0
NEW_2014 | Francesca Anzalone

SCRIVERE PER IL WEB
Mettiamo a fuoco i concetti INSIEME | io sono
qui per imparare da voi e per condividere la mia
esperienza. “I’m a friend I...
SOCIALizziamo!
Benvenuti al NOSTRO seminario
Se vuoi twittare usa sempre
#scrivereperilweb @netlifesrl e ritwitta
seguendo...
Scrivere per il web
Comunicare e reaccontarsi nel web 2.0
Come cambia la comunicazione con l’avvento del web sociale? Che
...
160 caratteri su di me o ABOUT ME
http://about.me/francesca.anzalone
che riassume tutto
Mi identifico in #innovazione
#cre...
Mi occupo di Comunicazione online e
tradizionale in ambito culturale e
turistico, dalla progettazione alla
pianificazione ...
SERVIZI DI COMUNICAZIONE E
FORMAZIONE
Comunicazione integrata online
e tradizionale
Progetti scientifici sull’uso della
te...
Per pianificare e progettare correttamente bisogna conoscere l’ambiente in
cui ci inseriamo. Ricerche e aggiornamento cost...
Seminario e workshop
9:30 - 11:00 che cosa significa web oggi. Analisi del mezzo di comunicazione e delle
potenzialità. Il...
Web 2.0
Un’evoluzione di Internet e dell’approccio con il mezzo di comunicazione
con il quale interagiamo.
il web 2.0 come...
Web
E' quindi un web divulgativo che si contrappone alla passiva fruizione delle
informazioni del web 1.0.
E attivo in cui...
Web 2.0 – in movimento
E' quindi un web divulgativo che si contrappone alla passiva fruizione delle
informazioni del web 1...
Web 2.0 - promozione
E' il web del personal branding in cui ognuno può ritagliare il proprio
spazio. Trovare la propria di...
Web 2.0 Conversazionale
Un web conversational in cui le conversazioni diventano buzz, vengono
analizzate, promosse e valor...
Web 2.0 - creativo
Un web creativo in cui la capacità di personalizzare diventa un
fulcro propulsore di nuove iniziative.
...
Web 2.0 - ROI
In altre parole un nuovo mezzo di comunicazione in cui chi fruisce
l'informazione non lo fa in modo passivo ...
"Chi progetta sa di aver raggiunto
la perfezione non quando non ha più
nulla da aggiungere ma quando non
gli resta più nie...
Dalla teoria alla pratica: l’analisi della comunicazione

COMUNICARE IN RETE
Non conta quello che vuoi dire, conta
quello che capisce il tuo interlocutore.
E’ un principio fondamentale della comunica...
Sfida comunicativa
Che vittoria si propone l’autore di una comunicazione?
Perché si scrive sempre con uno scopo preciso da...
Vittoria d’attenzione
Vittoria d’attenzione: bisogna mantenere l’attenzione. Non basta catturare
l’attenzione del lettore....
Vittoria cognitiva
Vittoria cognitiva: da questa lettura deve uscirne cambiato, ovvero sapere
qualcosa che prima non conos...
Vittoria operativa
Vittoria operativa: fare quello che il mittente voleva che facesse.
Domandarsi sempre, che cosa voglio ...
Comunicazione efficace
Quindi, una comunicazione efficace è una comunicazione che conduce il
navigatore a lasciarsi influe...
Multicanalità
Puntare alla pluralità dei punti di vista: il web è multicanale bisogna
seguirne le caratteristiche
Non dime...
Social Communication
L’avvento del web 2.0 ha indubbiamente rivoluzionato le nostre abitudini, i nostri
comportamenti, e h...
Comunicare = scambiare messaggi vincenti
Comunicare indica la condivisione di qualcosa con qualcuno. Uno scambio.
Prevalen...
Scambio
Se partiamo da queste basi, sicuramente ci rendiamo conto di quanto sia
importante lo scambio, ovvero il sistema d...
Autorialità
Il lettore, nel web diventa parte attiva della comunicazione, anzi, carica di valore
il messaggio stesso, nel ...
Vittoria?
Sì se la mia situazione finale è diversa da quella iniziale.
Fondamentale: l’atto comunicativo deve cambiare la ...
Un percorso sempre mirato
Percezione visiva e linguaggio – il materiale visivo deve essere presentato in
modo da guidare l...
Come cambia la comunicazione con l’avvento del
web sociale?
Si parla di #contaminazione tra online e offline.
Le persone: ...
Il web 2.0 è un web “partecipato”

