Your SlideShare is downloading. ×
Fare impresa 2.0 - Napoli, 4 marzo 2011 - contributi dei relatori
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Fare impresa 2.0 - Napoli, 4 marzo 2011 - contributi dei relatori

1,958
views

Published on

Relazioni presentate nel corso dell'incontro: …

Relazioni presentate nel corso dell'incontro:

“Fare impresa nel mondo 2.0.”
Opportunità alla luce dello stato dell’arte.

Napoli, 4 marzo 201
Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

Published in: Technology

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,958
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
29
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Napoli, 4 marzo 2011 Renaissance Naples Hotel Mediterraneo“Fare impresa nel mondo 2.0.”Opportunità alla luce dello stato dell’arte.Le brevi presentazioni di supporto agli interventi dei relatori.impresaeinnovazione.infoinfo@impresaeinnovazione.info
  • 2. Mariagrazia Andali - ideaTRE60 Fondazione Italiana AccentureMassimiliano Canestro - SMS EngineeringCarmelo Cutuli - StartupValleyGiada Divisato - TAGCampaniaMarco Iusi - Bridges to ItalyAmedeo Lepore - Università degli Studi di Bari - AISMTania Melchionna - Federica Web Learning, Università di Napoli Federico IIMassimo Melica - Melica, Scandelin & PartnersLoris Nadotti - PNICubePasquale Popolizio - AISM - IWA ItalyMario Raffa - Assessore sviluppo e innovazione Comune di NapoliNino Ragosta - Fantagazzetta.comFrancesco Raiola - AgoraVox ItaliaFlavia Rubino - Tha Talking VillageLucia Valenzi - Fondazione Valenzi
  • 3. Maria Grazia AndaliResponsabile ideaTRE60 e Relazioni esterne info per contatti: segreteria@fondazioneaccenture.it, 02.7775.8090, twitter: ideaTRE60
  • 4. Fondazione Italiana AccentureLa Fondazione Italiana Accenture nasce nel 2002 dalla volontà di Accenture di dotarsi diuno strumento agile ed efficace in grado di realizzare progetti concreti a favore dellacollettività, senza scopi di lucro e con chiarissime finalità sociali.La Fondazione opera principalmente in 3 ambiti: Sviluppo Educazione Sostenibile dei giovani Cultura Digitale
  • 5. ideaTRE60 - la prima Fondazione 2.0ideaTRE60 – il luogo dove le idee accadono - è la piattaforma partecipativa creata dallaFondazione Italiana Accenture per promuovere e realizzare iniziative di innovazione sociale. ideaTRE60 rappresenta il passaggio, per la Fondazione Italiana Accenture, tra due fasi, due stili di comunicazione, due mondi: dal mondo al mondo Istituzionale Partecipativo tipico delle Fondazioni del web 2.0 Con ideaTRE60 la Fondazione ha voluto creare uno strumento che attiva l’intelligenza collettiva e la trasforma in progetti concreti attraverso lo strumento delle call for ideas.
  • 6. I moduli di ideaTRE60 Sostieni Mette in contatto i proponenti di progetti innovativi al servizio della collettività in cerca di finanziamento con potenziali finanziatori e catalizza l’incontro tra domanda e offerta. Concorri Ospita concorsi per idee e Condividi bandi della Fondazione Italiana Accenture e/o di autorevoli Utilizza strumenti e servizi terze parti per la realizzazione partecipativi web 2.0 per la di progetti innovativi. creazione della community e per facilitare, all’interno di questa, la discussione e l’approfondimento di temi di innovazione. Si articola su un forum pubblico e stanze di approfondimento tematico su invito.
  • 7. ideaTRE60: a chi ci rivolgiamo Stakeholder La community creativa istituzioni pubbliche Talenti e private università grandi aziende Sperimentatori organizzazionipiccole imprese innovatorimondo della ricerca Fondazioni Gli strumenti 2.0 newsletter dedicata blog social network videostreaming web television personal library soluzioni web 2.0
  • 8. La community di ideaTRE60 Iscritti al sito Visitatori unici ideaTRE60 Visite in media* in media* circa più di oltre 2.000 6.000 4.000 *ultimo trimestre 2010 sui Social Network 56 373 1810 811 218 31 Iscritti e Followers Tutti i dati sono aggiornati al 1 Marzo 2011
  • 9. Area Concorri: le call for ideas§ ideaTRE60 offre:- alle grandi aziende e alle organizzazioni pubbliche e private, uno strumento per sviluppare la innovazione sociale rendendo protagonisti i loro stakeholder;- ai talenti ad alto potenziale della community, l’opportunità di veder realizzate le loro idee sull’innovazione a vantaggio della collettività. bandi Concorsi Giuria on line premio classifica progetti idee finaliste Idea vincente regolamento votazione realizzazione Giuria off line Idee postate I concorsi sono finalizzati alla raccolta, selezione e successiva realizzazione di idee progettuali rispetto ad ambiti di interesse specifico dell’organizzazione che lo indice, coerenti con la mission della Fondazione e dedicati all’innovazione sociale.
