Cinema E Sogno
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Cinema E Sogno

on

  • 2,435 views

by prof. Derrick de Kerckhove (University of Toronto), given to organizers and audience of New Media Days, Katowice 2008, www.dninowychmediow.pl

by prof. Derrick de Kerckhove (University of Toronto), given to organizers and audience of New Media Days, Katowice 2008, www.dninowychmediow.pl

Statistics

Views

Total Views
2,435
Views on SlideShare
2,428
Embed Views
7

Actions

Likes
0
Downloads
23
Comments
0

1 Embed 7

http://www.slideshare.net 7

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Cinema E Sogno Cinema E Sogno Presentation Transcript

    • Derrick de Kerckhove
    • Facoltà di Sociologia Università Federico II, Napoli
    • McLuhan Program, Università di Toronto
    • Palazzo Pignatelli,
    • Napoli, 30 ottobre 2008
    Il cinema ed il sogno
  • Cinema e sogno
    • Paragone delle condizioni di produzione e di consumo del cinema e del sogno
    • Le funzioni recreativi del sogno - e del cinema (laboratori cognitivi ed emozionali)
    • Epistemologia del cinema (l’immaginario oggettivo)
    • Fisiologia del cinema (neuroni specchi e risposta neuromuscolare)
    • L’esternalizzazione della mente nell’interattività e il futuro dei sogni collettivi
  • Paragone delle condizioni di produzione del cinema e del sogno
    • Produzioni collaborative con partecipazione connesse
    • Prodotto finalizzato
    • Presentato in tempo reale
    • Narrativo (lineare)
    • Montato (dissolves, jumpcuts, superimpose, etc.)
  • Paragone delle condizioni di consumo del cinema e del sogno
    • Nel buio
    • Nel conforto
    • Molto focalizzato (oscenico - condizione ipnotica)
    • Dominato del specolare pero anche audio
    • Finzionale (pero con molti elementi della realtà quotidiana)
  • Le provocazioni di Peter Greenaway ( http://it. youtube .com/watch? v=-t-9qxqdVm4 ), …the cinema is dead, long live the cinema. The old-fashioned ideas of a narrative, sit-in-the-dark, Hollywood-centered narrative-bookshop-cinema is finished, is dead, there is no life in it anymore. I give you a date, it died on the 31 st of September (sic!)1983. When the zapper, or the remote-control was introduced in the living-rooms of the world. Bang!, that’s the end. Cinema is passive, you look at it in the dark (what the fuck are you doing in the dark; man is not a nocturnal animal), it’s looking in one direction when the world is all around you and you have to sit still in a seat for two hours.
  • Paragone del cinema e della TV
    • Suggerimento di McLuhan
    • Oggezioni di Peter Greenaway
    • La TV come sogno svegliato
    • Il cinema come sogno di notte
    • Perché?
  • “ Alcuni sperimentazioni recenti indicano che la maggior parte delle cose che noi vediamo sulla TV è ricevuta al modo subliminale. Noi possiamo solo immaginare che noi vediamo coscientemente il contenuto dello schermo. Una parte importante dei messagi non si porta alla nostra attenzione; infatti, dopo ore di TV, non sappiamo mai cosa abbiamo visto. Le nostre memorie sono false, cosi come quelle dei nostri sogni; noi ricreamo le parte mancante in retrospettiva. Cosi sono falsificati. Comunque siamo incoscientemente responsabili della creazione di una realtà fabricata, falsa, e la prendiamo piu o meno senza critica”. ” La realtà è quella che non svanisce quando non ci crede piu.” Philip K. Dick - How to Build a Universe That Doesn’t Fall Apart Two Days Later (1978)
  • Le funzioni recreative del sogno - e del cinema (laboratori cognitivi ed emozionali)
    • Rivista simbolica degli eventi della giornata
    • I sogni dei pupini (imparare accelerato)
    • Un modo di archiviare l’esperienza
    • Il cinema come modo di assorbire cambiamenti e risolvere problemi comuni
    • Una funzione di equilibrazione sociale
  • Epistemologia del cinema (l’immaginario oggettivo)
  • Cos’è l’immaginario? e come si forma ?
  • Il teatro serve di macchina cognitiva (proiezione del modello d’immaginario
  • L’immaginario privato dell’occidentale sorge dell’internalizzazione profonda del modello teatrale per facelitare la lettura e richiede l’evoluzione della letteratura (Don Chisciotte)
  • «Emergenza nel virtuale dell’ « immaginario oggettivo »
