...potete Se qualche                                                                                                      ...
Offriamolattenzionedi 160mila  contatti                                         GALLIPOLI                                 ...
4 - 10 agosto 2011                                                                                                        ...
Gallipoli                                                                                                                 ...
4 - 10 agosto 2011                                                                                                        ...
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011

3,122 views
3,049 views

Published on

Published in: News & Politics, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,122
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
37
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piazzasalento n15. 4 - 10 agosto 2011

  1. 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 4-10 agosto 2011 anno I numero 15 settimanale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Da Alliste a Felline e a Casarano chiuse o annullate dagli organizzatori le feste. I controlli dei Nuclei antisofisticazioni costringono a fare le cose per bene Della salsiccia Richiesta corale per il riconoscimento Unesco «C’è anche o “cazzata”: Casarano sagre ko e si vede» a pag. 18 Palazzo D’AquinoA Piazza S. Giovanni annullata la Sagra della cazzata a pag. 26Le parole Il viaggio è veloce fino a Brindisi, poi diventa una corsa ad ostacoli che scoraggia i turistiche abbiamodentro di Fernando D’Aprile A chi non viene per la pri-ma volta, a chi torna, gli oc-chi e le orecchie si riempio- Gallipoli? Ad arrivarci! I voli a basso costo rischiano di annegare tra disservizi e treni lumacano, senza resistenza alcuna,di antico. Le radici sanno di Crescono i turisti chepassato, gli scorci rimanda- vengono da fuori ed anche I FATTIno a prima, le vibrazioni ri- le critiche: tutto ok finocreano lontane emozioni. La all’aeroporto di Brindisi omusica della banda, la formadelle strade, l’odore di cuci- alla stazione di Lecce. Poi comincia la corsa ad ostaco- Sannicola-Madridnato, i bambini nella villetta,la luminosità del cielo, il pro- li per arrivare qui. a pag. 2 la via dell’ufficialefumo di una donna svanita, icompagni di una volta, l’an- per trovare lavorodamento degli accenti e delle a pag. 11parole. Decibel, quiete Quanta strada, metafori-ca questa volta ed elettroni- e divertimento: Tuglie, giornalista webca, hanno fatto le nostre pa-role. Da oggetto di vergogna i conti restano tutto parmigianoe di rimproveri - “parla initaliano!” - a filo rosso di una tutti aperti a pag. 4 ma con la canneddhaimmagine ormai a tutto ton- a pag. 13do, impreziosita dalle arti ci-nematografiche, dai protago-nisti canori, dalle prestazioni La stazione ferroviaria di Gallipoli Matino, da vent’anniteatrali, dalle composizioniletterarie, di una letteratura Soprannomi e ‘ngiurie che identificano paesi e persone festa degli emigrantialtra, sempre esistita ma na-scosta, coperta per bene, per l’esempio di Marsanoevitare gli sghignazzi dei si-gnori. Ci voleva un bicchieredi vino, magari due, e quelpasso di danza prorompeva...Ora non più, ora è tutto alla Nniculari, puricini... Controllati e garantiti a pag. 16luce del sole, tra flash ed ap-plausi, apprezzamenti e rico-noscimenti. Quanta strada èstata fatta. Cicerone insegna Eugenio Barba a pag. 6 i prodotti Alimilk di Taviano a pag. 22 SPORT Campane a stormo Da Parabita di notte: il mistero Gabrieli in A di Melissano a pag. 28 col Lecce a pag. 15 Dieci voti in più Di Racale A Matino ma non bastano e Casarano baseball Taurisano, ricorso ko a pag. 29 i campioni da vertice Marine, città, paesi a pag. 21 a pag. 17 Per tutto agosto il giornale c’è tanto da vivere vi incontrerà ogni sette giorni nell’Estate jonica a pag. 31
  2. 2. Offriamolattenzionedi 160mila contatti GALLIPOLI 4 - 10 agosto 2011 Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attività La città inserita in molti percorsi Dalle vie verdi agli itinerari cicloturistici Il Salento sbarca in Ungheria e Slovacchia, grazie alla scrittrice e opinionista Eva Kottrova che in un reportage sul network di infor- mazione Mitteleuropeo-NetBa- ratno ha raccontato le meraviglie del Tacco d’Italia. Il viaggio intrapreso ha toc- cato i centri turistici più rinomati come Lecce, Nardò, Melpigna-Alcuni turisti passeggiano a piedi per le vie del centro storico no, Galatina, Galatone, e Galli- LOW COST poli. Tra i sapori tradizionali che I turisti la scrittrice ha riportato c’è anche di Ilaria Lia raggiungo- la “Puccia Caddhipulina”. Sem- Più che un viaggio lungo un Da viaggio no Gallipoli grazie ai economici, pre tra le iniziative turistiche da segnalare c’è quella che riguardasogno, arrivare a fare una va-canza nel Salento diventa, mol- a corsa ad ma dopo spostarsi l’Azienda di promozione turisti- ca della provincia di Lecce che ha attivato anche per quest’annoto spesso, una corsa ad ostacoli. diventa unProprio per il viaggio. Collega-menti che non ci