• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Piazzasalento n 20
 

Piazzasalento n 20

on

  • 2,204 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,204
Views on SlideShare
2,204
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Piazzasalento n 20 Piazzasalento n 20 Document Transcript

    • ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 22 settembre-5ottobre 2011 anno I numero 20 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90 Straordinario pubblico tra Mancaversa e Torre Suda per ammirare gli acrobati con le ali Ci pensano Gallipoli, prime mosse per il voto Totosindaco: le Frecce: il Pdl pensaSfreccia la Pattuglia acrobatica, sullo sfondo di Gallipoli vai, Tricolore a pag. 25 a un magistrato a pag. 4Prima e unica Sotto sequestro le aziende di trasporti dei Primiceri; in carcere i quattro fratelli e otto albanesifesta del rosatoSul Garda... di Fernando D’Aprile Quella di giugno scorso èstata la quarta edizione. Lachiamano “Italia in rosa”, Droga nelle gomme dei tir Traffico e associazione a delinquere le accuse. Società in mano a due tecnicisottotitolo “primo e unicoevento nazionale dedicato ai Decine di camion, unamigliori vini rosati”. Giusto nave, cinque società tra Ca- I FATTIun fine settimana in un luogo sarano e Matino: traballaameno, tra cerimonia inaugu- l’impero dei fratelli Primice-rale ed apertura della rasse-gna dove non manca neanche ri, finiti in carcere con accu- se gravissime. Il crollo delle Alezio, la caricaun trofeo da accaparrarsi eun convegno in tinta (“Pen- commesse del calzaturiero li aveva messi in crisi. a pag. 15 dei Toromeccanicasa in rosa”), con giornalisti,esperti, degustatori. verso Sanremo La organizzano - in una a pag. 6terra che per gli intenditori e Med Yachtsper la storia enologica nazio-nale è sinonimo di vini rossi e Thermowell Padula bianca- il Comune e il consorzio diproduttori che altrimenti (lì si bella figura ci pensa l’Europadice e si fa) da soli non van-no da nessuna parte. a Cannes a pag. 19 a riparare ai danni La loro specialità - si leg- a pag. 8ge in un sito superaccessoria-to - proviene da uve rosse ma“è vinificato in modo da otte- Un deposito di automezzi delle società “Primiceri” Il 5 per mille ai Comuninere un vino color rosato, pe-talo di rosa” per essere esat- Colpo di grazia al porto commerciale dalla crisi libica Tuglie da ultimo postoti. Dicono pure che il loro sidifferenzia dai rosati del resto Racale al primodel mondo “per la sua sor-prendente aromaticità”. DaMoniga del Garda (Brescia)lo dicono anche a noi del Sa-lento. E ci viene da pensare Pesca, le barche Parabita, nuovo stop a pag. 10 al parco eolicoche il nostro rosato - il primoin Italia - è nato nel 1943. Poiperò abbiamo pensato benedi fare le feste della birra... ridotte a un terzo Pescherecci a pag. 2-3 della Nextwind a pag. 12 Gli abbonamenti a SPORT Matino premiato Windsurf per il recupero e calcio: delle scuderie Del Tufo annuale € 65,00 a pag.13 semestrale € 35,00 il Gallipoli va versamento su: a pag. 5 Fiori, ricerca e sviluppo cc postale n. 8168644 intestato a: Campioncini A Melissano il progetto di Taviano Indra srl - via Novara 10/B 20013 Magenta (MI) di golf made due team primo in graduatoria a pag. 22 indicando nella causale in Casarano di Amatori la durata del periodo a pag. 21 a pag. 28 Mirella Solidoro, Per informazioni SIMU SALENTINI - Quanti biccheri te vinu me viu, tanti a 12 anni dalla morte tel. 0833 1823575 e-mail abbonamenti@piazzasalento.it pensieri te capu me lleu: vino, dialetto, tradizioni a pag. 16 Taurisano ricorda a pag. 29
    • Offriamolattenzionedi 160mila contatti GALLIPOLI 22 settembre - 5 ottobre 2011Oggi i pescherecci sono la metà rispetto al 1998; in totale, le imbarcazioni per la pesca sono scese da 360 a 102 Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attivitàPure le paranze fanno la dietaLimiti imposti dall’Unione europea ma anche la convenienza a rottamare di Cosimo Perrone Per tutto il mese di ottobre ilmare Jonio riposerà. Il fermo bio-logico, obbligatorio per le pesca astrascico, parte il 30 settembre esi concluderà il 29 ottobre. Il pe-riodo è stato stabilito con decreto,dopo alcuni incontri tra armatorie comandante della Capitaneriadi porto di Gallipoli. Per effettodell’interruzione tecnica dell’at-tività, un esercito di pescatoriincrocerà le braccia e questa saràl’occasione per i proprietari di ti-rare l’imbarcazione a terra per ilavori di restauro. Una flotta, quella gallipolinache è andata negli anni semprepiù assottigliando. Dal 1998 adoggi si è passati da 360 imbar-cazioni iscritte ed abilitate allapesca alle 102 attuali. Le paran-ze che attualmente esercitanoa Gallipoli sono 54 mentre nel1998 erano circa un centinaio.Da notare che solo San Bene- Pescatori riparano reti tra una uscita e l’altradetto del Tronto ne ha circa 300. (foto E. Picciolo). Sopra, Cosimo Trianni,Esse esercitano il tipo di pesca a noto pescatore gallipolinostrascico. Delle 260 barche registrateper la marineria di Gallipoli nel1998, per i restanti tipi di pesca, risulta che negli ultimi sei anni Serve a qualcosa interrom- Qui accantone rimangono solo 48. Questecomprendono le imbarcazioni pere l’attività marittima? «Per certi versi è essenziale – rispon- Permettere la ripopolazione Francesco Crisogianni, le imbarcazioni da pesca sono diminuite del 40 %. E il pescato?per la pesca da posta (tramac- Scarso anche quello. Tra le va-chiati), a circuizione (chiangi) e ipalangari (conzi). Oltre a quelle de Francesco Crisogianni, re- sponsabile provinciale del setto- e la ripresa della biodiversità, responsabi- le del set- tore pesca rie cause della diminuzione del pescato c’è anche quella dell’u-abilitate alla pesca con le lampare(a fiacca), con le nasse o con la re pesca dell’Agci (Associazione generale cooperative italiane) -. Il pesce in questo periodo è le ragioni del “fermo pesca” dell’Agci; teme che il “fermo tilizzo di attrezzi più selettivi: l’aumento delle dimensioni dellelenza. Queste ormai specie rara. Perché tutto questo? Sicura-mente questi sono gli effetti del piccolo, scarseggia e il mare ha bisogno di ripopolamento». Ma il periodo è quello giusto? pesca” sia una forma di assistenza maglie delle reti. Sono passate, con decreto ministeriale, da 40 adecreto del 2006 della Comunità «Si ha l’impressione comun- di riposare per permettere la sua pescato. «Il massimo sarebbe ai pesca- 50 millimetri.Europea per la lotta alla pressio- que – aggiunge Crisogianni – ripopolazione e la ripresa della – prosegue Cataldini – che ci tori ed agli Eppure le imbarcazioni sonone antropica sul mare dovuta alla che il fermo sia più un mezzo as- biodiversità. Le reti a strascico fosse una zona di riproduzione e armatori. dimezzate ma la quantità di pesce sistenziale per aiutare pescatori e Sotto, il è sempre la stessa. Si è passati dapresenza eccessiva delle imbar- quando vengono tirate a bordo, di ripopolamento interdetta alla biologo ma-cazioni. Per tutelare gli abitanti armatori anche perché il pescato raschiano il fondale e incidono pesca in alcuni punti. Bastereb- rino Giorgio una quantità di circa 500 kg aldel mare. Ai proprietari che con- è sempre lo stesso». Il contratto non solo sui pesci di ogni dimen- be scegliere un tratto di mare, Cataldini: giorno a neanche 300 kg.segnavano la licenza di pesca e nazionale stabilisce ai pescatori, sione ma anche sui microrgani- magari individuato dagli stessi «L’ideale sa- Se la battuta di pesca va benerottamavano e demolivano l’im- che per i mese di fermo risultano smi che vivono a contatto con il pescatori, nel quale decidere di rebbe avere ogni barca porta a terra dai 40 aibarcazione la Comunità Europea, in cassa integrazione in deroga, fondo». non andare a pescare in alcuni una zona per il ripopo- 50 kg di pesce. Cioè sette o ottoelargiva una certa somma di de- una quota pari all’80 % dello E’ chiaro che se il mare si periodi dell’anno». stipendio mensile. Ma dal punto lamento e ri- cassette. Che non è molto manaro rapportata al tonnellaggio riposa i vantaggi li avranno per Secondo i pescatori, però, produzione: di vista scientifico qual è la situa- il fermo avrebbe più efficacia a con il caldo di questa estate ci sidi ogni natante. E’ evidente che a primo i pescatori, che alla ripresa basterebbeconti fatti, ne è valsa la pena. C’è zione? «Il fermo è salutare sia potranno fare guadagni maggio- febbraio, quando il pesce deposi- scegliere può accontentare. Se va male cistato chi ha incassato una bella per il mare, che per i pescatori. ri. E poi anche il consumatore: ta le uova, secondo il proverbio: un tratto di si ferma a quattro o cinque casset-sommetta e ha cambiato me- Il mare – spiega Giorgio Cataldi- il prezzo del mercato infatti va- “de la Candalora (2 febbraio) mare» te. Oltre a quello che i pescatoristiere. Dai dati in possesso della ni, biologo marino - ha bisogno ria a seconda della quantità del ogni pesce nd’ova”. CP stessi vendono al minuto, sullaCapitaneria di Porto di Gallipoli banchina del porto.Nel 2010 approdate 60 navi da carico e 7 passeggeri; fino ad oggi se ne sono viste 11 e due da crocieraDalla crisi libica colpo mortale al porto Langue il traffico nel por- navi da carico che hanno attrac- del 1909, forniti dalla Regia do- liva per la Russia e l’Inghilterra,to mercantile di Gallipoli. Non cato al molo foraneo e due navi gana, contenuti nella relazione dove era indicato con la qualifi-è una novità ma si direbbe che passeggere. Alla fine dell’anno si dell’ingegnere Vincenzo D’Elia ca “Gallipoli olive oil” Tutto ciòva sempre peggio. Per vedere potrebbe arrivare a venti. e di Eduardo Fiorentino su com- garantiva alla Regia dogana diuna nave mercantile attraccata Prima della crisi libica nel missione della Regia Camera di effettuare un introito medio an-al molo bisogna aspettare pa- 2010 il porto aveva visto partire commercio ed arti della Provin- nuo di 142747,56 delle vecchierecchio. Non erano certo que- 60 navi da carico e 7 passeggeri. cia di Lecce si potrebbe notare lire per diritti doganali vari e perste le aspettative del compianto Nel 2009 erano state 38 e 5 quel- quanto ha perso il porto di Gal- ancoraggi.Franco Zacà, sindaco della città le da crociera, con un picco con- lipoli. Ma in entrata il traffico nonnegli anni Sessanta e promotore siderevole nel 2008 con 103 navi Tra imbarcazioni a vapore era da meno: legname da botti ee presidente del Consorzio per il e 8 da crociera. e velieri il porto aveva un mo- da costruzione, ferro, zolfo, con- MOLOporto. Oggi da Gallipoli partono vimento di circa 932 unità in cini chimici, cereali, quasi tutte DESERTO Ormai il porto di Gallipoli è solo navi che esportano cemen- entrata e in partenza erano 1234 in transito, dai paesi esteri con i E’ ormai un’immagineattivo, si fa per dire, solo per il to proveniente dalla Colacem di le unità navali che salpavano. quali si intrattenavano rapporti consueta ve-traffico di esportazione nei paesi Galatina. Son finiti i tempi in cui, Approdavano qui “La società di commerciali, per i paesi dell’hin- dere il molodel Nord Africa. Adesso, però, fino agli anni ‘70, dal porto della Navigazione Generale Italiana”, terland gallipolino. in completacon l’avvento della crisi libica, città bella partivano navi cariche “Puglia”, “La Genovese”, “La Solo il legname ed il ferro per solitudinesi è verificato un blocco totale. E di vino destinazione Francia e ar- Sicania”, “V. Granata”. botti era destinato per la maggior trannecosì dai dati della Capitaneria di rivavano cavalli dalla Grecia. Inoltre approdavano vapori parte alla industria gallipolina qualche rara comparizioneporto di Gallipoli risulta che fino Se si andasse indietro nel esteri e nazionali noleggiati prin- delle botti. di navigliad agosto solo undici sono state le tempo e si analizzassero i dati cipalmente per caricare olio d’o- CP
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Gallipoli CON UN "4" VINTI "Smoke shop" di Lido San Giovanni. vincita di 169 euro. 3 OLTRE 17MILA EURO La combinazione che lha portato La piccola somma è stata però E bastato un "4" per portare a casa a mettere le mani su di un gruzzolo magicamente moltiplicata per cento 17.162 euro. niente male è stata una schedina del dal numero superstar azzeccato in E accaduto nei giorni scorsi ad un SuperEnalotto con cui ha totalizzato pieno. Così la vincita si è gonfiata fortunato frequentatore dellesecizio in effetti quattro punti, pari ad una fino a superare i 17mila euro. Lintervento per la sicurezza costerà altri 3 milioni di euro; eviterà anche le raffiche di multe LAnas sistemerà il curvone della morte Un intervento per rendere più sicura la Gallipoli - Santa Maria di Leuca. In particolare il tratto di strada a doppia corsia che dallultima uscita per Gallipoli si immette nella statale 274. Il luogo interessato ai lavori è, nello specifico, il curvone che domina Baia Verde. Quella curva, dove appunto, dalla statale 101 si innesta lo svincolo per la "Salentina meridionale", ossia la strada per raggiungere la Baia, è stata spesso teatro di tragici incidenti, a volte mortali. Ora lAnas corre ai ripari aggiudicando i lavori per modificare il tracciato e rendere più sicura la percorrenza del tratto stradale. Linvestimento complessivo ammonta a 2 milioni 800mila euro e lappalto è stato vinto dallimpresa Consorzio stabile Ecit di Roma. Proprio per gli incidenti che nel corso degli anni si sono verifica- ti, quel tratto di strada, a scorrimento veloce, è stato sempre al centro delle più infuocate polemiche. Le auto percorrono la carreggiata ad alta velocità, nonostante il richiamo a mantenere una costante di 50Un momento del convegno sulla tracciabilità del pescato gallipolino chilometri orari per non avere problemi di tenuta dellassetto. Poco prima dello svincolo, per garantire la sicurezza e imporreConvegno e riflessioni una velocità moderata, si posizionano gli agenti per il controllo con lautovelox. E ogni volta le multe fioccano. LAnas era già intervenuta in passato con interventi mirati asulla situazione del comparto ittico, contenere incidenti e multe salate, attraverso cartelli con segnaletica orizzontale, pannelli e luci lampeggianti. Non sono serviti a molto,settore ancora poco valorizzato però, ed ecco la necessità di rimodulare il tratto di strada dando peso ai nuovi standard di sicurezza. La statale 101, prima dello svincolo per Baia Verde«Marchio Dop per il gamberone» di Vittorio Calosso opzioni che saranno valutate, Idee nuove e soprattuttoprogetti condivisi per rilancia-re il comparto della pesca. E Lobiettivo dichiarato è arrivare quello di un marchio di quali- tà europea, ovvero una Dop o un’attestazione di specialità per le eccellenze della pesca galli- Gruppo di azione costiera, cosèper valorizzare concretamente iprodotti ittici pescati nel mare diGallipoli e dintorni. al marchio "Specialità tradizionale garantita" polina, l’ittiturismo, la pesca- turismo e l’adozione di modalità on-line di vendita». e cosa farà: lo spiega il direttore La sfida parte dalla marine- Le proposte ci sono. E dopo Costituito lo scorso 12 e ciò che ruota intorno. «Eccoria locale. Che vuole ad ogni co- la fase informativa bisognerà agosto il Gac Jonico salentino anche limportanza della trac-sto riemergere dal pantano della muoversi lungo le direttrici fi- (Gruppo di azione costiera) ciabilità del pesce, per averecrisi. Quasi irreversibile per un nell’ambito di un convegno ad nalizzate alla valorizzazione dei rientra nella Misura. 4.1 del poi un marchio doc».comparto falcidiato come quello hoc organizzato nei giorni scorsi prodotti ittici. Ovvero creando Fondo Europeo per la Pesca In Puglia già sono stati at-ittico. Ed ecco che dopo la recen- nel Centro Polifunzionale della un marchio collettivo, di pro- 2007/2013 della Regione Pu- tivati diversi gac, i nuovi natite costituzione dei Gac (i Grup- parrocchia di San Lazzaro, al prietà della cooperativa propo- glia, ed è composto dai quat- del Salento non sono ancorapi di Azione Costiera Adriatico quale hanno partecipato perso- nente e concesso in licenza d’u- tro comuni, Gallipoli, Nardò, operativo. E stato presentatoe Jonico Salentino) si guarda al nalità politiche, come lasses- so agli operatori che rispettino Galatone e Porto Cesareo, il progetto presso la Regionefuturo nel tentativo di innovare sore regionale Antonio Barba e i requisiti igienico sanitari e la dalla Provincia, che coordina Puglia, in attesa di approva-e rilanciare settore, e soprattutto lassessore provinciale France- tracciabilità del prodotto. le azioni, e dalle associazioni zione. Per ogni Gac attivato cifornire nuovi strumenti e nuove sco pacella, oltre agli esponenti Ma non solo. In fase di stu- di categoria per la pesca e di sono dei fondi adatti, ma unasperanze ai pescatori e alle im- delle categorie del settore pesca. dio è l’identificazione di un pro- quelle occupate nel sociale, Francesco Crisogianni volta avviati si può concorrereprese della pesca. L’obiettivo del convegno dotto di particolare pregio cu cui operanti nei paesi che rientra- per altre misure europee. Ecco perché si è reso ne- (organizzato dalla Società Co- investire al fine di richiedere il no nel progetto. ristrutturazione delle imbar- «A fine settembre moltocessario un nuovo momento di operativa Armatori Jonica), era riconoscimento qualitativo me- «Attraverso il gruppo si cazioni». Si potrebbero creare probabilmente dovrebbe es-incontro e confronto per ripen- dunque quello di delineare stra- diante la denominazione di ori- cercherà di avviare, prima anche opportunità di lavoro. sere pubblicata una misurasare il modello di sviluppo del tegie e progetti condivisi «Che gine. che l’Italia esca dall’obiettivo «Il pescatore ha l’opportunità sugli ammodernamenti deicomparto ittico gallipolino. Che consentano, grazie anche a pro- E in tal senso la scelta pri- 1, una serie di importanti ini- di intraprendere una nuova at- pescherecci - segue Criso-punta anche all’istituzione di getti finanziabili a livello euro- maria dei pescatori gallipolini ziative per dare nuovo slancio tività commerciale - continua gianni -, e si darebbe avvioun marchio di eccellenza per il peo, l’ammodernamento delle è caduta sul gamberone rosso- alla pesca, che ora vive un -, aprendo per esempio una ad altre iniziative che il Gacprodotto tipico pescato nel mare strutture produttive e logistiche, vialaceo tipico e caratteristico. momento di profonda crisi friggitoria di pesce o dedican- potrebbe intraprendere. Appe-Ionio. l’attuazione di procedure sem- Oltre che saporito. E ancora, è – spiega il neo nominato di- dosi all’ittiturismo: chi ha a na la Regione approva il pro- Una sorta di marchio Dop da stato proposto di elaborare una rettore Francesco Crisogianni disposizione nella sua dimora getto partono i finanziamenti plici ma efficaci di tracciabilitàaffibbiare al gamberone gallipo- o più ricette tipiche della gastro- -. Ci sono vari interventi che due o tre stanze può affittarle e le attività programmate. Ad del pesce, in sinergia con una ora abbiamo solo costituito lalino o alle altre specie autocto- nomina gallipolina promuoven- possono essere attuati riguar- al turista interessato a vivere strategia di marketing incisiva» danti le piccole infrastrutture società e redatto il piano svi-ne di qualità che ne garantisca - spiega Antonio Cesari, respon- dola mediante il riconoscimen- un periodo di ferie e di attivitàla specificità e la tracciabilità. di servizio; la riqualificazio- a mare». luppo della costa, il Psc. Spero sabile provinciale della Meleam to qualitativo europeo tale da ne del porto, il rilancio della In pratica, serve a pro- che le iniziative partano entroE che lo valorizzi nell’ambi- spa, la società che segue e sup- diventare una Stg, ovvero una pesca-turismo; ma anche la muove e valorizzare il pescato fine anno».to della filiera internazionale. porta da vicino l’evoluzione del “Specialità Tradizionale Garan-Di questo e di altro si è parlato progetto. Che aggiunge: «Tra le tita”. Sono partite il 22 le riprese del secondo cortometraggio di Francesco Corchia e del suo gruppo. Le riprese tra Gallipoli e Alezio Non si riesce a scucire nem- meno un dettaglio del prossimo corto che Francesco Corchia e il suo gruppo hanno iniziato a gira- re. Si sa solo il titolo “Tutto per una storia”, ma rimane nel vago Ciak si gira: thriller, per iniziare ta e ho già prodotto alcuni miei Casella sceneggiatore e attore. A questi, per il motto “l’unione fa la forza”, si sono aggiunti al- tri componenti. «Per le colonne sonore collaboriamo con un ra- gazzo di Brescia, Alberto Gatti sui luoghi delle riprese “tra Gal- lavori». Andrea dice: «Ho cono- – spiega Corchia – conosciuto lipoli e Alezio”. Di certo è che sciuto Francesco quando già ave- su un forum di cinema, ha già durerà circa quindici minuti e vo realizato qualcosa per conto pubblicato un album. Gli altri li che sarà un thriller complicatissi- mio, poi, mi ha dato fiducia come ho conosciuti in prevalenza ad un mo. Nonostante la giovane età di produttore e abbiamo realizzato corso di cinema che no seguito a Francesco e degli atri compagni, altri video insieme». Lecce. Gli altri protagonisti sono: di esperienza alle spalle ne hanno Il nucleo principale di lavoro Mirko Miglietta di Lecce; Cosi- un po e non si lasciano per nulla è composto da ragazzi di Gal- mo Trabacca di Gallipoli, Stefa- intimidire dalle difficoltà. Eco- lipoli: Francesco Corchia, che nia Lomartire di Lecce, Giuseppe nomiche, soprattutto. «Ci tengo si occupa della direzione della Ripa di Gallipoli, Federico Mu- a sottolineare – afferma Corchia foto, del montaggio e della regia; doni di Alezio Pasquale Zuccalà Alezio, – che ci produciamo completa- Andrea Cavalera anche lui alla di Galatone e Lucio Bentivoglio mente da soli. Da quando avevo regia, sceneggiatura e all’occor- di Gallipoli. Direttore della foto- dieci anni mi muovo nel mondo renza, anche come attore (lo ha grafia sarà anche Andrea Bruno, della fotografia, ho fatto la gavet- fatto nel primo corto); Edoardo Francesco Corchia durante le riprese del primo corto Andrea Cavalera, Lucio Bentivoglio e Francesco Corchia fotografo di Nardò.
    • Gallipoli 22 settembre - 5 ottobre 2011 SASSI CONTRO alcuni vicini svegliati per il rumore «Si sappia che ciò non ci farà LA SEDE DEL PARTITO4 dei vetri rotti della porta d’ingresso, i retrocedere dal criticare il malcostu- Terza volta nel giro di pochi mesi. quali hanno potuto notare poi, due me destrorso, politico e sociale che La sezione del partito dei Coministi giovani che, dopo l’atto vandalico, imperversa indisturbato in città», italiani di Gallipoli è stata presa a si sono allontanati a bordo di una hanno dichiarato gli esponenti del sassate. Ad accorgersi dell’accaduto Twingo bordeaux. partito. CHI ENTRA CHI ESCE Annunciato Numerose lamentele per il numero di scolari per classe e per la carenza di fondi Suona la campanella pubblicamen- te dal sen. Costa, lex magistrato Aldo Petrucci sarebbe in candidato sindaco del centrodestra. soliti problemi in classe A destra, luscente Giu-seppe Venneri che non si ricandideràAnnuncio del sen. Costa in un incontro pubblico di Vittorio Calosso fatto registrare qualche lamente- la per la razionalizzazione delle Tutti presenti al suono della classi. Per quanto concerne leUn magistrato campanella, e il nuovo anno sco- lastico prende il via. Di primo mattino per l’en- trata a scuola in piazza Car- ducci, via Foscolo, via Torino e scuole dell’obbligo invece bi- sogna sempre convivere con la carenze di fondi per gli adegua- menti strutturali degli immobilisindaco per il Pdl comunali. via Giorgio da Gallipoli, e alle Notizie confortanti comun- 13,30 al suono della campanella que arrivano dal Comune per di uscita. Così come a ridosso quanto concerne la staticità del- degli istituti superiori in città e le strutture. I sopralluoghi dei Ormai sembra mancare solo versa un momento di riflessione. nella sede dell’Istituto nautico tecnici responsabili dell’edilizial’ufficialità: il candidato sindaco «Il mio anno sabatico ancora non lungo la provinciale per Sannico- pubblica continueranno ancheper il centrodestra sarà Aldo Pe- è finito – dice Schirosi – per cui la. Proprio in quest’ultima sede nel corso dell’anno. In partico-trucci, ex procuratore capo del continuerò a rimanere in disparte. ancora una volta si parte con un lare nell’edificio della scuolaTribunale di Taranto, ora in pen- Di certo è che tutti gli ex ammini- nuovo anno scolastico in attesa “Briganti” del IV polo in viasione. E’ lui il top player che l’on. stratori dovrebbero far decantare dei lavori di messa in sicurezza Milano proseguono i lavori perBarba cercava? Alcuni giorni fa il il passato, facendo tutti un passo della provinciale ancora priva di Scuole e scolari in città l’adeguamento dell’immobilemagistrato ha addirittura ricevuto indietro. Sarebbe auspicabile che marciapiede e dell’esecutività del alle norme di sicurezza, di igie-l’"investitura" dal sen. Giorgio i gallipolini nelle prossime elezio- progetto messo in piedi da Co- Fasano) e dopo la chiusura della ne del lavoro, e anche a quelleCosta, regista di questa operazio- ni comunali potessero scegliere mune e Provincia. vecchia sede, di via Gramsci a per l’abbattimento delle barrierene, durante la consegna dei premi per il meglio e solo le persone che Un problema che fa il paio tutt’oggi inagibile. L’obiettivo è architettoniche. Un progetto cheFratelli del Mare nella sede dei amano sinceramente Gallipoli e con il completamento del cam- migliorare l’offerta formativa (e prevede un investimento com-Marinai d’Italia di Gallipoli. L’ex senza appetiti personali». pus scolastico di quella zona anche quelle delle aule disposi- plessivo di 350mila euro.giudice, assai conosciuto a Gal- Intanto cominciano a fiorire ancora bloccato nonostante le zione in un unico blocco) e ac- Spulciando nella program-lipoli, avrebbe però posto delle liste civiche o associazioni poli- sollecitazioni e la presa di posi- corpare le varie sedi distaccate mazione triennale delle operecondizioni nella composizione tiche. Una di queste - un gruppo zione dei dirigenti scolastici che del Nautico, Commerciale e Tu- pubbliche, emerge che in futurodelle liste, imprescindibili per di politici di vecchia data, che si sono succeduti in questi anni ristico. All’Istituto professionale il Comune intende realizzare perla sua accettazione ma non si sa non hanno per nulla smarrito la alla guida dell’istituto gallipolino Da Vinci di corso Capo di Leuca la scuola di via Milano anchequanto digeribili per i futuri alle- voglia di fare politica - avrebbe (da Salvatore Andrisani a Franco l’inizio dell’anno scolastico ha una nuova palestra.ati. Si vedrà. già il simbolo: il castello. Giusep- pe Coppola con la "Grande Galli- Giuseppe Venneri, dapprimasindaco per il centrodestra poi poli" ha premesso che vorrebbe si Un milione di capi e accessori scovati in due grandi esercizi commerciali gestiti da cinesi parlasse prima di temi e modelli Materiali pericolosi e scatta il sequestrodopo il ribaltone a capo di unaAmministrazione composta da di sviluppo."Grande Gallipoli", Pd, la civica In città si è sparsa la voce che"con Sindaco Venneri" e "Galli- un esponente della passata Am-poli Svegliati", con il Pdl all’op- ministrazione avrebbe contattatoposizione, annuncia intanto che la ex lady di ferro Adriana Poli Un filo giallo unisce la Campania alla me Gialle si è fatto sempre più stringente.non sarà candidato alle prossi- Bortone, (sindaco di Lecce per Puglia. Milioni di articoli di ogni tipo, pro- Lobiettivo che si vuole raggiungere è dupli-me elezioni di primavera. «Per due legislature) per convincerla dotti in Cina, da Napoli approdano nel Sa- ce: la difesa del consumatore dal punto disgomberare il campo da qualsiasi a capeggiare un centrosinistra al- lento come è dimostrato dallultimo maxi- vista della salute (spesso per questi articoliequivoco – dice Venneri, - inten- largato. Sembra che ci siano stati sequestro avvenuto nei giorni scorsi in due vengono usati collanti, coloranti, resine tos-do puntualizzare che io non parte- già degli incontri qui a Gallipoli grandi esercizi commerciali di Gallipoli, siche che possono provocare allergie o ma-ciperò in prima persona a questa ma la Poli, lusingata, avrebbe gestiti da due cinesi con regolare permesso lattie ancora più gravi) nel rispetto delle di-competizione. Mi preme però esternato delle riserve. Il centro- di soggiorno. rettive comunitarie e del Codice di consumo,sottolineare, che mi spenderò al sinistra, comunque, avrebbe altre La Compagnia della Guardia di finanza e la tutela delleconomia locale danneggiatamassimo affinché la coalizione soluzioni: si parla di Antonella di Gallipoli, con il coordinamento del Co- dallintroduzione sul mercato di prodotti rea-che io ho guidato prima dello Greco e di Pompeo De Mitri. mando provinciale, ha sequestrato più di lizzati a costi di produzione bassissimi. Nonscioglimento del Consiglio pos- Da ultimo, Luigi De Tomasi, ex un milione di capi e accessori di abbiglia- è un segreto, infatti, che viene impiegata lasa uscire vittoriosa. Come sono segretario generale del Comune, mento, sprovvisti anche delle minime infor- manodopera minorile. I due titolari sono sta-sicuro che ciò avverrà». Dopo sarebbe disposto a capeggiare una mazioni a tutela del consumatore. Si tratta ti segnalati anche alla camera di CommercioVenneri anche Gino Schirosi, già lista di "persone perbene" al di solo dellultimo e più consistemte sequestro che in caso di recidiva potrebbe revocare lacandidato sindaco nel 2008 attra- fuori dei partiti. perché il controllo sul territorio delle Fiam- licenza commerciale. Celebrazioni per Cosma e Damiano S. Medici, è festa La Basilica dove verranno traslati i simulacri dei Santi Partono dal 16 al 24 settembre i festeggiamenti in onore dei Santi Medici. Accanto alle celebrazioni religiose ci saranno i festeggiamenti civili: i primi iniziano, dopo un novenario di preparazione, mercoledì 21 con la tralslazione dei simulacri dei Santi presso la Basilica Con- cattedrale per lo svolgimento del solenne triduo; giovedì 22 si celebra il 148esimo anniversario della Dedicazione della chiesa dei Santi e il 143esimo dellistituzione dellassociazione. I festeggiamenti civili, invece, prevedono a partire dal 16 settembre e fino al 27 la "pesca di beneficenza" nei pressi della chiesa. Lo sparo di salve a cura della ditta "Mega Francesco" da Scorrano darà il via alle tre giornate dal 25 al 27 settembre. La sera del 25 alle 20, ci sarà la processione e a seguire il concerto bandistico "Santa Cecilia" di Gallipoli. Martedì 27 alle 21 si chiude con la serata "Ridere, ridere, ridere", tre farsette in vernacolo con libero adattamento e regia di Luigi Mba Pì Tricarico.
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Gallipoli ASSEGNO FALSO ed i comfort per un prezzo totale raggirato. Pagato con un assegno 5 PER PAGARE L’ALBERGO di 3mila euro. Il cliente ha pagato falso. I carabinieri con accurate Quando gli avevano presentato il conto con un assegno, ha ringra- indagini sono riusciti a identificare la il conto non aveva mosso nessuna ziato ed è andato via. Solo quando coppia di coniugi truffaldini A.P. e obiezione. Dieci giorni in una came- l’albergatore si è recato in banca per V.A. della provincia di Benevento e ra matrimoniale con tutti i servizi cambiarlo si è accorto di essere stato li hanno denunciati.Fiducia per Campagna de "Il mio Gallipoli"mister Brayorganico quasi Riportare i tifositutto rinnovato di Rocco Schiavano a colorare lo stadio L’avvio è più che incorag- Più di un anno fa era nata «L’anno scorso - ricorda Digiante, la vittoria casalinga in “per non lasciar morire il calcio Girolamo - abbiamo svolto an-Coppa Italia, 3 a 0 al Sud Salen- a Gallipoli”, ma oggi che questo che attività sociali, come il donoto, e il poker di gol rifilato nella rischio non c’è più e che il calcio di un defibrillatore alla Protezio-temibile trasferta di Costernino maggiore ha una sua società con ne civile di Gallipoli ed i con-nella prima uscita di campionato, presidente Marcello Barone ed tributi all’associazione “Arcoba-lanciano subito il Gallipoli tra le ha iniziato alla grande un nuo- leno su Tanzania” di Giovanniformazioni in grado di imporsi ad vo campionato in Promozione, Primiceri, oltre al supporto logi-alti livello nel corso della stagio- “Il mio Gallipoli” si è ritagliato stico alla squadra ed ai rapportine. Va subito detto, però, che il un altro spazio, sempre di sup- col Comune».campionato di Promozione è ric- porto a questa attività sportiva Oggi, in una situazioneco di insidie e non lascia spazio tornata ai livelli dlilettantistici nuova e con l’imprenditore ca-a distrazioni e superficialità, per- dopo l’insostenibile seario che ha presoché nel novero delle papabili big La presentazione della squadra del Gallipoli calcio presso l’oratorio San Lazzaro (foto di Emiliano Picciolo) exploit della serie la responsabilità didel Girone B un posto in prima B, ma senza disde- guidare la societàfila deve essere necessariamente gnare altre discipline calcistica, rimane ilriservato a Galatina, Manduria,Leporano e all’outsider di tur-no, che si renderà protagonista. Intanto, la squadra assem-blata dal mister Carmine Bray,nel quale il presidente Baroneha riposto fiducia, nel corso dei Gallipoli, avvio ok “se ci sono i mezzi”. La guida Davide Di Girolamo (foto), in- gegnere e tifoso, e conta ben 130 soci. «Intendiamo promuovere attivi- supporto e la stretta collaborazione con l’As Gallipoli (i pri- mi di settembre vi è stata la consegna del 50% della quota d’iscrizione al presi- del team di Baroneprimi due test ufficiali si è pre- tà sportive, il calcio dente Barone), oltresentata senza lasciare spazio ad prima di tutto - dice ad una concreta di-alcun equivoco: 7 reti segnate,nessuna subita, un bomber a il presidente - e se ci sponibilità per veniredenominazione di origine con- saranno le possibilità incontro ad eventualitrollata, Cosimo Nobile, già a anche altre discipli- problemi che doves-segno tre volte, una mente pen- ne». In perfetta coerenza, ecco sero insorgere durante il campio-sante e metronomo allo stesso e per gli appassionati di calcio, puntare la prima piazza, che, ti Luigi (94), Conte Daniele (94); l’associazione - che ha come nato.tempo, qual è appunto Antonio soprattutto oggi che il movi- almeno sulla carta, sembrereb- Centrocampisti: Castrignanò presidente onorario l’impren- “Il mio Gallipoli” che siDe Razza, sono segnali di orga- mento calcistico generale vive be di appannaggio del Galatina. Davide (82), De Prezzo Primal- ditore turistico Attilio Caputo, fonda sull’azionariato popolare,nizzazione e capacità di affron- momenti di crisi e di difficoltà Questo l’organico a disposi- do (88), De Razza Antonio (81), ideatore di questa iniziativa un intanto ha aperto la campagnatare qualsiasi tipo di avversario. conclamate. Abbiamo puntato zione del tecnico Carmine Bray. Guglielmetti Antonio (92), Lega- anno fa - a fianco dell’As Gal- associativa (100 euro l’anno nel Il presidente Barone ha al rinnovamento totale dell’or- Portieri: Barbetta Giovanni (94), ri Lorenzo (92), Pellegrino Fran- lipoli, anche finanziariamente 2010, 130 adesso). In più, pertracciato il solco, una sorta di ganico e siamo sicuri che mister Passaseo Simone (93), Stanca cesco (88), Romano Luca (93), (ha contribuito al pagamento di incoraggiare e riportare i tifosidirettrice, dalla quale non vuo- Bray e la squadra saranno in gra- Alessandro (90) Difensori: Ca- Trianni Pierpaolo (91), Oliveti parte dell’iscrizione al campio- allo stadio “Bianco”, ha lanciatole trasbordare. «Il progetto cal- do di regalarci soddisfazioni». salino Achille (88), Greco Marco Simone (94) Mele Giulio (94); nato appena iniziato) ed in stret- un’altra iniziativa: i vecchi socicistico che abbiamo costruito L’obiettivo agonistico è (89), Scotti Francesco (93), Ta- Attaccanti: Migali Gianluca (89), to contatto co le scuole calcio dell’associazione potranno ab-vogliamo che sia una sorta di quello di un piazzamento più in rantino Vito (81), Urso Maurizio Nobile Cosimo (78), Renis An- “Montefiore” e Evergreen” che bonarsi allo stadio pagando solopunto di riferimento per la città alto possibile nei play off, senza (92), Vincenti Marco (94), Olive- tonio (80), Spada Giorgio (92). operano in questo territorio. il 50% del prezzo. Paolo Perrone, unico gallipolino in gara, primo nella sua categoria Il vento fa i campioni Cala il sipario sul Campionato nazionale assoluto formula windsurfing, svoltosi a Gallipoli dal 15 al 18 settembre nello tecnico nautico ed è in possesso della qualifica di istruttore e insegna i trucchi del mestiere ai ragazzi. specchio d’acqua antistante l’Ecoresort Sirenè nella Riserva Secondo nella categoria gran master è risultato Luciano naturalistica Torre Pizzo litoranea Gallipoli/S. Maria di Leuca. Treggiani, leccese cinquantatreenne. Nella sua carriera ha vinto Ventisette gli atleti in gara, di cui due stranieri e tre salentini: 1 titolo mondiale, 13 titoli italiani, 2 titoli europei. Ha effettuato Luciano Treggiani, Giuseppe Greco, entrambi leccesi e Paolo 3 traversate solitarie: Otranto – Fanò, Corfù - Otranto e Duraz- Perrone, gallipolino. Ed è proprio Perrone, quarantunenne, a zo - Casalabate. trionfare nella categoria Leggeri master, mentre il titolo assolu- L’altro atleta pugliese in gara, Giuseppe Greco, è giunto to di campione italiano è andato al ventiseienne di Torbole, sul settimo e fa parte della direzione nazionale Formula Windsur- Lago di Garda, Alberto Menegatti, professionista, conferman- fing. dosi campione nella specialità. Hanno concesso il patrocinio alla manifestazione i presi- E’ stata la giornata di sabato a determinare la classifica fina- denti della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, del Comi- le, riuscendo a completare tre prove. Domenica per mancanza tato provinciale Coni, della Camera di commercio e il Comune di vento non si è disputata alcuna gara. di Gallipoli. Intanto grossa soddisfazione per Perrone, che in questa L’evento, ha potuto contare sulla collaborazione di partner gara raccoglie i frutti del suo grande impegno profuso fin dal tecnici impegnati sul territorio, tra i quali l’Assonautica pro- 1980, dall’età di 12 anni. Cominciò così quasi per gioco con vinciale, il Circolo della Vela, la Lni, il Club Nautico Gallipoli, una tavola regalatagli dal fratello e partecipando giovanissimo Siroco Sail asd, il Circolo nautico Lanternino, lo Yc Portolano, alle regate gallipoline Rivellino – Purità organizzate dal Circo- la Riserva naturale Punta Pizzo-Isola S. Andrea, la società na- lo della Vela. Al suo attivo un terzo posto nella classe olimpica zionale Salvamento. Coordinatore dell’evento è stato Antonio in Sardegna alcuni anni addietro e svariati piazzamenti. Istrut- Rima vice presidente della Sezione Vela dell’Itn A. VespucciPaolo Perrone l’unico gallipolino, vincitore della categoria Leggeri master tore FIV (Federazione Italiana Vela) è tesserato con l’Istituto di Gallipoli, che ha organizzato l’evento. nema Paradiso”.Riten-Occhi affascinati L’appello: «Rivogliamo go davvero un peccato privare Gallipoli di una risorsa del genere e ildagli aerei leggeri il gioiello Rivellino» mio desiderio, che vorrei condividere con quanti provano la mia stessa In occasione della Coppa d’aviazione marittima “Gentile direttore, nostalgia, è di poter di“VIII gran premio Principato di Leuca” a Gallipoli approfitto dell’ospitalità che spero vorrà darmi nuovo vedere il Rivelli-si è avuto un raduno di aerei ultraleggeri. L’evento sul suo giornale, per esprimere una riflessione, che no tornare ai fasti di unè stato organizzato dal presidente Idroclub Capo di ho già condiviso con più di qualcuno. Quest’esta-Leuca, Orazio Frigino, e dall’Aviazione marittima tempo.Oltre al ricordo di te Gallipoli ha registrato un altissimo numero di un buon film visto sottoitaliana, in collaborazione con l’associazione Sa- Un ultraleggero in volo da Leuca visitatori, che sono rimasti ammaliati dal mare,lento faro dei due mari e Caroli hotel. Quindici ve- le stelle, sugli scomodi seggiolini verdi, resta il bi- ca gli idrovolanti sono partiti dall’Avioresort “Le dalll’arte, dai profumi e dai colori di questa cit- sogno di restituire alla città un luogo di cultura e dilivoli ultraleggeri provenienti da tutta Italia hannoraggiunto venerdì 16 settembre la pista dell’Avio- Sirené”per raggiungere Torre Suda, dove hanno tà. All’appello però manca da tempo un piccolo incontro. Gallipoli ne ha bisogno. E se per questoresort “Le Sirenè”. Con loro anche una dozzina di effettuato un passaggio aereo di saluto e un amma- gioiello: l’arena Rivellino. Non è facile trovare si può fare qualcosa, invito gli amici del Rivellinoidrovolanti e una ventina di aerei terrestri. Sabato reggio presso la marina. A seguire, sul lungomare altrove un luogo così affascinante, così intriso di a dire la loro”: questa la lettera appello inviata dal-gli idrovolanti hanno raggiunto le marine di Leu- della marina di Racale si è avuta l’esibizione della storia, di tradizione e così piacevole nelle calde la dottoressa Beatrice Sances, che dà voti a quantica e Gallipoli, mentre nel pomeriggio di domeni- Pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. estati gallipoline. Il nostro magico “Nuovo Ci- aspettano di potersi incontrare al Rivellino.
