...potete Se qualche                                                                                                      ...
Offriamolattenzionedi 160mila  contatti                                       GALLIPOLI                                   ...
22 settembre - 5 ottobre 2011                                                                                             ...
Gallipoli                                                                                                                 ...
22 settembre - 5 ottobre 2011                                                                                             ...
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Piazzasalento n 20
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Piazzasalento n 20

2,348

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,348
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piazzasalento n 20

  1. 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 22 settembre-5ottobre 2011 anno I numero 20 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90 Straordinario pubblico tra Mancaversa e Torre Suda per ammirare gli acrobati con le ali Ci pensano Gallipoli, prime mosse per il voto Totosindaco: le Frecce: il Pdl pensaSfreccia la Pattuglia acrobatica, sullo sfondo di Gallipoli vai, Tricolore a pag. 25 a un magistrato a pag. 4Prima e unica Sotto sequestro le aziende di trasporti dei Primiceri; in carcere i quattro fratelli e otto albanesifesta del rosatoSul Garda... di Fernando D’Aprile Quella di giugno scorso èstata la quarta edizione. Lachiamano “Italia in rosa”, Droga nelle gomme dei tir Traffico e associazione a delinquere le accuse. Società in mano a due tecnicisottotitolo “primo e unicoevento nazionale dedicato ai Decine di camion, unamigliori vini rosati”. Giusto nave, cinque società tra Ca- I FATTIun fine settimana in un luogo sarano e Matino: traballaameno, tra cerimonia inaugu- l’impero dei fratelli Primice-rale ed apertura della rasse-gna dove non manca neanche ri, finiti in carcere con accu- se gravissime. Il crollo delle Alezio, la caricaun trofeo da accaparrarsi eun convegno in tinta (“Pen- commesse del calzaturiero li aveva messi in crisi. a pag. 15 dei Toromeccanicasa in rosa”), con giornalisti,esperti, degustatori. verso Sanremo La organizzano - in una a pag. 6terra che per gli intenditori e Med Yachtsper la storia enologica nazio-nale è sinonimo di vini rossi e Thermowell Padula bianca- il Comune e il consorzio diproduttori che altrimenti (lì si bella figura ci pensa l’Europadice e si fa) da soli non van-no da nessuna parte. a Cannes a pag. 19 a riparare ai danni La loro specialità - si leg- a pag. 8ge in un sito superaccessoria-to - proviene da uve rosse ma“è vinificato in modo da otte- Un deposito di automezzi delle società “Primiceri” Il 5 per mille ai Comuninere un vino color rosato, pe-talo di rosa” per essere esat- Colpo di grazia al porto commerciale dalla crisi libica Tuglie da ultimo postoti. Dicono pure che il loro sidifferenzia dai rosati del resto Racale al primodel mondo “per la sua sor-prendente aromaticità”. DaMoniga del Garda (Brescia)lo dicono anche a noi del Sa-lento. E ci viene da pensare Pesca, le barche Parabita, nuovo stop a pag. 10 al parco eolicoche il nostro rosato - il primoin Italia - è nato nel 1943. Poiperò abbiamo pensato benedi fare le feste della birra... ridotte a un terzo Pescherecci a pag. 2-3 della Nextwind a pag. 12 Gli abbonamenti a SPORT Matino premiato Windsurf per il recupero e calcio: delle scuderie Del Tufo annuale € 65,00 a pag.13 semestrale € 35,00 il Gallipoli va versamento su: a pag. 5 Fiori, ricerca e sviluppo cc postale n. 8168644 intestato a: Campioncini A Melissano il progetto di Taviano Indra srl - via Novara 10/B 20013 Magenta (MI) di golf made due team primo in graduatoria a pag. 22 indicando nella causale in Casarano di Amatori la durata del periodo a pag. 21 a pag. 28 Mirella Solidoro, Per informazioni SIMU SALENTINI - Quanti biccheri te vinu me viu, tanti a 12 anni dalla morte tel. 0833 1823575 e-mail abbonamenti@piazzasalento.it pensieri te capu me lleu: vino, dialetto, tradizioni a pag. 16 Taurisano ricorda a pag. 29
  2. 2. Offriamolattenzionedi 160mila contatti GALLIPOLI 22 settembre - 5 ottobre 2011Oggi i pescherecci sono la metà rispetto al 1998; in totale, le imbarcazioni per la pesca sono scese da 360 a 102 Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attivitàPure le paranze fanno la dietaLimiti imposti dall’Unione europea ma anche la convenienza a rottamare di Cosimo Perrone Per tutto il mese di ottobre ilmare Jonio riposerà. Il fermo bio-logico, obbligatorio per le pesca astrascico, parte il 30 settembre esi concluderà il 29 ottobre. Il pe-riodo è stato stabilito con decreto,dopo alcuni incontri tra armatorie comandante della Capitaneriadi porto di Gallipoli. Per effettodell’interruzione tecnica dell’at-tività, un esercito di pescatoriincrocerà le braccia e questa saràl’occasione per i proprietari di ti-rare l’imbarcazione a terra per ilavori di restauro. Una flotta, quella gallipolinache è andata negli anni semprepiù assottigliando. Dal 1998 adoggi si è passati da 360 imbar-cazioni iscritte ed abilitate allapesca alle 102 attuali. Le paran-ze che attualmente esercitanoa Gallipoli sono 54 mentre nel1998 erano circa un centinaio.Da notare che solo San Bene- Pescatori riparano reti tra una uscita e l’altradetto del Tronto ne ha circa 300. (foto E. Picciolo). Sopra, Cosimo Trianni,Esse esercitano il tipo di pesca a noto pescatore gallipolinostrascico. Delle 260 barche registrateper la marineria di Gallipoli nel1998, per i restanti tipi di pesca, risulta che negli ultimi sei anni