Internet base
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Internet base

on

  • 680 views

 

Statistics

Views

Total Views
680
Views on SlideShare
671
Embed Views
9

Actions

Likes
1
Downloads
11
Comments
0

2 Embeds 9

http://switchintortona.wordpress.com 8
https://switchintortona.wordpress.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Reti peer-to-peer Una rete peer-to-peer costituisce una soluzione semplice e economica per connettere meno di dieci computer. Ogni computer della rete di classe può essere attrezzato per svolgere dei compiti specifici. Supponiamo di voler realizzare un ipertesto sulla storia della nostra città; in questo caso è necessaria una divisione di ruoli e di compiti: Luigi lavorerà con le immagini (a Luigi assegneremo il computer 1 dove è installato un potente programma di grafica), Andrea si dedicherà alla redazione dei testi (gli assegneremo il computer 2 dove è installata l’ultima versione di Word) e Sara acquisirà brani audio e videosequenze (a Sara gli assegneremo il computer 3 dove si trova una scheda di acquisizione video). Al termine dei lavori tutti i file saranno condivisi e opportunamente assemblati.   Programmi per reti peer-to-peer: tra i programmi più diffusi che forniscono le funzionalità di rete peer-to-peer vanno citati LANtastic, Windows 98, Windows ME, OS/2 e Warp Connect.   Gestione dei file: Tutti gli utenti di una rete peer-to-peer memorizzano i file sul proprio computer. In rete tutti possono accedere ai file memorizzati sugli altri computer. Se un computer si guasta tutto il resto della rete non ne risente.   Modalità di scambio dei dati: Ethernet è la soluzione più diffusa ed economica per permettere ai dati di viaggiare sulla rete e inoltre è il tipo di rete più facile da configurare. Ethernet invia i dati alla velocità di 10 megabiti al secondo (Mbps). Fast Ethernet può inviare dati in reta alla velocità di 100 megabit al secondo. Il funzionamento di Ethernet è paragonabile a una conversazione tra persone educate. Ogni computer aspetta il suo turno prima di inviare i dati alla rete. Quando due computer tentano di inviare i dati contemporaneamente si verifica una "collisione". Dopo alcuni attimi, i computer inviano di nuovo i dati.
  • Reti client/server   Una rete client/server costituisce una soluzione altamente efficiente per connettere dieci o più computer oppure per connettere computer che scambiano grandi quantità di dati. Il server è il computer centrale su cui sono memorizzati i file di tutti gli utenti della rete. Il client è un computer che può accedere alle informazioni memorizzate sul server. Se il server si guasta, l’intera rete ne risente. Tutti gli utenti di una rete client/server memorizzano i file su un computer centrale. Sulla rete tutti possono accedere ai memorizzati sul computer centrale. Una rete client/server costituisce una soluzione altamente efficiente per connettere dieci o più computer oppure per connettere computer che scambiano grandi quantità di dati.   Programmi per reti client/Server: Tra i programmi più diffusi che forniscono funzionalità di rete client/server vanno citati NetWare e Windows NT4.0 e 5.0.   Il client: È un computer che può accedere alle informazioni memorizzate sul server.   Server: È il computer centrale su cui sono memorizzati i file di tutti gli utenti della rete.   Gestione dei file: Tutti i file sono memorizzati sul server e quindi è semplice gestirli, eseguire copie di riserva e proteggerli. Tuttavia, se il server si guasta, l'intera rete si blocca.  
  • Reti client/server   Una rete client/server costituisce una soluzione altamente efficiente per connettere dieci o più computer oppure per connettere computer che scambiano grandi quantità di dati. Il server è il computer centrale su cui sono memorizzati i file di tutti gli utenti della rete. Il client è un computer che può accedere alle informazioni memorizzate sul server. Se il server si guasta, l’intera rete ne risente. Tutti gli utenti di una rete client/server memorizzano i file su un computer centrale. Sulla rete tutti possono accedere ai memorizzati sul computer centrale. Una rete client/server costituisce una soluzione altamente efficiente per connettere dieci o più computer oppure per connettere computer che scambiano grandi quantità di dati.   Programmi per reti client/Server: Tra i programmi più diffusi che forniscono funzionalità di rete client/server vanno citati NetWare e Windows NT4.0 e 5.0.   Il client: È un computer che può accedere alle informazioni memorizzate sul server.   Server: È il computer centrale su cui sono memorizzati i file di tutti gli utenti della rete.   Gestione dei file: Tutti i file sono memorizzati sul server e quindi è semplice gestirli, eseguire copie di riserva e proteggerli. Tuttavia, se il server si guasta, l'intera rete si blocca.  
