• Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
818
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
16
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. User experience per migliorare la viralità delle applicazioni Facebook Roberto Marmo Facoltà di Ingegneria Università di Pavia www.robertomarmo.net roberto.marmo@unipv.it www.facebook.com/roberto.marmo www.facebook.com/creare.applicazioni
  • 2. Perché sono in Facebook? 1. monetizzazione 2. gruppi 3. eventi 4. pagine fan (da tenere d’occhio) 5. applicazioni 6. giochi sociali 7. sapere cosa fanno gli amici 8. creare amicizie, se mi serve aiuto so a chi chiedere Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 2
  • 3. Approccio alle applicazioni per social network attività di networking scrittura libri e articoli, formazione, eventi 1. prima dello sviluppo modello analisi utenti modello sviluppo applicazione 2. durante l’uso creazione specifica interfaccia utente marketing virale 3. dopo l’uso analisi statistica del comportamento utenti Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 3
  • 4. Di cosa stiamo parlando? un’applicazione è un software di vario genere che l’utente può inserire nel suo profilo del social network l’applicazione si può inviare agli amici del proprio social network per farla usare anche a loro e metterli alla prova le più famose sono le applicazioni disponibili in Facebook tutti possono creare nuove applicazioni si possono programmare applicazioni per LinkedIn e Viadeo purtroppo ci sono tante cattive applicazioni che rovinano la reputazione dello strumento Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 4
  • 5. Cosa si può fare con le applicazioni? giocare fare regali ad amici dedicare una canzone diffondere informazioni fare acquisti consultare cataloghi conoscere una marca, un prodotto portare più traffico verso un sito … e tanto altro! Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 5
  • 6. La diffusione virale le applicazioni si diffondono tra gli utenti attraverso un semplice meccanismo di diffusione virale ho saputo che l’amico ha fatto 100 ora questo gioco anche io per fare 110! interessa ai miei amici che bel gioco! sfido subito i amici 70% di utenti usa applicazioni, 250 applicazioni hanno più di un milione di utenti si raggiunge subito un numero elevato di utenti, come 3 milioni di utenti italiani in due settimane! Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 6
  • 7. La diffusione virale Inserire l’applicazione nei punti di integrazione: canvas, lo spazio di visualizzazione scheda info del profilo utente tab applicazioni all’interno del profilo utente directory applicazioni tra cui utente può cercare about page per descrivere l’applicazione menu applicazioni scelte dall’utente allegati dei messaggi notifiche previste modifiche a breve! Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 7
  • 8. Le domande quali caratteristiche deve avere l’applicazione? come si può scatenare la diffusione virale? come spingere l’utente a riusare l’applicazione? come far sapere che esiste l’applicazione? come verificare nel tempo l’andamento della diffusione? Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 8
  • 9. User experience insieme delle sensazioni provate dall’utente durante l’interazione con l’applicazione più l’utente avrà un’esperienza positiva ed appagante più gli rimarrà impresso il ricordo dell’uso più avrà interessa a riusarla più avrà voglia di cliccare pochi pulsanti per dirlo a tutti alcuni consigli sulla costruzione di applicazioni per creare una user experience positiva non entriamo nella misurazione della user experience Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 9
  • 10. I limiti imposti le scelte possibili sono limitate dall’interfaccia Facebook difficile registrare e studiare il comportamento utente Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 10
  • 11. Analisi preliminare quali sono gli obiettivi dell’applicazione? creare la user story, pianificare il comportamento dell’utente a grandi linee poi in dettaglio a quale pubblico è rivolto il progetto? quanto tempo deve impiegare la persona per completare la applicazione? come si svolge la monetizzazione? Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 11
  • 12. Modalità di creazione personalizzabile o template: è già stata sviluppata e può essere personalizzata dall’azienda con contenuti e immagini proprie, es. quiz e gift • vantaggi: chi la crea la sente una propria creatura, la cura e la diffonde più volentieri • svantaggi: ci sono tantissime offerte di bassa qualità ex-novo: prevede lo sviluppo e la realizzazione di una applicazione completamente nuova da parte di: • team di Facebook • sviluppatori esterni Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 12
  • 13. Modalità di destinazione del traffico redirect: spinge l’utente verso un sito fuori da Facebook, utile per generare traffico verso il sito e farlo conoscere interno: mantiene l’utente dentro Facebook Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 13
  • 14. Rapporto con il sito internet quali sono le caratteristiche di siti internet creati per lo stesso tipo di pubblico? riprodurre la stessa apparenza grafica del sito internet collegato per: - non richiedere altri sforzi per capire il nuovo ambiente - creare un senso di familiarità, sentirsi in casa conosciuta - non far percepire l’esistenza di due mondi separati esempio: Farmville collegamento con Facebook Connect Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 14
  • 15. Caratteristiche di applicazione sociale auto-espressione per farsi conoscere nella community esposizione sociale per far vedere agli altri i risultati di uso applicazione ritrovare nell’ambiente gli amici per creare familiarità coinvolgimento di altri amici, costruzione di nuove relazioni riprodurre comportamenti sociali della vita reale, come il dedicare una canzone o fare un regalo, ascoltare musica, giocare, fare shopping offrire nuove funzioni per evitare il calo di utenti non impiegare troppo per finire l’opera, 2-3 schermate Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 15
  • 16. Caratteristiche di applicazione sociale i contenuti interessanti devono essere facilmente collegabili e comunicabili ad amici in 2-3 click la prima interfaccia della pagina di avvio deve essere facile da usare per non scoraggiarne subito l'uso tante applicazioni riempiono la prima pagina con troppa pubblicità rendendo difficile capire quali sono i pulsanti della applicazione e quali i pulsanti che aprono la pubblicità più controllo gli utenti hanno sulla loro esperienza durante l’uso dell’applicazione più saranno felici di consigliarla Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 16
  • 17. Curare la pagina di presentazione per far capire bene cosa si offre per dare un nome e logo facile da ricordare, altrimenti non si ricordano cosa dire agli amici! informazioni essenziali per trasmettere fiducia e non essere scambiati per applicazione-truffa Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 17
  • 18. Gestione privacy fai sapere all’utente che può gestire la sua privacy e non deve avere la paura di aggiungere la applicazione controllo delle notifiche (tra poco abolite) per non essere invasivo nei profili esempio di cosa da NON fare: una casa automobilistica ha creato applicazione che prende foto mia e di amici, crea la pubblicità e mi tagga mettendo l'annuncio della marca nella bacheca e album foto Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 18
  • 19. Gestione privacy Impostazioni sulla privacy, Applicazioni e siti Web Impostazioni applicazioni - Modifica impostazioni Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 19
  • 20. Applicazioni bufale tante false offerte come quelle che promettono di farti sapere chi ha visto le tue foto obiettivo: catturare profili per fini pubblicitari difesa: LE BUFALE SU FACEBOOK: NON CASCATECI!!! - GRUPPO ANTI BUFALE Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 20
  • 21. Il futuro delle applicazioni la piattaforma di Facebook sta facendo molte modifiche verso e-commerce forte interesse per le applicazioni: • template • integrate con pagina fan • per non profit • giochi sociali la programmazione su Facebook permette di sviluppare applicazioni molto più interessanti di quelle attuali tanto spazio per creatività, talento, lavoro Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 21
  • 22. Riferimenti Roberto Marmo roberto.marmo@unipv.it www.robertomarmo.net www.facebook.com/roberto.marmo www.facebook.com/creare.applicazioni Creare applicazioni per Facebook, editore FAG Promuoversi con i business social network, editore FAG Fine! Digital User Experience 5 febbraio 2010 Milano 22