• Save
Progetto di impresa
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Progetto di impresa

on

  • 481 views

Questo documento è stata la base della pianificazione delle attività di Sophia Dalla Notte. Il passaggio dall'idea alla sua realizzazione pratica.

Questo documento è stata la base della pianificazione delle attività di Sophia Dalla Notte. Il passaggio dall'idea alla sua realizzazione pratica.

Statistics

Views

Total Views
481
Views on SlideShare
478
Embed Views
3

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 3

http://www.linkedin.com 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Progetto di impresa Progetto di impresa Document Transcript

  • Associazione Culturale Sophia Dalla Notte “Progetto di impresa” di Nicola Camurri Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 1
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NottePROJECT SUMMARY: Sophia Dalla Notte è un’Associazione Culturale nata nel Febbraio 2011 la cui missione può esserecosì sintetizzata: condividere una sperimentazione volta a sfruttare le opportunità dell’ambiente/mercato nelquale i soggetti componenti operano. Quali sono le dinamiche dell’ambiente e del mercato che ci inducono a pensare ad opportunitàfavorevoli alla nostra idea imprenditoriale? In primo luogo, a seguito dei processi di innovazione tecnologica e dei nuovi linguaggi che nederivano, emerge un’esigenza di sintesi concreta che non può che realizzarsi sul territorio. Il carattereutopico della rete, che ha reso frequentabile un luogo che presenta le caratteristiche dell’“alterità”, non può innessun modo sostituirsi all’incontro concreto indispensabile per l’operatività. La rete è un modello cognitivoche garantisce la velocità di informazione ma l’attività tangibile non può che avere matrice territoriale. In secondo luogo la struttura stessa del linguaggio multimediale lo ha reso molto veloce ed efficacema ha fatto perdere profondità culturale. Comincia ad essere diffusa l’esigenza di recuperare i contenutiall’interno dell’efficacia comunicativa. Ancora, il nostro paese, così come tutto il mondo occidentale, sta attraversando una crisi profondadei suoi modelli e dei suoi equilibri sociali ed economici. Per ciò che concerne le nostre potenziali attività egli atteggiamenti storicamente prevalenti in Italia, si va verso l’affermazione del concetto relativo allasostenibilità economica dell’arte e della cultura. Sostenibilità che vale per gli eventi e per le istituzioni ma chevale anche per la necessaria contaminazione dell’arte e della cultura stessa con il mondo dellacomunicazione e dell’impresa. In questo senso esiste uno spazio molto ampio per molti soggetti chedebbano modificare la struttura dei loro processi di progettazione e di gestione. Infine, è in atto uno scontro generazionale. Non ci riferiamo tanto allo scontro tra la parte strutturatae garantita della società e la parte “precaria” e destrutturata, quanto ai paradigmi culturali e comportamentalidi cui sono portatori i due segmenti della società. Ci riferiamo in altre parole alla logica lineare e analogicadella popolazione matura rispetto alla logica di rete e digitale dell’altro segmento. Saltando molti passaggiper brevità, pensiamo di potere affermare che le dinamiche e i caratteri dell’innovazione tecnologica (edanche la crisi economica) portano a processi tali per cui si passerà dalla gestione della relazione con ilcliente alla gestione integrata canali/clienti. Così come si sta affermando il passaggio dall’enfasi sullaprogettazione/produzione dell’evento artistico culturale all’affermarsi della gestione dei processi creativi. Da questo insieme di opportunità che scaturiscono dall’ambiente/mercato, abbiamo a lungo riflettutosui bisogni specifici alla cui risoluzione ci candidiamo. Questa parte verrà sviluppata più approfonditamentenel capitolo “Analisi del Mercato”. Qui basti ricordare che, più che ad una quantificazione del mercatopotenziale e acquisibile, abbiamo ragionato in termini di possibile integrazione tra quelli che riteniamo esserei nostri punti di forza e quelli che sono appunto i bisogni dei clienti/canali più efficacemente aggredibili dalnostro gruppo. L’obiettivo è non solo e non tanto vendere ma fidelizzare ed espandere la rete. Noi cresciamoed i clienti/canali crescono con noi. Quali sono i nostri punti di forza? Buone competenze tecniche in campo artistico, culturale,tecnologico e comunicativo, elevata flessibilità operativa, rapidità nei tempi di realizzazione e competitivitànei prezzi. Noi siamo convinti che il binomio qualità/prezzo sia in molti settori in fase di superamento. Qualitàper noi significa soddisfare le esigenze del cliente. Nel campo in cui intendiamo operare è facile incontrare Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 2