    • NUMERI UTILI ALEZIO Carabinieri 0833 e- mail: resputc.comune. 281010 – 282560 alezio@pec.rupar.puglia.it Centro Prelievi: vener- Museo messapico e dì ore 7.45-10 Biblioteca comunale: Guardia medica 0833 0833 282402; e-mail.: 281691: numero verde: bibliotmuseo@alice.it 800456361 Polizia municipale: Municipio: 0833 0833 281121 281020- 282074; fax: Protezione civile: 0833 282340; 0833 281293 Sito ufficiale: www. Ufficio postale: comune.alezio.le.it; 0833 281024 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 6La band aletina in corsa per la sezione Giovani che accompagna il Festival, sull’onda di originalità e consensiSanremo, la carica dei “Toro”Dal web al primo cd con video cliccatissimi come quello di “Bungalow” Più di 150mila visualizzazio-ni del brano “Bungalow”, am- La “relazione complicata”miccante tormentone riconosciu-to e indiscusso dell’estate 2009(“Io te la suono nel bungalow,la mia canzone con l’organo...”,come conclusione del dilemmaRimini/Gallipoli risolto a favoredi quest’ultima località per intui- Matteo-Gianpierobili motivi); il premio della criti-ca al Festival Show di quell’an-no; una simpatia crescente che liha portati in tutta Italia, compresii templi sacri della musica come la coppia ironia Con lui Gianpiero Della pria incredula soddisfazionel’Arena di Verona; ora il primo Torre ha rivelato su facebook quando ha visto la sua bandalbum intitolato “Star System”, di avere “una relazione com- inserita tra i protagonisti delprodotto da Davide Maggiori per plicata”, subito ricambiato Rinascimento pugliese e sa-la Rusty Records di Milano, in sul profilo dell’”antagonista” lentino, in un articolo appar-giro finora da queste parti e in ot- Matteo William Tornesello. so sulle pagine culturali dellatobre nelle maggiori città italia- Che spiega sorridendo: «E’ “Gazzetta del Mezzogiorno”,ne, a cominciare da Milano, poi perchè stiamo sempre insieme, sulla scia di Sud Sound Sy-Roma Bologna Torino, anche se come fossimo fidanzati, chiusi stem, Caparezza, Dolcenera, Iulo Merenda, Gianpiero Della Torre, Giorgio Maruccia, Mauro Bosch Levantaci e Matteo W. Tornesello nel nostro studiolo a fare can-invocazioni ed appelli arrivano Apres la classe, Nicola Conte,via facebook dal Veneto, Mode- zoni». Lo “studiolo” che fa da Alessandra Amoroso, Emmana, Ferrara (“magari di sabato”, levatrice ai loro fortunati mo- Marrone...si raccomanda una fan). I Toro-meccanica sono straripati con la Fotografi, informatori tivi è in casa di Matteo (s’in- travede nella foto). «Comin- Sì, ora ci sono anche loro per giudizio unanime dellaloro carica ironica che attraversavari generi musicali: «Qualcunoha definito la nostra musica vin- comparse e locali: ciamo da alcuni spunti, poi lui critica che ha notato il lorotage, perchè rivisitazione di ritmifunky, rock, elettro-pop», riporta l’indotto del gruppo abbozza i testi, ne facciamo stile particola- re, l’attenzione dei provini e all’attualità, lae sottoscrive Gianpiero DellaTorre, nato a Matino ma aletino coinvolge il territorio li mandiamo a Milano - rac- cura dei testi, l’ironia e l’au-da tempo, “team leader - songwriter - art director”, come si C’è un piccolo mondo che ormai gira intor- conta il padro- toironia versolegge sul suo profilo. E sì, perchè no ai “Toro”, rappresentativo di un territorio in ne di casa - se lo “star system”l’ironia serve anche a non pren- grado di offrire professionalità e supporti tecnici ai produttori appunto. «Iodere nemmeno se stessi troppo adeguati allo “star system”. E’ di Alezio Angela piacciono si però voglio rin-sul serio. De Simone, la loro segretaria di produziopne e Durante il concerto all’Arena di Verona parte con la graziare - non Eccoli infatti “simulare entu- addetta stampa per il gruppo editoriale Enotria; pre-produzione si smentiscesiasmo per l’iscrizione del video sono di Tuglie due delle tre coriste “The boners”, Sabrina Duran, Franco Petrachi, Marina Henzen. a cura di Davi- Matteo - quelultimo ‘L’amore ai tempi della Veronica Petruzzi e Serena Tedesco; Francesca Persino il furgoncino bianco della fuga dopo la de Maggioni, il sindaco e chicrisi’ al premio PIVI 2011 di Frisullo è di Cursi. “rapina” è aletino, fornito da Paride Mosca di nostro produt- ha lavoratoFaenza” sulla propria homepage Nel video sul singolo “L’amore ai tempi del- Alezio. Da segnalare poi Eleonora Pascarelli di tore artistico». con lui che piùdel social network. Finora i cin- la crisi”, dato in anteprima dal sito Repubblica.it Sannicola che ha debuttato col gruppo prima di Sannicola, Il “piatto” di dieci annique, che si sono messi insieme il 30 luglio scorso, c’è la firma del regista Davide timboccare la strada di corista (c’era al Premio a quel punto è fa creò la salasei anni anni, ci stanno riuscen- Raia e del direttore di fotografia Fabio Perrone Barocco ultimo). sostanzialmente già pronto. prove. Ricordo la prima banddo a mantenere un certo distacco di Tuglie con il concept di “Glamour studio” I protagonisti principali ovviamente sono Sembra facile... Ma è di sicu- formata là sotto (seminterratodall’impetuosa escalation che sempre di Tuglie. Il video è stato girato tutto nel Gianpiero Della Torre, 32 anni, cantante, la- ro facile immaginare le battute della Materna, ndr), non avevosi va registrando intorno a loro. Salento tra l’Università e la villa comunale di vora in una fabbrica tessile; Iulo Merenda, 30 e le risate tra i due in quella ancora 18 anni. Non sapevamoIn una delle ultime uscite di “Io Lecce, il cinema Ariston di Collepasso e il bar anni, chitarrista con occupazione da impiantista stanza, prima che escano fuori suonare ma avevamo un entu-donna”, inserto settimanale del Aragona di Tuglie. Fisso (cioè come nel prece- elettrico; Matteo William Tornesello, 25 anni, brani come l’ultimo singolo, siasmo ed una voglia fuori dal“Corriere della sera”, il loro sin- dente) ecco Antonio Tornesello, con l’ingresso chitarrista, studia Lingue e letterature eurome- dissacrante l’amore in tempi in comune. Mi ricordo che c’eragolo è inserito in una playlist di del piccolo Raffaele Tornesello. E poi Daniela diterranee, tutti e tre di Alezio; il musicista doc cui per andare al cinema con anche Ivan Margari che s’im-sei brani che si riferiscono agli De Angelis, Eleonora Moscara, Sandra Stefaniz- Giorgio Maruccia alla batteria, 33 anni, di Ca- la ragazza bisogna aspettare i pegnava; io, da autodidatta,sconvolgimenti finanziari attuali, zi, Vincenzo Fiorito, Daniela Sansò, Mirko Mi- strignano dei Greci; Mauro Bosch Levantaci, 24 giorni con lo sconto... aiutavo i più piccoli che vo-allo stesso livello di “Money mo- glietta; Federico Mudoni, Manuele Mega, Maura anni, universitario in Scienze politiche, bassista Sempre su facebook Mat- levano imparare la chitarra; laney money” degli Abba, “I Need Gatti, Ilenia De Giovanni, Antonio Della Torre, di Tuglie. teo Tornesello si è però lascia- sala prove era per noi un luogoa Dollar” del soulman Aloe to andare, confessando la pro- eccezionale».Blacc, “What’s Going on” diMarvin Gaye, “Ma cos’è questacrisi” di Rodolfo De Angelis ne-gli anni Trenta e “Baby, You’re a Primo posto in Puglia e ottimo piazzamento in un concorso nazionale per i ragazzi della Media “Diego Pagliano”Rich man” dei Beatles. Loro re-stano tranquilli e se la ridono sor-nioni. Una bella forza, di sicuro,che sarà messa presto di frontead un’altra prova im pegnativa.Il salto è dietro l’angolo. Un premio regionale (pri- mi con altre tre scuole); vittoria sfiorata in un concorso naziona- le, concluso comunque con un “De Pace”, un video da premiare valori risorgimentali”, il con- ca storica, riprese, montaggio e ottimo piazzamento; nota di rin- corso regionale bandito dall’Uf- sceneggiatura), era stata invita- Ancora non c’è niente di uffi- graziamento e congratulazioniciale. Anzi, ad una mezza notizia ficio scolastico per la Puglia, la ta ad una manifestazione della del presidente della Repubblica, Media aletina si è classificata al Biblioteca provinciale a Lec-circolata sul blog del direttoredi “Piazzasalento” e che ha re- Giorgio Napolitano: anche gra- primo posto, insieme alle scuole ce. Con 93 punti podio sfiratogistrato in meno di un’ora oltre zie a loro il nome di Alezio e pari grado di San Vito dei Nor- nel concorso dell’Università di150 click, l’ufficio stampa si è delle sue risorse intellettuali è manni (Brindisi), Monteroni e Bologna (l’ultimo premio è an-affrettato a gettare acqua sul fuo- circolato in Italia in occasione Bari. «I risultati raggiunti - ha dato ad una scuola veneta checo: per “Sanremo Giovani” non delle manifestazioni per il 150° commentato il direttore ge- ha totalizzato 96 punti), Centroc’è niente di deciso; il gruppo si è Anniversario dell’Unità d’Ita- nerale dell’Ufficio scolastico internazionale di didattica del-solo iscritto ad “Area Sanremo”, lia. Grazie ai docenti ed agli stu- regionale, Lucrezia Stellacci - la storia e del patrimonio. Conl’anticamera, come tante altre denti della scuola media “Diego costituiscono motivo di vanto Filieri hanno collaborato le do-band. Pagliano” che si sono distinti per l’intera comunità scolasti- centi Rizzo (italiano), Salvatore Ma giunti a questo punto le con il loro video “Sulle tracce ca pugliese». Ancor prima del (Musica); protagonisti princi-speranze loro e di tantissimi loro di Antonietta De Pace”, l’eroina responso, l’opera di un gruppo pali Gianluca Piccolo, Giulianafans sono qualcosa di più di un gallipolina che partecipò ai moti di ragazzi della classe terza e la Quarta, Veronica Caracciolo,moto dell’anima. In fondo, one- risorgimentali. sua coordinatrice, la professo- Giada Marotta e Michela Im-stamente chi può dire che non se Nei “Percorsi di ricerca dei ressa Mariarosaria Filieri (ricer- brogno. Complimenti. La prof. Filieri con Piccolo, Quarta, Caracciolo e Marottalo meritano?
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Alezio MOSTRA DI GRAFICA del Segno”. La scuola di Grafica di 20 alle 24. In mostra le opere di un A "LE MACARE" 7 via Sette dolori a Matera (1978-2011) gruppo di artisti contemporanei che Dal 19 settembre al 30 ottobre, a cura di Lorenzo Madaro e Valeria documentano lattività del labora- presso "Le Macàre" (tra gli sponsor Mantarano, ora esposta presso il torio di “Grafica di via sette dolori” delliniziativa) ad Alezio sarà esposta monastero delle Benedettine a Lec- nato a Matera nel 1978, tra i centri una sezione della mostra "La vitalità ce. Gli orari d’apertura vanno dalle più attivi di promozione dell’arte.Con linizio del campionato di calcio torneo degli "allenatori in poltrona" con le loro formazioni grazie a "quei tre"Cartellini prontiper il Fantalezio di Nicolas Pisanello Il Fantacalcio aletino fa i nu-meri. Sarà perché il calcio è statoda sempre un collante sociale o A sinistra Andrea Scialpi e Sandro Platì di "As Chupa!"; a destra Federico Mudoni di "Contro il sistema"sarà perché lagonismo tra i Fan-tallenatori è sempre maggiore,ma questanno il “Fantalezio” ha Nomi fantasiosi e goliardici per il gioco che appassiona i tanti tifosiraggiunto un numero di ben 35iscritti. «Cominciammo cinqueanni fa – dice Andrea Caroppo,presidente di Fantalezio –met-tendo in rete, su un blog, il no-stro Fantacalcio, quello che per Ben 35 le squadre in gara Nomi fantasiosi, ironici e scanzonatori. Ai di Agostino Manta; "La perla nera" di Alessiotanti anni avevamo organizzato concorrenti del Fantalezio non manca certo la Russo e Luigi Manco; "Legapicciuttara" di Fe- A sinistra il vicepresidente del Fantalezio Marzio Margari; al centro il fantasia. Dopo il momento più importante per derico Fedele e Gianpaolo Sansò; "Lo_special_e portato avanti con le forma- presidente Andrea Caroppo e a destra il cassiere Danilo Bolognesezioni scritte sui fogliettini e con- la creazione delle formazioni, lasta, ecco che one" di Marzio Margari; "Mea" di Mino Fiore;segnate nella buca delle lettere. le trentacinque squadre scendono in campo, e "Maestro" di Andrea Barone; "Magic 2011" di cate su “Piazzasalento” le clas- per lItalia per questioni di lavo-Allora contavamo solo 12 par- i presidenti pronti a fare le pagelle, sperando Luigi Amorosi; "Merk" di Alessandro Mercuri; sifiche parziali. Il costo di ogni ro. Mi auguro che il prossimo che il proprio fuoriclasse non venga ammonito, "Meronga" di Rocco Merenda e Leonardo Pa-tecipanti, ma pian piano siamo giornata è di due euro e non vi anno arriveremo a quota centocresciuti e grazie allimmissione espulso o peggio non rischi un infortunio. Sotto glialonga; "Mister x" di Rocco Pisanello; "Mu- sono costi di gestione, come ci iscritti e se così fosse potremmo lelenco con i nomi dei titolari. doni dimettiti" di Luigi Morciano; "Pentiteviin rete, che ci ha facilitato la ge- tiene a sottolineare il presidentestione e lorganizzazione, siamo anche chiedere il patrocinio a "As Chupa!!!" di Andrea Scialpi; "As So- tutti" di Marzio Margari e Danilo Bolognese;arrivati ad oggi con 35 iscritti». Caroppo. Alla conclusione del qualche associazione». ruta" di Fabio Di Nicola; "Apollo11" di Fiore "Peripanni di Antonio" di Giovanni Quaranta; Le iscrizioni sono state aper- campionato saranno premiati i Dopo le prime due partite Satò; "Atletico Picciotti" di Davide Barone e "Speriamo bene" di Diego Ferrari; "Torna ate a metà agosto e chiuse qual- primi sette classificati, non con del campionato ecco le squadre Andrea De Santis; "Bolata" di Danilo Bologne- casa Marzio" di Daniele Corradino e Emanueleche giorno prima dellinizio del somme in denaro bensì con tro- che si sono classificate ai primi se; "Caramella..." di Daniele Antonaci; "Con- Romano; "Triplete2010" di Paolo Gnoni e Fe-campionato, decisive sono state fei e targhe ricordo. dieci posti e i ripettivi punteggi: tro il sistema" di Federico Mudoni; "Dg" di derico Romano; "Veloci con la V" di Nicolasle ultime ore. «Sono molto conten- "Speriamo bene" 168; "Contro Giorgio Leo; "Emmemme" di Luigi Macagni- Pisanello e Vincenzo DAprile; "Voi lo avete Tutto il fantacampionato to – continua Caroppo - che il sistema" 160; "Mea" 157; "Ac no; "Fly Two" di Salvatore Montinaro; "Forza reso importante" di Andrea Caroppo; "Z la for-sarà gestito e aggiornato sul sito questanno abbiano partecipato Chupa!!!" 156,5; "Z la formica" Maglie" di Giuseppe Mele; "I picirini" di Elio mica" di Gianmarco ed Emanuele Romano.www.fantallentore.it al quale anche persone provenienti da 156,5; "Fly Two" 156; "Mae- Monteduro; "Iata a tie" di Paolo Cataldi; "Le- Ogni aggiornamento sarà pubblicato sul sitoogni partecipante potrà accede- paesi limitrofi quali: Maglie e stro" 155,5; "Magic 2011" 155,5; sperienza" di Daniele Toma; "Leuro ai tempi www.fantallenatore.it, inoltre, ogni quindicire tramite i propri credenziali e Morciano di Leuca; ma anche "Pentitevi tutti" 154 e Lo_spe- della crisi" di Eugenio Pozzoli e Rocco Meren- giorni su Piazzasalento si troveranno le primeogni 15 giorni saranno pubbli- diversi aletini fuori sede, sparsi cial_one" 153,5. da; "Lobbligo" di Andrea Caroppo; "La meiu" dieci squadre in classifica.
    • NUMERI UTILI Con noi SANNICOLA Guardia medica: 0833 231641; numero nelle case verde:8004565 Mu- nicipio: 0833 231430 di 40mila fax 0833 233713; Sito ufficiale: www.comune. famiglie sannicola.le.it; E-mail: segretariogeneralesanni- Salite cola.le@pec.rupar.puglia. it Polizia municipale: a bordo 0833 231430 Ufficio postale: 0833 232163 e andiamo 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 8Arrivati i fondiper sistemarePadula Bianca S. Mauro rosa shockinge la Rossina Vandali in azione di notte per tingere il tetto La notizia della chiesa rosa si rincorre tra la gente e “Cittàpolicentrica” seconda sulle testate giornalistiche. È San Mauro. In settecentoparte: sono arrivati i fondi per anni di vita ne ha passate tante. Se le sue pietre potesserouna sistemazione urbanistica parlare. I suoi affreschi sono stati strappati dai muri. Glipiù decente e, soprattutto, si- arredi portati via chissà quando e da chi. Muffe e funghicura, della zona Padula bianca, la hanno invasa. Si dice che ci abbiano recitato dentrolato mare territorio di Gallipoli le messe nere e che vi abbia abitato il diavolo. Di tantee oltre l’attuale litoranea terri- cose che le erano successe, rosa non era diventata mai.torio di Sanicola. Per la marina Ma non c’è limite al peggio. Cosicché il 15 settembre,a nord di Gallipoli, nata in gran dei vandali hanno provato a dipingerne il tetto di rosa.parte in modo “spontaneo” e Con l’auto sino a San Mauro non si arriva. Almeno 500quindi abusivo, è la prima volta metri li hanno percorsi a piedi, portandosi dietro secchiche si procede con un interven- di vernice, boccioni d’acqua e pennelli. Sul luogo delto così radicale; ora è possibile delitto hanno lasciato il ramo con cui hanno mescolato Sconcertati gli amministratori locali, previsto un tavoloperchè, nell’ambito del progetto il colore, una tanica d’acqua, vuota per metà, che prima tecnico a Bari con Sovrintendenza dei beni culturali, Re-policentrico (riguardante appun- conteneva un vino di Nardò. Il lavoro voleva essere si- gione e Comune. Sabato 24 nel pomeriggio il sindacoto 12 Comuni) di cui Sannicola stematico: prima il piccolo parapetto, poi il soffitto sino Giuseppe Nocera ha invitato gli artisti presso la chieset-è capofila, sono stati ottenuti dei alla metà precisa della terrazza nella parte sud. Nella par- ta: una chiamata alle armi per tutti gli artisti salentini, macospicui finanziamenti dall’U- te nord si notano due pennellate, una più chiara, un rosa anche gli operatori turistici. Ed intanto, anche il Comunenione europea e dala Regione cipria, l’altra più scura, un rosa shocking. Prove tecni- di Gallipoli esprime la disapprovazione in merito all’attoPuglia. La chiesetta dopo l’atto vandalico che, si vede. O scolature avendoci appoggiato il secchio. vandalico. MCT Dopo un primo pacchettoche ha riguardato riqualifica-zioni di beni pubblici ad Alezio Alezio,Aradeo, Melissano e Tuglie(2 milioni in tutto), ecco altrisoldi per riordinare la rete viariadall’interno di Padula bianca ezona Rossina (dove hanno dif-ficoltà a transitare in estate per-sino i mezzi di sccorso) a LidoConchiglie e Montagna spacca- “Città policentrica” fa il bis ADESSO E DOPOta. Si tratta di 1 milione 750mila Nuove regole Nei dueeuro per arretrare la principale progetti quiarteria interna dal litorale, uti- raffigurati,lizzando per quanto possibile la situa-le viuzze esistenti per pedoni e zione così per il patrociniobiciclette e realizzando una ade- com’è oraguata rete di parcheggi ma non (sopra) e come saràpiù a ridosso di spiaggia e dune. alla fine L’intervento punta a ristabi- dell’inter-lire un più gusto equilibrio tra vento che Il consiglio del 29 agosto nuovo simbolo è stato in oc-ambiente e paesaggio, di cui si è riqualifica ha approvato il regolamen- casione della solenne proces-abusato, e insediamento umano, Padula to per l’uso del gonfalone, sione in onore della Madon- Bianca e della fascia di sindaco e pre- na delle Grazie. Presentatacercando di inserire quegli ele- la Rossinamenti di qualità e rezionalità da in parti- sidente del Consiglio comu- la regolamentazione dellasempre mancanti in questo terri- colare, la nale nonché delle modalità concessione del patrociniotorio costiero. marina nata di concessione del patrocino nonché delle modalità per la L’amministrazione di San- in modo Comunale. sua richiesta che dovrà essere spontaneo e Nessuna novità per quan- presentata al Comune alme-nicola, guidata dal sindaco quindi al diGiuseppe Nocera, porta a casa to concerne l’uso e la tipolo- no dieci giorni prima della fuori di unaanche altri due progetti: un sito qualsiasi gia del gonfalone (il centena- celebrazione dell’evento daweb interattivo, per rendere i proget- rio stemma storico non viene patrocinare e che potrà esse-cittadini i primi custodi e consi- tazione modificato), né per la fascia re concesso solo ad per ini-glieri di un habitat così prezioso urbanistica, del sindaco, la new entry ri- ziative di “particolare valore di standard guarda la fascia del presiden- sociale, morale e culturale”.e delicato (costo 36mila euro); e limiti. Gliuna rete di mobilità lenta con te del Consiglio comunale Soddisfatta Wilma Giustizie- abusi delpercorsi ciclo-pedonali per col- territo- che rappresenta una novità ri assessore con delega aglilegare i beni ambientali e pae- rio hano assoluta ed è composta di Statuti e regolamenti secon-saggistici, monumentali, storici compor- due fasce bianco–rosso con do la quale: «E’ stato fattodei 12 centri della “Città”. Oltre tato gravi appuntato lo stemma del Co- un buon lavoro, anche per la problemi di mune e quello della Repub- regolamentazione della con-a quelli già citati, ci sono anche sicurezza e blica italiana. Il debutto del cessione del Patrocino».Parabita, Matino, Racale, Al- di convenzaliste, Taviano e Seclì. soprattuttoSpicca la storica villa Scarciglia tra gli edifici del piano di alienazione Premiati i motori più vecchi, i gruppi più numerosi: da Lizzanello e PotenzaIl Comune vende i suoi beni Una Vespa per essere liberi Servono risorse fresche e il Comune mette in vendita i vecchi Non solo moto d’epoca, ma anche auto dalla bellezza strabiliante, gioielli di famiglia. hanno animato il raduno che ha avuto luogo domenica 11 settembre Il 29 agosto scorso, il Consiglio comunale ha approvato un alle- a cura del motoclub Alex. Piazza della Repubblica e le vie adiacenti gato obbligatorio, con cui il Comune dismette alcune strutture del sono state per un giorno affollate di motori e ricordi. «Ci teniamo mol- patrimonio disponibile, come alcuni terreni dell’area Pep oramai to a ringraziare – commenta il presidente Cosimo Petruzzi – i vigili dotata dei servizi essenziali o l’edificio in passato adibito a scuola urbani e la protezione civile che col loro indispensabile supporto ci elementare nella frazione di San Simone che avendo ottenuto il permettono di realizzare questo evento». Speaker ufficiale Alex Sisto. cambio di destinazione d’uso potrà essere utilizzata in altro modo Sono stati premiati: Domenico Tundo con la sua Simca 1000; il più ed infine alcuni terreni dell’area Pip. Tra “l’argenteria” in vendita anziano conducente d’auto, Antonio Minerva di Alezio proprietario spicca villa Scarciglia il cui valore si aggira attorno ai 925mila della moto più vecchia una moto Guzzi super alce del ‘40; Cosimo euro, nel 2006 il suo valore fu stimato in 870mila. Struttura nata Mega per la sua vespa 125 del ‘56; Alberto Minerva di Galatone per nel 1700 come villa Maddalo, villa Scarciglia nel corso della sua l’auto più vecchia, una citroen C4 del ‘31; i gruppi più numerosi costi- storia ha conosciuto varie vicissitudini: prima villa signorile, poi tuiti dagli amici di Lizzanello e di Potenza. «La mia vespa è del ’66 – ospedaletto per la carità, poi ancora deposito per la lavorazione commenta Antonio Pastore – l’ho risistemata da due anni ed è piena di del tabacco ed infine struttura acquisita al patrimonio del Comune. ricordi delle avventure dell’adolescenza. Con una vespa si era liberi. Dalla vendita di terreni insiti nella zona Pep il Comune conta di Si viaggiava in due o in tre, si faceva la colletta per la benzina. Anda- ricavare tra i 600 e 700mila euro. L’assessore al Bilancio conferma vamo al mare a incontrare le ragazze. Se prendevamo le multe, e capi- che: «Le alienenazioni fanno parte di un capitolo obbligatorio po- tava, facevamo la colletta per pagarle». Tanti ricordi: «Della mia 850 sto nei bilanci di previsione dei comuni e comunque ciò che viene spider - segue Paolo Minerva - sono proprietario dal ‘62, è vissuta conVilla Scarciglia agli inizi del ‘900 oggi dimesso è stato opportunamente rivalutato». LS me come una di famiglia, è stata testimone della mia vita». MCT Antonio Pastore e la sua vespa
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Sannicola FESTA diversi gruppi, tra i quali l’Unitalsi, Sabato 24 l’associazione “figli in Pa- 9 PER I SANTI MEDICI l’Apostolato della preghiera, i medici radiso” ricorderà i giovani scomparsi Una settimana per festeggiare i e infermieri di Sannicola, la Confra- prematuramente. Domenica 25, Santi medici Cosma e Damiano ogni ternita del Sacramento e Madonna dopo la celebrazione eucaristica del- sera alle 19 a cominciare da dome- delle Grazie, Comunione e Libera- le 18,30 si avvierà la processione. Poi, nica 18, con le novene animate da zione e il gruppo di preghiera S. Pio. inizieranno i festeggiamenti civili.Tornava dalla messa; l’incidente vicino alla zona industriale FATALE COINCIDENZA Sul tratto di strada che portaTravolto e ucciso dal paese alla zona industriale ed alla statale “101” si sono verificati già numerosi incidenti anche gravi. Nella foto Giuseppe Scorrano nanziato da parte della Provincia e au-anziano ciclista Aveva un appuntamento col de- non fosse stato proprio il crepuscolo. spichiamo che i lavori abbiano inizio prima di fine anno. Quanto è di nostra competenza sulle strade comunali è stato fatto, per le problematicità sulle strade provinciali, sollecitiamo gli or- gani competenti, facendo tutto quanto èstino Giuseppe Scorrano, di 77 anni, «Chi poteva immaginarlo – com- in nostro potere. La Provincia censiscesulla strada provinciale all’altezza del- mentano i parenti intervenuti al fu- le strade più trafficate e, ad esempio,la zona industriale. Ci era andato in nerale – lo avremmo accompagnato per la direzione Neviano – mare, è inbicicletta per seguire la messa che era volentieri con l’auto»; «Quella strada attesa di finanziamento con un progettostata organizzata per la Madonna delle è pericolosa – aggiunge un’amica di sanuova ora c’è il semaforo, ma prima da 5 milioni di euro per la costruzioneGrazie. Quante cose sarebbero potute famiglia – già due anni fa una signo- piombavano nel paese come missili. A di un raccordo tra la via di Neviano eaccadere per fare in modo che quell’au- ra è stata investita, per fortuna se l’è Lido Conchiglie è morta una ragazzi- la strada 101. Anche tra Sannicola eto proseguisse la sua corsa senza in- cavata, ma ha avuto gravi problemi»; na. Si attendono sempre le tragedie». Chiesanuova è in progetto un rondò incontrarlo. Se fosse andato via qualche «Dipende dal fatto che chi arriva da Le tragedie riportano in discussio- attesa di finanziamento. La via del mareminuto prima o qualche minuto dopo Lecce non si rende conto di essere a ne argomenti non nuovi: «La sicurezza è pericolosa per il gran numero di autodalla funzione religiosa, se l’autista ridosso del paese – ammette un altro delle strade sia interne, che provinciali che la percorrono. Si tratta, tuttavia,della mercedes, un quarantaseienne di intervenuto – ma è così per tutte le en- di accesso al paese – commenta l’as- di strade provinciali, noi, naturalmen-Parabita fosse passato un attimo pri-Parabita, trate: sono una più pericolosa dell’altra, sessore all’Urbanistica Stefano Bidetti te, segnaliamo, ma la competenza ema o un attimo dopo, se la strada fos- quella da Aradeo, quella da Alezio Alezio, – è una priorità dell’amministrazione. la capacità di agire sono della Provin-se stata maggiormente illuminata, se quella da Tuglie Per fortuna a Chie- Tuglie. Il rondò sulla strada di Alezio è stato fi- cia». MCT FORTE TRADIZIONE Ai festeggia- menti civili e religiosi hanno partecipato anche fedeli provenienti dai paesi limitrofi. A sinistra l’info- rata che ritrae la Madonna con in braccio il bambino. Al centro uno dei carretti che ha partecipato alla sfilata. A destra la statua della Madonna delle Grazie esposta ai fedeli per la benedizione, circondata dalle luminariePer la Madonna delle Grazieaffollata processione, sagrae la storica sfilata dei carretti di Maria Cristina Talà «E’ stata l’edizione più bellada quando ci lavoro – esordisceil presidente del Comitato festa Ecco un’altra gran festa Cento anni del Comune in cartolinaMadonna delle Grazie, TizianoPiccione – sia per i festeggiamen-ti civili, organizzati con i compo- Esposta la statua ritornata agli splendori di un tempo Due opere d’arte del maestro Franco Venturanenti del comitato, sia per quelli ostacoli che abbiamo superato e dei “fischietti e tamburi”, che trascinandolo in un tempo passa- in natura. Mio nonno Francesco sono raffigurate sulle car-religiosi caratterizzati dal rientro fiduciosi, a volte anche rubando hanno percorso le vie del paese, to «per noi è un onore partecipa- toline che per iniziativa era costruttore e faceva spesso didella statua e dall’immensa par- il tempo alle nostre famiglie cui hanno reso movimentato ogni re – commenta Michele Maler- dell’Amministrazione co-tecipazione alla processione di questi contratti, io stesso, sin dai va il nostro ringraziamento». Il momento della giornata. «Siamo ba, storico allevatore – a questa sette anni lavoravo al mulino, fa- munale sono state stampa-fedeli da tutti i paesi limitrofi: cantante Raf ha emozionato una noi a voler ringraziare di cuore manifestazione tradizionale che te nell’ambito dei festeg-Tuglie Alezio Gallipoli ma an-Tuglie, Alezio, Gallipoli, cendo lavori da uomo, e venendo piazza gremita di gente con la tutti i fedeli e i collaboratori – si ci auguriamo duri nel tempo. In pagato con pasta e pelati. Aveva- giamenti del Centenario.che Matino Taviano Melissa- Matino, Taviano, sua splendida esibizione, i fuochi schernisce Sebastiano Errico alle passato i carrettieri donavano alla Rappresentano una vistano «E’ stato magnifico sentireno». d’artificio hanno entusiasmato e lodi dei cittadini in piazza nei Madonna un carico di “tufi”, cioè mo bisogno e dovevamo accetta- della collina, lo stupore pertutti gli accenti della provincia appassionato il vasto pubblico, le confronti del comitato – soprat- dei migliori mattoni, e il valore re. I ricchi offrivano denaro, noi un Salento umile ma forte,– interviene Sergio Tarantino, nel meravigliose luminarie, l’infio- tutto tutti coloro che hanno col- di una intera giornata lavorativa, il nostro lavoro. Ora il mondo è pietroso, colmo di dispera-comitato da sei anni – durante i rata raffigurante la Madonna nei laborato per la sagra e i carrettieri attraverso il “maestro”, cioè il così cambiato che non sembra zione ma mai rassegnato. Ilmesi di lavoro di preparazione locali della congrega, la musica per la sfilata». La sfilata dei car- costruttore. Si usava spesso pa- vero, ma la fede resta ugualmente maestro Ventura ha espo-abbiamo incontrato parecchi immortale delle bande musicali rettieri ha elettrizzato il pubblico gare in parte in denaro in parte profonda». sto a Milano, Roma, Bari, Pavia, Crotone. Ha scritto Otto settembre 1943. Cosa facevano Eppure per tutta l’estate del ‘43 la “Il colore delle parole”,Quando la storia cambiò gli italiani nel giorno più lungo della storia speranza in una pace imminente aveva “Solo gli occhi parlano”, “Sete antica”, “Scrivi poe-in quell’8 settembre del ‘43 nazionale? I sannicolesi erano tutti riuniti nella accompagnato ogni festa religiosa e nella popolazioni si era fatta largo l’idea che ta il Sud”. Nel 1998, è stato chiesa madre dove si celebrava la mes- la Madonna, una delle tante festeggiate insignito del prestigiosoIn preghiera sa solenne in onore della Madonna delle Grazie, di fronte alla statua lignea recente- mente restaurata. La notizia dell’avvenuto armistizio piombò nella chiesa gremita e la nell’estremo lembo d’Italia, avrebbe por- tato la pace. L’8 settembre diventava a maggior ra- gione, una sorta di super festa e non impor- “Premio Apulia”. Fra le opere pittoriche più recen- ti: “Il Battesimo di Gesù”, nella chiesa dell’Addolora-in chiesa tristezza di un giorno di guerra lasciò ben presto il posto alla gioia, ad una sequela di scene di giubilo incontrollato. Era arri- tava che la guerra sarebbe continuata così come la commedia degli inganni montata dal maresciallo Badoglio con i tedeschi e ta di Alezio; la “Madonna di Leuca del Belvedere” che si trova nella chiesa di Leuca piccola in Barbara-poi l’annuncio: vato l’armistizio e i tedeschi scappavano; il fumo proveniente dall’altolido di San dida Mauro non era il temutissimo gas asfis- siante ma solo ciò che restava dei docu- di Tuglie la Madonna della Neve di Ne- Tuglie, gli alleati. La Madonna delle Grazie, che fino al 1943 era stata solo la festa di fine estate si trasformò per le famiglie in quella della no; “San Benedetto e Santa Scolastica” nella chiesa di San Benedetto in Leveranoera l’armistizio menti compromettenti dati alle fiamme per scongiurarne la caduta in mano alleata. viano o l’Assunta di Alezio avevano falli- Alezio) to e la semplicità popolare non mancava di La Madonna delle Grazie era riuscita rimarcarne il concetto con chiaro orgoglio laddove le altre Madonne (L’Annunziata campanilistico. speranza concreta di veder tornare i propri figli inghiottiti dalla steppa russa o dal de- serto nord africano, dal fango del Pelopon- neso o dalle foreste albanesi. e suoi quadri si trovano an- che nell’Hotel Villa Medi- ci, a Fiuggi.
