• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Business Plan "Piano di marketing per lo sviluppo turistico di Golfo Aranci
 

Business Plan "Piano di marketing per lo sviluppo turistico di Golfo Aranci

on

  • 28,386 views

The module "Business Plan" of the Master in Tourism Management of IULM university enables participants to elaborate a team entrepreneurial project based on a strategic and economical analysis, ...

The module "Business Plan" of the Master in Tourism Management of IULM university enables participants to elaborate a team entrepreneurial project based on a strategic and economical analysis, applying tools and methodologies learnt during the Master under the supervision of a tutor. The Business Plan "Piano di marketing per lo sviluppo turistico di Golfo Aranci" (MMT III edition) aims at developing a marketing plan for the tourism enhancement of the area of Golfo Aranci in Sardinia. Another objective is to evaluate the economic and financial feasibility of a new hotel in Golfo Aranci. The tutor of the project is Emilio Valdameri, President of Progetto Turismo.

Statistics

Views

Total Views
28,386
Views on SlideShare
27,141
Embed Views
1,245

Actions

Likes
27
Downloads
0
Comments
0

11 Embeds 1,245

http://www.alessiocarciofi.com 732
http://valoriprimilab.blogspot.com 264
http://www.slideshare.net 175
http://valoriprimilab.blogspot.it 65
http://valoriprimilab.blogspot.ch 3
http://www.valoriprimilab.blogspot.com 1
http://www.lmodules.com 1
http://marketingealtro.blogspot.com 1
http://www.google.it 1
https://www.google.it 1
http://webcache.googleusercontent.com 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Business Plan "Piano di marketing per lo sviluppo turistico di Golfo Aranci Business Plan "Piano di marketing per lo sviluppo turistico di Golfo Aranci Presentation Transcript

    • Business Plan Piano di marketing per lo sviluppo turistico di Golfo Aranci Milano, 21/06/07 Tutor: Ing. Emilio Valdameri Presidente Progetto Turismo
    • Gruppo 4
      • Studenti:
      • Battistella Barbara
      • Franza Loredana
      • Marceddu Claudia
      • Michielini Sabrina
      • Somma Simona
      • van Bennekom Albert
    • INDICE
      • INTRODUZIONE – OBIETTIVI E METODOLOGIA
      • 1. PRIMA PARTE - SCENARIO DI RIFERIMENTO
      • 1.1 Tendenza della domanda in Italia
      • 1.2 Tendenza della domanda in Sardegna
      • 2. SECONDA PARTE - ANALISI DELLA DESTINAZIONE
      • 2.1 Analisi del contesto
      • 2.2 Territorio e propensione all’ospitalità turistica
      • 2.3 Tendenza della domanda
      • 2.4 Indagine: ascolto del territorio
      • 2.5 Analisi SWOT
      • 3. TERZA PARTE - PIANO DI MARKETING
      • 3.1 Analisi dei competitor
      • 3.2 Processo di analisi
      • 3.3 Immagine
      • 3.4 Servizi
      • 3.5 Posizionamento
      • 4. QUARTA PARTE – PROPOSTE
      • 4.1 Interventi in progetto
      • 4.2 Interventi realizzabili da altri
      • 4.3 Riposizionamento
      • 4.4 La nostra proposta
    • Obiettivi e metodologia
      • OBIETTIVI:
      • Individuazione di un Piano di Marketing territoriale per lo sviluppo turistico della località di Golfo Aranci
      • Analisi della fattibilità economico-finanziaria di una struttura ricettiva/infrastruttura da realizzare nella destinazione
      • METODOLOGIA:
      • Analisi field: interviste e questionari alla popolazione e agli operatori nel settore turistico di Golfo Aranci
      • Sopralluogo nelle destinazioni individuate come competitor
      • Analisi desk: ricerca e analisi di documenti e pubblicazioni a livello regionale e locale
      INTRODUZIONE
      • PRIMA PARTE
      • Scenario di riferimento
    • Tendenza della domanda in Italia SCENARIO DI RIFERIMENTO Arrivi e presenze in Italia 2000-2005 ITALIANI STRANIERI Fonte: L’annuario del Turismo e della Cultura 2007, Touring Club Italiano