  • Associazione Culturale Sophia Dalla Nottesofisticate esigenze contenutistiche unitamente ad una scarsa disponibilità di risorse. A questo sistema dicompetenze, di cui ci sentiamo sicuri, va aggiunto un approccio, per cosi dire, di “umiltà socratica” dal puntodi vista delle competenze imprenditoriali. A tal fine il piano economico che leggerete all’interno del progettova inteso in due sensi:  È un piano economico gestionale più che un bilancio vero e proprio cioè sconta tipologie di prodotti vendibili e tipologie di clienti/canali aggredibili facendo ricorso per i primi tre anni a risorse interne. Salvo l’uso di risorse altamente specializzate o di picchi di lavoro.  È un piano prudente. Vale a dire di consolidamento prima dello sviluppo che viene visto dopo l’arco triennale di start-up. In tale periodo l’obiettivo è certamente quello di sviluppare la nostra reference list e le nostre competenze tecniche ma, soprattutto, la nostra crescita in termini imprenditoriali di capacità di produrre sistemi gestionali incrementali.Per concludere Sophia Dalla Notte intende proporsi come organizzazione:  “Server” di una rete di imprese, professionisti e istituzioni che opera nel campo della comunicazione, della produzione artistico culturale e della formazione.  Operante nel campo delle tecnologie di rete, Social Networking, Web 2.0, apparati digitali per il video e per la comunicazione multimediale con riferimento costante alle arti performative e visive.  Operante, nelle sue politiche di marketing, secondo il paradigma relazionale privilegiando rapporti stabili di fidelizzazione e di allargamento e potenziamento della rete rispetto ad una logica puramente negoziale.  Flessibile, ad elevata tempestività di realizzazione, e competitiva nei prezzi pur mantenendo una elevata qualità intrinseca e relazionale. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 3
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteTEAM:La struttura a cui abbiamo pensato, e già in parte definito nelle prime azioni promozionali è caratterizzata da:  Un modello imprenditoriale piuttosto che manageriale  Con sistemi gestionali di tipo incrementale  Strutturata sulla gestione dei processi I principi su cui si basa questa scelta sono la massima flessibilità e fungibilità delle risorse umane e,al contempo, la massima economicità di gestione . Questo modello organizzativo vale per i primi tre anni diattività ovvero dal 2013 al 2015. In seguito si potranno modificare i criteri strutturali e organizzativi sullabase dei risultati economici concretamente conseguiti e prevedere pertanto alcune responsabilità funzionalisoprattutto di tipo amministrativo e segretariale. Le attuali risorse in campo sono:  Nicola Camurri: 28 anni, Presidente di Sophia Dalla Notte, Laurea Magistrale in Filosofia: libero professionista Comunicazione – Spettacolo – Arti Performative, attore, regista teatrale docente di tecniche teatrali, autore. Svolge prevalentemente il ruolo imprenditoriale e, in particolare, si occupa di Progettazione, Pubbliche Relazioni e Promozione sul territorio, è gestore dei sistemi gestionali incrementali nonché interfaccia con i consulenti esterni di cui il progetto si avvale, in primis il commercialista.  Stefano Ricco, 23 anni, Vice-Presidente di Sophia Dalla Notte, laureando in Giurisprudenza, Fotografo, Filmaker. Diplomato alla NYFA (New York Film Academy). Si occupa di produzione di Audio Visivi e, più in generale degli aspetti tecnologici dell’attività. Tiene i contatti con il mondo della Produzione Cinematografica e si occupa del monitoraggio della rete e della innovazione tecnologica in rete.  Giulia Gragnani, 23 anni, Laureanda in lingue e letterature straniere presso lUniversità di Pisa. Campionessa Europea di Tip Tap, Campionessa Mondiale di Tip Tap con la Nazionale Italiana (Numero dieci al mondo categoria individuale). Unisce alle sue indubbie capacità artistico/performative uneccellente capacità relazionale spesso impiegate per le relazioni con la stampa e con gli sponsor. É lassistente della Presidenza e ne garantisce le funzioni quando il Presidente e il Vice-Presidente sono impegnati sul territorio o in altre sedi. Si occupa inoltra di didattica sia per la danza che per le arti performative. Inoltre è un profilo strategico per i rapporti internazionali di Sophia Dalla Notte.  Paolo Bertuccio, 29 anni, Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale, giornalista. Direttore responsabile della rivista digitale “Magult” di Sophia Dalla Notte. Ha collaborato con la redazione di Genova de “Il Giornale” dal 2005 al 2007, occupandosi di cronaca locale, prima Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 4
