Blog e Censura: Guida di sopravvivenza per blogger

1,589 views
1,494 views

Published on

In italia la libertà di espressione è un diritto garantito?

Published in: Technology
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,589
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
135
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Blog e Censura: Guida di sopravvivenza per blogger

  1. 1. Blog e censura: guida di sopravvivenza per blogger
  2. 2. “ posso essere perseguito penalmente solo per il fatto di avere un blog?”
  3. 3. Modifica legge editoria <ul><li>Il 7 Marzo 2001 viene modificata la legge sull'editoria, la definizione di prodotto editoriale viene aggiornata come segue: </li></ul><ul><li>“ ...destinato alla pubblicazione o, comunque, alla diffusione di informazioni presso il pubblico con ogni mezzo, anche elettronico ” </li></ul>
  4. 4. Modifica legge sull' editoria <ul><li>Il prodotto editoriale viene definito nel testo ufficiale come destinato alla pubblicazione o, comunque, alla diffusione di informazioni presso il pubblico con ogni mezzo, anche elettronico </li></ul><ul><li>Il 3° comma dell'art. 1 aggiunge che ai prodotti editoriali si applicano le disposizioni dell'art. 2 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, in base al quale ogni stampato deve indicare il luogo e l'anno della pubblicazione, nonché il nome e il domicilio dello stampatore e, se esiste, dell'editore responsabile </li></ul><ul><li>Ciò comporterebbe per ogni blog non registrato il reato penale di stampa clandestina , ed ogni blogger diverrebbe oggettivamente responsabile di tutti i contenuti (commenti compresi) </li></ul><ul><li>A seguito di un pressing esercitato dalla blogosfera capeggiata da Punto Informatico, Vannino Chiti (autore della legge) chiarisce in una intervista su LaRepubblica.it che la registrazione al tribunale come prodotto editoriale “ spetta a ...coloro che erano tenuti a farlo prima della nuova norma. Quindi la nuova legge non estende la platea in nessun modo. ” </li></ul><ul><li>FONTI: Interlex http://www.interlex.it/testi/l01_62.htm Punto Informatico http://punto-informatico.it/31812/PI/News/speciale-italia-ufficiale-censura-internet.aspx Apogeo Online: http://www.apogeonline.com/webzine/2001/04/09/01/200104090101 Repubblica: http://www.repubblica.it/online/politica/leggeditoria/forum/forum.html </li></ul>
  5. 5. “ posso essere perseguito penalmente solo per il fatto di avere un blog?” NO
  6. 6. “ i link nel mio blog possono causarmi problemi di natura legale?”
  7. 7. Chiusi Coolstreaming e CalcioLibero <ul><li>Il 27 Gennaio 2006 vengono chiusi dalla GDF due siti che contenevano link a partite di calcio italiane trasmesse da tv straniere </li></ul>
  8. 8. Chiusi Coolstr. e CalcioLibero <ul><li>Sky denuncia penalmente i gestori di due siti, calciolibero.com e coolstreaming.it, con l'accusa di violazione di diritto d'autore per aver trasmesso le partite del campionato italiano di calcio via interne senza permesso </li></ul><ul><li>Nel febbraio 06 il giudice ordina il dissequestro dei siti </li></ul><ul><li>Sky ricorre in appello ribadendo il contesto penale del reato, ma il ricorso viene respinto. </li></ul><ul><li>FONTI: La Stampa: http://www.lastampa.it/sport/cmsSezioni/calcio/200601articoli/168girata.asp Punto Informatico: http://punto-informatico.it/1409379/PI/News/calcio-online-una-prima-vittoria-p2p.aspx </li></ul>
  9. 9. Chiusi Coolstr. e CalcioLibero <ul><li>Versione originale dell' articolo su LaRepubblica.it : “Il meccanismo è piuttosto complesso. Il segnale video veniva rubato da due network cinesi che trasmettono (lecitamente*) le partite. Gli organizzatori dei siti, poi, le mettono a disposizione su internet. Gli utenti possono vedere le partite scaricando un programma apposito.” * aggiunto in un secondo tempo </li></ul><ul><li>Stesso articolo, dopo il putiferio della blogosfera : “Tramite i portali, diffondevano le istruzioni per scaricare i programmi con i quali gli utenti potevano collegarsi al segnale di due emittenti televisive cinesi che avevano legittimamente acquisito il diritto di ripetere il segnale di Sky Tv. Il meccanismo usato era tutto sommato semplice” </li></ul><ul><li>FONTI: Repubblica, l'articolo “mutante”: http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/cronaca/portalicalcio/portalicalcio/portalicalcio.html </li></ul>
