Social money - GAS, Spiga e Madia e Tomasoni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Social money - GAS, Spiga e Madia e Tomasoni

on

  • 2,422 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,422
Views on SlideShare
2,005
Embed Views
417

Actions

Likes
7
Downloads
18
Comments
0

9 Embeds 417

http://anxagas.altervista.org 148
http://www.anxagas.altervista.org 136
http://meetings.negrisud.it 46
http://195.120.213.57 42
http://10.20.30.82 18
http://195.120.213.20 12
http://blog.desiogaslumachina.it 7
http://www.desiogaslumachina.it 4
http://anxagas.negrisud.it 4
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Social money - GAS, Spiga e Madia e Tomasoni Social money - GAS, Spiga e Madia e Tomasoni Presentation Transcript

  • Social Money quando il valore umano genera il valore economico 6 luglio 2010, The HUB_Milano
  • GAS... Cosa sono i GAS?
  • Gruppo Un gruppo di persone che condivide valori e che decide di diventare “cittadinanza attiva”, partendo dal consumo consapevole dei beni
  • di Acquisto l’acquisto di beni è politica comprare = votare “Mangiare è un atto agricolo” W. Berry “Lascia che il cibo sia la tua medicina” Ippocrate
  • Solidale la solidarietà estesa verso i produttori, i consumatori, i lavoratori, l’ambiente, ecc. per sperimentare un nuovo modello di sviluppo, scambiare idee, modificare lo stile di vita, fare consumo critico
  • breve storia 1992 - un gruppo di famiglie di Fidenza inizia a discutere di consumo critico 1993 - nascono i Bilanci di Giustizia 1994 - nasce il GAS di Fidenza (il primo!) 1996 - Centro Nuovo Modello di Sviluppo pubblica la “Guida per il consumo Critico” 1997 - nasce la Rete Gas 1998 - primo convegno Nazionale GAS 1999 - Documento Base dei GAS
  • Bilanci di Giustizia obiettivo: stimare il valore economico degli acquisti consapevoli (o “spostati”) dati del rapporto 2008 1200 famiglie 30% del bilancio è consumo consapevole = 18% risparmio (rispetto dati ISTAT) Fonte: rapporto annuale 2008, Bilanci di Giustizia
  • i GAS in italia 700 700 600 550 500 500 Fonte: Valori 400 350 300 300 200 200 150 100 100 54 15 28 1 1994 1997 1999 2001 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010
  • i numeri oggi 700 i gruppi censiti su retegas.org se ne stimano più di 1000 in tutta italia
  • diversi ed uguali Ogni gruppo è un’esperienza a sé, con le sue positività e negatività molti gruppi fanno “gruppo di gruppi”, organizzando Distretti di Economia Solidale, Reti di Economia Solidale, ecc.
  • i componenti mediamente un GAS è composto da 20-30 famiglie esistono gruppi di 100-200 famiglie fino al RIGAS (rimini) che conta più di 1000 famiglie!
  • in economia... le stime (difficilissime da fare) indicano un movimento di 50000 famiglie 100 milioni di €/anno Fonte: “L’altra spesa”, Edizioni Ambiente
  • non solo Gruppo di Acquisto S è fondamentale la
  • verso i produttori, ed i consumatori equa remunerazione giusto valore del lavoro salubrità dei prodotti e dei lavoratori difesa dell’ambiente e del territorio
  • finanza Solidale due esempi: BioCaseificio Tomasoni progetto Spiga e Madia
  • Tomasoni produttore di formaggi (grana padano) dal 2004 biologico, la maggior parte del suo fatturato, in costante crescita, proviene dai GAS nel 2008 la crisi: tassi dei mutui aumentati (Euribor) aumento del 25% del costo del latte
  • Tomasoni “non bancabile” le banche rifiutano il finanziamento di 150000€ (nonostante volume di affari e fatturato!) il prodotto è in stoccaggio per l’invecchiamento e non può essere liquidato parte l’appello ai GAS: che fare?
  • raccolta fondi in 3 settimane si raccolgono 150000€ 30000€ di finanziamento da MAG2 30000€ di finanziamento diretto da 25 GAS 90000€ di anticipi sull’acquisto futuro di prodotto oggi Tomasoni ha dimezzato l’esposizione bancaria
  • Spiga e Madia tentare di ricostruire la filiera del pane biologico in brianza da consumatori a co-produttori e co-imprenditori garantendo un prezzo giusto e trasparente per tutti gli attori coinvolti
  • l’atto finanziario 31 GAS si impegnano nell’acquisto del prodotto annuale, prima della semina, partecipando al rischio d’impresa
  • la filiera: campi, km e granella 8ha di terreno coltivati con frumento bio l’intera filiera si sviluppa nel raggio di 50km 210 quintali di granella
  • gli attori 2 agricoltori 2 panificatori 1 birrificio artigianale 1 laboratorio produttore di seitan 2800 consumatori finali
  • i prodotti farina frumento farina segale pane bianco pane integrale pane segale panettone
  • nuova distribuzione del valore monetario fondo solidarietà DES input agricoltura artigianato distribuzione prezzo finale/kg e beni immateriali classica 9,5% 17,5% 32,5% 40,5% 0% € 4,2 Spiga e Madia 4% 23% 61% 2% 10% €3 Fonte: Gruppo di lavoro “Spiga e Madia”, Retina dei Gas della Brianza
  • altri vantaggi prodotto di alta qualità e locale salvaguardia del territorio rischio d’impresa distribuito pianificazione del lavoro ed eliminazione degli sprechi filiera sociale oltre che economica ...
  • altri esempi...
  • Made in No ricostruzione della filiera del tessile (felpe ed intimo) produttori di cotone bio brasiliani artigiani del tessile di Novara GAS Botteghe del Mondo http://www.made-in-no.com/
  • Le galline felici consorzio di produttori siciliani di arance bio servono gran parte dei gas del centro-nord lotta al pizzo (produzione e trasporto) associazione Siqillyah per la Sicilia che cambia organizzatori dello sbarco dei GAS in Sicilia http://www.legallinefelici.it/ http://www.siqillyah.it/
  • L’isola che c’è rete di economia solidale comasca insieme di soggetti che operano nel tessuto sociale (botteghe, associazioni, cooperative, rete lilliput...) organizza la Fiera dell’Economia Solidale a Como stila le Pagine Arcobaleno cooperativa Corto Circuito (promozione consumo consapevole, PDO, organizzazione di filiere corte...) GASFV (GAS fotovoltaico) ... http://www.lisolachece.org/
  • e ancora... Retina dei GAS della Brianza (brianza) Officina Naturae (rimini) BuonMercato (corsico) Piccoli Produttori Biellesi (biella) Il pane e le Rose (s. giuliano) Livecom (padova) Città dell’Altra Economia (roma) BioRekk (padova) Mettiamo Radici (nordovest milano) ... Fonte: “Il capitale delle relazioni”, Altreconomia Edizioni
  • l’idea: analizzare lo scenario scattare una “fotografia” dello scenario attuale del mondo dell’Economia Solidale in italia
  • possibili obiettivi agevolare lo scambio e la diffusione delle buone prassi, studiare strumenti che facilitino la vita dei gruppi, mettere in rete le diverse esperienze qualche idea, esperienza, suggerimento... finanziamento? parliamone: paolo@ipalo.it
  • e all’Hub? creare un GAS dell’Hub?
  • per info www.retegas.org
  • per info su questa presentazione paolo@ipalo.it pubblicato con licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0