  • Reti peer-to-peer Una rete peer-to-peer costituisce una soluzione semplice e economica per connettere meno di dieci computer. Ogni computer della rete di classe può essere attrezzato per svolgere dei compiti specifici. Supponiamo di voler realizzare un ipertesto sulla storia della nostra città; in questo caso è necessaria una divisione di ruoli e di compiti: Luigi lavorerà con le immagini (a Luigi assegneremo il computer 1 dove è installato un potente programma di grafica), Andrea si dedicherà alla redazione dei testi (gli assegneremo il computer 2 dove è installata l’ultima versione di Word) e Sara acquisirà brani audio e videosequenze (a Sara gli assegneremo il computer 3 dove si trova una scheda di acquisizione video). Al termine dei lavori tutti i file saranno condivisi e opportunamente assemblati.   Programmi per reti peer-to-peer: tra i programmi più diffusi che forniscono le funzionalità di rete peer-to-peer vanno citati LANtastic, Windows 98, Windows ME, OS/2 e Warp Connect.   Gestione dei file: Tutti gli utenti di una rete peer-to-peer memorizzano i file sul proprio computer. In rete tutti possono accedere ai file memorizzati sugli altri computer. Se un computer si guasta tutto il resto della rete non ne risente.   Modalità di scambio dei dati: Ethernet è la soluzione più diffusa ed economica per permettere ai dati di viaggiare sulla rete e inoltre è il tipo di rete più facile da configurare. Ethernet invia i dati alla velocità di 10 megabiti al secondo (Mbps). Fast Ethernet può inviare dati in reta alla velocità di 100 megabit al secondo. Il funzionamento di Ethernet è paragonabile a una conversazione tra persone educate. Ogni computer aspetta il suo turno prima di inviare i dati alla rete. Quando due computer tentano di inviare i dati contemporaneamente si verifica una "collisione". Dopo alcuni attimi, i computer inviano di nuovo i dati.
  • Reti peer-to-peer Una rete peer-to-peer costituisce una soluzione semplice e economica per connettere meno di dieci computer. Ogni computer della rete di classe può essere attrezzato per svolgere dei compiti specifici. Supponiamo di voler realizzare un ipertesto sulla storia della nostra città; in questo caso è necessaria una divisione di ruoli e di compiti: Luigi lavorerà con le immagini (a Luigi assegneremo il computer 1 dove è installato un potente programma di grafica), Andrea si dedicherà alla redazione dei testi (gli assegneremo il computer 2 dove è installata l’ultima versione di Word) e Sara acquisirà brani audio e videosequenze (a Sara gli assegneremo il computer 3 dove si trova una scheda di acquisizione video). Al termine dei lavori tutti i file saranno condivisi e opportunamente assemblati.   Programmi per reti peer-to-peer: tra i programmi più diffusi che forniscono le funzionalità di rete peer-to-peer vanno citati LANtastic, Windows 98, Windows ME, OS/2 e Warp Connect.   Gestione dei file: Tutti gli utenti di una rete peer-to-peer memorizzano i file sul proprio computer. In rete tutti possono accedere ai file memorizzati sugli altri computer. Se un computer si guasta tutto il resto della rete non ne risente.   Modalità di scambio dei dati: Ethernet è la soluzione più diffusa ed economica per permettere ai dati di viaggiare sulla rete e inoltre è il tipo di rete più facile da configurare. Ethernet invia i dati alla velocità di 10 megabiti al secondo (Mbps). Fast Ethernet può inviare dati in reta alla velocità di 100 megabit al secondo. Il funzionamento di Ethernet è paragonabile a una conversazione tra persone educate. Ogni computer aspetta il suo turno prima di inviare i dati alla rete. Quando due computer tentano di inviare i dati contemporaneamente si verifica una "collisione". Dopo alcuni attimi, i computer inviano di nuovo i dati.