sono, società di ostacoli dopo problema (foto di diverse attività volte a guidare e a far scoprire il territorio ai turi-trasporti che non rispettano gliorari e non comunicano le even- Brindisi Emiliano Picciolo) sti. Oltre ad organizzare percorsi guidati, ha presentato la primatuali variazioni con la dovuta ce- guida su “Le vie Verdi del Sa- Stato, che collegano le due città «Vogliono venirelerità, informazioni che in genere lento - itinerari cicloturistici”,mancano. Tempi lunghissimi ci sono quasi ogni mezz’ora. Da realizzata in collaborazione conper attraversare un tratto di stra- Lecce a Gallipoli, si devono fari le associazioni affiliate Fiabda che potrebbe essere percorsa i conti con le “Ferrovie del Sud (Federazione italiana amici del-tranquillamente e celermente. Est”: treni ogni due ore circa, per la bicicletta), grazie alla quale Gli operatori turistici, un viaggio che dura un’ora. Se gli amanti delle due ruote po- in tanti, i trasportiquest’anno più che mai, hanno tutto va bene. A parte i ritardi e i tranno andare sicui per gli itine-riscontrato un aumento dei flussi guasti alle macchine che possono rari proposti. Tra i dieci percorsituristici provenienti dal Nord Ita- capitare nel bel mezzo del viag- da segnalare ci sono: “La vialia e soprattutto dall’estero. gio, a sconvolgere i turisti, spesso dell’olio”, che si snoda sull’asse «La maggior parte di turisti è anche la scortesia del personale Gallipoli - Maglie. Il percorsosono italiani, prenotano su inter- nelle biglietterie soprattutto. ripropone il viaggio che i carret-net - fanno sapere dall’agenziaCarlino turist - molti stranieri,vengono dalla Repubblica Ceca,ad esempio, o dall’Irlanda. Sispostano grazie ai voli economi-ci». Complice l’appeal della zona sono da ostacolo» «Il Salento piace - dice il proprietario del b&b “Le tre ter- razze”, ma i clienti che ho avuto so sono lamentati dei trasporti». Spesso risulta difficile spostarsi anche a Gallipoli stesso. «Ab- ti utilizzati per trasportare l’olio facevano dalle zone dell’entro- terra fino al porto di Gallipoli; e “La città bella”, itinerario che collega Lecce a Gallipoli. Par- tendo dal capoluogo i ciclistie soprattutto i voli a basso costo biamo fatto più volte presenteproposti da alcune compagnie ae- attraverseranno due importantiree. «I turisti sono arrivati già dagiugno, i nostri principali clienti Da Londra a Brindisi 5 €, dall’aeroporto a Lecce 60 all’amministrazione che aveva- mo bisogno di un pullman che centri salentini quali Copertino e Nardò, dove protranno ammi- collegasse questa zona con il cen- rare, fino ad arrivare alla costavengono dalla Lombardia - af- Cinque euro per arrivare da Londra a Brin- servizi che mancano, stentano, sono rimasti a tro - continuano dal Villaggio deiferma la responsabile al desk del ionica, castelli, torri, edifici ec- disi e 60 per un taxi dall’aeroporto rindisino metà. Il pulmino Brindisi-Lecce non è dei più pini - qui siamo isolati, ma non clesiastici. Le tracce Gps degliVillaggio dei Pini, in località Pa- “Papola Casale” per raggiungere Lecce, poco apprezzati, come evidenziano casi come quellodula Bianca -. Negli ultimi anni, si è mai fatto nulla per risolvere itinerari sono scaricabili dai siti più di una trnetina di chilometri poco più a Sud, raccolto da una turista furibonda anche perchè, il disagio». viaggiareinpuglia.it e aptlecce.la maggior parte di loro si sposta in questo Salento che andrebbe a mille senza giunta a Lecce, si è trovata davanti ad altri di-in aereo. Prima lamentela: arriva- Per spostarsi all’interno del- tv. Si è tenuto venerdì 29 luglio,ti Brindisi, si bloccano». Inizia questeontraddizioni come queste. I voli last lemmi. la provincia il servizio su rotaie invece, l’iniziativa “Pesca perpoi il lungo calvario per arriva- minute, sempre più usata e affollati, mettono a Ma anche senza essere inglesi, prendere un è integrato da quello su gomma, tutti” promossa da Apt Lecce inre a Gallipoli. Per chi non vuole nudo il grave problema delle distanze che, in treno delle “Sud Est” efficiente, perchè di quel- con i pullman di “Salento in collaborazione con Lega navale,scegliere un autonoleggio o un realtà, non sono tali da disperarsi: quanti chilo- li nuovi a Lecce, poi doverlo abbandonare a bus”, il programma della Pro- Associazione italiana sclerositaxi e continuare il proprio viag- metri ci sono del resto, tra Milano e l’aeroporto metà strada perchè i binari che vanno oltre non vincia di Lecce per facilitare gli multipla, Unione italiana distro-gio con i trasporti pubblici, può di Malpensa? E tra Roma e Fiumicino? sono stati ancora adeguati alle nuove vetture, spostamenti. Nove linee che però fia muscolare e l’Unione italia-scegliere il treno, ad esempio. Allora il problema non sono le distanze, che sensazione regala? Ed i vagoni vecchi, pol- non risolvono del tutto i proble- na ciechi. Hanno partecipato i Dal “Papola Casale” c’è il facilmente colmabili altrimenti come è succes- verosi, senza aria condizionata e terribilmente mi. Spesso i turisti vengono ab- soci del Centro disabili “Tuma”servizio navetta che porta alla sta- so altrove, ma - ancora e ancora una volta - i lenti? Meglio guardare il paesaggio... bandonati a se stessi, con tutte le di Felline e Sfida (Sindacato Fa-zione. I treni, delle Ferrovie dello valigie. miglie Italiane Diverse Abilità).L’intenzione della Provincia di prolungare le ferrovie statali, creando una nuova stazione di testa, accende discussioni: perchè esclude Gallipoli? La proposta dell’assessore palesata, cioè Maglie capolinea.provinciale ai Trasporti, Bru-no Ciccarese, per prolungare ibinari delle ferrovie statali daLecce a Maglie ha fatto torna- Capolinea dei treni A Gallipoli comunque, come molto spesso accade, dai temi e problemi connessi a questa ipotesi si è passati ben presto ale a Maglie? E’ rissare prepotentemente alla ribalta contumelie, accuse e sospetti. Iluna questione su cui a Gallipoli consigliere Pdl Antonio Barbasi sono spesi in tanti ed in occa- ha intitolato un suo interventosioni cicliche, senza però cavare “Gallipoli ha bisogno di propo-un ragno dal buco. Nè è servito ste sensate, non di slogan elet-richiamare, a più riprese e con ro i cavalli alla carrozza che lo guardo inseguito per decenni, ha torali”, polemizzando con Cop-forza, il precedente storico in cui aspettava e si misero a trainarla fatto scattare appelli e polemi- pola. Mentre il Pd chiede “cheera proprio Gallipoli il capolinea loro, come segno di grande ri- che. L’ex consigliere comunale c’entra Maglie con la stazionedelle Ferrovie dello Stato, oggi spetto verso l’ospite, ma anche- Giuseppe Coppola, al quale va di testa dele ferrovie, a quali re-Trenitalia. C’è chi ha ricordato come sberleffo verso i padroni riconosciuto un impegno in tal quisiti risponde una scelta in talche agli inizi del ‘900 si poteva dell’epoca: “bestie per loro sì senso da sempre, ha chiamato senso”, una riunione in Provin-salire in carrozza a Gallipoli e e per il nostro capo no?”, fu il alla mobilitazione parlamentari, cia sull’argomento è stata primascendere a Parigi. E viceversa. messaggio. consiglieri regionali e provin- annunciata e poi disdetta. E inE’ storia. Come quella che portò Ma, storia a parte, il ritorno ciali della città. Prima ancora, tanti sono rimasti a chiedersi:qui in treno il politico sociali- di fiamma con la preoccupazio- a Lecce, al momento dell’an- ma, di questi tempi così magri,sta Filippo Turati, il quale tro- ne che una città come Gallipo- nuncio dell’intenzione della da dove arriverebbero i tantivò una grande sorpresa appena li, attualmente senza neanche Provincia, era stato il sindaco di soldi necessari per portare dop-uscito dalla stazione: i “vastasi” governo cittadino, possa essere Sannicola, Giuseppe Nocera, a pi binari e servizi verso un altrodel porto, gli scaricatori, tolse- soppiantata da altri per un tra- sollevare obiezioni sulla scelta capolinea? Dall’Europa? La stazione ferroviaria di Gallipoli
  3. 3. 4 - 10 agosto 2011 Gallipoli COMMISSARIO IN FERIE guidata da Giuseppe Venneri, sia an- in questo periodo avrebbe dovuto 3 C’E’ CHI PROTESTA dato in ferie ha suscitato una nota se comportare una presenza assidua Il fatto che il commissario straordi- non polemica quantomeno perplessa per tentare di risolverli. Va detto che nario dottor Biagio De Girolamo, di Sel, il circolo locale di Sinistra eco- il commissario ha tre vice che sono arrivato a fine giugno per la crisi logia e libertà. Per il circolo politico i Romolo Gusella, Gaetano Tufariello e dell’amministrazione comunale tanti problemi che la città affronta Michele Marcuccio. SOLUZIONI COMPATIBILI Nella simulazione realizzata dal circo- lo di Legambiente, si può vedere l’area di “Li Foggi”, a sud di Gallipoli, che potrebbe conte- nere ed affinare ulteriormente le acque depurate provenienti dagli impianti in attività nella zona. Stessa funzione per la Vora di Casarano e l’area delle cave dismesse in zona Mater Gratiae, sulla provinciale Alezio-Gallipoli, in modo che pure l’impianto di via Scalelle cessi di sversare in mare a nord della cittàPer fermaregli scarichia mare si puntasulle pianteDepuratore, è patto d’acciaio di Vittorio Calosso L’alternativa Un patto di ferro per fermaregli scarichi a mare. Lo stringo- Affinamentono Legambiente e l’Acquedottopugliese per la messa a regimedi un sistema di fitodepurazione delle acqueper risolvere la problematicadei depuratori consortili lungo l’altra ipotesila costa di Gallipoli. Tanto sulversante nord, quanto su quello resta in balloa sud. Seguendo il ciclo “vir- La fitodepurazione al momen-tuoso” intrapreso nel Comune to sembra la soluzione più plausi-di Melendugno. Dal presidente bile per arginare le problematicheprovinciale di Legambiente, degli scarichi dei depuratori sullaMaurizio Manna giunge il be- costa gallipolina. In alternativa allanestare sulla soluzione da tempo “depurazione verde” l’interventoannunciata per eliminate la spa- ormai prossimo, e parzialmenteda di Damocle degli sversamen- risolutivo, è quello dell’attivazio-ti dei reflui delle piattaforme ne dell’impianto di affinamentodepurative nel mare gallipolino. delle acque reflue attiguo al de-E per di più nel mare del parco puratore consortile di Gallipoli