• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Le Biblioteche Fiorentine
 

Le Biblioteche Fiorentine

on

  • 2,666 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,666
Views on SlideShare
2,665
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.bibelot.toscana.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Le Biblioteche Fiorentine Le Biblioteche Fiorentine Presentation Transcript

    • Le Biblioteche Fiorentine Novembre 2006 Luca Brogioni Coordinamento Sistema Documentario SDIAF
    • Firenze città di Libri e di Lettori
      • Ministero Beni Culturali – Istituto per il catalogo unico ICCU - censisce un grande tessuto di Istituti Bibliotecari:
      • Comune di Firenze 325 Biblioteche
      • Provincia di Firenze 429 Biblioteche
    • Patrimonio
      • Patrimonio bibliografico
      • Area fiorentina 11.000.000
      • Rapporto Libri per abitante 15,7
      • Standard minimo IFLA lib/ab 3
      • (Federazione internazione delle Associazioni dei bibliotecari)
    • UNA SITUAZIONE INVIDIABILE PER I CITTADINI LETTORI?
      • L’accorta conservazione, le attività culturali in corso e la presenza di un vasto tessuto di istituti di valenza nazionale tra i quali risalta la BNCF e l’Università hanno fino ad ora garantito la conservazione e l’aggiornamento del grande patrimonio bibliografico cittadino e nazionale.
      • Gli investimenti passati non hanno però garantito la FRUIZIONE A TUTTI I CITTADINI
      • e le politiche di valorizzazione che è stato possibile attivare hanno incontrato solo in parte il grande pubblico di potenziali lettori
    • LA FRUIZIONE Le Biblioteche Pubbliche aperte a tutti i lettori sono in realtà un numero molto inferiore: 14 Comunali 1 Statale con regole che limitano anche in queste, in alcuni casi (3), l’ingresso per età ai superiori a 14 o 16 anni
    • Quanti leggono in biblioteca a FIRENZE?
      • Difficile dirlo per la presenza di tante biblioteche, di studenti, di acceso ai servizi di abitanti in un’area vasta o fuori sede
      • Iscritti bib. Comunali
      • 2004 41.790
      • Iscritti bib. Statali Universitarie
      • 2004 20.000 circa …….
      • tra il 15% e 20%
      Un numero superiore al 3% della media regionale
    • AZIONI POSITIVE PER ALLARGARE FRUITORI
      • Estensione delle collaborazioni, della condivisione dei patrimoni e delle informazioni tra istituti, reti e sistemi bibliotecari che così buoni frutti hanno dato in questi anni con l’aumento generalizzato degli indicatori numerici.
      • Realizzazione di una GUIDA ai SERVIZI BIBLIOTECARI di area promossa già da Comune FI, BNCF, UNIVERSITA’, AIB in vista di una Conferenza cittadina sulla lettura / sulle Biblioteche
      • Nuovi servizi Bibliotecari (UNIFI, Comuni: CAMPI, FIRENZE, SCANDICCI, SESTO, CALENZANO, BARBERINO V.P. … )
    • LA CONSERVAZIONE
      • Le Biblioteche che, accanto a funzioni di ricerca, specializzazione, servizio , valorizzazione, apertura e condivisione del patrimonio, pubblica lettura e altro, effettuano politiche di conservazione o hanno nei propri fini la conservazione del patrimonio bibliografico sono nella città
      • 315
    • UNA SITUAZIONE INVIDIABILE PER LA RICERCA?
      • Una situazione con grandi luci e ombre
      • Grandi sforzi e passione del personale professionale impiegato
      • Mancanza di …………………….
      • In ogni Istituto si può elencare una o più carenze che rendono difficoltoso fornire il servizio al pubblico, accedere da parte del pubblico o addirittura mettono in pericolo l’esistenza stessa del patrimonio e della possibilità di espansione
      • Mancanza di una completa catalogazione informatizzata
    • Come affrontare la conservazione in 315 Biblioteche?
      • Parole magiche del management di moda sono sinergia, rete, interconnessione, razionalizzazione …
      • Non vorrei essere confuso con i primi, ma per un rappresentate di una rete è obbligatorio fare pubblicità ai propri ”colori”
      • Un modo positivo di affrontare il problema può essere condividere:
      • dei processi
      • dei metodi
      • e in prospettiva degli spazi
    • PROCESSI
      • Fruizione conservazione PERIODICI
      • Microfilmatura / digitalizzazione dei periodici
