GemiP
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

GemiP

on

  • 591 views

 

Statistics

Views

Total Views
591
Views on SlideShare
591
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

GemiP GemiP Presentation Transcript

  • GEMIP Raggruppamento dei datori di lavoro nel Midi Pyrénées Un caso francese di capacità di fare rete
  • Et Pourquoi pas vous avec nous?
    • Progetto EQUAL - Programma europeo per la lotta contro le discriminazioni e la xenofobia;
    • Obiettivo: favorire un’apertura reciproca tra il mondo delle PMI e le persone portatrici di competenze, vittime di discriminazioni, sul territorio di Toulouse
    • Agisce soprattutto sulle discriminazioni nel campo dell’occupazione e sulla creazione d’impresa
  • GEMIP
    • E’ uno dei partner del progetto;
    • Strumento di intelligenza economica per la formazione, la riconversione e la stabilizzazione delle Risorse Umane;
    • Risponde ai bisogni di flessibilità delle imprese senza creare precariato ai dipendenti favorendo la mobilità professionale
  • Il GEMIP
    • E’ la Federazione professionale regionale e il Centro di risorse che accompagna i GE nella Regione Midi Pyrénées: riunisce 700 imprese e ha creato circa 1.300 posti di lavoro, di cui 250 sono riservati a persone che hanno bisogno di accompagnamento individuale (secondo la formula del GEIQ, Raggruppamento di datori di lavoro per l’Inserimento e la qualificazione)
    • Nasce, in forma diversa, nel 1997: CRCE GEIQ Midi-Pyrénées; modificato in GEMIP nel 2005.
    • Scopo: coordinare e rappresentare i GE; sostenere le loro attività e favorire la nascita di altri GE
  • Che cos’è un GE
    • Raggruppamento di datori di lavoro
    • Obiettivo principale: l’occupazione del dipendente che firma un solo contratto di lavoro, ma lavorerà per più imprese
    • Dispositivo cooperativo e solidale di gestione delle risorse umane
  • Storia del GE (Raggruppamento di datori di lavoro):
    • Nel 1985, in Francia il codice del lavoro ha autorizzato i primi GE; nasce con la Legge 25 Luglio 1985, modificata dalle leggi 20 Dicembre 1993; 2 Febbraio 1995, 19 Gennaio 2000 e 2 Agosto 2005;
    • All’inizio, nasce come associazione (Legge 1901), ma dopo la legge a favore delle PMI del 2 Agosto 2005, i GE si possono costituire come Società cooperative (Legge 1947)
    • All’origine si sviluppa nel mondo agricolo per la condivisione del personale stagionale, poi si sviluppa in altri settori (edile, agroalimentare, trasporti, amministrazione, artigianato)
  • Come funziona un GE:
    • I GE ricercano e selezionano il personale e lo mettono a disposizione delle imprese aderenti;
    • Il lavoratore firma un solo contratto con il GE e i suoi diritti sono gli stessi di qualsiasi lavoratore dipendente;
    • Nel passaggio da un impiego all’altro, il dipendente viene formato (formazione professionale pagata):
    • Non può avere ricavi, quindi costa di meno (dal 10 al 30%) rispetto all’Agenzia del lavoro
  • Che cos’è GEMIP
    • IL GEMIP è un’associazione che riunisce delle imprese con lo scopo di condividere il personale;
    • Si tratta di un dispositivo di “mutualizzazione” delle Risorse Umane delle imprese aderenti
  • Nel GEMIP coesistono 2 tipi di Raggruppamento:
    • I Raggruppamenti settoriali: raggruppamento di imprese dello stesso settore, ovvero con lo stesso Contratto Collettivo;
    • I raggruppamenti multisettoriali o “locali”: raggruppamento di imprese di settori diversi
    • Infatti, i GE possono essere settoriali, multisettoriali, di inserimento e qualificazione (GEIQ), di associazioni, pubbliche-private
  • Differenza con le Agenzie interinali
    • A differenza della precarietà prodotta dalle Agenzie Interinali, l’obiettivo del GE è la stabilizzazione degli impieghi stagionali e temporanei;
    • I lavoratori dipendenti sono assunti dal GE e sono a disposizione delle sole imprese aderenti al GE stesso
  • Quali costi per le imprese?
    • I costi di condivisione del personale sono definiti e validati dalle imprese aderenti, il che assicura:
    • - Trasparenza;
    • - Gestione dei costi;
    • - Un eccellente rapporto tra domanda/offerta
  • Il lavoratore dipendente
    • Il GE, nel suo complesso, è l’unico datore di lavoro del lavoratore dipendente;
    • Il GE sigla con l’impresa che si avvale del lavoratore una convenzione che precisa le modalità e le condizioni di messa a disposizione del lavoratore
    • Vantaggi:
    • stabilità;
    • mobilità professionale che evita la routine;
    • adattabilità a impieghi diversi;
    • sviluppo delle competenze
  • I vantaggi generali del GE:
    • Permette di conciliare flessibilità per le imprese e minore precarietà per i lavoratori;
    • Favorire la produttività grazie ad un personale qualificato e fidelizzato;
    • Gestire i costi di manodopera non permanente;
    • Sviluppare la formazione dei dipendenti (5% della massa salariale è consacrata alla formazione);
    • Favorire la motivazione e la flessibilità dei lavoratori
  • 1. I vantaggi del GE per l’impresa (pubblica o privata)
    • Fidelizzazione dei bisogni occasionali: i datori di lavoro ricorrono sempre di più a forme di lavoro precario che, però, ha degli inconvenienti :
    • costo;
    • “ volatilità” del personale;
    • difficoltà nel formare e coinvolgere le proprie risorse;
    • Riduzione della produttività
  • 2. I vantaggi per l’impresa
    • Formazione e mobilità delle risorse umane condivise: I GE destinano il 5% del salario alla formazione e concordano, insieme alle imprese aderenti, dei programmi di evoluzione
    • Ma soprattutto
    Crea impiego stabile grazie alla gestione collettiva delle esigenze delle imprese
  • I numeri in Francia dai Raggruppamenti di datori di lavoro
    • Raggruppamenti agricoli: 15.000 dipendenti;
    • I GEIQ: 4.000 persone;
    • I Raggruppamenti nell’industria e nei servizi: 11.000 dipendenti
    • Totale : 30.000 persone circa assunte grazie ai GE
  • In Italia:
    • Esiste il GEIE, ovvero Gruppo europeo di interesse economico (D.Lgs.23 Luglio 1991, n.240 – Applicazione del Reg.n.85/2137/CEE)
    • Scopo: facilitare o sviluppare le attività economiche dei suoi membri mettendo in comune risorse, attività ed esperienze;
    • Può essere formato da:
    • società ed altri soggetti di diritto pubblico o privato;
    • Persone fisiche che svolgono attività industriale, commerciale, artigianale o agricola;
    • Persone fisiche che forniscono servizi professionali o di altra natura all’interno della Comunità;
    • Deve avere almeno 2 membri appartenenti a Stati membri diversi.
  • In Italia:
    • Il GEIE è l’unico strumento che offre alle imprese una struttura di cooperazione direttamente connessa all’ordinamento giuridico comunitario