...potete Se qualche                                                                                                      ...
Offriamolattenzionedi 120mila  contatti                                       GALLIPOLI                                   ...
Gallipoli                                                                         PREMIO IN TEATRO                      so...
Gallipoli                                                                                                                 ...
Gallipoli                                                                                                                 ...
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Piazzasalento n°10
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Piazzasalento n°10

2,885

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,885
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Piazzasalento n°10 "

  1. 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate a pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 2 - 15 giugno 2011 anno I numero 10 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Tra gli ultimi successi il secondo posto nazionale in una gara riservata a istituti tecnici. Ok Classico e Polo 2. Il “De Viti De Marco” festeggia i 50 anni Il liceo “Vanini” Area vasta si sblocca A settembre vince le sfide soldi ai progettiIl liceo “Vanini” E scala l’Italia a pag. 17 già realizzabili a pag. 19 Palazzo DomenicaniL’emozione Il Premio, tornato nell’antico porto dopo l’esilio, dà avvio su RaiUno alla grande stagione turisticadi trovarsiin mezzo di Fernando D’Aprile Alle 11,35 di una domenicasquilla il telefono in redazione.Tra impulsi contrastanti (e che Il Barocco apre le porte Frizzi: «Mi ci sono affezionato e anche stavolta con Arbore ne faremo delle belle»cavolo, devo scappare... peròse qualcuno chiama di domeni- Vietato il lungomareca...) rispondo. Una voce fem- Marconi il 6 giugno, ma per I FATTIminile mi riempie le orecchie. il resto il Premio BaroccoNon sa con chi sta parlando: inonderà Gallipoli, il Salen-ha visto il giornale ed ora hasolo l’esigenza di comunicare to ed il resto d’Italia con la diretta tv su RaiUno. Frizzi, Nasce la banda/bandla sua emozione, tanto grandeda essere incontenibile e non Arbore, la Loren... e risto- ranti e alberghi pieni. con musicisti di Racalerinviabile. «In 21 anni - dice -mai nessuno aveva parlato così alle pagg. 2-3 Melissano e Tavianodi noi; avete raccontato della a pag. 22nostra associazione come se ciconoscessimo da sempre, comese aveste visto tutto, anche Rivive il tesoro Fatti i conti già a marzol’incidente a mio figlio Alberto,all’uscita di scuola. Ci siamo del Canneto Alezio destina 5 milionicommosse quando abbiamoletto l’articolo. Una persona pure con i soldi ad opere pubblichepoi ci ha telefonato per avereil numero di conto corrente: dei fedeli a pag. 4 a pag. 8fosse pure un solo euro, peròquanto è bello tutto questo...». La platea della grande kermesse nel piazzale del porto Feste e furti di rame L’emozione è reciproca aquel punto. Tutta loro resta Taviano, le ragazzine terribili Under 14 sbancano in provincia a Casarano e Racaleperò la preziosa opera, l’im-pagabile aiuto che danno a fa- black out sfioratomiglie con persone disabili incasa. Un dramma può sfociarein tragedia o rinnovarsi ognigiorno: in un caso o nell’altro La Volley rosa baby La famiglia Giannelli a pag. 20-24la vita cambia sapore. Loroprovano a non far prevalerel’amaro; noi, più modestamen-te, proviamo a creare connes-sioni, relazioni, condivisioni. riaccende i sogni Il team Under 14 a pag. 23 consegna a Parabita la “Matonna tu carottu” a pag.13 Matino, il Comune cambia: un palazzetto invece della piscina a pag.14 “Lu Masciu” diventa verde: nell’Ecoday il “rito” di Sannicola a pag. 10 Ricontare le preferenze: a Taurisano i vincitori si complicano la vita a pag. 30
