L'infermiere in protezione civile

1,249 views
1,137 views

Published on

La continuità assistenziale dopo il disastro, il ruolo dell'infermiere dalla preparedness alla readiness

Published in: Health & Medicine
1 Comment
2 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
1,249
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
1
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L'infermiere in protezione civile

  1. 1. Francesco BarberoInfermiere di Area CriticaL’intervento...dalla teoria alla pratica...dell’infermierein protezione civileThursday, 13 June 13
  2. 2. Dalla nascita della nostra professione ai giorni nostri, gli infermieririmangono in prima linea nell’assistenza delle vittime di guerre, disastried emergenze sociali.una professionein prima lineavolontariato servizi di emergenzaorganizzazioni non governative servizi sanitari localienti religiosi[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  3. 3. L’Infermiere svolge“attività dirette allaprevenzione, alla cura esalvaguardia della saluteindividuale e collettiva”(art. 1, comma 1, L. 251/2000)[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  4. 4. “crisi”[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  5. 5. L’Infermiere...Che si tratti di difficoltà nelle comunicazioni, carenze di risorse opersonale, setting ostile... gli infermieri sono spesso capaci diimprovvisare la risposta e adattare le loro pratiche di assistenza.Il pensiero critico e le competenzenel problem-solving degli infermieri,uniti alla loro flessibilità eadattabilità, completano il profilo diuna delle professioni più versatilidell’intero panorama sanitario.[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  6. 6. I disastri capitano ovunque, e il loro trend è in inesorabile aumentoper effetto stesso dell’aumento della popolazione globale, oltre cheper il sempre maggior impatto dell’uomo sul territorio dove questovive.Tutti gli infermieri dovrebbero essere pronti a “fare la loro parte”in caso di eventi catastrofici...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  7. 7. Per essere “pronti” a svolgere la propria attività in caso di disastro,diventa fondamentale la preparazione delle future generazioni diinfermieri e specialisti: iniziano a diffondersi in Italia i primi corsiextracurriculari in medicina dei disastri o disasterpreparedness...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  8. 8. La nostra assistenza è orientata alla persona, alla famiglia e allacomunità2 in maniera imparziale, senza distinzioni di genere o sociali erispettosa dei valori delle persone4. Il nostro intervento è ancherivolto alla promozione di comportamenti sani, attraverso opere dieducazione e informazione19.Il codice deontologico prevedeesplicitamente la nostra messa adisposizione in caso di disastro18 erichiama in ogni tempo ad un utilizzoequo delle risorse disponibili10.Nelle emergenze, la capacità d’integrazione tra diverseprofessionalità14 diviene fondamentale per poter garantire uncoordinamento unitario.L’Infermiere...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  9. 9. L’Infermiere e la cooperazioneprevenire ed alleviare la sofferenza,proteggere la vita e la salute, assicurare ilrispetto per l’essere umanoL’Infermiere coinvolto nel mondo dell’umanitarismo, deve integrare aipropri valori professionali alcuni principi in parte già espressiall’interno della propria deontologia professionale.Imperativo umanitario Neutralità Imparzialitànon prendere parte nelle ostilità o nellecontroversie basate su identità razziali,religiose, ideologiche o politichel’aiuto è dato a tutti coloro chesoffrono, senza distinzioniLa cooperazione può essere d’emergenza o orientata allo sviluppo(terremoti, alluvioni, carestie, etc..)(progetti di sanità pubblica, salute materno-infantile,micro-credito, mitigazione di rischi, etc..)[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  10. 10. L’Infermiere e la protezione civile> ripristinare i livelli essenziali di assistenza sanitaria alla popolazione> integrandosi nel sistema di soccorso> capacità di fare “rete” con gli altri soggetti che dispongono dirisorse sanitarie[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  11. 11. Ma il nostro sistema... è pronto allarisposta in caso di disastro?!?[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  12. 12. [ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  13. 13. HIGH RELIABLE ORGANIZATION- sistemi ad alta affidabilità -SERVIZIO SANITARIO[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  14. 14. La nostra società si aspetta questo...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  15. 15. ...e invece...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  16. 16. Negli ultimi anni è diventata una costante la saturazione, soprattuttonel periodo invernale, dei pronto soccorso. Il sovraffollamento èdovuto a molteplici cause (accessi impropri, riduzione posti letto,scarsa disponibilità post-acuzie, territorio scarsamente valorizzato) e lesoluzioni finora adottate non hanno ancora attenuato il problema.E poi c’è l’overcrowding...