• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
la didattica delle fisica nell'era digitale
 

la didattica delle fisica nell'era digitale

on

  • 343 views

Giovedì 26 giugno, Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania http://www.agenda.unict.it/9414-la-didattica-della-fisica-nell-era-digitale.htm

Giovedì 26 giugno, Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania http://www.agenda.unict.it/9414-la-didattica-della-fisica-nell-era-digitale.htm

Statistics

Views

Total Views
343
Views on SlideShare
328
Embed Views
15

Actions

Likes
5
Downloads
0
Comments
1

2 Embeds 15

https://twitter.com 14
https://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

11 of 1 previous next

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • Utile.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    la didattica delle fisica nell'era digitale la didattica delle fisica nell'era digitale Presentation Transcript

    • La didattica della Fisica nell’era digitale peppe liberti
    • Sommario carta • Il “libro di testo” laboratorio • “attrezzato” • fai da te digitale • passivo • semi-attivo • attivo ebook and so on sensori
    • Le funzioni: “referenziale” stabilisce un rapporto tra: l’attività delle singole classi e il programma di studi Nazionale; il lavoro di ogni insegnante e di ogni studente e il referente istituzionale; la scuola e la famiglia. “strumentale” più utile alla didattica (al docente) che all’apprendimento (allo studente) “ideologica e culturale” non è neutro, esprime valori, punti di vista e approcci metodologici differenti. “documentaria” strumento di raccolta di documenti e fonti primarie di conoscenza. Il libro di testo è un oggetto materiale dotato di caratteristiche proprie, soggetto a regole di produzione e a norme legislative che ne regolano l’uso (Alain Choppin). è il “design delle situazioni didattiche” Roberto Casati, Contro il colonialismo digitale. Istruzioni per continuare a leggere. Laterza (2013) Alessandra Anichini, Libri di scuola e lettura digitale. Proposte di ricerca. Form@re, Open Journal per la formazione in rete ,Numero 4, Volume 13, anno 2013, pp. 5-14
    • Legge 6 agosto 2008, n. 133 (conversione in legge del decreto Brunetta) Art. 15 Costo dei libri scolastici Breve storia della “rivoluzione digitale” a scuola 1. A partire dall'anno scolastico 2008-2009 (...) i competenti organi individuano preferibilmente i libri di testo disponibili, in tutto o in parte, nella rete internet. 2. (...) a decorrere dall'anno scolastico 2008-2009, i libri di testo per le scuole del primo ciclo dell'istruzione (...) e per gli istituti di istruzione di secondo grado sono prodotti nelle versioni a stampa, on line scaricabile da internet, e mista. A partire dall'anno scolastico 2011-2012, il collegio dei docenti adotta esclusivamente libri utilizzabili nelle versioni on line scaricabili da internet o mista. Legge 30 ottobre 2008, n. 169 Art. 5 Adozione dei libri di testo 1. (...) i competenti organi scolastici adottano libri di testo in relazione ai quali l'editore si e' impegnato a mantenere invariato il contenuto nel quinquennio, salvo che per la pubblicazione di eventuali appendici di aggiornamento da rendere separatamente disponibili.
    • Legge 221 del 17 dicembre 2012 (conversione in legge del decreto Sviluppo bis – Agenda e Identità digitale) Art. 11 Libri e centri scolastici digitali 1. (...) a decorrere dall'anno scolastico 2008-2009, i libri di testo per le scuole del primo ciclo dell'istruzione (...) e per gli istituti di istruzione di secondo grado sono prodotti nelle versioni a stampa, on line scaricabile da internet, e mista. A partire dall'anno scolastico 2011-2012, il collegio dei docenti adotta esclusivamente libri utilizzabili nelle versioni on line scaricabili da internet nella versione digitale (...) o mista costituita da: un testo in formato cartaceo e da contenuti digitali integrativi, oppure da una combinazione di contenuti digitali e digitali integrativi accessibili o acquistabili in rete in modo disgiunto. abrogazione dell’obbligo di mantenere in adozione gli stessi testi scolastici per un quinquennio nella scuola primaria e per un sessennio nella scuola secondaria di I e di II grado Breve storia della “rivoluzione digitale” a scuola
    • Legge 8 novembre 2013, n. 128 Art. 6 Contenimento del costo dei libri scolastici e dei materiali didattici integrativi Il collegio dei docenti può adottare, con formale delibera, libri di testo oppure strumenti alternativi, in coerenza con il piano dell'offerta formativa, con l'ordinamento scolastico e con il limite di spesa stabilito per ciascuna classe di corso. nel termine di un triennio, a decorrere dall'anno scolastico 2014-2015, […] gli istituti scolastici possono elaborare il materiale didattico digitale per specifiche discipline da utilizzare come libri di testo e strumenti didattici per la disciplina di riferimento; (...). L'opera didattica è registrata con licenza che consenta la condivisione e la distribuzione gratuite (...) e resa disponibile a tutte le scuole statali (...)". Immagine: http://lindiceonline.blogspot.it/ Breve storia della “rivoluzione digitale” a scuola
    • 12/2007: Amazon Kindle 04/2010: Apple iPad