  • 10. I concorsi di ideaTRE60ideaTRE60 vede attualmente svolgersi sulla propria piattaforma 3 concorsi: Alimentarsi bene, vivere meglio Idee al futuro Give Mind a Chance
  • 11. I concorsi di ideaTRE60 Alimentarsi bene, Idee al futuro Give mind a Chance vivere meglioEducazione alimentare: Innovazione sociale: Disagio psichico:prevenzione delle patologie coniugare le nuove tecnologie e soluzioni per linserimento, laalimentari come l’obesità l’inventiva dei giovani talenti abruzzesi permanenza, o il reinserimento innell’adolescenza per ideare prodotti o servizi di utilità azienda delle persone affette sociale.167 partecipanti, 115 idee postate,10 giurati on line, 11 giurati off line2 barcamp, 1 forum dedicato, 29 idee postate, 2 workshop, 32 idee postate, 18 borse di studio,1 evento di lancio, 1 evento di 1 forum dedicato, 8 social network, 1 forum dedicato, 2 vincitoripremiazione, 8 social network, 1 idea vincitrice1 idea vincitrice, 5 progetti inSostieni
  • 12. Maria Grazia AndaliResponsabile ideaTRE60 e Relazioni esterneinfo per contatti:segreteria@fondazioneaccenture.it,02.7775.8090,twitter: ideaTRE60
  • 13. il WEB 2.0 per raccontarti…2008 2008 2009 2010
  • 14. il WEB 2.0 per raccontarti… facebook www.smsengineering.it 32.000 email, ad indirizzi “raccolti” negli anni…hanno raccontato a tutti…che il Presidente della Repubblica ci aveva premiato… BRANDING…QUESTO E’ UN MODO! Youtube.com/scanestro
  • 15. il WEB 2.0 per raccontarti…Si! Ma che facciamo?... ...
  • 16. Carmelo CutuliIl ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresainfo per contatti:E-mail: carmelo.cutuli@startupvalley.orgWebsite: www.startupvalley.orgTwitter: startupvalleySkype: startupvalleyMobile: 3388273695
  • 17. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! START-UP
  • 18. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori START-UP
  • 19. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori Acceleratori START-UP
  • 20. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori Acceleratori START-UP Partners
  • 21. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori Acceleratori START-UP Partners Associazionismo di Categoria
  • 22. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori Acceleratori START-UP Partners Opportunità Associazionismo di Categoria
  • 23. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori Acceleratori START-UP Utenza Partners Opportunità Associazionismo di Categoria
  • 24. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Investitori Clientela Acceleratori START-UP Utenza Partners Opportunità Associazionismo di Categoria
  • 25. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Start-Up ed i suoi Stakeholders Un vero e proprio Ecosistema! Stampa & Media Investitori Clientela Acceleratori START-UP Utenza Partners Opportunità Associazionismo di Categoria
  • 26. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Comunicazione nello Start-Up Un Albero che affonda le sue radici nel Below the Line UFFICIO STAMPA 2.0 E-mail Website Newsroom Social Network Corporate Blog VPO Social Media Virtual Press Office RSS Syndycation Media Relations DIGITAL PR MANAGEMENT
  • 27. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Comunicazione nello Start-Up Un Albero che affonda le sue radici nel Below the Line RELAZIONE CON I PUBBLICI Web Site Social Network Newsletter Blogosfera Corporate Blog Groups Web Marketing Tools Eventi DIGITAL PR MANAGEMENT
  • 28. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Comunicazione nello Start-Up Un Albero che affonda le sue radici nel Below the Line DIFFUSIONE DEL BRAND Web Site Social Network SEO/SERP/SEM Blogosfera Web Advertising Search Engines Web Marketing Eventi DIGITAL PR MANAGEMENT
  • 29. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La Comunicazione nello Start-Up Un Albero che affonda le sue radici nel Below the Line GESTIONE DELLA REPUTAZIONE Social Network Social Network Monitoring Blog & News Monitoring Blogosfera Search Engine Search Engines Monitoring Rassegna Stampa Web Crisis Management DIGITAL PR MANAGEMENT
  • 30. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa La dotazione in termini di Digital PR Sito Web Social Network RSS Corporate Blog SEO/SERP SEM Newsletter VPO Viral video Podcast Wiki Video-on-demand Webinars Mobile Gaming Second Life
  • 31. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa Fonte: Association of National Advertisers and B2B Marketer Magazine
  • 32. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa Case History #1: Startupper.it Brand Styling Website Development Newsletter Development Press & PR Campaign Social Media Campaign Google Marketing
  • 33. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa Obiettivo La realizzazione ed il lancio del blog e della newsletter di Startupper.it, strumenti interamente dedicati alla gura professionale dello start-upper e, nell‘ottica di un puro spirito ’social’ della rete, aperti all’interazione degli utenti interessati a questa attività emergente. Modus operandi Per la realizzazione del Blog è stato utilizzata la piattaforma open-source Wordpress, leader di mercato nel settore dei CMS per Blog. il Blog è stato lanciato attraverso una campagna stampa, offline e online, che ha raggiunto attraverso le maggiori agenzie di stampa (ANSA e ADNKronos) i maggiori quotidiani italiani. Al contempo sono stati creati dei ‘social tool’ ad-hoc utilizzando Twitter e Linkedin for Groups. Ai ni di una più rapida diffusione del blog è stata studiata una strategia ad-hoc per quanto riguarda il posizionamento su Google (SEO/SERP). Skills applicate Project management; corporate branding; brand positioning; media relations; social media management; Google marketing; SEO/SERP; Risultati Nell’arco di soli due mesi dal lancio, il blog startupper.it ha conquistato un’audience notevole se messa in relazione con la giovane età del sito, e si è accreditata come fonte autorevole per quanto riguarda notizie inerenti lo start-up d’Impresa, a tal punto che alcune interviste e notizie sono state rilanciate (con il credito della fonte) da alcune importanti agenzie di stampa.