    • NUMERI UTILI TUGLIE Centro Prelievi: merco- Segnalate ledì 7,45-10 Guardia medica: 0833 i vostri 596663 Municipio: 0833 596521 fax 0833 eventi 597124 Sito ufficiale: www.co- A pag. 31 mune.tuglie.le.it; E-mail: comunetuglie@libero.it tutti Polizia municipale: 0833 597644 i recapiti Ufficio postale: utili 0833 596849 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 10Cinque per mille Dalla mensa alla manutenzione degli estintori, ecco le spese approvate dagli amministratoriTuglie tra gli ultimi Il Comune attiva servizi utili L’Amministrazione comunale di complessivo del servizio ammonta a iva compresa, che verranno elargiti aa beneficiarne Tuglie ha deliberato, nei giorni scorsi, su diversi capi di spesa per servizi. L’atto più importante è quello che riguarda il servizio mensa della scuola materna. 46mila euro iva compresa che sarà mes- so in per una parte nel bilancio del 2011 e per l’altra in quello del 2012. Un’altro capitolo di spesa, invece, per quanto riguarda il servizio di con- servizio ultimato. Si è deliberato anche per quanto riguarda i lavori di manutenzione stra- ordinaria per il parco di Montegrappa. I lavori riguardano il ripristino degli La gara d’appalto per il servizio era trollo, manutenzione e ricarica dei pre- impianti di illuminazione. Ad eseguirli già stata effettuata e ora si è reso noto il sidi antincendio degli edifici pubblici . sarà la “Ditta Falco Pasquale” di Tuglie, nome del vincitore. La ditta che gestirà In questo caso sarà la ditta “La boutique per un costo di 818,00 euro. il servizio di refezione scolastica per i dell’estintore” di Matino a gestirlo. La Il responsabile del servizio Patri- bambini della scuola materna statale è ditta si occuperà della manutenzione dei monio ed ambiente, il geometra Angelo la “Cooperativa Css Risveglio arl” so- 118 estintori degli edifici pubblici per Bagnato, avrà l’incarico per la direzio- cietà di servizi di Galatone. Il prezzo un prezzo complessivo pari a 949,28 ne e la contabilità dei lavori. A Parabita le nozze blindate tra Francesco Cataldi e Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte Un matrimonio di don Ciotti, che ha ricordato che “ogni uomo ha un’ala sola, per volare si deve congiungere con un’altra”. I doni per l’offer- torio sono stati portati dai ragaz- molto particolare zi che lavorano per Libera, an-Al Comune solo nove cittadini hanno devoluto il loro cinque per mille che loro presenti. La figura della mamma è stata sempre evocata, Da quando è possibile de- di 2.185,80; a Racale 162 per- negli interventi degli invitati.volvere una parte della propria sone hanno raggiunto la cifra Tutti hanno pregato per la coppiadichiarazione dei redditi al di 2.047,06 euro. A Casara- e per la sconfitta della malavita.cinque per mille, associazioni, no soltanto 38 cittadini hanno IN CHIESA La cerimonia, semplice e pri-fondazioni e tanti altri gruppi si pensato al luogo di residenza, E’ stato un matrimonio par- Ospiti d’ec- vata, lui vestito di blu, lei con unsono messi in coda e hanno ini- la cifra raggiunta è 1.151,32; ticolare quello di Francesco cezione: don vestito antico comprato a Bue-ziato a chiedere sostegno ai cit- Sannicola è stata pensata da Cataldi, di Tuglie e Viviana Ma- Luigi Ciotti, nos Aires, all’uscita della chiesatadini. Tra questi anche gli Enti 26 contribunti per un totale di Nando Dalla si sono lanciati petali di fiori. Il trangola, di Nardò. Vissuto con Chiesa e Gian-comunali, che però non hanno 984 euro. Continuando nell’e- maggior partecipazione rispetto banchetto si è avuto presso Ca- carlo Caselli.raccolto simpatia da parte degli lenco dei contribuenti si nota agli altri. Forte commo- stello Monaci e come bombo-italiani. che a Taurisano i primi sono L’emozione da parte degli zione durante niera i due sposi hanno scelto I cittadini dello Stivale, in- 41 per 807,27 euro; a Galli- sposi era normale, così come an- la celebra- di regalare una bottiglia di vino,fatti, hanno dimostrato che pre- poli 36 per 713,03; ad Alezio che quella delle sorele di lei. Non zione del prodotto con l’uva dei campi se-feriscono aiutare associazioni o 36 per 656,49; ad Alliste 49 matrimonio. questrati alla mafia. L’etichetta: capita a tutti di aver celebrato il Il nome di Re-altri enti e non i Comuni. I dati per 645,08; a Parabita 37 per matrimonio da don Luigi Ciotti, nata Fonte è Renata Fonte.risalgono alle dichiarazioni del 627,32; a Melissano 23 per o di avere tra gli invitati Nando stato evocato Un riferimento alla legalità2009 ed ora sono stati resi pub- 391,25; a Matino 19 per 299,18 Dalla Chiesa e il procuratore di spesso. anche prima dell’inizio del ban-blici il numero dei contribuenti e per finire a Tuglie dove solo Torino Giancarlo Caselli. Per (foto di Fran- chetto, quando è stato proiettatoe l’importo ottenuto dagli Enti. 9 persone hanno contribuito, cesco Caputo) un video che ha raccontato l’e- lei, però, figlia di Renata Fon-E parte subito il confronto per facendo guadagnare all’Ente la te, l’assessore di Nardò, vittima sperienza di Libera.vedere chi è entrato nelle grazie cifra di 159,01 euro. della mafia, uccisa barbaramen- zella dei carabinieri - ha dichiara- «Il taglio della torta è statodei cittadini e chi no. In Italia, complessivamente te il 31 marzo 1984, per essersi to chi ha partecipato alla funzio- suggestivo - ha raccontato un In questa strana classifica i contribuenti sono stati oltre 12 opposta alle manovre speculati- ne -. La cerrimonia è stata molto invitato - grazie all’esibizioneTuglie non brilla certo. Solo milioni per un totale di 420 mi- ve sul parco di Porto Selvaggio, La figura di Renata Fonte toccante, ogni parola era un chia- di un violinista. Non si è sentitanove cittadini hanno messo una lioni di euro. questo è stato possibile. Anche è stata più volte evocata ro riferimento all’impegno per la per nulla la presenza delle forzecrocetta a favore del Comune. Gli introiti raggiunti in que- dell’ordine in borghese». In riferimento ai dati diffu- sto modo servirebbero ai Co- se, proprio per l’eccezionalità, durante la celebrazione legalità e all’antimafia». La festa, poi, è durata tutta tutto è avvenuto con il massimo Coinvolgente anche l’omeliasi, sono in tutto 5015 i salentini muni per sostenere le già magre riserbo e con estreme misure di la notte.che nella dichiarazione dei red- risorse da spendere per i servizi sicurezza. Parabita ha scopertoditi hanno scelto di devolvere il sociali o in altri comparti più all’improvviso, il giorno stesso,cinque per mille in favore del deboli. Gli esperti però dicono che nella basilica della Coltura,proprio Comune. Per una cifra che le scelte degli italiani rad- quel giorno si celebrava un even-complessiva che si aggira in- doppieranno, perchè sta cre- to speciale.torno ai 115mila euro. Così, si scendo la sensazione di sentirsi «C’erano tre scorte per Ca-sa che a Taviano hanno inve- ancora più coinvolti e partecipi selli, per Nando Dalla Chiesa estito sul proprio territorio 106 nella vita del proprio paese. Si don Ciotti, uomini della poliziapersone raccogliendo la cifra vedrà. in borghese e in supporto la gaz-Redouane Marsali e Hassan Tanji tesserati della Podistica di TuglieDal Marocco in Italia con un’unicapassione: correre e distinguersi Dal Marocco all’Italia due campioni per Puglia ha vinto sempre. Ci vediamo spesso, centenario”.vincere nella podistica Tuglie. anche con sua moglie, italiana, e sua figlia. I gemelli De Filippo, che hanno orga- Sono Redouane Marsali, tesserato con la Hassan è con noi da poco ma è molto promet- nizzato la gara, corrono con noi da sempre esocietà sportiva da quasi 10 anni e che in am- tente» Asd Podistica, partita con 15 elementi Anselmo non ha rivali nella sua categoria, habito regionale non ha avversari che possano regolarmente iscritti alla Fidal (Federazione vinto il Salento Tour e presto sarà premiato asconfiggerlo e Hassan Tanji tesserato l’anno italiana di atletica leggera) oggi annovera tra Collepasso. Abbiamo molti giovani promet-scorso che sta già dando all’associazione del- le sue fila 82 atleti. tenti come l’allievo Colazzo e il cadetto Lo-le belle soddisfazioni, ad esempio vincendo il «Abbiamo partecipato l’anno scorso a 87 renzo Maggio di Tuglie».trofeo “sulle strade del centenario” svoltosi a gare – prosegue il presidente - tra cui le ma- In futuro l’associazione spera di coinvol-Sannicola in collaborazione con il centro Arte ratone di Roma, Firenze, maratona di Reggio gere sempre di più i giovani: «Per fortuna –sport cultura. Calabria, Porcari Corre, Casina di Reggio conclude Calò – ora c’è molta attenzione allo «Con Redouane (in foto) – commenta Emilia, Cesano Boscone e a manifestazioni sport da parte delle famiglie, mentre quandoil presidente della podistica Tuglie, Claudio internazionali come il Gran prix von Bern e la eravamo bambini noi il tempo dedicato allaCalò – abbiamo un rapporto di amicizia di mezza maratona di Zurrieq a Malta. Organiz- corsa veniva considerato tempo perso o sot-lunga data, correva da professionista, ma poi ziamo delle gare e ci avvaliamo della collabo- tratto al lavoro per cui chi ci vedeva allenarciper questioni lavorative ha preferito il setto- razione di altre associazioni come la podistica ci considerava pazzi o perdigiorno. Oggi sire amatoriale vincendo ogni titolo possibile. Parabita per “la scalata delle Veneri” e “Arte comprende meglio il valore dello sport».Alle nazionali del 2009 è arrivato secondo, in sport cultura” di Sannicola per “le strade del MCT
    • NUMERI UTILI PARABITA Carabinieri: 0833 593010/595790 Centro Vieni Prelievi: venerdì ore 7.45- 10 Guardia medica: a dire 0833 594389 Munici- la tua pio: 0833 593277; Sito ufficiale: www.comune. su parabita.le.it; E-mail: info@comune.parabita. le.it Polizia municipale: 0833 593109 Protezione civile: 0833 281293 Uffi- cio postale: 0833 595421 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 11La signora Leganza, con i suoi 103 anni, è la più anziana del paese, ma non lo dimostra. E’ convinta che ciò che conta è “stare in pace con se stessi” di Daniela Palma Quando il medico ha visto lesue analisi del sangue, semplici Il segreto di longevità di Donna Anna Aleksandr Solženicyn, lo scrit- talento nella scrittura, e le poe- mamma di famiglia a tempo pie- figli, Maria ed Ernesto, e l’inse- gnamento più grande che donna Anna ha cercato di dar loro è di tore russo autore di “Arcipelago sie che ha scritto è pronta ancora no, ricordandone la bellezza, ma essere indipendenti e contareroutine di controllo, stentava a sempre sulle proprie forze. Macredere ai suoi occhi, controllan- Gulag”, del quale ha letto tutte le oggi a recitarle tutte a memoria, anche le difficoltà. «E’ vero che opere. La lettura è stato un suo con un italiano intessuto di vo- stavamo sempre in casa, ma non non le piace tanto perdersi neido e ricontrollando i dati anagra- ricordi, preferisce guardare alfici. I valori riportati potevano grande amore sin da quando era caboli forbiti e ricercati, frutto c’erano le comodità di oggi. Non ragazza, soprattutto di romanzi. di una delicatezza linguistica c’erano acqua corrente o elettro- presente.essere quelli di una giovincella,ma lei aveva appena compiuto Merito forse di suo padre, Do- che oggi non si usa quasi più. domestici, bisognava fare tutto E l’oggi è la sua famiglia.103 anni. Donna Anna Leganza, menico, che era un insegnante. “Noi avevamo D’Annunzio che da sé». Un ricordo speciale va Oltre ai suoi figli, anche 5 nipoticlasse 1908, è la donna più anzia- Ma se le si chiede che scuole inventava parole nuove e belle”, anche a suo marito, scomparso e 7 pronipoti, di cui uno in ar-na di Parabita. ha frequentato, risponde con un ricorda. da diversi anni, che lei definisce rivo, che la riempiono d’affetto. Centenaria solo sulla carta, moto d’orgoglio che “la cultura Una donna di un’altra epoca, sempre un galantuomo, perché E a chi le chiede il segreto perperché lei, “ringraziando il Si- non si misura a titoli”, perché lei che però ha saputo stare al pas- galante nei modi e nobile nell’a- arrivare così in salute alla suagnore” - come dice sempre, ha pur non avendo continuato gli so con i tempi. Trova giusto che nimo. Per potersi sposare, nel età, risponde che la serenità del-salute, forza e lucidità da ven- studi dopo la scuola elementare, oggi le donne lavorino ed ab- 1938, dovettero chiedere una di- lo stare in pace con se stessi edere. Le piace fare i cruciverba, ha sempre fatto tutto da sé, da biano l’occasione di realizzarsi spensa papale, perché erano cu- con gli altri, senza far del male aha una collezione di coroncine autodidatta. nella carriera. Ai suoi tempi non gini di primo grado, da parte del nessuno, sono stati sicuramentebenedette ed una passione per Ha anche un sorprendente Al centro Anna Leganza era concesso, e lei è stata una padre. Insieme hanno avuto due la sua medicina migliore.Approvato dalla Regione il “Piano provinciale di intervento triennale” a favore di donne e minori maltrattatiAbusi, un centro contro I bambini e le violenze Secondo i dati divul- Meno strisce blu in centro Strisce blu anche perParabita al servizio della zona del Casaranese gati dal centro nazionale di ascolto del Telefono Azzurro, l’associazione i prossimi cinque anni a Parabita. Il sindaco Al- fredo Cacciapaglia ha di Daniele Greco ciale per dire no alla violenza onlus che dal 1987 ha l’o- riconfermato il servizio su donne e minori abbiamo in biettivo di difendere i di- apportando però una pic- In provincia di Lecce sorge- mano lo strumento per interve- ritti dell’infanzia, in pro- cola modifica rispetto alranno sei nuovi centri anti vio- nire professionalmente e con vincia di Lecce nell’arco passato: il numero di postilenza, uno dei quali troverà sede azioni mirate e condivise». di tempo che va dal 2009 auto interessati da grattinia Parabita. Il piano provinciale costerà al 2010 sono stati sessan- e parcometri sarà ridotto. L’importante novità arriva in tutto 900mila euro, 250mila ta i bambini bisognosi di Le strade interessate sono:dall’Ente di palazzo dei Cele- dei quali cofinanziati con la aiuto, che hanno chiamato via Coltura, via Vittoriostini che per iniziativa dell’as- quota messa a disposizione dal- il numero gratuito 19696 Emanuele I e Vittoriosessore alle Politiche sociali ed la regione nei complessivi tre per denunciare abusi o Emanuele III, Via Ferrarialle Pari opportunità, Filomena anni ed altri 18mila euro finan- violenze. e via Impero, per un totaleD’Antini, ha presentato alla ziati per il potenziamento delle Lecce si colloca al ter- di 230 posti auto.Regione Puglia il “Piano pro- zo posto a livello regiona- Confermati le tarif-vinciale triennale di intervento singole équipe presenti in ogni le dopo Bari, dove si sono fe e gli orari per la sosta:locale di prevenzione e contra- Ambito territoriale sociale. contate 199 segnalazioni e per un’ora si pagherannosto al fenomeno della violenza Il Piano prevede la realizza- Foggia con 94, a seguire 60 centesimi di euro, concontro donne e minori”. Pro- zione di una casa rifugio a Lecce Taranto con 53, Brindisi tariffa minima di 30. Ilgetto che poi è stato approvato (struttura che offrirà ospitalità con 23 e la Bat con solo 2. servizio sarà attivo solorecentemente. ed assistenza alle donne vittime Nel complesso la Puglia si nei giorni feriali dalle 8,30 Importante nella stesura del di violenza fisica e psicologica e colloca al quinto posto su alle 13,30 e dalle 15 alleprogramma provinciale è stata ad i loro figli) e di sei Centri anti scala nazionale. 20 (dalle 16 alle 21 nel pe-la collaborazione stimolata at- violenza (Cav) che a Parabita, Sempre secondo i dati riodo estivo, che va dal 2traverso incontri, discussioni e Galatina, Squinzano, Specchia forniti le chiamate sono maggio al 30 settembre).proposte dei dieci ambiti terri- e Lecce (che ne ospiterà due) effettuate dal 47,7 per Fino a fine anno il serviziotoriali sociali in cui è suddivisa diventeranno punti di riferimen- cento dai maschi e il 52,6 sarà gestito dalla viguerala provincia di Lecce (Lecce, anche a garantire risorse finan- provinciale Filomena D’Antini to per donne e minori vittime di da femmine. La fascia più srl, ditta aggiudicatariaCampi, Martano, Galatina, Ma- ziarie da investire direttamente - Non passa giorno senza essere abusi e maltrattamenti. debole è quella che va della concessione cinqueglie, Poggiardo, Nardò, Casa- nel progetto. “investiti” dalla brutalità e dal- Qui le vittime di soprusi e dagli 11 ai 14 anni; al se- anni fa. La polizia muni-rano Gagliano, Gallipoli trarano, Gallipoli), «Ci sono storie di quotidia- la crudeltà di notizie di soprusi vessazioni potranno rivolgersi condo posto si colloca la cipale, intanto, sta espli-i quali un contributo fondamen- na violenza sulle donne, storie e maltrattamenti, spinti fino al per ricevere ascolto, accoglien- fascia di età che va dagli 0 cando le procedure per latale è stato garantito dal distret- di giornalieri abusi e angherie delitto, che colpiscono donne e za, assistenza legale e psicolo- ai 10 anni e infine gli ado- concessione in appalto delto di Casarano cui Parabita fa sui minori e storie di ordinaria bambini in ogni angolo del Sa- gica, e sostegno alla ricerca di lescenti dai 15 ai 18 anni. nuovo servizio.parte, come gli altri impegnato follia – commenta l’assessore lento. Oggi con la rete provin- un alloggio.Una dolce Carezza La “tre giorni” del raduno delle superauto di Maranello ha coinvolto pure Gallipoli, Casarano e le marinea “Salento food” Un angolo di Salento total- mente colorato dal rosso fiam- mante di lussuose e potenti Ferra- ri. E’ l’immagine che resta della Un week - end te inosservate la Mondial, la 308 GTS, la F 430 Scuderia, la 330 GT 2+2 e gli altri modelli storici. «Pur tra le difficoltà che ca- Per quasi mezzo secolo,quando il gusto era fatto di sa-pori semplici e genuini, alienida conservanti ed agenti chimi-ci, non c’era domenica, ricor- patrocinato dal Comitato pro- vinciale dell’Unpli Puglia e dalla Provincia di Lecce che si pone l’obiettivo di valorizzare le produzioni gastronomiche tre giorni dei “Bolidi Rossi” e di un ricco calendario di appunta- menti che da venerdì 16 a dome- nica 18 settembre ha chiamato a raccolta tra Parabita, Gallipoli Gallipoli, rosso passione ratterizzano questi tempi – com- menta Elisa Giannelli, ideatrice dell’evento e presidente dell’as- sociazione – non è mancato l’impegno ed il sostegno dellerenza o festività in cui mancas- salentine, nel segno della ti- Casarano Torre Vado ed Ugen- Casarano, aziende che credono nel nostrose la tipica “Carezza”, il gelato picità e della sostenibilità am- to gli appassionati della scuderia progetto. Ed ora eccoci a stilaredei parabitani, a suggellare la bientale. del “Cavallino Rampante” . il positivo bilancio di una mani-gioia dello stare insieme. E tra frise, mostaccioli, olio Dal 2008 i responsabili festazione nata quasi per gioco, Oggi, che è rimasta pur- extravergine d’oliva e pasta dell’associazione Bolidi Rossi ma che con il passare del tempotroppo come un prodotto di di Parabita, hanno vinto nuo- ha preso sempre più piede segna-nicchia, venduto solo su or- fatta in casa, c’era anche lei, la creatura tenuta a battesimo nel vamente la loro scommessa, landosi tra le iniziative più inte-dinazione e quasi introvabi- proponendo in ogni edizione ressanti e seguite del fine estatele al banco, è impegno della 1955 da Querino Vitartali, ba- interessanti novità. In vetrina Salentino». Centrati gli obiettiviPro loco cittadina riportarla in rista storico di Parabita oggi in quest’anno c’erano circa cin- prefissati: promuovere il territo-auge, facendola conoscere ed pensione. Notevole il successo quanta diversi modelli di Ferrari rio e dare un aiuto alle personeapprezzare anche aldilà dei no- riscosso nell’ambito della ma- tra quelli progettati e realizzati meno fortunate con il “Progettostri confini. E’ questo lo spirito nifestazione. dalla casa di Maranello. Le mag- Solidarietà” grazie al quale il ri-con cui la “carezza” è sbarcata La Carezza ha deliziato e giori attenzioni si sono riversate cavato è stato devoluto alla sezio-a Salento Food, l’evento-pro- stupito tutti con la sua semplice sull’ultima nata: la “458 Italia ne leccese dell’associazione ita-getto svolto nei giorni scorsi, ma straordinaria bontà. Berlinetta”. Ma non sono passa- Il raduno delle Ferrari a Parabita liana persone down. DG
    • Parabita 22 settmbre - 5 ottobre 2011 RIPRISTINARE venga ripristinato e per sollecitare di Leuca, Sannicola, Supersano,12 GLI ELETTROSMOG un incontro ha spedito una lettera Ugento, Presicce, Ruffano e Tauri- Il sindaco Cacciapaglia chiede che il ai responsabili dell’Area sistema e sano. Il disservizio sarebbe causato servizio di rilevamento dell’inquina- ai sindaci dei Comuni coinvolti nel dalla mancanza di fondi. Intanto, il mento da onde elettromagnetiche, servizio: Acquarica del Capo, Ales- sindaco ha ordinato autonomamen- ormai fuori uso da più di tre anni, sano, Alezio, Casarano, Morciano te all’Arpa alcuni monitoraggi.La Regione Puglia ferma il progetto della NextwindParco eolico rabita, in un territorio posto nell’ambi- to paesaggistico delle Serre Salentine caratterizzata da un’armatura urbana costituita da un fitto reticolo di centristop al “Terrisi” di piccole dimensioni con presenza di una matrice ulivetata che caratterizza in maniera determinante il paesaggio agrario». Dal punto di vista paesaggistico, Il parco eolico da 11 torri progettato (per il determinarsi del cosiddetto “im- la zona è ricca di masserie fortificate,dalla Nextwind di Lecce sulla collina patto cumulativo”). di “pajare” e muretti a secco che carat-del Terrisi nei comuni di Parabita e Ne- La stessa Nextwind infatti aveva terizzano fortemente la connotazioneviano non si farà. proposto la realizzazione di un altro rurale del territorio, dandone ampio va- La decisione è del servizio ecolo- parco eolico (poi bocciato in prima lore. Il luogo, tra l’altro, è già devastatogia alle dipendenze dell’Assessorato istanza dalla Regione) che tra Tuglie Tuglie, da antenne di telefonia mobile ed altriregionale all’Ambiente, assunta sulla Galatone, Seclì, Neviano e Sannicola “comuni” moderni deturpamenti.scorta dell’istruttoria amministrativo- prevedeva l’installazione di altre 16 Per questo, come sottolinea la di-istituzionale espletata dagli Uffici Pro- torri eoliche, come quelle per la collina di Italia Nostra che ha sede a Parabita, per l’impatto visivo, paesaggistico, su sposizione regionale, giunta dopo unagrammazione, Politiche energetiche dei Terrisi alte 150 metri con pale del avevano motivato il loro “no” al parco flora, fauna ed ecosistemi prodotto su serie di polemiche e scontri anche lega-e dell’istruttoria tecnica del Comitato diametro di 90 metri. eolico. Diniego che si poggiava su dati uno dei posto più suggestivi dell’intero li, “l’installazione degli aerogeneratoriregionale per la Via di viale Capruzzi. A suo tempo le amministrazioni co- oggettivi e dei quali la Regione non ha Salento. determinerebbe criticità legate non solo Tra i motivi ostativi addotti dalla munali di Parabita e Neviano, del resto potuto che tenere conto. «L’area in cui è prevista l’installa- agli aspetti ambientali, naturalistici eRegione Puglia il principale riguarda come avevano fatto molte associazioni Oltre che per l’interferenza con zione degli 11 aerogeneratori – si legge paesaggistici, ma anche alla significati-l’interferenza di questo progetto con ambientaliste attive per la difesa del ter- altri piani e progetti in itinere, il parco a conclusione nella delibera regionale va presenza di una diffusa presenza an-altri parchi già autorizzati o in esercizio ritorio, su tutte la sezione Sud Salento eolico della Nextwind è stato bocciato - ricade nei Comuni di Neviano e Pa- tropica”. DG I FANTASTICI CINQUE Stage con maestri famosi presso la Victory Dance Il gruppo dei Ver- seta è composto da Luigi Negro di Sannicola, Davide Donadei, di Parabita, Livio Nassisi di Matino, Il Salento studia Michele Pizzolante di Gagliano del Capo, Alfredo Ma- rasco di Alessano. Si sono resentati al festival con il a ritmo di hip hop I nomi erano quelli d’eccezio- brano inedito “L’at- titudine perduta”, ne: Daniele Baldi; Gus Bembe- trasmesso da tutte ry; Fabrizio Siepi (“Fetto”); Ali- le radio che hanno ce Cimoroni; Mr Nevo; Gorskiy seguito l’evento Roman (Froz), basta cercare su Google per conoscere i loro lun- ghissimi curricula. E’ bastato farI cinque ragazzi spopolano sapere su Facebook che sarebbe- ro stati gli ospiti delle tre giornateal Festival show 2011 di Verona della prima edizione del “Salento Dance Camp”, evento interna- zionale di Hip hop e Break dan-con le sonorità del pop - rock ce organizzato dall’insegnante Eleonora Vinci, presso la Victory dance di Pa- di Daniele Greco Il Salento che suona non èsolo pizzica e tamburello. Verseta: nuovi idoli rabita per far accorrere da tutta Italia centinaia di spettatori e appas- sionati di questi ritmi. «Ci hanno raggiunto da Bergamo, Porde- La conferma arriva dai Ver-seta, emergente band votata alpop-rock che partendo dalle Terzo posto assoluto per la band salentina none o da Bari - rac- conta Eleonora Vinci - l’evento è stato moltocover e dalla vecchia Terra d’O- Sonhora e i Modà. «Salire sul palco di piazza dine perduta”, tra i più richiesti partecipato, sono sod-tranto è approdata sui palchi dei Il progetto Verseta nasce Bra a Verona per esibirci e per dalle radio ufficiali della mani- disfatta. Le sale dellapiù importanti teatri della musi- dall’incontro di Luigi Negro ritirare il terzo premio al Festi- festazione ed applauditissimo mia palestra (tra le piùca italica emozionando con bra- (voice e fondatore della band, val Show è un’emozione inde- dagli oltre 50mila spettatori grandi in Puglia) han- Il gruppo della Victory danceni inediti che lasciano il segno. di Sannicola e Davide Dona- Sannicola) scrivibile – dice Luigi Negro, delle tappe di pre-finale di Ca- no permesso agli otre dei (tastierista, di Parabita) e si portavoce del gruppo – In giuria 60 partecipanti di im- I Verseta sono cinque ragaz- stelfranco Veneto e Lignano mergersi in quattro intensi giorni partecipiamo ai campionati, otte-zi salentini cresciuti a pappa e completa poi con Livio Nassisi c’era gente come Mara Maion- Sabbiadoro. Dal 2010 la band è di contest e lezioni di danza con nendo ottimi risultati». Qui è natonote che un paio di settimane fa (bassista, di Matino Michele Matino), chi ed Adriano Pennino, ed es- sotto l’ala protettiva della tavia- maestri di fama internazionale. il gruppo “Tryers Evolution” chesi sono classificati al terzo posto Pizzolante, (batterista, di Ga- sere stati scelti tra i cinque fina- nese Best Production di Salvato- Si è respirata un’atmosfera magi- nel genere Hip hop si sta impo-assoluto tra le “nuove proposte” gliano del Capo) e Alfredo Ma- listi su migliaia di giovani e di re Mauro: una sinergia che sin da ca». L’evento è così ben riuscito nendo in tutta Italia con premidel Festival Show 2011, manife- rasco (chitarrista, di Alessano). band che si erano presentati alle subito si è dimostrata vincente. che già si pensa a riproporlo l’an- e partecipazioni in spettacoli.stazione figlia del “compianto” Il loro è un connubio di gusti e selezioni rappresenta per noi un Tra le cose da segnalare va no prossimo. «Sono gli sport del Dei premi su tutti: quest’anno ilFestivalbar di Vittorio Salvetti sonorità in bilico tra il pop-rock grande risultato». detto, inoltre, che i Verseta han- momento - continua Vinci - e noi, primo posto ai festival nazionaliche negli ultimi anni ha lanciato anglosassone e la tradizione Il brano che è valso ai Verse- no ricevuto importanti riconosci- in Puglia, siamo l’unica scuola “Ostia Hip hop” e “Abruzzo Hipnel panorama musicale italiano i cantautoriale italiana. ta il podio è l’inedito “L’attitu- menti in concorsi nazionali. che si è specializzata, tanto che Hop festival”.Secondo posto per Totò Sarcinella alla gara di SannicolaLa passione va campione regionale per il 2010 nella ma- ratona nella categoria uomini over 50) con le lacrime della felicità agli occhi, l’abbraccio della moglie e gli applausi convinti dei suoi concittadini sul tra- guardo. Da allora Sarcinella non si è più a stare fermo. Con questo fastidio oggi ci convivo, stringo i denti e cerco di rea- gire».La nuova sfida potrebbe arricchire il palmares personale di Sarcinella che tra i successi più importanti annovera il campionato italiano su strada nella diecianche oltre l’età Seconda giovinezza “sportiva”, a 51 da “amatore”, categoria per la quale si è fermato e le ultime imprese sono datate poche settimane fa con il secondo posto alla 10 chilometri di Sannicola che ce- lebrava il secolo di autonomia ammini- strativa del comune delle Serre Salentine ed il quarto assoluto (primo di categoria) chilometri per la categoria 30/35 vinto nel 1987 ed il 27esimo posto assoluto (quinto degli italiani) alla maratona della Grande Mela, New York, ottenu- to con il tempo di due ore e 22 minu- ti. E con lo stesso spirito e la voglia dianni per Salvatore Sarcinella (in foto, dovuto faticosamente ritagliare spazi per alla prova conclusiva del Tour del Salen- quasi un quarto di secolo fa, Salvatoredurante l’arrivo), podista parabitano che allenamenti e gare tra una giornata di la- dello scorso anno con quell’autentico to disputata a Cutrofiano. Sarcinella oggi continua a correre versoa buona ragione può essere considera- voro ed un’altra. Ma passione e tenacia miracolo sportivo centrato con l’ottavo «Mi alleno con regolarità e sono nuovi traguardi.to tra i più grandi atleti locali di tutti i vincono su tutto, anche sul destino, alle posto assoluto alla “Maratona del Sa- pronto a confrontarmi ancora con me Il prossimo appuntamento? Già fis-tempi. Chissà cosa sarebbe stata la sua volte. Salvatore (per tutti Totò) Sarcinel- lento”, la gara di casa organizzata dagli stesso prima che con gli altri atleti in sato: la “Maratona Salento d’amare”carriera se per diversi motivi Salvatore la sta vivendo un periodo di forma fan- amici di sempre della Podistica Parabita. gara – dice Sarcinella –. Qualche anno che il 30 ottobre prossimo si correràavesse potuto intraprendere la strada tastico, ricco di soddisfazioni e successi Una corsa chiusa in 2 ore, 49 minuti e 50 fa ho avuto dei problemi alla cartilagine sulle strade di Parabita, Matino Alezio Matino,del professionismo invece che correre personali che si è riaperto nel febbraio secondi (tempo che gli valse il titolo di del piede che mi hanno costretto spesso e Tuglie Tuglie. DG
    • MATINO NUMERI UTILI Vendi? Carabinieri: 0833 507790 Guardia medica: Acquisti? 0833 506361 Municipio: 0833 519515 fax 0833- Scambi? 519531; Sito ufficiale: www.comune.matino. Qui le.it; e-mail: info@co- mune.matino.le.it Polizia i tuoi municipale 0833 506557 Protezione civile: 330 annunci 413006 Ufficio postale: 0833 305611 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 13 gratuitiPremio Teknè: si classifica al secondo posto il restauro dell’attuale sede del museo d’arte Un centroArgento per le Scuderie multiuso per i giovani Presto a Matino po- trebbe sorgere un centroRiconoscimento per la tutela del valore artistico e culturale dedicato ai giovani. Già da qualche anno l’Ammi- nistrazione comunale sta lavorando per realizzare il di Maria A. Quintana progetto dal nome “Futuro in gioco”. Si tratta della Il premio Teknè è stato isti- realizzazione di un cen-tuito nel 2004 dalla città di Cali- tro aperto polivalente permera con l’obiettivo di accendere minori, il progetto inizia ai riflettori sul valore estetico della prendere forma nel 2008,dimensione urbanistica delle cit-tà. Un modo per valorizzare e in seguito al piano vara-incentivare il lavoro dedito alla to dall’Amministrazionepreservazione del patrimonio regionale, finalizzato allaartistico e culturale. In questi realizzazione di strutturemeriti quest’anno rientra anche socioassistenziali e socio-il comune di Matino, premiato sanitarie, piano che seguecon il secondo posto per il pro- le linee guida indicate dalgetto “Restauro scuderie Ascanio Po Fesr 2007/2013 (pro-Del Tufo”, che appartengono al gramma operativo fondoPalazzo Marchesale della nobile europeo di sviluppo regio-famiglia Del Tufo, risalente al nale), che individua tra gli1500. È nota la passione dei mar- altri obiettivi, la “necessitàchesi Del Tufo per l’allevamento di accrescere la dotazionedei cavalli e il prestigio che allora di infrastrutture sociali econferiva un simile possedimen- l’offerta di servizi di quali-to, questo spiega l’ampio spazio tà, per i principali target die la cura dell’ambiente destinato bisogno, sul territorio pu-al loro allevamento. Le scuderie, gliese”. Il progetto ad oggi Gli affreschi delle Scuderie Ascanio Del Tufo, ora sede del Museo di arte contamporanea risulta approvato e prevedeinfatti, si compongono di dueambienti paralleli comunicanti la ristrutturazione, l’ade- ficio, di un imponente opera di Alberto Torsello, è stato possibile glie Beatrice Pignatelli, sulle - Mito e Storia” pubblicato da guamento e l’ampliamentotra loro, il più grande dei quali recupero, che ha previsto nel ammirare l’imponenza e il valore pareti circostanti affreschi raffi- Cristina Martinelli, ricercatrice econtiene 25 nicchie destinati a di una struttura comuna- 2003, uno stanziamento iniziale culturale e artistico dell’opera. guranti figure fantastiche, cavalli, scrittrice. Oggi le scuderie sono le già esistente, sita nellamangiatoie per i cavalli, il se-condo, probabilmente più antico, di 1.500.000 euro. Pian piano le pareti affrescate, cigni, Sant’Eligio protettore dei dimora fissa del museo Mac Ma, zona industriale. Il costosolo otto. Questo tesoro è tornato Era evidente la presenza di coperte negli anni da diversi stra- cavalli. I racconti e i significati Museo Arte Contemporanea Ma- totale ammonta a circa unalla luce il 7 aprile di 13 anni fa, affreschi in tutta la scuderia, ma ti di calce hanno ripreso i colori espressi dai dipinti sono raccol- tino, inaugurato il 29 maggio di milione di euro, finanziatoda allora le scuderie sono state solo dopo il restauro, eseguito originali, rivelando le figure del ti in un saggio “Le Scuderie dei quest’anno e intitolato a Luigi in parte da fondi regionali.oggetto, insieme a tutto l’edi- dagli architetti Tobia Scarpa e Marchese Del Tufo e della mo- Marchesi Del Tufo a Matino Gabrieli, pittore matinese.Conclusa la sesta manifestazione per i ragazziI rioni si animano co dell’oca “umano” e tra i clas- sici mai tramontati il gioco della campana e quello della “ruotacon risate e giochi con il bastone” a cui i ragazzi di oggi sicuramente non sono abi- tuati, ma hanno dato prova di po- tersela cavare. Al termine, treni- nanza: t-shirt colorata di azzurro no finale e balli di gruppo hanno Pomeriggio esilarante per i continuato ad animare la serata,ragazzi, reduci dalle vacanze esti- per la parrocchia S.Giorgio, gial- in attesa di sapere il vincitore fi-ve, che nei giorni sciorsi hanno la per S.Pio, rosso per S.Cuore, nale della sfida. La classifica hapartecipato a “Rioni in campo”. verde per S.Famiglia, rispettiva- visto al quarto posto rione “Spro-L’evento che si ripete da sei anni, mente appartenenti a “Riale-Pep- nu”, terzo “Riale-Peppiceddhu”,ha richiamato all’ordine i giova- piceddhu”, “Boscu”, “Campu secondo “Campu vecchiu” e unni che appartengono ai diversi vecchiu” e “Spronu”. Le quattro Due immagini dei giochi indiscusso primo posto per il ri-rioni di Matino, divisi in quattro squadre, suddivise a loro volta in one “Boscu”. La premiazionegruppi e schierati alle 16 in via tre gruppi in base all’età, hanno to la manifestazione è divenuta ancor più colorata e divertente. ufficiale si è svolta dopo la serataLuzzatti, con la supervisione di preso parte ad una serie di giochi, musicale “Note musicali”, curatoeducatori e organizzatori, tra cui ognuno dei quali dava diritto a Alcuni giochi prevedevano la ri- dalla professoressa Rita Piazzollal’assessore ai Servizi sociali di dei punti che, sommati davano la produzione dello stemma del pa- di Casarano, con la partecipazio-Matino, Johnny Toma, Antonio votazione finale. Animato da An- ese o di un monumento storico e ne del chitarrista Marco PiazzollaPreite presidente del circolo An- drea Bove, educatore dell’Azione gessetti alla mano, via Luttazzi si di Casarano, serata che ha apertospi di Matino, Alberto Sabato e cattolica ragazzi della parrocchia è trasformata in un grande foglio i festeggiamenti in onore di Ma-Andrea Bove. La divisa d’ordi- San Giorgio e da Alberto Saba- da disegno. Per i più piccoli gio- ria SS.Addolorata. MAQDurante l’estate lavori di ristrutturazione e ammodernamento degli edifici scolastici di Matino, si continuerà durante il periodo di chiusura per Natale Zaino in spalla e grembiu-lino all’occorrenza, bambini eragazzi, sono tornati a riempirei corridoi e le aule delle scuole, Anno nuovo e scuole risistemate di vita. Abbiamo posto in essere imponente l’intervento effettuato accogliere i bambini della scuola secondo piano. «Nel corso dell’estate – in- forma Coluccia - avendo rilevato con l’ausilio dell’Università delche per l’occasione si sono date rilevanti interventi di manuten- sul plesso Raffaele Gentile, dota- dell’infanzia, in sovrannumero Salento presenze di radon sopraun tono. Durante l’estate, infatti, zione degli edifici scolastici, già to di un impianto di riscaldamen- rispetto agli anni precedenti. soglia, abbiamo repentinamentea portoni chiusi, in molti edifici per lungo tempo trascurati». Un to metanizzato, inoltre è stato Continua l’assessore: «E’ evi- bonificato l’edificio San Giovan-scolastici di Matino sono stati progetto finalizzato non solo a ri- necessario sostituire il lastrico dente la ristrutturazione dell’edi- ni Bosco, mediante l’interventoeffettuati lavori di recupero, ri- pristinare il disagio momentaneo, solare, causa d’infiltrazioni e pro- ficio Montessori per la realizza- di una ditta specializzata».strutturazione e adeguamento. ma a intervenire in maniera effi- cedere alla tinteggiatura di alcune zione della sezione Primavera, Anche qui sostituzioneLavori a cui si è dato inizio già cace, dove necessario. aule. con interventi di manutenzione dell’impianto di riscaldamentoda un po’ di tempo, come spiega È stato proprio l’assessore Lo stesso edificio è stato e realizzazione dell’impianto di e relativa climatizzazione. TantoFabrizio Coluccia, assessore alla Coluccia a delineare un preciso provvisto di un nuovo refettorio, riscaldamento metanizzato». è stato già fatto quindi, ma con-Pubblica istruzione e manuten- quadro della stato degli edifici per accogliere i bambini di pri- Sotto i ferri è finito anche la clude Coluccia: «Stiamo conti-zione scolastica: «Negli ultimi scolastici di Matino, a partire ma elementare che quest’anno, scuola elementare Nazario Sau- nuando ad orientare risorse ed adue anni forte è stata l’ attenzione dalla scuola secondaria di primo per la prima volta nella scuola di ro, dove si sono ristrutturati i ba- reperire ulteriori finanziamentidell’amministrazione comunale grado Dante Alighieri, ristruttu- Matino, saranno interessati dal gni al primo piano e si è data la per la sostituzione degli arredi,verso il mondo della scuola, nel rata anche con fondi comunali e tempo pieno, e ancora in corso tinteggiatura delle aule poste al banchi e sedie, in tutte le scuolepieno convincimento che è prio- in attesa di un ulteriore finanzia- sono i lavori per la realizzazione piano terra. Durante le prossime e per il completamento dei lavo-ritario investire in questa palestra mento per il completamento. Più La scuola “Montessori” di una nuova aula, necessaria ad festività natalizie si completerà il ri». MAQ
