29 Marzo 2010 Rassegna Stampa

1,375
-1

Published on

Provincia PN - Rassegna Stampa

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,375
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

29 Marzo 2010 Rassegna Stampa

  1. 1. RASSEGNA STAMPA DA SABATO 27 MARZO 2010 A DOMENICA 28 MARZO 2010 Rassegna per ricerca personalizzata
  2. 2. Testate/Edizioni in ricerca: Parole chiave in ricerca: Ordinamento generale: Affari&Finanza Boria Michele Data decrescente Corriere della Sera Bressa Giuseppe Testate/Edizioni E Polis Friuli Ciriani Alessandro Parole chiave Espresso Consorti Antonio Il Friuli Eligio Grizzo Il Gazzettino Nazionale Giuseppe Pedicini Il Gazzettino Pordenone Provincia di Pordenone Il Gazzettino Udine Verdichizzi Giuseppe Il Giornale Viabilita' Il Nuovo Friuli Zannier Stefano Il Piccolo Trieste Zorzetto Alberto Il Piccolo Monfalcone Condizione sulle parole: Il Piccolo Istria almeno una presente Il Piccolo Nazionale Il Piccolo Gorizia Il Popolo Il Sole 24 Ore Il Sole 24 Ore NordEst Italia Oggi La Repubblica Nazionale La Stampa La Vita Cattolica Messaggero Veneto Udine Messaggero Veneto Pordenone Messaggero Veneto Nazionale Messaggero Veneto Gorizia Panorama Vita Nuova Voce Isontina N° Titolo Testata-Edizione Data 1 Crisi, si muovono i vertici Il Gazzettino Pordenone 28-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone - 2 Provincia, i soldi per la propaganda Il Gazzettino Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 3 Comina centenaria Il Gazzettino Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 4 A Cornadella i primi passi della ciclabile Il Gazzettino Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 5 Pro loco e rioni alla guerra del Palio Il Gazzettino Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 6 La commedia e' servita al Concordia Il Gazzettino Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 7 Crisi, verso la ricomposizione Messaggero Veneto Pordenone 28-03-2010 Ciriani Alessandro - 8 Donatori in aumento Messaggero Veneto Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 9 Universita' Messaggero Veneto Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 10 E la Flc Cgil auspica piu' competenze Messaggero Veneto Pordenone 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 11 Dagli archivi della Dc Messaggero Veneto Nazionale 28-03-2010 Provincia di Pordenone - 12 I riconosciementi del fairpaly Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone -
  3. 3. 13 Consorzio universitario Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone - 14 Mobbing, nasce il centro unico di ascolto Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone - 15 Una strada unisce due quartieri Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Consorti Antonio - Provincia di Pordenone - 16 Spettacolo per le scuole Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 17 Nuovo pullmino entro settembre Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 18 Un corso sull'uso dei defibrillatori Il Gazzettino Pordenone 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 19 Comparto, mobilita' on line Il Gazzettino Udine 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 20 Acqua, i timori del Comitato Il Gazzettino Udine 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 21 La provincia investe 537mila euro Il Popolo 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone - 22 Pordenone Pensa degna del MinCulPop Il Popolo 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone - 23 Asfalto e distemazione dodici strade Il Popolo 27-03-2010 Ciriani Alessandro - Provincia di Pordenone - 24 Un bus navetta per chi ha bevuto Il Popolo 27-03-2010 Giuseppe Pedicini - Provincia di Pordenone - 25 Prodotti alimentari biologici Il Popolo 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 26 Dibattito e discussione in paese Il Popolo 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 27 A quando la pista ciclabile Il Popolo 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 28 Arte e cultura Il Popolo 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 29 Piancavallo, i Provinciali Il Popolo 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 30 La Coppa Provincia Il Popolo 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 31 Pontebbana: nuovi progetti Messaggero Veneto Pordenone 27-03-2010 Ciriani Alessandro - 32 Celebrazione a Roveredo Messaggero Veneto Pordenone 27-03-2010 Giuseppe Pedicini - 33 Universita', Pavan riparte dal patto co Udine Messaggero Veneto Pordenone 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 34 Gia' 350 le Carte bimbo Messaggero Veneto Pordenone 27-03-2010 Provincia di Pordenone - 35 A Villa Carinzia Messaggero Veneto Pordenone 27-03-2010 Provincia di Pordenone -
  4. 4. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Provincia pagina 18 Quotidiano FIUME VENETO Ma domani il Carroccio diserterà il Consiglio Crisi, si muovono i vertici Incontro tra Enzo Bortolotti (Lega) eAlessandro Ciriani (Pdl) Emanuele Mlnca PDl oggetto di contrasto in quanto si fa poi accenno a «un tavolo FIUME VEN,ETO il dialogo tra capigruppo e di confronto con i rappresen- coordinatori non è mai venuto tanti dei due schieramenti per Pace fatta tra Pdl e Lega Nord meno, anche in questo periodo approfondire ulteriori tematì- di Fiume Veneto? Non è anco- in cui le due forze politiche che indispensabili e urgenti ra un "sì" definitivo, ma poco sono state oggetto di strumen- per Fiume Veneto». Il riferi- ci manca come emerge dai talizzazioni e condizionamenti mento è a un tavolo tecnico toni pacati della nota congiun- da ricercare eventualmente che si terrà in Provincia nei ta diramata ieri a firma delle all'esterno delle due compagi- prossimi giorni tra Bortolotti, sezioni locali di Pdl e Lega ni di maggioranza". Per Borto- Ciriani, il sindaco di Fiume Nord. «Dopo il vertice tra le lotti «le posizioni tra i due Veneto e quello reggente di segreterie provinciali della Le- partiti si stanno riavvicinando: Azzano Decimo per discutere ga Nord e del Pdl, rappresenta- c'è da smussare solo qualche dell'accordo del 2009 che san- te da Enzo Bortolotti e Alessan- spigolo. La questione importan- cisce lo stop ai tir all'uscita di dro Ciriani, si è giunti a una te è che entro qualche giorno Cimpello quando partiranno i soluzione quasi definitiva del- rientrerà tutto". A lavorare lavori della strada del mobile. la crisi venutasi a creare a sulla crisi anche il presidente Dall'incontro dovrebbe uscire Fiume Veneto tra i due partiti Ciriani che si è «adoperato per una nuova proposta. Per quan- di maggioranza, a seguito delle buttare acqua sul fuoco affin- to riguarda la presenza doma- dichiarazioni uscite negli ulti- chè una semplice incompren- ni degli esponenti della Lega mi giorni. I rapporti tra Pdl e sione non diventasse più gran- Nord in consiglio comunale, è Lega Nord a Fiume Veneto de e mi sembra che ci siamo confermata la loro assenza. sono ottimi, non sono mai stati riusciti". Nella nota congiunta, © riproduzione riservata MUNICIPIO Domani saranno vuoti i banchi della Lega Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  5. 5. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Citta' pagina 7 Quotidiano [III I.III:. La Provincia va in Tv con 40mila euro' Affidati gli incarichi per un progetto di comunicazione e per sondaggi sul gradimento dei servizi della Provincia. Sono stati spesi 40mila euro. A pagina VU Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/2 Taglio medio
