Alessandra Lupinacci - Web Reputation - Digital for Job

549 views
478 views

Published on

La ricerca di lavoro è essa stessa un lavoro, prima di tutto su se stessi.
In che modo la web reputation ha cambiato definitivamente il modo di comunicarsi alle aziende? Conoscere le best practices per utilizzare il web vuol dire saper andare incontro a nuove possibilità.Durante la fase di ricerca di una nuova occasione professionale ogni azione è fondamentale.Il Curriculum Vitae più classico costituiva un tempo l’unico vero biglietto da visita per i selezionatori.Oggi, con la web reputation e il personal branding, stiamo andando incontro ad un cambio di paradigma importante,una evoluzione già in atto, destinata a modificare definitivamente le interazioni tra chi cerca e chi offre un’opportunità.

Published in: Career
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
549
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
29
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Alessandra Lupinacci - Web Reputation - Digital for Job

  1. 1. La ricerca di lavoro on line:personal branding e web reputation
  2. 2. Di cosa parleremo La ricerca di lavoro on line: strategie e consigli L’ottimizzazione del CV per il web La web reputation: come costruirla e come difenderla Dal CV al personal branding Cosa cercano le Aziende Il Social Recruiting Il colloquio: istruzioni per l’uso Il primo contatto La presentazione Il linguaggio non verbale Ricapitolando: le 10 regole d’oro per la ricerca di lavoro2
  3. 3. Cercare lavoro ai tempi di Internet3Siti per la ricerca lavoroSocial NetworkSiti CareersaziendaliAggregatoridi annunci on line
  4. 4. La ricerca di lavoro on line: strategie e consigli4Dedicare del tempo alla “mappatura” del nostro settore diriferimento e delle categorie professionali che più ci interessano Quali sono le Aziende che mi interessano? Quali sono i requisiti più richiesti dal mercato? Cosa “dicono” gli annunci? Il mio CV: in cosa si differenzia dagli altri? Le mie competenze sono ben valorizzate? Le informazioni sono aggiornate?
  5. 5. L’ottimizzazione del CV per il web5 Il CV on line è un vero e proprio “file” Le parole chiave: dal titolo alle informazioni più importanti Aggiornare il CV: perché per il web è fondamentale
  6. 6. Il primo passo: scrivere il CV1. Anche la grafica vuole la sua parte: il CV deveessere facile da leggere ma completo2. Le sue generalità, prego: massima reperibilità, laconcorrenza è spietata!3. Il percorso scolastico: partite dall’esperienza piùrecente (Master o Laurea) fino al diploma superiore4. Conoscenze linguistiche ed informatiche: Nonbarate! Spesso i selezionatori effettuano colloqui inlingua e prove pratiche di conoscenza5. Hobby e Interessi: devono far emergere la passionedel candidato, ma niente stravaganze!6
  7. 7.  Autorizzazione al trattamento dei dati personali(d. lgs. 196/2003) Indicazioni su tempi e disponibilità a iniziare illavoro Segnalare eventuale disponibilità a trasferimentisu territorio nazionale e all’estero Attestati e certificazioni linguistiche e/o tecniche Esperienze all’estero (Leonardo, Erasmus, ecc.) Altri corsi di formazione pertinenti e funzionali acompletare il profilo professionale7Da non dimenticare
  8. 8. La web reputation8“Con il termine reputazione on line intendiamo la raccolta di tutti queicontenuti presenti su Internet riguardanti una persona, un marchio,un prodotto, un argomento, una notizia. (…) Si cerca di capire chereputazione ci si crea nello spazio web: quello che tutti (o molti)dicono di noi. Si tratta dello stesso concetto di reputazione cheadottiamo nella nostra quotidianità, solo che, quando questo èapplicato a Internet (…) diventa una reputazione pubblica e pococontrollabile: è una traccia che resta nel tempo.”Fonte: onlinereputation.it
  9. 9. Come costruirla9InformatiTieniti sempre aggiornatosulle novità del tuo settoreprofessionale e sull’attualitàin generale.ComunicaPartecipa alle discussioni on line esfrutta tutti gli strumenti a tuadisposizione. Un blog, un sitoInternet personale possono esserecanali preziosi!SperimentaScegli con cura i blog da seguire,quelli più interessanti per te.Commenta con informazioni chepossono essere utili per piùpersone e studia i feedback deglialtri sui tuoi interventi!