      • Come si deduce dai grafici precedenti, sia gli italiani che gli stranieri prediligono le strutture alberghiere rispetto a quelle complementari almeno per quanto concerne le rilevazioni ufficiali; infatti da una ricerca promossa da Rescasa e realizzata da Mercury srl emerge che le presenze non ufficiali sono almeno il doppio di quelle rilevate
      • Appare infatti evidente che i 4.000.000 rilevati ufficialmente nelle strutture italiane sono ampiamente insufficienti ad ospitare la domanda di turismo in Italia
      • Nel periodo preso in esame, si nota una crescita costante delle presenze straniere sia nel comparto alberghiero (5,2%) che in quello extra-alberghiero (7,1%). Al contrario, le presenze degli italiani nelle strutture alberghiere rimangono pressoché stabili (1,3%), mentre in quelle complementari subiscono un incremento del 10,5%
      • La categoria 3 stelle è la più scelta sia dagli italiani che dagli stranieri
      • Per le categorie superiori, 4 e 5 stelle, nel 2005 si registra una percentuale maggiore di presenze straniere (27,6%) rispetto a quelle italiane (17,5%)
      Tendenza della domanda in Italia SCENARIO DI RIFERIMENTO Fonte: L’annuario del Turismo e della Cultura 2007, Touring Club Italiano
    • Tendenza della domanda in Sardegna Andamento presenze 2002-2005 in Sardegna SCENARIO DI RIFERIMENTO Nell’arco 2002-2005, per quanto riguarda l’andamento delle presenze italiane, si registra un picco nel 2003, da questo anno in poi si verifica un decremento. Per gli stranieri, invece, nello stesso anno si registra bun picco negativo con una ripresa negli anni successivi, dove l’andamento rimane più o meno costante. Fonte: ISTAT 2007
    • Tendenza della domanda in Sardegna Il comparto 4, 5 e 5L ha registrato un aumento quasi costante delle presenze ogni anno SCENARIO DI RIFERIMENTO Fonte: ISTAT 2007 Andamento presenze 2002-2005 hotel 4*,5* e 5*Lusso in Sardegna
    • Tendenza della domanda in Sardegna SCENARIO DI RIFERIMENTO Perché i turisti scelgono la Sardegna? Da un’indagine promossa dall’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna e condotta nel 2006 è emerso che il 60% dei turisti sceglie la Sardegna per il mare; il 28% degli intervistati è interessato alla qualità dell’ambiente e alle bellezze naturali e solo il 12% alle attrattive culturali . Motivazioni della domanda verso la Sardegna Fonte: Indagine campionaria sull’immagine percepita della Sardegna come meta turistica, Assessorato al Turismo della Regione Sardegna, 2006
      • La Sardegna si conferma per tanto una destinazione prevalentemente BALNEARE, accomunando in tal senso sia turisti STRANIERI sia ITALIANI
      • Si rilevano tendenze diverse per quanto riguarda la tipologia di alloggio e di soggiorno:
      • Mentre gli italiani tendono a soggiornare in una sola località, i turisti stranieri preferiscono la vacanza itinerante
      • Inoltre, gli italiani tendono ad alloggiare in case in affitto o di proprietà, mentre gli stranieri scelgono prevalentemente gli alberghi 3, 4 o 5 stelle
      SCENARIO DI RIFERIMENTO Tendenza della domanda in Sardegna Fonte: Progetto Info Point Sardegna 2006, Assessorato al Turismo della Regione Sardegna Tipologia di alloggio
      • D all’indagine condotta nell’ambito del progetto Info Point Sardegna 2006 emerge un dato interessante in merito ad eventuali “incentivi per una vacanza non solo balneare”:
      Tendenza della domanda in Sardegna i l 27% degli Italiani intervistati (la percentuale sale al 28% per gli stranieri) sostiene che un incentivo a trascorrere in Sardegna una vacanza non solo di tipo balneare potrebbe essere la creazione di pacchetti turistici per la visita di aree protette e parchi naturali. SCENARIO DI RIFERIMENTO
      • SECONDA PARTE
      • Analisi della destinazione
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE  Analisi del contesto Golfo Aranci e Olbia