      • Se ogni istituto bibliotecario di conservazione microflmasse un periodico (suddivisi per possibilità economica per es.) e ne fornisse copia agli altri con investimenti contenuti per ognuno avremmo alcune centinaia di periodici microfilmati e/o digitalizzati liberando gli scaffali da molte copie cartacee e favorendo in molti più punti la consultazione Obiettivo 2008 = 100 p.
    • La Collaborazione è possibile PROGETTO EMEROTECA DELLA CITTA’
      • In occasione d una forte crisi
      • La chiusura dell’Emeroteca del Vieusseux
      • il V., Palagio di Parte Guelfa, la Comunale Centrale, la BNCF e la Marucelliana con il sostegno della Regione Toscana
      • hanno collaborato per la reintegrazione della collezioni di conservazione prima dello scarto e per la fornitura sul territorio di microfilmature ….
    • Ce la facciamo a riprenderla e a espanderla?
      • Grande soddisfazione dei colleghi coinvolti
      • Conservazione di alcune raccolte complete (o più complete)
      • Suddivisione dei compiti
      • - Pubblica lettura e prima informazione
      • - Conservazione e ricerca
      • - Offerta di livelli di ricerca sul territorio attraverso le copie delle microfilmatura
    • Progetto 2007-2008
      • Sapere quali periodici sono posseduti catalogazione partecipata catalogazione derivata CONSERVAZIONE DIFFUSA UN PERIODICO PER ISTITUTO MICROFILMATO E/O DIGITALIZZATO DISTRIBUITO ALLE ALTRE
    • Obiettivi
      • Individuare 20 soggetti e 20 testate
      • fattibili con le forze a disposizione
      • Produrre i microfilm e/o le digitalizzazioni distribuirle in tutte le Biblioteche partecipanti in interscambio
      • Razionalizzare lo scarto
      • Moltiplicare il servizio e l’informazione al pubblico.
      • Messa in rete varierà secondi i problemi del ©
    • Catalogazione
      • Attualmente le procedure si moltiplicano per un numero impressionante di Istituti
      • ancora incompleta diffusione tecniche di derivazione e partecipazione della catalogazione
      • Ritardo nella messa a disposizione delle nuove edizioni (legato anche ai fondi di acquisizione, ai tempi del deposito obbligatorio ecc.)
    • Alcuni dati sul deposito obbligatorio
    • Conservazione doni e patrimoni in dispersione
      • Biblioteche d’autore
      • di personalità
      • di soggetti giuridici
      • Biblioteche associazionismo
      • PROBLEMA CARENZE DEI SINGOLI ISTITUTI PREPOSTI
      • PROBLEMA MOLTIPLICARSI ISTITUTI
      • PREPOSTI E CONSEGUENTE ULTERIORE SUDIVISIONE DELLE RISORSE A DISPOSIZIONE (anche in presenza di un aumento globale)
      • IMPOSSIBILITA’ DI TRATTAMENTO DI NUOVE ACQUISIZIONI DI FONDI
    • Scarto coordinato
      • Esiste un problema di completamento delle collezioni monografiche e multimediali come per i periodici?
      • Se la risposta è Si,
      • Potremmo creare una “camera di compensazione virtuale” nella quale controllare le liste di scarto prima della definitiva eliminazione, immissione nei circuiti del bookcrossing ecc.
      • Valutazione costi/benefici
      • Individuazione soggetti – normalizzazione liste
    • Cosa si Scarta?
      • Lo scarto dovrebbe essere una pratica ordinaria per le biblioteche non strettamente di conservazione
      • I tempi di scarto, gli atti amministrativi,
      • il timore di creare lacune scartando alcune tipologie di materiali hanno fino ad ora frenato molto queste attività.
      • Collaborazione/Convenzione di area tra più istituti può semplificare la “vita” e incentivare questa pratica in termini positivi di conservazione e non solo di eliminazione
    • DEPOSITI COLLETTIVI
      • 1) Rafforzare in una ottica di rete e di
      • collaborazione i depositi esistenti
      • Es. DEPOSITO MARUCELLIANA
      • a Reggello
      • Realizzare / Sostenere
      • - servizio corriere
      • - servizio movimentazione materiali nel deposito (nel/i giorno/i del corriere)
    • DEPOSITI COLLETTIVI
      • 2) PROGETTARE IN MODALITA’ COOPERATIVA LA REALIZZAZIONE DI NUOVI DEPOSITI E LA LORO GESTIONE PER LA CONSERVAZIONE E IL SERVIZIO COLLETTIVO
      • RINUNCIA ALLA ESCUSIVITA’
      • ELIMINAZIONE SOVVENZIONI DIFFUSE
      • PER LA CONSERVAZIONE
      • Es. a livello Archivistico sono già iniziati i colloqui e gli studi preliminari per un ipotetico deposito collettivo