Filippo Quojani presenta La Repubblica Ceca

470 views
254 views

Published on

Breve presentazione sulla geografia della Repubblica Ceca a cura di Filippo Quojani, allievo della classe seconda B della Scuola Svizzera di Roma.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
470
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Filippo Quojani presenta La Repubblica Ceca

  1. 1. Confini territorio ordinamento politico La Repubblica Ceca è uno Stato dell’Europa centrale che si è formato il 1° gennaio 1993 dopo la caduta del regime comunista e la separazione della Cecoslovacchia in due nazioni indipendenti: la Repubblica Ceca e la Slovacchia. E’ una democrazia parlamentare con un Presidente eletto ogni 5 anni dal parlamento (che è composto da due camere). L’attuale Presidente è Milos Zeman Nel 1999 la Repubblica è entrata a far parte della NATO (organizzazione per la difesa costituita dopo la II guerra mondiale). Nel 2002 la Repubblica è entrata nell'Unione Europea
  2. 2. La Repubblica confina con : la Germania (a Nord Ovest/Ovest), la Polonia (a Nord Est), l’Austria (a Sud), la Slovacchia (a Sud Est) Il suo territorio corrispondente a quello delle due regioni originariamente chiamate Boemia e Moravia.La Boemia è una zona montuosa dove si trovano i monti Sudeti e dove scorre il fiume Elba. La Moravia è una zona collinare dove scorrono il fiume Moldava e Ohře. Il clima è continentale (estati calde ed inverni freddi e nuvolosi).
  3. 3. Popolazione Le prime popolazioni che si insediarono nelle terre ceche (nel IV secolo a C.) furono i “Galli Boi” (antica tribù celtica) che diedero il nome alla Boemia. Seguirono poi alcune tribù germaniche ed, intorno al VI secolo d.C., giunsero gli Slavi. Nella tradizione popolare Čech è il nome di un condottiero che condusse nel centro della Boemia la sua tribù. Dalla fusione delle tribù slave con altre popolazioni locali si formò sotto il dominio dei Přemyslidi il popolo ceco. La popolazione attuale è formata da: • Cechi (90,4%) • Moravi (3,7%) • Slovacchi (1,9%) • e da minoranze di Polacchi, Slesiani, Tedeschi e altri. La popolazione Ceca urbanizzata (75%) vive soprattutto nelle regioni settentrionali ed orientali. Nelle zone sud occidentali ed ai confini con la Germania ci sono insediamenti sparsi
  4. 4. Lingua Il ceco fa parte del gruppo delle lingue slave ed è simile allo slovacco ed al polacco Religione La maggioranza della popolazione è cattolica (26,8%) a cui si affianca piccola minoranza protestante e di hussiti (che prendono il nome dal teologo Hus che fondò nel XV s. d.C. un movimento cristiano rivoluzionario) (2,1%), oltre ai non praticanti alcun culto che rappresentano il 59% della popolazione.
  5. 5. Economia Appena costituita la Repubblica ha sviluppato un nuovo sistema bancario, creato una nuova moneta (Corona Ceca) e riorganizzato il settore produttivo ed agricolo. I settori maggiormente sviluppati sono la produzione di automobili, cristalli e porcellane di Boemia e strumenti musicali : l’agricoltura dedicata alla produzioni specializzata di: barbabietola da zucchero, frumento, orzo (destinato alla fabbricazione della birra), patate e vite.
  6. 6. la produzione del legno e i prodotti derivati (come la carta) che si ricavano dai boschi delle aree montane che coprono 1/3 della superficie del paese l’allevamento dei suini il turismo che può contare sulle bellezze naturali, sulle opere d’arte presenti nella capitale e nelle altre città della Repubblica.
  7. 7. Le città principali Praga p Dal 1993 la capitale della Repubblica è Praga - chiamata "La madre delle città" "Città delle cento torri" e "Città d'Oro" - situata sulle sponde del fiume Moldava dove vivono quasi 1,2 milioni di abitanti. La città è stata (tra il XIV ed il XV secolo d.C.) la capitale del Sacro Romano Impero La città di Praga si sviluppa su nove colli: Letná, Vítkov, Opyš, Větrov, Skalka, Emauzy, Vyšehrad, Karlov e infine quello più alto, il Petřín.
  8. 8. I principali monumenti Il Castello di Praga Fondato intorno all’880 dai principi della dinastia dei Přemyslid è la fortezza medioevale a corpo unico più grande di tutto il mondo (570 metri di lunghezza per 130 metri di larghezza). Il castello ha visto il suo massimo splendore durante il regno di Carlo IV (1346-1378) quando divenne sede del Sacro Romano Impero. Dopo il 1989 molte aree del castello (Giardino reale, sala della Palla Corda, Stalle Imperiali) sono state rese aperte ai visitatori. Oggi il castello è l’abitazione del Presidente Ceco
  9. 9. E’ possibile accedere al castello tramite un cancello affiancato dalle statue dei Titani combattenti
