di tratta di un marchio a garanzia 2011 – aggiunge Paolo Ditanoqualità realizzato dalla Regione del rispetto dei requisiti qualita- - pensiamo già all’organizzazio-in collaborazione con l’associa- tivi definiti nel disciplinare pre- ne di eventi per la prossima sta-zione di consumatori «Adc», il disposto dallo stesso Isnart. Paolo Ditano col premio gione autunno-inverno. Moltenoto locale casaranese incassa Tutte le strutture turistiche saranno le novità anche a livelloil plauso della Camera di com- che hanno ottenuto il marchio stampa specializzata, Internet e turistico che proietteranno Casa-mercio che, nei giorni scorsi, gli «Ospitalità italiana» sono state tramite il circuito camerale in- rano e tutto il Salento all’internoha conferito il Marchio di quali- inserite nell’apposita guida pro- ternazionale. di pacchetti ed offerte miratetà “Ospitalità Italiana 2011”. vinciale e nazionale a distribu- «Questo riconoscimento – alla scoperta del nostro grande Il progetto «Ospitalità ita- zione gratuita. La promozione dichiara Paolo Ditano, direttore Salento».liana» ha lo scopo di favorire inoltre sarà realizzata attraverso dell’Oste Pazzo – ci riempie di Per conoscere quali sarannola diffusione della qualità nel i canali tradizionali, come bor- orgoglio. Gli sforzi profusi per queste novità, non resta che at-settore turistico attraverso la se del turismo, fiere di settore, garantire la qualità stanno fi- tendere. AN
  • 16. 18 - 24 agosto 201116 CERA PURE LA SAGRA della "Sagra della canzone leccese" premio "Comu è ca tìa dire", versi di DELLA CANZONE LECCESE da unidea del musicologo Renzo Giuseppe Mantovano e musica di Il 24 e 25 agosto del 1935 nel conte- DAndrea. Si svolse in questo modo. Vincenzo Pecoraro. La sagra si tenne sto della festa del patrono S.Oronzo Fu bandito un concorso a cui parte- nella villa comunale (foto) dove era ebbe luogo a Lecce la prima edizione ciparono 22 canzoni. Vinse il primo stato allestito un palcoscenico.Simu Salentini/4 SalentiniCi si divertiva nelle sere in famiglia o tra amici pure cosìIndovinelli e malizie Se rite Il genere degli indovinellinon è più molto usato. Sono ve-nute meno le condizioni che nepermettevano non solo linven- e se sciocazione, ma anche la trasmissione. Proporre indovinelli erauna consuetudine coltivata nelleriunioni familiari o con amici,dopo aver condiviso il cibo cisi tratteneva ancora per metterealla prova lintuito e la vivacitàdegli ospiti. I nonni li propone-vano ai bambini giocando sugliequivoci linguistici, divertendo-si e facendo divertire. Quelli che si propongono diseguito fanno parte di un generedi indovinelli che Nicola G. DeDonno, che li ha raccolti e pub-blicati, definisce "indovinellimaliziosi" e che sono stati editida Congedo con il titolo "Indo-vinelli erotici salentini". Non è forse lerotismo lele-mento dominante, ma gli equi-voci lingustici, la pluralità diinterpretazioni, limmediatezzadelle immagini di chi è abitua-to a dare "pane al pane e vino alvino" 1-Notte era, scuro facia,/lu carottu nu llu vitìa,/vonni la La lingua te lu tata, di Mariarosaria De Lumémpizzu e nnu ttrasìa 2- Tegnu na cosa liscia,/lazzaccu am manu e ppiscia. 3-Fu fu rriu e la mpizzu. Le rape Negli ultimi decenni è suc- cesso un fatto che a prima vi- sta può sembrare paradossale: 4- Longu su quantu nu par- Me piàcenu le rape e se putìa quando ormai listruzione diffu-mu,/sutta mani de femmena me me le mangià de sira e de matina, sa attraverso la scuola insegnavastendu,/a mmare fundu trasu ma, cce àggiu fare, ddha mugghière mia a tutti la lingua italiana, quandonavecandu,/e ttrasu ssuttu e decia ca mpuzzunianu la cucina! la professoressa più seguita emme ndessu sculandu rispettata, la televisione, detta- 5- Cce me noja,cce me noja,/ La puzza? Era ndore ca t’enchìa va regole definendo anche unquannu marituma se spoja,/e lu cu l’agghiu e lu tiaulicchiu l’aria fina lessico omogeneo valido dalvisciu a la curcata/cu dda cosa e te presciài, quand’era menzatia Trentino alla Puglia, non cè sta-rrignata rrignata cu mangi ddha menèscia sopraffina to paese in cui non si è pubblica- 6- Cu ddo mani me bbran- to un libro di poesie in dialettoca,/me stenne su lla bbanca,/me mo’ ca la Gloria an celu sen d’à sciuta o non sia stata rappresentataface ccenca bbole/ma mie ,pe m’aggiiu mparatu cu me le cucinu nelle piazze una commedia incquantu carca,nu mme dole e me la fazzu quasi ògne semana; vernacolo. Da una parte, quin- 7-Sutta llargulu de lulia/ di, appiattimento nella linguacce me vene, cce me vinìa/cu te italiana, che ha dato comunque dopu nu po’ mancare nna beutalapru lu pertuseddu,/ e tte mintu la possibilità di far uscire daila Nina mia. te trète o quattro tiscete te vinu, specie se fore tira tramontana. ghetti linguistici incomunicabili 8- Bbonzignore la porta soprattutto gli anziani fornendocrossa/larcivescuvu de chiùi,/la loro gli strumenti per esprimersimatrebbadessa nu sse cuntenta- Antonio Fracasso e farsi capire, e dall’altra nuovava, ca cchiù ccrossa la cercava vivacità letteraria o parallettera- Il lavoro nei campi al centro di racconti e poesie 9- Marìtuma me ole mutu ria del dialetto.bbene,/le cose me le face a lla Antonio Fracasso, nativo di Tricase, è vissuto per lun- nella pratica quotidiana con gli Di questo tesoro linguistico ghi anni a Lecce dove si è spento otto anni fa. Insegnante Vivacità che si riscontra pa-curcata,/me pizzica, me tene/ radossalmente anche nelle abi- amici ed ora nel grande reper- è l’immediatezza la caratteri-poi me face na bbona scanata. per quaranta anni, si è dedicato a due passioni, la poesia torio linguistico-musicale della stica più evidente, quella stessa e il pianoforte. Ha composto melodie che hanno meritato tudini diffuse. Se non si trova 10- Lu scursone ntra llu ca- un genitore che parli in dialetto Rete, riesce ad impadronirsi di immediatezza che per anni èrottu/ trase viu e esse mortu. significativi riconoscimenti. con il figlio, è anche vero che lo quel patrimonio che i suoi geni- stato un elemento di emargina- 11- Ntoni, Ntoni, cce mmi stesso figlio, una volta cresciuto, tori allinizio gli avevano negato. zione della produzione dialettalefacisti!/nantiretu mi la mintisti/preu Ddiu e ttutti i santi,/llèan-dila te retu e ppassala nnanti. 12- E llu duca de Scurranu/tutte le notti la tene am manu,/se la tene tisa tisa/cu nu se unge E fila fila fila... filastrocche Proverbi e fimmane Finché fui nora,/ nu truvai ò,/ stu beddhru fiju a ci lu dò,/ nanna oh,/ questo bimbo a chi lola camisa La fìmmana à ddumare la Fìmmana bbrutta, pe cquan- nna socra bbona,/ mo ca socra e lu dau alla befana/ se lu tene do,/ lo do alla befana,/ se lo tiene pignata. tu ngarbata, senza la dota nu sse 13- Lu saggiardote te lu maggiu fatta,/ nu truva na nora na settimana,/ e lu dau allommu una settimana,/ lo do alluomoCrocefissu/bbeddu ntustatu lu cu me piazza. neru/ se lu tene nannu interu,/ e troa spusata. nero,/ se lo tiene un anno intero,/ La fìmmana a ffiate dice luportaspissu/e quandu ite la gen- Finché fui nuora/ non trovai lu dau allu bon Gesù/ se lu tene lo do al buon Gesù/ se lo tienete bbona,/àusa la tonaca e nni veru, ma mai tuttu nteru. La fìmmana ca canta, ole una buona suocera/ ora che suo- nannu e più./ Nazzu, nazzu, naz- un anno e più./ Nazzu, nnazzu,lu sona cera son diventata,/ non trovo zu,/ ca è tantu beddhru ci me lu maritu, e l’ommu ca passeggia, nnazzu, /che è tanto bello che me La fìmmana a ttiempi bbed- è nnamuratu. 14-Quattru cosce intru lu una nuora che mi piaccia. fazzu,/ lu vitine le zitelle/ e se lulettu/la pendaglia e lu piffaret- ne faccio,/ lo vedono le zitelle/ e da, se rricorda a vigna a menzu portane mpalazzu. se lo portano in palazzo.tu,/tutta la notte battaglia bat- Nnazzu, nnazzu, nnazzu/ Nazzu, nazzu, nnazzu,/ la chiazza, e ole cu sse passa va- La fìmmana ca nu vitte maitaglia/ lu piffarettu e lla penda- Nota: la paparina ed il lapaz- gnuncedda. lu mare, quannu lu vitte, disse la paparina cu lu lapazzu/ la paparina col il lapazzo/ la mam-glia. mamma la cucina/ lu lapazzu e ma la cucina/ il lapazzo e la pa- zo sono tipi di verdure spontanee ca è ppiscina; quando vitte le 15-A lle zzite primarole/li lu la paparina./ None, none, none,/ parina./ No, no, no,/ non è uomo che si raccolgono nei campi spe- La fìmmana a ttre ccose ole varche navicare, disse ca suntuminti ca li dole/ma dopu li lài nu nè ommu bbascia a fore,/ è per andare nei campi,/ è uomo da cialmente dopo la pioggia. criduta: se nun mangia, aè man- ale de caddina.misu/ se sentene am paradisu. ommu cu stescia a casa a fore/ stare a casa,/ nei campi ci vada giatu; se partorisce, era prena; (Soluzioni: 1 chiave; 2 bot- cu mmanna nu servitore./Nella, il servitore./ Nella, Nella, Nel- Ncera nu Re/ ca mancia- se more, era malata. Fìmmana ca te stringe, tetiglia; 3 chiave; 4 cavatello; 5 Nella, Nella,/ ci te ziccu te minu la,/ se ti prendo ti butto a terra,/ va chiù di me,/ manciava pane nganna e te finge.camicia da notte; 6 impasto di nterra/ te minu ventri susu/ te lu ti metto a pancia in su,/ e ti do e casu,/ veni quai ca te tiru lu Fìmmana bbedda de natura,farina; 7 scure e legna; 8 croce mozzicu ddhru musu./ E nai, nai, un morso sulle labbra./ Nai, nai, nasu. cchiù trascurata và, cchiù bed- Na fìmmana face na casa, epettorale; 9 impasto di farina;10 nai,/ e nai, nai, nai,/ e nai, nai, nai,/ e nai, nai, nai,/ e nai, nai, Cera un Re,/ che mangia- da pare. nna fìmmana la strusce.pene; 11 zipolo; 12 bugia; 13 Nella/ ci te ziccu te minu nterra,/ Nella,/ se ti prendo ti butto in ter- va più di me/ mangiava pane eorologio; 14 allattamento; 15 lu beddhru te lu musu,/ te lu min- ra,/ quello dalle belle labbra,/ lo formaggio /vieni qua che ti tiro Fìmmana bbedda, mai pua- Fimmana ca nu li codda luanello nuziale. tu ventri susu./ Nanna ò, nanna metto a pancia in su./ Nanna oh, il naso. redda . faticare, perde lacu e ppuru lu
  • 17. 17 I CANTI DEI PESCATORI Nazionale Dopolavoro di DI GALLIPOLI Gallipoli nel 1934 "Canti Una documento importan- folcloristici eseguiti nel loro te della canzone dialettale costume tradizionale dai è il testo edito dallOpera pescatori di Gallipoli". Si può andare oltre la pizzica? La risposta nei quadretti di Mino De Santis Il successo meritato della pizzica che viene considerata ormai la colonna sonora di tutte le cartoline del Salento e viene Cantare il dialetto stato in passato così, ma adesso non più, lo era soprattutto per tutta quella produzione sponta- nea che nasceva e si rinnovava a conosciuta e ballata dappertutto, ha messo un po in ombra la pro- duzione della canzone popolare dialettale leccese e salentina. Negli ultimi tempi, però, prima e il suo mondo seconda delle occasioni: nascite, innamoramenti, morti, ecc. La musica popolare in vernacolo, infatti, e non solo quella salentina è legata alle sommessamente, poi accompa- gnata da un consenso sempre crescente è venuta fuori la voce e la produzione di Mino De San- tis, di Tuglie. con grande stile culture regionali e sub regiona- li, espressione di quella società agricola che allo stato “origina- le” in realtà è rimasta soltanto in pochissimi casi. Il processo di Il successo del suo "Scarca- industrializzazione da una parte gnizzu" oltre ad essere una testi- e dall’altra una non accettazio- monianza della qualità di un ap- ne e difesa delle proprie origini proccio singolare al dialetto, si hanno tenuto ai margini tutta pone come un punto fermo nel una produzione musicale spon- percorso della canzone popolare tanea. Per fortuna le tracce non salentina. D’ora in avanti chi si si sono perse e negli ultimi de- accingerà a scriverne la storia cenni il recupero delle tradizioni dovrà fare i conti con lui e con popolari, tra cui quella musicale la sua produzione. occupa un posto importante, ha E non è questione di una permesso di definire un quadro voce che al primo impatto ti completo dei generi. È una pro- costringe a “sentire” non solo duzione variegata che compren- con le orecchie, è quella fusio- de ninne nanne e canti funebri, ne inscindibile e necessaria tra serenate e mattinate, storie e musica e testo che si scambiano leggende in musica mille volte dignità non prevalendo l’una rinnovate dalla fantasia e dalla sull’altro. Se poi uno coglie le sapienza di chi le cantava. Una contaminazioni musicali con caratteristica infatti di questa De Andrè, Paolo Conte e Capos- produzione è l’improvvisazione sela, intervengono subito i temi per cui i testi sono soggetti adnon di serie Bperché confrontata con forme di le facili rime che i bambini dei testi a richiamare l’attenzio- ne e a far drizzare le antenne. Nei suoi testi il dialetto acquista tutta la forza de- scrittiva a volte di Mino De Santis, lultimo lavoro si intitola "Scarcagnizzu" Scioglilingua un continuo e diversificato ri- uso. Di alcuni canti, per esem- Sutta ttre ppizzi mmenzu/de materazzu/nc’era ttre stozzi e mmenzu/de capi de canna a mmazzu. pio, rimane solo l’idea originale, il nucleo che viene poi ripresoespressione più controllate e ri- mandavano a memoria sulle gi- situazioni e realtà e adattato alleflesse. Ora tutta questa produ- nocchia dei nonni, le canzoni, le preghiere in cui ogni tanto, de- passate, ma che sono metafore del a prova Lu sìnnicu de Tricacci/ sciu a Llecce cu ccatta lacci./Disse lu sìnnicu de Llecce /a quiddu de Tricacci:/a Tricacci nu nc’è circostanze e ai tempi diversi. Sizione popolare, immediata, formato, appare il latino.che per tanti anni è rimasta sulpiano della tradizione orale e In questo numero ferrago- stano vogliamo far sorridere, presente. Non cè no- stalgia, né rim- di memoria lacci,/ ca veni a Llecce cu ccatti lacci?/ tratta di una pro- duzione traman- data oralmente diche comprende filastrocche,proverbi, modi di dire, cunti, vogliamo offrire un po di legge- rezza con composizioni che co- pianto del passato e delle sue tradi- e resistenza Sutta pilizzi, pilazzi, pilazzi/ Nc’è nna vecchia ca llava li lazzi./Llava le pezze, llava li lazzi /sutta pilizzi, pilazzi, pilazzi. cui non si cono- scono gli autoripreghiere, leggende, canzoni, munque sono nate in tempi non zioni. La denun- perché il ruolosale alla ribalta, all’attenzione certi facili e che di quei tempi cia, che non è un più importanteprima degli stessi salentini e costituiscono a volte lo spec- tema molto frequentato dalla era di chi cantava e adattava i te-poi degli altri e diventa motivo chio, a volte levasione, la fuga. canzone salentina, si carica in sti. Accanto alla tradizione piùe occasione di riconoscimento Continuando il discorso ini-e di identità. Sono considerate ziato con i soprannomi con cui lui di ironia che è tanto più fe- roce quanto più viene espressa L’arbe schiettamente popolare cè la canzone d’autore leccese la cuiespressioni popolari del folk- vengono individuati gli abitanti con leggerezza. Ma appunto per nascita ha una data, il 1921, unlore e costituiscono un genere dei nostri paesi, torniamo a ri- questo colpisce di più. Certe ote ci me disciutu chiù presto la matina cantante, Tito Schipa, una can-letterario a sé, “opera di arche- proporre il dialetto e a parlarne Nel suo canto anche alcuni e m’azzu a ll’arbe e sentu lu caddu e la caddina zone "Quandu te llai la facce laologia culturale”come la defini- condividendo, però, quello che toni duri della lingua diventa- e bisciu ‘mmienzu ll’arbuli lu sole ci spuntidda matina" che insieme a "Arcu tesce Donato Valli. Il fatto stesso, affermava Nicola de Donno, il no dolci e il dialetto, che non è e sentu l’acquatina an facce ci me nzidda; Pratu" è diventata l’inno dellaperò, che questo patrimonio sia poeta magliese che ha portato quello di un singolo paese ma è quando li pecurieddi se nd’essane zzumpandu cosiddetta leccesità. Ma non sipassato dall’oralità alla scrittura la poesia dialettale ai massimi quello generalmente salentino, d’intra ‘lli curti e schiamane, parieddi,e bane cchiandu può dire che la canzone portatameditata, quindi frutto di una livelli. “Bisogna tornare ai dia- si apre facilmente il varco alla la mamma ca ole lu ‘llattane e, grande Diu, cu biti in tutto il mondo da Schipa ab-pur minima consapevolezza letti, e non, comè ovvio, sullala comprensione anche di chi non a nu momentu l’acchiane zzumpandu li pariti, bia origine salentine perché si saespressiva, la pone nell’ambito di un affidarsi al mito illusorio è di queste parti. D’altronde non e lu ruezzu canta de susu ‘lli scrasciali con certezza che non c’è regionedella letteratura popolare. e antistorico del selvaggio, ma ascoltiamo con piacere il geno- e l’acquatina fridda se scotula de le ali italiana in cui una Nina, Ninetta Il menu è ricchissimo: la con una speranza e un proget- vese di De Andrè? e s’aprene le rose, spunta lu gersuminu o Rosa o Maria non venga invi-creatività e l’interpretazione to di recupero storico di valori Va ascritto anche un altro e tuttu quantu vidi te pare nu sciardinu, tata a non buttare l’acqua condella vita quotidiana nei prover- comuni!” Nessun rimpianto, merito alle canzoni di De Santis: tantu jeu stessu, crideme, me mangiu lu cervieddu cui si lava al mattino.bi capaci sullo stesso argomento nessun mito, nessuna rivendica- il superamento di quello che è e dicu, ma ci ha fattu stu mundu tantu beddu? Ora cè"Salentu"di De San-di registrare “saggezze” diverse zione che non sia quella di una ormai un luogo comune cioè che tis, una nuova "cartolina". Cèe contraddittorie, la tradizione identità che passa anche attra- la canzone dialettale sia espres- Nicola Patitari sempre il sole, il mare, il vento,antica dei cunti, le filastrocche, verso il dialetto. sione delle classi subalterne. È ma cè altro, tanto altro. MDL Nicola Patitari (1852- 1898) nato a Alezio, discendente da unantichissima e nobile famiglia caduta in disgrazia sotto idiscitale Borboni. Pubblicò molte poesie raccolte in due volumi editi nel 1892 e 1898. Fimmana ca nu ssente apprima uce, segnu ca lu discor-so nu lli piace Una, ddoi, ttre,/ a Pippina Fimmana e focu olene mpiz-zacati face u cafè/ e lu face de cioc- colata/ a Pippina staje malata./ Staje malata cu ddolori/ Scià Giochi e conte per divertire i bambini chiamati mesciu Pippi;/ Mèsciu to il palmo aperto il dito indice. cavallu de lu papa/quante corne (Conta ad "esclusione" di La fimmana è comu la scar- Intanto la nonna strofinava il tene la crapa?/“Due"/Tre issi chi veniva indicato per ultimo.pa: quannu te va comuda, sà Pippi sta allu furnu,/sta sse rro- dorso della stessa mano con l’al- tittu/lu cavallu me lu nfittu,/ lu I bambini si mettevano in cer-fatta vecchia ste nnu cutugnu;/lu cutugnu se cavallu de lu papa/quante cor- chio e il capo, recitando la con- tra, e recitava la filastrocca, alla bruciau/ Mèsciu Pippi se scu- fine della quale chiudeva rapida- ne tene la crapa?/Tre/Tre issi ta, li toccava con lindice, uno Fimmana e jentu, cangiane lacchiau. mente la mano aperta cercando tittu...(la nonna faceva sedere per uno. Chi veniva indicato perogni mmumentu (I bambini la recitavano in di afferrare le dita dei bambini. il bambino sulle ginocchia e, ultimo doveva uscire dal gioco). girotondo; poi, alla conclusione, Chi veniva preso, doveva starse- imitando l’andatura del cavallo, Fimmana maritata da tutti è si sedevano di colpo per terra) ne buono per tutto il gioco, con recitava la filastrocca aumentan- Spingula china/farmaci-rispettata la testa appoggiata sulle ginoc- do sempre il numero da indovi- na/cima cimante/fienu filante/ Ddarlampa, ddarlampa/se chia della nonna). nare). don Nicola/spata nova/ciucciu La fimmina timurata, po chiove scampa/ scampa, furtu- palummu/spezza lu chiummu/stare sula intra narmata na,/zzìccamene una. “Una” issi tittu,/lu ca- Pìzzuli, Pìzzuli de Martina./a chiummu chiumminu/essi fori/ (La nonna teneva la mano vallu me lu nfittu,/lu cavallu cavallu te a rescina,/a rescina è Giuvanni e Ninu. La fimmana villana, quannu aperta con il palmo rivolto verso de lu papa/quante corne tene sciuta a Spagna,/pè ttruvare a (Testi tratti da "Tesori som-se vite amata, face la superbiusa il basso. Tutti i bambini, che le la crapa?/“Una”/“Due” issi castagna,/a castagna e a nuced- mersi" a cura di P. Mazzotta e stavano intorno, mettevano sot- tittu,/u cavallu me lu nfittu,/ lu da/essi fore ca si chiù bbedda. M.C De Mitri).