dinaturale regionale del litorale via Scalelle. Con l’ultimazionedi Punta Pizzo. Con un doppio dei lavori e la sostituzione dellaprogetto che dovrà prevedere il rete fognante si è cercato di por-recupero della Vora di Casarano re fine alla problematica dell’altacome polmone di espansione Mauro Spagnoletta, amministratore Pura Depura Aqp, durante i controlli al depuratore di via Scalelle concentrazione di cloruri nelle acque rivenienti dall’impianto si una parte delle cave dismesse sollevamento di via Genuino che, di Mater Gratiae come sito di convogliate verso il depuratore,“Li Foggi” e le cave di stoccaggio in un apposito baci- no rinaturalizzato, per le acque Segnalazioni e proteste dal lungomare alla periferia non potevano essere affinate dalla piattaforma di via Scalelle e utiliz-Mater Gratiae i siti idoneiper Legambiente eAqp per la fitodepurazione del depuratore consortile di Gal- lipoli, da cui vengano all’occor- renza immesse nella rete irrigua. Ciò scongiurerebbe l’ipotesi Rifiuti, il piano arranca Il piano estate tanto atteso va? Se è vero che zate per fini irrigui. Il Consorzio di bonifica Ugen- to-Li Foggi ha da tempo precisato che finché non verrà risolta la pro- blematiche dei cloruri non potrà di una condotta a mare costosa, la produzione di scarti arriva in periodi come utilizzare l’acqua dell’impianto anacronstica, di problematica questi ad essere pari ad una città con 150mila di affinamento per l’irrigazione manutenzione e anche giuridica- presenze, elemento non considerato al momen- agricola. Ma non solo. L’Acque-delle acque provenienti dal de- mente improponibile, insistendopuratore di Casarano; l’amplia- to della gara d’appalto vinta dalla Cogei-Seta dotto pugliese infatti potrà avviare su un tratto di mare protetto Eu, gli accorgimenti studiati dall’amministra- l’affinamento (sulla scorta dellamento e la rinaturalizzazione divari tratti delle aste fluviali dei dalle norme comunitarie. Senza zione comunale prima e varati dal commissario normativa vigente del Piano re- contare che da anni e ora da più straordinario poi non sembrano ad oggi molto gionale delle acque) solo nel casodue corsi d’acqua, interessanti efficaci. Segnalazioni di rifiuti abbandonati ini comuni di Casarano, Melissa- parti, a iniziare da Legambiente, di richiesta da parte del Consorzio si vuole l’area marina protetta. luoghi molto frequentati giungono in redazione e degli agricoltori. E non ancheno, Taviano, Alezio e Gallipoli, e riguardano zona Lido San Giovanni, il lungo-nonché il recupero di una parte Ma soprattutto consentireb- attivare l’impianto di affinamento be di non “gettare” più le acque mare Galilei, ma anche da via Orvieto, una zona per depurare ulteriormente le ac-consistente di quella che era l’a- della periferia nord della città. quee da scaricare a mare. In ultimarea umida a sud del Canale dei depurate della piattaforma di Gallipoli che in questo modo Eppure il piano prevedeva anche un otevole analisi resta sempre la soluzioneSamari. Il tutto interessando e potenziamento di uomini e mezzi fino a tutto più invasiva e dispendiosa dellaripristinando una area umida di finirebbero col diventare final- agosto: 300 nuovi cassonetti, autocompattatori condotta sottomarina da realizzarecirca 25 ettari che formerebbe mente non più problema, ma con relativo personale, potenziamento del servi- una risorsa. eventualmente sul litorale nord diuna sorta di laghetto “naturale” zio di pulizia delle spiagge, un aumento del nu- Torre Sabea. Ipotesi già boccia-capace di inglobare le acquee È stato questo un concetto mero di operatori a tempo pieno. La spesa com- ta nei tavoli tecnici dalla Regio-reflue di Taviano e Casarano, ribadito con forza e più volte nei plessiva integrativa del contratto iniziale è di ben ne. Nel corso della visita guidatama anche quelle del depuratore giorni scorsi quando Acquedot- 224mila eurocon l’obbligo del lavaggio dei cas- all’impianto con Goletta Verdecittadino. to Pugliese ha aperto al pubblico sonetti almeno una volta la settimana. C’è anche è stata rimarcata dal responsabi- Questo per quanto concer- l’impianto di depurazione di via una ispettrice che controlla lo svolgimento e gli le di Pura Depurazione, Maurone la zona del litorale sud. E Scalelle e ospitato una delega- effetti del servizio, ma evidentemente c’è da fare Spagnoletta, che nel 2010 Aqp hasull’altro versante, dove scarica zione nazionale di Legambien- ancora di più prima che il pienone ripiombi la investito nel depuratore oltre cin-il depuratore consortile di Gal- te, in occasione dell’approdo città nell’emergenza dell’anno scorso. quecento mila euro. Ulteriori in-lipoli, invece analoga determi- di Goletta Verde nella cittadina Sarebbe un altro sfregio a Gallipoli. Volontari al lavoro in zona Lido vestimenti sono previsti nel 2011.nazione con l’individuazione in jonica. VC
