#Gigiai
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

#Gigiai

on

  • 618 views

Programma Twitti@mo e progetto #Gigiai: pro memoria per le scuole partecipanti

Programma Twitti@mo e progetto #Gigiai: pro memoria per le scuole partecipanti

Statistics

Views

Total Views
618
Views on SlideShare
388
Embed Views
230

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

5 Embeds 230

http://twitteratura.it 184
http://www.twletteratura.org 42
http://www.google.it 2
https://www.google.it 1
https://twitter.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial LicenseCC Attribution-NonCommercial License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

#Gigiai #Gigiai Presentation Transcript

  • Programma Twitti@mo Pro memoria per le scuole partecipanti Como, 25 febbraio 2014 www.twitteratura.it
  • AGENDA Principi e regole di base del Metodo Twitteratura Il programma Twitti@mo Modalità di gestione del primo progetto: la «riscrittura» di Come le vacche… Come si usa la piattaforma Tweetbook www.twitteratura.it
  • PRIMA PARTE Principi e regole di base del Metodo Twitteratura Il programma Twitti@mo Modalità di gestione del primo progetto: la «riscrittura» di Come le vacche… Come si usa la piattaforma Tweetbook www.twitteratura.it
  • CHE COS’È LA TWITTERATURA L’IDEA Usare Twitter per leggere un libro, ma anche un dipinto, un film o un brano musicale. COME FUNZIONA Leggiamo «riscrivendo». Le regole? Creatività, brevità, condivisione. A CHI CI RIVOLGIAMO Il Metodo Twitteratura è aperto a tutti, sotto licenza Creative Commons. A CHE COSA SERVE A suscitare l’amore per i libri e il patrimonio culturale, riportandoli in mezzo alla gente. www.twitteratura.it
  • IL METODO TWITTERATURA, IN SINTESI COMUNITÀ DEI LETTORIRISCRITTORI LIBRO 2 1 I lettori condividono le proprie interpretazioni del testo sotto forma di «micro-riscritture». Ogni riscrittura (140 caratteri max) può essere parafrasi, commento, variazione, libera interpretazione. Le riscritture si accumulano online attraverso Twitter e formano un corpus. I lettori approcciano il libro, seguendo un calendario condiviso (es: 1° giorno lettura del cap. 1, 2° giorno lettura del cap. 2 ecc.) 3 I lettori svolgono un lavoro di cura editoriale del corpus, selezionando e ordinando i tweet con la piattaforma di publishing HiTweetbook. TWEETBOOK INTERNET COMUNITÀ DEI CURATORI www.twitteratura.it
  • PRESUPPOSTI CONCETTUALI Non c'è conoscenza senza esproprio: conoscere un testo, dipinto o film significa impossessarsene, smontandolo e rimontandolo. La conoscenza è un processo collaborativo e sociale, non individuale. Le tecnologie della connessione non sono che un fattore abilitante. Leggere un contenuto culturale significa anche raccontare se stessi: dietro ogni interpretazione c'è un’autonarrazione. Impegnarsi in questo gioco fa stare bene: la crescita culturale dell'individuo è anche emancipazione sociale e autodiagnosi. www.twitteratura.it
  • IL METODO TWITTERATURA, APPROFONDIMENTI Metodo Twitteratura, disponibile online sul sito Twitteratura.it: http://twitteratura.it/metodo-twitteratura/ Muovendo il testo da un luogo all’altro, paper di prossima pubblicazione su “ReVue. Périodique Multidisciplinaire des Étudiants des langues Romanes”: https://www.academia.edu/6131940/Muovendo_il_testo_da_un_luogo_allaltro Leggere Manzoni con Twitter, materiali dell’intervento presentato in gennaio al IV Congresso CKBG - Collaborative Knowledge Building Group "Tecnologia e leggerezza": http://www.slideshare.net/pcosta/20140130-ckbgpaolocostatwitteratura www.twitteratura.it
  • TWITTERATURA A SCUOLA: È POSSIBILE? La micro-riscrittura come forma di analisi critica di un testo può essere utilizzata dell’ambito dell’attività didattica, accanto a metodologie di avviamento alla lettura più tradizionali. L’esperienza di #TwSposi sembra indicare che l’idea funziona. www.twitteratura.it
  • TWITTERATURA A SCUOLA: OBIETTIVI DIDATTICI Educare alla pratica della lettura e stimolare l’amore per i libri. Insegnare le regole della scrittura sintetica. Educare all’uso consapevole delle nuove tecnologie e delle reti sociali online. www.twitteratura.it