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  17. 17. piano massiccio afflusso...e i piani di emergenza ospedalieri...piano antincendiopiano di evacuazione[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  18. 18. Per quanto possibile, devono essere integrati in un unico documento...Facilmente consultabili per accesso e “spessore”...Devono prendere in considerazione gli scenari (realistici) peggiori......e devono essere testati!!!...e i piani di emergenza ospedalieri...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  19. 19. [ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  20. 20. [ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  21. 21. In questa fase sarà data priorità agli interventi sanitari d’emergenza edurerà fin tanto che il numero di feriti “scompenserà” il sistemad’intervento!Clinical Medicine &Disaster Management[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  22. 22. Primo: salvare vite!azioni di search and rescuetriage inversocarenza di risorse/scarsa disponibilità di mezzi e personaleprocedure integrate all’interno di un piano conosciuto[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  23. 23. evacuazione di strutture ospedaliere e case di riposoinstallazione di strutture campali (PMA e tende polifunzionali)adattamento degli standard di cura (crisis standard of care)[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  24. 24. I   sopravvissuti   che   non   necessitano   di   cure   sanitarie   immediate  raggiungeranno   delle   aree   di   ammassamento.   Queste   potranno  essere  convenzionali   o  improvvisate,   anche  in  ragione  dell’efficacia  dei  piani  locali  di  protezione  civile  (obbligatori).Nelle   prime   24   ore,   grazie   alle   componenti   tecnico-­‐logistiche,    dovrebbe   essere   assicurato   un   riparo   sicuro   per   la   popolazione  attraverso  l’installazione  di   tendopoli   o  l’uso   delle   strutture  ancora  agibili.   Spesso   le   stesse   aree   di   ammassamento   si   trasformano   in  campi  di  accoglienza...  e  questo  non  facilita  le  cose!Il contesto dell’assistenza[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  25. 25. [ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  26. 26. Davanti ad eventi maggiori, possono trovareimpiego le colonne mobili regionali, strutturemodulari di pronto impiego e autonome. Ogniregione ha una struttura di questo tipo e puòintegrarsi a livello nazionale in caso diintervento all’estero.Colonna Mobile = professionalità, mezzi, attrezzature e procedure!Ogni regione integra nella sua colonna anche un dispositivo sanitariochiamato “modulo sanitario regionale”, strutturato sia per interventiin urgenza che per la successiva assistenza sanitaria.[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  27. 27. Esempio campo d’accoglienzaArea SoccorritoriMENSACucinaWC/DocceLavanderiaArea Residenti/OspitiArea Direzione/Servizi+iWC/Docce(72-96Hdaevento)[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  28. 28. Un campo é il suo staff......un po’ come l’equipaggio di una nave!responsabile logisticoresponsabile cucinaresponsabilesanitarioresponsabilesegreteria &accoglienzacapo-camporesponsabilesocio-assistenzialeresponsabilesegreteria &accoglienzaresponsabile“sociale”responsabile“servizi”responsabilesanitariocapitano![ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  29. 29. Capo-CampoResponsabileSanitariobileiacontinuità assistenzalesanità pubblicafarmaci e dispositiviinterventi psico-socialiattività soggetti vulnerabiliIl capo-campo dirige tutte le attività svolteall’interno del campo, essendo responsabile ultimodella gestione di personale e strutture, nonchéoccupando una posizione di garanzia per lapopolazione ospitata.Un campo é il suo staff...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  30. 30. Il futuro assetto dell’assistenza alla popolazione prevederà l’impiegodi PASS a presidio del territorio, sostituendo così la presenza di“tende sanitarie” all’interno dei campi.Tuttavia, in caso di attivazione di una infermeria campale, ilprofessionista (infermiere o medico) collaborerà con le figurepreposte per le attività assistenziali dirette verso l’individuo e pergli aspetti di sanità pubblica e psico-sociale.Il modello di riferimento è dunquequello della salute pubblica e dicomunità, con specifici adattamenti alcontesto emergenziale.Continuità assistenziale... in “campo”!Oltre a rapportarsi costantemente conil capo-campo, è essenziale prenderecontatto con la rete sanitaria pre-esistente e con il rappresentantesanitario presso il COM/CCS.[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  31. 31. Superata   l’emergenza   dunque,   subentra   una   fase   dove   in   nostro  interesse  è  orientato  al  mantenimento  e  alla  cura  della  salute  della  comunità.salute pubblica nei disastri[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  32. 