  6. 6. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Citta' pagina 7 Quotidiano Provincia, isoldi per la propaganda Ajfìddti gli incaricai per un progetto di comunicaaone eper sondaggi sul gradimento. Spesi circa 40 mila euro RIPRESE TV Un cineoperatore durante una ripresa PORDENONE - Lapubblicità cate appunto alle attività Simone Della Corte di Porde- del presidente e degli assesso- è l'anima del commercio e del dell'Ente intermedio. A vince- none (60 mila euro). L'incari- ri per spiegare tutte le opere ... consenso. Del resto le attivi- re la gara, attivata con proce- co è stato affidato, come det- portate avanti dall'ammini- tà che un Ente istituzionale dura negoziata e tramite l'in- to, alla Assogrup sas. Lo scor- strazione provinciale. Nei mette in campo se non vengo- vito di almeno cinque sogget- so settembre, sempre la Pro- giorni scorsi, infine, è stata no pubblicizzate e mostrate ti ritenuti idonei a svolger il vincia aveva chiuso un con- approvata una delibera con la servono a ben poco. Non a lavoro, è stata la società Asso- tratto con Tpn per un totale di quale si affidano alla società caso la Provineia di Pordeno- grup Sas che ha sede in Corso 100 mila euro (per gli anni Alan Norman Comunicazione ne, da sempre molto attenta a Garibaldi che ha fatto l'offer- 2009 e 2010) sempre legato Srl di Udine una serie di spiegare gli interventi attuati ta più bassa: 23 mila 600· alla divulgazione e all'infor- verifiche tramite sondaggi a favore dei residenti, ha euro. Si erano anche presenta- mazione delle attività. Tra le per il gradimento da parte appena chiuso un progetto di te la Videosistem Srl di Oder- iniziative da propagandare della popolazione di alcuni comunicazione. Una gara, in- zo (36 mila euro), la Servizi anche un quindicinale di 20 servizi forniti dalla Provin- somma, per la produzione Eventi Machine di Andrea minuti denominato "La Pro- cia. Costo circa 11 mila euro. tecnica di servizi televisivi e Mizzau di Pordenone (47 mi- vincia tra la gente" e una Loris Del Frate trasmissioni istituzionali dedi- la 900) e la Videoesse di serie di interventi da parte © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 2/2 Taglio medio
  7. 7. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Citta' pagina 8 Quotidiano Attesi 60 mila visitatori e una consistente ricaduta economica sul territorio CAMPO 01 VOLO PORDENONE Da sinistra il sindaco Si annuncia come un fine setti- Bolzonello e il mana senza precedenti, con presidente circa 60 mila ospiti, quello in delì'Ascom programma per il 26 e il 27 Marchiori..A giugno, per festeggiare i 100 destra la anni del Campo La Comina, Comina sede della prima scuola di volo d'Italia. Per questa ricorrenza l'Aeroclub, che raduna sotto la AIR SHOW DI CIMELI - si potrà acquistare materiale fiere, che "danzeranno" e saran- propria ala 155 iscritti, ha Tra gli eventi clou della due aeronautico e di moda. no illuminate a tempo di musi- creato un Comitato per il cente- giorni, anticipa Luigi Vazzo- MONGOLFIERE • Altra co- ca (il volo si può prenotare sul nario il quale, con il contributo ler, del comitato organizzato- sa inedita della grande ricor- sito, così come quelli con gli del Comune e della Provincia, re, del quale è presidente il renza sarà lo spettacolo nottur- altri aerei. «I prezzi sono molo sta allestendo un programma sindaco di Porcia Stefano Tur- no "Night glove" con le mongol- to contenuti - precisa Vazzoler coi fiocchi, con tanto di esibi- chet, «ci sarà una manifesta- - perchè siamo una onlus e non zione delle Frecce tricolori. zione aerea mai vista in Italia. abbiamo scopi di lucro»). Lo Due giornate ricche di eventi, Si tratta dell' Air show con spettacolo però non si terrà dalle 9 alle 18 alla Comina e aerei storici della I e della II alla Comina ma in un'altra poi in città, in centro, dove, in guerra mondiale provenienti località ancora da decidere. piazza XX Settembre campeg- per lo più da Francia, Germa- VOLI TURISTICI· I visitato- geranno per altro una grande nia e Inghilterra». ri potranno effettuare voli in mongolfiera ,e due aerei stori- FRECCE TRICOLORI - «Si- aereo e in elicottero, previa ci, mentre le Pro loco della curamente la pattuglia acroba- prenotazione. Destra Tagliamento propor- tica si esibirà nel pomeriggio AEREI DI CARTA· Per ranno, con tanti stand, degusta- di domenica, ma non è escluso intrattenere i bambini sarà zioni di prodotti tipici enoga- il paesaggio anche il sabato». allestita una grande area con 6 stronomici. Il programma è All'esibizione della Pan farà super giochi gonfi bili, e si ancora in fase di lavorazione, seguito quella, dei paracaduti- terranno per loro anche dei ma l'evento, a quanto pare, è sti. Inoltre sarà creato uno laboratori per imparare a co- già noto tra gli appassionati, spazio per collocare un Simu- stuire aerei di carta. che numerosissimì visitano il latore di volo Aermacchi Mb © riproduzione riservata sito creato a hoc "www.lacomi- 339 delle Frecce. na100.it", facendo prenotazio- FIERA DEGLI AEREI - ni. «In vista di un evento di Uno spazio di prestigio sarà così grande portata e delle riservato anche ai costruttori ricadute economiche che avrà di aerei ultraleggeri e di avia- sul territorio - ha sottolineato Alberto Marchiori, presidente zione generale. Tra gli esposi- dell'Ascom - si stanno attrez- tori ci saranno anche le due zando anche albergatori e risto- aziende produttrici pordeno- ratori, con pacchetti e menu a nesi. hoc, per accontentare e soprat- MERCATINO DELL'AVIA- tutto convincere a ritornare in TORE • In tanti piccoli stand Friuli "la marea" di ospiti che invaderà l'area della Comina». Un'area di ben 100 ettari, dove ci sarà spazio oer tutti. BIT Lo stand che annunciava il centenario alla Borsa tutistica di Milano Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Apertura
  8. 8. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Provincia pagina 13 Quotidiano SACILE A Cornadella i primi passi della ciclabile SACILE - Una buona notizia le di collegamento tra il cen- pedoni e ciclisti". nadella sono andati a lamen- per gli abitanti di Cornadella: tro abitato di Sacile e Corna- «Auspichiamo - sottolinea- tarsi dal sindaco (anche alcu- la pista ciclabile, opera da della. «È una delle opere pub- no alcuni residenti- che que- ne famiglie di San Giovanni sempre considerata priorita- bliche che rivestono carattere sta sia la volta buona dopo del Tempio). Ed è sorto un ria per i residenti che per di priorità per l'amministra- circa 20 anni di promesse mai comitato intercomunale che raggiungere il centro devono zione - spiega Ceraolo -. Gli mantenute". A questo disagio cerca di fare "fronte comune" percorrere circa 2 chilometri abitanti della frazione hanno inoltre alle famiglie proprieta- per superare il problema. Dal di Pontebbana, ha mosso i più di una ragione per sentirsi rie di case della località, con canto suo l'assessore regiona- primi passi. penalizzati, dato che il collega- accesso diretto dalla stessa le alla viabilità, Riccardo Ric- Il sindaco Roberto Ceraolo mento con il centro città avvie- Pontebbana, viene richiesto il cardi, è intervenuto e ha otte- è stato infatti autorizzato a ne quasi esclusivamente attra- pagamento di un canone per nuto il dimezzamento dei ca- inoltrare domanda di contribu- verso la statale, sprovvista di l'esercizio del passo carraio. noni richiesti. to alla Provincia per la realiz- una banchina laterale adegua- A tale proposito nei giorni M.S. zazione di un percorso ciclabi- ta a garantire il transito di scorsi diversi residenti a Cor- © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio alto
