Bilancio di missione Cooperativa Fanin

566 views
524 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
566
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
15
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bilancio di missione Cooperativa Fanin

  1. 1. Responsabilità Sociale per uno Sviluppo di comunità 1 30/5/2011 SAN GIOVANNI IN PERSICETO Presentazione del Bilancio di Missione 2010
  2. 2. INDICE Introduzione Identità 2 Risultati economici Relazione sociale
  3. 3. 3 INTRODUZIONE
  4. 4. Presentazione Bilancio di missione 2010 IL PERCORSO DI RESPONSABILITA’ SOCIALE 4
  5. 5. Presentazione Bilancio di missione 2010 LA POLITICA DEL BILANCIO DI MISSIONE: risultati della partecipazione 2 incontri di formazione- coinvolgimento 5 Analisi criticità delle edizioni precedenti: -Comunicazione esterna - Contenuti - Nuovi indicatori Perché fare il bilancio di missione: -Concetto di narrazione - Per un’esigenza di qualità e per essere più competitivi POLITICA PER LE PROSSIME EDIZIONI -Replicare il coinvolgimento - Migliorare comunicazione esterna e interna
  6. 6. 6 IDENTITA’
  7. 7. Presentazione Bilancio di missione 2010 DALLE PAROLE AI FATTI: missione e campi di intervento MISSIONE in sintesi CAMPI DI INTERVENTO: settore A 7 COSA: promozione della Persona e della Famiglia nella Comunità COME: buona occupazione, responsabilità sociale APPROCCIO: capitale sociale, fraternità e sussidiarietà CAMPI DI INTERVENTO: settore A -Atelier produttivo per disabili - Comunità residenziale Nazarena per mamme e bambini - Micronido Girotondo per bambini da 1 a 3 anni - Punto d’Incontro per anziani
  8. 8. 8 RISULTATI ECONOMICI
  9. 9. Presentazione Bilancio di missione 2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 9
  10. 10. Presentazione Bilancio di missione 2010 COMPOSIZIONE DEI RICAVI DELLE VENDITE E PRESTAZIONI 10
  11. 11. Presentazione Bilancio di missione 2010 COMPOSIZIONE RICAVI DELLE VENDITE E PRESTAZIONI: confronto con 2009 11
  12. 12. Presentazione Bilancio di missione 2010 COMPOSIZIONE DEI COSTI 12
  13. 13. 13 RELAZIONE SOCIALE
  14. 14. Presentazione Bilancio di missione 2010 MAPPA PORTATORI DI INTERESSE 14
  15. 15. Presentazione Bilancio di missione 2010 BASE SOCIALE E CAPITALE UMANO 15
  16. 16. Presentazione Bilancio di missione 2010 QUADRO GENERALE E STABILIZZAZIONE CONTRATTI 16
  17. 17. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: infanzia Per rispondere alle crescenti domande di servizi all’infanzia espresse dal territorio persicetano, la nostra Cooperativa, mediante il Micronido “Girotondo” si propone di realizzare servizi in grado di coniugare continuità, costi accessibili, e qualità. 17 UTENZA SERVITA
  18. 18. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: infanzia Risultati conseguiti: • mantenimento della capienza ottimale; • realizzazione di laboratori e progetti con Progetti attivati: •Armonie •Gioco Suono Imparo Sono 8 (di cui 6 soci) i lavoratori impegnati nel servizio: 4 educatrici, 1 coordinatrice, 1 ausiliaria, 2 borse lavoro 18 • realizzazione di laboratori e progetti con esperti esterni; • coinvolgimento delle famiglie •Gioco Suono Imparo •Piccola Biblioteca •Continuità Nido-Materna Obiettivi futuri: • ampliamento dell’orario anche in fascia pomeridiana; • ampliamento spazi; • promozione del servizio nel territorio. • consolidamento dei rapporti con il Comune altri servizi del territorio;
  19. 19. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: infanzia Questionario di gradimento sullo stato e la funzionalità degli arredi 19
  20. 20. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: infanzia Livello di soddisfazione rispetto al personale Somma delle risposte ad un gruppo di domande riguardanti aspetti quali: capacità di relazione con genitori e bambini, capacità propositiva, di ascolto, confronto e disponibilità 20