[1]

Ognuno è parte attiva del processo comunicativo in cui nessuno detiene
il vero sap...
Il web 2.0 è un web “partecipato”

[2]

L’attendibilità dell’informazione è data dal giudizio delle persone. Quindi
non sa...
Il web 2.0 è un web “partecipato”

[3]

E’ una nuova filosofia. Una logica che mette al centro la persona con le
proprie i...
Una logica che porta a risultati

Gli strumenti a disposizione per l’interazione sono numerosissimi nel
web 2.0 e se sfrut...
L’informazione corre sul web 2.0

1 utente su 5 apprende le notizie dai propri contatti online se iscritto ad un social
[V...
ES_La Repubblica pagina Facebook
1.537.027 "Mi piace" · 328.522 ne parlano

Appeal a livello di impatto visivo
Utilizzo di...
ES_Mostra d’arte, bene storico/ artistico …
siamo nel settore dei servizi culturali

Utilizzo di FOTO significative, opere...
Al centro della comunicazione la persona
Una volta entrati nella logica della comunicazione 2.0 e quindi della persona che...
Il sito web non basta

Non è vero che il sito web è superato! Come dicono parecchi oggi, ma deve
essere aggiornato ad una ...
Il TESTO: efficacia visiva
efficacia visiva fondamentale per trasmettere il messaggio. L’utente non
legge, fa un’operazion...
Il TESTO: efficacia nei contenuti
fluente, chiaro, trasmettere energia, coinvolgente e interessante
Lo diceva Josh Smith n...
Il TESTO e le aspettative dell’utente
è sempre il fattore tempo che determina l’efficacia del messaggio.
Come ottimizzo il...
Il TESTO

Brevità - eliminare tutto ciò che può essere superfluo. Scrivere per il web
significa scrivere per la comprensib...
Il TESTO

Semplicità – linguaggio semplice nel lessico e nelle strutture grammaticali.
La difficoltà di lettura a monitor ...
Il TESTO

Interesse e coinvolgimento – Coinvolgente perché ha al suo interno una
distribuzione dei contenuti all’interno d...
Titolo

Sunto – Non deve essere ad effetto ma il sunto dell’articolo. Descrittivo e
con parole chiave. Viene indicizzato. ...
Inverted Pyramid Style
L’informazione principale in alto – titolo, sottotitolo e idea aiuteranno il
lettore a focalizzare ...
Personalizzazione dello stile
Siamo nel social il protagonista è la persona. Personal Style ovvero
l’energia nel testo. Si...
Benefici
Il lettore si aspetta di seguire un processo di cambiamento dopo la lettura.
Con il processo comunicativo non son...
Contrasto visivo
Lavorare sui blocchi di testo, alternanza di spazi bianchi e neri, inserimento
di immagini con didascalie...
Il processo comunicativo …

il mittente deve far pervenire un messaggio ad un destinatario in un
contesto preciso (sito, b...
Non ci si accorge mai di una cosa
che funziona*. Ci si accorge del
malfunzionamento, dell’errore**.
*più lo strumento, più...
Solo un cambiamento dell'atteggiamento
individuale potrà portare con sé un
rinnovamento dello spirito delle nazioni.
Tutto...
Point of view_Comunicazione verso l’esterno

Cambia l’assetto, cambiano i messaggi, cambiano i contenuti da
trasmettere.
N...
Video_ il futuro del web 3.0 [1]

Grazie alla banda larga e ad accorgimenti tecnici di ottimizzazione il video
ed in parti...
Video_ il futuro del web 3.0 [2]
Analisi del video in questione #amoiltalento spot Telecom Italia 1:01’’ e del
backstage 3...
Video_ il futuro del web 3.0 [3]
Personalizzazione
Coinvolgimento
Condivisione del messaggio
Riuso del video (ROI): canale...
MY ART