  9. 9. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Provincia pagina 20 Quotidiano CORDOVADO Scontro su chi deve organizzare la rievocazione storica Pro loco e rioni alla guerra del Palio Alberto Com Isso tito dall'idea di due rioni - il organizzativi la Pro loco, che CORDOVADO Villa Belvedere e il Borgo - di invece si è sentita sminuita. A affidare l'organizzazione del- nostro avviso sarebbe meglio È scontro tra la Pro loco e i la Rievocazione storica a una affidare l'organizzazione del- rioni che partecipano alla Rie- società di Portogruaro specia- la kermesse storica a persone vocazione storica. Per il 25. lizzata proprio nella realizza- competenti, che ne hanno le compleanno della manifesta- zione di eventi. L'idea di coin- capacità". Invece la Pro, da TRADIZIONE Il Palio di Cordovado zione più importante di Cordo- volgere persone "esterne" quanto si è potuto apprende- vado il fermento è già alle all'ambiente cordovadese, ab- screzioni, se non verrà trova- stelle, anche se all'appunta- bracciata in un secondo mo- re, avrebbe già inoltrato alla to un accordo condivisibile da mento mancano ancora cin- mento anche dalle borgate Provincia e alla Regione un entrambe le parti, qualche que mesi. Uno scambio di Suzzolins e Saccudello, non suo programma. I rioni non ci borgata potrebbe addirittura vedute differenti sarebbe alla sarebbe stata gradita invece stanno a passare in secondo non partecipare al Palio. Il base delle polemiche che si dalla Pro loco e dal direttivo piano e hanno promesso, at- che, dopo cinque lustri, inter- sono sollevate nei giorni scor- che la compone. Da quanto traverso i rispettivi esponen- romperebbe una tradizione a si, delle quali è stato messo a fanno sapere alcuni esponen- ti, di ritrovarsi subito dopo dir poco significativa per Cor- conoscenze pure il sindaco ti dei rioni, «quest'anno vole- Pasqua. Nella peggiore delle dovado. Toneguzzo. Tutto sarebbe par- vamo sollevare dagli oneri ipotesi, secondo alcune indi- © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  10. 10. 28 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Cultura e Spettacolo pagina 29 Quotidiano PORDENONE "La commedia è servita" al Concordia PORDENONE - All'Auditorium Concordia - oggi alle 16 - la Compagnia Teatrale TeatrOrsaria di Premariacco presenterà "La commedia è servita", di Barbara Bregant (regia di Nicoletta Oscuro), commedia in italiano. Si chiude così l'undicesima edizione della rassegna regionale di Teatro Popolare realizzata grazie al sostegno di Comune e Provincia di Pordenone, Federazione teatro amatori, Atf e Gruppo teatro Pordenone "Luciano Rocco". "La commedia è servita", reality COMPAGNIA tragicomico fiabesco che inizia dramma e finisce farsa, è opera La TeatrOrsaria di Barbara Bregant con lo "zampino" di William Shakespeare. di Premariacco Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio alto
  11. 11. 28 MAR 2010 Messaggero Veneto Pordenone Provincia pagina 8 Quotidiano Il caso. La Lega non arretra, ma gli alleati sono ottimisti: «Prevarrà il buonsenso» Crisi verso la ricomposizione FIUME VENETO. Dopo il vertice vicinamentodefinitivonellacoalizio- riani,indoppiavestedivicecoordina- di ieri tra le segreterie provinciali ne: nei prossimi giorni sarà indetto tore provinciale del Pdl e presidente del Pdl e della Lega Nord, cui hanno un tavolo di confronto con i rappre- della Provincia, ha creduto fin dal- presoparteAlessandroCirianiedEn- sentantideidueschieramentiperap- l’inizio:«Rinsalderemol’alleanzasta- zoBortolotti,siègiuntiauna«soluzio- profondireulterioritematicheeargo- bilendo però gli ambiti di azione. Se nequasidefinitiva»dellacrisicreata- mentazioni programmatiche urgen- ci sono state delle incomprensioni, si a Fiume Veneto tra i due partiti di ti. Una volta chiarito l’aspetto politi- appianeremo ogni spigolatura». Su maggioranza. I rapporti tra Pdl e Le- co della vicenda si parlerà anche di una possibile revisione dell’accordo ga a Fiume Veneto, hanno precisato quello “tecnico” che ha scatenato la su Cimpello, Ciriani non si sbilancia, gli interessati, sono «ottimi» e «non crisi: «Convocheremo un incontro ma assicura che «seguendo la regola sono mai stati oggetto di contrasto in specifico su Cimpello insieme con del buonsenso, cercheremo di trova- quanto il dialogo tra capigruppo e co- Provincia, Regione e il sindaco Cella re delle soluzioni che concilino le ne- ordinatori non è mai venuto meno» e questa attenzione fa ben sperare cessitàdiAzzanoDecimoeFiumeVe- anche in questo periodo in cui le due per una revisione dell’accordo – ha neto». E pare che in questo senso vi forze politiche sono state «oggetto di commentato Bortolotti –. Stiamo ini- siano già delle proposte nel cassetto. strumentalizzazioni e condiziona- ziando a vedere la fine della crisi, an- Sulla conferma della diserzione del mentidaricercareeventualmenteal- chesenonvisono ancoradegliangoli consiglio di lunedì da parte della Le- l’esternodelleduecompaginidimag- dasmussare. Siamodisponibili affin- ga, Ciriani la definisce come la «fine gioranza». Insomma, con l’incontro ché il tutto riprenda con serenità, nel diunpercorso.Giàdamartedìlecose di ieri è stata siglata una prima tre- rispetto delle rispettive posizioni». ritorneranno alla normalità». (c.l.) guachespianalastradaversounriav- Un riavvicinamento sul quale Ci- © RIPRODUZIONE RISERVATA Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  12. 12. 