  4. 4. Gallipoli 4 - 10 agosto 20114 VENDEVANO F.A. di 27 anni e di M.M. di 19 anni, Tutto il materiale in oro detenuto ORO RUBATO sono stati sorpresi in flagranza di dai giovani è stato stimato per un Due giovani di Ugento sono stati reato mentre, in possesso del ricco un valore di circa 3mila euro. I moni- denunciati in stato di libertà dai mi- bottino, erano intenti a venderlo ad li sono stati sottoposti a sequestro e litari del Commissariato di Polizia di un negozio abilitato all’acquisto di successivamente restituiti ai legittimi Gallipoli per il reato di ricettazione. oro usato. proprietari.Individuate le zone più ad alto rischio L’amministrazione aveva chiesto la demolizioneIl Comune avverte tutti: Prefabbricato abbandonatocontrolli acustici in corso e pericoloso per i bagnanti Qualcosa si muove per pro- ri, “saranno utilizzati per avvia- C’è di mezzo anche una ver-vare a mettere in qualche modo re un accorto esame del fenome- tenza giudiziaria tra il Comu-sotto controllo i suoni, rumori no ed un’eventuale revisione del ne ed una società di Casaranoe frastuoni di una città che in Piano di Zonizzazione Acustica sullo scheletro di stabilimentoquesto periodo quintuplica le del territorio di Gallipoli, nel ri- balneare adiacente il canale deipresenze. E’ il bello ed il brutto spetto delle principali normative Samari.di essere una delle capitali delle del settore”. Il prefabbricato che dovevavacanze pugliesi. Nella nota del Comune gal- fungere da lido attrezzato, è in In attesa di un piano di zo- lipolino si sottolinea che “in balia dei vandali da diversi mesinizzazione acustica, previsto molti paesi l’inquinamento acu- ma adesso, in piena stagione eed avviato dall’amministrazio stico ha una forte rilevanza qua- col, massimo di affollamentocomunale prima del default, il le fattore di degrado ambientale delle spiagge, diventa anche unComune retto dal commissario ed indicatore della qualità della pericolo pubblico consideratostraordinario, comunica che ha vita dei cittadini”. che alcuni bagnanti lo usanoavviato, a fine luglio, “le attivi- Il monitoraggio avviato è come posto più o meno ripara-tà di rilevazione delle fonti ru- curato dall’Area Politiche del to per svolgere le loro funzionimorose in vari punti della città territorio del Comune in colla- corporali. Inoltre, anche bam-e nelle zone limitrofe al fine di borazione con l’ingengere Pietro bini e ragazzi vi si avvicinanopoter analizzare realmente i dati Traldi. I controlli interesseranno e posso ferirsi con legni e spun-sull’impatto acustico ambienta- le località di Baia Verde e Lido toni metallici. Il Comune avevale delle attività commerciali e San Giovanni, piazza Falcone e ordinato alla società la demoli-del flusso turistico”. Borsellino, piazza Fontana gre- zione del prefabbricato ma la so- I rilievi fonometrici, fissa- ca, via Antonietta De Pace, cor- cietà ha ottenuto la sospensioneti con una deliberazione della so Roma e via Grazia Deledda La litoraneasud lungo la quale sorgono i lidi attrezzati anche per dell’ordinanza da parte del Tri-giunta comunale dell’1 febbraio e le marine di Rivabella e Lido intrattenimenti serali e notturni. Lo sforamento ripetuto delle prece- bunale amministrativo regionale2011, sindaco Giuseppe Venne- Conchiglie. denti regole aveva portato ad una nuova e più rigida ordinanza di Lecce. La strutura abbandonataDopo l’annullamento da parte del Tar dei limito orari imposti dal Comune (ore 1.30) per lidi e locali all’aperto di VIttorio Calosso Via libera alla musica sullespiagge per accompagnare lecalde notti della movida galli- Decibel, lotta continua divertimento in riva al mare e la necessità di garantire sicurezza e magari un tantino di tranquillità al popolo dei vacanzieri più mo- rigerati. Proprio i gestori dellepolina. Ad agosto ora si può.I gestori dei lidi attrezzati e gliassidui frequentatori delle notti“insonni” già da qualche setti-mana possono gioire. E’ arrivata Si cerca un punto d’incontro strutture dovrebbero prendersi l’onere non solo di contenere il volume e regolare gli eventuali dj “urlanti”, ma anche di effet- tuare la pulizia all’esterno delleinfatti la vittoria giudiziaria san-cita dal Tar di Lecce per i titolaridei lidi e per Assobalneari Sa-lento, con l’ordinanza restrittivadel Comune di sospensione delle tra esigenze di quiete e di svago atti più controversi della recente drà per questa stagione estiva strutture e sulla litoranea, oltre a garantire in qualche modo e de- limitare una corsia di emergenza per i mezzi di soccorso. In attesa di buone nuove inemissioni sonore di locali e sta- amministrazione Venneri, osteg- nelle calde notti della canicola tale direzione i gestori e il po-bilimenti entro l’1,30 ormai but- giato dalle forze di opposizione agostana. Se da parte del Comu- polo della notte si godono pertata letteralmente “a mare”. Si che oggi esultano in riva al mare. ne, che attende anche il respon- ora il pronunciamento del Tar ditorna a fare musica (anche se in Mentre di contro dalla sezione so nel merito del Tar, ci sarà la Lecce (dopo l’altra vittoria sulrealtà a sentire le lamentele dei cittadina del Pd, il coordinatore volontà di andare fino in fondo mantenimento delle strutture perresidenti e villeggianti della Baia Lugi Natali non ha nascosto il nella battaglia a difesa dei villeg- tutto l’anno) che accogliendoVerde non è che si fosse mai in- suo