• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Equilibrio acido base
 

Equilibrio acido base

on

  • 949 views

 

Statistics

Views

Total Views
949
Views on SlideShare
949
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
27
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Equilibrio acido base Equilibrio acido base Presentation Transcript

    • "La cellula è teoricamente immortale; è il fluido nel quale vive che si degrada. Sostituendo questo fluido a intervalli regolari daremo alla cellula ciò che le necessita per nutrirsi e, per quanto ne sappiamo, il pulsare della vita potrà continuare indefinitamente." Dr. Alexis Carrel (chirurgo e biologo francese: 1873÷1944)) Premio nobel per la medicina e la fisiologia nel 1912 "Tutte le morti sono dovute ad una situazione progressiva di acidità organica." Dr. Cee W. Crile M.D. Uno dei più famosi chirurghi al mondo Direttore della clinica Crile in ClevelandQueste due affermazioni, fatte rispettivamente dal Dr. Alexis Carrel e dal Dr. W.Crile, fanno riflettere tantissimo sulla capacità del potere degli ioni idrogeno (H+, checondizionano il valore del pH) di acidificare una sostanza e sulle relativeconseguenze che questo comporta su una struttura cellulare.
    • Il terreno è tutto, il microbo ènulla. Louis Pasteur (confermando Antoine Béchamp)Se l’obiettivo vuole essere quello di mantenersi insalute, allora c’è una sola via: curare il proprioterreno organico (o biologico, che dir si voglia) Cos’è il terreno organico ? Per terreno organico si deve soprattutto intendere l’insieme di tutti i liquidi esistenti nell’organismo: liquidi extra cellulari ed intra cellulari. I liquidi intracellulari si trovano all’interno delle cellule, i liquidi extracellulari sono contenuti nel plasma, all’interno dei vasi sanguigni e nei liquidi interstiziali al di fuori del sistema vascolare e delle cellule. Se il concetto di terreno organico non è di immediata comprensione quando si parla dell’organismo umano, è più comprensibile se lo compariamo ad una pianta. I liquidi organici sono per le cellule ciò che è la terra per le piante. Dalla composizione del liquidi organici, o dal terreno organico, dipende la possibilità per le cellule di funzionare correttamente. Un parametro importante di un sano terreno biologico è dato proprio dall’equilibrio acido-base (pH).
    • Misurazione di acidità e alcalinitàIl pH è una scala di grandezza che permette di misurare l’acidità o l’alcalinità di una sostanza, cioè laquantità di molecole acide e di molecole basiche presente al suo interno.In chimica, acidità significa proprietà di una sostanza di mandare in soluzione ioni di idrogeno H+ e simisura con il pH (potenziale Hydrogenium) che rappresenta il logaritmo decimale dell’inverso dellaconcentrazione di ioni H+ presenti nella soluzione stessa, secondo la formula pH = -log (H+).
    • In campo medico il pH viene utilizzato per misurare i liquidi organici ed in particolareil sangue, la saliva e lurina.La scala di misurazione va da 0 a 14; il numero 7 indica un rapporto di equilibrio tra acidie alcali (o basi), cioè un pH neutro.Questi liquidi vengono definiti: Acidi quando il pH è compreso tra 0 e 7 Netrui quando il pH è uguale a 7 Basici o Alcalini quando il pH è compreso tra 7 e 14Pertanto, più basso è il pH e più è acida la sostanza in esame.
    • EQUILIBRIO ACIDO-BASICONoi umani siamo un progetto geneticobiochimico alcalino.Con il pH si misura la concentrazione diidrogenioni (H+) presenti in una soluzione odovunque ci sia dell’acqua.Una delle caratteristiche dell’acquamaggiormente importanti per la vita è laionizzazione, processo chimico che consiste nellaperdita o acquisto di uno o più elettroni da partedi un atomo o di una molecola.L’attività biochimica cellulare è basataessenzialmente in un continuo processo discissione della molecola d’acqua (H2O) in ioneH+ (idrogenione) e ione OH- (ossidrile) e nellasua ricombinazione, catalizzando tutti gli altriprocessi biochimici che ci permettono di vivere.Dopo l’aria, l’acqua è l’elemento più essenzialeper qualsiasi forma di vita sulla terra.Ebbene, questa caratteristica dell’idrolisi e dellasua ricombinazione sia nella cellula che fuori nelliquido extracellulare è uno dei fattorifondamentali per la vita.L’acqua che contiene più idrogenioni H+ vienechiamata acqua acida; quella che contiene piùioni ossidrili OH- viene detta acqua alcalina; seil numero di ioni positivi e negativi siequivale, l’acqua viene considerata neutra.
    • L’importanza dell’equilibrio acido-baseIl livello di alcalinità (pH) è uno dei parametri più importantiper il mantenimento di un buon stato di salute. I liquidi organici sono tutti leggermente alcalini, i loro valorivanno da pH 7,1 (la saliva di un uomo sano) a 8,8 (i succhipancreatici). Il sangue necessita di un pH costante di 7.4, al disotto del quale appaiono fenomeni di acidosi.
