Modelli di giornalismo e cultura convergente (Paolo Costa)




      2a lezione, 23 febbraio 2010:
           Diffusione, ...
Agenda


• I parametri di misurazione
• La situazione nel mondo: quale crisi?
• Il caso degli Stati Uniti: stampa locale, ...
Il calo del pubblico fra mito e realtà


• I lettori dei giornali sono effettivamente in calo?
• Il fenomeno riguarda solo...
I tre significati dell’espressione audience


• Il pubblico che segue certi tipi di media o almeno è
  raggiunto da essi (...
Come si misura il pubblico statistico


• I parametri di misurazione sono di tre tipi:
     – Specifici, ovvero relativi a...
Parametri specifici: stampa


• Tiratura: numero di copie stampate
• Diffusione: numero di copie distribuite, in edicola o...
Parametri specifici: televisione


• Audience: numero medio di telespettatori di un’emittente
  nell’intervallo considerat...
Parametri specifici: Web


• Visitatori univoci (nel mese)
• Pagine viste (nel mese)

• Si tratta di approssimazioni stati...
Parametri comuni e compositi


• Tempo speso (in minuti)
• Momento del giorno o della settimana dedicato al mezzo
• Freque...
TAMI dei giochi olimpici 2008 (NBC)




             CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A
23/02/2010             ...
Total audience, i casi italiani


• Nel nostro paese pochi editori (Gruppo Editoriale
  L’Espresso, RCS Media Group) posso...
Il brand system del Corriere della Sera




             CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A
23/02/2010         ...
Diffusione dei giornali nel mondo (1/2)


• Secondo la World Association of Newspapers più di 1,7
  miliardi di persone qu...
Diffusione dei giornali nel mondo (2/2)


• Nel 2007 l’incremento di diffusione dei giornali ha
  riguardato in particolar...
Diffusione dei giornali in Europa
              Andamento della diffusione dei quotidiani in Europa, 2003-2007
           ...
Le tre facce della “crisi” negli Stati Uniti


• Gravi difficoltà della stampa locale
• Drenaggio di audience dalla carta ...
Il ruolo della stampa locale negli USA


• Negli USA i quotidiani a diffusione nazionale hanno una
  scarsa penetrazione (...
Le difficoltà della stampa locale negli USA


• Calo della diffusione intorno al 10% fra il 2007 e il 2008
• Difficilissim...
Il comportamento dell’audience USA


• Dal RBS (reader behavior score) calcolato dal
  Readership Institute della Northwes...
Un nuovo modello di informazione locale?


• La proposta di Leonard Downie e Michael Schudson (*):
  stimolare il nuovo ec...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Modelli di giornalismo e cultura convergente 02

1,031

Published on

Diffusione, audience e dieta mediatica

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,031
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
57
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Modelli di giornalismo e cultura convergente 02