  2. 2. Offriamolattenzionedi 120mila contatti GALLIPOLI 2 - 15 giugno 2011«Quella volta che Renzo Arbore... ». Fabrizio Frizzi Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attivitàtorna alla conduzione per la terza volta e si racconta «Un esame di maturità perchi fa il mio mestiere». CosìFabrizio Frizzi definisce l’e- Sulle ali del Baroccosperienza della conduzione delPremio Barocco di Gallipoli, indiretta in prima serata (il 6 giu-gno) su Rai uno. Un’esperienzache Frizzi affronta con l’entusia-smo della prima volta. Tanto piùche quest’anno, a differenza del2010, si torna nel porto, quindi adiretto contatto con un pubblicopiù folto e variegato rispetto alteatro. Frizzi, torna a Gallipoliper condurre per la terza voltail Premio Barocco: ci si è affe-zionato? «Beh... Vome si fa a nonaffezionarsi alla bellezza dellevostre terre e del vostro mare, alcalore delle persone, alla bontàdella cucina... e anche alla qua-lità televisiva del Premio Baroc-co? Infatti non ho resistito. Misono affezionato, anche perché,nel mio piccolo, sto per fare unpiccolo record: dopo il 6 giugnoavrò condotto tre volte il premioBarocco in quattro anni, e ognivolta in un contesto diverso. Laprima volta è stata a Lecce nel2008. Poi l’ anno scorso il ritor-no a Gallipoli ma all’ interno delTeatro Italia e quest’ anno il ri- Frizzi alla conduzione per la terza volta. Sotto Enrico Tricarico Sei milioni di italiani culinarie locali. Qualcuno do-torno alla sede più emozionante,l’antico porto, con la possibilità veva proporgliela ma gli autori Saranno off limits lungomare Marconi e la parte finale di corso Roma Traffico, la città si preparadi coinvolgere da vicino miglia- erano tutti occupati e allora aia di persone». tre ore dalla diretta ho mollato il Cosa aggiunge alla sua va- palco, ho raggiunto il suo alber-sta esperienza una manifesta- go, mi sono fatto annunciare ezione di questo tipo? sono salito. Lui era reduce da un pranzo doc ed era allegro come Il Barocco torna al porto e il comune pre- mare Marconi sarà off limits per tutti i veicoli, «Certamente porta prestigio. dispone un piano per evitare inconvenienti alle eccezion fatta per i residenti (anche quelli delE’ un premio dedicato all’eccel- un bambino felice. Mi ha accol- to in costume da bagno, ci siamo migliaia di veicoli pronte ad invadere la città. centro storico) muniti di pass, per i soci Anmi,lenza e la sua importanza non «L’ideale – conferma il capitano Giuseppe Assonautica e Fontanelle e per i residenti dellapuò che riflettersi anche su chi lo ammazzati di risate e dopo dieci minuti aveva detto ok su tutto. Parisi, comandante dei Vigili Urbani – è par- via, nonché per i mezzi di servizio e le vetturepresenta. E’ un esame di matu- cheggiare le auto su lungomare Galilei, nella che accompagneranno gli ospiti ed i vip dellarità, fra i tanti, per chi fa il mio Poi andai da Enrico Mentana per concordare l’intervista, gli zona a nord-est della città, e quindi in via Fi- manifestazione, per i quali sarà riservato un ap-mestiere». renze e nelle strade attigue e soprattutto nei posito parcheggio adiacente alla Capitaneria di Ha qualche particolare dissi che non poteva stare fermo così a lungo e mi annunciò che parcheggi adiacenti al cimitero». Insomma, Porto. Per arrivare nel centro storico (da cui siricordo delle precedenti espe- gambe in spalla e una salutare passeggiata su gode una vista invidiabile del palco) bisogneràrienze? qualcosa stava bolliva in pento- la. Due mesi dopo arrivò il suo corso Roma se si vogliono evitare code chilo- passare da lungomare Galilei e via Lecce. «Tanti, da poter riempire le metriche che, di fatto, costringerebbero a tor- Infine, per i pedoni, l’accesso all’area por-pagine del giornale di ricordi. TgLa7». Un messaggio per il pub- nare indietro in cerca di parcheggio. «Anche tuale (munita di bagni chimici e servizi di pron-Ne cito qualcuno a caso: l’ aper- corso Roma – continua Parisi – sarà chiuso al to soccorso) ed il successivo deflusso avverràtura del primo anno con una gag blico che verrà a incontrarla? traffico nella sua parte terminale, molto pro- attraverso la piazza che ospita il mercato itticovissuta con Renzo Arbore e un «A loro direi: vi aspetto per babilmente all’altezza di via Minzoni. Lungo- al dettaglio. DTclassico imprevedibile asinello una serata di festa per la quale cidi Martina Franca. Con quello impegneremo al massimo e cheaccanto, mi garantiva Renzo, cercheremo di rendere indimen-sarei andato liscio come l’ olio. ticabile, con grandi ospiti e tantoE anche quest’anno col caro