    • abbiamo editori che fanno libri e che li esportano in un formato improprio, quello degli ebook, senza modificare il proprio flusso di lavoro. Fanno dei libri in digitale, ma non digitali; abbiamo produttori di device e di programmi per leggere ebook che non hanno alcun interesse per sviluppare specifiche che rendano indipendenti gli ebook rispetto ai loro device. abbiamo specifiche di formati per fare ebook che non sono adatte a fare ebook, essendo derivazioni poco coerenti di strumenti nati per fare web, ma senza avere la potenza (e la libertà) del web;
    • "I hate them. It's like making believe there's another kind of sex. There isn't another kind of sex. There isn't another kind of book! A book is a book is a book.“ Maurice Sendak http://www.theguardian.com/books/2011/oct/02/maurice-sendak-interview
    • INDICE Sezione, Unità, ... 1.bla, bla, bla, 2.bla, bla, bla, 3.bla, bla, bla, ....................... ....................... ....................... Somario, sintesi, ... Esercizi Schede di laboratorio Risorse on-line www.editore.it Esperimenti a casa (videolaboratorio) Test “interattivi” Animazioni Mappe dentro fuori
    • Si adatta al digitale quello che c’è e gli interventi sono di due tipi: il riposizionamento di testo e immagini; la riscrittura di parti di testo e il ridisegno. Tutto è ancora quasi-statico ma viene pensato e preparato per un eventuale sviluppo.
    • Lavorare col digitale richiede un nuovo tipo di narrazione (e di desing!), lo stesso sommario perde di senso, bisogna invece cercare una nuova coerenza tra parole, immagini, elementi diagrammatici e formule. Abbiamo bisogno di lavorare con formule liquide, di poter manipolare queste e le loro rappresentazioni grafiche.
    • consente di cercare contenuti didattici digitali RCS e link a siti attendibili e di correlarli tra di loro in base a legami di significato. motori di ricerca semantica si identificano materiali digitali riusabili in piattaforme differenti, strutturati in diversi formati e che – rappresentabili con i concetti di argomento, sezione e capitoli – si offrono come elementi ‘liquidi’ costitutivi del Liquid Book. http://www.progettoisle.it/ http://www.rcseducation.it/prodotti-digitali/mosaico/
    • Funzione “referenziale”? FISICA (Liceo scientifico) PRIMO BIENNIO grandezze fisiche scalari e vettoriali e unità di misura incertezze, cifre significative, grafici ottica geometrica fenomeni termici cinematica e dinamica meccanica lavoro ed energia SECONDO BIENNIO Leggi del moto, sistemi di riferimento inerziali e non inerziali e principio di relatività di Galilei principio di conservazione dell’energia meccanica e altri principi di conservazione, gravitazione, leggi di Keplero, sintesi newtoniana, sistemi cosmologici. Leggi dei gas principi della termodinamica fenomeni ondulatori fenomeni elettrici e magnetici
    • La Fisica nei Licei https://it.surveymonkey.com/s/TP69VNB
    • Il Self-Publishing http://www.liber.io/ http://www.pubcoder.com/
    • http://www.eschooling.it/ http://www.google.com/edu/ https://classroom.google.com/
    • 100,00% 76,47% 58,82%
    • 32 30 28 26 24 22 20 18 T [°C] 250200150100500 t [s] 0 0,2 0,4 0,6 0,8 1 1,2 1,4 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 t [sec] T(t) = [Ti + t * Tf/t]/[1+ t /t] (applicando la Legge di Fourier della conduzione ) t = tempo caratteristico [T(t) - Ti ]/[Tf - T(t)]= t /t Scaldo il termometro con le mani fino a Ti=30 °C. Il calore è trasferito per conduzione ed il processo è molto veloce. Poso il termometro sul tavolo e misuro la variazione della temperatura nel tempo da 30 °C fino a temperatura ambiente Tf.
    • 40 35 30 25 20 T [°C] 16001400120010008006004002000 t [s] sup. nera sup. trasparente Be careful !!!
    • Patrik Vogt and Jochen Kuhn, Analyzing free fall with a smartphone acceleration sensor, The Physics Teacher Vol. 50, p.182, March 2012 Dt s = 1.575 m Δt = 0.56 s g=2 s/(Δt)2=10.04 m/s2
    • https://sites.google.com/site/comovinglittlelab/home http://virgilio.mib.infn.it/~ttf/BeSmart/
    • http://www.wired.com/2010/10/physics-of-angry-birds/ http://www.cabrillo.edu/~dbrown/tracker/ http://educade.org/lesson_plans/physics-of-angry-birds
    • http://proooof.blogspot.it/2014/01/le-proprieta-dellellisse-dimostrate.html
    • 64,71% 58,82% 47,06% 41,18%
    • “A lot of physics is about understanding how things change. How does a magnetic field change when an electric charge moves around? How does the amount of radiation change as the number of radioactive atoms decreases? How does speed change when a force is applied? The tool used to work these things out is called calculus.” http://www.theguardian.com/science/life-and- physics/2014/jun/23/calculus-rates-of-change http://theoreticalminimum.com/
    • Quante volte deve essere piegato su se stesso un foglio di carta dello spessore di 0,1 mm per coprire la distanza che separa la Terra dalla Luna? 0 5 10 15 20 25 30 35 0 1 2 3 4 5 6 7 an=2n
    • Difficoltà? – disse Ford – Difficoltà? Come sarebbe a dire che avete difficoltà? La ruota è il congegno più semplice di tutto l'Universo. La ragazza del marketing lo fulminò con un'occhiata “Ah sì, signor Sapientone? Allora, se sei così bravo, dicci di che colore dovremmo farla.” Douglas Adams, Ristorante al termine dell’universo
    • Letture sotto l’ombrellone