Your SlideShare is downloading. ×
0
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Youtube presentazione in corso
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Youtube presentazione in corso

218

Published on

YOUTUBE

YOUTUBE

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
218
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Cosè e che uso farneLicenze/copyrightGestire un account istituzionaleCome gestire il proprio profilo e i contenuti(anche pubblicitari)Produrre contenuti video di qualità: elementi base
  • 2. Lazienda che lo realizza è di proprietà della Google inc, con sede a San Bruno (California) sottoposta quindialle leggi degli USA. La pubblicazione di contenuti e la loro distribuzione attraverso siti registrati in italia è però,ovviamente, regolata dalle leggi del nostro paese.Lazienda che lo realizza è di proprietà della Google inc, con sede a San Bruno (California) sottoposta quindialle leggi degli USA. La pubblicazione di contenuti e la loro distribuzione attraverso siti registrati in italia è però,ovviamente, regolata dalle leggi del nostro paese.Lazienda che lo realizza è di proprietà della Google inc, con sede a San Bruno (California) sottoposta quindialle leggi degli USA. La pubblicazione di contenuti e la loro distribuzione attraverso siti registrati in italia è però,ovviamente, regolata dalle leggi del nostro paese.Lazienda che lo realizza è di proprietà della Google inc, con sede a San Bruno (California) sottoposta quindialle leggi degli USA. La pubblicazione di contenuti e la loro distribuzione attraverso siti registrati in italia è però,ovviamente, regolata dalle leggi del nostro paese.
  • 3. YouTube ha, tra le principali caratteristiche, la possibilità di incorporare i propri video allinterno di altri siti web,generando il codice HTML necessario. Questo consente di utilizzare Youtube, anche, come una sorta direpositor (gratuito) dei propri contenuti multimediali, sfurttando lenorme banda disponibile per garantire unavisione on line in buona qualità.Ma Youtube è soprattutto utile per raggiungere il numero enorme di utenti che accedono ogni giorno alle suepagine e al suo motore di ricerca.
  • 4. YouTube può essere usato dalla Pubblica amministrazione essenzialmente per distribuire documentimultimediali (video) di carattere politico, resoconti di consigli (regionali, provinciali, comunali), interviste asindaci, assessori, consiglieri, ed altri esponenti politici, ma anche servizi su attività, novità, progettidell’Amministrazione.Il valore aggiunto, offerto da youtube, è dato dai servizi di interazioni (rating e commenti) incorporati dalportale.Grazie a questi strumenti i cittadini possono esprimere il loro feedback, commentare, dare suggerimenti, maanche criticare ed esprimere il loro dissenso.
  • 5. I sistemi di interazione possono sempre essere disattivati, ma farlo rappresenta un grave errore. Gli utenti, oltread utilizzare i video prodotti rilanciandoli in vari servizi di SN come Facebook, sono abituati a commentare edesprimere parere sul contenuto del video visualizzato. Eliminare i commenti e il rating (possibilità di assegnareun punteggio) equivale ad essere considerati fuori dal circuito e quindi non interessanti. Youtube non si presta,quindi, ad un utilizzo della comunicazione politico e istituzionale non partecipativo.
  • 6. Licenze/copyrightI termini di servizio di youtube prevedono che gli utenti possono caricare video solo se hanno il permesso dellaproprietà dei diritti dautore e delle persone raffigurate. Gli utenti che inviano materiale concedono a YouTube lalicenza di distribuire e modificare il materiale caricato per ogni scopo. Questa licenza ha termine quandolutente cancella il materiale dal sito.
