Ufficio stampa Web NEW!
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Ufficio stampa Web NEW!

on

  • 859 views

L'ufficio stampa web è il settore che completa un ufficio stampa tradizionale, aumentando il potenziale di diffusione dell'informazione attraverso l'online. Crea la figura dell'addetto stampa web, ...

L'ufficio stampa web è il settore che completa un ufficio stampa tradizionale, aumentando il potenziale di diffusione dell'informazione attraverso l'online. Crea la figura dell'addetto stampa web, con nuove competenze, legate appunto al web 2.0 e alla conoscenza di questo nuovo mezzo di comunicazione. Come l'addetto stampa tradizionale si occupa di creare, valorizzare divulgare l'informazione. http://addettostampa.blogspot.it/2014/01/lufficio-stampa-web-seminario-full-day.html

Statistics

Views

Total Views
859
Views on SlideShare
728
Embed Views
131

Actions

Likes
1
Downloads
29
Comments
0

5 Embeds 131

http://addettostampa.blogspot.it 121
https://twitter.com 5
http://addettostampa.blogspot.co.uk 2
http://addettostampa.blogspot.com 2
http://www.addettostampa.blogspot.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Ufficio stampa Web NEW! Ufficio stampa Web NEW! Presentation Transcript

  • NEW_2014 | Francesca Anzalone UFFICIO STAMPA WEB
  • Mettiamo a fuoco i concetti INSIEME | io sono qui per imparare da voi e per condividere la mia esperienza. “I’m a friend I’m not a Brand”
  • Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo Confucio Obiettivi del seminario Vorrei condividere con voi la logica Dialogare su una panoramica del web 2.0, sulle caratteristiche di questo media, sulle potenzialità che si possono sfruttare e personalizzare, sulle opportunità che possiamo cogliere, su modalità di lavoro, su quello che avete a disposizione … e come potreste utilizzarlo al meglio personalizzandolo
  • SOCIALizziamo! Benvenuti al NOSTRO seminario Se vuoi twittare usa sempre #ufficiostampaweb @netlifesrl e ritwitta seguendo il topic oppure posta su Facebook o sul tuo Blog di Linkedin
  • Comunicazione 2.0 e ufficio stampa online Come cambia la comunicazione con l’avvento del web sociale? Che cosa ha da trasmettere l’azienda contemporanea? Come si esprime e in che modo può trasmettere i contenuti? Quali sono le idee e gli strumenti vincenti? Quale la modalità attraverso la quale raccontarsi? Ogni canale il suo linguaggio, ogni periodo il suo metodo di scrittura e ogni realtà la propria storia
  • 160 caratteri su di me o ABOUT ME http://about.me/francesca.anzalone che riassume tutto Mi identifico in #innovazione #creatività #ufficiostampa #formazione #web20 #VIDEO * e tanta voglia di comunicare *per me il web 3.0 Mi trovate su: Facebook www.facebook.com/francesca.anzalone Twitter @netlifesrl Pinterest http://pinterest.com/chiccaanzalone/ Linkedin Google+ FRANCESCA ANZALONE Classe 1975 Imprenditrice Blogger Letteralmente rapita dalla comunicazione in tutti i suoi codici e canali Email: francesca.anzalone@netlifesrl.it mobile: 3474686369
  • Mi occupo di Comunicazione online e tradizionale in ambito culturale e turistico, dalla progettazione alla pianificazione strategica e al marketing territoriale supportando le strategie tradizionali con l’online. Come Docente per l’Università mi sono occupata di informatica per le lingue, informatica per la Mediazione, informatica per la Lingua Italiana dei Sordi, usabilità e elearning, superamento del Digital Divide. Sempre per l’Università mi sono occupata di informatica a supporto della didattica di progettazione piattaforme e-learning e di tutoring online per la facilitazione dell’utilizzo delle tecnologie da parte di accademici . Per le aziende di pianificiazione e progettazione strategica, social media marketing e strategie volte alla valorizzazione dell’arte, promozione di servizi culturali e naturalmente Uffici stampa, press tour e piattaforme per i media. Oltre a tutto il settore Comunicazione e Formazione. Email: francesca.anzalone@netlifesrl.it mobile: 3474686369
  • SERVIZI DI COMUNICAZIONE E FORMAZIONE Comunicazione integrata online e tradizionale Progetti scientifici sull’uso della tecnologia in ambito filologico, critico, archivistico Email: info@netlifesrl.it sito web: www.netlifesrl.it Addettostampa.blogspot.com Blog didattico su ufficio stampa 2.0 Animazione culturale ed economica del territorio e valorizzazione delle bellezze artistiche attraverso l’uso dei media Prodotto: Piattaforma per l’Ufficio stampa online Netpress 2.0
  • Per pianificare e progettare correttamente bisogna conoscere l’ambiente in cui ci inseriamo. Ricerche e aggiornamento costante la base. O rinnovarsi o morire G. d’Annunzio
  • Ufficio stampa web_5W Chi , cosa, come, quando, perché DIFFONDERE e VALORIZZARE l’immagine nel web; le informazioni di un’azienda, prodotto, servizio nel web. CREARE notizie intorno ad un’azienda, prodotto, servizio nel web. La differenza sostanziale da un ufficio stampa tradizionale è che siamo NEL WEB.
