<ul><li>MODULO A </li></ul><ul><li>“ VIVAISMO NATURALISTICO E  </li></ul><ul><li>CONSERVAZIONE-VALORIZZAZIONE  </li></ul><...
<ul><li>L’organico dell’attività A è composto da: </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DE...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
<ul><li>I° Evento Pubblico </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettaz...
<ul><li>I° Evento Pubblico </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettaz...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
RICHIESTA AUTORIZZAZIONI DOCUMENTAZIONE PRESENTATA AL CORPO FORESTALE DAI PROFESSIONISTI DEL  GRUPPO “A” NOC 32  “ Laborat...
Decreto n.425 <ul><li>Indica l’elenco provvisorio degli ambiti territoriali di raccolta (denominati anche  </li></ul><ul><...
Carta dei boschi da seme
Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso i boschi di Isnello
Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso i boschi di Isnello
Documentazione Allegata : Cartografia 1:25.000, Boschi Isnello
Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso S.Guglielmo, Castelbuono
Documentazione Allegata : Cartografia 1:25.000 S.Guglielmo, Castelbuono
Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso Serradaino, Pollina
Documentazione Allegata : Cartografia 1:25.000 Serradaino, Pollina
Documentazione Allegata : Relazione
RACCOLTA SEME ESPERIENZA DI RACCOLTA GERMOPLASMA PROFESSIONISTI DEL GRUPPO “A” NOC 32  “ Laboratorio biologico del Parco d...
Novembre 2009: Sopralluogo Boschi  Isnello, Castelbuono e Pollina <ul><li>Finalità: individuare le specie, le popolazioni,...
<ul><li>Una volta individuata la popolazione, vengono rilevate le coordinate geografiche attraverso il sistema GPS : il si...
Novembre 2009: Raccolta Germoplasma  Boschi Isnello, Castelbuono e Pollina   <ul><li>Ogni lotto raccolto è stato identific...
Novembre 2009: Raccolta Crataegus Monogyna   (Biancospino)
Novembre 2009: Raccolta Quercus Ilex (Leccio)
Novembre 2009: Raccolta Quercus Pubescens
Novembre 2009: Raccolta Quercus Suber (Sughera)
Novembre 2009: Raccolta Rosa Canina
Novembre 2009: Raccolta Pyrus amygdaliformis
Novembre 2009: Raccolta Acer Campestre
Novembre 2009: Raccolta Castanea Sativa
Novembre 2009:  Raccolta Fraxinus Ornus e Angustifolia
PULIZIA E STRATIFICAZIONE  GERMOPLASMA PROFESSIONISTI DEL  GRUPPO “A” NOC 32  “ Laboratorio biologico  del Parco delle Mad...
Frutti carnosi <ul><li>I frutti carnosi sono spolpati manualmente, preferibilmente entro 48 ore dalla raccolta  </li></ul>...
Frutti carnosi <ul><li>Dopo la spolpatura i semi devono contenere solo impurità di piccole dimensioni,  </li></ul><ul><li>...
Stratificazione semi piccoli - ortodossi <ul><li>I semi più piccoli, quali perastro, crataegus, acero, frassino e rosa  </...
Stratificazione semi piccoli - ortodossi <ul><li>Infine sono stati stratificati all’interno di cassette forate secondo la ...
Stratificazione semi grandi - recalcitranti <ul><li>I semi più grandi, quali castagne, roverella, leccio, sughera e cerro,...
Stratificazione semi grandi - recalcitranti <ul><li>Infine sono stati stratificati all’interno di cassette in plastica  </...
Classificazione e conservazione <ul><li>Tutte le cassette sono state attentamente classificate,  </li></ul><ul><li>coperte...
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Semina - Convenzione con “Palma Nana”
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Sistemazione Vivaio - Convenzione con “Palma Nana” Decespugliamento, sistemaz...
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Sistemazione Vivaio - Convenzione con “Palma Nana”
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Computo Metrico e Impianto di Irrigazione  Convenzione con “Palma Nana”
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Impianto Talee - Collaborazione con il C.R.A. di Bagheria
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Impianto collezione pomologica (Dipartimento Scienze Botaniche), viticola (Pr...
Selezione, trasporto e protezione piante Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Impianto collezione pomologica (Dipa...