  1. 1. Modelli di giornalismo e cultura convergente (Paolo Costa) 2a lezione, 23 febbraio 2010: Diffusione, audience e dieta mediatica Insegnamento: Comunicazione Digitale e Multimediale - a.a. 2009-2010
  2. 2. Agenda • I parametri di misurazione • La situazione nel mondo: quale crisi? • Il caso degli Stati Uniti: stampa locale, televisione e Web CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 2 paolocosta.net
  3. 3. Il calo del pubblico fra mito e realtà • I lettori dei giornali sono effettivamente in calo? • Il fenomeno riguarda solo il mercato USA o tutto il mondo? • Se i lettori dei giornali sono in calo, quelli persi per strada smettono semplicemente di informarsi, oppure continuano a farlo attraverso altri canali, come la televisione, il Web o la radio? • A quali fasce anagrafiche appartengono in prevalenza? • Il tempo complessivo dedicato dalle persone ai mass media (per l’informazione, ma anche per l’intrattenimento e la comunicazione) diminuisce o cresce? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 3 paolocosta.net
  4. 4. I tre significati dell’espressione audience • Il pubblico che segue certi tipi di media o almeno è raggiunto da essi (= penetrazione) • Il pubblico a cui è indirizzato un determinato format o contenuto (= target) • Il pubblico che è effettivamente entrato in contatto con tale format o contenuto (= pubblico statistico) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 4 paolocosta.net
  5. 5. Come si misura il pubblico statistico • I parametri di misurazione sono di tre tipi: – Specifici, ovvero relativi a un determinato mezzo – Comuni a tutti i mezzi – Compositi CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 5 paolocosta.net
  6. 6. Parametri specifici: stampa • Tiratura: numero di copie stampate • Diffusione: numero di copie distribuite, in edicola o per abbonamento • Lettori: numero di copie distribuite moltiplicato per il numero di persone che leggono ciascuna copia CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 6 paolocosta.net
  7. 7. Parametri specifici: televisione • Audience: numero medio di telespettatori di un’emittente nell’intervallo considerato • Share: rapporto fra numero medio di telespettatori di un’emittente e numero medio di telespettatori del totale delle emittenti nell’universo di riferimento, sempre nell’intervallo dato • Penetrazione: rapporto fra numero medio di telespettatori di un’emittente nell’intervallo considerato e universo di riferimento • Altri: contatti netti, minuti visti CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 7 paolocosta.net
  8. 8. Parametri specifici: Web • Visitatori univoci (nel mese) • Pagine viste (nel mese) • Si tratta di approssimazioni statistiche: la misurazione è effettuata attraverso il calcolo delle richieste che pervengono al server del sito considerato e dei numeri IP che le generano, nell’unità di tempo considerata CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 8 paolocosta.net
  9. 9. Parametri comuni e compositi • Tempo speso (in minuti) • Momento del giorno o della settimana dedicato al mezzo • Frequenza di consultazione • Reader Behavior Score (RBS) – Non solo quanti lettori, ma anche di quali contenuti, per quanto tempo e con quale livello di interesse • Site Usage Measure (SUM) • Total Audience Measurement Index (TAMI) – Non è importante quanti individui raggiungo con un mezzo, ma quanti ne raggiungo con più mezzi e per quante volte CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 9 paolocosta.net
  10. 10. TAMI dei giochi olimpici 2008 (NBC) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 10 paolocosta.net
  11. 11. Total audience, i casi italiani • Nel nostro paese pochi editori (Gruppo Editoriale L’Espresso, RCS Media Group) possono sfruttare il concetto di total audience • In questi casi l’audience è raggiunta con una pluralità di mezzi accomunati dall’appartenenza a un unico marchio editoriale (brand system) – Repubblica – Corriere della Sera – Gazzetta dello Spirt CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 11 paolocosta.net
  12. 12. Il brand system del Corriere della Sera CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 12 paolocosta.net
  13. 13. Diffusione dei giornali nel mondo (1/2) • Secondo la World Association of Newspapers più di 1,7 miliardi di persone quotidianamente leggono il giornale • Dal 2003 al 2007 la diffusione dei giornali a pagamento nel mondo è cresciuta del 9,4% (+14,3% considerando anche la free press) • Il numero di testate giornalistiche è cresciuto in tutto il mondo, tranne che negli Stati Uniti (+5,3% in Asia, +4,5% in Oceania, +3,9% in Africa, +2,5% in Sud America e +0,4% in Europa) • Oggi 74 dei 100 quotidiani più diffusi del mondo sono stampati in Asia (62 di essi in Cina, Giappone e India) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 13 paolocosta.net