  • TWITTERATURA A SCUOLA: ADATTAMENTO DEL METODO Il calendario di lettura/riscrittura viene adattato alle esigenze di programmazione didattica della scuola. Il docente ha il compito di contestualizzare l’opera oggetto di riscrittura, fornendo agli studenti gli strumenti critici opportuni. Il docente funge da tramite fra gli studenti e la piattaforma Twitter, utilizzata per condividere con il resto della comunità online le riscritture realizzate a scuola. www.twitteratura.it
  • TWITTERATURA A SCUOLA: LA DIMENSIONE FISICA L’uso di Twitter non allontana dal libro in quanto supporto tradizionale, ma anzi rende più intenso il rapporto con esso e con carta e penna in generale. www.twitteratura.it
  • TWITTERATURA A SCUOLA: EVANGELIZZAZIONE In occasione dell’Open Day dell’ITES Cezzi de Castro di Maglie (LE), gli studenti delle medie di Castro, Muro Leccese e Otranto, apprendono il metodo dai ragazzi più grandi. www.twitteratura.it
  • TWITTERATURA A SCUOLA: IL PROCESSO 1. Preparazione 1.1 Identificazione delle scuole e delle classi partecipanti 1.2 Creazione degli account di Twitter di scuola o classe 1.3 Personalizzazione del calendario per scuola o classe 2. Esecuzione 2.1 Lettura collettiva del testo, secondo il calendario concordato 2.2 Produzione delle riscritture da parte degli studenti 2.3 Raccolta e pubblicazione delle riscritture su Twitter 3. Follow-up 3. Somministrazione di un questionario per la misurazione dell’efficacia didattica del progetto www.twitteratura.it
  • SECONDA PARTE Principi e regole di base del Metodo Twitteratura Il programma Twitti@mo Modalità di gestione del primo progetto: la «riscrittura» di Come le vacche… Come si usa la piattaforma Tweetbook www.twitteratura.it
  • TWITTI@MO: I PARTNER www.twitteratura.it
  • TWITTI@MO: I PRIMI TESTI SU CUI LAVORARE Gavino Puggioni (a cura di), Come le vacche sull’Alpe di Gigiai. Lettere al parroco di Montemezzo dalle trincee della Grande Guerra , Como, Istituto Comasco per la Storia del Movimento di Liberazione, 1997 Sisto Mario Buzzetti, Scusate la calligrafia. Lettere dal fronte, Milano, Terre di mezzo Editore, 2008 www.twitteratura.it
  • TERZA PARTE Principi e regole di base del Metodo Twitteratura Il programma Twitti@mo Modalità di gestione del primo progetto: la «riscrittura» di Come le vacche… Come si usa la piattaforma Tweetbook www.twitteratura.it
  • ASSUNZIONI DI PARTENZA Tutte le scuole coinvolte dispongono di un congruo numero di copie del libro. Tutti i docenti coinvolti hanno familiarità con Twitter. Tutte le scuole coinvolte possono mettere a disposizione degli studenti l’infrastruttura necessaria, ovvero terminali (desktop, laptop, tablet o smartphone) dotati di accesso a Internet. www.twitteratura.it
  • SCENARIO DI PARTENZA Il libro prescelto è poco diffuso e di non facile reperibilità: solo gli studenti partecipanti al progetto e pochi altri ne disporranno. Pertanto, a differenza di altre iniziative di Twitteratura, l’esperienza non coinvolgerà una grande massa di lettori. Per attivare il potenziale collaborativo della Rete, è fondamentale stimolare l’interazione fra le scuole partecipanti. Inoltre occorre che gli attori «esterni» (@laprovinciadico, @chocolat3b, @twletteratura, @paolocosta, …) fungano da stimolatori, amplificatori e referee. www.twitteratura.it
  • HASHTAG #Gigiai www.twitteratura.it
  • SCANSIONE DEL CONTENUTO Il libro raccoglie lettere di lunghezza disomogenea, scritte da sedici militari, ed è diviso in cinque capitoli. Sono dunque possibili due criteri di scansione:  Per capitolo (5 parti)  Per autore (16 parti) www.twitteratura.it
  • IPOTESI A: SCANSIONE PER CAPITOLO Gli studenti si dividono in tre o quattro gruppi, che lavorano sugli stessi contenuti, affrontando un capitolo alla volta. Si svolgono dunque cinque lezioni – una per capitolo – per il lavoro di lettura, riscrittura e pubblicazione su Twitter. Durante ciascuna lezione, ogni gruppo confronta le proprie riscritture con quelle degli altri gruppi e interagisce con gli attori «esterni». Si svolge una sesta lezione dedicata al lavoro conclusivo di cura editoriale e pubblicazione del tweetbook (output: un tweetbook per ogni gruppo). www.twitteratura.it