  • 34. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa Case History #2: Etna Valley OCP Brand Styling Website Development Dossier “Etna Valley” Partecipazione a Fiere Partnerships Press & PR Campaign
  • 35. Il ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresa Obiettivo L’individuazione di spazi e strategie mirate a creare una vera e propria cultura dellEtna Valley, propedeutica allo sviluppo di una serie di attività basate sul Polo Tecnologico di Catania. Modus operandi Per la diffusione del brand è stata predisposta un’intesa attività “below the line” attraverso una campagna stampa nazionale ed internazionale, l’elaborazione e diffusione di un dossier sull’Etna Valley e la presenza alle ere (SMAUSicilia, Webb-it ed I-Tem) e convegni. Perno dell’attività dell’Etna valley Open Community Project è stato rappresentato dal portale Blog che rappresenta, a tutt’oggi, lorgano dinformazione più seguito e puntuale sullargomento. Skills applicate Project management; brand positioning; media relations; event management; partnerships. Risultati L’approccio originale, creativo e soprattutto propulsivo che ha caratterizzato il progetto ha permesso di raggiungere risultati insperati tra cui: linteresse dei media italiani, ma anche di quelli stranieri (la BBCRadio ed ad alcune testate spagnole ed addirittura neozelandesi); le partnership operative con poli gemelli come quelllo dell’Arno Valley, e soprattutto ladesione incondizionata di una serie di operatori siciliani e non che hanno visto nellEtna Valley Open Community Project un canale indipendente di comunicazione verso il mondo.
  • 36. Carmelo CutuliIl ruolo chiave delle Relazioni Pubbliche Digitali(Digital PR) nello Startup d’Impresainfo per contatti:E-mail: carmelo.cutuli@startupvalley.orgWebsite: www.startupvalley.orgTwitter: startupvalleySkype: startupvalleyMobile: 3388273695
  • 37. TAG CAMPANIA:Eventi e turismo dal territorio al web.www.tagcampania.ittag.campania@gmail.com
  • 38. TAG Campania: eventi e turismo dal territorio al web. Prima fase: La progettazione Festival Feste Associazioni Popolari Culturali Project Work
  • 39. TAG Campania: eventi e turismo dal territorio al web. 42 ASSOCIAZIONI CULTURALI su Napoli e provinci 29% Associazioni identificate 71% Associazioni mappate 55 FESTIVAL su Napoli e provincia
  • 40. TAG Campania: eventi e turismo dal territorio al web. Strumenti utilizzati:
  • 41. [titolo intervento] Seconda fase: la realizzazione della piattaforma web
  • 42. TAG Campania: eventi e turismo dal territorio al web. Blog Facebook Friendfeed Giornali Twitter Flickr Radio Kublai Brochure e Tumblr volantini MySpace Youtube Convegni Promozione Passaparola on line
  • 43. TAG Campania: eventi e turismo dal territorio al web. Step futuri:Aggiornamento costante del sito Implementazione contenuti Estensione a tutto il territorio campano Partnership e collaborazioni Promozione e marketing
  • 44. TAG Campania: eventi e turismo dal territorio al web. Promuovere Microdonazioni eventi e turismo insieme Sponsor Network TAG Campania card Google AdSense Convenzioni Account Premium
  • 45. [foto relatore] Grazie per l’attenzione!  Per info e contatti: www.tagcampania.it tag.campania@gmail.com
  • 46. Marco IusiUn “ponte” tra Italia e USAhttp://www.bridgestoitaly.orgbti_italia@bridgestoitaly.orgaward@bridgestoitaly.orgFollow us on: TWITTER.com Linkedin.com Facebook.com
  • 47. Un “ponte” tra Italia e USA Bridges to Italy (BTI) associazione no-profit di business internazionale fondata nel 2007 a Los Angelesriunisce imprenditori, ricercatori e Venture Capitalist americani accomunati dalla volontà di avvicinarsi allItalia per condividere nuoviprogetti, idee e strategie di business nei settori tecnologici "di punta" nei quali lItalia spesso rivela vere e proprie nicchie di eccellenza.•Biotecnologie•Nanotecnologie•ICT•Energie rinnovabili
  • 48. Un “ponte” tra Italia e USAModello competitivo fondato sulla sinergia dei punti di forza Italia(istruzione, ricerca di base) e USA (mercato). } Opportunità di visibilità, Venture Capital, Trasferimento tecnologico, formazione ed espansione negli USA; } Particolare ATTENZIONE a gruppi sottoserviti ma ad alto potenziale: o donne scienziate e professioniste dellhigh-tech; o giovani ricercatori e professionisti del Mezzogiorno.•Formazione di PhD presso aziende tecnologiche USA;•Continuazione del processo di incubazione di startup italiane negli USA;•Assistenza nella ricerca di Venture Capital e/o Partner;•Collaborazioni in loco per stimolare investimenti USA nel Mezzogiorno (es.Energie rinnovabili, ICT).
  • 49. Un “ponte” tra Italia e USA http://www.bridgestoitaly.org Presenza WEB 2.0 integrata sui vari social network
  • 50. Un “ponte” tra Italia e USA 2010 à sede nel Sud Italia percorso di avvicinamento tra Italia e Stati Uniti• punto di riferimento per organizzare al meglio le attività istituzionali dell’Associazione in loco ;• strumento efficace di collegamento tra i settori tecnologicamente avanzati.
  • 51. Un “ponte” tra Italia e USA Un imperativo: fare rete!
  • 52. Un “ponte” tra Italia e USA Award "Cervelli in Movimento” 2010 – 2011• Iniziativa in risposta al fenomeno della "fuga dei cervelli”;• Pensato per incentivare la crescita delle startup tecnologiche meridionali tramite tutoraggio, competizione e una parziale incubazione negli USA;• LAward è riservato a Startup e Spinoff tecnologiche del Mezzogiorno.
  • 53. Un “ponte” tra Italia e USA The Premio Award 2011• iniziativa in collaborazione con ITWIIN (www.itwiin.it)• a favore delle donne italiane ricercatrici e imprenditrici che vivono in America.