  21. 21. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: mamme e bambini La Comunità Nazarena è una struttura residenziale che accoglie donne sole con figli/e minori, o donne in gravidanza, segnalate dai servizi sociali, rispondendo alla necessità dei nuclei familiari di trovare una soluzione abitativa in un contesto educativo e socializzante, nell‘ambito del quale ricostruire un progetto di vita positivo. La struttura prevede l’accoglienza anche per situazioni a carico del Tribunale dei Minori. 21 carico del Tribunale dei Minori. UTENZA SERVITA
  22. 22. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: mamme e bambini Progetti attivati: •Cene di comunità •Simulazioni di colloqui e orientamento al lavoro Sono 11 (di cui 8 socie) i lavoratori impegnati nel servizio: 7 educatrici, 1 coordinatore, 1 tirocinante, 2 volontarie Risultati conseguiti: • realizzazione di 3 percorsi di uscita in accordo con i Servizi Sociali di riferimento e svolgimento funzione 22 orientamento al lavoro • Letture e attività mamme- bambini Obiettivi futuri: • funzionamento a pieno regime della struttura; • qualificazione dei servizi e dei percorsi di autonomia; • maggiore integrazione con i percorsi formativi e di transizione al lavoro di tutoring delle donne nei mesi successivi all’uscita; • attivazione per tutte le donne ospitate in struttura di un percorso di borsa lavoro.
  23. 23. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: mamme e bambini Livello di soddisfazione Il grado di soddisfazione delle mamme dimesse nel 2010 è stato misurato attraverso un questionario. Di seguito riportiamo i valori medi delle risposte su una scala di gradimento da 1 (valore minimo) a 10 23
  24. 24. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: anziani Il Punto d’Incontro è una struttura che offre ad anziani con diverso grado di autosufficienza un ambiente accogliente ed un servizio diurno di prevenzione e riabilitazione di capacità compromesse, nonché attività di socializzazione e di cura assistenziale guidate da personale qualificato UTENZA SERVITA 24 UTENZA SERVITA
  25. 25. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: anziani Progetti attivati: •Armonie •Giornalino •Feste Sono 7 ( di cui 4 soci) i lavoratori impegnati nel servizio: 3 operatori socio assistenziali, 1 coordinatore, 3 borse lavoro Risultati conseguiti: • Consolidamento del rapporto con le famiglie attraverso la relazione personale e le occasioni di 25 •Feste Obiettivi futuri: • ampliamento numero anziani fruitori del servizio; • qualificazione del servizio con supporto per anziani con problemi cognitivi di memoria; • promuovere il servizio anche come punto d’incontro per gli anziani insieme alle badanti socializzazione • Accoglienza di anziani anche non residenti nel Comune di San Giovanni in Persiceto
  26. 26. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: anziani Livello di soddisfazione Il grafico sopra descrive i risultati delle risposte relative al livello di gradimento della struttura. I familiari dovevano esprimere un giudizio sulla struttura in generale, sui servizi igienici, sugli arredi. 26
  27. 27. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: disabili L’Atelier è un laboratorio lavorativo rivolto a persone disabili adulte segnalate dai servizi sociali. Il servizio si caratterizza come uno spazio formativo-produttivo che opera come uno strumento di raccordo tra la formazione e il mondo del lavoro UTENZA SERVITA 27 UTENZA SERVITA
  28. 28. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: disabili Progetti attivati: MANI ABILI Nel 2010 sono state coinvolte 8 classi della Scuola primaria Quaquarelli di S. Giovanni in Sono 12 (di cui 9 soci) i lavoratori impegnati nel servizio: 1 coordinatore, 8 educatori, 2 borse lavoro, 1 volontario. Risultati conseguiti: • Assicurato un aumento di oltre il 10% della produzione e commercializzazione dei prodotti artigianali e dei servizi. 28 Quaquarelli di S. Giovanni in Persiceto. Le attività hanno coinvolto 9 disabili e 192 bambini Obiettivi futuri: • valutare ipotesi presenza al mercato settimanale; • riprendere contatti con negozio solidale; • crescere commercializzazione prodotti artigianali e dei servizi. • Aumento superiore al 10% delle azioni di sensibilizzazione, eventi-mercatini e formazione nelle scuole.