  • 7. implementare nei video dei brani musicali anche se sotto tutela della SIAE.YouTube, però, consiglia, sempre, di controllare attivamente i video, perché, si cita nel contratto di licenzad’uso :“le condizioni del trattamento della canzone/sottofondo musicale, potrebbero cambiare".Questo accordo non tutela da eventuali azioni legali da parte degli autori dei brani per uso non autorizzato deglistessi, soprattutto, se i video vengono distribuiti (utilizzando il codice di YouTube) su altri siti.In pratica, se utiliziamo una musica di sottofondo, una canzone, ma anche delle foto, per arricchire il nostrivideo, youtube concede alla Siae un compenso forfettario per la distrubuzione, ma, l’autore, potrebbe nonriconoscerci gratuitamente o addirittura non autorizzare l’uso delle proprie produzioni.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze CreativeCommons, licenze utilizzabili liberamente e gratuitamente.Vanno quindi evitati, per quanto possibile, contenuti coperti da diritti di autore senza autorizzazione. Siconsiglia di utilizzare brani e altri contenuti multimediali (disponibili in rete) rilasciati con licenze Creative
  • 8. 3) censurare contenuti ritenuti o segnalati come "scomodi" anche senza che ve ne sia richiesta;4) sospendere gli account a tempo indeterminato anche per violazioni non indicate del copyright e senzapreavviso, bloccando tutto il materiale caricato dallutente, i suoi preferiti e tutte le funzioni collegateallaccount.Alla luce di queste premesse, quando si attiva un canale su YouTube, da parte di una Pubblica Amministrazioneè bene:1) richiedere lautorizzazione formale al Dirigente responsabile a cui sono affidati i servizi di comunicazione,chiedendo lapprovazione del contratto di servizio rilasciato dal sito durante la registrazione. A tale proposito,nellautorizzazione, è bene precisare che: lutilizzo del servizio, anche se comporta la concessione allaziendadei diritti sopra elencati, rappresenta per lamministrazione un notevole vantaggio, sia per lopportunità didistribuire i propri contenuti ad un numero di utenti non raggiungibili con siti tradizionali ma, anche, per irisparmi ottenibili dallamministrazione nellutilizzo del servizio offerto gratuitamente per la distribuzione deipropri contenuti;2) procedere allarchiviazione su macchine dellamministrazione dei contenuti caricati sul sito di YouTube. Inquesto modo, anche in caso di chiusura dellaccount, i contenuti prodotti saranno sempre recuperabili. Sarebbeanche opportuno consentire agli utenti la possibilità di visualizzazione dei video utilizzando alternativamenteyoutube o i siti dell’amministrazione;3) prestare molta attenzione alla conservazione e gestione delle credenziali di accesso al servizio per evitare usinon consentito da parte di estranei;4) rendere il canale immediatamente identificabile come servizio realizzato dalla propria amministrazioneinserendo, attraverso lapposita interfaccia: il logo dellamministrazione, la denominazione dellufficio chegestisce il servizio, i recapiti dello stesso e in particolare un indirizzo email ufficiale aziendale.
  • 9. Come gestire il proprio profilo e i contenuti (anche pubblicitari) (anche pubblicitari)Testo segnaposto definito dallutente
  • 10. Per gestire bene un canale di YouTube non basta solo caricare i video. Occorre impegnarsi direttamente con gli utenti. Una corretta azione di moderazione del canale deve prevedere una quotidiana verifica dei contenuti. Lattività consiste in primo luogo nel dare risposte in tempi brevi ai commenti e alle eventuali domande poste dagli utenti.(
  • 11. Se volete raggiungere lo scopo di rendere il vostro canale interessate e soprattutto visitato,ottenendo la massima visibilità su YouTube, dovete dimostrare di essere attivi nella comunità e dinon aver scelto Youtube come mezzo di comunicazione unidirezionale. Per questo è benepermettere agli utenti di commentare i vostri video. Andate, quindi, nelle Impostazioni ed attivatetutti i servizi di “Activity Sharing”.
  • 12. In questo modo gli utenti potranno votare i video, diventare fan o addiritturaiscriversi al nostro canale ricevendo gli aggiornamenti. Ovviamente questorichiede un monitoraggio e una gestione attenta delle attività degli utenti.Attivate (in impostazioni) tutti gli allert sotto la voce “Email Options”.
  • 13. Se avete degli iscritti al canale, con le vostre risposte e, con il loro contributo, potete attivare unsistema che trasformi i vostri utenti in una sorta di team di marketing.E’ possibile incoraggiare tali attività, anche con specifici inviti (bollettini) che potete prepararedirettamente dalla home del vostro canale dopo esservi autenticati