  • Associazione Culturale Sophia Dalla Notte di trasferirsi alla “Voce di Romagna”, quotidiano con sede a Rimini. Nella redazione centrale e in quella di Forlì ha svolto la mansione di redattore di cronaca politica, nera e giudiziaria. Nel frattempo (2008-2010) ha collaborato con il mensile culturale-politico “Le ragioni dell’Occidente”, edito a Rimini, con una rubrica di retroscena e commenti sul mondo della musica. Alberto Rizzerio, 50 anni, libero professionista delle aree informatica e tecnologie della comunicazione, sistemi per la gestione della moneta elettronica, automazione industriale, fotografia video digitale e elaborazione digitale delle immagini, grafica, web design, progettazione in ambito culturale, progettazione allestimenti espositivi, cinema, teatro, comunicazione istituzionale, commerciale, sociale e politica. Redattore della rivista “Magult” di Sophia Dalla Notte e Responsabile del progetto editoriale di Sophia Dalla Notte. Riccardo Morello, 30 anni, laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale, cantante, autore, insegnante di canto da 5 anni. Lidia Persano, 23 anni, Laureanda in Beni Culturali. Si occupa della progettazione e gestione degli Eventi Culturali e delle relazioni con i gestori di spazi espositivi e con gli artisti in particolare quelli visivi e pittorici. Paola Vacchelli, 53 anni, Laurea in lingue e letterature straniere, professoressa di inglese ed esperta di Teatro Anglosassone Contemporaneo con particolare riferimento alla realtà Londinese. Elisa Panfili, 25 anni, Laurea di I livello in Lettere e Filosofia, c.d.l. DAMS, attrice, docente di tecniche teatrali per bambini, si occupa in maniera marginale di grafica pubblicitaria, scenografia e fotografia. É la responsabile dellarea tematica “Teatro”. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 5
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteTECNOLOGIA/PRODOTTO/SERVIZIO Questo sistema di competenze e risorse a disposizione di Sophia Dalla Notte, unitamente al sistemadei Partner dopo una lunga fase progettuale e di confronto interno ha determinato un’ ipotesi concreta diofferta di prodotto/servizio da offrire al mercato. I nostri prodotti sono sostanzialmente:  Audio Visivi o Finalità Promozionali o Finalità Artistiche o Finalità Miste  Progettazione o Processi di Comunicazione o Eventi Culturali/Artistici o Editoria Digitale  Corsi Di Formazione o Manageriale – comportamentale: basati sulle tecniche delle arti performative o Corsi Professionalizzanti per operatori dello Spettacolo (anche amatoriali) o Corsi Ludici  Consulenza o Comunicazione Web o Social Networking o Gestione di Eventi  Piani di Comunicazione Più in generale Sophia Dalla Notte intende operare nel campo della Comunicazione e del Marketingtramite i New Media, con particolare riferimento all’utilizzo delle arti performative e visive.Progetto editoriale: la rivista digitale “Magult”: In aggiunta a quanto detto è già in fase esecutiva il progetto editoriale di Sophia Dalla Notte chevedrà nella realizzazione della rivista digitale “Magult” un ulteriore prodotto da offrire al mercato sia per laparte commerciale (spazi pubblicitari) che per la parte no-profit, dove garantirà visibilità ulteriore agli sponsorpubblici e privati. Tale rivista garantisce inoltre uno spazio divulgativo per le iniziative dellassociazionestessa, per i suoi partner, o per i progetti ritenuti affini alla sua mission. In un sistema di gestione integrata, luso di canali comunicativi di rete permette di gestire un bacinodi utenza molto vasto e potenzialmente in crescita come spiegato meglio nella sezione “Studio di visibilità”. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 6
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteRICADUTE SOCIALI E TERRITORIALI La principale e più significativa ricaduta sociale è costituita dalla gestione di processi di formazione einclusione giovanile. Tramite le nostra attività formative, comunicative e di gestione di eventi, nonché diproduzioni audio visive e di iniziative culturali, molti giovani che oggi operano in questi campi possonotrovare da un lato occasioni di arricchimento esperienziale e curriculare, dall’altro, nelle ipotesi più favorevoli,occasione di ingresso stabile nel mercato del lavoro artistico e comunicativo. Sophia Dalla Notte opera, al momento, solo a Roma e Genova (sebbene il nostro sistema di partnerci porti a ritenere plausibile operare presto su Parma, Bologna, Aquila, Milano in Italia e stiamo avviando unaricerca attiva di contatti su Londra e, tramite Alberto Rizzerio si sta aprendo un rapporto strategicoimportante con la Polonia). Se a Roma, seppure in modo disorganico, esistono molteplici occasioni diqualificazione, nella città di Genova noi possiamo contribuire a superare uno storico problema di carenza direti efficaci e, soprattutto, la capacità di organizzare