  29. 29. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE A: disabili Livello di soddisfazione Il grafico sopra descrive i risultati delle risposte relative al livello di gradimento rispetto all’intervento educativo. 29
  30. 30. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B Oltre ai servizi socio-educativi relativi alla parte A, la Cooperativa Sociale Fanin gestisce un settore B finalizzato alla promozione di opportunità occupazionali rivolte in particolare a persone svantaggiate . 30 Le borse lavoro sono lo strumento che la Cooperativa mette in atto per favorire la transizione al lavoro: ovvero il processo mirato all’autonomia delle persone, all’acquisizione di competenze, al reinserimento sociale, e alla lotta al’esclusione sociale Nel 2010 sono state 12 le persone che hanno avuto uno o più contratti di borsa lavoro e che hanno collaborato nella realizzazione dei servizi ( 5 per le pulizie, 3 aiuto bar, e le restanti presso i servizi del comprato A)
  31. 31. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B 31
  32. 32. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B 32
  33. 33. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B: Barchimede Barchimede è un bar attivo presso la scuola I.S.I.S. Archimede a San Giovanni in Persiceto. L’esperienza si caratterizza come un vero e proprio esercizio di ristorazione che tuttavia, operando nell’ambito di un istituto scolastico, coniuga obiettivi commerciali con finalità 33 coniuga obiettivi commerciali con finalità legate all’educazione a un consumo sano e responsabile da parte degli studenti, in sintonia con i contenuti della formazione personale e sociale offerta dalla scuola
  34. 34. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B: Servizi di pulizie Operando in questo settore, la cooperativa promuove in particolare l’occupazione di persone svantaggiate e socialmente vulnerabili, favorendone un’integrazione positiva nella società. Attualmente la cooperativa gestisce i servizi di pulizia 34 Attualmente la cooperativa gestisce i servizi di pulizia presso i seguenti Enti e aziende: • FOMAL Fondazione Opera Madonna del Lavoro - S. Giovanni in Persiceto e Bologna • FUTURA - S. Giovanni in Persiceto (BO) • OPIMM Opera dell’ Immacolata - Bologna
  35. 35. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B: i nostri Prodotti Nell’ambito delle attività occupazionali rivolte a persone vulnerabili, anche attraverso forme di transizione al lavoro, accompagnamento protetto, borse 35 lavoro, accompagnamento protetto, borse lavoro ecc., realizziamo servizi e prodotti che offriamo a privati ed aziende: • biglietti augurali, bomboniere e artigianato artistico; • assemblaggi, confezionature e semplici montaggi su commessa; • buffet, aperitivi e coffe break per eventi, seminari
  36. 36. Presentazione Bilancio di missione 2010 SETTORE B: i nostri Prodotti Obiettivi futuri Per quanto riguarda il settore B, ci proponiamo di far crescere il comparto dei servizi di pulizie e ampliare il ventaglio delle commesse da parte di terzi, al fine di sviluppare il settore produttivo in partnership con le aziende. 36 aziende. Attraverso queste azioni, la Cooperativa ha come obiettivo fondamentale quello di rendere sempre più efficaci i processi di inclusione sociale. Migliorare le performance economiche è quindi garanzia di solidità, crescita del settore, incremento delle opportunità occupazionali per i soggetti svantaggiati. La Cooperativa Fanin intende perseguire questo obiettivo aumentando le commesse, operando una razionalizzazione organizzativa, migliorando il rapporto qualità/costi dei servizi e prodotti offerti.
  37. 37. 37
  38. 38. GRAZIE DELL’ATTENZIONE! 38 GRAZIE DELL’ATTENZIONE!

×