disappunto per una sentenza gianti “esasperati” con un even- proprio un ricorso proposto daterrotta l’usanza notturna sulla che “scredita l’opera moralizza- tuale appello anche al Consiglio un gruppo di associati ad Asso-litoranea sud in particolare), ma trice del Consiglio comunale e di stato. Il tutto mentre gli stessi balneari Salento, ha annullatoovviamente sempre garantendo dell’ex sindaco” e che si fonda gestori dei lidi balneari hanno l’ordinanza dell’ex sindaco Ven-il rispetto della quiete pubblica e su principi a dir poco “illogici”. chiesto ed ottenuto un incontro neri con cui era stato modificatola soglia dei decibel imposti dal- Valutazioni subito rintuzzate e “chiarificatore” con il vice com- l’orario per le attività di pubbli-la normativa in materia. “confutate” dall’ex capogruppo missario Gaetano Tufariello per co spettacolo ed intrattenimento. Musica sì, dunque, ma da in- della Ppdt, Giovanni De Mari- affrontare la questione calda del L’ordinanza 191 del 21 giugnotrattenimento e soffusa. Almeno ni. La guerra dei decibel è di- traffico caos e della musica in 2011 aveva imposto che le atti-questo prevedono le prescrizio- venta dunque nuovo terreno di spiaggia. vità musicali svolte nei pubblicini. In teoria, ma in pratica? Il contrapposizione politica sulle La sensazione è quella che esercizi ed ogni attività di diffu-tutto ha riacceso vibrante anche spiagge gallipoline. Ma tant’é. si cercherà di trovare un accor- sione sonora dovevano cessarela querelle politica. Inevitabile, In termini più pratici invece do di massima per contemperare entro le ore 1.30 in tutto il terri-atteso che si trattava di uno degli bisognerà capire ora cosa acca- Una spiaggia sul litorale di Gallipoli le esigenze imprenditoriali e del torio comunale. Prima della decisione comunale regole sempre sforate da parte di alcuni Una pioggia di esposti, se- Gli abbonamenti agnalazioni, lamentele e controllimirati delle forze dell’ordine conrisultati allarmanti: per questo siera arrivati all’ordinanza restrit-tiva (ora annullata dal Tribunale Dieci anni di denunce altre zone a ridosso del bagna- Ma è accaduto anche che dopo rilasciate e la normativa discipli-amministrativo) per diffusionimusicali nei lidi attrezzati per sciuga, senza dimenticare il cen- la ridda di segnalazioni giunte nata dal Testo unico delle leggi annuale € 65,00attività di intrattenimento ben tro storico ed il borgo, con altri alle varie autorità, a seguito dei di pubblica sicurezza. Il svoraf- semestrale € 35,00 casi malsopportati. Una bolgia controlli di polizia e carabinieri, fllamento provoca l’intasamentooltre il calar del sole. Dopo qua- insomma, con la solita contrap- Capitaneria di porto, vigili urbani della litoranea a sud, impratica- versamento su:si un decennio di stagioni a dirpoco “bollenti” per il conflitto posizione tra le esigenze impren- e via dicendo, nel periodo dell’a- bile anche per veentuali mezzi cc postale n. 8168644tra il divertimento di massa e la ditoriali dei gestori dei locali, la gosto 2010 sono stati adottati di- di soccorso. Anche per questo intestato a:richiesta di un po’ di quiete not- richiesta crescente della movida versi provvedimenti sanzionatori si è arrivati all’ordinanza del 21 Indra srl - via Novara 10/Bturrna di residenti e villeggian-ti della Baia verde, della zona estiva e i fastidi di residenti e turi- sti a causa delle notti insonni. Da previsti dalla legge e che hanno interessano oltre una decina di giugno scorso, come ha rammen- tato lo stesso ex primo cittadino 20013 Magenta (MI)Lido S. Giovanni, Rivabella, Pa- qui, sotto l’impulso anche della strutture tra stabilimenti attrezza- Giuseppe Venneri, che ha modi-dula bianca e Lido Conchiglie. Prefettura e dei vertici per l’or- ti e locali di intrattenimento che ficato quella dell’agosto 2002, indicando nella causale La guerra dei decibel è com- dine pubblico e la sicurezza, la insistono sul litorale sud e nord limitando la musica in spiaggia e la durata del periodobattuta anche a suon di esposti e necessità di porre un freno a traf- della città. Le violazioni contesta- nei vari locali di analoga tipologiacarte bollate: almeno sette (ul- fico caos, schiamazzi notturni e te sono state pressoché identiche all’aperto, escluse le discoteche,timo quello del 7 luglio scorso) musica a iosa sino alle 5 del mat- per tutti: affollamento eccessivo sino all’1.30 di notte. Un’ordi- Per informazioniquelli indirizzati dritti dritti alla tino (con alcuni locali e respon- all’interno dei locali, sulle ter- nanza che rispondeva anche agli tel. 0833 1823575Procura della Repubblica e partitidalla Baia Verde. Non si contano sabili rispettosi delle normative e altri - una minoranza - sempre razzine e le pedane sull’are- nile, troppe rispetto al numero indirizzi in materia dettati anche dal Consiglio comunale del 25 e-mail abbonamenti@piazzasalento.itle altre adirate segnalazioni dalle più avvezzi agli “sforamenti”). consentito nelle autorizzazioni marzo scorso a maggioranza. VC