  • Io posso misurare non solo la percezione degli OPINIONERS, ma anche quella del PUBBLICO in generale. Dove il pubblico può diventare il mio canale promozionale o il mio peggior antagonista. Non solo rassegna stampa web, ma anche analisi dei flussi conversazionali (buzz), e della web reputation (seminario del 29 gennaio 2013_Romena Brugnerotto, HD euro 65,00 + IVA).
  • Web Un nuovo strumento | canale di comunicazione POTENTE e un nuovo metodo di lavoro L’informazione viene divulgata alla N (dove N sta potenzialmente per tutti gli utenti del web) In cui cambia anche l’OPINIONERS, che racchiude, quindi, non più solo i giornalisti ma anche il pubblico in generale. Mi trovo quindi a modificare il mio metodo di progettazione dei contenuti. (Scrivere per il web Full Day, 12 febbraio 2014_Francesca Anzalone)
  • Messaggio Il messaggio diventa quindi FOCUS centrale del mio lavoro costante di creazione e analisi. Lo inserisco in un contesto potentissimo in cui ne perdo la governance e devo quindi fare in modo che il concetto chiave venga preservato e veicolato. Semplicità, immediatezza, coinvolgimento (dato dalle emozioni … il pubblico è fatto di persone).
  • "Chi progetta sa di aver raggiunto la perfezione non quando non ha più nulla da aggiungere ma quando non gli resta più niente da togliere" Antoine de Saint-Exupery semplice, mirato, efficace
  • COMUNICAZIONE_1 MITTENTE >> MESSAGGIO >> RICEVENTE (giornalista > rivista) classico schema della comunicazione (con un codice comune), in cui il ricevente è ben identificato MITTENTE >> << MESSAGGIO>><<RICEVENTE|MITTENTE (giornalista e pubblico) in cui il Ricevente diventa autore stesso del messaggio comunicazione bidirezionale, ricevente diventa mittente e in cui il ricevente è sia il giornalista che il pubblico. Quindi fondamentale analisi costante della comunicazione.
  • Il Messaggio Il messaggio diventa quindi il risultato di ciò che l’Azienda vuole trasmettere e ciò che il Pubblico percepisce dell’Azienda e trasmette. E’ per questo che più immediato, efficace e diretto è il messaggio migliore sarà la portata della sua divulgazione. E soprattutto per questo che maggiori sono i valori trasmessi più coinvolgimento si avrà da parte del pubblico. Narrazione contemporanea, video emozionali, post e tweet su valori …
  • Il Messaggio_dinamiche io (uff stampa trad) invio messaggi > media > verifico con rassegna stampa io (uff stampa web) invio messaggi > web 2.0 > verifico con rassegna web e analisi buzz nei social | il pubblico invia messaggi > web 2.0 > verifico L’attività di verifica dell’addetto stampa web è sicuramente una misurazione costante e fondamentale. Ma promette ottimi risultati grazie alla viralità del web
  • Il Messaggio_topic Non redigo più un singolo messaggio basato sul prodotto, ma una serie di messaggi che vanno a costruire una storia basata su valori attraverso i vari social. Cambia completamente il punto di vista. Cambia il tipo di messaggio. Il comunicato stampa rimane presente, nella Press Area online > sotto password se si vuole mantenere la governance di questo aspetto
  • Il caso di Venezia Impossibile (90’, Italia) regia di William Carrer. Un ufficio stampa tradizionale + web + storytelling transmediale per raccontare il sogno di uno, divenuto il sogno di molti. Vi racconto il mio lavoro. L’UFFICIO STAMPA 2.0
  • Argomenti trattati nel seminario attraverso uno studio di caso. Volete parlarne? Usate #ufficiostampaVI 1. L’Ufficio stampa web Costruire e veicolare l’informazione nel web Organizzare eventi e divulgarli attraverso il web Accrescere l’Immagine nel web Raccogliere le informazioni online e organizzarle - analisi della webreputation
  • http://www.youtube.com/watch?v=X6mJ CpJ3HIE
  • Il sito web “centro di aggregazione” www.veneziaimpossibile.it concept grafico e infrastruttura tecnologica: Beeld.it contenuti: F. Anzalone Costruire e veicolare l’informazione nel web. Il nostro centro di aggregazione è il sito web all’interno del quale facciamo convergere tutte le informazioni. Analisi del sito web: immagine e contenuti. Spunti di riflessione e personalizzazione. Da cui si sviluppano le micro narrazioni nei social.