Attivita’ da implementare nei prossimi mesi  Impianto collezione pomologica (Dipartimento Scienze Botaniche), viticola (Pr...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
<ul><li>Caratteri identitari dei paesaggi culturali:  iniziativa “Giardino Madonie” </li></ul><ul><li>Il paesaggio natural...
PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello ...
IDEA IMPRENDITORIALE <ul><li>Grazie alle conoscenze acquisite al termine della la nostra “work-esperience” l’idea è quella...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Gruppo A Noc 32

1,202 views
1,102 views

Published on

Presentazione attività del gruppo A del Noc32 Laboratorio biologico delle Madonie

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,202
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gruppo A Noc 32

  1. 1. <ul><li>MODULO A </li></ul><ul><li>“ VIVAISMO NATURALISTICO E </li></ul><ul><li>CONSERVAZIONE-VALORIZZAZIONE </li></ul><ul><li>DEL GERMOPLASMA” </li></ul><ul><li>1° TRIMESTRE </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma”
  2. 2. <ul><li>L’organico dell’attività A è composto da: </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” <ul><li>N° 1 Forestale </li></ul><ul><li>La Placa Gaetano </li></ul><ul><li>N° 3 Agronomi </li></ul><ul><li>Cerami Damiano </li></ul><ul><li>Li Puma Ezio </li></ul><ul><li>Lodico Giampiero </li></ul><ul><li>N° 1 Botanico </li></ul><ul><li>Glorioso Dario </li></ul><ul><li>N° 1 Assistente tecnico disegnatore rilevatore </li></ul><ul><li>Capuana Mariangela </li></ul><ul><li>N° 2 Assistenti tecnici vivaisti </li></ul><ul><li>La Scuola Tiziana </li></ul><ul><li>David Vincenzo </li></ul><ul><li>N° 4 Operai vivaisti </li></ul><ul><li>Abbate Giuseppa </li></ul><ul><li>Leone Sergio </li></ul><ul><li>Restivo Ivano </li></ul><ul><li>Rizzitello Gianpaolo </li></ul><ul><li>N° 1 Coordinatore d’area </li></ul><ul><li>Capuana Vincenzo </li></ul>
  3. 3. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” I° Fase – Avvio del Progetto – Formazione/Informazione Durata prevista: 3 Mesi Modulo Specialistico Area “A”
  4. 4. <ul><li>I° Evento Pubblico </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Al termine della fase di formazione, grazie alla rete di contatti definita con i docenti del Dipartimento di Scienze Botaniche, è stato organizzato il primo evento pubblico. La mostra “SAPERI E COLORI DELL’ALTO SALSO” è stata introdotta da un’escursione lungo il tratto madonita del fiume Salso. L’allestimento è stato realizzato con con pannelli e altro materiale riguardante i “frutti dimenticati”
  5. 5. <ul><li>I° Evento Pubblico </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Ricerca/Individuazione L’attività di ricerca per l’individuazione delle cultivar autoctone è stata guidata dal Prof. Raimondo e dal Prof. Schicchi, che insieme hanno accompagnato gli allievi del gruppo “A” del Progetto NOC32 in una escursione condotta in località “Strittu du Cignu”. Sono state inoltre effettuate numerose visite tecniche in varie aree agricole prossime al Fiume Salso per il prelievo dei frutti e la realizzazione delle foto. Molte cultivar sono state rinvenute grazie alla gentile collaborazione degli innestatori e agricoltori locali, grandi conoscitori di questo antico patrimonio varietale sparso nelle campagne della zona. Sono state infine rilevate tramite GPS le coordinate geografiche per l’elaborazione di una carta tematica degli esemplari.
  6. 6. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Identificazione varietale In alcuni casi la presenza di una o più caratteristiche specifiche hanno reso certo il riconoscimento di una determinata cultivar; in altri casi invece, il riconoscimento è stato possibile solo grazie all’esperienza dei Docenti e dei collaboratori locali. La maggior parte delle cultivar è stata rinvenuta nell’ambito delle piccole e medie aziende agricole della zona. Infine, alcune cultivar sono state identificate al di fuori dei normali contesti colturali come i piccoli giardini privati all’interno del tessuto urbano o nelle immediate vicinanze, nei quali si conserva germoplasma di elevata peculiarità ed interesse.