  • IPOTESI B: SCANSIONE PER AUTORE Ciascuno studente «interpreta» uno dei 16 autori delle lettere raccolte nel volume.(*) Si svolgono da tre a cinque lezioni, in cui le 16 voci del testo sono recitate dai rispettivi interpreti (Mario Rossi legge Antonio Badel, Luigi Bianchi legge Bartolomeo Caraccio, …) Gli interpreti riscrivono gli autori assegnati, confrontano le proprie riscritture con quelle degli interpreti delle altre scuole e interagiscono con gli attori «esterni». Una lezione conclusiva è dedicata alla redazione dei tweetbook (output: un tweetbook per ogni interprete). (*) Assumendo che gli studenti siano in numero superiore a 16, ogni autore avrà due o tre interpreti.
  • CALENDARIO: IPOTESI A (PER CAPITOLO) Periodo Contenuto/Attività Hashtag 10-14 marzo Cap. I #Gigiai/01 17-21 marzo Cap. II #Gigiai/02 24-28 marzo Cap. III #Gigiai/03 31 marzo - 4 aprile Cap. IV #Gigiai/04 7-11 aprile Cap. V #Gigiai/05 14-18 aprile Realizzazione tweetbook e somministrazione questionario www.twitteratura.it
  • CALENDARIO: IPOTESI B (PER AUTORE) Periodo Contenuto/Attività 10-14 marzo Inizio lettura/riscrittura 17-21 marzo Prosecuzione lettura/riscrittura (opzionale) 24-28 marzo Prosecuzione lettura/riscrittura 31 marzo - 4 aprile Prosecuzione lettura/riscrittura (opzionale) 7-11 aprile 14-18 aprile Fine lettura/riscrittura Hashtag Ogni autore interpretato è identificato con un hashtag «personale» Realizzazione tweetbook e somministrazione questionario www.twitteratura.it
  • HASHTAG «PERSONALI»: IPOTESI B (PER AUTORE) Autore Hashtag Antonio Badel, fante #Gigiai/AB Bartolomeo Badel, alpino #Gigiai/BB Bartolomeo Badel detto Pin Pin, fante #Gigiai/PP Camillo Badel, alpino #Gigiai/CB Giovanni Badel, alpino #Gigiai/GB Pierino Badel, geniere #Gigiai/PB Bartolomeo Caraccio, alpino #Gigiai/BC Gaetano Caraccio, fante #Gigiai/GAC Giuseppe Caraccio, fante #Gigiai/GIC Domenico Carati, fante #Gigiai/DC Giuseppe De Carli, fante #Gigiai/GD Domenico Fontana, alpino #Gigiai/DF Domenico Merlo, alpino #Gigiai/DM Cesare Sartorio, alpino #Gigiai/CS Giacomo Tremari, fante #Gigiai/GTF Giuseppe Tremari, sottotenente degli alpini #Gigiai/GTA www.twitteratura.it
  • MONITORAGGIO Per tracciare il traffico generato con #Gigiai (tweet, retweet, menzioni, autori unici) e analizzare i contenuti dei tweet è necessario utilizzare una delle numerose piattaforme disponibili. Noi consigliamo: Tweet Archivist: http://it.tweetarchivist.com/ HootSuite: https://hootsuite.com/ Blogmeter: http://www.blogmeter.it/prodotti/#social-listening Purtroppo tutti questi servizi sono a pagamento. www.twitteratura.it
  • RIFERIMENTI SCUOLE PARTECIPANTI Scuola Referente Email Account Twitter www.twitteratura.it
  • QUARTA PARTE Principi e regole di base del Metodo Twitteratura Il programma Twitti@mo Modalità di gestione del primo progetto: la «riscrittura» di Come le vacche… Come si usa la piattaforma Tweetbook www.twitteratura.it
  • LA PIATTAFORMA TWEETBOOK URL: http://beta.trytweetbook.com/ È utilizzabile (gratuitamente) su invito, ma Twitteratura può richiedere in tempi rapidi l’apertura di un account per ciascun account di Twitter partecipante al progetto. Permette di aggregare e comporre editorialmente i tweet riconducibili a uno specifico account o hashtag, di pubblicare le raccolte in tal modo create – i tweetbook – in diversi formati (PDF, EPUB, MOBI) e di condividerle in Rete. Esempi di tweetbook su #TwSposi: http://beta.trytweetbook.com/twsposi www.twitteratura.it
  • LA PIATTAFORMA TWEETBOOK DEMO www.twitteratura.it
  • ULTERIORI APPROFONDIMENTI E CONTATTI Questa presentazione è disponibile su www.slideshare.net/pcosta Sul sito www.twitteratura.it trovate articoli, riflessioni e spunti in grande quantità Per contatti: paolo.costa@unipv.it @paolocosta www.twitteratura.it