le risorse umane già competenti e in grado di esserepunto di riferimento sul territorio. Altri soggetti del territorio per cui Sophia Dalla Notte può essere volano di crescita sono le iniziativedi tipo teatrale e musicale a cavallo tra l’approccio amatoriale e l’approccio imprenditoriale. Utilizzando ilnostro sistema di prodotti/servizi e entrando nel nostro sistema di rete, queste realtà potrebbero formalizzarei propri processi sia verso i loro clienti reali e potenziali sia verso i fornitori. In questo ultimo caso potrebberocostruire a loro volta una loro rete di risorse sia già fortemente profilate sia di giovani in formazione con unnotevole vantaggio sia in termini di possibilità di offerta sia di vantaggi economici. Nel medio periodo questo comporta un aumento della qualità dell’offerta di intrattenimento e dicultura che porterebbe ad un aumento sia della qualità della vita urbana sia della mobilità dovuta al naturalerichiamo che tale qualità comporta verso altre realtà urbane. La visibilità attraverso la nostra rete, inoltre,diventerebbe un’ occasione di aumento della capacità di attrazione per il mercato turistico. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 7
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NottePROPRIETA’ INTELLETTUALE Per quanto concerne le proprietà intellettuali, non avendo Sophia Dalla Notte problematiche relativealle tutele di brevetti, lunico oggetto di attenzione per noi è la tutela del diritto di autore il quale è disciplinatoprevalentemente dalla legge 22 aprile 1941, n. 633 (LDA) e successive modificazioni. Per quel che concernele attività principali di Sophia Dalla Notte specifichiamo che i diritti connessi allesercizio del diritto d’autorerelativi alla produzione di opere audiovisive e cinematografiche sono normate dallart 78-ter della Legge 22Aprile 1941 n. 633. Il produttore, cioè limprenditore che finanzia il progetto, che investe economicamentenella sua realizzazione, è titolare dei diritti connessi al diritto dautore e può sfruttare tutti i diritti sul prodottoin questione, sia esso unopera cinematografica, audiovisiva o una sequenza in movimento. Per quello cheriguarda la fotografia Gli artt. dall’87 al 92 della L633/41 tutelano i diritti relativi alle fotografie. Sonoconsiderate tali le immagini di persone o fatti della vita naturale e sociale ottenute col processo fotografico,comprese le riproduzioni di opere dellarte figurativa e i fotogrammi delle pellicole cinematografiche. Sonoescluse invece le fotografie di scritti, documenti, carte di affari, oggetti materiali, disegni tecnici e prodottisimili.Per quanto riguarda lo sfruttamento di materiale fotografico: Spetta al fotografo, come stabilito dall’art.88, il diritto esclusivo di riproduzione, diffusione e spacciodella fotografia, fatte salve le disposizioni stabilite per ciò che riguarda il ritratto e le fotografie riproducentiopere dellarte figurativa. Se però la fotografia è stata realizzata nelladempimento di un contratto di lavoro ildiritto esclusivo compete al datore di lavoro. Per quanto riguarda invece la cessione del negativo o dianalogo mezzo di riproduzione della fotografia, l’art. 89 specifica che la cessione comprende anche i dirittiprevisti allarticolo precedente. Gli esemplari della fotografia, perché la loro riproduzione sia considerataabusiva e siano dovuti i compensi, devono però portare le seguenti indicazioni:  il nome del fotografo o della ditta da cui il fotografo dipende o del committente;  la data dellanno di produzione della fotografia;  il nome dellautore dellopera darte fotografata;Il diritto esclusivo sulle fotografie dura 20 anni dalla produzione della fotografia.Note sullEditoria, nel nostro caso in riferimento al progetto editoriale di Sophia Dalla Notteattraverso la rivista telematica “Magult”: Gli artt. dal 100 al 102 della L633/41 tutelano titoli, rubriche, informazioni e notizie. Il titolo diunopera, quando individua l’opera stessa, non può essere riprodotto su un’altra opera, senza il consensodell’autore, salvo le opere risultino così diverse da escludere ogni possibilità di confusione. Il titolo di ungiornale o rivista o altre pubblicazioni periodiche non può essere riutilizzato in altre opere della stessa speciese non sono passati due anni dalla cessata attività. È lecita, invece, la riproduzione di informazioni e notizie,purché se ne citi la fonte e non sia impiegata contrariamente agli usi onesti in materia giornalistica. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 8