  7. 7. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” II° Fase – Reperimento, raccolta ed organizzazione delle informazioni – Confronto ed interscambio con i soggetti esterni interessati al Progetto Durata prevista : 3 mesi Realizzazione : 2 mesi <ul><li>L’attività di REPERIMENTO DATI BIBLIOGRAFICI è stata condotta in diversi ambiti: le biblioteche </li></ul><ul><li>comunali delle Madonie, enti di settore e di ricerca nella città di Palermo, e la biblioteca centrale della Regione </li></ul><ul><li>Siciliana. </li></ul><ul><li>I Testi censiti e catalogati riguardano le materie di seguito elencate: </li></ul><ul><li>IL PATRIMONIO GENETICO VEGETALE DEL PARCO </li></ul><ul><li>LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO </li></ul><ul><li>Attività di “RICERCA E INDIVIDUAZIONE STAKEHOLDERS PUBBLICI E PRIVATI” </li></ul><ul><li>Ricerca on-line dei portatori di interesse, in particolare enti pubblici, scuole, università, società miste e private </li></ul><ul><li>con i quali poter stabilire accordi di collaborazione, ipotesi di specifiche attività, organizzazione di attività </li></ul><ul><li>dimostrative, promozionali, etc. </li></ul>
  8. 8. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” III° Fase – Attività – Produzione/Dimostrazione/Divulgazione Durata prevista:12 mesi <ul><li>OBIETTIVI : </li></ul><ul><li>L’attività di conservazione del germoplasma prevede i seguenti risultati: </li></ul><ul><li>La conoscenza approfondita del patrimonio genetico vegetale del parco. </li></ul><ul><li>La costituzione di una riserva disponibile di germoplasma locale. </li></ul><ul><li>L’attivazione di una struttura in grado di reperire il materiale di propagazione garantendone la provenienza e qualità fitopatologica e la disponibilità per la riproduzione, fornendo anche la necessaria assistenza tecnica. </li></ul><ul><li>La creazione di un’azienda vivaistica per la riproduzione delle specie di pregio. </li></ul><ul><li>La produzione di un elevato numero di piantine da distribuire agli operatori del settore. </li></ul><ul><li>La produzione di manuali, compendi tecnici , cataloghi e sussidi educativi. </li></ul><ul><li>L’attivazione di programmi pilota di educazione ambientale nelle scuole del Parco. </li></ul>
  9. 9. RICHIESTA AUTORIZZAZIONI DOCUMENTAZIONE PRESENTATA AL CORPO FORESTALE DAI PROFESSIONISTI DEL GRUPPO “A” NOC 32 “ Laboratorio biologico del Parco delle Madonie” PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma”
  10. 10. Decreto n.425 <ul><li>Indica l’elenco provvisorio degli ambiti territoriali di raccolta (denominati anche </li></ul><ul><li>Siti di raccolta) di materiale forestale di propagazione nella Regione Sicilia </li></ul><ul><li>composto dagli allegati di seguito specificati: </li></ul><ul><li>ALLEGATO A – elenco provvisorio delle specie forestali di interesse regionale </li></ul><ul><li>comprese nell’allegato I al D.Lgs. 386/2003; elenco di ulteriori specie, comprese </li></ul><ul><li>quelle di cui all’Allegato B del D.D.G. n.14 del 31/01/2007 che viene abrogato, </li></ul><ul><li>importanti per la conservazione e la propagazione del patrimonio vegetale della </li></ul><ul><li>biodiversità regionale; </li></ul><ul><li>ALLEGATO B – schede descrittive dei Siti di raccolta, con relativa individuazione </li></ul><ul><li>cartografica; </li></ul><ul><li>ALLEGATO C – registro dei materiali di base (art. 10 D.lgs. 386/2003) con codifica delle </li></ul><ul><li>specie e dei siti secondo il Reg. CE n. 1597/2002; </li></ul><ul><li>ALLEGATO D – carta generale dei Siti di raccolta in Sicilia in scala 1:250000. </li></ul>
  11. 11. Carta dei boschi da seme
  12. 12. Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso i boschi di Isnello
  13. 13. Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso i boschi di Isnello
  14. 14. Documentazione Allegata : Cartografia 1:25.000, Boschi Isnello
  15. 15. Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso S.Guglielmo, Castelbuono
  16. 16. Documentazione Allegata : Cartografia 1:25.000 S.Guglielmo, Castelbuono
  17. 17. Richiesta Autorizzazione alla Raccolta presso Serradaino, Pollina