  • La pagina Facebook https://www.facebook.com/veneziaimpossibile Importante non cadere nell’errore di voler gli stessi follower nei vari social (ogni canale avrà il suo pubblico) e di replicare gli stessi contenuti. Ogni canale ha il suo linguaggio e le sue caratteristiche da rispettare. Post e Foto raccontano la storia di Venezia Impossibile tra scena, backstage ed eventi importanti. Analizziamo insieme la pagina.
  • YOUtube_ “un pezzetto di storia” Il video è il futuro del web. Il web 3.0 avrà il suo focus nei video. Un video emozionale coinvolge il pubblico e facilita la comprensione del messaggio anche a livello internazionale (sottotitoli). Sempre più spesso vengono utilizzati, anche in ambito pubblicitario, come narrazioni o piccoli corti sotto la guida di un regista. Il Teaser racconta Venezia Impossibile in 2’ http://www.youtube.com/watch?v=X6mJCpJ3HIE
  • YOUtube_ “fatto di tanti pezzetti” Interviste, racconti, backstage e servizi dei TG sono parte di un ampio racconto che vede V.I. Al centro della narrazione. #VeneziaImpossibile l’hashtag ufficiale per seguire il film in tutti i social Una narrazione
  • Twitter https://twitter.com/VEimpossibile @Veimpossibile Twitter non è ancora utilizzato in maniera attiva, perché è il social che abbiamo destinato al pre-lancio del film. A post produzione quasi ultimata si attiverà il piano di comunicazione Twitter (attualmente Twitter è collegato in automatico agli aggiornamenti della Pagina Facebook). Analizziamo insieme la pagina e confrontiamoci sulla strategia.
  • La pagina Pinterest http://www.pinterest.com/veimpossibile/ Abbiamo preparato una serie di bacheche con immagini rappresentative, che verranno costantemente popolate dopo il lancio ufficiale. Pinterest diventerà dal mese di Febbraio la mappa dello storytelling grazie al nuovo sistema integrato nel social. Geolocalizzare le immagini crea storie e percorsi da seguire #VeneziaImpossibiletour
  • #VeneziaImpossibile su Instagram E Instagram il social del momento, tra immagini, storytelling e video, è diventato per noi un contenitore di emozioni condivise. Sul social Instagram abbiamo puntato sull’hashtag.
  • Eventi _ social Come può un trailer da 20’ attirare 920 persone in una sala cinematografica? Con la forza del web e con il coinvolgimento in un prodotto che diventa progetto ma soprattutto #sogno e come un evento, si trasforma in Social Event? Così nasce l’avventura di Venezia Impossibile alla 70^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia https://www.facebook.com/media/set/?set=a.380791082047061.1073741839.24 4446902348147&type=3 - lo raccontiamo attraverso un Album di Facebook e #VeneziaImpossibile su Instagram
  • Un obiettivo: accrescere l’immagine nel web Puntando sul web e soprattutto sull’interazione e i coinvolgimento del pubblico Venezia Impossibile diventa un caso interessante anche per i media, attirando su di sé sempre maggiore attenzione. Step successivo è quello di coinvolgere maggiormente sia lo staff che gli appassionati e nasce così #VenezianoImpossibile un modo di essere e di sentirsi parte del gruppo. Questa la campagna da gennaio 2014!
  • Come recupero tutti i contenuti e ricomincio la storia? Pensavate che dopo aver creato tutti i contenuti aveste finito? La creatività vi permetterà invece di ricreare nuove storie sul materiale raccolto. Anche la rassegna web e media potrà diventare nuovo materiale da raccontare. Come? Con www.Storify.com ad esempio
  • Ricordate di verificare sempre gli hashtag Abbiamo parlato di BUZZ, ricordate sempre di verificare hashtag, profili e di procedere costantemente con ricerche ed analisi per capire come il progetto viene percepito.
  • PANORAMICA_WEB Internet Un potente media, efficace strumento di comunicazione che, come asserisce Vincenzo Cosenza [www.vincos.it] è anche il più misurabile dei media. Si parla di un +6,6% di crescita in Italia: dai 38 milioni di utenti del 2011 a 41 milioni del 2012 (popolazione italiana 60 milioni e 600mila persone nel 2011) #misurabile: ci permette di dialogare con clienti diffidenti e ostili (ROI)
  • PANORAMICA_2 Nel 2012 l’online raggiunge il 79,6% della popolazione italiana tra gli 11 e i 74 anni, con 38,4 milioni di individui che dichiarano di accedere a internet da qualsiasi luogo e strumento. 16,8 milioni di Italiani possono accedere a internet da cellulare e 2,7 milioni da tablet. Dati audiweb [www.audiweb.it] *pianificazione imprescindibile da nuovi supporti/device
  • PANORAMICA_3 Popolazione di Internet quasi metà della popolazione di Internet in Italia è costituita da persone tra i 35 e 54 anni (quindi con capacità di spesa) al 2° posto la fascia tra i 25 e 34 anni al 3° posto quelle tra i 25 e 28 anni e tra i 55 e 74 anni Insieme visitano 966milioni di pagine al giorno *dato che ci porta a ragionare sul fatto che ricercano costantemente informazioni perché non essere anche noi tra i risultati?