    • Matino 22 settembre - 5 ottobre 2011 CACCIA L’iscrizione per partecipare è comunque un ricordo della giornata.14 AL TESORO gratuita. In palio diversi premi: il Grandi e piccini, l’età non conta, Si terrà domenica 25 settembre, in primo avrà un valore indicativo di basta organizzare un gruppo da piazza Giorgio Primiceri, la caccia al 50 euro, 25 per il secondo e 10 per un minimo di tre ad un massimo di tesoro organizzata dallaprotezione il terzo. Targa e medaglie per tutti cinque elementi, avere passione per civile Angels. i partecipanti che conserveranno l’avventura e voglia di divertirsi. IL FURTOAntonio Rugieri ha fatto le scarpe a tutti: una passione fin da bambino I carabi- nieri dellaCalzolaio per più di 70 anni Tenenza di Copertino sono stati allertati del furto dell’auto con una E’ fermo lì, seduto su una telefona-sedia sul ciglio della strada di ta di unvia Marconi al civico 7. Alle sue vicinospalle una tenda bianca e verdenasconde il suo laboratorio, 2metri per 3 circa, era una stanza Denunciato un 35enne di Matino; si cerca l’altrodella casa dei suoi genitori. Sullafacciata esterna nessuna insegnaindica che lui è un calzolaio. Pri-ma, chi voleva la sua maestran- Ladri di auto in trasfertaza, sapeva perfettamente dovetrovarlo. Antonio Rugieri classe1933, fa il calzolaio da oltre 70anni. Ha fatto le scarpe a mati- sorpresi a Copertinonesi e non, a vivi, a morti e an- Ladri in trasferta. Così sono della presenza dei carabinieriche a cavalli, nonché borse per stati bollati i due ragazzi che nei hanno improvvisato un piano dicarpentieri. All’età di 9 anni fu giorni scorsi sono stati sorpresi a fuga, per non cadere nella retemandato dai suoi genitori a im- Copertino mentre cercavano di della legge.parare il mestiere. «Chi aveva un rubare delle auto. Proprio lì, dove avevano por-mestiere aveva il pane assicurato Dei due i carabinieri della Te- tato l’auto rubata, i due avevano– afferma - io ho imparato a fare nenza di Copertino hanno ricono- parcheggiato la loro vettura, una Antonio Rugieri nella sua bottega sciuto solo un 35enne di Matino, Fiat Punto di colore bianco: sonole scarpe». Ha fatto prima praticain due laboratori dove ha rubato denunciato per furto aggravato. subito saliti a bordo e hanno datoil mestiere con gli occhi «Perché 500lire. Del ricavato, la metà era Il complice, invece, è in fase di sull’acceleratore.– continua a raccontare – non il guadagno di Antonio con l’altra identificazione. Così è iniziato un serrato in-te lo insegnavano subito». Poi metà si coprivano le spese. Oltre E’ stata una telefonata effet- seguimento per le strade dellaall’età di 18 anni ha aperto la sua al materiale, infatti, Antonio e gli tuata da un cittadino al 112 ad periferia di Copertino. Il condu-bottega. Alcuni vecchi strumenti altri calzolai si servivano dell’a- dare l’allarme del furto avvenuto: cente, però, ad un certo punto, hadi lavoro ce li ha ancora appesi iuto di alcune donne che di me- ai carabinieri è stato spiegato che perso il controllo dell’auto ed èai chiodi. Così, esposti sul muro stiere facevano le rivettatrici. A due giovani avevano portato via andato a sbattere contro i cordo-bianco si possono ammirare una Matino se ne contavano solo tre. una Fiat 500, nuovo modello. li della rotatoria che immette daforbice per i buchi, un imbrunito Appena constatato il furto i mi- Copertino verso San Donato di Il loro compito era quello di as-per rifinire e altri arnesi. litari hanno iniziato a perlustrare Lecce. Sbalzati fuori dall’abita- passato, pubblicizzano “Marca è, invece, la scarpa più lunga che semblare, cucendoli a macchina, la zona alla ricerca dei due ladri, colo, i due ladri hanno iniziato a Sotto uno scaffale alla sua Stivale Depositata. Semenza per ha mai realizzato. Le scarpe era- i pezzi che compongono la parte che non si sono allontanati di correre a piedi tra le campagne. Ddestra una seria di forme di pie-de in legno, dal 25 al 45. Sotto calzolai in filo di acciaio dolcis- no una necessità e duravano due superiore delle scarpe, le tomaie. molto dal luogo del delitto. alle prime indagini i carabi-la pianta innumerevoli buchi di simo”. Al centro del laboratorio o tre anni. «Non come adesso, C’era una vivace concorren- L’auto rubata è stata vista nieri hanno appurato che la Puntochiodi tracciano rapidamente la il suo banco da lavoro: «Era un che dopo una stagione si butta- za in paese tra quella trentina parcheggiata in una stradina ap- utilizzata per la fuga appartenevastoria delle migliaia di scarpe fat- tavolo di mia madre che lo prese no» aggiunge. S’impiegava una di calzolai di allora. Ricordan- partata, nell’abitacolo, sono state ad un signore di Matino, padrete e, insieme alle tarme sono la quando si sposò» - afferma con giornata per produrne un paio, do quei tempi Antonio sorride: notate le sagome di due ragazzi del 35enne denunciato. Il giova-prova tangibile del tempo che è orgoglio. ne venivano commissionate fino «C’era sempre una certa invidia. intenti a smontare dei pezzi, delle ne era già noto alle forze dell’or-passato. Delle scatoline impolve- Le prime scarpe che ha fatto a cinque paia a settimana e non Io, vedendo una scarpa, sapevo centraline elettriche. La pattuglia dine. Non è scattato l’arresto,rate di cartone contenti dei chio- sono state un paio di sandali per i tutti potevano permettersele. esattamente chi l’aveva fatta». dei militari non è passata inosser- perché erano scaduti i terminidi, avanzi di grandi ordini fatti in suoi stessi piedi. Una misura 46, Costavano, infatti, circa 3mila e SM vata: appena i due si sono accorti per la flagranza. L’allenatore di Matino racconta la sua storia di successo Rosanna L’avventura di Inguscio a Firenze per il 2°ciclo che sognava il volley di terapia già alle elementari Rosanna Scialpi il 10 ottobre andrà a Firen- Serie D all’orizzonte per ad ottenere dei buoni risultati». ze per il secondo ciclo di Marcello Inguscio (in foto), alle- I successi e l’ottimismo portano terapia laser praticata dal natore di Matino. La sua passio- il gruppo ad allargarsi e a voler prof. Leonardo Longo. ne è la pallavolo (sempre dopo il creare un nuovo ramo nel volley Gli appelli alla so- calcio). «Ho iniziato a giocare a Matino, così nel 2008/2009 viene lidarietà non sono stati 10 anni nelle giovanili della Taras creata anche la squadra maschile sufficienti a raggiungere Taranto, città in cui vivevo» rac- che a soli due anni dalla nascita la somma necessaria, ma conta, poi subito dopo il diploma conquista la promozione diretta l’arruolamento e qualche anno di in prima divisione, con soddisfa- Rosanna in nessun caso zione del mister e di tutta la socie- stop per la pallavolo. Nel 2005 può rinunciare alla spe- il rientro nella città natale, ed è tà. Questo sarà un anno impegna- ranza di alzarsi dal letto proprio qui che nasce il desiderio tivo per lui, seguirà infatti la serie su cui giace da sette anni di riprendere: «Un po’ motivato C femminile di Parabita come Parabita, dopo l’incidente stradale dalle mie figlie, un po’ secondo allenatore in- che le ha procurato una spinto dal desiderio di sieme al primo Giusep- lesione spinale C5-C6. creare qualcosa a Ma- pe Giaffreda, in più en- La madre che è co- tino, che da quel punto trerà ufficialmente nel stantemente accanto alla di vista era carente ho gruppo Volley Filanto figlia, non ha smesso in deciso di far nasce- di Casarano Inguscio Casarano. questi mesi di lancia- re il Volley Matino». guiderà la squadra in- re appelli e di chiedere Parte così l’avventura sieme a Carlo Carbone aiuto. Alcuni non han- di Mr Inguscio, che già allenatore della se- no nemmeno risposto, riporta il volley ago- conda squadra rosso- ma c’è, però, qualche nistico a Matino. Nel azzurra nella stagione proposta di organizzare 2005 costituisce la 2009/2010. A seguire una manifestazione di squadra femminile e si Mr Inguscio in questa solidarietà. La famiglia lancia nel campionato nuova avventura alcuni non ha assolutamente la di seconda divisione, ragazzi del volley Ma- possibilità di affrontare che porta avanti per tino, «La voglia di fare i costi della terapia laser due anni sino al primo risulta- a Matino era tanta, ma purtroppo (4mila euro a ciclo) e to importante, la promozione per tanti motivi il mio progetto si nemmeno le successive della quadra in prima divisione è un po’ dissolto – spiega l’alle- sedute di terapia in loco nel 2007/2008. Nel frattempo è natore - a causa della mancanza che sono altrettanto ne- sempre andato avanti il progetto di una struttura adeguata che co- cessarie. Il primo ciclo delle giovanili nei campionati di stringeva la società a sostenere under 13, 16 e 18, alle quali si spese sempre più alte, sponsor di cure a Firenze ha dato sono aggiunte successivamente sempre più scarsi», così mentre risultati positivi, c’è un l’under 12 e 14. «Siamo cresciu- la squadra di Matino inizia la moderato ottimismo. ti grazie al gruppo delle ragazze collaborazione con il Casarano, Per questo l’appello che si sono sempre impegnate – la femminile si avvale già da due alla solidarietà va rinno- dice Inguscio- e grazie al soste- anni della preziosa cooperazione vato. gno di un valido allenatore come di Giuseppe Giaffreda allenatore Teresa Gabellone siamo riusciti dell’Olimpius Parabita. MAQ
    • Far incontrare domande e offerte CASARANO 22 settembre - 5 ottobre 2011Il crollo delle commesse per trasportare calzature e confezioni alla base delle difficoltà crescenti dei Primiceri Pag. 15 Qui si può in modo direttoLe scarpe rimpiazzate dalla drogaGravi accuse sui quattro fratelli in carcere, sequestrate le società ed i beni Ben 79 automezzi tra tir, ri-morchi e semirimorchi, autocarri,furgoni e auto; una nave traghettoda 1.600 tonnellate di stazza; cin-que società tra Casarano e Mati-no una quarantina di dipendentino;tra autisti, marittimi e impiegati:praticamente un impero nel setto-re dei trasporti, creato anno dopoanno nell’ultimo mezzo secolo Ezio Primiceri Osvaldo Primicerie che aveva avuto il suo boomcon l’impennata delle calzature edell’abbigliamento che nel BassoSalento fino a poco fa avevano illoro cuore pulsante e vitalissimo.Loro, i quattro fratelli Primicerioggi al centro di una operazioneantidroga tra Italia e Albania, era-no cresciuti di pari passo: com-messe a non finire per portare Salvatore Primiceri Luigi Primiceriscarpe, calze e camicie in ogniparte d’Europa; espansione azien- Uno deidale proporzionata ad un bussi- tirness che sembrava non sarebbefinito mai; impegni personalicrescenti in una azienda in cui, dei Primice- ri e nel Due tecniciall’occorrenza, mettevano manoanche nelle piccole riparazioni dei riquadro il luogo dove gestisconocamion. Gli anni del crollo di quelsistema produttivo non devono veniva occul- tata la le aziendeessere stati leggeri neanche per droga Perché l’inchiestaloro, come per le migliaia di ope- non nuoccia più del ne-rai espulsi da fabbriche da chiu- cessario all’attività delle travolto da una caduta verticale. società dei Primiceri,dere. Senza più quella montagnadi pacchi da distribuire, che fare? Indagini e intercettazioni dal 2007; nel 2009 arresti e ritrovamenti tra Brindisi e la città Già, perché mentre tiene an- l’autorità giudiziaria haCom’è noto, scarpe e pantalo- cora, nell’opinione di chi li ha co- nominato due ammini-ni non sono stati rimpiazzati daaltro in questa parte del Salento.È vero che Luigi (49 anni), Sal- Nelle gomme stupefacenti dall’Albania nosciuti, l’immagine consolidata- si nel tempo di una famiglia unita ed operosa, tutta casa e azienda, si stratori, i dottori Daniele Garzia e Donato Pezzu- to, a seguito del seque-vatore (47), Ezio (46) e Osvaldo L’indagine è partita cinque anni fa dai cara- fa strada con mezze frasi e qual- stro preventivo. Dopo(43) Primiceri non erano stati a binieri di Borgo San Lorenzo, Firenze; poi sono che elemento a sostegno quest’al- l’inventario svoltosi neiguardare: anzi, avevano cercato stati coinvolti quelli di Casarano. Dapprima pe- tra verità, fatta di difficoltà cre- giorni scorsi, le aziendedi diversificare le commesse, dap- dinamenti e intercettazioni, poi qualcosa di più scenti e suffragata anche dalla sono state prese in caricoprima per intuito poi per impel- corposo, con l’arresto di corrieri e di droga. Il 24 dai due tecnici di fiducialente necessità; avevano guardato relativa modestia dei pagamenti marzo 2009 a Brindisi vengono presi due alba- che sarebbero stati effettuati da- dei magistrati ed hannoanche ai trasporti marittimi con nesi, un italiano con 100 chili di marijuana; il 27 ripreso le loro normalila “Veronica Line” per la tratta gli albanesi (otto gli indagati) ai aprile successivo a Casarano tocca a due albane- attività che coinvolgonoBrindisi-Valona. si che trasportvano 52 kg dello stesso stupefa- casaranesi: gli inquirenti parlano circa 40 dipendenti. La Ma qualora si rivelassero vere cente. Il 27 maggio a Gioia del Colle (Bari) nelle di 20mila euro a viaggio. Anche sorella dei quattro uo-le accuse che li hanno portati in ruote di un tir della Primiceri Salvatore srl, sede se - sempre secondo i magistrati mini in carcere, Soniacarcere per presunto traffico inter- legale in viale Italia 35 a Matino, sono trovati e della Procura di Lecce che hanno Primiceri, si è messa anazionale di stupefacenti ed asso- sequestrati 17 grammi di marijuana. Il 15 luglio la “roba” veniva - secondo gli inquirenti - de- riempito cento pagine di ordinan- disposizione dei nuoviciazione a delinquere, con com- vengono arrestati due albanesi scoperti con 3 positata a Casarano e Surbo e poi consegnata za - il rapporto durava da anni e, amministratori, per col-plici albanesi che poi avrebbero chili 780 grammi di eroina. Ancora: il 23 ottobre ai destinatari. I tir da e per Valona viaggiavano con dati di fatto meno aleatori, laborare e tenere fedesmistato la “merce” fino a Firenze sempre del 2009 a Brindisi i controlli portano al sulla “Veronica Line” (foto), di proprietà di una agli impegni che le di-(da dove sono partite le indagini dal 2009. In attesa degli inevi- sequestro di 143 kg di marijuana rinvenuti nel- delle cinque società dei Primiceri ed attualmente tabili sviluppi giudiziari, è stato verse ditte di trasportonel 2007) e nel Veneto passan- le ruote di un rimorchio intestato ad una delle ferma nel porto albanese per problemi con i pa-do per Roma, si dovrà scrivere sequestrato anche il patrimonio avevano in essere con iun altro capitolo dell’indotto del società dei Primiceri. All’insaputa degli autisti, gamenti delle tasse portuali. dei quattro fratelli, valutato in 20 loro clienti.calzaturiero e dell’abbigliamento milioni. Acquisti? VENDO Vendesi avviata attività commerciale a Casarano. Vendo a Parabita attrezzatura meccanica e manuale per falegnameria più scorte materiale. Prezzo da con- INCONTRI Vendi? Info: 3491893953 Vendo avviata attività commerciale sita in Parabita. cordare. Tel.0833593543. Cell.3490679363 Affare vendo per inutilizzo carrello tenda Romiti Bel ragazzo 29enne, dolce, simpatico, sincero, spor- tivo, conoscerebbe bella ragazza 20/35enne, dolce, sensibile, passionale,sincera per bella amicizia ed Scambi? Info: 3491893953 Vendesi attività noto negozio abbigliamento a 4posti extra accessoriato usato 6mesi con velario per veranda canadese per carrello mai usata con ruota scorta. 346.2464223 eventuale storia d’amore. Tel 388/3231085 Uomo 40enne, serio, carino e simpatico, cerca donna Fallo sapere! Racale, solo a chi è veramente interessato. Per info: 3472258383 Tuglie via Piave vendesi appartamento con garage e cantina attualmente adibito a studio dentistico. pari requisiti per possibile storia d’amore, anche straniera. Max serietà 3471727066 Per i tuoi annunci* su Vendemmia 2011-privato vende uve da vino in zona Ottimo per investimento. Cell. 339 8771565 Tel. 0833 AFFITTI centro/sud Salento. Prezzo €25-50 al quintale. Tel 266312 329/7519021 Vendo appartamento in pieno centro ad Per amatori vendo come nuova macchina da scrivere elettrica modello elettric 66, solo interessati per even- Alezio,indipendente ampi spazi interni ed esterni Uva da vino (Negroamaro e Malvasia nera) ottima mq 112.Volte a stella.Euro 85.000,00 trattabili. qualità vendo a Tuglie a €45-50 al quintale.Tel. tuale prova no perditempo. 346.2464223 manda un’e-mail a: info@piazzasalento.it 347.1010845 Cell:329/5458552 CERCO o un fax allo 0833-1823573 Gallipoli affittasi villetta settimanalmente o weekend Vendo a Matino abitazione 50mq. centro storico, pic- anche periodo invernale. Ampio giardino posti auto colo investimento anche scopi turistici, 1°piano au- Acquisto terreni agricoli in provincia di Lecce a prez oppure in redazione in via G.B. Vico tonoma scala, balcone affacciante su strada, impianto zi contenuti. Tel. 338/7646865 (wind). tv lavatrice barbecue. Riscaldamento autonomo 340/ 3534685 73014 Gallipoli (Lecce) elettrico 2011 idrico fognario. 346.2464223 Cerco Sax Contralto in buone condizioni, possi- *Annunci gratuiti riservati a privati cittadini bilmente yamaha per informazioni telefonatemi al Lecce-studenti trasfertisti singola+doppia nuova co- Vendo in Alezio due garage rispettivamente di mq50 struzione 2wc lavatrice internet termoautonomo climat Testo max 25 parole e mq60. Per inf. telefonare 3409410559 3409410559 posto auto. No condominio viale Grassi 334.1126518
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 IL MUSEO DEL VINO poi ristrutturato. Vi sono sistemati mac- glie. Cè anche un Centro di documen-16 A PARABITA Cè anche un Museo del Vino e si trova a Parabita in via Scorrana, ubicato in un vecchio stabilimento, costruito nel 1891 e chinari secondo il ciclo di produzione e raccolti oggetti e strumenti relativi ai processi di vinificazione: forate, carolla, botti, damigiane, torchi, imbuti, botti- tazione che raccoglie materiali relativi alla produzione del vino nel Salento fin dalle origini. Ideatore e responsabile del Museo è il prof. Aldo DAntico (foto).Simu Salentini/7 Salentini Quanti pensierNei proverbi popolari tanta fiducia in questo "compagno"Meju puzzare te mieru te capu Numerosi i proverbi, che li sivoglia o no considerare frutto disaggezza popolare, con oggettoil vino. Con varie sfumature luvinu o lu mieru accompagnano Brindisi alla salute me lleu...la vita delluomo. Vinu,vin A ccinca stàie tisu, A lle ote vale cchiùi la fezza vinu vinellu, e puru a quiddhi ssettati,de lu fiaccu vinu. o sinti duce salute a issi A ttiempu de guerra, bbivi a oppuru frizzante, e cinca làie nvitati.mmatinu, se perdi lu fiascu, nu ài cu ttie ncorpu,persu lu vinu. u core meu canta. Mo, ca stu brindisi Acqua cunturba viscere, vinu lhannu tutti cratitu,cunforta stommicu. Cu éggi te frasca brindamu alla salute Bbivitore finu, prima lacqua o te lu vitusìa, te la zzita e de lu zzitu.e ppoi lu vinu. cu ttie oiu bbrindu Cinca sape de latinu, lassa a sta cumpagnia. Da "tuttu... ete poesia" ,lacqua e vva a llu vinu. raccolta di poesie in verna- Comu ficera a Mmatinu, ca A tutti sti cristiani colo matinese, di Fernandolassara lacqua e ppijara lu vinu. a cquai presenti, Romano di Matino, intro- Cucina senza sale, dispenza lamici,li cumpari duzione di Rocco Cataldi,senza pane, cantina senza vinu, e li parenti. tipolitografia Martignano,num balene nu carrinu. Parabita, 1988. De San Crispinu se ssaggialu vinu. Finucchiu, vinu senza llu Pane friscu, vinu vecchiu, ni.scucchiu. mujere ggiovine. Lu mieru bonu ete lu bastone Guardate de ci nu bbive vinu, Un bicchiere e torna il Lu pannu a llu culore e llu te li vecchi.e dde fimmana ca parla latinu. vinu a llu sapore. Bivìti lu mieru cautu ca mbe Intra lu vinu se fannu lamici,i Lu vinu a llocchi piace, passa la tossentra lu chiantu se provane. li denti li pulizza, e la ventre la Lu mieru face ballare li vec- Meju vinu malidittu, cca ac-qua santa. sana. chi. Mercante de vinu, mercante Vinu bbattezzatu, diaulu ddi- Mare, viti e fuci, taverna, viti di Mariarosaria De Lumémischinu. venta. e trasi. Lu mulu sutta lu trainu,bbiveacqua e pporta vinu. Nu ddumannare a llu locan- Vinu maru, tenilu caru. Ou te caddhrina e vinu te cantina su la meju medicina. Nu bonu bivitore te vinu, pri- ma prova lacqua e poi lu vinu. Meju puzzare te mieru ca te Il rosso, per il vino, non è un semplice colore. Il riferimento immediato è al sangue, veicolo Il sonetto è di Vanna Cafo- rio, leccese. È autrice di Lurtima puteadieri, se lu vinu è bbonu. Ci vive mieru campa centan- oiu santu. di vita, con tutti i valori che sono Scusa, rretu nna porta rrusecata collegati: fuoco, forza, calore, poesie e lavori teatrali in lu sudure de tufu ni sta scula passione. Daltronde la vite era vernacolo. sulla facce de petra caruttata, considerata sacra nelle varie cul- Si ispira alla stae nna putea de mieru, sula sula. ture e religioni. Nella Bibbia è natura e ai il simbolo del regno dei cieli, la problemi della E lurtima putea de tempu sciutu; vite, il tralcio, la vigna sono im- società. quattru ozze sutta narcu de leccisu magini consuete nel Nuovo Te- Il testo è tratto da “Uci addù le ratatile hanu tessutu stamento. Lorigine della vite si salentine” a la tila te lu tiempu ca stae mpisu perde nella notte dei tempi, nella cura di Niny preistoria. Come anche larte di Rucco e Carlo sutta dha lamia, dhai, ncirifugghiatu. fare il vino. Vincenzo Gre- Quattru nunni sta sciocanu a tressette Lo storico Senofonte co, Congedo editore, Gala- do autri a scupa subbra nu taulinu (430/425-355 a.C. circa) raccon- tina 1992, ta che le tribù dei Carduchi che prefazione di Tisum, mienzu lli ursuli e bucaleddhe abitavano le terre tra lArmenia Gino Pisanò ncete lu Totu, lurtimu putearu e la Siria consevavano il vino in ca te nduce lu mieru e do freseddhe. cisterne intonacate. In Iran è stato trovato un vaso che aveva con- tenuto vino ben 5500 anni fa. In tutto il mediterraneo si coltivava la vite anche se il vino veniva al- controllare con un bacio se ave- giorno". Cosi Archiloco, così lungato con lacqua perché troppo vano bevuto (lex osculi). Nel Anacreonte, poeti greci. A Roma forte. Il culto degli dei del vino, consumo del vino dominava la- è Orazio il poeta del vino "mesci in Grecia Dioniso e a Roma Bac- spetto conviviale, ma Alceo, poe- e filtra il vino e non pensare al co, era molto seguito. A Roma ta lirico greco del VII-VI sec.a.C. domani", il presupposto del car- alle donne era vietato berlo, tanto invitava a bere senza aspettare le pe diem. che era concesso agli uomini di lampade perché "cè un dito di Il sud dItalia è stata la ter- Me spiecu meju Lu Catanu e la Rosulìa eranu maritu e mujere. Ddo cristiani te li fatti loru e de tutti stimati. Lu Catanu a llu discorsu cu lli pari soi se la sapìa sbrigare. E comu! Ma quando lu mandara chimandu ca s’ìanu risorvere ccerte questioni delicate cu ppersone te riguardu ni vinne nu pocu te penzieri. Rrivatu lu ggiurnu stabbilitu la mujere ni preparau le rrobbe nove e la camisa pulita e stirata. Lu Catanu mpichessatu comu lu ggiornu ca se nzuràu, facìa vane e bbeni te nu pizzu all’addru te la casa; nunn ìa raggettu can u sse sentìa sicuru. Poi, risulutu, cumandàu alla mujere: «Pìjame nu bicchieri te vinu!» La Rosulìa mmaravijata: «Comu! – tisse – hai sscire ccunti cu lli cristiani e bivi vinu?» «Giustu! – rebblicàu lu maritu – e tie nu ssai ca quan- du portu nu bicchieri te vinu me spiecu meju!» Ìa rag- gione. Cu ddru vinu lu Catanu ffruntàu a piena recula cristiani e discorsi e la facenda, ca te tantu tiempu era rrumasta ppendaricata, foe finarmente sbrigata na vota pe ssempre. Tratto da: A. Benegiamo e D. Benegiamo, Li cunti te li vecchi nosci" in Salento antico, Cutrofiano,1993 pag. 388. Vigneti dai colori forti e intensi a Torre Pizzu
    • PURE CANALE 5 milioni di spettatori, girato PARLA DIALETTO Nella recente miniserie del commissario Zagaria (due puntate su Canale 5, tre nel Salento) ha fatto capo- lino a più riprese il dialetto con frasi, cadenze e modi di dire inconfondibili. 17 E del 1713 una disputa in settenari sulla genuninità di certi processi chimiciri Fa bene o male il vino trat- tato col gesso? Se lo chiedeva- no addirittura nel Settecento in «Ma lu vinu può far male. In ogni caso, meglio affidar- si a chi sa. Si appella, quindi, al giudizio di un medico “gressu un libretto che è stato portato alla luce dallex direttore della biblioteca comunale di Mandu- ria, Gregorio Contessa, che lo ha segnalato a Donato Valli, già cu lu gissu quantu nu cofanu/russu comu nu gambaru/derittu comi fusulu/ tisu comu nu ciriu/ommene de sperenzia/Se no lu sai, saccilu/è fisicu e gerruggecu” (grosso rettore dellUniversità del Salen- to, storico e critico letterario. Valli ne ha fatto una godibilis- sima monografia dal titolo "Una disputa settecentesca tra scien- za gioco e dialetto. Storia dellu face male?» quanto un cofano, rosso come un gambero, dritto come una candela,uomo desperienza. Se non lo sai, sappilo, è fisico e cerusico) E qui Totaro chiede a messere Fedocco di convincere mieru cunzatu cu lu gissu. Storia Lazzaru (“stu taccaru”, questo del vino acconciato col gesso", tanghero, che il vino trattato stampata nel dicembre 2006 col gesso assolutamente non fa presso Sprint s.r.l. di Maglie per male. conto dell’Università degli Stu- Il dotto medico comincia a di di Lecce, parlare con un linguaggio au- Si tratta di un libretto di- lico, cosa che fa perdere subi- viso in tre parti distintamente to la pazienza a Lazzaru “Nui numerate: un Ragionamento, no mbulimu predeca/striani de un Dialogo e la terza che qui giustizzia/Lu gissu ci sta min- interessa perché è una stampita tenu/tutti quiddi ci conzanu/ (“una composizione strumentale intra lu mieru,potese/vivere di accompagnamento di un testo senza scrupulu?/O si o no, e poetico destinata alla recitazio- furniscila”(Non vogliamo una ne in presenza di un pubblico di predica, noi che siamo estranei ascoltatori", come la definisce al codice. Il gesso che stanno Valli) di 461 settenari sdruccio- mettendo dentro il vino tutti li in dialetto salentino dal titolo quelli che lacconciano, si può “Storia de lu mieru cunzatu cul- bere senza scrupolo? O sì, o no, lu gissu, pusta a museca e canta- e piantala). coraggio ra delezione della vite la cui ancora oggi si usano con funzio- ta da Lazzaru, Totaru e messere Fedocco, alle vinti quattru de Decembre, giur- nu de le pittule, 1713". Siamo quin- "La Festa Antichi attrezzi per la vinificazione nel Museo del vino a Parabita Nel primo fine settimana di settembre, come ormai da Messer Fedocco comincia a spiegare che il gesso, se bevuto trentasette anni, si è tenuta a Carpignano salentino la “Festa te non fa male, se mangiato sì, e spiega tutti i pro- cessi chimici ci- coltivazione si alterna a quella ne prevalentemente decorativa. di alla vigilia di tando anche Ga- Natale, giorno in lu mieru”, promossa ed organizzata dall’omonima associazio- lieno, ma tutte le dellulivo. Fredda e lunga nelle tramontane invernali la raccol- Ma durante i lavori in campagna si beveva direttamente dallursu- cui anche allora si facevano le pit- te lu mieru" ne. Una tradizione che affonda le radici nell’estate del 1974, quando in paese giunse l’Odin Theatret del gallipolino Euge- dotte argomen- tazioni non con- ta delle olive, festosa e breve la lu, ma non dal becco, ma dal lato vendemmia. Soprattutto nelle campagne era il vino a scandire vicino al manico. E qualche con- tadino faceva partecipi del vino tule. Si incontra- no due popolani, primo segno nio Barba che barattò il folklore danese con quello salentino, con le canzoni, i racconti, le poesie in dialetto. Sul palco alle- vincono Lazzaro perché “nu saccu le tappe importanti della vita. Si diventava compari davanti ad un anche le bestie mescolandone un po nel pastone. Totaro a Lazzaru che hanno voglia di riscoperta stito in piazza sono passati tutti i cantanti del folklore salentino a iniziare dai Sud Sound System. de cucumberi/ sepo mintere a bicchiere di vino, si sancivano Cera anche chi si divertiva di bere del buon rrisecu/no la vita patti, si concordavano matrimo- a offrire da bere nella "rizzola a vino ma hanno de lemmeni” (Si ni. A questo proposito Giulietta segreto", conosciuta anche con il dei dubbi riguardo al metodo di può mettere a rischio un sacco Livraghi Verdesca Zain scrive nome di "Bevi se puoi" o "Ingan- trattarlo col gesso. La gessatura di cetrioli, non la vita degli uo- che i due consuoceri si offrivano reciprocamente un bicchiere di na contadino". È una brocca con il collo traforato per cui non si del vino era un’operazione che consisteva nell’aggiunta al mo- sto in fermentazione di piccole Lo usavano anche per curarsi mini). A nulla valgono le argo- mentazioni del dotto medico vino onorandosi "cu nna mbiuta può versare il vino nei bicchieri I Greci consideravano il vino come pharmakon, un farmaco, e nu brindisi "Mieru, sangu ti la né si può bere direttamente. Un quantità di gesso, solfato di cal- una medicina sia perché gli attribuivano alcuni poteri sopran- che si avvale anche di citazioni terra,mbiu a sanitate oscia. La esemplare datato 1750 è custo- cio, che reagendo, sviluppava naturali (pensavano che la vite fosse un dono degli dei caduto in latino e alla fine anche Tota- cuntentezza ti lu osce cu mbessa dito nel museo Castromediano di acido tartarico che aumentava dal cielo) sia per le capacità inebrianti che facevano dimenti- ro, che allinizio sembrava più ti nchianata e mai ti scisa, erde Lecce. Ecco come viene dscritto l’acidità del liquido. In estrema care momentaneamente tutti i mali. disposto ad accettare le argo- di masciu, ndacquatu ti lu celu" da Carlo DellAquila: "Si può sintesi lo scopo della gessatura Quando i farmaci da banco non cerano ancora come si cu- mentazioni del sapiente sbot- Vino, sangue della terra, bevo bere attraverso un boccaglio po- era quello di rallentare il proces- ravano il raffreddore e la tosse? Con una tazza di vino cal- ta “Decivi buenu, Lazzaru,/ca alla salute vostra. (La contentez- sto sul labbro superiore del vaso, so della fermentazione facilitan- do. Con laggiunta spesso di altri ingredienti: una buccia di non è troppo prattecu./È tiempu do nel contempo l’eliminazione arancia, fichi secchi, mandorle intere, un goccio di cognac, un persu, sciammunde./Parla de za di oggi sia sempre in aumento a volte da individuare tra tanti cucchiaio di buon miele. Si lasciava bollire il tutto per tre mi- e mai in diminuzione, sia verde simili: uno solo di essi è forato di sostanze in sospensione. Il cvauce e cinnere/e lu gissu va vino risultava, quindi, più limpi- nuti e poi bisognava bere quanto più caldo possibile a rischio ttrovalu”(Dicevi bene, Lazzaro, di maggio, innaffiato dal cielo). e permette il passaggio del vino, di scottarsi la bocca. Poi si andava a letto, e la mattina si sta- Le putee o le puteche erano il aspirandolo da un condotto na- do e brillante. che non è troppo pratico. È tem- I due popolani chiedono aiu- va meglio. Funzionava, dicono, oppure il segreto consisteva po perso andiamocene. Parla di luogo dove i contadini si riposa- scosto che attraversa lansa della semplicemente nel crederci. vano dopo una giornata di lavoro brocchetta". Ma non basta indi- to al sapiente di turno, messere calce e di cenere; e il gesso va Fedocco, medico e fisico, intriso Ancora più efficace la cura contro i raffreddori, la tosse e le a trovarlo) davanti a un mezzuquintu rosso e viduare il boccaglio, cè un altro bronchiti, se al vino cautu si abbinava anche loiu cautu. Si della nuova scienza settecente- Invita così l’amico ad anda- giocando a tressette. segreto che non sveliamo per non sca, espressione dei nuovi Lumi. procedeva in questo modo: si riscaldava sulla fiamma di una re a bere per rinfrescarsi ma il Il vino veniva versato nei togliere il gusto della sorpresa e Naturalmente i due popo- candela un cucchiaio dolio e con questo si ungeva il petto e la vino, dice Lazzaro, deve essere bicchieri dagli uccali o ursuli che della scoperta. lani usano il dialetto salentino, schiena, anche qua quanto più caldo possibile e sopportabile. “simprece/comu lu fice mamma- Fedocco un italiano aulico, con Niente paura se al raffreddore e la tosse si aggiungeva il mal sa,/ca gissu intra lu stomacu/ qualche frase in latino e con ri- dorecchi. A questo punto entravano in funzione i cosiddet- varda la parasaula" (puro come ferimenti a uomini di scienza ti cannulicchi piccoli coni di cartoncino: si infilava la punta lo fece sua mamma, perché ges- nellorecchio e per pochi secondi si bruciavano alla base. conosciuti. È la prima volta che so dentro lo stomaco vede vi- il dialetto affronta un argomento cino il veleno). A questo punto di natura scientifica, di natura non cè più spazio per convin- alta, specialistica.. in città, quella dei trasformati, (quando vai dietro a questo vino cere i due popolani. È inutile Nella stampita si scontrano fondata nel 1558, e quella de- diabolico, la gola ti brucia,le che messer Fedocco parli di un due modi di pensare: la cautela gli Spioni fondata nel 1683, gote ti arrossiscono, la lingua ti “vino innocentissimo”, i due per e la diffidenza delluomo comu- vicina agli interessi scientifici. È formicola, gli occhi ti lampeg- berlo vorrebbero addirittura una ne verso il nuovo che approda in questo contesto che bisogna giano e le labbra sincollano e licenza scritta, insomma una alla caricatura dello scienziato inserire questo importante do- scollano). Totaro, che appare più certificazione. pedante, e la sicurezza di chi sa cumento, formalmente anonimo come uomo di mondo, pensa In conclusione, per Totaro e perché ha studiato e ha fiducia in cui si intravede, comunque, che siano tutte delle chiacchie- Lazzaru, che la vigilia di Natale nella scienza. Oltre, natural- già il nuovo. re (“te ndanu ditte chiaccare") vogliono farsi un bicchiere di mente a due modi di esprimersi, Ma entriamo nel vivo della perché quel vino lo vendono, gli quello buono, il vino trattato col quello dei popolani che faticano gesso è utile e fa bene esclusiva- a usare e capire un linguaggio colorita disputa. Totaro invita orci sono strapieni e quindi cè mente a quelli che lo vendono. di tipo letterario, e quello dello Lazzaro a bere e questo accet- chi lo beve. Meglio lasciar perdere con scienziato, astratto ed elitario. ta anche se non si sente troppo Lazzaro sostiene che il mi- un ultimo invito messer Fedoc- Si faceva strada il nuovo? A bene. Inoltre ha dei dubbi sul glior medico è il malato, quin- co: “So messere, cuvernate!/ fatica. In quel periodo, infatti, a vino trattato col gesso che fa di non vuole rischiare e a nulla quandu te minti a dicere,/no di- dominare era ancora l Arcadia, male perché “ca quandu lu per- valgono le argomentazioni di cere sperboseti" (Signor messe- laccademia. siecuti/stu mieru diabbolecu/li Totaro: lui lo beve e non si è mai re, guardati la salute! Quando ti Anche a Lecce.Agli inizi del cannaliri tuscanu/le gharze te sentito male, se il vino fosse no- metti a predicare, non dire spro- secolo c’erano due accademie russiscenu/la lingua face spin- civo produrrebbe a tutti gli stessi positi). MDL gule/li cchiali te dderlampanuu/ effetti. “Su sciotte quiste, Lazza- le labre ncodde scoddanu" ru”, brodaglia leggera che non