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Analisi del contesto Golfo Aranci e Capo Figari
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Analisi del contesto Isola di Figarolo
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Analisi del contesto La seconda spiaggia
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE
      • INQUADRAMENTO STORICO:
      • L'odierno paese nasce a metà dell'Ottocento come villaggio di pescatori
      • Alla fine dell’Ottocento, la Compagnia delle Ferrovie Sarde ottenne il trasferimento navale (che collegava la Sardegna alla penisola) da Olbia alla rada di Golfo Aranci, favorendo lo sviluppo del centro abitato
      • Ad oggi Golfo Aranci non viene percepita come una destinazione prettamente turistica, nonostante la sua vicinanza alla Costa Smeralda
      • CARATTERISTICHE DEL TERRITORIO:
      • Golfo Aranci si trova lungo la costa nord-orientale della Sardegna, nel territorio della Gallura
      • Il centro abitato si sviluppa lungo l’arco del Golfo di cui porta il nome, a ridosso del promontorio di Capo Figari, Sito di Interesse Comunitario di cui fa parte anche l’isolotto antistante di Figarolo
      Fonte:www.golfoaranci.com Analisi del contesto
      • CARATTERISTICHE SOCIALI E ECONOMICHE:
      • Popolazione residente: 2.206
      • Densità demografica: 58 ab/kmq
      • Superficie: 37,97 kmq
      • Livello di istruzione: l’88,24% della popolazione ha una licenza elementare/media inferiore/media superiore, solo il 3,3% possiede una laurea e il restante 8,42% è analfabeta o alfabeta senza titolo
      • Tasso di attività: 46,5%
      • Tasso di disoccupazione: 16,58%
      • Tasso di disoccupazione giovanile: 49,15
      • Tasso di occupazione: 38,79
      • Occupati per settore: 82% servizi, 12% industria, 6% agricoltura
      • Imprese attive: agricoltura e pesca 31, industria 23, costruzioni 37, commercio 66, servizi 99, totale 256
      ANALISI DELLA DESTINAZIONE Fonte: Piano di Gestione-Comune di Golfo Aranci (2006) Analisi del contesto
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Offerta ricettiva Fonte: www.sardegnaturismo.it Territorio e propensione all’ospitalità turistica STRUTTURA CATEGORIA LOCATION HOTEL GABBIANO AZZURRO **** Viale dei Gabbiani (G.A.) COLONNA BEACH HOTEL **** Golfo di Marinella HOTEL VILLA MARGHERITA **** Via Libertà (G.A.) HOTEL TABBY *** Via Vasco de Gama (G.A.) HOTEL BAIA CADDINAS *** CLUBRESIDENCE Viale Conca Caddinas (G.A) SARDINIA BLU RESIDENCE RESIDENCE Via Carducci (G.A.) CASA DEROSAS B&B Via Leopardi (G.A.) ACARAMARE CASE VACANZE Via degli Olmi (G.A.) BAIA ARANZOS *** Sos Aranzos HOTEL CASTELLO *** Via Libertà (G.A.)
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Fonte: www.sardegnaturismo.it/Piano di Gestione Comune di Golfo Aranci (2006)
      • TOTALE RICETTIVITA’:
      • Totale posti letto alberghieri: 1.297 (rappresenta l’1,5% del totale posti letto in Sardegna)
      • Totale posti letto seconde case: 16.155 ( rappresenta il 3,2% del totale posti letto seconde case)
      • Totale presenze annuali (2004): 29.787 (rappresenta lo 0,3% del totale presenze annuali in Sardegna)
      Territorio e propensione all’ospitalità turistica Offerta ricettiva STRUTTURA CATEGORIA LOCATION HOTEL KING’S ** Via Libertà (G.A.) HOTEL LA LAMPARA ** Via Magellano HOTEL STEFANIA **** Via Bora
    • Offerta ricettiva di Golfo Aranci rapportata a quella della Gallura ANALISI DELLA DESTINAZIONE Territorio e propensione all’ospitalità turistica Fonte: Piano di Gestione Comune di Golfo Aranci, 2006
    • Traghetti da/per Golfo Aranci Fonte: www.olbiagolfoaranci.it ANALISI DELLA DESTINAZIONE Territorio e propensione all’ospitalità turistica Golfo Aranci Civitavecchia Sardinia Ferries RFI Golfo Aranci Livorno Sardinia Ferries Corsica Ferries Golfo Aranci Fiumicino Tirrenia Navigazione
    • Compagnie operanti su Olbia
      • Aigle Azur  
      • Air Adriatic 
      • Air Alps 