Ma- spettacolo. E poi ogni tanto ver-estro Renzo stiamo pensando di rò in mezzo a voi e cercherò didivertirci un po’». scoprire la professione che fate. L’anno scorso come andò? Ma no, scherzo... Il commissario «Avevamo ospite Gerard dei “soliti ignoti” è in vacanza!Depardieu e avevamo preparato Dove? A Gallipoli, naturalmen-per lui una gag sulle specialità te».Circa 1.500 alunni di 24 scuole hanno aderito al progetto “Mare sicuro” della Capitaneria di portoEducazione civica? Si impara in mare Anche quest’anno ben 24 istituti sco- La Capitaneria di Porto di Gallipoli ,lastici di tutta la provincia di Lecce hanno quest’anno, è riuscita a coinvolgere circaaderito all’iniziativa “Mare Sicuro”, una 1.500 alunni, i quali nel corso del progettocampagna di sensibilizzazione promossa educativo sull’educazione civica maritti-ormai da diverso tempo dalla Guardia ma hanno avuto modo di conoscere unoCostiera di Gallipoli e finalizzata a garan- spaccato importante dell’attività condottatire un corretto approccio con il mare. in mare, per terra e in aria e dei compiti di Durante il progetto, ai ragazzi viene pronto intervento in occasione di avarie oinsegnato il corretto comportamento da infortuni in mare, di tutela ambientale e ditenere in spiaggia o in mare aperto, com- polizia marittima.presa la prevenzione di comportamenti o “Mare Sicuro” sta incontrando un’ap-condotte irrispettose delle norme e che provazione crescente da parte delle istitu-possono arrecare danni allo svolgimento zioni scolastiche salentine coinvolte: nonin sicurezza delle attività balneari, ludico- è certo un caso che la Guardia Costieraricreative, sportive e professionali legate gallipolina continua a ricevere richiestealla fruizione del litorale e delle acque di adesione al progetto da parte di scuole(pesca sportiva e professionale, naviga- che inizialmente non erano state inseritezione da diporto, immersioni subacquee, nel programma e che si stia già dando dademanio marittimo ed ambiente, solo per fare per organizzare al meglio l’edizione I mezzi della Capitaneriafare alcuni esempi). 2012. DT
  3. 3. Gallipoli PREMIO IN TEATRO solo all’ingresso del teatro LOCATION Accanto, la locandina dell’edizio- ne 2011 (Flavio E PUBBLICO DELUSO Tanta la delusione del pubblico, l’anno scorso, che si è dovuto accontenta- re di vedere i propri idoli Italia: pochissimi i biglietti a disposizione rispetto ai posti disponibili. (Le foto in queste pagine sono dell’archivio di Amedo Perrone) 3 &Frank). Sotto, una delle ultime edizioni ospitata Impegnate 300 persone, una buona occasione per ristoranti e alberghi nell’area portuale Trecento persone che lavo- Il sogno resta una specie di convention di tre rano tra Gallipoli e Sannicola Sannicola, centrale organizzativa intorno a Nello Marti e alla “Nibbio even- ti”; prenotazioni in alberghi e ristoranti della città e dei centri quello: farlo giorni con i propri dirigenti a Gallipoli, 250 persone con mo- gli al seguito. Quante altre realtà simili potrebbero essere indotte a fare altrettanto? vicini in sensibile aumento; un budget che oscilla tra gli 800 e i 900mila euro: certo, tanti anni fa, quando il premio nacque ovviamente sotto altre forme e dimensioni, non erano queste diventare di tutti In attesa di sviluppi, restano questo potente faro acceso, il fa- scino dei personaggi, la frenesia crescente che pervade la città Ed i tanti aneddoti che, alla vigilia della kermesse, tornano a “pre- le cifre e neppure le ambizioni, parare” l’evento ormai unico che probabilmente all’epoca sa- dell’estate gallipolina: la doccia rebbero sembrate pure velleità. allargata in tutta fretta per Lu- Il “Terra del Sole”, nato a ciano Pavarotti, che poi raggiun- Gallipoli una quarantina di anni se il palco su di un montacarichi orsono e ben presto itinerante debitamente attrezzato dai car- (Ugento, Santa Cesarea Ter- pentieri locali; la signorilità di me...), era però un festival che Vittorio Gassman, “onorato di aveva ben chiaro l’obiettivo: venire a Gallipoli”, che ad un legare il territorio, le sue caratte- accenno sul costo della sua par- ristiche migliori con personalità tecipazione ribatte’ “i premi non di alto livello, sia pure per una si pagano”. Per un caso il