    • Casarano 22 settembre - 5 ottobre 2011 CONCORSO FOTOGRAFICO cazione e Cna Casarano. Il tema è raccontare attraverso una foto gli18 ORGANIZZATO DALLA CNA “Lartigianato e la sua evoluzione” aspetti più caratteristici dellartigia- Seconda edizione del concorso Tutti (questanno linvito è nato. Scopo del concorso è anche fotografico nazionale organizzato rivolto anche agli studenti che quello di far emergere attraverso le dalla Cna (Confederazione nazio- frequentano le scuole di ogni ordine immagini la vita lavorativa su cui si nale artigianato) di Lecce Comuni- e grado) possono partecipare per basa leconomia del nostro territorio. Altri quattro immobili di proprietà comunale all’asta per risanare il bilancio. Il 29 settembre scade il termine di presentazione delle offerte di Mauro Stefano Una boccata d’aria, in ter- mini di liquidità di cassa, è at- Vendite a raffica, il Comune insiste il mercato rionale di contrada do è stato pubblicato sull’Albo Tra gli immobili in vendita non rientra, comunque, l’ex ca- serma dei carabinieri di piazza San Giovanni al centro di pole- tesa a Casarano dalla vendita Botte (€ 500mila), gli impianti pretorio e sul sito del Comune miche dopo l’ipotizzato sfratto all’asta di altri quattro immobi- li di proprietà comunale. sportivi della zona industriale oltreché su oxanet.it (punto di dell’Adovos (ora a palazzo De Dopo aver già “piazzato” (€ 580mila) e l’area edificabi- riferimento per quanti seguono Donatis) per far spazio al Mu- le adiacente (estesa 5.480 mq le aste) con l’affissione di ma- seo del Minatore (che dall’ex sul mercato l’ex cantina San per € 520mila). Il termine di nifesti a Casarano e nei paesi Giuseppe ed un’area fabbrica- caserma dovrebbe trovar posto scadenza per la presentazione vicini. La srl (interamente dete- proprio dov’è ora l’Adovos). bile nel quartiere Pietrabianca delle offerte è fissato per le ore nuta dal Comune) conta di fare (per un totale pari a poco meno La società “Casarano città 12 di giovedì 29 settembre con cassa per fornire al Comune la di un milione di euro), la so- apertura delle buste il giorno liquidità necessaria per argi- contemporanea” invita chiun- cietà di cartolarizzazione “Ca- successivo, alle 11, presso il nare il dissesto. Difficile dire que dovesse essere interessato sarano città contemporanea” Comune. quanta parte del debito potrà all’acquisto dei cespiti messi prova ora a vendere l’ex ufficio Dopo le polemiche che essere ripianata (non essendo a bando a rivolgersi presso la sanitario di piazza San Gio- hanno accompagnato la prece- nota la stessa entità del debito) sede (complesso Cisi in Zona vanni (base d’asta € 400mila), dente gara, questa volta il ban- ma l’ottimismo rimane. L’ex caserma dei carabinieri, non più allasta industriale). Accordo diretto tra Comune e Geotec. Estromesso lAto Lecce 3 dalle pendenze finanziarie di Enzo Schiavano Anche l’Amministrazionecomunale di Casarano è alleprese con una delicata, continuamanovra finanziaria. Serve a Debiti e rifiuti: si pagherà a ratesalvare l’ente locale dal disse-sto finanziario, spesso ventilatodallo stesso Commis- Piano da un milione 180mila €: a tanto ammontano gli arretratisario straordinario, tinuo, il commissario DOnofrioGiovanni D’Onofrio, aveva concluso un altro accordo Differenziatagravato da una deli- con lo stesso consorzio, credito-cata situazione debi- re di diverse quote non versatetoria. Nelle scorse set- dal Comune di Casarano.timane la gestione «È stato così definito e chiu- so – ha commentato FrancescocommissarialePalazzo dei Dome-nicani è giunta a unimportante accordocon l’Ato Lecce 3 di Ferraro, presidente dell’Ato 3 – un accordo per il pagamen- to dello scoperto corrente. Or- mai Casarano ha dato l’avvio, si cambia un po Piccola rivoluzione nel servizio di raccolta differenziata.(il consorzio dei Co- e quindi sia per la raccolta che Dal 15 di settembre è entrato in vigore un nuovo calen-muni che gestisce la per lo smaltimento, già a co-materia ambientale) dario per la raccolta dei rifiuti, contenente piccole ma signi-e con la società “Ge- minciare dal mese di giugno ficative modifiche rispetto al passato. Nessuna novità per laotec Ambiente srl”, la il procedimento si è avviato e frazione umida, che continuerà ad essere raccolta quattroditta appaltatrice del quindi Casarano si è impegna- volte a settimana: il lunedì, il mercoledì, il venerdì e il saba-servizio di raccolta e to responsabilmente a versare il to. La plastica sarà raccolta settimanalmente, ogni martedì,smaltimento dei rifiu- dovuto regolarmente». esattamente come avveniva in passato, solo che nel bidonci-ti solidi urbani. Per quanto concerne lo no giallo, assieme alla plastica, dovrà essere risposto anche La società, infatti, smaltimento, invece, il Comuneè creditrice nei con- l’alluminio, che viene così scorporato dal vetro. Quest’ul- ha redatto un piano finanzia- timo verrà ritirato, a settimane alterne, il primo ed il terzofronti del Comune di La sede del Comune rio di rientro, articolato in setteCasarano di 900mila giovedì di ogni mese, nel bidoncino verde. Tutto invariato,euro corrispondenti al canone di somme, permettendo alla ditta con spirito di responsabilità – ha mesi, per pagare i 280mila euro, invece, per la carta ed il cartone che verranno ritirati ognicinque mensilità, da gennaio a appaltatrice del servizio di far sottolineato il legale – l’azien- oltre al canone corrente di ogni secondo e quarto giovedì del mese.maggio 2011. fronte ai propri impegni con for- da non è mai venuta meno ai mese. Il servizio di raccolta porta a porta ha avuto avvio nel Dopo vari incontri, si è fi- nitori e dipendenti. propri obblighi contrattuali nei Ma la vera novità degli «La Geotec – ha affermato confronti del Comune, conti- marzo 2010, con la progressiva rimozione dei cassonettinalmente concluso l’iter ammi- accordi a tre (Ato, Comune enistrativo relativo al rilascio, da il legale della società, avvocato nuando a garantire il servizio, dalle strade di Casarano. A distanza di un anno e mezzo, azienda) sta nel fatto che la cer-parte dell’Ato Le3, della certifi- Letizia Di Mattina – proprio a astenendosi dall’intraprendere tificazione del credito consen- giunge la prima modifica:«Siamo certi - spiega il responsa-cazione del credito in relazione ragione dell’enorme ritardo nei legittime azioni giudiziarie per tirà alla “Geotec” e al Comune bile dei servizi tecnici del Comune Anselmo Antonaci - diai crediti vantati dalla “Geotec” pagamenti da parte del Comu- il recupero dei propri crediti, nel di Casarano di estromettere offrire un servizio più efficiente. Per qualsiasi problema glinei confronti del Comune di Ca- ne di Casarano, si è trovata nei comprensibile sforzo di giunge- utenti potranno contattare la ditta incaricata alla raccolta, te-sarano. mesi scorsi a dover fronteggiare re ad una soluzione concordata completamente l’Ato da questa situazione. Quindi, questo debi- lefonando al numero verde 800132821, attivo da rete fissa Ora la palla passa all’isti- i propri impegni economici nei con l’Ente in evidenti difficoltàtuto di credito convenzionato confronti dei dipendenti e dei finanziarie». to non comparirà più all’interno tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, negli orari d’ufficio».con Palazzo dei Domenicani fornitori». In precedenza, attraverso il dell’Ato, perché il rapporto ri- ANche dovrà erogare le relative «Nonostante tali difficoltà e metodo del tavolo tecnico con- marrà tra Comune e azienda. Dal 10 al 35% limporto stabilito dal commissario AUGURI! Un altro segnale delle diffi-coltà economico-finanziarie delComune di Casarano si è regi- Oneri per costruirestrato nei giorni scorsi. Non sitratta di aumenti di tase o tariffema di una modifica che consen-te allente locale di incassare pri-ma gli oneri stabiliti. la prima rata triplica fissate al 35% (seconda rata, re; il 35% ad un anno dal rila- E perciò aumentata al 35% prima era il 40%) e al 30% scio del permesso di costruire; illa percentuale di versamento (terza rata, in passato al 50%). restante 30% al rilascio dell’a-della prima rata degli oneri di Giovanni DOnofrio «Considerato che in relazione bitabilità e comunque entro iurbanizzazione per chi si costru- all’attuale situazione finanzia- termini triennali di validità delisce una casa. mento, infatti, i titolari di licen- ria dell’Ente – recita la delibera permesso di costruire». Lo ha stabilito una recente za edificatoria potevano versare, commissariale – è necessario In sintesi, il 10-40-50 diven-delibera del Commissario stra- all’atto del rilascio del permesso ridefinire l’importo delle tre rate ta 35-35-30. Bisogna specifica-ordinario che regge le sorti del per costruire, solo il 10% del to- (10% - 40% - 50%) al fine di ga- re che Palazzo dei DomenicaniComune, Giovanni D’Onofrio, tale dovuto, un lusso che non ci rantire un flusso più tempestivo non sta chiedendo ai cittadini unrevisionando la materia che era si può più permettere evidente- e temporalmente più equilibrato aumento degli oneri di urbaniz-stata disciplinata per l’ultima mente, data l’attuale disastrosa degli oneri di urbanizzazione zazione. Pretende che una partevolta nel lontano 1996, con una situazione finanziaria. medesimi», si stabilisce «che il consistente del dovuto venga “Siamo felicissimi di annunciare il nostro 50° annodeliberazione del Consiglio co- In virtù di questa decisione, versamento degli oneri in argo- depositata nelle casse comunali di matrimonio”.munale, la numero 36. sono state, quindi, adeguate le mento è così regolato: il 35% al all’atto del permesso per costru- Luigi Garofalo e Giuseppina Micaletto Prima di questo provvedi- percentuali delle altre due rate rilascio del permesso di costrui- ire. ES
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Casarano GLI STUDENTI VALUTANO superiori. Ogni settimana gli studenti mancano le sorprese che ribaltano 19 LA LORO SCUOLA erano invitati a dare una valuta- i luoghi comuni circa il prestigio dei Sono stati resi noti i risultati del zione della preparazione ricevuta vari istituti. Al primo posto è risultato sondaggio lanciato nello scorso anno con gli aggettivi che di solito vengono il Professionale, allultimo il liceo socio- scolastico dal sito tuttocasarano usati nei loro confronti: ottima, buo- psico-pedagogico. Positivi i risultati it. riservato agli alunni delle scuole na, sufficiente, mediocre e scarsa. Non per Industriale e Scientifico (foto) Singolare inizio danno scolastico per 5 classi del Polo 2 Sinistra Castelli di sabbia e destra da costruire insieme le foto per capire ma col grembiule di Mauro Stefano “Che cos’è la Destra, che cos’è la Sinistra?” è il titolo provvisorio dell’iniziativa cul- turale che l’associazione “Li- Al Salone nautico internazionale di Cannes Primo giorno di scuola al bertà è Partecipazione” ha or- ganizzato per i primi giorni di mare per gli alunni delle classi Bella figura seconde della primaria dell’Isti- ottobre e che si terrà a Casarano, tuto comprensivo Polo 2 di Ca- probabilmente nel Chiostro co- sarano. Per dare il via al nuovo munale. anno scolastico, ad accogliere i Ospite d’onore della sera- piccoli studenti non sono state ta sarà il prof. Beppe Vacca, di Med Yachts le aule ancora accaldate ma la bellissima spiaggia di Lido Fon- tanelle (Marina di Ugento). Tut- ti al mare, dunque, non solo per docente universitario, storico delle dottrine politiche e uomo politico (è stato deputato per due legislature). Il prof. Vacca è stato anche membro del Comi- e Thermowell ritrovarsi dopo le vacanze ma tato centrale del Pci dal 1972 al anche per dar vita ad una appas- 1991, è uno dei più importanti sionante gara di castelli di sab- studiosi del marxismo italiano bia che ha coinvolto anche inse- e dal 1988 presiede l”Istituto gnanti e genitori della scuola di Gramsci” di Roma. La nautica salentina fa aree marine protette e grazie via Messina. «Si è voluto inizia- bella figura a Cannes. La allo stabilizzatore girosco- Oltre al dibattito politico, re il nuovo anno scolastico dopo che avrà come protagonisti an- Med Yachts di Casarano e la pico (preso in prestito dalle le vacanze in maniera originale Thermowell di Racale han- navi militari) è in grado di che esponenti storici locali, l’as- e divertente per i bambini facen- sociazione ha allestito per l’oc- no, infatti, preso parte al Fe- abbattere il rollio in rada. do capire loro che nella scuola, stival de la Plaisance, salone «Si tratta di un investimento casione una mostra fotografica così come nella vita, occorre co- e una raccolta di articoli e gior- nautico internazionale svol- del valore di circa 3 milioni struire il sapere partendo da basi TUTTI AL tosi di recente in Francia con di euro che verrà realizzato nali per raccontare i personaggi solide» affermano le insegnanti MARE locali e le dispute politiche del 450 espositori provenienti da a Casarano grazie ad un pro- coinvolte nel progetto. Limpegno 34 paesi diversi, per propor- a scuola passato. «Nella memoria di chi getto di sicuro innovativo e “Non castelli di sabbia… ma ha vissuto il periodo dal 1945 al re le loro ultime novità sulla può iniziare stimolante» afferma Umber- solide fondamenta” è, infatti, il anche da... 1989 e quello successivo sino nautica da diporto. Le due to Vitali, il consulente che nome del progetto che ha visto un castello aziende facevano parte del ad arrivare ai giorni nostri – si segue l’impresa nella fase di poi gli stessi genitori ritornare di sabbia. legge in una nota dell’associa- distretto della nautica della introduzione sul mercato. dopo pochi giorni in classe con Cinque classi Regione Puglia ed hanno seconde del zione – sono presenti e vivi i La Thermowell di Ra- i propri figli per lo svolgimento Polo 2 hanno ricordi di un tempo passato, di portato a casa ottimi consen- cale, punto di riferimento di un’attività grafico-pittorica di si grazie a prodotti innovativi iniziato così un modo di fare diverso e ai dell’impiantistica nautica, gruppo. Si è trattato del “Proget- il nuovo più viene spontanea una frase: e tecnologicamente avanzati. ha invece portato a Cannes il to Accoglienza” con il quale l’i- anno: a Lido L’azienda casaranese, “erano altri tempi” e soprattutto suo ultimo ritrovato, ovvero stituto diretto dalla professores- Fontanelle frutto del felice connubio tra con docenti e “persone di quella statura non il kit “fai da te” per la clima- sa Giovanna Salento ha pensato genitori. Ec- esistono oggi”. Non è nostra giovani imprenditori locali e di «favorire la crescita indivi- tecnici del nord, ha presen- tizzazione “Izy”. «Si tratta di coli in alcuni intenzione prendere posizione un prodotto innovativo che duale dei bambini attraverso la momenti del- su queste affermazioni né tanto tato il suo gioiello ancora in collaborazione e la condivisione la giornata meno apparire “nostalgici” ma è costruzione, ovvero il Med18 spicca per originalità e sem- plicità nel quale la pompa di varie esperienze, tra cui quel- nostra intenzione ricordare e far Hybrid, una barca a propul- la del primo giorno al mare». ricordare, studiare, capire». sione ibrida con alimenta- di circolazione dell’acqua di bambini. Tra i prossimi appun- mare è già montata all’in- Cinque le classi presenti al tamenti della scuola il conve- La mostra fotografica avrà zione elettrica ed a motore. L’imbarcazione è ancora in terno del condizionatore ed Lido Fontanelle in una splendi- da giornata ancora estiva. Ad ac- "Progetto Accoglienza" gno sull’integrazione scolastica come tema: “Destra e sinistra, immagini e parole del passato”. a cui si accompagna la serie “Dalla normativa alla quotidia- costruzione nei capanno- ni della zona industriale di completa degli accessori ne- compagnare gli alunni vi erano gli insegnanti Teresa Romano, docenti e genitori nità” che il 26 settembre (ore Casarano ma il suo progetto ha già creato entusiasmo ed cessari per l’installazione» afferma Giovanni Sammar- Marilena Bartolomeo, Maria al mare con i ragazzi 16 presso l’aula magna di via Amalfi) vedrà esperti del setto- Pia De Nuzzo, Maria Longo, aspettative a Cannes. Per il co, responsabile dell’azienda Antonella Fracasso, Gabriele re confrontarsi sulle tematiche suo basso impatto ambien- con sede legale a Racale ed De Salve, Sabrina Garzia, Anna del sostegno scolastico e delle tale, essendo costruita con operativa a Lecce. Prossimo Maria Stanca, Rita Angelelli, gruppi per costruire altrettanti valenze medico-socio-culturali materiali biocompatibili ed appuntanto per la Thermo- Rosy Congedo, Anna Stefanel- castelli di sabbia. Alla fine del- delle disabilità. L’istituto com- essendo dotata di pannelli well sarà il Salone Nautico li, Rita Cataldo e Cinzia Fero- la mattinata un’apposita giuria prensivo di via Messina è, infat- fotovoltaici, l’imbarcazione di Genova dall’1 al 9 ottobre. cino. Entusiasmante la risposta ha decretato il lavoro più bel- ti, sede del Centro Servizi per potrà accedere anche nelle MS degli alunni che insieme ai loro lo, ma una medaglia a ricordo l’handicap cui fanno riferimento genitori si sono suddivisi in 16 della giornata è andata a tutti i 64 scuole del circondario.Stefano Boellis e Simone Memmi in una originale banda Corsi di musica organizzati dall associazione "Santa Cecilia"Una tromba e un sassofono Imparare a suonare chitarrae il "disturb" è belle servito mandolino e mandola Ci sono due musicisti casaranesi nella formazione della “Di- Al via le iscrizioni per i corsi di chitarra classica, mandolino esturband”, gruppo musicale rivelazione di questa estate salentina. I mandola organizzati dall’associazione «Santa Cecilia» Onlus Anspiprotagonisti sono il trombettista Stefano Boellis, 22 anni (suona la – Scuola di musica comunale. I corsi, accessibili a chiunque, pren-tromba in Sib) ed il sassofonista Simone Memmi (suona il sax teno- deranno le mosse dalle basi del solfeggio per giungere ad un utilizzore), 23 anni. Ambedue frequentano il conservatorio musicale di Mo- professionale dello strumento. Le lezioni saranno tenute settimanal-nopoli. Così cè anche il contributo della storia musicale casaranese mente dal professore Gianluca Longo, musicista e musicoterapistanella nuova band salentina, capace di caratterizzare a proprio modo salentino, membro dell’orchestra popolare della Notte della Taranta.e con le sue note le feste patronali, le sagre, le cerimonie private ed La Disturband al completo Gianluca Longo, figlio d’arte che ha ereditato dal nonno, bar-anche gli appuntamenti nei lidi balneari. biere-mandolinista, la passione per il mandolino, ha lavorato nello La Disturband, espressione dellassociazione salentina “Benny pagnare la sezione melodica con il ritmo costante della batteria, spettacolo teatrale «Molto rumore per nulla» al Globe Theatre diGoodman”, nasce come alternativa alla banda classica. È una for- con i poderosi bassi del tuba, sax basso e contrabbasso. La sezione Roma sotto la direzione di Gigi Proietti. Nel 2008 è stato direttore emazione composta da 15 musicisti, tutti salentini. Si segue lo stile melodica, invece, svolge un intreccio polifonico più complesso. La arrangiatore dell’Orchestra popolare abruzzese della transumanza,Dixieland, New Orleans e Funky. «La sezione fiati è formata da tre tromba (o la cornetta) suona il tema principale, il clarinetto ed il dirigendo, tra gli altri, Raiz. Nel 2010 ha scritto la colonna sonoratrombe o cornette, tre tromboni ed un clarinetto, un sax tenore, un trombone rispondono con una specie di controcanto spesso ironico del film «Sguardo da uomo» del regista Federico Rizzo ed ha parte-sax contralto e due sax baritono – spiegano dalla Disturband -. La utilizzando in maniera comica gli effetti più caratteristici di ciascu- cipato alla colonna sonora del film «Taglionetto», della Margheritasezione ritmica comprende: uno strumento grave (basso tuba, sou- no strumento. I trombonisti usano spesso i tipici glissati, note blues Produzioni, distribuito da Bolero Film.safono, sax basso o contrabbasso), tre strumenti ritmici-percussivi ed effetti ritmici, mentre i clarinettisti suonano trilli, scale veloci e Le iscrizioni ai corsi scadono il 30 settembre. Le lezioni inizie-(batteria, spesso il solo tamburo rullante portato a tracolla quando suoni growl (suoni rauchi), che si ottengono soffiando e cantando ranno la prima settimana di ottobre e si terranno in data da concor-si suona in movimento). La sezione ritmica ha il compito di accom- contemporaneamente dentro allo strumento». PM dare con i partecipanti. Info: 0833 512645 e 329 0814934. AN
    • Casarano 22 settembre - 5 ottobre 2011 IL TDM LANCIA UN APPELLO nostro mondo». Con questo appello è presente negli ospedali di Casa-20 AI VOLONTARI ha preso avvio la campagna di rano (fax 0833/508393; tdm_po- «Vuoi accettare una sfida? Prova! reclutamento di volontari da parte casarano@auslle2.it), Gallipoli (fax Cittadinanzattiva-Tribunale per i del Tdm, il movimento a tutela dei 0833/270405; tdm_pogallipoli@ diritti del malato cerca nuovi volon- cittadini che tratta centinaia di casi auslle2.it), Lecce, Maglie, Copertino, tari attivi per cambiare in piccolo il in difesa dei diritti dei malati. Il Tdm Campi, Galatina, Scorrano, Poggiardo. Intrigata vicenda familiare e legale, tra perizie contrastanti, minori sotto pressione e burocrazia lenta Storia di infanzia negata eviolata quella che riguarda duebambine che ora hanno 11 e 13anni e che due anni fa racconta- Nonno "abusatore" ma con permesso due a favore dellaffidamento alla madre, una terza in cui si legge che le due sorelle non sono in grado di riferire unarono al padre le attenzioni mor-bose subite da parte del nonnomaterno. Il padre, separato dallamoglie (il dato "arricchisce", sece ne fosse bisogno, il contesto di visitare le bambine che laccusano per i minorenni dispose il tra- della madre che avrebbe con versione dei fatti "attendibile e non condizionata". Al momento la situazione è la seguente: la bambina più sferimento delle due bambine grande rifiuta di lasciare listi-della vicenda) si rivolse con un minacce "invitato" le figlie al tuto di assistenza e vorrebbeesposto al Tribunale per i mino- presso un istituto di assistenza silenzio. Il legale della madre, disciplinando anche gli incontri vivere col padre. Costui, a suarenni di Lecce chiedendo tutela avv, Ezio Garzia, sottolineae protezione per le due bimbe. con il padre (uno di unora ogni come la decisione del Tribuna- volta, ha fatto richiesta al Tri- Da qui inizia una vicenda 15 giorni). Seguì una denuncia, le per i minorenni di affidare le bunale ordinario di affidamentodai risvolti incredibili, denun- che riaprì il caso, questa volta figlie alla madre (anche la terza, della figlia maggiore, ma anco-ciata nei giorni scorsi dal legale presso la Procura ordinaria nei di due anni) si basa sul parere ra non ha ricevuto risposta.delluomo, avv. Sabrina Conte: confronti del nonno materno. dei consulenti che nel febbraio Con un ultimo discutibilead oggi il Tribunale per i mino- Le due bambine a genna- 2010 evidenziano "lopera di risvolto della vicenda che lasciarenni non ha ancora dato comu- io scorso sono state ascoltate manipolazione e strumentaliz- davvero perplessi. Ad agostonicazione del fatto alla Procura, in sede di incidente probato- zazione delle minori da parte scorso il nonno è stato autoriz-con conseguenze quantomeno rio nel corso del quale hanno del padre" e suggerirono laffi- zato ad incontrare la più picco-discutibili se non clamorose. confermato gli episodi di cui damento alla madre. la delle bimbe, nonostante stia Due anni fa, dopo la de- sarebbero state vittime. Nel fa- In conclusione in questa tri- ancora in piedi laccusa di abusinuncia del padre, il Tribunale La sede del Tribunale per i minori a Lecce scicolo è iscritto anche il nome ste vicenda ci sono tre perizie: sessuali nei suoi confronti.Come coprire i costi per il restauro dellaltare del Crocefisso Strada 71 cè tempo Piazza Petracca«Fedeli, mettetevi per le obiezioni al progetto torna ai più piccoli Piazza Petracca torna nuo- va grazie all’impegno dell’as-le mani in tasca» sociazione ”Ama Casarano”. Appena costituito, il nuovo Sono stati prorogati i tempi sodalizio cittadino ha messo per la presentazione delle osser- da parte le solite lamentele vazioni, da parte dei cittadini in- per darsi concretamente da teressati, al progetto di allarga- fare, attrezzando la piazza delDon Agostino Bove coinvolge i parrocchiani mento e ammodernamento della strada provinciale Casarano- Ruffano (Sp 71). centro con nuovi giochi per bambini al fine di convincere "le famiglie a trascorrere un INTERVENTO URGENTE La conferenza dei servizi po’ di tempo all’aperto nel Si deve recuperare il del 30 agosto 2011 convocata centro della loro città. Amare dipinto alle spalle del dalla Provincia, ente proprie- la propria città vuol dire anche Crocefisso. In basso, la tario dell’opera, ha avuto esito viverla attivamente e quindi, ca, è stata spesso oggetto di chiesa della Madonna positivo con i 14 enti ed uffici della Campana piuttosto che lamentarci se atti vandalici che hanno spes- interessati (compresi i Comuni qualcosa non va, diamoci da so reso difficile la sua vivi- di Casarano e Ruffano) pronti fare e dimostriamo che anche bilità. Pur essendo al centro di Alberto Nutricati a contribuire per la messa in si- i cittadini possono fare qual- di Casarano, infatti, in molti curezza della strada teatro di nu- cosa per migliorare la loro quasi ne ignorano l’esisten- Fedeli a raccolta per restau- merosi incidenti, anche mortali. città", affermano. Il recupero za lasciandola nelle mani deirare l’altare del Crocifisso che Il tavolo tecnico ha inoltre di piazza Petracca, nei pressi vandali. L’operazione condot-adorna la parete sud della chie- stabilito di riconvocarsi per il 13 della galleria Ieca, è avvenu- ta da "Ama Casarano" la pri-setta intitolata alla Madonna ottobre per la seduta conclusiva to in collaborazione con “Gli ma di una serie, come fannodella Campana, compatrona di che dovrebbe dare il via libera Amici del Carnevale” e con sapere, punta proprio a far ri-Casarano. definitivo ai lavori. Ulteriore l’impegno di vari commer- tornare la città nelle mani dei Più volte, nel recente passa- prova della volontà di Palazzo cianti, altre associazioni, citta- casaranesi, senza attendere ito, la chiesa risalente al XIV se- dei Celestini di chiudere in fretta dini ed alcuni uomini politicicolo, è stata oggetto di interventi la fase istruttoria al fine di giun- tempi, a volte lunghi, di politi- locali “dei vari schieramenti”, ci e amministratori. «Il nostrodi restauro. A partire dal 2002, gere alla gara di appalto e quindi come ci tengono a precisare obiettivo preciso è quello diinfatti, si sono susseguiti il con- all’apertura del cantiere. Il progetto, com’è noto, è gli organizzatori. fare qualcosa di utile e con-solidamento dell’esterno e dellacopertura, il restauro del dipin- un progetto stralcio rispetto a L’obiettivo di una piazza creto per Casarano, ispirando-to posto sulla parete alle spalle quello generale e prevede la rea- più pulita, ordinata ed attrez- ci ad una famosa frase dell’exdell’altare principale, il recupe- lizzazione di due rondò: uno da zata è stato raggiunto anche presidente americano Kenne-ro della decorazione della volta realizzarsi nel Comune di Ca- grazie alle autorizzazioni ot- dy il quale ripeteva: non chie-ed il rifacimento dell’impianto sarano (contrada “Casarani”) e tenute “con solerzia” da parte detevi cosa può fare il vostroelettrico. l’altro nel territorio di Ruffano. del commissario straordina- paese per voi, chiedetevi che La chiesetta ricade sotto la È prevista, inoltre, la realizza- rio. La piazza, che ospita al cosa potete fare voi per il vo-giurisdizione della parrocchia zione di due strade complanari, centro il monumento dedicato stro paese» afferma la nuovaMaria Santissima Annunziata, il parallele all’attuale tracciato, al carabiniere Angelo Petrac- associazione. MScui parroco, don Agostino Bove, che permetterà un accesso piùha pensato bene di coinvolgere sicuro ai poderi o alle abitazionii casaranesi nel restauro dell’al- degli abitanti.tare, proprio come aveva fatto Il progetto stralcio nasceper la volta. In quel caso, i circa dalla necessità di mettere in si-30mila euro necessari furono curezza questa parte della stra-suddivisi in 260 quote, tanti era- da, dove nel corso degli ultimino i metri quadri da restaurare, dieci anni gli incidenti sono statida 115 euro ciascuna. numerosi. Non si registrano solo «I casaranesi sono molto le- consensi. Il progetto, infatti, ègati a quella chiesetta - spiega il stato contestato dal "Comita-parroco - prova ne sia il fatto che to per la sicurezza" formato dasempre più coppie decidono di che adorna la volta, detta intona- rica dell’altare del Crocifisso che cittadini che abitano nelle zonesposarsi lì. Allora mi son detto: co intufato, è stato rimosso». necessita di un intervento urgen- adiacenti e che ritengono che laperché non coinvolgere diret- Il risultato ottenuto con la te dal costo di circa 17mila euro. posizione della rotatoria dovevatamente i fedeli nel recupero di volta è sotto gli occhi di tutti e Proprio per questo, adottando essere più vicina al punto piùquesto monumento, facendoli lascia ben sperare per il futuro una formula già collaudata, don critico della strada.sentire protagonisti?». dell’altare e dell’intera chiesa. Agostino ha diviso l’importo in Hanno protestato anche i Oggi chiunque può osserva- Questa volta, è la parte pitto- 120 quote da 144 euro ciascuna, proprietari delle aree da espro-re lo splendido risultato ottenuto allo scopo di dare la possibilità a priare per la realizzazione dellecon la volta, che, come sottoli- chiunque di riportare la chiesa al due rotatorie e delle strade com-nea l’ingegnere Fabio Felline planari perché non ritengono suo antico splendore.che ne ha diretto il restauro, rap-presenta un unicum nella zona, Il costo dei lavori I nomi dei benefattori sa- adeguati gli indennizzi. Alcuni pensano anche che sarebbe ba-«non tanto per il pregio artistico,giacché venne realizzata da ma- è di circa 17mila euro, ranno pubblicati in un’apposita bacheca. Insomma, una sorta di stati una serie di dossi artificiali come quelli che si trovano vici-estranze locali del XVII secolo, diviso in 120 quote azionariato popolare per salvare no alle scuole per costringerema perché in molte chiese del una parte della propria chiesa. gli automobilisti ad andare piùposto quel tipo di decorazione da 144 euro ciascuna Come fatto già altre volte. piano. ES