Progettiamo la
Comunicazione digitale

Pensa al tuo progetto di oggi. Qual è il
tuo Brand? Il prodotto? Inizia a
l...
ART_POINT OF VIEW

•
Cosa posso fare?
•
Valorizzare il Brand e la Reputation, fare
Digital PR, Conoscere l’opinione sul mi...
Geolocalizzazione

Geolocalizzare i contenuti. Utilizzare uno strumento che
permetta la geolocalizzazione supporta un’ulte...
"Avete tentato e avete fallito. Non
importa. Tentate ancora. Fallite
ancora. Fallite meglio"
Samuel Beckett
*fallimento vi...
LE SLIDE
TUTTE LE SLIDE LE TROVATE SU
www.slideshare.net/netlifesrl
per contattarmi: francesca.anzalone@netlifesrl.it oppu...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Scrivere per il web

481

Published on

Come si scrive per il web? Quali accorgimenti si devono seguire? Quale la logica del lettore? Come ottimizzo i tempi?

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
481
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Scrivere per il web"

  1. 1. NEW_2014 | Francesca Anzalone SCRIVERE PER IL WEB
  2. 2. Mettiamo a fuoco i concetti INSIEME | io sono qui per imparare da voi e per condividere la mia esperienza. “I’m a friend I’m not a Brand”
  3. 3. SOCIALizziamo! Benvenuti al NOSTRO seminario Se vuoi twittare usa sempre #scrivereperilweb @netlifesrl e ritwitta seguendo il topic oppure posta su Facebook o sul tuo Blog di Linkedin
  4. 4. Scrivere per il web Comunicare e reaccontarsi nel web 2.0 Come cambia la comunicazione con l’avvento del web sociale? Che cosa ha da trasmettere l’azienda contemporanea? Come si esprime e in che modo può trasmettere i contenuti? Quali sono le idee e gli strumenti vincenti? Quale la modalità attraverso la quale raccontarsi? Ogni canale il suo linguaggio, ogni periodo il suo metodo di scrittura e ogni realtà la propria storia
  5. 5. 160 caratteri su di me o ABOUT ME http://about.me/francesca.anzalone che riassume tutto Mi identifico in #innovazione #creatività #ufficiostampa #formazione #web20 #VIDEO * e tanta voglia di comunicare *per me il web 3.0 Mi trovate su: Facebook www.facebook.com/francesca.anzalone Twitter @netlifesrl Pinterest http://pinterest.com/chiccaanzalone/ Linkedin Google+ FRANCESCA ANZALONE Classe 1975 Imprenditrice Blogger Letteralmente rapita dalla comunicazione in tutti i suoi codici e canali Email: francesca.anzalone@netlifesrl.it mobile: 3474686369
  6. 6. Mi occupo di Comunicazione online e tradizionale in ambito culturale e turistico, dalla progettazione alla pianificazione strategica e al marketing territoriale supportando le strategie tradizionali con l’online. Come Docente per l’Università mi sono occupata di informatica per le lingue, informatica per la Mediazione, informatica per la Lingua Italiana dei Sordi, usabilità e elearning, superamento del Digital Divide. Sempre per l’Università mi sono occupata di informatica a supporto della didattica di progettazione piattaforme e-learning e di tutoring online per la facilitazione dell’utilizzo delle tecnologie da parte di accademici . Per le aziende di pianificiazione e progettazione strategica, social media marketing e strategie volte alla valorizzazione dell’arte, promozione di servizi culturali e naturalmente Uffici stampa, press tour e piattaforme per i media. Oltre a tutto il settore Comunicazione e Formazione. Email: francesca.anzalone@netlifesrl.it mobile: 3474686369
  7. 7. SERVIZI DI COMUNICAZIONE E FORMAZIONE Comunicazione integrata online e tradizionale Progetti scientifici sull’uso della tecnologia in ambito filologico, critico, archivistico Email: info@netlifesrl.it sito web: www.netlifesrl.it Addettostampa.blogspot.co m Blog didattico su ufficio stampa 2.0 Animazione culturale ed economica del territorio e valorizzazione delle bellezze artistiche attraverso l’uso dei media Prodotto: Piattaforma per l’Ufficio stampa online Netpress 2.0