  • 18. Casarano 18 -24 agosto 201118 DURANTE E BATTILOTTI conferma di Sancesario, la squadra classe 1978 , alto 196 cm è nato in ALLA FILANTO VOLLEY del presidente Ratta si assicura la provincia di Vicenza e ha militato La Filanto Volley Casarano può presenza di due schiacciatori di in numerose squadre. Due atleti che contare su due altri atleti di sicuro prestigio, Stefano Durante e Andrea renderanno la Filanto Volley Ca- successo. Dopo Musardo, Poligni- Battilotti. Il primo è di Nardò. sarano protagonista della prossima no, Ponzetta, Mastropasqua e la classe 1984, alto 194 cm; il secondo, stagione nel campionato di serie B2.Arrivano Ai Giardini “ William Ingrosso”dalla Provincia700mila europer interventi «Non scoiattoli, di Mauro Stefano sono proprio topi» Mettete un parco giochi di topi. Vado a sedermi più in là Nuova vita per l’IstitutoTecnico Industriale “Meucci” di per bimbi. Mettete un angolo per evitare che mi saltino addos-Casarano. La storica scuola d’i- di verde nel cuore di cemento so; mi guardo intorno e voilà:struzione superiore che prepara della città. Mettete la possibilità sotto e intorno ad una panca peral conseguimento del diploma di godere di un po’ di refrigerio pic-nic guizzano e si inseguo-in perito industriale e geometra, nella calda estate salentina. no tra l’erbetta decine di topi.beneficerà, infatti, di un finan- Cosa manca per completa- Sono su “Scherzi a parte”? Maziamento di 700mila euro da re la scena idilliaca? Semplice. che! Sono nei giardini “Williamparte della Provincia di Lecce Solo gli scoiattolini, che sgra- Ingrosso”. Povero William. Gliper i lavori di manutenzione stra- nocchiano delle ghiande sugli hanno intestato una topaia e liordinaria delle facciate e delle alberi. Ma visto che da noi gli chiamano giardini».coperture della sede di viale De scoiattoli non ci sono, perché Giova ricordare che ogniMatteis. Il progetto preliminare non accontentarsi dei loro lonta- La facciata del Meucci che sarà oggetto dei lavori di restauro e manutenzione ni parenti ratti, giacché di que- anno vengono programmati suldell’opera è stato appena appro- territorio cittadino i necessarivato da Palazzo dei Celestini e sti roditori nei giardini William interventi di disinfestazione e Il “Meucci”avràrientra nell’ambito degli inter- Ingrosso ce ne sono in quantità? La denuncia giunge da Sere- derattizzazione. Evidentemente,venti per l’edilizia scolastica tutto ciò non è sufficiente.programmati dall’ente presiedu- na Legittimo, che una sera deci- de di accompagnare la nipotina Resta da dire che anche nelto da Antonio Gabellone per un territorio la presenza di topi èimporto complessivo di oltre 3 al parco e, mentre la bimba si diverte sul dondolo, vede muo- stata notata, specialmente sullamilioni di euro per l’anno 2011. L’intervento prevede, tra versi qualcosa tra gli alberi. «Mi costa. Ma in questo caso non è una faccia nuoval’altro, anche l’installazione avvicino – spiega - ma non si che consoli troppo il proverbiodi un ascensore per l’abbatti- trattava di simpatici scoiattoli, “mal comune, mezzo gaudio”mento delle barriere architet- né di sveglie marmotte; bensì ANtoniche. «Con questi lavori,che completano un precedenteintervento per la messa in si-curezza dello stesso Istituto già conseguimento del diploma in come primo classificato e Da- Il Meucci è anche scuolaultimato lo scorso anno, sarà Elettronica ed Elettrotecnica, vide Pastore si è qualificato al accreditata al conseguimen-restituita dignità alla struttura Informatica e Telecomunicazio- 44° posto tra gli 80 ammessi to ed al rilascio della patenteesterna e migliorata la vivibili- ni, Meccanica, Meccatronica ed alla prova nazionale. Il Meuc- Europea per l’uso del Com-tà complessiva degli ambienti Energia, Costruzioni, Ambien- ci partecipa alle Olimpiadi di puter (Ecdl) ed organizza conscolastici» dichiara l’assesso- te e Territorio. I suoi studenti informatica dal 2005 e per ben successo corsi di preparazionere all’Edilizia scolastica della hanno preso parte di recente cinque volte su sei si è qualifi- destinati anche a utenti esterni.Provincia Massimo Como. alle gare nazionali di Informa- cato per le Olimpiadi nazionali L’Istituto è, inoltre, sede La scuola diretta dal pro- tica e di Matematica con buoni e può vantare ben 2 medaglie di di una Cisco Local Acca-fessor Virgilio Manni ha due piazzamenti. Nell’anno appena bronzo vinte rispettivamente da demy e ciò consente di usu-sedi, in viale De Matteis ed trascorso Lionello Piccinno ha Tiziano De Matteis nel 2005 e fruire dei relativi program-in via Pendino, e permette il superato le selezioni regionali da Tommaso Adamo nel 2007. mi e relativa certificazione. I giardini intitolati al sindaco Ingrosso, prematuramente scomparso Marrella, “Aria Nuova” e “Idee insieme” preoccupati per le finanze dell’ente «E le casse comunali?» Qual è lo stato di salute delle casse comu- nali? A chiedere lumi al commissario Gio- come macchia indelebile nella storia di Casarano, le cui nefaste conseguenze rica- vanni D’Onofrio sulla situazione economico- drebbero, incolpevolmente, sulla comunità finanziaria dell’ente è Giampiero Marrella a casaranese». La richiesta nascerebbe anche nome dell’ex gruppo consiliare del Pdl. dall’allarmismo creato dalla voce circa «La gravissima situazione economica e fi- una presunta volontà del commissario di nanziaria del Comune, ribadita pubblicamen- rassegnare le dimissioni; voce prontamen- te più volte dal commissario e confermata an- te smentita dall’interessato. Ma chi vuole che dai pesanti rilievi formulati dalla Corte dei vederci chiaro non è solo il Pdl. Anche il Conti, ci porta responsabilmente – dice Mar- movimento «Aria nuova» e l’associazione rella - a chiedere ufficialmente e con urgenza «Idee insieme» hanno avanzato al commis- un incontro attraverso il quale si possa cono- sario la richiesta di un incontro pubblico scere la situazione del bilancio comunale». sullo stesso argomento. «Sollecitiamo – di- Giampiero Marrella, Antonio Gatto e Lu- cono i responsabili di “Idee insieme” - asso- igino Bartolomeo spingono verso un incon- ciazioni, partiti e semplici cittadini affinché tro chiarificatore. «Tale richiesta – aggiunge sottoscrivano insieme a noi un pubblico l’ex capogruppo consiliare del Pdl - nasce appello che sarà protocollato all’attenzione allo scopo di individuare l’eventuale esistenza del commissario. Questo perché i cittadini di misure immediate, concrete e realizzabili, essere informati sul merito e sui metodi idonee a scongiurare la dichiarazione di dis- adottati da chi ha avuto la responsabilità diPiazza D’Elia; a destra l’ingresso del Palazzo dei Domenicani sesto finanziario che, certamente, rimarrebbe governare negli ultimi 15 anni».Sel, le primarie Quest’anno alla Virtussono indispensabili ci si abbona col cuore Le primarie? Uno strumento democratico Aperta la campagna abbonamenti della Virtusindispensabile. Sel ha le idee chiare a proposito. Casarano con un nome che è tutto un programmaUna coalizione di centrosinistra degna di questo “Abbona-cuori” a indicare che l’adesione va al dinome non può prescindere dal coinvolgimento là del costo dei biglietti. L’abbonamento per le 17dell’elettorato. «Le primarie – argomentano i re- gare casalinghe costerà, per le poltronissime, 150sponsabili di Sel – sono uno strumento democrati- Il voto delle primarie, «uno strumento di democrazia» La Virtus impegnata negli allenamenti euro (ridotto 50), 80-35 euro per la tribuna ovest,co indispensabile per esprimere una preferenza su 70-35 euro per la tribuna est, 60-30 euro per lequali debbano essere i programmi politici, prima de il nostro voto. E se questa esigenza è molto sen- società di piazza Nazario Sauro, dalle 17 alle 20.ancora di stabilire chi debba essere il leader più tita a livello nazionale, nelle piccole realtà locali due curve. Quest’anno sarà aperta la curva sud: C’è una novità importante. La Virtus Casarano fi-capace ad attuarli. Solo in questo modo inizierem- come quella casaranese essa diventa necessaria, vi si potrà accedere con un biglietto da 10 euro nora associazione sportiva dilettantistica diventamo ad accantonare la tanto vituperata propensione come vero strumento di reale democrazia parteci- per le poltronissime e da 5 per le curve. Riduzioni società sportiva Chi sottoscrive un abbonamento,alla delega che ci ha contraddistinto negli ultimi pata. Occorre individuare un percorso condiviso e previste per gli ultra65enni e per i ragazzi fino ai quindi, manifesta l’adesione ad un progetto che vaanni e solo così responsabilizzeremmo chi richie- supportato dalla maggior parte dei partiti». 14 anni. Ci si può abbonare presso la sede della al di là dello sport.