  • 14. Ricordate che Youtube, come tutti gli altri canali di social network, si basa sul principio del passaparola.Se gestite altri servizi di social network, ricordate di attivare il servizio “AutoShare” che compare nellafinestra di “Caricamenteo video”. Potete attivare tutti iservizi proposti o solo alcuni. Una voltacollegati gli accout (è necessario avere le credenziali del servizio che vogliamo collegare) i nostri videocompariranno automaticamente nelle pagine web del social network scelto.
  • 15. Con un account gratuito, di tipo standard, non è possibile eliminare del tutto la pubblicità dalle pagineyoutube che riproducono i nostri video. La compilazione corretta del form di registrazione, consente, inogni caso, di avere pubblicità, per quanto possibile, compatibile con i contenuti trasmessi. E’ utile,comunque, nelle pagine del proprio portale, che eventualmente riproducono i video caricati su youtube,scivere una precisazione di questo tipo.
  • 16. Nelle impostazioni del canale, sotto la voce Manage Accaunt, “Contenuti visualizzatiinsieme ai miei video” è possibile eliminare/disattivare la pubblicità trasmessa durante ivideo.
  • 17. Sotto la voce Privacy, “Impostazioni di pubblicità” è possibile invece impedire di essereutilizzati per ottenere pubblicità mirata.
  • 18. GESTIRE I CONTENUTI - TESTO
  • 19. Attenzione ai tag e al testo
  • 20. Produrre contenuti video di qualità: elementi base elementi base
  • 21. YouTube fa uso della tecnologia di Adobe Flash per riprodurre i suoi contenuti maanche del nuovo formato html5 riproducibile sui apparati che non usano la tecnologiaAdobe (IPAD- IPHONE)
  • 22. Su Youtube è possibile caricare e quindi consentire la visualizzazione di video lin "alta qualità"(HQ) e in alta definizione (720p), ancora migliore rispetto allalta qualità (HQ).In ogni caso, unvideo caricato in alta definizione, risulta sempre riproducibile anche nelle definizioni inferiori.
  • 23. Indipendentemente dalla risoluzione e dal formato di riproduzione, la qualità di un video dipendeessenzialmente da tre fattori: la coerenza dei contenuti, le modalità di ripresa, il montaggio. Per ilcontenuto (soggetto) consigliamo di stabilire per quanto possibile un format, magari definendo unostoryboard.Un format molto usato per descrivere un evento, un provvedimento, una particolare novità èquello che parte con alcune scene rappresentative dell’argomento, su cui si sovrappone una voce fuoricampo che descrive “la notizia” e il tutto si conclude con un intervista. Ovviamente, ci posso essereinnumerevoli variazioni.
  • 24. Per le riprese consigliamo videocamere dotate di sistemi distabilizzazione dell’immagine o l’uso di cavalletti. Queste soluzionievitano gli effetti vibrazione e movimento che risultano sempre moltofastidiosi.
  • 25. Attenzione anche alla luce. Assicuratevi, sempre, che le riprese siano realizzate in condizioni di visibilitàaccettabili. Usate, se necessario i faretti.
  • 26. Il montaggio, per filmati semplici, puo essere eseguito con software anche gratuiti. Youtube offre un facile strumento di motaggio, online, raggiungibile, dopo essersi autenticati, sotto la voce“impostazioni” quindi “editor video”
  • 27. Consigliamo, comunque, di attrezzarsi con programmi in grado di fornire un minimo diprofessionalità alla produzione.
  • 28. Yuotube consente ormai la pubblicazione di filmati che vanno anche oltre i 15 minuti.Sconsigliamo, però, per un tipo di produzione istituzionale e di news, filmanti che superino i7 minuti. Molta attenzione deve essere dedicata alla parte audio.Usare sempre microfono esterni (non integrati con la telecamera) per le interviste
  • 29. Se usate musica di fondo attenzione a sovrapporre voci con musica. Limitate al massimo gli effettispeciali.Ricordate di lasciare almeno due secondi vuoti alla fine ed ad inizio del filmato, spessoYutube taglia le parti iniziali e finali dei video.
  • 30. Domenico Pennonewww.metromagazine.itdomenico@pennone.orgSkype: MimmoPenn

×