Serve a qualcosa interrom- Qui accantone rimangono solo 48. Questecomprendono le imbarcazioni pere l’attività marittima? «Per certi versi è essenziale – rispon- Permettere la ripopolazione Francesco Crisogianni, le imbarcazioni da pesca sono diminuite del 40 %. E il pescato?per la pesca da posta (tramac- Scarso anche quello. Tra le va-chiati), a circuizione (chiangi) e ipalangari (conzi). Oltre a quelle de Francesco Crisogianni, re- sponsabile provinciale del setto- e la ripresa della biodiversità, responsabi- le del set- tore pesca rie cause della diminuzione del pescato c’è anche quella dell’u-abilitate alla pesca con le lampare(a fiacca), con le nasse o con la re pesca dell’Agci (Associazione generale cooperative italiane) -. Il pesce in questo periodo è le ragioni del “fermo pesca” dell’Agci; teme che il “fermo tilizzo di attrezzi più selettivi: l’aumento delle dimensioni dellelenza. Queste ormai specie rara. Perché tutto questo? Sicura-mente questi sono gli effetti del piccolo, scarseggia e il mare ha bisogno di ripopolamento». Ma il periodo è quello giusto? pesca” sia una forma di assistenza maglie delle reti. Sono passate, con decreto ministeriale, da 40 adecreto del 2006 della Comunità «Si ha l’impressione comun- di riposare per permettere la sua pescato. «Il massimo sarebbe ai pesca- 50 millimetri.Europea per la lotta alla pressio- que – aggiunge Crisogianni – ripopolazione e la ripresa della – prosegue Cataldini – che ci tori ed agli Eppure le imbarcazioni sonone antropica sul mare dovuta alla che il fermo sia più un mezzo as- biodiversità. Le reti a strascico fosse una zona di riproduzione e armatori. dimezzate ma la quantità di pesce sistenziale per aiutare pescatori e Sotto, il è sempre la stessa. Si è passati dapresenza eccessiva delle imbar- quando vengono tirate a bordo, di ripopolamento interdetta alla biologo ma-cazioni. Per tutelare gli abitanti armatori anche perché il pescato raschiano il fondale e incidono pesca in alcuni punti. Bastereb- rino Giorgio una quantità di circa 500 kg aldel mare. Ai proprietari che con- è sempre lo stesso». Il contratto non solo sui pesci di ogni dimen- be scegliere un tratto di mare, Cataldini: giorno a neanche 300 kg.segnavano la licenza di pesca e nazionale stabilisce ai pescatori, sione ma anche sui microrgani- magari individuato dagli stessi «L’ideale sa- Se la battuta di pesca va benerottamavano e demolivano l’im- che per i mese di fermo risultano smi che vivono a contatto con il pescatori, nel quale decidere di rebbe avere ogni barca porta a terra dai 40 aibarcazione la Comunità Europea, in cassa integrazione in deroga, fondo». non andare a pescare in alcuni una zona per il ripopo- 50 kg di pesce. Cioè sette o ottoelargiva una certa somma di de- una quota pari all’80 % dello E’ chiaro che se il mare si periodi dell’anno». stipendio mensile. Ma dal punto lamento e ri- cassette. Che non è molto manaro rapportata al tonnellaggio riposa i vantaggi li avranno per Secondo i pescatori, però, produzione: di vista scientifico qual è la situa- il fermo avrebbe più efficacia a con il caldo di questa estate ci sidi ogni natante. E’ evidente che a primo i pescatori, che alla ripresa basterebbeconti fatti, ne è valsa la pena. C’è zione? «Il fermo è salutare sia potranno fare guadagni maggio- febbraio, quando il pesce deposi- scegliere può accontentare. Se va male cistato chi ha incassato una bella per il mare, che per i pescatori. ri. E poi anche il consumatore: ta le uova, secondo il proverbio: un tratto di si ferma a quattro o cinque casset-sommetta e ha cambiato me- Il mare – spiega Giorgio Cataldi- il prezzo del mercato infatti va- “de la Candalora (2 febbraio) mare» te. Oltre a quello che i pescatoristiere. Dai dati in possesso della ni, biologo marino - ha bisogno ria a seconda della quantità del ogni pesce nd’ova”. CP stessi vendono al minuto, sullaCapitaneria di Porto di Gallipoli banchina del porto.Nel 2010 approdate 60 navi da carico e 7 passeggeri; fino ad oggi se ne sono viste 11 e due da crocieraDalla crisi libica colpo mortale al porto Langue il traffico nel por- navi da carico che hanno attrac- del 1909, forniti dalla Regia do- liva per la Russia e l’Inghilterra,to mercantile di Gallipoli. Non cato al molo foraneo e due navi gana, contenuti nella relazione dove era indicato con la qualifi-è una novità ma si direbbe che passeggere. Alla fine dell’anno si dell’ingegnere Vincenzo D’Elia ca “Gallipoli olive oil” Tutto ciòva sempre peggio. Per vedere potrebbe arrivare a venti. e di Eduardo Fiorentino su com- garantiva alla Regia dogana diuna nave mercantile attraccata Prima della crisi libica nel missione della Regia Camera di effettuare un introito medio an-al molo bisogna aspettare pa- 2010 il porto aveva visto partire commercio ed arti della Provin- nuo di 142747,56 delle vecchierecchio. Non erano certo que- 60 navi da carico e 7 passeggeri. cia di Lecce si potrebbe notare lire per diritti doganali vari e perste le aspettative del compianto Nel 2009 erano state 38 e 5 quel- quanto ha perso il porto di Gal- ancoraggi.Franco Zacà, sindaco della città le da crociera, con un picco con- lipoli. Ma in entrata il traffico nonnegli anni Sessanta e promotore siderevole nel 2008 con 103 navi Tra imbarcazioni a vapore era da meno: legname da botti ee presidente del Consorzio per il e 8 da crociera. e velieri il porto aveva un mo- da costruzione, ferro, zolfo, con- MOLOporto. Oggi da Gallipoli partono vimento di circa 932 unità in cini chimici, cereali, quasi tutte DESERTO Ormai il porto di Gallipoli è solo navi che esportano cemen- entrata e in partenza erano 1234 in transito, dai paesi esteri con i E’ ormai un’immagineattivo, si