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteIpotesi Future Al momento non abbiamo utilizzato lo strumento delle Creative Commons che sono una tipologia dilicenze che permette al detentore del diritto dautore di regolamentare gli usi dellopera secondo un modellopiù elastico, garantendone il libero utilizzo per particolari scopi e secondo determinate condizioni. Le licenzeCreative Commons offrono sei diverse articolazioni che nascono dalla combinazione di quattro clausole base(Attribuzione, Non opere derivate, Non commerciale, Condividi allo stesso modo). Sono uno strumento moltodiffuso nel mondo di Internet che consente una più libera condivisione dei contenuti creativi e laffermazionedi un modello di gestione dei diritti dautore ispirato al concetto di "alcuni diritti riservati" (in contrapposizionecon il modello classico di "tutti i diritti riservati"). Tale modello di tutela potrebbe in futuro riguardare il nostrosistema relativo alla linea editoriale digitale sul web. Per il momento però abbiamo optato perunapplicazione “classica” del diritto di autore. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 9
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteANALISI DEL MERCATO Il mercato potenziale cui ci rivolgiamo è molto ampio, articolato e complesso. È, soprattutto,difficilmente quantificabile. Sophia Dalla Notte è peraltro portatrice di una cultura del marketing di tiporelazionale, il paradigma innovativo che supera il paradigma tradizionale kotleriano. In questo senso losforzo che noi abbiamo prodotto è stato quello di segmentare il mercato partendo da un sistema di bisogniindividuato che corrisponda e si integri con quelli che sono i nostri potenziali punti di forza. In primo luogol’innovazione telematica ha comportato una diffusione enorme dei messaggi di comunicazioneaccompagnata peraltro da una perdita di profondità culturale dei messaggi stessi. Noi riteniamo siapossibile, accanto allo sfruttamento della potenza comunicativa della rete, recuperare momenti diarticolazione e profondità culturale sia in termini di semplice comunicazione scritta sia in termini diproduzione artistico/spettacolare. Tutti i soggetti che sentono o percepiscono questo bisogno sono i nostripotenziali interlocutori. Sempre nella logica del paradigma relazionale poiché , come già si è detto, Sophia si pone come“stella” di una rete di soggetti, intende applicare una logica cooperativa all’approccio ai clienti superando unalogica meramente negoziale. In estrema sintesi ci rivolgiamo a coloro che intendono passare da puri clienti afuturi soggetti della rete. Un altro sistema di bisogni a cui noi ci riteniamo in grado di rispondere è quello della flessibilitàoperativa e dei rapidi tempi di risposta. Non rifiuteremmo certo clienti strutturati e solidi ma il target di riferimento è più rivolto, per le nostrecaratteristiche, ai potenziali clienti che necessitano di crescere con noi e pertanto necessitano di costi bassiovvero di competitività dei prezzi rispetto alla qualità erogata. L’ultimo bisogno, più ovvio, è la capacità di rispondere a un’esigenza di alta visibilità in reteunitamente alla visibilità in diversi segmenti del loro mercato. Per dare un’unitarietà a questo sistema di bisogni illustrato, Sophia Dalla Notte intende porsi in unalogica di posizionamento di mercato che abbia un’ottica di alta qualità relazionale tuttavia ponderata sulledimensioni e sulle risorse dei nostri potenziali clienti. La crescita in comune della rete che si allarga puòportare ad una crescita complessiva delle potenzialità del sistema. Partire però con l’ambizione di fareconcorrenza ai maggiori soggetti già operanti nel mercato a livello nazionale sarebbe velleitario. Operandonoi in fase iniziale nell’ambiente romano e genovese possiamo tuttavia affermare che a Roma soggetti giàpresenti e strutturati esistono, nell’ambiente genovese i soggetti esistono ma non appaionodimensionalmente e strutturalmente in grado di rappresentare barriere all’ingresso e, soprattutto, nonappaiono sensibili al sistema di bisogni afferenti alla profondità culturale.Partendo dalle considerazioni dianzi esposte i segmenti di mercato a cui intendiamo inizialmente rivolgercisono, in estrema sintesi:  Fondazioni bancarie  Imprese interessate a dare rilievo culturale alla propria attività promozionale  Enti Pubblici  Enti Produttori di Cultura che necessitano di consulenze per la propria crescita e sviluppo  Produttori di Format Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 10