Internet base Presentation Transcript

  • 1. Internet base 1
  • 2. SommarioNozioni baseLe Reti – Rete client-server – Rete P2P – L’estensione delle reti - Internet -World Wide Web – Ipertesto e link – Utilizzare Internet – Gli italiani ed internet– Internet nel mondo – La banda larga – Banda larga e sviluppo –Banda larga in Italia – L’ADSL – La rete wireless – Il WiMax – Il modem –Il router – Il router wireless – Il firewallInternet percomunicare – informarsi – apprendere – scaricare - comprare e vendere –condividere –divertirsiSicurezzaMisure di protezione 2
  • 3. Le reti informatiche e le tecnologie collegate 3
  • 4. Reti di computerUna rete di computer è un insieme di computervicini o lontani che possono scambiarsiinformazioni via cavo proprietario o su lineatelefonica e satellitare consentendo a questidispositivi di comunicare tra loro e dicondividere informazioni e risorse.Le reti possono avere dimensioni differenti ed èpossibile ospitarle in una sede singola oppuredislocarle in tutto il mondo.La rete informatica permette di mettere incomune risorse, rendendo possibile lacollaborazione a distanza per la realizzazione diun progetto. Ciò aumenta la produttività in tuttii campi 4
  • 5. I vantaggi di una rete  In una rete, le informazioni e le risorse possono essere condivise.  E possibile condividere periferiche costose, come le stampanti.  E possibile centralizzare programmi informatici essenziali, come gli applicativi finanziari e contabili. 5
  • 6. 2 tipi di rete molto comuni:Reti peer-to-peer e reti client-server CLIENT-SERVER PEER-TO-PEER 6
  • 7. Server - clientIn una rete server-client ilserver è il computer centralesu cui sono memorizzati i filedi tutti gli utenti della rete.Il client è un computer chepuò accedere alleinformazioni memorizzate sulserver.Se il server si guasta, l’interarete ne risente. 7
  • 8. Server - clientOgni volta che un utenteeffettua la richiesta per unparticolare file, il serverinterroga il suo database erestituisce il filecorrispondente a quellorichiesto dal clientconnesso alla reteDi qui ha luogo iltrasferimento della risorsatra i due client. 8
  • 9. Peer-to-peer (P2P) In una rete peer-to-peer (P2P) tutti gli utenti di una rete possono accedere ai file memorizzati sugli altri computer. Se un computer si guasta tutto il resto della rete non ne risente. Grazie al modello P2P, i computer possono comunicare e condividere i file e altre risorse, invece di passare attraverso un server centralizzato. Ciascun computer (nodo) funziona sia da client che da server. 9
  • 10. Peer-to-peer (P2P) Quando scarichiamo un file stiamo effettuando un download, quando invece un altro utente prende un file dal nostro computer stiamo effettuando un upload. Questo sistema, molto ingegnoso, è spesso utilizzato per condividere musica e filmati (file-sharing). Da qui partono anche i problemi legali legati al copyright 10
  • 11. Client Client ClientClient H UClient B Server Client Client Rete Client - Server 11
  • 12. Dalla rete locale ad internetA seconda della loro estensione le reti di computer prendono nomi diversi: LAN MAN WAN INTERNET 12
  • 13. LAN (Local Area Network)È una rete su area localecomposta da un insieme dicomputer, stampanti ecc. collegatifra loro e posti entro unarealimitata. Normalmente questa èrelativa ad un ufficio o ad unedificio, ma può interessare anchepiù edifici in un raggio massimo diuna decina di chilometri. Unesempio tipico di Lan è quella dicasa, costituita da computer fissi(desktop), portatili (laptop) estampanti, collegati tra loro da unrouter 13
  • 14. INTRANET È una rete di computer che nasce con lo scopo di condividere dati e periferiche appartenenti a sistemi anche diversi fra loro (pensiamo, ad esempio, a reti aziendali create su piattaforme eterogenee) tramite uninfrastruttura fisica comune (cablaggio) ed un software di semplice utilizzo. Servendosi di una intranet, spesso denominata anche rete locale, le aziende hanno a disposizione uno strumento potente e veloce per comunicare e per accedere rapidamente ad informazioni importanti e sempre aggiornate. Generalmente ogni intranet serve ununica azienda, ma, utilizzando opportune configurazioni hardware e software (VPN), è possibile collegare tra loro le reti locali di diverse società, partner o fornitori.. 14
  • 15. MAN (metropolitan area network) È una Rete di trasmissione dati che serve unarea che corrisponde circa a quella di una grande città. Le reti di questo tipo vengono realizzate con tecniche innovative come, per esempio, la posa di cavi a fibre ottiche o la tecnologia wireless. Una MAN può essere formata dallunione di diverse LAN. 15
  • 16. WAN (wide area network)  Per WAN si intende un gruppo di dispositivi o di LAN collegate nellambito di una vasta area geografica, spesso mediante linea telefonica o altro tipo di cablaggio (ad es. linea dedicata, fibre ottiche, collegamento satellitare, ecc..).. 16
