Master pediatri 2005

470 views
400 views

Published on

presentazione in occasione di un Mastter in Pediatria anno 2005

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
470
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Master pediatri 2005

  1. 1. <ul><li>SCUOLA IN OSPEDALE </li></ul><ul><li>NUOVO OSPEDALE </li></ul><ul><li>SAN GERARDO-MONZA </li></ul>ISTITUTO COMPRENSIVO “ SALVO D’ACQUISTO” MONZA
  2. 2. <ul><li>Scuola dell’infanzia Bachelet </li></ul><ul><li>Scuola dell’infanzia Cazzaniga </li></ul><ul><li>Scuola primaria Bachelet </li></ul><ul><li>Scuola primaria D’Acquisto </li></ul><ul><li>Scuola primaria Volta </li></ul><ul><li>Scuola secondaria di primo grado Elisa Sala </li></ul><ul><li>Scuola in Ospedale </li></ul>ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO SALVO D’ACQUISTO
  3. 3. LA SCUOLA IN OSPEDALE
  4. 4. <ul><ul><li>I bambini e i ragazzi seguiti presso l’ospedale di Monza sono affetti prevalentemente da leucemia o da altre patologie ematologiche che richiedono mediamente due anni di terapie con periodi alternati di ricovero in reparto o in Day Hospital </li></ul></ul>UTENZA DELLA SCUOLA IN OSPEDALE
  5. 5. ORGANIZZAZIONE <ul><li>Scuola primaria : due insegnanti </li></ul><ul><li>       da lunedì a venerdì – dalle ore 9 alle ore 13,30 </li></ul><ul><li>       al giovedì è previsto un prolungamento orario fino alle ore 15,00 </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Scuola secondaria I grado : tre insegnanti </li></ul><ul><li>Materie letterarie 18 ore </li></ul><ul><li>Scienze matematiche, chimiche, fisiche e naturali 18 ore </li></ul><ul><li>Lingue straniere 9 ore </li></ul><ul><li>       da lunedì a venerdì - dalle ore 9 alle ore 13. </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Scuola secondaria II grado :un insegnante-coordinatore per 18 ore </li></ul><ul><li>da lunedì a venerdì - dalle ore 9 alle ore 13 . </li></ul>
  6. 6. LA SCUOLA SUPERIORE IN OSPEDALE <ul><li>La scuola superiore in ospedale è stata istituita nell’anno 2002 </li></ul><ul><li>Al progetto, coordinato dall’Istituto Comprensivo S. D’Acquisto, partecipano tutte le scuole superiori statali di Monza </li></ul>
  7. 7. RETE DI SCUOLE SUPERIORI <ul><li>Liceo Classico “Zucchi” </li></ul><ul><li>Liceo Scientifico “Frisi” </li></ul><ul><li>Liceo delle Scienze Sociali, Liceo Linguistico “C.Porta” </li></ul><ul><li>Istituto d’Arte </li></ul><ul><li>ITCG “Mosé Bianchi” </li></ul><ul><li>ITCG “Mapelli” </li></ul><ul><li>Istituto Professionale per i servizi commerciali, turistici, alberghieri e della ristorazione “Olivetti” </li></ul><ul><li>ITIS “Hensemberger” </li></ul><ul><li>IPSIA </li></ul>
  8. 8. MODELLO INTEGRATO <ul><li>OSPEDALE </li></ul><ul><li>Medici </li></ul><ul><li>Insegnanti </li></ul><ul><li>Assistente Sociale </li></ul><ul><li>Psicologa </li></ul><ul><li>Pedagogista </li></ul><ul><li>SCUOLA </li></ul><ul><li>Dirigente scolastico </li></ul><ul><li>Insegnanti </li></ul><ul><li>Compagni di classe </li></ul>BAMBINO E FAMIGLIA PROGRAMMA EDUCATIVO PERSONALIZZATO Riunioni: Settimanale équipe Settimanale pedagogista Mensile psicologa Annuale di programmazione e verifica Periodica di aggiornamento medico DIAGNOSI COMUNICAZIONE LETTERA-OPUSCOLO-CONTATTI TELEFONICI MEDICO A SCUOLA VALUTAZIONE
  9. 9. L'ÉQUIPE L’attività delle insegnanti presuppone una stretta collaborazione con l’équipe di operatori coinvolti nel progetto globale di assistenza al bambino ospedalizzato <ul><ul><li>In una riunione settimanale con le insegnanti: </li></ul></ul><ul><ul><li>Il medico aggiorna sulla situazione sanitaria </li></ul></ul><ul><li>l’assistente sociale presenta la situazione familiare </li></ul><ul><li>la psicologa segue le dinamiche di risposta del bambino alla nuova situazione ... </li></ul>
  10. 10. FINALITA’ della SCUOLA IN OSPEDALE <ul><li>Obiettivo generale della scuola in ospedale è assicurare al bambino malato la continuità del suo sviluppo educativo, anche nel momento problematico della malattia </li></ul><ul><li>mantenere, attraverso l’attività scolastica, l’aggancio e la continuità tra la realtà del ragazzo ospedalizzato e l’esterno </li></ul><ul><li>tenere vivo l’interesse per attività di tipo cognitivo </li></ul><ul><li>permettere un più facile reinserimento nella classe di appartenenza </li></ul><ul><li>recuperare l’autonomia e la capacita di organizzare la propria quotidianità </li></ul>
  11. 11. IL PERCORSO DIDATTICO <ul><li>accoglienza </li></ul><ul><li>attività didattica </li></ul><ul><li>reinserimento nella scuola di appartenenza </li></ul>
