LEGGERE
E SCRIVERE

LETTERATURA
CON TWITTER

@paolocosta
marzo-aprile 2014
Università di Pavia
Comunicazione Innovazione M...
Terza lezione

1. ESERCITAZIONE (30 MINUTI)

2
4a di copertina

3
4a di copertina

4
4a di copertina: regole del gioco
 Tempo a disposizione: quindici minuti
 Input: il titolo di un’opera letteraria inesis...
4a di copertina: esempio
Alla ricerca del tempo perduto + L’uomo senza qualità
= Alla ricerca del tempo senza qualità
Ulri...
Terza lezione

2. LETTERATURA COME INTERTESTUALITÀ

7
Un sistema di relazioni
 Ogni opera letteraria è in qualche misura debitrice di altri
testi, al punto che possiamo consid...
Tipi di intertestualità
 L’intertestualità linguistica indica l’insieme dei rapporti che
intercorrono fra i testi di una ...
Forme dell’intertestualità
 Criptomnesia: è un ricordo scambiato per creazione originale,
una forma di plagio involontari...
Forme dell’intertestualità
 Metatesto: è un testo che parla di un altro testo (per es. un
saggio di critica letteraria, m...
Forme dell’intertestualità: parodia
 È l’imitazione - deliberata, riconoscibile e in genere con
intento caricaturesco – d...
Ipotesto e ipertesto
 L’ipotesto è l’insieme del materiale testuale alla base di un
ipertesto: L’Odissea di Omero è l’ipo...
La scrittura come riscrittura
 Ci domandiamo: è possibile una scrittura che non sia, in
quanto tale, riscrittura? È possi...
«La mia ambizione di scrittore è
dunque di esplorare, e in ogni caso
di circoscrivere, i campi della
scrittura in tutti gl...
Terza lezione

3. ESEMPI DI INTERTESTUALITÀ FIGURATIVA

16
18
Variare e citare
L’immagine formula spesso un
discorso su un’altra immagine,
più che sulla realtà.
L’opera di Jacquet è un...
La fonte classica di Manet

Qui ci va il testo della slide, che può arrivare fino in
fondo e può contenere parti evidenzia...
Un altro «plagio» famoso

Qui ci va il testo della slide, che può arrivare fino in
fondo e può contenere parti evidenziate...
Fotografia come remix

Qui ci va il testo della slide, che può arrivare fino in
fondo e può contenere parti evidenziate in...
23
24
Dal film al quadro
La pittura riflette sulle modalità
espressive di altri media visuali,
in questo caso del cinema.
L’oper...
26
Dal quadro al video
L’artista americano non imita la
forma, ma ripropone l’emotività
e la spiritualità dell’originale.
Bil...
Leggere e scrivere letteratura con Twitter - 03
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Leggere e scrivere letteratura con Twitter - 03

710
-1

Published on

Materiali del corso di Comunicazione Digitale e Multimediale (CIM, Università di Pavia, a.a. 2013-2014) a cura di Paolo Costa. Forme e funzioni dell'intertestualità.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
710
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Leggere e scrivere letteratura con Twitter - 03

