Mobile SEO & Usability

1,056 views
991 views

Published on

Sempre più spesso chi naviga alla ricerca di un hotel o un ristorante utilizza un dispositivo "mobile": presentazione delle soluzioni per conoscere e sfruttare questa opportunità.
Panoramica, tips&tricks su due aspetti inscindibili nella promozione dei siti “mobile”.

Presentata in occasione del Rimini Web Marketing Event '09 - 22 novembre 2009.

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,056
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
41
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Per risorsa mobile si fa riferimento ad una generica risorsa mobile-friendly. Il brevetto recita anche: “in alcune applicazioni, una delle proprietà considerate è il fatto di aver utilizzato o meno il linguaggio WML”.
    Se il numero di siti mobile disponibile nella serp è troppo basso, non viene effettuato alcun blending e vengono mostrate solo le risorse generiche, perchè mostrare un numero insufficiente di risorse mobile inficerebbe la rilevanza dei risultati ottenuti.
    Se invece la query è prettamente “mobile” viene dato peso maggiore alle risorse mobile (quindi viene aumentato il mobile search quality score con un coefficiente moltiplicativo maggiore di 1). Per capire se una query è “mobile” vengono analizzati i termini all’interno della query stessa (un termine è ritenuto “mobile” in funzione del risultato di opportune statistiche). Ad esempio: se cercassi ad esempio la parola “ringtones” (suonerie) verrebbe ovviamente data la priorità ai siti fruibili da dispositivi mobile.
    Se nel mixaggio dei risultati sono presenti più pagine, generiche e mobile appartenenti allo stesso dominio, viene dato maggior peso a quelle mobile.
    Le pagine che contengono contenuti scaricabili dagli utenti mobile (es.: sfondi, suonerie, ecc…) subiscono un incremento del mobile search quality score perchè gli utenti considerano di maggiore qualità le pagine con possibilità di download.
    Il blending può avvenire anche fra i risultati di più motori di ricerca distinti. Possono ad esempio essere utilizzati local listings, motori di ricerca per immagini, news, ecc…  a seconda della query dell’utente.
    Come vengono eliminati i duplicati dal blending?
    Vengono elencate due modalità:
    Se vengono individuate una risorsa generica ed una risorsa mobile aventi lo stesso URL, la risorsa generica viene trascurata e viene mostrata solo la versione mobile del sito. Facciamo un esempio: ho un blog che dispone di versione sia  desktop che mobile. Cosa accade se nella SERP non ancora filtrata dai duplicati il mio sito desktop risulta 5° mentre il sito mobile 17°?  Verrà eliminato il sito desktop dalla SERP e il sito mobile verrà spostato in 5° posizione. Tra le due versioni viene cioè conservato il ranking migliore.
    E se vengono individuate due risorse, una generica ed una mobile con URL differente ma corrispondenti a due versioni della stessa pagina? Viene applicato il medesimo ragionamento: viene soppresso il sito desktop e tra le versioni generica e mobile viene conservato il ranking migliore.
  • Il luogo in cui tipicamente il navigatore si trova e il tipo di informazioni richieste, richiedono velocità di reperimento delle informazioni...
    (ma spesso il sito non è pensato per il navigatore)
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • http://www.opera.com/mini/demo/
    http://iphonetester.com/
    http://mobile.aquahotel.it
    http://www.abcrimini.mobi
  • Mobile SEO & Usability