  18. 18. Documentazione Allegata : Cartografia 1:25.000 Serradaino, Pollina
  19. 19. Documentazione Allegata : Relazione
  20. 20. RACCOLTA SEME ESPERIENZA DI RACCOLTA GERMOPLASMA PROFESSIONISTI DEL GRUPPO “A” NOC 32 “ Laboratorio biologico del Parco delle Madonie” PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma”
  21. 21. Novembre 2009: Sopralluogo Boschi Isnello, Castelbuono e Pollina <ul><li>Finalità: individuare le specie, le popolazioni, gli esemplari, valutare le condizioni vegetative e la semente presente. </li></ul>
  22. 22. <ul><li>Una volta individuata la popolazione, vengono rilevate le coordinate geografiche attraverso il sistema GPS : il sistema di riferimento utilizzato è Gauss Boaga , poi convertito in UTM ED50 . </li></ul>Novembre 2009: Raccolta Germoplasma Boschi Isnello, Castelbuono e Pollina
  23. 23. Novembre 2009: Raccolta Germoplasma Boschi Isnello, Castelbuono e Pollina <ul><li>Ogni lotto raccolto è stato identificato con un codice. </li></ul><ul><li>In questo modo si delinea una tracciabilità completa: </li></ul><ul><li>pianta/popolazione madre </li></ul><ul><li>semente plantula </li></ul>
  24. 24. Novembre 2009: Raccolta Crataegus Monogyna (Biancospino)
  25. 25. Novembre 2009: Raccolta Quercus Ilex (Leccio)
  26. 26. Novembre 2009: Raccolta Quercus Pubescens
  27. 27. Novembre 2009: Raccolta Quercus Suber (Sughera)
  28. 28. Novembre 2009: Raccolta Rosa Canina
  29. 29. Novembre 2009: Raccolta Pyrus amygdaliformis
  30. 30. Novembre 2009: Raccolta Acer Campestre
  31. 31. Novembre 2009: Raccolta Castanea Sativa
  32. 32. Novembre 2009: Raccolta Fraxinus Ornus e Angustifolia
  33. 33. PULIZIA E STRATIFICAZIONE GERMOPLASMA PROFESSIONISTI DEL GRUPPO “A” NOC 32 “ Laboratorio biologico del Parco delle Madonie” PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma”
  34. 34. Frutti carnosi <ul><li>I frutti carnosi sono spolpati manualmente, preferibilmente entro 48 ore dalla raccolta </li></ul><ul><li>sotto acqua corrente, con il fine di limitare l’insorgenza di micosi e di processi fermentativi che </li></ul><ul><li>potrebbero ridurre la capacità germinativa dei semi e comprometterne la vitalità. </li></ul><ul><li>Nei casi in cui non sia possibile effettuare tempestivamente la spolpatura, il materiale deve </li></ul><ul><li>essere conservato temporaneamente in cella frigorifera a temperature comprese tra 0° e 5°C. </li></ul><ul><li>Se, al momento della raccolta, i frutti sono troppo disidratati, prima di essere sottoposti </li></ul><ul><li>alla spolpatura, devono essere immersi in acqua per un periodo che varia da poche ore ad alcuni </li></ul><ul><li>giorni, al fine di rendere più facile la pulizia e la separazione del seme. </li></ul>
  35. 35. Frutti carnosi <ul><li>Dopo la spolpatura i semi devono contenere solo impurità di piccole dimensioni, </li></ul><ul><li>diversamente è necessario ricorrere ad una seconda spolpatura manuale (più </li></ul><ul><li>selettiva della precedente) in un contenitore pieno d’acqua, ove è possibile rimuovere i </li></ul><ul><li>residui carnosi più minuti. </li></ul><ul><li>I semi estratti dai frutti sono fatti sgocciolare dell’acqua in eccesso e messi ad asciugare, </li></ul><ul><li>per un periodo variabile da uno a sette giorni in funzione del seme e delle condizioni </li></ul><ul><li>ambientali. </li></ul>
  36. 36. Stratificazione semi piccoli - ortodossi <ul><li>I semi più piccoli, quali perastro, crataegus, acero, frassino e rosa </li></ul><ul><li>canina, sono stati: </li></ul><ul><li>privati della parte esterna </li></ul><ul><li>lavati con acqua e candeggina al 5% così da essere sterilizzati </li></ul><ul><li>asciugati </li></ul><ul><li>conciati con zolfo (poiché inizialmente non avevamo ancora a disposizione la polvere caffaro) </li></ul>
  37. 37. Stratificazione semi piccoli - ortodossi <ul><li>Infine sono stati stratificati all’interno di cassette forate secondo la seguente </li></ul><ul><li>procedura: </li></ul><ul><li>uno strato di tessuto-non-tessuto </li></ul><ul><li>uno strato di torba mista ad agriperlite per permettere lo scambio con l’esterno di aria e umidità necessarie a mantenere la dormienza del seme </li></ul><ul><li>tessuto-non-tessuto </li></ul><ul><li>seme </li></ul><ul><li>tessuto-non-tessuto </li></ul><ul><li>torba mista ad agriperlite </li></ul>