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteNote su Found Raising: il Crowdfounding (di Stefano Ricco) Il crouwdfounding è un processo di finanziamento squisitamente social. Apposite piattaforme web(da pochissimo presenti anche in Italia) sono il luogo di incontro tra promotori di progetti (la domanda) emicro finanziatori (lofferta). Chiunque è in grado di raccogliere fondi per qualsiasi cosa. Il motore di tutto è ilprogetto e la sua comunicazione. Un progetto realistico e fattibile, con richieste economiche calibrate emotivate attira i finanziatori che singolarmente donano anche piccolissime cifre, ma che sommate tra lorosostengono il prototipo di un muovo utensile da cucina di un progetto cinematografico o discografico. I numeri: un milione di progetti finanziati con un totale di 1.4 miliardi di dollari nel 2011 e secondo lestime destinati a raddoppiare nel 2012, con un aumento del 91% rispetto alle cifre poco più di due anni fa.(Fonte: Massolution)Ecco i principali siti di crowdfounding: • Kickstarter.com • kapipal.com • eppela.com (ITALIANO) • starteed.com (made in italy, aperta da un paio di mesi) Sophia Dalla Notte è un progetto gestionale; al di là di quante risorse finanziarie Sophia Dalla Nottesarà in grado di avere direttamente in portafoglio, per i singoli progetti si intente procedere anche acampagne di crowdfounding la cui esperienza diretta sarà anche oggetto di pubblicazioni in un campo che èancora davanguardia e in cui lItalia muove solo i primi passi.I progetti: I progetti che, ad oggi, Sophia Dalla Notte sta implementando sono: • “Orfeo” - Un cortometraggio di tipo sperimentale sul rapporto tra le arti performative e quelle visive, basato sulla rivisitazione del mito di Orfeo. • “Un giro di Valzer” - Corto cinematografico del pluri-premiato Andrea Ozza, dove marketing e arti visive si incontrano. Il corto è ambientato in un supermercato. • Remake del corto “Agonia” di S. Bertolucci con il Living Theatre. • “Il sabba” - Lungometraggio basato sul romanzo “Il maestro e Margherita” di Bulgakov. • Un testo teatrale frutto dellesperienza laboratoriale “Cenni di Strutture ludiche” sulle “Tre Sorelle” di Cechov. • I corsi di formazione “Pedagogia dellattore”, “Comicità Contemporanea”, “Recitazione Multimediale – il cinema e lattore alla prova del Web”, “Arti Performative”, “Recitazione in Lingua Straniera”. • Mostra fotografica a cura di Lidia Persano • Una video installazione sul rapporto del video con il corpo fisico e la tridimensionalità. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 11
  • Associazione Culturale Sophia Dalla Notte • Il progetto editoriale Magùlt di cui si parla nellapposito paragrafo. Ogni progetto di Sophia Dalla Notte prevede una campagna di comunicazione sul web grazie allarete di cui Sophia vuole essere server. I partner possono usufruire della stessa rete così anche i clienti. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 12
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NottePARTNER: L’attività di Sophia Dalla Notte tesa a stabilire relazioni stabili con soggetti dell’ambiente mercato èstata molto intensa e articolata. Di seguito elenchiamo i soggetti (persone giuridiche e persone fisiche) con iquali i rapporti sono stati già definiti o in via di avanzata costruzione. Persone Giuridiche:  Cooperativa Quinta Praticabile: Genova, scuola di recitazione , gestisce il Teatro Instabile di Genova. Forte di una esperienza decennale nel campo dellinsegnamento e delle rappresentazioni teatrali, La Quinta Praticabile si presenta oggi come una scuola in grado di offrire a molti allievi sbocchi nel campo dello spettacolo. È inoltre l’istituzione teatrale più significativa per l’offerta formativa per praticanti amatoriali.  Associazione Quante Quinte , Genova, "figlia" de La Quinta Praticabile gestisce la divulgazione di tutte quelle iniziative che permettono di diffondere la cultura e larte teatrale.  Associazione Ratataplan, Genova, si occupa di produzione, è titolare del marchio Belo Horizonte a cui fanno capo i format Campus (teatrale) e Copernico (televisivo). Tra i suoi soggetti figurano comici e autori di rilievo nazionale anche televisivo.  Associazione Movementi, Genova, Associazione che si occupa di produzioni teatrali. Da anni tra gli altri in stretta collaborazione con il Teatro della Tosse.  Technè, Roma, è un istituto di ricerca, elaborazione strategica, comunicazione integrata e public affairs che offre una suite di competenze, metodologie e strumenti unica in Italia.Collabora con alcune delle più importanti università italiane e una rete di esperti e professionisti di altissimo livello.  Studio6, Studio Fotografico e Operatori Video per documentari e pubblicità, Genova.  Talent Wanted studio, Milano, è unazienda di comunicazione e agenzia per lo spettacolo. Attraverso le sue partnership produce spettacoli e ospita corsi di formazione.  Associazione Teatro Della Memoria, Roma, è stata fondata nel 1992 al fine di realizzare ricerche di carattere storico, pubblicazioni, corsi e produzioni spettacolari. Fra le attività dellAssociazione i balli ottocenteschi presso palazzi depoca, la partecipazione a festival, rassegne, mostre e rievocazioni storiche in Italia e allestero.  Associazione Culturale Arti Koiné, Parma, produzioni teatrali di tipo contemporaneo e performativo. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 13