  • 19. 18 - 24 agosto 2011 Casarano 19 ANCORA lavoratori in nero. L’imprenditore dalla data in cui gli operai avevano LAVORO NERO ha già provveduto a regolarizzare dichiarato di essere stati assunti. Casarano I Finanzieri della Te- fiscalmente la posizione lavorativa L’impiego dei lavoratori in nero è nenza di Casarano hanno indivi- dei dipendenti “in nero” ed ha ver- punito con una sanzione ammini- duato un’azienda tessile con sede sato allo Stato le relative ritenute strativa da 1.500 a 12.000 euro per nella periferia di Ruffano con otto non operate e non versate a partire ciascun lavoratore. Commemorazione di Marcinelle e gaffe di Alberto Nutricati La memoria non sembra es-sere il forte dei casaranesi e così, Nessuno si ricorda memoria e quello che ha fatto? Con il silenzio?». L’appunto è rivolto non al di Lucio Parrotto commissario, che si è dimo-a distanza di pochi mesi dalla strato sensibile alla memoriascomparsa di Lucio Parrotto, dell’emigrazione e consapevolefondatore del museo del mina- dell’importanza del museo deltore e minatore egli stesso per d’Onofrio ha tenuto un discorso le nota stonata. minatore, ma «a tutte quelle per-un trentennio, nessuno si ricorda «La commemorazione è fi- sone che hanno conosciuto didi menzionarlo nel corso della molto sentito sul sacrificio degli L’ingresso del italiani che morirono a Marci- nita – aggiunge la Margapoti – e Museo del Mi- persona il signor Lucio Parrottocerimonia in memoria delle 136 nelle e in tutte le miniere, e sulla nessuno ha nominato il signor natore. Sopra e che sanno bene cosa ha fatto».vittime italiane di Marcinelle. «L’8 agosto – dice Ilaria sicurezza nel lavoro, tema che Lucio Parrotto, ex-minatore del Lucio Parrotto, «Non servono – conclude - ancora oggi è purtroppo argo- Belgio anche lui, che ha passato fondatore, tanti onori o cerimonie per met-Margapoti, responsabile del sito scomparsowww.salentoexplora.it - si è te- mento bruciante e d’attualità. trent’anni nelle miniere ed è ve- ad aprile tersi in pace la coscienza. Nonnuta nella cappella dell’ospeda- Successivamente, un esponente nuto a mancare improvvisamen- servono medaglie o fiori o atte-le di Casarano la messa in ricor- del circolo degli ex-minatori del te lo scorso aprile. Eppure, fino morazione è stato fortemente tante per Casarano, fautore del stati. Ma non è giusto neanchedo delle vittime di Marcinelle. A Belgio ha tenuto anch’egli un all’anno scorso, questi discorsi voluto da lui e lui in prima per- gemellaggio con Charleroi e rimanere in silenzio. Sarebbeseguire, la commemorazione si discorso su Marcinelle, gli emi- nell’ambito delle commemora- sona si è battuto per farlo rea- Manoppello, fondatore del mu- bastato che qualcuno, da quelè spostata davanti al monumen- granti e il lavoro nelle miniere». zioni li aveva sempre tenuti lui. lizzare e per raccogliere i fondi seo del minatore, che ha scritto palco, con sincero affetto avesseto del minatore, dove il com- Insomma, tutto da copione, Eppure, il monumento davanti necessari. Parrotto era una per- una pagina di storia del paese. È fatto il suo nome. Magari, saràmissario prefettizio Giovanni tranne una non certo trascurabi- al quale si è tenuta la comme- sonalità estremamente impor- così che Casarano onora la sua per il prossimo anno…».Sull’onda della commozione e partecipazione popolare, nasce un movimento spontaneo per l’imprenditore Intitolare una piazza o unastrada a «Mesciu Ucciu». Laproposta, lanciata sul più notodei social network, Facebook, èchiara e semplice: ricordare An-tonio Filograna, il fondatore del- Vola la proposta su Facebookla Filanto scomparso lo scorso 7agosto, dando il suo nome ad unluogo pubblico che ne conserviperennemente viva la memoria. Con questo preciso obiet-tivo, il cittadino Pino Monte-doro ha creato su Facebook un «Una via per Mesciu Ucciu»apposito gruppo che, nel giro diun paio d’ore, contava già 170membri. Non tutti, però, sono d’ac-cordo sulla proposta. È il caso diLory De Donno che sembra nonavere dubbi nel sostenere che cisiano «personaggi più importan-ti di mesciu Uccio Filograna». «In fin dei conti – scriveLory De Donno – era solo unimprenditore come tanti altri».L’affermazione, ovviamente,non poteva non suscitare le ac-cese reazioni degli altri membridel gruppo. È il caso di FabioCasto che esprime tutto il suo Persone in attesa del passaggio del feretro«disappunto». «La persona in questione – con nessuno, si lascia andare adscrive Casto - non è il classico un messaggio di apprezzamentoimprenditore, ma colui che ha «Ha alimentato il senso del tipo «Grande mesciu Ucciu. Grande persona e imprenditore.retto le sorti di generazioni difamiglie. Ha portato ottimismo di appartenenza Sono fiera di averlo conosciu- Altri momentinella vita delle persone e fatto al territorio e a Casarano» to». Intanto, iniziano a giungere del funerale dinutrire un forte campanilismo le prime proposte. «Mi verrebbe Antonio Filogra-e senso di appartenenza al terri- naturale – dice Enzo Schiavano na, il ciabatti-torio, alla città di Casarano e a - di intitolargli il viale principale no diventato zioni di imprenditori. Ha por- della zona industriale». imprenditore.mezza provincia. Solo a Patù so- Sopra il corteosteneva 5mila famiglie, per non tato un tenore di vita regolare, «Con tutto il rispetto per funebre davantiparlare di Casarano, proprio nel garantendo stipendi tredicesime alcuni personaggi della nostra alla prima sedeperiodo di migrazione verso un e quattordicesime a tantissime storia – ribatte Pino Montedo- della Filanto e,“mondo nuovo” chiamato Sviz- famiglie per far sì che potessero ro - ma mi verrebbe in mente qui accanto, allo crescere e istruire i propri figli». di cambiare il nome ad alcune stadio.zera o Belgio. Lui ha dato esem- Ovunque follapio, esaltando il potenziale della C’è anche chi, come Loreda- piazze, tipo Nazario Sauro». partecipenostra terra e creando genera- na Stefàno, senza polemizzare AN Il re del calzaturiero fu anche protagonista nel calcio professionistico, con Miccoli, Corvino ed altri di Pasquale Marzotta C’è il marchio di AntonioFilograna nel calcio nel ruolo di Dal suo rossazzurro spuntarono talenti metà degli anni ‘80 dallo Scor- tà dopo pochi giorni nel Salento. tano. Un Casarano che ha visto passare bomber come Mino Francioso (passato poi al Lecce“scopritore”. rano (Promozione) per dargli Il settore giovanile casarane- nella scalata dalla C1 alla serie Dalla scalata nei professio- le chiavi dei progetti tecnici del se è stata una scuola di calciato- A) o quel Paolo Orlandoni, chenisti partita dal 1978 sino ad suo club. ri, che già da giovani hanno pre- da terzo portiere dell’Inter haapprodare in C1 dopo soli tre Tra i talenti sbocciati nel Ca- so le strade di altri club come i conquistato nella scorsa stagio-anni, passando dalla lunga mili- sarano di Filograna vi è il gran- passaggi di allora di Alessandrì, ne i cinque titoli. Una panchinatanza nella terza serie nazionale. de Fabrizio Miccoli, “lu Mara- D’Autilia e Sabatini alla Prima- importante che ha visto ancheIn questa avventura l’imprendi- dona” di San Donato, cresciuto vera dell’Inter diretta allora da l’arrivo dalla Primavera del Mi-tore calzaturiero, alla guida del nelle giovanili e poi affermatosi Marini. Mentre hanno esordito lan di Maurizio Viscidi, seppurCasarano, ha anticipato un po’ sui campi di C1 come il “Roma- in prima squadra giovani talen- senza risultati di rilievo.tutti sui programmi calcistici di rio del Salento”. ti come la punta di Monteroni Ma ora quel tecnico è il pri-allora. Come quelli di puntare E pensare che per poche set- Massimo Manca (con Fabrizio mo collaboratore di Arrigo Sac-su un vivaio e nello scegliere timane proprio nel vivaio casa- Miccoli formava la coppia nelle chi nella supervisione tecnicaun direttore sportivo valido dai ranese, voluto da Corvino con l’ giovanili e poi in C1) ed il difen- delle giovanili azzurre.dilettanti. avallo di Filograna, hanno mi- sore salentino Antonio Calabro, Non solo, quindi, potenzia- È stato proprio il fondatore litato tanti giovani talenti come che dopo aver girato nei campi lità economiche. riconosciute dadel Gruppo Filanto a “scopri- Miccoli ed anche quell’Antonio della C1 per diversi anni ora si tutti. Antonio Filograna ha sor-re” il direttore sportivo Pantaleo Cassano giunto dalla Pro Inter di ritrova nel club casaranese di preso nel mondo del calcio perCorvino, che lo prelevò quasi a Fabrizio Miccoli Pantaleo Corvino Bari e poi rientrato nella sua cit- Ivan De Masi da leader e capi- intuito e stile.
  • 20. Casarano 18 - 24 agosto 201120 SCONTRO TRA di cilindrata, ricoverati in un primo 16enne - medicata nella stessa notte CICLOMOTORI momento presso l’ospedale “Vito presso l’ospedale “Ferrari” per graffi Migliorano le condizioni dei due Fazzi” di Lecce in prognosi riserva- e contusioni. I carabinieri sono al la- motociclisti che sono entrati in ta. Una 31enne di Casarano ed un voro per cercare di appurare l’esatta collissione nei giorni scorsi nelle ore 17enne della stessa città i protagoni- dinamica dell’incidente. La 16enne notturne, alla guida di scooter 50 sti, con un terzo ferito - una ragazza era parente degli altri due.Con sospetta Fuoco a Lido Conchigliepuntualitàdi nuovo fiammeper 4 giorni di Mauro Stefano Con sospetta precisione è ri-tornato anche quest’anno l’incen-dio alla Vora di Casarano. Sono or-mai tre anni che le fiamme tornanoa divorare la vegetazione dei baci-ni di lagunaggio del depuratore co-munale per cause che difficilmen-te possono definirsi accidentali. L’incendio del giovedì pre- Ci sono volute nove ore,ferragostano ha ricalcato quanto numerosi automezzi dei vigi-accaduto nello stesso giorno di un li del fuoco, i volontari dellaanno fa quando però la direzione Protezione civile e un canadairdel vento avvolse la città di una Qui e sotto, immagini dell’incendio ultimo: stesso spettacolo in questo periodo negli ultimi tre anni decollato da Vibo Valentia perdensa coltre di fumo nero ed in r avere ragione dell’incendio di- Brucia Vora, bruciamolti furono costretti a recarsi in vampato nel pomeriggio delospedale per principi di intossi- 11 agosto sul costone posto allecazione. In quell’occasione si lot- spalle della montagna spaccatatò contro fuoco e fiamme per sei in località Lido Conchiglie.giorni. Nulla di tutto ciò è accadu- Lo scenario che si è pre-to questa volta, ma solo grazie al sentato all’indomani richiamavento di tramontana che ha dirotta- Fuoco. Nessun risultato ha, infatti, le sembianze di un paesaggioto il fumo verso le vicine Taviano, prodotto l’intesa firmata a Bari lo lunare e nulla ha più a che ve-Melissano e Racale spingendosi Racale, dere con quella che fino al 10 scorso novembre tra Regione esino ad Ugento e poi Matino. Per agosto era una delle più rigo- Comune per l’avvio dei corsi di gliose pinete dello ionio.il resto è stato necessario l’inter-vento dei Fire-Bass della Prote- formazione per un distaccamento Il risultato finale è avvilen-zione civile, che hanno lanciato di volontari da più parti ritenuto, te: qualche ettaro di vegetazio-dall’alto l’acqua prelevata dall’A- comunque, insufficiente. Un di- ne rara andato completamente staccamento di effettivi è stato pre- avuto vita facile nel propagarsidriatico, così come dei Vigili del ed irrimediabilmente in fumo. con forza tra la fitta vegetazio-Fuoco di Gallipoli e della Prote- sente fino al 1981 per poi ritornare L’incendio ha interessato (ma su base volontaria) nel 2004 ne e gli arbusti. Sulla bocca dizione civile di Casarano e Matino Matino. tutta la parte sovrastante LidoPer due giorni è rimasta chiusa con sede presso la zona industriale. Conchiglie e si è spinto fino al tutti la classica domanda di cir-al traffico anche la Provinciale Da segnalare come l’incendio territorio di S. Maria al Bagno costanza: dolo o incuria? Certoper Taviano all’altezza del primo di Ferragosto stia diventando un di Galatone. le fiamme non nascono da solerondò della nuova tangenziale. pericoloso cliché per Casarano. Almeno due i punti da cui in compenso le piante rare di- L’incendio, durato quattro Oltre alla Vora, nello stesso perio- le fiamme sarebbero partite. strutte da 9 ore di fuoco diffi-giorni, ha riproposto per l’ennesi- do ma nel 2008, le fiamme arriva- Complice il forte vento di ma- cilmente potran- no riscrescerema volta l’esigenza di avere in cit- rono a lambire le case in contrada estrale che ha soffiato per tutta sulla già martoriata Montagnatà un distaccamento dei Vigili del Petrose, nella zona del Canalone. la giornata dell’11, il fuoco ha spaccata. LS RIMEDI DA TROVARE Per liberare almeno per le feste patronali, così legate alla tradi- zione ed alla cultura di un luogo, le mani agli enti pubblici, la Provincia prova ad allentare i divieti imposti da TremontiLe tradizionipopolari vannotolte dai divieti«Salviamo le feste patronali»iniziativa corale della Provincia Il divieto di sponsorizzazioni di feste, manife-stazioni, iniziative anche promozionali scattato dadicembre scorso col provvedimento del ministroTremonti, ha messo in ginocchio gli organizzatoridei vari festeggiamenti ed in crisi gli amministra-tori pubblici, costretti a dinieghi piuttosto dolorosie in fondo poco motivati anche davanti a rassegnee iniziative di sicuro richiamo religioso, civile,mondano, con relativo ritorno per tutto il territo-rio interessato. Casi si sono segnalati da Gallipoli(Carnevale storico, Premio Barocco, Santa Cristi-na), a Casarano, Alezio, dovunque ci sia almenouna festa patronale. Tra i movimenti in atto per cercare una piùsopportabile restrizione, va segnalato il documen-to votato all’unanimità dal Consiglio provinciale il documento verrà trasmesso all’Anci e all’Upi,per iniziativa del consigliere Mario Pendinelli, affinché sostengano l’iniziativa, ed a tutti i par-fatto proprio dal presidente Antonio Gabellone. lamentari salentini. «L’ordine del giorno mira adL’ordine del giorno è relativo alla promozione e a accendere un faro su ciò che la festa patronale rap-sostegno della “Festa Patronale”, patrimonio del- presenta per le realtà territoriali italiane. Intornola cultura e della tradizione italiana. Il Consiglio alle feste patronali, soprattutto nel Mezzogiorno,provinciale chiede al Governo di promuovere una ruota un mondo costituito dai Comitati, che uni-iniziativa legislativa a sostegno della “Festa Pa- scono tanti volontari, ditte, bande tante espressio-tronale”, ritenendola patrimonio della storia, della ni di artigianato artistico ed enogastronomia loca-cultura e della tradizione italiana. Al contempo, le», ha sottolineato il presidente.