grande sera, in un ambito regionale e mattatore scomparve pochi mesi meridione, poi nazionale ed in- dopo e nel servizio giornalistico ternazionale. del TgUno andarono in onda le Obiettivo raggiunto eviden- immagini in cui lui ritirava pro- temente, se con la trasmissione prio la Galatea salentina. della Rai in diretta da Gallipoli Fa ancora notizia la sorpre- si collegano milioni di persone Fernando Cartenì e Luciano Pavarotti sa della Loren via tv, facendo cre-“ospiti” al porto nazionale che, scere il richiamo arrivando in auto turistico-vacanzie- da Brindisi, alla ro-commerciale- economico di un La sorpresa vista della città dalla Serra escla- intero territorio. Già, il territorio: mentre il Comune della Loren mò “Quello è Gallipoli? Sem- bra Acapulco”. di Gallipoli si sta e lo sberleffo Per la cronaca, Pronti per il festival: adoperendo non far mancare il proprio contri- per di Lionello a Sofia Loren di recente è sta- to assegnato un ecco gli appuntamenti buto nonostante vincoli e tagli, il resto tace. «Que- sto resta un sogno Amoroso felice Claudio Baglioni e Lorella Cuccarini sul palco del Barocco premio dall’A- cademy di Los Angeles. Di Gigi Pro- Da quest’anno il Premio Barocco è diventato un festi- - ammette il patron ietti si ricorda val, quindi la festa non si esaurisce più in un’unica serata Fernando Cartenì invece la golo- ma si arricchisce di tutta una serie di manifestazioni a fare - coinvolgere anche Sannicola, sità per i gamberi al sale: restò da corollario alla serata più attesa, quella del 6 giugno, tra- smessa in diretta su Rai 1. Intanto, però, il 4 giugno alle 18.30 ci saranno i “Ter- Alezio, Tuglie, Taviano... fa- Taviano... cendo magari una prima parte itinerante per mettere in mostra E Sordi incontrò “Baffino” a Gallipoli dopo il Premio e nei due giorni successivi non man- giò altro che quella pietanza in ra del Sole award”, ospitati presso il Teatro Garibaldi del i tesori di ogni cittadina e poi un ristorante del centro storico; borgo antico. Saranno premiati i pugliesi che hanno dato la serata finale nel nostro porto, Il “Barocco” ha anche famiglia attraccato, in quelle significato incontri, a loro ore di vigilia della grande di Alessandra Amoroso colpì la lustro alla loro terra d’origine. dove quest’anno torniamo con familiarità del suo atteggiamen- I premiati di questa edizione saranno: Bruno Falzea, emozione ed orgoglio. Fare rete modo, storici. Come quello serata, all’isola di Sant’An- tra Alberto Sordi e Massimo drea. Sono rimasti top secret to per cui ben presto cominciò a manager salentino; Marilù Lucrezio, giornalista Rai ed in- ancora non ci riesce». chiamare “zio Fernando” il pre- viata di guerra in Libia, anche lei d’origini pugliesi; Lucio Il Barocco - giunto alla D’Alema, su espressa ed insi- i contenuti del loro colloquio sidente Cartenì e “zia Marcella” Mariano, titolare dell’azienda Mariano Light Luminarie; 42ma edizione - divide ancora i stita richiesta del primo. Dopo davanti ad un buon piatto di sua moglie, dopo aver confidato Francesco Fontò, presidente Associazione Gallipoli No- gusti ed il gradimento su questo aver rifiutato con una bugia la pesce gallipolino. che da ragazzina aveva sognato stra; Mingo De Pasquale, attore e giornalista di Striscia tipo di spettacoli, ma è innega- megafesta organizzata in suo Il grande attore roma- di salire sul palco del “Premio La Notizia; Maurizio Prato, professore di origini leccesi bile la sua portata amplificatrice onore da un grande impren- no diede poi una lezione ad Barocco”. presso l’Università di Trieste; Alfredo Prete, presidente di di una realtà che potrebbe attira- ditore della zona (“Preside’, alcuni protagonisti del suo E’ rimasto nella memoria Unioncamere Puglia e infine l’Ensemble Terra del Sole del re e mantenere qui gli ospiti in di’ che c’ho la cacarella, sono mondo: da spilorcio come anche lo sberleffo di Oreste Lio- gallipolino Enrico Tricarico. modo ben più consistente e fide- venuto qui solo per il pre- veniva descritto, lui non nello: per far dispetto a qualcuno Il 10 giugno alle 11, la biblioteca Sant’Angelo, nel lizzato dell’attuale. Un esempio: mio tuo”), confessò un suo volle alcuna ricompensa. E in platea a lui antipatico, avvisò