  8. 8. Per pianificare e progettare correttamente bisogna conoscere l’ambiente in cui ci inseriamo. Ricerche e aggiornamento costante la base. O rinnovarsi o morire G. d’Annunzio
  9. 9. Seminario e workshop 9:30 - 11:00 che cosa significa web oggi. Analisi del mezzo di comunicazione e delle potenzialità. Il testo nel web 2.0. Quali contenuti? Che genere? Forma? 11:00 - 11:30 coffee break 11:30 - 13:00 le forme di scrittura nel web. Dal testo per il sito, al post sul blog; dalle didascalie nelle immagini a tweet e materiali. 13:00 - 14:00 pausa pranzo 14:00 - 16:30 workshop pratico. Iniziamo a redigere i nostri testi. Stile, forma, contenuti.
  10. 10. Web 2.0 Un’evoluzione di Internet e dell’approccio con il mezzo di comunicazione con il quale interagiamo. il web 2.0 come dimensione sociale in cui l'utente diventa protagonista e autore di flussi informativi e di conversazioni.
  11. 11. Web E' quindi un web divulgativo che si contrappone alla passiva fruizione delle informazioni del web 1.0. E attivo in cui il navigatore partecipa costantemente alla comunicazione.
  12. 12. Web 2.0 – in movimento E' quindi un web divulgativo che si contrappone alla passiva fruizione delle informazioni del web 1.0. E attivo in cui il navigatore partecipa costantemente alla comunicazione.
  13. 13. Web 2.0 - promozione E' il web del personal branding in cui ognuno può ritagliare il proprio spazio. Trovare la propria dimensione e sfruttare appieno gli strumenti a sua disposizione; del video marketing in cui le regole di promozione possono subire delle impennate straordinarie (1.000.000 di visualizzazioni in un giorno) creando nuovi personaggi pubblici.
  14. 14. Web 2.0 Conversazionale Un web conversational in cui le conversazioni diventano buzz, vengono analizzate, promosse e valorizzate e in cui una critica diventa una nuova campagna di comunicazione.
  15. 15. Web 2.0 - creativo Un web creativo in cui la capacità di personalizzare diventa un fulcro propulsore di nuove iniziative. In cui i testi diventano emozionali, in cui lo story telling diventa la forma letteraria più efficace.
  16. 16. Web 2.0 - ROI In altre parole un nuovo mezzo di comunicazione in cui chi fruisce l'informazione non lo fa in modo passivo ed in cui, proprio per questo motivo, chi investe lo fa con un maggiore risultato economico.
  17. 17. "Chi progetta sa di aver raggiunto la perfezione non quando non ha più nulla da aggiungere ma quando non gli resta più niente da togliere" Antoine de Saint-Exupery Quando non hai più nulla di superfluo, allora sai che hai concluso il lavoro: testo, immagini, suoni
  18. 18. Dalla teoria alla pratica: l’analisi della comunicazione COMUNICARE IN RETE
  19. 19. Non conta quello che vuoi dire, conta quello che capisce il tuo interlocutore. E’ un principio fondamentale della comunicazione ed è forse il più disatteso tra tutti i meccanismi comunicativi.
  20. 20. Sfida comunicativa Che vittoria si propone l’autore di una comunicazione? Perché si scrive sempre con uno scopo preciso da raggiungere.
  21. 21. Vittoria d’attenzione Vittoria d’attenzione: bisogna mantenere l’attenzione. Non basta catturare l’attenzione del lettore. Ovvero è solo la premessa per andare avanti. Mantenere l’attenzione significa quindi far restare nel sito, blog, social, far continuare ad esplorare, ma soprattutto fare cliccare mi piace e condividere, trasportare il nostro lettore … renderlo quindi AUTORE della nostra comunicazione (coinvolgimento)
  22. 22. Vittoria cognitiva Vittoria cognitiva: da questa lettura deve uscirne cambiato, ovvero sapere qualcosa che prima non conosceva Porsi sempre la domanda sul contenuto da trasmettere. Scopo da raggiungere / domandarsi: che cosa sto apportando di nuovo nel messaggio?
  23. 23. Vittoria operativa Vittoria operativa: fare quello che il mittente voleva che facesse. Domandarsi sempre, che cosa voglio che faccia il mio lettore? Scopo > raggiungimento