  • 21. NUMERI UTILI TAVIANO Carabinieri: 0833 912300 Guardia medica: 0833 912306 Siamo Polizia municipale: 0833912305; cresciuti Protezione civile: 0833 911472; in appena Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0833 916223 tre mesi fax 914365; Consultorio: 0833 914187 18 - 24 agosto 2011 Pag. 21 Scene di straordinaria crudeltà Una fiocina nella zampa: salvato un cane ESAMINATORI DA SPIAGGIA A sinistra la famiglia Clerici di Roma; qui accanto- Anna Rita, Martina e Luisa: vengono da Caserta. Sotto da sinistra, Antonella Millarte, casertana anche lei, di Rocco Pasca Impazza l’estate e le spiagge Piace l’offerta e Rosario Nitta: convinto ospitesalentine traboccano di turisti.Da Lecce in giù è una continua di grande relax del mare tavianese,frenesia: si balla, si canta, ci si torna addiverte, si fa il bagno e si pren-de la tintarella. È un movimento delle marine ogni estate Il cane curato dal veterinario, con ancora il ferro infilzato nella zampa anteriore destra. Percontinuo, senza soste. Le orededicate al divertimento, in una a sud di Gallipoli fortuna non ne rimarrà tracciagiornata, sono almeno venti. Il Sono giovanissime e il viaggio La crudeltà nei confrontisilenzio e la tranquillità arrivanoa ridosso dell’alba, quando i pri-mi raggi inondano di rosea lucele nostre spiagge. Anche la marina di Manca-versa, con i suoi 800 metri di A Mancaversa nel Salento l’hanno ricevuto dai loro genitori per aver superato l’esame di maturità, classica e scientifica. Confessano che «I ragazzi salentini sono molto degli animali non conosce con- fini. C’è chi, invece di andare al mare, preferisce divertirsi a puntare il fucile da sub verso i cani. È accaduto a Taviano dove si torna e si ritorna espansivi e simpatici. In pochicosta, ha vestito l’abito miglio- nei giorni scorsi quattro giovanire per accogliere i turisti che si giorni ci hanno fatto conoscere tutti i posti». hanno notato, in Via Castelfor-concentrano tutti nel periodo di te, un randagio meticcio di circaferragosto. Sole, mare e tran- La famiglia Clerici, romana, mamma, papà e due figli è ve- 20 chilogrammi e un anno di etàquillità: le vacanze, in questotratto di costa jonica, si ispirano nuta a Lecce per la sua cucina e che si trascinava a fatica sull’a- Parola degli ospitia questo trinomio. Non è molto, per il mare stupendo. La mam- sfalto con una fiocina conficcataper la verità, ma spesso basta ma Ginetta confessa di amare la nella zampa anteriore sinistra.per il turista che si sa acconten- frisa condita col pomodoro e le Una scena raccapricciantetare. Certo, non tutti vogliono e fritturine di paranza, freschissi- che faceva inorridire anche i piùsanno adattarsi a una lunga tran- me e saporite. incalliti passanti.quillità. Molti turisti cercano Chi ha voluto ritornare nel I ragazzi (Stefano Tanisi,anche folklore, curiosità, sagre, Salento, dopo essere stato 10 anni fa, è Rosario Nitta, impie- Simone Longo, Juri Reho e Da-antichità storiche. nilo Manni) lo hanno soccorso Siamo stati in spiaggia con gato, 40 anni del rione San Pa-i turisti e abbiamo raccolto le olo, a Napoli. «Sentivo il desi- e trasportato immediatamenteloro impressioni sul Salento e derio di tornare e di rivedere le presso la clinica veterinaria delsu noi salentini. Giovanni Ardi- bellezze del Salento - ci confida dottor Antonio D’Argento dovegò e Luigi Sambati, due amici mentre prende la tintarella a all’animale sono state prestate ledi Ariano Irpino (Benevento) “Canale delle donne”. Direi che cure del caso. Il medico è riusci-scendono presto in spiaggia, non è cambiato molto da allora, to a rimuovere l’oggetto metal- forse più traffico e i prezzi più lico dalla zampa che, fortuna- alti». tamente, riprenderà la normale Anche due ragazzi freschi funzionalità. Dolore a parte, si maturandi da Caivano (Napoli),Niente sovraffollamenti Angelo Vetrano e Mario Miele, riprenderà presto. Resta peròdiscoteche e svaghi non finiscono di tessere le lodi l’amarezza e lo sdegno per un delle nostre spiagge e del no- gesto atroce e inumano compiu-a poco distanza stro sole. Tutto sommato, ma to in maniera gratuita verso un proprio tutto, Salento e salentini cane indifeso. promossi. APquando c’è poca gente. «Sicco-me il mio amico non sa nuotare Richiamato allo sport attivo anche il 47enne Toni Legittimo e due ragazzi del Casarano: Francesco Melegari e Fabio Colazzomolto bene – è Giovanni a par- È arrivato anche, nel ruo-lare – veniamo in questa spiag-gia attrezzata dove c’è un bravobagnino. Ci divertiamo moltoin spiaggia, leggendo i quoti-diani ed entrando e uscendo dal La Virtus volley riparte lo di centrale, Manuele Luceri , che l’anno scorso ha vestito la casacca del Galatina in B2. Conferme scontate per l’oppo-mare». Antonella Millarte, 25 annidi Caserta, studia Scienze am-bientali all’università “Federico2°” di Napoli, ha accompagnato con Serra, Luceri e D’Urso Sta per iniziare una nuova Nel mentre fervono i pre- squadra in C con ottimi risulta- sto di Martano, Andrea Calò e, per il ruolo di ala, Andrea No- bile. In panchina la squadra ha preferito tenere il trentennela zia in viaggio sullo Jonio. Per stagione agonistica per l’asso- parativi anche per il team dei ti. Sono convinto che quest’an- Luigi Grimaldi e ha richiama-lei è la prima volta che conosce ciazione sportiva dilettantistica, più giovani, è stato confermato no saprà fare ancora meglio». to allo sport agonistico quelqueste spiagge ed è rimasta mol- Virtus Taviano Volley, che, a il tecnico ugentino, Sirio Ni- Veniamo ai nuovi acquisti. campione di Toni Legittimo, 47to colpita dall’acqua limpidissi- giugno, ha visto infrangere il colazzo, da dicembre scorso in Le stelle sono Marco Serra, anni all’anagrafe, ma giovanema del mare. «Non ho mai visto sogno di passare in B2 perden- forza alla squadra tavianese. «È centrale prelevato dall’Ugento e pimpante come un ragazzinoniente di più bello del vostro do ai play off contro la squadra un tecnico bravo e preparato – che ha militato in B2, e l’ala alle prime armi.mare – dichiara Antonella – qui barese di Palo del Colle. assicura Andrea Cacciatore, vi- dello Squinzano, sempre B2, È rientrato in squadra ancheè tutto bellissimo, anche le di- Alla fine del mese di ago- cepresidente vicario ma anima Fabio Giorlando. Si è anche Massimo D’Ambrosio, doposcoteche sul mare». sto riprendono gli allenamenti della squadra di volley – che sa provveduto all’acquisto di un un anno sabbatico per questioni Incontriamo un gruppo di tre nella struttura “Campo di cross- infondere nei ragazzi le giuste palleggiatore dalle buone qua- di lavoro fuori provincia e presiamiche alla caletta di “Manca- corsa campestre” di Parabita Parabita, motivazioni tecniche per af- lità come Asclepio Nicolazzo, pure due giovani dal Casara-versa dei cavalli”: Anna Rita di per almeno due settimane, per frontare al meglio gli avversari. astro del Ruffano in C, e del no Francesco Melegari e Fabio no,Rienzo, Martina Grassia e Luisa poi passare nel palazzetto “Wil- A campionato iniziato, l’anno libero, Roberto D’Urso, vero Colazzo.Didona e vengono da Caserta. liam Ingrosso” a Taviano. scorso, ha saputo guidare la mattatore dell’Alessano in B2. RP Il coach Sirio Nicolazzo
  • 22. Taviano 18 - 24 agosto 201122 SALENTO FLOWER Puglia e la Provincia di Lecce, in l’arte floreale, la musica, pietanze e HAPPENING collaborazione con i volontari del vini locali. La direzione artistica per L’assessorato alla servizio civile e con l’associazione l’arte floreale è stata di Rosa Tea; Promozione”Taviano città dei “Salentflor”, ha organizzato la ma- per gli eventi musicali vi è stata la fiori”con il patrocinio della prote- nifestazione SalentoFlower Hap- supervisione del professore Maurizio zione civile nazionale, la Regione pening, i cui protagonosti sono stati Borrega. Dal soggiorno superprotetto nella Masseria del Pizzo alla palestra di Taviano Astrid del Belgio, relaxLa spiaggia di Mancaversa e palestra per New York di Carlo Pasca mancare: la Maratona di New York in programma tra tre mesi. Il 2011 è davvero l’anno del- Giunta nel Salento ha trovato a le principesse, delle regine, dei Taviano la Action Sport CentroL’“avventura” di alcuni turisti, durante la doccia grandi casati europei. Dopo il Fitness del prof. Rodolfo Anto- matrimonio di William e Kate, naci il luogo ideale dove svolge-«Non ci credevamo dopo quello di Alberto di Mo- naco con Charlene, ora anche il Salento può vantare una pre- senza nobiliare nella calda esta- te in corso. Da qualche giorno, re i propri allenamenti. «La prin- cipessa si allena con una tenacia davvero invidiabile – afferma Antonaci – a dimostrazione delma erano topi» fatto che l’età non è importante infatti, ospiti di Masseria Pizzo anzi, l’attività fisica combatte sono Astrid, principessa del Bel- l’invecchiamento». La princi- gio, secondogenita di re Alberto pessa Astrid si concentra sulla II del Belgio e di Paola Ruffo corsa, esercizio fisico che aiuta di Rocco Pasca zione. È stato un attimo e sono di Calabria. La principessa è a raggiungere un ottimo livello spariti». nel Salento in vacanza insieme di benessere psicofisico. «La In piena estate ferragostana Lo studente aggiunge anche al marito, l’arciduca Lorenzo vedo molto motivata – conclu-se la sono vista brutta alcuni che alcuni ragazzi, la sera pri- Principessa Astrid, vacanze e sport D’Asburgo D’Este, capo della de Antonaci – dimostra passio-turisti a Mancaversa, a tu per tu ma, gettavano delle pietre a dei Casa d’Austria-Este, nipote di ne e piacere nel correre e saràcon dei topi, mentre facevano topi che si muovevano in bilico e membro di diritto del Senato Carlo I d’Austria-Ungheria e del Belgio. mia ospite fino al 23 agosto».la doccia in giardino. «Non mi sui fili del telefono, per poi spa- di Amedeo di Savoia-Aosta. In E così tra tapis roulant, ad-sembrava vero –ha raccontato rire sugli alberi di un pino. virtù del suo matrimonio Astrid La principessa coltiva da dominali e stretching e tantauna turista fiorentina – vedere Il problema dei topi, a Man- è arciduchessa d’Austria, princi- qualche mese una travolgente buona volontà, la principessadei topi a un metro di distanza caversa, non è nuovo. Anche ne- pessa reale d’Ungheria e di Boe- passione per il fitness, in parti- Astrid del Belgio corre speditaandare su e giù sul muretto di gli anni scorsi alcuni turisti han- mia e dal 1991, a seguito dell’a- colare per la corsa, tanto da svol- verso la Grande Mela. Per di-recinzione. Ho gridato istintiva- no lamentato il problema della bolizione della legge salica, è gere costantemente allenamenti mostrare al mondo intero chemente e sono rientrata subito in presenza della loro nei giardini sesta in linea di successione per specifici, volti a prepararla al l’età è relativa e che ciò che piùcasa per la paura». di alcune villette nei pressi del- meglio per un appuntamento al La signora abita in una casa il trono belga (dopo suo fratel- conta sono la passione e la mo- lo “Jonio club” e nella zona di lo Filippo e i suoi quattro figli) quale non vuole assolutamente tivazione.vacanza in via Amalfi, periferia “Canale delle donne”, a pochinord di Mancaversa ma a quat- passi dal mare.tro passi dal campo sportivo Quest’anno il problema Il 7 e 8 settembre tradizionale festa, l’assessore Tunno ha invitato 80 operatori del Sud Pugliasulla litoranea Gallipoli-Santa sembra presentarsi verso la peri-Maria di Leuca. Nella zona ci sono moltissi-me villette con tanta gente checi abita e tanto verde intorno.Qualche giorno dopo gli ospi- feria nord di Mancaversa, dove vi sono ancora molti terreni incolti o abbandonati con tante erbacce e canneti che crescono a volontà. “Fiera ta cappeddha” tutta artigianato La “Fiera ta Cappeddha” torna all’anti- maggioranza dei commercianti erano stra- bre, si svolge dal “Sagra dei Sest”, una fierati indesiderati sono riapparsi a Il sindaco di Taviano, Carlo co. La tradizionale festa che si tiene a Tavia- nieri. Quest’anno sarà diverso: ho inviato dove i contadini si recavano per acquistareduecento metri di distanza, in Portaccio, ha promesso ai turisti no il 7 e 8 settembre, nota anche nei paesi circa ottanta inviti ad artigiani delle provin- i recipienti per la vendemmia. In questa sa-via delle Sirene, dove alcuni che si interesserà di questi rodi- limitrofi per la caratteristica fiera di prodotti ce di Lecce, Brindisi e Taranto e di questi già gra si possono acquistare i manufatti tipicigiovani hanno avuto un’identica tori e farà di tutto per debellarli, artigianali, da quest’anno vedrà il prepotente venti hanno risposto positivamente. Credo dell’artigianato locale, realizzati in vimini,avventura: un incontro ravvici- con una appropriata operazione ritorno dei produttori locali. che in questo mese che ci separa dalla festa legno e giunco e, dal 2012, anche i prodottinato con i roditori. disinfestante. L’assessore al Commercio e Artigianato, il numero aumenterà». tipici tavianesi. «Ero in giardino, nella par- «Quest’anno a Mancaversa, Leonardo Tunno, ha stilato un programma L’artigianato locale e tavianese nello «Il sindaco di Polcenigo, Luigi Delte retrostante la casa, - riferisce - ha dichiarato sul caso il primo volto al recupero della tradizione della festa, specifico sarà protagonista anche di un altro Puppo, sta insistendo - conclude Tunno -Lamberto, uno studente barese cittadino - abbiamo effettuato che fino a dieci anni fa vedeva proprio gli ar- evento molto importante che si terrà però affinché ci rechiamo già da quest’anno addi 20 anni - e mi godevo la pace solo la disinfestazione per le lar- tigiani locali assoluti protagonisti della fiera, nel comune di Polcenigo, in provincia di esporre e vendere le nostre produzioni, ma ildella sera. Ho avvertito un lieve ve delle zanzare. Vedrò pertanto con la commercializzazione dei loro “cop- Pordenone. tempo stringe e non ce la facciamo. Megliofruscio e istintivamente mi sono cosa si può fare per l’emergen- pi”, i fischietti, i salvadanai e quant’altro. L’assessore Tunno, infatti, ha stipulato aspettare un anno, anche per presentarci lìgirato vedendo almeno tre topi za dei topi provvedendo quanto «Negli ultimi anni – afferma Tunno – solo un protocollo d’intesa con il sindaco della con più prodotti e con la possibilità di rea-muoversi, uno dietro l’altro, prima alla derattizzazione delle sette artigiani venivano a Taviano ad esporre cittadina friulana nella quale da più di tre- lizzare un’efficace operazione di marketingvelocemente sul muro di recin- strade della marina». e vendere le loro produzioni. La stragrande cento anni, il primo fine settimana di settem- territoriale». Serie di successi per il Centro studi di danza che collabora con Miss Italia, X Factor e Festival show La “The Best”, quando la passione diventa professionalità e credito Il Centro studi di danza “The ottenuti al “Festival show” dove Best” di Taviano si va afferman- sono stati selezionati giovani do sempre di più nel panorama curati e preparati da Giuseppe e artistico salentino ma anche Salvatore Mauro, come i “Ver- regionale e nazionale. Da 10 seta” o a “X Factor” dove si è anni sul territorio la “The Best imposto il gruppo degli “Effetto production”, guidata magistral- Doppler”. mente dai due direttori artistici, Il Centro studi ha un validis- Giuseppe e Salvatore Mauro, è simo staff docente, con figure una realtà viva, un polo artisti- artistiche di rilievo, come Nan- co di musica, danza e canto che do Mancarella, già direttore di sforna giovani talenti e si va af- produzione Rai. «È stato costui fermando sempre di più ai vari Il direttore del “The Best”, Giuseppe Mauro, esperto ballerino - aggiunge l’altro direttore Giu- festival regionali e nazionali. Il seppe Mauro, esperto ballerino Centro Studi da anni, ormai, col- abbiamo dato il nostro contribu- “Radio Norba Battiti live”(con - a scovare il gruppo salentino labora con Miss Italia, X Factor, to alla prima realizzazione della importanti tappe nelle regioni degli Aram Quartet, da noi pre- Festival Show, tutte produzioni produzione artistica “Noi talen- del sud Italia) e “Vodafone live” parato, nel 2007, con una prima targate Rai. «Abbiamo iniziato ti del Barocco” in tour, per due (sulle spiagge del mar Tirreno e uscita al “Talento festival». E con il “Premio Barocco” di Gal- stagioni estive sulle piazze più dell’Adriatico). conclude: «Il nostro motto è rac- lipoli - dichiara Salvatore Mau- importanti del Salento, un vero Il Centro studi è alla ricer- chiuso in tre parole,credibilità, ro - dove per 6 anni consecutivi e proprio palcoscenico di lancio ca continua di nuovi talenti. In sinergia e professionalità. Con abbiamo offerto la nostra par- per giovani talenti emergenti». questo ambito gli sforzi sono queste prerogative affrontiamo tecipazione artistica con nostri Di recente si possono registrare notevoli. le sfide artistiche e le produzio- gruppi di ballo e coreografi. Poi partecipazioni a vari tour come Apprezzabili risultati si sono ni intelligenti del futuro» RP