Borgo Antico, ospiterà il convegno del Conai. Si parlerà di una primaria azienda di Milano desiderio: «Io so’ de destra sarebbe anche andato oltre: gli organizzatori che sarebbe operante nel campo dei prodotti ma mi piacerebbe incontrare «Preside’, dimmi chi si è uscito dal palco dando le terga rifiuti e del modo migliore per riciclarli. per l’edilizia, in concomitanza Baffino, lo vorrei conoscere, pagato de questi qua: quan- al pubblico. Ma erano esclusiva- col “Barocco” ha organizzato chesso’ magari a pranzo». do vado sul palco gli dico mente per una sua collega. Così fu, nel contesto del risto- due parole a sti’ pezzenti...». PREMIAZIONI rante “Marechiaro” raggiunto Non se ne fece nulla, ma la Prima edizione via mare dall’uomo politico, grande amicizia con Galli- delle Olimpiadi nazionali di che era con la sua barca e la poli rimase. Storia al liceo Quinto Ennio. Medaglia d’oro a Riccardo Una trentina di studenti pro- e l’istitutuzione delle Olimpiadi Maruccia (a destra) e a Francesco Borgerino. In venienti da 12 regioni d’Italia, due vincitori. L’evento di richia- mo è stata la prima edizione delle Il liceo va alle Olimpiadi è parso un bel modo per festeg- giare la ricorrenza. L’evento è stato messo in piedi con la col- basso la ceri- monia Olimpiadi di Storia “inventate” e poi ospitate di diritto dal liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli lo scorso 30 maggio.Tra i finaslisti, Maruccia medaglia d’oro laborazione con l’Università del Salento e l’istituto di studi storici “Salvemini” di Torino. Del comi- il liceo verso l’istituzione delle ri. «Quest’anno è mancato il sup- tato scientifico che ha giudicato anche Anna Lucia Cudazzo di gli elaborati hanno fatto parte, Sannicola e Riccardo Maruccia Olimpiadi. Ha collaborato un porto del Comune - sottolineano team molto affiatato e composto dal liceo - ma speriamo che, dopo oltre alla dirigente del “Quinto di Gallipoli, studenti dello stesso liceo. Eccellente la performance dal vicepreside Biagio De Santis, il successo di questa prima edi- Ennio” Rosanna Basso ed Egidio di Maruccia, che infatti ha vinto che ha coordinato le attività, dal- zione, anche l’amministrazione Zacheo, docenti dell’Università il primo premio della sua sezione la docente Martinella Biondo che decida di sostenerci». Tema della del Salento e Marco Brunazzi, (V anno), mentre per il IV anno è ha curato la grafica di inviti e lo- finalissima di quest’anno è stato vicepresidente del “Salvemini”. stato premiato Francesco Borge- candine, mentre l’organizzazione - come c’era da aspettarsi - l’an- proprie radici». La premiazione è rino di Torino. è stata gestita da Cinzia Spagnolo niversario dei 150 anni dall’Uni- stata una cerimonia aperta al pub- È stata l’intraprendenza della della segreteria. Ufficio scolasti- tà d’Italia. È un caso che anche blico ospitata nell’aula magna del dirigente, Loredana Di Cuonzo, co regionale e Provincia hanno il liceo “Quinto Ennio” abbia liceo: i due vincitori hanno rice- e la caparbietà della docente di messo i fondi necessari per ospi- compiuto 150 anni proprio nel vuto un premio di 500 euro cia- Storia, Anna Simone, a lanciare tare concorrenti e accompagnato- 2011 (la scuola esiste dal 1861) scuno. VB
  4. 4. Gallipoli 2 - 15 giugno 20114 COMUNE E ASL A CONFRONTO stioni all’ordine del giorno: il futuro perché i nostri interlocutori hanno SUL FUTURO DELL’OSPEDALE dei reparti di Ginecologia ed Ostetri- dimostrato di tenere in grande consi- Il futuro dell’ospedale cittadino è cia, per i quali è stato annunciato un derazione le sorti del nostro ospeda- stato l’argomento dell’incontro dei ridimensionamento e l’attivazione le». L’Asl ha assicurato che Terapia giorni scorsi tra amministrazione e di Terapia intensiva. Per il sindaco intensiva entrerà in funzione non vertici della Asl di Lecce. Due le que- Venneri «è stato un incontro positivo appena sarà assegnato il personale.Le infiltrazioni di acqua avevano danneggiato il santuario. Rimesso a nuovo anche l’antico organo a 300 canne di Cosimo Perrone Ritorna a splendere in tuttala sua bellezza, dopo il recenterestauro, il controsoffitto del Restaurato il soffitto cazione di uno strato di foglia d’oro nelle parti