  14. 14. Diffusione dei giornali nel mondo (2/2) • Nel 2007 l’incremento di diffusione dei giornali ha riguardato in particolare i paesi in via di sviluppo – +6,72% in Sud America – +4,7% in Asia (+3,44% dal 2007 al 2008) – -0,49% in Africa – -1,87% in Europa – -2,14% negli Stati Uniti – -4,8% in Oceania • Dal 2007 al 2009 la diffusione dei quotidiani negli Stati Uniti è calata ulteriormente, scendendo sotto i 40 milioni di copie (fonte: Audit Bureau of Circulations, ottobre 2009) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 14 paolocosta.net
  15. 15. Diffusione dei giornali in Europa Andamento della diffusione dei quotidiani in Europa, 2003-2007 Paese Differenza 2003-2007 (%) Lettonia -34,08 Ungheria -13,57 Paesi Bassi -11,54 Danimarca -10,14 Regno Unito -10,14 Svezia -6,49 Francia -4,83 Belgio -4,14 Italia -3,80 Finlandia -1,83 Spagna -0,84 Repubblica Ceca 0,30 Slovacchia 1,00 Irlanda 3,24 Bulgaria 4,95 Portogallo 6,67 Slovenia 9,33 Estonia 11,16 Austria 13,17 Lituania 15,42 Romania 19,40 CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 15 paolocosta.net
  16. 16. Le tre facce della “crisi” negli Stati Uniti • Gravi difficoltà della stampa locale • Drenaggio di audience dalla carta all’online (quasi un terzo dei lettori dedica meno tempo al giornale tradizionale per “colpa” di Internet) • Aumento significativo delle persone che non consumano informazione CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 16 paolocosta.net
  17. 17. Il ruolo della stampa locale negli USA • Negli USA i quotidiani a diffusione nazionale hanno una scarsa penetrazione (10%, contro il 56% del Giappone) • Il sistema dell’informazione americano si comprende pienamente solo se si considera il ruolo fondamentale fin qui svolto – a parte la televisione – dai circa 1.400 giornali locali (metro newspaper) • La chiusura di decine di testate e la fine di un modello di business fin qui pagante stanno modificando il modo in cui il dibattito pubblico viene alimentato e orientato all’interno delle comunità (contee e città) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 17 paolocosta.net
  18. 18. Le difficoltà della stampa locale negli USA • Calo della diffusione intorno al 10% fra il 2007 e il 2008 • Difficilissima situazione finanziaria di giornali anche prestigiosi (New York Daily News, Los Angeles Times, Chicago Sun-Times, Detroit News, San Francisco Chronicle, Miami Herald e Philadelphia Daily News) • A tale crisi corrisponde una crescita tumultuosa della maggior parte dei giornali online, dei siti di informazione e degli aggregatori di notizie in Rete – Nel 2008 il 27% dei lettori ha dichiarato di avere ridotto il consumo dei giornali a stampa in seguito alla visita di un giornale online (erano il 19% nel 2003, il 22% del 2005 e il 25% nel 2003) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 18 paolocosta.net
  19. 19. Il comportamento dell’audience USA • Dal RBS (reader behavior score) calcolato dal Readership Institute della Northwestern University, emerge una spaccatura fra il popolo dei non-lettori (36% degli americani), e coloro che leggono solo i giornali, escludendo dalla propria dieta altri media – Il RBS (pari a 3,38 in una scala da 1 a 7) è sceso rispetto al 2006 (era 3,55), ma è più o meno lo stesso del 2005 (3,34) e risulta superiore a quello del 2003 (3,24) • È evidente anche la spaccatura: fra la popolazione anziana e i giovani – Fra gli intervistati con oltre 65 anni il RBS è 4,52 (il più alto di tutti i tempi), mentre scende a 2,4 negli appartenenti alla fascia fra i 18 e i 24 anni (era il 2,84 nel 2006) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 19 paolocosta.net
  20. 20. Un nuovo modello di informazione locale? • La proposta di Leonard Downie e Michael Schudson (*): stimolare il nuovo ecosistema, fatto di siti web di informazione locale, gestiti da giornalisti rimasti senza lavoro e concepiti per valorizzare il contributo dei cittadini, i quali partecipano al processo di produzione delle notizie accanto ai giornalisti professionisti – Più donazioni alle associazioni di informazione gestite dalle facoltà universitarie di giornalismo – Istituzione di un fondo nazionale per la stampa locale, finanziato dal governo di Washington attraverso un canone a carico degli utenti dei servizi di telecomunicazione (*) The Reconstruction of American Journalism, “Columbia Journalism Review”, 19 ottobre 2009, articolo reperibile online CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 23/02/2010 20 paolocosta.net
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×