  • Il cinema e la sintesi psico-sensoriale La “costituzione cinematica della consapevolenza” “ Tutte le percezioni sono sempre una riduzione selettiva di tutto cio che si puo ritenere dell’oggetto della consapevolenza” “ Il cinema dunque è un tipo di processo di selezione e di raccolta di memorie, un processo che coinvolge la sfera memoriale secondaria dell’immaginazione/desiderio, dando un orizzonte ‘protenzionale’ al flusso della coscienza che coincide con il suo sviluppo graduale. Co-involge benissimo lo spettatore perché sta sempre in corso di strutturare la sua coscienza (simultaneamente le “millioni di mente sul pianeta”) come modo proprio di consa pevolenza, un vero complesso di percezione, recolezione e riconoscimento sviluppandosi nel flusso del tempo”. Bernard Stiegler, La technique et le temps, Tome 3, Le temps du cinéma et la question du mal-être
  • L’ immaginario oggettivo
    • Esternalizzazione delle proprietà mentali
    • Perché è diverso dal cinema, dalla TV ?
    • Memoria in comune con altri pero con ingressi privati, privilegiati
    • Vicinissimo al pensiero (6 ore al giorno)
    • Due punti di vista
    Second Life
  • Peter Greenaway
  • Fisiologia del cinema (il cinema ed il corpo umano)
    • Neuroni specchi
    • Risposta neuromuscolare
    • Investimenti emozionali
    • phobos ed eleos
    • La catharsis
  • Neuroni specchi (Rizzolati et al.)
    • Sono neuroni che si attivano quando si vede un gesto fatto da un altra persona (o animale)
    • L’ipotesi è che questi neuroni sono molto stimolati dal cinema
    • Aiutano da capire l’azzione
    • Dando accesso alla sotto-muscolarizzazione
  • Sotto-muscolarizzazione
    • Se indietreggiamo alla vista di un colpo violento, e perche il nostro corpo riproduce realmente l’effeto del colpo. Definisco questo fenomeno “sub-muscolarizzazione”, in linea con quella che viene chiamata “sotto-vocalizzazione”, una pratica diffusa fra chi legge lentamente e deve cercare di parlare sottovoce per poter capire cio che legge o scrive
  • Essere immagine oggi significa essere interfaccia.
    • “ E il tatto che ha ossessionato il pensiero degli artisti dai tempi di Cezanne. Per piu di un secolo gli artisti hanno tentato di misurasi con la sfida dell’era elettrica, investendo il senso tattile del ruolo di sistema nervoso atto a unificare tutti gli altri sistemi”
      • Marshall McLuhan, Understanding Media, 1964, p. 105
  • Il tatto
    • “ A differenza della visione, che si concentra nella testa, la tattilita e distribuita per tutto il corpo (occhi compresi), in strati di intensita variabile. Il tatto non e uno dei cinque sensi, bensi una competenza di tutti I sensi, una qualita di apertura o di sensibilita. La tattilita comporta non solo l’esterecezione (percezione rivolta all’esterno, verso l’ambiente), ma anche la propriocezione, il senso interno che il corpo ha di se stesso e dello sforzo necessario per muoversi o resistere al movimento”
    • William Bogard, The Coils of a Serpent: Haptic Space and Control Societies, CTheory, p. 5.
    • “ La tattilita e cio che passa attraverso di noi e fa di noi cio che siamo”
    • (Tausig)
  • Il futuro dei sogni collettivi
    • Esternalizzazione della mente nell’interattività
    • Restrutturalizzazione dei relazioni sinattiche
    • La sparizione della camera nera
    • Il controllo narrativo
    • Che succede del cinema come lo conosciamo?
  • Pero c’è stato un esternalizzazione continua della mente dal tempo della « Laterna magica » alla televisione
    • Schermologia
    • cinque schermi
    • Rovesciamento della prospettiva
    • Penetrazione del schermo
  • “ Come abbiamo già esternalizzato tutti nostri sensi via l’elettricità, non è gran ché esternalizzare anche la nostra coscienza” (McLuhan, 1963)
  • “ Non è solo che le nostre impressioni suggettive sono diverse, pero è anche possibile che si fa un overlapping, una sovraposizione di tanti mondi che in fine, nostri universi sono veramente diversi non solo sul piano soggettivo, pero anche oggettivo. Le nostre percezioni dunque sono diverse. Voglio inoltre sottolineare questa possibilità che trovo affascinante che alcuni di questi mondi sovrapposti sono in corso di sparire completamente, intanto alcuni altri sono in processo di maturazione e di crescita. Questi processi si sviluppano simultaneamente, no linearmente. Si tratta di trasformazione, un tipo di metamorfosi, invisibile. Molto reale pero, e molto importante.” Philip K. Dick - If You Find this World Bad, You Should See Some of the Others (1977)