  • 23. NUMERI UTILI RACALE Carabinieri: 0833 In media 593010/595790 Centro Prelievi: venerdì ore 7.45- 40mila 10 Guardia medica: 0833 594389 Munici- copie pio: 0833 593277; Sito ufficiale: www.comune. concentrate parabita.le.it; E-mail: info@comune.parabita. in questa le.it Polizia municipale: 0833 593109 Protezione area ionico civile: 0833 281293 Uffi- cio postale: 0833 595421 18 - 24 agosto 2011 Pag. 23 salentina A Torre Suda ci si diverte, sicuro Spettacoli per tutti i gusti in questi ultimi giorni d’agosto Musica, fuochi d’artificio, aperitivi in mon- gnalare delle sopraffine versioni di “Meddle”, mentre il gruppo teatrale degli Spasulati por- golfiera, commedie in vernacolo, eventi. Ce n’è “Wish you were here”, “Breathe” e “Money”. terà sul palcoscenico una commedia in verna- ancora per tutti i gusti, anche se l’estate ha dop- Risate sino alle lacrime sabato 13. Colpa colo. Al Solatìo, Piero Napolitano in consolle piato la boa di Ferragosto. Torre Suda si prepara delle irresistibili gag dei MalfAttori, la com- il 20, Francesco D’Argento il 21, stessa sera in allo sprint finale, per chiudere in bellezza una pagnia teatrale composta da Gianpaolo Viva, cui il Mahja darà spazio alla Dolce Vita ‘70 e stagione partita col freno a mano, ma che si sta Sabina Blasi, Sergio Orlanduccio e Roberto ‘80 e l’associazione Alitzai di Alliste porterà in LA MARINA rivelando comunque positiva a livello turistico. Rovito. Fragorose le risate dopo la scenetta del scena la commedia “I naputi tu sinnacu”. ATTRAE Non solo per le Venerdì 12, gli amanti della buona musica “Minnonnu”. Molto applaudita anche la musica La nuova settimana si apre lunedì 22 al So- bellezze naturali, hanno avuto l’imbarazzo della scelta. Il Torre d’autore di Stellestrisce, che a Torre Suda gio- latìo con le selezioni musicali di dj Morris, che ma anche per Suda Bar, presso l’area eventi di Largo Torre, cano in casa. Nel cielo della marina di Racale, bisserà mercoledì 24 con la serata “Tuttifrutti”. l’offerta di concerti ha proposto l’esibizione di uno dei più grandi intanto, continua ad aleggiare la mongolfiera Martedì 23, tributo a Vasco Rossi al Kampurè e per i locali come batteristi della storia della musica: il britannico messa a disposizione dal Torre Suda Bar per con dj Paolo Mele all’opera al Solatìo. Fine set- il “Solatìo”(foto sopra) Carl Palmer. Concerto gradito dagli spettatori, provare l’ebbrezza di un aperitivo ad alta quota. timana dedicato al rock: il 26 al Cafè del mar, A destra Carl così come quello degli Ohm, cover band dei Il fine settimana inizierà giovedì 18 al concerto dei Radio Baccano, tribute band a Palmer, il famoso Pink Floyd formata da cinque musicisti e tre Mahja con la house selezionata da dj Savi Vin- Gianna Nannini. Al Kampurè, si ripercorreran- batterista britanni- coriste, originari di Carosino, che hanno suo- centi e continuerà il 19 al Cafè del mar con i no i grandi successi dei Police con la band The co, che si è esibito nato, contemporaneamente, presso la piazzetta Bee Gees Mania, cover band ufficiale dello sto- Criminals. Aperitivi a pranzo e cena al Torre al Torre Suda Bar antistante il Cafè del mar. Due ore di assoluto rico gruppo che ha segnato gli anni ‘70 e non Suda Bar, con animazione per grandi e piccoli godimento per gli amanti del genere. Da se- solo. Il Kampurè opta per i Coldplay Replay, domenica pomeriggio dalle 18.30. MMListini fantasma come gli scontrini, poche aree per camper, ma tanti eventi e un paesaggio “che forse non meritate” di Marco Montagna Tante luci ma ancora troppeombre. È questo il profilo delSalento sintetizzato dai pareridei turisti che stanno affollandocoste ed entroterra. Promossi,quindi, ma con riserva. Paesag-gi mozzafiato, buona cucina e «Tutto molto bello, i furbi no» se e villeggiante a Torre Suda, che racconta la sua esperienza incordialità delle persone non ba- un lido di Porto Cesareo. «Sonostano, però, ad eclissare i tanti innamorata di questi posti - ag-disservizi, frutto, spesso, di su- giunge -, mi ricordano moltoperficialità e avidità. l’Andalusia. Siete una terra me- Claudio, ad esempio, è un ravigliosa, ma spesso i serviziimprenditore partito dalla lonta- per i turisti, specie il trasportona Brescia per passare qualche locale, sono carenti e l’abusivi-giorno di vacanza nella terra del smo sfregia pezzi di costa mera-sole, del mare e del vento: «Non vigliosi».è il primo anno che vengo qui E c’è anche chi, come Da-- spiega - i posti sono belli e la vide, ingegnere di Matera, pre-gente è molto ospitale. Di solito ferisce la nostra terra alla tantovado a Santa Cesarea, ma anche rinomata Sardegna: «Adoro l’o-quest’anno, purtroppo, ho trova- spitalità dei salentini - commen-to tanta sporcizia sulle spiagge». Un tratto della scogliera di Torre Suda ta - il mare e la varietà di eventiStilettata anche ai ristoratori: interessanti che offrite». Anche«Non esporre i prezzi al pubbli- affezionata al posto, non perché in questo caso, non mancano leco disincentiva il turismo. For- ci sia qualche novità da un anno note dolenti: «Servizi improvvi-se una classe politica del Nordriuscirebbe a valorizzare questi «Atmosfere magiche all’altro. È incomprensibile sia vedere scempi edilizi che dan- sati in alcuni stabilimenti balne- ari, strutture sanitarie e prontoposti che comunque consiglio ma quando trasporti neggiano il paesaggio, sia non soccorso disorganizzati e po-a tutti i miei amici. Nel Salento e servizi migliori?» ricevere, spesso e volentieri, ri- che aree riservate alla sosta dei- conclude - si respira un’atmo- cevute e scontrini dagli esercizi camper. Tuttavia - chiosa Davi-sfera davvero magica». pubblici. Visitate il Salento, ma de - ne vale davvero la pena, il Mare, tradizione e buona ta- occhio ai profittatori - è il mo- Salento è alla portata di tutte levola hanno spinto Elisa, 27enne più di un viaggio all’estero, mo- nito di Elisa - purtroppo ce ne tasche».giornalista bolognese, a sce- tivo per cui molti dei miei amici sono troppi in giro». Salento “terra d’Amare”gliere il Salento per l’ennesima preferiscono posti come la Cro- «Si possono pagare 50 euro quindi. Ma, a detta (anche) deivolta: «Certo che i prezzi sono azia». Solita piaga: incapacità per un piatto di frutta servito in turisti, c’è ancora tanto da fare.comunque molto alti - sottolinea di gestire l’enorme afflusso tu- spiaggia?» si chiede ironica- A cominciare dall’amore e dal- e due settimane qui mi costano ristico: «Vengo qui perché sono mente Laura, impiegata milane- rispetto vero verso questi posti. Dall’alto: Claudio di Brescia e Davide R, ingegnere di Matera vini di qualità eccellente. Vendemmia agosto 2011. INCONTRI Acquisti? VENDO Vendo carolla elettrica e torchio idraulico per uva. Per Prezzo € 30/45. Tel 335/8155013 (wind) 33enne carino e sportivo cerca ragazza/donna per Vendi? info telefonare 3493585100 Vendemmia 2011-privato vende uve da vino in zona Vendo garage ad Alezio in Via Pertini, indipendente, 25 m2 con un grande soppalco. Per info 3404238859 vivere una bella storia d’amore 3485336790 Bel ragazzo 29enne, dolce, simpatico, sincero, spor- Scambi? centro/sud Salento. Prezzo €25-50 al quintale. Tel 329/7519021 Affare vendo per inutilizzo carrello tenda Romiti 4posti extra accessoriato usato 6mesi con velario per veranda canadese per carrello mai usata con ruota tivo, conoscerebbe bella ragazza 20/35enne, dolce, sensibile, passionale,sincera per bella amicizia ed eventuale storia d’amore. Tel 388/3231085 Fallo sapere! Uva da vino (Negroamaro e Malvasia nera) otti- ma qualità vendo a tuglie a €45-50 al quintale.Tel. 347.1010845 scorta. 346.2464223 Tuglie via Piave vendesi appartamento con garage Uomo 40enne, serio, carino e simpatico, cerca donna pari requisiti per possibile storia d’amore, anche Per i tuoi annunci* su e cantina attualmente adibito a studio dentistico. straniera. Max serietà 3471727066 Vendo a Matino abitazione 50mq. centro storico, pic- Ottimo per investimento. Cell. 339 8771565 Tel. 0833 colo investimento anche scopi turistici, 1°piano au- 266312 42enne brav’uomo, riservato cerca donna sincera tonoma scala, balcone affacciante su strada, impianto o infelice per amicizia!Se merito fiducia elettrico 2011 idrico fognario. 346.2464223 Per amatori vendo come nuova macchina da scrivere elettrica modello elettric 66, solo interessati per even- 3662804703 manda un’e-mail a: info@piazzasalento.it Vendo in Alezio due garage rispettivamente di mq50 tuale prova no perditempo. 346.2464223 AFFITTI e mq60. Per inf. telefonare 3409410559 o un fax allo 0833-1823573 CERCO Gallipoli affitto villetta indipendente 5 posti letto Vendesi bellissima Malaguti XTM 50 Enduro del oppure in redazione in via G.B. Vico 2007 con pezzi originali polini giannelli per appassio- Acquisto terreni agricoli in provincia di Lecce a prez ampio giardino posti auto. tv lavatrice barbecue. 340/ zi contenuti. Tel. 338/7646865 (wind). 3534685 73014 Gallipoli (Lecce) nati. 1400 prezzo trattabile per info 3297057996 Cerco Multipla Fiat a metano (Natural Power) *Annunci gratuiti riservati a privati cittadini 2006/2007 con comandi radio al volante. Lecce-studenti trasfertisti singola+doppia nuova co- Accetto prenotazioni per uve pregiate da vino (San- struzione 2wc lavatrice internet termoautonomo climat Testo max 25 parole giovese grosso, Syrah, Negroamaro, Malvasia) per tel.335/8155013 Tel. 347/2836157 posto auto. No condominio viale Grassi 334.1126518
  • 24. Racale 18 - 24 agosto 201124 SEL LAMENTA bilitati, quindi, a fare anche un servi- trovano la prima fonte di informa- CARENZA DI VIGILI zio minimo. Praticamente ci sarebe zione in una località turistica che è Sinistra Ecologia e Libertà lamen- un vigile per turno impossibiliato a appunto il vigile. Sel propone di fare ta la mancanza di vigili urbani a rispondere alle chiamate telefoniche a meno completamente del servizio Racale e a Torre Suda. Sono ridotti in ufficio e stare di servizio sul terri- dei vigili e di destinare il risparmio di ormai a quattro unità, sono impossi- torio. Il disagio è dei turisti che non spesa al mantenimento del nido.Approvato dalla Giunta l’elenco degli immobili da alienare per ripianare un debito che supera i cinque milioni Se bisogna fare cassa (e tan- Ultima chance Il Comune vendeta) le strade da percorrere sia diun ente pubblico sia di un pri-vato non è che siano molte e in-dolori. Si tenta prima di tagliarele spese, ma quando nemmenoquesto è sufficiente, allora sipassa alla vendita dei gioielli i beni di famigliadi famiglia. Succede così ancheall’Amministrazione comuna-le che in questi giorni ha vara-to una delibera di Giunta concui individua gli immobili davendere. Si tratta dibeni che, come sta-bilisce la legge, non Ammonta a più di 4 mi-sono strumentali alle lioni e mezzoattività del Comune, il valore deicioè la loro alienazio- beni che ilne non deve impedi- Comune hare l’esercizio delle deciso difunzioni istituzionali. vendere e che ha inserito nelL’elenco dei beni ap- “Piano delleprovato dalla Giunta, alienazioni eil “Piano delle aliena- valorizzazionizioni e valorizzazioni immobiliari”.immobiliari” deve A sinistra, l’im- pianto sportivopoi passare al vaglio di via Ospina,del Consiglio comu- a destra,nale per l’approva- dall’alto, viazione. Si tratta di un Immacolatapassaggio indispen- e via Umber-sabile perché il Piano to I dove si trovano alcunidelle alienazioni e immobili davalorizzazioni immo- alienare.biliari costituisce unallegato obbligato-rio per il bilancio diprevisione annuale e Magari era l’ultima spiaggia,pluriennale. l’ultimo tentativo di invertire la Altra vincita da 100mila euro (la terza) Nello specifico si tratta di:4 fabbricati in Via della Costan- rotta. E la Fortuna ha premiato il “molto anonimo” vincitore nella ricevitoria “Racale vincente”za dal valore ognuno di 30mila La ricevitoria tabaccheriaeuro; alcuni immobili e terreninel centro storico in via Imma-colata dal valore complessivodi 800mila euro; un fabbricato “Racale Vincente” di Rita Carli- no in via Arezzo si conferma di- spensatrice di vincite. Ma quella di venerdì mattina 12 agosto, Due interi blocchetti poi la fortunain via Zara (320mila euro), l’a-silo nido comunale in via Piave(839.800,00 euro); immobili in verso le 8, ha avuto una dinami- ca particolare. Verso quell’ora, infatti, nei «Pagherò i debiti fatti per il gioco»via Umberto I dal valore com- locali dell’esercizio commer- mano. Terminata l’operazione, saldare i propri debiti (causatiplessivo di 30mila euro; l’im- ciale si è presentato un romano si è avvicinato al figlio della proprio dalla insana passione)pianto sportivo di via Ospina 60enne che con molta noncha- titolare, Giuseppe Sanapo, e in e per pagare il mutuo dell’unicadal valore di 210mila euro; lance ha acquistato ben due tutta tranquillità gli ha indicato figlia. Prima di andare, ha pro-l’impianto sportivo (piscina) blocchetti di gratta e vinci della un biglietto in particolare, quel- messo, visibilmente emoziona-di via Milano dal valore di due seria MaxiMiliardario per un lo della vincita da 100mila euro. to, di offrirgli una cena.milioni di euro; un terreno relit- totale di 600 euro. Dopodiché, Poi l’uomo lo ha ringrazia- Felice, Sanapo ricorda cometo stradale (45800 euro), 6 ter- l’avventore si è appartato in un to, ammettendo di essere un questa sia «la terza vincita dareni di varie dimensioni, (i più angolo della tabaccheria e si appassionato, forse fin troppo, centomila euro nella nostra ta- A Racale la fortuna si è fermataconsistenti sono un uliveto in è messo a grattare un taglian- del gioco e che il denaro aggiu- baccheria: speriamo di conti- più volte. le vincite soprattuttolocalità Masseria Ospina del va- do dopo l’altro, monetina alla dicato lo avrebbe utilizzato per nuare a regalare fortuna». AP al gratta e vinci MaxiMiliardariolore di 30mila euro e un terrenoincolto in via Marinai d’Italia,angolo via Padre Pio (37.275 Il governo cittadino indica la strada da seguire: la gestione verrà cedutaeuro); un uliveto in via Cadutisul lavoro angolo Via Cagliari(38.610 euro). Il valore di tut-ti i beni da alienare ammonta L’asilo resta asilo, in affitto Tagli anche all’Ufficioa 4.508.805,00 euro. Sommavicina a quella del debito delComune: due milioni e 400mila A giugno scorso una de- libera comunale disponeva la chiusura dell’asilo nido per di sindaco e Giuntaeuro per debiti verso fornitori, contrastare le difficoltà finan- L’imperativo categorico per l’Amministrazione di Racaleun milione e 300mila per anti- ziarie dell’ente. Le motivazio- è risparmiare per far fronte alla difficile situazione economicacipazione di cassa presso la te- ni addotte dalla maggioranza a cui in tutti i modi si sta cercando di mettere riparo. Quindisoreria comunale, un milione e si taglia dove è possibile cercando di non incidere sul numero600mila le somme dovute per riguardano soprattutto il costo di gestione, 334.458 euro, e la dei servizi e sulla loro efficienza.vecchi espropri e parcelle a vari Ora tocca anche all’Ufficio del sindaco e della Giunta cheprofessionisti. scarsa domanda dell’utenza. La struttura, infatti, attiva dal 1980 era stato costituito nel 2007 con il conferimento dell’incarico Il sindaco Massimo Basurto al sig.Massimiliano Nenni.ha più volte dichiarato di voler può ospitare sessanta bambini, ma ultimamente ne ospitava Si tratta di un incarico di collaborazione coordinata erisanare il bilancio prima della continuativa per l’intera durata del mandato del sindaco perfine del suo mandato nel 2012. solo venti. Il costo pro capite è quindi elevato, di 16.722 euro. quattro ore giornaliere e un compenso di € 1.300 al lordo La scelta di vendere gli im- degli oneri a carico del professionista.mobili rientra in questa strategia La decisione del Consiglio comunale ha provocato conte- Ma ora è giunto il tempo di fare economia anche in questoinsieme ad una serie di provve- settore e quindi il contratto è stato rinegoziato sia in terminidimenti di risparmio. È stato, tra stazioni da parte di associazioni e privati cittadini. In particolare di orario sia economici con una riduzione su entrambi i frontil’altro, eliminato il “premio di del 25%.produttività” ai dipendenti co- il movimento “Diversi per pas-munali. sione” aveva denunciato la si- L’interessato ha accettato e quindi dal 1 agosto scorso è Obiettivo prioritario è ap- tuazione sia all’assessore regio- stato modificato il contratto con la riderminazione dei terminiprovare il bilancio di previsione nale che provinciale chiedendo contrattuali sia nella durata oraria sia nel compenso. L’impe- L’ingresso dell’asilo nido gno orario passa da quattro a tre ore giornaliere, il compensoper evitare il dissesto del Comu- che l’asilo non venisse chiusone. Per risolvere la situazione il e prospettando anche diverse da 1.300 euro a 975. di Giunta che è un atto di indi- colo di destinazione ad “asilo Tagli quindi delle spese nella gestione del Comune, ven-sindaco si è avvalso anche del- soluzioni. Due settimane fala consulenza del prof. Sandro sempre “Diversi per passione” rizzo al settore “Servizi tecnici” nido e ludoteca” dita di immobili, insomma tutto quanto serve per ripianare ilTramacere, docente universita- ha organizzato un girotondo di perché predisponga la procedu- Quindi è in piedi l’ipotesi di debito comunale che è davvero molto consistente toccando ilrio di Finanza locale. protesta “La carica dei 101” . ra di selezione per affittare lo mantenere ancora il servizio del tetto di 5 milioni di euro. MDL Ora interviene una delibera stabile dell’asilo nido con vin- nido per Racale e il territorio.