  38. 38. Stratificazione semi grandi - recalcitranti <ul><li>I semi più grandi, quali castagne, roverella, leccio, sughera e cerro, sono stati: </li></ul><ul><li>lavati con acqua e candeggina al 5% </li></ul><ul><li>asciugati </li></ul><ul><li>conciati con polvere caffaro (antibatterica e antimicotica) </li></ul>
  39. 39. Stratificazione semi grandi - recalcitranti <ul><li>Infine sono stati stratificati all’interno di cassette in plastica </li></ul><ul><li>mescolandoli con torba e sabbia. </li></ul><ul><li>Due tubi in plastica appositamente forati ed immersi all’interno, </li></ul><ul><li>permettono i fondamentali scambi di aria e acqua con l’esterno: il seme in </li></ul><ul><li>questo modo sarà protetto dal disseccamento e dai roditori. </li></ul>
  40. 40. Classificazione e conservazione <ul><li>Tutte le cassette sono state attentamente classificate, </li></ul><ul><li>coperte con teli ombreggianti e poste in un’area adatta </li></ul><ul><li>alla conservazione e all’ispezione periodica. </li></ul>
  41. 41. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Semina - Convenzione con “Palma Nana”
  42. 42. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Sistemazione Vivaio - Convenzione con “Palma Nana” Decespugliamento, sistemazione parcelle, recinzione, percorso didattico
  43. 43. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Sistemazione Vivaio - Convenzione con “Palma Nana”
  44. 44. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Computo Metrico e Impianto di Irrigazione Convenzione con “Palma Nana”
  45. 45. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Impianto Talee - Collaborazione con il C.R.A. di Bagheria
  46. 46. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Impianto collezione pomologica (Dipartimento Scienze Botaniche), viticola (Prof. Mazzola) e piante aromatiche (in collab. Gruppo “B”) presso Villa Sgadari Erpicatura e sesto di impianto
  47. 47. Selezione, trasporto e protezione piante Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Impianto collezione pomologica (Dipartimento Scienze Botaniche), viticola (Prof. Mazzola) e piante aromatiche (in collab. Gruppo “B”) presso Villa Sgadari
  48. 48. Attivita’ da implementare nei prossimi mesi Impianto collezione pomologica (Dipartimento Scienze Botaniche), viticola (Prof. Mazzola) e piante aromatiche (in collab. Gruppo “B”) presso Villa Sgadari
  49. 49. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” GRUPPO “A” “ VIVAISMO NATURALISTICO E CONSERVAZIONE-VALORIZZAZIONE DEL GERMOPLASMA” PROGETTO VISIBILITA’
  50. 50. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” INIZIATIVA &quot;AGRICOLTORE CUSTODE&quot; <ul><li>Presupposto dell’iniziativa: </li></ul><ul><li>Conoscere e preservare il patrimonio genetico che possiamo considerare di interesse per il territorio, perché qui presente in modo esclusivo e/o legato agli ambienti rurali ed alla tradizione locale. Attività da svolgere </li></ul><ul><li>Diventare “agricoltore custode” di una certa varietà o razza locale,  può costituire una opportunità di valorizzazione della propria azienda ma rappresenta anche una responsabilità, in quanto a ciascun operatore è chiesto di soddisfare requisiti che diano garanzia sulla capacità di conservare materiali a rischio di estinzione e sulla disponibilità a partecipare ad iniziative di divulgazione e formazione </li></ul><ul><li>Ambito di azione: </li></ul><ul><li>la varietà genetica delle piante di interesse agrario riconoscibili come autoctone </li></ul>
  51. 51. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Distribuzione delle piantine prodotte agli operatori del settore: Si potrà pubblicare nel blog, con distribuzione di newsletter, una pagina di questo tipo: Conterrà: informazioni generali, calendario dettagliato della distribuzione (che si potrà far coincidere con qualche festa o manifestazione per attirare più gente), moduli da scaricare quali il volantino informativo , il modulo per la richiesta , alcuni consigli per la messa a dimora e la cura iniziale delle piante .