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Casarano RIZZELLO COORDINATORE «Ho aderito al movimento di Allam getto che è serio e degno di credibili- 21 DI “IO AMO L’ITALIA” – dichiara il neo coordinatore pro- tà. È una sfida alla quale non posso e Il movimento politico fondato da vinciale - perché incarna i valori di non voglio assolutamente sottrarmi. Magdi Cristiano Allam, «Io amo una politica che mette al centro della Ringrazio l’on. Magdi Cristiano Allam l’Italia», sbarca nel Salento e si affida sua azione il bene comune. Spero di e il coordinatore regionale Giovanni al giovane Fernando Rizzello (foto). contribuire alla realizzazione del pro- Montingelli per la fiducia». di Alberto Nutricati Rally dei 5 Comuni, 35 equipaggi zazioni necessarie per affrontare le spese che un rally comporta Si scaldano i motori in vistadella terza edizione del «Rallydei 5 comuni», in programmaper il 24 e il 25 settembre pros- dalle due scuderie di Casarano sono superiori rispetto al recen- te passato. Tuttavia, nonostante alcuni forfait, la Casarano Ra- Casarano Rally Team e 13 in cing sarà presente ai nastri disimi. rappresentanza della Casarano partenza con la solita voglia di Il rally, valido come penulti- Racing. fare bene».ma prova del Challenge Rallies Le due compagini si presen- A iscrizioni chiuse, gli or-nazionali di Settima Zona, si teranno ai nastri di partenza con ganizzatori hanno inoltre fattocorrerà tra Ruffano, Miggiano, la grinta di chi vuol fare risul- sapere che tra gli equipaggi inMontesano, Specchia e Super- tato. La Casarano Rally Teamsano. gara ce n’è uno di under 23. I punta, infatti, a riconfermarsi giovanissimi driver sono Paolo Come già nelle preceden- tra le squadre di riferimento inti edizioni, si preannuncia una Garzia e Francesco Za, entrambinutrita partecipazione da parte Settima Zona, avendo già vinto, di Parabita a bordo di una Peu- Parabita,degli equipaggi delle due scude- negli ultimi due anni, il titolo as- geot 106 Rally Fn2. La coppiarie casaranesi, la Casarano Rally soluto piloti nel Challenge Ral- è in forza alla scuderia di Ruf-Team presieduta da Pierpaolo lies Nazionali di Settima Zona. fano “Salento Motor Sport”. IlCarra e la Casarano Racing gui- Pronti a dare battaglia an- “Rally dei Cinque Comuni”. 23enne Garzia vanta già alcunedata da Silvio Tabacchino. che gli equipaggi della Casara- non possiamo nascondere, però, esperienze, mentre il 21enne Za Sui 63 equipaggi iscritti no Racing che non dovrebbero che quest’anno le varie scuderie è un esordiente, nonchè amicolo scorso anno, più della metà essere meno di dodici. «Ci stia- stanno risentendo del momento d’infanzia di Garzia; ha conse-correva per i colori delle scude- mo preparando – spiega Silvio di profonda crisi economica. La guito da pochissimo la licenzarie casaranesi, con 22 in quota La Casarano Rally team; a destra Silvio Tabacchino (Casarano Racing) Tabacchino – ad affrontare il difficoltà a reperire le sponsoriz- di navigatore.La società-scuola intitolata allo scomparso patron, si cimenta per la prima volta nel campionato maggioreLa “Filograna” sbarca in Terza L’Asd Antonio FilogranaCasarano, società calcisti-ca dilettantistica è, da più di Quattro piccoli golfisti della Rudis Golf Academy al debutto ad Acaya20 anni, punto di riferimen-to per i giovani che si avvi-cinano al mondo del calcio.Da quest’anno un’importantenovità si registra nella socie- La passione ora va in buca Quattro piccoli atleti della società golfisti-tà più antica del paese: per laprima volta verrà allestita una ca “Rudis Golf Academy” hanno partecipatosquadra pronta per affrontare il al loro primo torneo agonistico di questo bel-campionato di Terza categoria. lissimo sport. Il debutto è avvenuto il 27 ago-«La volontà di formare una sto scorso sul green di Acaya (Lecce) in uncompagine per la Terza catego- torneo organizzato proprio dal piccolo clubria - afferma Cosimo Mancini, di Casarano in cui hanno partecipato tutti i ra-presidente della società - c’era gazzi dei circoli del Mezzogiorno. Quel gior-da circa due anni. Era un palli- no è stato molto importante per Clara Farinano del cav. Filograna e, com- (8 anni), Stefania Crudo (9), Maurizio Farinaplice una regola che penalizza Un momento degli allenamenti della squadra (10) e Simone Crudo (12) i giovanissimi gol-le società che pur non avendouna prima squadra partecipano fisti del “Rudis Golf Academy”, sicuramente rispettivamente allenatore e no il vicepresidente Giuseppe una data da ricordare in futuro se, come siai campionati Juniores, abbia-mo deciso di realizzare questo assistente tecnico, con Anto- Bartolomeo, il direttore An- augura Ezio Castaldo, il fondatore del clubprogetto. Tra dicembre 2010 e nio Memmi preparatore dei drea Sarcinella, Vincenzo Nas- e maestro di golf, qualcuno di loro dovessemarzo 2011 abbiamo ufficia- portieri. «Abbiamo deciso di sisi, Pasquale Rausa e Antonio diventare un giocatore professionista.lizzato le nostre intenzioni». affidare la squadra a Ferilli - Cialdini, rispettivamente diri- La sede del club di Castaldo, un desi- La rosa, non ancora com- continua il presidente - perché genti e segretario, sono quelli gner e artigiano orafo che ha sempre avutopletamente definita, è com- è un giovane tecnico, prepara- di valorizzare i giovani e dare il pallino di questo sport, si trova sulla stradaposta da giovani casaranesi to e scrupoloso». continuità al duro lavoro fatto provinciale Casarano-Taviano (SP 321). Qui Tavianoguidati dalla coppia Michele Gli obiettivi della società in questi anni. è situato anche il campo pratica, ideale perFerilli e Antonio Del Genio, rossazzurra, con cui collabora- LP chi vuole imparare o migliorare il gioco del golf. Castaldo ha siglatoNovità, la Filanto volley un accordo con l’”Acaya Golf Club” (il più impor- tante club della Puglia) grazie al quale i sociapre ai baby 2000-2006 della sua associazione potranno frequentare e giocare gratuitamente sul meraviglioso campo Piccoli campioncini crescono sotto rete. Sono a 18 buche di Lecce. «Iaperte le iscrizioni ai corsi di pallavolo targati Fi- nostri ragazzi più bravilanto volley e dedicati al minivolley e ai settori e promettenti – aggiun-giovanili. Il calendario prevede corsi di minivol- ge Castaldo – verrannoley (per bimbi nati dal 2000 al 2006), il lunedì e associati al Club deiil giovedì dalle 15 alle 16.30; under 13-14 fem- Giovani di Acaya. Perminile (ragazze nate dal 1997 al 1999), il martedì queste agevolazionie il venerdì dalle 16.30 alle 18.30; under 13-14maschile e seconda divisione maschile (ragazzi devo ringraziare il dott.nati prima del 1999), il lunedì e il mercoledì dal- Francesco Montanari,le 16.30 alle 18.30; seconda divisione femmini- amministratore delegatole (ragazze nate prima del 1996), il lunedì dalle del club».16.30 alle 18.30 e il giovedì dalle 16.30 alle 18. I L’anno scorso il GOLFISTI I piccoli pallavolisti in una foto di gruppocorsi sono tenuti da Carlo Carbone, secondo alle- campo del “Rudis Club” è stata la “palestra” IN ERBAnatore della B2 Maschile, e Manuela Montinari, di studenti di prima e seconda media dell’I- Dall’alto,istruttrice di minivolley e dei settori giovanili da tà incontrate. Memori di ciò, quest’anno abbiamo Clara Farina stituto comprensivo Polo 1 di Casarano. I ra-ormai 6 anni, nel corso dei quali è sempre riuscita deciso di mettere in cima alla lista dei nostri im- e Stefania gazzi, infatti, al posto della solita ginnastica, Crudo; Simo-a classificarsi nei primi tre posti dei campionati pegni anche quello di strutturare nel migliore dei decisero di investire nel golf le proprie ore ne Crudo eprovinciali disputati. modi il settore giovanile. Costantino Del resto, il vivaio è fondamentale per qual- curriculari di Educazione fisica del mercoledì La scelta degli allenatori, Carlo Carbone e venerdì. Un’esperienza positiva che si spe- Rocca; unasiasi società che affronta il presente con serietà e Manuela Montinari, è il chiaro segnale di un foto di gruppoe convinzione, senza trascurare di gettare le basi ra possa essere ripetuta con altre scuole. con premia- progetto basato su professionalità e continuità». Per avere informazioni più dettagliate sul zione;per un solido futuro. «Lo scorso anno, tra moltedifficoltà ed in ritardo, abbiamo iniziato a lavo- I corsi si tengono nella struttura tensostatica di club della provinciale Casarano-Taviano ba- qui accanto, contrada Pietra Bianca. Le iscrizioni sono sem- Mauriziorare con i piccoli e presto – spiega il presidente sterà collegarsi al sito www.rudisgolf.it. ES Farinadella Filanto volley, Enza Ratta - il loro entusia- pre aperte. Per informazioni telefonare al numerosmo ci ha fatto dimenticare le fatiche e le difficol- 338 3632496. AN
    • NUMERI UTILI TAVIANO Carabinieri: 0833 912300 Guardia medica: 0833 912306 Siamo Polizia municipale: 0833912305; cresciuti Protezione civile: 0833 911472; in appena Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0833 916223 tre mesi fax 914365; Consultorio: 0833 914187 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 22Approvati due progetti dal ministero delle Politiche agricole; “Netflor” è al primo posto Fine estateAnche i fiori vanno in Rete Grazie a tutti il saluto del ComuneUn portale farà incontrare domanda e offerta. Certificati per i prodotti enti promotori, oltre a Mercaflor e Mercato di Leverano, anche di Ucflor (Ente coordinatore), Università degli studi di Tori- no e Napoli, Associazione na- zionale piante e fiori d’Italia, Consorzio fiori tipici del Lago Maggiore e Associazione nazio- nale commercio ed esportazione C’era tanta gente alla fiori. L’obiettivo del progetto è “Festa dei ringraziamenti” connettere le produzioni flori- che l’Amministrazione di cole italiane attraverso la speri- Taviano ha tenuto in piazza mentazione di una rete virtuale, San Martino, sabato 17 set- una sorta di network, in grado di tembre, a conclusione delle far incontrare domanda e offer- manifestazioni estive alla ta su un portale completamente marina di Mancaversa. La dedicato, incrementando così serata è stata un tripudio di gli scambi commerciali tra ope- applausi per tutti coloro che ratori di regioni diverse e dando si sono prodigati ad animare, maggiori opportunità a chi ven- con il proprio impegno, le de e a chi acquista. Si tratta di manifestazioni dell’estate. una vera e propria rivoluzione Tanta la musica e i momen-Il mercato dei fiori Varietà di fiori al Mercaflor per il settore: per la prima volta ti di divertimento, cabaret nella storia della floricoltura ita- e clown per i più piccoli e di Carlo Pasca liana i mercati floricoli si mette- tante risate con il cabaret esi- Mercaflor continua nella Pervenute ben 96 domande di partecipazione alle varie consulte cittadine ranno in rete. larante del gruppo “Scemi- “PROcertiFLOR” invece freddi”. Dal palco, il sindacoricerca di soluzioni per risolle-vare le sorti del settore florovi-vaistico. Insieme al mercato diLeverano e con l’impulso della Tanta voglia di contare e di esserci prevede la certificazione di pro- dotto e di processo per il fiore italiano al fine di valorizzare le Carlo Portaccio, ha tenuto a dire “Grazie a tutti”, agli sponsor, agli assessori e con- Sono in fase di completa- ni) i componenti da nominare tieri, nonché la creazione di eccellenze florovivaistiche ita- siglieri, agli operai e tecnici.camera di Commercio di Lec- mento le pratiche burocratiche sono complessivamente 18. E un Osservatorio permanente liane dei vari territori. L’obietti- Sono state ricordate tuttece, Mercaflor ha presentato due per la nomina delle consulte così, l’assessore alla Parteci- socio – sanitario. Tutto ancora vo è creare un sistema di promo- le tappe che hanno costel-progetti al ministero delle Poli- cittadine del Comune di Ta- pazione democratica e popo- in movimento, quindi, ma tra- zione del prodotto fiore italiano, lato l’estate a Mancaversa.tiche agricole alimentari e fore- viano. Le domande pervenute, lare e vice sindaco, Giuseppe spare chiaramente l’obiettivo attraverso la certificazione di «Anche con pochi soldi –hastali concorrendo alla ripartizio- la cui presentazione andava Tanisi, annuncia che porterà di fondo che l’Amministra- prodotto e di processo, per ag- chiosato il primo cittadinone di un contributo di un milione consegnata entro il 10 agosto «la questione al prossimo zione Portaccio vuole portare gredire i mercati internazionali. – siamo riusciti a presentaredi euro concesso per sviluppare scorso, sono ben 96, con 73 Consiglio comunale per ten- avanti: partecipazione, condi- Il presidente della Camera di un cartellone di manifesta-e valorizzare la filiera del settore soggetti diversi, designati da tare, con il contributo di tutti visione e coinvolgimento de- Commercio di Lecce, Alfredo zioni che hanno degnamenteflorovivaistico. 17 sodalizi. i consiglieri, di trovare azioni mocratico e popolare. Prete, ha espresso viva soddi- figurato.Perciò mi sento di Grande successo ha ri- La massiccia richiesta di condivise che ci consentano di Infine, sono stati rinno- sfazione per il risultato ottenuto: ringraziare tutti gli assessoriscosso il progetto denomina- adesione rappresenta al tempo utilizzare al massimo queste vati gli organi della consulta «Su 26 progetti, il nostro proget- che hanno dato una parte delto “NETflor”, classificatosi al stesso un problema, sia pur di importanti risorse e inserire tecnica per l’Urbanistica e to ha ottenuto il punteggio più loro tempo per le manifesta-primo posto nella graduatoria semplice soluzione, per l’Am- il maggior numero possibile l’Assetto del territorio. I nuovi alto. Ha vinto la consapevolez- zioni, coordinate dal delega-finale dei progetti di ricerca, ministrazione comunale. In- di membri in rappresentanza membri sono: Tullio Parata, za che occorre fare sistema per to Antonino Manni». Sonosviluppo e valorizzazione del- fatti, per tutte e sei le consulte delle associazioni». Gabriella Serrangeli, Anna l’innovazione del settore, per la stati ricordati, perciò, “Santila qualità e dell’innovazione di cittadine (Economia e lavoro, È possibile anche l’istitu- Briganti, Massimo Mostic- commercializzazione a livello Canti”, “Salento Flowers”,processo. Al quarto posto l’altro Ambiente e qualità della vita, zione di nuove consulte come, chio, Francesco Longo e Sil- nazionale dei prodotti. È l’uni- lo spettacolo dell’Orchestraprogetto targato Salento, “PRO- Cultura turismo e sport, Pari ad esempio, quella sull’Ordi- via Tunno. ca via per uscire dalla profonda della Provincia e il torneo dicertiFLOR”. opportunità, Giovani, Anzia- ne pubblico e quella dei Quar- CAP crisi del settore florovivaistico». calcetto». “NETflor”può contare, tra gli RPScomparso a 54 anni Marco Miggiano, agronomo e direttore di Mercaflor LE IMPRESE RINGRAZIANOUna vita per la floricoltura Con la morte dell’agronomo Marco Miggiano, Miggiano era entrato giovanissimo, nel consi- Voglio ringraziare il gior- nale “Piazzasalento” per il riscontro avuto dalla pubbli-avvenuta domenica 11 settembre al Policlinico di glio direttivo di Mercaflor, la società che gestisce cità redazionale comparsa sulPavia, dov’era ricoverato da circa un anno per una il mercato floricolo di Taviano, assumendone, poi, numero 17. Il messaggio cheneoplasia al sangue, se ne va un pezzo di storia della nel 2002, la carica di direttore. Attualmente era im- la “Provenzano costruzioni”floricoltura tavianese e salentina. Marco Miggiano pegnato alla fusione dei due poli floricoli, quelli di ha inviato, ha colto nel segno,era infatti il direttore del mercato floricolo di Tavia- Taviano e di Leverano, per creare un’unica entitàno, mercato che tanto lustro ha dato alla cittadina e, dunque, essere in grado di lavorare meglio sui sia per i contenuti in essasalentina nell’ultimo mezzo secolo, da ricevere mercati internazionali. Aveva saputo ritagliarsi uno perfettamente rispecchiati chedalla presidenza della Repubblica l’ap- spazio anche nell’ambito dei maggiori organismi di per i riscontri avuti.pellativo di “Città dei fiori”.Già il padre settore a livello nazionale, dai poli flo- Infatti, non solo è giunto “adi Marco, Remo Miggiano, era fra i pio- ricoli di Terlizzi, nel barese, e di Pescia, in Toscana e quello di Sanremo, in Li- destinazione” il concetto dellanieri della nascita della floricoltura neipaesi salentini dell’arco jonico, Taviano, guria. Attiva, poi, la sua collaborazione differenza tra appartamentoAlezio Racale Alliste Melissano eAlezio, Racale, Alliste, con l’università del Salento per lo sfrut- di serie e casa personalizzata,Felline, intorno agli anni ’50 del secolo tamento delle energie alternative in am- con caratteristiche che la fan-scorso. Costoro erano riusciti a cambia- bito agricolo e per la ricerca su nuove specie floricole. Netta la sua posizione no diventare la propria casa,re il volto all’agricoltura della zona, vo-candola alla coltivazione dei fiori, come nello sfruttamento delle energie alter- ma le chiamate ed i contattiavevano imparato a fare lavorando a native: con i costi alle stelle la strada da riscontrati dopo questa pub-Sanremo. Sorsero le prime serre di garo- sfruttare era quella del sole. I pannelli blicazione, con apprezzamentifani e poi le rose e le gerbere che cresce- fotovoltaici posti sui tetti delle serre erano l’alternativa del futuro prossimo. sulla flessibilità delle abitazio-vano in misura eccezionale dato il climamite e la vicinanza del mare Jonio. Marco aveva La notizia della sua morte, a 54 anni, ha lasciato ni in base ai desideri delle per-ereditato l’amore e la passione per la floricoltura, nell’incredulità tutta la comunità tavianese, che lo sone, mi fanno dire che “Piaz-cui aveva dedicato i suoi studi. Divenuto agronomo, amava e lo apprezzava per le sue idee. Era una per- zasalento” è un ottimo mezzoaveva saputo traghettare la floricoltura salentina nel sona competente e preparata e amava molto la sua terra. Era spesso ironico, ed era un uomo che non si per sostenere le iniziative dellemondo globalizzato del terzo millennio, sfruttandole energie alternative e aprendo la strada ai pannelli prendeva mai troppo sul serio. Sapeva perfettamen- imprese di questo territorio.fotovoltaici sulle serre floricole, per azzerarne i costi te che ci sono cose molto più importanti di tutti noi.energetici. RP Antonio Provenzano
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Taviano ALBANDOLABANDA danza”Ballando sotto le stelle”. Il dipartimento della Gioventù – pre- 23 CONTINUA A SUONARE gruppo ‘Albandolabanda’ di cui sidenza del Consiglio dei Ministri e I ventisei musicisti del progetto fanno parte due giovani di Taviano dall’Anci, finalizzato a “promuovere Albandolabanda si sono esibiti nei (Andrea De Blasi e Diego Palma) è l’integrazione sociale dei giovani giorni scorsi a Galugnano in occa- vincitore del programma “Giovani mediante la formazione di orchestre sione della rassegna di musica e energie in Comune” promosso dal e bande musicali giovanili”. UNA FIERA ANTICHISSIMARaffica di progetti comunali mirati ad ottenere fondi europei per realizzarli I riti di devozione si alternanno a quelli della tradizionale fieraPer fortuna ci sono i Pon Tutti i Comuni, grandi epiccoli, di destra o di sinistra, anord o a sud, sono da un po’ ditempo in grandissime difficoltàa causa della crisi generalizzatae della drastica riduzione dei fi-nanziamenti statali. Si è conclusa A farne le spese, spesso,sono le opere pubbliche che ri- la fiera-mercatomangono sulla carta e sugli al-legati ai bilanci di previsione e, della Madonnaa volte, anche i servizi essenziali del Miracoloper i cittadini. Per fortuna viene in aiutol’Europa con la proposta di unaserie di fondi strutturali, alcunidei quali passano attraverso la Devozione ma ancheRegione per il cofinanziamen-to. E’ questa ormai l’unica an-cora di salvezza, per enti localimaanche per le imprese che par- Mancaversa, previsto un sistema di videosorveglianza Da fare la strada d’accesso alla pista di atletica “mennule bbrustulute” cate. Lì si potrebbero realizza- atletica, in contrada “Serrazzite” Senso cristiano e spiritotecipano alle gare per acquisire re un’area per il parcheggio di a Taviano, magari facendo pro- pragmatico, devozione e de-lavori pubblici. Non c’è quindi da meravi- Da “Sicurezza camper e caravan, indispensa- bile nei mesi estivi, o potrebbe seguire via Giovanni Paolo II° realizzando anche parcheggi a siderio di festeggiare si me- scolano nella fiera-mercatogliarsi se l’impegno dei Comuniè rivolto soprattutto ad intercet- e sviluppo” sorgere un’area a verde attrez- servizio della stessa, una rete di della Madonna del miracolo, zato. pubblica illuminazione, acque- una delle fiere-mercato piùtare questi finanziamenti chepermetteranno nel prossimo si attendono «Con un altro finanziamen- dotto e fognatura». antiche, che si è svolta a Ta-futuro di completare opere già notevoli aiuti to – continua il sindaco - si po- trebbe finalmente realizzare la Per gli amanti del calcio, potrebbe essere arrivato il mo- viano venerdì 16 settembre. Da un lato, dunque, l’amoreiniziate o di programmarne dinuove. strada di accesso alla pista di mento della realizzazione di un e la devozione per la Vergine, da È anche il caso del Comune sogno: migliorare l’area del sempre molto vivo nella comu-di Taviano che attraverso il fi- nità tavianese, dall’altra l’idea di campo sportivo cittadino “Sannanziamento di alcuni progetti festeggiare dopo il miracolo av- Giuseppe” sulla via per Racalerenderà più vivibile la città e lamarina di Mancaversa. L’obiet-tivo sono i Pon. «Attualmente siamo im- Via San Lazzaro con la sistemazione dell’area di gioco in erbetta sintetica e l’ade- guamento di spogliatoi e servizi. venuto nel 1894 per una malat- tia virulenta che aveva falcidiato centinaia e centinaia di tavianesi. La fiera-mercato deve lapegnati – dice il sindaco CarloPortaccio - con una serie di PonFesr denominati “Sicurezza per definiti i confini È chiaro che tutte queste in- frastrutture avranno anche una ricaduta sociale perché aumen- sua importanza anche al perio- do perché si posiziona alla fine dell’estate e anticipa l’autunno oculatamente, le proprie spese. Oggi la fiera ha perso un po’ del suo fascino antico. Peròlo sviluppo” che abbiamo posto L’Amministrazione comunale ha provveduto a de- teranno i centri di aggregazione con gli importanti appuntamenti si continua a mangiare la “sca-in essere quest’estate, in colla- nominare, con un unico nome, tutta la strada che porta in giovanile. della vendemmia e della raccol- pece” e soprattutto a gustare leborazione con i nostri dirigenti e contrada “Moniceddha”, che da adesso in poi si chiamerà, Il Comune, da parte sua, ta delle olive. La fiera, infatti, “mennule bbrustulute” o il tor-che abbisognano esclusivamen- solamente, via San Lazzaro. Saranno contenti tutti coloro è impegnato a realizzare due è l’occasione per rinnovare il rone e i dolcetti di mandorle.te di un finanziamento regiona- che hanno l’abitazione su questa strada che per un tratto si rondò: uno sulla provinciale per guardaroba ma anche per com- La sagra della “mennula bbru-le». chiamava San Lazzaro e per un altro tratto diventava via Casarano all’altezza della stra- prare tutti quegli attrezzi agricoli stuluta”, giunta quest’anno alla Si tratta di opere che risul- Moniceddha. Per molti cittadini non ci sarà bisogno di cam- da per via Matino dopo il di- Matino, che serviranno per la campagna. sua X^ edizione si è svolta intano necessarie e urgenti anche biare, anagraficamente, il proprio domicilio in quanto ora la stributore di benzina, e un altro Almeno anticamente la fiera era piazzetta don Luigi Antonazzo,per garantire la sicurezza dei cit- sulla via per Gallipoli. Inoltre molto sentita e, soprattutto, atte- proprio di fronte al Convento. strada ha un’unica denominazione. Dall’Ufficio tecnico sitadini come quella che riguarda sarà costruito un cavalca ferro- sa dai contadini che erano l’uni- I mastri pasticceri di Taviano, precisa: «Abbiamo provveduto, con un adeguamento viario ca risorsa della società paesana.un sistema di video sorveglianza Racale Alliste e Melissano Racale, d’ufficio, a sistemare la definizione di tutta la via San Laz- via per andare a Mancaversa. La fiera si svolgeva da mat-presso la marina di Mancaversa hanno offerto e fatto gustare zaro che prima aveva due denominazioni, per venire incon- Senza contare l’impegno per tina a sera inoltrata e le spartane dolcetti preparati con le man-che d’inverno è abitata da 90 nu-clei familiari. tro alle esigenze di molte famiglie che avevano difficoltà a Mercaflor. Con un finanziamen- bancarelle erano illuminate dal- dorle e proposti in vario modo. Alcune zone che risultano dimostrare di avere il domicilio in via San Lazzaro quando, to, infatti, di 700mila euro sarà le lampade a petrolio. I commer- È andato a ruba soprattutto ilin stato di degrado e di abban- magari, erano stati registrati all’anagrafe come domicilia- realizzato un impianto fotovol- cianti arrivavano con le proprie torrone preparato all’istante condono come il triangolo tra Viale ti in via Moniceddha. Il postino stesso aveva difficoltà nel taico da installare sui tetti del mercanzie a dorso di mulo. Tut- le mandorle tostate e lo zuc-Magna Grecia, via Cristoforo consegnare la posta a più componenti di uno stesso gruppo mercato con innegabili benefici te le stradine, intorno al santua- chero caramellato. Una delizia,Colombo e Corso Viareggio familiare che pure abita sullo stesso asse viario» sia economici sia ambientali. rio del Convento, erano invase insomma, da leccarsi i baffi.verranno recuperate e riqualifi- RP dalle famiglie che facevano, RP Periferie come discariche 4 ottobre, si festeggia va l’operazione pulizia la Madonna delle Rine Si svolgerà, domenica 4 ottobre, la celebrazione della Madon- na delle Rine, nell’omonimo rione di Taviano, sulla provinciale per Matino. A organizzare le manifestazioni l’associazione “Cultura e Salento” che da qualche anno ha riportato in vita, sempre nella pri- ma domenica di ottobre, l’antica fiera- mercato, con tanto bestiame anche, che si svolge intorno all’antica edicola rustica. La cappella, alta 1.85 m. e larga 2.25 m. è stata ricostruita e riconsegnata al popo- Allarme rifiuti alle periferie di Taviano o nelle varie località lo tavianese grazie alla passione dei soci dell’associazione, che han- rupestri, là dove c’è la macchia mediterranea. Quando finisce l’e- no intuito e colto i legami devozionali e spirituali degli abitanti del state la gente non trova di meglio che abbandonare rifiuti partico- quartiere ancora vivi nella memoria storica. All’interno dell’edicola, lari (mobili in disuso, frigoriferi vecchi e arrugginiti, materassi, inglobata in una struttura protettiva di carparo, domina l’immagine damigiane vuote, per non parlare dei residui di materiali inerti della Madonna con il Cristo morto tra le braccia e l’angelo, imma- di cantieri edili e quant’altro. «È una vera e propria corsa a chi gine dipinta da un anonimo artista di strada, forse un madonnaro. È sporca di più l’ambiente circostante – tuona severo l’assessore stata, poi, restaurata da un anziano pittore autodidatta e dilettante, all’ambiente Eliano Olive - ogni volta che noi dell’Amministra- per tutte, il problema, con una operazione pulizia alla grande e come nella più pura tradizione della cappella. Accanto all’immagine zione diamo mandato alla ditta Gial Plast di pulire nell’imme- con un maggiore controllo magari con un sistema di videosorve- è visibile l’epigrafe: “O trafitta, mia Signora, fa ch’io pianga teco diato hinterland tavianese, nel giro di qualche settimana tutto glianza, per scoraggiare quanti amano abbandonare i ifiuti dap- ogn’ora”. torna come prima. Ci sono un sacco di cartelli che avvertono la cittadinanza che per disfarsi dei rifiuti ingombranti o particolari pertutto. «Abbiamo intercettato un finanziamento europeo per il Chi abita nel quartiere sente particolarmente la festività e ognu- basta chiamare i vigili urbani o mettersi in contatto con l’ufficio monitoraggio ambientale del territorio comunale e rupestre, con no dà il suo contributo per la riuscita della festa. Alle prime luci Relazione con il pubblico del municipio di Taviano che ne orga- particolare riguardo dei siti oggetto di discariche abusive –conti- dell’alba si apre la fiera-mercato che si protrae, poi, per tutta la gior- nizzano il ritiro-prelievo davanti casa, nel giro di pochi giorni. A nua l’assessore - e contiamo di concretizzarlo a breve. È un pro- nata. Alle 17, proprio accanto all’edicola votiva, si terrà la popolare girare per Taviano, soprattutto sotto i cavalcavia o sulle stradi- getto ambizioso rivolto al controllo delle discariche abusive nel e tradizionale cuccagna con un palo conficcato per terra e unto di ne che portano in campagna, c’è da mettersi le mani nei capelli. nostro territorio ma affronta, pure, le problematiche dell’abban- grasso e sulla cui punta viene posta una bandiera, che darà diritto, a Naturalmente riceviamo le lamentele di coloro che abitano nelle dono dei cani. Il progetto prevede l’installazione di telecamere chi se ne impossesserà, a ritirare il premio degli organizzatori. Molti vicinanze di queste discariche abusive e non accettano di convi- collegate via ponte radio ad una centrale operativa che si occu- giovani si cimenteranno alla ricerca del premio finale. A seguire si vere con i rifiuti». perà di registrare i dati e renderli disponibili all’autorità giudizia- svolgerà la santa messa, proprio accanto all’edicola e infine musica L’assessorato all’Ambiente ha deciso di risolvere, una volta ria, quando fosse necessario» RP e sagra della salsiccia arrostita per tutti i gusti. Si festeggerà per tutta la notte, bevendo vino e ascoltando buona musica.
    • RACALE NUMERI UTILI In media Carabinieri: 0833 552727 40mila Guardia medica: 0833 552776 copie Municipio: 0833 270320 Polizia municipale: concentrate 0833 553316 in questa Protezione civile: 0833 583999 area ionico Ufficio postale: 0833 585001 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 24 salentina Una doccia? Non sempre conviene Un trentenne nigeriano si rinfresca dopo il furto e viene preso Non ha resistito alla tentazione di farsi una ottemperato. abitazioni vicine arraffando qua e là qualche in- bella doccia per trovare sollievo all’umidità de- L’uomo aveva preso di mira, verso le 17,30, dumento, una maglietta e un pantalone, per la gli ultimi giorni oggettivamente davvero insop- un’abitazione ubicata tra via Gioberti e via Eu- precisione. Ma non le scarpe poiché scalzo ha portabile. ropa credendo che in quel momento fosse di- proseguito la sua corsa dopo essere stato abile a Ma, probabilmente, fosse entrato in quella sabitata ovvero che i residenti si trovassero al sgattaiolare tra le abitazioni nonostante venisse casa e ne fosse uscito giusto il tempo di arraf- mare. Ha forzato una porta-finestra posta sul avvistato più di una volta. In alto, la caserma fare qualcosa di valore, l’avrebbe fatta franca. retro sfondando il vetro antiscasso ed è entrato. Le sue generalità, intanto, erano ormai note dei carabinieri di Racale. Inhontu Invece, quella doccia ha ritardato il suo piano A questo punto, invece di badare al sodo, perché nella casa in cui intendeva rubare, aveva Lucky, tradito dal consentendo l’arrivo del proprietario che lo ha si è concesso una fresca divagazione infilan- lasciato tutti i propri effetti personali. La fuga è caldo asfissiante di costretto a fuggire mezzo nudo tra i giardini dosi sotto la doccia. Proprio in quei minuti, il durata poco: carabinieri e vigili urbani lo hanno questi giorni e dal vicini. proprietario 50enne dell’abitazione è rientrato beccato su via Marina ad Alliste mentre cercava desiderio di trovare Ad arrestarlo in flagranza di reato per tan- assieme alla moglie ed ha notato subito l’in- un passaggio a qualche automobilista. Ovvia- un po’ di refrigerio. Una doccia nell’ap- to furto sono stati i carabinieri della stazione di desiderata presenza. Ha cercato di bloccare mente, scalzo e con addosso gli indumenti non partamento, dove Racale diretti dal luogotenente Riccardo Miner- “l’ospite” che nel frattempo girovagava con un certo della sua misura. era entrato per ba in collaborazione con gli agenti della Polizia asciugamano che gli copriva a malapena le par- Per lui sono così scattate le manette e di rubare, l’ha tradito. municipale di Alliste Alliste. ti intime. conseguenza è stato trasferito presso il carcere Inutile la corsa Si tratta di Inhontu Lucky, 30enne di nazio- Intanto i carabinieri erano stati avvisati dai circondariale di Borgo San Nicola a Lecce. mezzo nudo nelle campagne nalità nigeriana sul quale gravava già un prov- vicini. L’improvvido africano è riuscito però vedimento di espulsione al quale non aveva a divincolarsi ed a fuggire tra i giardini delle APCon un finanziamento di 715mila euro piazza della Vittoria cambierà aspetto con un sospiro di sollievo dell’ambiente di Attilio Palma Finanziati 715mila euro perla rigenerazione ambientale diTorre Suda. La torre costieracome elemento di riconosci-bilità e riferimento territoriale.In relazione al documento pro-grammatico preliminare per la Un bel giardino con vista mare gono la sintassi dell’intervento in modo da assicurare il man-rigenerazione urbana e territo- tenimento di ampie e profonderiale della “Città policentrica aperture visuali, con particolarejonico-salentina”, il Comune di riferimento alla torre costiera eRacale ha ottenuto l’importante al mare».finanziamento per la rigenera- Infine, il sindaco Massimozione ambientale di piazza della Basurto: «Il finanziamento inVittoria nella marina. L’inter- oggetto è frutto di un lavoro divento individua nella Torre co- squadra tra Ufficio tecnico, am-stiera l’elemento di riconosci- ministratori e progettisti, chebilità e riferimento territoriale, ha visto la condivisione di unmira alla integrale pedonaliz- percorso comune, con altri entizazione dell’area, attraverso all’interno della Città policen-lo smantellamento delle strade trica. Ciò ha reso necessario loasfaltate esistenti e alla ridefi- sviluppo di una nuova gover-nizione funzionale e morfologi- Come sarà la zona che circonda la Torre nance che chiede ai cittadini unaca degli spazi aperti attraverso partecipazione attiva e ai piccolila realizzazione di una grande zionale di un progetto generale poranea il modello della “piazza Comuni di lavorare insieme perpiazza sul mare. teso a riconoscere e ripensare il mediterranea” di un sud assola- lo sviluppo integrato del proprio L’assessore all’Urbanistica, valore patrimoniale delle inva- to dove il sistema vegetaziona- territorio. L’intervento è tantoFrancesco Cimino, ritiene che rianti strutturali che connotano le svolge un significativo ruolo più importante e significativo«oggi, Torre Suda, si presen- l’unicità identitaria dei luoghi al bioclimatico e relazionale. Pre- se si tiene conto delle difficol-ti rispetto al passato come una fine di garantire il mantenimen- vede l’apertura del cono visuale tà finanziarie in cui versano iMarina a prevalente vocazione to e la riproducibilità nel tem- sulla torre costiera, posta in asse nostri Comuni. Pertanto, la ca-residenziale e turistica. L’area, po del paesaggio costiero. Nel con l’ingresso principale alla pacità di intercettare i finanzia-in concessione al Comune di progetto stralcio, l’immagine “Piazza”, rappresentando l’ele- menti pubblici regionali assumeRacale, ricade in zona demania- interpretativa proposta è quella mento focale rispetto al quale un’importanza strategica per farle ed è tipizzata come zona F3 di un “giardino mediterraneo tutto si rapporta. «Esso mira a fronte alle esigenze e aspettati-“spazi pubblici attrezzati a parco costiero” come nuovo modello salvaguardare e valorizzare le ve dei cittadini, e alla necessitàper il gioco e per lo sport”, sotto- di spazio relazionale». relazioni visuali tra i grandi oriz- di ri-pensare insieme le sorti diposta a vincolo paesaggistico ex Errico chiarisce che l’inter- zonti e i fulcri visivi, distribuen- un territorio che esprime enormilegge 1497/1939. L’intervento vento rievoca in chiave contem- do gli elementi che compon- potenzialità»”. La Torre com’è oggi. Il progetto finanziato dalla “Città policentrica”finanziato assume un significatostrategico per il futuro sviluppodi Torre Suda poiché consenti- Il Gruppo di azione locale “Serre salentine” alla 75° Fiera del Levanterà la realizzazione di un luogopubblico rinnovato, capace direstituire nuovi spazi per la so-cializzazione dei cittadini». Informazione della Fiera di informare delle attività finalizza- te allo sviluppo locale, per favorire e rafforzare la permanenza nel mondo agricolo e rurale dei numerosi operatori del settore, strategia che avrà Daniele Errico, paesaggistae capogruppo Atp “lab011” ,parla della marina di Torre Sudacome «tipico avamposto co- e promozione delle ricadute positive per le imprese e creerà nuove opportunità di lavoro. Sono stati prorogati, allestiero, rappresenta uno dei tantiaggregati urbani con un mo-dello che si ripete lungo la co- prorogati i bandi ore 12 del 30 settembre, i bandi per l’erogazione di fi- nanziamenti in conto capitale destinati alle seguenti tipo-sta sud occidentale del Salento. Il Gruppo di azione locale “Serre salentine”In questo paesaggio, il sistema logie di interventi: Misura (foto sede) ha partecipato alla 75° Fiera del Le- 3.1.1. “Diversificazione indi torri costiere rappresenta un vante di Bari. Insieme ad altri ventiquattro Galimportante valore patrimoniale, attività non agricole”: “Servi- di Puglia, il Gruppo di azione locale “Serre Sa- zi educativi e didattici – Mas-spesso unico elemento di rico- lentine” - formato dai Comuni di Alezio Alli- Alezio,noscibilità intorno a cui sono seria didattica” (Azione 2) ecresciute le marine. Il progetto ste Casarano Collepasso, Galatone, Gallipoli ste, Casarano, Gallipoli, “Servizi socio sanitari – Fat-adotta una strategia tesa a far Matino Melissano Neviano, Parabita Raca- Matino, Melissano, Parabita, toria sociale” (Azione 3). Misura 3.1.3. “Incenti-assumere all’intervento un ruolo le, Sannicola Taviano e Tuglie – è stato pre- Sannicola, vazione di attività turistiche”: “Commercializza-“starter” nei confronti di un più sente in Agrimed, il 5° Salone della promozione zione e promozione dell’offerta turistica rurale”ampio piano di riqualificazione agroalimentare delle Regioni. (Azione 4) e “Creazione di strutture di piccoladel paesaggio costiero locale: Il Gruppo di azione locale “Serre Salentine”, ricettività” (Azione 5)l’intervento proposto, infatti, presieduto da Salvatore D’Argento e diretto da Per maggiori informazioni www.galserresa-rappresenta il primo stralcio fun- Alessia Ferreri, ha avuto la possibilità nel corso lentine.it oppure chiamare lo 0833-558786.