mancanti, sono stati realizzati da Alessandra Carbonara e Maria Buongior- e il Canneto risplendesantuario di Santa Maria del no con la consulenza di AngelaCanneto a Gallipoli. Il risana- Convenuto, della Sovrintenden-mento si era reso necessario in zaai Beni culturali. Direttore deiquanto il soffitto aveva subito lavori è stata l’architetto Annanel corso degli anni gravi dan- Bolognese.ni, dovuti principalmente Con gli stessi fondi reperitialle infiltrazioni di acquadalle terrazze. dai fedeli della parrocchia è sta- Il recupero del soffit-to a lacunari ottagonali Terzo episodio di vandalismo in poche settimane to possibile anche rifare gli otto finestroni. E non finisce qui.intagliati in legno e do- Anche lo splendido organo, pre-rati, datato 1706, è av-venuto grazie all’obolovolontario dei fedeli che, Paletti divelti di notte sumibilmente del ‘700, è stato interessato dalla recente attività di restauro. Secondo l’ispettoresollecitati dal rettore delSantuario, don Gigi DeRosa, si sono attivati inmille modi per reperire e i vigili corrono ai ripari ministeriale della Sovrinten- denza, Luigi Celeghin, l’organo sembrerebbe proprio un “Sana-i fondi necessari. Il ri- Ancora danneggiamenti al mezzo meccanico che si rica”, i cui esemplari sono moltosultato non ha deluso: al ai danni dell’arredo urbano ipotizza possa essere stato rari, tant’è che in tutta la Pugliacentro del controsoffitto è dell’isola pedonale di piazza utilizzato. Dal comando dei Aldo Moro. E ancora una vol- se ne contano davvero pochi.incastonato un dipinto di Vigili urbani è già partita una A Gallipoli un esemplare siSanta Maria del Canneto. ta, nei giorni scorsi, sono finiti denuncia penale (a carico di Il quadro che risulta nel mirino i dissuasori che de- ignoti) per danneggiamento. trova nella chiesa di san Fran-inserito nel mezzo raffi- limitano l’accesso nella zona Il varco aperto nell’isola cesco d’Assisi opera dei galli-gura la Beata Vergine e Il controsoffitto a restauro ultimato di via della Cala pedonale è stato polini Pietro e Simone Kircher,da accurati esami chimici e del Santuario risalente al 1726. L’organo del del Canneto. arginato con treè emerso che il dipinto è fioriere in atte- santuario del Canneto ha trecen-da attribuire come data di realiz- Si tratta già del terzo dan- sa dell’arrivo di to canne armoniche ed è situatozazione, alla fine del ‘600. Don Gigi De Rosa Incastonato al centro neggiamento in nuove barriere, nel controprospetto, al di sopra Il dipinto venne però posi- delle panchinezionato nel santuario nel 1706, ha incoraggiato i fedeli un antico dipinto poche settimane e soprattutto del della porta d’ingresso.come si può leggere sulla cor- alla raccolta fondi dalla chiusu- Il restauro dell’organo è sta- della Beata Vergine ra della piazza. servizio di vide- to affidato alla ditta Continiellonice del quadro, mentre era cap-pellano don Francesco Piccioli. Ma stavolta ai osorveglianza di Monteverde, in provincia di Inizialmente il restauro buontemponi il gesto van- che filmerà i malintenziona- dalico potrebbe costare caro. ti. Piazza Moro infatti è uno Avellino. La speranza era di far-doveva riguardare soltanto il addietro. e grazie alla sottoscrizione di Complice la registrazione di lo ritornare a suonare il 2 luglio,consolidamento e la protezione Insufficiente, però, si era ri- offerte volontarie da parte dei degli “obiettivi sensibili” per una telecamera nascosta che l’installazione delle telecame- nel giorno della festività delladelle terrazze. Ed infatti la Re- velato il finanziamento conces- fedeli, alla fine è stato possibile immortala 24 ore su 24 l’in-gione Puglia aveva anche elargi- so per poter restaurare anche il affidare l‘incarico alla ditta “Re- re di controllo, a questo punto Madonna del Canneto. tera zona, si potrebbe risalire inevitabili. Le speranze dei fedeli, orato i fondi necessari per effettuare controsoffitto. Ma don Gigi De stauri del sole srl” di Bari. agli autori del gesto o anchequesti lavori, che sono stati ese- Rosa, attuale rettore del san- I lavori, consistenti nel risa- VC che il restauro è completo, di-guiti regolarmente poco tempo tuario, non si è perso d’animo namento del legno e nell’appli- venteranno realtà.
