Presentazione prof. Andrea Macchiavelli
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
493
On Slideshare
462
From Embeds
31
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
6
Comments
0
Likes
1

Embeds 31

http://www.pianuradascoprire.it 31

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. EXPO 2015 ACCOGLIENZA E OSPITALITA’ NELLA MEDIA PIANURA LOMBARDA Borgo di Castel Cerreto – 11 Novembre 2013 Attrattività e ospitalità del territorio Andrea Macchiavelli Università degli Studi di Bergamo CeSTIT
  • 2. S O M M A R I O 1. Il ruolo della pianura nel turismo bergamasco 2. Caratteristiche e dinamiche del turismo di Isola e pianura 3. Le risorse turistiche del territorio e le prospettive per una loro valorizzazione 4. Il potenziamento del sistema di ospitalità: opportunità e limiti A.Macchiavelli
  • 3. I L P E S O D E L Pernottamenti nelle strutture ricettive (distribuzione % 2012) T U R I S M O 76% Italiani 24% stranieri Isola e Pianura; 17 Orobie; 24,1 Laghi; 8,7 Grande BG; 50,2 Totale presenze in prov. di BG: 1.863.000 A.Macchiavelli
  • 4. C A R A T T E R I Pernottamenti nelle strutture ricettive (distribuzione %) 100% 6 80% 60% 40% 94 extralb. alb. 20% 0% Permanenza media: 1,5 gg (la più bassa della provincia) A.Macchiavelli
  • 5. C A R A T T E R I l ITALIANI: 76% Altre 18,2% Toscana 3,2% Sicilia 3,4% Veneto 5,2% Piemonte 5,4% EmiliaRomagna 5,8% Lombardia 58,9% Le provenienze Stranieri: 24%Romania 16,4% Altri 41,0% Regno Unito 3,3% Altri Paesi 3,5% Germania 13,5% Francia 9,1% Altri Paesi Svizzera Spagna Europei 5,7% 3,7% 3,8% A.Macchiavelli
  • 6. L A L’ultimo decennio 80,0 70,0 Variazione % presenze 2002-2012 69,9 60,0 D I N A M I C A 50,0 45,4 40,0 34,5 30,0 17,8 20,0 10,0 0,0 -6,3 -10,0 -20,0 Orobie Laghi Isola e Pianura Grande Bergamo Totale Ma la durata media del soggiorno è scesa da 1,8 a 1,5 gg. A.Macchiavelli
  • 7. L A I due quinquenni Variazione % presenze 2002-2007 40,0 35,0 35,0 30,0 I P D L E I R N L I A U O N D M G O I O C A 25,0 19,2 20,0 15,0 10,0 14,0 8,9 5,0 0,2 0,0 Orobie Laghi Isola e Pianura Grande Bergamo Totale Variazione % presenze 2007-2012 30,0 27,5 25,8 25,0 17,7 20,0 12,8 15,0 10,0 5,0 0,0 -14,0 -5,0 -10,0 -15,0 -20,0 Orobie Laghi Isola e Pianura Grande Bergamo Totale A.Macchiavelli
  • 8. Le stutture e i posti letto L ’ O F F E R T A R I C E T T I V A Tipologia N. p.l Alberghi 47 2322 Agriturismo Affittacamere Casa vacanza B&B Ostelli TOTALE 12 5 4 41 2 113 190 44 80 213 56 2905 I posti letto alberghieri per categoria 1-2 st. 3 st. 4 st. Tot. Pianura 7,1% 50,9% 42% 100,0 Grande BG 6,4% 20,0% 73,7% 100,0 A.Macchiavelli
  • 9. T E N D E N Z E Evoluzione della ricettività 2007-2012 2007 2012 Var.% p.l. N. p.l. 1.968 Dim.med. p.l. 41,9 47 2.322 Dim.med p.l. 49,4 4 49 12,2 12 190 15,8 +287% Affittacamere 4 38 9,5 5 429 85,5 +1028% Casa vacanza 3 14 4,7 4 80 20 +471% B&B 9 62 6,9 41 213 5,2 +243% Ostelli - - 2 56 28 n.s. TOTALE 67 2131 111 3290 n.s. 54% N p.l Alberghi 47 Agriturismo n.s. +18% A.Macchiavelli
  • 10. I N S I N T E S I • Il peso del turismo nel territorio provinciale è contenuto (17%), ma l’area è fortemente integrata alle altre province • Il “turismo” è oggi in larga maggioranza un turismo alberghiero di brevissima durata, indotto dalle attività produttive, ma.. • …In questo decennio ha vissuto una dinamica di crescita, beneficiando dello sviluppo dell’aeroporto di Orio • Lo testimonia la forte crescita dell’offerta ricettiva (+54% p.l.), soprattutto extralberghiera, e l’aumento della dimensione media degli alberghi (processo di sostituzione) A.Macchiavelli
