09 - la detrminante formale

670 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
670
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
67
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

09 - la detrminante formale

  1. 1. { Il Test di Rorschach La determinante F (forma pura)
  2. 2. Test di Rorschach - il sistema comprensivo di John Exner 01 sommario‣ Linee guida canoniche - introduzione - interpretazione della determinante di forma pura - la determinante di forma pura e le altre determinanti
  3. 3. Test di Rorschach - il sistema comprensivo di John Exner 02 introduzione La determinante di pura Forma (F) viene siglata quando, nella risposta, il soggetto usa esclusivamente gli aspetti formali del campo stimolo. L’uso della parola “forma” nelle verbalizzazioni è il meno frequente; il soggetto ricorre spesso a sinonimi, quali “aspetto”, “sagoma”, “contorno”, “bordo” o è anche più comune che descriva le differenti caratteristiche (sub-componenti) dell’oggetto percepito. L’assenza di aspetti formali specifici in un oggetto non significa necessariamente assenza di forma. Per esempio, la risposta: “Una nuvola temporalesca” potrebbe includere la sola determinante acromatica come nel caso di “è proprio tutta nera come una nuvola di pioggia” (C’); oppure, il soggetto potrebbe introdurre elementi formali elaborati con sufficiente estensione e tali da determinare l’attribuzione della siglatura di pura Forma: “è tutta irregolare, è più stretta in cima come le nuvole temporalesche”.J.E. Exner, 2003, The Rorschach A Comprehensive System., Vol. 1, 4th ed., New York:Wiley, pagg. 88 - 89
  4. 4. Test di Rorschach - il sistema comprensivo di John Exner 03 introduzioneCon l’eccezione della determinante pari (2), la determinante di pura forma “F”“viaggia sempre da sola”.Infatti, tutte le altre determinanti contengono in sé l’elemento formale.In alcune, si valuta l’importanza da attribuire a tale elemento nel processo di risposta(ad esempio, si pensi al continuum C-CF-FC), in altre è semplicemente presenteun’esplicito (es., FD) o tacito (es., M-FM-m) riferimento.
  5. 5. Test di Rorschach - il sistema comprensivo di John Exner 04 introduzioneSimbolo Definizione Esempio Questa siglatura è usata da sola per le risposte Tav. V W: [S] “un pipistrello; queste sono le ali e F basate esclusivamente questo è il corpo” sugli aspetti formali della macchia
  6. 6. Test di Rorschach - il sistema comprensivo di John Exner 05 interpretazione della determinante di pura formaLe risposte di forma pura sottendono un approccio alla macchia di tipoconvenzionale e/o difensivo (la differenza sta nel numero di F per protocollo).Naturalmente, sarà importante valutare l’adeguatezza percettiva degli oggetti-risposta (i.e., valutandone la qualità formale).In effetti, un’eccessiva tendenza a “violare” i confini formali del campo stimolopotrebbe indicare l’emersione di materiale proiettivo “disturbante” o la presenza didifficoltà percettivo-cognitive (per deficit funzionali o per compromissione dell’esamedi realtà).
  7. 7. Test di Rorschach - il sistema comprensivo di John Exner 06 la determinante di pura forma e le altre determinantiIn linea del tutto teorica, esiste la possibilità di associare la F pura ad altredeterminanti.Ciò si verifica per quelle risposte in cui coesistono dei percetti completamentedisarticolati (come se il soggetto assemblasse in un’unica verbalizzazione duerisposte distinte). Facciamo un esempio.Tav. III, D1,3[S]: “Ci sono due persone che raccolgono qualcosa e c’è una farfalla” [E] RSS[S]: “queste sono le due persone (D9) raccolgono qualcosa (D7), non so cosa, che sta in mezzo aloro...e questa e la farfalla ha proprio la forma della farfalla” [E] “senta, mi aiuti a capire...quello cheha detto fa parte di una sola risposta o sono piuttosto due?” [S]: “no, no è una sola riposta, questisono gli uomini, di profilo, che raccolgono insieme questa cosa qui e questa (indica) è la farfalla”[D+1,3 Ma.Fo H,Id,A 3.0 COP,GHR]In un simile caso, appare del tutto evidente l’incapacità del soggetto di mettere inrelazione i percetti (uomini e farfalla), nonostante la sollecitazione del clinico. Da qui,la siglatura Ma.F.Ad ogni modo, si tratta di un’eventualità più che rara.

×