  • 54. Marco Iusihttp://www.bridgestoitaly.orgbti_italia@bridgestoitaly.orgaward@bridgestoitaly.orgFollow us on: TWITTER.com Linkedin.com Facebook.com
  • 55. [foto relatore] [eventuale logo aziendale] Amedeo LeporeEvoluzione del mercato:la coda lunga meridionaleinfo per contatti: alepore@tin.it – http://www.napoliopeninnovation.it/ – http://twitter.com/#!/amelepore
  • 56. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 57. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 58. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 59. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 60. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 61. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 62. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 63. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 64. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 65. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 66. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 67. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 68. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 69. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 70. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 71. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 72. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 73. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 74. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 75. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 76. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 77. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 78. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 79. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 80. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 81. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 82. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 83. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 84. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 85. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 86. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 87. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 88. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 89. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 90. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 91. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 92. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 93. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 94. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionaleImprese con almeno 10 addetti per tipologia di rete utilizzata e classe di addetti
  • 95. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 96. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 97. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 98. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale La geolocalizzazione per città di Google Analytics
  • 99. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 100. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 101. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 102. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 103. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 104. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 105. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 106. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 107. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 108. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 109. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 110. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 111. Evoluzione del mercato: la coda lunga meridionale
  • 112. [foto relatore] [eventuale logo aziendale] Amedeo LeporeEvoluzione del mercato:la coda lunga meridionaleinfo per contatti: alepore@tin.it – http://www.napoliopeninnovation.it/ – http://twitter.com/#!/amelepore
  • 113. Tania MelchionnaFederica Weblearning:dalla ricerca alla produzione.www.federica.unina.it
  • 114. Federica WeblearningFederica è…Federica è la piattaforma Weblearningdell’Università degli Studi di NapoliFederico II, realizzata nellambitodel progetto Campus Virtuale,grazie ai Fondi europei per lo svilupporegionale della Campania.Nasce allinsegna dell’accesso liberoalla rete dei saperi accademici,con l’offerta gratuita dei materiali didatticidei corsi di insegnamento ed una guidastrutturata allenorme patrimonioinformativo disponibile in rete.
  • 115. Federica WeblearningIl team di FedericaFederica può contare su un team cheha maturato un know-how specificonella individuazione e valutazionedelle risorse in rete e nell’ambitodell’e-research applicata alle scienzesociali.Un gruppo di giovani sociologied esperti di media multimediali,prevalentemente donne,che gestiscono tutto il flussodi produzione courseware,la comunicazione interna ed esterna,lo sviluppo della piattaforma,l’implementazione e il designdell’interfaccia.
  • 116. Federica Weblearning La produzione I risultati La ricerca Federica e Fare impresa 2.0
  • 117. Federica Weblearning La produzione
  • 118. Federica WeblearningCourseware3 click e un formato unico per tutti i corsi1. Si scegle la Facoltà2. Si cerca il corso3. Si seguono le lezioniI numeri di Federica: Federica300 corsi5.000 lezioni6.000 link a risorse esterne40.000 immagini700 video3.000 documenti allegati
  • 119. Federica WeblearningFederica su iTunes U La primaFesteggia a marzo “italiana” su iTunes Uil suo primo anno!!!Grazie a Federica PodStudiol’Università degli Studi di Napolioffre agli studenti contenutieducativi in formati più vicini ailinguaggi delle nuove generazioni.13 facoltà e 52 corsi580 podcast enhanced di lezionicomplete (in continuo aumento)1.000.000 visitatori200.000 podcast scaricati
  • 120. Federica WeblearningLa Living Library:una biblioteca elettronica Oltre 600 risorse scientificheaperta a tutti dʼeccellenza in rete. Un’autorevole selezione di archivi online per ogni facoltà: riviste, e-book, enciclopedie e collane di prestigio e banche dati per guidare gli studenti all’uso delle più accreditate fonti di conoscenza.
  • 121. Federica WeblearningNasce Piazza Federica…. nel Campus 3DNel Campus 3D tutte le facoltà dell’Ateneo sono riunite nella piazza virtuale diFederica. Uno spazio interattivo per scoprire l’Università di Napoli, l’offertadidattica e le sue straordinarie risorse.
  • 122. Federica WeblearningL’ultima nata: Miniguide FedericaIl portale di WeblearningFederica si arricchisce diun nuovo tool al serviziodegli studenti.Con le Miniguide Federica,si accede alle informazionisugli insegnamenti, gliesami e gli obiettiviformativi di tutti i corsidella Federico II.
  • 123. Federica Weblearning ...oggi Sta nascendo…La piattaforma authorwaredi Federica: Una piccola rivoluzione!La nuova release della piattaformaFederica rende i docenti piùautonomi per l’inserimento e gliaggiornamenti delle lezioni. La gestione del back-end è simile al front-end: WYSIWYG What You See Is What You Get
  • 124. Federica Weblearning I risultati
  • 125. Federica WeblearningI numeri di Federica:dal 2009 al 2010 +40% 2009 2010Dati di accesso, analytics, media mensile:400.000 visite260.000 visitatori unici1.100.000 pagine visitate
  • 126. Federica WeblearningI numeri di Federica: i visitatori nel mondoOltre 180 Paesi collegati: ai primi posti Svizzera, Francia, Inghilterra,Germania, Spagna, Stati Uniti, Belgio, Grecia, Paesi Bassi, Brasile, Albania conuno spiccato interesse dai Paesi latino-americani.Federica senza frontiere!
  • 127. Federica WeblearningIl feedback degli utenti Gli utenti:Le strategie di customer care una fonte• Monitoraggio• Analisi inesauribile di• Ascolto informazioni
  • 128. Federica WeblearningFederica e i Media “Federica, un modello“Ci sono volute la destrezza proverbiale che simpara allombra del Vesuvio, originalità e da esportare!”pazienza certosina per creare il primo portale universitario italiano di Web Learning.” Renato Mannheimer, Marco De Masi, Capital Il Corriere della Sera “Luniversità Federico II di Napoli sfidaStanford, Yale e Oxford, e lo fa utilizzando il terreno del Web.” La Stampa
  • 129. Federica WeblearningI Social networkFederica interpreta il linguaggiodei giovani e dialoga con i suoiutenti attraverso i più diffusisocial network come Facebook,Twitter e YouTube. Parola chiave: Condividere la conoscenza!