    • Come dovrebbe essere il valore pH di una persona sana ?Non esiste un valore pH ideale per il corpo umano. Tutti gli organi e i fluidi corporei sonodiversamente “specializzati” e necessitano di un valore pH diverso per poter adempiereagevolmente ai propri compiti.Anche gli enzimi (proteine che accelerano le reazioni biochimiche) necessitano di diversi valori pHa seconda della parte del corpo in cui agiscono. Per esempio, gli enzimi nello stomaco hannobisogno di un valore pH acido, mentre quelli nell’intestino tenue di un valore pH basico. Esempi di valori di pH in una persona sana Esempi di valori pH in una persona sana Si osserva come il sangue abbia una variazione di pH molto ristretta. Questo specifica che il sangue può svolgere i propri compiti vitali solo in un campo ristretto di valori pH (7,35 7,45)
    • Metabolismo ed equilibrio acido-baseAffinché il metabolismo e le funzioni vitali del nostro corpo si mantengano ottimali è indispensabileche sia conservato l’equilibrio acido-base, cioè il giusto rapporto tra le molecole acide e quellebasiche presenti nell’organismo.Nel corso dei processi metabolici l’organismo genera diverse scorie, soprattutto sostanze acide, cheelimina poi attraverso le urine, le feci, il sudore e la respirazione.Errate abitudini alimentari fanno si che gli scarti metabolici vengano prodotti in una quantità superiorea quella che il nostro organismo è in grado di espellere.L’accumulo di scorie acide altera l’equilibrio acido-base corporeo, inducendo l’insorgenza di acidosi.
    • Gli squilibri momentanei del pH sono dovuti principalmente ai seguenti fattori: eccessivo apporto di acidi con gli alimenti; scarsa trasformazione e neutralizzazione degli acidi, in seguito alla carenza di vitamine o minerali (che intervengono come attivatori degli enzimi responsabili della trasformazione chimica); stato di affaticamento; scarsa ossigenazione dei tessuti dovuta a vita sedentaria.
    • Metodo pratico per l’analisi del pH urinarioIl metodo più facile per valutare l’acidosi è misurare il valore del pH delle urine, poiché una parte dellescorie acide viene eliminata attraverso di esse.La concentrazione di scorie acide varia durante il giorno e la notte; una singola misurazione giornalieradel pH urinario, solitamente effettuata utilizzando le prime urine del mattino, pur non dandoun’informazione completa, permette comunque alcune valutazioni significative.Le strisce indicatrici del pH consentono di effettuare questa misurazione in modo semplice edimmediato.Le misurazioni del pH dovrebbero essere effettuate per alcuni giorni, prendendo eventualmente notadell’ora e del valore ed annotando anche gli alimenti e le bevande assunti.Il valore del pH dovrebbe variare nel corso della giornata, definendo una curva personale.Il grafico che segue mostra il profilo giornaliero del valore del pH delle urine. pH da 0 a 6,9: acido pH 7: neutro pH oltre 7: alcalino La fascia bianca indicata nella figura rappresenta la curva ideale dei valori di pH durante la giornata.
    • Istruzioni per la misura del pH urinarioRaccogliere l’urina fresca in un recipiente. Prendere un pezzetto di striscia di controllo (cartinatornasole) con una pinzetta e immergerla per un secondo nell’urina. Estrarre ed eliminare il liquidoeccedente.La parte bagnata della striscia assumerà una colorazione diversa a seconda del pH dell’urina. Entrodue minuti comparare il colore con la gamma dei colori allegata alla confezione delle cartinetornasole. Rilevare il valore più vicino alla colorazione del pezzetto di striscia di controllo (precisionedi lettura: 0,1 pH).I valori compresi tra 5,6 e 6,8 indicano un pH acido; pH 7 neutro; i valori compresi tra 7,2 e 8,0indicano un pH alcalino. Gettare il pezzetto di striscia di controllo usata nella spazzatura. pH da 0 a 6,9: acido pH 7: neutro pH oltre 7: alcalino La fascia bianca indicata nella figura rappresenta la curva ideale dei valori di pH durante la giornata.
    • Cosa è possibile fare in caso di acidosi tissutale ?Se i valori del pH delle urine risultano ripetutamente acidi e si discostanonotevolmente dalla curva ideale, è necessario: modificare il proprio stile di vita, aumentare l’assunzione di alimenti alcalinizzanti, aumentare l’assunzione di acqua (possibilmente acqua alcalina ionizzata) integrare con prodotti specifici (sali minerali alcalinizzanti e vitamine).In particolare, nei casi di: diete iperproteiche diete ricche di grassi animali e zuccheri raffinati diete povere di frutta, verdura ed alimenti integrali stile di vita sedentario, tabagismo, assunzione di alcolici e farmaci elevato inquinamento ambientale situazioni stressanti protratte eccesso di attività fisicasi rende indispensabile integrare con prodotti specifici a base di Sali mineralialcalinizzanti e vitamine, oltre che l’assunzione di Acqua Alcalina Ionizzata.