  • In sintesi nel web 2.0 social Indirizziamo la nostra comunicazione a: 750 milioni di utenti di Facebook 200 milioni di utenti di Twitter 100 milioni di utenti di Linkedin 150 milioni di utenti di Instagram
  • POINT OF VIEW Il web è fatto di persone Se partiamo da questo presupposto ci renderemo immediatamente conto di come e cosa scrivere per il web: forma, contenuti e canali da utilizzare da cui deriva che I mercati sono conversazioni fatte da persone E non esserci non significa che non stiano parlando di te, quanto piuttosto che tu non sai quello che le persone dicono e quindi non puoi né replicare né migliorarti
  • Come cambia la comunicazione con l’avvento del web sociale? Si parla di #contaminazione tra online e offline. Le persone: sono al centro della comunicazione, creano i messaggi spostando l’asse focale, partecipano alla costruzione del messaggio. Non più quindi un mittente >> messaggio >> ricevente attraverso un codice ma un messaggio partecipato in cui il ricevente è parte attiva.
  • Il web 2.0 è un web “partecipato” [1] Ognuno è parte attiva del processo comunicativo in cui nessuno detiene il vero sapere ma sia il “vecchio” mittente che il destinatario hanno la stessa autorevolezza. Il mittente dovrà accettare la percezione del destinatario cambiando se necessario messaggio e strategia sia a livello comunicativo sia a livello di gestione aziendale se necessario. Es. Tripadvisor – social dedicato ai servizi turistici
  • Il web 2.0 è un web “partecipato” [2] L’attendibilità dell’informazione è data dal giudizio delle persone. Quindi non sarà più il sito web il punto di riferimento ma es. Tripadvisor con i giudizi e la pagina FB della struttura con i commenti. Quindi strategico inglobare tripadvisor all’interno del sito web. ATTENZIONE a non commettere l’errore di fare una Pagina FB senza possibilità di commento. Sarebbe una pubblicità esageratamente negativa! Va contro la logica del web 2.0. Nella logica del web 2.0 non vi è una fruizione passiva delle informazioni.
  • Il web 2.0 è un web “partecipato” [3] E’ una nuova filosofia. Una logica che mette al centro la persona con le proprie idee. Pertanto cambia anche la logica aziendale non più detentrice del sapere e del messaggio da veicolare, ma in grado di mettersi in gioco e valutare di volta in volta critiche, suggerimenti o apprezzamenti. Obiettivo: fare condividere il più possibile l’informazione, quindi maggiore è il coinvolgimento dell’utente più sarà incentivato a condividere.
  • Una logica che porta a risultati Gli strumenti a disposizione per l’interazione sono numerosissimi nel web 2.0 e se sfruttati nel modo corretto portano alla valorizzazione esponenziale di prodotti, servizi, marchi, personaggi. I risultati si ottengono da una buona analisi e pianificazione della comunicazione e attraverso un’ottimizzazione degli strumenti. Perché il web è il più misurabile dei media. [Vincos.it]
  • L’informazione corre sul web 2.0 1 utente su 5 apprende le notizie dai propri contatti online se iscritto ad un social [Vincos.it] Parte strategica del lavoro redazionale è diventato l’aggiornamento del sito e la realizzazione di articoli e servizi. L’online può completare l’offline e viceversa aumentando così il bacino di utenti. Importante è gestire correttamente la comunicazione. Un ottimo esempio è la pagina FB del quotidiano La Repubblica
  • ES_La Repubblica pagina Facebook 1.174.599 Mi piace – 216.596 utenti ne parlano Appeal a livello di impatto visivo Utilizzo di FOTO che catturano l’attenzione - molto efficaci in Facebook Poco testo, concentrato sulla notizia, con comunicazione informale dando del tu al navigatore e invitandolo ad esprimere il pensiero es. “Cosa ne pensate?” , o “Condividi questa idea?” Link di approfondimento alla notizia che rimanda all’articolo nella testata online. Quindi sito web che completa l’informazione. Gli strumenti sono complementari. Presenza anche di video. Risulta chiaro che il navigatore è al centro della comunicazione di questa pagina, pensata appositamente per lui e per le sue esigenze informative.