  • 17. INTERNET, la rete delle retiInternet è la "retedelle reti", cioè uninsieme di reti dicomputer sparse intutto il mondo ecollegate tra loro, acui possonoaccedere miliardi diutenti per scambiaretra loro informazioni 17
  • 18. Internet, 2 miliardi di utentiNei primi mesi del 2000,cerano solo 500 milioni diabbonati alla telefoniamobile in tutto il mondo e250 milioni di utentiInternet". Nei primi mesidel 2011, gli abbonati allatelefonia mobile hannosuperato i cinque miliardi,mentre gli utenti di Internethanno leggermentesuperato i due miliardi 18
  • 19. una piccolasezionedella reteinternet 19
  • 20. World Wide Web (WWW) “Grande ragnatela mondiale". Il World Wide Web, più brevemente detto Web, è un mezzo per la pubblicazione di informazioni multimediali su Internet in una forma semplice da usare. Per fare unanalogia con la televisione, Internet sarebbe lequivalente delle attrezzature per la trasmissione, come le antenne o le stazioni trasmittenti, mentre il World Wide Web corrisponderebbe al contenuto dei diversi programmi televisivi. 20
  • 21. World Wide Web (WWW) “Grande ragnatela mondiale". Il World Wide Web è composto da unnumero sterminato di pagine scritte conun linguaggio chiamato HTML ecollegate con dei link LINK (=collegamento). La pagina è webchiamata anche ipertestoIl link è del testo o un’immagine che unavolta cliccati con il mouse, rimandano adun’altra pagina web.Le pagine web vengono visualizzateattraverso particolari programmichiamati navigatori o browser. 21
  • 22. World Wide Web (WWW) “Grande ragnatela mondiale". Il LINK è usualmente una parola o una parte di testo(può essere anche di tipo grafico: disegno, vignetta,foto, ecc.), definito dal creatore della pagina web,che consente, tramite un click con il mouse, divisualizzare unaltra pagina - sullo stesso sito Weboppure verso un computer allaltro capo del pianeta -o di accedere ad una funzione particolare. Un linktestuale è in genere di colore azzurro e sottolineato.Quando la freccina del mouse viene posta su un linkcambia di forma assumendo laspetto di una maninacon lindice rivolto verso lalto. 22
  • 23. Attivare un link ipertestuale•Se ci si posiziona con ilmouse sul Link ilpuntatore si trasforma inuna piccola mano. 23
  • 24. Con Internet possiamo : Accedere a pagine multimediali in ambiente www Inviare e ricevere messaggi via (Posta elettronica) E-MAIL Partecipare a gruppi di discussione (News-group) Scaricare programmi e documenti (FTP). Accedere dal proprio PC ad un altro connesso in rete con (Telnet) Conversare telematicamente anche in modalità video(Chat e video-chat) Telefonare gratis o a prezzi molto ridotti 24
  • 25. LE ATTIVITÀ SVOLTE CON INTERNET DAGLI ITALIANIsecondo Istat 2011 Utilizzare la posta elettronica e cercare informazioni sono le principali attività in rete. Comunicare scambiandosi messaggi di posta elettronica si conferma la principale attività svolta in rete. L’80,7% delle persone di 6 anni e più che si sono collegate a Internet negli ultimi tre mesi lo hanno fatto prevalentemente per spedire e ricevere e-mail Al web ci si rivolge, inoltre, in quanto fonte di informazioni e conoscenza, sia per acquisire notizie su beni e servizi commerciali (68,2%), sia per documentarsi su 25 temi di attualità, consultando,
  • 26. LE ATTIVITÀ SVOLTE CON INTERNET DAGLI ITALIANIsecondo Istat 2011 Di rilievo la quota che si connette al web per usare servizi relativi a viaggi e soggiorni (49,3%), per acquisire informazioni sanitarie (45,1%), per cercare informazioni su attività istruzione o corsi (36,2%). Il 32,2% ricorre alla rete per utilizzare servizi bancari online, mentre meno diffuso è il suo utilizzo per scaricare software diversi da giochi (27,7%), effettuare videochiamate 26
  • 27. LE ATTIVITÀ SVOLTE CON INTERNET DAGLI ITALIANI secondo Istat 2011Decisamente più contenute appaiono lequote di utenti che hanno navigato in reteper trovare un lavoro (19,4%), venderemerci o servizi (12,4%), per seguire uncorso adistanza (6,5%) o sottoscrivereabbonamenti e ricevere regolarmente lenews online (4,6%).Rispetto al 2010 si registra un incremento 27
  • 28. Internet, utenti per nazione (2011) 6 Germania 65.125.000 79,9Pos. nel % sulla Stato/Regione Utenti internetmondo popolazione 7 Russia 59.700.000 43,0 8 Regno Unito 51.442.100 82,0 — Mondo 2.095.005.985 30,2 9 Francia 45.262.000 69,5 1 Cina 477.000.000 35,7 10 Nigeria 43.982.200 28,3 11 Indonesia 39.600.000 16,1 — Unione europea 338.420.555 67,3 12 Corea del Sud 39.440.000 80,9 2 Stati Uniti dAmerica 245.000.000 78,2 13 Turchia 35.000.000 44,4 3 India 100.000.000 8,4 14 Messico 34.900.000 30,7 4 Giappone 99.182.000 78,4 15 Iran 33.200.000 42,6 5 Brasile 75.982.000 37,4 16 Italia 30.026.400 49,2 28
  • 29. La tecnologia della reteEcco alcuni termini etecnologie alla basedello sviluppo dellereti informatiche 29