  • 130. Federica Weblearning La ricerca
  • 131. Federica WeblearningFederica è il prodotto della ricercaFederica realizza, per la prima volta in Italia, la piena integrazione open accessfra ambiente tecnologico, supporti didattici e cultura mediale.Federica continua a sperimentare nuove modalità didattiche e nuovi oggettidigitali: il mobile learning, l’editoria digitale, l’uso del colore e della musicaper la didattica.
  • 132. Federica WeblearningResearch in progress…Mobile learningFederica sta lavorandoalla progettazionedi moduli didattici destinatial mobile learningsia per la telefoniache per i tabletdi nuova generazione.
  • 133. Federica WeblearningResearch in progress…Editoria digitaleFederica pensa ad uno sviluppodi contenuti digitali con i qualil’utente può interagire attivamente.
  • 134. Federica WeblearningResearch in progress…Uso pedagogico della musica e del coloreFederica sta sperimentando nuoveModalità per realizzare supporti didatticifinalizzati allo studio, anche in mobilità,accompagnati da musica e colore.Oggetti di apprendimentoper massimizzarei livelli di attenzione.
  • 135. Federica Weblearning Federica e Fare impresa 2.0
  • 136. Federica WeblearningRagioniamo insieme?Federica propone un tavolo tecnico di discussione con il mondo imprenditorialecon l’obiettivo di:• Far dialogare competenza universitaria, servizio pubblico e mercato• Fare ricerca applicata su nuovi scenari emergenti• Confrontarsi con modelli di spin-off del mondo dell’impresa 2.0
  • 137. Tania MelchionnaGrazie.Progetto Campus virtualewww.federica.unina.itSede OperativaCentro Congressi Federico II - Via Partenope, 36Tel. 081 2535730 · 081 2535740e.mail: federica.comunicazione@unina.it
  • 138. [eventuale logo aziendale] Massimo MelicaL’approccio giuridico per l’Impresa 2.0info per contatti:desk@smsp.it– www.smsp.it – melica@facebook.com – blog massimomelica.net
  • 139. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0Approccio innovativo dell’Impresa 2.0
  • 140. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0Controllo esercitato in rete da clienti e competitors
  • 141. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0Il quadro normativo è complesso, ma non impossibile da gestire
  • 142. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0 Expertise
  • 143. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0Affidarsi alla legalità chiedendo legalità
  • 144. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0Comprendere il senso della tecnologia da un ragazzino napoletano
  • 145. L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0Non permettete a nessuno di distruggere le vostre idee, i vostri sogni
  • 146. [eventuale logo aziendale] Massimo Melica L’approccio giuridico per l’Impresa 2.0 …ed ora buon lavoroinfo per contatti: desk@smsp.it– www.smsp.it –www.massimomelica.net
  • 147. Prof. Loris NadottiOrdinario di Economia degli Intermediari Finanziari Presidente Associazione PNICube 4 Marzo, 2011 1
  • 148. Chi siamo• “l’Università per la Creazione d’Impresa” , oggi sono 35 gli associati• Le bpc Start Cup• Gli incubatori• Premio Nazionale Innovazione (PNI)• La Start Up dell’Anno• 2010: i vincitori del PNI hanno rappresentata l’innovazione accademica al “PREMIO dei PREMI” istituito dal Presidente della Repubblica Italiana 2
  • 149. PNI 2010 di Palermo: le idee d’impresaLe 15 Start Cup accademiche – in rappresentanza di 44 Università - e la Start Cup CNR , hanno generato complessivamente:• 786 idee di business raccolte (446 nel 2009)• 2.149 i partecipanti coinvolti (1.676)• 354 business plan presentati (315),• 29% di progetti di ICT sul totale delle idee (17% Salute; 11% Energia)• 27% delle presenze femminili nei team 3
  • 150. I nostri risultati relativi all’esercizio 2009: le IMPRESE (a)a) Imprese costituite al 31/12/2009: 336b) Imprese attive: 298c) Partecipanti alla survey: 261d) Fatturato: 78,9 milioni di euroe) Fatturato medio per impresa 298.000 eurof) Addetti: 1.462g) Brevetti: 134 4
  • 151. Caratteristiche delle Start Up accademiche • “Significativa padronanza delle nuove tecnologie • Inesperienza del “fare impresa”: cortocircuito nel processoTecnologia Applicazione Profitto di medio- lungo periodo 5
  • 152. Quale SUPPORTO alle imprese•Start Cup :formazione (pillole diimprenditorialità) e tutoraggio•PNI e Start Up dell’Anno:finanziamento, “palcoscenico” nazionale,contatto privilegiato con VC e R&Dmanager di grandi imprese,internazionalizzazione•Incubazione: processi diautoapprendimento e emulazione;networking e consulenza 6
  • 153. [foto relatore]Pasquale Popolizio I profili professionali del Web digitalstrategiplanner.info pasquale.popolizio@gmail.com
  • 154. I profili professionali del Web skillprofiles.eu
  • 155. skillprofiles.eu12 luglio 2010 - documento stabile che individua 17 profiliWeb Project Manager Advertising ManagerAccount Front-end Web DeveloperMarket Research Analyst Server Side Web DeveloperUser Experience Designer Web Content ManagerFunctional Analyst Web Content EditorDb Administrator Web Server AdministratorSearch Engine Optimizator (SEO) Creative Information ArchitectSearch Engine Marketer Digital strategic plannerCommunity Manager
  • 156. skillprofiles.euLe quattro macroaree
  • 157. skillprofiles.eu
  • 158. skillprofiles.euper partecipareinfo@skillprofiles.eu
  • 159. [foto relatore]Pasquale Popolizio grazie digitalstrategiplanner.info pasquale.popolizio@gmail.com