  24. 24. Comunicazione efficace Quindi, una comunicazione efficace è una comunicazione che conduce il navigatore a lasciarsi influenzare cognitivamente e operativamente. Raggiunge il coinvolgimento del lettore.
  25. 25. Multicanalità Puntare alla pluralità dei punti di vista: il web è multicanale bisogna seguirne le caratteristiche Non dimentichiamo che lo stesso messaggio può essere visivo, testuale, sonoro, a seconda del canale
  26. 26. Social Communication L’avvento del web 2.0 ha indubbiamente rivoluzionato le nostre abitudini, i nostri comportamenti, e ha influito fortemente sul nostro modo di comunicare. Comunicare è scambiare messaggi vincenti anche nei canali social
  27. 27. Comunicare = scambiare messaggi vincenti Comunicare indica la condivisione di qualcosa con qualcuno. Uno scambio. Prevalentemente la comunicazione è dialogica e anche quando è monologica si basa sul feedback. Messaggi quindi di qualsiasi tipologia verbali, suoni, video, immagini, testi Vincenti: si comunica per raggiungere degli scopi
  28. 28. Scambio Se partiamo da queste basi, sicuramente ci rendiamo conto di quanto sia importante lo scambio, ovvero il sistema dialogico dell’informazione. Soprattutto se parliamo di web 2.0 e quindi social e multicanalità, sarà tra i principali obiettivi ottenere l’approvazione dei lettori con mi piace, retweet, condivisioni, like, repin, ecc. Metrica di verifica: sul singolo contenuto io comprendo la portata e il valore
  29. 29. Autorialità Il lettore, nel web diventa parte attiva della comunicazione, anzi, carica di valore il messaggio stesso, nel momento in cui clicca mi piace, lo condivide, lo retwitta, fa un repin, una recensione, un commento … ne diventa quindi autore
  30. 30. Vittoria? Sì se la mia situazione finale è diversa da quella iniziale. Fondamentale: l’atto comunicativo deve cambiare la situazione iniziale: si saranno scambiate informazioni, il lettore avrà imparato qualcosa, compiuto un’azione, …
  31. 31. Un percorso sempre mirato Percezione visiva e linguaggio – il materiale visivo deve essere presentato in modo da guidare la lettura del navigatore per l’interpretazione del messaggio finale. Ricordatelo ogni volta che andate a pubblicare qualcosa: immagine, testo, video …
  32. 32. Come cambia la comunicazione con l’avvento del web sociale? Si parla di #contaminazione tra online e offline. Le persone: sono al centro della comunicazione, creano i messaggi spostando l’asse focale, partecipano alla costruzione del messaggio. Non più quindi un mittente >> messaggio >> ricevente attraverso un codice ma un messaggio partecipato in cui il ricevente è parte attiva.
  33. 33. Il web 2.0 è un web “partecipato” [1] Ognuno è parte attiva del processo comunicativo in cui nessuno detiene il vero sapere ma sia il “vecchio” mittente che il destinatario hanno la stessa autorevolezza. Il mittente dovrà accettare la percezione del destinatario cambiando se necessario messaggio e strategia sia a livello comunicativo sia a livello di gestione aziendale se necessario. Es. Tripadvisor – social dedicato ai servizi turistici
  34. 34. Il web 2.0 è un web “partecipato” [2] L’attendibilità dell’informazione è data dal giudizio delle persone. Quindi non sarà più il sito web il punto di riferimento ma es. Tripadvisor con i giudizi e la pagina FB della struttura con i commenti. Quindi strategico inglobare tripadvisor all’interno del sito web. ATTENZIONE a non commettere l’errore di fare una Pagina FB senza possibilità di commento. Sarebbe una pubblicità esageratamente negativa! Va contro la logica del web 2.0. Nella logica del web 2.0 non vi è una fruizione passiva delle informazioni.