  • 11. L E R I S O R S E Diffuse, diversificate e poco fruibili unitariamente non giustificano pernottamenti per motivi leisure Turismo culturale Castelli Chiese romaniche Borghi storici Crespi d’Adda Poco conosciute Molte non visitabili Mancanza di attrattive specifiche Turismo religioso Sotto il Monte Caravaggio Altri minori Molto conosciuti ,ma al momento per visite soprattutto giornaliere Turismo paesaggistico Adda e Oglio -ambientale Canali ,fontanili , oasi,rogge Navigazione sull’Adda Peculiarità di questo territorio. Oggi ancora poco attrezzata Proposta gastronomica Manca una caratterizzazione identitaria Prodotti e piatti A.Macchiavelli
  • 12. L E Il futuro Mettere in rete queste risorse attraverso: R I S O R S E • la mobilità dolce come elemento unificante • una rete di servizi di supporto • valorizzazione delle specificità territoriali e della ristorazione tipica EXPO: grande opportunità A.Macchiavelli
  • 13. A C C O G L I E N Z A La disponibilità allo sviluppo di una ricettività famigliare esiste e lo sviluppo è un fatto Far diventare questa nuova offerta una proposta per i visitatori di EXPO 2015 esige un approccio organizzato fondato su: • convenienze economiche e semplificazioni burocratiche per i portatori di offerta; • forte coesione e unitarietà di intenti da parte dei numerosi soggetti (spesso portatori di interessi diversi); • leadership riconosciuta che svolga una stringente funzione di coordinamento A.Macchiavelli
  • 14. A C C O G L I E N Z A Qualche elemento di riflessione Opportunità Limiti Due aeroporti, uno dei quali in prov. di Bergamo Borghi e villaggi non sono mai ben collegati con le destinazioni Buoni collegamenti ferroviari con Rho (passante) Vi sono molti territori più lontani,ma più appetibili per un turista che intende soggiornare qualche giorno (laghi) L’area, pur densamente urbanizzata, presenta una fisionomia che può sintonizzarsi con i temi di Expo (ma c’è da fare…) Gestire l’accoglienza diffusa è più costoso che gestire un albergo. Non facciamo un mito dell’”albergo diffuso”! E’ un opportunità, ma richiede gestione Abitare in un borgo a breve distanza da EXPO può rappresentare per alcuni un fattore di appetibilità La qualità degli alloggi non è probabilmente adeguata alle aspettative. Esige verifiche e forse interventi Il patrimonio abitativo libero è abbondante La cultura turistica è ancora poco diffusa e la propensione alla cooperazione tra gli operatori bassa Pianura da Scoprire è un soggetto attivo e credibile A.Macchiavelli
  • 15. P R O S P E T T I V E EXPO 2015: una sfida da raccogliere perché: -Le condizioni territoriali e infrastrutturali ci sono; - è in atto una diversificazione del turismo nell’area e questa è una possibilità per sostenerla; - sperimentare attraverso un progetto (e quindi con un obiettivo) è il modo migliore per far crescere la cultura turistica del territorio; - c’è il soggetto che si può far carico del coordinamento dell’iniziativa. A.Macchiavelli
  • 16. EXPO 2015 ACCOGLIENZA E OSPITALITA’ NELLA MEDIA PIANURA LOMBARDA Borgo di Castel Cerreto – 11 Novembre 2013 Attrattività e ospitalità del territorio Andrea Macchiavelli Università degli Studi di Bergamo CeSTIT