  • 25. ALLISTE NUMERI UTILI In questa Carabinieri: piazza 0833 552727 Guardia medica: molto 0833 552776 Protezione Civile: frequentata 389 6815612 Comune: puoi fare 0833 902711 Polizia municipale: lincontro 0833 584337 18 - 24 agosto 2011 Pag. 25 che cercaviNelle marinefamose per ilriposo garantito Feste a bocca asciuttacambia qualcosa A Pilella e Posto rosso cancellate le sagre previste “Magri” festeggiamenti si sono consumati nelle Pochissimi chilometri più avanti, in località Posto di Roberta Rahinò marine di Alliste durante il week-end di Ferragosto. Rosso, sempre in territorio di Alliste, un’altra festa Magri per diversi motivi, economici per lo più. religiosa ha animato la serata di domenica 14 agosto. Sette chilometri di costa sot- Sabato scorso, in località Pilella . una delle tre ma- Dopo la consueta processione in onore della Madonnato la lente d’ingrandimento dei rine allistine - sono stati festeggiati i Santi Medici, Co- Stella Maris, si è dato il via ai festeggiamenti civili. Laturisti. Sebbene non tutti i pro- sma e Damiano, con fuochi d’artificio, il concerto della formula è stata la stessa: spettacolo pirotecnico, con-blemi rilevati ad inizio stagione banda di Taviano e quello degli “Harmonya”. certo bandistico e la musica popolare degli “Arcuevi”,- pulizia delle spiagge, illumi- Gli ingredienti per la buona riuscita della festa c’e- gruppo musicale di Matino Matino.nazione - siano stati completa- rano tutti, o quasi. Grande assente, quella che per ben Ma una formula non può funzionare correttamentemente risolti, ci pensano loro, i 13 edizioni è stato il “piatto forte” della serata: la mo- se manca una delle sue “variabili” fondamentali ormai:vacanzieri, a tenere alto il pro- niceddha. La sagra in suo onore, a cura del gruppo par- il buon cibo, locale e saporito. Eppure sulle locandinefilo della marina di Alliste con rocchiale Azione cattolica, è stata annullata, una forma che pubblicizzavano i festeggiamenti di Stella Maris sii loro apprezzamenti che vanno di autotutela “preventiva” degli stessi organizzatori in leggeva di una “sagra del pesce fritto e della polpettasoprattutto al mare e alla cucina seguito alla chiusura della “sagra della salsiccia”, per al sugo”. Ma anche in questo caso la scritta fosse statalocale, pur con qualche “appun- opera dei Nas di Lecce, lo scorso 27 luglio a Felline e “oscurata” da uno scarabocchio col pennarello rosso,to”. per altre inziative di controllo svolte su tutto il territorio che pure la lasciava intravedere, per i soliti motivi di Vere e proprie “colonie” di provinciale dal Nucleo antisofisticazioni dei carabinie- prevenzione.turisti, in questi giorni, giron- ri. Numerosi di questi interventi si sono conclusi con Così i turisti, in località Pilella come a Posto Rosso,zolano dalla mattina alla sera il blocco della sagra in svolgimento o addirittura pri- gironzolavano disorientati avendo sul volto un mezzoed affollano bar, supermercati, ma ancora di cominciare (come a Felline), oppure con sorriso ed in mano una bussola… “alla ricerca dellespiagge e feste paesane. I loro La festa dei Santi Medici in località Pilella multe salate e indigeste agli organizzatori sagre perdute”. RRaccenti fanno un po’sorridere ilocali e portano una “ventata difreschezza” nella calura genera-le. Marco e Agnese sono unafrizzante coppia di Pavia chevilleggia in località Posto Ros-so. Hanno girato il mondo, mada oltre trent’anni scelgono Al-liste e il Salento per trascorrereparte delle loro vacanze estive La tranquillità abita qui. O no?perché, dice Agnese, “il mare diqui è imparagonabile”. «Di que-sto posto amiamo i colori, le pi-nete, le dune, la sabbia bianca ele scogliere», sottolinea. Marcorovista nei cassetti della memo-ria e recupera i ricordi più persi-stenti legati alle loro prime voltenel Salento: «Curiosi i vostriorti, per cui uno esce dalla portadi casa e può preparare al voloun’insalata “fai da te”. Incredi-bile! “Pittoreschi”, poi, i nomi dialcune pietanze tipiche: “ciceri etria”, le “pittule”…». I due visitatori amano tan-tissimo le “folcloristiche” sa-gre locali e le legano alla famadi Felline, che definiscono la“bomboniera” del Salento. Sidicono perciò delusi dall’an- Agnese e Marco, turisti di Pavia, soggior-nullamento di tutti gli eventi nano a Posto Rosso. A sinistra e a destraculinari in programma, deciso due immagini della costa allistinain seguito al blocco di una delleprime sagre da parte dei Nas. essersi omologato ad altri posti ancora la pace che qui si respira. spiagge che lascerebbe ancora a Ma non è solo questo il mo- di vacanza più “vip”. Sono au- La pista ciclopedonale che da desiderare, nonostante i notevolitivo che smorza il loro sorriso, mentati i prezzi e la caoticità, Capilungo si snoda fino a Torre sforzi dei volontari. E se ora laad un certo punto della con- persino nelle marine di Alliste Sinfonò, pare essere tra le cose stagione è agli sgoccioli e l’ap-versazione, sono altre le “note da sempre note per tranquillità e più apprezzate dai visitatori, in- puntamento con i turisti è perstonate”: «Fino a qualche anno convenienza economica». sieme alla calda accoglienza. il prossimo anno, il buonsensofa, era tutto più “casareccio”, Eppure altri turisti, in locali- Ultimo posto in classifi- “locale” non dovrebbe conosce-oggi quest’angolo del Sud pare tà Pilella, dicono di apprezzare ca, invece, per la pulizia delle re stagioni.Col programma “Città policentrica” finanziato da Unione europea e Regione, arrivano 750mila euro. Il sindaco: «Cambierà il volto della nostra marina» “Pilella” sarà a misura di pedoni e biciclette Il “lieto fine” tanto atteso è arrivato. Località Pilella, la Regione proprio per attuare tale strategia europea». la “Cenerentola” delle marine di Alliste (Capilungo e Perché il progetto vada a buon fine, ora, serve che il Posto Rosso le “sorellastre”), si trasformerà nella prin- rispetto delle regole sia condiviso. Il cittadino non può cipessa di uno splendido regno con “selezione all’in- collaborare, però, se non riceve un’informazione cor- gresso”: ammessi solo pedoni e ciclisti. Il Comune di retta. Per questo, il dialogo con la comunità è al centro Alliste, nell’ambito del programma “Città Policentrica”, di “Costa web”, un altro progetto (sempre nell’ambito ha ottenuto un finanziamento regionale di 750mila euro di “Città Policentrica”) che ha ottenuto un altro finan- per il progetto di rigenerazione ambientale e riqualifi- ziamento regionale di 30mila euro, col punteggio più cazione paesaggistica del tratto costiero, con l’obiettivo alto. Lo scopo del progetto è la realizzazione di processi principale di arretramento della litoranea e conseguente partecipativi via web proprio sul tema dell’arretramento spostamento del traffico veicolare all’interno. della litoranea e la conseguente riqualificazione. Sarà Così la strada, ad oggi “affollata” da automobili, di- istituito, perciò, un portale web che informerà costan- verrà ad un’unica corsia riservata ai residenti. Ne con- temente gli interessati e gli assegnerà un ruolo da “pro- seguirà, sulla litoranea, un incremento delle aree verdi tagonisti” nel processo. «Si tratta di due finanziamenti e dei servizi per pedoni e ciclisti. «D’altra parte – spie- in grado di cambiare il volto del nostro territorio - com- ga l’ing. Luisella Guerrieri, responsabile comunale del menta il sindaco Antonio Ermenegildo Renna, gratifica- settore Urbanistica – la nostra costa è stata individuata to per il risultato ottenuto - soprattutto perché giunge in come parte della rete ciclabile europea, nell’ambito del un momento in cui i tagli statali ai Comuni precludonoLa litoranea in località Pilella progetto “Cyronmed”. I fondi ci sono stati assegnati dal- progettualità importanti». RR Il sindaco Antonio E. Renna
  • 26. Alliste 18 - 24 agosto 201126 ASSOCIAZIONI presso parrocchia Trasfigurazione; “Libera Felline” con sede a Felline E PULIZIA DELLE SPIAGGE Alliste; “Terra Alisti” con sede in sono state utilizzate dal Comune Le associazioni Società cooperativa Alliste; associazione leccese donatori per la pulizia del litorale (Nella foto, sociale “Studio Renna” con sede in di sangue “G. Randazzo ”, con sede Capilungo) dal 15 al 31 luglio. Una Alliste; Pro loco “Alliste - Felline”, in Alliste; associazione “Insieme per determina ne stabilisce le condizioni con sede a Felline; Azione cattolica il Presepe” ; associazione culturale e il compenso complessivo. IL PROGETTODario Vergassola, ospite al Premio Kallistos, tra battute e complimenti CONTINUA Il Comune«Siete avanti, beati voi» di Alliste ha trovato il modo di far proseguire i servizi offerti dalla Biblioteca comunale di Roberta Rahinò DICE DI SE’ Dall’autobiogra- “Eravamo due amici al fia pubblicata sul sito: «Mi chiamobar…”. Seduti a tavolino col Dario Vergassolanoto comico e cantautore Dario e sono nato a LaVergassola, ospite l’altra sera del Spezia il 3/5/57,“Premio Kallistos” ad Alliste, siha la sensazione di conoscerlo toro ascendente bilancia.I miei Continuerannoda una vita. Forse perché il suosuccesso è nato dal “basso” («ho genitori erano poverissimi, io le attività per piccoli continuo a esserefatto l’operaio per 16 anni», povero e anche i e grandi: scritturadice). L’altezzosità non è certo miei figli lo saran-uno dei “segni particolari” di no perché amo giochi e musicaDario Vergassola, come lo è la mantenere le tradizioni. Sonocapacità invece di far sentire aproprio agio l’interlocutore conla sua “verve” straordinaria ecoinvolgente e le sue battute mai stato assunto come “manovale marinaio di co- perta” all’Arsena- Con i 4 del servizio civile la biblioteca non chiuderàbanali. le militare di La Mentre parla (a raffica, come Spezia dopo aver fatto dei lavorisuo solito), il comico si guarda molto creativiattorno “per paura” di veder tipo pulire uffici, La biblioteca comunale Tante le attività culturali espuntare improvvisamente, scaricare al mer- di Alliste resterà “aperta” percome un fungo, Serena Dandini, cato e scaricare formative realizzate dallo scor- bombe in una il secondo anno consecutivo. so febbraio ad oggi: dai labora-sua collega nella trasmissione Grazie al finanziamento regio- polveriera» tori di gioco-scrittura per bam-di RaiTre “Parla con me”, chenel Salento è di casa: «Non vo- nale del progetto “Biblìon”, bini, alle presentazioni di libriglio che mi scopra!», ironizza nell’ambito delle risorse uma- ne garantite dal Servizio civile firmati da autori locali, fino alcircospetto. Si autodefinisce un concerto di musica classica con“cazzaro” e definisce le sue in- poco, devo venirci più spesso» lo spettacolo scapperò via, prima nazionale, la nuova sede di viaterviste “le più grandi cazzate”, Visto che Serena Dandini che lei venga a sapere della mia Valentini continuerà a configu- illustri musicisti cechi. ha casa a Marittima, pensa di presenza». rarsi non come luogo “chiuso” Il sindaco Antonio Erme-ma la sensazione che si ricava ètutt’altra. «Vi facciamo credere prendersi anche lei una casa Una domanda delle sue al e statico, ma dinamico e inte- negildo Renna si dice soddi- Difficile star dietro alla sua che siete arretrati qui per stare “vicini vicini”? direttore di “Piazzasalento” rattivo, volto alla promozio- sfatto della esperienza in via dibravura esplosiva, arduo il ten- «Ho preso una casa a Con- «Se si ricorda la sua prima ne del patrimonio culturale e esaurimento e ripone altrettantetativo di “costringerla” in tre per continuare versano, due anni fa, proprio per stare il più lontano possibile volta e, se sì, quanti erano. È la “domanda universale” che soprattutto allo sviluppo della cittadinanza attiva. aspettative in quella che verrà.risposte; le sue poi hanno biso-gno di istruzioni per l’uso, per- ad approfittarne» dalla Dandini! Se andrò a tro- sconvolge di solito tutti o quasi. Saranno quattro i giovani «L’approvazione del pro- getto di Servizio civile da noiché sono attraversate in maniera varla ora che sono qui? Non ci Alcuni, in verità, si mettono a volontari (di cui uno con bassa penso neanche! n appena finirà contare… ». scolarizzazione o diversamen- presentato - sottolinea il primo“sillabica” dall’ironia e dall’irri-verenza. te abile) con un ruolo attivo in cittadino - garantirà un’espe- Un’impressione positiva e quel progetto che li arricchirà rienza formativa unica per i vo-una negativa sul Salento umanamente e professional- lontari e che andrà a beneficio «La mia prima volta nel Sa- mente, insieme ai loro fruitori. della collettività».lento risale ai tempi di “Zelig”. Unendo le loro personali A coloro che sono ancoraPensavo di trovare il Medioevo competenze ed inclinazioni, al lavoro nella biblioteca co-e invece, con immenso stupore, perseguiranno i seguenti obiet- tivi: migliorare il servizio di munale manda un pensiero fi-ho trovato ed assaporato il mioprimo riccio di mare! Come dico assistenza agli utenti della bi- nale: «Per il risultato raggiuntosempre, voi salentini credete di blioteca; avvicinare i bambini voglio esprimere un vivo rin-essere indietro di 10 anni, ma alla lettura proponendo anche graziamento all’ottimo lavorosiete avanti di 20, solo che non letture animate; promuovere lo di squadra dell’ufficio Servizive ne siete accorti e noi ce ne ap- spazio biblioteca, quale luogo sociali, al direttore degli Affa-profittiamo! Spero proprio che di confronto e socializzazione, ri generali, avvocato Luca Le-ci sia una migrazione di ritorno, attraverso l’organizzazione di one, alla società esterna cui èperché chi è abituato a mangia- eventi. Questi risultati sono stati affidata la progettazione, oltrere ricci e pesci crudi, a Milanopuò morire! Tanto, ormai, con la già raggiunti con successo dai che naturalmente all’Ufficioglobalizzazione della crisi si sta sette volontari del progetto di regionale Politiche giovanili emeglio a casa propria. Un’im- Servizio civile attualmente an- Cittadinanza sociale».pressione negativa? Ci vengo cora in corso. RRIl sindaco Renna replica alle accuse del Pd e ricorda che per i rifiuti tutto è invariato dal 2006«Tasse, gli aumenti sono minimi» Addizionale sull’accise ferito quest’ultima, incidendo,dell’energia raddoppiata per così, in maniera minima e noncoprire l’aumento della Tarsu: discriminatoria sui cittadini. Èreplica alle accuse del Pd, in stata effettuata una scelta ocu-maniera articolata, il sindaco lata. Con l’aumento della Tarsu,Renna. «Il Pd evita di ricono- per la struttura stessa del tributo,scere il giusto merito all’ammi- avremmo colpito indiscrimina-nistrazione Renna che dal 2006 tamente tutti i cittadini a tempoad oggi non ha mai aumentato indeterminato, a prescinderela Tarsu, lasciandola inalterata dall’effettiva produzione di ri-alle tariffe dell’anno 2005. Ciò fiuti». Conclude Renna: «lapremesso, occorre evidenziare, maggiorazione dell’addizionaleinoltre, che il “Decreto Ronchi” comunale all’accisa sull’ener-obbliga i Comuni a coprire al gia elettrica colpisce, invece,100% i costi del servizio di ge- il consumo; pertanto solo chistione dei rifiuti solidi urbani. consumerà di più, pagherà diConsiderati i notevoli aumenti più. Inoltre, l’addizionale vienesopra riportati e le previsioni pagata solo da chi ha un consu-della legge Ronchi, non è forse mo di energia elettrica superioreun merito della mia amministra- Piazza San Quintino a 150 Kwh/mese. Il segretariozione aver mantenuto sempre del Pd Davide Stamerra dimen-inalterata la Tarsu?» come ad esempio per i Comuni 23/2011 stabilisce l’abrogazione tica che i Comuni per l’anno Il primo cittadino defini- campani, l’obbligo) di istituire la dell’addizionale all’accisa dal in corso hanno tempo sino alsce “mistificatore”, il tentativo maggiorazione dell’addizionale 2012. Ebbene, l’Amministrazio- 31 agosto (termine ultimo perdel Pd, «dettato da un’errata o comunale all’accisa sull’energia ne comunale di Alliste, davanti l’approvazione del bilancio) permancata lettura del “decreto elettrica, che, peraltro, rappre- all’alternativa tra aumentare aumentare la Tarsu ed ogni altramilleproroghe” con il quale il senta una maggiorazione “una indiscriminatamente la Tarsu imposta con effetto retroattivo algoverno ha concesso ai Comuni tantum”, visto e considerato ed aumentare “una tantum” l’1.1.2011».la possibilità (e, in alcuni casi, che l’art. 2 comma 6 del D.Lgs. l’addizionale all’accisa, ha pre- AP