  35. 35. Il web 2.0 è un web “partecipato” [3] E’ una nuova filosofia. Una logica che mette al centro la persona con le proprie idee. Pertanto cambia anche la logica aziendale non più detentrice del sapere e del messaggio da veicolare, ma in grado di mettersi in gioco e valutare di volta in volta critiche, suggerimenti o apprezzamenti. Obiettivo: fare condividere il più possibile l’informazione, quindi maggiore è il coinvolgimento dell’utente più sarà incentivato a condividere.
  36. 36. Una logica che porta a risultati Gli strumenti a disposizione per l’interazione sono numerosissimi nel web 2.0 e se sfruttati nel modo corretto portano alla valorizzazione esponenziale di prodotti, servizi, marchi, personaggi. I risultati si ottengono da una buona analisi e pianificazione della comunicazione e attraverso un’ottimizzazione degli strumenti. Perché il web è il più misurabile dei media. [Vincos.it]
  37. 37. L’informazione corre sul web 2.0 1 utente su 5 apprende le notizie dai propri contatti online se iscritto ad un social [Vincos.it] Parte strategica del lavoro redazionale è diventato l’aggiornamento del sito e la realizzazione di articoli e servizi. L’online può completare l’offline e viceversa aumentando così il bacino di utenti. Importante è gestire correttamente la comunicazione. Un ottimo esempio è la pagina FB del quotidiano La Repubblica – FOCUS ON
  38. 38. ES_La Repubblica pagina Facebook 1.537.027 "Mi piace" · 328.522 ne parlano Appeal a livello di impatto visivo Utilizzo di FOTO che catturano l’attenzione - molto efficaci in Facebook Poco testo, concentrato sulla notizia, con comunicazione informale dando del tu al navigatore e invitandolo ad esprimere il pensiero es. “Cosa ne pensate?” , o “Condividi questa idea?” Link di approfondimento alla notizia che rimanda all’articolo nella testata online. Quindi sito web che completa l’informazione. Gli strumenti sono complementari. Presenza anche di video. Risulta chiaro che il navigatore è al centro della comunicazione di questa pagina, pensata appositamente per lui e per le sue esigenze informative.
  39. 39. ES_Mostra d’arte, bene storico/ artistico … siamo nel settore dei servizi culturali Utilizzo di FOTO significative, opere, dettagli … Poco testo, concentrato sulla notizia, curo la descrizione della foto con i riferimenti (autore, titolo, materiale, dimensioni ….), Link di approfondimento al sito web, comunicazione emozionale che spinga il lettore a desiderare di vivere questa emozione Presenza anche di video * le persone hanno bisogno di emozionarsi, di sentirsi coinvolte online e offline da qui l’utilizzo dello storytelling (le storie sono fatte di persone, le aziende sono fatte di persone, i servizi sono pensati e curati da persone …)
  40. 40. Al centro della comunicazione la persona Una volta entrati nella logica della comunicazione 2.0 e quindi della persona che fruirà l’informazione la progettazione e pianificazione daranno i loro frutti in numeri quantificabili. Su pagina Facebook quindi focalizzate l’attenzione su immagini significative, sfruttando la reticolarità del web appunto aggiungendo link di approfondimento, a set fotografici completi, a rassegna stampa … Chi è il mio interlocutore? Cosa vuole sapere? Cosa vivrà con il mio servizio/prodotto/marchio? Come potrò emozionarlo? Quali sono le sue abitudini? Quindi ricerca, analisi, pianificazione .
  41. 41. Il sito web non basta Non è vero che il sito web è superato! Come dicono parecchi oggi, ma deve essere aggiornato ad una logica contemporanea 2.0. Un sito vetrina in cui compaiono solo informazioni che non possono essere immediatamente condivise non funziona. Un sito che non è liquido (non si adatta al supporto che lo sta navigando) non funziona. L’Italia è al 5° posto al mondo per la navigazione su mobile. CONTENUTI – focus on: Riconversione della comunicazione la chiave di volta. Se inserisco una comunicazione non consona al canale non funziona! Comunicazione 2.0 – bidirezionalità costante