  52. 52. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Il Volantino Informativo , oltre che pubblicato nel web, potrà essere prodotto in formato manifesto da affiggere nei comuni del Parco ed in formato A4 in un numero da stabilire per permettere la distribuzione (nelle scuole, nei luoghi pubblici). Esso potrà essere accompagnato dal modulo per la richiesta (o scheda di adesione all’Associazione Agricoltori Custodi ).
  53. 53. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Produzione manuali, compendi tecnici, supporti divulgativi Consigli per la messa a dimora e la cura iniziale delle piante Un manuale sulle tecniche di riproduzione delle essenze madonite raccolte ed impiantate ad uso degli operatori, sull'impiego delle specie endemiche. conterra' la descrizione botanica, la preparazione del terreno, la messa a dimora, la manutenzione, etc…
  54. 54. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Manifestazioni e Mostre Il legame storico-culturale della risorsa genetica con quel determinato ambito territoriale può essere evidenziato in occasione di iniziative pubbliche, per le quali sarà necessario creare manifesti e pubblicazioni sul web.
  55. 55. <ul><li>Caratteri identitari dei paesaggi culturali: iniziativa “Giardino Madonie” </li></ul><ul><li>Il paesaggio naturale e naturalistico costituisce uno degli studi tematici che nel complesso devono portare al riconoscimento dei caratteri identitari presenti nei paesaggi siciliani. </li></ul><ul><li>E’ un tema che connota con particolare densità territoriale la Sicilia, costituendone uno dei filoni culturali principali intorno ai quali proporre un modello di valorizzazione diffuso all’intero territorio regionale. </li></ul><ul><li>Un ulteriore filone di studi è costituito dall’individuazione del ruolo e dalla valutazione dei rischi che caratterizzano il patrimonio di alberi e aree arboree monumentali presenti nel territorio e che costituisce un progetto a sé promosso in questi anni dalla Regione Siciliana e realizzato da Legambiente Sicilia con la collaborazione delle diverse comunità locali. </li></ul><ul><li>Un analogo approccio di studio dovrà riguardare i Giardini e le Piante monumentali che sono presenti all’interno delle dimore storiche o degli abitati urbani. </li></ul><ul><li>Nel suo complesso questa linea di progetto si conforma ai principi condivisi della biodiversità, per il rafforzamento della rete ecologica siciliana. </li></ul><ul><li>L’attività si concretizza nella la realizzazione di ricostruzioni storiche del paesaggio naturalistico. </li></ul><ul><li>http://cartadelrischio.sicilia.it/evoluzione/paesaggi-culturali/paesaggio-naturale-naturalistico </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma”
  56. 56. PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma” Obiettivo creazione di impresa La ricerca dei fondi per l’autoimpresa verrà sintetizzata al fine di realizzare una presentazione in power point. Sara’ realizzata una pubblicazione divulgativa in collaborazione con un operatore telematico e/o un grafico pubblicitario. questa verrà distribuita tramite newsletter nel web e tramite opuscoli informativi . Tutto ciò in previsione della creazione di uno sportello informativo (anche virtuale) che dia assistenza ai soggetti interessati
  57. 57. IDEA IMPRENDITORIALE <ul><li>Grazie alle conoscenze acquisite al termine della la nostra “work-esperience” l’idea è quella di attivare un centro operativo collegato ai nuclei di ricerca, che lavori in modo consensuale e coordinato alla elaborazione e sviluppo di un’unica strategia ed un unico disegno orientato alla conservazione ed alla gestione delle risorse genetiche di interesse agrario e forestale. </li></ul>PROGETTO PTTA 94-96 N. 32 LABORATORIO “BIOLOGICO” DEL PARCO DELLE MADONIE “ Progettazione e sperimentazione di un modello di controllo-gestione e valorizzazione delle risorse ambientali, umane e materiali nell’area del Parco delle Madonie” MODULO A “ Vivaismo naturalistico e conservazione-valorizzazione del germoplasma”

×