Esperimento martone&piccolillo  def
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Esperimento martone&piccolillo def

on

  • 398 views

 

Statistics

Views

Total Views
398
Views on SlideShare
398
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
7
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Esperimento martone&piccolillo def Document Transcript

  • 1. Università degli studi di Milano Bicocca Corso di Laurea in Teoria e Tecnologia della Comunicazione a.a. 2011/2012 Relazione di Psicofisica e percezionePreferenze dei luoghi di villeggiatura e delle condizioni climaticheRealizzato da:Amedeo Martone : 760620 a.martone@campus.unimib.itDimitri Piccolillo
  • 2. Indice1. Abstract2. Introduzione3. Materiali4. Procedura5. Discussione6. Conclusione
  • 3. 1.AbstractAbbiamo deciso di analizzare la scelta dei luoghi di villeggiatura tenendo conto dellediverse condizioni climatiche, cercando di rilevare le significative differenze tra lediverse stagioni , ossia invernali ed estive. Ad un campione di 10 soggetti di sessomaschile e femminile è stato chiesto di scegliere quale località era di loro gradimentodi unimmagine allinterno del foglio che mostrava la stessa località ma in stagionidiverse e quindi quale attirasse maggiormente la loro attenzione.
  • 4. 2.IntroduzioneLo studio che è stato fatto deriva da un’analisi del metodo del confronto a coppie diThurstone e della legge dei giudizi comparativi. Metodo scelto per la sua capacità diconfrontare le preferenze degli individui secondo gli stimoli dati.Abbiamo applicato il metodo a un argomento di interesse comune: la preferenza deiluoghi di villeggiatura in base alle condizioni climatiche.Le località sono state raggruppate in zone marine, montuose, collinari e lacustri,ognuna di queste è stata poi divisa in clima temperato e clima freddo.Sono state scelte accuratamente delle foto, disposte in modo da poter confrontare lastessa località con clima, condizioni climatiche e paesaggistiche diverse.Mettendo a confronto le foto delle località suddette a coppie, abbiamo chiesto aitester di scegliere quale delle due, proposte di volta in volta, preferissero.Questo esperimento è stato reso possibile grazie al sito kwiksurveys.com, in cui èpossibile creare questionari di ogni tipo gratuitamente e liberamente condivisibili suipiù diversi social network. Abbiamo deciso di utilizzare Facebook proponendo ilquestionario a 10 soggetti di età compresa tra i 20 e i 25 anni, maschili e femminili.I risultati ottenuti hanno permesso di poter creare una scala psicologica dellepreferenze, riuscendo a stabilire quale fosse la località e il clima di villeggiaturaideale e preferito per una vacanza.
  • 5. 3.MaterialiSono state utilizzate 8 fotografie che ritraevano le località di villeggiatura , tra cui :mare, monti, campagna e lago, ma con condizioni climatiche differenti.immagine 1: spiaggia estiva (se)immagine 2: spiaggia invernale (si)immagine 3: paesaggio montano estivo (me)immagine 4: paesaggio montano invernale (mi)immagine 5: lago estivo (le)immagine 6: lago invernale (li)immagine 7: paesaggio campestre estivo (ce)immagine 8: paesaggio campestre invernale (ci)Il questionario è stato formulato creando tutte le possibili combinazioni tra le foto:IMG1-IMG2 / IMG1-IMG3 / IMG1-IMG4 / IMG1-IMG5 / IMG1-IMG6 / IMG1-IMG7 / IMG1-IMG8 /IMG2-IMG3 / IMG2-IMG4 / IMG2-IMG5 / IMG2-IMG6 / IMG2-IMG7 / IMG2-IMG8 / IMG3-IMG4 /IMG3-IMG5 / IMG3-IMG6 / IMG3-IMG7 / IMG3-IMG8 / IMG4-IMG5 / IMG4-IMG6 / IMG4-IMG7 /IMG4-IMG8 / IMG5-IMG6 / IMG5-IMG7 / IMG5-IMG8 / IMG6-IMG7 / IMG6-IMG8 / IMG7-IMG8
  • 6. - Partecipanti:Il soggetti ai quali abbiamo sottoposto il test sono persone con un’ età compresa tra i21 e i 25 anni. In particolare 3 rappresentati del sesso maschile e 7 di quellofemminile. Abbiamo preferito non indagare ulteriormente su altri aspetti personali deipartecipanti in quanto non utile ai fini della nostra ricerca.
  • 7. 4.ProceduraIl primo passaggio eseguito, una volta compilato il questionario, è stato analizzare idati tramite Excel, stabilendo le frequenze:Una volta ottenute le frequenze, abbiamo calcolato le probabilità, dividendo i valoriprecedentemente ottenuti per 10, ossia il numero di partecipanti al test:
  • 8. Infine, dai precedenti dati, abbiamo derivato i punti z, le medie e la scala psicologica.Coi dati ottenuti, organizzati in ordine crescente, abbiamo realizzato 2 grafici cherendono conto delle preferenze dei soggetti campione.Il primo rende evidente, attraverso un grafico a linea, la scala psicologica rilevata:
  • 9. Il secondo grafico, invece, mostra gli stessi dati evidenziando la misura delgradimento totale di ciascun paesaggio mostrato:
  • 10. 5.DiscussioneI risultati ottenuti hanno complessivamente rispecchiato l’ipotesi di partenza: infatti,nella prima parte dell’esperimento, ci si aspettava una tendenza a posizionare il puntodi maggior interesse alla foto della località caraibica estiva (se). Nonostante ciò,alcuni dati sono risultati piuttosto curiosi. Infatti una buona parte dei soggetti haaffermato di preferire le foto che illustravano le località invernali corrispondenti.Purtroppo non siamo a conoscenza delle motivazioni di tali scelte poichè ai soggetti èstato inviato il test tramite il social network Facebook ed è stato compilato in manieraanonima e, soprattutto, abbiamo preferito evitare di far motivare la propria scelta aitester per questioni strettamente tempistiche.La preferenza per le località nella stagione estiva ha avuto conferma ancheattraverso il confronto tra coppie di stimoli. La località caraibica (se) è stata la piùscelta , seguito dalle località montuose e di campagna , sempre nella stagione estiva.Fa eccezione alle nostre previsioni il lago destate, essendo da noi sceltopresumibilmente come meta ideale per piacevoli week end, è invece situato al quintoposto nella scala psicologica.
  • 11. 6.ConclusioneHanno partecipato all’esperimento solo 10 persone di sesso maschile e femminile ,non sappiamo se il fatto di non aver rilevato differenze significative tra le scelte dilocalità estive ed invernali sia imputato al basso numero di campioni osemplicemente perché non vi siano effettivamente differenze sostanziali.Sarebbe interessante approfondire questo aspetto scegliendo un numero più alto disoggetti.In generale possiamo dire di aver visto confermate le nostre aspettative di partenza,dando per scontato, dal momento che non abbiamo potuto assistere fisicamente altest, che il campione di soggetti non abba subìto distrazioni.