  1. 1. LEGGERE E SCRIVERE LETTERATURA CON TWITTER @paolocosta marzo-aprile 2014 Università di Pavia Comunicazione Innovazione Multimedialità Comunicazione digitale e multimediale
  2. 2. Terza lezione 1. ESERCITAZIONE (30 MINUTI) 2
  3. 3. 4a di copertina 3
  4. 4. 4a di copertina 4
  5. 5. 4a di copertina: regole del gioco  Tempo a disposizione: quindici minuti  Input: il titolo di un’opera letteraria inesistente, creato fondendo i titoli di due romanzi famosi e celebrati  Output: la quarta di copertina della nuova opera, che può nascere dalla contaminazione di temi e contenuti delle due opere di partenza, oppure completamente inventata (il testo deve avere la lunghezza esatta di 50 parole) 5
  6. 6. 4a di copertina: esempio Alla ricerca del tempo perduto + L’uomo senza qualità = Alla ricerca del tempo senza qualità Ulrich è giovane, ricco, brillante. Ma vive nell’angoscia di un’insopportabile assenza. Inchiodato al tempo della felicità infantile, Ulrich è incapace di dare un senso al presente. Lo vedremo percorrere le strade dell’ideologia, della perversione sessuale e del misticismo: un doloroso vagare in cerca di una risposta che forse non c’è. 6
  7. 7. Terza lezione 2. LETTERATURA COME INTERTESTUALITÀ 7
  8. 8. Un sistema di relazioni  Ogni opera letteraria è in qualche misura debitrice di altri testi, al punto che possiamo considerare la storia della letteratura come la mappa di questo complesso sistema di relazioni intertestuali.  L’intertestualità è stata oggetto di studio in particolare da parte della critica strutturalista, fra gli anni Sessanta e gli anni Settanta (Kristeva, Barthes, Genette, Eco), ma è tornata di moda con l’avvento dei nuovi media. 8
  9. 9. Tipi di intertestualità  L’intertestualità linguistica indica l’insieme dei rapporti che intercorrono fra i testi di una determinata tipologia (es.: poesie, leggi, favole, ricette). Tale insieme è detto architesto.  In letteratura l’intertestualità è «la rete di relazioni che il singolo testo intrattiene con altri testi dello stesso autore (interna) o con modelli letterari impliciti o espliciti (esterna), sia coevi sia di epoche precedenti». (*)  In una prospettiva semiotica il concetto abbraccia qualsiasi tipo di testo (musica, pittura ecc.) (*) Vocabolario Treccani, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, Roma, 1996. 9
  10. 10. Forme dell’intertestualità  Criptomnesia: è un ricordo scambiato per creazione originale, una forma di plagio involontario.  Citazione: è un rimando esplicito, ossia la ripresa – senza modifiche – di un testo all’interno di un altro testo. (*)  Allusione: il testo ospitato non è riferito alla lettera, ma si mescola più o meno ambiguamente con il testo ospitante. (*) Specifici marcatori grafici, come le virgolette, delimitano la citazione, la isolano dal testo ospitante e la rendono evidente. Inoltre la fonte è generalmente esplicitata, specie nei testi di carattere scientifico. 10
  11. 11. Forme dell’intertestualità  Metatesto: è un testo che parla di un altro testo (per es. un saggio di critica letteraria, ma anche un tweet come quelli realizzati sulla Zaira di Italo Calvino nella seconda lezione).  Paratesto: è il dispositivo periferico di un testo (per es. l’insieme di note, bibliografia, prefazione ecc. di una tesi di laurea).  Palinsesto: è un’opera che deriva interamente e in modo esplicito da un’altra opera (per es. l’Ulisse di James Joyce è un palinsesto dell’Odissea di Omero). 11
  12. 12. Forme dell’intertestualità: parodia  È l’imitazione - deliberata, riconoscibile e in genere con intento caricaturesco – di un’opera altrui.  Spesso si parla anche di travestimento o pastiche.  La storia della letteratura antica e moderna è piena di esercizi parodici, anche di altissimo livello: pensiamo alla Batracomiomachia (di attribuzione incerta), alla Gerusalemme desolata di Giovanbattista Lalli (1635), alle antologie poetiche di Luciano Folgore o alla Nonita di Umberto Eco. 12
  13. 13. Ipotesto e ipertesto  L’ipotesto è l’insieme del materiale testuale alla base di un ipertesto: L’Odissea di Omero è l’ipotesto dell’Ulisse di Joyce, e quest’ultimo è l’ipertesto dell’Odissea.  Come noto, l’espressione ipertesto ha anche un altro significato: quello di insieme di testi messi in relazione fra loro da connessioni (dette oggi collegamenti ipertestuali o – nel gergo informatico – hyperlink). 13
  14. 14. La scrittura come riscrittura  Ci domandiamo: è possibile una scrittura che non sia, in quanto tale, riscrittura? È possibile, cioè, un’esperienza letteraria fuori dalla dimensione della intertestualità?  In realtà qualunque testo può essere letto come «l’effetto di spinte presenti in [testi] precedenti» (*) e come il contenitore di «spinte di cui i testi successivi saranno il risultato». (*) (*) Cesare Segre, Avviamento all’analisi del testo letterario, Einaudi, Torino, 1985. 14
  15. 15. «La mia ambizione di scrittore è dunque di esplorare, e in ogni caso di circoscrivere, i campi della scrittura in tutti gli ambiti in cui tale scrittura mi ha permesso di scrivere a mia volta.» George Perec, Conversazione con Jean-Marie Le Sidaner, 1979 15
  16. 16. Terza lezione 3. ESEMPI DI INTERTESTUALITÀ FIGURATIVA 16
  17. 17. 18
  18. 18. Variare e citare L’immagine formula spesso un discorso su un’altra immagine, più che sulla realtà. L’opera di Jacquet è un omaggio ironico e innamorato a uno dei dipinti-chiave dell’arte moderna, Le déjeuner sur l'herbe di Édouard Manet, realizzato fra il 1862 e il 1863. Il quadro è realizzato a partire da una fotografia, serigrafata su tela e ritoccata con acrilico. Alain Jacquet Le Déjeuner sur l’herbe 1964 Centre Pompidou, Musée national d'art moderne, Paris 19
  19. 19. La fonte classica di Manet Qui ci va il testo della slide, che può arrivare fino in fondo e può contenere parti evidenziate in grassetto grigio (anche al posto del corsivo). Giorgione Il concerto campestre 1510 ca. Musée du Louvre, Paris 20
  20. 20. Un altro «plagio» famoso Qui ci va il testo della slide, che può arrivare fino in fondo e può contenere parti evidenziate in grassetto grigio (anche al posto del corsivo). Pablo Picasso Le déjeuner sur l'herbe 1960 Musée National Picasso, Paris 21
  21. 21. Fotografia come remix Qui ci va il testo della slide, che può arrivare fino in fondo e può contenere parti evidenziate in grassetto grigio (anche al posto del corsivo). Rip Hopkins Muses d'Orsay 2006 22
  22. 22. 23
  23. 23. 24
  24. 24. Dal film al quadro La pittura riflette sulle modalità espressive di altri media visuali, in questo caso del cinema. L’opera riprende piuttosto fedelmente una scena del film di Alain Resnais Hiroshima Mon Amour (Francia 1959). Scritta da Marguerite Duras e candidato all’Oscar nel 1961, la pellicola è interpretata da Emmanuelle Riva e Eiji Okada. Bernard Rancillac Hiroshima mon amour 2008 Galerie Nicomède, Biarritz 25
  25. 25. 26
  26. 26. Dal quadro al video L’artista americano non imita la forma, ma ripropone l’emotività e la spiritualità dell’originale. Bill Viola rivisita l’arte di Jacopo Pontormo (La visitazione di Carmignano, 1528-1530, Carmignano PO). Usa il mezzo elettronico per indagare del passato, con particolare riguardo alla tradizione della pittura medioevale e rinascimentale di carattere religioso. Bill Viola The Greeting 1995 27
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×