  10. 10. All'interno del castello si trovano la Basilica di San Giorgio (fondata nel X secolo in stile romanico) la “Cattedrale di San Vito”realizzata in stile gotico oggi sede dell’arcivescovo di Praga
  11. 11. Sempre all’interno del castello sono custoditi i gioielli della Corona Boema
  12. 12. La zona dei dintorni del castello prende il nome di «Hradčany» (quartiere Castello) dove si trova il Vicolo d’oro dove furono costruite le casette colorate (XVI Secolo) abitate dagli arcieri che avevano il compito di difendere il castello lanciando frecce dalle feritoie
  13. 13. Ricostruzione degli ambienti dove vivevano le famiglie degli arcieri
  14. 14. Ponte San Carlo Storico ponte in pietra ( 515 metri di lunghezza e 10 metri di larghezza) sul fiume Moldava che collega la Città Vecchia al quartiere di Malà Strana, realizzato su commissione di Carlo IV ed edificato tra il 1357 al 1402 per sostituire “Ponte Giuditta” spazzato via da una piena del fiume nel 1342. Una leggenda racconta che l’Imperatore chiese a tutti i villaggi del regno di partecipare alla costruzione del ponte inviando un carro d’uova: si dice infatti che per rendere la costruzione più solida all’impasto di malta furono aggiunti dei tuorli d’uovo.
  15. 15. Alle due estremità del ponte si trovano due torri fortificate Mentre sui lati del ponte si trovano 30 statue in stile barocco rappresentanti i Santi (quelle che si possono ammirare sul ponte attualmente sono delle copie delle statue originali).
  16. 16. La Torre dell’orologio L'Orologio Astronomico di Praga è un orologio molto antico (composto da tre elementi principali: • il “quadrante astronomico”: sul quale sono rappresentate l’ ora, le posizioni del Sole, della Luna insieme ad altre informazioni astronomiche; • il «corteo degli Apostoli": un meccanismo che - allo scoccare di ogni ora - mette in movimento le figure rappresentanti i 12 Apostoli; • il “quadrante inferiore” composto da 12 medaglioni raffiguranti i mesi dell'anno. Vecchio cimitero ebraico E’uno dei monumenti storici più importanti del quartiere ebraico (1439) ed è uno dei più famosi cimiteri ebraici in Europa. Le tombe sono sovrapposte (fino a 9 strati) e sono formate solo da una lapide di marmo piantata in terra senza ritratto dei defunti perché la religione ebraica lo vieta. Ci sono in alcuni casi “disegni simbolici” per indicare la professione del defunto (“forbici per sarti”; “pinzette per i medici”; e poi animali per chi si chiamava “Volpi”, “Orsi” ecc). Si pensa che vi siano sepolti oltre 100.000 ebrei. Durante l'occupazione tedesca il cimitero fu risparmiato perché le autorità tedesche decisero che sarebbe rimasto a «testimonianza di un popolo estinto».
  17. 17. La cattedrale di San Vito Simbolo di Praga e di tutta la Repubblica Ceca, la cattedrale ospita la testa di San Luca Evangelista Piazza S.Venceslao Questa piazza è conosciuta anche per una serie di eventi storici: Il 28.10.1998 è stata dichiarata l'indipendenza della Cecoslovacchia dall’Impero Austro – Ungarico il 16.01.1969 si è dato fuoco - in segno di protesta contro l’oppressione dell’Unione Sovietica – uno studente dando inizio al movimento conosciuto come la “Primavera di Praga”. Si tratta di una piazza anomala: è un largo viale di 750 metri di lunghezza che prende il nome dal Santo Protettore della Repubblica «San Venceslao» che viene ricordato con una statua posta alla fine di un lato
  18. 18. Altre importanti città BRNO (capoluogo della Moravia) E’ la seconda città della Repubblica Famosa è la fortezza “Lo Spielberg” fondata originariamente nel XII come postazione difensiva della città che diventò una prigione dove furono rinchiusi (dal 1820 al 1830) vari patrioti italiani come Silvio Pellico e Federico Confalonieri. Famosa inoltre è l’abbazia di San Tommaso dove Gregor Mendel (nella seconda metà dell‘1800), compì i suoi celebri esperimenti di genetica.
  19. 19. Ostrava E’ la terza città per grandezza della Repubblica L’ importanza della città si deve originariamente al commercio dell’Ambra, successivamente all’estrazione di carbone, a seguito della scoperta di grandi depositi di questo minerale . Durante il XIX secolo sono state costruite molte miniere e fabbriche per la lavorazione dell'acciaio facendo guadagnare alla città il soprannome di «cuore d'acciaio della Repubblica»
  20. 20. Plzen La città è famosa per la sua birra “Pilsener”. E’un importante centro economico e culturale della Repubblica: vi ha sede l'Università della Boemia Occidentale, famosa per la sua Scuola di ingegneria e matematica applicata. Nella città si trova la terza Sinagoga più grande di tutto il mondo dopo quelle di Gerusalemme e Budapest

×