  10. 10. Caso Coolstreaming e CalcioLibero <ul><li>Giugno 2006, la Corte di Cassazione dichiara che linkare a contenuti protetti da diritto d'autore (proprietà intellettuale) è reato. </li></ul>
  11. 11. “ i link nel mio blog possono causarmi problemi di natura legale?” SI
  12. 12. “ possono chiudere il mio blog senza che io abbia commesso alcun illecito?”
  13. 13. Direttiva Europea 2004/48 CE <ul><li>Febbraio 2006, l'Italia recepisce la direttiva comunitaria sul diritto d'autore 2004/48 CE con il nome Direttiva Frattini </li></ul>
  14. 14. Direttiva Europea 2004/48 CE <ul><li>La direttiva 2004/48 viene trasformata in legge col nome di Direttiva Frattini, tramite un iter di urgenza a camere sciolte. </li></ul><ul><li>Grazie a questa legge, qualsiasi impresa può chiedere ed ottenere la chiusura di urgenza di un sito per violazione di diritto d'autore. </li></ul><ul><li>Proprietà intellettuale e proprietà industriale non vengono distinte chiaramente come dovuto </li></ul><ul><li>Nella direttiva originale, la chiusura può essere giustificata solo con prove circostanziali di avvenuto reato. Nella traduzione italiana la prova viene tradotta con indizio , rendendo possibile la chiusura di un sito senza doverne provare il dolo. </li></ul><ul><li>Nella direttiva originaria il proprietario di un sito chiuso ingiustamente può rivalersi per danni, nella traduzione italiana questa opportunità scompare </li></ul><ul><li>FONTI: Direttiva 2004/48 : http://www.edri.org/edrigram/number3.14/IPR Direttiva Frattini : http://www.alcei.it/wp-content/200448it.pdf ALCEI: http://www.alcei.it/index.php/archives/112 </li></ul>
  15. 15. “ possono chiudere il mio blog senza che io abbia commesso alcun illecito?” SI
  16. 16. Sentenza di Aosta <ul><li>Giugno 2006, un blogger viene condannato per diffamazione in quanto “direttore responsabile” del suo blog </li></ul>
  17. 17. Sentenza di Aosta <ul><li>Il Tribunale di Aosta condanna un blogger, Generale Zhukov, per diffamazione a causa di un commento nel suo blog. </li></ul><ul><li>Nella sentenza viene chiaramente considerato come direttore responsabile del sito che ha ospitato il commento; “ Va subito detto che, essendosi provato ut supra che il M. era il soggetto che aveva la disponibilità della gestione del blog (noto con il nick di Generale Zhukov, ndr.), egli risponde ex art. 596 bis c.p., essendo la sua posizione identica ad un direttore responsabile” </li></ul><ul><li>Il blog è stato considerato prodotto editoriale </li></ul><ul><li>FONTI: Testo sentenza : http://www.interlex.it/testi/giurisprudenza/ao06553.htm PDF sentenza: http://www.penale.it/doc/Trib_Aosta_Sent_26_05_2006_10_6_2006.pdf L'Avv. Minotti su PI : http://punto-informatico.it/1526869/PI/News/blogger-sono-direttori-responsabili.aspx </li></ul>
  18. 18. “ posso essere perseguito penalmente solo per il fatto di avere un blog?” NO SI
  19. 19. DDL Prodi-Levi* <ul><li>Ottobre 2007, il CDM approva un disegno di legge che equipara i blog ai network televisivi, con obbligo di registrazione al ROC * il ddl non è mai divenuto legge </li></ul>
  20. 20. Arriva il DDL Prodi-Levi <ul><li>Dal DDL: “ Per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalità di informazione, di formazione, di divulgazione, di intrattenimento, che sia destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso è realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso...” “...Per attività editoriale si intende ogni attività diretta alla realizzazione e distribuzione di prodotti editoriali, nonché alla relativa raccolta pubblicitaria. L’esercizio dell’attività editoriale può essere svolto anche in forma non imprenditoriale per finalità non lucrative... ” </li></ul><ul><li>Il disegno di legge prevede la creazione di un Registro degli Operatori di Comunicazione, presso il quale ogni blog dovrà iscriversi producendo certificati e pagando bolli ed ogni blog dovrà nominare il proprio direttore responsabile </li></ul><ul><li>FONTI: Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Disegno_di_legge_Levi-Prod i Masternewmedia: http://www.masternewmedia.org/it/2007/10/19/editoria_online_ddl_leviprodi_introduce.htm Civile.it: http://www.civile.it/interneT/visual.php?num=45796 </li></ul>
  21. 21. Sentenza contro Carlo Ruta <ul><li>Maggio 2008, il blogger Carlo Ruta viene condannato per stampa clandestina. </li></ul>