  5. 5. Gallipoli 2 - 15 giugno 20116 DOTE PER I NUOVI NATI Sannicola, Taviano e Tuglie) la nati sino a 36 mesi, relativamente 180MILA EURO DA DISTRIBUIRE graduatoria finale che consentirà di allannualità 2010-2011. L’elenco È stata pubblicata dallUfficio di distribuire 180mila euro finanziati degli ammessi al contributo è dispo- Piano di Gallipoli (la struttura per dalla Regione per gli interventi in nibile sul sito internet del Comune i servizi sociali che interessa anche favore delle famiglie, con particolare (www.comune.gallipoli.le.it), nella Alezio, Alliste, Melissano, Racale, riguardo alla prima dote per i nuovi sezione “Evidenza”. Al teatro Italia la "prima" del film di Tony Greco con attori e comparse di Gallipoli e paesi vicini In vacanza con Alvaro Vitali La notizia dellultima ora è che Alvaro Vitali e la moglie, Stefania Corona, sono (Costantino), pronto a tradire la fidanzata (Ilenia Gallo), i malviventi pasticcioni (Lui- stati così bene che con lo stesso cast e con lo stesso regista di Vacanze a Gallipoli - pre- Lannuncio a sorpresa: gi Fiore e Maurizio Aiuto), l’amico di Pieri- no, Felice (Emanuele Roccadoro). sentato al Teatro Italia - gireranno presto un altro lungometraggio, "Don Pierino". cast e regia arruolati Una commedia degli equivoci, in cui non mancano gli ingredienti classici che Intanto, Gallipoli ha vissuto una serata anche per "Don Pierino" caratterizzano la storia cinematografica di alla ribalta per la proiezione in anteprima Pierino: lassativi nel bicchiere, innumerevo- del film di Tony Greco girato durante lestate li “corna”, qualche bellezza un po’ svestita. scorsa. Più che di vedere l’ennesimo sketch Ma a Gallipoli è stata mobilitazione gene- da commedia erotica di Alvaro Vitali – che nella realtà è l’ecoresort Le Sirenée) dove incontrano Pierino e la moglie Stefania, una rale per contribuire alla buona riuscita di un pure non indossa i panni di Pierino dagli coppia gay composta da Rinaldo (Eugenio lungometraggio. Alla sceneggiatura ha con- anni ’90 – la curiosità più grande era quella di vedere in azione attori, comparse e figu- Serrano) e Pasqua- le (Antonio tribuito Nadia Marra, la colonna sonora (già ranti locali. De Maria) e una coppia di su i-tunes) è di Antonio Zacchino, Aldo Na- Nel cast, infatti, oltre a nomi e volti noti giovani di buo- na famiglia tali ed Enrico Tricarico, ma ci hanno lavo- - Stefania Corona (moglie di Vitali), Co- composta da Pamela rato con entusiasmo anche Alberto Conver- stantino Vitagliano, Matteo Ghione, Flavia (Flavia Sabatino) sano, Valentina Grande e Carmen Scorrano "RED CARPET" e Gia- c o m o (voci), Alex Zuccaro (fiati) e l’ensemble In alto, il cast sul palco. A sini- Sabatino - cera anche il gallipolino Giovan- ni Tricarico, nel film in coppia con Maria (Mat- teo Ghio- “Terra del sole”. Il direttore di produzione è stra e sopra, il regista insieme con Alvaro Vitali e Stefania (Alessandra Casalini). I due organizzano ne). Intorno Maurizio Pacciolla. Corona e una parte del cast una vacanza con i rispettivi amanti (Pier- orbi- tano altri In sala, il pubblico non ha esitato a sot- durante la conferenza stampa paolo Peschiulli e Samantha Scarlino) nel- p e r - sonaggi, tolineare con qualche applauso le battute più lo stesso hotel della città ionica (la location come il latin lover divertenti durante la proiezione. VBIl marchio ora "fa scuola" di Vittorio Calosso Ju-jitsu, la Hiwashita fa incetta di medaglie Sei medaglie d’oro, una Le bellezze e le peculiari-tà di Gallipoli presto saranno La giuria e i cittadini medaglia d’argento e tre diimpresse nel nuovo logo iden-tificativo da sfruttare in campo valuteranno i progetti bronzo; è il bottino dell’Hi- washita di Gallipoli nel pri-turistico e commerciale. A settembre i risultati mo Torneo internazionale di ju-jitsu del Mediterraneo. Il progetto del primo Citybrand in salsa pugliese va avanti La manifestazione si è svol-con il coinvolgimento di tutte le ta nel palazzetto dello sportscuole cittadine (dalle primarie (Palafiom) di Taranto alcuniagli Istituti superiori) che ha giorni fa e ha visto la parte-stimolato la creatività e l’intra- cipazione di numerosi atle-prendenza degli studenti. La ti sia italiani che stranieri,risposta avuta è stata davvero questi ultimi in particolarmassiccia, segno evidente di un modo provenienti dalla Gre-attaccamento al territorio e di cia e dalla Spagna.forti speranze legate alla valo- Il torneo era riservatorizzazione piena e coerente dei ai giovani atleti dai 15 aigiacimenti naturali e culturali. 