      • Air Berlin 
      • Air Vallée 
      • Alitalia 
      • Alpi Eagles
      • Astraeus
      • Austrian Airlines Group
      • BLU LINE
      • BRITISH MIDLAND
      • Brussels Airlines
      • Channel Express Air Services
      • Czech Airlines
      • Darwin Airlines
      • Edelweiss
      • Easy Jet
      Europe Air Post Volare Airlines Flybaboo Welcome Air Helvetic Airways Wind Jet Iberia Intersky Italyairlines T.a.i. JetAirfly Lufthansa Meridiana Regional Spanair Star Airlines Swiss International Air Lines Thomas Cook Airlines Transaero Transavia Airlines Tui Fly Fonte: www.geasar.it/ita/aeroporto ANALISI DELLA DESTINAZIONE Territorio e propensione all’ospitalità turistica
    • Rotte nazionali e internazionali
      • Voli di linea Nazionali
      • Bari, Venezia, Napoli, Catania, Palermo Alpi Eagles
      • Bologna, Milano Linate e Malpensa, Roma Fiumicino, Verona, Torino, Firenze,
      • Cagliari Meridiana
      • Rimini, Bolzano, Parma, Genova, Ancona AirAlps , Alitalia
      • Genova, Cuneo, Perugia, Siena, Cagliari Air Vallée
      • Voli di linea Internazionali
      • Amburgo, Colonia/Bonn, Dusseldorf, Francoforte, Hannover, Monaco,
      • Stoccarda Tui Fly
      • Berlino, Ginevra, Londra Easy Jet, Edelweiss Air (GINEVRA)
      • Amsterdam Transavia
      • Zurigo Helvetic.com, Edelweiss Air
      • Barcellona, Madrid Iberia
      • Monaco Lufthansa
      • Lugano Darwin airline
      • Meridiana
      • Parigi, Graz
      Fonte: www.geasar.it/ita/aeroporto ANALISI DELLA DESTINAZIONE Territorio e propensione all’ospitalità turistica
    • Tendenze trasporto aereo
      • Nel 2007 sono stati attivati 15 voli low cost
      • Dal 2003 al 2005 c’è stato un incremento di passeggeri arrivati in Sardegna con i voli low cost del 350%
      • Nel 2006 tale percentuale cresce ancora del 21,67% (da 821.287 pax nel 2005 a 999.266 pax nel 2006)
      • Crescita del traffico: + 9,61% a Olbia e + 5,12% a Cagliari
      • Il traffico passeggeri in porti e aeroporti dal 2005 al 2006 cresce del 3,20 % sfondando la quota 11 milioni di persone in transito
      • 350mila i turisti spagnoli sbarcati in Sardegna negli ultimi tre anni
      • Nei primi tre mesi del 2007 sulla tratta Girona-Alghero hanno viaggiato 24mila pax (margini di riempimento degli aerei superori all’80%)
      Fonte: Documento redatto dall’a Assessorato al Turismo – Regione Sardegna Territorio e propensione all’ospitalità turistica ANALISI DELLA DESTINAZIONE
      • Domanda per la Gallura e Golfo Aranci
      • Gallura (Arzachena, La Maddalena, Palau, Santa Teresa e Olbia-Tempio)
      • FLUSSI TURISTICI
      • Dall’analisi dei flussi turistici complessivi è emerso che il 55,3% dei flussi annuali si concentrano nei mesi di Luglio e Agosto ; considerando l’intera stagione balneare (Giugno – Settembre) la percentuale sale all’86,2%
      • DURATA MEDIA DEL SOGGIORNO
      • 5,8 giorni
      • Golfo Aranci
      • FLUSSI TURISTICI
      • Concentrazione dei flussi turistici nei mesi di Luglio e Agosto : 49,8%
      • DURATA MEDIA DEL SOGGIORNO
      • 3,8 giorni
      ANALISI DELLA DESTINAZIONE Tendenza della domanda Fonte: Piano di Gestione Comune di Golfo Aranci , 2006
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE
      • Dal 27 al 31 maggio 2007 ci siamo recati in Sardegna, precisamente a Golfo Aranci, per effettuare un’indagine in loco. Tale indagine è consistita in:
      • Sopralluoghi nella destinazione di riferimento e nelle destinazioni competitor (San Teodoro, Porto San Paolo, Golfo di Marinella, Porto Rotondo, Portisco, Porto Cervo, Palau)
      • Somministrazione di questionari elaborati da noi, alla popolazione di Golfo Aranci, agli operatori turistici e ai rappresentanti delle istituzioni locali
      • Intervista ai rappresentanti delle istituzioni locali (Sindaco e Vicesindaco di Golfo Aranci, Responsabile Ufficio Turismo del Comune di Olbia) e ai rappresentanti delle Associazioni di categoria (Presidente del Consorzio Turistico di Golfo Aranci)