  12. 12. Accoglienza <ul><ul><ul><li>Per conoscere e accogliere bisogni e aspettative </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Per favorire un più rapido inserimento del bambino nella struttura </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Per creare il clima necessario all’avvio del rapporto educativo anche in una struttura - ambiente che non è la scuola </li></ul></ul></ul>
  13. 13. ATTIVITA’ DIDATTICA <ul><li>… secondo una programmazione che deve essere agile e pronta a seguire la rapida dinamica delle situazioni... </li></ul><ul><li>attività didattica curricolare </li></ul><ul><li>realizzazione di progetti interdisciplinari pensati come contenitori che stimolano l’interesse e l’espressività del bambino/ragazzo </li></ul>
  14. 14. CONTATTI CON LE SCUOLE DI APPARTENENZA <ul><li>L’attività didattica viene concordata con le scuole di appartenenza con le quali si stabilisce un rapporto di collaborazione sin dall’esordio </li></ul>
  15. 15. REINSERIMENTO <ul><li>... particolare attenzione è data al momento in cui l’alunno può riprendere a frequentare la scuola… </li></ul><ul><li>L’intervento del medico nella classe viene deciso dall’équipe psico-socio-pedagogica e concordato con: </li></ul><ul><li>la famiglia </li></ul><ul><li>il bambino/ragazzo </li></ul><ul><li>le insegnanti della classe </li></ul>
  16. 16. FORMAZIONE DOCENTI <ul><li>Le insegnanti che operano presso la scuola in ospedale sono formate dal personale dell’equipe (medico, assistente sociale, psicologa) e partecipano a corsi di formazione e convegni di aggiornamento organizzati dal Ministero Istruzione Università e Ricerca . </li></ul>
  17. 17. LE NUOVE TECNOLOGIE <ul><li>FINALITA’: </li></ul><ul><li>limitare l’isolamento </li></ul><ul><li>motivare allo studio </li></ul><ul><li>favorire il recupero dell’autostima </li></ul><ul><li>favorire il rapporto insegnante-alunno </li></ul><ul><li>limitare la frammentarietà del lavoro scolastico </li></ul><ul><li>ridurre l’ansia </li></ul>
  18. 18. STRUMENTAZIONE <ul><li>La scuola dispone di 11 PC e di una rete di collegamento tra tutte le stanze di degenza, l’aula insegnanti del Reparto e l’aula scuola nel Day Hospital: </li></ul><ul><li>  sei postazioni multimediali in rete (dotate di videocamera, stampante, scanner) che consentono collegamenti alla rete Internet e in videoconferenza. </li></ul><ul><li>1 PC in Day Hospital, due PC su postazioni mobili e due PC portatili </li></ul><ul><li>   </li></ul><ul><li>    </li></ul><ul><li>         </li></ul>
  19. 19. I soggetti coinvolti SCUOLA Progetto ULISSE MICROSOFT Progetto COLIBRI’ AZIENDA OSPEDALIERA Rete in ogni stanza COMITATO MARIA LETIZIA VERGA
  20. 20. Rete interna <ul><li>La possibilità di disporre di PC collegati in rete e quindi di un’ area comune per la condivisione dei lavori ha facilitato la realizzazione dei progetti interdisciplinari. </li></ul><ul><li>I progetti interdisciplinari , utilizzati come strumenti a sostegno dell’attività didattica e pedagogica, offrono ad ogni ragazzo la possibilità di trovare un proprio spazio di interesse e di espressione. </li></ul>
  21. 21. Rete internet <ul><li>L’obiettivo è introdurre i ragazzi ad un uso competente e consapevole degli strumenti offerti dalla rete Internet in un programma di orientamento e di sviluppo delle capacità di comunicazione. </li></ul><ul><li>I ragazzi sono guidati all’acquisizione di abilità specifiche: </li></ul><ul><ul><li>navigazione in Internet </li></ul></ul><ul><ul><li>  ricerca e selezione delle informazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>  uso della posta elettronica </li></ul></ul>                               
  22. 22. Videoconferenza <ul><li>I collegamenti in videoconferenza con la Scuola Media Elisa Sala consentono ai ragazzi ospedalizzati di realizzare progetti in comune con le classi di accoglienza. </li></ul><ul><li>Questa sezione del progetto richiede un lavoro di programmazione congiunta delle insegnanti in ospedale con le insegnanti delle classi di “accoglienza” del corso pilota della Scuola Media. </li></ul>
  23. 23. <ul><li>Realizzazione del sito della nostra scuola in ospedale </li></ul><ul><li>www.scuolainospedalemonza.it </li></ul>Il sito della scuola in ospedale…
  24. 24. PROBLEMI… formazione docenti Internet: navigazione sicura igiene cura della strumentazione
  25. 25. NUOVE PROSPETTIVE <ul><li>Partecipazione al progetto del MIUR [email_address] (Hospital School Home network) per garantire ai ragazzi ospedalizzati o in istruzione domiciliare il diritto allo studio e alla salute attraverso l’utilizzo delle TIC </li></ul><ul><li>Realizzazione di un ambiente informatico per l’insegnamento a distanza rivolto agli studenti della scuola superiore, in collaborazione con l’Università degli Studi Milano Bicocca </li></ul>

×