28 MAR 2010 Messaggero Veneto Pordenone Cronaca pagina 3 Quotidiano Assemblea provinciale. Di sangue c’è sempre bisogno, specie in estate. Così saranno approntate nuove pubblicità solidali Donatori in aumento, l’Avis cresce sana Aumentano le sedi comunali, tanti progetti in agenda La vasta realtà avisina provinciale Nei numeri, la struttura associati- inserito nel piano sanitario regiona- si è ritrovata a Cordovado nella sala va in provincia di Pordenone conta le col nome “Polmone”, finalizzato al civica di palazzo Cecchini per la 42ª 29 sedi Avis comunali con l’ultima se- mantenimento di una scorta di san- assemblea ordinaria in una parteci- zione nata nel 2009 a Roraigrande; i gueperl’estate,quando cen’èpiù ne- pata presenza di sezioni comunali e soci, tutti volontari e in forma gratui- cessità,specienelNordItalia.L’altro di soci con all’ordine del giorno il bi- ta, sono 7.398, le donazioni effettuate progetto richiamato è stato quello ri- lancio sociale della propria attività nel2009sonostate9.463,conunincre- ferito all’influenza A-H1N1 per con- annuale e l’approvazione della rela- mento rispetto al 2008 di 267 unità trastare il rischio di una nuova in- zione finanziaria e consuntiva 2009. (2,90%). fluenza pandemica nel periodo au- L’incontro è stata anche l’occasio- L’autosufficenza rimane un obiet- tunnale. ne per ascoltare l’articolata relazio- tivo sempre più pressante. Il fabbiso- Dopo gli interventi del presidente nemoraledelpresidenteprovinciale gnodisangueedemoderivatiaumen- regionale Carmelo Agostini e del di- Francesco Donno, al suo primo for- ta di anno in anno sia per l’aumento rettore del dipartimento di medicina dei servizi e delle necessità nei pro- trasfusionale Raffaele Catapano, so- male appuntamento statutario dopo cessi teraputici sia per il progressivo no stati assegnati anche due premi di il mandato ricevuto lo scorso anno invecchiamento della popolazione. nuova istituzione a soci avisioni: il con il rinnovato consiglio direttivo. Il In tal senso sono stati presentati nuo- primo intitolato a Elci Moro, fondato- presidente della Provincia Alessan- vi totem informativi e punti pubblici- re e primo presidente dell’Avis pro- dro Ciriani e il sindaco di Cordovado tarifissidaposizionarsineicentritra- vinciale, figura storica del mondo del Francesco Toneguzzo hanno rimar- sfusionali e nei punti di grande af- volontariato (riconoscimento conse- cato l’importanza dell’organismo, il fluenza delle strutture ospedaliere e gnato dalla figlia del “maestro”, San- suo ruolo e i valori sociali che tra- presso i medici di base. dra, alla sezione Avis di Chions); il se- smette l’Avis sul territorio. Dopo gli All’attivo anche i progetti “Calen- condo è andato a Marco Valeri, del- onori di casa della locale presidente dario Plasmaferesi” e “Pronto Avis”, l’AvisdiRoveredoquale“Giovanedi- Lucia Pinos, Francesco Donno ha ri- leconsultezonali,lacreazionediuna rigente Avis” per l’impegno profuso chiamato l’importanza della identità “NewsletterAvisprovinciale”eilpro- nella sezione di appartenenza. associativa e della cultura della soli- getto “Testimonial”. Tra i progetti di Lucio Leandrin darietà e di stili di vita sani . particolare importanza anche quello © RIPRODUZIONE RISERVATA Il tavolo dei relatori e parte degli intervenuti all’assemblea provinciale Avis a Cordovado (F. Missinato) Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  13. 13. 28 MAR 2010 Messaggero Veneto Pordenone Cronaca pagina 4 Quotidiano Consorzio. Sfumato l’obiettivo di raggiungere i 3 mila iscritti, il polo di via Prasecco deve ripensare la strategia per i prossimi anni Università, ora si punta all’eccellenza Bolzonello: investiamo sulla qualità. Salvador: essenziale entrare nella cabina di regia di STEFANO POLZOT La falcidia dei bilanci pubblici ha tarpato le ali al sogno pordenonese di un’università da 3 milaiscritti.Inchiodataallametàdeifrequen- tanti, la struttura deve reinventare il futuro e la strategia che sta emergendo è quella di pun- tare sulla qualità piuttosto che sulla quantità. Basta con la rincorsa affannosa ai corsi di lau- rea,peraltroprofumatamentefinanziatidalterrito- rio e in particolare dai soci fondatori, benemeriti e sostenitori del Consorzio universitario, anche per- ché gli atenei non sono disponibili a decentrare ulteriormente, anzi pianificano accorpamenti per ridurre le spese. CosìsitrattadireinventareilConsorzio,uncom- pito affidato in questo periodo di transizione al ri- confermato presidente, Giovanni Pavan, e in un prossimofuturo al nome che verrà scelto da Comu- ne,Provincia, Camera dicommercio e Fondazione Crup. «Siamo di fronte a un bivio - commenta il sinda- co di Pordenone, Sergio Bolzonello – ovvero conti- nuare sulla direttrice percorsa negli anni scorsi volta ad attirare un numero maggiore di iscritti, oppureinvestiresullaqualità».Scontata,perilpri- mo cittadino, la scelta della seconda strada. «L’im- pegno – afferma– dovrà essere quellodi incardina- re attorno ai corsi principali (economia, ingegne- ria, infermieristica e multimediale) docenti a tem- po pieno in città e contributi, in termini di profes- sionalità, illustri, oltre a quelli che già ci sono». Pordenone, quindi, centro della formazione d’ec- cellenza,«conlapromozionedimasterecorsipost- laurea specializzati». L’altro tema è quello del confronto con la Regio- ne, riaperto dal progetto di legge su finanziamenti estrategieuniversitarie,lacuidiscussioneèsospe- sapropriosulpuntodelcoinvolgimentodeiConsor- zi nel comitato di indirizzo. «Il nostro impegno, già manifestato in sesta commissione – afferma il vice presidentedelConsiglioregionale,MaurizioSalva- dor (Udc) – è finalizzato a fare in modo che la na- scente struttura, riferimento per gli studi universi- tari, veda la partecipazione dei Consorzi di Porde- none e Gorizia. Sono riferimenti non solo logistici, madicoinvolgimentodelterritorio».Unaindiretta risposta alle preoccupazioni che, sul punto, sono state manifestate da Piero Colussi (Cittadini). SalvadorguardaconfavoreallarielezionediPa- van, perché «era importante salvaguardare la con- tinuità d’azione e d’intenti in attesa di maturare una decisione diversa. E’ fondamentale continua- re a fare in modo che il Consorzio continui a coin- volgere tutte le realtà sociali e istituzionali». © RIPRODUZIONE RISERVATA Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Apertura
  14. 14. 28 MAR 2010 Messaggero Veneto Pordenone Cronaca pagina 4 Quotidiano E la Flc Cgil auspica più competenze anche a Sacile e San Vito Delusi, rassegnati e frustrati. Gli in- neeTrieste.«Chiediamouncambiodi ni di forbice dei ministri Tremonti e Gazzetta ufficiale, la confluenza delle segnantidelPordenonese vivonolari- marcia: basta con Pordenone-cene- Gelmini - hanno detto i sindacalisti -. vecchie classi di insegnamento nelle forma Gelmini come un incubo, ma il rentola in regione». Tagli previsti nelle classi intermedie nuove discipline nelle superiori, i cri- sindacato Flc-Cgil dà la sveglia. «Vo- Il caos avanza con il riordino degli delle scuole tecnico-professionali con teri per i tagli orari alle materie nelle gliamo il liceo musicale a Pordenone, indirizzieiltaglioprevistodi800catte- 4 ore in meno di lezione a settimana. classi intermedie dei tecnici e profes- quello linguistico a San Vito al Taglia- dreinFriuli: lohannodenunciatoMa- Si intrecciano ai tagli della riforma sionali. «Nelle scuole si litiga per sal- mento, delle scienze applicate a Saci- ria Brigida della segreteria nazionale, Gelmininelleprimeclassi,conlaridu- vare il posto di lavoro - ha aggiunto le». La partita sui licei riformati Natalino Giacomini e Adriano Zonta zione a 27 ore settimanali di lezione Brigida-.Idocentisonorassegnati,de- 2010-2011non è chiusa, per i cigiellini. vertici regionale e provinciale in pri- nei licei e 32 altrove. Macelleria scola- lusi e frustrati. La riforma dei tagli e il Ieri, a Pordenone nell’auditorium del ma linea sul fronte anti-riforma. «A fi- stica». piano di risparmio del ministro Tre- Grigoletti si sono messi di traverso al ne aprile faremo la staffetta contro la Come sarà la scuola in settembre? monti faranno saltare 25 mila 600 cat- riordino, con il convegno “La “rifor- riforma nelle scuole superiori: saran- «Impossibile la risposta - Maria Brigi- tedre e altri 15 posti per ausiliari, tec- ma” della scuola superiore”. Quella noapertedipomeriggio-èstatalapro- da ha lamentato la serrata sui numeri nicieamministrativialivellonaziona- che cancellerà 60cattedre, a Pordeno- posta di Brigida -. Una settimana di del ministero dell’Istruzione -. Non ci le». A Pordenone la stima col segno ne e provincia. Quella senza i licei au- contestazione, per riappropriarci dei sarà la partenza regolare delle lezio- menoèdi150postidilavoro,insettem- torizzati dalla Provincia, poi negati luoghi di discussione sociale». ni, in settembre». Assenti non giustifi- bre. Apagare per primi, i precari.