      Indagine: ascolto del territorio Metodologia operativa
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE
      • OBIETTIVO : rilevare la percezione da parte dei residenti e degli operatori di Golfo Aranci della realtà turistica attuale e del possibile sviluppo della destinazione
      • METODOLOGIA : indagine field tramite interviste e questionario, suddiviso in tre parti riguardanti i dati socio-demografici, situazione turistica attuale e futura
      • CAMPIONE : campione rappresentativo di 50 persone (circa il 5% della popolazione residente), suddiviso per:
      • genere
      • fascia di età
      • stato civile
      • residenza
      • occupazione
      • titolo di studio
      • fascia di reddito
      Indagine: ascolto del territorio
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio Dai due grafici si evince che la maggior parte della popolazione locale percepisce il turismo come un’opportunità per migliorare la qualità della vita La percezione del turismo
    • Effetti del turismo su Golfo Aranci Forte percezione dell’aumento del costo della vita Si nota una spaccatura per quanto riguarda la percezione della pulizia del paese ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio
    • Effetti del turismo su Golfo Aranci Secondo il 70% della popolazione il territorio non viene danneggiato dalla presenza dei turisti La maggior parte della popolazione ritiene che il traffico d’estate sia troppo elevato ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio Realizzazione di nuove infrastrutture Le due infrastrutture parimenti richieste dal campione intervistato sono il Museo del Mare e dei Pescatori e il Miglioramento dei servizi a Capo Figari
    • Realizzazione di nuove strutture ricettive Forte richiesta di strutture alberghiere: 51% alberghi di lusso, 16% alberghi economici. Nel comparto extra-alberghiero, le percentuali più elevate si registrano per le seconde case di proprietà (9%) e per i B&B (7%). ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio
    • Effetti della realizzazione del nuovo porto turistico ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio Oltre l’80% della popolazione locale ritiene che la realizzazione del Porto Turistico avrà delle ricadute positive sulla destinazione
      • Il 76% che è molto favorevole alla realizzazione del porto turistico ha specificato le motivazioni nel modo seguente (vengono evidenziati solo i picchi):
      • Miglioramento area degradata: 42,42% molto
      • Crescita valori immobiliari: 33,33% moltissimo
      • Nuovi servizi ed esercizi commerciali: 33,33% moltissimo
      • Nuovi posti di lavoro: 48,48% molto
      • Meglio non realizzarlo: 87,10% pochissimo
      • La destinazione ne trarrà beneficio: 45,45% molto
      • Non avrà successo a causa del terminal traghetti: 57,58% pochissimo
      • Aumento inquinamento delle acque: 36,36% poco
      • Perdita identità attuale: 42,42% pochissimo
      • Non cambierà quasi nulla: 60,61% pochissimo
      Effetti della realizzazione del nuovo porto turistico (analisi incrociata) ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio Picchi positivi
    • ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio Picchi negativi
    • Commenti da parte della cittadinanza
      • Maggiore comunicazione, promozione del territorio e programmazione
      • Formazione professionale e più lavoro per i giovani
      • Meno edilizia “turistica” (seconde case e residence) e potenziamento dei servizi base (fognatura, trasporti pubblici, collegamenti con Olbia)
      • Puntare sul turismo di Lusso/ Qualità
      • Realizzazione del Porto Turistico in una zona alternativa a quella prevista: Fuori dal golfo, oltre il porto commerciale. Progettare con criteri di eco-compatibilità.