  • 30. Banda Larga - definizione Si tratta dell’Internet veloce, cioè della trasmissione e ricezione di una grande quantità di dati simultaneamente lungo lo stesso cavo, cosa che permette di far viaggiare filmati, musica e altri «file» pesanti senza impiegarci un tempo interminabile o bloccare tutto. Nel linguaggio corrente la banda larga viene associata alle linee Adsl, molto pubblicizzate in tv, che trasmettono dati e voce su canali differenti usando lo stesso «doppino» (cioè la coppia di fili di rame che viene utilizzata per trasmettere le comunicazioni telefoniche e i dati). Lo strumento migliore per la banda larga sono le fibre ottiche (anziché in rame) che trasmettono impulsi luminosi ma ancora non sono diffuse ovunque. La trasmissione a banda larga può avvenire anche via satellite. 30
  • 31. Banda Larga e sviluppoLa banda larga o «broadband» è una fattore cruciale dicrescita economica e di occupazione perché è la condizionenecessaria per tutta una serie di servizi, come levideochiamate o teleconferenza, il telelavoro (la possibilitàdi lavorare da casa come se si fosse in ufficio), latelemedicina (controllo a distanza e 24 ore su 24 dellecondizioni di salute di una malato) e la possibilità di una verainformatizzazione dei rapporti fra cittadini e pubblicaamministrazione e di quelli fra studenti e scuola.Una connessione Internet lenta può costare a un’aziendauna perdita di produttività, perché si impiega può tempo afare quello che i concorrenti fanno con la banda larga. Ilgoverno calcola che la diffusione di questo servizio a tuttal’Italia porterà un aumento del prodotto lordo di 2 miliardidi euro all’anno. 31
  • 32. La Banda Larga in l’ItaliaSecondo lultimo rapporto ISTAT i nuclei familiari chepossiedono un personal computer sono il 58,8%, quelli cheaccedono a Internet il 54,5% e infine i fortunati conconnessione a banda larga il 45,8%. Ovviamente quando cè incasa almeno un minorenne è facile trovare un PC (84,4%) eInternet (78,9%); allestremo opposto gli anziani di 65 anni epiù.Le famiglie del Centro-nord che dispongono di un accesso aInternet sono oltre il 56%, mentre circa il 49% dispone di unaconnessione a banda larga, a fronte di valori pari,rispettivamente, al 48,6% e al 37,5% nel Sud. La mediaeuropea di chi possiede un accesso al Web da casa è pari al 73%, nel nostro paese si ferma al 62 %.(dicembre 2011). 32
  • 33. ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line)È una tecnologia che trasforma un normale doppinotelefonico in una linea digitale ad alta velocità. Lanotevole ampiezza di banda fornita dallADSLconsente di accedere con maggiore rapidità allecaratteristiche multimediali dei siti web, come ivideo-clip, le animazioni e laudio di alta qualità. Ciòincrementa in maniera significativa lesperienza dellanavigazione online.Il traffico dei dati sul cavo avviene a velocitàmaggiore in ricezione rispetto alla trasmissione. Ciòrende tale soluzione particolarmente appetibile pergli utenti che stimano di dover scaricare molti piùdati di quelli che inviano. 33
  • 34. ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line)Dato che lADSl utilizza una normale linea telefonica,non cè bisogno di gettare nuovi cavi per installarla edusufruirne. Il segnale ADSL viene trasportato da duemodem dedicati - uno collegato al computer dellutentefinale (spesso incorporato in un router) e laltro a quellodel fornitore di servizi. E possibile navigare in internettramite ADSL e fare allo stesso tempo una telefonata.Ciò è consentito da appositi "microfiltri" che separano ilsegnale telefonico tradizionale, ovvero quello "voce", daquello "dati" della linea ADSL.Le prestazioni ottenibili dipendono fortemente dalladistanza dalla centrale, dalla qualità dei cavi, dallapresenza di eventuali disturbi elettromagnetici lungo lalinea. 34
  • 35. Rete wirelessÈ una rete locale senza fili basatasu apparati ricetrasmittenti adonde radio. Ha il vantaggio dipoter superare ostacoli fisici eridurre i costi di cablaggio ma èmeno veloce ed esposta adinterferenze. Wi-Fi (WirelessFidelity)è una connessionewireless con particolarispecifiche. Una zona Wi-Fi è unazona dove ci si può connetteread una rete senza fili (esempio,un bar, una biblioteca ecc.) 35
  • 36. WiMax La disponibilità di collegamenti in banda larga non è uniforme su tutto il territorio: vi sono ampie zone del Paese, generalmente quelle a minore densità di popolazione, dove gli investimenti necessari per l’ammodernamento della rete non sono giustificati dal possibile successivo ritorno economico. Così si è generato negli anni scorsi in Italia un vero e proprio divario nell’accesso a questo nuovo «servizio universale» da parte di cittadini residenti in aree diverse del Paese: il cosiddetto digital divide. Per ridurre il digital divide, possono, quindi, essere utilmente adoperate le tecnologie radio, come il WiMax, che richiedono costi di installazione di gran lunga inferiori a quelli richiesti dagli scavi per la posa di nuovi cavi o nuove fibre. 36