  42. 42. Il TESTO: efficacia visiva efficacia visiva fondamentale per trasmettere il messaggio. L’utente non legge, fa un’operazione di scanning. Quindi, il peso a livello visivo viene dato da una equa distribuzione del pieno intervallato dal vuoto, dal nero intervallato dal bianco, grassetto e non … No refusi! Può sembrare banale ma non lo è 
  43. 43. Il TESTO: efficacia nei contenuti fluente, chiaro, trasmettere energia, coinvolgente e interessante Lo diceva Josh Smith nel suo Effective Writing for the Web
  44. 44. Il TESTO e le aspettative dell’utente è sempre il fattore tempo che determina l’efficacia del messaggio. Come ottimizzo il tempo? Brevità, semplicità, interesse e coinvolgimento, energia
  45. 45. Il TESTO Brevità - eliminare tutto ciò che può essere superfluo. Scrivere per il web significa scrivere per la comprensibilità a colpo d’occhio. Quindi optare per testo beve con rimandi ad approfondimenti. Ricordiamoci del fattore tempo. E dello scanning.
  46. 46. Il TESTO Semplicità – linguaggio semplice nel lessico e nelle strutture grammaticali. La difficoltà di lettura a monitor deve essere bilanciata dalla scorrevolezza del testo. La concentrazione diminuisce e sarebbe assurdo non permettere di scambiare un messaggio vincente.
  47. 47. Il TESTO Interesse e coinvolgimento – Coinvolgente perché ha al suo interno una distribuzione dei contenuti all’interno dei paragrafi in maniera oculata. Nulla deve essere lasciato al caso. Ogni frase, capoverso di un cartaceo viene sviscerato. Tutto deve portare a mantenere l’attenzione alta e all’operatività del lettore (coinvolgimento).
  48. 48. Titolo Sunto – Non deve essere ad effetto ma il sunto dell’articolo. Descrittivo e con parole chiave. Viene indicizzato. Diventa anche un bookmark. Seguito da un occhiello/sottotitolo esplicativo che identifica gli argomenti chiave. Una fotografia del testo.
  49. 49. Inverted Pyramid Style L’informazione principale in alto – titolo, sottotitolo e idea aiuteranno il lettore a focalizzare l’argomento e a seguirne poi lo sviluppo nel corpo. Ogni blocco paragrafo conterrà un’idea, una frase significativa all’inizio e strutture semplici che ne aumenteranno la comprensione.
  50. 50. Personalizzazione dello stile Siamo nel social il protagonista è la persona. Personal Style ovvero l’energia nel testo. Siete voi con la vostra personalità, il vostro stile, il vostro modo di essere … (personal branding). Più ha un’identità e più trova approvazione.
  51. 51. Benefici Il lettore si aspetta di seguire un processo di cambiamento dopo la lettura. Con il processo comunicativo non sono più quello che ero all’inizio ma ho appreso.
  52. 52. Contrasto visivo Lavorare sui blocchi di testo, alternanza di spazi bianchi e neri, inserimento di immagini con didascalie.
  53. 53. Il processo comunicativo … il mittente deve far pervenire un messaggio ad un destinatario in un contesto preciso (sito, blog, social …) attraverso un codice (quello del canale).
  54. 54. Non ci si accorge mai di una cosa che funziona*. Ci si accorge del malfunzionamento, dell’errore**. *più lo strumento, più la comunicazione, più la facilità di interazione saranno semplici maggiore sarà il coinvolgimento ed il supporto che avrete nella divulgazione del messaggio. Così anche in un discorso, più i termini vi appartengono più assorbite i contenuti, viaggiano in sintonia con la vostra expectancy Grammar ** l’errore interrompe il flusso
  55. 55. Solo un cambiamento dell'atteggiamento individuale potrà portare con sé un rinnovamento dello spirito delle nazioni. Tutto comincia con l'individuo. Carl Gustav Jung, L'inconscio, 1918 WEB 2.0 E AZIENDA CONTEMPORANEA
  56. 56. Point of view_Comunicazione verso l’esterno Cambia l’assetto, cambiano i messaggi, cambiano i contenuti da trasmettere. Non più quindi una comunicazione di prodotto, di marchio, ma una storia raccontata attraverso uno studio attento e puntuale del messaggio, con creatività, con professionalità e competenza. Sempre più spesso le pubblicità vengono affidate a registi, sono storie che emozionano, coinvolgono, trasmettono valori. In un video di 60’’ il pubblico è parte di un’emozione.