      • Sviluppare il turismo naturalistico ( campeggio, trekking) e programmi di educazione ambientale
      • Incentivare l’imprenditoria locale
      • Costruzione di prime case
      ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio
    • Commenti da parte degli albergatori
      • Sbloccare le deroghe e le concessioni edilizie per ampliamento e ristrutturazione delle strutture ricettive già esistenti
      • Mancano attività di supporto (ex. Negozio per riparazione biciclette, lavanderie…)
      • Squilibrio di poteri tra piccole imprese locali e grandi investitori esterni
      • Mancanza di corsi di formazione turistica
      • Eccessivo sviluppo di seconde case, costruzioni troppo vicine al mare
      • Necessità di costruire nuovi alberghi
      • Manca la mentalità “turistica” imprenditoriale: un solo albergo tiene aperto tutto l’anno, anche i servizi e i ristoranti aprono solo d’estate, mancano le sinergie per destagionalizzare
      ANALISI DELLA DESTINAZIONE Indagine: ascolto del territorio
    • D PUNTI DI FORZA OPPORTUNITA’ MINACCE PUNTI DI DEBOLEZZA
      • POSIZIONE STRATEGICA/VICINANZA ALLA COSTA SMERALDA
      • FACILE E RAPIDA ACCESSIBILITA’
      • LA LOCALITA’ E’ GIA’ STRUTTURATA (BORGO DI PESCATORI)
      • SPIAGGE UBICATE IN POSIZIONE CENTRALE
      • OFFERTA RICETTIVA E DI SERVIZI DI QUALITA’ MEDIOCRE
      • VICINANZA ALLA COSTA SMERALDA
      • CONFIGURAZIONE DEL TERRITORIO (POCO CONCENTRATO)
      • COSTO TRASPORTO AEREO ANCORA TROPPO ELEVATO
      • IMMAGINE PERCEPITA COME DESTINAZIONE TURISTICA ANCORA NON ELEVATA
      • POSSIBILE SVILUPPO DI ROTTE LOW COST
      • POSSIBILITA’ DI UN ULTERIORE SVILUPPO NELLE AREE DISPONIBILI
      • SFRUTTARE AL MEGLIO LE AREE NATURALISTICHE
      • NUOVO PORTO TURISTICO
      • IN PARTE LA MENTALITA’ DELLA CITTADINANZA: DIFFIDENZA NEI CONFRONTI DEI CAMBIAMENTI
      • TASSA SUL LUSSO
      Analisi SWOT ANALISI DELLA DESTINAZIONE
      • TERZA PARTE
      • Piano di Marketing
    • An alisi dei competitor
      • I competitor:
      • Alghero
      • Baia Chia
      • Bosa
      • Budoni
      • Caprera/La Maddalena
      • Castelsardo
      • Costa Smeralda
      • Palau (Porto Raphael)
      • Porto Rotondo
      • Santa Margherita di Pula (Is Molas)
      • Santa Teresa di Gallura
      • San Teodoro (Puntaldia)
      • Stintino
      • Villasimius
      • Per ciascuna destinazione sono stati analizzati i servizi:
      • distanza da porti e aeroporti
      • musei
      • ristoranti guida Michelin
      • e l’ immagine:
      • strutture ricettive 4*, 5*, 5*L
      • campi da golf
      • centri benessere
      • porti turistici
      • teatri all’aperto
      • attrattori naturalistici
      • eventi culturali e sportivi
      • centri congressi
      PIANO DI MARKETING
      • Le due variabili che sono state inserite nella matrice sono:
        • Qualità e varietà di servizi ed infrastrutture turistiche
        • Immagine turistica percepita dal mercato
        • Al fine di posizionare ciascuna destinazione presa in considerazione nella matrice, è stato assegnato un punteggio da 0 a 10 ad ogni indicatore della qualità dell’immagine e dei servizi.
      PIANO DI MARKETING Processo di analisi Matrice di posizionamento: metodologia operativa
    • PIANO DI MARKETING Immagine Fonte:Istat 2004
    • PIANO DI MARKETING Immagine Fonte: www.pagineazzurre.com, Bertuzzi, Il grande libro del golf in Italia, Pendragon, 2005, siti dei singoli alberghi
    • PIANO DI MARKETING Servizi Fonte: www.viamichelin.it, www.sardegnaturismo.it
    • Posizionamento PIANO DI MARKETING
      • Dal grafico precedente emergono 5 posizionamenti differenti:
      • Alti servizi e alta immagine: Costa Smeralda e Porto Rotondo
      • Alti servizi e bassa immagine: Alghero, Palau e Castelsardo
      • Bassi servizi e bassa immagine: Golfo Aranci, Budoni, San Teodoro e Cannigione
      • Bassi servizi e alta immagine: Porto Raphael
      • Situazione intermedia: Santa Teresa di Gallura, Caprera-La Maddalena, Bosa, Santa Margherita di Pula, Baia Sardinia e Baia Chia. Da notare Villasimius e Stintino che pur avendo un’immagine intermedia, offrono pochi servizi