  • 37. WiMaxWiMAX è una tecnologia wireless a banda larga.Ha la possibilità, al pari di altre tecnologiewireless, di essere utilizzato su molti tipi diterritorio (si possono utilizzare sistemi WiMAX inambienti dallurbano al rurale). Il WiMax,sfruttando la propagazione via radio, è infatti ingrado di coprirein modo economico anche le aree piùdifficilmente raggiungibili e permette di realizzareconnessioni alla rete ad alta velocità (fino a 74Mbit/s) in unraggio di circa 50 chilometri (il WiFi arriva a pochedecine di metri).Questa tecnologia ha però subito una battutad’arresto a causa della crisi economica e diproblemi tecnici 37
  • 38. MODEMQuesto dispositivo viene chiamato MODEM (MOdulatore MODEModulatore). La funzione del modem è di convertire i segnaliDEMdigitali, provenienti da un computer o altro dispositivo con uscita delsegnale digitale in segnali analogici in grado di utilizzare la lineatelefonica; invece, in fase di ricezione viene eseguita loperazioneinversa cioè, i segnali telefonici, vengono demodulati e convertitinella sequenza di bit, originaleIl modem presente nelle nostre case si trova quasi sempreincorporato nel router, un dispositivo con compiti di gestioneavanzata della rete 38
  • 39. Il lavoro del modem (modulatore-demodulatore) 39
  • 40. Router l router (=instradatore) è un dispositivo che consente di connettere più computer tra loro (si crea quindi una "rete" di computer) in modo da poter condividere file e cartelle memorizzati nei vari computer connessi al router. Oltre a far condividere i file, il router riesce anche a far condividere i dispositivi hardware installati nei vari computer (come una stampante, uno scanner, ecc.). Se a questo router viene collegata anche una linea internet, farà in modo di condividere detta connessione internet a tutti i computer collegati. Pertanto il router è un dispositivo di "condivisione». I router, a differenza, dei modem che in genere si accontentano di driver che li rendono riconoscibili dal sistema operativo, hanno la necessità di essere configurati. 40
  • 41. Router wireless Il router wireless permette tramite un’antenna interna od esterna di collegare alla rete locale computer, stampanti ecc. senza l’uso di cavi. I computer o le stampanti devono essere provvisti di un dispositivo Wi-Fi. La comunicazione all’interno della rete locale può essere protetta da un sistema di codifica (crittografia) configurabile da parte dell’utente 41
  • 42. Firewall Il firewall è uno strumento di protezione, è la sentinella che regola il traffico da e verso la nostra rete interna. Un firewall consente di impedire a pirati informatici o programmi malevoli (malware) di accedere al computer tramite una rete o Internet, nonché di bloccare linvio di malware ad altri computer. . Ne esiste uno nei router (versione hardware) e uno nel sistema operativo (versione software) ed è configurabile. 42
  • 43. Comunicare 43
  • 44. Comunicare: i Blog  I Blog sono delle pagine web contenenti testo, grafica ecc., tenute aggiornate dall’autore, chiamato blogger. Rappresentano una sorta di diario in formato web 44
  • 45. Comunicare: il Voip Il Voip (Voice Over Internet Protocol) è una tecnologia che permette di telefonare tramite Internet, riducendo notevolmente i costi di connessione. E’ stato implementato con la funzione video che permette di vedere il corrispondente tramite una webcam. Questo protocollo è stato intregrato nei programmi di messaggistica istantanea come Yahoo Messenger o Windows Live Messenger 45
  • 46. Comunicare: la chat  La chat permette una conversazione diretta con altri utenti in linea. Inizialmente permetteva solo l’invio e la ricezione di messaggi scritti in tempo reale 46
  • 47. Comunicare: la Videochat Attualmente molti programmi di chat supportano anche la video e l’audio chat, ovvero la possibilità di vedere le persone con le quali si sta chattando (per mezzo della webcam) e di poter comunicare con loro (per mezzo di una cuffia ed un microfono) 47
  • 48. Principali funzionalita di Windows Live Messenger  Instant messaging  Chat  Emoticon  Scrittura a colori  Webcam (anche videoconferenza)  Audio  Trasferimento file  Giochi  Trilli  Chiamate telefoniche (VoIP)  Condivisione cartelle e file tra utenti  Bloccare un utente indesiderato  Stato dellutente:in linea/ non in linea..  Casella messaggi di posta elettronica 48
  • 49. Comunicare: I social Network Un social network (in italiano rete sociale) può essere definito come un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari. Il termine social network ha assunto in rete un valore particolare identificandolo come dei grossi portali dove i viaggiatori del Web si incontrano, in vari modi ed in maniera differente, per i più svariati motivi. Anche ciò che accomuna questi individui svaria in diversi argomenti, fattori comuni, o semplicemente in un modello nuovo di comunicazione. 49
  • 50. Comunicare: I social networkI due più famosi social network, Facebook e Twitter 50