  5. 5. 4 - 10 agosto 2011 Gallipoli 5 LE “BIOGRAFIE” SCRITTE giacere “nel chiuso delle biblioteche di “Altri scritti”, con le biografie, tra le DA LUIGI PARISI famiglia”. La pubblicazione si carat- altre, di Niccolò Coppola, Stanislao Il libro di Luigi Parisi raccoglie le terizza “per efficacia ed immediatez- Senape-de Pace, Mario Foscarini. biografie di tutti i “migliori uomini” za espressiva” così come scrive Luigi Di notevole interesse il capitolo dedi- che Gallipoli nel tempo ha espresso, Carlo Fontana nella sua introduzione. cato alla “cronistoria” del “Convento per non farle rimanere nell’oblio o Il volume presenta una sezione di dei Frati Cappuccini”.Controlli dei carabinieri A Lecce dalla Tanzania Al tg satirico “Striscia la notizia” Fiore promise l’apertura “entro giugno”Abusivismo Cuore bucatochiuso salvato Rianimazione? Nienteun locale un bimbo C’è ancora da aspettare di Cosimo Perrone diellino, Antonio Barba, ave- va inoltrato un’interrogazione Nei primi di febbraio 2011 all’assessore della giunta Ven- la promessa: “Tra quattro mesi dola per sollecitare una soluzio- sarà attivata l’unità di Rianima- ne e richiedere l’apertura della zione dell’ospedale Sacro Cuore divisione di Rianimazione. Alle di Gesù”. Questo è quanto di- perplessità di Antonio Barba si chiarava alle telecamere del Tg erano aggiunte quelle del deputa- satirico “Striscia la notizia, e ai to cittadino Vincenzo Barba, che microfoni di Fabio & Mingo, chiamava in causa lo “scaricaba-Controlli dei carabinieri Il prof. Villani in Tanzania l’assessore regionale alla Sanità rile della Regione Puglia e l’im- Tommaso Fiore esponente del- mobilismo del Comune”. Durante le normali opera- Gilbert ha 15 anni e pesa la Giunta Vendola. Si aspettava Nel mese di maggio, un in-zioni di controllo tra le attività 35 chilogrammi a causa di una l’estate per l’apertura, ma anche contro tra l’ex sindaco Giuseppecommerciali i carabinieri del- malformazione cardiaca con- questa passerà. L’ospedale di Gallipoli e A. Barba Venneri, Pietro Paolo Piccolola stazione di Gallipoli hanno genita. Un “buco al cuore”, per L’allestimento del reparto era presidente della Commissioneriscontrato delle irregolarità dirla in termini correnti che, col costato circa 2milioni di euro e che delle strutture. consiliare Sanità e l’ex assessoreall’interno di un locale commer- passare degli anni, al ragazzino pur essendo nelle condizioni di A Gallipoli è dal 2005 che il gallipolino alla Sanità, Cosimociale. avrebbe tolto non solo il sorriso poter partire a regime si corre il reparto di Rianimazione è pronto Alemanno, con il direttore sa- I controlli sono stati effet- ma anche il respiro. Il suo cuo- rischio che alcune attrezzature e ed attrezzato di strumentazioni nitario Franco Sanapo, il com-tuati nel borgo nuovo della città, re era destinato neanche tanto suppellettili vengano “spostate” che vengono regolarmente sotto- missario straordinario Paoladove i militari hanno scoperto lentamente a sfasciarsi, dopo temporaneamente verso altre poste a manutenzioni necessarie Ciannamea ed il direttore am-che un’attività commerciale era essersi ingrossato e dilatato ol- destinazioni: Lecce, Casarano e dalle ditte specializzate. Questa ministrativo Vito Gigante, avevacompletamente abusiva. tre misura. Tutto questo non Scorrano. Sempre che non sia già sembrava la volta buona, visto fatto sperare che tutto si sarebbe Il locale concentrava al suo avverrà più ed oggi Gilbert, avvenuto. che l’aveva assicurato l’asses- risolto entro breve tempo. I ver-interno tre attività diverse: era uno dei tantissimi africani sen- Intanto il nuovo Direttore ge- sore Fiore. Per quattro mesi si tici Asl assicurarono l’impegno euna rosticceria, macelleria e za speranza di una vita nor- nerale dell’Asl di Lecce, Valdo è aspettato solo di conoscere la promisero l’apertura del repartoaveva annesso un panificio. I male, forse avrà già messo su Mellone, in questi giorni è im- data di apertura. Tale promessa, non appena fosse stato assegnatomilitari, accompagnati dagli qialòche chilo, anche se lì in pegnato nel giro per i nosocomi però, aveva suscitato perplessità il personale, per il quale si stavaispettori sanitari dell’Als territo- Tanzania, il suo Paese, la dieta della provincia per visionare le da parte di esponenti del Pdl. già provvedendo. Ad oggi, però,riale e servizio Sian hanno sco- è princilpalmente vegetariana. situazioni organizzative e logisti- Il consigliere regionale pi- nessuna novità.perto che molti degli alimenti al Il ragazzino è il quinto ospi-suo interno erano in cattivo stato te del “Vito Fazzi” di Lecce, Sono 38 le segnalazioni - denunce contro i disservizi, raccolte in sei mesi dalle volontarie del Tdmdi conservazione, carne e pane, reparto di Cardiochirurgia; vinello specifico. Sequestrati in-fatti 24 chili di carne e 16 chili dipane, quantità di alimenti prontiad essere messi sul mercato. Il titolare è stato denuncia- è arrivato tramite l’associazio- ne “Arcobaleno su Tanzania” diretta da Giovanni Primiceri, e con l’aiuto della Regione Pu- glia che si è accollato l’onere «Medici poco umani verso i pazienti» Impossibilità ad effettuare una risonanza interessati - si legge nella relazione semestra- accurato