32. attività di assistenza sanitaria e primo soccorsogestione/supporto medicina territoriale (MMG/PLS/IFeC)- Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabili[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  33. 33. - Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliPatologie per macroarea affrontate dall’ambulatorio del campo CRI diConcordia, sisma Emilia [Pepe - ItRC, 2012]4 mesi > 2702 passaggi10%25%4%12%48%Cardio-respiratorieChirurgiche-ortop.InfortuniNeuro-gastricheAltre prestazioniSee&Treat[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  34. 34. - Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliDati raccolti su un campione di circa 2000 pazienti assistiti dai MMGdurante il sisma Abruzzo [Evangelista - FIMMG, 2012]74%3%7%1%10%4%IpertensioneScompenso Card.AnginaVasc. Cer.Dist. del RitmoInfarto[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  35. 35. - Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliPeggioramento condizioni di vita con modificazione dei bisogni essenziali.Riduzione della compliance terapeutica e stili di vita inadeguati.Possibile perdita archivi/cartella personale del paziente.[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  36. 36. In caso di disastro, occorre rapidamente instaurare un approcciopreventivo per ridurre le complicanze o le recidive di malattie note![prevenzione terziaria]- Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabili[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  37. 37. Continuità assistenziale... in “campo”![ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  38. 38. standard igienico-sanitarisorveglianza sindromicaprevenzione comportamenti a rischiosalute occupazionaleaspetti veterinari- Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabili[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  39. 39. - Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliAppena possibile, predisporre un registro per le prestazioni erogate,identificando le macropatologie.Sussidiare l’amministrazione per la pianificazione sanitaria del campo.Regolamento campoPiano emergenzaPiano HACCPPiano Rifiuti,Sanificazione ederattizazioneReport infermeria[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  40. 40. - Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliLe problematiche relative alla corretta conservazione di dispositivi efarmaci sono molteplici, per questo è opportuno mantenere un flussoinformativo costante con il livello superiore.[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  41. 41. - Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliPopolazione colpita da lutti, depressione, crisi d’ansia...Pazienti domiciliarizzati, anziani soli, disabili, perdita della rete sociale...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  42. 42. entro 1 mesesalvezza in momento di pericoloaccesso a beni di prima necessitàaccesso informazionisicurezza & fisiologiaappartenenzabarbero, 2013ripristino rete famigliareaffermazione nella societàripristino della proprietàLapiramidedeibisognidiMaslowimmediato1-2 mesistima &autorealizzazioneresilienza- Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabiliabilità di resistere, assorbire, adattarsi e recuperare difronte agli effetti di un pericolo...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  43. 43. SocietàCulturaPoliticaEconomiaWelfareOspedaliChieseServizi della ComunitàMediaFamigliaPosto di lavoroComunitàIndividuomacrosistemamicrosistemaBronfenbrenner’s adpt. to community resilience theory [Alexander]microsistemacronosistemamesosistemaesosistema- Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabili[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  44. 44. comunitàindividuoorganizzazionivulnerabilitàfragilitàcopingresilienzafisicaambientalesocialeeconomicaorganicaculturaleeducativainfrastutturaleistituzionale- Continuità Assistenziale- Sanità Pubblica- Farmaci e Dispositivi- Intervento Psico-Sociale- SoggettiVulnerabili[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  45. 45. [ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  46. 46. Pianificazione- Pemaf- PMA 1-2- PASS- MSRFormazioneEsercitazioniSoccorso- USAR- EMS/VVF-Triage- PMA 1-2- MedevacPreparedness&
  47. 47.  planningEmergency!Assistenza e supporto- PASS- MMG- Riorganizzazione HubSpoke-Vicariamento strutture sanitarie-Vigilanza sanitaria- Polizia veterinaria- Supporto psico-socialeClinical MedicinePublic HealthPost-impact
  48. 48.  reconstruction...[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  49. 49. [ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  50. 50. se andiamo lì, è per risolvere problemi.non per prenderne parte.[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13
  51. 51. Grazie per l’attenzione!fbarbero@ymail.com[ F BARBERO ]Thursday, 13 June 13

×