  • 51. Comunicare: IL FORUM Il forum è uno strumento asincrono di comunicazione telematica attraverso il World Wide Web. Lutente può scrivere dei messaggi (post) che verranno pubblicati in uno spazio comune insieme ai messaggi degli altri utenti. Ad ogni messaggio potranno seguire diverse risposte (reply), che dovrebbero seguire largomento del messaggio originario (topic), costituendo un thread, abbreviato in 3D. Ciascun forum ha un preciso argomento e delle regole di comportamento più o meno esplicite (netiquette). Ciascun utente utilizza un nickname o alias, ovvero un nome di fantasia, per partecipare al forum. Molti forum richiedono una registrazione dellutente prima di inviare un messaggio, e in alcuni casi anche per poter leggere i messaggi. Da non confondere con la chat, che è uno strumento di comunicazione sincrono, il forum è asincrono in quanto i messaggi possono essere letti e ricevere risposte anche a distanza di tempo. Chiedere un consiglio in un forum rispetto ad un determinato problema può rivelarsi il modo migliore per trovare una soluzione. Esprimere la propria opinione in un forum è un modo per confrontarsi. 51
  • 52. Alcuni esempi di FORUM 52
  • 53. Trovare informazioni 53
  • 54. Trovare le informazioni 54
  • 55. Organizzare le informazioni: il Podcast  Il Podcast è un metodo per pubblicare file audio e video in Internet permettendo agli utenti di scaricarli in differita. Programmi appositi permettono lo scaricamento automatico delle nuove pubblicazioni.  lelenco dei podcast italiani www.audiocast.it/podlist;  Esempio di podcast.: www.gaudio.org/lezioni/informatica/informatica.xml  http://www.radio24.ilsole24ore.com/listaprog.php?podcast=1 Programmi di podcasting 55
  • 56. Tutto ciò che più ci piace su una sola pagina  Un modo intelligente di usare Internet è quello di tenere le pagine web che maggiormente ci interessano automaticamente aggiornate raggruppate ed organizzate in un solo programma di lettura senza dover perdere tempo nel cercarle nella rete.  I RSS (Rich Site Summary o Really Simple Syndacation) sono una tecnologia (in formato XML) che consente di fare ciò con il distribuire informazioni on-line, su più siti contemporaneamente. Solitamente i siti che adottano questa tecnologia producono dei file RSS, che contengono titolo, sommario e collegamento alla pagina integrale. Questi file, una volta generati, possono essere messi in rete e raccolti agevolmente da altri provider in cerca di "feed" (alimentazione, nutrimento).  Un esempioi:www.corriere.it/rss/scienze.xml)  Un lettore di RSS: Feedreader 56
  • 57. I Feed LRSS è un sistema per la distribuzione di contenuti che ti permette di ricevere in ogni momento sul computer le ultime notizie pubblicate per esempio da un giornale online I feed Rss comprendono il titolo, il sommario e lindirizzo internet (url) di tutti gli articoli pubblicati 57
  • 58. Trovare e organizzare le informazioni  L’Istituto “Don Milani – Depero”: Il sito della scuola: www.domir.it 58
  • 59. Comprare e vendere (e-commerce) 59
  • 60. Comprare-vendere 60
  • 61. Apprendere 61
  • 62. Apprendere 62
  • 63. Scaricare (download) 63
  • 64. Scaricare programmi 64
  • 65. Condividere 65
  • 66. Condividere risorse  La condivisione di risorse: www.del.icio.us 66
  • 67. Divertirsi 67
  • 68. Divertirsi 68
  • 69. Protezione Quando si naviga in Internet è molto facile esporsi ai rischi rappresentati dai virus, dagli spyware o minacce quali il phishing. Per proteggere il progrio computer è ncessario installare un buon programma antivirus acquistabile in negozio o in internet tenerlo sempre aggiornato giacchè appaiono sempre nuovi virus ed utilizzarlo regolarmente per la scansione del pc .Inoltre è utile adottare alcune misure di protezione Sulla rete esistono programmi antivirus gratuiti che però non proteggono in modo permanente il computer ma che possono essre utili per verificare se esso è stato infettato. Oltre agli antivirus, esistono 69
  • 70. Programmi per la protezione del pc 70
  • 71. Virus I virus informatici sono programmi in grado di copiare se stessi allinterno di altri programmi residenti sul disco fisso o floppy. Possono rovinare o alterare i dati memorizzati sul computer. V. polimorfo: virus in grado di autocriptarsi ogni volta che si replica, in modo da generare copie di se stesso criptate in maniera sempre diversa, rendendo,quindi, difficile lindividuazione da parte degli antivirus. V. macro: virus scritto con un linguaggio macro di una determinata applicazione. V. signature: stringa in codice binario, presente in molti virus informatici, che consente al SW antivirus di rivelarne la presenza. 71
  • 72. Spyware Spyware:sono tutti quei programmi che, in modo nascosto e invisibile, "spiano" gli indirizzi WEB (ma non solo...) più spesso visitati dallignaro proprietario del PC nei quali sono installati. Queste informazioni, spesso, vengono poi utilizzate per linvio di messaggi pubblicitari. Malware: neologismo usato per definire tutti i programmi 72