  10. 10. Come difenderla10PrivacyPresta attenzione alle informazioniche scegli di condividere.Imposta la privacy per i contenuti piùsensibili, come i tuoi dati di contattoe le tue foto personali.Aggiornamento continuoAggiorna sempre le tueinformazioni on line,non lasciare mai sul web dati nonaggiornati (attuale datore di lavoro,data di laurea…). Il Web parla di te!Non rispondere mai in modoaffrettato, cerca di esseresempre gentile e di usare toniadeguati, soprattutto suisocial network.Provocazioni
  11. 11. Dal CV al Personal Branding11“Il Personal Branding è larte di vendere se stessicon modalità simili a quanto avviene con altri prodotticommerciali.A differenza di altre discipline di miglioramentopersonale, il personal branding suggerisce diconcentrarsi oltre che sul valore anche sulle modalitàdi promozione.(…) il concetto di Personal Branding (…) include manon si limita al corpo, allabbigliamento, allaspetto ealla conoscenza, ma a tutta la rappresentazione del”SÉ”, portando ad unindelebile impressione che cidistingue.”Fonte: wikipedia.it
  12. 12. 12Curriculum Vitae Personal Branding E’ uno strumento tradizionale.Deve mirare ad attirare l’attenzionedel potenziale selezionatore. L’obiettivo è il primo contatto traAzienda e candidato (telefonico o viamail) per un futuro primo colloquioconoscitivo. Deve essere scritto in modo sinteticoma completo, con delle parole chiavestrategiche. Deve contenere informazioniaggiornate e verificabili. Riguarda il candidato in prima persona efavorisce la “diffusione” della propriaimmagine professionale su più canali. Dai contenuti on line ai profili professionalisui social network, al personal brandingrispondono le domande: Chi sei? Come sei percepito? Cosa vuoi ottenere? L’obiettivo è valorizzare la propriaprofessionalità e lavorare costantementesulla propria identità di potenziali candidati.vs
  13. 13. Cosa cercano le Aziende?13ProattivitàDisponibilitàVoglia di imparareVoglia di mettersi indiscussioneDeterminazioneCoraggio
  14. 14. Il Social Recruiting14Le Aziende non sono più entità “astratte” o irraggiungibiliComunicano on line e sui social network: sono fatte di persone!Le persone sono sui social network!321
  15. 15. Il Social Recruiting15Le Aziende si avvalgono del web attraverso i profili on linee l’innovazione social per la ricerca di personale.Prendono informazioni sui potenzialicandidati attraverso i loro profili on line per“completare il quadro” fornito dal CV,osservando contenuti, immagini e tuttoquello che li riguarda.Cosa fanno le AziendeEcco perché è importante1 Costruire una Web Reputation2 Mantenerla solida e difenderla
  16. 16. Il colloquio: istruzioni per l’uso16Prendere informazioni sull’AziendaArrivare con qualche minuto di anticipoEssere informati sull’attualitàPrestare attenzione all’abbigliamentoPortare con sé qualche copia del CV cartaceoPrepararsi preventivamente a qualche domanda “classica”!Non apparire intimoriti, né preoccupatiRispondere alle domande in maniera pacata e professionaleAttenzione al linguaggio non verbale!987654321Non perdere l’occasione di fare delle domande!10
  17. 17. Il primo contatto Tutto parte dalla prima telefonata! Voce sveglia Carta e penna: segnare ogni dettaglio, soprattutto: Nome della persona con cui sosterremo il colloquio Indirizzo presso il quale recarsi Contatti (telefono e indirizzo mail) per ogni evenienza17
  18. 18. La presentazione18Attenzione all’abbigliamento!NO alle stravaganze Sì alla sobrietà
  19. 19. Il linguaggio non verbale19Controllo dell’emotività3Abbigliamento e accessori2Gesticolare mentre si parla1Tutto ciò che conta per lasciareun’ottima impressione al selezionatore!
  20. 20. Ricapitolando…Le 10 Regole d’oro per la ricerca di lavoro20Impostare una vera e propria strategia di ricercaAggiornare spesso il CV su InternetInvestire del tempo su una buona stesura del CVScrivere un CV in inglese seguendo i consigli dei professionisti“Mappare” le Aziende del proprio settore professionaleConsultare giornalmente gli annunci di lavoro sul webCurare la propria web reputationSeguire le attività delle Aziende sui social networkRestare sempre aggiornati sull’attualità e sullo scenario economico987654321Non scoraggiarsi e non arrendersi davanti ad un “NO”!10
  21. 21. Grazie!

×