  • ES_Mostra d’arte, bene storico/ artistico … siamo nel settore dei servizi culturali Utilizzo di FOTO significative, opere, dettagli … Poco testo, concentrato sulla notizia, curo la descrizione della foto con i riferimenti (autore, titolo, materiale, dimensioni ….), Link di approfondimento al sito web, comunicazione emozionale che spinga il lettore a desiderare di vivere questa emozione Presenza anche di video * le persone hanno bisogno di emozionarsi, di sentirsi coinvolte online e offline da qui l’utilizzo dello storytelling (le storie sono fatte di persone, le aziende sono fatte di persone, i servizi sono pensati e curati da persone …)
  • Al centro della comunicazione la persona Una volta entrati nella logica della comunicazione 2.0 e quindi della persona che fruirà l’informazione la progettazione e pianificazione daranno i loro frutti in numeri quantificabili. Su pagina Facebook quindi focalizzate l’attenzione su immagini significative, sfruttando la reticolarità del web appunto aggiungendo link di approfondimento, a set fotografici completi, a rassegna stampa … Chi è il mio interlocutore? Cosa vuole sapere? Cosa vivrà con il mio servizio/prodotto/marchio? Come potrò emozionarlo? Quali sono le sue abitudini? Quindi ricerca, analisi, pianificazione .
  • Il sito web non basta Non è vero che il sito web è superato! Come dicono parecchi oggi, ma deve essere aggiornato ad una logica contemporanea 2.0. Un sito vetrina in cui compaiono solo informazioni che non possono essere immediatamente condivise non funziona. Un sito che non è liquido (non si adatta al supporto che lo sta navigando) non funziona. L’Italia è al 5° posto al mondo per la navigazione su mobile. Il sito web deve essere completato con i social e a maggior ragione se ottimizzato con una piattaforma sempre aggiornata, può inglobare i social al proprio interno con una comunicazione sia in uscita che in entrata. Riconversione della comunicazione la chiave di volta. Se inserisco una comunicazione non consona al canale non funziona! Comunicazione 2.0 – bidirezionalità costante
  • WEB E’ dal 1999 che mi occupo di siti web e di ricerche sulla comunicazione online, ho iniziato applicando i concetti di usabilità alla comunicazione nel web e già all’epoca erano vincenti perché mettevano l’utente al centro della progettazione e dello strumento. Ancora di più funzionavano nell’e-learning. Lo strumento si adatta al fruitore> il fruitore lo sente suo e ne diventa parte> oggi lo condivide *logica della condivisione … mettere in comune
  • Non ci si accorge mai di una cosa che funziona*. Ci si accorge del malfunzionamento, dell’errore**. *più lo strumento, più la comunicazione, più la facilità di interazione saranno semplici maggiore sarà il coinvolgimento ed il supporto che avrete nella divulgazione del messaggio. Così anche in un discorso, più i termini vi appartengono più assorbite i contenuti, viaggiano in sintonia con la vostra expectancy Grammar ** l’errore interrompe il flusso
  • Solo un cambiamento dell'atteggiamento individuale potrà portare con sé un rinnovamento dello spirito delle nazioni. Tutto comincia con l'individuo. Carl Gustav Jung, L'inconscio, 1918 WEB 2.0 E AZIENDA CONTEMPORANEA
  • Point of view_Comunicazione verso l’esterno Cambia l’assetto, cambiano i messaggi, cambiano i contenuti da trasmettere. Non più quindi una comunicazione di prodotto, di marchio, ma una storia raccontata attraverso uno studio attento e puntuale del messaggio, con creatività, con professionalità e competenza. Sempre più spesso le pubblicità vengono affidate a registi, sono storie che emozionano, coinvolgono, trasmettono valori. In un video di 60’’ il pubblico è parte di un’emozione.