    1. 1. MOBILE SEO & USABILITY Panoramica, tips&tricks su due aspetti inscindibili nella promozione dei siti “mobile” 1
    2. 2. AGENDA • Search Engine Optimization per la ricerca mobile • Usabilità dei siti mobile 2
    3. 3. MOBILE SEO • Mobile Search Engine Optimization non è SEO tradizionale • Le ricerche degli utenti sono differenti ‣ nelle chiavi di ricerca ‣ nei tempi • Gli algoritmi sono differenti ‣ SERP differenti ‣ il punteggio di qualità assegnato alle risorse si basa su fattori differenti Diversa Ottimizzazione 3
    4. 4. MOBILE SEO Ricerche Desktop &. Ricerche Mobile Diverso luogo, diverso stato d’animo, diverso strumento, Diversi Obiettivi = Ricerche differenti Desktop (schermo ampio): ricerche + approfondite Mobile (schermo ristretto): ricerche + veloci, “impazienti” Diversa durata (minuti Vs. secondi) Diverse Keywords (locali, più specifiche nella categoria merceologica) 4
    5. 5. MOBILE SEO Risultati Web &. Risultati Web/Mobile •L’algoritmo tenta di capire il tipo di ricerca (dallo strumento utilizzato e dalle chiavi di ricerca) •Valuta le risorse in modo differente a seconda della ricerca individuata e assegna di conseguenza un punteggio di qualità (quality score) differente. 5
    6. 6. MOBILE SEO Risultati Web &. Risultati Web/Mobile Motore Classico Risorse Generiche Interfaccia e BLENDER SERP Risorse Mobile Motore Mobile •Il motore SERP separate: una contiene solo siti mobile, l'altra solo siti di tipo classico (algoritmi separati) •Siti Web Tradizionali: ricevono un “generic search quality score”. •Siti Web Mobile: ricevono un “mobile search quality score”. •Le due serp vengono fuse (blended) in modo da presentare sia risorse generiche, sia risorse mobile. I quality score calcolati vengono modificati in modo da renderli comparabili fra loro. •La serp così ottenuta viene filtrata dai contenuti duplicati generati dalla fusione e consegnata all’utente finale. 6
    7. 7. MOBILE SEO 6 accorgimenti specifici per migliori performance • Registrare dominio .mobi o utilizzare dominio mobile. di terzo livello • Utilizzare codice leggero e rispettoso degli standard (xhtml basic, wml etc.), inviare il corretto Doctype Header, verificare con validatore. ‣ http://www.w3.org/TR/mobile-bp/ ‣ Google Mobile Webmaster Guidelines ‣ http://www.google.com/support/webmasters/bin/answer.py?answer=72462&topic=8493 • Fare il submit di una Google Mobile Sitemap in Google Webmaster Tools • Attenzione all’usabilità (più importante ancora che in siti tradizionali) • Ricordare che il mobile search è prevalentemente “local”: specificare bene località e categorie merceologiche • Ipotesi: fornire contenuti (e download) specifici per cellulari 7
    8. 8. MOBILE USABILITY Definizione ISO di Usabilità l'efficacia, l'efficienza e la soddisfazione con le quali determinati utenti raggiungono determinati obiettivi in determinati contesti. Definisce il grado di facilità e soddisfazione con cui l'interazione uomo-strumento si compie (Wikipedia) 8
    9. 9. MOBILE USABILITY Success Rate Il tasso di raggiungimento di un obiettivo di navigazione è la metrica più semplice e indicativa per l’usabilità 9
    10. 10. MOBILE USABILITY Navigazione mobile, esperienza frustrante? 10
    11. 11. MOBILE USABILITY Tasso di raggiungimento dell’obiettivo Cellulari tradizionali: 38% Smartphones: 55% Touch phones: 75% Fonte: Jacob Nielsen’s Alertbox, 20/07/2009 11
    12. 12. MOBILE USABILITY Meglio un sito separato http://www.abcrimini.mobi http://mobile.aquahotel.it 12
    13. 13. MOBILE USABILITY Regola 1/7 Realizzare layout specifici per il Mobile 13
    14. 14. MOBILE USABILITY Regola 2/7 Rispondi velocemente alle esigenze del navigatore 14
    15. 15. MOBILE USABILITY Regola 3/7 Non ripetere la navigazione in ogni pagina (preserva lo spazio) NEGATIVO POSITIVO NEGATIVO 15
    16. 16. MOBILE USABILITY Regola 4/7 Identifica chiaramente gli elementi selezionati 16
    17. 17. MOBILE USABILITY Regola 5/7 Rendi l’input dell’utente il più semplice possibile 17
    18. 18. MOBILE USABILITY Regola 6/7 Mostra solo le informazioni essenziali 18
    19. 19. MOBILE USABILITY Regola 7/7 Inserisci sempre la possibilità di tornare sui propri passi 19
    20. 20. ONLINE MARKETING BLOG www.online-marketing.it il punto di riferimento per il marketing online 20

    ×