fa per dire, solo per il to proveniente dalla Colacem di le unità navali che salpavano. quali si intrattenavano rapporti consueta ve-traffico di esportazione nei paesi Galatina. Son finiti i tempi in cui, Approdavano qui “La società di commerciali, per i paesi dell’hin- dere il molodel Nord Africa. Adesso, però, fino agli anni ‘70, dal porto della Navigazione Generale Italiana”, terland gallipolino. in completacon l’avvento della crisi libica, città bella partivano navi cariche “Puglia”, “La Genovese”, “La Solo il legname ed il ferro per solitudinesi è verificato un blocco totale. E di vino destinazione Francia e ar- Sicania”, “V. Granata”. botti era destinato per la maggior trannecosì dai dati della Capitaneria di rivavano cavalli dalla Grecia. Inoltre approdavano vapori parte alla industria gallipolina qualche rara comparizioneporto di Gallipoli risulta che fino Se si andasse indietro nel esteri e nazionali noleggiati prin- delle botti. di navigliad agosto solo undici sono state le tempo e si analizzassero i dati cipalmente per caricare olio d’o- CP
  3. 3. 22 settembre - 5 ottobre 2011 Gallipoli CON UN "4" VINTI "Smoke shop" di Lido San Giovanni. vincita di 169 euro. 3 OLTRE 17MILA EURO La combinazione che lha portato La piccola somma è stata però E bastato un "4" per portare a casa a mettere le mani su di un gruzzolo magicamente moltiplicata per cento 17.162 euro. niente male è stata una schedina del dal numero superstar azzeccato in E accaduto nei giorni scorsi ad un SuperEnalotto con cui ha totalizzato pieno. Così la vincita si è gonfiata fortunato frequentatore dellesecizio in effetti quattro punti, pari ad una fino a superare i 17mila euro. Lintervento per la sicurezza costerà altri 3 milioni di euro; eviterà anche le raffiche di multe LAnas sistemerà il curvone della morte Un intervento per rendere più sicura la Gallipoli - Santa Maria di Leuca. In particolare il tratto di strada a doppia corsia che dallultima uscita per Gallipoli si immette nella statale 274. Il luogo interessato ai lavori è, nello specifico, il curvone che domina Baia Verde. Quella curva, dove appunto, dalla statale 101 si innesta lo svincolo per la "Salentina meridionale", ossia la strada per raggiungere la Baia, è stata spesso teatro di tragici incidenti, a volte mortali. Ora lAnas corre ai ripari aggiudicando i lavori per modificare il tracciato e rendere più sicura la percorrenza del tratto stradale. Linvestimento complessivo ammonta a 2 milioni 800mila euro e lappalto è stato vinto dallimpresa Consorzio stabile Ecit di Roma. Proprio per gli incidenti che nel corso degli anni si sono verifica- ti, quel tratto di strada, a scorrimento veloce, è stato sempre al centro delle più infuocate polemiche. Le auto percorrono la carreggiata ad alta velocità, nonostante il richiamo a mantenere una costante di 50Un momento del convegno sulla tracciabilità del pescato gallipolino chilometri orari per non avere problemi di tenuta dellassetto. Poco prima dello svincolo, per garantire la sicurezza e imporreConvegno e riflessioni una velocità moderata, si posizionano gli agenti per il controllo con lautovelox. E ogni volta le multe fioccano. LAnas era già intervenuta in passato con interventi mirati asulla situazione del comparto ittico, contenere incidenti e multe salate, attraverso cartelli con segnaletica orizzontale, pannelli e luci lampeggianti. Non sono serviti a molto,settore ancora poco valorizzato però, ed ecco la necessità di rimodulare il tratto di strada dando peso ai nuovi standard di sicurezza. La statale 101, prima dello svincolo per Baia Verde«Marchio Dop per il gamberone» di Vittorio Calosso opzioni che saranno valutate, Idee nuove e soprattuttoprogetti condivisi per rilancia-re il comparto della pesca. E Lobiettivo dichiarato è arrivare quello di un marchio di quali- tà europea, ovvero una Dop o un’attestazione di specialità per le eccellenze della pesca galli- Gruppo di azione costiera, cosèper valorizzare concretamente iprodotti ittici pescati nel mare diGallipoli e dintorni. al marchio "Specialità tradizionale garantita" polina, l’ittiturismo, la pesca- turismo e l’adozione di modalità on-line di vendita». e cosa farà: lo spiega il direttore La sfida parte dalla marine- Le proposte ci sono. E dopo Costituito lo scorso 12 e ciò che ruota intorno. «Eccoria locale. Che vuole ad ogni co- la fase informativa bisognerà agosto il Gac Jonico salentino anche limportanza della trac-sto riemergere dal pantano della muoversi lungo le direttrici fi- (Gruppo di azione costiera) ciabilità del pesce, per averecrisi. Quasi irreversibile per un nell’ambito di un convegno ad nalizzate alla valorizzazione dei rientra nella Misura. 4.1 del poi un marchio doc».comparto falcidiato come quello hoc organizzato nei giorni scorsi prodotti ittici. Ovvero creando Fondo Europeo per la Pesca In Puglia già sono stati at-ittico. Ed ecco che dopo la recen- nel Centro Polifunzionale della un marchio collettivo, di pro- 2007/2013 della Regione Pu- tivati diversi gac, i nuovi natite costituzione dei Gac (i Grup- parrocchia di San Lazzaro, al prietà della cooperativa propo- glia, ed è composto dai quat- del Salento non sono ancorapi di Azione Costiera Adriatico quale hanno partecipato perso- nente e concesso in licenza d’u- tro comuni, Gallipoli, Nardò, operativo. E stato presentatoe Jonico Salentino) si guarda al nalità politiche, come lasses- so agli operatori che rispettino Galatone e Porto Cesareo, il progetto presso la Regionefuturo nel tentativo di innovare sore regionale Antonio Barba e i requisiti igienico sanitari e la dalla Provincia, che coordina Puglia, in attesa di approva-e rilanciare settore, e soprattutto