  • Video_ il futuro del web 3.0 [1] Grazie alla banda larga e ad accorgimenti tecnici di ottimizzazione il video ed in particolare le clip da 60’’ saranno il futuro del web, il prossimo 3.0 Con un video ben costruito che ha alla base una sceneggiatura e una regia e professionisti si possono raggiungere importanti obiettivi e trasmettere valori e brand awareness di forte impatto. Un es. #amoiltalento Spot di Telecom Italia sotto la regia di Alessandro D’Alatri che ha come testimonial Chiara Galiazzo http://addettostampa.blogspot.it/2013/05/amo-il-talento-spot-telecomitalia.html
  • Video_ il futuro del web 3.0 [2] Analisi del video in questione #amoiltalento spot Telecom Italia 1:01’’ e del backstage 3:15’’ – 1.060.638 visualizzazioni canale: TIM Channel Youtube #amoiltalento unico topic creato: efficace, mirato e con un messaggio forte Comunicare e condividere il claim di questo spot, il focus della campagna realizzata da BUDDY FILM sotto la regia di Alessandro d'Alatri e la direzione artistica di Mauro Mortaroli Tutto parte da una storia con un testimonial che trasmette valori importanti: Chiara Galiazzo Le persone al centro della condivisione Una comunicazione semplice, spontanea e diretta - perfetta per la condivisione e la comprensione del messaggio giocato sulle emozioni La storia la raccontano le persone attraverso i volti, i gesti, i movimenti La musica rafforza il messaggio
  • Video_ il futuro del web 3.0 [3] Personalizzazione Coinvolgimento Condivisione del messaggio Riuso del video (ROI): canale Youtube con video marketing, embedded nel sito aziendale per animare e vivacizzare il sito, su proiettore a Fiere ed Eventi, su DVD per Press Kit il canale YOUTUBE, social
  • MY ART Progettiamo la Comunicazione digitale Pensa al tuo progetto di oggi. Qual è il tuo Brand? Il prodotto? Inizia a lavorare al tuo progetto da qui e seguimi pensando alla tua realtà. Lancia nel web il tuo Brand Gli altri penseranno a condividerlo  Be social Be creative • Il mio brand: mostra, museo, fondazione, galleria • I miei obiettivi: aumentare il numero di visitatori • La mia strategia: coinvolgere, emozionare, incuriosire • I miei canali: FB, Twitter, Pinterest, Youtube, sito web • La mia comunicazione: creativa • I miei strumenti • Il mio calendario Pianifico, implemento, coordino, verifico
  • ART_POINT OF VIEW Cosa posso fare? Valorizzare il Brand e la Reputation, fare Digital PR, Conoscere l’opinione sul mio Brand, Analizzare i commenti, Migliorare! Valorizzare la Mostra, Fiera, … (i contenuti), la Reputazione, analizzare e riutilizzare i commenti, Migliorare! #ufficiostampaweb Migliorare! > la rete insegna a condividere, confrontarsi, superare confini Be social Be creative • Il mio brand: mostra, museo, fondazione, galleria • La mia reputazione brand/ mostra, fiera … (contenuti) • Digital PR per brand/contenuti • Conoscere le opinioni sul brand/contenuti • Riuso intelligente dei risultati di ricerche/analisi – commenti positivi e negativi devono rientrare nella strategia di comunicazione e marketing • Migliorare!
  • Perché aggiungere un settore web 2.0 per promuoversi? Perché utilizzare un ufficio stampa online? Perché fare digital PR? Come convincere un cliente ad investire? Quale strumento utilizzare? #ufficiostampaweb twitta i tuoi pensieri
  • POINT OF VIEW Perché siamo nell’era web 2.0, perché la comunicazione è in tempo reale, immediata, veloce, multicanale e multicodice. Perché il web 2.0 è fatto di persone e le persone sono il pubblico delle mostre. Perché ci permette di creare, collegare e divulgare contenuti in tempo reale, da qualsiasi luogo e da qualsiasi contesto. Perché identifica, promuove, valorizza, divulga e verifica la corretta diffusione dell’Immagine, delle informazioni e della reputazione di un’azienda, un prodotto, un personaggio. In altre parole: per ottenere maggiore visibilità, attirare persone che vengano fisicamente, movimentare flussi turistici ed economici.
  • POINT OF VIEW _OPINIONERS LI RAGGIUNGO: Perché siamo nell’era web 2.0, perché la comunicazione è in tempo reale, immediata, veloce, multicanale e multicodice > soddisfo le loro esigenze Perché ci permette di avere tutte le informazioni complete, immediatamente, attraverso differenti canali e differenti codici > l’informazione è articolata Semplifica il lavoro di ricerca e permette una maggiore chiarezza informativa (più completa). In altre parole: permette di concentrarsi sul contenuto ottimizzando i tempi operativi.
  • Come convincere un cliente? Presentate tutti gli aspetti trattati e motivateli con degli esempi concreti relativi al suo core business, vi accorgerete che anche il più ostico si renderà conto che ottimizzando i tempi, le risorse e l’attività concentrandoli in un unico servizio ed in un unico punto di raccolta delle informazioni comprenderà il ROI e lo quantificherà. CONCRETEZZA E COMPETENZA nelle proposte
  • Quale strumento utilizzare? PRESS area dedicata, agganciata al sito istituzionale del cliente, progettata con tutti gli accorgimenti che supportano indicizzazione, posizionamento, geolocalizzazione, condivisione e viralizzazione dei contenuti. Che contenga inoltre strumenti di verifica e di monitoring di tutte le attività (metriche sociali, statistiche, …).
  • Quali strumenti e strategie utilizzare?_operativamente
  • TO DO: PRESS AREA è il contenitore di tutte le informazioni relative ad un determinato brand/prodotto/servizio/mostra COMUNICAZIONE E COORDINAMENTO TERRITORIALE DIGITAL COMMUNICATION (2.0) SOCIAL MEDIA MARKETING GEOLOCALIZZAZIONE VIDEO: clip, virali, backstage, interviste, narrazioni VIDEO COMUNICATI: caricati in tempo reale su FTP pronti per media locali, nazionali, ed internazionali narrazione e storytelling live – le strategie del futuro!