  22. 22. Sentenza contro Carlo Ruta <ul><li>Il blogger Carlo Ruta, storico e giornalista siciliano, viene condannato per stampa clandestina a causa della mancata registrazione del suo blog come testata editoriale presso il tribunale. </li></ul><ul><li>FONTI: Sentenza : http://www.minotti.net/2008/08/31/carlo-ruta-i-motivi-della-sentenza/ PI: http://punto-informatico.it/2391903/PI/Commenti/rete-clandestina.aspx Il blog di Carlo Ruta visibile via Webarchive: http://tinyurl.com/accaddeinsicilia </li></ul>
  23. 23. “ posso essere perseguito penalmente solo per il fatto di avere un blog?” No Si, e pure di brutto
  24. 24. “ sono legalmente responsabile dei commenti dei miei lettori?”
  25. 25. Blogger citato per € 400 mila <ul><li>Sergio Sarnari elenca in un post i disservizi subiti da un mobilificio, il quale lo cita per danni. </li></ul>
  26. 26. Blogger citato per € 400 mila <ul><li>Sergio elenca in un post, dettagliatamente e civilmente , i disservizi subiti da un mobilificio presso il quale aveva acquistato dei mobili </li></ul><ul><li>Il giorno 11 Giugno 2008 appare il seguente commento: “ ... Mi preme preavvertire che ritenendo il presente blog di carattere indiscutibilmente diffamatorio, ho presentato in data 14.05.2008 ... sia una querela alla Procura della Repubblica di Ancona nei confronti del sig. Sarnari, creatore dello stesso blog, sia un ricorso d’urgenza finalizzato alla richiesta di risarcimento danni nei confronti dello stesso Sig. Sarnari per un importo non inferiore a 400.000,00 euro, con fissazione della prima udienza per il 18.06 p.v....... Consiglio a coloro che hanno intenzione di inserire sul presente blog notizie non veritiere e/o diffamatorie sulla società da me rappresentata di valutare l’opportunità di tale comportamento, rappresentando che le azioni giudiziarie sin d’ora promosse nei confronti del sig. Sarnari saranno estese a quanti concorreranno a tale fattispecie criminosa e/o civilmente illecita.... ” </li></ul><ul><li>FONTI: Giornalettismo : http://www.giornalettismo.com/archives/979/quattrocento-mila-euro-di-onore-macchiato/ </li></ul>
  27. 27. “ sono legalmente responsabile dei commenti dei miei lettori?” Si, ed a caro prezzo
  28. 28. “ vabè, ma alla fine se navigando mi arrivo su un sito della finanza posso star tranquillo....”
  29. 30. Il pasticciaccio The Pirate Bay <ul><li>Agosto 2008: gli utenti italiani che si collegano a TPB vengono dirottati su un server che sembra essere della GDF, ma non lo è </li></ul>
  30. 31. Il pasticciaccio The Pirate Bay <ul><li>A metà agosto 08 gli accessi al sito TPB vengono reindirizzati su un sito riportante il logo della GDF dietro provvedimento del PM di Bergamo. </li></ul><ul><li>Matteo Flora, attraverso un banale controllo di reverse DNS lookup scopre che l'IP del server 217.144.82.26 fa capo a promusic.org, l'associazione dei discografici per la tutela del diritto d'autore. Ma mostra il logo della Guardia di Finanza ed il messaggio di sequestro. </li></ul><ul><li>Tale associazione, risiedente all'estero, può così tracciare i dati di navigazione degli utenti che vi approdano, e può leggere le “tracce” di navigazione precedenti (cookies) su TPB. </li></ul>
  31. 32. Il pasticciaccio The Pirate Bay <ul><li>Longo, presidente della FIMI dichiara; “ L’accusa di una presunta attività di raccolta dati personali grazie ad un sito dove sono reindirizzati gli utenti italiani di pirate bay è una buffonata colossale ..... .... Le accuse mosse all’industria sono pertanto prive di alcun fondamento e porteranno solo a denunce per calunnia e diffamazione nei confronti di coloro che in maniera strumentale stanno cercando di creare ad arte un caso che sposti l’attenzione dal fatto principale che è oggetto dell’azione giudiziaria promossa dalla Procura di Bergamo: l’attività illegale e il conseguente blocco di Pirate Bay per violazione delle norme sul diritto d’autore..” </li></ul><ul><li>FONTI: Last Kinght: http://www.lastknight.com/2008/08/17/thepiratebay-password-a-rischio Diritto d'autore: http://www.dirittodautore.it/page.asp?mode=News&idnews=4469 </li></ul>
  32. 33. “ vabè, ma se navigando arrivo su un sito della finanza almento posso star tranquillo....” Più o meno...
  33. 34. Photo credits Miguel Ugalde Mina Hensem Kyle Stauffer Denis Pepin Ana Blazic Logos

×