lassessore provinciale France- tracciabilità del prodotto. le azioni, e dalle associazioni zione. Per ogni Gac attivato cifornire nuovi strumenti e nuove sco pacella, oltre agli esponenti Ma non solo. In fase di stu- di categoria per la pesca e di sono dei fondi adatti, ma unasperanze ai pescatori e alle im- delle categorie del settore pesca. dio è l’identificazione di un pro- quelle occupate nel sociale, Francesco Crisogianni volta avviati si può concorrereprese della pesca. L’obiettivo del convegno dotto di particolare pregio cu cui operanti nei paesi che rientra- per altre misure europee. Ecco perché si è reso ne- (organizzato dalla Società Co- investire al fine di richiedere il no nel progetto. ristrutturazione delle imbar- «A fine settembre moltocessario un nuovo momento di operativa Armatori Jonica), era riconoscimento qualitativo me- «Attraverso il gruppo si cazioni». Si potrebbero creare probabilmente dovrebbe es-incontro e confronto per ripen- dunque quello di delineare stra- diante la denominazione di ori- cercherà di avviare, prima anche opportunità di lavoro. sere pubblicata una misurasare il modello di sviluppo del tegie e progetti condivisi «Che gine. che l’Italia esca dall’obiettivo «Il pescatore ha l’opportunità sugli ammodernamenti deicomparto ittico gallipolino. Che consentano, grazie anche a pro- E in tal senso la scelta pri- 1, una serie di importanti ini- di intraprendere una nuova at- pescherecci - segue Criso-punta anche all’istituzione di getti finanziabili a livello euro- maria dei pescatori gallipolini ziative per dare nuovo slancio tività commerciale - continua gianni -, e si darebbe avvioun marchio di eccellenza per il peo, l’ammodernamento delle è caduta sul gamberone rosso- alla pesca, che ora vive un -, aprendo per esempio una ad altre iniziative che il Gacprodotto tipico pescato nel mare strutture produttive e logistiche, vialaceo tipico e caratteristico. momento di profonda crisi friggitoria di pesce o dedican- potrebbe intraprendere. Appe-Ionio. l’attuazione di procedure sem- Oltre che saporito. E ancora, è – spiega il neo nominato di- dosi all’ittiturismo: chi ha a na la Regione approva il pro- Una sorta di marchio Dop da stato proposto di elaborare una rettore Francesco Crisogianni disposizione nella sua dimora getto partono i finanziamenti plici ma efficaci di tracciabilitàaffibbiare al gamberone gallipo- o più ricette tipiche della gastro- -. Ci sono vari interventi che due o tre stanze può affittarle e le attività programmate. Ad del pesce, in sinergia con una ora abbiamo solo costituito lalino o alle altre specie autocto- nomina gallipolina promuoven- possono essere attuati riguar- al turista interessato a vivere strategia di marketing incisiva» danti le piccole infrastrutture società e redatto il piano svi-ne di qualità che ne garantisca - spiega Antonio Cesari, respon- dola mediante il riconoscimen- un periodo di ferie e di attivitàla specificità e la tracciabilità. di servizio; la riqualificazio- a mare». luppo della costa, il Psc. Spero sabile provinciale della Meleam to qualitativo europeo tale da ne del porto, il rilancio della In pratica, serve a pro- che le iniziative partano entroE che lo valorizzi nell’ambi- spa, la società che segue e sup- diventare una Stg, ovvero una pesca-turismo; ma anche la muove e valorizzare il pescato fine anno».to della filiera internazionale. porta da vicino l’evoluzione del “Specialità Tradizionale Garan-Di questo e di altro si è parlato progetto. Che aggiunge: «Tra le tita”. Sono partite il 22 le riprese del secondo cortometraggio di Francesco Corchia e del suo gruppo. Le riprese tra Gallipoli e Alezio Non si riesce a scucire nem- meno un dettaglio del prossimo corto che Francesco Corchia e il suo gruppo hanno iniziato a gira- re. Si sa solo il titolo “Tutto per una storia”, ma rimane nel vago Ciak si gira: thriller, per iniziare ta e ho già prodotto alcuni miei Casella sceneggiatore e attore. A questi, per il motto “l’unione fa la forza”, si sono aggiunti al- tri componenti. «Per le colonne sonore collaboriamo con un ra- gazzo di Brescia, Alberto Gatti sui luoghi delle riprese “tra Gal- lavori». Andrea dice: «Ho cono- – spiega Corchia – conosciuto lipoli e Alezio”. Di certo è che sciuto Francesco quando già ave- su un forum di cinema, ha già durerà circa quindici minuti e vo realizato qualcosa per conto pubblicato un album. Gli altri li che sarà un thriller complicatissi- mio, poi, mi ha dato fiducia come ho conosciuti in prevalenza ad un mo. Nonostante la giovane età di produttore e abbiamo realizzato corso di cinema che no seguito a Francesco e degli atri compagni, altri video insieme». Lecce. Gli altri protagonisti sono: di esperienza alle spalle ne hanno Il nucleo principale di lavoro Mirko Miglietta di Lecce; Cosi- un po e non si lasciano per nulla è composto da ragazzi di Gal- mo Trabacca di Gallipoli, Stefa- intimidire dalle difficoltà. Eco- lipoli: Francesco Corchia, che nia Lomartire di Lecce, Giuseppe nomiche, soprattutto. «Ci tengo si occupa della direzione della Ripa di Gallipoli, Federico Mu- a sottolineare – afferma Corchia foto, del montaggio e della regia; doni di Alezio Pasquale Zuccalà Alezio, – che ci produciamo completa- Andrea Cavalera anche lui alla di Galatone e Lucio Bentivoglio mente da soli. Da quando avevo regia, sceneggiatura e all’occor- di Gallipoli. Direttore della foto- dieci anni mi muovo nel mondo renza, anche come attore (lo ha grafia sarà anche Andrea Bruno, della fotografia, ho fatto la gavet- fatto nel primo corto); Edoardo Francesco Corchia durante le riprese del primo corto Andrea Cavalera, Lucio Bentivoglio e Francesco Corchia fotografo di Nardò.