  • 160. Renaissance Naples Hotel Mediterraneo Via Nuova Ponte di Tappia 25, 80133 Napoli Napoli, 4 marzo 2011 Il ruolo degli incubatori per fare impresa nel mondo 2.0Oppotunità offerte dagli incubatori di Napoli est e della Bulla Intervento di Mario Raffa Assessore allo Sviluppo Comune di Napoli Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it www.comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 161. Le deleghe dell’assessorato allo Sviluppo Assessorato allo Sviluppo – www.comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 162. Lo sviluppo della Città: IL Piano di Sviluppo Economico ed IndustrialeØ Costruire e rilanciare i quattro ambiti territoriali di riferimento come distretti economico-sociali attraverso una necessaria saldatura tra le strategie di: ü Sviluppo Economico ü Sviluppo Urbanistico ü Sviluppo Occupazionale ü Sviluppo Commerciale ü Sviluppo Sociale e Culturale Nel contempo bisogna tenere conto degli obiettivi di inclusione delle fasce deboli, della diffusione di una cultura della legalità e della sostenibilità ambientale Assessorato allo Sviluppo – www.comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 163. Il Distretto Economico-Sociale• Università • Tessuto  Sociale• Centri  di  Formazione• Centri  di  Ricerca• Centri  di  Competenza •Sviluppo  territoriale: ü Sviluppo  Economico ü Sviluppo  Urbanis5co Competitività ü Sviluppo  Occupazionale del territorio ü Sviluppo  Sociale  e  Culturale •Best  prac5ces • Is$tuzioni • Tessuto  Imprenditoriale Assessorato allo Sviluppo – www.comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 164. I 4 Distretti Economico-Sociali Napoli nord •Tessuto imprenditoriale •Tessuto Sociale •Istituzioni Napoli estNapoli ovest Centro storico Assessorato allo Sviluppo – www.comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 165. Centro Servizi Incubatore di Napoli EstØIl Comune di Napoli – Assessorato allo Sviluppo ha aperto a Napoli Estun incubatore destinato ad ospitare 5 piccole e micro imprese chesviluppano la cosiddetta “innovazione creativa”.ØLa struttura si trova nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, in viaBernardino Martirano, ed è realizzata e gestita grazie ai fondi della Legge266/97 stanziati dal Ministero per lo Sviluppo Economico e destinati adinterventi di sviluppo nelle aree urbane degradate delle grandi città italiane.Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 166. Centro Servizi Incubatore di Napoli EstØLe aziende si sono insediate nella struttura agli inizi di giugno 2010.Ø Per selezionare le 5 aziende che sono assistite gratuitamente nelladelicata fase di start-up, ovvero per un periodo massimo di due anni, èstato aperto un bando pubblico.Ø Gli imprenditori proponenti hanno presentato un business plan chedescrivesse in maniera completa il progetto imprenditoriale. Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 167. Servizi per le imprese insediateLe imprese selezionate per lintero periodo di permanenza allinterno dellincubatore usufruiranno deiseguenti vantaggi:-Uno spazio fisico dedicato come sede operativa dellazienda, già fornito di impianto elettrico epredisposizione telefonica, arredi, attrezzature informatiche di base;-Possibilità di utilizzare in modo condiviso gli spazi comuni, come il laboratorio tecnologico, lasala convegni, le sale riunioni;-Possibilità di usufruire di servizi di base, quali la vigilanza, la pulizia, la guardiania;-Possibilità di utilizzare servizi specialistici, come linformazione puntuale su finanza agevolata, iltutoraggio dimpresa, le consulenze gestionali specialistiche.Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 168. Servizi per il territorio ØPeriodici seminari di approfondimento e aggiornamento sulle principali opportunità comunitarie, nazionali e regionali di sviluppo locale; ØUno specifico servizio informativo, pubblicitario, di animazione e di assistenza tecnica e consulenza alle imprese interessate all’insediamento nella Zona Franca Urbana; ØServizi informativi sugli strumenti dedicati alla creazione d’impresa e all’autoimpiego.Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 169. Centro Servizi Incubatore: Contatti E’ possibile consultare i seguenti siti internet: - www.comune.napoli.it - www.incubatorenapoliest.it - www.cittadellascienza.it Per maggiori informazioni: CSI Incubatore Napoli Est Tel. 0817352 580 - 335-8786451 Fax 0817352431 Email: info@incubatorenapoliest.itAssessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 170. Centro Storico – Incubatore del Polo Orafo Napoletano: La Bulla ØIl Comune di Napoli – Assessorato allo Sviluppo ha inaugurato, il 10 marzo 2010, nel cuore della Città Bassa un incubatore destinato ad ospitare 6 nuove imprese dell’artigianto di alta qualità che operano nel settore Orafo. ØLimmobile, di proprietà del Comune di Napoli, si trova in Via Duca di S.Donato, alle spalle di Piazza Mercato e a poche centinaia di metri dalla Stazione Centrale e dal Duomo ed è stato ristrutturato ed adeguato proprio nellambito del Progetto Integrato Polo Orafo Campano, con fondi del Governo e dellUnione Europea ed è gestito dal “Consorzio Antico Borgo Orefici”.ØSpazi per le neonate imprese chesi insedieranno, sale didattiche, spaziespositivi, laboratori informatici egemmologici riempiono i 5 piani incui è articolata la struttura.Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 171. Centro Storico – Incubatore del Polo Orafo Napoletano: La BullaØL’incubatore presenta una struttura adeguata a raggiungere 2 fondamentaliobiettivi: Ø supporto concreto agli aspiranti e nuovi imprenditori del settore orafo nella progettazione dell’idea imprenditoriale; Ø accompagnamento delle nuove imprese, mediante la messa a disposizione di uno spazio commisurato alle loro esigenze e di un sistema integrato di servizi tecnici di consulenza che permettano di affrontare con successo la delicata fase di start-up. Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 172. Attività svolte nellincubatoreØFormazioneLa sede è stata accreditata presso la Regione Campania come struttura formativa orafa egià nei primi 6 mesi dallinaugurazione, sono stati avviati e conclusi i primi 2 corsi diinserimento lavorativo per 18 artigiani orafi e per 18 addetti alle vendite.I giovani sono stai assorbiti all’interno delle aziende del Consorzio Antico BorgoOrefici.ØIncubazione di impresaIl Consorzio accompagnerà le giovani imprese nella fase di start-up favorendo anche unlavoro consortile legato alla realizzazione di linee di gioielli della tradizione napoletanacon il tutoraggio degli artigiani del consorzio (è stato realizzato un laboratorio pivotall’interno dell’incubatore) e l’assistenza gestionale di esperti settoriali.Dopo i primi 4 anni le imprese incubate saranno aiutate a trovare un laboratorio nelBorgo e lasceranno il posto ad altre 6 neonate imprese. Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 173. Servizi per le imprese insediate Oltre agli spazi e ai servizi di base alle imprese insediate verranno erogati servizi specialistici di tipo immateriale. a) Servizi direttamente connessi con l’incubazione: prima informazione sugli adempimenti per la costituzione di unimpresa; tutoraggio per la predisposizione e successiva revisione del business plan; consulenze finanziarie e specialistiche; assistenza per la richiesta di finanziamenti; servizi di tutoraggio nelle funzioni della gestione aziendale e assistenza periodica per lo sviluppo e l’avanzamento del piano d’impresa; servizio di promozione delle attività delle imprese, collegato alla promozione dell’incubatore. b)Servizi disponibili su richiesta: partecipazione ai percorsi formativi manageriali organizzati dal Consorzio Antico Borgo Orefici; consulenza specialistica su marketing, finanza e organizzazione aziendale; servizi di accompagnamento al brevetto; servizi di accompagnamento alla certificazione di qualità.Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 174. Bandi di incubazioneØIl primo bando di incubazione si è chiuso il 7 giugno 2010 e ha visto la selezione di 3 piccole e microimprese di produzione e di servizi che sviluppano l’innovazione creativa in campo orafo, che in questigiorni si stanno insediando allinterno dellincubatore. Dal 26 gennaio 2011 al 17 febbraio 2011, grazie alla collaborazione tra il Comune di Napoli e ilØConsorzio Antico Borgo Orefici, si è aperto un nuovo bando pubblico per la creazione di ulteriori 3aziende operanti nel settore dell’artigianato di alta qualità che si insedieranno all’interno dellincubatoredel Polo Orafo Napoletano “La Bulla” Ai concorrenti è stato chiesto di sviluppare idee o attività imprenditoriali caratterizzate da un approccioØcreativo, evolutivo e di innovazione dei processi, dei prodotti finali o dei servizi erogati, dei materiali,delle tecnologie impiegate, delle metodologie gestionali e direttive. ØLa prima fase di selezione, così come per il bando precedente, individuerà le candidature che parteciperanno alla fase di orientamento di 20 ore. ØAlla fine della fase di orientamento saranno selezionate le candidature che parteciperanno alla fase di tutoraggio di 150 ore. ØAlla fine della fase di tutoraggio saranno selezionate le 3 candidature che costituiranno le aziende da incubare.Assessorato allo Sviluppo – Tel. 0817954206 Fax. 0817954196 email: assessorato.sviluppo@comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 175. Lattrattività turisticaIn collaborazione con i Consorzi territoriali, gli altri enti locali, gli istituti diformazione scolastica, le associazioni imprenditoriali, abbiamo promossonumerose manifestazioni commerciali, culturali ed artistiche perattrarre linteresse di turisti ed investitori su questa significativa areastorica della città e sulle tipiche produzioni artigianali che lacontraddistinguono. Il foulard disegnato dagli La Bulla biscuit, alunni dellIstituto Isabella riproduzione di una dEste, realizzato in seta antico monile dal Consorzio Antiche portafortuna nato dalla Botteghe Tessili in sinergia tra il Consorzio collaborazione con la Antico Borgo Orefici e Fondazione Mondragone. la Porcellana di Capodimonte Assessorato allo Sviluppo Comune di Napoli Realizzato il 01/03/2011
  • 176. ØTroverete tutte le informazioni sugli incubatori e sugli altri progetti che l’assessorato alloSviluppo porta avanti sulla newsletter “Città e Consumi”ØCittà e Consumi è, sin dalla prima pubblicazione, uno strumento di dialogo con il cittadinoaperto alle proposte, sensibile alle richieste di approfondimento e alle sollecitazioni che nasconodai bisogni dei singoli, del territorio, dei visitatori esterni.ØLa newsletter da spazio alle voci delle associazioni di categoria dei consumatori, al ConsiglioComunale, alle cariche istituzionali e ai cittadini napoletani sui temi dello sviluppo, delcommercio, dellartigianato e della tutela del consumatore. Per iscriversi e ricevere in posta elettronica la Newsletter “Città e Consumi” basta registrarsi nellapposita sezione tematica sul sito web del Comune di Napoli (www.comune.napoli.it) o spedire una e-mail allindirizzo cittaeconsumi@comune.napoli.it Nella sezione tematica Commercio e Artigianato accessibile dallhomepage del sito web comunale (www.comune.napoli.it) è anche possibile consultare tutti i numeri della newsletter finora pubblicati. Assessorato allo Sviluppo – www.comune.napoli.it Realizzato il 01/03/2011