  • Associazione Culturale Sophia Dalla Notte  Associazione Culturale Acculae, Aquila, produzioni teatrali e affini.  Europa Due media & congress, Messina, comunicazione, pubbliche relazioni, congressi, eventi e spettacoli.  LEAVE s.r.l., Roma, Etichetta discografica indipendente.  A.C.T. Multimedia – Cinecittà, Roma, Accademia Universitaria del Cinema e della Televisione, Cinecittà Studios.  Nuovo Cinema Aquila, Coop. Sociale Sol.Co. Roma  The Room Gallery, Spazio espositivo in Roma  MaMa production, Roma, Produzione cinematografica indipendentePersone Fisiche:  Giuliano Camurri, 64 anni, Laureato in Economia già docente universitario in Marketing e Gestione delle Imprese Commerciali presso il corso di Laurea in Marketing a Urbino. Si occupa di progettazione di sistemi gestionali e di consulenza e formazione.  Christian Zecca, attore e regista teatrale e cinematografico. Laureato al DAMS di Bologna. Fonda nel 2004 la “Compagnia teatrale della Quinta Praticabile”.  Massimiliano Cavaleri, 27anni, giornalista, piccolo imprenditore per Euro Due media & congress, produttore, presentatore, Messina.  Paolo Serra, autore, scrittore, ha lavorato per Colorado.  Craig Peritz, attore, regista, ex-membro del Living Theatre, Docente di Tecniche teatrali presso Eutheca.  Giuseppe Pinori A.I.C., Direttore della fotografia.  Tarek Ben Abdallah A.I.C., Direttore della Fotografia.  Francesca Piggianelli, Organizzazione eventi cinematografici.  Livia Alcalde, Fotografo e Regista. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 14
  • Associazione Culturale Sophia Dalla Notte  Riccardo Molinari, Genova, operatore, ingegnere informatico, inviato di testate on-line.  Matteo Trillo, 27 anni, Laureato in Scienze della Formazione, frequenta il D.A.M.S presso lUniversità degli studi di Torino. Diploma in regia presso SDAC di Genova. Tecnico di ripresa e di montaggio presso Telenord.Questo sistema di partner è parziale poiché fa riferimento ad i contatti gestiti dagli autori della primissimaparte del progetto di Sophia Dalla Notte, ovvero gli attuali Presidente e Vice-Presidente, tale paragrafo verràpresto integrato con laggiunta dei partner dei soci di nuovo inserimento. A tal proposito è rilevante ai fini delsistema di gestione integrata di rete che Sophia Dalla Notte vuole creare ricordare i rapporti che AlbertoRizzerio ha con realtà proprie del panorama polacco, che Paola Vacchelli e Giulia Gragnani hanno unaprofonda conoscenza della realtà londinese e che un piano di azione in tal senso è previsto ma la suaredazione è al momento proiettata per gli inizi del 2013. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 15
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteSTATO DELL’INIZIATIVA Sophia Dalla Notte è nata come Associazione Culturale per un progetto di verifica delle possibilità direalizzazione di un’impresa con forte connotazione culturale e con forti ricadute sociali e territoriali che sia ingrado di remunerare i suoi attori interni e di produrre utili in funzione di un’espansione. In una seconda faseè prevista la valutazione dei risultati e il passaggio ad una forma di impresa di tipo commerciale o lafiliazione di tale impresa mantenendo l’associazione e destinandola, in questo caso, ad attività meramenteculturali. Il 2012 è stato un anno dedicato alla progettazione e allo sviluppo di relazioni stabili per produrre leopportunità per lo Start-up. Il processo progettuale è terminato. A partire da Settembre si opererà perrealizzare la fase esecutiva seguendo un piano triennale che va dal 2013 al 2015. Linizio della attività èprevisto per il 1 Settembre 2012. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 16
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NotteSTUDIO DI VISIBILITÀ (di Stefano Ricco) Il sito internet si Sophia Dalla Notte è la piattaforma telematica dell’associazione. Questo fa da basealla rete di comunicazione integrata che incorpora e concerta l’utilizzo dei principali Social Media:  YouTube  Vimeo  Facebook  Twitter  Linkedin  Google+ Canali, questi, attraverso cui si gestisce quel rapporto relazionale fondante delle attività associative esi mantiene e implementa la “Brand Reputation” di Sophia stessa. Oltre a garantire la comunicazione tra i diversi soggetti, una rete così strutturata diventa strumentoconsolidato di visibilità per i soggetti che, tramite l’Associazione, esprimono la volontà di usufruirne. Campagne di Buzz Marketing e di Viral Marketing ben strutturate e supportate da questa rete dicomunicazione, hanno l’intrinseca capacità di creare un numero elevatissimo di contatti, che di passaggio inpassaggio aumenta esponenzialmente. Un messaggio strutturato con le caratteristiche della viralità riesce inmedia ad aumentare la propria visibilità con un fattore del 25% per ogni singola connessione. Quindipartendo da una base di 100 connessioni, con un incremento del 25% per contatto, si riesce facilmente araggiungere 2.500 connessioni già solo nel secondo passaggio, aumentando nei passaggi successivi conandamento esponenziale. 