  4. 4. Gallipoli 22 settembre - 5 ottobre 2011 SASSI CONTRO alcuni vicini svegliati per il rumore «Si sappia che ciò non ci farà LA SEDE DEL PARTITO4 dei vetri rotti della porta d’ingresso, i retrocedere dal criticare il malcostu- Terza volta nel giro di pochi mesi. quali hanno potuto notare poi, due me destrorso, politico e sociale che La sezione del partito dei Coministi giovani che, dopo l’atto vandalico, imperversa indisturbato in città», italiani di Gallipoli è stata presa a si sono allontanati a bordo di una hanno dichiarato gli esponenti del sassate. Ad accorgersi dell’accaduto Twingo bordeaux. partito. CHI ENTRA CHI ESCE Annunciato Numerose lamentele per il numero di scolari per classe e per la carenza di fondi Suona la campanella pubblicamen- te dal sen. Costa, lex magistrato Aldo Petrucci sarebbe in candidato sindaco del centrodestra. soliti problemi in classe A destra, luscente Giu-seppe Venneri che non si ricandideràAnnuncio del sen. Costa in un incontro pubblico di Vittorio Calosso fatto registrare qualche lamente- la per la razionalizzazione delle Tutti presenti al suono della classi. Per quanto concerne leUn magistrato campanella, e il nuovo anno sco- lastico prende il via. Di primo mattino per l’en- trata a scuola in piazza Car- ducci, via Foscolo, via Torino e scuole dell’obbligo invece bi- sogna sempre convivere con la carenze di fondi per gli adegua- menti strutturali degli immobilisindaco per il Pdl comunali. via Giorgio da Gallipoli, e alle Notizie confortanti comun- 13,30 al suono della campanella que arrivano dal Comune per di uscita. Così come a ridosso quanto concerne la staticità del- degli istituti superiori in città e le strutture. I sopralluoghi dei Ormai sembra mancare solo versa un momento di riflessione. nella sede dell’Istituto nautico tecnici responsabili dell’edilizial’ufficialità: il candidato sindaco «Il mio anno sabatico ancora non lungo la provinciale per Sannico- pubblica continueranno ancheper il centrodestra sarà Aldo Pe- è finito – dice Schirosi – per cui la. Proprio in quest’ultima sede nel corso dell’anno. In partico-trucci, ex procuratore capo del continuerò a rimanere in disparte. ancora una volta si parte con un lare nell’edificio della scuolaTribunale di Taranto, ora in pen- Di certo è che tutti gli ex ammini- nuovo anno scolastico in attesa “Briganti” del IV polo in viasione. E’ lui il top player che l’on. stratori dovrebbero far decantare dei lavori di messa in sicurezza Milano proseguono i lavori perBarba cercava? Alcuni giorni fa il il passato, facendo tutti un passo della provinciale ancora priva di Scuole e scolari in città l’adeguamento dell’immobilemagistrato ha addirittura ricevuto indietro. Sarebbe auspicabile che marciapiede e dell’esecutività del alle norme di sicurezza, di igie-l’"investitura" dal sen. Giorgio i gallipolini nelle prossime elezio- progetto messo in piedi da Co- Fasano) e dopo la chiusura della ne del lavoro, e anche a quelleCosta, regista di questa operazio- ni comunali potessero scegliere mune e Provincia. vecchia sede, di via Gramsci a per l’abbattimento delle barrierene, durante la consegna dei premi per il meglio e solo le persone che Un problema che fa il paio tutt’oggi inagibile. L’obiettivo è architettoniche. Un progetto cheFratelli del Mare nella sede dei amano sinceramente Gallipoli e con il completamento del cam- migliorare l’offerta formativa (e prevede un investimento com-Marinai d’Italia di Gallipoli. L’ex senza appetiti personali». pus scolastico di quella zona anche quelle delle aule disposi- plessivo di 350mila euro.giudice, assai conosciuto a Gal- Intanto cominciano a fiorire ancora bloccato nonostante le zione in un unico blocco) e ac- Spulciando nella program-lipoli, avrebbe però posto delle liste civiche o associazioni poli- sollecitazioni e la presa di posi- corpare le varie sedi distaccate mazione triennale delle operecondizioni nella composizione tiche. Una di queste - un gruppo zione dei dirigenti scolastici che del Nautico, Commerciale e Tu- pubbliche, emerge che in futurodelle liste, imprescindibili per di politici di vecchia data, che si sono succeduti in questi anni ristico. All’Istituto professionale il Comune intende realizzare perla sua accettazione ma non si sa non hanno per nulla smarrito la alla guida dell’istituto