  • 177. [eventuale logo aziendale] Nino RagostaFantagazzetta.com[case history]Nino Ragostan.ragosta@quadronica.com
  • 178. Fantagazzetta.com nato per gioco cresciuto per passione
  • 179. Fantagazzetta.com
  • 180. Fantagazzetta.com quando il brand si identifica con il prodotto
  • 181. Fantagazzetta.com quando il brand si identifica con il prodotto
  • 182. Fantagazzetta.com diamo i numeriI numeri di Fantagazzetta® Iscritti al sito (doppio opt-in) 450.000+ Pagine viste 40.000.000 / mese Visite 5.500.000 / mese Unici 1.500.000 / mese Visite nuove 20 % Tempo medio di permanenza 7:05 minuti Fonte: Nielsen Site Census – report novembre 2010
  • 183. Fantagazzetta.com noi… e gli altri!* magic.gazzetta.it non è più tracciabile separatamente in quanto è stato inglobato in gazzetta.it
  • 184. Fantagazzetta.com I principali prodotti fantagazzetta • Fantagenius il nuovo torneo nazionale di Fantagazzetta.com con un’interfaccia innovativa ed un regolamento impreziosito dalla presenza de “I Campioncini” conta già 50.000 iscritti. In palio premi settore travel. • I Campioncini Le caricature di tutti i calciatori della Serie A diventano una componente attiva del gioco ed un elemento da collezionare che sta impazzando tra gli appassionati. • Gestione Leghe Private on-line Oltre 10.000 leghe attive utilizzano il motore messo a disposizione da Fantagazzetta per la gestione dei propri campionati. Tutte le leghe hanno regolamenti personalizzabili e possiedono un minisito offerto da Fantagazzetta • E-book Gratuiti Tra gli e-book gratuiti di Fantagazzetta.com spicca la “Guida per l’asta perfetta”, giunto alla terza edizione, il volume prodotto da Fantagazzetta è diventato un must per tutti i fantallenatori. Oltre 300.000 download nel mese di lancio. Altri progetti editoriali sono legati a Mondiali ed Europei.
  • 185. Fantagazzetta.com Fantagazzetta mobile leggero e gratuito Lanciata di recente, la piattaforma mobile di Fantagazzetta si presenta al pubblico garantendo la massima compatibilità con tutti i mobile browsers disponibili sui dispositivi dei migliori brands. Un occhio di riguardo è stato prestato alla navigazione per gli utenti iPhone. La versione mobile del sito Fantagazzetta, nei suoi primi giorni di vita ha totalizzato numeri interessanti raggiungendo nel suo primo mese di vita 1.000.000 pageviews ed oltre 70.000 unique browsers. Pageviews: 1.400.000 Unique browsers: 85.000 Users Sessions: 310.000 Avg. Time on site: 4.30 min
  • 186. [eventuale logo aziendale] Nino RagostaFantagazzetta.com[case history]Nino Ragostan.ragosta@quadronica.com
  • 187. [foto relatore] [eventuale logo aziendale]Francesco RaiolaInternet contro le rendite di posizioneinfo per contatti:raiola@agoravox.it3384783039www.agoravox.itTwitter: mrjones1981
  • 188. [foto relatore] [eventuale logo aziendale] Flavia RubinoIl business sostenibilecon il Marketing della Conversazione
  • 189. Tutte le attività aziendalisono conversazioni… Scoprire i feelings Creare i segni Azioni e (ricerca) (sviluppo concetto, prodotto, comunicazione) impatto Incubazione Esecuzione Insights Esperienza Ottimizzazione Esperienze, emozioniStimolazione Generazione di idee
  • 190. Una start up basata su…PassioneCompetenzaStudio e aggiornamentocontinuoCapitali di relazione Distinguersi in un mercato che cresce edSfida: evolve
  • 191. Nesquik – Sai come me lo immagino? Il primo sito creato da chi lo useràhttp://www.saicomemeloimmagino.it/ Le Aree di Conversazione La Home Page Il Diario di Bordo
  • 192. Huggies – Mamma che ridere!Scriviamo insieme uno spettacolo teatrale e creiamo il manifestodella nuova maternitàLa Home Page delSito Le Discussioni del Gruppo Segreto
  • 193. Webank – online dal 1999 internet ti ha cambiato la vita? Raccontaci come http://www.onlinedal1999.it/La home page Lo storytelling Le timeline
  • 194. I Diari delle Spighe Mulino BiancoUn progetto di ricerca qualitativa online
  • 195. [foto relatore] [eventuale logo aziendale] Flavia RubinoInfoThe Talking Villagewww.thetalkingvillage.itVia Trebbia, 25 - 20135 MilanoTel/fax: +39 02 36560402Flavia.Rubino@thetalkingvillage.it+39 347 8309746http://it.linkedin.com/in/flaviarubinohttp://twitter.com/ttalkingvillagehttp://www.facebook.com/thetalkingvillagehttp://www.slideshare.net/thetalkingvillage
  • 196. [foto relatore] Lucia ValenziIl ruolo di Napoli al centro del Mediterraneopresidenza@fondazionevalenzi.itSkype : disanetFacebook
  • 197. Il ruolo di Napoli al centro del Mediterraneo • La Fondazione Valenzi vuole essere un’istituzione internazionale che agisce per Napoli e la Campania • La memoria di Maurizio Valenzi è ancora viva anche nella riva tunisina del Mediterraneo • I recenti sommovimenti non vanno letti con categorie bloccate a trent’anni fa quando si manifestò l’integralismo • Il problema non è lo scontro di civiltà bensì lo scontro sociale interno al mondo arabo tra élites occidentalizzate ma corrotte e masse povere alla ricerca della propria identità
  • 198. [foto relatore] Lucia Valenzi Presidente Fondazione Valenzie-mail: presidenza@fondazionevalenzi.itTel : +39 081 19321606