Heidi per iPad

  • 1,568 views
Uploaded on

Ipotesi di lavoro per realizzare un'app per iPad che contenga un'intera serie animata.

Ipotesi di lavoro per realizzare un'app per iPad che contenga un'intera serie animata.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,568
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. progetto per iPadelastic (settembre 2011)
  • 2. prodotto L’app per iPad di Heidi permette di guardare tutti i 52 episodi della serie originale. Il bambino scorre gli episodi dal primo all’ultimo in modo estremamente intuitivo. L’interfaccia è accessibile anche ai fanciulli in età prescolare. Il genitore amministra l’applicazione, acquistando gli episodi e verificando quanto tempo il bambino ha speso giocando con l’app. I singoli video vengono scaricati da un server centrale e memorizzati sul tablet in modo da poter essere visualizzati anche quando il device è offline. E’ possibile completare l’offerta inserendo contenuti extra sia per i bambini che per i genitori: puzzle, memory, disegni da colorare...elastic (settembre 2011)
  • 3. monetizzazione Il genitore acquista l’app dallo Store di Apple. Il prezzo di acquisto (es. 3,99 euro) include il download dei primi quattro episodi. Successivamente, il genitore può acquistare gli altri episodi con il meccanismo dell’in- app purchase, ossia in modo semplificato senza passare dallo store. Ipotizziamo che il prezzo di vendita medio di ogni episodio sia 1-1,5 euro (cifra paragonabile all’acquisto in edicola di prodotti analoghi). Dai dati in nostro possesso sulla vendita di app per iPad in Italia, stimiamo che nei primi sei mesi potremo vendere 5.000 copie dell’app.elastic (settembre 2011)