35 anni (categorie Speran- Proprio in questi giorni è ze, Junior e Senior), e siscaduto il termine del concor- articolava in due specialità:so di idee per la presentazione Il seno del Canneto di notte fighting system e duo sy-degli elaborati realizzati dalle stem. E sono stati ben cin- tamente dai cittadini». vincere sono stati Beatricescuole e relativi alla creazione d’uso e di applicazione, intesa que gli atleti gallipolini in Il progetto del marchio che gara: Alessandro Ghiaccio, Perrone e Luciano Perrone.del marchio della Città di Galli- come qualità di rappresentare Non sono mancate sod-poli. E ora ci si appresta alla va- Lassessore Alessandra Bray un elemento visivo facilmente garantirà la territorialità e la pe- Luciano Perrone, Manuel culiarità gallipolina, sarà quindi Sarcinella, Mattia Greco e disfazioni nella specialitàlutazione degli elaborati, il che gestibile in un sistema articola- fighting system, dove hannorimanderà la scelta definitiva sul parametri definiti come l’effica- to di applicazioni; la semplicità elaborato dopo l’estate. Soddi- Beatrice Perrone. Nel duo sfazione anche dell’assessore system maschile il team conquistato la medaglia d’o-logo al mese di settembre, con cia comunicativa e le caratteri- ed economicità d’uso, intesa ro altre due atleti gallipolinil’avvio della nuova annualità stiche concettuali, intese come come capacita di sintesi che si al Turismo, Francesco Errico: gallipolino ha fatto incetta «L’audace intuizione del Co- di premi: la medaglia d’o- dellHiwashita: Alessandroscolastica e con la premiazione attinenza e coerenza del logo esprime con chiarezza e lineari- mune di Gallipoli mira alla co- ro è andata ad Alessandro Ghiaccio e Mattia Greco.dei vincitori. con le peculiarità e le attività tà facilitando la pianificazione e struzione di solidi network e al Ghiaccio e Luciano Perrone Secondo con medaglia d’ar- Nel frattempo il Comune, attribuite al Comune di Galli- l’utilizzo. coinvolgimento di vari attori per (nella fotografia a destra), gento Luciano Perrone; sulcome prevede il bando stes- poli; l’originalità e specificità, «I progetti che supereranno inserire Gallipoli in circuiti an- mentre Manuel Sarcinella e terzo gradino del podio, a ri-so, provvederà a nominare una intesa come novità e individua- la prima fase selettiva - precisa l’assessore comunale al Mar- cora più vasti, in azioni coordi- Mattia Greco hanno conqui- cevere la medaglia di bron-giuria di esperti nel settore del lità del logo; la valenza esteti- keting territoriale, Alessandra nate con gli operatori commer- stato il terzo posto del podio zo cerano Beatrice Perronemarketing e della promozione ca ed espressiva, intesa quale capacita del marchio di essere Bray - saranno anche pubblicati ciali e turistici, affinché la città e la medaglia di bronzo. Nel e Manuel Sarcinella.territoriale. La commissione valuterà la strumento di promozione e sim- sul sito istituzionale del Comu- possa reggere il confronto con i duo system misto, invece, a COPqualità dei progetti sulla base di bolo del Comune; la flessibilità ne e potranno essere votati diret- centri più blasonati».Due giorni di svago con il naso allinsù grazie a Sirenée e Rosa dei ventiAquiloni, acrobazie nel cielo Un centinaio di persone - for- li - racconta il presidente della tavano di vedersi librare nellariase un po meno ragazzini del pre- "Rosa dei 20" - è il posto ideale non solo gli aquiloni tradizionalivisto - provenienti da tutta la Pu- per manifestazioni di questo ge- (che gli esperti chiamano "sta-glia hanno preso parte alla prima nere. Certo, come prima edizio- tici"), ma anche aquiloni dalleedizione del Festival degli aqui- ne non cè stata proprio la grande forme originali come la piovra,loni organizzato dallecoresort affluenza che ci aspettavamo. oppure aquiloni "acrobatici" a"Le Sirenée" in collaborazione Ma è questione di tempo e siamo due o quattro fili che, abilmentecon lassociazione di aquilonisti sicuri che nella seconda edizione manovrati dagli esperti, hannosalentini "Rosa dei 20" di Lecce. che stiamo già preparando per il offerto una divertente dimostra- Due giorni di evoluzioni prossimo anno, anche il pubblico zione di che maestria si possacoloratissime nel cielo, di spet- risponderà con maggiore entu- raggiungere nella "guida" di que-tacolo e nasi allinsù quando il siasmo». sti coloratissimi oggetti volanti.vento "giusto" ha consentito agli Intanto, i fortunati che han- La giornata è stata loccasioneesperti di lanciare i loro aquiloni no voluto assistere al festival in anche per scoprire che laquiloni-acrobatici in evoluzioni suggesti- spiaggia, hanno potuto imparare smo è uno sport e che lo si puòve ed eleganti. molto sul mondo degli aquiloni- praticare affiliandosi allassocia- «La litoranea di Gallipo- sti. In pochi ad esempio, si aspet- zione leccese che esiste dal 1995. Due momenti del festival (Foto di Emiliano Picciolo)

×