Your SlideShare is downloading. ×
0
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
SELDA Informatica & QlikView
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

SELDA Informatica & QlikView

2,265

Published on

Presentazione di SELDA Informatica e QlikView

Presentazione di SELDA Informatica e QlikView

Published in: Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,265
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Dario Partenope, SELDA Informatica
  • 2. SELDA: 30 anni di soluzioniSELDA Informatica SELDA InformaticaSELDA è una società di software e servizi Un laboratorio del software per confezionaredi informatica che dal 1977 ha la soluzione su misura in ogni realtàconsolidato unesperienza trentennale aziendale.nellarea del software gestionale per Partner per la progettazione e la revisioneaziende, studi di consulenza, associazioni dei sistemi informativi o per risolvere ledi categoria e nella integrazione di molteplici esigenze organizzative e disistemi. controllo delle aziende in crescita.
  • 3. SELDA e la Business Intelligence SELDA Informatica Con QlikView negli ultimi anni si èSELDA Informatica specializzata nella progettazione eSELDAL’azienda realizzazione di soluzioni di Business impiega professionisti alto livello Intelligence, e nella formazione e per fornire soluzioni sempre all’avanguardia ed in linea con il continuo assistenza degli utenti finali, nei settori sviluppo degli strumenti informatici. della produzione di beni di largo consumo, aziende meccaniche, pubblica amministrazione (HR, Logistica, Finance, Vendite).
  • 4. Cos’è QlikView?E’ una tecnologia innovativa che permette un approccio semplice e immediato anche allo sviluppatore e che consente una produttività mai vista fin’oraE’ una soluzione di accesso ai dati che permette l’analisi e l’utilizzo di informazioni provenienti da differenti fontiE’ uno strumento ideale per un’analisi veramente interattiva di grandi moli di dati, attraverso un’interfaccia di presentazione ottimale
  • 5. L’Accesso ai Dati SQL Server Oracle FTP mode ODBC MySQLDB Http mode OLEDB Access AS/400 Sybase Informix SAP XML Connector HTML
  • 6. Thank You!Tecnologia Innovativa
  • 7. I DataBase Tradizionali (OLTP) data cliente articolo qta 05/02/2006 001 AAA 1000cliente ragsoc articolo nome 05/02/2006 002 AAA 2300 001 pippo AAA modem 15/03/2006 001 BBB 4500 002 pluto BBB tastiera 21/06/2006 001 CCC 1000 003 paperino CCC mouse 15/03/2006 003 BBB 1600 DDD monitor 21/06/2006 002 DDD 4500I database tradizionali, secondo la logica relazionale,registrano le informazioni in tabelle collegate attraversocodici chiave. Normalmente la struttura di queste basi datideve rispettare regole di non ridondanza necessarie per unuso tipicamente TRANSAZIONALE (OLTP) che mal si adattaa moli di dati grandi come quelle della BI
  • 8. Le Data Warehouse (OLAP) data codcli ragsoc qta codpar nome 05/02/2006 001 pippo 1000 AAA modem 05/02/2006 002 pluto 2300 AAA modem 15/03/2006 001 pippo 4500 BBB tastiera 21/06/2006 001 pippo 1000 CCC mouse 15/03/2006 003 paperino 1600 BBB tastiera 21/06/2006 002 pluto 4500 DDD monitorLe Data WareHouse tendono, al contrario, a ridondarel’informazione per diminuire il livello di frammentazione deidati (Snow Flaking) in modo da migliorare le prestazioninell’accesso a dati aggregati e nel calcolo di formule diaggregazione complesse
  • 9. L’Associative Query Logic (AQL™) AQL™• I dati sono gestiti da una struttura a puntatori• Ogni campo del database o del file strutturato (.xls, .html, .xml, .cvs…) diventa un’entità indipendente e non ridondante• L’associazione avviene attraverso l’identificazione di campi con nome uguale• Tutte le possibili fonti dati vengono uniformate secondo tale struttura e lo sviluppatore, in fase di presentation, non distingue più campi database da colonne di un foglio excel• Lo script di ETL ricalca il dialetto SQL del driver ODBC in uso, corredato poi di funzioni evolute per la manipolazione delle informazioni
  • 10. L’Associative Query Logic (AQL™) data cliente articolo qta 05/02/2006 001 AAA 1000cliente ragsoc 05/02/2006 002 AAA 2300 articolo nome 001 pippo 15/03/2006 001 BBB 4500 AAA modem 002 pluto 21/06/2006 001 CCC 1000 BBB tastiera 003 paperino 15/03/2006 003 BBB 1600 CCC mouse 21/06/2006 002 DDD 4500 DDD monitorA partire da un DB tradizionale (o altra fonte dati), senzascrivere clausole di collegamento fra le tabelle, l’AQL™associa tabelle trovando campi con nome uguale e linkandotutto attraverso puntatori