  • 27. MELISSANO NUMERI UTILI Con Carabinieri: 0833 587171 un giornale Comune: 0833 586211 come questo fax 586244 Guardia medica: la tua proposta 0833/581163 Ufficio postale: arriva 0833 971711 Polizia municipale: a destinazione 0833 587982 18 - 24 agosto 2011 Pag. 27 e ci rimane I residenti della zona 167 e dintorni possono tornare a dormire tranquilli: riparato il guasto Campane di notte, mistero svelato Allarme rientrato a Me- Enrico Berlinguer e zone at- Episodio che ha comunque lissano, gli abitanti della zona tigue, che potranno godersi in suscitato la curiosità dei me- 167 possono dormire sonni santa pace il magico silenzio lissanesi, alle prese, in questi tranquilli, soprattutto nel fine della notte estiva, interval- giorni, anche con l’altro miste- settimana. Proprio così. Le lato solo da qualche grillo e ro legato alla possibile presen- campane della Chiesa di Gesù dai rumori di qualcuno che a za di un barbagianni nei locali Redentore, che puntualmente quell’ora rientra da una sera- dell’ex cinema “Eliseo” in via entravano in funzione - sep- ta di divertimento o esce per Racale. Coloro che hanno il pur brevemente - da quasi due andare a lavorare, magari nei sonno pesante, sicuramente mesi nella notte tra sabato e campi. non se ne saranno mai accorti. domenica alle 3.52 in punto, Il guasto tecnico è stato Ma le campane suonavano per sono state risistemate. causato da un malfunziona- davvero. Adesso, per fortuna, è Niente più bruschi risvegli, mento del circuito elettronico tempo di ferie anche per loro. quindi, per i residenti di via a cui è collegato il timer che Almeno notturne. Pietro Bianchi, Enrico Fermi, mette in funzione le campane. Le campane “incriminate” MMIl logo della manifestazione sul frontale della cantinaRiuscita la manifestazione della cantina sociale Unione agricola, con stand presi d’assalto Farmacia,Vinimmagine spopola di gusto non si placano le polemiche Non si placano le po-Ok l’accoppiata vini-prodotti di grano. Sarà vendemmia di qualità lemiche per la vendita del 25% delle quote della Far- macia comunale, il 49% di quelle detenute dal Co- di Marco Montagna mune, dopo l’ultimo, ro- vente Consiglio comuna- Si è ripetuto anche quest’an- le. Roberto Tundo (foto)no, con notevole afflusso di componente del coordi-pubblico, l’appuntamento orga- namento regionale del Po-nizzato dall’Unione agricola di polo della Libertà ritornaMelissano con “Vinimmagine”. sul tema con un “sospet-La serata del 13 agosto è stata la to”. «Perchè se il Comunefesta di vino, olio e prodotti tipi- è pieno di debiti si vendeci, accompagnata da balli in co- solo il 25 per cento dellestume d’epoca e dalla trascinan- quote? Chi ète pizzica de “Lu rusciu nosciu”. interessato ad La cantina di via Palermo - acquistare unache spegnerà nel 2011 ben 52 quota di mi-candeline - raccoglie, lavora e noranza oltretrasforma uve di oltre 900 soci all’attuale so-conferenti. Svariate le specialità cio, il farma-di vino, ma anche di olio, pro- cista Vergari?dotte dall’opificio. 52 ANNIVERSARIO NEL 2011 Non si finisce così per Oltre ai classici Negramaro Due momenti dell’iniziativa organizzata dalla cantina cooperativa svalorizzare il valore del- Unione agricola, premiata da una folta presenza di pubblicoe Primitivo, l’Unione agricola le quote? È una vendita,confeziona anche ottime qua- o una svendita? Se il Co-lità di Malvasia nera e bianca, co-sanitaria. Molti sono andati La vendemmia 2011 - come pitazioni, anche sotto forma di Già alla fine del mese, l’U- mune di Melissano avesseBombino, Garganega, Trebbia- via con una cassetta di vini, da confermano anche gli addetti grandine. nione Agricola darà il via alla deciso di vendere tutte leno Toscano e Moscatello bianco far assaggiare ad amici e parenti ai lavori dell’Unione agricola - I coltivatori hanno anche raccolta e alla pigiatura di uve quote di sua proprietà, ilselvatico. che magari vivono lontano dal sarà caratterizzata dalla grande fronteggiato un serio attacco di provenienti da tutto il circonda- bando di vendita avrebbe Presi d’assalto gli stand di Salento. Unica nota stonata del- qualità del raccolto, pur non ab- peronospora (fungo microscopi- rio. attirato l’attenzione deidegustazione, sembra che i vi- la serata, la nube d’aria irrespi- bondante nei numeri. co che colpisce la vite) e fatto i Come ogni anno, il loro pro- tanti che, avendone i mez-sitatori abbiano gradito molto rabile proveniente da Casarano, Letali per i vigneti sono conti con la gemmazione ciclica fumo si avvertirà per diversi iso- zi, aspirano ad essere pro-l’accoppiata tra “mieru” e pro- forse derivante dalla combustio- stati il maltempo primaverile e del grappolo, quest’anno non lati lontano da via Palermo. prietari di una farmacia.dotti tipici a base di grano (puc- ne di scarti di pellame, che si è l’instabilità climatica che si è particolarmente ricco di frutto. Agli appassionati di vino, Ci sarebbe stata una corsace, pane casareccio, friselline) addensata su Melissano e zone registrata nel mese di luglio, nel Ma la fiducia in un proficuo e quindi, non resta altro che ar- al rialzo. Ora, invece, siserviti al pubblico secondo i limitrofe, toccando l’apice in quale si è passati a breve termi- redditizio raccolto, nell’ambien- marsi di pazienza almeno sino svende soltanto»dettami della normativa igieni- piena notte. ne dal caldo torrido alle preci- te non manca. al prossimo San Martino. Prosit!Nominati Stefano Falconieri, Luigi Marino, Antonello Endemione e Ferruccio Caputo Quattro consiglieri rappre-senteranno Melissano all’inter-no dell’Unione Jonico-Salen-tina dei Comuni di Melissano, In 4 nel Consiglio rivolgersi direttamente alla Re- gione Puglia. Semaforo verde anche per il conto consuntivo 2010 cheTaviano, Racale, Alliste e Ma-tino.tino Il Consiglio comunale hanominato Stefano Falconieri,Luigi Marino, Antonello Ende- intercomunale Antonio Manni (Taviano), Vito si è chiuso con un avanzo di 25mila euro, e per il progetto di manutenzione del verde che in- teresserà ovviamente tutti i cin- que centri. Allo studio anche lamione e Ferruccio Caputo quali Mastrobisi (Racale) e Leonardo realizzazione di un grande per-propri rappresentanti. Bianchi (Matino). corso ciclopedonale che possa Inoltre, proprio nei giorni Le deleghe - gli incarichi- unire l’intero territorio costiero,scorsi, l’unione di Comuni ha impegni per ciascuno - saranno la campagna, la collina, all’in-varato la nuova Giunta che sarà distribuite successivamente. Il segna della mobilità sostenibilecomposta dai cinque sindaci Consiglio dell’Unione ha, inol- prendendo come esempio quan-Giorgio Primiceri (presidente, tre, stabilito i gettoni di presenza to realizzato ad Alliste negli ul-il quale è anche presidente del per i componenti della Com- timi anni.Consiglio provinciale), Antonio missione per il Paesaggio che Va ricordato che questaErmenegildo Renna, Roberto si occupa del rilascio del parere Unione dei Comuni è tra le piùFalconieri, Carlo Portaccio e paesaggistico per le concessioni vecchie della provincia, ancheMassimo Basurto e da altrettanti edilizia facilitando così il “com- se - al pari delle altre, con po-assessori: Luigi Marino (Melis- pito” ai cittadini dell’Unione chissime eccezioni - ha subito Palazzo Santaloja a Melissanosano), Cosimo Adamo (Alliste), Stefano Falconieri che in precedenza dovevano una certa crisi d’identità. AP
  • 28. Melissano 18 - 24 agosto 201128 SETTIMO POSTO PER PROGETTO Servizio civile nazionale. Una posta- conservazione del patrimonio artisti- SERVIZIO CIVILE NAZIONALE zione davvero importante conside- co e culturale. Si è piazzato al settimo posto nella rato il numero degli enti che hanno Sono 335 in tutto gli enti e organiz- graduatoria di merito con 96 punti presentato i progetti (252 in tutta la zazioni accreditati al Servizio civile il progetto “Cultura e partecipazio- regione) entro il 28 marzo scorso. nazionale e iscritti all’albo della ne” presentato dal Comune per il Il Comune ha puntato sulla tutela e Regione Puglia.Il ciclista neoprofessionista ha concluso il Giro di Polonia: «Che emozione arrivare a Cracovia» Ancora di Marco Montagna «Sotto questo sole, bellopedalare sì, ma c’è da sudare!».Così cantavano i “Ladri di bi-ciclette” a inizio anni Novanta.Andatelo a raccontare a Fabio Piscopiello “il polacco” un incendio nella zona industrialePiscopiello, giovane ciclista me-lissanese, rientrato alla base dapoco, dopo aver corso il Giro diPolonia (31 luglio - 6 agosto). Tanti chilometri di salite -alcune durissime - percorsi sottola pioggia battente ed un clima si ricarica solo a casa Incendio sabato 13 agosto poco prima del- le 15 a Melissano nella zona industriale. Un focolaio appica- to dai soliti “ignoti” per bruciare rifiuti e mate-che definire “estivo” sarebbeuna beffarda metafora. Ma il riale di risulta si è este-portacolori della “De Rosa - Ce- so, a causa del vento diramica Flaminia” si è difeso alla tramontana, verso alcunigrande, portando a termine la cassonetti dei rifiuti pre-quarta corsa a tappe più dura e cedentemente utilizzatiprestigiosa del circuito interna- in città prima dell’avviozionale, dopo Tour De France, della differenziata.Giro d’Italia e Vuelta a España: In breve tempo, il«Essere arrivati al traguardo materiale plastico e lefinale di Cracovia è un ottimo sterpaglie hanno pres-risultato - commenta entusiasta so fuoco spargendo unil ciclista neoprofessionista - fumo nero, denso e tos-dopo aver corso contro atleti di sico che ha rasentato ilalto livello e aver affrontato un muro di cinta della notatracciato impegnativo. Una gara azienda Gesco.molto costruttiva». L’intervento dei vigi- Partenza sprint per Pisco- Fabio Piscopiello in primo piano e durante una gara li del fuoco ha poi seda-piello, che nella prima tappa, to il rogo evitando guaicon arrivo a Varsavia, è stato allora mi sono rinfrancato. La no sarà probabilmente il trofeo peggiori e l’ulterioreprotagonista con altri cinque at- condizione fisica sta miglioran- “Melinda - Val di Non”, insi- contaminazione dell’arialeti di una fuga lunga 90 km. Il do e queste gare mi servono per diosa gara in linea che si correrà con sostanze pericolose.tentativo, poi, è stato vanificato fare importanti esperienze sul sulle strade del Trentino sabato Intanto però la rabbiadal gruppo ad una manciata di campo». 20 agosto. dei melissanesi aumenta:km dall’arrivo, ma, grazie ad un Un solo rammarico: «Non Ma a Piscopiello non man- non è la prima volta cheabbuono conquistato su un tra- aver indossato la maglia di le- cano né la volontà, né la voglia si verificano episodi delguardo volante, Fabio ha chiuso ader della classifica a punti per di vincere, né la disponibilità di genere. Le nubi nociveal quinto posto della classifica una sola lunghezza». È tempo, mettersi comunque in gioco e e ripetute sono purtrop-generale dopo la prima giornata per Fabio, di qualche giorno di confrontarsi con gli altri. po frequenti. I rischi perdi gara: «Ci ho messo due tappe riposo a casa: «Mi godrò un po’ Sa che sono necessari sacri- la salute, come è noto aper recuperare dalla fatica - con- di mare salentino, sarà utile per fici, allenamenti duri, ma sa an- tutti, sono elevati, e ilfessa - ma quando ho visto che ricaricare le batterie». che che il successo proprio per disagio per i cittadini no-anche campioni come Boonen e Prossimo appuntamento, questo, quando arriva, è decisa- tevole.Pozzato arrancavano come me, per il campioncino di Melissa- mente più bello.
  • 29. NUMERI UTILI TAURISANO Biblioteca: 0833 621964 Carabinieri: 0833 Inviaci 622010, 623535 Con- sultorio familiare: 0833 le tue foto 625967 Guardia medica: it 0833 622386 Municipio: a to. 0833 626411; Sito uffi- len ciale: www.comune.tauri- sa sano.le.it; E-mail: info@ za comune.taurisano.le.it iaz Polizia municipale: 0833 e@p 622014 Protezione civile: ion az 0833 623965 Ufficio postale 0833 626311 18 - 24 agosto 2011 Pag. 29 red La Giunta ha dato l’ok al progettoEcco Gaia Rocca esecutivo per la “rigenerazione urbana” finanziato dalla Regionela cantante blues e dall’Unione europeadal sicuro futuro SI PARTE L’as- sessore Nei giorni scorsi la Giunta , dopo la relazione dell’assesso- re ai Lavori pubblici, William William Maruccia Maruccia, ha preso atto del promette progetto esecutivo redatto dai sicuro: tecnici nella sua complessità subito riguardante anche i comuni di gli interventi Ugento, Acquarica del Capo e in piazza Presicce. Infatti il progetto parte Castello dall’associazione dei quattro co- e dintorni muni “Terre del sole e del mare” (Ugento capofila), che nel 2008 L’antico splendore si sono messi insieme e hanno partecipato al bando regionale riuscendo a piazzarsi al secondo posto per un finanziamento tota- le di due milioni di euro. Il percorso, quindi, è sta- to lungo, e va dato il meritoGaia Rocca durante l’esibizione a Santa Maria di Leuca di Rocco Schiavano inizio agosto, Gaia ha veramente con 472mila euro di Mariarosaria De Lumé getto”, le orecchie diventano più getto all’interno del Piano ope- rativo dei Fondi europei per lo alla passata Amministrazione dell’ex sindaco Luigi Guidano che ha avviato questo e altri pro- getti che nel giro di poco tempo cambieranno il volto della città. Per quanto riguarda Tauri- sano, come per gli altri comuni, incantato il Lido Giulia di Santa attente perché significa che si è Cantare per l’assoluto piacere Maria di Leuca, offrendo al pub- Il percorso che dall’idea di proprio a buon punto e che la sviluppo regionale 2007-2013 sono state redatte le schede tec-di farlo, né può essere diversamen- blico un repertorio di primo livello un progetto arriva alla sua realiz- realizzazione “visiva” è immi- denominato “Competitività ed niche ed è stato precisato l’im-te quando, alla base di tutto, c’è la con brani di Stevie Wonder, Tina zazione, quando si tratta di enti attrattività delle città e dei siste- porto che ammonta a 472.500passione. È il caso di Gaia Roc- pubblici, di solito è abbastanza nente. Turner, Arteha Franklin e un paio mi urbani” e nello specifico per euro.ca, poco più che ventenne artista lungo e laborioso. Si pensa co- È quanto succede al pro- Taurisano “Riqualificazione e di incursioni firmate Beatles. Passo importante è statataurisanese, eccellenti doti vocali, «Canto da quando ero bam- munemente a pastoie di tipo bu- rigenerazione del sistema urba- l’acquisizione del parere favo-uno dei tanti talenti “girovaghi” di bina – dice l’artista, con la spen- rocratico come causa di rallen- no dell’area di piazza Castello, revole della Soprintendenza perquesta terra, che, per quanto val- sieratezza tipica della sua età – lo tamento o di freno. In realtà ci del parco urbano e dell’anfitea-gono, meriterebbero una visibilità faccio perché mi rendo conto che sono degli adempimenti neces- Parere positivo tro quali luoghi della cultura e i beni architettonici e paesaggi- stici per le province di Lecce, sari a garanzia del buon risulta-importante. Gaia Rocca non ha alcuna in- la musica è parte della mia vita. Continuo a farlo perché mi diverto to e anche della trasparenza del della Soprintendenza degli eventi. Interventi di per- meabilizzazione, arretramento Brindisi e Taranto. Parere fa- vorevole e autorizzazione del-tenzione di montarsi la testa, le suemotivazioni sono essenzialmente e perché coltivo il sogno di poter costruire una prospettiva in grado percorso. Quando però si arriva a sentire l’aggettivo”esecutivo” Ora la gara per i lavori aree a parcheggio, verde, arredo urbano e pubblica illuminazio- le opere contenute nel progettoartistiche, rette dall’entusiasmo accanto a nome comune “pro- ne”. con l’aggiunta di alcune condi- di farmi raccogliere soddisfazioni. zioni: la pezzatura e la finituragiusto, senza forzature o finzioni, A tutto il resto ci pensano poi i ra-anche perché ha in dote una voce superficiale della pavimentazio- gazzi con i quali andiamo in giro astraordinariamente avvolgente, ne dovranno essere concordate Schiaffi con frattura: arrestato fare serate. Il gruppo Soul to Soulche, inizialmente, ti corteggia e è nato tre anni fa ed è costituito da in corso d’opera come anche lapoi, nota dopo nota, finisce col musicisti che suonano da diverso scelta dei corpi illuminanti perconquistarti in maniera completa. tempo e lo fanno con impegno e l’utilizzo di tipologie omogeneeLa voce è quella tipica della black appassionatamente. Questo è il Con tutte e due le mani, con- colare quello che ha voluto vivere in tutte le zone interessate da in-music, del soul e del blues. Non senso del nostro stare insieme, la temporaneamente e violentemen- Giulio Carangelo (foto), taurisa- terventi analoghi.ancora esplosa nelle sue concrete musica ci trasmette emozioni e te, lo ha colpito ai lati del volto da nese 43enne, autore delle percos- Insomma si tratta di opere inpotenzialità. Perché Gaia Rocca noi vogliamo trasmetterle a chi ci dietro le spalle, mentre la vittima se ai danni di un altro uomo sem- cui anche l’occhio vuole la suaha margini di miglioramento illi- ascolta». Effettivamente “Soul to era seduta su di una panchina del- pre di Taurisano, che agli agenti parte. Un’attenzione, quindi, an-mitati. Con quella voce può vera- Soul” è un gruppo di tutto rispetto: che all’elemento estetico. la villa comunale di via De Gaspe- del Commissariato ha detto di nonmente fare la differenza, una sorta oltre alla Rocca, ci sono Salvato- Arrivati a questo punto i la- ri. L’uomo percosso è finito prima sapere i motivi dell’aggressione vori dovrebbero iniziare presto:di novella Janis Joplin, per citare re Cafiero, chitarrista eccentricouna eccellente artista del passato, o e virtuoso, spesso in tour con la alla Guardia medica di Taurisano, che gli ha causato però vari traumi «Sarà emanato subito il bandoAdele Laurie Blue Adkins, meglio cantante salentina Dolcenera; Da- poi all’ospedale di Casarano ed e la frattura della mandibola. Ca- di gara per l’appalto dei lavori»conosciuta come Adele, caldissi- nilo Cacciatore tastierista, Filippo infine al Policlinico di Bari, nel rangelo, accusato di lesioni perso- assicura l’assessore ai Lavorima e potente vocalist britannica Longo batterista, e Tonio Longo, reparto maxillo-facciale. È stato nali aggravate, è stato rintracciato pubblici William Maruccia - edei giorni nostri. bassista. Il gruppo sta già lavoran- un Ferragosto decisamente parti- ed arrestato dai poliziotti. si procederà quindi con l’affida- In una serata iperumida di do per una raccolta di brani inediti. mento all’impresa vincitrice».Saltata per un incidente quella prevista per i 150 dell’Unità d’Italia, la festa notturna si è svolta tra mostre d’arte e di modernariato e musica di tutti i tipi Come era prevedebile, gran-de successo per la prima Nottebianca. Non poteva essere diver-samente considerata l’offerta dif-ferenziata e interessante capace Notte bianca, buona la prima loco che ha organizzato il tutto con il Comune (partner ufficia- artisti e momenti di animazione e divertimento per bambini. Per gli appassionati un raduno di auto d’epoca e di lambrette tra stand e degustazioni. Un successo an-di soddisfare tutti i gusti e le età. le) e con la collaborazione della nunciato, quindi, e sottolineatoÈ stata quasi una compensazione Consulta giovanile, Gac Tauri- da tantissima gente, numerosiper quella Notte bianca che do- sano, Charlye Dance, Protezione i turisti, che hanno affollato laveva essere il coronamento delle civile Taurus, con il patrocinio città.manifestazioni per i 150 anni della Provincia di Lecce. Lo conferma il presi-dell’Unità d’Italia, nel marzo Si sono esibiti Indiano Salen- dente della Pro-loco Fulvioscorso, e che poi non ebbe luogo tino, Pizzica te lu Pepe, Arantea, Nuzzo:«Moltissimi hanno visi-per un incidente ad un operaio Super Reverbe, Toro Meccanica tato il centro storico, le corti, ladel comune. (la band di Alezio la più attesa biblioteca, la casa natale di Giu- L’evento, a cui è stato dato della serata, fresca di un nuovo lio Cesare Vanini e le mostre. Èun titolo simbolico “Il Toro e brano sull’amore ai tempi della stata una manifestazione moltola Luna” ha interessato piazza crisi con video annesso), Gar- gradita e pensiamo di ripeterlaCastello, corso Umberto 1°, via net, Cracy Dice, Wallop’n’Dust. già il prossimo anno»Roma, via F. Lopez, corte Co- Inoltre è stato possibile visitare D’altronde il Toro (la città)lona, corte Casto, piazza Unità le corti più belle, la casa natale di c’era e non mancava nemmenod’Italia. Vanini e la biblioteca comunale. la Luna. Quindi, cosa si può vo- Grande l’impegno della Pro I Toro Meccanica nella Notte “Il Toro e la Luna”(foto Marialucia De Siena) Un altro momento della serata Non sono mancate le mostre di lere di più?