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Racale “APE-GABRIELE TOMA” con la presidente Santantonio) si che saranno operativi al’interno dei 25 RIPRENDE LE ATTIVITA’ preannuncia ricco di iniziative e di locali di piazza Beltrano 33. Si ripro- Corsi, visite gratuite e tante attività sorprese. Ci sarà la possibilità di sot- porrà il corso di fotografia, e poi corsi ludico-ricreative. Il nuovo anno, toporsi a delle visite gratuite per la di tamburello, pizzica, danza del per l’associazione “Ape - Gabriele prevenzione dei tumori al seno, gra- ventre e meditativa, ecc. Informa- Toma” di Racale, (nella foto Toma zie ai volontari della Lilt di Casarano zioni: info@apegabrieletoma.org. Sulla costa acrobazie della Pattuglia tricolore e non solo “Frecce” da sballo Quando sono comparse all’improvviso, alle spalle delle migliaia di persone rivolte con lo l’esibizione di Torre Suda ha chiuso la stagione italiana; l’aspettano adesso altri cieli, il prossi- sguardo verso il mare, si sono prese la scena, con mo sarà quello di Malta. Non li avranno sentiti una scia tricolore lunga quattro chilometri. I mitici gli scrosci di applausi dopo esclamazioni di me- MB 339 made in Italy, compresa l’ultima versio- raviglia e fiati sospesi per le acrobazie che solo ne, non l’hanno mollata più, se non dopo un’altra professionalità e duttilità del mezzo consentono grande fumata bianca rossa e verde come saluto, di fare con grande e tranquillizzante disinvoltura. una trentina di minuti dopo le 17 di una domenica In chiusura la levità dei paramotoristi del gruppo da ricordare. Eppure le evoluzioni coreografiche Audace: uno zaino con dietro una grande elica che e delicate degli ultraleggeri dell’Aeroclub Vega; li spinge a 30 chilometri orari massimo, colorati, la potenza e la tecnologia dell’inglese Harrier ca- allegri e rilassanti, come tutta la manifestazione. pace di stare immobile sull’acqua come di sfrec- Soddisfatto il vicesindaco Francesco Cimino: ciare a 800 chilometri orari; i salvataggi simulati «L’idea di portare a Torre Suda e Mancaversa le con un elicottero del gruppo di Brindisi da 10mila Frecce Tricolori è nata per caso, una sera a cena chilogrammi eppure in grado di planare sul mare, con un amico. Ci abbiamo messo tutto l’impegno avevano affascinato non poco spettatori e curiosi possibile, perché non è affatto facile riuscirci. L’o- giunti da ogni parte e “sistemati” sotto pagliette ed biettivo che speriamo di aver raggiunto anche solo ombrelli per il caldissimo sole, lungo sei chilome- in piccola parte è l’avvio di una destagionalizza- tri di costa tra Mancaversa e Torre Suda. zione del turismo nel Salento. Un ringraziamento Ma la gente aspettava loro, i “magnifici dieci” al presedente Gabellone e agli amici dell’AeroNello scatto di Carlo Pasca la scia delle Frecce tricolori con sullo sfondo Gallipoli della Pattuglia acrobatica nazionale: la Pan con Club Lecce Vega». TANTA FOLLA MA BAR VUOTI Da sinistra i velivoli della Pan preparano una delle figure che compongono l’esibizione; i militari del Sar di Brindisi salutano col tricolore. Tantissima la gente con alcune lamentele: bar chiusi e banconi dei gelati vuoti. A destra il con- tributo al 150° dell’Unità d’Italia dei gruppo dei paramotori “Audace” che ha chiuso la manife- stazioneL’azienda ha L’Us Lecce lo preleva dalla “Montefiore”chiesto altri 10giorni permettersi a posto Da Racale alla A di Attilio Palma il sogno di Pirretti Un piccolo grande passo per Polveri e rumori “indige-sti” in una scuola a Racale. Per un piccolo promettente calcia-tale ragione, i carabinieri del tore. Il giovane Alessandro Pir-Nucleo operativo ecologico di retti (foto), 14enne centrocam-Lecce, diretti dal capitano Ni- pista originario di Racale, da quest’anno suderà e difenderàcola Candido, unitamente ai la maglia dell’Unione sportivacolleghi della locale stazione Lecce, che lo ha prelevato inguidati dal luogotenente Ric- estate dalla squadra con cui hacardo Minerba, hanno posto tirato i primi calci ad un pallone,sotto sequestro preventivo, nei l’Asd Montefiore di Gallipoli Gallipoli.giorni scorsi, due aree per com- Pirretti è “figlio d’arte” (suoplessivi duemila metri quadrati padre Salvatore ha per anni mili-utilizzati da un’azienda che si tato nelle categorie dilettantisti- Dopo le denunce dei genitori, sono stati i Noe a intervenireoccupa della commercializza- che pugliesi, ed oltre ad esserezione di materiali per l’edilizia. uno degli attaccanti di una delle Polveri a scuolaLe ipotesi di reato contestate al due squadre amatoriali di Me-legale rappresentante della dit- lissano gli “Amici dello Sport”, lissano,ta sono emissioni in atmosfe- è anche l’allenatore dell’Asd Enzo Giumentaro, ha stravintora di polveri non autorizzate e Melissano che milita in Seconda il proprio girone nella categoriagetto pericoloso di cose. Dopo Categoria). Giovanissimi, classificando-i primi cinque giorni di tempo, Agisce da centrale di cen- si seconda a livello regionale,il titolare ha chiesto e ottenuto trocampo, un mediano dai pie- dopo aver perso per 1-0 la finale fabbrica chiusaun’ulteriore proroga di 10 giorni di buoni. Alessandro indossa la giocata a Monopoli in maggioallo scopo di presentare adegua- maglia numero 4 (talvolta anche contro la Polisportiva Andrien-ti progetti di adeguamento della la numero 8) ed è mancino puro- sis.struttura alla normativa vigen- sangue, anche in questo caso ha E come spesso succede, ol-te, altrimenti, i militari esegui- preso dal padre. tre al danno è arrivata anche laranno il sequestro coattivo. Gli Dispone di un buon tocco di beffa: squalifica per tre giornate,interventi sarebbero però già in stato sottoscritto da quaranta ge- cui la presenza di polveri inva- appurato che l’azienda rivende- palla, gioca a testa alta per os- a causa delle vibranti protestecorso. Tanto è stato disposto dal nitori di alunni che frequentano deva arredi scolastici e banchi va, all’ingrosso e al dettaglio, servare il piazzamento dei suoi indirizzate all’arbitro di gara, apubblico ministero dottor Negro le classi della Scuola materna oltre ad impedire la fruizione materiali per costruzioni edili, compagni e servirli con lanci partita conclusa.in rappresentanza dell’Autorità dell’Istituto comprensivo 2° del giardino della scuola. I re- impianti idrotermici, ferramen- lunghi o assist filtranti. Un cen- Adesso, la grande occasionegiudiziaria. Polo ubicate accanto ai depositi sidenti parlavano anche di dif- ta, vernici e sanitari attuando trocampista dotato di buona vi- si chiama Lecce, dove ritroverà Le indagini da parte dei ca- a cielo aperto. Tutti lamentava- ficoltà nell’areazione dei locali attività di manipolazione di sione di gioco e preciso nel tira- qualche “vecchio” compagno dirabinieri sono scattate nel 2010 no disagi relativi ai rumori e, delle abitazioni poiché preda di materiali pulvirulenti in assen- re le punizioni. Proprio come il squadra.in seguito, prima, a segnalazioni soprattutto, alle polveri disperse polveri soffuse e gas di scarico za della prevista autorizzazione suo idolo, Alessandro Del Piero. Una grande opportunità pertelefoniche da parte di alcune dell’aria. I genitori manifestava- provenienti dai mezzi che ope- alle emissioni. Ora, per poter L’annata sportiva appena crescere da calciatore e formarsifamiglie residenti nella zona a no la loro preoccupazione per la ravano sui terreni sequestrati. chiedere il dissequestro delle trascorsa è stata ricca di soddi- come uomo, sperando in un fu-cui sono poi seguiti una serie di salute dei propri figli costretti, a Da lì, sono scattate le indagini e aree, il proprietario dovrà met- sfazioni per il giovane racalino. turo luminoso.esposti. In particolare, uno era loro dire, a frequentare aule in i successivi accertamenti hanno tersi in regola. La sua ex squadra, allenata da MM
    • ALLISTE NUMERI UTILI In questa Carabinieri: piazza 0833 552727 Guardia medica: molto 0833 552776 Protezione Civile: frequentata 389 6815612 Comune: puoi fare 0833 902711 Polizia municipale: lincontro 0833 584337 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 26 che cercaviIl Rifugio alla manifestazione “Skills, cultura e creatività in canile” Immobili comunali Non li vuoleVita da cani? Ma è bella di Roberta Rahinò UNICO DEL LECCESE nessuno: asta deserta Non è certamente una “vita Mostra fotografi- Luigi Stamerra ca dei cani ospita- Un’asta senza “astanti”.da cani” quella condotta all’in- ti nel Rifugio, un Non si è tenuta la seduta pubbli-terno del Rifugio di Alliste eFelline, dagli ospiti a quattrozampe protagonisti, domenica modello di canile che ha aderito alla giornata na- Premiata ca, prevista per martedì 13 set- tembre, che avrebbe dovuto co- municare gli esiti della vendita11 settembre, di una giornatanazionale a porte aperte. La ma-nifestazione “Skills. Cultura e zionale a porte aperte. Numerosi i visitatori, soprat- tutto i bambini la pizzeria dei 28 immobili comunali. Nes- suna offerta, nessun acquirente. Per ora quei beni rimangono alcreatività in canile” ha avuto loscopo, infatti, di trasmettere unanuova idea di canile: non un luo- che hanno intera- gito con gli ospiti a quattro zampe di Stamerra loro posto e presto sarà ema- nato un altro avviso identico algo dove i cani vengono “depor- e in molti hanno primo, tranne che per un ribasso fatto richiesta La “migliore pizzeria del Sa- del 10 per cento degli importitati”, senza via d’uscita e senza di adozione. Il lento” abita a Mancaversa (ma-interazioni col mondo esterno, alla base dell’asta. Dovrebbe Rifugio è nato nel rina di Taviano Questo titolo Taviano).ma un centro di formazione a 2009 per preve- aggirarsi intorno a 1.444.500,00 onorifico è andato all’“Atelier euro (invece di 1.605.000,00) il360 gradi di cui beneficiano non nire il problema della pizza Capri ‘91” di Luigisolo gli animali ma anche i vi- del randagismo. nuovo valore complessivo dei In due anni sono Stamerra, residente a Racale ed beni di proprietà del Comune disitatori. stati adottati originario di Alliste. Unica rappresentante in pro- 120 cani Il premio è arrivato agli ini- Alliste. Ne fanno parte cinquevincia di Lecce, la struttura alli- zi di settembre, a conclusione suoli edificabili, diciassette ter-stina ha interpretato a suo modo di un lungo tour estivo con cui reni (nove ad Alliste ed otto adl’importante messaggio sotteso lontari e operatori capaci, come Guerrieri. In due anni sono sta- Ugento), quattro relitti stradali e Laudino Renna e Ivana Stamer- una commissione di docenti al-all’iniziativa che ha percorso ti adottati ben 120 cani. E tante berghieri “ha passato al setac- due fabbricati. Gli stabili all’asta ra, che si prendono amorevole richieste sono arrivate domeni-l’Italia da nord a sud. Lo ha fattocon una mostra fotografica dei Molti visitatori cura degli ospiti a quattro zam- ca, da parte dei genitori di quei cio” le varie pizzerie salentine: «Un premio che mi risulta tanto sono l’ex sede degli uffici sani- tari e della biblioteca comunale,cuccioli adottati e degli ospitidel Rifugio, cui è seguita una nella struttura pe. E lo fanno dal 2009, anno in cui è sorta la struttura, inserita bambini che per l’occasione avevano inventato un nuovo più gradito – spiega Stamerra in via Marangi, e l’ex deposito - in quanto arriva nello stesso automezzi sulla via per Felline.breve dimostrazione di quale e richieste all’interno di una politica di pre- venzione del randagismo per- gioco, l’“acchiappacane”: non volevano assolutamente andare anno in cui ricorre il ventennale Proprio la vendita delladebba essere il primo e più cor- dall’apertura. Era il 20 giugno vecchia rimessa non mette tut-retto approccio con gli amici a di adozione seguita dal Comune di Alliste via senza poter portare con sé 1991…». E per festeggiare, l’e- ti d’accordo: «Più volte, nellaquattro zampe. sotto la guida della responsabile uno dei nuovi e senz’altro fedeli sercizio che ora si trova su corso passata consiliatura - tuona Lu- Sorriso, Nuvola, Paco: sono di settore, l’ingegnere Luisella amici…a quattro zampe. Viareggio presto si trasferirà: igi Crespino, segretario dellasolo alcuni nomi degli anima- probabilmente sarà pronta per sezione cittadina di “Sinistrali in foto... e non. Sbucavano Natale la nuova sede più spazio- democratica” - ho esortato lafuori, infatti, non appena qual- sa, con circa 800 posti. Cambia maggioranza a prevedere uncuno apriva la porta delle loro lo scenario, ma non la sostanza. futuro centro direzionale, non“casette”. Eccoli, allora, salte- L’“Atelier della pizza Capri ‘91” escludendo nemmeno la pos-rellare qua e là con una vivacità continuerà ad essere “coniugatoincontenibile, sintomatica di un sibilità della costruzione, pro- con qualità”, come si legge alla prio lì, della “Cittadella deglialtrettanto irrefrenabile bisogno voce “stato civile” sulla gio-d’affetto. Lo si leggeva anche Alunni”, da collegare mediante cosa carta d’identità realizzatanei loro occhioni dolci, mentre da Stamerra per pubblicizzare sottopassaggio al vicino campoerano in braccio ai visitatori, ac- il suo locale. Una qualità che sportivo» Per Davide Stamer-corsi numerosi all’evento. Tan- può essere gustata da tutti, an- ra, consigliere d’opposizione ete, infatti, le famiglie che dome- che da chi soffre d’intolleranze segretario del Pd cittadino, lanica si sono aggirate all’interno alimentari. Stamerra, presidente vendita fa a pugni col program-della struttura, in contrada Santa dell’associazione pizzaioli pu- ma «faraonico» delle opere pub-Potenza a Felline, con sguardi gliesi e direttore della nazionale bliche da realizzare entro la finecuriosi e soprattutto sorpresi. italiana è campione acrobatico del mandato: «Ci auguriamo Lo stupore nasceva dal co- 2007; oscar della pizza 2007; che la vendita degli immobilistatare l’esistenza, sul territorio campione mondiale pizza a me- possa servire a riqualificare altriallistino, non solo di una strut- tro 2009. È docente al Professio- immobili comunali che versanotura idonea, ma anche di vo- nale alberghiero di Racale. RR in totale stato di abbandono» Sequestrate 130 scatole di grossi petardi Felline, proteste dei genitori per la Materna Un botto ‘magnum’ Caldo, scuola-forno Centotrenta scatole di pe- Aule quasi vuote alla scuola miglie. I bambini vanno e ven- tardi del tipo “magnum”…fuori materna di Felline. Colpa delle gono dal bagno ad asciugarsi stagione. Sono state rinvenute e temperature eccessive che per- il sudore, si sentono stanchi e sequestrate dalla Polizia munici- durano e costringono i bambini incapaci di seguire le attività di- pale di Alliste nella tarda matti- a restare a casa per evitare malo- dattiche». nata del 6 settembre durante un ri ed altri effetti indesiderati. La vicenda infervora non servizio di controllo del territo- D’altra parte, la struttura di solo i genitori dei baby alunni, rio. via Palermo non è attrezzata per ma anche il resto della popola- I vigili urbani erano intenti affrontare l’emergenza caldo, zione fellinese che si confronta ad aggirarsi tra le campagne al- come lamentano alcuni genitori: in un dibattito “caldo” su Face- listine quando, giunti in località «L’aria diventa irrespirabile in- book: «È assurdo… - commenta Santa Potenza, si sono accorti torno alle 11, quando si arrivano qualcuno -ma la scuola materna di alcuni scatoloni sospetti nelle a sfiorare i 40 gradi. La nostra ri- è davvero un inferno!». «E se la vicinanze di un trullo abbando- chiesta di alcuni climatizzatori, scuola iniziasse, come una vol- nato. indirizzata alla direzione scola- ta, il 1° ottobre?», è la proposta I loro dubbi erano fondati stica prima dell’estate, è rimasta di qualcun altro che incontra giacché, all’interno di quei con- inascoltata». E se le famiglie più molti favori. Uno fra tutti, quel- tenitori, è stato ritrovato mezzo agguerrite si sono “trincerate” lo della dirigente scolastica Fi- quintale di materiale esplosivo I petardi sequestrati in casa in forma di protesta, al- lomena Giannelli: «Purtroppo di produzione cinese. Gli agenti tre continuano a mandare i figli l’Amministrazione comunale hanno provveduto immediata- intendeva, poi al momento op- a scuola, ma minacciano che lo non può accollarsi la spesa dei mente al sequestro e ad infor- portuno, trasferirli in un luogo faranno ancora per poco se non condizionatori d’aria in un mo- mare l’autorità giudiziaria com- verranno presi seri provvedi- mento come questo, con la mag- petente. più sicuro. menti. gior parte dei plessi scolastici in Naturalmente si fanno varie È stato battuto sul tempo, La situazione d’allarme è ristrutturazione. Sperando che ipotesi: probabilmente i petardi, però, dai vigili di Alliste che han confermata anche dalle docenti: le temperature diminuiscano, rimasti inutilizzati in seguito ai concluso “col botto” l’operazio- «Siamo tutta la mattina in aula ho dato indicazione alle docen- festeggiamenti natalizi, erano ne. con le persiane abbassate e con ti perché si spostino in zone più stati portati lì da qualcuno che RR pochi ventilatori offerti dalle fa- fresche dell’istituto». RR
    • MELISSANO NUMERI UTILI Con Carabinieri: 0833 587171 un giornale Comune: 0833 586211 come questo fax 586244 Guardia medica: la tua proposta 0833/581163 Ufficio postale: arriva 0833 971711 Polizia municipale: a destinazione 0833 587982 22 settembre - 5 ottobre2011 Pag. 27 e ci rimane Maestri pizzaioli di tutta Italia il 2 ottobre al “Don Robbie” in una golosa e allegra competizione Capitale della pizza per un giorno Melissano sarà “Capitale l’Associazione pizzaioli pu- gode la sua frugoletta Laura: sue specialità è la pizza “La della pizza per un giorno”. Il gliesi, presieduta dall’allistino «Sarà un appuntamento impor- France”, con base di pomodoro gotha dei maestri pizzaioli ita- Luigi Stamerra e la Federazio- tante per far crescere Melissano e mozzarella fior di latte, pomo- liani, si ritroverà presso i locali ne italiana pizzaioli nel mondo. - spiega il pizzaiolo - che diver- dori tagliati a listarelle, rucola, della pizzeria “Don Robbie”, in Pezzuol ha imparato i se- rà il centro in cui si esibiranno olive nere, bresaola e l’imman- via Ferruccio Caputo, con ogni greti del mestiere, grazie agli maestri di fama internazionale. cabile tocco dello chef, che re- probabilità nella serata di saba- insegnamenti della madre, Oltre alle varie specialità di piz- sta un segreto. La “creazione” to 1° ottobre. Il principale orga- che gestiva una panetteria tra za - aggiunge - proporremo an- è dedicata ai colleghi francesi, nizzatore dell’evento è Robbie le Dolomiti bellunesi. Da qui che delle pietanze d’alto livello, che l’hanno invitato ad esibirsi Pezzuol, 38enne pizzaiolo d’o- anche la passione per la pizza servite in piatti di plastica. Con ai Campionati nazionali di piz- rigine campano-veneta, trasfe- acrobatica, che lo ha portato un duplice scopo: ottimizzare i za acrobatica, ad Eurodisney, ritosi nel Salento per lavoro e ad esibirsi in giro per il mondo, costi in tempo di crisi e far ca- nel novembre 2012. qui radicatosi per amore. Alla raccogliendo titoli e riconosci- pire al cliente che anche spen- Parte dei proventi della fe- realizzazione della festa del- menti. Adesso vive a Melissano dendo di meno, la qualità dei sta della pizza sarà devoluta in Robbie Pezzuol al campionato di pizza acrobatica di Messina la pizza contribuiranno anche dove ha messo su famiglia e si cibi resta elevata». Una delle beneficenza. MMIl Comune in corsa per accedere ai fondi europei da impiegare in energie rinnovabili e vivibilità «Il GonfaloneGuerra all’anidride carbonica lo compriamo di tasca nostra» “Sempre più tagli aiIl paese è l’unico della provincia; quattro gli altri pugliesi in gara comuni? Il Gonfalone lo compriamo di tasca no- stra…” Potrebbe essere questo il senso della deci- di Marco Montagna sione del sindaco di Me- lissano, Roberto Falconie- Il Comune di Melissano sarà ri, del vicesindaco Valeriauno dei cinque enti pugliesi a Marra e degli assessoriconcorrere per l’assegnazione di Giovanni Caputo, Cosi-fondi europei da utilizzare nelle mo Marino e Giuseppeenergie rinnovabili. Lo scorso Macrì, che dopo le recenti16 settembre a Roma, se n’èdiscusso nell’ambito di un ciclo proteste messe in atto dadi seminari sul Patto dei sindaci, tutti gli enti locali con-ossia il principale movimento tro il Governo centrale aeuropeo che vede coinvolte le causa delle continue sfol-autorità locali e regionali impe- Melissano si candida tite ai trasferimenti statali,gnate ad aumentare l’efficienza all’assegnazione di fondi hanno deciso di calarsi leenergetica e l’utilizzo di fonti europei da utilizzare nelle mani in tasca e pagare con energie rinnovabili: è uno il proprio denaro il nuovorinnovabili nei loro territori di dei cinque Comuni puglie-competenza. Era presente il pri- si in corsa. Sopra, Gonfalone. Costo, più dimo cittadino di Melissano, Ro- il sindaco Roberto Falco- mille euro.berto Falconieri. nieri nei giorni scorsi «Da diverso tempo si a Roma ad un seminario. era reso necessario dotare In particolare, presso il Accanto, la via per UgentoCentro congressi della Fiera il nostro ente di un nuovodi Roma, è stato organizzato il Gonfalone - spiega il pri-workshop “Towards sustainable sostenibilità umana. In parole in aree rurali o alla costruzione impegnata a raggiungere e supe- anche il progetto d’installazione mo cittadino Falconieri -,cities across the Mediterranean” povere, si tratta di opportunità di di piste ciclabili e di chioschi rare l’obiettivo europeo di ridu- di una pala eolica di 1Mw, sulla non tanto e non solo, per(Verso le città sostenibili nel Me- investimento sulle fonti di ener- pubblici alimentati da pannelli zione del 20% delle emissioni di strada provinciale per Ugento, motivi di giusto decoro,diterraneo), promosso dal mini- gia rinnovabili, tramite bandi fotovoltaici. CO2 entro il 2020. con un investimento di circa un pure presenti, poiché logo-stero dell’Ambiente nell’ambito europei destinati agli enti locali. Il Comune di Melissano ha In dettaglio, si procederà, milione e mezzo di euro. Que- rato e con il colori sbiaditidella campagna See (Energia I progetti presentati dagli aderito al Patto dei Sindaci (lan- tra l’altro, alla sostituzione delle sto progetto qualche tempo fa dal tempo, quanto perchéSostenibile per l’Europa) in Ita- enti, inquadrati nella campagna ciato nel 2008 dalla Commissio- lampade elettriche negli uffici scatenò le polemiche delle op- non corrispondente, ormailia. See, sono svariati. Si va dal “pe- ne europea ed aperto alle città pubblici, con lampade a rispar- posizioni per la mancanza - a da anni, alla configurazio- L’incontro è stato dedicato dibus”, ossia un pullman che europee di ogni dimensione) il mio energetico, o all’utilizzo di loro dire - di un “business plan”, ne di Melissano a “Città”ai possibili percorsi comuni tra cammina con la spinta dei pie- 6 ottobre del 2010 e intende se- energia fotovoltaica da pannelli ossia di un vero e proprio pro- mentre sul Gonfalone èi vari programmi comunitari, di dei ragazzi, all’incentivo per guire la strada della sostenibilità solari sui pubblici edifici. getto d’impresa, da parte del riportato “Comune”».incentrati sui diversi temi della la produzione di energia verde tracciata dall’organizzazione, In quest’ottica, s’inquadra Comune.Terminati i lavori per la raccolta delle acque piovane in via Martiri della Resistenza Sono stati ultimati i lavori dicollettamento delle acque pio-vane nei campi che costeggianovia Martiri della Resistenza. Ora la pioggia tamente campi e strade del cir- condario. A poco sono serviti i nuovi tombini di scolo, dato che gli alti bordi stradali non per- L’appalto, assegnato conbando datato novembre 2009,prevedeva la realizzazione di unsistema di raccolta dei reflui e dialcuni tronchi di fognatura bian- non fa più paura Cogeir, a sua volta, ha subappal- mettevano alle acque di defluire nei campi. L’asfalto, su via Mar- tiri della Resistenza, è stato più volte ritoccato, anche a causa degli smottamenti causati dalla tutto per via degli innumerevolica nel centro abitato. tato gli interventi di realizzazio- allagamenti stradali che si sono pioggia, che spesso apriva de- L’imponente opera è stata ne del cemento armato alla ditta verificati nella zona e che hanno gli squarci in piena carreggiata.realizzata nell’ambito dei Por Minutello Costruzioni srl di creato non pochi problemi sia ai Attualmente, non è omogeneoPuglia 2000-2006, ossia con Melissano e quelli di trivellazio- residenti, che al traffico automo- e necessiterebbe di essere resofondi strutturali europei, inte- ne del sottosuolo alla Idrogeo srl bilistico. uniforme.grati da finanziamenti concessi di Lecce. Il sistema di raccolta e L’arteria di via Martiri della Oltre alle acque di Melissa-dal ministero dell’Economia e canalizzazione delle acque pio- Resistenza porta direttamente no, l’impianto di canalizzazionedelle Finanze e dalla Regione vane è stato realizzato nell’arco alla Zona Industriale del pae- convoglierà anche quelle di Ra-Puglia. I lavori sono stati appal- di circa un anno, dall’aprile del se, passando per il cavalcavia cale e si allaccerà alle condottetati dal Comune di Melissano 2010 sino al maggio-giugno che costeggia la Polisportiva collegate al canale Raho di Ta-alla ditta Cogeir Costruzioni e scorso. “Cesare Pindinelli”. Essendo viano, che a sua volta affluisceGestione srl, con sede in San Un intervento atteso da una zona in pendenza, l’acqua nel canale dei Samari, a Galli-Vito dei Normanni, per un im- tempo e che nel tempo si è reso piovana scivolava verso il cen- poli.porto pari a 3.590.250 euro. La sempre più necessario, soprat- tro abitato, allagando comple- MM Lavori per il collettamento delle acque e contro gli allagamenti
    • Melissano 22 settembre - 5 ottobre 2011 GIUDIZIO IMMEDIATO sulla provinciale Torre San Giovanni- è difeso dagli avvocati Roberto Bray28 PER ANTONIO CORTESE Felline il giovane Gabriele De Giorgi. e Francesca Conte che, acquisiti gli Giudizio immediato, disposto dal L’udienza è fissata per il prossimo 15 atti, avranno quindici giorni di tem- pm Antonio Negro, per Antonio novembre. Antonio Cortese risultò po per fare richiesta di rito abbre- Cortese, il 33enne di Melissano che positivo al test tossicologico eseguito viato o patteggiamento. Il Tribunale il 12 giugno scorso travolse e uccise in ospedale dopo l’incidente. Cortese del Riesame ha negato i domiciliari. Schede contraffatte e sequestrate, sette indagati tra Racale e Melissano Videopoker col trucco e sua moglie Annarita De Lorenzis, che è socia della Play One, una società che opera nel setto- re dei videogiochi, tutti e due di Racale; Loren- zo Ferrari,socio della Play One; Matteo Cazzato e Donatello Rizzo di Melissano, il primo legale rappresentante della play One e il secondo titolare i furbi sotto inchiesta Le avvisaglie, già da tempo, c’erano proprio informatiche, capaci di farla franca e di imbro- della ditta “Microbet”, società accreditata presso i Monopoli di Stato per la produzione delle schede- gioco. Tutti devono rispondere del reato di “diffu- sione di apparecchiature, dispositivi o programmi informatici diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico e telematico”. tutte, evidenti non solo dalle quotidiane cronache gliare anche i Monopoli di Stato che controllano Il nodo della truffa è nelle schede clonate e di sequestri di videogiochi illegali ma anche da de- questi giochi. Lo dimostra la colossale truffa che contraffate che, apparentemente regolari, non sono nunce esplicite di madri e mogli senza più parole è stata scoperta nei giorni scorsi dal nucleo di po- collegate alla rete e quindi sfuggono ai controlli. di fronte a quella passione dilagante e senza freno lizia tributaria della Guardia di finanza agli ordini Alcune schede permettono anche di trasformare dei loro uomini per le “macchinette”. Famiglie in- del tenenete colonnello Vito Pulieri e del capitano macchinette regolarmente autorizzate in vero e tere rovinate, stipendi, e a volte pensioni, dilapida- Giuseppe Maniglio. Il risultato di questa operazio- proprio gioco d’azzardo e di controllare il flusso te in un fiat. Rimproveri, scongiuri, pianti, niente ne concentrata soprattutto tra Racale e Melissa- dei dati ai Monopoli. da fare, le macchinette ingoiano tutto. no, ma che ha interessato tutta la Puglia, è stato il Ancora i tecnici sono la lavoro per capire qual Tutto regolare e colpa solo della smodata feb- sequestro di un centinaio di schede risultate con- è la funzione dominante delle schede contraffatte. bre del gioco che è una droga da cui bisognerebbe traffatte, sette indagati, decine di esercizi pubblici Di certo c’è che una compagnia di malaffare ha curarsi? No, dietro le macchinette tutto un mon- passati al setaccio. frodato i Monopoli di Stato e ha fatto cadere nellaVideopoker sotto controllo do di furbi, esperti anche delle nuove tecnologie Le persone indagate sono: Silvano De Leone disperazione intere famiglie.Cresce la febbre del calcio amatoriale: Amici dello Sport e Melissano Azzurra disputeranno lo stesso torneo Acli di Marco Montagna C’è grande voglia di calcio aMelissano, soprattutto quest’an-no. Oltre alla rappresentativa Aria di derby e le schermaglieche milita nella Seconda catego-ria dilettantistica, è fervente l’at-tesa per le due squadre di calcioamatoriale, che incroceranno itacchetti nel torneo organizzatodall’Acli e che prenderà il viasabato 1° ottobre. Adesso è uf- si vedono giàficiale: Amici dello Sport e UsMelissano Azzurra daranno vitaad (almeno) due derby, essendoentrambe state inserite nel giro-ne centro-salentino. L’ultima occasio-ne per testare la ri- PROVEspettiva preparazione TECNICHEe il grado di affiata- A sinistramento tra compagni l’amichevole tra Amici- e magari cercare dello Sportdi carpire l’imposta- (in pettorinazione tattica dell’av- arancione)versario - si è veri- e Azzurra, (in magliaficata lo scorso 15 granata),settembre. Sull’erba disputata ilsintetica dello sta- 15 settem-dio comunale “Luigi bre a Racale e terminataBasurto” di Racale Racale, con un 4-1Amici dello Sport e per Azzurra.Azzurra hanno di- A destrasputato una partitella in altoamichevole, che ha un’amiche- vole Amatoririservato delle grosse Melissano.sorprese. Se saranno Sotto:confermate le pre- l’ingressomesse viste in campo del campo sportivoa Racale, quest’an-no gli appassionatisportivi melissanesi avranno diche divertirsi. Il risultato è sta- Piscopiello racconta il suo “Giro della Padania” 2 ottobre, la solidarietàto abbastanza eloquente, ma vacomunque preso con le pinze: èfinita 4-1 per Azzurra, che ha di-mostrato di essere più in palla epiù fresca atleticamente, almeno Ha suscitato vibranti po- lemiche la prima edizione del Giro di Padania, gara ciclisti- ca a tappe che si è corsa dal 6 al 10 settembre con «Il sogno è rosa» festeggia e si premiain quella occasione. Si sono vi- partenza da Paesana soprattutto gli atleti, nisti pagati per fare il nostro la- Anche quest’anno la Fidas soci che hanno effettuato alme-ste delle azioni di buona fattura (Cn) e arrivo finale a uno dei quali era il voro e i manifestanti dovevano “Fernando Rimo” di Melissa- no tre donazioni e le socie cheda ambo le parti. Montecchio Maggio- ciclista melissane- prendersela con gli organizza- no, organizza la consueta Festa hanno donato almeno due volte Sta ai rispettivi allenato- re (Vi). Una delle due se Fabio Piscopiello tori o con i politici o con chi ha del donatore, durante la quale associazioni sportive (foto): «Non ho mai autorizzato la corsa. Tra l’altro, nel periodo 1° ottobre 2010 - 30ri trovare gli assetti tattici per verranno consegnati i riconosci- settembre 2011, il pranzo sarà organizzatrici era la visto nulla di simile quasi tutti gli iscritti erano stra- menti ai soci che hanno tagliatoaffrontare la prima partita del “Monviso Venezia”, - spiega il portacolori nieri o centro-meridionali». offerto dall’associazione. Pertorneo. Saranno 28 le giornate il traguardo delle 7, 15, 30, 50 e i soci onorari e per coloro che presieduta dal sena- della “De Rosa Ce- Aspetto sportivo. La prima 75 donazioni di sangue. La ce-di campionato. Oltre agli Ami- tore della Lega Nord, ramica Flaminia - Ci stagione di Fabio da professio- hanno donato almeno una voltaci dello Sport e ad Azzurra, rimonia, prevista per domenica negli ultimi due anni (compresi Michelino Davico. hanno insultato, spu- nista volge al termine. 2 ottobre, si svolgerà presso laqueste saranno le altre avver- Nei cinque giorni di gara è tato, preso a schiaffi, urlandoci Il bilancio è incoraggiante: i bambini dai 2 ai 10 anni), lasarie delle due compagini me- sala ricevimenti del ristorante quota è di 17 euro. Per tutti gli successo il finimondo. La corsa “bastardi”, “infami”, “venduti” «Ho fatto poche gare ma le ho “Re dei re” di Surano. In mat-lissanesi: Amatori Otranto, Tnt è stata costellata dalle proteste - ed hanno tentato di boicottare terminate tutte, tra cui corse dif- tinata, sarà celebrata una Messa altri, la somma da versare saràPost Otranto, Amici Giallorossi in alcuni casi veri e propri atti di la corsa in tutti i modi, cospar- ficili come il Giro di Polonia o presso la chiesa di Gesù Reden- di 27 euro.Muro, Colorificio San Marco violenza e vandalismo - di colo- gendo l’asfalto d’olio, benzina, di Turchia. Sogno di partecipa- tore. L’animazione della festa è La Fidas continua a mie-Muro, Cocumola, Botrugno ro che disconoscono la Padania puntine da disegno o letame. re al prossimo Giro d’Italia. Le affidata alla compagnia teatrale tere soddisfazioni: la CoppaUnited 2010, Group 2003 Bo- come entità territoriale. Alcuni Alla fine, per fortuna, nessuno si speranze ci sono, vediamo come “I malfAttori” con Gianpaolo Disciplina, conquistata nel tor-trugno, Nuova Doria Botrugno, manifestanti esibivano sigle ri- è fatto del male»Un’esperienza andrà a finire». Ed è anche il Viva e soci. Le adesioni pos- neo provinciale di calcetto traProloco Maglie, Ac Giurdigna- conducibili ad entità politiche di traumatica, quindi, per l’atle- sogno di tutti gli sportivi melis- sono essere formalizzate pres- federazioni, 32 donazioni il 4no, Collepasso, All Sport Casa- sinistra. L’atto di accusa verso ta melissanese, che è riuscito a sanesi e salentini: veder vincere so la sede di via Leonardo Da settembre con cinque nuovi socirano e Amici Poggiardo 2007. Il gli organizzatori è l’aver “colo- terminare la gara evitando danni Piscopiello, magari in terra di Vinci, sino al 30 settembre, tutti affiliati. Il prossimo appunta-tempo delle schermaglie verbali rato” una manifestazione sporti- fisici. Secondo Piscopiello, pro- Padania. Sempre che la Padania i giorni dalle 19 alle 20.30. È mento con la solidarietà è perè finito, la parola passa al cam- va a scopo di mera propaganda testare contro i corridori è stato esista davvero. necessario portare con sé il tes- domenica 25 settembre, Palazzopo. politica. La protesta ha colpito un errore: «Noi siamo professio- MM serino di riconoscimento. Per i Santaloja, dalle 8.30 alle 11.30.