  • 73. phishing questo termine (storpiatura dell‘inglese "fishing", pescare), indica una truffa realizzata solitamente attraverso la posta elettronica. La potenziale vittima riceve una e-mail nella quale, un sito WEB commerciale, la informa che, a causa di qualche problema tecnico, deve comunicare nuovamente i propri dati personali. L‘e-mail, che apparentemente indirizza al sito dellazienda in questione, in realtà indirizza ad un documento Web appositamente camuffato. La vittima, quindi, ignara dellinganno inserisce nuovamente, oltre alle normali informazioni (nome, cognome, telefono, ecc.), anche dati estremamente preziosi, quali il codice della carta di 73
  • 74. programma antivirus Un antivirus è un software atto a rilevare ed eliminare virus informatici o altri programmi dannosi come worm, trojan e dialer. Il suo funzionamento si basa principalmente sulla ricerca nella memoria RAM o allinterno dei file presenti in un computer di uno schema tipico di ogni virus (in pratica ogni virus è composto da un numero ben preciso di istruzioni (codice) che possono essere viste come una stringa di byte, il programma non fa altro che cercare se questa sequenza è presente allinterno dei file o in memoria). Il successo di questa tecnica di ricerca si basa sul costante aggiornamento degli schemi che lantivirus è in grado di riconoscere effettuato solitamente da un gruppo di persone in seguito alle 74
  • 75. Freeware Alcuni programmi freeware utili per la protezione: Ad-Aware SE Personal – SiteAdvisor Freeware: programmi che possono essere usati e distribuiti gratuitamente ma di cui gli sviluppatori, spesso, ne mantengono comunque tutti i diritti. La differenza principale tra programmi freeware e OpenSource è che normalmente di un SW freeware non viene fornito il codice sorgente, cosa che invece accade sempre nel caso di OpenSource 75 Shareware: programmi coperti dal copyright che possono essere provati
  • 76. Antivirus gratuiti Recentemente alcune case produttrici hanno iniziato a rilasciare versioni utilizzabile gratuitamente dei propri prodotti con però delle limitazioni rispetto alla versione completa a pagamento, sia per quanto riguarda alcuni funzioni che sono disattivate, tanto per quanto riguarda lutilizzabilità solo per uso personale da parte di privati (e non di ditte, organizzazioni, ecc.). Tra le versioni gratuite di antivirus vi sono: PandaActiveScan – Virus Stop - Symantec 76
  • 77. strategie antivirali (1) Quando si naviga in internet evitare di scaricare eseguibili e soprattutto di eseguirli senza avere la certezza assoluta che la fonte è attendibile. Se lantivirus dichiara che non ha rilevato nessun virus sul binario scaricato, questo non vuol dire che non è contagiato, infatti potrebbe contenere un nuovo virus o magari il vostro antivirus non è aggiornato Quando si naviga su internet evitare di scaricare add-on ai propri programmi di navigazione se non si è più che sicuri della fonte quando si naviga in internet evitare di andare su siti che soprattutto offrono gratis cose che in realtà sono a pagamento, perché molte volte queste pagine cercano di sfruttare buchi presenti nel proprio browser per: installarvi un virus, reperire 77 informazioni salvate sul vostro PC (esempio la carta di credito se fate acquisti on-
  • 78. Strategie antivirali (2) quando si riceve una e-mail da uno sconosciuto, soprattutto se ha un allegato, è sempre meglio eliminarla e mai aprire lallegato od eseguirlo; se la mail arriva da un vostro conoscente ed ha un allegato non previsto o inaspettato magari chiedere conferma se lha spedito effettivamente lui Quando si ricevono mail con file eseguibili, magari spedite da un proprio conoscente, conviene sempre evitare di eseguirli. È meglio perdersi un filmato od un giochino divertente che vedere il proprio computer compromesso e doverlo reinstallare o far reinstallare da zero, magari perdendo tutti i lavori in esso contenuti quando si spediscono e-mail evitare di includere messaggi in formato ms-office, ma spedirli in formato testo o altro formato non contenente macro; richiedere che anche i 78
  • 79. strategie antivirali (3) quando vi spediscono delle mail a voi abilitare, in ms-office, la richiesta per lesecuzione delle macro; in questo modo sarà possibile sapere se il file contiene delle macro ed impedirne lesecuzione evitare di eseguire programmi non originali o per cui non è possibile controllarne la non compromissione (per esempio per tutti i file è possibile associare vari codici di protezione che permettono di identificare se il pacchetto è stato modificato da altri. Il più semplice di questi è l MD5) informarsi di quali sono i prodotti che nella storia recente hanno mostrato maggiori falle e permesso un più semplice contagio da parte degli ultimi virus e se possibile sostituirli allinterno del proprio elaboratore con programmi simili, ma che risultano più sicuri controllare costantemente gli aggiornamenti di sicurezza per tutti i prodotti che si affacciano 79 direttamente alla rete (sistema operativo, browser, client di posta, client irc, ...)
  • 80. Fine 80