di alcuni medici durante visite e va-to ed il locale è stato immedia- dell’intervento. Su Gilbert il magnetica aperta, richiesta di un maggior nu- le redatta dalle volontarie - per garantirne il lutazione di referti (una ragazza arrivata altamente chiuso, anche perchè professore Massimo Villani e mero di prestazioni in fisioterapia, difficoltà superamento e per assicurare un servizio pub- Pronto soccorso con forti dolori addominali eoltre alle carenze igienico sa- la sua équipe hanno lavorato nel prenotare un esame urodinamico in pro- blico decente». rimandata a casa è stata ricoverata d’urgenzanitarie, sono state riscontrate per tre ore, attivando una cir- vincia di Lecce: queste ed altre segnalazioni Solo nei primi sei mesi del 2011, le se- l’indomani per peritonite). Per non parlare deidiverse violazioni amministra- colazione extracorporoea che continuano ad arrivare al Tribunale per i dirit- gnalazioni sono state 38, riguardanti l’acces- casi di poca umanità nei confronti di personetive, come: la mancanza della consentisse di mettere le mani ti del malato di Gallipoli, nello specifico alla sibilità, l’adeguatezza e la fruibilità dei servizi anziane tenuti da alcuni paramedici o delle la-registrazione dell’attività, nes- sul cuore malandato. Lì in Tan- responsabile dello sportello di ascolto, Agata ospedalieri. Le difficoltà anche con la nuova mentale per i ritardi nel riconoscimento d’in-sun manuale di autocontrollo zania una operazione del gene- Coppola, e alle volontarie Filomena Fontana- normativa che obbliga a pagare il ticket anche validità civile o per sospensioni d’indennità.(hccp), della licenza ammini- re è praticamente impossibile: rosa, Elisabetta Pietrangeli, Fiorella Di Marco gli esenti per patologia; alcuni lamentano di Intanto, le volontarie lavorano intensa-strativa per poter svolgere quel «Per fortunac’è questo gruppo e Mery Solidoro. averlo dovuto pagare due volte in odontosto- mente. Sono già stati effettuati i monitoraggitipo di attività a la vendita al di volontari», dice il prof. Vil- «Riceviamo vere e proprie denunce che matologia (la prima per una visita e la secon- del Pronto soccorso, della Camera iperbaricapubblico. lani, che alla fine ha una grande prevedono monitoraggi, interventi specifici, da per la prestazione). E poi ancora critiche e del Distretto socio sanitario per il problema Al titolare, inoltre, è stata in- gratifica: «Rivedere il sorriso modifiche successive. I pazienti evidenzia- per le liste d’attesa troppo lunghe (per una delle liste d’attesa; inviate richieste a medici eflitta una sanzione amministrati- di questi bambini è una soddi- no carenze e criticità che necessitano di un visita oculistica un anziano dovrà attendere paramedici per chiedere di tenere un atteggia-va di 11mila euro. sfazione indescrivibile». impegno concreto da parte degli Enti locali fino al 2012) , e per il comportamento poco mento più umano verso i malati. ADMAl Gallipoli resort, spettacolo e cultura Il 5 agosto presso la parrocchia San GabrieleTre i premiati Prima sagraper “Città nuova” dei Sapori Marini Lunedì 8 agosto alle ore 21 nel “Gallipoli resort” di Emilio Pic-ciolo, consegna del premio “Città Nuova” quinta edizione, organiz-zato dall’omonima associazione che da diversi anni si occupa delleproblematiche del Peep 3. Il riconoscimento va a quei gallipolini,enti o associazioni che si sono distinti nelle varie discipline e chehanno portato più di altri, la città di Gallipoli a farla conoscere nelmondo. Ecco i premiati: Patrizia Ciccarese, sostituto procuratore pressola Procura di Roma, Gian Luca Lovagnini, giornalista Rai 3 Regione,Fernando Cartenì, presidente Premio Barocco: a loro andrà la pre-ziosa statuetta raffigurante l’isola di Sant’Andrea abbracciata da ungallo, simbolo della città ed opera dell’artista Tiziano Scarpina. La serata prevede inoltre la presentazione del volume “Gallipoliracconta: Storia e tradizioni nel tempo”. La parrocchia di San Gabrie- l’appetitosa frittura di pesce e le Prefazione di Antonio Errico, direttore didattico, come preferisce le dell’Addolorata organizza per squisite pittule di mare.chiamarsi, nonché scrittore e giornalista. Interverranno Gigi Scorra- il 5 agosto la prima “Sagra dei Non mancheranno i piattino, critico letterario e dantista di fama nazionale, e Giampiero Alfa- Sapori Marini”, a partire dalle della tradizione contadina.rano, preside della facoltà di Architettura Università di Firenze. ore 20. Il menù della serata si com- La serata sarà allietata dal corpo di ballo “Betty Boop” di Eleo- La sagra si prefigge l’obietti- pleterà con crêpes e cornetti cal-nora Benvenga, dal mezzo soprano Francesca Ripa accompagnata al vo di far gustare sapori tipici gal- di. Il tutto sarà allietato dall’esi-pianoforte dal maestro Luigi Solidoro, e dal giovane cantante Stefano lipolini a cominciare dalle squi- bizione del centro danza “Disc’nColazzo, del gruppo di Antonella Clerici della trasmissione di Rai 1 site ricette di mare, come pepata Roll Dos” dei maestri Daniel Ca-“Ti lascio una canzone”. CP di cozze e tiella di riso e cozze, taldi e Sara Antonaci.

×