(c.b.) dalministeroeconcessi,invece,aUdi- Ilconvegnohamessoafuoco«lema- cati: la pubblicazione del decreto in © RIPRODUZIONE RISERVATA Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  15. 15. 28 MAR 2010 Messaggero Veneto Nazionale Cultura e Spettacolo pagina 15 Quotidiano Presentato alla Fondazione Crup il progetto dell’Istituto Sturzo per salvaguardare e valorizzare i documenti dei comitati regionali Dagli archivi della Dc un prezioso contributo per capire meglio il Friuli del secondo Novecento l’emigrazione e lo sviluppo La nostra regione è tra le prime della montagna. Altro tema affrontato nel ad aver completato la catalogazione corso del convegno è stato il recupero delle fonti orali re- lative alla storia politica re- UDINE.Attingerefontiperlastoriacontemporaneaèloscopodel gionale: Memorie friulane, progetto di salvaguardia e valorizzazione degli archivi locali della questoiltitolodelprogettore- Democraziacristiana che ha portato,trail 2002eil 2008, alrecupero alizzato da Francesca Maie- e al riordino degli archivi dei Comitati provinciali di Udine, Porde- roconlaconsulenzascientifi- none, Gorizia e Trieste, oltre a quello del comitato regionale. Un ca di Luciano De Cillia e Ma- progettoimportantesoprattuttonell’otticadiunadocumentatarico- rio Fioret, raccoglie in due struzione delle vicende politiche del Friuli Venezia Giulia. dvd le testimonianze dei de- mocristianidiUdineePorde- Irisultatidiquestainiziati- punto di vista organizzativo none . Nelle interviste agli va, intrapresa su scala nazio- sia per quanto riguarda le esponenti di primissimo pia- nale dall’Istituto Sturzo di sue scelte politiche, ma an- no (fra gli altri, Pier Giorgio Roma, sono stati presentata che sulle figure di spicco del- Bressani, Bruno Cadetto, nel corso del convegno di stu- la Dc friulana e regionale. In Gianfranco D’Aronco, Bruno di Le fonti democristiane per un momento in cui le anime Giust,LiberoMartinis,Mario la storia del Friuli contempo- di quella che è stata la balena Toros, Silvano Antonini Can- raneo, che si è svolto ieri mat- bianca sono divise in più terin, Massimo Persello, Ga- tina nel salone della Fonda- schieramenti politici, questi briella Sartori) vengono af- zione Crup di via Manin, a archivi costituiscono un mo- frontati i maggiori temi della Udine. mento di sintesi, una memo- rinascita civile, sociale ed Il Friuli Venezia Giulia è ria condivisa, una sorta di economicadelsecondodopo- «argenteria di famiglia» co- guerraedellosviluppo:laRe- dunque tra le prime regioni me l’ha definita Flavia Nar- sistenza e la scelta repubbli- italiane ad aver raccolto e ca- delli,segretariogeneraledel- cana, l’autonomismo friula- talogatoinmanierasistemati- l’Istituto Sturzo. no e la nascita della Regione ca questa autentica miniera autonoma, la creazione della L’incontroèstatoancheoc- di documenti che racchiudo- casione per contestualizzare Provincia di Pordenone, il no la storia del principale nella realtà friulana dell’im- terremoto del ’76 , la lotta per partitopolitico, quello demo- mediato secondo dopoguer- l’Universitàfriulanae,giusta- cratico cristiano, che ha gui- Il senatore Tiziano Tessitori, uno dei padri della Dc friulana ral’epopeanonsolodelparti- mente, il ruolo delle donne dato l’Italia e la nostra regio- todemocraticocristianoben- democristiane nel partito e ne per quasi mezzo secolo. alriordinoanchedeifondiar- sì di tutto un movimento cat- nelle organizzazioni collate- Come ha ricordato France- chivistici di questi organismi tolico, che non si limitava rali. scoMalgeri,dell’IstitutoStur- per definire meglio i confini esclusivamente all’aspetto Documentiimportanti che zo, al momento attuale solo della galassia democratico politico, ma estrinsecava la aiutano a capire le dinami- 40 archivi provinciali su un cristiana e dei rapporti tra propria azione in una nume- che del secondo Novecento totaledi97sonostatiordinati questa e la Chiesa udinese. rosa serie di attività, associa- friulano dalla viva voce dei e questo – come più volte sot- Dall’esame di questi docu- zioni e istituti sociali, econo- protagonisti, molti dei quali tolineatonel corso del conve- menti si evidenzia ad esem- mici,sindacalieassistenziali recentementescomparsi.An- gnoda diversi relatori –costi- piol’attenzioneallaformazio- tra loro collaterali e comple- cheperquesto motivo,si trat- tuisce il punto di partenza ne delle classi dirigenti del mentari quali, per esempio, ta di testimonianze che assu- per una serie di progetti di partito.Infatti,comehasotto- Azionecattolica,Comitatoar- mono un valore ancora più lineatoilprofessorFulvioSa- ricerca e di approfondimen- civescovile di assistenza, Co- forte. (f.m.) limbeni, dell’Università di to non solo sul partito, sia dal mitaticivici,Coltivatoridiret- © RIPRODUZIONE RISERVATA Udine, «questa classe diri- ti, Acli, Cisl, Centro italiano gente ha dimostrato il pro- femminile e Fuci. Ecco allo- priovaloreneglianni’60eso- ra la necessità di procedere prattutto nella ricostruzione post-terremoto. Risultati che sono il frutto di una prepara- zione politica e culturale». Una preparazione attenta nonsolorispettoallequestio- ninazionali,maancheaipro- blemi del territorio, come Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/2 Apertura
  16. 16. 28 MAR 2010 Messaggero Veneto Nazionale Cultura e Spettacolo pagina 15 Quotidiano Il tavolo dei relatori e il pubblico alla Fondazione Crup per il convegno sugli archivi della Dc (Foto Anteprima) IL CONVEGNO Sguardo sul movimento cattolico: dal partito scudocrociato all’Ac, alle Acli e alla Coldiretti Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 2/2 Apertura