25% di 100 connessioni (amicizia)= 25 100*25=2500; 25% di 200 connessioni(amicizia)=50 200*50=10000; e così via... L’idea da cui muove il progetto di visibilità che Sophia offre prevede l’integrazione della propria retedi comunicazione già strutturata, con i canali di visibilità dei soggetti con cui entra in relazione, in manieracontinuata nel tempo o limitatamente ad un singolo progetto. L’integrazione delle connessioni (ovvero delreciproco pubblico), opportunamente stimolate, garantisce che un determinato messaggio raggiungacomunità diverse di utenti.Progetto editoriale: la rivista digitale “Magult”: Il progetto editoriale “Magult” si inserisce nellottica di unampliamento del bacino di utenza di cuiSophia Dalla Notte può disporre autonomamente ovvero senza interfacciarsi con altre realtà di impresa. Talescelta garantisce un bacino di utenza minimo da proporre a partner, clienti e sponsor. Lautonomia editoriale della rivista, oltre a garantire la pluralità di visioni propria di un progettoeditoriale serio, rende necessaria la creazione di un comunication plan autonomo. Tale piano è però partedella gestione integrata dellassociazione. Si può affermare che “Magult” è il primo client della rete di SophiaDalla Notte sebbene conservi, per il suo settore specifico, le caratteristiche di server. Il sito Sophia Dalla Notte, i suoi canali prima menzionati, saranno connessi direttamente con quelli di“Magult” permettendo ai due bacini di utenza di comunicare direttamente. Se si tiene conto del fatto che le Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 17
  • Associazione Culturale Sophia Dalla Notteconnessioni personali dei soli membri del Consiglio Direttivo sono sulla ragione del 300 per linkedin e 400per Facebook (per la quasi totalità contatti non condivisi) è facile prevedere un bacino di partenza di Sophiadi circa 500 contatti e anche il doppio per “Magult” il cui prodotto garantisce visualizzazioni ancheindipendenti dalla rete stessa. Il piano di comunicazione di “Magult” verrà redatto entro Ottobre 2012. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 18
  • Associazione Culturale Sophia Dalla NottePROJECT BUDGET In questa sede vi illustriamo il piano economico gestionale da noi elaborato per il triennio 2013-2015. ANNI 2013 2014 2015 VOCIa Ricavi da sponsorizzazioni 80000 120000 160000b Ricavi da attività Commerciali 20000 40000 60000c RICAVI* (a+b) 100000 160000 220000d Costi da risorse esterne 10000 20000 30000e VALORE AGGIUNTO (c-d) 90000 140000 190000f Costi risorse interne 24000 65000 100000g MARGINE LORDO (e-f) 66000 75000 90000h Spese generali 25000 30000 35000i Consulenze gestionali e fiscali 10000 10000 10000l Ammortamenti 15000 15000 15000m Spese di struttura (h+i+l) 50000 55000 60000n MARGINE NETTO** (g-n) 16000 20000 30000* lanalisi in questione è un modello di gestione no-profit in cui le attività commerciali sono secondarie rispetto ai finanziamenti esponsorizzazioni. Limportante è mantenere lobbiettivo dei RICAVI (c). Unattività commerciale può invertire le cifre ai punti a e b.**prima delle imposte Il piano si basa su criteri molto prudenziali in termini di ricavi e più realistici in termini di costi.L’obiettivo del piano è prevalentemente gestionale ovvero fissare degli obiettivi minimi e realistici per l’avviodel piano di start up. Tuttavia il budget del 2015 è un budget che può permettere a Sophia Della Notte unprogetto espansivo trasformandosi o figliando una attività di impresa con prospettive di sviluppo e con unaremunerazione accettabile per le risorse interne. Questo è un piano gestionale, indica cioè gli obbiettivi da raggiungere. In particola la sezione deiRicavi indica delle aspettative a nostro avviso concretamente realizzabile, lequilibrio di tale settore puòanche prevedere una più “morbida” linea di entrate fino ad un ipotetico 60% Sponsor, 40% Commercialerelativo al modello no-profit. Non si deve dimenticare che uno degli obbiettivi di Sophia Dalla Notte è quellodi sperimentare un modello gestionale che superi il concetto stesso di sostenibilità dellarte. Noi riteniamoche in un paese come lItalia la cultura debba essere un volano per leconomia. Questo documento getta labasi per un progetto culturale che mira a produrre, oltre ai prodotti propri della cultura e dellarte, anche degliutili. Piazza Rossetti 4/2, 16129 Genova – C. F. & Partita Iva 02021010992 – E-mail:sophiadallanotte@gmail.com 19