a cura di Renato Brunettai dossierwww.freefoundation.comINELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGEDecreto del Presidente della Rep...
2INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE La legge in questione è il Decreto del Presidente dellaRepubblica numero 361 del 1957...
3INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE In breve: chi è titolare di concessioni pubbliche – “in proprio oin qualità di rappre...
4INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Non c’è dubbio invece che le frequenze televisive, che sono diproprietà dello Stato e...
5INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Il punto è se Berlusconi sia ineleggibile in quanto impresariotelevisivo, una questio...
6INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Il ricorso del 1994 venne respinto dalla Giunta delle elezionidella Camera, sulla bas...
7INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Secondo l’interpretazione del 1994, chi non era eleggibile eraFedele Confalonieri, am...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

397 ineleggibiltà-cosa-dice-la-legge-

108

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
108
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

397 ineleggibiltà-cosa-dice-la-legge-

  1. 1. a cura di Renato Brunettai dossierwww.freefoundation.comINELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGEDecreto del Presidente della Repubblicanumero 361 del 195717 maggio 2013397www.freenewsonline.it
  2. 2. 2INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE La legge in questione è il Decreto del Presidente dellaRepubblica numero 361 del 1957, che contiene le norme perl’elezione della Camera dei Deputati; Il comma 1 dell’articolo 10, l’ultimo che espone le cause diineleggibilità per i deputati, dice: “Non sono eleggibili coloroche in proprio o in qualità di rappresentanti legali di società o diimprese private risultino vincolati con lo Stato per contratti diopere o di somministrazioni, oppure per concessioni oautorizzazioni amministrative di notevole entità economica, cheimportino l’obbligo di adempimenti specifici, l’osservanza dinorme generali o particolari protettive del pubblico interesse,alle quali la concessione o la autorizzazione è sottoposta”.2
  3. 3. 3INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE In breve: chi è titolare di concessioni pubbliche – “in proprio oin qualità di rappresentante legale di società”, dice la legge –non è eleggibile. Sulla questione, si era pronunciata anche laCorte costituzionale. Con la sentenza n. 42 dell’11 luglio1961, la Corte aveva precisato che l’ineleggibilità di chi haconcessioni pubbliche è motivata da un possibile conflitto diinteressi, perché i concessionari non darebbero sufficientigaranzie di imparzialità nelle loro funzioni di deputati.3
  4. 4. 4INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Non c’è dubbio invece che le frequenze televisive, che sono diproprietà dello Stato e che possono essere date in concessioneai privati solo dal 1990 (con la legge Mammì, su cui torniamotra poco) dopo un lungo periodo di incertezza normativainiziato cinque anni prima, siano “di notevole entitàeconomica”. In precedenza le uniche emittenti televisive eradiofoniche autorizzate erano quelle statali. Le frequenzesono state assegnate nel 1992 e poi nel 1999. Mediaset, inbase a una legge del 1999, paga allo Stato l’1 per cento delsuo fatturato (che era di 4,2 miliardi di euro nel 2011) perpoter utilizzare le frequenze.4
  5. 5. 5INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Il punto è se Berlusconi sia ineleggibile in quanto impresariotelevisivo, una questione che sembra più complessa di comeappare, perché già in molte occasioni precedenti la Giuntaper le elezioni della Camera si è espressa in suo favore. La questione legale: Il problema era già emerso al momentodella prima candidatura di Silvio Berlusconi alla Camera deiDeputati, nel marzo del 1994, e poi ancora nel 1996 e nel2001. Già allora c’era stata una campagna perl’ineleggibilità di Berlusconi.5
  6. 6. 6INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Il ricorso del 1994 venne respinto dalla Giunta delle elezionidella Camera, sulla base della seguente interpretazione dellalegge: Berlusconi non è titolare di concessioni televisive “innome proprio”, cioè direttamente, in prima persona, né come“rappresentante legale di società”, e dunque la legge del1957 non si applica.6
  7. 7. 7INELEGGIBILITÀ: COSA DICE LA LEGGE Secondo l’interpretazione del 1994, chi non era eleggibile eraFedele Confalonieri, amministratore e attuale presidente delgruppo Mediaset, mentre Silvio Berlusconi, che era in effetti ilproprietario della società dato che ne era il maggiorazionista, non aveva problemi di eleggibilità. Allora la Giuntaera a maggioranza di centrodestra (come nel 2001) e dovevavalutare, oltre al caso di Berlusconi, anche quelli di CecchiGori, Dell’Utri, Previti e alcuni altri; nel 1996 invece era amaggioranza di centrosinistra, ma i ricorsi vennero ugualmenterespinti.7
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×