  17. 17. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Citta' pagina 5 Quotidiano PORDENONE - I paladini della correttezza sono otto: Demis Calza- I RICONOSCIMENII DEL fAIRPlAY vara (per il gesto atletico); Tullio Otto i premiati. c'è anche un calciatore Frau, Gian Luigi Facca e Giovanni Da Pieve (riconoscimenti alla car- sport e non solo. Promossa dal diversi allori. Spaziano da un singo- riera); padre Claudio Pighin (que- presidente del Comitato provinciale lo atto a una lunga "storia" individua- stione di personalità); Antonio Cri- per il fairplay Andrea Canzian e le, passando attraverso la novità vellari, Luisa Delle Vedove e Carlo sostenuta dal presidente dell'Upi rappresentata dalla dimensione arti- Fontanella (sono tutti pittori, dun- friulgiuliano Alessandro Ciriani, da stica, in collaborazione con l'asses- que all'arte del fairplay). L'appunta- quello del Comitato regionale di sore allo Sport del Comune udinese mento è fissato per lunedì alle 11, settore Alessandro Grassi e dal Mauro Virgilio Il trofeo che andrà a nella sala stampa della Provincia. PREMIATO' presidente del Coni pordenone se Demis Calzavara, calciatore del Vi- Lì saranno attribuiti i Premi fair- Demis Lorenzo Cella, la manifestazione gonovo Ranzano (Promozione), ha play 2009 dedicati al mondo dello Calzavara prevede la consegna pubblica dei una valenza speciale. Undici gol e una sola ammonizione per lui in questa stagione 2009-10. L'attaccan- te dei blu si è reso protagonista di un gesto davvero speciale. Nella sfida con il Lignano, sullo O-O si è visto assegnare un rigore a favore. Lui stesso ha convinto l'arbitro a tornare sui suoi passi, assicurando- gli che il portiere Puiatti in uscita non lo aveva toccato. Per la crona- ca, il Vigonovo ha poi vinto 2-1 con un gol di Tonton al 92'. Destino. Pier Paolo Simonato © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio alto
  18. 18. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Citta' pagina 7 Quotidiano I soci lo confermano alla guida, ma tra un anno potrebbe dimettersi Consorzio universitario Pavan resta presidente lorls Del Frate presupposti, di restare salda- PORDENONE mente seduto sulla poltrona per tutti i quattro anni di Alla fine è stata scelta la stra- mandato. Insomma, il Consor- da più tranquilla e soprattutto zio universitario ha evitato che quella che ha evitato contrap- altri fattori (economia, politica posizioni e duelli tra candidati o speculazioni varie) potessero e sostenitori. Giovanni Pavan, entrare dalla porta principale. presidente uscente del Consor- L'unico che ha parlato ieri è zio Universitario è stato rino- stato il sindaco Sergio Bolzo- minato ieri dall'assemblea dei nello che aveva però già con- soci alla guida dell'Ente. Una cordato tutto con Alessandro nomina all'unanimità che ha Ciriani e il rappresentante del- tagliato la testa al toro ad ogni la Crup (insieme alla Camera tentativo, peraltro velleitario di Commercio sono i soci che visto che c'era un accordo di possono eleggere il presiden- ferro tra Comune e Provincia, te). In pratica ha spiegato che di sollevare polveroni. L'as- l'elezione di Pavan avrebbe semblea, quindi, è filata via garantito la continuità e avreb- liscia come l'olio, sia per quan- be consentito al presidente di to riguarda la nomina di Pa- chiudere i progetti aperti, co- van, sia per quanto riguarda il me le residenze per gli studen- bilancio. C'è subito da dire, AlI'INIIIE tutte le scadenze sono state ti. Il resto si sarebbe visto tra però, che il presidente tra un Giovanni unificate al 2013. In pratica il un anno. Il bilancio 2009 del anno potrebbe anche decidere Pavan presidente potrà decidere in Consorzio Universitario si è di dimettersi. Questo non signi- presidente piena autonomia: uscire dal chiuso in attivo di 81 mila fica che la sua sia stata una deliaCciaa Consorzio per lasciare il posto euro. Confermato anche il re- elezione a metà. Anzi. La scel- riconfermato ad un rinnovo complessivo sponsabile del Comitato tecni- ta di Pavan da un lato è al Consorzio dell'Ente che dovrà però esse- co, Dino Baggio, mentre il garanzia di continuità (e di universitario re avviato sia dal Comune che nuovo presidente dei revisori serietà) dall'altro serve a fre- dalla Provincia oltre che dalla dei conti è Andrea Babuin nare fughe in avanti che in Camera di Commercio (sono i affiancato da Giuseppe Grego- questo momento complicato soci fondatori) oppure potrà ris e Lucio Marcandella. non erano gradite. Non a caso decidere, se non ci saranno i © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Apertura
  19. 19. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Citta' pagina 10 Quotidiano A villa Carinzia Provincia e Cisl uniscono le forze. Sino ad ora cento segnalazioni Mobbing, nasce il centro unico di ascolto PORDENONE - Capi (in alcuni primi di aprile, infatti, verrà le aprire lo sportello unificato casi anche donne) che cercano inaugurato a Villa Carinzia il che offrirà un primo sostegno di di isolare professionalmente e nuovo centro antimobbing unifi- accoglienza e ascolto. In base ai umanamente i loro sottoposti. cato di Provincia e Cisl. La colloqui, gli operatori valuteran- Ricatti sessuali, ma anche ri- Regione ha infatti appena sbloc- no se la persona è effettivamen- chieste di dimissioni accompa- cato i 46 mila euro, di cui lO te vittima di mobbing, dopodi- gnante da minacce. Sono queste mila della Provincia, necessari ché si deciderà se proseguire il le cose che i lavoratori della a fondere gli sportelli dei due percorso di assistenza affidan- provincia di Pordenone hanno enti in un unico centro, in modo do il lavoratore a un team di denunciato in questi anni ai da potenziare il servizio. Il pun- psicologi, medici del lavoro e servizi contro il mobbing che to sarà aperto da lunedì al avvocati. Oltre al centro anti- avevano più punti di accesso. In SlNDA&AUIlA venerdì dalle 15 alle 19. L'inizia- mobbing vero e proprio, saran- tutto poco più di un centinaio di Daniele tiva nasce da un accordo tra no aperti tre Info Point a Prata, contatti, molti dei quali si sono Morassut Provincia e Cis l per la preven- Maniago e Spilimbergo per for- subito fermati. Ora il servizio, rappresentan- zione delle molestie morali e nire informazioni sul servizio. Il propiro per essere più capillare te della psciofisiche sul luogo di lavoro. tutto nella più assoluta riserva- e omogeneo, sarà cambiato. Ai Cisl Grazie all'accordo sarà possibi- tezza. «La Provincia - spiega il presidente Alessandro Ciriani - sta raffinando sempre più le sue azioni a tutela del lavoro e offre aiuti concreti a 360 gradi, dal sostegno economico alle fami- glie in crisi occupazionale agli incentivi alle imprese che assu- mono. Ora si potenzia anche il servizio antimobbing», «L' ac- cordo con l'Ente intermedio - sottolinea Daniele Morassut del- la Cisl - è di fondamentale importanza poichè la crisi non può costituire motivo per non intraprendere azioni efficaci an- timobbing anche perchè al di là dell'afflusso agli sportelli ci so- no situazioni che non emergo- no». © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio basso