    • NUMERI UTILI TAURISANO Biblioteca: 0833 621964 Carabinieri: 0833 Inviaci 622010, 623535 Con- sultorio familiare: 0833 le tue foto 625967 Guardia medica: it 0833 622386 Municipio: a to. 0833 626411; Sito uffi- len ciale: www.comune.tauri- sa sano.le.it; E-mail: info@ za comune.taurisano.le.it iaz Polizia municipale: 0833 e@p 622014 Protezione civile: ion az 0833 623965 Ufficio postale 0833 626311 22 settembre - 5 ottobre 2011 Pag. 29 redDopo quaranta anni di insegnamento e ben 22 come dirigente scolastico della Media, è andato in pensione il preside Salvatore Erminio «Tante soddisfazioni, il saluto della terza mi ha commosso» Quarant’anni di onorato ser- vizio come insegnante. Preside avere già un po’ di nostalgia. Modificare le abitudini di vita, perso di qualità, diventando la “Cenerentola” dell’istruzione. «Ricorderò con il sorriso il saluto annuale degli alunni di da ventidue. Per venti lunghi dopo quarant’anni, sarà diffici- L’aspetto senz’altro più difficile terza media insieme alle tan- anni ha diretto la scuola media le». da gestire è stato quello relati- te soddisfazioni accumulate in di Taurisano. Quello appena tra- Com’è cambiata la scuola vo alla carenza di fondi. Anche questi anni, soprattutto in termi- scorso è stato l’ultimo anno da in questi anni? trovare le risorse per le spese in- ni di formazione d’eccellenza. I preside per Salvatore Erminio, In ventidue anni sono stato dispensabili è diventata impresa dirigenti di molti licei e istituti 64 anni. Una vita dedicata all’i- testimone di tanti cambiamenti ardua. Non solo esiguità di ri- superiori di Casarano hanno struzione. e di tante riforme riguardanti la sorse economiche, ma anche di spesso elogiato il grado di pre- Preside, la prima estate da pubblica istruzione, da ultimo risorse umane». parazione dei nostri studenti. pensionato. Che effetto le fa quella del Ministro Letizia Mo- Qual è il ricordo più bello Ciò significa che siamo stati in non tornare più tra i banchi ratti. In questi ultimi anni, pur- che conserverà della sua lunga grado di vincere la sfida dell’i- della scuola media? troppo, abbiamo avuto grossi esperienza professionale come struzione accettando di stare alLa scuola media di Taurisano «Non posso nascondere di problemi. La scuola pubblica ha preside a Taurisano? passo coi tempi». GRRicorre il 4 ottobre il dodicesimo anniversario della morte della “serva di Dio” Solidoro. Il ricordo non scemaMirella è sempre “viva” Per la primaria obiettivo “tutti a scuola”Fiori davanti al sarcofago e preghiere sul registro dei visitatori Il problema della di- spersione scolastica a di Mariarosaria De Lumé Taurisano non è partico- larmente allarmante come Il 4 ottobre ricorre il 12° viene fuori da un’indagineanniversario della morte della condotta dalla scuola pri-serva di Dio Mirella Solidoro maria “Carducci”. Tutta-e il 5, alle 18.30, nella chiesa di via nell’ultimo triennio ilSanti Martiri G. Battista e Maria Tribunale dei minori haGoretti tutta la comunità di Tau- segnalato al consultoriorisano, e non solo, la ricorderà familiare del Comune 96nel corso di una messa celebrata minori a rischio. Partendoda mons. Caliandro, vescovo di proprio da questo dato laNardò e Gallipoli, che conobbe “Carducci” in continuitàMirella quando era in vita e la con i progetti “Aree a ri-incontrò per due volte. schio” attivati negli anni Non ci sarebbe nemmeno precedenti, si pone anchebisogno di ricordare questa ri- quest’anno l’obiettivo dicorrenza perché sembra che predisporre interventi pertutte le date, gli eventi che han- prevenire situazioni dino interessato la vita di Mirella disagio e malessere nellesiano fissati nella memoria di nuove generazioni, chequanti la seguono. Ora, forse più Da sin. il sarcofago; la traslazione del corpo dal cimitero in chiesa talvolta possono sfociaredi quando era in vita. Ne sono in seguito in bullismo, de-testimonianza visibile il bianco un’amica a cui raccontare le vi- della causa di canonizzazione, vianza, nel caso specificosarcofago marmoreo, opera del- cende di ogni giorno. frate Aldo De Donno, sta prepa- di Taurisano, in suicidi.lo scultore Vito Minonne, che è Non sempre è annotato il rando, si aprirà il processo nella I docenti sono partitiletteralmente circondato da fiori luogo di provenienza: si tratta di cattedrale di Ugento. In attesa dalla convinzione, che sefreschi e piante, e il registro dei persone dei paesi vicini, ma an- del miracolo. « Il miracolo? Li non s’interviene adegua-visitatori che dal primo luglio diversa. Richieste di protezio- quelli che hanno tracciato parole che di Milano, della Germania, fa ogni giorno - dice don Napo- tamente, questi bambiniè custode di pensieri, ringrazia- ne per la famiglia, per i figli, di augurio. Qualche prete, qual- della Svizzera e del Brasile. Ce leone - basta leggere il registro». rinforzano l’ottica negati-menti, preghiere. ringraziamenti per il sostegno che seminarista, due donne che ne dà conferma il parroco, don Certo, a pensarci bene ,la fidu- va con cui guardano l’isti- A scorrere i pensieri, alcuni ricevuto, e, segno dei tempi, forse saranno state delle amiche Napoleone Di Seclì, il “custo- cia, la serenità, la forza di andare tuzione scolastica, molti-scritti con grafia incerta segno aiuto per trovare un lavoro. Il 13 ,che periodicamente intrattengo- de” della memoria di Mirella. avanti che traspaiono dai mes- plicando atteggiamenti dianche di particolare emozio- luglio, giorno del compleanno no con Mirella un dialogo inten- Appena sarà pronta la bio- saggi, con i tempi che corrono sfida, di provocazione e dine, si entra in una dimensione di Mirella, non sono stati pochi so come se andassero a trovare grafia critica che il postulatore sono già un miracolo. aggressività nei confronti di compagni e insegnanti,Far conoscere la figura della giovane donna, la sua vita, la sua sofferenza è l’obiettivo del comitato spontaneo sorto in sua memoria creando una situazione di tensione per gli altri e per loro stessi. La scuola ha Mirella Solidoro nasce aTaurisano il 13 luglio del 1964,terza di cinque figli. Condizionieconomiche modeste spingono Si va allargando la cerchia degli amici lei e ricevono “lezioni di fede”. Fracasso di Melissano. «Nono- Mirella dei ragazzi della scuola cercato di rispondere ai bi- sogni degli alunni e delle famiglie attraverso un’of- ferta formativa supportata da una didattica di labora-il padre, così come succedeva Nel 1998 si ricovera in ospedale stante siano trascorsi tanti anni di danza “Charlye dance”, che torio espressivo-motorio-per tante famiglie, ad emigrare a S. Giovanni Rotondo. Il 4 ot- - dice Fracasso - il ricordo di si è tenuto sul piazzale della musicale, strategia che siin Svizzera dove rimane fino tobre la morte. Mirella rimane vivo nei nostri chiesa Santi Martiri G.Battista e è dimostrata molto valida.al 1980. Poi ritorna in paese. A Da quel giorno un costan- cuori. Mirella è un grande dono M.Goretti e che sarà replicato in Forte dell’esperienzanove anni comincia il calvario te pellegrinaggio presso la sua del Signore per l’umanità e, per altri paesi, la diffusione di ma- degli anni precedenti chedi sofferenza per Mirella: for- tomba nel cimitero di Tauri- questo, bisogna diffondere la sua teriale documentario, il calen- ha ridimensionato il feno-tissimi mal di testa, vari ricoveri sano. Il ricordo della sua sof- conoscenza quanto più è possi- dario per l’anno 2012, di immi- meno della dispersione,ospedalieri, si susseguono le ferenza, della serenità con cui bile. Questo è il primo impegno nente pubblicazione, contenente l’istituto “Carducci” è giàdiagnosi, alcune sbagliate. Fino affrontava i dolori più atroci assunto dal comitato spontaneo foto e scritti della Serva di Dio. al lavoro per proseguireal responso terribile: tumore consolando quanti si recavano a “Amici di Mirella”, che si pro- Intanto stanno sorgendo altri nell’attività di sperimen-congenito “disgerminoma ipo- visitarla spinge spontanemente diga con grande amore ed entu- gruppi spontanei che si incon- tazione e progettualità pertalamico”. Le sofferenze sono un gruppo di persone a riunirsi siasmo a realizzare il suo intento trano a pregare nel ricordo di raggiungere ulteriori tra-indicibili, ma Mirella è sempre e a pregare insieme. Nasce il con tutti i mezzi di comunica- Mirella e le visite al bianco sar- guardi positivi.disponibile ad accogliere quanti comitato spontaneo “Amici di zione possibili» A questo serve cofago circondato di fiori diven- DCvanno a visitarla, pregano con Mirella”presieduto dal dott. Ivo La chiesa S.Martiri Battista e Goretti anche lo spettacolo sulla vita di tano sempre più numerose.
    • Taurisano 22 settembre - 5 ottobre 2011 PICCOLE AZIENDE quello attivo a Taurisano da quattro l’azienda, che tratta non solo30 CRESCONO anni, la Melileo Denim Atelier, pic- jeans ma anche altri tessuti, serve Nella crisi generale delle aziende, un ciola impresa a carattere familiare numerosissimi clienti in Italia ma modello di crescita. Ha fondata nel 1985 per la produzio- anche in America. Il nuovo punto inaugurato a Casarano un nuovo ne di abbigliamento sartoriale e vendita ha avuto come padrini i punto vendita, che si aggiunge a artigianale. In meno di trenta anni Toromeccanica (foto). Assessori sotto accusa «Malaffare? Semmai missionari» Tre assessori visitano azien- de private per chiedere contribu- ti in denaro a sostegno di inizia- tive promosse da associazioni da loro ritenute meritevoli. È que- sta, in sintesi, l’accusa, circo- stanziata anche con il nome dei tre assessori, Claudio Scordella, Luca Rosafio (del Pd) e William Maruccia dei Socialisti, fatta da Antonio Montonato,(foto) re- sponsabile del circolo “Nuova Italia”. «Mancanza di trasparen-L’immobile di piazza Pietralaia: sono iniziati i lavori di recupero za - continua Montonato - men- tre sarebbe stato più semplice e chiaro indire un bando pubblico di sponsor a sostegno delle ini- Legalità e libertà ziative» Ribattono i due asses- sori del PD Scordella e Rosafio: di Rocco Schiavano Comune modello «L’Amministrazione comunale indice bandi di pubblica eviden- Da sinistra, Davide Pati (Ass. Libera), Lucio Di Seclì (sindaco Taurisano), Vittorio Agnoletto (coordinatore Organizzato dal networkFlare (Freedom legality and all’Ole di Otranto Ole), Massimo Lecci (sindaco Ugento), Annatonia Margiotta (funzionaria Regione Puglia) za quando si tratta di manifesta- zioni o eventi promossi dall’en-rights in Europe) si è svolto ad te medesimo. Ne consegue che Il cammino è lungoOtranto dal 9 all’11 settembre non potrebbe indire alcun bando“Otranto legality experience” pubblico per raccogliere spon-(Ole), forum internazionale sorizzazioni per la realizzazio-dove si è discusso di economia ne di eventiillegale, mafie e globalizzazione promossi efinanziaria. L’Otranto legality organizza-experience 2011 nasce con l’o- ti da private ma il paese ci credebiettivo di analizzare i legami associazionitra crimine organizzato e globa- e comitati…lizzazione individuando le azio- Gli attualini di contrasto che le istituzioni amministra-internazionali possono mettere tori si sonoin atto contro fenomeni quali il impegnati conriciclaggio e la corruzione. to dall’Associazione il Sole in le medesime Nella serata di sabato 10 collaborazione con le cooperati- modalità e per le stesse finali-settembre, condotta da VittorioAgnoletto, coordinatore cultu-rale di Ole, l’attenzione è stata Importanti i beni ve sociali “Il Primo Sole” e “Il Lavoro”, offrirà i servizi di as- sistenza legale e psicologica ai Pubblicato il bando di gara tà, senza nulla nascondere, per altri importanti tolti alla criminalità eventi connotati da forte impat-focalizzata sul “Il ruolo delleautorità locali nel riuso socialedei beni confiscati – esperienze e dati alla collettività disabili e loro famiglie, sportello per i gruppi d’acquisti solidali (Gas), centro turistico - infor- di riqualificazione urbana to sociale, quali festa patronale e la più recente “Notte bianca”.di successo in Italia e in Puglia”. È stato pubblicato dal Comune di Non sarebbe certo fuori luogo mativo e l’avvio di laboratori ar- sostenere che senza il fattivoSull’argomento è stato invitato tigianali sugli antichi mestieri». Ugento (capofila dell’associazione deia relazionare il sindaco di Tau- Comuni “Terre del sole e del mare”) lavoro degli amministratori, tali del progetto “Libera il bene” e Lucio Di Seclì ha poi concluso eventi molto probabilmente nonrisano, Lucio Di Seclì, come 37.434 euro quale co finanzia- il suo intervento informando i il bando di gara per l’attuazione delrappresentante di un Comune si sarebbero realizzati» In con- mento comunale. I lavori, dopo presenti che il Comune di Tauri- Piano integrato di sviluppo territoria- clusione i due assessori del PDfortemente impegnato nel recu- sano, nell’ambito del Pon Sicu- le e delle azioni di riqualificazione epero e la rifunzionalizzazione le procedure di gara, sono ini- «Prendono le distanze da siffatte ziati il 30 giugno scorso. «L’idea rezza, ha ottenuto dal ministero rigenerazione dei comparti urbani di illazioni pronunciate da soggettidi immobili confiscati alla cri- dell’Interno un finanziamento Acquarica del Capo, Presicce, Tau-minalità. L’evento si è svolto del Comune - ha sottolineato il che probabilmente in preda ad di 561mila euro per il recupero risano e Ugento. Per quanto riguar- uno stato di profonda prostra-nella piazza di Porta Alfonsina Sindaco - è nata dalla necessità di altri tre beni confiscati alla da Taurisano i lavori riguarderanno avvertita da tempo di offrire un zione politicadi Otranto ed ha visto la parteci- criminalità e acquisiti al patri- Piazza Castello (foto) completamento cercano riscat-pazione attenta di un foltissimo concreto sostegno alle famiglie, monio comunale. Nel corso del dell’arredo urbano, pavimentazione, illuminazione, sistema- di far incontrare le nuove e le to ricorrendopubblico, rimasto ad ascoltare dibattito, conclusosi con l’in- zione strade. ad espedientigli interventi per ore. vecchie generazioni per crea- tervento del presidente della Nel bando sono anche definiti i tempi: i lavori dovranno re continuità e trasferimento di maldestri che Il sindaco Di Seclì ha parla- Regione, Nichi Vendola, sono essere completati in 270 giorni dall’aggiudicazione dell’ap- non apparten-to dell’esperienza in atto a Tau- valori, e per rispondere a due intervenuti Massimo Lecci, palto in contemporanea nei quattro paesi dell’associazione. esigenze fondamentali che ri- gono certa-risano, del recupero, cioè, di un sindaco di Ugento, Annatonia Le offerte dovranno pervenire all’Amministrazione co- mente alla piùimmobile di piazza Pietralaia chiedono interventi urgenti sul Margiotta, funzionaria della Re- munale di Ugento, ufficio protocollo, piazza Colosso entro leale e nobilecon un finanziamento comples- territorio in favore delle fami- gione Puglia, Michele Curto di le ore 12 del 14 ottobre. Le buste con le offerte saranno poi delle culturesivo di 374.334 euro, dei quali glie quali: devianza giovanile Flare, Davide Pati dell’associa- aperte in seduta pubblica presso il Comune di Ugento il 18 democrati-336.900 euro assegnati dalla e disabilità. Pertanto, il Centro zione Libera, Francesco Cavalli ottobre prossimo. che».Regione Puglia nell’ambito informativo e creativo, gesti- dell’associazione Ilaria Alpi. Interviene anche il se- gretario del Pd, Claudio Leuz- Concorso Miss Capo di Leuca: al terzo posto Sara Manco, Ragazza immagine zi (foto) rivendicando la cor- rettezza degli assessori: «Gli «Che farò? Continuerò a lavorare» L’estate leccese è la stagione del mare e del sole, ma giocare – dichiara Sara – d’altra parte in passato non esponenti politici del Partito Democratico di Taurisano han- no dimostrato, negli anni, come sia necessario, per far crescere socialmente e politicamente una è anche il momento della musica, degli intrattenimenti, ho avuto altre esperienze del genere, né tanto meno mi comunità, produrre atti e non delle sagre e dei concorsi di bellezza. E proprio in que- pongo il problema se averle ancora in futuro. È stato certamente scendere a fare bas- sto campo una ventenne di Taurisano, Sara Manco, ha un modo come un altro per divertirsi e svagarsi, è stato se illazioni sul comportamento dimostrato doti e attitudini, oltre che alle “misure”, giu- bello condividere con amici e conoscenti la serata, che, degli amministratori, soprattutto ste. Ha partecipato per la prima volta ad una kermesse comunque, al di là di tutto, ha richiesto un impegno se – come in questo caso – com- riservata alla bellezza e ha colpito subito, piazzandosi al anche dal punto di vista della concentrazione, perché pletamente gratuite e false». terzo posto assoluto nel concorso Miss Capo di Leuca, sempre di un concorso si trattava». Anche perché c’e- Reagisce con decisione l’a- sessore Maruccia. «Non siamo svoltosi a Torre Mozza giovedì 29 agosto. La fascia che ra il rischio di fare brutta figura dinanzi a personaggi assessori di malaffare, contro di la giuria le ha fatto indossare è quella di Ragazza im- dello spettacolo invitati a presenziare alla serata di me si è messa in movimento la magine, il che ha avuto un significato anche commer- Torre Mozza: madrina dell’evento, infatti, è stata Se- macchina del fango. Ho cerca- ciale. In questo modo, infatti, la ventenne taurisanese rena Enardu, nota per aver avuto il ruolo di tronista in to di aiutare la realizzazione di ha prestato il volto e il sorriso alla campagna pubblici- “Uomini e Donne”. Sara è diplomata ragioniera e ha due iniziative culturali, la “Not- taria di una nota azienda di telefonia mobile della zona. la testa sulle spelle: «Per fortuna lavoro presso un’a- te Bianca” e “Arte in Terra”, Ciò che ha colpito di Sara è la spontaneità e la pu- zienda di Acquarica del Capo, per cui continuerò a fare Anzi, dirò di più, noi assessori rezza: di fatto, si è solo divertita a passare una serata con impegno questo lavoro, mentre agli hobby perso- abbiamo contribuito di tasca no- diversa dal solito, senza avere la fissa di diventare per nali dedicherò lo stesso spazio riservato in passato” stra con 100 euro, il sindaco con Sara Manco forza una bellezza assoluta. «L’ho fatto per il gusto di RS 200. Siamo a livello missiona- rio, altro che malaffare»
    • 22 settembre - 5 ottobre 2011 Utilità NUMERI UTILI malaugurate emergenze. Non è sta- una abitazione privata!). Pertanto, 31 E PER LE NECESSITÀ to facile metterle insieme e neppure per rendere quanto più perfetto Ecco le coordinate per chi avesse bi- verificarne l’efficacia nel concreto possibile questo servizio pubblico, vi sogno di contattare enti, uffici, servizi (in un caso di indirizzo di un servizio chiediamo di segnalarci eventuali sanitari e non. Naturalmente ci sono pubblico con tanto di brochure il difficoltà ed errori. Ve ne saremo e anche le indicazioni per eventuali numero stampato corrispondeva ad ve ne saranno grati gli interessati. Emergenze Farmacie• 112 - Carabinieri IMPORTANTE: Per conoscere la farma- Ci scrivono• 113 - Polizia Soccorso Pubblico cia di turno basta inviare un Sms con la scritta «farmacia di turno» e il nome della Gentile Direttore, siasi aspettativa di progresso continuando da diverso• 114 - Emergenza infanzia Telefono Azzurro sono stata a Gallipoli qualche domenica fa, ospite in tempo ad avere la strana usanza di cambiare addirit-• 115 - Vigili del fuoco località a cui si è interessati al numero• 116 - Soccorso stradale gratuito 333 8888 188 e nel giro di 30 un’abitazione di un complesso residenziale (di recen- tura a scuola iniziata il testo scolastico nonostante• 117 - Guardia di Finanza Pronto intervento secondi sul display del cellulare compari- te costruzione) nei pressi dello stadio comunale e del abbiano a giugno firmato l’elenco messo a disposizio-• 118 - Emergenza sanitaria rà il nome, il numero di telefono e l’indi- Lido San Giovanni. Pensavo di giungere nella “per- ne dalle segreterie con invio telematico al ministero.• 118 - Guardia Medica rizzo della farmacia aperta più vicina. la” dello Ionio, come si continua (impropriamente) Quando poi si cerca di tollerare e mediare con qualche• 1530 - Soccorso in mare Guardia Costiera a definire la sopraccitata cittadina, ma quale amara telefonata al dirigente scolastico come mai ed il perché• 1515 - Gruppo forestale dello Stato Servizio rano.com; PEC: comune.casarano.le@pec. constatazione! Sporcizia di antica data dappertutto, del cambio testo, ci si incappa nel famoso scarica ba- Antincendi rupar.puglia.it Polizia municipale: 0833 incuria di contorno, rifiuti di grande e piccola entità rile, nonostante l’intervento diplomatico dei Dirigenti.• 1518 - CCISS Viaggiare informati 502211; E-mail: poliziamunicipale@comune- e diffuso senso di abbandono ovunque. Cestini por- E da questo momento che ha inizio l’Odissea sia dei li-• 1522 - Servizio Antiviolenza Donna dicasarano.com Ospedale Ferrari: centralino ta rifiuti: inesistenti. Vigili urbani a cui segnalare lo brai che delle famiglie e non solo del settore nuovo ma 0833 508111 Poste italiane: 0833 334011 sconcerto: neppure l’ombra. Eppure la zona è centra- anche nel settore libri usati. Infatti intere famiglie già Gallipoli Pronto soccorso: 0833 505204 Ufficio lissima, ancora molto frequentata da bagnanti per il da Agosto frequentano i numerosi mercatini dell’usa- postale: 0833 591498 protrarsi dell’estate. Ma anche se fossimo in un’altra to per risparmiare qualche euro, per poi ritornare aAcquedotto: 0833 264711 Agenzia stagione, lo spettacolo che si offrirebbe sarebbe co- scuola e scoprire che l’insegnate si azzarda a cambia-delle dogane: 0833 266116 Agenzia delle DISTRETTO SOCIO SANITARIO munque desolante e farebbe indignare per la dilagante re testo chissà perché e cosa, e infatti c’è da andare suEntrate: 0833 262554/266274/266494 Poliambulatori mancanza di senso civico. tutte le furie , specie se il testo usato è stato acquistatoCapitaneria di Porto: 0833 263924/266862 CUP Centro unificato prenotazioni: 0833 È evidente che, esso, i gallipolini lo hanno smarrito, tramite internet con provenienza da Milano o Pavia.Centro per l’impiego: 0833 261766/261145 508521 Poliambulatorio di Casarano: insieme al principio che se non si ha rispetto per se Ma è giunta l’ora di dire basta, a paga-Comando Compagnia Carabinieri: 0833 0833 508529; Campimetria: 0833 508501, stessi non lo si può avere per gli altri e per ciò che re gli errori e gli sfizi di qualcuno sulle spal-267400 Guardia di Finanza, Compagnia: dal lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e gio- ci circonda, e chissà quanti devono ritornare a fre- le economiche delle famiglie e dei librai.tel/fax 0833 266112, Sezione operativa na- vedì ore15-18. Cardiologia: 0833 508529, quentare la scuola per ri-imparare i principi basilari Per questo già da quest’anno abbiamo prepara-vale tel/fax 0833 266281 Guardia medica: dal lunedì al venerdì ore 8-12; martedì e ed elementari per definirsi cittadini! Ma anche gli am- to un pre-stampato/denuncia che tuteli in nostro0833 266250 Municipio: 0833 26 0111(Pa- giovedì ore 15-17. Dermatologia: 0833 ministratori sono altrettanto colpevoli, intanto di ina- lavoro indirizzato direttamente al ministero del-lazzo Balsamo) 0833 275601(uffici via 508437, lunedì, martedì, mercoledì ore 8-12. dempienza e di incapacità ad amministrare. La causa la pubblica istruzione M. Stella Gelmini (segrete-Pavia) fax 0833 263130; sito ufficiale: www. Neurologia: 0833 508509 dal lunedì al del degrado ovvero la presenza di rifiuti che ovunque ria.particolare.ministro@istruzione.it) che con uncomune.gallipoli.le.it Museo: 0833 264224 venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore15- permangono sine die (fino a quando una mareggia- semplice click, compilando il nome dell’istituto,Ospedale S. Cuore di Gesù: 0833 270111 17. Oculistica: 0833508502, dal lunedì al ta non le porta in mare, inquinandolo) non è la man- classe ed insegnante che ha deciso di cambiare te-Polizia municipale: 0833 275545 fax 0833 venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore 15- canza di risorse economiche, ma quell’atteggiamento sto arbitrariamente denunceremo tramite e-mail.275546 Polizia: 0833 267711 Pronto 18. Odontoiatria: 0833 508534 dal lunedì che ormai accomuna molti amministratori: raggiunto Vogliamo che ci sia solo una semplice collaborazio-soccorso: 0833 273787 Protezione civile: al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore il potere non si ritengono più cittadini, ma “casta” ne con gli istituti, per migliorare sempre il settore0833 201354 Guardia costiera: 0833 26 15-17. Ortodonzia: 0833 508534 dal lunedì privilegiata. Accade che, dal giorno della nomina a che da diversi anni crea diversi malumori nelle fa-6862 Ufficio postale Centro: 0833 267511 al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì ore rappresentare i cittadini, i problemi, le aspettative, le miglie italiane ed anche a noi librai e che un sem-Ufficio postale via Genova 0833 261776 15-17. Otorino: 0833508566, dal lunedì richieste, la soluzione dei problemi riguarda soltanto plice studente non affronti la scuola come un’odis-Vigili del Fuoco: 0833 202222 al venerdì ore 8-12, ore martedì e giovedì l’aspetto amministrativo e non intacca il sentirsi cit- sea o come se dovesse prenotare una visita medica. 15-17. Pneumologia: 0833 508300 dal tadino. No! E’ questo il neo! Tutti gli amministrato-DISTRETTO SOCIO SANITARIO lunedì al venerdì ore 8-12 martedì e giovedì ri devono confondersi col popolo (elettore), devono Gianni CoppolaPoliambulatori ore 15-17. Protesi dentale: 0833 508534 dal scendere dalle auto e percorrere a piedi le strade della Libreria Antica Roma TavianoCUP Centro unificato prenotazioni: 0833 lunedì al venerdì ore 8-12, martedì e giovedì propria città, camminare come gli altri (accompagnati270272/0833 270271, dal lunedì al venerdì ore 15-17. Reumatologia: 0833.508437 da un vigile che prende appunti sul da farsi) per vede-ore 8.15-12; martedì e giovedì ore15.30- giovedì ore 15-18, venerdì ore 8-14 Con- re coi propri occhi sia i comportamenti dei cittadini Egregio Direttore,18. Poliambulatorio di Gallipoli 0833 sultorio familiare: tel-fax 0833 508312 sia le inadempienze dell’amministrazione comunale. ho letto il trafiletto dell’On. Vincenzo Barba con-270270 fax 0833 264053.Cardiologia: Centro di salute mentale : 0833 508425 Bisogna che comincino a fare politica pratica, che si tro il taglio dei Parlamentari, pubblicato sul n.190833 270208, lunedì e mercoledì ore 8.30- / 0833.501314 Fax: 0833 512324 Sert- mettano al servizio della cittadinanza. del Suo variegato quindicinale “Piazzasalento”.14. Dermatologia: 0833 270205, lunedì Servizio tossicodipendenze: 0833.508425 / Il suo giornale può farsi portavoce di una campagna Conosco da sempre ed apprezzo l’indiscussa ge-e mercoledì ore 8.30-14. Gastroenterolo- 0833.501314 fax: 0833 512324 Dipartimen- di bonifica indicendo una raccolta dei rifiuti, curata nerosità dell’On. Barba. Per quanto attiene allagia: 0833 270207, lunedì ore 9.30-13.30. to prevenzione: Servizio Igiene Pubblica da cittadini esasperati, scolaresche ed altri soggetti sua azione politica ed amministrativa, non ho al-Endocrinologia: 0833 270204, dal lunedì 0833.505253 – 0833 502101 Ufficio Veteri- che porteranno dinanzi al Palazzo di Città il risulta- cuna volontà per formulare giudizi di alcun genere.al venerdì ore 8.30-14; giovedì ore15-18. nario tel.fax 0833 513283 Ufficio conven- to della giornata dimostrativa. Ma può interessarsi al Per quanto attiene al rapporto tra eletto ed eletto-Fisiatria: 0833 270202, lunedì ore 8-13. zioni: 0833 508533 “fenomeno” da un’ottica legale. Vi è una responsabi- ri, devo dire invece che il cittadino una volta elettoMedicina dello sport: 0833 270203, mar- lità quando i rifiuti non sono raccolti entro 24-48 ore? nelle istituzioni pubbliche, è quasi sempre intro-tedì e giovedì ore 8-14. Neurologia: 0833 Collegamenti A Gallipoli esiste la raccolta differenziata? Invitate a vabile , per impegni (si fa oper dire) istituzionali.270202, mercoledì e venerdì ore 8.30-14. realizzare una mostra sugli sconci e pubblicate ogni In ordine alla riduzione dei Parlamentari, l’on. Bar-Oculistica: 0833 270207, martedì ore 8-13; Ferrovie del Sud Est giorno una foto. ba farebbe bene a leggere il volume da me pubblica-mercoledì ore 8-14; venerdì ore 8-14. Oto- to in aprile di quest’anno e già in suo possesso, dalrinolaringoiatria: dal lunedì al venerdì ore Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli- Taviano-Racale-Melissano-Casarano. Rossella Barletta titolo:”Gallipoli e l’utopia del civismo”e, in partrico-9-13. Ortopedia: 0833 270202, martedì e Lecce lare, l’ultimo capitolo “La riforma delle riforme “,do-giovedì ore 8-14/15-18. Pneumologia: 0833 Gallipoli-Lecce e viceversa: Gallipoli–Alezio- Nardò centrale-Galatina-Soleto-Zollino-Ster- vre avrà modo di costatare che la riduzione dei parla-270275, martedì ore 8-14/15-18; mercoledì mentari insieme con le altre proposte in essa contenute,ore 8-14; giovedì ore 8-14. Centro Prelievi: natia-Galugnano, San Donato-San Cesareo- Lecce. Si inizia a Maggio di solito a preparare, un’inten- contribuisce a ridurre la voragine senza fondo e senza0833 270201, martedì, giovedì, venerdì ore sa e difficile stagione scolastica per la vendita dei fine del debito pubblico, attualmente superiore a 1.9008-9.30. Consultorio familiare-Assistenza Casarano-Lecce e viceversa: Casarano-Mati- no, Parabita-Tuglie-Galatone- Nardò centrale- libri di testo, cercando sempre di perfezionare e miliardi di euro, senza parlare dello spreco di denaropsicologica: dal lunedì al venerdì, ore 8.30- migliorare i servizi, e non creare le tante difficol- pubblico che offende la dignitosa povertà dei cittadini.13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. Galatina-Soleto-Zollino-Sternatia-Galugnano- San Donato-San Cesareo-Lecce. tà che si presentano ormai da diversi anni sia per Le sarò grato se vorrà pubblicare queste mie mo-Ostetricia: dal lunedì al venerdì, ore 8.30- la consegna delle liste (consegnandole a nostre deste considerazioni , altrimenti cestini il tutto.13.30; martedì e giovedì ore 15.30-17.30. Pullman Sud Est Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli- spese gratis, mentre dovrebbe farlo le segreteria Le porgo, intanto,distinti saluti, con ben motivato ap-Ginecologia: 0833 270813/0833 270814, della scuola), ordinazione testi con costosi e per- prezzamento.martedì ore 8.30-13.30; 15.30-17.30; venerdì Alezio-Sannicola-S.Simone-Tuglie-Neviano- Collepasso-Parabita-Matino-Casarano. fezionati programmi e data- base all’avanguardia.ore 8.30-13,30. Ufficio integrazione socio- Ma nonostante ciò sia gli insegnanti che dirigenti e se- Gianni Caridisanitaria: 0833 270223/0833 270824, dal Gallipoli-Lecce e viceversa : Gallipoli- Alezio-Sannicola- Galatone-Nardò-Collemeto- greterie delle scuola continuano a remare contro qual- Gallipolilunedì al venerdì ore 8-14; giovedì ore 15-18; Ufficio mobilità internazionale: 0833 Dragoni-Lequile-Lecce.270821/0833 270822, dal lunedì al venerdì Casarano-Lecce e viceversa : Casarano-Mati-ore 9-12. Ufficio protesi: 0833 270825, no-Parabita-Tuglie-Collepasso-Neviano-Seclì- Se non lo avete ricevuto potete acquistarlo quimartedì ore 9-12; giovedì ore 9-12/16-18. Aradeo-Noha, Cutrofiano-Sogliano-Galatina-Ufficio relazioni con il pubblico: 0833 S. Cesareo-Lecce. Info: www.fseonline.it; Numero verde: 800- Alezio Matino270273, dal lunedì al venerdì ore 8-14; gio-vedì ore 16-18. Ufficio convenzioni: 0833 079090 dal lunedì al sabato dalle 7 alle 17. Medilux, via Raggi 24 edicola Parata, via Roma270280, dal lunedì al venerdì ore 8.30-12; Direzione di Bari: tel 080 5462111/ fax 080 Alliste Melissanomartedì e giovedì ore 16-18. Servizio veteri- 5462376; Sezione di Lecce: tel. 0832 668111/ Giancarlo Piccinonno,nario: 0833 264425. Sert: 0833 264827 fax 0832668211. Edicollection, Piazza S. Quintino Pullman Stp Casarano via Racale 24 Casarano Gallipoli-Casarano e viceversa: Gallipoli- Parabita Alezio-Parabita-Casarano. Edizione Straordinaria,Acquedotto: 0833 330915/330916 Gallipoli-Lecce e viceversa: Gallipoli-Alezio- Zona Ospedale Ferrari l’Angolo, via Sant’EleuterioAgenzia delle Entrate 0833 516511/502114 Sannicola-Galatone-Nardò-Copertino-S.Pietro Prima Pagina, RacaleBiblioteca: 0833 514242 Camera di com- in Lama- Lecce. viale della Stazionemercio: 0833 502442/505239 Centro per Casarano-Lecce e viceversa: Casarano-Mati- Gianni Francioso, via Quartal’impiego 0833 502004 (Via S. Domenico) no-Parabita-Tuglie-Collepasso-Noha-Galatina- Yellow Point, via Matino Sannicola0833 330945 (Via S. Giuseppe) Comando Lecce. Gallipoli Tabacchi Fulvio Pisanello, via Roma 6Stazione e Compagnia Carabinieri: 0833 Info: stplecce.it;Numero verde: 800-447472, Smoke Shop516200 Tenenza Guardia di Finanza: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore via L. Ariosto Lido S. Giovanni Taurisano0833 501257 Guardia medica: 0833 14.00, utilizzabile solo da numero fisso e dal edicola Palma,504117 Municipio: 0833 514111 fax distretto telefonico di Lecce. Negli altri casi Gustavo Casole,0833 512103; sito ufficiale: www.comune. utilizzare: 0832-228441. Per segnalazioni e via Garibaldi 10 Corso Umberto Icasarano.le.it; E-mail: info@comunedicasa- reclami: fax: 0832-224423 Direttore responsabile: Editrice: Indra srl Stampa: Martano Editrice srl Fernando D’Aprile sede legale: Corso XXII Marzo, 8 Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari fdaprile@piazzasalento.it 20135 Milano tel. 080 5383820 Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010Redazione: via G.B. Vico, snc - 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it - sito: www.piazzasalento.it