  • Geolocalizzazione Geolocalizzare i contenuti. Utilizzare uno strumento che permetta la geolocalizzazione supporta un’ulteriore circoscrizione delle informazioni ed una maggiore identificazione delle stesse.
  • L’ufficio stampa online e le pr 2.0 – Dall’Impresa contemporanea all’informazione 2.0 _PLAY with Innovation Twitta il seminario L’UFFICIO STAMPA 2.0
  • Che cos’è un ufficio stampa online e come funziona Perché utilizzare un ufficio stampa online? Come convincere un cliente ad investire? Quale strumento utilizzare? #ufficiostampaweb twitta i tuoi pensieri
  • POINT OF VIEW Perché un ufficio stampa web?_L’AZIENDA Perché siamo nell’era web 2.0, perché la comunicazione è in tempo reale, immediata, veloce, multicanale e multicodice. Perché ci permette di creare, collegare e divulgare contenuti in tempo reale, da qualsiasi luogo e da qualsiasi contesto. Perché identifica, promuove, valorizza, divulga e verifica la corretta diffusione dell’Immagine, delle informazioni e della reputazione di un’azienda, un prodotto, un personaggio. In altre parole: per ottenere maggiore visibilità, credibilità e percezione di valori positivi collegati al brand.
  • Quale strumento utilizzare? PRESS area dedicata, agganciata al sito istituzionale del cliente, progettata con tutti gli accorgimenti che supportano indicizzazione, posizionamento, geolocalizzazione, condivisione e viralizzazione dei contenuti. Che contenga inoltre strumenti di verifica e di monitoring di tutte le attività (metriche sociali, statistiche, …).
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente PRESS AREA è il contenitore di tutte le informazioni relative ad un determinato brand. Devo essere in grado di creare PAGINE e NOTIZIE (notizie, comunicati stampa, comunicazioni istituzionali, informative …) classificabili secondo categorie e tag. I AM: Tra le nuove competenze dell’addetto stampa web, la capacità di classificare le informazioni in categorie e tag efficaci.
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente[2] Categorie e tag mi permettono così di organizzare i contenuti e presentarli sempre in maniera “personalizzata” in base al destinatario. Maggiore è l’articolazione dei tag più facile sarà strutturare una presentazione che raggruppi gli argomenti. Lo stesso contenuto sarà quindi ricontestualizzato. I AM: Ottimizzazione delle risorse e dei contenuti
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente[3] Geolocalizzare i contenuti. Utilizzare uno strumento che permetta la geolocalizzazione supporta un’ulteriore circoscrizione delle informazioni ed una maggiore identificazione delle stesse.
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente[4] Strumenti di supporto all’indicizzazione e posizionamento. Focalizzarsi sull’aspetto di ottimizzazione dei contenuti per seguire il content marketing. Quindi utilizzare una mappa xml da inviare a Google e aggiornarla costantemente, tool SEO. I AM: devo conoscere le ultime tendenze e gli strumenti che supportano il mio lavoro
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente[5] Strumenti di misurazione e quantificazione del lavoro svolto nel web. Dall’analizzatore dettagliato di statistiche al misuratore della presenza nei social. I AM: devo verificare quali sono i contenuti di maggiore interesse, quali sono le fonti di traffico migliori, come riesco a catturare l’attenzione dei navigatori/lettori, come vengo viralizzato e dove
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente[6] Strumenti di condivisione dei contenuti > SOCIAL Da una parte devo promuovere e aumentare la visibilità degli account (accrescere la web reputation); Dall’altra devo fare sì che i contenuti siano condivisibili il più possibile e quindi che siano viralizzabili. I AM: Viral.
  • Quale strumento utilizzare?_operativamente[7] Ogni strumento va adeguato alle proprie esigenze. Oppure si utilizza un prodotto creato ad hoc. NETPRESS 2.0 – la press area ready to use I AM: netpress2.0 officer 
  • L’ufficio stampa online e la brand awareness La consapevolezza del Brand attraverso la divulgazione di informazioni, pensieri positivi, contenuti #ufficiostampaweb twitta i tuoi pensieri
  • Che cos’è la Brand Awareness? La riconoscibilità del Brand, la capacità del consumatore di associarlo ad un prodotto e ad un concetto positivo. I AM: Traduce in contenuti tutto ciò, divulga le informazioni più corrette e le organizza (tag e categorie)
  • Che cos’è la Brand Awareness? _operativamente[2] Promuovere l’affermazione del brand nel web 2.0 quindi rendere il più possibile presente il marchio con tutti i suoi elementi (prodotti, concetti, …) all’interno dei canali I AM: A volte l’ufficio stampa web (in piccole realtà) fa attività di content marketing, spesso anche di se stesso. Meglio avere maggiori competenze.