  20. 20. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Provincia pagina 25 Quotidiano ZOPPOLALa proposta avanzata al sindaco dalla Provincia: «Abbiamo integrato il progetto» Una strada unisce due quartieri Parallela alla Pontebbana per collegare via Vespucci e la zona di Ponte Meduna Emanuele Minca Ponte Meduna a Zoppola di Tutto risolto dunque tra Provin- ZOPPOLA raggiungere direttamente le lo- cia e il sindaco Angelo Masotti? ro abitazioni entrando dalla Pare di no. «A parte il fatto che Una nuova strada a lato del Pontebbana». Non solo. La co- non abbiamo ricevuto nessuna sottopasso per collegare il quar- struzione della viabilità com- proposta ufficiale se non una tiere di via Vespucci e borgata plementare non comporterà co- fotocopia di una possibile solu- Ponte Meduna. E la soluzione sti aggiuntivi perché dentro il zione, l'idea prospettataci-allar- per risolvere il nodo della viabi- quadro economico del cavalca- ga le braccia Masotti-, se effet- lità tra il Bingo e la rotonda via. Ciriani e Consorti sono tivamente praticabile economi- Piandipan che gli uffici della concordi nell'affermare che ta- camente non risolverebbe co- Provincia hanno prospettato le intervento «tiene conto delle munque tutti i problemi di l'altro giorno al sindaco di richieste avanzate dalla Com- viabilità per Zoppola, in parti- Zoppola. «In pratica -annuncia- missione Pontebbana del Co- colare per i residenti di via no il presidente Alessandro mune di Zoppola, dalla quale ci Cimpello». Il sindaco accusa Ciriani e l'assessore Antonio aspettiamo quindi la piena ade- poi la Provincia «di aver tratta- Consorti-la Provincia ha inte- sione». E a suggellare il tutto è to ulteriormente in modo scor- grato il progetto del sovrappas- poi Ciriani che aggiunge che retto il comune di Zoppola". so con una strada interna di «questo progetto integrativo è Tocca ufficialmente nei prossi- collegamento a doppia corsia l'ennesima dimostrazione del- mi giorni alla Commissione parallela all'attuale sottopasso la buona volontà della Provin- zoppolana sulla Pontebbana sulla statale 13. La strada per- cia a risolvere i pasticci viari esprimersi sulla nuova soluzio- metterà ai residenti dei quartie- che hanno penalizzato chi vive ne. ri di via Vespucci a Fiume e e lavora in quei quartieri». rprodez.one t_ DUE COMUII tt PONTE_HA L'area Il cantiere interessa infinito Fiume Veneto ha creato e Zoppola disagi Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  21. 21. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Provincia pagina 17 Quotidiano Spettacolo per le scuole SACILE - (ol.b) Droga e alcol, entra nel vivo il proget- to di sensibilizzazione di Pre- fettura, Provincia, Comuni, scuole e martedì 30 arriva lo spettacolo "Rideremo fra vent'anni". In scena allo Zan- canaro per le scuole di Saci- le, Brugnera e la scuola alberghiera Ial di Aviano. Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Breve
  22. 22. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Provincia pagina 25 Quotidiano SESTO L'assessore assicura che il vecchio mezzo andrà in pensione Nuovo pullmino entro settembre SESTO AL REGHENA - Da scolastico; ha 30 anni e, nono- grativo a quello regionale, qui a settembre saranno tro- stante abbia superato tutti i oppure provvedere alla ven- vati i soldi per l'acquisto del collaudi, non lo riteniamo dita di qualche ritaglio stra- nuovo pulmino. Lo assicura più sicuro». A dicembre la dale pubblico che è stato Umberto Coassin, assessore Regione ha concesso al comu- inserito nel piano annuale al Bilancio che, assieme ai ne sestese un contributo in delle alienazioni. La terza colleghi di maggioranza e ai conto capitale di 100 mila ipotesi, qualora le prime due tecnici comunali, superato lo euro. Ma quei soldi non sono non andassero a buon fine, scoglio dell'approvazione del sufficienti all'acquisto: man- sarebbe quella di accendere rendiconto di gestione del cano ancora all'appello circa un mutuo: allo stato la nostra 2010, valuterà le strade più SO mila euro. Come fare? capacità d'indebitamente su- opportune da intraprendere. «Non ci sono molto scelte - pera di poco i 4 mila euro. "Certo è sostiene Coassin - sostiene Coassin - anche se Vada bene, comunque, che che il mezzo di cui il Comune un'idea ce l'abbiamo già. Le una soluzione sarà trovata e dispone per il trasporto scola- vie da percorrere sono tre: in tempi brevi». stico non sarà più utilizzato sperare che la Provincia ci Alberto Comisso con l'inizio del nuovo anno conceda un contributo inte- © riproduzione riservata Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio medio
  23. 23. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Pordenone Sport pagina 28 Quotidiano SPORT & SALUTE Un corso sull'uso dei defibrillatori PORDENONE - L'associazione pordenonese organizza un corso teorico-pratico di "Basic life support and defibrillation". È la tecnica di primo soccorso nota con l'acronimo di "BIs",che prevede l'uso del defibrillatore. L'iniziativa si terrà in due sessioni di otto ore ciascuna (due sabati, dalle 9 alle 13): la prima il 17 e il 24 aprile, la seconda 1'8 e il lS maggio. La sede sarà la Sanisystern, in via Galilei 9 a Pordenone. L'iniziativa è patrocinata dalla Provincia. Iscrizioni entro il 10 aprile. Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio alto
  24. 24. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Udine Regione pagina 9 Quotidiano FUNZIONE PUBBLICA Annunci e scadenze sul web Comparto, mobilità on line TRIESTE - Dal posto di avvisi di mobilità che posso- enti che intendono accedere capitano della Polizia comu- no interessare tutti i dipen- a questa nuova possibilità, nale a Latisana a quello di denti del Comparto unico offerta loro dall'ultima Fi- funzionario tecnico alla Mo- del Friuli Venezia Giulia. nanziaria regionale. tizzazione della Provincia di Nella massima trasparenza La mobilità del personale Pordenone. Da ieri il sito e pubblicità, gli oltre lSmila all'interno del Comparto uni- internet della Regione, dipendenti pubblici a tempo co è infatti definita dalla www.regione.fvg.it. nelle pa- indeterminato della Regio- legge regionale "priorità as- gine dedicate alla Funzione ne e degli Enti locali potran- soluta", da porre in essere pubblica, ospita un nuovo no prendere visione on Une prima di ogni altra forma di servizio: la pubblicità degli degli avvisi emessi dagli assunzione dall'esterno. Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio basso
  25. 25. 27 MAR 2010 Il Gazzettino Udine Basso Friuli pagina 17 Quotidiano l'ACODEoono I suggestivi impianti del Consorzio acquedotto Friuli centrale CERVIGNANO - Gli avve- nimenti di questi ultimi giorni quali l'abolizione dell' Autorità di Ambito ter- ritoriale ottimale, decisa dal governo nazionale, una raccolta di firme, in provin- cia, per l'abolizione della legge della privatizzazione dell'acqua, e l'aumento del- le tariffe, ritenuto inevitabi- le, si sono aggiunti a quello relativo alla possibilità dell'acquedottizzazione tout - court, paventato dal "popolo delle fontane". Lungi dall'essere rassicu- rati dalle dichiarazioni dei presidenti del Cafc e del Tubone, gli esponenti del Comitato per la difesa delle fal- de acquifere hanno richiama- to l'attenzione sulla legge re- Acqua, itimori gionale. «In merito al- le fontane - fa notare Gianpao- lo Chendi - pur potendo conti- nuare ad usar- del Comitato le, non viene ne che l'acqua fa parte dei spesa una paro- bisogni primari dell'uomo la in merito alla e non può essere considera- loro salvaguar- ta come merce. dia». In proposito è stato soste- Da qui la pre- nuto che per fornire un occupazione ed servizio efficiente servono il rischio non ac- soltanto controlli efficaci, cettabile di un non consorzi. inquinamento Infine, la cancellazione che porterebbe degli Ato. La palla passa alla loro chiusu- ora di nuovo alla Regione ra. A tal propo- che dovrà decidere come sito ricorda Una manifestazione per l'acqua di tutti agire. Passare le competen- • Chendi i 400mi- ze alle Province, creare la ed i 600mila euro messi CERVIGNANO un'Agenzia od altra forma a disposizione dei Comuni di gestione, od anche un di Cervignano ed Aquileia, dal Tubone, per interveni- Salvaguardia unico Ato. In tale ottica il Comitato re prontamente nel caso dovesse verificarsi il citato dall'inquinamento ed il popolo delle fontane auspica che per i Comuni pericolo. Riguardo alla raccolta di chiesta dal popolo interessati della Bassa, si possa creare l'invocato, a firme, si parte dalla più volte ricordata affermazio- delle fontane suo tempo, sub-bacino. AlbertoLandi Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Apertura