  • 30. Taurisano 18 - 24 agosto 201130 7°RASSEGNA che gli artisti partecipanti dovranno ma prevede la presenza di Gabriele DARTE E CULTURA seguire è “Eros e tànatos" Amore Kash Torsello che presenterà il suo Il 2 e 3 settembre nel centro storico e Morte È stata individuata una ultimo lavoro fotogiornalistico dal adiacente alla Chiesa della Trasfigu- qualificata giuria che valuterà e titolo “Afghanistan CameraOscura”. razione (foto) si terrà la 7° Rassegna segnalerà le prime tre opere migliori, Le serate saranno accompagnate da dArte e Cultura. Questanno il tema che saranno premiate. ll program- musica, poesie, allestimenti artistici. di Gabriele Rosafio LA QUARTA PARROCCHIA Lavori a rilento per la chiesadei “SS. Apostoli Pietro e Pao- Sarà dedicata agli apostoli Iscritti in 550, non valida per "Salento tour" Pietro e Paololo” a Taurisano. L’imponente edificio re-ligioso – la quarta parrocchiadel comune dopo quelle di la chiesa in costruzione dallottobre 2005 tra le vie Stramarini: Vitali“SS. Giovanni Battista e MariaGoretti”, “Trasfigurazione diNostro Signore Gesù Cristo” e Casarano e Canova. Finora però il tempio ha subito diversi è da secondo posto“Maria SS. Ausiliatrice” – sa- rallentamenti Solo uno più bravo di An- marini, - abbiamo avuto 550rebbe dovuto essere consegnato a causa di tonio Vitali (foto sotto), luo- iscritti, un numero veramenteil 23 ottobre del 2008. A distanza problemi mo da battere nella quinta alto. Dei nostri tesserati han-di quasi tre anni, però, il cantiere finanziari; è stato fortemente edizione della gara podistica no partecipato in 15».ha subito diverse battute d’arre- voluto da "Stramarini", svolta lo scorso Tutto è andato bene, a partesto, per lo più dovute a carenza monsignor 11 agosto presso Lido Ma- un inconveniente: la gara èdi risorse economiche. Caliandro rini. Vitali, di Acquarica del stata annullata come tappa Allo stato, la struttura ester- Capo,(nella foto con il n.19) del "Salento tour" a causa dina dell’opera – commissionata tesserato del gruppo podi- un faintendimento del per-dalla diocesi di Ugento-Santa stico A13 Alba Taurisano corso. «Purtroppo durante laMaria di Leuca e progettatadall’ingegnere Rocco Guidano, Iniziata nel 2005 doveva essere pronta nel 2008. Manca la torre campanaria ha ceduto il gradino più alto gara gli atleti non hanno in- guadagnato lanno scorso, terpretato bene le indicazioni Chiesa nuova okdagli architetti Antonio Melileoe Rocco Antonio Galati e dal classificandosi al secondo del percorso - dice Rizzelloperito Mario D’Ambrosio – è posto. «La gara è stata bella - quindi hanno preso stradequasi ultimata, fatta eccezione ed emozionante - racconta diverse. Uno sbaglio a cui siper la torre che ospiterà il cam- Riccardo Rizzello, dellasso- è dato subito rimedio, ma ipanile. Mattone dopo mattone, ciazione podistica di Taurisa- giudici Fidal hanno deciso dile ditte locali “F.lli Stifani” e no e organizzatore della Stra- annullarla».“Luigi Ciullo” hanno eretto ilcuore della struttura e gli edificiannessi, che saranno adibiti adaule per il catechismo e ufficivari. Ancora tutti da allestire, in-vece, gli spazi interni ed esternidell’edificio sacro. ma senza campane Nardò-Gallipoli e a lui subentrò Congedi, parroco della nascitura complessivo di oltre due milioni monsignor Vito De Grisantis. chiesa designato dalla Diocesi – e mezzo di euro, di cui un mi- La realizzazione della nuo-va chiesa dei taurisanesi, che E fu proprio sotto la reggenza fortemente voluta da monsignor lione e settecentomila finanziatisorge nei pressi del cimitero, di quest’ultimo, il 24 ottobre Caliandro, risponde al bisogno dalla Conferenza episcopale ita-sull’angolo tra via Canova e del 2005, che si diede inizio ai di avere un maggior numero di liana.via Casarano, fu caldeggiata lavori di costruzione del nuovo sacerdoti sul nostro territorio La restante parte, quasi undall’ex vescovo della Diocesi complesso religioso. comunale e di coinvolgere i fe- milione di euro, dovrebbe esse-di Ugento-Santa Maria di Leuca «La necessità di costruire deli che risiedono nelle periferie re attinta da oboli volontari deimonsignor Domenico Calian- una quarta parrocchia in un pa- molto estese e frammentate». fedeli. Potrebbe essere propriodro. Nel 2000 monsignor Ca- ese di poco meno di tredicimi- Un’opera, quella intitolata ai questo, il motivo del rallenta-liandro fu nominato vescovo di la anime – sostiene don Paolo martiri Pietro e Paolo, del costo mento dei lavori.
  • 31. 11 - 17 agosto 2011 Utilità 31 NUMERI UTILI malaugurate emergenze. Non è sta- una abitazione privata!). Pertanto, E PER LE NECESSITÀ to facile metterle insieme e neppure per rendere quanto più perfetto Ecco le coordinate per chi avesse bi- verificarne l’efficacia nel concreto possibile questo servizio pubblico, vi sogno di contattare enti, uffici, servizi (in un caso di indirizzo di un servizio chiediamo di segnalarci eventuali sanitari e non. Naturalmente ci sono pubblico con tanto di brochure il difficoltà ed errori. Ve ne saremo e anche le indicazioni per eventuali numero stampato corrispondeva ad ve ne saranno grati gli interessati. Emergenze Farmacie Calendario• 112 - Carabinieri• 113 - Polizia Soccorso Pubblico• 114 - Emergenza infanzia Telefono Azzurro• 115 - Vigili del fuoco IMPORTANTE: Per conoscere la farma- cia di turno basta inviare un Sms con la scritta «farmacia di turno» e il nome della località a cui si è interessati al numero gratuito 333 8888 188 e nel giro di 30 Che c’è in giro? eventi dal 19 al 28 agosto• 116 - Soccorso stradale• 117 - Guardia di Finanza Pronto intervento secondi sul display del cellulare compari- 19 Ensemble I solisti salentini: “Melodie sotto le stelle”, piazza Aldo• 118 - Emergenza sanitaria• 118 - Guardia Medica rà il nome, il numero di telefono e l’indi- rizzo della farmacia aperta più vicina. Gallipoli Moro, 21,30; 20 Premio moda mare: defilè di moda, scalata Rivellino, ore 21; 21 “Fata Zucchina e la bacchetta magica”, spettacolo di burattini,• 1530 - Soccorso in mare Guardia Costiera piazza Falcone e Borsellino, ore 21; 22 “Scherzi di scena”, gag e umanità, piazza Aldo Moro, 21,30;• 1515 - Gruppo forestale dello Stato Servizio rano.com; PEC: comune.casarano.le@pec. Heineken green festival, Parco Gondar; 25 La Busacca in: “Rinaldo in campo”, piazza Aldo Moro, Antincendi rupar.puglia.it Polizia municipale: 0833 21,30; 28 Spettacolo di marionette, piazza Falcone e Borsellino, ore 21• 1518 - CCISS Viaggiare informati 502211; E-mail: poliziamunicipale@comune-• 1522 - Servizio Antiviolenza Donna dicasarano.com Ospedale Ferrari: centralino Gallipoli 0833 508111 Poste italiane: 0833 334011 Pronto soccorso: 0833 505204 Ufficio Alezio 19 teatro al Parco Don Tonino Bello, “Civico 20”; 20 festa degli anziani; 27 La Lizzicedda – esibizione concerto bandistico; Note in primo piano, esibizione del postale: 0833 591498 pianista Leonardo Locatelli, Sagrato della Lizza, ore 21Acquedotto: 0833 264711 Agenziadelle dogane: 0833 266116 Agenzia delle DISTRETTO SOCIO SANITARIOEntrate: 0833 262554/266274/266494Capitaneria di Porto: 0833 263924/266862 Poliambulatori CUP Centro unificato prenotazioni: 0833 Sannicola 19 Sagra della ‘Mpilla con Republika mod in concerto, Chiesanuova; liscio e divertentismo, Lido Conchiglie; escursione in bici, Chiesanuova,Centro per l’impiego: 0833 261766/261145 508521 Poliambulatorio di Casarano: ore 17; festa della ‘Mpilla, Chiesanuova, ore 20,30; 22 Tramonto a San Mauro, visite guidate, AbbaziaComando Compagnia Carabinieri: 0833 0833 508529; Campimetria: 0833 508501, di San Mauro, ore 18; 24 Liscio, balli di gruppo, latino americano Lido Conchiglie; 25 Liscio e balli267400 Guardia di Finanza, Compagnia: dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e gio- di gruppo Lido Conchiglie; 26 Musica anni ’60, ’70, ’80, balli di gruppi, liscio, canzoni napoletanetel/fax 0833 266112, Sezione operativa na- vedì ore15-18. Cardiologia: 0833 508529, Lido Conchiglie; 28 Serata di “Pizzica salentina”, Lido Conchiglie; Spettacolo di racconti e gag, piazzavale tel/fax 0833 266281 Guardia medica: dal lunedì al venerdì ore 8-12; martedì e Mercato, San Simone, ore 210833 266250 Municipio: 0833 26 0111(Pa- giovedì ore 15-17. Dermatologia: 0833lazzo Balsamo) 0833 275601(uffici via 508437, lunedì, martedì, mercoledì ore 8-12.Pavia) fax 0833 263130; sito ufficiale: www.comune.gallipoli.le.it Museo: 0833 264224 Neurologia: 0833 508509 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore15- Tuglie 20 Sagra dei fusilli al sapore di mare, Montegrappa; 24 Sagra te la puccia cu le ulie e pane rrustutu; 27 Sagra di arrivederci estateOspedale S. Cuore di Gesù: 0833 270111 17. Oculistica: 0833508502, dal lunedì alPolizia municipale: 0833 275545 fax 0833 venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15-275546 Polizia: 0833 267711 Prontosoccorso: 0833 273787 Protezione civile: 18. Odontoiatria: 0833 508534 dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore Parabita 20 presentazione libri di Pierfrancesco Pacoda e di Vittorio Stagnani, ore 20,30; piazza Umberto I; 23 presentazione del film di Giulietta Bandiera0833 201354 Guardia costiera: 0833 26 15-17. Ortodonzia: 0833 508534 dal lunedì e Gabriele Fonseca, piazza Umberto I, ore 20,30; 24 presentazione libri di Federico Pirro e di Ales-6862 Ufficio postale Centro: 0833 267511 al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore sandro Mari, piazza Umberto I; 27 presentazione libri di Loredana De Vitis e di Elisa Albano, piazzaUfficio postale via Genova 0833 261776 15-17. Otorino: 0833508566, dal lunedì Umberto I, ore 20,30; 28 Ka.ma sport day, piazza Salvo D’Acquisto, ore 21Vigili del Fuoco: 0833 202222 al venerdì ore 8-12, ore martedì e giovedì 15-17. Pneumologia: 0833 508300 dalDISTRETTO SOCIO SANITARIOPoliambulatori lunedì al venerdì ore 8-12 martedì e giovedì ore 15-17. Protesi dentale: 0833 508534 dal Matino 20 “Il caravan dei Clown” presenta lo spettacolo “Lo scrittoio delle meravi- glie” e “Il bello, il brutto, il cretino” in piazza Giorgio PrimiceriCUP Centro unificato prenotazioni: 0833 lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì 21 sagra della frisa e dei sapori antichi270272/0833 270271, dal lunedì al venerdì ore 15-17. Reumatologia: 0833.508437ore 8.15-12; martedì e giovedì ore15.30- giovedì ore 15-18, venerdì ore 8-14 Con-18. Poliambulatorio di Gallipoli 0833270270 fax 0833 264053.Cardiologia: sultorio familiare: tel-fax 0833 508312 Centro di salute mentale : 0833 508425 Casarano 19 Antonio Da Costa, piazza San Giovanni ore 21; 20 FreeSka band, piaz- za D’Elia ore 21; 20 Sagra della cazzata, piazza S. Giovanni Elemosiniere;0833 270208, lunedì e mercoledì ore 8.30- / 0833.501314 Fax: 0833 512324 Sert- 21 Jazz valzer, tango, rumba balcanica, samba, piazza D’Elia ore 21; 22 Venerdì 17, cover Pink Floid,14. Dermatologia: 0833 270205, lunedì Servizio tossicodipendenze: 0833.508425 / piazza D’Elia ore 21; 24 “Sol settima taranta”, piazza D’Elia ore 21; 25 “Piccoli sogni grandi realtà”,e mercoledì ore 8.30-14. Gastroenterolo- 0833.501314 fax: 0833 512324 Dipartimen- piazza D’Elia ore 21; 27 Sagra della bruschetta, anguria e vino; Spettacolo dei ItaldiTalia, piazza D’E-gia: 0833 270207, lunedì ore 9.30-13.30. to prevenzione: Servizio Igiene Pubblica lia ore 21; 28 Orchestra filarmonica, in concerto, piazza D’Elia, ore 21Endocrinologia: 0833 270204, dal lunedì 0833.505253 – 0833 502101 Ufficio Veteri-al venerdì ore 8.30-14; giovedì ore15-18. nario tel.fax 0833 513283 Ufficio conven-Fisiatria: 0833 270202, lunedì ore 8-13.Medicina dello sport: 0833 270203, mar- zioni: 0833 508533 Taviano 20 Serata cabaret “Menefotto”con Rocco Barbaro, Mancaversa , piazza delle Rose, ore 21,30; 21 “I magnifici 100” in concerto, Mancaversa, ore 21; 23tedì e giovedì ore 8-14. Neurologia: 0833 Collegamenti Festa del volontariato tavianese e dei sapori salentini; 25 concerto “Albandolabanda”, piazza delle270202, mercoledì e venerdì ore 8.30-14. Rose, ore 21; 26 Tributo ai Bee Gees, piazza delle Rose; 26 Toromeccanica, Cotriero, Mancaversa; 28Oculistica: 0833 270207, martedì ore 8-13; Ferrovie del Sud Est Tributo ai Nomadimercoledì ore 8-14; venerdì ore 8-14. Oto-rinolaringoiatria: dal lunedì al venerdì ore Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli-9-13. Ortopedia: 0833 270202, martedì egiovedì ore 8-14/15-18. Pneumologia: 0833 Taviano-Racale-Melissano-Casarano. Gallipoli-Lecce e viceversa: Gallipoli–Alezio- Nardò centrale-Galatina-Soleto-Zollino-Ster- Racale 19 commedia de “I Spasulati”; 20 Torre Suda al Solatìo Piero Napolitano in consol- le; 21 Torre Suda al Solatìo Francesco D’Argento in consolle; al Mahia, Dolce vita270275, martedì ore 8-14/15-18; mercoledì natia-Galugnano, San Donato-San Cesareo- ‘70 e ’80; “I naputi tu sinnacu” Alitzai di Alliste; 22 al Solatìo selezioni musicali del dj Morris; 23 al Kam-ore 8-14; giovedì ore 8-14. Centro Prelievi: purè, tributo a Vasco Rossi; 24 Solatìo dj Morris con “Tuttifrutti”; 26, al Cafè del mar concerto dei Radio0833 270201, martedì, giovedì, venerdì ore Lecce. Casarano-Lecce e viceversa: Casarano-Mati- Baccano , tribute band a Gianna Nannini; 28 Aperitivi a pranzo e a cena al TorreSuda Bar con animazione8-9.30. Consultorio familiare-Assistenza per grandi e piccoli alle 18,30psicologica: dal lunedì al venerdì, ore 8.30- no, Parabita-Tuglie-Galatone- Nardò centrale- Galatina-Soleto-Zollino-Sternatia-Galugnano-13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. 20 “Sagra te lu porcu”, con il concerto dei Tammurria, Marina di Alliste;Ostetricia: dal lunedì al venerdì, ore 8.30-13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. San Donato-San Cesareo-Lecce. Pullman Sud Est AllisteGinecologia: 0833 270813/0833 270814, Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli-martedì ore 8.30-13.30; 15.30-17.30; venerdì Alezio-Sannicola-S.Simone-Tuglie-Neviano-ore 8.30-13,30. Ufficio integrazione socio- Collepasso-Parabita-Matino-Casarano.sanitaria: 0833 270223/0833 270824, dal Gallipoli-Lecce e viceversa : Gallipoli-lunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 15- Alezio-Sannicola- Galatone-Nardò-Collemeto-18; Ufficio mobilità internazionale: 0833 Dragoni-Lequile-Lecce.270821/0833 270822, dal lunedì al venerdì Casarano-Lecce e viceversa : Casarano-Mati-ore 9-12. Ufficio protesi: 0833 270825, no-Parabita-Tuglie-Collepasso-Neviano-Seclì- Se non lo avete ricevuto potete acquistarlo quimartedì ore 9-12; giovedì ore 9-12/16-18. Aradeo-Noha, Cutrofiano-Sogliano-Galatina-Ufficio relazioni con il pubblico: 0833 S. Cesareo-Lecce. Alezio Matino270273, dal lunedì al venerdì ore 8-14; gio- Info: www.fseonline.it; Numero verde: 800-vedì ore 16-18. Ufficio convenzioni: 0833 079090 dal lunedì al sabato dalle 7 alle 17. Medilux, via Raggi 24 edicola Parata, via Roma270280, dal lunedì al venerdì ore 8.30-12; Direzione di Bari: tel 080 5462111/ fax 080 Alliste Melissanomartedì e giovedì ore 16-18. Servizio veteri- 5462376; Sezione di Lecce: tel. 0832 668111/ Giancarlo Piccinonno,nario: 0833 264425. Sert: 0833 264827 fax 0832668211. Edicollection, Piazza S. Quintino Pullman Stp via Racale 24 Casarano Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli- Casarano Alezio-Parabita-Casarano. Edizione Straordinaria, ParabitaAcquedotto: 0833 330915/330916 Gallipoli-Lecce e viceversa: Gallipoli-Alezio- Zona Ospedale Ferrari l’Angolo, via Sant’EleuterioAgenzia delle Entrate 0833 516511/502114 Sannicola-Galatone-Nardò-Copertino-S.Pietro Prima Pagina, RacaleBiblioteca: 0833 514242 Camera di com- in Lama- Lecce. viale della Stazionemercio: 0833 502442/505239 Centro per Casarano-Lecce e viceversa: Casarano-Mati- Gianni Francioso, via Quartal’impiego 0833 502004 (Via S. Domenico) no-Parabita-Tuglie-Collepasso-Noha-Galatina- Yellow Point, via Matino Sannicola0833 330945 (Via S. Giuseppe) Comando Lecce. Gallipoli Tabacchi Fulvio Pisanello, via Roma 6Stazione e Compagnia Carabinieri: 0833 Info: stplecce.it;Numero verde: 800-447472, Smoke Shop516200 Tenenza Guardia di Finanza: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore via L. Ariosto Lido S. Giovanni Taurisano0833 501257 Guardia medica: 0833 14.00, utilizzabile solo da numero fisso e dal edicola Palma,504117 Municipio: 0833 514111 fax distretto telefonico di Lecce. Negli altri casi Gustavo Casole,0833 512103; sito ufficiale: www.comune. utilizzare: 0832-228441. Per segnalazioni e via Garibaldi 10 Corso Umberto Icasarano.le.it; E-mail: info@comunedicasa- reclami: fax: 0832-224423 Direttore responsabile: Editrice: Indra srl Stampa: Martano Editrice srl Fernando D’Aprile sede legale: Corso XXII Marzo, 8 Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari fdaprile@piazzasalento.it 20135 Milano tel. 080 5383820 Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010Redazione: via G.B. Vico, snc - 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it - sito: www.piazzasalento.it