  • Che cos’è la Brand Awareness? _operativamente[3] LOGO, nome, concetto chiave, concetti correlati, immagini con logo e nome, video - presenti il più possibile nel web 2.0 I AM: Creare notizie, storie, informazioni, set fotografici, video e tutto ciò che concorre all’affermazione del marchio e alla sua divulgazione.
  • Che cos’è la Brand Awareness? _operativamente[4] LOGO: più il logo è presente maggiormente risulterà identificabile dal consumatore NOME: più il nome circola, più diventa popolare, più facilmente sarà raggiungere nuovi clienti CONCETTI: i concetti positivi che possono essere associati al Brand, raccontati attraverso storie creative, testimonianze, appunti … costantemente divulgati
  • Che cos’è la Brand Awareness? _operativamente[5] La PRESS AREA diventa quindi, da una parte il punto di convergenza di tutti i contenuti, dall’altra il punto radiale da cui fare partire tutti i contenuti. E ancora, deve essere il punto di convergenza di tutte le verifiche (analisi e metriche). I AM: Il web 2.0 permette la viralità che non abbiamo offline
  • Brand Awareness e content marketing La PRESS AREA da sola non basta, deve essere inserita in un reticolo di collegamenti tra canali, portali e blog. Più il nostro url è presente nel web maggiore sarà il suo “valore”. RETE Youtube, Facebook, Twitter, Linkedin, Flickr, Instagra m…
  • Brand Awareness e content marketing_[2] Content marketing è trasmettere informazioni di alta qualità, pertinenti e di valore per clienti e prospect. Fare in modo che questi associno il tuo brand o il tuo prodotto come risposta ad una loro effettiva esigenza, memori di un’esperienza positiva offerta in maniera “disinteressata” dal brand stesso.
  • Brand Awareness e content marketing_[3] Testi ben scritti e ben congeniati Video clip o virali Set fotografici Blog e Story Telling Ognuno di questi deve fare parte del reticolo. E riportare sempre il link della press area
  • Brand Awareness e content marketing_[4] Ognuno dovrà essere trattato come realtà a sé nell’aspetto di indicizzazione e promozione e inglobato nella struttura come core della press area
  • L’ufficio stampa online complementare all’ufficio stampa tradizionale ADDETTO STAMPA? YES! here I AM #ufficiostampaweb twitta i tuoi pensieri
  • Addetto stampa web Multicanalità e ipermedialità Capacità di sintesi estrema – l’informazione diventa di 160 caretteri, Twitter Capacità di scrittura creativa – Storytelling nei Blog Capacità di analisi Aggiornamento su tendenze e strumenti
  • Addetto stampa web_[2] Twitter uno strumento potente se sfruttato in maniera efficace. Iniziamo da qui a lavorare. Per questo oggi ho voluto farvi sperimentare il seminario attraverso Twitter per dimostrarvi come in poco tempo si crea l’attenzione, aumentano i follower e noi miglioriamo nell’utilizzo.
  • Addetto stampa web_[3] Storytelling una scrittura sicuramente coinvolgente ed emozionale che permette di creare un dialogo costante con il nostro lettore. Il lettore si sente parte del racconto. Veicolare attraverso il blog su un concetto o una tematica, attraverso Twitter, Facebook o attravero video clip.
  • Addetto stampa web_[4] ESERCITAZIONE Twitta il tuoBrand, progetto, e immagina il concetto o la storia da raccontare. Organizza il tuo piano editoriale attraverso un calendario con scadenze e indicazioni.
  • Comunicare la PRESS AREA PRESS AREA PROMOTION #ufficiostampaweb twitta i tuoi pensieri
  • Press AREA Due strategie: La piattaforma con una sua indicizzazione e promozione. L’addetto stampa web con le pr online. Parliamo di motori di ricerca, funzionamento e contenuti di qualità.
  • Reputation: dalla rassegna web alla sua analisi #ufficiostampaweb twitta i tuoi pensieri
  • Press AREA Analizzare le statistiche dettagliate Analizzare la presenza nei social Verificare attraverso Google Alert e altri strumenti l’argomento di nostra competenza Visualizzazione delle statistiche all’interno di NETPRESS 2.0
  • "Avete tentato e avete fallito. Non importa. Tentate ancora. Fallite ancora. Fallite meglio" Samuel Beckett *fallimento visto non come una sconfitta ma come un’opportunità per migliorare e sperimentare
  • "Che bello il fatto che nessuno debba aspettare un momento particolare per iniziare a migliorare il mondo" Anne Frank se nessuno fa il primo passo, se nessuno ha la follia per iniziare, tutto rimane immobile. Guardiamo lontano e sperimentiamo!
  • LE SLIDE TUTTE LE SLIDE LE TROVATE SU www.slideshare.net/netlifesrl per contattarmi: francesca.anzalone@netlifesrl.it oppure 3474686369