  26. 26. 27 MAR 2010 Il Popolo Cronaca pagina 7 Settimanale LA PROVINCIA INVESTE 537 MILA EURO PER SISTEMARE 15 KM DI STRADE La Provincia stanzia 537 mila euro per sistemare e mettere in sicurezza 15 km di strade provinciali. Dodici le strade interessate ai lavori di asfaltatura e manutenzione. E 12 sono anche i comuni coin- volti, da Vito d’Asio a Morsano, da Aviano a Pasia- no. "Continua- mo - ha spiega- to Ciriani - a in- vestire su ope- re di manuten- zione che rendono più si- cure e percorri- bili le strade di nostra compe- tenza". Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio alto
  27. 27. 27 MAR 2010 Il Popolo Cronaca pagina 7 Settimanale Dura critica di Giorgio Zanin, leader dell’opposizione in Provincia "PordenonePensa degna del Minculpop A immagine e somiglianza di Ciriani" "U na manifestazio- del Presidente della Provin- ne degna del Min- cia". CulPop". Non le Un’altra considerazione Zanin manda certo a dire Giorgio Za- la fa in merito ai luoghi scelti nin, leader dell’opposizione in quali sede dei diversi appunta- Consiglio provinciale in merito menti in calendario. "Eccetto alla prossima edizione di Por- Pordenone, naturalmente, si denonePensa, la manifestazio- tratta esclusivamente di co- ne culturale ideata e promossa muni governati dal centrode- dalla Provincia di Pordenone. stra. Bello portare eventi di "Non entro nemmeno in meri- questo tipo a Casarsa, Vivaro e to ai contenuti della proposta, Giorgio Zanin a Fiume Veneto. Curioso però su cui, vista la quasi esclusiva che siano stati esclusi centri univocità di pensiero, pure si nemmeno dire che sia la Pro- quali San Vito, Cordenons, potrebbe discutere - spiega Za- vincia ad imporsi. Lo fa diret- Cordovado". nin -, mi limito piuttosto ad al- tamente il suo Presidente, in Ultima stoccata Zanin la lan- cune riflessioni. Innazitutto, persona. Tra l’altro, e siamo al- cia al funzionamento del Con- che cosa si propone la Provin- l’assurdo, in quella che è la più siglio provinciale. "La Com- cia con questa manifestazio- grande manifestazione cultu- missione Cultura, che magari ne? Io penso che l’ente do- rale proposta dall’Ente, l’as- su questi argomenti avrebbe vrebbe coordinare le risorse sessorato alla cultura non ha potuto esprimere un parere, nel territorio, sostenere le ini- avuto voce in capitolo". ancora non è partita. Perchè? ziative, non imporre le pro- "Ciriani fa quello che vuole e A causa delle beghe interne al- prie". gli altri glielo lasciano fare. la maggioranza. Pdl e Lega non "Qui addirittura - continua l’e- PordenonePensa è una vetrina si sono ancora accordati su chi sponente del Pd - non si può ad immagine e somiglianza tra loro deve avere la presiden- za della commissione e così siamo tutti fermi. Peccato che nel frattempo, oltre a Pordeno- nePensa, sia passata anche una riforma scolastica. Ma senza una commissione cultu- ra operativa, il Consiglio pro- vinciale non è stato messo nel- le condizioni di esprimersi". Carlo Candido Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Apertura
  28. 28. 27 MAR 2010 Il Popolo Friuli Occidentale pagina 19 Settimanale La provincia stanzia 537 mila euro Asfalto e sistemazione di dodici strade L a Provincia stanzia 537 mila euro per sistema- re e mettere in sicurezza 15 chilometri di stra- de provinciali. Dodici le strade interessate ai lavori di asfaltatura e manutenzione. E dodici sono anche i territori comunali coinvolti, per un piano di lavori che toccherà diversi punti della provincia, da Vito d’Asio a Morsano al Tagliamento, da Aviano a Pasiano. Gli interventi riguarderanno il rifacimento del manto stradale usurato dal tempo e dalla cresci- ta del volume di traffico. Il piano preliminare dei lavori è stato appena ap- provato dall’Esecutivo provinciale e a breve sarà pronto anche il definitivo. L’iter procederà poi con l’affidamento dell’appalto, previsto per quest’estate, in seguito al quale si darà concreto avvio (entro l’an- no) agli interventi. Quest’ultimi "verranno realizza- ti interamente con fondi della Provincia" -precisano il presidente provinciale Ciriani e l’assessore alla via- bilità Consorti -vogliamo infatti continuare a inve- stire sulle opere di manutenzione che rendono più sicure e percorribili le strade di nostra competen- za". I cantieri verranno aperti in diversi tratti di queste strade provinciali: s.p. 1 "della Val d’Arzino" in Co- mune di Vito D’Asio e San Vito al Tagliamento; s.p. 55 "di Pradis" in Comune di Vito D’Asio; s.p. 3 "di Or- gnese" in Comune di Cavasso Nuovo; s.p. 36 "di Ar- ba" in Comune di Vivaro; s.p. 6 "del Sile" in Comu- ne di San Giorgio della Richinvelda; s.p. 9 "Pede- montana Occidentale"in Comune di Aviano; s.p. 40 "del "Ponte di Madrisio" in Comune di Morsano al Tagliamento; s.p. 28 "del Reghena" in Comune di Se- sto al Reghena; s.p. 56 "di Cao Maggiore" in comu- ne di sesto al Reghena; s.p. 50 "di Sacile" nei comu- ni di Brugnera e Fontanafredda; s.p. 66 "di Piagno" in Comune di Azzano Decimo; s.p. 48 "di Tremeac- que" in Comune di Pasiano. Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Spalla destra
  29. 29. 27 MAR 2010 Il Popolo Cronaca pagina 7 Settimanale UN BUS NAVETTA NOTTURNO PER CHI HA BEVUTO TROPPO, OK DAL CONSIGLIO Nell’ultima seduta del Consiglio comunale si è di- scusso della possibilità di inserire, nella pianifica- zione del trasporto pubblico cittadino, un servizio di bus navetta notturno. Nell’intenzioni del proponente, il consigliere co- munale di An, Emanuele Loperfido, il servizio ver- rebbe così utilizzato da quanti avrebbero eccedu- to con l’alcol. Auguriamoci che la presenza di un bus navetta non diventi però un incentivo all’abuso di bevan- de alcoliche, una volta sparito lo spauracchio del "ritiro patente". Favorevole si è detto il sindaco Bolzonello che ha colto l’occasione, in tandem con il consigliere del- l’opposizione Pedicini, per auspicare che l’Atap vo- glia rivedere l’insieme delle proprie linee urbane. Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Taglio alto
  30. 30. 27 MAR 2010 Il Popolo Cronaca pagina 7 Settimanale CONTRIBUTI DALLA PROVINCIA Prodotti alimentari biologici Scade il 31 marzo il termine per presentare al- la Provincia la domanda di contributi per l’in- troduzione di prodotti biologici, tipici e tradi- zionali nelle mense scolastiche e negli asili. Il re- golamento è consultabile sul sito www.provin- cia.pordenone.it Per ulteriori informazioni con- tattare lo 0434 231342. Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile. 1/1 Breve

×