    • L’effetto alcalinizzante oacidificante degli alimenti èstato calcolato secondo lespecifiche di Remer eManz, (American Journal ofClinicalNutrition, 1994;59:1356-61)Potenziale di AcidificazioneRenale (PRAL) espresso inmEq/100 g di alimento.Gli alimenti alcalinizzantihanno un prefisso (-) negativo.Gli alimenti acidificanti hannoun prefisso (+) positivo.
    • Quando ingeriamo un alimento acidificante,questo può dare una reazione acida e tende asottrarre sali minerali all’organismo, mentre unalimento alcalino basico è mineralizzante, nonsottrae sali minerali all’organismo e bilancia oneutralizza gli effetti degli acidi.Sarebbe bene, quindi, nell’alimentazione dare lapreferenza ai cibi alcalini, ma senza scartare icibi acidi, dei quali abbiamo comunque bisogno.L’alimentazione odierna è molto cambiatarispetto ad una volta. Oggi sono cambiati i ritmidi vita (sempre più frenetici) e molte personesono sempre di corsa e dedicano marginaleattenzione all’argomento Nutrizione(alimentazione corretta).Bar, ristoranti, fastfood, ecc., forniscono unacucina piena di carni e formaggi grassi, intingoliuntuosi, fritti, ecc., che vanno contro al normalebuonsenso di una sana alimentazione.Un’alimentazione «a caso» con cornetto ecappuccino a colazione, o un tramezzino/pizza, ecc. nelle pause pasto, è certamenteun’alimentazione fortemente acidificante.
    • L’Orrore dell’età moderna: Tutti sono malati.Il corpo, una discarica di rifiuti piena di: Scorie Medicine Prodotti chimici Al posto di alimenti ricchi di energia ci sono:  Cibi privi di energia  Cura del corpo piena di veleni  Mezzi di godimento che rendono dipendenti  Medicine che fanno ammalareIl percorso di vita che ci viene prescritto: 0-20 anni: stupidi, impertinenti, deboli 20-50 anni: dipendenti 50-65 anni: malati dai 65 anni in poi: morti  Invece di alimenti pieni di energia, nei supermercati troviamo cibi privi di energia (cibi morti), che, onestamente, non possono più essere chiamati alimenti.  Negozi e distributori di benzina sono pieni di beni voluttuari che provocano assuefazione.  Le farmacie sono piene di medicinali che provocano dipendenza e fanno ammalare. L’elenco dei loro possibili effetti collaterali è spesso diverse volte più lungo di quello dei benefici.
    • Danni da sovraccarico tossicoIl sovraccarico tossico del terreno organico provoca gravi danni: i liquidi organici che trasportano le sostanze di scarto si ispessiscono e circolano con sempre maggiori difficoltà l’irrigazione dei tessuti diminuisce, causando un rallentamento degli scambi cellulari l’ossigeno e le sostanze nutritive vengono trasportate con difficoltà al luogo del loro utilizzo, ovvero la cellula le scorie espulse dalle cellule vengono eliminate in modo incompleto, intralciandone gravemente lo svolgimento delle attività cellulariA questi disordini funzionali, dovuti al sovraccarico tossico, si aggiungono le lesioni causate ai tessuti dall’aggressivitàdelle scorie: una situazione che le cellule non hanno la possibilità di contrastare e che con il passare del tempo generairritazione, infiammazione e anche distruzione dei tessuti organici.
    • Il potere tamponePer far fronte all’aggressione degli acidi, il corpo dispone di un sistema di difesa chiamato«sistema tampone», che permette di conservare l’equilibrio acido-base, constatando levariazioni del pH.Il sistema di difesa funziona in maniera molto semplice: gli acidi vengono neutralizzatilegandoli a basi, o alcali (sostanze tampone), cioè a sostanze che hanno proprietà opposte aquelle degli acidi. Si ottiene così un sale neutro, e la nocività viene momentaneamentetamponata. Mantenere lequilibrio acido-basico del nostro sangue con una dieta alcalinizzante, ricca di frutta e verdure crude, è il segreto del benessere.
    • Il terreno organico idealeLe cellule e gli organi del nostro corpo non possono funzionare correttamente se l’ambiente in cui vivono non ha dellecaratteristiche ben precise. Tanto per le cellule, quanto per i differenti organi, l’ambiente, o terreno, è costituito daliquidi organici, cioè sangue, linfa e siero cellulare, che insieme rappresentano il 70% dell’intero peso corporeo.L’organismo umano è quindi composto principalmente da liquidi.I liquidi organici sono per le cellule ciò che è la terra per le piante. Dalla composizione dei liquidi organici, o del terrenoorganico, dipende la possibilità per le cellule di funzionare correttamente. A livello fisico, una persona che A livello psichico, l’acidificazione soffre di uno stato di acidosi del terreno può causare: cronico presenta sintomi quali:  perdita di interesse, di slancio e  mancanza di energia; di gioia di vivere;  sensazione costante di  diminuzione del tono affaticamento; dell’umore e tendenza alla  perdita del tono muscolare; depressione;  difficoltà a recuperare  irritabilità; rapidamente energia dopo  estrema sensibilità nervosa; uno sforzo;  nervosismo;  deficit energetico subito dopo  agitazione inconsulta; aver assunto alimenti acidi.  iperemotività.