      • N.B.: evidenziamo due casi particolari, quello di Baia Sardinia, Cannigione e Costa Smeralda e quello di Palau e Porto Raphael. Nonostante le prime tre località appartengano al Comune di Arzachena e siano geograficamente vicine, presentano delle caratteristiche molto differenti dal punto di vista dell’immagine, dei servizi e della capacità ricettiva, cosi come le altre due destinazioni che si trovano sotto il Comune di Palau
      PIANO DI MARKETING Posizionamento
      • GOLFO ARANCI OGGI :
      • SERVIZI
      • Sostanziale carenza di servizi di base e complementari
      • Assenza di infrastrutture e luoghi di aggregazione
      • Attività commerciali fortemente dipendenti dalle fasce orarie dei traghetti e di conseguenza dai flussi dei passeggeri
      • Scarsi collegamenti interni con Olbia
      • Facilmente accessibile via mare e via aerea
      • IMMAGINE
      • Carenza di strutture ricettive alberghiere e punti di ristoro
      • Assenza di strutture e infrastrutture di qualità elevata (Resort 5 stelle, campi da golf, Spa ecc…)
      • Assenza di un porto turistico
      PIANO DI MARKETING Posizionamento
      • QUARTA PARTE
      • Proposte
    • Interventi in progetto Dalle nostre indagini, dai documenti raccolti, dai questionari somministrati e dalle interviste svolte sul posto abbiamo rilevato che è già in atto una azione di trasformazione e di riqualificazione di Golfo Aranci. Nonostante alcuni di questi interventi siano stati precedentemente inseriti all’interno del POR 2000-2006, non sono stati realizzati per mancanza di finanziamenti. Inoltre, avendo consultato il Piano di gestione del Comune di Golfo Aranci 2006, siamo venuti a conoscenza dello smantellamento della linea ferroviaria, della realizzazione del nuovo Porto Turistico e della rivalutazione dell’area SIC (Sito di interesse comunitario). E’ nostra intenzione completare le iniziative già in essere proponendo la realizzazione di una struttura ricettiva di categoria 4 stelle . PROPOSTE
      • Interventi Operativi :
      • Realizzazione porto turistico
      • Smantellamento linea ferroviaria
      • Realizzazione struttura ricettiva 5 stelle a Golfo di Marinella
      • Capo Figari e Isola di Figarolo :
      • Realizzazione sentieri equestri, di trekking e mountain bike
      • Predisposizione cartellonistica esplicativa
      • Recupero percorsi esistenti
      • Interventi di consolidamento Vecchio Pontile
      • Recupero vecchio Molo Isola di Figarolo
      • Realizzazione di vie ferrate su scogliera di Capo Figari (freeclimbing)
      • Belvedere Panoramico
      • Interventi di Educazione e di Informazione :
      • Predisposizione di materiale informativo sulla biodiversità finalizzato all’educazione ambientale dei residenti e dei turisti
      • Programma di educazione ambientale
      Interventi in progetto Fonte: Piano di Gestione Comune di Golfo Aranci-Por 2000-2006 - ASSE I - Mis. 1.5 (Rete Ecologica Nazionale) PROPOSTE
      • Potenziamento dei servizi esistenti e creazione di nuovi servizi
      • Creazione di una piazza e di luoghi di aggregazione per la comunità locale e per i turisti
      • Adeguamento della modalità di gestione delle attività commerciali ad un turismo stanziale
      • Implementazione dei collegamenti con Olbia
      • Realizzazione porto turistico (attualmente in progetto) con servizi annessi
      • Realizzazione di nuove strutture ricettive di lusso e infrastrutture di qualità
      Interventi realizzabili da altri PROPOSTE
    • Golfo Aranci domani: riposizionamento Riposizionamento PROPOSTE
      • Nel piano di riqualificazione urbana del territorio redatto dalla STU (Società di Trasformazione Urbana pubblico-privata) di Golfo Aranci, sono state individuate delle aree di intervento possibili da destinare a:
      • - realizzazione nuove unità abitative
      • - nuove strutture culturali, sportive, sociali e ricettive
      • - incremento dei servizi
      • - ottimizzazione della viabilità
      • In seguito al sopralluogo effettuato sulla destinazione ed all’analisi dei risultati della nostra indagine, tra i vari interventi ipotizzabili a Golfo Aranci, quello che ci sembra più idoneo proporre in questa fase iniziale di sviluppo della località è la realizzazione di una struttura ricettiva di categoria 4 stelle
