Your SlideShare is downloading. ×
0
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Cus V 2.2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Cus V 2.2

324

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
324
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Centrale Unica per la gestione dei servizi di soccorso Aosta, 4-8 aprile 2008
  • 2. <ul><li>Indice </li></ul><ul><li>Significato di C.U.S. </li></ul><ul><li>Strumento di Comando-Controllo </li></ul><ul><li>Requisiti </li></ul><ul><li>Modello informativo </li></ul><ul><li>Struttura </li></ul><ul><li>Funzionalità </li></ul><ul><li>Architettura </li></ul><ul><li>B.P.M. </li></ul>
  • 3. CENTRALE UNICA SOCCORSO 118 Strutture esterne L’utenza 115 PC SAV CF
  • 4. <ul><li>Strumento di controllo-comando </li></ul>Territorio sensori satelliti cittadini mod. mat. altri Enti Supporto alle decisioni Gestione soccorso/emergenze Sorveglianza e prevenzione
  • 5. <ul><li>Strumento di controllo-comando </li></ul>MAPPA DELLE COMPETENZE DESCRIZIONE PROCESSI CONOSCENZA
  • 6. <ul><li>Strumento di controllo-comando </li></ul><ul><li>CONOSCENZA </li></ul><ul><li>Una C.U.S. è un KMS (Knowledge Management System) che opera in situazioni di emergenza </li></ul><ul><li>ed elabora dati e conoscenze appartenenti ad aree specialistiche diverse. </li></ul><ul><li>Conoscenza esplicita </li></ul><ul><ul><li>Sistemi documentali </li></ul></ul><ul><ul><li>Sistemi informativi geografici </li></ul></ul><ul><ul><li>Sistemi ambientali </li></ul></ul><ul><ul><li>Reti di monitoraggio </li></ul></ul><ul><ul><li>Informazioni satellitari </li></ul></ul><ul><ul><li>File multimediali </li></ul></ul><ul><li>Conoscenza tacita </li></ul><ul><ul><li>Modellazione dell’organizzazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Classificazione delle competenze </li></ul></ul><ul><ul><li>Esperienza dalle emergenze precedenti </li></ul></ul><ul><li>Conoscenza formalizzata </li></ul><ul><ul><li>Formalizzazione delle routine organizzative (protocolli operativi) </li></ul></ul>
  • 7. <ul><li>Strumento di controllo-comando </li></ul><ul><li>MAPPA DELLE COMPETENZE </li></ul><ul><li>La definizione della struttura organizzativa trasforma le singole aree organizzative </li></ul><ul><li>in fornitrici di risorse ai processi. </li></ul><ul><li>La definizione di quali competenze occorrono per eseguire ciascun task, richiede </li></ul><ul><li>una profonda conoscenza dei processi che si relazionano in una C.U.S. </li></ul><ul><li>Grazie alla sinergia tra la gestione dei Processi e quella delle Competenze, si possono definire </li></ul><ul><li>regole di comportamento più sofisticate: </li></ul><ul><li>per quali competenze l’esperienza non basta (quindi necessità di aggiornamento) </li></ul><ul><li>dopo quanto tempo di non-applicazione esse decadono </li></ul><ul><li> (per es: utilizzo di strumentazione speciale) </li></ul><ul><li>i limiti massimi e minimi che dipendono dall’esperienza </li></ul><ul><li>(servono x risorse umane per gestire un incendio di un certo tipo) </li></ul>
  • 8. <ul><li>Strumento di controllo-comando </li></ul><ul><li>DESCRIZIONE DEI PROCESSI </li></ul><ul><li>La gestione per processi garantisce i seguenti vantaggi: </li></ul><ul><li>Consente una chiara rappresentazione del modello operativo della struttura </li></ul><ul><li>Elimina confusione di ruoli e competenze </li></ul><ul><li>Massimizza l’efficacia dell’azione </li></ul><ul><li>Garantisce l’adozione di best-practice </li></ul><ul><li>Consente la valutazione istantanea dello stato di avanzamento dei processi </li></ul><ul><li>Consente di valutare l’operato delle persone sia in tempo reale che a posteriori </li></ul><ul><li>Consente di valutare l’efficienza della struttura </li></ul><ul><li>Una C.U.S. è una struttura organizzata nella quale i processi possono essere </li></ul><ul><li>privi di legami predefiniti . </li></ul><ul><li>In questo caso la sequenza delle attività è meno evidente: infatti il loro comportamento viene </li></ul><ul><li>basato dinamicamente sulle entità che svolgono il processo e sull’ informazione </li></ul><ul><li>disponibile al momento. </li></ul>