  57. 57. Video_ il futuro del web 3.0 [1] Grazie alla banda larga e ad accorgimenti tecnici di ottimizzazione il video ed in particolare le clip da 60’’ saranno il futuro del web, il prossimo 3.0 Con un video ben costruito che ha alla base una sceneggiatura e una regia e professionisti si possono raggiungere importanti obiettivi e trasmettere valori e brand awareness di forte impatto. Un es. #amoiltalento Spot di Telecom Italia sotto la regia di Alessandro D’Alatri che ha come testimonial Chiara Galiazzo http://addettostampa.blogspot.it/2013/05/amo-il-talento-spot-telecom-italia.ht
  58. 58. Video_ il futuro del web 3.0 [2] Analisi del video in questione #amoiltalento spot Telecom Italia 1:01’’ e del backstage 3:15’’ – 1.060.638 visualizzazioni canale: TIM Channel Youtube #amoiltalento unico topic creato: efficace, mirato e con un messaggio forte Comunicare e condividere il claim di questo spot, il focus della campagna realizzata da BUDDY FILM sotto la regia di Alessandro d'Alatri e la direzione artistica di Mauro Mortaroli Tutto parte da una storia con un testimonial che trasmette valori importanti: Chiara Galiazzo Le persone al centro della condivisione Una comunicazione semplice, spontanea e diretta - perfetta per la condivisione e la comprensione del messaggio giocato sulle emozioni La storia la raccontano le persone attraverso i volti, i gesti, i movimenti La musica rafforza il messaggio
  59. 59. Video_ il futuro del web 3.0 [3] Personalizzazione Coinvolgimento Condivisione del messaggio Riuso del video (ROI): canale Youtube con video marketing, embedded nel sito aziendale per animare e vivacizzare il sito, su proiettore a Fiere ed Eventi, su DVD per Press Kit il canale YOUTUBE, social
  60. 60. MY ART Progettiamo la Comunicazione digitale Pensa al tuo progetto di oggi. Qual è il tuo Brand? Il prodotto? Inizia a lavorare al tuo progetto da qui e seguimi pensando alla tua realtà. Lancia nel web il tuo Brand Gli altri penseranno a condividerlo  Be social Be creative • Il mio brand: mostra, museo, fondazione, galleria • I miei obiettivi: aumentare il numero di visitatori • La mia strategia: coinvolgere, emozionare, incuriosire • I miei canali: FB, Twitter, Pinterest, Youtube, sito web • La mia comunicazione: creativa • I miei strumenti • Il mio calendario Pianifico, implemento, coordino, verifico
  61. 61. ART_POINT OF VIEW • Cosa posso fare? • Valorizzare il Brand e la Reputation, fare Digital PR, Conoscere l’opinione sul mio Brand, Analizzare i commenti, Migliorare! Valorizzare la Mostra, Fiera, … (i contenuti), la Reputazione, analizzare e riutilizzare i commenti, Migliorare! #ufficiostampaweb • • • Migliorare! > la rete insegna a condividere, confrontarsi, superare confini Be social Be creative • Il mio brand: mostra, museo, fondazione, galleria La mia reputazione brand/ mostra, fiera … (contenuti) Digital PR per brand/contenuti Conoscere le opinioni sul brand/contenuti Riuso intelligente dei risultati di ricerche/analisi – commenti positivi e negativi devono rientrare nella strategia di comunicazione e marketing Migliorare!
  62. 62. Geolocalizzazione Geolocalizzare i contenuti. Utilizzare uno strumento che permetta la geolocalizzazione supporta un’ulteriore circoscrizione delle informazioni ed una maggiore identificazione delle stesse.
  63. 63. "Avete tentato e avete fallito. Non importa. Tentate ancora. Fallite ancora. Fallite meglio" Samuel Beckett *fallimento visto non come una sconfitta ma come un’opportunità per migliorare e sperimentare
  64. 64. LE SLIDE TUTTE LE SLIDE LE TROVATE SU www.slideshare.net/netlifesrl per contattarmi: francesca.anzalone@netlifesrl.it oppure 3474686369
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×