      • L’area secondo noi più idonea per la realizzazione della struttura è denominata La “Piccola” , un’area dismessa della vecchia stazione ferroviaria, situata alle spalle del borgo storico dei pescatori proprio davanti alla zona dove sorgerà il nuovo porto turistico. La scelta di quest’area nasce anche dall’esigenza di bilanciare l’offerta ricettiva attualmente tutta concentrata nella parte occidentale del paese
      La nostra proposta PROPOSTE
    • La nostra proposta PROPOSTE
    • La nostra proposta Area d’ intervento individuata: La “Piccola” PROPOSTE
    • Il borgo dei pescatori La nostra proposta PROPOSTE
      • Realizzazione struttura ricettiva 4 stelle nell’area Piccola che si integra con delle infrastrutture (piazza e locali commerciali) per creare un luogo di aggregazione
      • CARATTERISTICHE STRUTTURA RICETTIVA
      • 60 camere: 50 doppie di cui 10 uso tripla, 5 quadruple, 5 junior suite
      • 150 posti letto
      • Servizi:
      • - Piscina
      • - Bar piscina
      • - Bar reception
      • - Ristorante (aperto anche a esterni)
      • - Centro benessere convenzionato
      • CARATTERISTICHE INFRASTRUTTURE
      • Piazza antistante l’albergo che ospita alcune attività commerciali e di intrattenimento
      • Locali commerciali di proprietà dell’albergo gestiti da esterni (centro benessere, gioielleria, negozio di abbigliamento, gelateria, agenzia di viaggi, pub/piano bar)
      La nostra proposta PROPOSTE
      • L’analisi della fattibilità si basa su dati parametrici forniti da consulenti del settore per le 60 camere di progetto:
      • superficie media per camera (compresi infrastrutture e servizi) 45 mq
      • superficie totale 2.700 mq
      • prezzo costruzione e arredo al mq 1.500 euro
      • totale investimento 4.050.000 euro
      • costo affitto previsto (7% dell’investimento) 283.500 euro
      • e su dati scaturiti dall’analisi del mercato di riferimento :
      • Stagionalità (apertura da Marzo ad Ottobre suddivisa in Bassa, Media, Alta, Altissima)
      • Tasso di occupazione
      • Listino per tipologia di camera e per stagione
      Analisi fattibilità economica della struttura ricettiva La nostra proposta
      • L’oggetto del nostro lavoro consiste nel valutare un investimento nella gestione della struttura ricettiva , poiché l’investimento immobiliare rientra già nel progetto di riqualificazione urbana del territorio previsto dalla STU.
      • Nello scenario ipotizzato, pertanto, abbiamo escluso dalle voci di costo:
      • Costo degli ammortamenti per i fabbricati e per il terreno
      • Costo del capitale investito
      PROPOSTE
    • PROPOSTE Il fatturato potenziale della nostra struttura ricettiva è stato calcolato in base ad un’analisi comparativa dei prezzi di 5 strutture direttamente concorrenti. Il prezzo medio è il risultato della media ponderata dei prezzi di ogni struttura considerando i giorni di apertura per ciascuna stagione e il tasso di occupazione.
      • La stagionalità degli alberghi concorrenti è di 7-8 mesi
      • Le tariffe si riferiscono a camera doppia con trattamento di prima colazione
      La nostra proposta
    • La nostra proposta Analisi fattibilità economica della struttura ricettiva PROPOSTE
    • La nostra proposta Andamento del flusso di cassa L’andamento del flusso di cassa dimostra che già al terzo anno si registrano i primi utili e che dal sesto in poi questo si stabilizza con una lieve crescita dovuta agli aggiornamenti dei listini (del 5% ogni 3 anni). PROPOSTE
      • Tasso di attualizzazione 5%
      • VAN € 824.938,73
      • INVESTIMENTO € 381.325,55
      • ROI 21,63%
      • PAYBACK 2 ANNI
      La nostra proposta Indicatori di valutazione dell’investimento Come si può vedere, con un investimento di € 381.325,55 al tasso di attualizzazione del 5% si ottiene un ROI del 21,63% al primo anno a regime: ciò permette di ottenere un PAYBACK di soli 2 anni. A tali condizioni l’investimento è da ritenersi REMUNERATIVO. PROPOSTE
      • L’ipotesi di progetto da noi delineata ha come conditio sine qua no l’effettivo riposizionamento di Golfo Aranci .
      • Nelle attuali condizioni socio-economiche della destinazione, infatti, una struttura con queste caratteristiche non sarebbe economicamente sostenibile
      PROPOSTE La nostra proposta Conclusione
    • CONTATTI Contatti Master in Tourism Management Università IULM Via Carlo Bo, 1 - 20143 - Milano Tel. +39 (0)2 891412815; Fax +39 (0)2 891412814 website: www.mtm.iulm.it mail: master.turismo@iulm.it