  • 9. <ul><li>Strumento di controllo-comando </li></ul>il successo è determinato dalla stretta integrazione MAPPA DELLE COMPETENZE DESCRIZIONE PROCESSI CONOSCENZA
  • 10. <ul><li>Requisiti </li></ul><ul><li>Il sistema deve risolvere una PROBLEMATICA </li></ul><ul><li>articolata </li></ul><ul><li>complessa </li></ul><ul><li>rispettando al contempo i REQUISITI di </li></ul><ul><li>velocità </li></ul><ul><li>stabilità </li></ul><ul><li>robustezza </li></ul><ul><li>facilità d’uso </li></ul>
  • 11. Modello informativo previsto E5 E3 E4 E2 Segnalazioni Eventi Operatori Interventi Missioni Risorse E1
  • 12. Struttura della C.U.S. 118 115 SA PC CARTOGRAFIA Interfaccia Radio Interfaccia Telefonica SISTEMI RADIO E TELEFONICI SITER REGIONALE Interfaccia Cartografica CF C.U.S. SAV
  • 13. Principali funzionalità disponibili <ul><li>Interfacce verso sistemi telefonici e radio </li></ul><ul><li>Cartografia </li></ul><ul><li>Gestione ricezione chiamata </li></ul><ul><li>Gestione interventi / missioni </li></ul><ul><li>Gestione protocolli operativi </li></ul><ul><li>Gestione trasporti secondari </li></ul><ul><li>Gestione mezzi ed attrezzature </li></ul><ul><li>Gestione personale </li></ul><ul><li>Gestione turni </li></ul><ul><li>Agende telefoniche </li></ul><ul><li>Integrazione sistemi (Medical Priority, SIGEM-SIMMA , ... ) </li></ul><ul><li>Statistiche </li></ul>
  • 14. Architettura
  • 15. DATI BUSINESS LOGIC PRESENTAZIONE DATABASE SERVER CLIENT INTRANET INTRANET/INTERNET Architettura
  • 16. <ul><li>La soluzione, realmente web a tre livelli, utilizza la </li></ul><ul><li>piattaforma di B.P.M. Openwork </li></ul><ul><li>basata sulle seguenti tecnologie: </li></ul><ul><li>XML come formato standard dei dati per le sue </li></ul><ul><li>caratteristiche di linguaggio universale e </li></ul><ul><li>multipiattaforma; </li></ul><ul><li>il protocollo SOAP; </li></ul><ul><li>la tecnologia dei WEB SERVICES per la fruizione </li></ul><ul><li>delle funzionalità di workflow management </li></ul><ul><li>disponibili nella piattaforma. </li></ul>Business Process Management
  • 17. <ul><li>Caratteristiche </li></ul><ul><li>Forte correlazione tra struttura organizzativa e processi </li></ul><ul><li>Fortemente orientato ai processi </li></ul><ul><li>Forte caratterizzazione dei ruoli </li></ul><ul><li>Gestione di processi destrutturati </li></ul><ul><li>Gestione delle eccezioni di processo </li></ul><ul><li>Gestione delle eccezioni del ruolo </li></ul><ul><li>Costante monitoraggio dei processi in corso </li></ul><ul><li>Interfacce semplificate e personalizzate </li></ul><ul><li>Facilità d’uso </li></ul><ul><li>Rapidità d’uso </li></ul><ul><li>Autonomia dell’utente nella realizzazione di alcuni processi </li></ul><ul><li>Interfaccia h2m multilingua </li></ul><ul><li>Prestazioni elevate </li></ul><ul><li>Ottimizzata per la pubblicazione web </li></ul><ul><li>Alta disponibilità </li></ul><ul><li>Alta affidabilità </li></ul>B.P.M. Openwork
  • 18. B.P.M. - Organigramma
  • 19. B.P.M. - Processi CHIUSURA INTERVENTO STOP PROCESSI IN CORSO START PROCESSI IN CORSO QUALE ENTE ? Gestione int. 118 Gestione int. 115 INIZIO Creazione 1 documento per ente coinvolto CREAZIONE DOC. GESTIONE INTERVENTO 115 118 FINE FINE CHIUSURA INTERVENTO INVIO SQUADRA INIZIO INIZIO FINE INVIO SQUADRA PERICOLO ? SI NO STOP ALTRI PROCESSI CHIUSURA INTERVENTO PERICOLO CESSATO ? SI CUS 115 118 OPERATORI OPERATORE
  • 20. B.P.M. - Interfacce
  • 21. B.P.M. - Interfacce
  • 22. B.P.M. - Interfacce
  • 23. Basata su GeoWeb Publisher della Bentley Systems Cartografia web
  • 24. Basata su GeoWeb Publisher della Bentley Systems Cartografia web
  • 25. grazie dell’attenzione ing. Paolo Livoni

×