gallipolino Da Vinci di corso Capo di Leuca la scuola di via Milano anchequanto digeribili per i futuri alle- voglia di fare politica - avrebbe (da Salvatore Andrisani a Franco l’inizio dell’anno scolastico ha una nuova palestra.ati. Si vedrà. già il simbolo: il castello. Giusep- pe Coppola con la "Grande Galli- Giuseppe Venneri, dapprimasindaco per il centrodestra poi poli" ha premesso che vorrebbe si Un milione di capi e accessori scovati in due grandi esercizi commerciali gestiti da cinesi parlasse prima di temi e modelli Materiali pericolosi e scatta il sequestrodopo il ribaltone a capo di unaAmministrazione composta da di sviluppo."Grande Gallipoli", Pd, la civica In città si è sparsa la voce che"con Sindaco Venneri" e "Galli- un esponente della passata Am-poli Svegliati", con il Pdl all’op- ministrazione avrebbe contattatoposizione, annuncia intanto che la ex lady di ferro Adriana Poli Un filo giallo unisce la Campania alla me Gialle si è fatto sempre più stringente.non sarà candidato alle prossi- Bortone, (sindaco di Lecce per Puglia. Milioni di articoli di ogni tipo, pro- Lobiettivo che si vuole raggiungere è dupli-me elezioni di primavera. «Per due legislature) per convincerla dotti in Cina, da Napoli approdano nel Sa- ce: la difesa del consumatore dal punto disgomberare il campo da qualsiasi a capeggiare un centrosinistra al- lento come è dimostrato dallultimo maxi- vista della salute (spesso per questi articoliequivoco – dice Venneri, - inten- largato. Sembra che ci siano stati sequestro avvenuto nei giorni scorsi in due vengono usati collanti, coloranti, resine tos-do puntualizzare che io non parte- già degli incontri qui a Gallipoli grandi esercizi commerciali di Gallipoli, siche che possono provocare allergie o ma-ciperò in prima persona a questa ma la Poli, lusingata, avrebbe gestiti da due cinesi con regolare permesso lattie ancora più gravi) nel rispetto delle di-competizione. Mi preme però esternato delle riserve. Il centro- di soggiorno. rettive comunitarie e del Codice di consumo,sottolineare, che mi spenderò al sinistra, comunque, avrebbe altre La Compagnia della Guardia di finanza e la tutela delleconomia locale danneggiatamassimo affinché la coalizione soluzioni: si parla di Antonella di Gallipoli, con il coordinamento del Co- dallintroduzione sul mercato di prodotti rea-che io ho guidato prima dello Greco e di Pompeo De Mitri. mando provinciale, ha sequestrato più di lizzati a costi di produzione bassissimi. Nonscioglimento del Consiglio pos- Da ultimo, Luigi De Tomasi, ex un milione di capi e accessori di abbiglia- è un segreto, infatti, che viene impiegata lasa uscire vittoriosa. Come sono segretario generale del Comune, mento, sprovvisti anche delle minime infor- manodopera minorile. I due titolari sono sta-sicuro che ciò avverrà». Dopo sarebbe disposto a capeggiare una mazioni a tutela del consumatore. Si tratta ti segnalati anche alla camera di CommercioVenneri anche Gino Schirosi, già lista di "persone perbene" al di solo dellultimo e più consistemte sequestro che in caso di recidiva potrebbe revocare lacandidato sindaco nel 2008 attra- fuori dei partiti. perché il controllo sul territorio delle Fiam- licenza commerciale. Celebrazioni per Cosma e Damiano S. Medici, è festa La Basilica dove verranno traslati i simulacri dei Santi Partono dal 16 al 24 settembre i festeggiamenti in onore dei Santi Medici. Accanto alle celebrazioni religiose ci saranno i festeggiamenti civili: i primi iniziano, dopo un novenario di preparazione, mercoledì 21 con la tralslazione dei simulacri dei Santi presso la Basilica Con- cattedrale per lo svolgimento del solenne triduo; giovedì 22 si celebra il 148esimo anniversario della Dedicazione della chiesa dei Santi e il 143esimo dellistituzione dellassociazione. I festeggiamenti civili, invece, prevedono a partire dal 16 settembre e fino al 27 la "pesca di beneficenza" nei pressi della chiesa. Lo sparo di salve a cura della ditta "Mega Francesco" da Scorrano darà il via alle tre giornate dal 25 al 27 settembre. La sera del 25 alle 20, ci sarà la processione e a seguire il concerto bandistico "Santa Cecilia" di Gallipoli. Martedì 27 alle 21 si chiude con la serata "Ridere, ridere, ridere", tre farsette in vernacolo con libero adattamento e regia di Luigi Mba Pì Tricarico.