  • Predizioni di McLuhan The next medium, whatever it is- it may be the extension of consciousness- will include television as it's content, not as it's environment, and will transform television into an art form. A computer as a research and communication instrument could enhance retrieval, obsolesce mass library organization, retrieve the individuals encyclopedic function and flip into a private line to speedily tailored data of a saleable kind ( Marshall McLuhan 1962).
  • Riconfigurare nostro cervello
    • Flessibilità delle routine dei percorsi sinaptici
    • Velocità di adattazione a nuove situazioni
    • Nuovi media
    • Nuove strategie
  • Ruolo del cortice dorso-laterale pre-frontale
    • Integratore delle immagine, delle sensazioni e dei pensieri
    • Organizatore delle decizioni
    • Funziona con la STM di processing in real time
  • Velocità dell’apprendimento
    • Esperimentazione di Small, Boekheimer e Moody
    • Due gruppi, uno senz’esperienza dei PC e l’altro molto esperto anche della rete
  • velocità
    • Differenze evidente al MRI dei processi neurali di esperti e di neofiti
    • Pero non di piu di 5 giorni
    • Dopo di che I neofoti evidenzano les stesse vie neurale di quelle degli esperti
  • Effetti secondari
    • Connettività perpetuale
    • Aumento della sensazione del ego
    • Aumento dell’autostima
    • Aumento dell’ippocampus
  • Effetti secondari
    • Attenzione parziale continua
    • Crescita distribuita dell’intelligenza in generale
    • Pero persa di alcune capacità piu convenzionale
    • Tipo: come leggere la fisionomia
    • Come imparare relazioni interpersonale
  • Posizionare Second Life nel campo cognitivo
    • Esportazione di alcuni elementi dell’immaginario
    • Il avatar è la proiezione del nostro omonculus
    • Pero in Second Life gli omonculi s’incontrano
    • Possiamo vedere dal punto di vista dell’omoncolo
    • O comtemplarlo come attore di teatro
  • La barzeletta di I-Phone su di David Lynch
    • ( http: //it. youtube .com/watch? v=wKiIroiCvZ0 ):
    • Now, if you’re playing the movie on the telephone, you will never, in a trillion years, experience the film. You’ll think you have experienced it. But you’ll be cheated. Its such a sadness: you think you’ve seen a film on your fucking telephone. Get real.
  • 3 domande concluzive
    • Con I-Phone, se si perde il bisogno della camera oscura, che succede con la dimensione onirica ?
    • Cosa si perde quando si perde il publico anonimo?
    • Che succede con una società che non condivise piu insieme e al stesso tempo i sui incubi e sui sogni?
  •  
  •  
  • Schermologia (Mind-Machine-Direct-Connect)
    • Lo schermo diventa il punto d’ingresso privilegiato per la mente quasi privata che connessa
    • Succede uno capovolgimento dell’orientamento della mente
    • L’esternalizzazione della nostra sintesi psico sensoriale dà accesso a qualche sia di connesso per combinarsi ed estendersi
  • Oggetti Mentali (OM) /Oggetti Digitali (OD)
    • Con il digitale noi vediamo l’emigrazione della mente dalla testa verso lo schermo perché contiene la nuova tecnologia della memoria del mondo e dà accesso in REAL-TIME a qualche sia
    • Rapporto stretto fra oggetti mentali (OM) e oggetti digitali (OD)
      • Basati sulle connessioni
      • Creati dalla domanda portando l’esigenza del Real Time
      • Basati sull’elettricità (molto debole)
      • Frutti di costruzione reticolare
      • Vengono di fronte alla mente
      • Modificabili dalla domanda (morphing, sampling)
  • Paragoni degli oggetti mentali e digitali ODO
    • Connessioni sinaptiche
    • On demand
    • Elettricità organica
    • Costrutta
    • Fronte della mente
    • modificazione istantanea in tempo reale
    • Morphing
    • Combined
    • Scalabile
    • tags
    • On demand
    • Elettricità tecnologica
    • Rendered
    • Fronte schermo
    • Modificabile quasi in tempo reale
    • Morphing
    • Sampled
    • Scalabile
  • An early tendency towards providing the total surround
  • Morphing
  • Multitouch screen
  • Dal cervello alla macchina (MMDC) lavoro macchina casa negozio L’ambiente intelligente Neurochip Dal cervello al robot
  •  
  • Il significo del « trompe-l’œil »…
  • … al confronto della realtà virtuale e del 3D Un esperienza visuale immersiva nella quella il film no mostra le cose intanto che mette lo spettatore dentro l’immagine Rovesciamento della prospettiva Multimedia: il ricupero degli altri sensi nell’immagine
  •  
  •  
  • Contenuti - Identità virtuale Doppelgänger Identità fusa Identità medicale Avatar Identità nascosta Lifecaster Identità globale Ubiquidentità
  • Avatar
  • Personnaggi della letteratura di Second Life