  • 11. L’Associative Query Logic (AQL™)Lo script per caricare una struttura come la precedentepotrebbe essere questo:SELECT cliente, ragsocFROM Clienti;SELECT data, cliente, articolo, qtaFROM Ordini;SELECT articolo, nomeFROM Articoli;
  • 12. L’Associative Query Logic (AQL™) quantità data 1000 05/02/2006 1600 2300 15/03/2006 4500 nome 21/06/2006 cliente modem 001 articolo tastiera ragsoc 002 AAA mouse pippo BBB 003 monitor pluto CCC DDD paperinoQuello che si ottiene è una rete di puntatori fra i valori deicampi originali, memorizzati in DISTINCT all’interno dellanuova struttura dati
  • 13. Conclusioni• Non è più necessario costruire schemi a stella e architetture Data WareHouse• Non è più necessario dividere l’informazione in fatti, misure e dimensioni: ogni dato assume la funzione che si preferisce• Non è più necessario progettare a priori schemi di gerarchie di drill• Non si è più costretti nei vincoli dei Cubi OLAP• Ogni modifica alle fonti dati è immediatamente inseribile nella struttura AQL™ senza dover riprogettare pesanti architetture di data warehousing, ma al limite aggiungendo o modificando una select nello script di ETL• Il processo di sviluppo può essere incrementale, consentendo in qualsiasi momento di adattare il progetto alle esigenze che di volta in volta si presentano
  • 14. Thank You!Soluzione di Accesso ai Dati
  • 15. Fonti EterogeneeLa tecnologia AQL™ ed uno script dedicato al processo di ETL consentono diprelevare dati da fonti eterogenee e di lavorare su di esse in modo omogeneo ERP A/R MRP CRM SCM MRM …
  • 16. Rappresentazione OmogeneaChe i dati provengano da una sorgente ODBC, da un foglio Excel, da una paginaHTML o da un file XML, l’utente e lo sviluppatore avranno comunque percezione dilavorare con dati omogenei Anche se la reale struttura della base dati AQL™ è gestita da puntatori campo per campo, lo sviluppatore avrà a disposizione una rappresentazione familiare di tipo relazionale per tenere sotto controllo il processo di caricamento ed i legami fra i campi in gioco
  • 17. Un unico file: “.qvw” In un unico file con estensione .qvw sono contenute la logica di caricamento, la presentation grafica e la base dati associativa. In tal modo è possibile avere sempre a disposizione i dati caricati dall’ultimo processo di .qvw reload, lo script di ETL per poter effettuare modifiche o per ricaricare i dati freschi e l’interfaccia grafica per aggiungere/modificare oggetti o codice articolo qta 001 alimentatore 10.000 semplicemente per effettuare analisi 002 mouse 5.600 sui dati 003 tastiera 7.400 004 monitor 8.100
  • 18. I Volti di QlikView e la Scalabilità
  • 19. Thank You!Tradizione vs. Innovazione
  • 20. Un’approccio integrato La tradizionale ’Pila’ della BI User Interface, Dashboards, Scorecards, Reports • Interfaccia Utente • Motore Grafici e Reports Molti strumenti di • Motore di Analisi OLAP, Query and diversi produttori Reporting tools • Compressione Dati • Integrazione Gestita dall’IT Data Marts Costi e tempi Un’unico strumento da considerevoli per un’unico fornitore Data Warehouse l’implementazione delle modifiche Indirizzato all’utente Integration Layer (ETL) finale Tempi minimi per realizzazione e modifiche Unstructured ERP CRM Data
  • 21. Processo di Sviluppo One Time Daily Run Time • ETL Script • Extract data • Render UITraditional • Define Dimensions • Calculate cubeOLAP • Define Measures • Build Reports • Build Dashboards 2 Months 2-8 Hours Seconds Data Bound Process Bound Memory/Processor Bound One Time Daily Run Time • ETL Script • Extract data • Calculate cubeQlikView • Define Dimensions • Render UI • Define Measures • Build Reports • Build Dashboards 4 Day 5-60 Minutes Seconds
  • 22. Metodologia di Sviluppo Visione strategica Visione strategica Visione strategica Rilascio Sviluppo Analisi delle esigenze Visione strategica Processo di apprendimento e implementazione step by step
  • 23. SELDA e la Business Intelligence SELDA Informatica www.selda.net http://www.facebook.com/SELDAInformatica @SELDAsrl info@selda.net

×