  5. 5. 22 settembre - 5 ottobre 2011 Gallipoli ASSEGNO FALSO ed i comfort per un prezzo totale raggirato. Pagato con un assegno 5 PER PAGARE L’ALBERGO di 3mila euro. Il cliente ha pagato falso. I carabinieri con accurate Quando gli avevano presentato il conto con un assegno, ha ringra- indagini sono riusciti a identificare la il conto non aveva mosso nessuna ziato ed è andato via. Solo quando coppia di coniugi truffaldini A.P. e obiezione. Dieci giorni in una came- l’albergatore si è recato in banca per V.A. della provincia di Benevento e ra matrimoniale con tutti i servizi cambiarlo si è accorto di essere stato li hanno denunciati.Fiducia per Campagna de "Il mio Gallipoli"mister Brayorganico quasi Riportare i tifositutto rinnovato di Rocco Schiavano a colorare lo stadio L’avvio è più che incorag- Più di un anno fa era nata «L’anno scorso - ricorda Digiante, la vittoria casalinga in “per non lasciar morire il calcio Girolamo - abbiamo svolto an-Coppa Italia, 3 a 0 al Sud Salen- a Gallipoli”, ma oggi che questo che attività sociali, come il donoto, e il poker di gol rifilato nella rischio non c’è più e che il calcio di un defibrillatore alla Protezio-temibile trasferta di Costernino maggiore ha una sua società con ne civile di Gallipoli ed i con-nella prima uscita di campionato, presidente Marcello Barone ed tributi all’associazione “Arcoba-lanciano subito il Gallipoli tra le ha iniziato alla grande un nuo- leno su Tanzania” di Giovanniformazioni in grado di imporsi ad vo campionato in Promozione, Primiceri, oltre al supporto logi-alti livello nel corso della stagio- “Il mio Gallipoli” si è ritagliato stico alla squadra ed ai rapportine. Va subito detto, però, che il un altro spazio, sempre di sup- col Comune».campionato di Promozione è ric- porto a questa attività sportiva Oggi, in una situazioneco di insidie e non lascia spazio tornata ai livelli dlilettantistici nuova e con l’imprenditore ca-a distrazioni e superficialità, per- dopo l’insostenibile seario che ha presoché nel novero delle papabili big La presentazione della squadra del Gallipoli calcio presso l’oratorio San Lazzaro (foto di Emiliano Picciolo) exploit della serie la responsabilità didel Girone B un posto in prima B, ma senza disde- guidare la societàfila deve essere necessariamente gnare altre discipline calcistica, rimane ilriservato a Galatina, Manduria,Leporano e all’outsider di tur-no, che si renderà protagonista. Intanto, la squadra assem-blata dal mister Carmine Bray,nel quale il presidente Baroneha riposto fiducia, nel corso dei Gallipoli, avvio ok “se ci sono i mezzi”. La guida Davide Di Girolamo (foto), in- gegnere e tifoso, e conta ben 130 soci. «Intendiamo promuovere attivi- supporto e la stretta collaborazione con l’As Gallipoli (i pri- mi di settembre vi è stata la consegna del 50% della quota d’iscrizione al presi- del team di Baroneprimi due test ufficiali si è pre- tà sportive, il calcio dente Barone), oltresentata senza lasciare spazio ad prima di tutto - dice ad una concreta di-alcun equivoco: 7 reti segnate,nessuna subita, un bomber a il presidente - e se ci sponibilità per veniredenominazione di origine con- saranno le possibilità incontro ad eventualitrollata, Cosimo Nobile, già a anche altre discipli- problemi che doves-segno tre volte, una mente pen- ne». In perfetta coerenza, ecco sero insorgere durante il campio-sante e metronomo allo stesso e per gli appassionati di calcio, puntare la prima piazza, che, ti Luigi (94), Conte Daniele (94); l’associazione - che ha come nato.tempo, qual è appunto Antonio soprattutto oggi che il movi- almeno sulla carta, sembrereb- Centrocampisti: Castrignanò presidente onorario l’impren- “Il mio Gallipoli” che siDe Razza, sono segnali di orga- mento calcistico generale vive be di appannaggio del Galatina. Davide (82), De Prezzo Primal- ditore turistico Attilio Caputo, fonda sull’azionariato popolare,nizzazione e capacità di affron- momenti di crisi e di difficoltà Questo l’organico a disposi- do (88), De Razza Antonio (81), ideatore di questa iniziativa un intanto ha aperto la campagnatare qualsiasi tipo di avversario. conclamate. Abbiamo puntato zione del tecnico Carmine Bray. Guglielmetti Antonio (92), Lega- anno fa - a fianco dell’As Gal- associativa (100 euro l’anno nel Il presidente Barone ha al rinnovamento totale dell’or- Portieri: Barbetta Giovanni (94), ri Lorenzo (92), Pellegrino Fran- lipoli, anche finanziariamente 2010, 130 adesso). In più, pertracciato il solco, una sorta di ganico e siamo sicuri che mister Passaseo Simone (93), Stanca cesco (88), Romano Luca (93), (ha contribuito al pagamento di incoraggiare e riportare i tifosidirettrice, dalla quale non vuo- Bray e la squadra saranno in gra- Alessandro (90) Difensori: Ca- Trianni Pierpaolo (91), Oliveti parte dell’iscrizione al campio- allo stadio “Bianco”, ha lanciatole trasbordare. «Il progetto cal- do di regalarci soddisfazioni». salino Achille (88), Greco Marco Simone (94) Mele Giulio (94); nato appena iniziato) ed in stret- un’altra iniziativa: i vecchi socicistico che abbiamo costruito L’obiettivo agonistico è (89), Scotti Francesco (93), Ta- Attaccanti: Migali Gianluca (89), to contatto co le scuole calcio dell’associazione potranno ab-vogliamo che sia una sorta di quello di un piazzamento più in rantino Vito (81), Urso Maurizio Nobile Cosimo (78), Renis An- “Montefiore” e Evergreen” che bonarsi allo stadio pagando solopunto di riferimento per la città alto possibile nei play off, senza (92), Vincenti Marco (94), Olive- tonio (80), Spada Giorgio (92). operano in questo territorio. il 50% del prezzo. Paolo Perrone, unico gallipolino in gara, primo nella sua categoria Il vento fa i campioni Cala il sipario sul Campionato nazionale assoluto formula windsurfing, svoltosi a Gallipoli dal 15 al 18 settembre nello tecnico nautico ed è in possesso della qualifica di istruttore e insegna i trucchi del mestiere ai ragazzi. specchio d’acqua antistante l’Ecoresort Sirenè nella Riserva Secondo nella categoria gran master è risultato Luciano naturalistica Torre Pizzo litoranea Gallipoli/S. Maria di Leuca. Treggiani, leccese cinquantatreenne. Nella sua carriera ha vinto Ventisette gli atleti in gara, di cui due stranieri e tre salentini: 1 titolo mondiale, 13 titoli italiani, 2 titoli europei. Ha effettuato Luciano Treggiani, Giuseppe Greco, entrambi leccesi e Paolo 3 traversate solitarie: Otranto – Fanò, Corfù - Otranto e Duraz- Perrone, gallipolino. Ed è proprio Perrone, quarantunenne, a zo - Casalabate. trionfare nella categoria Leggeri master, mentre il titolo assolu- L’altro atleta pugliese in gara, Giuseppe Greco, è giunto to di campione italiano è andato al ventiseienne di Torbole, sul settimo e fa parte della direzione nazionale Formula Windsur- Lago di Garda, Alberto Menegatti, professionista, conferman- fing. dosi campione nella specialità. Hanno concesso il patrocinio alla manifestazione i presi- E’ stata la giornata di sabato a determinare la classifica fina- denti della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, del Comi- le, riuscendo a completare tre prove. Domenica per mancanza tato provinciale Coni, della Camera di commercio e il Comune di vento non si è disputata alcuna gara. di Gallipoli. Intanto grossa soddisfazione per Perrone, che in questa L’evento, ha potuto contare sulla collaborazione di partner gara raccoglie i frutti del suo grande impegno profuso fin dal tecnici impegnati sul territorio, tra i quali l’Assonautica pro- 1980, dall’età di 12 anni. Cominciò così quasi per gioco con vinciale, il Circolo della Vela, la Lni, il Club Nautico Gallipoli, una tavola regalatagli dal fratello e partecipando giovanissimo Siroco Sail asd, il Circolo nautico Lanternino, lo Yc Portolano, alle regate gallipoline Rivellino – Purità organizzate dal Circo- la Riserva naturale Punta Pizzo-Isola S. Andrea, la società na- lo della Vela. Al suo attivo un terzo posto nella classe olimpica zionale Salvamento. Coordinatore dell’evento è stato Antonio in Sardegna alcuni anni addietro e svariati piazzamenti. Istrut- Rima vice presidente della Sezione Vela dell’Itn A. VespucciPaolo Perrone l’unico gallipolino, vincitore della categoria Leggeri master tore FIV (Federazione Italiana Vela) è tesserato con l’Istituto di Gallipoli, che ha organizzato l’evento. nema Paradiso”.Riten-Occhi affascinati L’appello: «Rivogliamo go davvero un peccato privare Gallipoli di una risorsa del genere e ildagli aerei leggeri il gioiello Rivellino» mio desiderio, che vorrei condividere con quanti provano la mia stessa In occasione della Coppa d’aviazione marittima “Gentile direttore, nostalgia, è di poter di“VIII gran premio Principato di Leuca” a Gallipoli approfitto dell’ospitalità che spero vorrà darmi nuovo vedere il Rivelli-si è avuto un raduno di aerei ultraleggeri. L’evento sul suo giornale, per esprimere una riflessione, che no tornare ai fasti di unè stato organizzato dal presidente Idroclub Capo di ho già condiviso con più di qualcuno. Quest’esta-Leuca, Orazio Frigino, e dall’Aviazione marittima tempo.Oltre al ricordo di te Gallipoli ha registrato un altissimo numero di un buon film visto sottoitaliana, in collaborazione con l’associazione Sa- Un ultraleggero in volo da Leuca visitatori, che sono rimasti ammaliati dal mare,lento faro dei due mari e Caroli hotel. Quindici ve- le stelle, sugli scomodi seggiolini verdi, resta il bi- ca gli idrovolanti sono partiti dall’Avioresort “Le dalll’arte, dai profumi e dai colori di questa cit- sogno di restituire alla città un luogo di cultura e dilivoli ultraleggeri provenienti da tutta Italia hannoraggiunto venerdì 16 settembre la pista dell’Avio- Sirené”per raggiungere Torre Suda, dove hanno tà. All’appello però manca da tempo un piccolo incontro. Gallipoli ne ha bisogno. E se per questoresort “Le Sirenè”. Con loro anche una dozzina di effettuato un passaggio aereo di saluto e un amma- gioiello: l’arena Rivellino. Non è facile trovare si può fare qualcosa, invito gli amici del Rivellinoidrovolanti e una ventina di aerei terrestri. Sabato reggio presso la marina. A seguire, sul lungomare altrove un luogo così affascinante, così intriso di a dire la loro”: questa la lettera appello inviata dal-gli idrovolanti hanno raggiunto le marine di Leu- della marina di Racale si è avuta l’esibizione della storia, di tradizione e così piacevole nelle calde la dottoressa Beatrice Sances, che dà voti a quantica e Gallipoli, mentre nel pomeriggio di domeni- Pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. estati gallipoline. Il nostro magico “Nuovo Ci- aspettano di potersi incontrare al Rivellino.

×